Monotelismo

INFORMAZIONI GENERALI

Monotelismo è stato un 7a - secolo bizantino dottrina che ha accettato l'insegnamento di due nature in Gesù Cristo, come definito (451) presso il Concilio di Calcedonia, ma ha dichiarato che aveva solo uno o modalità di attività (energeia). La formula è stata Monothelitic ha adottato (624) di imperatore bizantino Eraclio come un compromesso che potrebbe essere accettabile per il Monophysites (Monofisismo) di Egitto e Siria.

Sergio, patriarca di Costantinopoli, battuto per la dottrina e ha vinto il sostegno degli egiziani e Monophysites armeno.

Cristologico controversie di una precedente età riapparso presto, comunque.

Sergio ha cercato l'appoggio di Papa Onorio I, che ha approvato il Monothelitic formula, in particolare il rifiuto di Chalcedonian insegnamento di "due testamenti".

Monotelismo è stato condannato da Onorio's successori e di Terzo Concilio di Costantinopoli (680).

Perché gli scritti di Onorio aveva contribuito alla diffusione di questo insegnamento, anche lui è stato condannato, anche se egli non è stato accusato di insegnamento formale di eresia.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Agnes Cunningham

Monotelismo

Informazioni avanzate

Monotelismo è stato un eresia, prevalentemente nella chiesa orientale nel settimo secolo che ha detto che ha avuto come Cristo, ma una natura (Monofisismo), in modo che aveva ma una volontà (greco monos, "solo"; thelein, "a volontà").

Imperatore Eraclio tentato di conciliare le monophysite vescovi, che ha dichiarato che il umana e divina nature in Cristo sono stati fusi insieme per formare un terzo, offrendo nel suo ecthesis (dichiarazione di fede) nel 638 l'opinione che Cristo ha lavorato attraverso una divina - energia umana .

Questo compromesso è stato in prima accettato di Costantinopoli e Roma, Sophronius, ma ben presto vescovo di Gerusalemme, ha organizzato il ortodossa opposizione al monotelismo.

Un'ammenda di difesa della persona di Cristo come uno in due nature con due testamenti è stato dato da Giovanni di Damasco.

Il Concilio di Calcedonia ha dichiarato che "Cristo ha due nature".

Ciò è stato ora modificato dal Consiglio di Costantinopoli, che ha dichiarato che Cristo ha avuto due testamenti, la sua volontà umana siano soggette alla sua divina volontà.

WN Kerr


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


Giovanni Damasceno, Esposizione della fede ortodossa, III; Un Harnack, Storia del Dogma, IV; AA Luce, Monofisismo; HP Liddon, la divinità di Nostro Signore.

Monotelismo e Monothelites

Informazioni cattolica

(A volte scritto MONOTHELETES, da monotheletai, ma l'ETA è naturalmente più tardi traslitterate in latino da I.) Un eresia del settimo secolo, condannato nel Sesto Consiglio generale.

E 'stato essenzialmente una modifica del Monofisismo, propagate all'interno della Chiesa cattolica, al fine di conciliare la Monophysites, nella speranza di riunificazione.

La questione teologica

La Monophysites abitualmente sono stati rappresentati dai loro avversari cattolica come negare a tutte le realtà la natura umana di Cristo dopo l'unione.

Questa è stata forse una logica deduzione da alcuni dei loro lingua, ma era ben lungi dall'essere il vero insegnamento del loro capo medici.

Ma almeno è certo che l'hanno fatta l'unità di Cristo (in cui sono insistito contro reale e presunta Nestorianizers) implica solo un principio di intenti e di volontà, e un solo tipo di attività o operazione (energeia).

Della personalità sembrò loro di essere manifestata nella volontà e di azione, e hanno pensato una sola personalità deve coinvolgere un unico e di una singola categoria di azione.

La Persona di Cristo, essendo divino-umano, deve quindi coinvolgere uno divino-umana volontà e uno divino-umana (cfr. EUTYCHIANISM; MONOPHYSITES E Monofisismo).

A. I due testamenti.

La dottrina cattolica è semplice, a tutti i suoi eventi in grandi linee.

La facoltà di volontà è parte integrante della natura umana: pertanto, nostro Signore aveva una volontà umana, poiché Egli ha preso una perfetta natura umana.

La sua divina volontà d'altra parte è numericamente uno con quello del Padre e lo Spirito Santo.

E 'pertanto necessario riconoscere due testamenti in Cristo.

Ma, se la parola si intende non la facoltà, ma la decisione presa dalla volontà (la volontà voluto, non la volontà disposti), allora è vero che i due testamenti sempre agito in armonia: non vi sono stati due testamenti disposti e due atti, ma un oggetto, si voluta; nella frase di S. Massimo, ci sono stati duo thelemata se mia gnome.

La parola è usata anche per indicare non una decisione della volontà, ma una semplice velleity o desidera, ut voluntas Natura (thelesis), in opposizione a quello voluntas rapporto (boulesis).

Queste sono solo due movimenti della stessa facoltà; entrambi esistono in Cristo senza alcuna imperfezione, e il movimento naturale della sua volontà umana è perfettamente soggetta alla sua razionale o la libera circolazione.

Infine, l'appetito è sensibile anche a volte si ha diritto.

Essa è parte integrante della natura umana e, quindi, esiste in perfetta la natura umana di Gesù Cristo, ma senza alcuna imperfezione del indotta da originale o effettivo, peccato: Egli non può avere passioni (in tal senso della parola che implica una rivolta contro la ragione), non concupiscenza, non "della carne".

Quindi questo "sarà inferiore" deve essere negato in Cristo, nella misura in cui essa è chiamata una volontà, perché resiste la volontà razionale (era in questo senso che Onorio è stato detto da Giovanni IV di aver negato che Cristo ha avuto una minore volontà), ma deve essere sostenuto in Lui misura in cui essa è chiamata volontà, perché obbedisce alla volontà razionale, e così è voluntas per participationem: infatti in quest'ultimo senso, il sensuale appetito è meno impropriamente chiamati, in Cristo di in noi, per quo perfectior est volens, eo più sensualitas in eo de voluntate habet.

Ma il senso stretto della parola (votuntas, thelema) è sempre razionale volontà, la libera volontà.

E 'quindi corretto affermare che in Cristo ci sono solo due testamenti: la volontà divina, che è la natura divina e umana razionale, che agisce sempre in armonia con e in libera sottomissione alla volontà divina.

La negazione di più di uno in Cristo di eretici necessariamente comportato l'incompletezza della sua natura umana.

Essi confuso come la volontà di facoltà con la decisione della Facoltà.

Essi hanno affermato che due testamenti deve significare volontà contraria, il che dimostra che non potevano concepire di due distinte facoltà aventi lo stesso oggetto.

Inoltre, hanno visto, giustamente, che la volontà divina è l'ultimo principio, a hegemonikon, ma una libera volontà umana che agiscono sotto la sua leadership sembrava loro di essere priva di oggetto.

Ma tale omissione impedisce il nostro Signore azioni di essere libero, da azioni umane, sia meritorio, anzi rende la sua natura umana nulla, ma un irrazionale, irresponsabile strumento di divinità - una macchina, di cui la divinità è la forza motrice.

Severo a nostra conoscenza del Signore è stato allo stesso modo di un tipo - Aveva solo conoscenza divina e non umana facoltà cognitive.

Approfondita di tali conclusioni non sono state contemplate dalla inventori del monotelismo, e Sergio negato solo due testamenti per affermare che non vi era alcuna ripugnanza in Cristo la natura umana ai suggerimenti del Divino, e certamente non vedere le conseguenze della sua disastrosa insegnamento.

B. Le due operazioni

Funzionamento o di energia, l'attività (energeia, operatio), è parallela alla volontà, in quanto vi è una sola attività di Dio, ad extra, comune a tutte le tre Persone, e che ci sono due operazioni di Cristo, a causa della sua due nature .

Energeia la parola non è qui occupato nel senso Aristotelean (actus, al contrario di Potentia, dynamis), per questo sarebbe praticamente identiche a esse (existentia), ed è una questione aperta tra i teologi cattolici se vi è uno esse in Cristo o due.

Né energeia qui significa semplicemente l'azione (come Vasquez, seguito da de Lugo e altri, ingiustamente detenuto), ma la facoltà d'azione, tra cui l'atto di Facoltà.

Petavius non ha alcuna difficoltà a confutare Vasquez, facendo riferimento agli scrittori del settimo secolo, ma egli stesso parla di duo operationum generi come l'equivalente di duo operationes, che introduce uno spiacevole confusione tra energeia e praxeis o energemata, che è tra le facoltà di azione e le molteplici azioni prodotte dalla facoltà.

Questa confusione di termini è frequente nella moderna teologi, e si verifica in antichi, ad esempio, Sophronius St.

Le azioni di Dio sono innumerevoli nella creazione e la Provvidenza, ma il suo è uno energeia, perché ha una natura delle tre Persone.

Le varie azioni del Figlio incarnato procedere da due distinte e unconfused energeiai, perché Egli ha due nature.

Tutte sono le azioni di un soggetto (agente o principium e), ma né la divina o umana, secondo la natura (principium quo) da cui sono suscitato.

La Monophysites sono stati quindi perfettamente ragione nel dire che tutte le azioni, umana e divina, del Figlio incarnato sono da uno a cui l'agente, che è il Dio-uomo, ma sono stati di sbagliato in dedurre che, di conseguenza, le sue azioni, sia umana e il Divino, tutti devono essere chiamati "theandric" o "divino-umano", e deve procedere da un unico divino-umano energeia.

St Sophronius, e dopo di lui S. Massimo e S. Giovanni Damasceno, è emerso che i due energeia produrre tre classi di azioni, dal momento che le azioni sono complesse e non sono dunque di mescolata l'umano e il divino.

(1) Ci sono Divina azioni esercitate da Dio il Figlio in comune con il Padre e lo Spirito Santo (ad esempio la creazione di anime o la conservazione dell 'universo) in cui la sua natura umana non ha alcuna parte qualsiasi, e questi non possono essere chiamati divino - umano, perché sono puramente Divino.

E 'vero che sia corretto dire che un bambino ha stabilito l'universo (dal communicatio idiomatum), ma si tratta di una questione di parole, ed è un accidentale, non un formale predication - che Egli è diventato un bambino ha stabilito l'universo come Dio , Non come un bambino, e di un'attività che è del tutto divina, non divino-umana.

(2) Vi sono altri Divina azioni che il Verbo incarnato esercitato in e attraverso la sua natura umana, come ad aumentare i morti di una parola, di guarire i malati di un tocco.

Qui l'azione divina si distingue dagli azioni umane di toccare o di parola, anche se li usa, ma attraverso questa stretta connessione theandric la parola non è fuori luogo per l'intero complesso atto, mentre l'azione divina come esercitato attraverso l'umano può essere chiamato formalmente theandric, o divino-umana.

(3) Anche in questo caso, ci sono azioni puramente umana di Cristo, come camminare o di mangiare, ma questi sono dovuti alla libera volontà umana, che agisce in risposta a una mozione di volontà divina.

Questi sono suscitato da un Potentia umana, ma sotto la direzione del Divino.

Pertanto sono anche chiamati theandric, ma in un altro senso - sono materialmente theandric, umano-divina.

Abbiamo visto quindi che ad alcuni di nostro Signore azioni theandric la parola non può essere applicato a tutti i; ad alcuni esso possa essere applicato in un certo senso, ad altri in un altro senso.

Il Concilio Lateranense del 649 anathematized l'espressione di una deivirilis operatio, Mia theandrike energeia, di cui tutte le azioni divine e umane vengono eseguite.

E 'un peccato che il rispetto per sentire gli scritti di Pseudo-Dionigi Areopagita ha impedito da teologi proscribing l'espressione deivirilis operatio tutto.

E 'stato dimostrato sopra che è corretto parlare di deiviriles actus o actiones o energemata.

Il kaine theandrike energeia, di Pseudo-Dionigi è stato difeso da Massimo Sophronius e come la Divina energeia, quando la produzione di misto (formalmente theandric) atti; theandric diventa così una corretta appellativo di Divina funzionamento in determinate circostanze, e questo è tutto.

Se la Monophysites, in generale, ha parlato di "una theandric operazione", ma un discorso di S. Martino a Lateranense Consiglio ci dice che un certo Colluthus non andare, anche per quanto riguarda questo, per timore che egli teme "theandric" potrebbe lasciare un margine di funzionamento per la natura umana, ha preferito la parola thekoprepes, Deo decibilis (Mansi, X, 982).

La negazione di due operazioni, ancor più che la negazione di due testamenti, rende la natura umana di Cristo inanimato uno strumento della volontà divina.

San Tommaso ricorda che se uno strumento partecipa l'azione di agenti che lo utilizza, ma anche uno strumento inanimato ha una attività di sola; molto più razionale la natura umana di Cristo ha un funzionamento del proprio superiore sotto la mozione essa riceve dal divinità.

Ma per mezzo di questo movimento superiore, le due nature agire di concerto, secondo le famose parole di San Leo's Tome: "agit enim utraque forma cum alterius communione ed è il proprium; verbo scilicet operante e Verbi est, et carne exsequente e carnis est unum horum coruscat miraculis, Aliud succumbit injuriis "(Ep. 28, 4).

Queste parole sono stati citati da Cyrus, Sergio, Sophronius, Onorio, Massimo, ecc, e ha svolto un gran parte nella controversia.

Questa interazione dei due operazioni, dalla dottrina cattolica del perichoresis, circuminsessio, dei due inseparabili unconfused e nature, come ancora una volta di San Leo: "Exprimit quidem sub distinctis actionibus veritatem suam utraque natura, sed Neutra si ab alterius connexione disjungit" (Serm. liv, 1).

St Sophronius (MANSI, XI, 480 ss.) E di San Massimo (Ep. 19) ha espresso questa verità a sin dall'inizio della controversia così come più tardi, e si è insistito su di S. Giovanni Damasceno.

San Tommaso (III, q. XIX, a. 1) e spiega: "Motum partecipa operationem moventis, et movens utitur operatione motivazione, sic et Utrumque agit cum communicatione alterius".

Krüger e altri hanno dubbi sul fatto che si potrebbe dire che la questione delle due operazioni è stato già deciso (come Loofs detenuti), per il momento Giustiniano.

Ma sembra che San Leo's parole, ancora prima, sono stati sufficientemente chiara.

Gli scritti di Severo di Antiochia presupporre che le sue cattolica avversari avrebbe difeso due operazioni, e un oscuro monaco nel sesto secolo, Eustasio (De duabus Naturis, PG, LXXIV, 909) accetta l'espressione.

Molte delle numerose citazioni dal greco e latino Padri fornito al Consiglio in Laterano e in altre occasioni sono inconcludenti, ma alcuni di essi sono sufficientemente chiara.

Veramente imparato come Sophronius teologi e Massimo non erano in perdita, anche se Cyrus e Onorio sono stati perplesso.

Eulogius il Patriarca di Alessandria (580-607) aveva scritto nei confronti di coloro che vi ha insegnato, ma il suo lavoro era sconosciuta a Cyrus e Sergio.

STORIA

L'origine dei Monothelite controversia è quindi riferito da Sergio nella sua lettera a papa Onorio.

Quando l'imperatore Eraclio nel corso della guerra che ha iniziato a circa 619, è venuto a Theodosiopolis (Erzeroum) in Armenia (circa 622), un nome Monophysite Paolo, un leader dei Acephali, ha pronunciato un discorso prima di lui a favore della sua eresia .

L'imperatore lo confuta con argomentazioni teologiche, e del resto ha utilizzato l'espressione "una operazione" di Cristo.

Più tardi (circa 626) ha chiesto di Cyrus, Vescovo di fasi e il metropolita di Lazi, se le sue parole sono state corrette.

Cyrus è stata incerta, e l'imperatore l'ordine scritto a Sergio il Patriarca di Costantinopoli, che Eraclio molto attendibile, per un consiglio.

Sergio in risposta inviato una lettera ha detto di essere stato scritto da Mennas di Costantinopoli a Papa Vigilio e approvato da quest'ultima, in cui più autorità sono stati citati per un funzionamento e una volontà.

Questa lettera è stata successivamente dichiarato di essere un falso ed è stato ammesso a essere tale in occasione del sesto Consiglio generale.

Si è verificato nulla di più, secondo Sergio, fino a quando nel mese di giugno, 631, Cyrus è stato promosso dalla imperatore alla Sede di Alessandria.

L'intero Egitto è stato poi Monophysite, e si è costantemente minacciato dai Saraceni.

Eraclio è stato senza dubbio molto ansioso di unire a tutti la Chiesa cattolica, per il paese è stato notevolmente indebolito dalla dissensi degli eretici tra di loro, e con la loro amarezza nei confronti della religione ufficiale.

Ex imperatori aveva compiuto gli sforzi per ricongiunzione, ma nel quinto secolo il Henoticon di Zeno era stato condannato dai papi ancora non aveva soddisfatto tutti gli eretici, e nel sesto secolo la condanna dei tre capitoli aveva quasi causato un scisma tra Oriente e A ovest senza il minimo placating la Monophysites.

Cyrus è stata per il momento più successo.

Immaginando, senza dubbio, come tutti i cattolici immaginato, che Monofisismo coinvolto l'affermazione che la natura umana di Cristo è stato un nonentity dopo l'Unione europea, egli ha accolto con gioia l'accettazione da parte della Monophysites di una serie di nove Capitula, in cui il Chalcedonian " due nature "è affermato," uno composito ipostasi ", e physike kai Kath hypostasin Enosis, insieme con la avverbi asygchytos, atreptos, analloiotos.

San Cirillo, il grande dottore della Monophysites, è citata, e tutto è soddisfacente fino a quando nel settimo proposizione nostro Signore è parlato di come "la sua divina di lavoro e la sua umana opere di uno theandric operazione, secondo il divino Dionigi".

Questa famosa espressione della Pseudo-Dionigi l'Areopagita è presa dalla critica moderna per dimostrare che egli ha scritto sotto Monophysite influenze.

Ma Cyrus creduto che si trattasse di uno ortodosso espressione, usata da Mennas, e approvata dal Papa Vigilio.

Egli è stato, pertanto, a trionfante la riunione per la Chiesa di un gran numero di Theodosian Monophysites, in modo che, come Sergio frasi, tutto il popolo di Alessandria e di quasi tutti i Egitto, la Tebaide, e dalla Libia, era diventata di una sola voce, e che in precedenza essi non sentire anche il nome di San Leo e del Concilio di Calcedonia, ora loro acclamato a gran voce nei santi misteri.

Ma il Monophysites ha visto più chiaramente, e Anastasio del Monte Sinai ci dice che si vantava "non avevano comunicato a Calcedonia, ma Calcedonia con loro, di riconoscere una natura di Cristo attraverso una operazione".

St Sophronius, un monaco molto venerata della Palestina, prima di diventare patriarca di Gerusalemme, è stato ad Alessandria in questo momento.

Egli ha fortemente contestato l'espressione "una operazione", e convinto di Cyrus della difesa di esso, si recò a Costantinopoli, e ha esortato a Sergio, su cui consulenza l'espressione era stata utilizzata, che il settimo Capitulum deve essere ritirata.

Sergio pensato che questo è difficile, in quanto sarebbe distruggere l'unione così gloriosamente effettuato, ma è stato finora colpito che egli ha scritto al Cyrus che sarebbe bene per il futuro a goccia di entrambe le espressioni "uno funzionamento" e "due operazioni", e ha ritenuto necessario deferire la questione al papa.

(Finora il suo racconto.) Questo ultimo procedimento deve mettere in guardia a non giudicare troppo duramente Sergio.

Essa può essere invenzione che egli è nato da genitori Monophysite (così Anastasio del Sinai); a tutti gli eventi è stato un avversario della Monophysites, e ha basato la sua difesa di "una operazione" sulla citazioni dei Padri spuri, nella sua lettera del Mennas ortodossa predecessore, che egli credeva di aver avuto l'approvazione di Papa Vigilio.

Egli è stato un politico che evidentemente sapeva poco teologia.

Ma egli aveva di più per rispondere per quello che ammette.

Cyrus non era stato davvero dubbia a prima.

La sua lettera a Sergio con grande gentilezza spiega che egli aveva detto l'imperatore è stato sbagliato, e ha citato le famose parole di San Leo's Tome a Flavio: "agit utraque natura cum alterius communione e proprium est" chiaramente come la definizione di due distinte operazioni, ma inseparabili ; Sergio è stato responsabile per lo portano in errore l'invio di lui la lettera del Mennas.

Inoltre, S. Massimo ci dice che Sergio aveva scritto a Teodoro di Pharan chiedendo il suo parere; Theodore concordato.

(E 'probabile che Stefano di Dora è stato sbagliato nel fare uno Theodore Monothelite prima di Sergio.) Ha anche lavorato alla Severian Paolo quello dagli occhi, lo stesso con il quale aveva contestato Eraclio.

Egli aveva chiesto George Arsas, un Monophysite seguace di Paolo Nero di Antiochia, di fornire lui con le autorità per il "una operazione", afferma nella sua lettera che egli era pronto a fare una unione su questa base.

L'Alessandrino San Giovanni Almsgiver (609 o 619) aveva preso questa lettera da Arsas con la sua mano, ed è stato impedito solo dalla irruzione dei Saraceni (619) di utilizzarlo per ottenere la deposizione di Sergio.

Nella lettera di Onorio, Sergio involontariamente sviluppa un altro eresia.

Egli ammette che "una operazione", anche se utilizzati da alcuni Padri, è una strana espressione, e potrebbe suggerire una negazione dei unconfused unione di due nature.

Ma la "due operazioni" sono anche pericolosi, suggerendo di "due testamenti contrario, come se, quando la Parola di Dio ha voluto soddisfare la sua passione salvifica, la sua umanità resistito e contraddetto la sua volontà e, quindi, due testamenti contrario dovrebbe essere introdotta, che è empi, perché è impossibile che nello stesso soggetto non vi dovrebbero essere due testamenti in una sola volta, e in contrasto l'uno con l'altro come la stessa cosa ".

Finora ha ragione, ma egli continua: "Per il risparmio dottrina dei santi Padri insegna chiaramente che il intellettualmente animato la carne del Signore non esegue il suo naturale movimento a parte, e dal proprio impulso a contrariwise, la direzione della Parola di Dio ipostaticamente unita ad essa, ma solo nel momento e nel modo e nella misura in cui la Parola di Dio vuole ", così come il nostro corpo è stato spostato dalla nostra anima razionale.

Qui parla di Sergio naturale volere di carne, e della volontà divina, ma non menziona la libera volontà superiore, che in effetti è del tutto subordinata alla volontà divina.

Egli può infatti essere inteso per includere questo intellettuale, in "intellettualmente animato la carne", ma il suo pensiero, non è chiaro e le sue parole semplicemente esprimere l'eresia di una volontà.

Egli giunge alla conclusione che è meglio semplicemente confessare che "l'unigenito Figlio di Dio, che è veramente sia Dio e l'uomo, le opere sia il Divino e le opere umane, e da uno e lo stesso Verbo di Dio incarnato e indivisibile procedere sia inseparabilmente quella divina e quella umana, come le operazioni di San Leo insegna: agit enim utraque, ecc "

Se queste parole e la citazione di San Leo significa nulla, significano due operazioni, ma Sergio's errore sta proprio in questo deprecating espressione.

Essa non può essere troppo attentamente tenere conto del fatto che la precisione teologica è una questione di definizione, e la definizione è una questione di parole.

Il divieto di le parole giuste è sempre eresia, anche se l'autore del divieto non ha alcuna intenzione eretica ed è semplicemente miope o confuso.

Onorio risposto reproving Sophronius, e lodando Sergio per respingere la sua "nuova espressione" di "due operazioni".

Egli approva le raccomandazioni formulate da Sergio, e non ha alcuna colpa per il capitula di Cyrus.

In un punto che va oltre o, per lui usa le parole: "Pertanto riconosciamo uno volontà del nostro Signore Gesù Cristo."

Si può facilmente credere la testimonianza di Giovanni Abate Symponus, che ha scritto la lettera di Onorio, che ha destinato solo a negare una minore volontà di carne in Cristo che contraddicevano la sua superiore volontà, e che egli non si riferiva a tutti i alla sua divina volontà , Ma in connessione con la lettera di Sergio tale interpretazione è poco più evidente.

E 'chiaro che Onorio non era più uno di dolo eretico è stato Sergio, ma è stato altrettanto errata nella sua decisione, e la sua posizione commesso l'errore di gran lunga più disastroso.

In un'altra lettera a Sergio, dice di aver informato Cyrus che le nuove espressioni, uno e due operazioni, devono essere diminuite, il loro utilizzo sono i più sciocchi.

In uno degli ultimi quattro mesi del 638 effetto è stato dato a la lettera del papa mediante l'emissione di un "Esposizione", composto da Sergio e autorizzato da l'imperatore, ma è noto come il Ecthesis di Eraclio.

Sergio morì 9 dicembre, pochi giorni dopo aver celebrato un Consiglio in cui il Ecthesis è stato acclamato come "veramente d'accordo con l'insegnamento apostolico", parole che sembrano essere un riferimento al suo essere fondata sulla lettera di Onorio.

Cyrus ricevuto la notizia di questo comune con grande rejoicings.

Ecthesis la stessa è una completa professione di fede in base ai cinque Consigli Generali.

La sua peculiarità consiste nella aggiunta di un divieto di espressione uno e due operazioni, e di un affermazione di una volontà in Cristo affinché non vuole contrario dovrebbero essere detenuti.

La lettera di Onorio era stato un grave atto, ma non una definizione di fede vincolante per tutta la Chiesa.

La Ecthesis è stata una definizione.

Onorio, ma non aveva alcuna conoscenza di esso, per lui era morto il 12 ottobre Il inviati che è venuto per l'imperatore la conferma del nuovo Papa Severino rifiutato di raccomandare l'Ecthesis a questi ultimi, ma ha promesso di laici che prima di lui per la sentenza (v. MAXIMUS Di Costantinopoli).

Severino, non consacrata fino a maggio, 640, morto due mesi più tardi, ma non senza aver condannato la Ecthesis.

Giovanni IV, lui che è riuscito nel mese di dicembre, non perse tempo in possesso di un sinodo per condannare formalmente.

Quando Eraclio, che aveva solo destinato a rendere operativa l'insegnamento di Onorio, sentito che il documento è stato respinto a Roma, egli disowned in una lettera a Giovanni IV, e di cui la colpa a Sergio.

Morì febbraio, 641.

Il papa ha scritto al figlio maggiore di Eraclio, dicendo che l'avrebbe senza dubbio Ecthesis ora essere ritirata, e scusarsi per il Papa Onorio, che non aveva lo scopo di insegnare uno volontà umana in Cristo.

San Massimo Confessore ha pubblicato una simile difesa di Onorio, ma nessuno di questi apologeti dice nulla di originale errore, il divieto di "due operazioni, che è stato prima di diventare ancora una volta il principale punto di controversia. In realtà su questo punto non Onorio di difesa è stato possibile. Ma Pyrrhus, il nuovo Patriarca di Costantinopoli, è stato un sostenitore della Ecthesis e confermato in un Gran Consiglio, che San Massimo, tuttavia, come rimprovera irregolarmente convocato. Dopo la morte di Costantino e l'esilio di suo fratello Heracleonas, Pyrrhus se stesso è stato esiliato in Africa Qui è stato convinto in una famosa polemica con San Massimo (qv) a rinunciare al ricorso a Vigilio e Onorio e di condannare la Ecthesis; andò a Roma e ha fatto la sua presentazione al Papa Teodoro , Giovanni IV morti (ottobre, 642).

Nel frattempo le proteste da Est non sono stati che vogliono.

St Sophronius, che, dopo essere stato Patriarca di Gerusalemme, è morto poco prima di Sergio, aveva ancora avuto il tempo di pubblicare a sua enthronization formale difesa del dogma di due operazioni e due testamenti, che è stato successivamente approvato dalla sesta.

Il presente documento notevole è stata la prima esposizione completa della dottrina cattolica.

E 'stato inviato a tutti i patriarchi, e S. Sophronius umilmente chiesto di correzioni.

La sua riferimenti a San Leo sono interessanti, soprattutto la sua dichiarazione: "Io accetto tutte le sue lettere e gli insegnamenti come procedere dalla bocca di Pietro il Coryphæus, e io li bacio e li abbraccio con tutta la mia anima".

Più avanti si parla di ricezione di San Leo's definizioni come quelle di Pietro, e di S. Cirillo come quelli di Marco.

Egli ha anche fatto una grande raccolta di testimonianze dei Padri a favore di due operazioni e due testamenti.

Egli ha infine inviato a Roma Stefano, Vescovo di Dora, il primo vescovo del patriarcato, che ci ha dato una commovente descrizione del modo in cui il santo lo ha portato al luogo santo del Calvario e ci addebitato lui, dicendo: "Tu shalt rendere conto a quel Dio che è stato crocifisso per noi in questo luogo santo, nella sua gloriosa e terribile avvento, quando Egli è venuto per giudicare i vivi ei morti, se tu ritardo e permettere la sua fede a essere in pericolo, dal momento che, come tu sai, io sono me stesso che, a causa delle invasioni dei Saraceni che scenderà su di noi per i nostri peccati. rapidamente passa, poi, da fine alla fine del mondo, fino a quando tu giunta alla Sede Apostolica, dove sono le fondamenta di il santo dottrine. Non una volta, non due volte, ma molte volte, fanno chiaramente noti a tutti quei santi uomini tutto ciò che vi è stato fatto, e non si stancano istantaneamente e sollecitando beseeching, fino al di fuori delle loro saggezza apostolico che porterà il giudizio fino alla vittoria. "

Sollecitato da quasi tutti i vescovi ortodossi d'Oriente, Stephen ha realizzato il suo primo viaggio a Roma.

Alla morte di S. Sophronius, la sua patriarcale vedere venne invaso dal Vescovo di Joppa, un sostenitore del Ecthesis.

Un altro eretico sedeva nella sede di Antiochia.

Ad Alessandria l'unione con il Monophysites è stato shortlived.

Nel 640 la città cadde nelle mani degli Arabi sotto Amru, e la sfortunata eretici sono rimasti fino ad oggi (salvo per un paio di mesi in 646) sotto il dominio degli infedeli.

Quindi tutta la Patriarcati di Costantinopoli, Antiochia, Gerusalemme, Alessandria e sono stati separati da Roma.

Eppure, senza dubbio, tranne che in Egitto, il grande numero di Vescovi e di tutta la loro greggi sono stati ortodossi e non aveva alcun desiderio di accettare la Ecthesis.

I vescovi di Cipro, indipendente da qualsiasi patriarca, ha tenuto un sinodo 29 maggio, 643, contro la Ecthesis.

Che scrisse a Papa Teodoro una lettera di entreaty: "Cristo, nostro Dio, ha istituito il tuo Apostolica sedia, O santo testa, come un Dio-fissi e immobili fondazione. Per tu, come veramente spake Verbo Divino, arte Pietro, e su il tuo fondazione pilastri della Chiesa sono fisse, e ti ha commesso le chiavi del regno dei cieli. Egli ti ha ordinato di impegnare e sciolto con autorità sulla terra e in cielo. Tu sei impostata come distruttore di profano eresie, come Coryphæus e leader degli ortodossi e intatta Fede. Non disprezzare allora, Padre, la fede dei nostri Padri, lanciata dalle onde e imperilled; disperdere la regola del sciocchi con la luce della tua conoscenza divina, O Santissima. Distruggi il blasphemies e insolenza dei nuovi eretici con le loro nuove espressioni. Per nulla è che vogliono il tuo ortodossa e pia tradizione definizione e per l'aumento della Fede in mezzo a noi. Per noi - O ispirato uno, è che detengono dialogare con i santi apostoli e sedersi con loro -- credere e da confessare di età in quanto la nostra stessa fasce, l'insegnamento secondo il santo e timorato di Dio, Papa Leone, e dichiara che 'ogni natura funziona con la comunione degli altri ciò che le è proprio' ", ecc Essi dichiarano pronto per essere martirizzati piuttosto che abbandonare la dottrina di San Leo: ma il loro Arcivescovo Sergio, quando la persecuzione è nata, è stato trovato dalla parte dei persecutori, non dei martiri.

E 'evidente che San Massimo e la sua costantinopolitano amici, St Sophronius e vescovi della Palestina, Sergio e il suo suffragans, non aveva alcuna idea che la Sede Apostolica era stata compromessa dalle lettere di Onorio, ma guardano ad essa come la solo porto di salvezza.

Analogamente, nel 646 i vescovi d'Africa e le isole adiacenti detenuti comuni, in nome del quale la primati di Numidia, Byzacene e la Mauritania ha inviato una lettera congiunta a Papa Teodoro, lamentandosi della Ecthesis: "Nessuno può dubitare che ci sia in Sede Apostolica una grande e inesauribile fonte di versare via acque per tutti i cristiani ", e così via.

Essi racchiudono lettere per l'imperatore e il patriarca Paolo, da inviare a Costantinopoli dal papa.

Hanno paura di scrivere direttamente, per l'ex governatore, Gregorio (che ha presieduto la disputation del suo amico di San Massimo a Pyrrhus) ha avuto revolted e si è fatto imperatore, e aveva appena stati sconfitti; questo è stato un colpo di ortodossia, che è messo in discredito a Costantinopoli.

Victor, eletto primate di Cartagine dopo le lettere sono state scritte, ha aggiunto uno dei suoi.

Paolo il patriarca cui l'imperatore Costante aveva sostituito Pyrrhus, non era stato riconosciuto da Papa Teodoro, che ha chiesto di lui che Pyrrhus prima dovrebbe essere giudicati da un Consiglio prima di due rappresentanti della Santa Sede.

Paul's risposta è conservato: i punti di vista egli espone sono quelli del Ecthesis, ed egli li difende facendo riferimento a Onorio e Sergio.

Theodore pronunciato una sentenza di deposizione contro di lui, e Paolo retaliated distruggendo il latino altare che apparteneva al Romano Vedi nel palazzo di Placidia a Costantinopoli, in modo che il papale inviati potrebbero non essere in grado di offrire il Santo Sacrificio, ma anche loro perseguitati , Insieme con molti ortodossi laici e sacerdoti, di prigionia, esilio, o strisce.

Paolo ma, nonostante questa violenza, non aveva alcuna idea di resistere alle definizioni di Roma.

Fino ad ora, Onorio non era stato disowned, ma difeso.

E 'stato detto che non aveva insegnato si, ma il divieto di cui il Ecthesis di due operazioni, ma uno è stato di esecuzione del corso Onorio aveva approvato, e come nulla fosse ancora, a quanto pare, è stato ufficialmente pubblicato a Roma su questo punto.

Paolo, un po ', naturalmente, pensato che sarebbe stato sufficiente, se egli è sceso l'insegnamento di una volontà, ed è vietato ogni riferimento a uno o due si vuole così come a un'unica operazione o due operazioni, ma potrebbe difficilmente essere sollecitato che questo non è stato in conformità con l'insegnamento di Papa Onorio.

Sarebbe un atto di pace, e l'Oriente e l'Occidente sarebbe nuovamente unita.

Paolo quindi convinto l'imperatore a ritirare la Ecthesis, e di sostituire per elaborare che confessione di fede una semplice sanzione disciplinare che vietano tutte e quattro le espressioni sotto le sanzioni più severe; nessuno dei imperatore's ortodossa soggetti hanno più il permesso di litigare su di loro, ma non è colpa è quello di collegare a qualsiasi che può essere usato sia alternativa in passato.

Trasgressione di questa legge è quello di coinvolgere la deposizione di vescovi e religiosi, di espulsione e di scomunica per i monaci, perdita di ufficio e dignità per i funzionari, le ammende per i più ricchi laici, punizioni corporali e permanente esilio per i più poveri.

Di questa legge crudele eresia è quello di essere innocente e ortodossia vietata.

E 'noto come il tipo di Constans.

Non si tratta di un documento Monothelite, perché vieta che l'eresia, così come la fede cattolica.

La data compresa tra il settembre 648 e 649 set.

Papa Teodoro morì 5 maggio di quest'ultimo anno, ed è stato riuscito nel mese di luglio di San Martino I. Nel mese di ottobre San Martino ha organizzato un Gran Consiglio presso la Lateranense, al quale sono stati 105 i vescovi presenti.

Il papa del discorso di apertura dà una storia della eresia, e condanna la Ecthesis, Cyrus, Sergio, Pyrrhus, Paolo, e il tipo.

Giovanni IV aveva parlato di Sergio rispetto, e Martin non menziona Onorio, perché è stato ovviamente impossibile difendere lui se la Tipo è stato quello di essere condannato come eresia.

Stephen di Dora, poi per la sua terza visita a Roma, ha presentato una lunga memoria, pieno di devozione alla Sede Apostolica.

Una deputazione seguito, di 37 abati greco residenti in o vicino a Roma, che aveva apparentemente fuggiti prima Saraceni dalle loro diverse case a Gerusalemme, l'Africa, l'Armenia, Cilicia, ecc chiesto la condanna di Sergio, Pyrrhus, Paolo, e Cyrus e la anathematizing del Tipo di apostolica e la testa Sede.

Il eretica leggere i documenti sono stati parte di una lettera di Teodoro di Pharan, il settimo proposta di Cyrus, la lettera di Sergio a Cyrus, estratti del sinodi detenuto da Sergio e Pyrrhus (che era ora pentita del suo pentimento), e l'approvazione del la Ecthesis di Cyrus.

La lettera di Sergio a Onorio non è stato letto, né è stato detto nulla circa la corrispondenza di questi ultimi con Sergio.

San Martino riassumere, quindi la lettera di Paolo a Papa Teodoro e il tipo sono stati letti.

Il Consiglio ha ammesso la buona intenzione di quest'ultimo documento (così come pezzi di ricambio per l'imperatore pur condannando Paolo), ma è dichiarato eretico per il divieto di insegnamento di due operazioni e due testamenti.

Numerosi estratti dai Padri e dal Monophysite scrittori sono stati letti, e venti canonici sono stati concordati, la diciottesima che condanna di Teodoro di Pharan, Cyrus, Sergio, Pyrrhus, Paolo, il Ecthesis, e il tipo, sotto anatema.

Una lettera a l'imperatore è stato firmato da tutti.

Una lettera enciclica è stata trasmessa in tutta la Chiesa in nome di San Martino e il Consiglio, indirizzata a tutti i vescovi, sacerdoti, diaconi, abati, monaci, asceti, e di tutta la pienezza sacro della Chiesa cattolica.

Questo è stato un finale e completa la condanna della politica costantinopolitano.

Roma aveva parlato ex cathedra.

Stephen di Dora era stato nominato prima vicario papale in Oriente, ma che aveva di errore è stato informato solo del suo dovere di deporre eretica vescovi, e che egli non è stato autorizzato a sostituire i vescovi ortodossi al loro posto.

Ora il papa ha dato questa commissione a Giovanni, Vescovo di Filadelfia in Palestina, che è stato ordinato di nominare vescovi, sacerdoti, diaconi e nel Patriarcato di Antiochia e di Gerusalemme.

Martin ha anche inviato lettere a questi Patriarcato, e di Pietro, che sembra essere stato governatore, chiedendogli di sostenere il suo vicario; questo Pietro è stato un amico e corrispondente di San Massimo.

Deposto il papa Giovanni, arcivescovo di Tessalonica, e hanno dichiarato che la nomina di Macario di Antiochia e di Pietro di Alessandria ad essere nullo.

Constans retaliated di San Martino che hanno rapito a Roma, e prese un prigioniero a Costantinopoli.

Il santo ha rifiutato di accettare l'Ecthesis, e dopo sofferenze, molti dei quali egli stesso si è connessi in un toccante documento, morì martire in Crimea nel mese di marzo, 655 (cfr. Papa Martino I).

San Massimo (662), il suo discepolo, il monaco Anastasio (anche 662), e un altro Anastasio, un inviato papale (666), è morto di maltrattamenti, martiri per la loro ortodossia e la devozione alla Sede Apostolica.

Mentre San Martino è stato insultato e torturato a Costantinopoli, il patriarca Paolo è stato di morire.

"Purtroppo, questo aumenterà la gravità della mia decisione", ha esclamato per l'imperatore, che lui pagato una visita, e Costante è stata indotta a risparmiare la vita del Papa per il momento.

A Paolo la morte di Pyrrhus è stato restaurato.

Il suo successore di Pietro ha inviato una lettera al ambigua Papa Eugenio, che non ha fatto menzione di due operazioni, osservando così la prescrizione di quel tipo.

Il popolo romano ha sollevato una sommossa quando è stato letto in Sta.

Maria Maggiore, e non avrebbe permesso al Papa di continuare la sua massa fino a quando egli ha promesso di respingere la lettera.

Constans inviato una lettera al papa Gregorio da uno, con un dono a San Pietro.

E 'stato a Costantinopoli dice che il papa's inviati avrebbe accettato una dichiarazione di "uno e due testamenti" (due a causa della natura, uno per conto dell'Unione).

San Massimo rifiutato di credere la relazione.

In realtà Pietro ha scritto al Papa Vitaliano (657-672) professare "uno e due i testamenti e le operazioni" e aggiungendo mutilate citazioni dai Padri, ma la spiegazione è stato pensato insoddisfacente, presumibilmente perché è stato solo un pretesto per sostenere il tipo.

In 663 Constans venuto a Roma, che intende rendere la sua residenza, a causa della sua impopolarità a Costantinopoli, oltre che la messa per il papa a morte e proscribing la fede ortodossa, che aveva ucciso suo fratello Teodosio.

Il papa ha ricevuto lui con tutto il dovuto onore, e Costante, che aveva rifiutato di confermare le elezioni di Martin e Flavio Eugenio, ordinato il nome di Vitalian di essere iscritto sul dittici di Costantinopoli.

Non si parla sembra essere stato fatto di quel tipo.

Constans ma non ha trovato Roma piacevole.

Guastarsi dopo le chiese, si ritirò in Sicilia, dove il popolo oppresso.

È stato assassinato nel suo bagno in 668.

Vitalian oppone vigorosamente ribellione in Sicilia, e Costantino Pogonatus, il nuovo imperatore, ha trovato l'isola in pace per il suo arrivo.

Non sembra che egli ha preso alcun interesse per il tipo, che sicuramente non è stata eseguita, anche se non abolita, perché egli è stato completamente occupato con le sue guerre contro i Saraceni fino al 678, quando ha stabilito di convocare un'assemblea generale Consiglio di porre fine ciò che ha considerato come un litigio tra le sedi di Roma e di Costantinopoli.

Ha scritto in questo senso Papa Dono (676-78), che era già morto.

Il suo successore S. Agatho quindi riunito un sinodo a Roma e ha ordinato altri che si terrà in Occidente.

Un ritardo di due anni è stato causato così, e la eretica Theodore patriarchi di Costantinopoli e Macario di Antiochia ha assicurato l'imperatore che il papa ha disprezzato la Easterns e il loro monarca, e hanno cercato, ma invano, di ottenere il nome del Vitalian rimosso dal dittici .

L'imperatore ha chiesto per tre rappresentanti almeno di essere spedito da Roma, con dodici arcivescovi o vescovi da Ovest e da quattro monaci provenienti da ciascuno dei monasteri greco in Occidente, forse come interpreti.

Egli ha anche Theodore spedito in esilio, probabilmente perché era un ostacolo al ricongiungimento.

La prima sessione della sesta Œcumenical Consiglio ha avuto luogo a Costantinopoli (7 novembre, 680), Costantino Pogonatus presidente e avendo alla sua sinistra, nel posto d'onore, i legati pontifici.

Macario di Antiochia è stato l'unico prelato che si alzò per monotelismo, ed è stato, a tempo debito, condannato come eretico (vedi Macario o ANTIOCH).

Le lettere di S. Agatho e del Consiglio, Romano insistito sulle decisioni del Concilio Lateranense, e ripetutamente affermato il inerrancy della Sede Apostolica.

Questi documenti sono stati acclamati dal Consiglio, e accettato da George, il nuovo Patriarca di Costantinopoli e la sua suffragans.

Macario aveva fatto appello a Onorio, e dopo la sua condanna un pacchetto che aveva consegnato al imperatore è stato aperto, e in essa sono state trovate le lettere di Sergio di Onorio e di Onorio a Sergio.

In quanto questi sono stati, nel migliore dei casi simili al tipo, già dichiarato eretico, era inevitabile che essi dovrebbero essere condannato.

Il quinto Consiglio ha avuto l'esempio di condannare morti scrittori, che era morto nella comunione cattolica, ma George suggerito che i suoi predecessori morti potrebbero essere risparmiati, e solo loro insegnamento anathematized.

Legati potrebbe avere salvato il nome di Onorio anche se avessero accettato di questo, ma evidentemente ha avuto indicazioni da Roma a fare di non opporsi alla sua condanna se è parso necessario.

Il finale dogmatica decreto contiene le decisioni dei cinque precedenti Consigli Generali, condanna il Ecthesis e il tipo e il nome di eretici, tra cui Onorio, e "saluta con sollevato mani" le lettere di Papa Agatone e il suo Consiglio (cfr. ONORIO I, Papa ).

L'indirizzo al l'imperatore, firmato da tutti i vescovi, dichiara di aver seguito Agatho, e lui l'insegnamento apostolico.

"Con noi combattuto il principe degli Apostoli, per assistere a noi abbiamo avuto il suo imitatore e il successore al suo presidente. L'antica città di Roma formulati una confessione scritta divinamente e ha causato la luce del giorno di dogmi a salire di pergamena occidentali. E l'inchiostro brillato, e di Agatho, Pietro parla, e voi, autocrate re, ha votato con l'Onnipotente che regna con te ".

Una lettera al papa è stato inoltre firmato da tutti i Padri.

L'imperatore ha dato effetto del decreto in un lungo editto, in cui riecheggia le decisioni del Consiglio, aggiungendo: "Questi sono gli insegnamenti delle voci dei Vangeli e degli Apostoli, queste sono le dottrine dei santi sinodi e dei elegge patristica e le lingue; questi sono stati conservati esente da Pietro, la roccia della fede, il capo degli apostoli, in questa fede viviamo e regno ".

L'imperatore della lettera al papa è piena di tali espressioni, come ad esempio: "Gloria a Dio, mirabile Chi fa le cose, chi ha mantenuto sicuro Fede in mezzo a voi sana e salva. Per quanto Egli non dovrebbe farlo in quella roccia su cui Egli ha fondato la sua Chiesa, e profetizzato che le porte degli inferi, tutti i pericoli di eretici, dovrebbe non prevarranno contro di essa? Da essa, come da la volta del cielo, la parola della vera confessione flashed via ", ecc Ma san Agatho , Un lavoratore di molti miracoli, era morto, e non ha ricevuto la lettera, in modo che essa è scesa al San Leone II di confermare il consiglio.

Così è stato l'Oriente uniti di nuovo per l'Occidente dopo un incompleta, ma deplorevole scisma.

Sembra che nel 687 Giustiniano II ritiene che la sesta non è stata pienamente applicata, perché egli ha scritto al Papa Conone che aveva assemblato inviati papali, i patriarchi, metropoliti, vescovi, il senato e civile dei funzionari e rappresentanti dei suoi vari eserciti , E li fece firmare l'originale atti che erano state scoperte di recente.

Nel 711 il trono è stato sequestrato da Philippicus Bardanes, che era stato l'allievo di Abate Stefano, il discepolo "o piuttosto leader" di Macario di Antiochia.

Egli ha ripristinato la dittici Sergio, Onorio, e gli altri eretici condannati dal Consiglio; ha bruciato gli atti (ma privatamente, nel palazzo), ha deposto il Patriarca Cyrus, e alcune persone in esilio che ha rifiutato di sottoscrivere un rifiuto del Consiglio .

Cadde, il 4 giugno, 713, e ortodossia è stato restaurato da Anastasio II (713-15).

Papa Costantino aveva rifiutato di riconoscere Bardanes.

Il patriarca intruso, Giovanni VI, gli scrisse una lunga lettera di scuse, spiegando che aveva presentato al Bardanes per evitare mali peggiori, e affermare in molte parole la headship di Roma sulla Chiesa universale.

Questo è stato l'ultimo di monotelismo.

Pubblicazione di informazioni scritte da John Chapman.

Trascritto da Douglas J. Potter.

Dedicato al Sacro Cuore di Gesù Cristo L'Enciclopedia Cattolica, Volume X. Pubblicato 1911.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 ottobre 1911.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia

Il capo antica autorità per la nostra conoscenza della Monothelites sono gli atti del sinodo in Laterano e della sesta, le opere di ST.

San Massimo il Confessore e Anastasio SINAITA, e la Collectanea di Antipapa Anastasio III.

Della moderna funziona solo pochi bisogno di essere particolarmente menzionati: COMBÉFIS, Auctarium novum, II (Historia Monothelitarum et Dissertatio Apol. Pro Actis Synodi VI (Parigi, 1648); PETAVIUS, De Incarnatione, VIII, IX; HEFELE, Hist. Dei Consigli, V (Eng. tr.); BARDENHEWER, Ungedruckle Excerpte da una Schrift des Patriarchen von Eulogius Alessandria (in Theolog. Quartalschrift, 1896, no. 78); OWSEPIAN, Die Entstehungsgeschichte des Monotheletismus nach ihren Quellen interessati (Lipsia, 1897). Vedi anche ONORIO I, Papa, e Massimo di Costantinopoli.

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a