Naturalismo

INFORMAZIONI GENERALI

Naturalismo filosofico è una posizione che ritiene che tutto ciò che esiste è naturale - in altre parole, è parte del spazio - temporale dei processi di natura - o che, se qualsiasi tipo di oggetto nonnatural possono esistere, è noto solo attraverso i suoi effetti in natura .

Tutto ciò che può essere sperimentato è all'interno della spazio - temporale della natura.

Come un sistema di processi naturali, la natura possiede un certo grado di ordine che rende intelligibile, ma non può essere spiegato nel suo complesso.

Né può nel suo insieme esprimere il valore morale.

I valori morali, tuttavia, possono emergere nel rapporto tra gli esseri umani come una parte della natura e il resto della natura.

Come parte della natura, gli esseri umani sono soggetti a processi naturali lecita; intelligenza emerge dalla vita attiva all'interno di organismi natura.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Diverse opinioni si svolgono all'interno di naturalismo per quanto riguarda il carattere generale della natura. Reductionistic naturalismo, che dominava nel corso della 17a, 18a, 19a e secoli, che detiene tutti gli oggetti naturali sono riducibili a oggetti come caratterizzata dalla scienza fisica.

La natura è un determinato sistema e di esseri umani, come parte della natura, sono determinati.

Valori non sono reali.

Naturalismo contemporaneo, tuttavia, ritiene che tutti gli oggetti di esperienza e qualità sono altrettanto reali entro la natura.

Le categorie della scienza non esauriscono la natura della realtà.

Ricchezza, la diversità, la spontaneità, e il valore dimensioni esistono all'interno di natura che eludere le categorie di fisica scienziato, ma che sono immediatamente esperienza umana in interazione con la natura.

Come parte della natura, gli esseri umani manifesto spontaneità e della libertà.

Metodo scientifico, come il metodo di indagine naturale, è un modo di trattare con qualsiasi contenuto che rivela se stesso dentro la natura.

Sandra B Rosenthal

Bibliografia


N Carver e P Hare, eds., Naturalismo e razionalità (1986); SM Eames, pragmatico Naturalismo (1976); LR Furst e P Skrine, Naturalismo (1971); FA Lange, la storia del Naturalismo, (1925); VC Punzo , Riflettente Naturalismo (1969); AJ Reck, The New American Filosofi (1968); RW Sellars, trascurati Alternative (1973).

Naturalismo

Informazioni avanzate

Naturalismo è del parere che il "naturale" universo, l'universo di materia e energia, è tutto ciò che c'è davvero. Questo esclude Dio, in modo naturalismo è ateo. Esso esclude altri esseri spirituali così come Dio, è così naturalismo materialistico .

È esclusa la parte spirituale della persona umana che potrebbe sopravvivere morte e un Dio che potrebbe resuscitare il corpo, anche naturalismo esclude la sopravvivenza dopo la morte.

Inoltre, naturalismo di solito, ma non sempre, nega la libertà umana per il fatto che ogni caso deve essere spiegabile da leggi naturali deterministiche.

Di solito, ma non sempre, nega qualsiasi valori assoluti perché può trovare alcun motivo di tali valori in un mondo costituito solo di materia e di energia.

E, infine, naturalismo di solito, ma non sempre, nega che l'universo ha alcun significato o la finalità, perché non c'è Dio a dargli un significato o scopo, e nient'altro che possono dargli un significato o scopo.

Chi accetta che i primi tre smentite, di Dio, esseri spirituali, e l'immortalità, potrebbe essere chiamato un naturalista in senso lato, e nessuno che aggiunge a queste la negazione di libertà, di valori, e lo scopo potrebbe essere classificati come un naturalista in stretto senso, o una rigorosa naturalista.

Comunisti, per esempio, non sono rigorosi naturalisti, per la loro visione del mondo comprende uno scopo nella storia, almeno nella storia umana, e forse in tutta la storia dell'universo.

Alcuni religiosi umanisti non sono rigorosi naturalisti, perché sostengono di libera volontà e anche per valori che sono indipendenti di nota vuole e necessità.

Alcuni oppositori del naturalismo che sostengono che i naturalisti in senso lato sono almeno un po 'incoerente e naturalismo che in senso lato porta logicamente rigoroso naturalismo.

Molti naturalisti rigorosa sarebbe d'accordo con questo.

Coloro che rifiutano naturalismo sia nel rigoroso senso lato e in tal senso per una serie di motivi. Possono avere argomenti positivi per l'esistenza di alcuni naturalisti di ciò che negano, o possono avere quello che sembra essere decisivo refutations di alcuni o di tutti i argomenti per naturalismo.

Ma, oltre a particolari argomenti contro naturalista dottrine o le loro ragioni di fede, alcuni oppositori del naturalismo credere che vi sia un argomento generale che detiene contro ogni forma di naturalismo.

Questi oppositori ritengono che naturalismo ha un "difetto fatale", o, per dirla più forte, che è di per sé naturalismo - distruggere.

Naturalismo, se è vero, allora la ragione umana deve essere il risultato di forze naturali.

Queste forze naturali, non sono, in vista naturalistico, razionale stessi, né possono essere il risultato di un razionale causa.

Così la ragione umana sarebbe il risultato di nonrational cause.

Questo, si può sostenere, ci dà un forte motivo di sfiducia ragione umana, in particolare nel suo meno pratico e teorico più esercizi.

Ma la teoria del naturalismo è di per sé un tale esercizio delle competenze di ragione teorica.

Naturalismo, se è vero, avremmo motivo di forte sfiducia ragionamento teorico.

Se sfiducia ragionamento teorico, sfiducia particolare le applicazioni di esso, come ad esempio la teoria del naturalismo. Quindi, se è vero naturalismo, abbiamo motivo di forte sfiducia naturalismo.

MH MacDonald


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


CS Lewis, i miracoli; Un volò, Dio e Filosofia e razionale degli animali; JN della Giordania, del determinismo's Dilemma; JR Lucas, la libertà della volontà; R Rorty, la filosofia e lo specchio della natura.

Naturalismo

Informazioni cattolica

Naturalismo non è tanto un sistema speciale come un punto di vista o di tendenza comuni a un numero di filosofiche e religiose; non tanto una serie ben definita di positivo e negativo dottrine come un atteggiamento o spirito che pervade e che influenzano molte dottrine.

Come dice il nome, questa tendenza consiste essenzialmente nel guardare alla natura come un originale e fondamentale fonte di tutto ciò che esiste, e nel tentativo di spiegare tutto in termini di natura.

Sia i limiti della natura sono anche i limiti della realtà esistente, o almeno la prima causa, se la sua esistenza è ritenuto necessario, non ha nulla a che fare con il lavoro di agenzie naturale.

Tutti gli eventi, quindi, trovare una loro adeguata spiegazione all'interno natura stessa.

Ma, come la natura e le condizioni naturali sono essi stessi utilizzati in più di un senso, il termine naturalismo è anche molto per avere uno fisso significato.

(I) se la natura è intesa nel senso di limitato fisica, o materiale, la natura, naturalismo sarà la tendenza a guardare al materiale universo come unica realtà, per ridurre tutte le leggi meccaniche uniformities e di negare il dualismo di spirito e di sostanza.

Mentale e morale dei processi sarà speciale, ma le manifestazioni di materia rigorosamente disciplinata dalla propria legislazione.

(II) Il dualismo di mente e di questione può essere ammesso, ma solo come un dualismo di modi di apparizioni o la stessa identica sostanza.

Natura comprende molteplici fenomeni e di un comune substrato dei fenomeni, ma per la sua effettiva corso e per la sua ultima spiegazione, che non necessita di alcuna linea di principio distinto da sé.

In questa ipotesi, naturalismo nega l'esistenza di una causa trascendente del mondo e si sforza di dare un resoconto completo di tutti i processi di sviluppo di energie essenziali per l'universo in base alle disposizioni legislative che sono necessarie ed eterna.

(III) Infine, se l'esistenza di una prima causa trascendente, o Dio personale, è ammesso come l'unica spiegazione soddisfacente del mondo, Naturalismo sostiene che le disposizioni legislative che disciplinano l'attività e lo sviluppo di irrazionale e di esseri razionali non sono mai interferito con.

Nega la possibilità, o almeno il fatto, di qualsiasi intervento transitorio di Dio nella natura, e di ogni rivelazione soprannaturale e permanente per l'uomo.

Queste tre forme non si escludono a vicenda; ciò che il terzo nega la prima e la seconda, a maggior ragione, anche negare; tutti d'accordo nel rifiuto di ogni spiegazione che sarebbe ricorso a cause al di fuori della natura.

Le ragioni di questa negazione - vale a dire, il punto di vista filosofico della natura su cui si basa - e, di conseguenza, la misura in cui spiegazioni entro la stessa natura sono ritenute sufficienti, variano notevolmente e costituiscono essenziali differenze tra questi tre tendenze.

I. materialista naturalismo

Materialistica Naturalismo, afferma che la materia è l'unica realtà, e che tutte le leggi dell'universo sono riducibili a leggi meccaniche.

Ciò che la teoria può essere ritenuta riguardanti l'essenza della materia fa poca differenza qui.

Se questione sia considerato come continuo o come composto di atomi distanti gli uni dagli altri, come l'estensione o esclusivamente come anche dotato di un principio interno di attività, o anche solo come un aggregato di centri di energia senza una reale estensione (cfr. atomismo; DINAMISMO; MECCANISMO), l'atteggiamento del Naturalismo è lo stesso.

Essa sostiene che tutte le realtà del mondo, tra cui i processi di coscienza dal più basso al più alto, ma sono manifestazioni di ciò che noi chiamiamo materia, e seguire le stesse leggi necessarie.

Mentre alcuni possono limitare la loro materialistica conto della natura stessa, e ammettere l'esistenza di un Creatore del mondo, o almeno di lasciare la questione aperta, la tendenza generale è del materialismo verso Ateismo ed esclusiva Naturalismo.

Primi filosofi greci cercato di ridurre la natura a unità puntando a un elemento primordiale, di cui tutte le cose sono state composte.

Le loro opinioni sono state, almeno implicitamente, animistico o Hylozoistic piuttosto che materialista e vaga la funzione formativa attribuito al Nous, o razionale linea di principio, di Anassagora, ma è stata un'eccezione alla prevalente naturalismo.

Puro meccanismo è stato sviluppato dalla Atomists (Democrito, Epicuro, Lucrezio), e l'anima stessa si è svolta a essere composto di speciale, più subtile, atomi.

In cristiana materialismo nella sua forma esclusiva è rappresentata soprattutto dalla scuola francese della seconda metà del XVIII secolo e la scuola tedesca della seconda metà del XIX secolo.

Dal momento che la materia è l'unica realtà, qualunque luogo del mondo è il risultato di cause e materiale deve essere spiegato con fisico antecedenti senza teleologia.

Ma la vita è un problema complesso della fisica e della chimica; coscienza è una proprietà della materia; pensiero razionale è ridotto a sensazione, e la volontà di istinto.

La mente è un impotente accompagnamento o epifenomeno di alcune forme o raggruppamenti di materia, e, se così non fosse soppressa del tutto, il mondo intero sarebbe ancora procedere esattamente nello stesso modo.

L'uomo è un automa consapevole tutta la cui attività, mentale e fisiologico, è determinata dal materiale antecedenti.

Ciò che noi chiamiamo la persona umana è solo una fase transitoria nel regime speciale di materiale elementi che danno luogo a particolari risultati mentale, e va da sé che in un tale sistema non c'è spazio per la libertà, la responsabilità, o personale immortalità.

II. Panteismo

Panteismo nelle sue varie forme, afferma che Dio, il primo Reality, World-terra, o Assoluto, non è trascendente e personale, ma immanente nel mondo, e che i fenomeni della natura sono solo manifestazioni di questo comune sostanza.

Per il Stoics, Egli è la ragione immanente, l'anima del mondo, ovunque l'attività di comunicazione e di vita.

Secondo Scoto Eriugena, "Dio è l'essenza di tutte le cose, per Lui solo è veramente" (De divisione naturæ, III); natura comprende la totalità degli esseri ed è diviso in

increata e la creazione di natura, vale a dire, Dio come l'origine di tutte le cose, inconoscibile, anche a se stesso;

creato e la creazione di natura, vale a dire, Dio come contenente i tipi e le esemplari di tutte le cose;

creato e non-la creazione di natura, vale a dire, il mondo dei fenomeni nello spazio e nel tempo, che sono tutte le partecipazioni di essere divino e anche theophaniœ, o manifestazioni di Dio;

né creato, né la creazione di natura, vale a dire, Dio come la fine di tutte le cose a cui tutte le cose in ultima analisi, andata e ritorno.

Giordano Bruno anche professa che Dio e la natura sono identiche, e che il mondo di fenomeni, ma è la manifestazione della sostanza divina che opera in natura e anima.

Secondo Spinoza, Dio è una sostanza che si snoda attraverso gli attributi, due delle quali, l'estensione e di pensiero, sono noti a noi.

Questi attributi si manifestano attraverso una serie di modi che sono finite le determinazioni di sostanza l'infinito.

Come assoluta sostanza, Dio è natura naturans; come si manifesta se stesso attraverso i diversi modi di fenomeni, è la natura naturata.

Per giorno monismo riproduce essenzialmente le stesse teorie.

Mente non è ridotta a una proprietà, o epifenomeno, della materia, ma entrambi questione e la mente sono come i paralleli, ma insieme come procedere fenomeni o aspetti della stessa realtà ultima.

Che cosa è questa realtà?

Da alcuni, esplicitamente o implicitamente, piuttosto, è concepito come materiale, e noi ricadere in materialismo; da altri, si sostiene essere più vicino alla mente quella di materia e, di conseguenza, risultato idealistica vari sistemi e le tendenze; da altri, infine, è dichiarata essere rigorosamente sconosciuto e inconoscibile e, quindi, monistico Naturalismo entra in stretto contatto con Agnosticismo.

Qualunque essa sia, in ultima analisi, la natura è sostanzialmente uno, che richiede nulla al di fuori di sé, ma trova in sé la sua spiegazione sufficiente.

O la mente umana è incapace di alcuna conoscenza incidenza sulla questione delle origini, o la questione in sé è di significato, poiché sia la natura e dei suoi processi di sviluppo sono eterna.

La traduzione simultanea o successivi cambiamenti che si verificano nel mondo risultato necessariamente essenziali da leggi della natura, per la natura è infinitamente ricco di potenze la cui progressiva realizzazione costituisce il processo di infinite inorganici, organici e mentale evoluzione.

L'evoluzione e la differenziazione di una sostanza in base alle proprie leggi e senza la guida di una agenzia di intelligence trascendente è una delle ipotesi di base di monistico e Agnostico Naturalismo.

Né è possibile vedere come questa forma di Naturalismo possa sfuggire alle conseguenze di materialistica Naturalismo.

Il soprannaturale è impossibile; in nessuna fase ci può essere libertà o qualsiasi responsabilità, ma l'uomo è una speciale modalità di manifestazione o di comune sostanza, tra cui in sé il duplice aspetto della materia e coscienza.

Inoltre, poiché Dio, o meglio "la divina", come alcuni dicono, è quello di essere trovati in natura, con la quale è individuato, la religione può essere ridotto solo ad alcuni sentimenti di ammirazione, stupore, di riverenza, paura, ecc, causato in uomo dalla considerazione della natura le sue leggi bellezze, energie, e misteri.

Così, tra i sentimenti che appartengono a "religione naturale", Haeckel cita "lo stupore con cui lo sguardo su di noi il cielo stellato e la vita microscopica in una goccia d'acqua, con il timore che traccia il meraviglioso lavoro di energia del moto del materia, la riverenza con cui cogliere il predominio universale della legge di sostanza durante tutto l'universo "(" Die Welträthsel ", Bonn, 1899, V, XVIII, 396-97; tr. McCabe, New York, 1900, 344).

III. Trascendente prima causa di l'Universo

Per coloro che ammettono l'esistenza di una prima causa trascendente dell'universo, naturalismo consiste essenzialmente in una indebita limitazione delle attività di Dio nel mondo.

Solo Dio è Creatore, non Provvidenza, non può, o che non possono interferire con il corso naturale degli eventi, o Egli non lo ha fatto, o, almeno, il fatto di Sua mai tal modo non può essere stabilita.

Anche se l'anima di uomo è considerato spirituale e immortale, e se, tra le attività umane, alcuni sono esentati dal determinismo di agenti fisici e riconosciuto di essere libero, tutto questo è in natura, che comprende la legislazione in materia di bevande spiritose e quelle che disciplinano materia.

Ma queste leggi sono sufficienti per tenere conto di tutto ciò che accade nel mondo della materia e della mente.

Questa forma di naturalismo è in stretta relazione con razionalismo e deismo.

Una volta stabilito da Dio, l'ordine della natura è immutabile, e l'uomo è dotato di natura, con tutto ciò che è necessario anche per la sua morale religiosa e lo sviluppo.

Le conseguenze sono chiare: i miracoli, che è, gli effetti prodotti da Dio stesso e che trascende le forze della natura, deve essere respinto.

Profezie e la cosiddetta eventi miracolosi o sono spiegabile attraverso la nota, o finora sconosciuto, leggi della natura, o, se non sono così spiegabile, la loro accadendo stesso deve essere negato, e la loro fede in realtà attribuito a un errore di osservazione.

Dal momento che, per i religiosi e morali, oltre che per verità scientifiche, la ragione umana è l'unica fonte di conoscenza, il fatto di una rivelazione divina è rifiutato, e il contenuto di tale presunta rivelazione possono essere accettati solo nella misura in cui essi sono razionale ; A credere in misteri è assurdo.

Che non hanno un destino soprannaturale, l'uomo non ha bisogno di mezzi soprannaturali - né la grazia santificante come permanente linea di principio, a dare le sue azioni soprannaturale valore effettivo, né grazia di illuminare la sua mente e rafforzare la sua volontà.

La caduta di Man, i misteri della Incarnazione e della Redenzione, con le loro implicazioni e le conseguenze, non può trovare posto in una naturalistiche credo.

Preghiere e sacramenti sono solo i risultati naturali spiegabile a motivi psicologici di fiducia con cui ispirare coloro che li utilizzano.

Se l'uomo deve avere una religione a tutti, è solo quello che impone la sua ragione.

Naturalismo è direttamente contraria alla religione cristiana.

Ma anche all'interno della piega del cristianesimo, tra coloro che ammettono una rivelazione divina e di un ordine soprannaturale, diverse tendenze naturalistico si trovano.

Quali sono quelle dei Pelagiani e Semipelagians, che ridurre al minimo la necessità e le funzioni della grazia divina; di Baius, che afferma che l'elevazione dell'uomo è stato un esigenza della sua natura; di molte sette, soprattutto tra i protestanti liberali, che rientrano in più o Razionalismo meno radicale, e di altri che faranno del loro meglio per limitare troppo ristretta entro i limiti divina agenzia nell'universo.

IV. Considerazioni generali

Da i principi fondamentali del Naturalismo sono derivati alcuni importanti conseguenze in æsthetical, politico, etico e scienze.

In æsthetics Naturalismo poggia sul presupposto che l'arte deve imitare la natura senza alcuna idealizzazione, e senza alcun riguardo per le leggi della morale.

Sociale e politico Naturalismo insegna che "al meglio gli interessi del pubblico e della società civile progresso richiedono che nella costituzione e di governo della società umana non più attenzione dovrebbe essere prestata alla religione che se non ci fosse la religione a tutti, o almeno che non opera alcuna distinzione dovrebbe essere fatta tra vera e falsa religione "(Pio IX, Enc." Quanta cura ", 8 dicembre, 1864).

Leone XIII si stabilisce che "la professione integrante di fede cattolica non è in alcun modo coerente con naturalistici e razionalista pareri, la somma e la sostanza di cui è quello di eliminare del tutto con le istituzioni cristiane, e, ignorando i diritti di Dio, a attributo per l'uomo la suprema autorità nella società "(Encycl.," Immortale Dei ", 1 novembre, 1885).

Inoltre, come singoli organismi, di organismi sociali obbedire fatale leggi di sviluppo; tutti gli eventi sono necessari i risultati di precedenti complesso, e il compito dello storico è di registrare e di rintracciare le leggi del loro sequenze, che sono altrettanto rigorose di quelle di sequenze nel mondo fisico.

In materia di etica, il vago presupposto che la natura è la suprema guida delle azioni umane possono essere applicate in molti modi diversi.

Già il principio della Stoics, formulato prima di Zeno, che dobbiamo vivere con coerenza o armoniosamente (a homologoumenos zen), e più esplicitamente dichiarato di Cleante come l'obbligo di vivere in conformità con la natura (a homologoumenos te physei zen) ha dato luogo a varie interpretazioni, alcune capire la natura esclusivamente come la natura umana, altri principalmente come tutto l'universo.

Inoltre, come l'uomo ha molte tendenze naturali, i desideri e gli appetiti, può essere chiesto se sia morale di seguire tutti indistintamente, e quando sono in conflitto o si escludono a vicenda, in modo che una scelta deve essere effettuato, su quale terreno deve talune attività essere data la preferenza sugli altri?

Prima della Stoics, i cinici, sia in teoria e in pratica, aveva fondato le loro regole di condotta sul principio naturale che nulla può essere moralmente sbagliato.

Opponente doganali, le convenzioni, raffinatezza e cultura, che ha cercato di tornare al puro stato di natura.

Rousseau, allo stesso modo, guarda la organizzazione sociale come un male necessario che contribuisce allo sviluppo di norme convenzionali di moralità.

L'uomo, secondo lui, è naturalmente buono, ma diventa depravato di istruzione e di contatto con altri uomini.

Questo stesso tema dell 'opposizione della natura e della cultura, e la superiorità della prima, è un favorito con Tolstoi.

Secondo Nietzsche, l'attuale standard di forza sono contro natura, e, perché favore dei poveri, i deboli, i sofferenti, i miserabili, di raccomandare tali sentimenti di carità, la compassione, la pietà, l'umiltà, ecc, sono ostacoli in la via del vero progresso.

Per il progresso del genere umano e lo sviluppo di "Superman", è essenziale per tornare alla primitiva e naturale livello di moralità, che è energia, forza, e la superiorità; più potenti sono anche i migliori.

Se etici naturalismo è considerato nella sua relazione con i tre punti di vista filosofico spiegato in precedenza, a volte significa solo il rifiuto di qualsiasi dazi sulla base di una rivelazione divina, e il presupposto che l'unica fonte di giusto e sbagliato è la ragione umana.

In generale, tuttavia, significa che il più radicale tendenza a trattare la scienza morale, allo stesso modo delle scienze naturali.

Non vi è libertà da nessuna parte, ma assoluta necessità ovunque.

Tutte le azioni umane, così come eventi fisici, sono necessari risultati di precedenti che sono essi stessi necessario.

La legge morale, con la sua distinzione essenziale del bene e del male condotta, è, non un obiettivo norma, ma una semplice soggettiva risultato di associazioni e di istinti evoluto dalle esperienze degli utili e piacevoli, o di nocivi e dolorosi, le conseguenze di talune azioni.

E ', tuttavia, un motivo che spinge ad agire in alcune direzioni, ma la cui efficacia è strettamente determinato dal suo grado di intensità in una determinata persona confrontata con la resistenza che incontra da parte degli antagonisti idee.

Così, la scienza di etica non è normativo: non trattare con le leggi esistenti a antecedently azioni umane, e che questi devono obbedire.

E 'genetica, e si sforza di fare per azioni umane scienze naturali ciò che fa per fenomeni fisici, cioè, di scoprire, attraverso un inferenza dai fatti di condotta umana, le leggi a cui capita di conformità.

E 'impossibile indicare in maniera dettagliata l'atteggiamento della Chiesa cattolica verso i presupposti, implicazioni e conseguenze del naturalismo.

Naturalismo è tale una vasta e di ampia portata, tendenza, tocca tanti punti, le sue radici e ramificazioni estendere in tante direzioni, che il lettore deve essere deferito alla cognate argomenti trattati in altri articoli.

In generale si può solo dire che Naturalismo in contrasto con la maggior parte vitale dottrine della Chiesa, la quale in sostanza a riposo Supernaturalism.

L'esistenza di un Dio personale e della Divina Provvidenza, la spiritualità e l'immortalità dell'anima, la libertà umana e la responsabilità, il fatto di una rivelazione divina, l'esistenza di un ordine soprannaturale per l'uomo, sono così tanti insegnamenti fondamentali della Chiesa, la quale , Pur riconoscendo tutti i diritti e le esigenze della natura, sorge superiore, per l'Autore e righello supremo della natura.

Pubblicazione di informazioni scritte CA Dubray.

Trascritto da Douglas J. Potter.

Dedicato al Sacro Cuore di Gesù Cristo L'Enciclopedia Cattolica, Volume X. Pubblicato 1911.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 ottobre 1911.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia

Balfour, i fondamenti della fede (New York, 1895); LLOYD MORGAN, Naturalismo in Monist, VI (1895-96), 76; Ward, Naturalismo e Agnosticismo (New York, 1899); Rademacher, Gnade und Natur (1908); SCHAZLER, Natur und Uebernatur (alimentazione, 1865); SCHEEBEN, Natur und Gnade (Mainz, 1861); Schrader, De triplici ordine, naturali, supernaturali et prœternaturali (Vienna, 1864); Baldwin, Dizione.

di Philos.

e psychol.

(New York e Londra, 1901); EISLER, Worterbuch der philosophischen Begriffe.

Vedi anche grazia, miracolo, ecc


Inoltre, si veda:


Teologia naturale

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a