Papato

INFORMAZIONI GENERALI

Il papato denota l'ufficio del Papa, o vescovo di Roma, e il sistema di governo centrale ecclesiastica della Chiesa cattolica romana su cui egli presiede.

Creduto di cattolici ad essere il successore di Pietro, il papa motivi la sua pretesa di primato di giurisdizione nella chiesa in modo - chiamato petrino teoria.

Secondo tale teoria, ha affermato dal Consiglio di Firenze nel 1439, definita come una questione di fede dal Concilio Vaticano I nel 1870, e approvata dal Concilio Vaticano II nel 1964, Gesù Cristo conferita la posizione di primato nella chiesa a Pietro solo.

Solennemente nel definire il primato petrino, il Concilio Vaticano I citati tre classici testi del Nuovo Testamento a lungo ad esso associati: Giovanni 1:42, Giovanni 21:15 segg., E, soprattutto, Matteo 16:18 ss.

Il Consiglio capito questi testi, insieme a Luca 22:32, per significare che Cristo stesso ha costituito Saint Peter come principe degli apostoli e capo visibile della chiesa, in possesso di un primato di giurisdizione che è stato di passare in perpetuo ai suoi successori papale , Insieme con l'autorità di pronuncia infallibilmente su questioni di fede o di morale.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Anche se il papa sacerdotale poteri come vescovo provengono da sacramentale atto di ordinazione, il papa deriva la sua autorità papale da un atto di elezione, che dal 1179 è stato il diritto del Sacro Collegio dei Cardinali.

E 'in virtù della loro decisione che ogni nuovo papa, la sua eredita ufficiale titoli, antica e moderna, laica e sacra: il Vescovo di Roma, Vicario di Gesù Cristo, successore del Principe degli Apostoli, Sommo Pontefice della Chiesa universale, patriarca di l'Occidente, primate d'Italia, arcivescovo e metropolita della provincia romana, sovrano dello Stato della Città del Vaticano, servo dei servi di Dio.

Primi Papato

Scarsi elementi di prova risalenti al 1 ° secolo dC indicano che la chiesa di Roma aveva già raggiunto una certa preminenza in materia dottrinale, anche tra quelle poche chiese che avrebbe diritto alla fondazione apostolica.

Apostolica credenziali di Roma, del resto, sembra essere stata unicamente impressionante.

E 'certo che san Paolo ha predicato a Roma, ed è stato probabilmente messo a morte vi circa 67 durante il regno di Nerone.

Sembra probabile, inoltre, che Saint Peter aveva visitato Roma e che era stato martirizzato.

Chi Pietro effettiva posizione a Roma, comunque, e sulla posizione dei primi vescovi romano, il record storico è silenziosa.

Che cosa è indiscusso è che dal secolo 3d romana sono stati vescovi che rappresentano se stessi come essere riusciti a primato che Pietro aveva goduto tra gli apostoli e come wielding all'interno della chiesa universale, un primato di autorità in materia dottrinale.

Nel corso del 4 ° e 5 ° secolo, dopo l'imperatore romano Costantino concessione di tolleranza al cristianesimo (l'editto di Milano, 313) e la sua ascesa allo status di un funzionario di religione, di una serie di papi, più in particolare Leone I (R. 440 -- 61), sostengono che tradotto in un primato di giurisdizione sulla chiesa.

Tale richiesta è stata accompagnata, tuttavia, dalla pretesa di rivaleggiare con la chiesa di Costantinopoli ad un primato di giurisdizione in Oriente pari a quella di Roma in Occidente.

In realtà, almeno per un altro secolo, è stata la imperatore bizantino di Costantinopoli che potrebbe pretendere di essere funzionamento come il supremo leader della cristianità in spirituale e temporale.

Il papato medievale

Il 6 ° a 16 ° secolo segnato l'ascesa del papato nella posizione unica di rilievo all'interno della comunità cristiana che, nonostante le vicissitudini, dal momento che essa ha mantenuto.

In quel complesso di sviluppo tre grandi fasi possono essere sottolineato.

Il primo, che si estende tra la fine del 6 al tardo 8a secolo, è stato caratterizzato da la svolta del papato per l'Occidente e la sua fuga dalla subordinazione alle autorità degli imperatori bizantini di Costantinopoli.

Questa fase ha talvolta, ma impropriamente, è stata identificata con il regno (590 - 604) di Gregorio I, che, come i suoi predecessori, rappresentata al numero complessivo di abitanti del mondo romano una chiesa che è stato ancora identificato con l'impero.

A differenza di alcuni di questi predecessori, Gregorio è stato costretto a confrontarsi con il crollo delle autorità imperiale nel nord Italia.

Come primo ufficiale di civili l'impero a Roma, è scesa a lui di intraprendere la amministrazione civile della città e dei suoi dintorni e di negoziare, per la sua protezione con la minaccia longobarda invasori.

Nel 8a secolo, dopo l'aumento di Islam aveva indebolito bizantino e Longobardi aveva rinnovato la loro pressione in Italia, i papi infine cercato il sostegno del Franchi governanti d'Occidente e ha ricevuto (754) dal re Franchi Pipino il Breve il Territorio italiano, conosciuto in seguito come Stati Pontifici. Con il coronamento (800) di Leone III di Carlo Magno, primo degli imperatori Carolingi, il papato anche acquisito la sua protezione.

Con la fine del 9 ° secolo, tuttavia, l'impero carolingio era disintegrato, il governo imperiale in Italia è stato impotente, e la Diocesi di Roma era caduta sotto il dominio dei nobili.

Ancora una volta il papato ha cercato aiuto da nord, e nel 962, Papa Giovanni XII incoronato re il tedesco Ottone I imperatore.

Rivivere in questo impero, presto chiamato il Sacro Romano Impero, teoricamente il papa è stato il capo spirituale, l'imperatore e il temporale testa.

Il rapporto tra temporale e spirituale autorità, tuttavia, doveva essere una continua scena della discordia.

Inizialmente, gli imperatori sono stati in posizione dominante e il papato fase di stagnazione.

Imperatori stessi, tuttavia, impostare il papato sulla strada per il recupero.

Nel 1046, l'imperatore Henry III deposto tre rivale ricorrenti a papali ufficio e ha proceduto a nominare, a sua volta, tre successori.

Con la nomina nel 1049 del Leone IX, il terzo di questi, il movimento di riforma della chiesa, che era stata la raccolta di slancio in Borgogna e la Lorena, infine venuto a Roma.

Ci si è trovata in Leone e in una serie di successori distinguere il tipo di leadership unificata centrale aveva già mancava.

Con il papato di prendere la leadership nella riforma, la seconda grande fase nel processo della sua origine a rilievo ha avuto inizio, uno che si estendeva dalla metà degli anni 11 a metà degli anni 13 ° secolo.

Esso è stato distinto, in primo luogo, di Gregorio VII's grassetto attacco dopo il 1075 a pratiche tradizionali quali l'imperatore aveva controllato le nomine al più elevato chiesa uffici, un attacco che generato il protrarsi civili ed ecclesiastiche lotte in Germania e in Italia noto come la lotta per le investiture.

Esso è stato distinto, in secondo luogo, da Urbano II nel 1095 il lancio delle crociate, che, nel tentativo di liberare la Terra Santa dal dominio musulmano, marshalling papale sotto la guida aggressiva energie della nobiltà europea.

Entrambi questi sforzi, anche se in ultima analisi senza successo molto maggiore prestigio papale nel 12 ° e 13 ° secolo.

Tali potente papi come Alexander III (R. 1159 - 81), Innocenzo III (R. 1198 - 1216), Gregorio IX (R. 1227 - 41), e Innocenzo IV (R. 1243 - 54) esercitato un primato oltre la chiesa che ha cercato di rivendicare uno giurisdizionali supremazia su imperatori e re nel temporale e spirituale degli affari.

Questo ultimo tentativo si è rivelato abortive.

Se Innocenzo IV trionfato sulla Sacro Romano Impero Frederick II, un semplice mezzo - secolo più tardi Bonifacio VIII (R. 1294 - 1303) è scesa a vittima l'ostilità del re di Francia Philip IV.

Nel 1309, Papa Clemente V lasciato Roma e la propria residenza in Avignone, l'inizio della cosiddetta - chiamato cattività babilonese (1309 - 78), nel corso del quale tutti i papi sono stati francese, vissuto in Avignone, e sono stati oggetto di influenza francese, fino al Gregorio XI restituito il papato a Roma.

Nel corso del 13 e 14 secoli, quindi, l'autorità papale sulla Chiesa universale è stata esercitata sempre più la sofferenza dei governanti nazionali e locali principi d'Europa.

Questo fatto è diventato chiaro dismally durante il Grande Scisma d'Occidente (1378 - 1418), quando due, tre e più tardi, rivale ricorrenti contestato per l'ufficio papale, che divide la chiesa in rivale "Obbedienze"; nel loro disperato tentativo di vincere il sostegno, i ricorrenti hanno aperto la strada allo sfruttamento di risorse per ecclesiastici e dinastici fini politici.

Gli anni di scisma, poi, e dei relativi sforzi dei Consigli Generali di Costanza e Basilea per limitare l'autorità papale, ha visto l'inizio di un processo mediante il quale il papato è stato ridotto allo stato italiano di un principato.

La sua suprema autorità sulla Chiesa universale era venuto per essere non più di teorica, il potere sul territorio nazionale e chiese che hanno superato a re, principi e governanti di tali città - afferma come Venezia.

Il Papato in Age of Riforma

Tale è stata la situazione in cui il papato si è trovato di fronte nei primi 16 ° secolo con la grande sfida posta da Martin Lutero per la dottrina tradizionale della Chiesa autorità dottrinale e molto altro ancora.

L'apparente incapacità di Leone X (R. 1513 - 21) e quelli papi che lui è riuscito a comprendere il significato della minaccia che Lutero posto - o, addirittura, l'alienazione di molti cristiani di corruzione che ha avuto diffusione in tutta la chiesa - è stato un fattore importante nella rapida crescita della Riforma protestante.

Con il tempo la necessità di una vigorosa, la riforma papale è stata riconosciuta leadership, gran parte del nord Europa è stato perso al cattolicesimo.

Fino a quando non l'elezione (1534) di Paolo III, posto che il papato stesso a capo di un movimento per churchwide riforma, ha fatto il Counter - Riforma iniziare.

Paolo ha istituito una Commissione per la riforma, nominato diversi leader riformisti al Collegio dei Cardinali, ha avviato la riforma del apparato amministrativo centrale a Roma, ha autorizzato il fondatore dei Gesuiti, l'ordine che è stato in seguito a dimostrare in modo fedele al papato, e convocato il Consiglio di Trento, che si è riunito a intermittenza dal 1545 al 1563.

Il Consiglio è riuscito a avviare un lontano - che vanno morale e la riforma amministrativa, tra cui la riforma del papato stesso, che è stata destinata a definire la forma e impostare il tono della Chiesa cattolica nella metà degli anni - 20 ° secolo.

16 ° secolo ha visto anche lo sviluppo delle missioni estere, che sono stati incoraggiati dai papi e la loro maggiore prestigio.

Il Papato in 18 ° e 19 ° secolo

La loro capacità diplomatiche nonostante, il 17 e il 18 ° secolo papi dimostrata incapace di invertire la tendenza alla lunga - stabilito tendenza verso l'aumento reale di controllo nazionali e clergies crescente autonomia delle nazionali e locali dottrine.

Dottrine della nazionale francese, tedesco, austriaco e provenienza (rispettivamente noti come Gallicanism, Febronianesimo, e Josephism, e tutti in qualche misura promuovere la limitazione delle prerogative papale) contribuito a ridurre progressivamente questi papi a uno stato di impotenza politica.

Il declino divenne manifesto nel 1773, quando, a capitulating Borboni, Clemente XIV soppresse i Gesuiti, il papato più fedeli sostenitori.

Pochi anni dopo, nonostante il Concordato del 1801 ristabilire la chiesa in Francia dopo la Rivoluzione, l'imprigionamento di Pio VII da Napoleone sembrava molto prefigurano la scomparsa di ufficio papale.

Ciò che in realtà questo evento è stata prefigurata la scomparsa del potere temporale pontificio.

Anche se in seguito alle guerre napoleoniche il Congresso di Vienna (1815) restaurato Stato Pontificio, sono stati forzatamente allegata al nuovo Regno d'Italia nel 1870 e non fino al 1929 con il trattato del Laterano è stata la "questione romana" - il problema nonnational di stato per il papa - risolto.

Il trattato, che ha creato nel cuore di Roma un piccolo, sovrano di Stato del Vaticano, il ripristino, il papato a una misura di indipendenza temporale sinistra, ma con influenza politica piuttosto che effettivo potere politico.

Paradossalmente, l'eclissi del potere temporale del Papa durante il 19 ° secolo è stata accompagnata da un recupero di prestigio papale.

La Monarchico reazione a seguito della Rivoluzione francese e la successiva nascita di governi costituzionali sia servita, anche se in modi diversi, a patrocinare che lo sviluppo.

Il re di ripristinare cattolica in Europa ha visto il papato un conservatore alleato piuttosto che di una competenza concorrente.

Più tardi, quando l'istituzione di governi costituzionali ha rotto i legami vincolante il clero per le politiche di regimi reali, i cattolici sono stati liberati per rispondere alla rinnovata autorità spirituale del Papa.

I papi del 19 ° e 20 ° secolo sono venuti per l'esercizio di tale autorità con sempre maggiore vigore e in ogni aspetto della vita religiosa.

Di fondamentale importanza il pontificato di Pio IX (R. 1846 - 78), ad esempio, il controllo sulla papale in tutto il mondo cattolico l'attività missionaria è stata fermamente stabilito per la prima volta nella storia.

La solenne definizione del primato papale dal Concilio Vaticano ha espresso il chiaro la base teorica a Pio IX il proprio impegno per un intenso centralizzazione del governo ecclesiastico a Roma.

Il Consiglio compagno definizione di infallibilità papale rafforzato l'esercizio delle competenze di energico il potere papale magisteriale che è stato così segnato una caratteristica degli anni tra il Vaticano I e l'assemblaggio del Concilio Vaticano II nel 1962.

Il Papato nel 20 ° secolo

Mai prima aveva papi stato molto attivo in modo morale e dottrinale insegnamento, e le grandi encicliche di Leone XIII (R. 1878 - 1903) e Pio XII (R. 1939 - 58) in particolare, si occupano di un imponente gamma di argomenti di morale sessuale eucaristica e di insegnamento economico, sociale, politico e di idee, divenne determinante nel plasmare lo sviluppo del pensiero cattolico.

Gli sforzi di questi papi, del resto, anche se punteggiato nel 1907 da Pio X condanna del modernismo, ha fatto molto per invertire la tendenza alla senza ostilità al moderno pensare che Pio IX il Sillabo, che nel 1864 aveva condannato il liberalismo, il socialismo, moderno pensiero scientifico, biblico studi, liberale e di altri movimenti del giorno, aveva servito a dramatize.

La forza di continuare le forze all'interno della chiesa favorendo l'innovazione e teologica energetico riforma è diventato inconfondibile evidente durante il Concilio Vaticano II, convocata da Giovanni XXIII (R. 1958 - 63), e ha trovato espressione in particolare nei suoi decreti su ecumenismo, libertà religiosa, la liturgia, e la natura della chiesa.

L'ambivalenza di alcuni di questi decreti, tuttavia, e il tumulto disciplinare e dottrinale dissensi seguenti la fine del consiglio, ha portato a circa le nuove sfide per l'autorità papale.

L'istituzione di conferenze nazionali dei vescovi tendevano a erodere che in una certa misura, e Paolo VI, l'Enciclica Humanae Vitae (1968), riaffermando il divieto di controllo artificiale delle nascite, è stato raggiunto con entrambe le evasioni e sfida.

Con la fine del 1970 l'autorità papale si era divenuto un pomo della discordia.

Paolo VI (R. 1963 - 78), tuttavia, ha continuato l'impegno ecumenico di Giovanni XXIII nel suo contatti con i protestanti e ortodossi chiese, come nel suo tentativo di rendere discreto si muove in direzione di sistemazione pragmatica con regimi comunisti dell'Europa orientale, una politica che sarebbe stata impensabile nel corso della regna di Pio XI e Pio XII.

Paolo anche riorganizzato la Curia e ha parlato con forza per la pace e la giustizia sociale.

Con l'adesione del polacco Giovanni Paolo II (1978 -) La Chiesa ha avuto, per la prima volta dal Adriano VI nel 16 ° secolo, un non - Italiano papa.

Francesco Oakley

Bibliografia


N Cheetham, I detentori di chiavi: una Storia dei Papi da Saint Peter a Giovanni Paolo II (1983); JA Corbett, il papato: breve storia (1956); C Falconi, I Papi del secolo XX (1967); M Guarducci, la tradizione di Pietro in Vaticano (1965); P Hebblethwaite, l'Anno dei Tre Papi (1979); L Hertling, Communio: Papato e la Chiesa all'inizio del cristianesimo (1972); E John, ed., I Papi: A Concise Biographical History (1964); H Kung, Il ministero papale nella Chiesa (1971); PJ McCord, ed., Un Papa per tutti i cristiani?

Una inchiesta sul ruolo di Pietro nella Chiesa Moderna (1976); P Nichols, la politica del Vaticano (1968); MM O'Dwyer, il papato in età di Napoleone e la Restaurazione: Pio VII, 1800 - 1823 ( 1985);

L Pastore, una storia dei Papi dalla stretta del Medio Evo (1886 - 1933); Y Renouard, Il Papato Avignone, 1305 - 1403 (1970); JMC Toynbee, e JB Ward - Perkins, Il Santuario di Saint Peter e Gli scavi del Vaticano (1956); W Ullman, la crescita del governo pontificio nel Medio Evo (1970); KO Von Aretin, Il Papato e il mondo moderno (1970).

Papato

Informazioni avanzate

Come capo della Chiesa cattolica romana il papa è considerato il successore di Pietro e vicario di Cristo.

Egli è anche, e prima di tutto, il vescovo di Roma e, per i cristiani orientali, il patriarca dell'Occidente.

Il termine pappa, da cui la parola "papa" è derivato, originato in greco antico colloquiale endearing come un termine di "padre", ed è stato quindi applicato, a partire dal terzo secolo, a Orientale patriarchi, vescovi, abati e, infine parrocchia sacerdoti (di cui è ancora oggi usato).

In Occidente il termine non è mai stata molto comune al di fuori Roma (originariamente una lingua greca chiesa), e dal sesto secolo divenne sempre più riservati per il vescovo di Roma, fino al più tardi nel XI secolo Papa Gregorio VII fatto che ufficiali.

Il termine "papato" (papatus), inteso a distinguere i romani ufficio del vescovo da tutti gli altri bishoprics (episcopatus), anche origine nel XI secolo più tardi.

Per i cattolici, il papato rappresenta un ufficio divinamente istituito da Cristo nella sua carica a Pietro (Mt 16:18-19; Luca 22:31-32; Giovanni 21,15-17) e, quindi, qualcosa di essere venerata e rispettata come un parte della fede cristiana e il dovere.

Ma il ruolo papale ha di fatto varia da età a età, e di una indagine storica è necessario prima di mettere papale crediti in prospettiva.

Storia

I primi tre secoli e mezzo di storia papale hanno lasciato molto poco record.

Che il ministero di Pietro e morì a Roma sembra ormai fuor di dubbio, ma un episcopato monarchico non vi è emersa solo nei primi anni del secondo secolo, e un mezzo secolo più tardi si sono ancora tali elenchi di una successione di vescovi progettato per mostrare la loro conservazione degli originali fede apostolica.

La chiesa a Roma, tuttavia, ha goduto di un certo rilievo, a causa del suo apostolico "fondatori" e alla sua impostazione politica, e questo alla fine ha ispirato i suoi vescovi di esercitare una maggiore leadership.

Victor (ca. 190) rimproverato le chiese dell'Asia Minore per celebrare la Pasqua a data errata, e Stephan (254-57), per la prima volta esplicitamente noto che dichiara di stare a petrino deposito della fede, pronunciata contro le chiese del Nord Africa a sacramenti amministrati da eretici.

Tra le midfourth e la midfifth secoli, la apogee di occidentali imperiale chiesa, papi romani sviluppato e articolato quelle indicazioni che sono state a diventare caratteristica.

Nel corso nei confronti di imperatori e patriarchi di Costantinopoli, che ha sostenuto che la loro chiesa "nuova Roma" virtualmente equaled quello di "vecchia Roma," i papi affermato con forza che il loro primato derivati da Pietro e non dalla loro impostazione politica, rendendo loro l'unico veramente " Sede Apostolica ".

Siricius (384-98) e Innocenzo (401-17) ha emesso il primo decretals esistenti, le lettere sul modello imperiale rescripts papi in cui ha stabilito definitivamente su questioni poste loro da chiese locali.

Leone Magno (440-61), prima che il vecchio stanziati pagana titolo di Pontefice Massimo, intervenuta con il suo Tome presso il Concilio di Calcedonia di stabilire cristologia ortodossa, ha detto uno recalcitranti arcivescovo di aver semplicemente "partecipato" a "pienezza del potere "Riservata ai soli papi (in seguito a diventare un importante principio in diritto canonico), e ha fornito nelle sue lettere e sermoni altamente influente descrizione dei petrino ufficio e il suo primato, attingendo in parte su principi trovati in diritto romano.

Gelasio (492-96), infine, contro imperatori inclini ad intervenire a volontà in affari ecclesiastici, afferma l'indipendenza e la più alta autorità pontificie questioni religiose.

In tutto il Medio Evo (600-1050) papale crediti è rimasta alta, ma il potere papale è diminuito considerevolmente.

Tutte le chiese, Oriente e Occidente, riconosciuto nel "vicario di San Pietro" un certo primato d'onore, ma l'Oriente praticamente mai consultato lui e l'Occidente solo quando è stato espediente.

In pratica, i consigli dei vescovi, con i re spesso presiede, ha stabilito nelle varie chiese occidentali territoriale.

Iniziative di riforma è venuto dall'esterno, anche quando (come a Bonifacio e Carlo Magno) hanno cercato di orientamento normativo da Roma.

Due novità meritano menzione: nel mideighth secolo il papato ha rotto con la Orientale ( "romana") e imperatore d'ora in poi si alleò con Western Royal poteri; allo stesso tempo papi di cui sostiene di Stato Pontificio, terreni nel centro Italia intendeva dare loro autonomia, ma di fatto gravare con responsabilità politiche che divenne molto dannoso per la loro missione spirituale più tardi nel corso del Medio Evo e non sono stati rimossi fino a quando la forzata unificazione d'Italia nel 1870.

Il papato emerse durante l'Alto Medioevo (1050-1500) come il vero leader della cristianità occidentale, a cominciare con il cosiddetto movimento di riforma gregoriana (sue pretese ordinatamente epitomized in venti-sette dicta osservato giù da Papa Gregorio VII), che si conclude inizialmente nel regno di Papa Innocenzo III (le sue riforme definitivamente iscritta nel Concilio Lateranense IV), e di nuovo in calo nel corso del Grande Scisma e conciliare la circolazione.

Nel 1059 una nuova legge elettorale (con le modifiche apportate nel 1179, lo stesso di quello in vigore oggi) ha sollevato il papa sopra tutti gli altri vescovi, che sono stati in linea di principio ancora eletti dai loro clero e popolo.

D'ora in poi il papa sarebbe eletto esclusivamente da cardinali, incaricati stessi papale dato liturgica e responsabilità amministrative, e che poteva essere scelto tra tutti i sacerdoti (preferibilmente cardinali) piuttosto che, come la vecchia legge detenuti, solo tra i Romani.

Papale decretals sostituito come conciliare i canoni di routine e normativi, sotto forma di regolamento, e questa "nuova legge" (cambiato poco prima della nuovi codici rilasciati nel 1917 e 1982) ha raggiunto giù in modo uniforme in tutte le diocesi in Occidente.

La curia papale o il tribunale, riorganizzato e ampliato massicciamente, divenne il centro di ecclesiastica finanziari e amministrativi.

Legati condotte autorità papale in tutte le parti d'Europa.

Papale chiamata alla crociata ha portato migliaia di laici alle armi, e, infine, ha avuto importanti implicazioni in materia di imposizione fiscale clericale e il rilascio delle indulgenze.

Soprattutto, questo rivitalizzato papato costantemente affermato la priorità di spirituale nel mondo materiale, e ha adottato per sé un nuovo titolo di capo della chiesa, quello di "vicario [o segnaposto] di Cristo."

I primi moderna papato (1517-1789) è iniziato con una sconcertante sconfitta.

Riformatori protestanti, convinti che il papato aveva danneggiato il Vangelo al di là di ogni speranza di riforma, revolted. Il cosiddetto Rinascimento papato aveva perso di vista in gran parte della sua missione spirituale, ed è stato costretto a malincuore le riforme in articolato dal Concilio di Trento (1545 -- 63).

Il papato ha quindi incaricato di profonda e duratura riforme, ad esempio, la formazione del clero, sostenendo nuovi standard per episcopale e sacerdotale uffici, e la prestazione di un nuovo catechismo.

Il numero dei cardinali è stato fissato a settanta (fino a quando l'ultima generazione), e "Congregazioni" sono state stabilite per la supervisione vari aspetti della missione della Chiesa.

La critica illuminista attacco di pensatori (Josephinism in Austria) insieme con crescente nazionale (Gallicanism in Francia) ed episcopale (Febronianesimo in Germania) la resistenza alla autorità papale culminato nella Rivoluzione francese e le sue conseguenze, durante il quale due papi (Pio VI, Pio VII) subito umiliante carcerazione.

, Ma le forze di restauro, combinata con il funzionario indifferenza o aperta ostilità dei governi secolarizzato, ha portato ad una forte recrudescenza del centralizzata autorità papale noto come Ultramontanismo. Pope Pius IX (1846-78) fa presente il programma del suo pontificato, codificata come una parte della fede cattolica nei decreti sul primato papale e infallibilità nel Concilio Vaticano I (1869-70), ed eseguite con un livello senza precedenti di centralismo romano che ha caratterizzato la Chiesa cattolica nel 1960.

Leone XIII (1878-1903), il primo papa in secoli di avere soprattutto spirituale obblighi a seguito della perdita dello Stato Pontificio, approvato neo-tomismo come un funzionario sfida per filosofia moderna e definito una posizione cattolica sulla giustizia sociale più radicale contro i sindacati .

Pio X (1903-14) ha condannato sparsi sforzi per portare nella Chiesa cattolica la critica studio della Scrittura e filosofici divergenti opinioni collettivamente noti come "modernismo".

Pio XII (1939-58) ha utilizzato il papato's infallibile autorità per la prima volta per definire la corporea assunzione di Maria come dogma cattolico.

In tutto il secolo scorso mezzi di comunicazione di massa, di trasporto di massa, e un pubblico di massa hanno fatto i papi di gran lunga migliore e più noto altamente reverenced nelle loro persone (come distinto dal loro ufficio) che mai.

Concilio Vaticano II (1962-65), ha profonde riforme, in particolare una maggiore enfasi su di vescovi che agiscono collegialmente l'uno con l'altro e il papa.

I protestanti sono lieto di vedere un ritorno alla Scrittura nella concezione del Papato della missione della Chiesa e del sacerdote ufficio, insieme a una lunga maggiore apertura nei confronti di altre chiese cristiane.

Primato papale dipende il potere delle chiavi che Cristo ha conferito a Pietro e ai suoi successori, anche se, ovviamente, ha variato in linea di principio e in particolare in pratica nel corso dei secoli.

Leone Magno e l'alto medievale papi rivendicato per sé una "pienezza del potere", che il Concilio Vaticano I definito come "normali" e "immediato" giurisdizione sulla chiesa e tutti i fedeli in materia di disciplina e autorità ecclesiastica e fede e morale, così potenzialmente trasformando il papa in un supremo vescovo e tutti gli altri vescovi in semplici vicari, uno squilibrio che Concilio Vaticano II ha cercato di rimediare con molta più attenzione alla episcopale.

Il trionfo del primato papale ha comunque almeno tre risultati notevoli.

(1) In continua rimorchiatore di guerra tra papale e conciliare / autorità episcopale, il papa ha effettivamente ottenuto il sopravvento.

Egli solo ha dato divinamente il potere di convocare i consigli e di autorizzare le loro decisioni (qualcosa ha ribadito a Concilio Vaticano II).

(2) Poiché il XIV secolo, e soprattutto dopo la diciannovesima, nomine episcopali sono state rimosse dal clero locale e laici e riservati a Roma (che tende a preservare la lealtà verso il Papa, ma impedisce anche le chiese di cadere preda di fazioni locali ei governi nazionali ).

(3) In generale, l'approvazione di Roma è necessaria per tutte le leggi che governano la chiesa di istituzioni, liturgie che forma il suo culto, i tribunali che far rispettare la sua disciplina, gli ordini che incarnano la sua vita religiosa, e ha inviato missioni di tutto il mondo, anche se sono stati compiuti alcuni decentramento nel periodo immediatamente successivo del Concilio Vaticano II.

Come tutti i monarchica strutture, può essere primato e di solito è molto conservatore vigore, anche se può anche avviare radicali cambiamenti, come per le riforme degli ultimi due decenni.

Fino al secolo scorso, quando papale pronunciamenti su una serie di questioni religiose, prima di un elemento della Chiesa Cattolica, primato in materia di fede e di morale ricevuto molto meno attenzione rispetto primato di giurisdizione.

Fino al XVI secolo e oltre, papi normalmente aggiudicati materia prima sostenuto nelle scuole e chiese locali, piuttosto che di loro iniziativa legislativa.

Tutti i vescovi originariamente possedeva il magistero, o l'autorità di preservare e di insegnare la fede tramandata dagli apostoli, e del Consiglio generale dei vescovi sono stati chiamati (di solito di imperatori) controverted per risolvere questioni dottrinali.

Roma infine acquisito una certa preminenza, a causa in parte per la fama della sua apostolica "fondatori" (Pietro e Paolo) e in parte alla sua invidiabile record di ortodossia, anche se questo non è stato sempre sopra rimprovero, come per la condanna di Onorio I (625 -- 38) per la sua posizione sul monotelismo, qualcosa che è entrato nel dibattito sulla infallibilità.

Nel Medioevo la fede incrollabile Cristo ha promesso di pregare per (Lc 22,31-32) è stata registrata a non applicare a tutta la Chiesa, ma per la Chiesa romana e quindi più restrittivo per il papa romano.

Infallibilità è stata attribuita a lui nel quattordicesimo secolo e definito come dogma vincolante dopo molto dibattito e alcuni dissenso nel 1870.

Questo è stato destinato a garantire e preservare le verità della fede apostolica.

Quando protestanti in disaccordo circa l'insegnamento di Scrittura su una certa dottrina, essi ricorso a un famoso fondatore (Calvino, Wesley, ecc), le loro credenze confessionali, o la loro comprensione; appello ai cattolici l'autorità ritengono Cristo conferiti suo vicario.

Papi se sono attenti a distinguere fallible da dichiarazioni infallibili e di fatto hanno fatto solo uno di questi ultimi, la loro autorità petrino e frequenti pronunciamenti moderna può tendono, come Lutero prima del soggiorno, per generare una nuova legge e oscurare la libertà di Cristo.

Visite comparativa

È utile per confrontare la posizione dei paesi ortodossi, contemporanea dissenzienti cattolici, protestanti e con la visione tradizionale del papato.

Ortodosso considerato la chiesa di essere organizzato attorno a cinque patriarcati, con la Sede di Pietro in Occidente in possesso di un certo primato d'onore, ma non autorità finale.

Essi hanno sempre rifiutato di riconoscere qualsiasi straordinaria magisteriale autorità (che risiede negli insegnamenti del Consiglio generale).

Il catalizzatore che finalmente diviso orientale e occidentale nel 1054 chiese di Roma è stato rivitalizzato pretesa di primato, è peggiorata di sostegno papale per le crociate e la creazione di una gerarchia latina in Oriente.

Come ostilità verso Roma aumentato, gli ortodossi è divenuto sempre più chiaro nella loro esegesi delle chiavi: la chiesa è stata costruita su Pietro confessione di fede (che gli ortodossi avevano conservato intatto), non a Pietro se stesso o il suo talvolta wayward successori.

Più di recente, l'ortodossa trovato la dichiarazione di infallibilità quasi come offensivo come ha fatto protestanti.

I cattolici non hanno mai uniformemente reverenced il papato nella misura in cui la maggior parte protestanti credono e ultramontane che il movimento del secolo scorso potrebbe avere suggerito.

Vittoria finale ripudio, tuttavia, è stato raro.

I cosiddetti vecchi cattolici divisi via dopo l'infallibilità decreto, e un piccolo gruppo conservatore ha denunciato le modifiche battuto dal Concilio Vaticano II.

Ma in ultima generazione alcuni teologi, guidati da Hans Kung, hanno apertamente in dubbio l'infallibilità, e molti fedeli cattolici hanno respinto la posizione sulla contraccezione enunciati nella Pope Paul VI's Humanae vitae (1968).

Non vi è una maggiore sospetto di Romano primaziale crediti e notevole fermento in favore di conciliare episcopale e autorità.

Ma se questo è solo un momentaneo reazione o qualcosa di duraturo significato non è ancora chiaro.

Fino a quando l'ultima generazione protestanti hanno avuto quasi nulla, ma a dire il male del papato. Lutero, al contrario di mito popolare, non facilmente rivolta contro l'autorità papale e per lungo tempo considerata la convinzione di un ufficio a carico petrino con la cura delle anime nella chiesa, ma quando egli si convinse che il Vicario di Cristo aveva in realtà distorta e ostacolato la proclamazione del Vangelo, lui invece classificati come "Anticristo", e che etichetta bloccato per secoli.

Infatti "popery" e il suo equivalente in altre lingue è venuto a riposare per tutto ciò che è stato sbagliato con la Chiesa cattolica romana.

Liberale protestanti hanno nel frattempo ha respinto il papato come una traccia di superstizione, mentre diversi gruppi estremamente prudente, spesso in grave malinteso del papato e la sua reale funzione, continuerà a collegarlo con tutto ciò che è male nel mondo.

Dal momento che il Concilio Vaticano II i cristiani evangelici sono venuti a meglio comprendere e apprezzare il papa come un portavoce per la Chiesa di Cristo, ma pochi sono addirittura alcuni ecumenicamente mentalità luterani, che ha suggerito che un papato meno autoritario potrebbe svolgere le funzioni di mobilitazione per un punto riunificata chiesa.

La maggior parte protestanti ancora prendere in considerazione l'idea di un ufficio primaziale petrino, istituito da Cristo e conferiti i vescovi di Roma, da scripturally e storicamente infondata.

Quindi la dottrina e la sede del papato continueranno probabilmente a dividere cattolica da protestanti e ortodossi cristiani per il prossimo futuro.

J van Engen


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


SNO, X, 951-70; XI, 779-81; LTK, VIII, 36-48; VI, 884-90; DTC, XI, 1877-1944; XIII, 247-391; RGG, V, 51-85; TG Jalland, La Chiesa e il Papato; K. von Aretin, Il Papato e il mondo moderno; JD Holmes, il trionfo della Santa Sede; S. Hendrix, Lutero e il Papato; Empie PC, ed., Papale primato e la Chiesa universale; C. Mirbt e K. Aland, Quellen zur Geschichte des Papsttums und des romischen Katholizismus.

Papato

Informazioni cattolica

Questo termine è impiegato in un ecclesiastico e in un significato storico.

Nel primo di questi utilizza denota il sistema ecclesiastico in cui il papa come successore di San Pietro e Vicario di Gesù Cristo governa la Chiesa cattolica, poiché il suo capo supremo.

In quest'ultimo, è significata papali influenza considerato come una forza politica nella storia.

(Vedere Sede Apostolica; successione apostolica; Chiesa; PAPALE ARBITRATO; PAPA; unità.)

Pubblicazione di informazioni scritte GH Joyce.

Trascritto di Marcia L. Bellafiore.

Della Enciclopedia Cattolica, Volume XI.

Pubblicato 1911.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 febbraio 1911.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York


Inoltre, si veda:


Papi

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a