Musica chiesa

INFORMAZIONI GENERALI

Musica che viene utilizzato come parte funzionale di corporate culto cristiano può essere correttamente chiamato chiesa musica.

Esso varia notevolmente tra i gruppi religiosi a causa delle differenze di tradizione, dogma, il gusto, sostegno finanziario, e gradi di abilità musicale.

Di gran lunga il maggiore importo e il più alto livello artistico della chiesa di musica può essere trovato per il coro, che è, in musica corale. La corale forme tradizionali della chiesa - Masse, Motets, Anthems, e Cantate - sono stati sviluppati per riempire esigenze dei liturgie da cui sono scaturite.

Nonliturgical fedi non hanno contribuito significativo forme musicali, ma hanno fornito ulteriori dimensioni a quelle qui il nome.

La musica della chiesa primitiva è stato destinato per coro unisono (Plainsong), ma l'accettazione generale di Polyphony nel Medio Evo spostato l'esecuzione di una parte-la musica in coro, che ha beneficiato ulteriormente con l'aggiunta di strumenti per eseguire la combinazione. gli anni successivi, ad esempio molto diverse sette come i russi ortodossi e i discepoli di Cristo hanno sottolineato musica corale, ma hanno vietato l'uso di strumenti nel loro culto.

Christian Science tradizionalmente impiega solo un cantante solista. La maggior parte dei tagli sono dipendeva da cori, pagato o volontario, a fornire la maggior parte della loro musica vocale, in genere con accompagnamento d'organo.

L'organo è stato una caratteristica importante chiesa di musica, perché soddisfa il bisogno di varietà nel sostenere musica corale, senza imporre l'onere di spesa e di un ensemble strumentale, ma è anche un soddisfacente strumento per condurre il canto congregazionale.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Vi è stato un secolo lungo dibattito sulla correttezza del linguaggio popolare in chiesa. Secolare di assunzione da fonti al fine di "intoxicate l'orecchio" è stato deplorato nel 14 ° secolo da Papa Giovanni XXII, e la questione non è mai stata risolta in modo soddisfacente . Il Cantus Firmi del Rinascimento sono stati spesso presi da Chansons.

Lutero adattato brani laico alle esigenze della sua chorales, e, dalla metà del 20 ° secolo, folk e popolari idiomi sono di nuovo state incorporate nella musica di chiesa.

Elwyn A. Wienandt

Bibliografia:


Davidson, AT, Chiesa Music (1952); Douglas, W., Musica in Chiesa Storia e Pratiche, riv.

Ellinwood da L. (1962); Ellinwood, L., la storia della Chiesa americana Musica (1953); Fellerer, KG, la storia della Chiesa cattolica Musica (1961); Routley, Erik, XX secolo Chiesa Music (1964); Stevens , Denis, Tudor Chiesa Music (1955); Wienandt, Elwyn A., musica corale della Chiesa (1965; ripr. 1979) e pareri sulla Chiesa Music (1974).


Plainsong

o

Christian Music

INFORMAZIONI GENERALI

Plainsong è il nome dato al monodic (singola linea melodica) vocale di musica per la liturgia cristiana chiese cattoliche. E 'non accompagnati ed è di solito in ritmo che è gratuito, non diviso in un regolare misura.

Come comunemente usati, i termini plainsong o plainchant e canto gregoriano sono sinonimi, anche se lo studio dimostra facilmente oggetto di essere più complessa.

Storia

Dopo aver frequentato la sinagoga servizi di sabato, i primi cristiani a riparare la casa di uno dei loro membri per l'agape, amore o di festa, un reenactment dell'Ultima Cena e del sacrificio della morte e risurrezione di Cristo.

Sinagoga cantori frequentato il agape, e hanno portato un sofisticato musica ad un nascente fede.

Cantorial dal canto e dalla melodica semplice evoluzione della declamazione, una profusione di canti liturgici sviluppato dalla 4 ° e 5 ° secolo. Come la Chiesa si sviluppa, diverse tradizioni di canto è nata, il più importante dei quali è bizantina, Centro romana, gallicana, e mozarabico. Il canto di Roma aveva sviluppato dal tempo di Papa Gregorio I (Il Grande; 590 - 604), dopo il quale tutto il corpo del canto romano è chiamato.

Sotto il regno di un papa bizantina, Vitalian (657 - 672), la liturgia e canto di Roma ha subito una profonda riforma, i frutti dei quali sono stati progettati per l'uso esclusivo della corte papale.

E 'stato questo canto che Carlo Magno, circa 150 anni più tardi, diffusa in tutto il Franchi Impero come una parte del suo tentativo di unificazione politica. Vitalian (o carolingia) canto, anche se molto ornato, è stato caratterizzato da una grande chiarezza di linea melodica.

Befitted come la accentual modelli di libera testi in prosa, il canto melodie sono state scritte in un ritmo libero con note di lungo e breve durata in proporzione di due a uno.

Soprattutto a causa del rialzo di polifonia, dal 11 ° secolo le sfumature Vitalian chant sono stati molto perso.

Tutte le note hanno avuto la stessa durata di base e, quindi, il ritmo non è più proporzionale ma equalist (da qui il termine cantus planus o plainsong), ornamenti e gradualmente scomparsi.

A partire dal 12 ° secolo le note melodiche di loro sono stati manomessi, e dai primi 16 ° secolo le melodie sono stati spietatamente troncato.

Notazione

Non esistono manoscritti liturgici che contengono notazione musicale con il quale il canto romano antico, come è stato ascoltato durante il regno di Gregorio potrebbe essere letto o ricostruito. Vi è ogni motivo di ritenere, tuttavia, che la tradizione del 7o secolo Vitalian chant è fedelmente conservate in 9 ° e 10o secolo, manoscritti, la prima effettiva delle fonti di canto.

I segni musicali in esso non sono note scritte, ma piuttosto la rappresentazione di forme melodiche di essere rintracciati in aria per mano dei conduttori, la cui direzione ha ricordato ai cantanti (Schola Cantorum), della corretta e note sia indicato ritmo e ornamento.

Notational le forme sono stati chiamati neumi, e ci sono stati diversi sistemi neumatica; la più importante e completa manoscritti che li contengono recano ora la chiamata San Gallo numeri 339 e 359 e 121 Einsiedeln (in notazione San Gallo) e Laon 239 (a Metz notazione ).

Vari tentativi sono stati compiuti nel 11 e 12 secoli per scoprire i metodi di notating melodie esattamente: in alcuni manoscritti alfabetico lettere che indicano precisi piazzole sono state scritte sopra il testo di sillabe; più spesso, nella parte in - chiamato diastematic notazione, semplificata neumi sono state scritte da uno a a quattro linee di pece.

Nel corso degli ultimi cento anni, i monaci di francese Abbazia di Solesmes hanno confrontato le configurazioni melodico in 9 ° e 10 ° secolo neumatica manoscritti con le stesse melodie di letterati e diastematic notazione.

Essi restaurato e corretto le note delle melodie, ma ha mantenuto il ritmo di equalist il 11 e successivi secoli, la ritmica neumatica indicazioni solo come sfumature.

Tali studenti di canto come Peter Wagner hanno deplorato la perdita di un ritmo proporzionale, in cui si sottolinea l'inadeguatezza coerente di melodie a testi quando le melodie sono intesi in termini equalist.

Il musicologo olandese gennaio Vollaerts (1901 - 56), grazie soprattutto al MS Laon 239, messo a punto un sistema proporzionale per l'interpretazione dei neumi, di compensazione così la strada a una completa ricostruzione del Vitalian chant; anche se un ulteriore chiarimento e la correzione sono necessarie, le sue teorie , Più di quelli di qualsiasi altra, punto nella direzione corretta.

Forme e uso liturgico

Chant svolge un ruolo integrante nella massa e ufficio divino.

Alcune parti in modo semplice, impostare formule sono assegnati ai ministri; ordinaria sono parti cantate dalla Congregazione in semplici melodie; complesso canti proprio le feste del calendario liturgico sono cantate dalla scuola di formazione cantanti.

E 'stato il propers di massa e di ufficio che sono stati annotati nello neumatica manoscritti.

Due forme di base esiste: Antifona e responsorio. Entrambi hanno una struttura ABA, con testi tratti da normalmente i salmi.

In antifona, musicalmente A è piuttosto diretto; B è un solo versetto impostata su una semplice formula.

La sezione A nel responsorio è relativamente complessa, con uno ornato B veicolo per il cantore della musicianship.

Il corretto parti di massa cantato dalla schola comprendono: (1) il introit antifona, o ingresso processionale canzone, che annuncia la festa che si celebra quel giorno; (2) la graduale, una risposta al Vecchio Testamento profetica lettura; (3 ) L'alleluia, una risposta al Nuovo Testamento lezione e introduzione alla lettura del Vangelo; (4) il offertorio, un pezzo processionale in forma modificata responsorio hanno da due a quattro altamente ornato da solista versi, e (5) la Comunione antifona .

Durante il tempo per commemorare la risurrezione di Cristo, il progressivo è sostituito da un alleluia, in tempo di penitenza o di lutto, l'Alleluia è sostituito da un tratto (versetti di un salmo); su alcuni feste una sequenza viene cantato.

Normali parti di massa cantata dalla Congregazione includere l'esame della petizione Kyrie eleison, il Credo o dichiarazione di credenze, il Sanctus, il Pater noster (La Preghiera del Signore), la petizione Agnus Dei e il canto di lode Gloria in excelsis.

L'ufficio, o "canoniche ore," è un insieme di 8 ore di preghiera che sono sparse per tutta la giornata da prima dell'alba a sera.

È costituita da il canto di salmi, ciascuno preceduto e seguito da un antifona propria della festa o il giorno, con inni e orations. Principali Le 2 ore sono Lodi (6 AM) e dei Vespri (6 PM); le ore notturne del Mattutino include cantato profezie e le lezioni, con buon responsori.

R Giovanni Blackley

Bibliografia


W Apel, canto gregoriano (1958); D Conomos, bizantina e bizantina Hymnology Chant (1984); DG Murray, canto gregoriano Secondo i manoscritti (1963); R / AC Pugsley, il suono Eterna (1987); J Rayburn, Gregoriana Chant (1964); Solesmes, ed., Paleographie musicale (1889), MS Einsiedeln 121 (1894), vol.

10, SM Laon 239 (1909); SJP Van Dijk, "The Old - rito romano," Studia patristica 80 (1962), "Schola Papale contro Carlo Magno," in Organicae Voces (1963), e "le zone urbane e in Papale Riti Settimo e ottavo secolo Roma, "Sacris erudiri 12 (1961); JWA Vollaerts, ritmico delle quote nei primi mesi del medievale Ecclesiastica Chant (1960); P Wagner, Introduzione al canto gregoriano note musicali: un manuale di Plainsong (1910); E Werner, La Sacra Ponte (1959).

Musica corale

INFORMAZIONI GENERALI

Le parole coro e coro - sia derivato dal greco antico choros, vale a dire un gruppo di ballerini e cantanti - sono comunemente inteso nel senso di indicare un folto gruppo di cantanti che uniscono la loro voce (con o senza accompagnamento strumentale) in più "parti, "Indipendenti o linee melodiche.

Questa definizione, tuttavia, è molto elastico. Il tipo più comune di oggi ensemble corale esegue musica in 4 parti, ognuna assegnato a una diversa gamma vocale: soprano (alta femmina), alto (basso femmina), tenore (alto di sesso maschile), e basso (basso di sesso maschile).

L'abbreviazione "SATB" si riferisce a questo tipo di "misti" coro, e la musica composta per questo.

Ci sono molti altri tipi comuni: coro delle donne (due parti soprano e due alto, di SSAA), coro maschile (TTBB), e doppio coro (SATB due distinti gruppi), per citarne alcuni.

Corale molte opere sono più o in meno di 4 parti, come da alcuni come uno ( "monofoniche," tutti i cantanti cantano la stessa melodia) al maggior numero di varie decine di come (come nel 40-parte mottetto SPEN in alium, di Thomas Tallis , O di talune 20 ° secolo opere).

Inoltre, non vi è alcun accordo per quanto riguarda il numero minimo di cantanti in un "coro".

Si è suggerito, ad esempio, che alcune opere corali di compositori come Heinrich Schutz e JS Bach sono stati inizialmente eseguito con un solo cantante a una parte.

La più usuale per tale termine un piccolo gruppo, tuttavia, non sarebbe "coro", ma "ensemble vocale".

La distinzione (unico a Inglese) tra coro e coro è abbastanza chiaro: un coro canta in generale l'arte sacra o musica di secoli precedenti (come in "Madrigal coro"), mentre un coro è associato con concerto di opere, opera, teatro musicale, e intrattenimento popolare.

Tra gli altri nomi di gruppi vocali, glee club di solito si riferisce a una scuola di coro, un chorale di cantanti è un concerto di coro e il significato della consorte, correttamente uno strumentale che svolge 17a-18a-o secolo la musica, a volte è estesa fino a comprendere cantanti.

Precoce musica corale

Molte culture hanno tradizioni del gruppo di canto, ma i due che ha gettato le basi di musica corale occidentali sono stati il greco e ebraica di pre-cristiana.

Il coro in greco dramma è cresciuto di gruppi che hanno cantato e ballato a feste religiose.

(Il senso della "danza" sopravvive in tali termini come coreografia e coro.) L'Antico Testamento contiene molti riferimenti al canto corale su importanti occasioni in vita ebraica; la grande e sapiente coro presso il Tempio di Gerusalemme (fornito da un famoso coro scuola allegata al Tempio) è stato il modello per le piccole sinagoga cori in tutta Israele.

Greco e ebraico musica corale di questo periodo è stato monofoniche e antiphonal - che è, effettuata responsively tra solisti e cori, o tra due cori.

Come un sotterraneo setta del giudaismo, la chiesa paleocristiana ereditato la anitphonal stile, ma non lo splendore del culto pubblico ebraico. Subito dopo la imperatore romano Costantino il Grande sancito ufficialmente il cristianesimo nel 313, il primo Schola Cantorum (letteralmente "coro scuola", come e il gruppo esegue da una tale scuola) è stata fondata a Roma da Papa Silvestro I. Scuole di questo tipo hanno aderito con monasteri (in particolare quelli dell 'ordine fondato da San Benedetto nei primi anni del secolo 6a) per sviluppare l'arte del canto corale.

(Secolare musica vocale di questo tempo è stato di solito eseguita da cantanti solisti, non cori).

Nei primi mesi del medievale cori, un piccolo numero di uomini, o uomini e ragazzi, cantato Plainsong, metricamente libera, Monofoniche impostazione del testo liturgico. Fino a quando l'8 ° secolo, quando affidabili notazione musicale è stato inventato, plainsong melodie sono state tramandate oralmente di generazione in generazione. canto gregoriano, un outgrowth dell'anno liturgico riforme di Papa Gregorio I (regnato 590-604), divenne la forma dominante di plainsong dal 10o secolo, ed è rimasta in uso da allora.

Part-Canto e del Rinascimento

La pratica del canto all'unisono cominciarono a cedere il passo nel secolo 8a a Organum, che ha cominciato semplicemente come una seconda voce che parte spostato in parallelo con una melodia canto, al di sopra o al di sotto di essa. Con il 11 secolo, Organum aveva fiorito in un vero e proprio polifonica stile, in cui una o più parti indipendenti derogate e decorate la melodia (Polifonia).

In prima provincia di qualificati solo giocando solisti o di cantare insieme, polifonia raggiunto il coro all'inizio del 15 ° secolo.

Entro tale data, il termine era giunto Mottetto intende una impostazione vocale polifonica di qualsiasi sacro testo latino, ad eccezione sezioni della Messa tra circa 1450 e 1600, il mottetto e sviluppato Messa in composizioni elaborate con tre a sei linee melodiche, come nel opere di John Dunstable, Josquin Des Prez e Palestrena.

Andrea e Giovanni Gabrieli aggiunto per lo splendore di Venezia con opere in otto parti o anche di più, eseguita da più cori. Nella Chiesa d'Inghilterra, che separato dalla Chiesa cattolica romana nel 1534, un mottetto su un testo inglese è diventata nota come inno (che è ancora la lingua inglese e americano termine per un pezzo cantato corale durante il culto).

Composizioni come in molte parti apparve, cori cominciò ad assumere la loro forma moderna: ensemble di cantanti divisi in gruppi a seconda della gamma delle loro voci. L'esclusione delle donne dai ruoli liturgici prorogato al coro e; ad alta voce le parti sono state cantate da ragazzi , Falsetto cantanti, o (in paesi cattolica romana, dopo circa 1570) castrato. In Inghilterra in particolare, la formazione del ragazzo cantanti per cori cattedrale divenne una consolidata tradizione che dura ancora oggi.

Come il Medio Evo è venuto al termine, la dimensione media di un coro hanno cominciato ad aumentare gradualmente; Coro Sistina a Roma, ad esempio, è cresciuto da 18 cantanti nel 1450 a 32 nel 1625.

Era il barocco

Praticamente non laico musica corale esistevano prima del 1600; Rinascimento Madrigal, un canto polifonico, è stato solo raramente eseguite con più di un cantante a una parte.

Il primo opere italiane, di cui Claudio Monteverdi's Orfeo è il primo esempio, rappresentano un tentativo di far rivivere dramma greco classico, e così caratterizzato il coro importanti.

Ma perché il pubblico si è concentrato l'attenzione sul solo virtuosismo e spettacolo, il coro perso parte della sua importanza per l'opera barocca. Prosperato, tuttavia, in Oratorio, una forma di concerto di opera che dramatized una storia (di solito biblico) senza l'uso di costumi o scenario. George Frideric Handel's oratori talvolta mettere avanti il coro dei solisti importanza; comporre per un pubblico di lingua inglese egualitaria, ha gettato "il popolo", come protagonista in tali opere come Israele in Egitto (1738).

Per secoli, strumentisti aveva avuto la possibilità di suonare insieme a una o l'altra delle parti il coro, ma ora compositori come Monteverdi e Alessandro Scarlatti sono state offrendo loro il proprio "obbligato" (che è, per non essere omesso) parti.

Se composto per un principe o un compleanno a Domenica il calendario liturgico, la Cantata incluso tali elementi operistico come arie, recitativi (un tipo di cantato-parlato narrazione) e, spesso, cori, ma con un testo più probabilità di essere meditativo o celebrativo di drammatico.

La Riforma, con la sua dottrina del "sacerdozio di tutti i credenti", ha portato nuove idee sulla chiesa musica.

Calvinista congregazioni hanno presentato le loro propria musica cantando salmi all'unisono, shunning tutto ciò che sa di prestazioni, anche l'accompagnamento con l'organo. Martin Lutero favorito il canto congregazionale troppo, ma ha mantenuto cori per la loro ispirazione valore.

La cantate di compositori come JS Bach e Georg Philipp Telemann integrare il vecchio tedesco chorales (inno canzoni) che Lutero aveva raccolti.

Musica corale nel Età della Democrazia

La politica industriale e le rivoluzioni della fine del 18 ° e inizi del 19 ° secolo sono state apportate al fine di musica corale.

Una grande e prospera classe media emerse, desiderosa di realizzazioni culturali.

Hanno fondato tali cori come la Singakademie di Berlino - un coro composto da uomini e donne dal suo inizio nel 1791.

Molti una fabbrica proprietario incoraggiato la fedeltà tra i suoi lavoratori di sponsorizzare un gruppo corale in cui si potrebbe cantare.

La smania di Handel, proseguendo per decenni dopo la morte del compositore, ha portato a sempre più le prestazioni del Messia (un concerto a Londra nel 1791 utilizzati più di 1000 risultati) e alla formazione di corale club come ad esempio i Figli di Handel (Dublino 1810) e il Handel e Haydn Society (Boston 1815). Handel's A seguito di piombo, romantica compositori glorificato la massa di umanità, se in questa vita (Beethoven "Corale" Sinfonia) del prossimo (di Mahler "Resurrezione" Symphony, in opere di grandi dimensioni per coro e orchestra . Il coro ha restituito l'opera alla fase in vigore dopo il calo nel corso del periodo classico. Metodi perfezionati per musica di pubblicazione e distribuzione di mettere a prezzi accessibili valutazione di nuova opera favoriti e maestri nelle mani di società corale in ogni città e villaggio. Musica scritta per la chiesa è stata eseguita in teatri e, talvolta, di musica nuova chiesa (ad esempio, di Giuseppe Verdi Requiem, suonò teatrale.

Musica corale è anche il mezzo ideale per i sentimenti nazionalistici, in tempo di guerra la marea di cori patriottici raggiunge fase di alluvione.

D'altro canto, 20 ° secolo opere come Arnold Gurrelieder di Schoenberg e Benjamin Britten's War Requiem di corrispondenza il potere di esprimersi corale con un testo di protesta sociale e di idealismo.

La forte tradizione corale degli Stati Uniti sono arrivati con gli immigrati europei, la diffusione attraverso programmi di musica in scuole pubbliche, e sono state trasformate da afro-americano di musica chiesa, che ha contribuito complessità ritmica e un appello-e-risposta stile di composizione.

Cori professionali esplorare non solo di età classica, repertorio, ma nuove opere che contengono ogni innovazione nella nuova musica strumentale: il tono vocale cluster e diapositive di Krzysztof Penderecki, la aleatory (possibilità) tecniche di John Cage e Lukas Foss, minimalista e il modello-musica di Philip Glass.

David Wright

Bibliografia:


Heffernan, CW, musica corale: Tecnica e arte (1982); Kjelson, L., e McCray, J., Singer Il Manuale di Musica Corale Letteratura (1973); Robinson, R., Musica Corale (1978); Wienandt, E ., Musica corale della Chiesa (1965; ripr. 1980); giovane, PM, Corale La Tradizione, riv.

Ed.

Plain Chant

Informazioni cattolica

Di pianura canto comprendiamo la chiesa musica dei primi Medio Evo, prima che l'avvento della polifonia.

Dopo aver cresciuto gradualmente nel servizio del culto cristiano, essa è rimasta la musica esclusiva della Chiesa fino al nono secolo, quando polifonia fatto il suo primo aspetto modesto.

Per secoli, essa ha dichiarato di nuovo un posto d'onore, essere, da un lato, coltivate fianco a fianco con la nuova musica, e che servono, d'altro canto, come il fondamento su cui il suo rivale è stato costruito.

Il tempo di polifonia vocale ha raggiunto il suo punto culminante, nel XVI secolo, pianura chant aveva perso molto nella stima degli uomini, ed è stato sempre più trascurato durante secoli successivi.

Ma lungo tutta la Chiesa ufficialmente considerato come la propria musica, e come particolarmente adatto per i suoi servizi, e finalmente, ai nostri giorni, una ripresa è venuto che sembra destinata a ripristinare la pianura a cantare la sua antica posizione di gloria.

Il nome, l'cantus planus, è stato utilizzato per la prima volta di teorici della XII o XIII secolo distinguere la vecchia musica da musica mensurata o mensurabilis, musica con note di valore diverso tempo in stretta proporzione matematica, che ha cominciato ad essere sviluppato su quel tempo.

Il nome prima che incontriamo è Cantilena Romana (il canto romano), probabilmente utilizzata per designare una forma di canto che hanno la sua origine a Roma dagli altri, come ad esempio il canto Ambrosiana (cfr. canto gregoriano).

E 'anche comunemente chiamato il canto gregoriano, di essere attribuito in qualche modo a San Gregorio I.

STORIA

Anche se non c'è molto conosciuto la chiesa musica dei primi tre secoli, e che, sebbene sia chiaro che il tempo delle persecuzioni non è stato favorevole a uno sviluppo della solenne Liturgia, ci sono molte allusioni negli scritti di autori contemporanei per mostrare che i primi cristiani utilizzati a cantare sia in privato e quando assemblato per gli appalti pubblici di culto.

Sappiamo anche che essi non solo hanno preso i loro testi dal Salmi e dei Cantici della Bibbia, ma anche composto cose nuove.

Questi ultimi sono stati generalmente chiamato inni, siano essi sono stati a imitazione di ebraico o del greco classico forme poetiche.

Non vi sembra essere stata fin dall'inizio, o almeno molto presto, due forme di canto, responsoriale e il antiphonal.

Responsoriale è stato solo il canto in cui la congregazione ha aderito con una specie di ritornello.

La antiphonal consisteva nel alternanza di due cori.

È probabile che anche in questo primo periodo i due metodi che ha causato la differenziazione nello stile di composizione musicale che osserviamo in tutta la successiva storia della pianura canto, la corale composizioni di essere di un tipo semplice, il solista composizioni più elaborate, sulla base di un più esteso bussola e di melodie più gruppi di note sui singoli sillabe.

Una cosa che spicca in modo molto chiaro in questo periodo, vale a dire, l'esclusione di strumenti musicali dal culto cristiano.

La principale ragione di tale esclusione è stato forse il associazioni di strumenti musicali derivanti dal loro uso pagana.

Un analogo motivo può avere militated in Occidente, almeno, contro la metrica inni, per noi sapere che S. Ambrogio è stato il primo a introdurre in questi culto pubblico in Western chiese.

A Roma essi non sembrano essere stati ammessi prima del dodicesimo secolo.

(Vedi, tuttavia, un articolo di Max Springer in "Gregorianische Rundschau", Graz, 1910, nn. 5 e 6.)

Nel quarto secolo, la chiesa di musica sviluppato notevolmente, in particolare nei monasteri della Siria ed Egitto.

Qui ci sembra sia stato introdotto su questo tempo ciò che è ora generalmente chiamato antifona, vale a dire, una breve composizione melodica cantata in connessione con il antiphonal di rendering di un salmo.

Questa antifona, a quanto pare, è stato ripetuto dopo ogni versetto del Salmo, i due lati coro unire in essa.

Nella Chiesa occidentale in cui in precedenza responsoriale metodo sembra essere stato utilizzato da solo, antiphonal il metodo è stato introdotto da S. Ambrogio.

Egli è utilizzato per la prima volta a Milano nel 386, ed è stato adottato subito dopo in quasi tutte le chiese occidentali.

Importazione da un altro orientale per la Chiesa occidentale in questo secolo è stato il canto Alleluia.

Questo è stato un peculiare tipo di canto responsoriale in cui un Alleluia costituito la responsorium o astenersi.

Alleluia questo, che fin dall'inizio sembra essere stato un lungo, melismatici composizione, è stato ascoltato da S. Girolamo a Betlemme, e al suo esempio è stato adottato a Roma da papa Damaso (368-84).

In prima il suo uso non sembra esservi stata limitata a Domenica di Pasqua, ma ben presto si è esteso a tutto il tempo pasquale e, infine, di San Gregorio, a tutto l'anno ad eccezione del periodo di Septuagesima.

Nel quinto secolo antifona è stata adottata per la Messa, alcuni salmi antiphonally essere cantato all'inizio della Messa, durante la oblations, e durante la distribuzione della Santa Comunione.

Quindi tutti i tipi di canti corali è stato fissato e da quel momento in avanti si è registrato un continuo sviluppo, che ha raggiunto qualcosa come finalità nel tempo di S. Gregorio Magno.

Durante questo periodo lo sviluppo di alcuni importanti cambiamenti hanno avuto luogo.

Una di queste è stata la riduzione della graduale.

Originariamente era un salmo cantato responsorially.

Aveva un posto nella Messa fin dall'inizio.

L'alternanza di letture da Scrittura con il canto responsoriale è una delle caratteristiche fondamentali della liturgia.

Come abbiamo le risposte dopo le lezioni del Mattutino, in modo da trovare la graduale risposte dopo le lezioni della Messa, durante il canto di cui tutti si sedette e ascoltato.

Sono stati così distinti da quelli di massa che si limita a canti accompagnati altre funzioni.

Come ritornello è stato originariamente cantata dal popolo, che deve essere stato di un semplice genere.

Ma sembra che nella seconda metà del quinto secolo, o, al più tardi, nella prima metà del sesto secolo, il ritornello è stato ripreso dalla scuola, l'organismo di formazione cantanti.

Di pari passo con questo sono andati una maggiore elaborazione della melodia, sia del Salmo versi e il ritornello di sé, probabilmente, ad imitazione dei Alleluia.

Questa elaborazione poi determinato una riduzione del testo, fino a quando, entro la metà del sesto secolo, abbiamo un solo versetto sinistra.

Non vi è rimasta, tuttavia, la ripetizione della risposta corretta dopo il versetto.

Questa ripetizione progressivamente cessato solo a partire dal XII secolo in avanti, fino a quando la sua omissione è stata sancita in generale per l'uso romano di Messale del Concilio di Trento.

La ripetizione di ritornello è mantenuto nel canto Alleluia, salvo nel caso di un secondo Alleluia canto segue, da Sabato dopo la Pasqua e la fine del tempo pasquale.

Tratto, che prende il posto di cantare l'Alleluia durante il periodo di Septuagesima, ha presentato qualche difficoltà a liturgisti.

Prof Wagner (Introduzione al canto gregoriano Melodies, i, 78, 86) sostiene che il nome è una traduzione del termine greco eìrmós, il che significa un tipo melodico che devono essere applicati a diversi testi, e pensa che la Tracts sono davvero Graduals i più anziani di forma, prima che la melodia è stata fatta più elaborata e il testo abbreviato.

La Tracts, quindi, rappresenterebbe la forma in cui la progressiva versetti sono state cantate nel quarto e quinto secoli.

Antiphonal dei canti la Messa e Comunione Introit conservato la loro forma fino al VIII secolo, quando il Salmo ha cominciato ad essere abbreviato.

Oggi la Introit ha un solo versetto, di solito la prima del Salmo, e la Dossologia, dopo di che l'antifona si ripete.

La comunione ha perso il salmo e la ripetizione completamente, solo la Messa di requiem conservare una traccia di originale personalizzato.

Ma l'offertorio ha subito un notevole cambiamento prima di San Gregorio; Salmo versetti, invece di essere cantato antiphonally dal coro, sono stati forniti alla solista e di conseguenza ricevuto melodico ricco di trattamento come la graduale versi.

La stessa antifona anche partecipato in una certa misura, in questo arricchimento melodico.

Offertorio i versetti sono stati uniti nel tardo Medio Evo, e ora solo il offertorio della Messa di requiem mostra un versetto con un parziale ripetizione di l'antifona.

Dopo il periodo di tempo di S. Gregorio composizione musicale improvvisamente ha cominciato a bandiera.

Per il nuovo feste che sono state introdotte, sia esistenti canti sono stati adottati o nuovi testi sono stati dotati di melodie già esistenti.

Solo circa venti-quattro nuove melodie sembrano essere state composte nel settimo secolo; almeno non siamo in grado di dimostrare che esistevano prima del l'anno 600.

Dopo il settimo secolo, la composizione della classe dei canti di cui abbiamo discusso cessato completamente, ad eccezione di alcuni Alleluias che non guadagno generale accettazione fino al XV secolo, quando un nuovo Alleluia è stato composto per la Visitazione e alcuni nuovi canti per la Messa del Santo Nome (cfr. "Il Sarum graduale e la Gregoriana Antiphonale Missarum" di WH Frere, Londra, 1895, pp. 20, 30).

E 'stato diverso, però, con un'altra classe canti della Messa composta sotto il nome di "Ordinarium Missae".

Di questi il Kyrie, Gloria, Sanctus e sono stati nella Liturgia Gregoriana, e sono di origine molto antica.

La Agnus Dei sembra essere stato istituito da Sergio I (687-701) e il Credo appare nella liturgia romana circa l'anno 800, ma solo a diappear ancora una volta, fino a quando non è stato infine adottato per le occasioni speciali di Benedetto VIII (1012-24 ).

Tutti questi canti, tuttavia, erano stati originariamente assegnati, non la scuola, ma per il clero e il popolo.

Di conseguenza le loro melodie sono state molto semplice, come quelle del Credo sono ancora.

Successivamente sono stati assegnati per il coro, e poi i cantanti cominciarono a comporre melodie più elaborata.

I canti ora trovato nei nostri libri assegnato alla Feria può essere preso come i vecchi moduli.

Due nuove forme di musica di massa sono state aggiunte nel IX secolo, le sequenze e le tropi o Proses.

Entrambi avevano la loro origine in San Gallo.

Notker ha dato luogo a sequenze, che sono stati originariamente significava per la fornitura di parole per la longissimæ melodiæ cantato sulla sillaba finale del Alleluia.

Queste "melodie molto lungo" non sembra essere stata la melismata che troviamo nel canto gregoriano, e che in San Gallo non sono stati più che altrove, ma speciale melodie probabilmente importati su quel tempo da Grecia (Wagner, op. Cit ., I, 222).

Più tardi sulle nuove melodie sono state inventate per le sequenze.

Notker ciò che ha fatto per l'Alleluia, il suo contemporaneo Tuotilo ha fatto per altri canti per la Messa, specie il Kyrie, che da questo momento aveva avuto qualche elaborare melodie.

Il Kyrie melodie sono state, nei successivi secoli, generalmente conosciuta con le parole iniziali dei tropi, composto per loro, e questa pratica è stata adottata nella nuova edizione del Vaticano "Kyriale".

Sequenze e tropi divenne ben presto il preferito forme di espressione della religiosità medievale, e innumerevoli composizioni di tipo non vi devono essere soddisfatte con in servizio medievale libri, fino a quando il Messale del Concilio di Trento ridotto le sequenze di quattro (un quinto, il Stabat Mater, che viene aggiunto nel 1727) e abolito la tropi del tutto.

Per quanto riguarda l'Ufficio, Gevaert (La Mélopée Antica) ritiene che uno tutta la classe di antifone, vale a quelle adottate dal "Gesta Martyrum", appartengono al settimo secolo.

Ma egli sottolinea inoltre che nessun nuovo tipo melodico si trova tra di essi.

Così ancora una volta qui si trova la cessazione di invenzione melodica dopo San Gregorio.

Le risposte dell'Ufficio ricevuto molte modifiche e le aggiunte dopo San Gregorio, in particolare in Gallia circa il nono secolo, quando il vecchio metodo di Romano ripetendo l'intero risposta corretta dopo i versetti è stata sostituita da una semplice ripetizione della seconda metà della risposta .

Questo metodo gallicana infine trovato la sua strada romana in uso e il comune è uno ora.

Ma come le modifiche colpiti solo i versetti, che hanno fissato formulæ facilmente applicato a testi diversi, il musical questione non è stata molto toccata.

San Gregorio compilato la Liturgia e la musica per l'uso locale romano.

Egli non aveva alcuna idea di estendere alle altre Chiese, ma l'autorità del suo nome e della Sede romana, così come il valore intrinseco del lavoro stesso, ha causato la sua liturgia e canto, che dovrà essere adottato gradualmente di praticamente tutta la Chiesa occidentale .

Durante il suo ciclo di vita sono stati introdotti in Inghilterra e da lì, dai primi missionari, in Germania (Wagner, "Einführung", II, p. 88).

Essi conquistato Gallia principalmente attraverso gli sforzi di Pipino e Carlo Magno, e circa lo stesso tempo essi hanno cominciato a fare il loro modo in Nord Italia, dove il milanese, o Ambrosiana, la liturgia ha avuto un impresa di attesa e in Spagna, anche se ci sono voluti secoli prima che divenne universale in queste regioni.

Mentre la schola fondata da San Gregorio mantenuto la tradizione pura a Roma, hanno anche inviato a cantanti straniere parti di volta in volta a verificare la tradizione, e le copie dei libri fede coro tenuto a Roma ha contribuito a garantire l'uniformità delle melodie .

Così è nato il manoscritto che in notazione neumatica (cfr. Neum) dal nono secolo avanti, e quelli in notazione personale da l'undicesimo al quattordicesimo secolo, una meravigliosa uniformità.

Solo qualche lieve cambiamenti sembrano essere stati introdotti.

La più importante di queste è stato il cambiamento di recitare la nota del 3 ° e 8 ° modi da b per C, che sembra aver avuto luogo nel nono secolo.

A pochi altri lievi modifiche sono dovute alle nozioni di teorici nel corso del nono e secoli seguenti.

Questi concetti inclusi due cose: (1) il tono sistema, che comprendeva una doppia ottava di toni naturali, da A ad un 'con G aggiunto qui di seguito, e permettendo solo una nota cromatica, cioè b piatto invece di seconda b, e ( 2) otto modalità di teoria.

Come alcuni dei Gregoriana melodie non ha ben adattarsi a questo sistema teorico, espositrici, se variava secondo le modalità teoria, altre note cromatiche, come ad esempio E flat, f forte, e una minore B flat, alcuni teorici dichiarato loro di essere sbagliato, e raccomanda loro emendation.

Fortunatamente i cantanti e gli scribi osservato che le tradizionali melodie in notazione personale, non tutti condividono questa opinione.

Ma la difficoltà di esprimere le melodie in tono sistema accettato, con b piatta come l'unica nota cromatica, a volte costretti ad adottare curiosi espedienti e leggere modifiche.

Ma come gli scribi non ricorrere a tutti lo stesso metodo, le loro differenze ci consentono, di norma, per ripristinare la versione originale.

Slgiht un altro cambiamento riguarda alcuni ornamenti melodico che comportano tono passi più piccola di un semi-tono.

Il più vecchio canto conteneva un buon numero di questi, in particolare nelle melodie più elaborata.

Nella notazione personale, che si basava essenzialmente su un sistema diatonica, ornamentali queste note non poteva essere espressa, e, per il piccolo passo, o un semitono o la ripetizione della stessa nota ha dovuto essere sostituito.

Simultaneamente questi non devono diatonica intervalli sono scomparsi dalla pratica di rendering, ma la transizione è stata graduale in modo che nessuno sembra essere stato consapevole di un cambiamento, per non scrittore allude ad esso.

Wagner (op. cit., II, passim), che sostiene che questi ornamenti sono di origine orientale anche se formata una vera e propria parte del sesto secolo melodie, vede in loro la completa scomparsa latinization della pianura canto.

Un piuttosto grave, anche se fortunatamente una singolare teoria di interferenza con la tradizione si trova nella forma del canto cistercensi preparati per loro nel XII secolo (Wagner, op. Cit., II, p. 286).

San Bernardo, che era stato deputed per garantire la uniforme libri per l'ordine, ha come suo consulente uno Guido, abate di Cherlieu, un uomo di molto forte punto di vista teorico.

Una delle cose a cui ha ricoperto con fermezza è stata la regola che la bussola di una melodia non dovrebbe superare l'ottava previsti per ciascuna modalità di più di una nota sopra e sotto.

Questa regola è interrotta da molte melodie Gregoriana.

Guido, ma non ha avuto alcun scrupolo con l'applicazione della potatura coltello, e sessantatre tre Graduals e pochi altri melodie dovuto subire notevoli variazioni.

Un altro cambiamento sistematico colpito il versetto Alleluia.

Il lungo Melisma regolarmente trovato sulla sillaba finale di questo versetto è stato considerato stravagante, ed è stato notevolmente ridotto.

Analogamente a pochi ripetizioni di frasi melodiche melismatici in un gruppo sono stati tagliati fuori e, infine, l'idea che la nota fondamentale di questo modo dovrebbe iniziare e terminare ogni pezzo ha causato alcune modifiche in alcuni intonations e nelle terminazioni dei Introit salmodia.

Meno violenti cambiamenti si trovano nel canto dei Domenicani, fissato nel XIII secolo (Wagner, op. Cit., P. 305).

Le principali variazioni da tradizione generale sono la riduzione dei Melisma sulla sillaba finale di l'Alleluia e il versetto di omissione la ripetizione di alcune frasi melodiche.

A partire dal quattordicesimo secolo avanti la tradizione comincia a scendere.

Il crescente interesse adottate in polifonia causato la pianura chant a essere trascurato.

I libri sono stati scritti attenzione; le forme del neums, così importante per il ritmo, ha cominciato ad essere disattese, e shortenings di melismata divenne più generale.

N. cambiamenti radicali, tuttavia, si trovano fino a quando si arriva alla fine del XVI secolo.

La riforma del Messale e Breviario, intiated dal Concilio di Trento, ha dato luogo ad una rinnovata attenzione per il canto liturgico.

Ma come la comprensione del suo peculiare linguaggio era scomparsa, i risultati sono stati disastrosi.

Palestrina è stato uno degli uomini che ha cercato le loro mani, ma egli non ha operato attraverso il suo lavoro (cfr. PR Molitor, "Die Nach-Tridentinische Corale di riforma", 2 voll., Leipzig, 1901-2).

All'inizio del XVII secolo, tuttavia, Raimondi, il capo del mediceo stabilimento di stampa, ha preso di nuovo l'idea di pubblicare un nuovo graduale.

Ha commissionato due musicisti di nome, Felice Anerio e Francesco Suriano, di rivedere le melodie.

Questo lo ha fatto in un tempo incredibilmente breve, a meno di un anno, e con un altrettanto incredibile tipo di colpa, e nel 1614 e il 1615 apparve mediceo graduale.

Questo libro ha una notevole importanza, perché nella seconda metà del XIX secolo, la Congregazione dei Riti, ritenendo che per contenere il vero canto di San Gregorio, che aveva ripubblicato il libro ufficiale canto della Chiesa, la quale posizione si terrà dal 1870 a 1904.

Nel corso del XVII e XVIII secoli vari altri tentativi sono stati effettuati per la riforma del canto gregoriano.

Sono state buone intenzioni, senza dubbio, ma solo sottolineato il corso verso il basso le cose sono state assumendo.

La pratica del canto divenne sempre meno, e ciò che era stata la gloria dei secoli cadde in generale disprezzo (cfr. PR Molitor, "Riforma-Corale", Freiburg, 1901).

Fin dall'inizio del XIX secolo, date un rilancio degli interessi adottate in pianura canto.

Gli uomini iniziarono a studiare la questione seriamente, e mentre alcuni hanno visto la salvezza in ulteriori "riforme", altri hanno insistito su un ritorno al passato.

Ha preso un intero secolo per dar vita a un completo restauro.

La Francia ha l'onore di aver fatto il lavoro principale in questa grande impresa (v. PR Molitor, "Restauro des Gregorianischen chorales im 19. Jahrhundert" in "Historisch-politische Blätter", CXXII, nn. 9-11).

Uno dei tentativi scommessa è stata una graduale circa 1851 a cura di una commissione per la Diocesi di Cambrai e di Reims, e pubblicata da Lecoffre.

Essendo fondata sul materiale critico limitato, non è stato perfetto, ma il peggio è stato caratteristica che gli editori non aveva il coraggio di andare tutto il modo.

La soluzione definitiva della questione difficile è stato quello di provenire dal monastero benedettino di Solesmes.

Guéranger, il restauratore della Liturgia, anche concepito l'idea di ripristinare il canto liturgico.

1860 circa, ordinò due dei suoi monaci, Dom Jausions e Dom Pothier, a fare un esame approfondito dei codici e di elaborare una graduale per il monastero.

Dopo dodici anni di stretta lavoro, è stata la graduale di cui alla causa principale completato, ma un altro undici anni trascorsi prima di Dom Pothier, che sulla morte di Dom Jausions era diventato unico redattore, pubblicato il suo "Liber Gradualis".

E 'stato il primo tentativo di tornare assolutamente alla versione dei manoscritti, e anche se in grado di miglioramenti nei dettagli risolto la questione sostanziale.

Questo ritorno alla versione dei manoscritti è stato illustrato felicemente con l'adozione di forme la nota del XIII secolo, mostrano chiaramente che i raggruppamenti dei neums così importante per il ritmo.

Da quella data il lavoro di indagini i manoscritti, è stata portata avanti dal Solesmes monaci, che hanno formato un regolare scuola di critica di ricerca sotto Dom Mocquereau, Dom Pothier successore.

Un risultato più prezioso dei loro studi è il "Paléographie Musicale", che è apparsa, dal 1889, trimestrali volumi, dando riproduzioni fotografiche dei principali manoscritti di canto pianura, insieme con tesi di laurea scientifici in materia.

Nel 1903 hanno pubblicato il "Liber Usualis", un estratto del graduale e antiphonary, in cui sono contenuti alcuni miglioramenti melodico e ritmico prezioso direzioni.

Una nuova epoca nella storia della pianura canto è stata inaugurata da Pio X. Con il suo Motu Proprio sulla chiesa di musica (22 novembre, 1903) ha ordinato il ritorno alla tradizionale canto della Chiesa e di conseguenza la Congregazione dei Riti, con decreto dell '8 gennaio, 1904, con il ritiro della ex decreti a favore della Ratisbona (mediceo) edizione, che comandò la forma tradizionale di pianura chant essere introdotta in tutte le chiese nel più breve tempo possibile.

Al fine di facilitare tale introduzione, Pio X, da un Motu proprio del 25 aprile, 1904, ha istituito una Commissione di preparare un edizione di pianura canto che doveva essere fatto uscire dal Vaticano stampa e che tutti gli editori dovrebbero avere il permesso di ristampare .

Purtroppo le differenze di opinione sorto tra la maggioranza dei membri della Commissione, compresa la Solesmes Benedettini, e il suo presidente, Dom Joseph Pothier, con il risultato che il papa ha dato tutto il controllo dei lavori di Dom Pothier.

La conseguenza è stata che magnifico materiale manoscritto che la Solesmes monaci, espulsi dalla Francia, aveva accumulato nella loro nuova casa sul Isle of Wight, in primo luogo a seguito Appuldurcombe a Quarr Abbey, sono rimasti inutilizzati.

Vaticano edizione, tuttavia, anche se non è tutto ciò che potrebbe moderna borsa di studio hanno reso, è un grande miglioramento a Dom Pothier precedenti edizioni e rappresenta abbastanza bene la lettura dei migliori manoscritti

Tono di sistema e le modalità

La teoria della pianura chant tono di sistema e le modalità sono ancora alquanto oscuro.

Abbiamo già osservato che l'attuale teoria medievale previsti per il sistema un tono heptatonic scala diatonica di circa due ottave, con l'aggiunta di b appartamento in ottava superiore.

In questo sistema di quattro note, d, e, f, g, sono state prese come fondamentali note (tonici) dei modi.

Ciascuno di questi modi è stato suddiviso secondo la bussola, una classe, chiamata fede, avendo la bussola normale, dalla nota fondamentale per l'ottava, l'altra, chiamata plagal, da un quarto al di sotto della nota fondamentale di un quinto di cui sopra.

Quindi ci risultato otto modi di trasporto.

Questi, naturalmente, devono essere intesi come diverse non in orecchio assoluto, in quanto la loro dimostrazione teorica e anche la notazione potrebbe far pensare, ma nel loro interno costruzione.

La notazione, quindi, parla semplicemente di relativa altezza, come, ad esempio, il tonico sol-fa notazione.

Non sia ostacolata da accompagnamento strumentale, cantanti e gli scribi non preoccupatevi su un sistema di recepimento, che in greco antico musica, per esempio, è ritenuto necessario in un primo periodo.

Teorico distinzione tra fede e plagal modi non è corroborata da un'analisi degli attuali melodie tradizionali e la loro classificazione (cfr. Fr. Krasuski, "Ueber den Ambitus der gregorianischen Messgesänge", Friburgo, 1903).

Melodie della quarta modalità di avere un costante b piatto calo male con la concezione teorica di una quarta modalità di aver b naturali come le sue normali nota, e alcuni antifona melodie di quel modo, anche se non uso b piatto, ma hanno una loro nota più alta , Ad esempio, la Domenica di Pasqua Introit, sono in comune con la salmodia di tale modalità.

Sarebbe, pertanto, sembra certo che le otto modalità teoria è stata, come un sistema di ready made, imposti alle imprese esistenti di pianura cantare melodie.

Storicamente la prima menzione della teoria si verifica negli scritti di Alcuin († 804), ma il "Paléographie Musicale" (IV, p. 204) sottolinea che l'esistenza di cadenze nel Introit salmodia sulla base del cursus planus letteraria tende per dimostrare che un otto modalità teoria attuale è stato già in San Gregorio il momento.

Dal decimo secolo in avanti i quattro modi sono conosciuto anche con il greco, Dorian, Phrygian, Lidia, e Mixolydian, la plagals essere indicato dal prefisso Hypo.

Ma nel greco antico teoria questi nomi sono stati applicati alle scale ee, dd, cc, bb, rispettivamente.

La trasformazione della teoria sembra essere venuto a passare, da un po 'complicato e oscuro processo, in musica bizantina (cfr. di Riemann, "Handbuch der Musikgeschichte", I, § 31).

La crescita del loro melodie può avvenire anche sulla base dei Ebraico (siriano) elementi, in parte sotto l'influenza dei diversi greco bizantino o teorie.

RHYTHM

Praticamente, la più importante questione della pianura chant teoria è che il ritmo di.

Anche in questo caso le opinioni divergono.

La cosiddetta equalists o oratorists ritenere che il ritmo di pianura canto è il ritmo di ordinaria prosa latina; che il valore di tempo di tutte le note è la stessa, salvo nella misura in cui la loro connessione con le diverse sillabe rende lievi differenze.

In loro possesso, tuttavia, il prolungamento del consumo finale di note, Mora ultimæ vocis, non solo alla fine delle pene e delle frasi, ma anche presso le divisioni minori di Neum gruppi su una sillaba.

In Vaticano edizione quest'ultimo sono indicati da spazi vacante dopo le note.

La measuralists, d'altra parte, con Dechevrens come il loro principale rappresentante, ritenere che le note di pianura canto sono soggetti a rigorosi di misurazione.

Si distinguono tre valori corrispondenti ai moderni quavers, crotchets, e Minimi.

Di cui sono in favore di numerose espressioni medievale teorici e le molteplici indicazioni ritmico nella manoscritti, in particolare quelli di San Gallo la Scuola (vedi Neum).

Ma le loro traduzioni ritmico del manoscritto letture non danno un risultato soddisfacente, che essi stessi ammettono di modificarli per scopi pratici.

Inoltre, la loro interpretazione del manoscritto indicazioni non sembra corretta, come è stato dimostrato da Baralli nella "Rassegna Gregoriana", 1905-8.

Possiamo citare qui anche la teoria di Riemann (Handbuch der Musikgeschichte, I, viii), che detiene il canto pianura che ha un ritmo regolare sulla base dei accenti dei testi e la formazione di due bar frasi di quattro accenti.

Egli trascrive l'antifona "Apud Dominum" in questo modo:

Sembra piuttosto plausibile.

Ma egli deve ammettere che questa antifona si adatta in particolare i suoi scopi, e quando viene a pezzi più complicato il risultato è del tutto impossibile, e per il lungo finale neumata di Graduals egli ha anche supporre che sono state cantate su un Alleluia aggiunto, un supposizione che non ha alcun fondamento storico.

Eventualmente, le melodie di Office antifone, in quanto provenienti da Siria, aveva inizialmente alcune di queste ritmo, come afferma di Riemann.

Ma nel processo di adattamento a vari testi latini e sotto l'influenza di psalmodic canto devono avere perso in un primo periodo.

Una sorta di posizione intermedia, tra la oratorists e la mensuralists è ripreso dalla scuola di Dom Mocquereau.

Con il loro stato mensuralists tempo vari valori che vanno dalla normale durata di breve nota, che è quella di una sillaba in semplice recita, al raddoppio di tale durata.

Il loro sistema è basato su l'accordo del ritmico indicazioni in manoscritti di San Gallo e Metz, e recentemente Dom Beyssac ha rilevato una terza classe di notazione ritmica, che egli chiede che di Chartres ( "Revue Grégorienne", 1911, n. . 1).

Inoltre, essi trovano la loro teorie sostenuta da taluni procedimenti in un gran numero di altri manoscritti, come è stato dimostrato nel caso dei "Quilisma" di Dom Mocquereau nella "Rassegna Gregoriana", 1906, nn.

6-7. La loro teoria generale del ritmo, secondo la quale essa consiste nella successione di Arsis e tesi, vale a dire, da una parte portano avanti e una seconda parte un punto di arrivo e di provvisorio o definitivo resto, è sostanzialmente lo stesso di Riemann (vedere la sua "System der musikalischen Rhythmik und Metrik", Lipsia, 1903), e sta diventando sempre più accettato.

Ma la loro caratteristica, che consiste nel porre l'accento parola di preferenza sulla Arsis, non ha trovato molto favore con musicisti in generale.

FORME

Plain chant ha una grande varietà di forme prodotte dai diversi scopi dei pezzi e per le diverse condizioni di prestazione.

Una delle principali è che la distinzione tra antiphonal responsoriale e canti.

Responsoriale sono in primo luogo solo canti e, di conseguenza, elaborare e difficile; la antiphonal sono corale o congregazionale canti e, di conseguenza, semplice e facile.

Responsoriale sono le Graduals, Alleluia versi, e Tracts della Messa, e la rsponses dell'Ufficio antifone e la loro salmodia.

Messa antifone, soprattutto Introit e la Comunione, sono una sorta di antifona tipo idealizzato, il mantenimento del semplicità di antifone, ma essendo leggermente più elaborato in conformità con il loro essere stato assegnato fin dall'inizio ad un organismo di formazione di cantanti.

La Offertories approccio più da vicino il responsoriale di stile, che è rappresentato dal fatto che i loro versi sono stati in un primo periodo assegnato a solisti, come sopra illustrato.

Un'altra distinzione è quella tra psalmodic e ciò che può chiamare hymnodic melodie.

La salmodia si fonda sulla natura della poesia ebraico, il salmo forma, ed è caratterizzata da recita su una sintonia con l'aggiunta di formulæ melodica all'inizio e alla fine di ogni membro di un salmo versetto.

Questo tipo è più chiaramente riconosciuto nel Salmo Ufficio toni, in cui solo la formula melodica all'inizio della seconda parte del versetto è in divenire.

Un po 'più sotto forma ornamentali si trova nella Introit salmodia, e una forma ancora più ricca nei versetti dell'Ufficio risposte.

Ma il modulo può anche essere ancora riconosciuti nelle forme responsoriale della Messa e il corpo di risposte l'Ufficio (cfr. Pal. Mus., III).

Psalmodic di una natura più anziani sono vari canti, come ad esempio i toni per le preghiere, la Prefazione, alcuni dei precedenti composizioni dei Ordinario della Messa, ecc Il hymnodic canti, d'altra parte, mostrano un libero sviluppo della melodia; se ci possono essere a volte un po 'recita su una monotona, non è occupato metodicamente.

Sono più come inno brani o canzoni popolari.

Questo stile è utilizzato per le antifone, sia dell'Ufficio e della Messa Alcuni di questi mostrano piuttosto regolare frasi melodiche, spesso in numero di quattro, come le corrispondenti linee di un inno stanza, come, ad esempio, il "Apud Dominum" sopra citata .

Ma spesso la corrispondenza delle frasi melodiche, che è sempre di grande importanza, è di un tipo libero.

Una caratteristica segnate in modo chiaro canto è l'uso della stessa melodia per vari testi.

Questo è abbastanza tipico per l'ordinaria salmodia in cui la stessa formula, il "salmo tono", è utilizzata per tutti i versetti di un salmo, proprio come in un inno o di una canzone folk la stessa melodia viene utilizzato per le varie stanze.

Ma è anche utilizzato per il più complicato psalmodic forme.

Graduals, Tracts, ecc, anche se spesso con notevole libertà.

Ancora una volta troviamo nel caso dell'Ufficio antifone.

In tutti questi casi grande arte è mostrato in adattare il tipo di melodico ritmico la struttura dei nuovi testi, e spesso si può osservare che ci si prenda cura di far emergere i sentimenti di parole.

D'altra parte sembra che per la Messa antifone ogni testo era originariamente la sua melodia.

L'attuale graduale, infatti, mostra alcuni casi in cui una melodia di una Messa antifona è stato adattato ad un altro dello stesso tipo, ma sono tutte di data relativamente tardi (VII secolo e dopo).

Tra i primi esempi sono la offertorio ", Posuisti" (comune di un martire non Pontefice), tratto dal offertorio Lunedi di Pasqua, "Angelus Domini", e la Introit, "Salve sancta Parens", sul modello "Ecce advenit" della Epifania.

L'adattamento di un tipo melodico a testi diversi sembra essere stato il tratto caratteristico degli antichi composizione, che ha esaminato in primo luogo per la bellezza della forma e dei pagato meno l'attenzione sul carattere distintivo di rappresentanza di sentimento.

Nella Messa antifone, pertanto, possiamo, in un certo senso, si veda la nascita della musica moderna, che mira a singoli espressione.

Valore estetico e liturgica fitness

Non vi è motivo di insistere sulla æsthetic bellezza della pianura canto.

Melodie, che hanno outlived un migliaio di anni e sono al giorno d'oggi attirare l'attenzione di tanti artisti e studiosi, non hanno bisogno di scuse.

Si deve tenere presente, naturalmente, che, dal momento che la lingua di pianura canto è un po 'lontane dal linguaggio musicale di per giorno, alcuni poco di familiarità con il suo linguaggio è necessario per apprezzare la sua bellezza.

La sua tonalità, il suo ritmo, come viene generalmente inteso, la riserva artistica del suo esprimersi, tutti i causare qualche difficoltà e richiedono un orecchio disposto.

Anche in questo caso deve essere insistito sul fatto che un adeguato rendimento è necessario per rivelare la bellezza della pianura canto.

Qui, però, una grande differenza della norma è richiesto per le varie classi di melodie.

Mentre i più semplici forme sono molto adatti al congregazionale uso, e le forme come il Introits e comunioni sono all'interno della gamma di media cori, le forme più elaborate, come il Graduals, richiedono adeguate per la loro prestazioni altamente cori e solisti che sono artisti.

Per quanto riguarda l'idoneità liturgica di pianura canto si può dire senza esitazione che nessun altro tipo di musica può rivale.

Dopo aver cresciuto con la Liturgia stessa e che hanno influenzato il suo sviluppo in larga misura, è più adatto per le sue esigenze.

Il generale espressione del canto gregoriano melodie è in grado eminente quello della preghiera liturgica.

La sua stessa lontananza dal moderno linguaggio musicale è forse un ulteriore elemento per rendere il canto adatti allo scopo di musica religiosa, che sopra tutte le cose devono essere separate da tutte le associazioni mondano.

Poi le varie forme di pianura canto sono tutte particolarmente adatto a loro più oggetti.

Per il canto dei salmi in carica del Consiglio, per esempio, nessuna altra forma d'arte ancora inventato può essere paragonato con il canto gregoriano toni.

La Falsi Bordoni del XVI secolo sono senza dubbio molto fine, ma il loro uso continuo, sarebbe presto diventato noioso, mentre i canti sono Anglicana, ma un povero sostituto per la forza eterna della pianura chant formulæ.

Nessun tentativo, anche sono stati fatti per la fornitura di un sostituto per le antifone che accompagnano questo canto dei salmi.

Alla Messa, l'Ordinario, anche in più forme di elaborare più tardi il Medio Evo, riflette il carattere di canto congregazionale.

La Introit, offertorio e comunione sono meravigliosamente ogni adattati alle particolari cerimonie che accompagnano, e la visualizzazione Graduals lo splendore della loro elaborati d'arte nel momento in cui tutti sono tenuti ad ascoltare, e non interferisce con la cerimonia la piena efficacia della musica.

La ripresa della vita religiosa verso la metà del XIX secolo ha dato l'impulso per una rinnovata coltivazione di pianura canto.

Esteso e perfezionato l'uso di rendering di pianura chant, così ardentemente desiderato di Pope Pius X, a sua volta non solo ad aumentare il livello di musica religiosa, e valorizzare la dignità del culto divino, ma anche intensificare la vita spirituale della comunità cristiana.

Pubblicazione di informazioni scritte da H. Bewerunge.

Trascritto da WGKofron.

Con grazie a S. Maria della Chiesa, Akron, Ohio L'Enciclopedia Cattolica, Volume XII.

Pubblicato 1911.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 ° giugno 1911.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia

Wagner, Einführung in die gregorianischen Melodien (Lipsia, 1911), primo vol.

anche in inglese: Introduzione al canto gregoriano Melodies (Londra); GASTOUÉ, Les origini du chant romain (Parigi, 1907); Riemann, Handbguch der Musikgeschichte, I (Lipsia, 1905); Weinmann, Storia della Chiesa Music (Ratisbona, 1910) ; MÖHLER e cancelli, Compendium der katholischen Kirchenmusik (Ravensburg, 1909); JACOBSTHAL, Die chromatische MODIFICA liturgischen Gesang der abendländischen Kirche (Berlino, 1897); Nikel, Geschichte der katholischen Kirchenmusik, I (Breslau, 1908); Leitner, Der gottesdienstliche Volksgesang IM jüdischen U.

christlichen Altertum (Friburgo, 1906); BEWERUNGE, Il Vaticano Edizione del Plain Chant in irlandese Ecclesiastica Record (gennaio, maggio e novembre, 1907); MOCQUEROU, il numero musicale grégorien, I (Tournai, 1908); DECHEVRENS, Etudes de scienza musicale 93 voll., 1898); Benedettini DI Stanbrook, una grammatica di Plainsong (Worcester, 1905); POTHIER, Les Mélodies grégoriennes (Tournai, 1880); Johner, Neue Schule des gregorianischen Choralgesanges (Ratisbona, 1911); KIENLE, Choralschule (Friburgo, 1890); Wagner, gregorianischen Elemente des Gesanges (Ratisbona, 1909); ABERT, Die Musikanschauung des Mittelalters (Halle, 1905).

Canto gregoriano

Informazioni cattolica

Il nome è spesso considerato come sinonimo di pianura canto, che comprende non solo la Chiesa musica dei primi secoli del Medioevo, ma anche composizioni più tardi (elaborare melodie per l'Ordinario della Messa, sequenze, ecc) scritto in uno stile simile verso il basso per la XVI secolo e anche in tempi moderni.

In un senso stretto canto gregoriano, significa che romana sotto forma di inizio di pianura chant come distinto dal Ambrosiana, Galliean, canti e mozarabico, che sono stati a mio, ma sono stati progressivamente soppiantati da essa da l'ottavo al XI secolo.

Gallicana dei canti e mozarabico solo pochi resti sono esistenti, ma erano probabilmente strettamente legato al canto ambrosiano.

Di quest'ultimo, che ha mantenuto per sé a Milano fino ad oggi, ci sono due manoscritti completi appartenente al XIII e XIV secolo, rispettivamente, e un numero considerevole appartenenti a secoli XV e XVI.

Un manoscritto incompleto appartiene al XII secolo.

E 'attualmente al British Museum ed è stato pubblicato nel quinto volume del "Paléographie musicale".

Tutti questi manoscritti contengono i canti, sia per l'Ufficio e la Messa per l'Ufficio canti sono antifone e le risposte, come nel romano libri.

Messa canti sono Ingressa (corrispondente alla Introit, ma senza salmo), Psalmellus (progressiva), Cantus (Vie), offertorio, Transitorium (comunione), e, inoltre, due antifone che non hanno un omologo nella Gregoriana Messa, un posto Evangelium, l'altra la Confractorium.

Vi sono, inoltre, a pochi Alleluia versetti e antifone ante Evangelium.

Musicalmente si può facilmente constatare che la sillabica pezzi sono spesso più semplice, l'ornato pezzi più esteso nella loro melismata che nel canto gregoriano.

Gregoriana melodie, tuttavia, sono più individualità e la caratteristica espressione.

Anche se è molto dubbio che queste melodie Ambrosiana risalgono al tempo di S. Ambrogio, non è improbabile che essi rappresentano piuttosto il carattere di cantare il canto in Italia e in Gallia al momento in cui la Cantilena romana sostituito la precedente forme.

Il frequente di cadenze fondata sul cursus a tutti i punti di eventi a un tempo prima che quest'ultimo è andato fuori uso nella composizione letteraria, cioè prima della metà del settimo secolo.

(Vedere Gatard in "dict. D'arco. Chrét." SV "Ambrosien (canto)" e Mocquereau, "Note sur l'Influence de l'accento et du Cursus toniques Latini dans le Chant Ambrosien" in "Ambrosiana", Milano, 1897.) Il nome di canto gregoriano punti di Gregorio Magno (590-604), al quale una bella costante tradizione attribuisce un certo accordo finale del canto romano.

E 'incontrato per la prima volta negli scritti di Guglielmo di Hirschau, anche se Leone IV (847-855) parla già del cantus gregorii St.

La tradizione di cui è stato interrogato prima di Pierre Gussanville, nel 1675, e ancora una volta, nel 1729, di George, il barone d'Eckhart, nessuna delle quali ha attirato molta attenzione.

Nei tempi moderni Gevaert, presidente della scuola di musica di Bruxelles, ha cercato di mostrare, con una grande quantità di apprendimento, che la compilazione della Messa musica appartiene alla fine del settimo o l'inizio dell 'ottavo secolo.

Le sue argomentazioni hanno portato ad una stretta inchiesta della questione, e allo stato attuale praticamente tutte le autorità, tra cui, oltre ai Benedettini, quali uomini come Wagner, Gastoué, e Frere, ritengono che la grande maggioranza di plain-chant melodie sono stati composti prima della fine del 600 .

Le principali prove di una tradizione Gregoriana possono essere riassunti così:

La testimonianza di Giovanni Diacono, Gregory's biografo (c. 872), è del tutto affidabile.

Tra le altre considerazioni, la richiesta molto modesto egli fa per il santo, "antiphonarium centonem... Compilavit" (ha compilato un mosaico antiphonary), dimostra che egli non è stato portato via da un desiderio di eulogize il suo eroe.

Ci sono varie altre testimonianze nel IX secolo.

Nel VIII secolo abbiamo Egbert e Beda (cfr. Gastoué, "Le origini", ecc, 87 ss.).

Questi ultimi, in particolare, parla di una Putta, che è morto come vescovo nel 688, "modulandi maxime in Ecclesia più Romanorum peritus, quem uno discipulis beati papae gregorii didicerat".

Nel settimo secolo abbiamo la epitaffio di Onorio, che morì nel 638 (Gastoué, op. Cit., 93):

. . . . Divino in Carmine pollini

Ad vitam ducere pastore novit ovis

. . . . . . . . . . . . . . . . .

Namque gregorii tanti vestigia iusti

Dum sequeris culpiens meritumque geris

-- Che è: "Dotato di divina armonia il pastore porta le sue pecore alla vita.

. . mentre per il seguito le orme dei santi Gregorio avete vinto la vostra ricompensa. "Secondo questo si è pensato a Roma, meno di quaranta anni dopo la morte di San Gregorio, che il più grande elogio per un amante della musica papa è stato quello di confrontare gli al suo predecessore Gregorio.

Le feste noto che sono stati introdotti dopo San Gregorio uso di cui alla causa principale preso in prestito da melodie più anziani feste.

Vedere il dettaglio per questa prova in Frere's "Introduzione".

I testi dei canti sono tratti da "Itala" versione, mentre già alla prima metà del settimo secolo San Girolamo della correzione era stata generalmente adottati.

Il frequente in pianura-chant melodie di cadenze modellato sulla letterario cursus mostra che essi sono stati composti prima della metà del settimo secolo, quando il cursus è andato fuori uso.

Pubblicazione di informazioni scritte da H. Bewerung.

Trascritto da Thomas M. Barrett.

Dedicata a Mother Angelica della Enciclopedia Cattolica, Volume VI.

Pubblicato 1909.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 settembre 1909.

Remy Lafort, Censor.

Imprimatur. + John M. Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia

GEVAERT, Les origini Liturgigue du Chant de l'Eglise Latini (Gand, 1890); IDEM, La Melopee Antique dans le Chant de l'Eglise Latine (Gand, 1895); MORIN, Les Veritables origini du Chant Gregorien (Maredsous, 1890) ; CAGIN, Un Mot sur l'Antiphonale Missarum (Solesmes, 1890); Brambach, Gregorianisch (Lipsia, 1895, 2a ed., 1901); Frere, Introduzione al Graduale Sarisburiense (Londra, 1894); Paleographie Musicale, IV; WAGNER , Introduzione al canto gregoriano Melodies, Pt.

I (1901, inglese ed. Dalla Plainsong Musica medievale e Società, Londra, capitolo XI); GASTOUE, Les origini du Chant Romain (Pris, 1907), pt.

II, I; Wyatt, San Gregorio il canto gregoriano e Musica (Londra, 1904).

Canzone religiosa

Informazioni cattolica

(Sacra Song)

Canzone religiosa è la denominazione generale dato alle numerose poetiche e musicali creazioni che sono venuti in esistenza nel corso del tempo e sono utilizzate in occasione di pubbliche il Culto Divino, ma che non sono incluse nella liturgia ufficiale a causa della loro più libero e carattere soggettivo.

Esso ha la sua origine nel desiderio da parte dei fedeli, un desiderio anche incoraggiato, ma sempre guidato e controllato dalla Chiesa, a partecipare attivamente al pubblico le cerimonie religiose della Chiesa.

Mentre i salmi sono state cantate in modo tradizionale nei primi celebrazioni eucaristiche a riunioni pubbliche, e l'amore-le feste, o agapae, o dei primi cristiani, non sorti presto l'abitudine di improvvisando canzoni, partecipato da tutta l'assemblea, che , Anche se religiosi in onere, per la loro spontaneità e la libertà era in contrasto con i salmi lirica e di altre parti della Sacra Scrittura in uso presso la celebrazione eucaristica.

Queste creazioni in corso del tempo perso il loro carattere spirituale, la dignità, e fervore, come l'istituzione che ha dato loro nascita e di cui hanno formato una parte importante nel carattere degenerata, partì dal suo scopo originale, ed è diventato l'occasione per piacere e dissipazione.

Le canzoni così origine continuato in uso molto tempo dopo l'istituzione ufficiale aveva perso sanzione, e sono diventati noti nella storia con il nome dell 'istituzione che ha dato luogo a loro.

Come diffondere il cristianesimo, vi è stato un sempre maggiore incremento di creazioni spontanee di questo tipo originari del desiderio da parte dei loro autori di ottenere più vicina ai cittadini e di trasmettere a loro in questo modo l'istruzione e edificazione.

Già nel IV secolo vi era giunto in uso tanti canti, inni e canzoni, in varie parti del mondo cristiano, e gli abusi e le aberrazioni era diventato così generale, che il Consiglio di Laodicea (360-381) vietò il canto di qualsiasi testo non della Sacra Scrittura.

I canti di S. Ilario e S. Ambrogio di Milano (soprattutto quest'ultima) - che ora fanno parte della liturgia - ha avuto per il loro scopo originale l'istruzione del popolo di aver loro cantare in stridente forma metrica e la vigorosa melodie verità fondamentali della religione.

Le sequenze e tropi che è entrato in esistenza di tale esuberanza nel Medio Evo, mentre popolare in forma, nasce direttamente dalla liturgia e sempre partook del suo carattere.

In quelle regioni dove la lingua liturgica è rimasto allo stesso tempo la lingua del popolo, almeno in forma modificata, la partecipazione al canto ufficiale della Chiesa da parte di tutti i generali è stata per molti secoli, e di conseguenza l'influenza di lo spirito della liturgia e la sua musica degli anni impedito lo sviluppo di una più religiosa soggettiva poesia e musica che doveva essere il caso in tempi più tardi in altre regioni.

Questo è probabilmente il motivo per cui in Italia, Spagna, e gli altri paesi latini la canzone religiosa in lingua volgare non ha mai messo radici.

Mentre questo è stato anche vero di Francia, per un tempo considerevole, vi troviamo una prima e la rapida crescita delle canzoni di ogni genere, corredata di un forte carattere nazionale.

Ogni evento importante nel mercato interno e la vita religiosa dei popoli presto trovato espressione nella canzone.

Il festival della Chiesa ispirate e si è fatto di questi mezzi a sua volta colpito l'immaginazione popolare.

Una di queste canzoni tipicamente francese è il Noël, o canzone di Natale, che ha avuto grande voga nel XI secolo, una moda che ha raggiunto il suo apice nel XVII secolo ed è sopravvissuto in una determinata forma, mai ai nostri giorni.

Il Noël, le parole dei quali sono stati spesso parafrasare dei testi liturgici, le cui melodie ingenuo e carattere pastorale, è stato popolare in ogni sezione del regno e cantato in ogni dialetto in uso.

Le processioni, i pellegrinaggi e, in particolare, il mistero e svolge miracolo ha dato origine a molte forme di canzoni.

Trovatori nel sud e trouveres nel nord esercitato grande influenza sullo sviluppo e la propagazione non solo di laico ma di canti religiosi come bene.

Tra le molte forme in uso è stata la denuncia, una canzone in forma di narrazione che la "storia della risurrezione" (O Filii et filiae) è un tipo di rilievo.

Il pastorale è stato un altro modulo che fiorì dal XII al XVI secolo, talvolta testi religiosi e poi di nuovo a esprimere una secolare sentimenti.

Con il XVI secolo iniziò l'usanza di sostituire secolare arie in uso al momento per le melodie a cui i testi sacri del noëls, reclami, ecc, ha avuto finora stato cantato, ma non sono stati solo sul modello del canto gregoriano, ma hanno avuto uno tipicamente niave semplice carattere.

Questa sostituzione a volte coinvolti anche parziale presa in consegna del testo profano come bene.

Questo è stato l'inizio della decadenza che, infine, in alcuni luoghi, ha raggiunto il punto in cui chansons de galanterie, amore o canzoni, sono stati completamente trasformati in cantiques, o canti religiosi, di sostituire semplicemente il nome della Beata Vergine o quella di Gesù Cristo , Per il nome di uno l'amata di cui l'originale.

Il moderno Cantique francese, che ha preso il posto dei tradizionali canti religiosi, è sentimentale, quasi militare, e dei sapori del mondo, mostrando chiaramente l'influenza del francese preferito forma musicale, l'opera.

Sul conto del totale delle loro scarsa familiarità con la lingua latina, germanica gare è stato impedito di partecipare al canto liturgico introdotto con il cristianesimo stesso di loro primi missionari.

Al massimo della loro adesione nel canto del Kyrie eleison, e che nella forma di un ritornello.

Questa primitiva pratica divenne così generale che è sopravvissuto a lungo dopo canti in lingua volgare era venuto in uso universale.

Quest'ultimo spesso finiscono con il comando sopra, che è stato gradualmente abbreviata in "Kyrieleis".

Le canzoni o canti in lingua volgare sono stati chiamati più tardi "Kyrieleis" e "Leisen".

La parola "laico", che designa una vasta letteratura canzone di un intero periodo successivo, deriva da "Leisen".

Wean a loro neofiti da credenze pagane e le pratiche, i primi missionari sono stati abitudine di fare uso di melodie familiari ai cittadini, si applicano cristiana testi a loro, e li trasformano in mezzi efficaci di insegnamento.

Questa pratica ha portato la prima, naturalmente, emotivo e soggettivo gara per dare sfogo alla loro crescente sentimento religioso in parole e melodie di loro invenzione, in modo che già dalla seconda parte del nono secolo parole in lingua volgare sono stati mescolati con quelli di canti liturgici , L'ex formazione di una sorta di glossario a quest'ultimo.

Da questo momento vi è a una crescita costante in canzoni di tutti i tipi in onore di Gesù Cristo, la Beata Vergine, i santi, ispirata ai grandi feste; canzoni chiamato via di eventi nazionali, le Crociate, e, come altrove, le processioni e pellegrinaggi, molti dei quali creati e tutti loro favorito dalla minnesingers e poeti del giorno.

I testi in lingua volgare e le melodie origine fin dai primi giorni del cristianesimo fino alla Riforma di Germanistica paesi, ma di solito sono state cantate da tutta la Congregazione, e appartengono a ciò che è più robusta e profonda nel sentimento e di espressione in questo campo.

Il fatto che alcune melodie 1500, anteriore alla Riforma, sono giunti fino a noi ci dà qualche idea di tenere la canzone religiosa ha avuto sulle persone.

I riformatori, come gli ariani del quarto secolo, si sono avvalse di amore per la canzone da parte dei cittadini, e convertito in un insidioso e potenti mezzi per la diffusione delle loro dottrine erronee.

In tal modo l'impulso dato a cantare esclusivamente in lingua volgare da parte del leader del protestantesimo era così diffusa e potente che presto reagito a coloro che sono rimasti fedeli alla fede dei loro padri.

Esso ha portato non solo alla creazione di un gran numero di libri nuovo inno, ma anche nel costume, che non è stato ancora radicata in tutti i luoghi, di cantare in tedesco durante i servizi liturgici.

Un certo numero di influenze hanno contribuito alla degenerazione del canto in lingua volgare, che ha raggiunto il suo limite nel XVIII secolo.

Più potenti fattori nel suo decadimento sono stati la crescita del razionalismo che riguardano anche coloro che, nelle volte e la sempre crescente ascesa di musica secolare, che consiste nel XVII secolo in abbandono della Gregoriana modi di trasporto, su cui praticamente tutti i inno melodie sono state modellate , E la sostituzione dei moderni chiavi.

Con la ripresa di spirito cattolica all'inizio del diciannovesimo secolo è venuto un ritorno ai primi di ideali.

Poeti e musicisti del diritto di bollo, sia chierici e laici, ispirato dallo spirito della Chiesa e in seguito promosso dalla potenza dello Santa Cecilia Società, hanno ripristinato i cattolici di lingua tedesca di un brano della letteratura in lingua volgare lingua, che sia il più ricco di varietà che è robusto nella sua espressione di fede.

In Francia un vigoroso sforzo è stato fatto, come parte della Gregoriana di restauro, di ricostruire un solido e sano gusto tra il popolo di ripubblicazione e la propagazione di proses, rhythmes, sequenze, e altri canti in onore di Gesù Cristo, la Beata Vergine , I santi, o la chiesa festival, scritto in uno dei modi Gregoriana, e in voga durante l'età di semplice e viva fede.

Competente chiesa musicisti e Gregorianists successo sono la creazione di nuove melodie simili a testi standard.

Il loro uso sta diventando diffusa.

C'è ben poco di rintracciare l'esistenza, in primi tempi nella maggior parte dei paesi di lingua inglese di canti religiosi in lingua volgare.

I missionari inviati da Roma nel sesto secolo ha introdotto il canto liturgico nelle isole britanniche e sembrano aver fatto poco sforzo, ma di utilizzare qualsiasi caratteristica melodie nazionali già esistenti.

A differenza dei loro colleghi in regioni di tutto il canale, il gleemen, Harpers, e bards di vecchi continuato a coltivare soprattutto il campo laico, e le loro produzioni e attività non aveva inciso sulla creazione e lo sviluppo di un cittadino canzone letteratura religiosa, né celtica musicale e poetico cultura sembrano essere stati indirizzati in quel canale.

Mentre la musica polifonica avevano raggiunto un fiorente stato molto prima del XVI secolo, è stato solo al momento della Riforma che il canto in lingua volgare assunto maggiore importanza in Inghilterra.

Come negli altri paesi protestanti la canzone in lingua volgare è diventato un grande fattore di culto cittadino britannico.

Sul conto della maggior parte delle condizioni di poco nel corso diverse centinaia di anni di lingua inglese cattolici avevano creato, ma molto poco di qualsiasi valore permanente fino a quando, verso la metà del secolo scorso, una nuova era è stata inaugurata da religiosi poeti come Faber e Newman.

Purtroppo loro testi hanno finora trovato un adeguato raramente interpretazione musicale.

Ciò che è vero transatlantico di lingua inglese cattolici vale in misura maggiore negli Stati Uniti d'America.

In parte a causa della scarsità di adeguate e degni inni in lingua inglese volgare e in parte a causa della incompetency da parte di coloro che si impegnano a fornire il deficit, il gusto della gente è stata formata dal banale e superficiale tunes, echi di genere l'opera, l'aria superficiale popolare, e anche la canzone potabile impostato su sentimentale e spesso banali testi.

Dei ritardi di anni, tuttavia, diverse raccolte di canti in lingua volgare, a indicare un ritorno a ciò che è meglio in poesia religiosa e nel canto popolare sacro, sono venuti in esistenza e sono gradualmente la loro in modo generale l'uso.

Pubblicazione di informazioni scritte da Joseph Otten.

Trascritto da Thomas M. Barrett.

Dedicata a Christian musicisti e compositori della Enciclopedia Cattolica, Volume XIV.

Pubblicato 1912.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, il 1 ° luglio 1912.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia

Weinmann, Storia della Chiesa Music (New York, 1910); BAUMKER, Das deutsche Kirchenlied in seine Singweisen (Friburgo, 1901); Wagner, Einfuhrung in die gregorianischen Melodien (Friburgo, 1901); TIERSOT, melodie popolari des Provinces de France, noëls francais, ecc (Parigi, 1894); Duchesne, culto cristiano (Londra, 1903).

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a