Carmelitani

Discalced Carmelitani (a piedi nudi)

Santa Teresa di臀dalla, San Giovanni della Croce

Bianco Frati

Informazioni generali

Carmelitani sono membri di un ordine religioso cattolico-romana fondata nel 12 ° secolo da un gruppo di eremiti del Monte Carmelo (oggi in Israele).

Essi sono stati apparentemente ispirato i profeti Elia ed Eliseo, che aveva vissuto lì, ma gran parte della loro storia è nota.

Nel 13 ° secolo, i Carmelitani migrati in Europa, dove divenne frati.

Perché la loro abitudine è stata una tunica marrone scapolare e con un ampio mantello e cappuccio bianco, che divenne noto come "frati bianchi".

Durante il 16 ° secolo, i mistici di S. Teresa di臀dalla e San Giovanni della Croce, ha contribuito a creare una riforma del ramo d'ordine conosciuta come Carmelitani Scalzi.

Oggi entrambi i rami impegnarsi nella predicazione, nella ritirata di lavoro, e di istruzione.

Le monache carmelitane di clausura vivere la vita di preghiera.

Altro famoso Carmelitani includere S. Teresa e del Rinascimento artista Fra Filippo Lippi.

La devozione popolare cattolica romana di Nostra Signora del Monte Carmelo si basa sulla rivelazione di Simone Stock, carmelitano e inglese dice sia vissuto nel 13 ° secolo.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Davis Cipriano, OSB

Bibliografia


Rohrbach, Peter-Thomas, Journey to Carith: La storia dell'Ordine Carmelitano (1966).

Carmelitani

Informazioni generali

Carmelitani, nome popolare per i membri dell 'Ordine di Nostra Signora del Monte Carmelo, un ordine religioso cattolico-romana fondata come una comunità di eremiti in Palestina durante il 12 ° secolo dai francesi eremita San Berthold.

La regola originale, scritta per loro nel 1209 dal patriarca latino di Gerusalemme, Alberto di Vercelli, è stato grave, che prescrive la povertà, l'astinenza da carne, e la solitudine.

Esso è stato approvato nel 1226 da papa Onorio III.

Dopo le Crociate, il 13 ° secolo inglese San Simone Stock riorganizzato i frati Carmelitani, come mendicanti.

Sotto di lui, un cambiamento di stato è stato fatto per facilitare una più attiva apostolato.

Ramificazione rapidamente le comunità sorto a Cipro, Messina, Marsiglia, e parti di Inghilterra, dove erano conosciuti come White Frati.

Durante il 16 ° secolo indipendente due rami dell 'ordine sono stati creati: il Calced Carmelitani, che hanno consentito di indossare scarpe e ha seguito la regola mitigata di San Simone Stock, e Carmelitani Scalzi, che è andato senza scarpe come un segno di austerità e di seguito Le riforme della mistica spagnola di San Giovanni della Croce.

Questa riforma cercato di ripristinare lo spirito originale della regola di Albert di Vercelli.

Lo scopo principale di questo fine è la contemplazione, il lavoro missionario, e la teologia.

Tra i diversi ordini di monache carmelitane, il più noto è l'Ordine dei Carmelitani Scalzi, fondato nel 16 ° secolo dalla mistica spagnola Santa Teresa d'dalla臀. La vita di una monaca carmelitana è completamente contemplativa, che consiste di preghiera, la penitenza, Duro lavoro, e di silenzio. Le monache sono rigorosamente recintato, o di clausura, che non mangiano carne, e da la festa della Exaltation della Croce (14 settembre) fino a Pasqua, senza latte, formaggio, uova o sono ammessi al venerdì e durante Quaresima, tranne che per i malati.

L'ordine ha prodotto alcuni dei più grandi mistici cattolica romana.

Santa Teresa d'Avila

Informazioni generali

(Ah'-vee-lah)

Santa Teresa d'Avila, b.

Marzo 28 1515, d.

Ott 4, 1582, è stato uno spagnolo e mistica carmelitana, che è stato dichiarato un medico della chiesa nel 1970.

La figlia di una nobile famiglia spagnola, fu inizialmente denominata Cespeda y Teresa de Ahumada.

Nel 1535 fece il suo ingresso nel monastero carmelitano della Incarnazione presso Avila, dove le monache osservate le regole dell 'ordine in un ambiente rilassato ( "mitigato").

Dopo una grave malattia, e di un prolungato periodo di apatia spirituale vissuta Teresa (1555) risveglio spirituale che la sua convinta della necessità di una rigorosa osservanza della regola carmelitana austero.

Nonostante la forte opposizione, ha avuto successo (1562) e l'apertura del Convento di San Giuseppe in Avila, il primo della riforma carmelitana case.

Fino alla sua morte ha portato a riformare il modo in cui entrambi i rami maschili e femminili delle Carmelitane ordine.

Insieme con san Giovanni della Croce, che è considerato il fondatore della Discalced ( "shoeless") Carmelitani.

Oltre alla sua attività e dirigere la riforma del suo ordine, che ha coinvolto vaste di viaggio e di comunicazione con i funzionari della nobiltà e della chiesa, Teresa ha scritto numerose opere, tra le quali sono alcuni dei più grandi classici della letteratura mistica.

Un mistico di grande statura che ha raggiunto il raro stato di unione mistica di cui al matrimonio, ha scritto di consulenza e orientamento per gli altri, specialmente sue monache, con insolita bellezza e altrettanto insolita saggezza pratica.

Lei è considerato un autorità di spiritualità nel mondo occidentale, e di leggere i suoi scritti e sono studiate oggi quanto mai.

Teresa opere più note sono Il Cammino di perfezione (1583), Il Castello interiore (1588), Il libro delle Fondazioni (1610), e la sua vita (1611).

Giorno di festa: 15 ottobre.

Joan A. Range

Bibliografia


Beevers, Giovanni, Storm of Glory (1977); Hatzfeld, HA, Santa Teresa di Avila (1969).

Santa Teresa d'Avila

Informazioni generali

Santa Teresa di臀dalla (1515-82) è stata una mistica spagnola, influente autore e fondatore della Discalced di ordine religioso, o piedi nudi, Carmelitani, conosciuto anche come Teresa di Gesù.

Teresa de Cepeda y Ahumada nasce nel臀dalla data del 28 marzo 1515.

Fu educato in un convento agostiniano e, circa 1535, entrò nel convento delle Carmelitane locali l'Incarnazione.

Nel 1555, dopo molti anni segnati dalla malattia grave e sempre più rigoroso esercizi religiosi, ha vissuto un profondo risveglio, che coinvolge visioni di Gesù Cristo, l'inferno, angeli, demoni e, a volte, si sente dolore tagliente che ha rivendicato sono stati causati dal tipo di Un angelo del piercing lancia il suo cuore. Long turbato dalla slack disciplina in cui i Carmelitani avevano avuto una recidiva, ha determinato a dedicarsi alla riforma dell'ordine. Attraverso l'intervento papale nel suo nome, ha superato l'amara opposizione del suo immediato ecclesiastici superiori e Nel 1562 riuscì a fondare a臀dalla il Convento di San Giuseppe, la prima comunità di riforma, o Discalced, monache carmelitane. Ha forzato rigorosa osservanza di quella originale, a regole severe carmelitana del convento. Le sue riforme ha vinto l'approvazione della testa Degli ordini, e nel 1567 essa è stata autorizzata a stabilire simili case religiose per gli uomini.

Teresa organizzato il nuovo ramo del vecchio ordine, con l'aiuto di S. Giovanni della Croce, il mistico spagnolo e Dottore della Chiesa.

Anche se lei è stato molestato a ogni passo da potenti e ostile chiesa funzionari, ha contribuito a creare 16 fondazioni per le donne e 14 per gli uomini.

Due anni prima della sua morte Carmelitani Scalzi ha ricevuto il riconoscimento pontificio come un organismo indipendente monastica.

Teresa è morta ad Alba de Tormes il 4 ottobre 1582.

Teresa è stata un organizzatore dotati dotati di senso comune, tatto, intelligenza, il coraggio e umorismo, così come un mistico di straordinaria profondità spirituale.

Ha purificato la vita religiosa della Spagna e, in un periodo in cui il protestantesimo guadagnato terreno altrove in Europa, ha rafforzato le forze che la riforma della chiesa cattolica romana dal di dentro.

Gli scritti di Teresa, pubblicato postumo tutti, sono valutati come unico contributo alla letteratura mistica e devozionale e come capolavori della prosa spagnola.

Tra le sue opere sono una autobiografia spirituale; Il Cammino di perfezione (dopo il 1565), la consulenza alle sue monache; Il Castello interiore (1577), un eloquente descrizione della vita contemplativa e The Foundations (1573-82), un conto della Origini dei Carmelitani Scalzi.

Traduzioni in inglese della sua opera apparsa in tre volumi nel 1946.

Teresa è stata canonizzata nel 1622, fu proclamato Dottore della Chiesa, la prima donna ad essere nominato, nel 1970.

La sua festa è 15 ottobre.

San Giovanni della Croce

Informazioni generali

San Giovanni della Croce, b.

24 giugno 1542, d.

Dicembre 14, 1591, spagnolo, mistico e poeta, è considerato da molti il più grande autorità occidentali sulla Mistica Spagna e uno dei più raffinati poeti lirici.

Ha inserito un monastero carmelitano nel 1563 ed è stato ordinato sacerdote nel 1567.

Insoddisfatto con il lassismo degli ordini, ha iniziato a lavorare per la riforma dei Carmelitani.

Con santa Teresa di臀dalla ha fondato il Carmelitani Scalzi.

Attrito con la gerarchia ha portato alla sua incarcerazione (1577) nel monastero di Toledo.

Egli fuggiti nel 1578 e poi servito come prima di Granada (1582-88) e di Segovia (1588-91).

Saint John combinato l'immaginazione e la sensibilità di un poeta con la precisione e la profondità di un teologo e filosofo addestrati nella tradizione di san Tommaso d'Aquino.

Questi due fattori hanno contribuito a rendere i suoi scritti forza descrittiva e analitica della esperienza mistica.

Il suo più importante sono scritti Il Cantico spirituale, scritto durante la sua prigionia nel 1578; The Ascent of Mt. Carmel e Dark Night of the Soul, scritta poco dopo, e Fiamma viva d'amore, completata dal 1583.

Queste poesie trattare con la purificazione dello spirito - attraverso il distacco e la sofferenza - nel suo viaggio mistico verso Dio e dare una descrizione dettagliata delle tre fasi di unione mistica: purgation, illuminazione, e di unione.

San Giovanni fu canonizzato nel 1726 e dichiarato Dottore della Chiesa nel 1926.

Giorno di festa: 14 dicembre.

Joan A. Range

Bibliografia


Brenan, Gerald, San Giovanni della Croce (1973); Collings, Ross, Giovanni della Croce (1990).

Santa Teresa d'Avila (1515-1582)

Informazioni avanzata

Santa Teresa è stata una mistica spagnola, nato Teresa de Cepeda y Ahumada a Avila il 28 marzo 1515.

La matrigna morì quando Teresa era tredici anni di età.

Tre anni più tardi, dopo il matrimonio di sua sorella più antica, fu inviato al convento agostiniano di Avila, ma la sua malattia, costretto a lasciare.

Dopo una lunga lotta spirituale, accompagnata da cattive condizioni di salute, fece il suo ingresso nel convento delle Carmelitane a Incarnazione Avila il 2 novembre 1535.

Qui lei è stato trattato con deferenza a causa della sua personalità e lo stato di famiglia.

Tuttavia, nel 1555, lei ha fatto un pellegrinaggio spirituale più grave turno.

Questa seconda conversione, come talvolta è chiamato, è stato segnato da "preghiera mentale" e estatic visioni.

Alcuni dei suoi consulenti pensiero spirituale sue visioni sono stati diabolici, ma altri rassicurato i suoi che erano, in effetti, dal Signore.

Ha trovato il sostegno della gesuiti, in particolare suo padre confessore, Baltasar Alvarez.

Nel 1559, Teresa ha registrato un notevole visione conosciuta come la "transverberation del suo cuore", in cui un angelo con un incendio-pende lancia il suo cuore trafitto.

Sempre più deluso con il suo ordine carmelitano, Teresa sentito costretto a lanciare un movimento di riforma con monache carmelitane, che dovrebbe seguire un austero regola.

Si è incontrato con i suoi piani di resistenza rigida da un certo numero di fonti, tra cui la città di Avila.

Tuttavia, ricchi amici offerto il loro sostegno.

Nonostante l'opposizione di stout, Teresa ha cercato e trovato l'approvazione da Papa Paolo IV.

Il suo convento doveva essere piccolo, la numerazione non più di tredici, seguendo la regola preparato da Fray Hugo nel 1248.

Così il 24 agosto 1562, la monaca risoluto fondato il convento di Discalced ( "a piedi scalzi") monache carmelitane della Regola primitiva di San Giuseppe.

Dopo una visita da parte del Generale dei Carmelitani, è stata incoraggiata nel suo lavoro e ha dato il permesso di formare altre case dei Carmelitani Scalzi, non solo per le monache, ma anche per i monaci.

Con l'appoggio di Filippo II, riuscì a fuggire l'Inquisizione, e trascorse il resto della sua vita, la creazione di nuovi conventi in tutta la Spagna.

Teresa è stata una persona straordinaria, che unisce la contemplazione mistica e un fervente attivismo con una carriera letteraria.

Ha scritto due opere autobiografiche, la vita e il libro delle Fondazioni.

Due sono state scritte per il suo monache: Il Cammino di Perfezione e Il Castello interiore.

Era la sua convinzione che la contemplazione deve portare ad un'azione, non letargia.

A dispetto di un corpo fragile, caratterizzata da continue attacchi di malattia, essa divenne la personificazione di questa convinzione.

Teresa è stata canonizzata da Gregorio XV nel 1622.

WR Estep, Jr


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


EA Peers, Manuale per la Vita e il Times di S. Teresa e S. Giovanni della Croce; "Teresa di Gesù, san," Enciclopedia Cattolica, XIV.

San Giovanni della Croce

Informazioni avanzata

(1542-1591)

Giovanni della Croce è stato uno dei principali maestri della contemplazione cristiana o il modo mistico, come pure un fondatore di Carmelitane.

Nato Juan de Yepes y Alvarez e Vecchia Castiglia, in Spagna, per una povera famiglia di nobili di borsa, è entrato per la carmelitana nel 1563 e, dopo uno studio di teologia all'Università di Salamanca, è stato ordinato sacerdote nel 1567.

A quel tempo la disciplina dell'Ordine Carmelitano è stato relativamente lassista, e molti dei suoi leader favorito la mitigato rispetto.

Giovanni, turbata da loro lassismo, passò sotto l'influenza di Teresa d'Avila e, in seguito il suo consiglio, ha tentato di introdurre la riforma in ordine.

Mentre in ufficio e fuori di prigione e per la sua combinazione di grande capacità e la riforma zelo (che i suoi superiori sfiducia e temuto), ha prodotto alcuni dei più grandi della letteratura mistica teologica, nella storia della chiesa.

L'ordine si eventualmente suddivisi in Calced e Discalced succursali, in quanto il gruppo più severe ritirato nel 1578 sotto la guida di Teresa e Giovanni.

La sua morte è stata il risultato di privazioni sofferto in queste lotte.

Mentre Giovanni della Croce è conosciuta per la sua Dark Night of the Soul, che il lavoro è, ma la seconda parte della Salita del monte Carmelo.

Quest'ultimo lavoro si occupa della purgative modo, mentre l'ex incarica nel illuminative unitivo e modi.

Attraverso la progressiva fasi di purgation (la notte dei sensi), e la crescita spirituale (la notte dello spirito), l'anima è pronta per l'unione con Dio, descritto in termini di matrimonio (Fiamma viva d'amore).

Mentre Giovanni era un rigoroso monastica e un filosofo e la tradizione tomista, e mentre egli alimentato sulla Scrittura, in particolare il duro parole di Gesù e di Paolo, la sua poetica dolcezza è evidente in Il Cantico spirituale (iniziato mentre in prigione), e la sua saggezza come Una guida spirituale e consigliere risplende attraverso il suo lavoro, che è importante per i pastori in molte tradizioni, ma ha un valore inestimabile per le persone interessate al più mistica esperienza spirituale del nonimaged tipo.

PH Davids


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


A. Cugno, S. Giovanni della Croce; L. Christiani, San Giovanni della Croce, B. Frost, S. Giovanni della Croce; EA Peers, Spirito di Fiamma e Manuale di vita e tempi di Santa Teresa e San Giovanni della Croce.

Carmelitano

Informazioni cattolica

Uno degli ordini mendicanti.

Origine

La data della fondazione dell 'Ordine di Nostra Signora del Monte Carmelo è in discussione dal XIV secolo ad oggi, l'ordine per rivendicare suoi fondatori, i profeti Elia ed Eliseo, che gli storici moderni, che inizia con Baronio, negare la sua esistenza Precedente alla seconda metà del XII secolo.

Già nel tempo del profeta Samuele esisteva in Terra Santa un corpo di uomini chiamati Figli dei Profeti, che per molti aspetti simile a istituti religiosi di epoche successive.

Hanno portato una sorta di comunità di vita, e, anche se non appartenenti alla Tribù di Levi, si sono dedicati al servizio di Dio; soprattutto dovuti obbedienza a certi superiori, i più famosi dei quali sono stati Elias e il suo successore Eliseo, entrambi collegati Con Carmelo, l'ex dal suo incontro con i profeti di Baal, il secondo dalla prolungata residenza sul monte santo.

Con la caduta del Regno di Israele, i Figli dei Profeti sparire dalla storia.

Nel terzo o quarto secolo dell'era cristiana Era Carmelo era un luogo di pellegrinaggio, come è dimostrato da numerose iscrizioni greche sulle pareti della Scuola dei Profeti: "Ricordati di Giuliano, ricordatevi Germanico", ecc Molti dei Padri, in particolare, Giovanni Chrystostom, Basilio, Gregorio Nazianzeno, e Girolamo, e rappresentano Elias Eliseo, come i modelli di perfezione religiosa e patroni di eremiti e monaci.

Questi fatti sono innegabili aperto la strada ad alcune congetture.

Come S. Giovanni Battista trascorse quasi tutta la sua vita nel deserto, dove ha raccolto attorno a sé un certo numero di discepoli, e come Cristo ha detto di essere dotato di spirito e la forza di Elia, alcuni autori pensano che ha rilanciato l'istituto Dei Figli della Profeti.

L'incandescente descrizioni fornite da Plinio, Giuseppe Flavio, e Philo, del modo di vita degli Esseni e Therapeutes convinto che questi altri sette apparteneva alla stessa società; purtroppo, la loro ortodossia è aperto a seri dubbi.

Tacito menziona un santuario sul Carmelo, che consiste "né di un tempio, né un idolo, ma semplicemente un altare per il culto divino", qualunque sia la sua origine, possono essere stati, ma certamente era al tempo di Vespasiano nelle mani di un sacerdote pagano, Basilides.

Pitagora (500 aC) è rappresentata da Jamblichus (AD 300), dopo aver trascorso qualche tempo in preghiera silenziosa in un simile santuario sul Carmelo, una testimonianza di forza maggiore, per il tempo di Jambilichus se stesso che per quella di Pitagora.

Niceforo Callisto (AD 1300) riferisce che l'imperatrice Helena costruita una chiesa in onore di S. Elia sulle pendici di una certa montagna.

Questa prova è, tuttavia, irricevibile, in quanto testimonianza di Eusebio è il fatto che lei costruito solo due chiese in Terra Santa, a Betlemme ea Gerusalemme, non venti, come dice Niceforo; inoltre le parole di questo autore mostrano chiaramente che egli Ha avuto in vista il greco monastero di Mar Elias, sovrastante la valle di Giordania, e non Carmelo come pensano alcuni autori; marzo Elias, invece, appartiene al sesto secolo.

Questi e altri hanno frainteso quotazioni indebolita, piuttosto che rafforzare la tradizione dell 'ordine, che sostiene che dal giorno della grande Profeti non vi è stata, se non un continuo, almeno una morale successione di eremiti del Carmelo, in primo luogo sotto la Vecchia Dispensa , In seguito alla luce del cristianesimo, fino al tempo delle crociate questi eremiti, in via di organizzazione, dopo la moda di occidentali ordini.

Questa tradizione è ufficialmente stabilite nelle costituzioni degli ordini, è citata in molte Bolle papali, così come nella liturgia della Chiesa, ed è ancora detenute da molti membri dell 'ordine.

Il silenzio della Palestina precedente pellegrini in AD 1150 1155 quando È parlato prima di documenti e di indubbia autenticità.

Anche la prova di sé l'ordine non è stato sempre molto esplicito.

Un avviso scritto tra il 1247 e il 1274 (lun. Hist. Carmelit., 1, 20, 267) afferma, in termini generali, che "dal giorno di Elia e Eliseo santi padri del Vecchio e del Nuovo Dispensa soffermato sul Monte Carmelo, e Che i loro successori dopo l'incarnazione ci costruita una cappella in onore della Madonna, per il quale motivo sono stati chiamati in Bolle pontificie "Frati della Beata Maria del Monte Carmelo". Il Capitolo generale del 1287 (inediti) parla di come la fine di un Piantagione di recente crescita (plantatio novella). Maggiori informazioni sono definiti alcuni scritti di circa lo stesso tempo. Una lettera "Il progresso del suo Ordine" attribuita a S. Cirillo di Costantinopoli, ma scritto da un latino (probabilmente francese) autore sui Anno 1230, e il libro "Sulle Istituzione del Primo Monaci" collegare l'ordine con i profeti del Vecchio legge. Quest'ultimo lavoro, menzionato per la prima volta nel 1342, è stato pubblicato nel 1370 e divenne noto in Inghilterra mezzo secolo Più tardi. Esso pretende di essere scritto da John, il quaranta-quarto (più precisamente il quaranta secondi), vescovo di Gerusalemme (AD 400). Tuttavia, come Gennadius e di altri antichi bibliografi non menzionare tra gli scritti di Giovanni, e come L'autore è stato chiaramente un latino, in quanto tutta la sua argomentazione si basa su alcuni testi di diversa la Vulgata ampiamente dai corrispondenti passaggi dei Settanta, e come egli in molti modi dimostra tutta la sua ignoranza della lingua greca, e, inoltre, le citazioni o Allude a scrittori del XII secolo, egli non può avere vissuto anteriore alla metà del XIII. Un terzo autore è a volte citato, Joseph, un Diacono di Antiochia, che assegna Possevin a circa il 130 dC. Il suo lavoro è perduto, ma il suo stesso titolo , "Speculum perfetto疆milit疆primitiv疆ecclesi疆", la prova che egli non può avere apparteneva alla Padri apostolici, come in effetti egli è del tutto sconosciuta alla letteratura patristica. Il suo nome non è menzionato prima del quattordicesimo secolo, e con ogni probabilità non ha Vivere molto prima.

La tradizione degli ordini, mentre ammesso da molti dei Schoolmen medievale, è stato contestato da non pochi autori.

Da qui la carmelitana storici quasi completamente trascurato la storia del proprio tempo, la spesa tutte le loro energie sulla controversa scritti, come è evidente nelle opere di Giovanni Baconthorpe, Giovanni di Chimeneto, Giovanni di Hildesheim, Bernard Olerius, e molti altri.

Nel 1374 uno disputa si è svolta la prima Università di Cambridge tra il domenicano Giovanni Stokes e il carmelitano Giovanni di Horneby; quest'ultimo, le cui argomentazioni sono state prese principalmente dal diritto canonico, non dalla storia, è stato dichiarato vincitore ed i membri della universitari sono stati vietati Di mettere in dubbio l'antichità dell'Ordine Carmelitano.

Verso la fine del quindicesimo secolo, questo è stato nuovamente abilmente difeso da Trithemius (o chi ha scritto sotto il suo nome), Bostio, Palæonydorus, e molti altri che, con una grande esposizione di apprendimento impegnata a rafforzare le loro tesi, riempiendo le lacune nella storia L'ordinanza, sostenendo che per molti antichi santi.

SS.

Eliseo e Cirillo di Alessandria (1399), Basil (1411), Ilario (1490), e Elias (in alcuni luoghi c. 1480, in tutta l'ordine del 1551) era già stato immesso sul calendario carmelitano, il capitolo del 1564 aggiunto Molti di più, alcuni dei quali sono stati lanciati i venti anni più tardi, in occasione di una revisione della Liturgia, ma sono state reintrodotte nel 1609, quando il cardinale Bellarmino agito come revisore dei carmelitani leggende.

Egli ha, inoltre, approvato con alcune riserve la leggenda della festa di Nostra Signora del Monte Carmelo, il 16 luglio, che era stato istituito tra il 1376 e il 1386 in commemorazione del l'approvazione della regola da Onorio III; ora (1609), divenne il "Scapolare festa", è stata dichiarata la principale festa della fine, e si è esteso a tutta la Chiesa nel 1726.

La tendenza di rivendicare per la fine di santi e di altre persone di fama cristiana e anche l'antichità classica venne ad un culmine nella "Paradisus Carmelitici decoris" di MA Alegre de Casanate, pubblicato nel 1639 1642, e immesso sul Indice romana nel 1649.

Tanto che è acritico può anche essere trovato negli annali dell 'ordine da J.-B.

De Lezana (1645-56) e in "Decor Carmeli" di Philip della Santissima Trinità (1665).

Relativa alla pubblicazione, nel 1668, del terzo volume di marzo dell'anno Bollandists, in cui Daniel Papebroch affermato che l'Ordine Carmelitano è stato fondato nel 1155 da San Berthold, sono emersi letterario guerra dei trenta anni 'e durata quasi ineguagliabile violenza.

La Santa Sede, da appello a entrambe le parti, ha rifiutato di mettere il Bollandists sul Index romana, anche se fossero stati immessi sul Index spagnolo, ma ha imposto il silenzio per entrambe le parti (1698).

D'altra parte è consentito l'erezione di una statua di S. Elia nella Basilica Vaticana, tra i fondatori di ordini (1725), verso il cui costo (4064 scudi o $ 3.942) ciascuna sezione di uno contribuito per la quarta parte.

Al momento attuale la questione della antichità dell'Ordine Carmelitano non è quasi più di interesse accademiche.

Fondazioni in Palestina

Il monaco greco Giovanni Foca che hanno visitato la Terra Santa nel 1185 riferisce che egli si è riunito il calabrese Carmelo uno (cioè occidentali), monaco che qualche tempo prima, in forza di una apparizione del profeta Elia, aveva raccolto attorno a sé una decina di eremiti, con il quale Egli condusse una vita religiosa in un piccolo monastero vicino alla grotta del profeta.

Rabbino Benjamin de Tudela aveva già segnalato che nel 1163 i cristiani vi aveva costruito una cappella in onore di Elias.

Jacques de Vitry e di diversi altri scrittori della fine del XII el'inizio del XIII secolo dare simili conti.

La data esatta della fondazione della eremo possono essere raccolti da la vita di Aymeric, Patriarca di Antiochia, un parente del "calabrese" monaco, Berthold, in occasione di un viaggio a Gerusalemme nel 1154 e l'anno successivo egli sembra Hanno visitato queste e lui assistita e la creazione di piccole comunità, ma è ulteriormente riferito che al suo ritorno ad Antiochia (1160) egli ha avuto con lui alcuni degli eremiti, che ha fondato un convento in quella città e un altro su una Vicini di montagna; entrambe sono state distrutte nel 1268.

Sotto il successore di Berthold, Brocard, sorti alcuni dubbi in ordine alla corretta forma di vita degli eremiti Carmelitani.

Il patriarca di Gerusalemme, Albert de Vercelli, allora residente a Tiro, la costante difficoltà a scrivere un breve regola, una parte dei quali è letteralmente preso da quella di S. Agostino (c. 1210).

Gli eremiti furono per eleggere un precedente a cui essi dovrebbero promessa di obbedienza; erano a vivere in celle a parte gli uni gli altri, dove hanno dovuto recitare il divino secondo il rito della chiesa del Santo Sepolcro, o, se non è possibile Leggere, alcune altre preghiere, e per trascorrere il loro tempo e la pia meditazione varia da lavoro manuale.

Ogni mattina si sono incontrate in cappella per la Messa, la domenica e anche per capitolo.

Erano a non avere beni personali; loro pasti sono stati per essere servito, nelle loro celle, ma erano di astenersi da carne a base di carne, salvo in caso di grande necessità, e hanno dovuto veloce da metà settembre fino a Pasqua.

Il silenzio è stato rotto a non essere tra i Vespri della Terza e il giorno seguente, mentre da Terza fino Vespri sono state in guardia contro inutile parlare.

È stata la prima a dare il buon esempio di umiltà, e sono stati i fratelli di onorare lui, come rappresentante di Cristo.

La migrazione verso l'Europa

Come sarà visto da questo breve riassunto non è stato previsto alcun ulteriore organizzazione della comunità al di là di se stessa sul Carmelo, da cui si deve dedurre che fino al 1210 nessun altro fondamento erano stati realizzati, ad eccezione di quelle a più vicino e Antiochia, che probabilmente sono stati sottoposti a Patriarca di quella città.

Dopo tale data le nuove comunità sorto a Saint Jean d'Acri, Tiro, Tripoli, Gerusalemme, in Quarantena, da qualche parte in Galilea (convenzione Valini), e in alcune altre località che non sono noti, che in tutti i circa quindici.

La maggior parte di questi sono stati distrutti quasi non appena sono stati costruiti, e in almeno due di loro alcuni dei fratelli sono stati messi a morte dai Saraceni.

Più volte gli eremiti furono cacciati da Carmel, ma sempre trovato mezzi per tornare, ma anche un nuovo monastero costruito nel 1263 (in conformità con la nuova regola) e un comparativamente grande chiesa, che era ancora visibile verso la fine del XV secolo .

Tuttavia, la posizione dei cristiani era diventata così precaria da rendere necessaria l'emigrazione.

Di conseguenza colonie di eremiti sono stati inviati a Cipro, Sicilia, Marsiglia, e Valenciennes (c. 1238).

Alcuni fratelli di nazionalità inglese accompagnata Baroni de Vescy Grey e sul loro viaggio di ritorno dalla spedizione di Richard, Earl of Cornwall (1241), e reso fondazioni vicino a Hulne in Northumberland Alnwick, Bradmer (Norfolk), Aylesford, e Newenden (Kent ).

St Louis, re di Francia, ha visitato Monte Carmelo nel 1254 e portato a sei francese eremiti Charenton, vicino a Parigi, dove diede loro un convento.

Monte Carmelo è stata presa dai Saraceni nel 1291, i fratelli, mentre il canto del Salve Regina, sono stati messi alla spada, e il convento fu bruciato.

Carattere e Nome

Con la migrazione dei Carmelitani in Europa inizia un nuovo periodo nella storia dell 'ordine.

Poco più di nudo nomi dei superiori gerarchici del primo periodo è giunta fino a noi: St Berthold, St Brocard, S. Cirillo, Berthold (o Bartolomeo), e Alan (1155-1247).

Al primo capitolo terrà a Aylesford, San Simone Stock fu eletto generale (1247-65).

Come la più antica nota biografica che lo riguardano, risale solo al 1430 e non è molto affidabile, dobbiamo giudicare l'uomo dalle sue opere.

Si trovò in una posizione difficile.

Anche se la regola era stato concesso circa 1210 e aveva ricevuto l'approvazione papale nel 1226, molti prelati rifiutato di riconoscere l'ordine, credendo che fosse fondata, in violazione del Concilio Lateranense (1215) che vietava l'istituzione di nuovi ordini.

In realtà l'Ordine Carmelitano in quanto tale, è stato approvato solo dal Concilio di Lione (1274), San Simone, ma ottenuti da Innocenzo IV ad interim approvazione, nonché alcune modifiche della regola (1247).

Ormai le fondazioni non erano più limitato ai deserti, ma può essere fatto nelle città e le periferie delle città; la vita solitaria è stato abbandonato per la vita della comunità; pasti dovevano essere prese in comune; l'astinenza, anche se non con la dispensa, è stato reso meno rigorosi; Il silenzio è stato limitato al periodo tra il primo e compieta del giorno successivo; asini e muli potrebbe essere conservati per i viaggi e il trasporto di merci, e di uccello per le esigenze della cucina.

Così l'ordine cessato di essere eremitica e divenne uno degli ordini mendicanti.

Il suo primo titolo, Fratres eremitæ de Monte Carmeli, e, dopo la costruzione di una cappella sul Carmelo in onore della Madonna (1220), Eremitæ Sanctæ Mariæ de Monte Carmeli, è stato ora trasformato in Fratres Ordinis Beatissimæ Virginis Mariæ de Monte Carmeli .

Con un decreto della Cancelleria Apostolica del 1477 è stato ulteriormente amplificato, Fratres Ordinis Beatissimæ Dei Genitricus semperque Virginis Mariæ de Monte Carmeli, che il titolo è stato reso obbligatorio dal Capitolo generale del 1680.

Dopo aver ottenuto l'attenuazione della regola, San Simone Stock, che è stato del tutto a favore della vita attiva, ha aperto le case a Cambridge (1249), Oxford (1253), Londra (circa lo stesso tempo), York (1255), Parigi (1259), Bologna (1260), Napoli (data incerta), ecc Egli impegnata soprattutto per l'ordine impianto presso le università, in parte per garantire la religiosa per i vantaggi di un superiore, in parte per aumentare il numero di vocazioni tra i Maturità.

Sebbene il vertice della ordini mendicanti era già trascorsa era successo in entrambi gli aspetti.

Il rapido aumento di conventi e novizi, tuttavia, si è rivelata pericolosa; la regola di essere molto più severe di quelle di San Francesco e San Domenico, di scoraggiamento e di malcontento sequestrati molti dei fratelli, mentre i vescovi e il clero parrocchiale continuato ad offrire resistenza al Lo sviluppo dell 'ordine.

Morì centenario prima di pace è stato completamente restaurato.

Con l'elezione di Nicola Gallicus (1265-71) e impostare una reazione, il nuovo generale, essendo molto contrario a l'esercizio del sacro ministero, favorito esclusivamente alla vita contemplativa.

A tal fine, ha scritto una lunga lettera intitolata "Ignea sagitta" (inediti), in cui egli ha condannato in termini molto esagerato ciò che egli chiama la pericolosa occupazioni della predicazione e delle confessioni.

Le sue parole rimasti lettera morta, ha rassegnato le dimissioni del suo ufficio, come ha fatto anche il suo successore, Radulphus Alemannus (1271-74), che apparteneva alla stessa scuola di pensiero.

Abitudine

L'approvazione del decreto da parte del Concilio di Lione assicurato la sua posizione permanente tra gli ordini mendicanti, sanzionato l'esercizio della vita attiva, e rimosso ogni ostacolo al suo sviluppo, che da allora è andato in salti e limiti.

Sotto la guida di Pietro de Millaud (1274-94), un cambiamento è stato fatto l'abitudine.

Finora era costituito da una tunica, cingoli, scapolare, e una cappa di nero, marrone o grigio colore (il colore è diventato oggetto di innumerevoli cambiamenti a seconda delle diverse suddivisioni e delle riforme dell 'ordine), e di un manto bianco, composto di quattro Nero e tre strisce verticali o raggi, da cui i frati sono stati chiamati popolarmente Fratres barrati, o virgulati, o de pica (magpie).

Nel 1287 questo variegato manto è stato scambiato per uno di pura lana bianca che ha causato loro di essere chiamati Whitefriars.

XIII secolo

Oltre al già menzionato generali, il tredicesimo secolo vide due santi dell'ordine, Angelus e Alberto di Sicilia.

Molto poco si sa della ex, la sua biografia, intesa ad essere scritta da suo fratello Enoch, il patriarca di Gerusalemme, essendo un'opera del XV secolo, in quelle porzioni in cui essa può essere controllato dalla contemporanea prove si è dimostrato di essere inaffidabile , Ad esempio, quando si stabilisce una intera gerarchia greco a Gerusalemme, durante il periodo delle crociate, quando si dà o gli atti di un apocrifo del Consiglio di Alessandria insieme con i nomi di settanta vescovi suppone che hanno preso parte.

Questi e alcuni altri particolari unhistorical essere del tutto, è difficile dire quanto credibilità che merita in altre questioni per le quali non vi è alcuna prova indipendenti.

È, tuttavia, degno di nota che il Breviario lezioni da 1458 1579 rappresentano lui semplicemente come un siciliano di nascita e non dire nulla della sua discendenza ebraica, la sua nascita e la conversione a Gerusalemme, Ecc Né vi sono elementi di prova positivi per quanto riguarda il momento in cui egli ha vissuto o anno e la causa del suo martirio.

Secondo alcune fonti è stato messo a morte per gli eretici (probabilmente Manichæans), ma, secondo gli autori più tardi, da un uomo che aveva pubblicamente riprovato per grave scandalo.

Ancora una volta, le più antiche leggende di S. Francesco e di S. Domenico dire nulla di una riunione dei tre santi a Roma o la loro reciproca profezie riguardanti le stimmate, il rosario, e il martirio.

La vita di Sant'Alberto, troppo, è stato scritto molto tempo dopo la sua morte da parte di uno che non avevano alcun ricordo personale di lui e si è più preoccupati di edificare il lettore da un conto di numerosi miracoli (spesso in termini esagerati), piuttosto che di Stato Sobrio fatti.

Tutto ciò che si può dire con certezza è che Sant'Alberto è nato in Sicilia, è entrato l'ordine molto giovani, in conseguenza di un voto fatto dai suoi genitori, che per qualche tempo ha occupato la posizione di provinciale, e che morì nel Odore di santità il 7 agosto, 1306.

Anche se egli non è mai stato formalmente canonizzato, la sua festa è stato introdotto nel 1411.

Fondazioni nelle Isole Britanniche

La provincia inglese, per cui il gaelico scozzese e case appartenne fino al 1305, ha fatto rapidi progressi fino a circa la metà del XIV secolo, dopo la quale data fondazioni divennero meno numerosi, mentre di volta in volta alcune delle più piccole case sono state date.

I Carmelitani goduto il favore della Corona, che ha contribuito generosamente verso diverse fondazioni, in particolare quella di Oxford, dove la residenza reale, è stata consegnata alla fine.

Il sito è ora occupato dal Beaufort Hotel, ma non possono ancora essere considerati Frati 'Walk, e la piccola chiesa di S. Maria Maddalena, che per una volta è stata servita dai Carmelitani.

Altri reali fondamenta sono state Hitchin, Marlborough, ecc Giovanni di Gaunt è stato un grande benefattore del suo ordine e confessori scelto tra i suoi componenti; la Casa di Lancaster altrettanto quasi sempre avuto come Carmelitani regale confessori, un posto che corrispondeva in qualche misura a Che di reale almoner o ministro di culto pubblico.

Questi sono stati i confessori, di regola, alle piccole bishoprics promosso in Irlanda o il Galles.

L'ordine è diventato molto popolare tra la gente.

La vita è stato uno di profonda povertà, come è dimostrato da vari inventari di beni e di altri documenti ancora esistente.

Durante i disordini Wycliffite l'ordine ha preso la leadership del partito cattolico, il primo avversario di Wyclif essere il Provinciale dei Carmelitani, John Cunningham.

Thomas Walden è stato affidato da Henry V con importanti missioni all'estero, e accompagnato Enrico VI di Francia.

Durante la guerra con la Francia francese diversi conventi sono state allegate alla provincia inglese, in modo che il numero dei Carmelitani inglese è salito a quindici cento.

Ma alla fine ci è rimasta solo la casa a Calais, che è stato soppresso da Enrico VIII.

Alla fine del XV secolo, la provincia aveva poi a circa seicento religiosa.

Nessuna delle varie riforme sembra essere stata introdotta in Inghilterra, anche se Eugenio IV e, in generale, Giovanni Soreth, si passi in questa direzione.

La particolare le costituzioni in vigore in Inghilterra, e per l'ottima organizzazione della provincia reso la diffusione di abusi da temere meno che altrove.

All'inizio della Riforma un certo numero di giovani religiosi, colpiti dal nuovo apprendimento, a sinistra l'ordine, il resto sono stati costretti a firmare l'atto di Supremacy, che apparentemente ha fatto senza esitazioni, non un dato di fatto molto per essere chiesti a se È necessario tener presente che il Cardinale Wolsey aveva già ottenuto il potere da parte della Santa Sede per visitare la riforma e conventi carmelitani, una misura che a sinistra alternativa, ma non cieca sottomissione alla volontà reale o soppressione.

Separata dal resto dell 'ordine, per i Carmelitani sono stati sottoposti ad un tempo la regola di George Brown, generale di tutti i mendicanti, ma acquisito una comparativa indipendenza sotto John Byrd, prima provinciale e poi generale della sezione inglese della fine.

Al momento della definitiva soppressione c'erano trentanove case, tra cui quello di Calais.

La soppressione documenti sono ben lungi dall'essere completo, esponendo solo i nomi di circa 140 religiosi, e contenente l'inventario di meno di una dozzina di case.

Questi erano in uno stato di povertà assoluta.

A Oxford i frati erano stati costretti a vendere i banchi della chiesa e gli alberi e la strada, e il commissario ha dichiarato che presto avrebbero a vendere le piastrelle il tetto, per comprare un paio di pani pane.

Eppure, uno dei novizi, Anthony Foxton, nulla scoraggiati da questa situazione cercando, fuggito a Northallerton a continuare il suo noviziato, dove un paio di settimane più tardi è stato espulso per la seconda volta.

La proprietà dell 'ordine è stato sperperato, con la stessa temerarietà di altri beni ecclesiastici.

La biblioteca della casa di Londra, considerato uno dei più belli in Inghilterra (questo vale, con ogni probabilità per la costruzione, non per il suo contenuto, che non hanno alcun confronto con le altre biblioteche monastiche di quel periodo), è entrato in possesso del dottor Butt .

Gli altri edifici sono stati venduti in pacchi.

Solo due Carmelitani sono noti per aver subito la morte, Lawrence Cook e Reginald Pecock, altri sembrano aver recanted in carcere.

Ma, come si sa praticamente nulla della sorte di un gran numero di conventi, in particolare quelli del Nord, è più che probabile che, durante le diverse risings alcune sono state bruciate e ai loro detenuti impiccati.

Tra i pochi resti dei conventi carmelitani in lingua inglese devono essere menzionate le prime due fondazioni, Hulne, ora una rovina, e Aylesford, in un ottimo stato di conservazione, e anche il bel chiostro in quello che è ora il workhouse di sesso maschile paupers a Coventry .

Un tentativo di rilanciare l'inglese provincia durante il regno della regina Maria è stata infruttuosa.

La storia del gaelico scozzese e province non è mai stato studiato in modo esaustivo, a causa principalmente per la perdita di molti documenti.

Il numero totale di conventi irlandese è variamente dato come venti-venti-cinque o otto, ma con ogni probabilità alcuni di questi ha avuto, ma una vita breve esistenza.

Il fatto che il generale capitoli più volte nominato inglesi come Provinciali per l'Irlanda sembra indicare che la provincia è stata spesso turbato da disunione e di discordia.

In un primo tempo la casa di Dublino, è stato designato uno studium generale, ma come non è mai menzionato come tale in un elenco ufficiale, che probabilmente serviva solo per gli irlandesi studenti, stranieri province non essere tenuto a inviare il loro contingente.

Per il perseguimento di studi superiori facoltà speciali sono state date alle irlandese e scozzese di Londra e presso l'università inglesi.

L'irlandese conventi, senza eccezione, cadde sotto la mano di ferro di Enrico VIII.

Scottish provincia numerati al massimo dodici conventi, dei quali quello di South Queensferry, ai piedi del Forth Bridge è ancora esistente.

Anche in questo caso abbiamo a contenuto randagio con noi stessi bandi di gara, dalla quale, tuttavia, è manifesto che l'ordine era in alto con favore la Corona.

Alcuni scozzese Carmelitani svolto un ruolo importante presso l'Università di Parigi, mentre altri sono stati tra i principali promotori della Riforma di Albi.

Al di soppressione dei conventi inglese numerosi religiosi betook stessi conventi in Scozia, dove sono stati ammessi ad esistere come meglio potevano fino al 1564.

Costituzioni

La più antica costituzioni, che sono giunti fino a noi sono datati 1324, ma non vi è evidenza di un ex collezione iniziata circa 1256, che integra la regola, che prevede solo alcuni principi guida.

Nel 1324 l'ordine è stato diviso in quindici province corrispondenti ai paesi in cui si è stabilito.

A capo dell 'ordine è stato il generale, eletto in aperta scrutinium (scheda) da parte del Capitolo generale; a ogni capitolo ha dovuto rendere conto della sua amministrazione e se non gravi denunce sono state fatte egli è stato confermato nella sua carica fino a che egli È stato rimosso con la nomina di un vescovado, o per la morte, o fino a quando non ha rassegnato le dimissioni del suo accordo.

Egli ha scelto il suo soggiorno che dal 1472 è stata di solito Roma.

Egli è stato dato due compagni (in genere di propria scelta) per lo accompagnano nei suoi viaggi per assistere lui e con la consulenza.

L'intero ordine contribuito ogni anno un importo fisso verso il mantenimento del generale, e dei costi di gestione.

In teoria, almeno, il potere del generale era quasi illimitata, ma, in pratica, non poteva permettersi di ignorare la volontà delle province e provinciali.

Il capitolo generale assemblati abbastanza regolarmente ogni terzo anno a partire dal 1247 e la fine del XIV secolo, ma da quel periodo in poi, gli intervalli diventato molto più lungo, sei, dieci, anche sedici anni.

I capitoli era diventato un fardello pesante, non solo per l'ordine, ma anche per la città, che accorda loro ospitalità.

Ciascuna provincia (il loro numero è in costante aumento), è stato rappresentato dalla provinciale e due compagni.

In aggiunta a queste vi è stato un raduno di maestri in divinità e promettenti studenti, che ha tenuto dispute teologiche, mentre il definitors discusso l'ordine delle cose, come la Santa Sede normalmente concesso l'indulgenza, in occasione di capitoli, i pulpiti della cattedrale e parrocchiale Convenzionali e chiese erano occupati più volte al giorno da predicatori eloquenti; viaggiando essere eseguito a cavallo, ogni provincia ha inviato un certo numero di fratelli laici a prendersi cura dei cavalli.

Così il generale capitoli erano sempre frequentato da un gran numero di frati, da cinquecento a mille e più.

Per coprire i costi di ogni provinciale è stata tenuta a chiedere il suo sovrano, per una sovvenzione, la Corona Inglese, di regola, contribuendo dieci sterline, mentre vitto e alloggio per i membri del capitolo sono stati trovati in altre case religiose e tra la popolazione.

In cambio l'ordine utilizzata per concedere la città lettere di fraternità e di collocare i suoi santi patroni sul calendario carmelitano.

Per l'elezione del generale tutti i provinciali ed i loro compagni assemblati, ma i restanti lavori è affidata al definitors, uno per ogni provincia; questi sono stati scelti al capitolo provinciale, in modo tale che nessuno poteva agire in tale veste in due Successivi capitoli.

Il dovere della definitors è stato quello di ricevere le relazioni sulla gestione delle province, per confermare o provinciali per deporre loro, e di eleggere la tassazione annuale; a nominare quelli che erano a lezione sulla Scrittura e le frasi presso le università, in particolare Parigi; Concedere l'autorizzazione per la ricezione di onorificenze accademiche, a scapito di tutto l'ordine; di revisione e di interpretare le leggi esistenti e aggiungere di nuovi e, infine, la concessione di privilegi a meritevoli membri, trattare con i colpevoli di gravi offese da seduta un'adeguata punizione, O, se sono stati mostrati per la causa di trattamento favorevole, da condonare rilassante o frasi precedenti.

Questo fatto, l'intero capitolo è stato chiamato nuovamente insieme, egli decisioni del definitors sono stati pubblicati e trasmessa per iscritto a ciascuna provincia.

Dei verbali delle precedenti capitoli sono ora solo frammenti di essere trovati, ma dal 1318 gli atti sono completi e in parte sono stati stampati.

Provinciale capitoli si sono tenute di norma una volta all'anno, ma non vi sono state lamentele che alcuni Provinciali terrà solo due e tre anni.

Ogni convento è stata rappresentata dalla prima o vicario e da un compagno eletto dal capitolo conventuale di prendere le denunce contro la prima.

Fuori di tutta la serie di quattro definitors Capitolari sono stati scelti, che insieme con la provinciale eseguito molto gli stessi doveri, a nome della provincia, come ha fatto il definitory del Capitolo generale a nome di tutto l'ordine.

Tra le altre cose che aveva piena autorità di deporre priori e per eleggere i nuovi, ma anche gli studenti selezionati per essere inviati ai vari studia generalia e particularia, e per l'università, e ha adeguato disposizione per le loro spese.

Hanno deciso - soggetta all'approvazione dell'assemblea generale e la Santa Sede - alla fondazione di nuovi conventi.

Essi hanno affrontato con delinquenti.

I tentativi sono stati effettuati di volta in volta a limitare la durata del mandato dei provinciali, ma fintanto che la legislazione generale della chiesa tollerato indeterminato permanenza in carica questi sforzi sono stati praticamente unavailing.

La superiora di un convento, è stata la prima, o in sua assenza, nel corso di un posto vacante e il vicario.

La prima è stata controllata e la sua amministrazione da tre guardiani, che ha tenuto le chiavi del comune petto e controfirmati fatture e contratti.

Denunce contro il preventivo sono stati inviati alla provinciale o il capitolo provinciale.

Non è stato il limite di permanenza in carica del priore, ma potrebbe essere confermato, anno dopo anno, per venti o più anni.

Nel caso dei conventi in città universitarie, in particolare Parigi e alla Curia Romana (Avignone, dopo Roma), la nomina apparteneva alla generale o il capitolo generale, e non sembra esservi stata una legge non scritta che, a Cambridge, Louvain, e di altre università Il priorship deve essere compilato dalla laurea, che nel corso degli anni è stato quello di prendere la laurea come Master in Divinità.

Da circa la metà del quattordicesimo secolo divenne di uso comune per riempire gli uffici di generale, provinciale, e prima (almeno nelle grandi conventi) esclusivamente con coloro che avevano assunto gradi.

Quasi l'unico sistematica eccezione a questa regola si trova nella provincia della Germania Superiore.

Fonti di Appartenenza

Quando San Simone Stock stabilito conventi in città universitarie contate su di lui, ovviamente, la maturità, come il futuro delle reclute l'ordine, né egli è stato ingannato nella sua aspettativa.

Vero, il tempo era passato quando, in un giorno sessanta o più studenti con i loro professori accorrevano al convento domenicano a Parigi l'abitudine di ricevere dalle mani del Beato Giordano.

Ma ci sono ancora molti richiedenti, nonostante le gravi-da disposizioni legislative delle università che regolano l'accoglienza di studenti in conventi mendicanti.

E 'stato forse soprattutto i poveri studiosi che unendo uno di questi ordini depositati per la loro necessarie della vita, nonché i mezzi di istruzione.

Non solo nel tempo di San Simone, ma anche molto più tardi una buona dose di problemi è stato causato da questi giovani, che aveva recentemente scambiati il libero e facile la vita di studioso per la disciplina del chiostro.

In molti conventi troviamo numerose istanze di membri delle famiglie dei fondatori e principali benefattori diventando conventuals;, in alcuni casi, il rapporto di zio e nipote possono essere rintracciati attraverso diversi secoli; così come il prebende di cattedrali e chiese collegiale sono stati spesso il dono Del fondatore e la sua famiglia e sono state tramandate di generazione in generazione, il più umile cellule di un convento carmelitano rimasta spesso nelle mani di una sola e stessa famiglia, che è considerato il loro dovere, nonché il loro diritto di essere rappresentato da sempre a Almeno uno dei suoi membri.

Anche in questo caso, è spesso accaduto che un padre desiderose di stabilirsi nella vita di suo figlio acquistato o dotato di una cella per lui in un convento.

Fu probabilmente a causa del ardente pietà dei tempi e la conservazione attenta pericolose da società che tali chiamate casual maturati in solido vocazioni.

In luoghi dove i Carmelitani erano pubblici o semi-pubblici scuole hanno trovato difficoltà nella scelta poco adatto ragazzi.

Ma ci è rimasto un buon numero di piccoli conventi e luoghi, dove il reclutamento è stato evidentemente non è così facile e dove con una diminuzione del numero di detenuti di un pericoloso rilassamento l'osservanza religiosa è andato di pari passo.

Infatti, per tutto il Medioevo appartenne a un frate del convento nel quale aveva preso l'abitudine, anche se con la forza delle circostanze che potrebbero essere assenti da esso per la maggior parte della sua vita.

Quindi, il capitolo generale ripetutamente comandato i priori a ricevere ogni anno una o due promettenti giovani uomini, anche se non hanno portato dotazione, in modo da aumentare gradualmente il numero di religiosi.

In altri casi in cui le province sono stati abbastanza numerosi, ma privo di mezzi di sussistenza, l'accoglienza dei novizi potrebbe essere interrotto per diversi anni.

Vigilata e per la Formazione dei deputati

L'abbigliamento dei novizi è stata preceduta da alcune indagini nei loro precedenti e la rispettabilità delle loro famiglie.

L'anno di prova è stato speso nel convento, che sono entrati, il "nativo convento", come è stato chiamato, e di un padre è stato commissionato a prendere la cura personale di un novizio, insegnando i costumi di lui l'ordine e le cerimonie del coro.

Secondo le più antiche costituzioni, di ogni novizio potrebbe avere un padrone, ma, in pratica, uno master, coadiuvato, se necessario, da un sostituto, è stato nominato per tutti.

I novizi non sono stati autorizzati ad amalgamarsi con il resto della comunità o con i ragazzi della scuola convento; nessun ufficio che in qualsiasi modo possano interferire con la loro principale dovere, vale a dire.

Apprendimento Ufficio Divino, è stato dato loro.

D'altra parte non è stata la prima a consentire a chiunque di riprenderli i novizi o di trovare con loro colpa, salvo il novizio-master stesso, la cui attività era di insegnare, correggere, guida, e li incoraggiamo.

Verso la fine del noviziato il la è stata votata; se avesse dato soddisfazione è stato consentito di fare la sua professione, altrimenti è stato respinto.

Una delle condizioni per professione, che è stato il debuttante dovrebbe essere in grado di leggere e scrivere correttamente in modo scorrevole.

Coloro che potrebbe sorridere a tali requisiti elementari dovrebbero ricordare che la lettura e la scrittura implicita una completa padronanza della grammatica latina e una conoscenza pratica del sistema di abbreviazioni e contrazioni, palæography di una conoscenza che non è ora richiesto sia di scolari o avanzati studiosi.

Dopo la professione provinciale ha deciso di essere ciò che è stato fatto con i giovani religiosi.

Egli potrebbe stand bisogno di ulteriore formazione e di grammatica e di retorica, o potrebbe iniziare immediatamente lo studio della fisica e della logica.

If his own convent afforded no facility for these pursuits, which was probably seldom the case, he would be sent to another. Once a week or a fortnight the teacher would hold a repetition with his scholars in presence of the community so that it might become known who had studied and who had been negligent. Special convents were assigned for the study of philosophy and theology; in England the former was taught at Winchester, the latter at Coventry. The higher studies were, however, pursued at the studia generalia of which in 1324 there were eight: Paris, Toulouse, Bologna, Florence, Montpellier, Cologne, London, and Avignon. Their number was gradually increased until each province had its own, but in earlier times every province was bound to send a certain number of students to each of these studia, and to provide for their maintenance; they were even free to send a larger number than prescribed, but they had to pay for the full number even if they sent less.

In addition to the students sent to the studia at the expence of their provinces, others might be sent at the expense of their parents and friends, provided the superiors had given their consent. Thus the number of students at the Carmelite convent at Paris averaged three hundred, in London over a hundred. The majority of students were sent to pro simplici formâ, that is just to complete their course, after which they returned to their provinces.

Only the most promising were allowed to study for degrees, because this involved a prolonged residence at the universities, ten, twelve or more years, and a corresponding outlay. (For the course of studies and the various steps leading to the degree of Master in Divinity see UNIVERSITIES.) The provincial and general chapters regulated the succession of lecturers on Scripture and the Sentences; particularly at Paris, the foremost university, provision was often made for ten years in advance, so as to ensure a steady supply of able readers and to distribute as far as possible the honours among all the provinces.

For the universities would allow only one friar of each of the mendicant orders to take degrees in the course of a year, and each order was naturally anxious to put its most capable men in the foreground. It was therefore not an idle boast when it was said, as we read sometimes, of one or other of the Carmelites, that he was the best lecturer of his term at Paris. As Paris was the most celebrated university, so the doctors of Paris had precedence over those of the other universities. During the schism Paris took sides with the Clementist party whose most powerful support it was. The Urbanist party in the Carmelite Order transferred the prerogatives of the graduates of Paris to those of Bologna, a poor makeshift. There exists a fairly complete list of the Masters of Paris, but only fragmentary information concerning other universities. Unfortunately the register of the English province was destroyed during the Reformation, while the greater part of the archives of Oxford and Cambridge were lost during the Civil War, so that the priceless notices collected by John Bale are the chief sources for our knowledge of Carmelite activity at the English universities.

This is the more regrettable as the position of Carmelite friars was regulated by special statutes often alluded to, but nowhere preserved. On their return from the universities the religious were usually appointed to some readership, care being taken that in every convent there should be a daily lecture on Scripture and theology.

Sanzioni previste dalla regola

Le costituzioni affrontare molto pienamente con le colpe commesse da religiosi e la loro punizione.

Poche parole non saranno fuori luogo per quanto riguarda le più gravi violazioni della disciplina, in particolare la violazione dei voti religiosi.

Colpe contro la castità sono stati puniti con sei mesi ', o, se noto, con un anno di reclusione, e la perdita di voce in capitolo e luogo da tre a cinque anni.

Se circostanze particolari richieste che la pena è stata aumentata e, nel caso di un grave scandalo, il colpevole è stato inviato alle galere per un duro lavoro per un certo numero di anni o anche per il resto della sua vita.

Se esiste il sospetto grave contro chiunque, che è stato impossibile sia per provare o per confutare, l'imputato è stato consentito il vantaggio di purgation canonica, vale a dire se stesso dopo aver negato l'accusa giurata, ha prodotto altri sei religiosi del buon nome e standing elevato di affermare sul Giuramento che essi considerato l'accusa infondata e l'imputato innocente.

Se non riesci a trovare tali testimoni, è stato punito come se egli fosse stato condannato.

Altri errori che si verificano di frequente sono stati aperti disobbedienza e ribellione contro il comando dei superiori, l'indebito esercizio della proprietà, il furto, l'apostasia (da cui è stato inteso qualsiasi assenza dal proprio convento, senza autorizzazione, anche se non vi era alcuna intenzione di smettere l'ordine Permanentemente).

Così, se un religioso, vengono inviati da un luogo ad un altro, rimasto sulla strada senza un'adeguata causa, o è andato fuori del suo modo, senza necessità, è stato punito come apostata; nuovamente, docente presso l'università di lasciare la città prima della fine Del corso è stato giudicato colpevole dello stesso reato, la sua azione di essere pregiudizievole per l'onore della fine.

In tutti questi aspetti si deve tenere presente che il sistema penale del Medio Evo era molto meno umano di quello moderno, e che molte colpe sono state attribuite a perversità di cui ci si dovrebbe rendere conto della debolezza di carattere o anche mentale derangement .

Le colpe più gravi sono stati giudicati e puniti dai Capitoli generali e provinciali, ai quali è stata anche riservata l'assoluzione dei colpevoli e la loro reintegrazione.

Il generale capitoli spesso perdono concesso gratuitamente a tutti i prigionieri, ad eccezione di quelli di recente vi sono stati condannati e occasionali denunce che alcuni dei Superiori mostrato indebito di trattamento favorevole, ma il materiale che ci dimostra che, nel complesso, la disciplina è stata ben mantenuta.

Con una media di venti mila frati o più nel corso del quindicesimo secolo, la "Chronique scandaleuse" è singolarmente poco importante, un fatto che dice a favore della fine, tanto più come una grande percentuale di consisteva questo numero di studenti presso la grande università Esposti a molte tentazioni.

Revisioni costituzionali

Queste costituzioni ha subito numerose modifiche.

Quasi ogni capitolo, che sono state fatte aggiunte spesso annullato o qualificata dai successivi capitoli.

Giovanni Balistarius (1358-74) ha pubblicato un'edizione riveduta nel 1369 (inediti) e la mitigazione della regola da Eugenio IV reso necessario un ulteriore revisione sotto Giovanni Soreth (1462, stampata nel 1499).

Tuttavia si deve ammettere che la legislazione dell 'ordine spostato troppo lentamente, e che molte misure sono state di quasi data non appena sono stati passati.

Inoltre, le leggi che potrebbero essere stati eccellenti per la Norvegia o in Inghilterra erano difficilmente applicabili in Sicilia o a Siviglia.

Questi semplici fatti per conto di numerose denunce di relax o di voler disciplina.

Dalla fine della approvazione da parte del Consiglio di Lione fino alla scoppio della grande Scisma occidentale (1274-1378) vi è stato un costante aumento di province e conventi, interrotta solo temporaneamente dalla Morte Nera.

Al momento dello scisma non è stata lasciata alle province, e tanto meno a singoli individui, di scegliere il proprio partito, ma necessariamente seguire la politica del paese a cui apparteneva.

Un censimento prese nel 1390 mostra le seguenti province sul lato Urbanist: Cipro (numero di conventi non precisata), la Sicilia, con 18 conventi; Inghilterra con 35; Roma con 5; Bassa Germania con 12, la Lombardia con 12 o 13; Toscana con 7; Bologna con 8 e con 6 Guascogna.

Il partito con il Clementist scozzese, francese, spagnolo, e il numero maggiore di case il tedesco, è stato un po 'più potente.

Il generale, Bernard Olerius (1375-83), essendo nativo di Calatonia, ha aderito a Clemente VII, e fu succeduto da Raymond Vaquerius prima e accanto da Giovanni Grossi (1389-1430), uno dei più attivi generali, che durante lo scisma Fatte numerose fondazioni e mantenuto ottimi disciplina tra i religiosi appartenenti al suo partito, in modo che l'unione e 1411 è stato eletto all'unanimità in generale di tutta l'ordine.

Il Urbanists sono stati meno fortunati.

Michael de Anguanis che è riuscito Olerius (1379-86), divenuto sospetto, è stato deposto dopo un lungo processo, l'amministrazione finanziaria è lungi dall'essere soddisfacente, e la perdita di Parigi dimostrato un duro colpo a quella sezione della fine.

Poco dopo il ristabilimento dell'unione un radicale cambiamento della regola è diventato necessario.

Questo, come si è visto, è stata originariamente composta per una manciata di eremiti che vivono in un clima mite singolarmente.

Nonostante le poche modifiche apportate da Innocenzo IV, la regola si è rivelata troppo grave per coloro che hanno speso la metà della loro vita intellettuale e il fermento delle università e l'altra metà e l'esercizio del sacro ministero a casa.

Di conseguenza Eugenio IV concesso nel 1432 uno di attenuazione consentendo l'uso di carne di carne su tre o quattro giorni a settimana, e la distribuzione con la legge del silenzio e del pensionamento.

Ma anche così il capo abusi che aveva insinuato durante il quattordicesimo secolo, non erano assolutamente abolito.

Abusi, Irregolarità

E 'indispensabile avere una chiara idea di questi abusi, al fine di comprendere le riforme chiamati a contrastare in vita loro.

La permanenza dei superiori.

Anche un ottimo superiore è responsabile per perdere il suo primo energia dopo un certo numero di anni superiore, mentre un indifferente raramente migliora.

Questo è uno dei problemi più difficili nella storia del monachesimo, ma l'esperienza di quindici cento anni ha trasformato la bilancia a favore di una limitata permanenza in carica.

Il diritto di proprietà privata.

Nonostante il voto di povertà, molti religiosi sono stati ammessi l'uso di alcune entrate derivanti da beni ereditari, o lo smaltimento dei fondi acquisiti con la loro opera, l'insegnamento, la predicazione, la copia di libri, ecc Tutto questo è stato pienamente regolamentati dalle costituzioni e richieste speciali L'autorizzazione da parte dei superiori.

E 'stato, quindi, del tutto conciliabile con una buona coscienza, ma non necessariamente causato la disuguaglianza tra ricchi e poveri frati.

L'accettazione di posti d'onore, al di fuori della procedura.

Dalla metà del XIV secolo papi divenne sempre più fastose e la concessione di privilegi papali cappellanie, ecc, a coloro che hanno pagato una piccola tassa di cancelleria apostolica.

Questi privilegi praticamente ritirato dalla regola religiosa dei loro superiori.

Ancora una volta, dopo la Morte Nera (1348) migliaia di benefici cadde vacante, che erano troppo piccoli per far vivere per un incombente; questi erano in trepidante ricercata da religiosi, tra gli altri, dai Carmelitani, che, per un insignificante servizio, come ad esempio il Occasionali celebrazione della Santa Messa in una chantry, ha ottenuto un piccolo ma reddito accettabile.

La dispensa papale ab compatibilibus e la necessaria autorizzazione dei superiori sono stati ottenuti facilmente.

Altri ancora sono state abilitate al servizio di alta ecclesiastici o laici "in tutte le cose diventando un religioso" o di agire come cappellani a bordo della nave, o per riempire il posto di organista nella chiesa parrocchiale.

Tutte queste eccezioni, di cui molti casi potrebbero essere citati, la tendenza ad allentare i vincoli di osservanza religiosa, ma pieni di orgoglio coloro che avevano ottenuto di loro e con invidia coloro che sono stati meno fortunati.

Un ulteriore fonte di disturbo è stato trovato nel piccolo conventi con solo pochi religiosi, che, naturalmente, non poteva essere previsto per mantenere il pieno rispetto e, a volte, sembra aver conservato quasi nessuna.

Riforme

Questi e altri abusi sono stati in alcun modo particolare ai Carmelitani, che si è verificato, per non dire altro, in un pari livello in tutti gli ordini mendicanti, e risvegliato ovunque forti grida per la riforma.

In punto di fatto, molto prima della fine del Western Scisma quasi ogni ordine che aveva inaugurato lunga serie di riforme parziali e locali, che costituisce uno degli elementi più rinfrescante nella storia del quindicesimo secolo, ma anche se sembra avere rimasta sconosciuta Per gli strenui riformatori, non è stato possibile miglioramento duraturo fintanto che la radice del male non è stato rimosso.

Questo non è stato e il potere dei singoli riformatori, anche di santi, ma richiede l'azione concertata di tutta la Chiesa.

E 'richiesto un Concilio di Trento a sollevare l'intera concezione della vita religiosa a un livello superiore.

Il primo passo verso la riforma e l'Ordine Carmelitano risale al 1413, quando tre conventi, Le Selve, vicino Firenze, Gerona, e Mantova, ha deciso di adottare alcuni principi, tra i quali la limitazione della permanenza in carica per due anni, con una forzata Vacanza di quattro anni tra ciascuna due mandati, l'abolizione di tutte le proprietà private, e le dimissioni di tutti i post che richiedono la residenza dei religiosi al di fuori del loro conventi.

Dopo notevoli difficoltà, la congregazione di Mantova, come è stato chiamato, ha ottenuto nel 1442 quasi-autonomia nell'ambito di un vicario generale.

E poco a poco sotto la sua autorità diverse altre case in Italia, ma è stato solo dopo la morte del generale, Giovanni Soreth, lui stesso un ardente riformatore, ma un nemico di tutte le tendenze separatiste, che ha iniziato a diffondersi con rapidità.

Nel 1602 ha contato cinquanta-due case.

Il più celebre membro di questa riforma è stata Beata Baptista Mantuanus (Spagnoli) (qv), che ha compilato l'ufficio del vicario generale sei volte e divenne generale di tutto l'ordine.

Lo statuto di questa congregazione furono stampati nel 1540 e di nuovo nel 1602.

Dopo la Rivoluzione francese si è amalgamato con i resti del vecchio magazzino dell 'ordine in Italia.

Beato Giovanni Soreth (1451-71), in tutta la sua lunga generalship effettuato una simile riforma, ma sulla base delle costituzioni.

La propria vita e di lavoro sono una prova del fatto che, in determinate circostanze, di un prolungato permanenza in carica può essere più redditizie.

Mentre ufficialmente visitando numerose province ha stabilito in ciascuna di esse diverse case whither riformato il più fervente religioso accorrevano.

Per questi ha ottenuto numerosi privilegi; non superiore potrebbero rifiutare l'autorizzazione ad una desiderose di entrare in un convento tale, il fatto stesso di entrare in una casa riformato dispensato da un religioso sanzioni precedentemente sostenute, che, tuttavia, sarebbe opportuno rilanciare egli ritorno a un non - Riformata convento.

Nessun superiore può ritirare un membro di una comunità riformata tranne che per la fine di riformare le altre case attraverso i suoi organismi.

Se Soreth è stata, nel complesso, successo nella sua impresa ha anche incontrato una certa opposizione sistematica da parte di laureati, che sono stati loth a rinunciare alle loro privilegi di non frequentare il coro, di prendere i loro pasti privatamente, e di avere fratelli laici E "fags" [giovani fratelli necessaria per eseguire alcuni compiti menial] per la loro partecipazione personale, e che ha preferito ritirare a distanza di conventi, piuttosto che a presentare le regole del genere.

Quest'ultimo ottenuto da lasciare la Santa Sede a riempire le lacune da dona il titolo di dottore a coloro che non sono stati qualificati da un vero e proprio corso presso l'università, un procedimento più pericoloso, che prima ha portato a lungo fresco e gravi abusi.

Esso è stato spesso affermato che Soreth morto di veleno, ma non vi è alcun fondamento per una tale calunnia.

Anche dopo la sua morte il movimento così felicemente inaugurato non ha perso tutte le vigore, ma nessuno dei suoi due immediati successori capito l'arte di fare appello alla natura, il più alto della sua soggetti, per cui Soreth aveva maturato la sua meravigliosa influenza.

Christopher Martignon (1472-81) è stato considerato un intruso, il suo voto sia attribuito alla pressione esercitata da Sisto IV, il suo amico personale, e Ponzio Raynaud (1482-1502) aveva la reputazione di essere un martinet.

Pietro Terasse (1503-13), ha visitato la maggior parte delle province e ha lasciato nel suo registro (inediti) una vivida immagine della condizione dell 'ordine immediatamente prima della Riforma.

Molti conventi, egli è in grado di Stato, sono state completamente riformate, mentre altri erano lungi dall'essere perfetto.

Egli stesso, però, è stato troppo generoso nel concedere le licenze e privilegi, e, anche se severo nel punire, ha contribuito non poco a molto abusi egli intendeva abolire.

Il suo successore, il Beato Baptista Mantuanus (1513-16), è stato troppo vecchi e usurati di esercitare alcuna influenza duratura.

Ha ottenuto, tuttavia, il riconoscimento e l'approvazione della congregazione di Albi.

Questa congregazione era stato stabilito nel 1499 da Monsignor Louis d'Amboise, che, in assenza di riforma convento, in provincia di Francia, ottenuta da traino Mantuanus religiose, uno dei quali è morto sulla strada, il superstite trovati in Collège Montaigu a Parigi Una ventina di studenti disposti ad abbracciare la vita religiosa.

Essi sono stati collocati nel convento di Albi, mentre il legittimo detenuti furono dispersi.

Presto altri conventi, Meaux, Rouen, Tolosa, entrato a far parte del movimento, a capo del quale è stato Louis de Lyra.

Essa è legata, anche se difficilmente credibili, che il generale morì di dolore, quando ha sentito parlare di questa nuova frattura e l'unità della fine.

Il Capitolo generale del 1503 scomunicato Louis de Lyra, per il motivo che il diritto di riformare apparteneva alla generale e non per sé costituito riformatori.

Ma la Congregazione era già abbastanza forte per offrire resistenza e aveva anche trovato un ingresso in convento, la più importante dell'ordine, che di Parigi.

Il prossimo anno Terasse trascorso cinque mesi ci provare a vincere nuovamente i dissidenti.

Finalmente, da uno strano errore di giudizio, ha ordinato la docenti di lasciare Parigi per la conclusione del termine, e gli studenti di tornare alle loro origini conventi entro tre giorni.

La naturale conseguenza è stata che molti di loro hanno formalmente aderito alla congregazione di Albi, che ora ottenuto il controllo completo a Parigi.

Un compromesso è stato poi raggiunto la quale i posti vacanti sono stati occupati da alternativamente l'ordine e la congregazione di Albi.

Baptista Mantuanus ottenuto per la seconda approvazione papale e l'estensione dei privilegi della propria congregazione.

Nonostante questa vittoria la nuova Congregazione divenne preda di disunione e non è stato in grado di fare molti progressi.

I mali introdotti dalla Riforma e le guerre civili e religiose inciso pesantemente su di essa, finché, nel 1584, è stato sciolto dalla Santa Sede.

Un ulteriore riforma della natura è stato un po 'diverse, che del convento di Monte Olivet vicino a Genova, 1514, che consisteva in un ritorno alla vita puramente contemplativa e l'antica austerità dell'ordine.

Il generale, Giovanni Battista Rubeo, ha lasciato un record che, durante la sua visita nel 1568, che durò solo tre giorni, si è astenuto da carne carne.

Questa riforma ha continuato anche nel XVII secolo.

Una successiva riforma modellata su quella di Santa Teresa è stata inaugurata a Rennes nel 1604 da Philip Thibault (1572-1638) e nove compagni.

Con l'assistenza dei Carmelitani Scalzi egli è stato in grado di dare una solida base, in modo che prima di tempo abbracciato l'intera provincia di Touraine.

A differenza delle altre riforme che sono rimasti in organico unione con la maggior parte degli ordini, e di godere del favore del francese Corte.

Tra i suoi maggiori ornamenti sono stati Leone di San Giovanni, uno dei primi superiori, e il fratello cieco laici, Giovanni di San Sampson, autore di varie opere sulla vita contemplativa.

Affiliazioni, suore carmelitane

Circa la metà del XV secolo, numerose comunità di Beguines a Gueldre, Dinant, ecc, si avvicinò Giovanni Soreth con la richiesta che siano affiliati alla fine (1452).

Diede loro la regola e le costituzioni dei frati, a cui ha aggiunto alcune norme speciali, che purtroppo non sembrano essere preservato.

Il prestigio delle Suore Carmelitane crebbe rapidamente quando la duchessa di Bretagna, Beata Francesca d'Amboise (1427-85), uniti uno dei conventi, che lei stessa aveva fondato.

Prima della fine del secolo c'erano conventi in Francia, Italia (Beata Jane Scopelli, 1491), e Spagna.

Soprattutto in quest'ultimo paese il modo di vita delle monache era molto ammirata, e diversi conventi divenne così affollata che la slanciata mezzi disponibili appena sufficiente per la loro manutenzione.

S. Teresa e S. Giovanni della Croce

Il convento di Avila presso l'Incarnazione era destinato a moda l'ornamento più brillanti dell'Ordine Carmelitano, S. Teresa di Gesù.

Nato nel 1515 entrò nel convento nel 1535 e ha fatto della propria professione e per l'anno successivo.

Poco dopo si ammalò e lei, in grado di soddisfare le normali funzioni di un religioso, ha dato se stessa per la pratica della preghiera mentale.

Spaventati dal suo amministratori, che hanno creduto di essere il suo trance diaboliche illusioni, ha attraversato un periodo di prove interne, che ha risvegliato in lei il desiderio di una vita più perfetta.

Apprendimento che la primitiva regola finalizzata alla vita contemplativa e prescritto diversi austerità, che si è superflua, ha deliberato la fondazione di un convento di suore a tredici sua città natale, che dopo molte difficoltà è stata fondata il 24 agosto, 1562.

Il generale, Rubeo (1564-78), che in quel momento ha visitato la Spagna, approvato S. Teresa di ciò che aveva fatto e la incoraggiò a compiere ulteriori fondazioni.

In una lettera scritta da Barcellona (inediti) ha allargato la benedizione della vita contemplativa e concesso l'autorizzazione per la creazione di due conventi di frati riformati all'interno della provincia di Castiglia.

, Ma aveva messo in guardia da ciò che è accaduto nel caso della Congregazione di Albi ha fatto alcuni regolamenti molto severi in modo da sopprimere, fin dall'inizio, qualsiasi tendenze separatiste.

Nel corso di quindici anni di S. Teresa di più fondato sedici conventi di suore, e spesso i denti dei più ostinati oppressione.

Tra i frati si trovano due disposti aiutomatti, la prima Anton de Heredia, che aveva già riempito importanti posti in ordine, ad esempio, quella di revisore dei conti di cause civili presso il Capitolo Generale del 1564, e S. Giovanni della Croce, che aveva appena completato I suoi studi.

Sono entrato soprannaturale con coraggio su di una vita di stenti e innumerevoli sono state riunite, non solo da un certo numero di postulanti, ma anche da molti dei loro ex fratelli nella religione.

La provincia di Castiglia essendo numericamente debole, è ovvio che il provinciale risentito della partenza di tanti suoi soggetti, tra i quali sono state le più affidabili e promettenti.

Il nunzio papale, Hormaneto, è stata favorevolmente disposti verso la riforma.

Come visitatore apostolico degli ordini religiosi ha esercitato i poteri papali e considerava se stesso il diritto di annullare le restrizioni del generale.

Ha ammesso per la fondazione di altri conventi dei frati, oltre ai due previsti dal generale, e per l'estensione della riforma alla provincia di Andalusia.

Quasi incomprensibile da parte di un errore di giudizio ha nominato ospite della Calced Carmelitani di questo ultimo nome provincia Girolamo della Madre di Dio (1545-1615) che aveva appena fatto la sua professione tra i Carmelitani Scalzi o Riformati, e che, tuttavia Zelante e prudente, non può pretendere di porre molta esperienza della vita religiosa.

Il Calced Carmelitani appello a Roma, e il risultato è stato che il generale ha avuto un grande antipatia per la nuova riforma.

Egli stesso era un riformatore, e aveva favorito la fondazione di un convento di monache riformate a Alcalá de Henares da Maria di Gesù (1563), e di una riforma del convento dei Frati a Onde in Aragona sotto James Montanes (1565), e nella sua Visite ha spesso fatto ricorso a misure drastiche per apportare miglioramenti; inoltre era un rigoroso disciplinarian, punire colpe con una severità che a noi sembra inconcepibile.

Quando ha scoperto che il pericolo che aveva cercato di evitare, vale a dire.

Il ripetersi dei disordini causati dalla congregazione di Albi, ha effettivamente avuto luogo, ha deciso di estirpare la nuova riforma.

Il Capitolo generale del 1575 ha deciso di abolire la Carmelitani Scalzi, minacciato di inviare Mariano del Terdo, già un eremita, e Baldassare Nieto, un ex-Minim, a loro ex dimore, ordinato tre conventi andaluso di Grenada, Siviglia, e Peñuela, Per essere chiusa, e i frati a far ritorno alle loro conventi corretta entro tre giorni.

Gli atti del capitolo (inediti), sono in silenzio, come per le monache, ma è noto dalla corrispondenza di Santa Teresa, che ha ricevuto ordini per scegliere uno dei suoi conventi loro di rimanere, e di astenersi da ulteriori fondazioni.

Il Discalced frati, tuttavia, il potere di fare affidamento su di essi aveva ricevuto dal nunzio, resistito questi comandi e quanto è andato a tenere un capitolo provinciale a Almodóvar (1576).

Il generale ha inviato un visitatore con ampi poteri, Girolamo Tostado, che per alcuni anni era stato il suo compagno ufficiale e stato completamente conoscere le sue intenzioni.

In questo frangente il nunzio morì e fu succeduto da Sega, che è rimasto in prima imparziale, ma ben presto ha iniziato a procedere con determinazione contro la riforma.

Un secondo capitolo è stato detenuto nello stesso luogo (1578), il nunzio scomunicato tutti i Capitolari; S. Giovanni della Croce è stato sequestrato nel convento della Incarnazione presso Avila dove fu confessore e affrettato a Toledo, dove è stato gettato In un dungeon e crudelmente trattati; altri sono stati imprigionati altrove.

La persecuzione durò per quasi un anno, fino alla lunghezza Filippo II è intervenuto.

La riforma quindi aver rivelato troppo forte, si è deciso di darle giuridica permanente con l'istituzione di una speciale per la provincia Discalced frati e suore, ma in obbedienza al generale (1580).

Il primo è stato Jerome provinciale Graziano, che tutto era stato il principale supporto di Santa Teresa.

A lei è stato dato di vedere il trionfo del suo lavoro, ma di morire, il 4 ottobre 1582, fu risparmiato il dolore che la disunione tra i frati della propria riforma deve aver provocato lei.

Quando fondatori suo primo convento aveva un preciso oggetto in vista.

Non solo lei era ansiosa di reintrodurre la vita contemplativa, ma sapendo quante anime sono stati persi attraverso la quotidiana di essere eresia e incredulità ha voluto le monache di pregare e di offrire le loro mortifications per la conversione degli infedeli e gli eretici, mentre sono stati anche i frati ad impegnarsi In attività di lavoro.

Era felice quando san Giovanni della Croce e suoi fratelli sono andati di villaggio in villaggio istruire gli ignoranti e la dottrina cristiana, e la sua gioia non conosceva limiti quando, nel 1582, l'ordine di missionari sono stati inviati al Congo.

Questa prima spedizione missionaria, come pure di un secondo, è giunto ad una brusca fine con disavventure in mare, ma un terzo è riuscito, almeno fintanto che essa ha ricevuto il sostegno da casa.

Girolamo Graziano, provinciale, è stato il cuore e l'anima in queste imprese.

Quando la sua permanenza in carica è scaduto è stato sostituito da un uomo di un timbro molto diverse, Nocoló Doria, noto come Nicholas e religione di Gesù (1539-94), un genovese che era venuto in Spagna, come rappresentante di una grande casa bancari, , In cui egli è stato in grado di capacità di rendere servizi importanti per il re.

Aspirante dopo una vita più elevato, ha distribuito la sua immensa fortuna tra i poveri, hanno aderito Santo ordini e la riforma della frati di Siviglia (1577).

Egli è aumentato rapidamente dalla dignità alla dignità, e mentre impegnati nella fondazione di un monastero nella sua città natale, è stato eletto Provinciale dei Carmelitani Scalzi.

Dotato di una volontà di ferro e indomita energia, in una sola volta egli cominciò a moda suoi sudditi, dopo le proprie idee.

Avendo conosciuto solo il vecchio magazzino dell 'ordine durante il troublous tempi precedenti la separazione della sua provincia, egli non è stato allegato alla fine in quanto tale.

Ha esteso piuttosto che la violazione da parte attenuato posa a parte, su un mero pretesto e contro la volontà dei frati, il venerato Liturgia carmelitana, in favore del nuovo Ufficio romano libri, e da sollecitare inutili privilegi da Roma, ha ritirato la missionari dal Congo, rinunciato una volta per tutte ogni idea di diffondere l'ordine al di là delle frontiere di Spagna, ha limitato il lavoro attiva al minimo, la maggiore austerità, e senza consultare il capitolo ha introdotto una nuova forma di un governo che, a quanto è stato detto a suo tempo, Era più adatto per la polizia di un unruly repubblica italiana che per la direzione di un ordine religioso.

Egli ha relegato San Giovanni della Croce, a un out-of-the-way convento e sulla flimsiest pretesto espulsi Girolamo Graziano.

Infine al Capitolo Generale del 1593 ha proposto "per la causa della pace e della tranquillità e per molti altri motivi", la separazione totale dei Carmelitani Scalzi dal resto dell 'ordine, che è stata concessa da un Boll del 20 dicembre, della Stesso anno.

Doria, ora è diventato il primo generale dei Carmelitani Scalzi.

Morì pochi mesi dopo.

Sarebbe ingiusto sminuire i suoi meriti e talenti, ma si deve riconoscere che, sotto molti aspetti, il suo spirito è stato diametralmente opposto alla nobile concezioni di S. Teresa e la generosa disposizioni di San Giovanni della Croce, mentre l'espulsione di ingiustificate Girolamo Graziano è una macchia sulla sua reputazione.

E 'stato, ha detto sul suo letto di morte, l'unica cosa che lui turbato.

Gli spagnoli Carmelitani hanno praticamente rinunciato a tutti i lavori esterni e interesse, l'ulteriore storia della filiale, che si riduce ad avvisi sulle fondamenta di conventi, e la vita veramente edificante di numerosi frati e suore.

Alla fine del diciottesimo secolo, la Spagna possedeva otto province con circa 130 conventi dei frati e delle suore 93.

Il maggior numero di questi conventi sono stati soppressi nel 1836, ma molti sono stati restaurati dal 1875, quando il vecchio spagnolo congregazione è stata unita con la Congregazione italiana.

Essi ora costituiscono l'Ordine dei Carmelitani Scalzi, senza suddivisione.

La provincia portoghese è stato separato dalla congregazione spagnola nel 1773 per motivi politici; possedeva venti-uno conventi dei frati e delle suore nove, quasi tutti, di cui nel 1834 sono stati secolarizzato.

Il lavoro missionario

Come è stato detto, le prime due imprese missionario giunse a una fine prematura, uno per conto di naufragio, i membri delle altre essere catturato da privateers.

Quando impostare gratuitamente e missionari, invece di riprendere il loro cammino verso la costa occidentale dell'Africa, procedeva in Messico, dove hanno gettato le basi di una provincia che nel corso del tempo abbracciato venti conventi dei frati e delle suore dieci, ma è stata infine soppressa Da parte del governo.

Già nel 1563 aveva concesso Rubeo lasciare al Calced frate, Francisco Ruiz, di fare fondazioni in Perù, in Florida, e altrove, nominarlo al tempo stesso, vicario generale.

Dal 1573 ci sono stati conventi a Santa Fè (New Mexico), New Grenada, e in altri luoghi, ed è stata prevista in ulteriore aumento.

Il Capitolo del 1666 ha preso sul serio la questione in mano e dopo alcune riforme erano state effettuate le province di Bahia, Pernambuco e Rio de Janeiro sono stati eretti nel 1720.

Ci sono state anche conventi in Guadalupa e San Domingo, e non vi è evidenza che le fondazioni sono state contemplate, se non addirittura fatti, nelle Filippine nel lontano 1705.

Le monache Carmelitane della congregazione spagnola hanno trovato il loro modo per gli stati del Sud America, come già agli inizi del XVII secolo; numerosi conventi di loro sono ancora in esistenza, e altri sono stati eretti ultimamente in Argentina, Bolivia, Brasile, Cile , Colombia, Ecuador e Perù.

La Congregazione di S. Elia dei Carmelitani Scalzi, altrimenti chiamato Congregazione italiana fu eretto su istanza di Clemente VIII.

Con una strana ironia della sorte Nicolò Doria, che ha resistito dopo la diffusione degli ordini al di là della Penisola e le colonie spagnole, era stata commissionata nel 1584 per stabilire un convento a Genova.

Questa è stata seguita da uno a Roma, Santa Maria della Scala, destinato a diventare il vivaio di una nuova congregazione e la vita esempio di perfetta osservanza, e un altro a Napoli.

Molti dei più autorevoli membri della congregazione spagnola era stata inviata a tali fondamenti, tra i quali Ven.

Pietro della Madre di Dio (1565-1608), e Ferdinando di S. Maria (1538-1631), che divenne il primo superiori; Ven.

Giovanni di Gesù Maria (1564-1615), le cui istruzioni per novizi sono diventati autorevole, e il cui corpo incorrotto è ancora conservata nel convento di San Silvestro, vicino Monte Compatri; Ven.

Domenico di Gesù Maria (1559-1630), il grande meraviglia-lavoratore del suo tempo, e Tommaso di Gesù (1568-1627) di cui il genio per l'organizzazione non solo l'ordine, ma la Chiesa cattolica è profondamente indebitati.

Con gli uomini come questi a sua testa la Congregazione si diffuse rapidamente, e non solo in Italia ma attraverso il lungo e in largo l'Europa, e ha attratto gli uomini di alta posizione sociale.

L'Arciduca Alberto d'Austria e la sua consorte, la Infanta Isabel Clara Eugenia di Spagna, avendo richiesto a Roma per una colonia di Carmelitani Scalzi, il papa ha nominato Thomas di Gesù fondatore della provincia belga.

Tanto successo è stato lui che, nel corso di dodici anni ha eretto dieci conventi dei frati e delle suore sei.

Lo stabilimento in Francia è stata più difficile; opposizione sistematica da vari quartieri resi ogni fondamento un duro compito, ma dal 1611 fino alla fine del secolo, quasi ogni anno ha visto la fondazione di uno o due nuovi conventi.

Germania, Austria, Polonia, Lituania, anche a distanza, sono stati aperti ai discepoli di S. Teresa.

La diffusione della Congregazione può forse essere meglio illustrato dalle statistiche.

Nel 1632 la riforma contato 763 sacerdoti, 471 chierici e novizi, e 289 fratelli laici, totale 1523.

Nel 1674 ci sono stati 1814 i sacerdoti, 593 chierici e laici, 747 fratelli, totale 3154.

Nel 1731 il totale era salito a 4193 membri.

Entro le statistiche sono disponibili, ma possono essere prese, che l'aumento prolungato per altri venti anni fino a quando lo spirito di Voltaire ha iniziato a farsi sentire.

Comparativamente poco è stato pubblicato circa le fondamenta, annali l'ordine di raggiungere, per quanto solo 1612, e molto materiale manoscritto, essendo stato perso, ma molto è ancora in attesa della mano del cronista.

Although the exercise of the contemplative life was given prominence even by the Italian congregation, the active life received far wider scope than in the Spanish fraction of the order. Almost from the beginning it was decided on principle and in full harmony with the known intentions of St. Teresa, that missionary undertakings were quite reconcilable with the spirit of the congregation. The pope himself suggested Persia as the first field of labour for Carmelite missioners. Such was the zeal of the fathers assembled in chapter that each of them declared himself ready to lay down his office and go forth for the conversion of unbelievers as soon as his superiors should give him permission to do so. This promise is made to the present day by every member of the order. It was not until 1604 that the first expedition led by Paul Simon of Jesus Mary was actually sent out to Persia. Three fathers, a lay brother, and a tertiary, proceeded through Germany, Poland, and Russia, following the course of the Volga, sailing across the Caspian Sea, until after more than three years of great hardship they reached Ispahan on 2 December, 1607 .

They met with surprising success, and being speedily reinforced were soon able to extend their activity to Bagdad, Bassora, and other towns, penetrating into India where they founded flourishing missions at Bombay, Goa, Quilon, Verapoly, and elsewhere, even at Peking. Some of these missions are still in the hands of the order, although the political events of the eighteenth and nineteenth centuries proved fatal to others. Another field of labour was the Near Orient, Constantinople and Turkey, Armenia and Syria. To these was added in 1720 "a new mission in America in the district called Mississippi or Lusitania, which was offered by Captain Poyer in the name of the French company, but under certain conditions". If indeed this mission was accepted, it does not seem to have been long prosperous.

One of the happy results of the establishment of missions in the Levant was the recovery of Mount Carmel, which had been lost to the order in 1291. Prosper of the Holy Ghost on his journeys to and from India had repeatedly visited the holy mountain and convinced himself that with prudence and tact it might be recovered. For a time the superiors were by no means favourably disposed towards the project, but at last they furnished him with the necessary powers, and a contract to the said effect was signed at Caiffa, 29 November, 1631. Onuphrius of St. James, a Belgian, and two companions were commissioned to re-establish religious life on the spot where the Carmelite order had had its origin. They reached Alexandrette on 5 November, 1633, and at the beginning of the following year took possession of Mount Carmel. For cells, oratory, refectory, and kitchen they used caverns cut in the living rock, and their life in point of austerity and solitude was worthy of the prophets who had dwelt on Carmel. At length it became necessary to construct a proper convent, in which they were installed 14 December, 1720, only to be plundered a few days later by the Turks, who bound the fathers hand and foot. This convent served as a hospital during Napoleon's campaign; the religious were driven out, and on their return, 1821, it was blown up by the Turks. An Italian lay brother, John Baptist of the Blessed Sacrament (1777-1849), having received orders to rebuild it, and having collected alms in France, Italy, and other countries, laid the foundation stone of the new fabric in 1827. But as it became necessary to do the work on a larger scale than formerly, it was completed only by his successor, Brother Charles, in 1853. It forms a large square block, strong enough to afford protection against hostile attempts; the church is in the centre with no direct entrance from outside; it is erected over a crypt sacred to the Prophet Elias, and has been elevated by the pope to the rank of minor basilica.

There are few travellers of any creed who in the course of their journeys in the Holy Land do not seek hospitality on Mount Carmel.

Non deve supporre che i Carmelitani sono stati risparmiati i pericoli per la vita missionaria, che è esposto.

Giovanni di Cristo crocifisso, uno dei primi missionari inviati banda di fuori di Persia si è incontrato con uno ostile accoglienza nel quartiere di Mosca, e fu gettato in una prigione, dove rimase per tre anni.

Finalmente è stato liberato e, nulla scoraggiati, ha continuato il suo viaggio a Ispahan.

Un altro fratello laico Charisius uno Sanctâ Mariâ, subirono il martirio nel 1621 l'isola di Ormuz, era legato a un albero e tagliare aprire vivo.

Beato Dionigi della Natività (Pierre Bertholet), e Redento uno Cruce, un portoghese fratello laico, ha sofferto per la fede in Sumatra, il 28 novembre, 1638.

Il primo era stato pilota e cartografo al viceré portoghese, ma ha dato la sua posizione e divenne un novizio carmelitano a Goa.

Poco dopo la sua professione, una volta di più il viceré chiesto i suoi servizi per una spedizione a Sumatra; Dionigi è stato ordinato sacerdote in modo che egli possa allo stesso tempo agire come cappellano e pilota, e Redento è stato dato come compagno.

Non appena la nave colata a Achin di ancorare l'ambasciatore con la sua suite di tradimento è stato colto, e Dionigi, Redento, e un certo numero di altri sono stati messi a morte con squisita crudeltà.

I due Carmelitani sono stati beatificati nel 1900.

Altri membri dell 'ordine subito il martirio a Patrasso e Achaia nel 1716.

Al fine di garantire la costante fornitura di missionari l'ordine stabilito alcuni collegi missionario.

L'idea originale era di fondare una congregazione speciale sotto il titolo di St. Paul, che dovrebbe dedicarsi interamente al lavoro missionario.

La Santa Sede e il permesso concesso collocata la chiesa di St. Paul in Roma (ora di Santa Maria della Vittoria) a disposizione della congregazione, ma il pensiero secondo il progetto è stato ammesso a goccia, e il missionario di carriera è stato aperto a tutti i membri della La Congregazione italiana.

Coloro che hanno manifestato un talento in questa direzione, dopo aver completato i loro studi ordinaria sono stati inviati al collegio di S. Pancrazio in Roma (1662) o a quella di S. Alberto a Lovanio (1621) per lo studio controversia, la teologia pratica, lingue, E scienze naturali.

Dopo un anno sono stati ammessi a prendere il missionario giuramento, e dopo un secondo anno sono tornati alle loro province fino a un posto vacante in una delle missioni ha richiesto la nomina di un nuovo operaio, per mezzo di essi l'ordine è stato preparato per l'invio di soggetti efficiente Con brevissimo preavviso.

Il Seminario delle Missioni ètrangérs a Parigi è stata fondata da un carmelitano, Bernard di San Giuseppe, Vescovo di Babilonia (1597-1663).

Un tentativo in questo senso era stato compiuto poco dopo il Concilio di Trento, ma non è stata seguita.

Il papa, ha colpito con lo zelo missionario dei Carmelitani, consultato Tommaso di Gesù come il mezzo migliore per realizzare la conversione degli infedeli.

Questo religioso, e le sue opere "Stimulus missionum" (Roma, 1610) e, soprattutto, "De procurandâ salutiamo omnium gentium" (Anversa, 1613), di cui i discepoli su cui la Santa Sede effettivamente istituito e organizzato la Sacra Congregazione di Propaganda; altri Padri, in particolare Ven.

Domenico di Gesù Maria, il suo successo ha contribuito alla raccolta di fondi; la Bolla di istituzione da Gregorio XV paga solo un omaggio al zelo dei Carmelitani.

Nello stabilire l'ordine delle missioni ha avuto non solo in vista della conversione degli infedeli, ma anche quella dei protestanti.

S. Teresa stessa era stata profondamente afflitti dalla diffusione di Luteranesimo; quindi il fondamento di quella olandese, inglese, irlandese e missioni.

La storia del primo di questi è conosciuto solo in parte; dei tre è stato il meno prese con difficoltà, e anche se gli ostacoli non sono mai stati che vogliono, non passano attraverso i pericoli che sono stati una questione di quasi quotidianamente occorrenza in Inghilterra e in Irlanda.

La maggior parte dei membri di spicco sono stati Pietro della Madre di Dio (Bertius, morto 1683) e suo fratello Cæsar di S. Bonaventura (morto nel 1662), i figli di Pietro Bertius, rettore dell 'Università di Leida, una famosa convertire alla fede cattolica .

Missioni nelle Isole Britanniche

L'istituzione di una missione in Inghilterra risale agli anni 1615.

Thomas Doughty di Plombley, Lincolnshire (1574-1652), probabilmente uno convertire se stesso, entrato nel noviziato dei Carmelitani La Scala nel 1610, dopo aver trascorso alcuni anni presso il Collegio Inglese dove aveva preso gli ordini Santo.

Dopo pochi mesi fu costretto dalla cattiva salute per tornare in Inghilterra, ma rimase in corrispondenza con l'ordine e inviato alcuni postulanti in Belgio.

Infine egli riprende la vita religiosa, e dopo la professione proceduto a Londra, dove era responsabile di importanti negoziati.

Dopo aver familiarizzato con l'ambasciatore spagnolo e dopo aver ottenuto una cappellania per sé e per i suoi successori, è stato introdotto a Corte e hanno ottenuto la fiducia della regina Anna di Danimarca.

Tuttavia egli non è mai stato protetto dal sacerdote-cacciatori e aveva molti hairbreadth sfugge.

Altri missionari che hanno aderito lui, egli si ritirò in un paese vicino a Canterbury, luogo dove morì dopo una lunga malattia.

Egli è stato l'autore di diversi libri controverso e spirituale molto apprezzato nel suo tempo.

Per anni ha sostenuto a gran voce l'istituzione di un noviziato inglese sul continente, per la quale ha raccolto i fondi necessari, ma purtroppo i superiori non vedere il loro modo di prendere l'idea e quando finalmente è stata effettuata troppo tardi, ne è venuto a Di essere molto più pratico.

L'ordine del giorno dei missionari, Eliseo di San Michele (William Pendryck, 1583-1650), uno scozzese e un convertito, che aveva ricevuto la sua formazione religiosa a Genova e Parigi, è arrivato a Londra con lettere brevetto costituendolo vicario provinciale e superiore del Missione.

Ha condotto per la maggior parte molto pensionamento vita, ma non fuggire la persecuzione; verso la fine della sua attività si è coinvolti in una delle innumerevoli controversie, per la misura dei poteri del papa; costretto a giustificare il suo atteggiamento davanti al nunzio in Belgio , È tornato in Inghilterra schiacciati con delusione.

Tra i missionari prominente deve essere menzionato Beda del Santissimo Sacramento (Giovanni Hiccocks, 1588-1647), un convertito Puritan, che era stata la prima superiora delle missionarie collegio a Louvain.

Poco dopo il suo arrivo a Londra aveva offerto una missione su terreni di Lord Baltimore e Terranova, che egli sembra essere stato incline ad accettare, ma quando le facoltà arrivati da Roma, è stato in prigione, essendo stato sorpreso dal sacerdote - Cacciatori mentre scriviamo per i suoi superiori.

Per diversi mesi il suo destino come pure quella di un fratello religioso e compagni-prigioniero era incerta, ma di essere finalmente liberato attraverso l'intervento del ambasciatore francese è tornato in Belgio.

Egli ha subito reclusione per la seconda volta in Olanda, ma dopo un lungo intervallo tornato a Londra, dove ha ripreso il suo lavoro missionario.

Francesco di Santi (Christopher Leigh, 1600-41) morì di peste contratta in carcere.

Giovanni Battista del Monte Carmelo (Giovanni Rudgeley, 1587-1669) trascorso una parte considerevole della sua vita in prigione.

Giuseppe di S. Maria (Nicholas Rider, 1600-82), dopo molti anni di proficua attività, ha dedicato la sua vecchiaia per la formazione degli aspiranti alla fine; questi sono stati inviati all'estero per la loro noviziato e studi e al loro ritorno sono stati nominati a L'una ol'altra delle stazioni missionarie appartenenti alla fine.

Il più notevole uomini di una lunga serie di missionari sono stati Beda di San Simone Stock (Walter Joseph Travers, 1619-96) e il suo fratellastro, Lucian di Santa Teresa (George Travers, 1642-91).

Il figlio di un pastore Devonshire, Walter Travers è stato articoli a un avvocato di Londra.

Un fratello maggiore divenuto un cattolico e un gesuita, Walter, desiderosi di custodire se stesso nei confronti di un destino simile, iniziò a studiare le opere controverse, con il risultato che si è convinti della verità della Chiesa cattolica, che si recò a Roma per partecipare.

E 'diventato uno studente del Collegio Inglese e in seguito è entrato nell'Ordine Carmelitano nel quale ha riempito vari uffici.

Fu attivo a Londra, durante l'intero periodo della Restaurazione e ha lasciato un record della sua molteplice esperienza.

Allo scoppio della Oates' Parcella fu costretto a tornare in Italia, ma dopo alcuni anni, riprende il suo lavoro a Londra, fino a quando la vecchiaia e il dolore oltre la morte di suo fratello, lo costrinsero ad andare in pensione a Parigi, dove morì in odore di santità.

Ha avuto la consolazione di solennemente inaugurando una cappella in Bucklersbury a Londra, così come quelli a Heresford e Worcester, ma la "rivoluzione arancione" undid il lavoro iniziato da lui.

George Travers, dopo una vita dissolute, accidentalmente, si è riunito il fratello a Londra, è stata salvata da lui incaricato, e ha ricevuto nella Chiesa.

Ha compiuto i suoi studi nel quadro di San Giuseppe Maria, ed è entrato nel noviziato a Namur.

Allo scoppio della congiura fu inviato a Londra, dove ha attraversato molti esaltanti avventure.

Qualche tempo dopo la "rivoluzione arancione" in cui fu tradito da un falso amico, e gettati in prigione, whither suo accusatore, su un altro carico, lo seguirono.

Questo uomo è stato colpito da una malattia contagiosa che Lucian, mentre la cura di lui, contratti, e di cui morì, il 26 giugno, 1691.

È molto meno noto dei missionari del XVIII secolo, piuttosto che di quelli del XVII.

La loro vita, anche se ancora esposti a pericoli, sono state, di regola, tranquillo; inoltre, l'arte della scrittura ricordo sembra essere stato perduto sotto la Casa di Orange.

Uno dei più importanti missionari di questo periodo è stato Francesco Blyth.

Nel 1773 la missione inglese acquisito il collegio della Compagnia di Gesù, recentemente soppressa, a Tongres, dove un certo numero di missionari sono stati preparati per il loro lavoro prima della Rivoluzione francese spazzato oltre Belgio.

La scomparsa di questa vita breve stabilimento affrontato la morte-colpo per la missione carmelitana in Inghilterra.

A pochi missionari rimasti stazionate in luoghi diversi, ma che hanno ricevuto alcun aiuto fresco e un po 'di incoraggiamento, di proprietà della missione come pure la sua biblioteca e gli archivi sono stati persi attraverso le leggi inique, che rese l'ultima volontà di un cattolico illegale.

In occasione della emancipazione cattolica, Francis Willoughby Brewster è stato obbligato a compilare un parlamentare di carta con la laconica annotazione: "Nessuna superiore, non inferiore, essendo l'ultimo uomo".

Morì a Market Rasen in Lincolnshire 11 gennaio, 1849.

Cardinale Wiseman, ansiosi di introdurre i Carmelitani Scalzi nella sua arcidiocesi, ha ottenuto nel 1862 un ordine che autorizza lui adatto per selezionare alcuni soggetti.

La sua scelta cadde su di Hermann Cohen (Agostino Maria del Santissimo Sacramento, 1820-71), un convertito Ebreo di Amburgo, in origine una brillante musicista, la cui conversione e di ingresso in un rigoroso ordine aveva causato notevoli suscitare in Francia.

Aprì una piccola cappella in Kensington Square, Londra, il 6 agosto del 1862, dove la nuova comunità lottato contro molte difficoltà, non ultimo dei quali è stato la loro profonda povertà.

Prima lungo un comodo sito è stato trovato per una spaziosa chiesa, progettata da Pugin e inaugurato dal Cardinale Manning nel 1866, e di un convento, completato nel 1888.

Una seconda casa essendo stato fondato in un paese remoto distretto del Somerset, gli inglesi semi-provincia è stato canonicamente eretta nel 1885.

Padre Hermann non vedere il completamento del suo lavoro; essendo stato chiamato a Spandau, il ministero per i prigionieri di guerra francesi, morì di vaiolo e fu sepolto a Berlino.

Subito dopo la missione inglese una simile impresa è stata iniziata in Irlanda da Edward dei re (1579-1629) e di San Paolo Ubaldus, entrambi i quali avevano fatto il loro noviziato in Belgio e con ogni probabilità aveva studiato presso il Collegio missionario A Lovanio.

Sebbene la persecuzione in Irlanda è stato, se possibile, ancora più forte di quella in Inghilterra, cattolica missionari ha avuto il sostegno delle classi più povere, che clung tenacemente per la loro fede, e tra essi, che sono stati reclutati.

Oltre a un convento a Dublino hanno fondato residenze e le rovine di diversi ex carmelitano abbazie (come erano chiamati), vale a dire.

A Athboy, Drogheda, Ardee, Kilkenny, Loughrea, Youghal, e in altri luoghi.

Molti di questi sono stati, ma di effimera esistenza.

Chi stesso tempo la Calced Carmelitani tornato in Irlanda, e non vi è sorta una controversia per la proprietà di questi conventi.

Alla separazione degli ordini era stato previsto che i Carmelitani Scalzi non sono stati da asportare uno qualsiasi dei conventi di Calced loro fratelli.

La Santa Sede ha deciso nel 1640 che l'ex dovrebbero mantenere il possesso dei quattro antichi conventi poi abitata, in quanto non vi è rimasto ancora venti-otto case per la Calced Carmelitani a risvegliarsi.

Non appena raggiunto questa decisione Irlanda di Cromwell la persecuzione porre fine a qualsiasi ulteriore aumento richiesto e la dissoluzione della comunità, che era stato eretto.

Diversi frati meritato la corona del martirio, e cioè.

Tommaso d'Aquino di Santa Teresa, che è stato messo a morte nel 1642 a Ardee; Angelus di San Giuseppe, chierico (George Halley), un inglese che è stato girato 15 agosto, 1642, e Pietro della Madre di Dio, fratello laico, Che è stato impiccato a Dublino, il 25 marzo, 1643.

Non vi è ragione di credere che gli altri si sono incontrati con un destino simile, ma non sono stati conservati particolari; molti, tuttavia, ha sofferto di reclusione.

Tali eventi raccontato sulla vita di provincia.

Canonicamente eretta nel 1638, è stato sciolto nel 1653, ma ristabilito relativamente tranquilla, durante il tempo del restauro.

Nel 1785 una cappella e il convento sono stati costruiti vicino alle rovine della Badia di Loughrea, fondata nel 1300, e dal 1640 nelle mani dei frati teresiano, che, tuttavia, sono stati più volte costretti ad abbandonare.

Costruzione di ulteriori operazioni sono state effettuate nel 1829 e di nuovo verso la fine del secolo.

L'anno 1793 assistito alla posa della prima pietra della chiesa di S. Teresa, Clarendon Street, Dublino.

Questa chiesa, che ha anche subito frequenti modifiche ed ampliamenti, è servito come una sala riunioni durante Daniel O'Connell's campagna, che si è conclusa nella chiesa cattolica Emancipation Act.

Si è ritenuto che in questo caso gli interessi della Chiesa sono stati identici a quelli del paese.

Un terzo convento fu costruito a Donnybrook vicino a Dublino nel 1884.

Il Calced Carmelitani sembrano aver tentato una missione in Inghilterra all'inizio del XVII secolo, quando George Rainer è stato messo a morte (c. 1613).

Non sono noti particolari sulla sua vita e il missionario sembra progetti sono morti con lui.

In Irlanda, tuttavia, sono trasportati su una fiorente missione della prima parte dello stesso secolo, e sono attualmente sei conventi e un collegio, che è ben frequentato.

La loro chiesa e Whitefriars Street, Dublino, è ben noto ai cattolici e architettonico è una curiosità.

Misure sono state adottate circa 1635 a fare una fondazione in America, ed è stata presentata una petizione al papa per l'approvazione della missione fondata lì, ma per qualche motivo o di altri non sembra avere avuto un risultato duraturo.

La provincia olandese, tuttavia, fondato case di Leavenworth (1864) e di Scipione, Anderson Co, Kansas (1865); Englewood, Co Bergen, New Jersey (1869); New Baltimore, Co Somerset, in Pennsylvania (1870); Pittsburg , Pennsylvania (1870); Niagara Falls, Canada (1875) e di S. Cirillo's College, in Illinois (1899), mentre gli irlandesi Calced Carmelitani si stabilirono nel 1888 a New York City e in Tarrytown, New York, e la bavarese Carmelitani Scalzi a Santo Hill e Fond du Lac, Wisconsin (1906).

Vita quotidiana

La vita di una carmelitana è un po 'diverso a seconda della succursale dell' ordine al quale egli appartiene, e la casa in cui vive.

La vita in un noviziato, per esempio, è diverso, anche per coloro che hanno preso i loro voti, da che, in un collegio, o in un convento destinato per la cura delle anime.

È anche tra i più severi Carmelitani Scalzi, che perpetua mantenere l'astinenza (tranne in caso di malattia o di debolezza), e che ha luogo nella notte per la recita del divino Ufficio, che tra l'Calced Carmelitani, che hanno adattato il loro regola per la Esigenze dei tempi.

Precedentemente l'intero Ufficio è stato cantato ogni giorno, ma quando, nel XVI secolo l'esercizio della preghiera mentale divenne sempre più universale, in particolare attraverso l'influenza di S. Teresa e S. Giovanni della Croce, il canto è stato abbandonato per una recita in Colpi eccetto alcune feste.

Il Calced Carmelitani ancora aderire alla liturgia della chiesa del Santo Sepolcro a Gerusalemme, un gallo-romana di rito, praticamente identico a quello di Parigi e la metà del XII secolo.

Ha subito alcune modifiche durante il Medio Evo ed è stato completamente rivisto in modo soddisfacente e 1584.

Carmelitani Scalzi, per le ragioni già detto, ha adottato la nuova liturgia romana nel 1586.

In tutti i conventi un certo periodo di tempo è dato alla preghiera mentale, sia di mattina che di pomeriggio.

È generalmente fatta in comune, nel coro o oratorio, ed è destinata a impressionare l'anima, con la presenza di Dio e della verità eterna.

Altri esercizi religiosi e privati devozioni integrare quelle già menzionate.

Lo stato di digiuno, un po 'meno grave tra i Calced Carmelitani, è conservato in tutto il mondo, anche se la chiesa è per molti aspetti mitigato la sua legislazione in materia.

Carmelitani Scalzi (Teresians) sono generalmente scalzo, altrimenti l'unica distinzione e l'abitudine dei due rami consiste nella modellazione dei vari capi di abbigliamento.

L'abitudine di fratelli laici è come quella del coro religioso, ad eccezione del fatto che tra i Carmelitani Scalzi di indossare un mantello marrone e non cappa, ma in spagnolo congregazione che utilizzano la cappa, e, dal 1744, un manto bianco.

Il colore della corretta abitudine è stata spesso fatta oggetto di animate discussioni un po 'tra i diversi rami della fine.

Deserto Conventi

Una peculiare istituzione è quello di "deserto".

Il ricordo del Monte Carmelo e la vita puramente contemplativa, come pure la formulazione della norma, che prescrive che i fratelli dovrebbe abitare nelle loro cellule o vicino a loro, meditando giorno e notte la legge del Signore, tranne quando necessario, altri occupazione Li chiamano via, aveva risvegliato in molti il desiderio di una vita esclusivamente spirituale.

È stato notato che alcuni dei primi generali dimesso loro uffici al fine di dedicare il resto della loro vita alla contemplazione, e nelle costituzioni e altri documenti sono a volte fatte eccezioni a favore di conventi "situato nelle foreste", lontano da umani Abitazioni.

Tra questi conventi sono stati, per citarne solo due, Hulne Liedekerke in Inghilterra e nei Paesi Bassi.

Uno dei primi Carmelitani Scalzi in Spagna, Tommaso di Gesù, che è già stato detto in collegamento con le missioni, concepita l'idea di fondare un "deserto", dove la religiosa dovrebbe trovare l'occasione per dedicare tutto il loro tempo ed energia per la coltivazione Di uno spirito di contemplazione.

Con l'eccezione di quattro o cinque che erano lì a rimanere in modo permanente, ogni frate è stato quello di trascorrere un anno, ma nel "deserto", e poi tornare al convento dove era venuto, in modo che l'intera comunità composta di essere forte e Sano membri, tuttavia leggero rilassamento non dovrebbe diventare necessario.

Dopo alcune esitazioni, i superiori hanno preso l'idea, e di un sito adatto essendo stato trovato, il primo "deserto" è stata inaugurata 28 giugno, 1592, a Bolarque, sulla riva del Tago, in Nuova Castiglia.

Il risultato è stato così positivo che è stato deciso di fondare una casa così, in ogni provincia, in modo che non vi sono stati complessivamente ventidue "deserto", molti dei quali, tuttavia, sono state spazzate via durante i periodi di agitazione politica.

Essi sono stati costruiti dopo il modo di un charterhouse, ma su scala più ridotta.

Un certo numero di cellule, ciascuna formazione di una piccola casa di quattro camere con un giardino in allegato, sono state costruite a forma di quadrilatero, un'ala dell'edificio che conteneva la cappella, sacrestia, biblioteca, ecc Nei vecchi "deserti" la cappella fu Collocato al centro del quadriportico.

Il refettorio, la cucina, di rapina e di altre dipendenze erano collegate con i principali chiostro; tutti gli edifici sono stati pianura, che impone in considerazione della loro austerità quello del loro carattere ornamentale.

Il modo di vita, troppo, assomiglia a quella dei certosini, (NOTA: LINK CARTHUSIANS PAROLA AI CORRETTO ART "CARTHUSIAN ORDINANZA, LA":), ma è molto più grave.

Il canto del Divino Ordine è più solenne che in altri conventi; più tempo è dedicato alla preghiera mentale, il digiuno è estremamente rigorosa, il silenzio, ma tutti i ininterrotta; solo una volta gli eremiti quindici giorni dopo la maniera degli antichi anchorites, per assemblare Una conferenza su qualche argomento spirituale; numerosi volumi di tali conferenze sono ancora conservati e alcuni sono stati stampati.

Un'ora di convivenza sociale, segue la conferenza.

Il tempo non dedicato alla preghiera e alla lettura è speso nel lavoro manuale, la ricerca di professione religiosa e la coltivazione dei loro giardini.

Studio, a rigor di termini, non è consentito, perché il ceppo alla mente diventi troppo grave.

Ogni "deserto" possedeva ampie motivazioni che sono state fissate le foreste con numerosi rivoli e stagni.

Alla stessa distanza dal convento e da ogni altro ci sono stati piccoli eremi consistente in una cella e la cappella, whither i frati in pensione in certi periodi dell 'anno, in Avvento e Quaresima, per poter vivere in una solitudine ancora più profonda di quella di Il convento.

Ci hanno seguito tutti gli esercizi della comunità, recitando i loro uffici nello stesso tempo e con la stessa solennità come fratelli in coro, e suonando i loro campana in risposta alle campane della chiesa.

Nelle prime ore del mattino due vicini eremiti servita ogni altra's Messa la domenica e le feste si sono recati al convento per la Messa, un capitolo, e dei Vespri, e sono tornati la sera alle loro eremi, con disposizioni per la settimana successiva.

Mentre nel loro eremo cavata sul pane, frutta, erbe, e acqua, ma quando nel convento loro pasti erano meno frugale, anche se poi il veloce quasi eguagliato quello dei primi monaci.

Nonostante questa rigorosa osservanza del "deserto" non sono mai stati utilizzati come luoghi di punizione per i colpevoli di qualsiasi colpa, ma al contrario come un rifugio per coloro che aspirano dopo una vita superiore.

Nessuno è stato inviato al "deserto", tranne su sua stessa richiesta urgente e anche allora solo se i suoi superiori giudicato che la ricorrente ha avuto la forza fisica e ardente zelo a sopportare e per il profitto di austerità della vita eremitica.

Tra i più celebrati "deserti" dovrebbero essere menzionate quelle di San Juan Bautista, fondata nel 1606 a Santa Fé, New Mexico; Bussaco (1628), vicino a Coimbra, Portogallo, ora uno stabilimento orticolo e ricreazione terreno; Massa (1682), vicino Sorrento, Italia, ben noto ai visitatori a Napoli il conto della splendida vista del golfi di Napoli e Salerno per essere ottenuta dalla terrazza del convento, e Tarasteix (1859), vicino a Lourdes, in Francia, fondata da Padre Hermann Cohen.

Il Calced Carmelitani cercato di introdurre un simile istituto, ma sono stati meno successo.

André Blanchard ottenuto nel 1641 l'approvazione pontificia per la fondazione di un convento a La Graville vicino a Bernos, in Francia, dove la regola originale di Sant'Alberto, senza il mitigations di Innocenzo IV devono essere conservati, e la vita guidata dal eremiti su Monte Carmelo copiato; tutto è andato bene fino a quando l'arrivo, nel 1649, di una pseudo-mistico, Jean Labadie, un ex gesuita, che in un breve periodo di tempo incredibilmente sono riuscito a influenzare la maggioranza dei religiosi, che a lungo aveva il vescovo di Interferire e di sciogliere la comunità.

Un altro "deserto" è stata fondata dai Carmelitani Calced Neti nel 1741 vicino a Siracusa in onore della Madonna della Scala.

Una proposta fatta nel corso del XVII secolo, per i Carmelitani Scalzi della Congregazione italiana a introdurre la preghiera mentale perpetua dopo il modo in cui in alcuni conventi il perpetuo canto dell'Ufficio Divino, o Adorazione perpetua del Santissimo Sacramento è praticata, e cioè Da relè di religiosi, è stato deciso da contro il capitolo in quanto del tutto inadeguata.

Esterno professioni

Oltre alla vita puramente contemplativa ha portato nel "deserto", e gli esercizi specifici religiosa praticata in tutti i conventi (anche se in misura diversa), la principale occupazione della fine ora consiste nella cura delle anime e il lavoro missionario.

Fino a quando i Carmelitani occupava una posizione ben definita presso l'università e hanno preso parte al lavoro accademico, un gran numero coltivato quasi esclusivamente studi superiori.

Durante il Medio Evo i soggetti del Carmine sono stati scritti quasi invariabilmente, compresa la spiegazione di un certo numero di scritti biblici, conferenze sui vari libri di Aristotele, le frasi, e diritto canonico, e sermoni De tempore e De sanctis.

Nel lungo elenco di scritti conservati da carmelitana Trithemius, Bale, e altri, questi soggetti si verifica più e più volte.

Diversi frati sono noti per avere coltivato lo studio di astronomia, come Giovanni Belini (1370) e Nicholas de Linne (1386), altri interessati con le scienze occulte, ad esempio, William Sedacinensis, la cui grande opera su alchimia goduto di notevole voga durante il Medio Evo ; Oliver Golos l'ordine è stato espulso a causa della sua troppo grande conoscenza di astrologia (1500).

Ci sono stati anche poeti, entro il fine, ma mentre molti sono stati giustamente lodato per la purezza e l'eleganza di stile, come Lawrence Burelli (c. 1480), solo uno assicurato fama duratura, Beato Baptista Mantuanus.

Le altre belle arti sono stati anche rappresentati, la pittura, soprattutto da Philippo Lippi di Firenze, la cui vita, purtroppo, suscitato in lui essere respinto con disonore.

Sebbene molti frati coltivato la musica, non veramente prominente nome può essere menzionato.

Nei secoli XV-XVI o allusione è spesso fatta carmelitana di organisti servire varie chiese al di fuori della fine mentre quella ottenuta da lasciare generale per la riparazione di organi, ovunque i suoi servizi possano essere richieste.

E l'Università

Quando i Carmelitani apparve per la prima volta presso l'università, le due grandi scuole di domenicani e francescani erano già formate, e vi rimase spazio per un terzo.

Alcuni tentativi di elevare l'insegnamento di Giovanni Baconthorpe al rango di una scuola teologica è venuto a nulla.

La maggior parte dei docenti e scrittori apparteneva alla scuola tomista, soprattutto dopo le grandi polemiche sulla grazia aveva costretto vari ordini di scegliere le parti.

Questa tendenza divenne così intenso che la carmelitana Salmanticenses fatto il loro dovere di seguire l'insegnamento del Dottore anche in Angelical nei minimi dettagli.

Polemica è stata inaugurata da Guy de Perpignan, in generale, dal 1318-20, autore di "Summa de hæresibus", il tema è stato ripreso di nuovo al momento della Wycliffite problemi e, in definitiva, ha portato ad importanti opere di Thomas Netter de Walden, il " Doctrinale "e" De sacramentis et Sacramentalibus ", che si è rivelata una miniera d'oro per controversialists per diversi secoli.

N. epocale lavoro è stato fatto al tempo della Riforma, e ordinanza perso tutti i suoi settentrionale e la maggior parte delle sue province tedesco.

Sebbene pochi carmelitana controversialists si trovano sul lato Cattolica (il più noto di essere Billick Evrard), ci sono stati quasi tutti i membri di spicco tra coloro che hanno perso la loro fede.

Teologia mistica

Sebbene la filosofia e la teologia scolastica, così come la teologia morale, hanno trovato alcuni dei loro principali esponenti tra i Carmelitani (ad esempio, il Salmanticenses), gli altri rami della scienza di essere meno generosamente coltivato, il campo sul quale assolutamente nuovo motivo è stata aperta da loro è mistica Teologia.

Durante il Medio Evo questo argomento era stato trattato solo nella misura in cui il corso normale degli studi richiesti, e quelle dei frati che hanno scritto su di esso erano rari, e non sembra che abbiano esercitato molta influenza.

Tutto questo è stato modificato con la creazione di Teresain la Riforma.

Come è già stato detto, S. Teresa è stato portato, sconosciuto a se stessa, ai piani più alti della vita mistica.

Con il suo meraviglioso dono di introspezione e di analisi, e la sua costante paura di swerving, sia sempre così poco, da l'insegnamento della Chiesa, ha sottoposto la propria esperienza personale a grave controllo, e sempre cercato la consulenza e la direzione di appreso sacerdoti, Principalmente di Ordine domenicano.

Quando san Giovanni della Croce aderito alla riforma, egli, fresco dal aule a Salamanca e formati in teologia e la filosofia di san Tommaso, è stato in grado di dare la sua luce su fenomeni come la psicologia e la grazia divina.

Entrambi questi santi hanno lasciato scritti sulla teologia mistica, Teresa di registrazione e di spiegare in parole semplici, ma raccontare la propria esperienza, Giovanni riprendendo la questione più in senso astratto; ancora alcuni dei suoi scritti, in particolare la "Salita del monte Carmelo", Potrebbe quasi essere considerata un commento sulla vita e il "Castello Interiore" di Santa Teresa.

Non vi è alcuna prova del fatto che egli aveva le sue conoscenze derivate dallo studio; egli non è stato con le opere di san Bernardo, Ugo di San Vittore, Gerson, e la Bassa tedesco mistici, e di non sapere nulla della scuola mistica tedesca dei Domenicani; Egli sembra aver conosciuto S. Agostino e gli altri padri soltanto nella misura in cui il Breviario teologico e libri di testo contenute estratti dal loro scritti.

Egli è stato, pertanto, in alcun modo influenzato dal punto di vista delle precedenti mistici, e non ha avuto difficoltà a mantenere la aloof da sentieri battuti, ma ha evoluto il suo sistema dal proprio e S. Teresa esperienza personale come si è visto alla luce della teologia scolastica, e Con costante riferimento alle parole della Sacra Scrittura.

Per le analogie e le allegorie dei mistici precedente non aveva gusto, e nulla è più lontano da lui che il desiderio di penetrare i segreti del cielo e lo sguardo dietro di rivelazione divina.

Un ordine che dà risalto ai quali la vita contemplativa, ma non ha potuto prendere l'oggetto e lo studio sotto tutti gli aspetti.

La parte sperimentale, il che naturalmente non dipende dalla volontà dei singoli, ma che, tuttavia, è assistito da una certa predisposizione e la preparazione, che si trova in tutte le volte che una casa non solo nel "deserto" e conventi di suore carmelitane , Ma anche in altre case come pure; annali dell 'ordine sono pieni di biografie di profonda mistici.

Considerando il rischio di auto-inganno e diabolica illusione che necessariamente insidia il percorso della mistica, è sorprendente come libero Carmelitano è rimasta da tali macchine.

Rare instances are on record of friars or nuns who left the safe ground for the crooked ways of a false mysticism. Much of this indemnity from error must be ascribed to the training directors of souls receive, which enables them to discern almost from the outset what is safe from what is dangerous. The symptoms of the influence of good and evil spirits have been explained so clearly by St. Teresa and St. John of the Cross, and a prudent reserve in all that does not tend directly to the advancement of virtue has been so urgently counselled, that error can creep in only where there is a want of openness and simplicity on the part of the subject.

Hence, among the great number of mystics there have been but a very few whose mysticism is open to question. Several great theologians endeavoured to reduce mystical theology to a science. Among these must be reckoned Jerome Gratian, the confessor and faithful companion of St. Teresa; Thomas of Jesus, who represented both sides of the Carmelite life, the active part as organizer of the missions of the Universal Church as well as of his order, and the contemplative part as founder of the "deserts".

His great works on mystical theology were collected and printed at the bidding of Urban VIII; Philip of the Blessed Trinity (1603-71), whose "Summa theologiæ mysticæ" may be taken as the authoritative utterance of the order on this subject; Anthony of the Holy Ghost, Bishop of Angula (died 1677), author of a handbook for the use of directors of souls, entitled "Directorium mysticum"; Anthony of the Annunciation (died 1714), and, finally, Joseph of the Holy Ghost (died 1739), who wrote a large work on mystical theology in three folio volumes; all these and many more strictly adhered to the principles of St. Teresa and St. John of the Cross and to the teaching of St. Thomas Aquinas.

The ascetic part was not less cultivated. For elevation of principles and lucidity of exposition it would be difficult to surpass Ven. John of Jesus-Mary. The difficult art of obeying and the more difficult one of commanding have been dealt with in a masterly manner by Modestus a S. Amabili (died 1684). The Calced Carmelites, too, have furnished excellent works on different branches of mystical theology.

Foundations of Women

The Carmelite nuns established by St. Teresa spread with marvellous rapidity. Such was the veneration in which the foundress was held in Spain during her life-time that she received more requests for foundations than she could satisfy. Although very careful in the selection of superiors for new convents she had not always the most capable persons at her disposal and complained in several instances of the lack of prudence or the overruling spirit of some prioresses; she even found that some went so far as to tamper with the constitutions.

Such incidents may be unavoidable during the first stage of a new order, but Teresa strove to counteract them by detailed instructions on the canonical visitation of her convents. She desired one of her favourite subjects, Ven. Anne of Jesus (Lobera, born 1545; died 4 March 1621), prioress of Granada to succeed her in the position of "foundress" of the order. Hence, when Nicolò Doria changed the manner of government of the Discalced Carmelites, Anne of Jesus submitted the Constitutions of St. Teresa (already revised by the General Chapter of 1581) to the Holy See for approbation. Certain modifications having been introduced by successive popes, Doria refused to have anything to do with the nuns. His successors, however, reinstated them, but maintained the prohibition in vigour for the friars against making foundations outside Spain and the Spanish colonies. A convent, however, had already been inaugurated at Genoa and another was in contemplation in Rome, where some ladies, struck with the writings of St. Teresa, formed a community on the Pincian Hill under the direction of the Oratorians, one of the members being a niece of Cardinal Baronius.

On the arrival of the Discalced friars in the Holy City it was found that the nuns had much to learn and more to unlearn. Other convents followed in rapid succession in various parts of Italy, the beatification and canonization of St. Teresa (1614 and 1622) acting as a stimulus. Not all convents were under the government of the order, many having been from the first subject to the jurisdiction of the local bishop; since the French Revolution this arrangement has become the prevailing one. In 1662 the number of nuns under the government of the Fathers of the Italian Congregation was 840; in 1665 it had risen to 906, but these figures, the only ones available, embrace only a very small fraction of the order.

Chi l'inizio del XVII secolo, Mme Acarie (Beata Maria della Incarnazione, 1565-1618) è stato ammonito in una apparizione da S. Teresa di introdurre la sua fine in Francia.

Diversi tentativi sono stati compiuti per ottenere alcune monache addestrati dalla santa fondatrice se stessa, ma gli spagnoli superiori dichiarato di non poter inviare argomenti al di là dei Pirenei.

M. (poi cardinale) de Bérulle, che agisce per conto di Mme Acarie ei suoi amici, ha ricevuto un Breve da Roma lo abilita a procedere con la fondazione, ma in quanto alcune clausole contenute distasteful a lui, ad esempio, che le nuove fondazioni dovrebbe essere sotto Il governo dei frati non appena questi dovrebbero essere stabiliti in Francia, e come essa non conteneva alcuni altri avevano contato su di lui, ha ottenuto attraverso l'ambasciatore francese da un ordine del re, il comandante generale di inviare alcune suore a Parigi.

Tra questi sono stati Anna di Gesù, e Ven.

Anna di S. Bartolomeo (1549 al 7 giugno, 1626), poi un laico sorella, che era stato S. Teresa's attendant durante questi ultimi anni della sua vita.

In totale sette sorelle lasciato la Spagna per Parigi, dove arrivò nel luglio del 1604, di essere ricevuto da Princesse de Longueville e le altre signore della Corte.

Come divenne ben presto evidente che M. de Bérulle aveva le proprie idee sul governo dell 'ordine, che era ansioso di associare con l'Oratorio francese da lui fondata, in attesa della creazione di un "Ordine di Gesù e di Maria", egli aveva in Contemplazione, sei delle fondatrici lasciato la Francia nel giro di pochi anni, mentre la settima è rimasto solo per protesta.

I francesi sono stati collocati monache carmelitane (con poche eccezioni), sotto il governo degli Oratoriani, i gesuiti, sacerdoti e laici, senza alcuna connessione ufficiali sia con gli spagnoli o italiani congregazione dei Carmelitani Scalzi, formando una congregazione di là del resto del Ordine.

Essi diffondono molto rapidamente, che si tiene in grande stima da parte della episcopato, la Corte, e il popolo.

Purtroppo, la casa madre di Parigi (Couvent de l'Incarnazione, Rue d'Enfer), per alcuni anni è diventato uno dei centri di Giansenisti, ma altrimenti il francese Carmelitani hanno riflettuto sulla gloria della Chiesa.

Tra i più celebrati francese monache carmelitane può essere menzionata, Louise de la Miséricorde (1644-1710), che ha come Duchesse de la Vallière aveva preso parte a un infelice scandali sotto la corte di Luigi XIV, che ha espiato da molti anni di umile penitenza; Ven .

Térèse de Saint Augustin (Mme Louis de France, 1737-87), figlia di Luigi XV, nonostante la sua eccelsa nascita, ha scelto per sé uno dei conventi più poveri, Saint-Denis, vicino a Parigi, dove si è distinto da sé l'esercizio di virtù eroiche.

Durante la Rivoluzione tutte le comunità sono state sciolte; uno di loro, che di Compiègne, ha cercato di tenere il passo, per quanto consentito circostanze, il osservanze prescritto dalla norma, fino al sedici suore sono state tutte interpellate, espressi in prigione, trascinato a Parigi , Cercato, condannato a morte, e consegnato alla ghigliottina, il 17 luglio, 1794, che sono stati beatificati nel 1906.

Un'altra monaca carmelitana, Madre Camille de l'Enfant Jésus (Mme de Soyecourt) subito con la sua lunga reclusione comunità, ma di essere finalmente liberato è diventata strumentale e ristabilire non solo la propria, ma molti altri conventi.

Quando all'inizio del ventesimo secolo, la legge sulle associazioni religiose è stato superato, non vi sono stati più di un centinaio di conventi carmelitani in Francia con varie diramazioni e lontane parti del mondo, anche l'Australia e la Cina Cochin.

In conseguenza della legislazione francese molte comunità hanno preso rifugio in altri paesi, ma alcuni sono ancora in loro vecchi conventi.

La chiusura di Parigi per Bruxelles, il Ven.

Anna di Gesù divenne la fondatrice del Carmelo belga.

Alla sua istigazione la Infanta Isabel Clara Eugenia chiamato i frati da Roma, con il risultato che le fondazioni aumentato rapidamente.

Uno di questi, ad Anversa, è dovuta al Ven.

Anna di San Bartolomeo, che, mentre in Francia, era stato promosso da laici sorella di priora, dopo aver imparato a scrivere da un miracolo; era strumentale nella fornitura di Anversa da un assedio.

Il belga Carmelo inviato colonie di altri paesi, la Germania e la Polonia, dove Madre Teresa di Gesù (Marchocka, 1603-52), divenne celebre.

Un altro convento è stato fondato ad Anversa per l'inglese onorevoli (1619), che sono stati rafforzati da olandese sorelle; nel 1623 si è staccato dalla fine e posto sotto il vescovo, e, a sua volta, fatte le fondazioni a Lierre nel 1648, nel 1678 e Hoogstraeten, Tutti che divenne la dimora di molti onorevoli nobile inglese durante i tempi di leggi penali.

Allo scoppio della Rivoluzione Francese, le suore hanno dovuto lasciare il Paese.

Dopo una breve permanenza nel quartiere di Londra, la comunità di Anversa diviso in due sezioni, una procedura per l'America, l'altra soluzione definitiva al Lanherne in Cornovaglia, dove hanno inviato una figlia, che finalmente si stabilirono a Wells nel Somerset (1870); Comunità di Lierre trovato una casa a Darlington, County Durham (1830), e quella di Hoogstraeten, dopo molto peregrinare, finalmente si stabilirono a Chichester, Co Sussex, nel 1870.

Senza contare i profughi francese, vi sono attualmente sette conventi di suore carmelitane in Inghilterra.

Un precedente progetto di un convento a Londra, con Maria Francesca dello Spirito Santo (1643-1722) come priora, è venuto a nulla, a causa della rivoluzione arancione, ma pare Che circa nello stesso tempo una comunità è stata fondata a Loughrea in Irlanda.

A volte le monache trovato difficile il rispetto di tutti i requisiti della norma, e quindi erano spesso costretti a deposto l'abito secolare e assumere abito.

Numerosi conventi sono stati istituiti in Irlanda nel XVIII secolo, ma in alcuni casi si è reso necessario per le monache di ospitare fino ad ora essi stessi le circostanze come ad aprire scuole per bambini poveri.

Ci sono attualmente dodici conventi in Irlanda, per la maggior parte sotto la giurisdizione episcopale.

La seconda sezione della comunità inglese di Anversa, composto di Bernardino Matthews come Madre priora e tre sorelle, arrivati a New York, 2 luglio 1790, accompagnati dai loro confessore, il Rev Charles Neale, e Robert Plunkett Rev.

Per la festa di Santa Teresa, il 15 ottobre dello stesso anno, il primo convento, dedicata al Sacro Cuore, è stata inaugurata la proprietà di Baker Brooke, circa quattro miglia da Port Tobacco, Charles Co, Maryland.

Vuoi di sostenere le sorelle costretto a cercare una più conveniente sito, e il 29 settembre del 1830, la fondazione di pietra di cui è stato per un convento di Aisquith Street, Baltimore, whither la comunità migrato l'anno successivo, la Madre di S. Teresa Angela ( Maria Mudd), essendo allora priora.

Nel 1872, durante la priorship di Madre Ignazio (Amelia Brandy), l'attuale convento (1908), angolo di Caroline e Briddle Streets è stato inaugurato.

Questa comunità ha dato un fondamento a St Louis, il 2 ottobre del 1863, prima fissato al Calvario Farm, e, dal 1878 all'interno della città.

La fondazione a New Orleans, risale al 1877, quando Madre Teresa di Gesù (Rowan), e tre suore hanno preso una casa in Orsoline Street, in attesa della costruzione di un convento di Barrack Street, che è stata completata il 24 novembre, 1878.

Il convento di Boston è stata fondata 28 agosto, 1890, e, a sua volta, ha stabilito che di Philadelphia, il 26 luglio del 1902, Madre Gertrude del Sacro Cuore di essere la prima priora.

Nel maggio del 1875, alcune suore da Reims arrivati a Quebec e ha trovato un comodo posto a Hochelaga vicino a Montreal, dove sono stabiliti, il convento di Nostra Signora del Sacro Cuore.

Un altro tentativo di fondazione canadese da Baltimora, nello stesso anno, fu un insuccesso, e ha dovuto essere abbandonato dopo un paio di anni.

La vita delle Suore

La vita di una monaca carmelitana è un po 'diverso da quello di un frate, in quanto vi è una differenza essenziale fra la vocazione del sacerdote e quella di un laico.

Attiva di lavoro, come la cura dei malati e di insegnamento, sono fuori questione in un convento di clausura.

La suora carmelitana conduce una vita contemplativa, una considerevole parte del suo tempo dedicato alla Divina servizio, di meditazione e di altri pii esercizi, il resto occupato con il lavoro domestico e di altre occupazioni.

La vita è necessariamente rigorosa, il digiuno grave, e ci sono molte opportunità per l'esercizio di virtù.

Carmelitana varie istituzioni

Diversi istituti religiosi si raduna Carmelo.

Nel Medioevo si trova allegato a molti conventi e chiese ancoraggi, che è, eremi per recluse, che a loro richiesta, sono state murate dal vescovo, e che esercita una grande influenza sulla popolazione, in ragione della loro esempio, la loro austerità, e Loro esortazioni.

Tra i più celebrati recluse carmelitana può essere menzionata Thomas Scrope di Bradley, a Norwich, in seguito Vescovo titolare di Dromore Apostolica in Irlanda e legato a Rodi, e Beata Jane di Tolosa (inizi del XV secolo), il cui cultus è stato approvato da Leone XIII.

Probabilmente mai dato l'arrivo dei frati per l'Europa, fondatori di conventi e benefattori sono stati ammessi al fine con il titolo di Confratres, che ha dato loro il diritto di partecipazione alle preghiere e opere buone di una sezione o di tutto l'ordine, e A suffrages dopo la loro morte.

Né tale Confratres, e neppure il testo della confraternita lettere, contiene alcuna menzione di obblighi che incombono su di loro.

Le lettere sono state in prima concessa solo dopo matura considerazione, ma a partire dalla fine del XV secolo era meno difficile da ottenere;, in molti casi, il generale mani vuote numerose forme a priori provinciali e per essere distribuito da essi a loro discrezione.

Fuori di questa confraternita, che sorgeva in alcun collegamento organico con l'ordine, è sorto nel XVI secolo, secondo ogni probabilità, la Confraternita dello Scapolare.

Un altro era una confraternita corporazione istituita nel 1280 a Bologna, e forse altrove, che ha tenuto le sue riunioni nella chiesa del Carmine e di volta in volta fatta un'offerta a un certo altare, ma per il resto era del tutto indipendente dalla fine.

Come si è visto, alcune comunità di Beguines nei Paesi Bassi ha chiesto, nel 1452, l'affiliazione per l'ordine e, quindi, ha dato luogo ai primi conventi di suore carmelitane.

In un secondo periodo di S. Herman Norbert (morto nel 1686), la predicazione nel 1663 a Termonde, determinare cinque Beguines, tra i quali Anne Puttemans (morto nel 1674), di vendere le loro proprietà e trovato la congregazione di Maricoles o Maroles, che è stata aggregata al L'ordinanza 26 marzo 1672, che si dedicano con l'educazione dei ragazzi poveri e con la cura degli infermi nelle loro case, e sono ancora molti i conventi e le diocesi di Mechlin, Gand e, in particolare, Bruges.

Una comunità di trenta-1689 concesso loro volontà, a determinate condizioni, tra gli altri, che non più di quattro o cinque dovrebbe vivere in ogni Eremo, ma il decreto è stato revocato nel 1692, per quale motivo non è conosciuto, e la connessione tra tutti questi eremiti e l'ordine è stato troncato.

Terziari Carmelitani

Terziari o membri del Terzo Ordine Secolare o possono essere divisi in due categorie, quelli che vivono nelle proprie case e coloro che vivono in comunità.

L'ex classe è incontrato per la prima volta e con la metà del XV secolo, quando la Santa Sede concesse il permesso di Carmelitani di istituire un Terzo Ordine secolare di persone, dopo che il modello di analoghe istituzioni attaccati ad altri ordini mendicanti.

La più antica stampata e Evangeliari Breviaries contenere il rito di ammissione di tali persone; questi sono stati poi conosciuto con il termine di bizzoche, che ha acquisito un significato un po 'spiacevoli.

Essi sono stati trovati a recitare alcune preghiere (nella Riforma teresiana anche alla pratica di meditazione), per mantenere alcuni digiuni e abstinences, astenersi da divertimenti mondani, e di vivere in obbedienza ai superiori degli ordini, che potrebbe indossare un distintivo abitudine che assomigliava Dei frati o monache.

Terziari che vivono in comunità rispettare una regola simile, ma meno austero rispetto, quella dei frati, ci sono due comunità di fratelli, terziario, in Irlanda, uno a Clondalkin, dove essi hanno un imbarco-1813, e un altro, Addebito di un asilo per i ciechi, a Drumcondra vicino Dublino.

Ci sono anche i padri Terziario (nativi), e l'Arcidiocesi di Verapoly in India, fondata 1855, che servono una serie di missioni.

Terziario sorelle hanno un convento a Roma, fondata da Livia Vipereschi per l'educazione delle ragazze, che sono stati approvati da Clemente IX nel 1668.

La congregazione austriaco ha avuto, dal 1863, dieci case in parte per scopi educativi, in parte per la cura dei servitori.

In India, troppo, ci sono nativo Terziario sorelle in Verapoly e Quilon con tredici case di imbarco, scuole, orfanotrofi e.

Un Terziario convento è stato fondato nel Lussemburgo nel 1886.

Infine, deve essere fatta menzione delle Carmelitane Terziari del Sacro Cuore di recente stabilito a Berlino, con asili e orfanotrofi, in varie parti della Germania, Olanda, Inghilterra, Boemia, e in Italia.

Statistiche

Al momento attuale (1908) ci sono circa 80 conventi dei frati carmelitani Calced, con circa 800 soci e 20 conventi di suore; 130 conventi dei frati Carmelitani Scalzi, con circa 1900 membri, il numero dei conventi di suore, tra cui il francese precedente Per il passaggio del diritto di associazione, è stato di 360.

Pubblicazione di informazioni Scritto da Benedetto Zimmerman.

Dedicata a S. Teresa di Gesù L'Enciclopedia Cattolica, Volume III.

Pubblicato 1908.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat, 1 novembre 1908.

Remy Lafort, STD, Censore.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia

Una considerevole parte di questo articolo si basa su materiale inedito, i seguenti avvisi sono necessariamente incompleta, e in larga misura antiquati.

FONTI GENERALI: MIGNE, Dict.

Degli ordini religiosi, I, 635 ss.; Bullarium Carmelitanum, vols.

Ie II, ed.

MONSIGNANUS (Roma, 1715, 1718), voll.

III e IV (Roma, 1768), ed.

XIMENES (Roma, 1768); RIBOTI, Speculum Carmelitarium, ed.

CATHANEIS (Venezia, 1507), ed.

DANIEL A VIRGINE MARIA (2 vols. Nel fol., Anversa, 1680), contenente il Corpus dei carmelitani storici medievali insieme con numerose tesi di laurea e scritti polemici, e praticamente sostituisce tali autori come: FALCONE, Chronicon Carmelitarium (Placenza, 1545); BRUSSELA , Compendio storico Carmelitano (Firenze, 1595); BOLARQUEZ, Chronicas dell 'Orden del Monte Carmelo melitano (Palermo, 1600); AUBERTUS MIRæUS, Carmelit.

Ordinis origo (Anversa, 1610); J. DE CARTHAGENA, De antiquitate Ordin.

BMV de Monte Carm.

(Anversa, 1620).

DOMINICUS A JESU, Spicilegium episcoporum, Ordin.

Carmelo.

(Parigi, 1638); DANIEL A VIRG.

MARIA, Vinea Carmeli (Anversa, 1662), con una tabella synchronological abbracciando gli eventi nel corso della vita di San Simone Stock (1165-1265) da SEGHERUS Paolo, che lo studente farà bene a gestire criticamente.

I primi tre voll.

Di LEZANA, Annales sacri prophetici et Eliani Ord.

(4 voll., Roma, 1645, 1650, 1653, e 1656), contengono la vita del profeta Elia, la storia dell 'ordine durante la Vecchia Legge, al momento della venuta di Cristo, e durante il Medio Evo, per quanto 1140 ; La quarta vol., Che potrebbe avere come valore permanente, che abbraccia il periodo dal 1140 fino al 1515, è per molti aspetti insoddisfacenti e superficiale.

PHILIPPUS A SS.

TRINITATE, Compendio historiæ Carmelitarum (Lione, 1656); IDEM, Theologia Carmelitana (Roma, 1665); IDEM, Decor Carmeli (Lione, 1665); HAITZE D 'ACHE ha scritto contro questo lavoro Les moines empruntés, a cui JEAN DE VAUX risposto con Réponse pour les Religiuex Carmes al Libro intitolato: Les moines empr.

(Colonia, 1697).

LOUIS DE STE THÉRÉSE, La successione S. du prophète Elie (Parigi, 1662); JOHANNES-NEPOMUCENUS A S. FAMILIA, la religione PETRUS RENERUS, Histoire de l'Ordre de ND du Mont Carmel sous suoi primi nove generali (Maastricht, 1798) , Pubblicato anonimo; francamente questo autore adotta la tesi della Bollandists.

ALEXIS-LOUIS DE S. GIUSEPPE, sommaire de l'Histoire de dell'Oder ND du Mont Carmel (Carcassonne, 1855); FERDINANDO DE STE THÉRÉSE, Ménologe du Carmel (3 vols., Lille, 1879), non sempre affidabili; CAILLAUD, Origine De l'ordre du Carmel (Limoges, 1894); ZIMMERMAN, Monumenta historica Carmelitana (Lérins, 1907), fino ad oggi solo uno vol., Che contiene la più antica costituzioni, atti di capitoli generali, le note biografiche e critiche sulla prima generali, elenchi Del Masters di Parigi, e varie raccolte di lettere.

Nessuna critica della storia, tuttavia compendious, come è stato ancora tentato, anche se non vi è la mancanza di materiale in archivi pubblici, nonché in quelle dei vari rami della fine

ORIGINI: La bibliografia di controversia circa l'antichità di questa ordinanza è estremamente lunga, ma non di interesse generale, i principali sono: (1), in favore della tradizionale: DANIEL A MARIA VIRGINE, op.

Cit.; SEBASTIANUS A S. PAULO, Exhibitio errorum (Colonia, 1693); (2) contro la tradizione: Acta SS., Aprile, I, 764-99, maggio, II, Commentar.

Apologet., 709-846; PAPEBROCH, Responsio annuncio Exhib.

Errore.

(3 vols., Anversa, 1696); IDEM, Elucidtio.; REUSCH, Der Index der verbotenen Bücher (Bonn, 1885), II, 267 ss.

STORIA GENERALE DEL DECRETO: GULIELMUS DE SANVICO (1291), TRITHEMIUS, De ortu et progressu, de viris illustribus; PALæONYDORUS, Fasciculus trimerestus (Mainz, 1497; Venezia, 1570), ristampato in DANIEL A MARIA VIRGINE, op.

Cit.; LUCIUS, Bibliotheca Carmelo.

(Firenze, 1593); COSME DE VILLIERS DE S. ETIENNE, Bibliotheca Carmelitana (2 voll., Orléans, 1752), che whould essere comparati con i MSS.

Correzioni e aggiunte di NORBERTUS A S. JULIANA e la Biblioteca Reale di Bruxelles.

DE SMEDT, Introductio generale.

Annuncio storiche.

Eccles.

(Ghent, 1876); HURTER, Nomenclator (Innsbruck, 1893); CHEVALIER, Rép.

Topo-bibliogr., Sv; KOCH, Die Karmelitenklöster der Provinz niederdeutschen (Freiburg im Br., 1889); ZIMMERMAN, Die heil.

Einsiedeleien im-Karmeliten Orden, in Stimmen v. Berge Karmel (Graz, 1898-1900); IDEM, Die englischen Karmelitenklöster (Graz, 1901-1903).

RIFORME: Riforma di Mantova: PENSA, Teatro degli uomini illustri della famiglia di Mantova (1618); FELLINI, Sacrum musæum s.

Congreg. Mantuanæ (Bologna, 1691); VAGHI, Commentarium fratrum et sororum Ordin.

BVM de Monte Carm.

Congreg. Mantovana.

(Parma, 1725).

Sulla riforma della Touraine (Rennes), S. LEO Un JOHANNE, L'esprit de la riforma des Carmes en France (Bordeaux, 1666); SERNIN-MARIE DE ANDRÉ S., Vie du Ven.

Fr. Jean de S. Sansone (Parigi, 1881).

La riforma di Santa Teresa, Spagna (1): Oltre la propria scritti, FRANCISCUS A S. MARIA e altri: Riforma de los Descalços (6 vols., Madrid, 1644); parte di questo lavoro, che è di parte, a favore di Doria e contro il S. Giovanni della Croce e Girolamo Graziano, è stato tradotto in italiano (Genova, 1654) e francese (Parigi, 1665; Lérins, 1896); GRÉGOIRE DE S. JOSEPH, Le Pére Gratien et ses juges (Roma, 1904), tr.

It. E Sp.; IDEM., Peregrinación de Anastasio (Burgos, 1905), pubblicati anonimamente.

(2) Portogallo: MELCHIOR A S. ANNA e altri, Chronica de Carmelitas Descalços (3 vols., Lisbona, 1657).

(3) Italia e in altri paesi: ISIDOR A S. GIUSEPPE.

E PETRUS A S. ANDREA, Historia generalis fratrum discalceator.

(2 vols., Roma, 1668, 1671); EUSEBIO AB OMNIBUS SANCTIS, Enchiridion chronologicum Carmelo.

Discalceat. (Roma, 1737); LOUIS DE STE THÉRÉSE, Annales des Carmes déchaussés de France (Parigi, 1666; Laval, 1891); HENRICUS MARIA A-SS.

SACRAMENTO, Collectio scriptorum Ord.

Carmelo.

Excalceat. (2 vols., Savona, 1884), superficiale.

Nelle missioni: JOH.

A JESU-MARIA, Liber seu historia missionum (1730); PAULINUS A S. BARTHOLOMæO, Opera (Roma, 1790); BERTHOLDE-IGNACE DE S. ANNE, Hist.

De l'éstablissement de la mission de Perse (Bruxelles, 1886); ALBERT-MARIE DU SAUVEUR S., Le sanctuaire du Mont Carmel (Tournai, 1897), l'edizione originale pubblicato senza il riconoscimento, da JULIEN DE STE THÉRÉSE (Marsiglia, 1876 ); HENRICUS A S. FAMILIA, Leven der gelukzaligen Dionigi it Redento (Ypres, 1900); RUSHE, Carmelo, in Irlanda (Dublino, 1897; supplemento, 1903); ZIMMERMAN, Carmelo in Inghilterra (Londra, 1899).

MONACHE CARMELITANE: HOUSSAYE, M. de Bérulle et les Carmélites de France (Parigi, 1872); GRAMIDON, Avvisi historiques sur les origini (Parigi, 1873); HOUSSAYE, Les Carmélites de France e le costituzioni (Bruxelles, 1873); ALBERT - MARIE DU SAUVEUR S., Les Carmes déchaussés de France (3 voll., Paris, 1886) con un supplemento sul giansenista problemi nel convento della Incarnazione a Parigi; Mémoire sur la fondazione, il governo e l'osservanza des Carmélites déchaussées (2 vols., Reims, 1894), anonima, per le monache carmelitane di Rue d'Enfer, Parigi, con una preziosa bibliografia; Chroniques de l'ordre des Carmélites (9 vols., In parte a Troyes, 1846, in parte a Poitiers, 1887); BERTHOLD-IGNACE DE STE ANNE, Vie de la Mère de Jésus Anne (2 voll., Mechlin, 1876, 1882); La vie et les istruzioni de la Vén.

Anne de S. Barthélémy (anonimo, da una solitaria del "Deserto" di Marlaigne), (nuova ed., Parigi, 1895); SYLVAIN, Visualizza du P. Hermann (Parigi, 1881), tr.

Ital.

E It.; Carmelo in India (anonimo) (Londra, 1895); IGNACE S. JEAN DE L'VANGÉLISTE, vertus héroiques Vie et de la Madre Teresa di Gesù (Marchocka) (Lillie, 1906); Vie de la Mère R. Camille de l'Enfant Jésus de nata Soyecourt (anonimo), ed.

D'HULST (Parigi, 1898); BEDINGFIELD, Vita di Margaret Mostyn (Londra, 1884); HUNTER, Un inglese carmelitana: "La vita di Caterina Burton (Londra, 1876); CURRIER, Carmelo in America (Baltimora, 1890).

Santa Teresa d'Avila

Informazioni cattolica

Teresa Sanchez Davila Cepeda y Ahumada

Nato a Avila, Vecchia Castiglia, il 28 marzo, 1515; morì ad Alba de Tormes, il 4 ottobre, 1582.

Il terzo figlio di Don Alonso Sanchez de Cepeda dalla sua seconda moglie, Doña Beatriz Davila y Ahumada, che morì quando il santo era in suo quattordicesimo anno, Teresa è stato portato dal suo santo padre, un amante di gravi libri, e una gara e Pia madre.

Dopo la sua morte e il matrimonio di sua sorella maggiore, Teresa è stato inviato per la sua educazione al agostiniana monache presso Avila, ma a causa di malattia, ha lasciato al termine di diciotto mesi, e per alcuni anni è rimasto con il padre e, occasionalmente, con altri parenti , In particolare uno zio che ha fatto la sua conoscenza con le Lettere di San Girolamo, che ha determinato ad adottare la sua vita religiosa, non tanto attraverso qualsiasi attrazione verso di essa, come attraverso un desiderio di scegliere il corso più sicuro.

Impossibile ottenere il consenso di suo padre ha lasciato la sua casa a lui sconosciuta su novembre, 1535, per entrare nel convento delle Carmelitane a Incarnazione Avila, che allora contava 140 suore.

La chiave da lei la sua famiglia ha causato un dolore che ha sempre seguito, rispetto a quella della morte.

Tuttavia, a suo padre, una volta dato e Teresa ha preso l'abitudine.

Dopo la sua professione e l'anno seguente è diventata molto gravemente ammalato, e ha subito una prolungata tali unskillful cura e il trattamento medico che lei è stato ridotto a un più penosa situazione, e anche dopo il parziale recupero attraverso l'intercessione di San Giuseppe, la sua salute è rimasta permanentemente Compromessa.

Durante questi anni di sofferenza ha iniziato la pratica della preghiera mentale, ma il suo timore che le conversazioni con alcuni parenti mondo-minded, frequenti visitatori presso il convento, reso il suo indegno di Dio elargito grazie per la sua e la preghiera, è sospeso, fino a quando giunse Sotto l'influenza, in primo luogo dei Domenicani, e successivamente dei Gesuiti.

Nel frattempo aveva cominciato a Dio la sua visita con "visioni e locuzioni intellettuale", cioè in cui le manifestazioni esteriori sensi sono stati in alcun modo coinvolti, le cose viste e sentite le parole di essere colpito direttamente sulla sua mente, e dando la sua meravigliosa forza nelle prove , Reprimanding per la sua infedeltà, e la sua consolante in difficoltà.

In grado di conciliare tali carenze con la sua grazia, che la sua coscienza delicato rappresentato come doloroso colpe, ha fatto ricorso non solo per la maggior parte dei confessori spirituali ha potuto trovare, ma anche ad alcuni santi laici, che, mai sospettare che le ha dato conto di loro I suoi peccati è stato molto esagerato, queste manifestazioni creduto di essere l'opera dello spirito maligno.

La più ha cercato di resistere il più potente li ha in Dio la sua anima.

L'intera città di Avila è stato turbato dalle relazioni delle visioni di questa suora.

E 'stato riservato a San Francesco Borgia e San Pietro d'Alcantara, e in seguito a una serie di Domenicani (in particolare Pedro Ibañez e Domingo Bañez), Gesuiti, e di altri sacerdoti, religiosi e laici, a discernere l'opera di Dio e alla sua guida In una cassetta di sicurezza stradale.

Il racconto della sua vita spirituale contenuta nella "Vita scritta da sé" (1565), in "Relazioni", e nel "Castello interiore", una delle forme più notevoli spirituale con biografie Che solo il "Confessioni di Sant'Agostino" in grado di sopportare il confronto.

A questo periodo appartengono anche tali manifestazioni straordinarie come il piercing o transverberation del suo cuore, la espousals spirituale, e il mistico matrimonio.

Una visione del luogo destinato per la sua inferno e nel caso in cui essa avrebbe dovuto essere infedele alla grazia, la sua determinazione a cercare una vita più perfetta.

Dopo molti problemi e molto di opposizione S. Teresa fondò il convento delle Carmelitane Scalze della Regola primitiva di San Giuseppe in Avila (24 agosto, 1562), e dopo sei mesi ha ottenuto il permesso di prendere la sua residenza.

Quattro anni più tardi ha ricevuto la visita del Generale dei Carmelitani, Giovanni Battista Rubeo (Rossi), che non solo ha approvato di ciò che aveva fatto, ma ammessa per la fondazione di altri conventi dei frati così come monache.

In rapida successione ha stabilito la sua monache a Medina del Campo (1567), Malagón e Valladolid (1568), Toledo e Pastrana (1569), Salamanca (1570), Alba de Tormes (1571), Segovia (1574), Veas e Siviglia ( 1575), e Caravaca (1576).

E il "Libro delle Fondazioni", racconta la storia di questi conventi, la quasi totalità dei quali sono stati stabiliti a dispetto di violenta opposizione manifesto, ma con l'assistenza di cui sopra.

Ovunque ha trovato anime generose sufficiente ad abbracciare le austerità della primitiva regola del Carmelo.

Dopo aver fatto la conoscenza di Antonio de Heredia, prima di Medina, e di S. Giovanni della Croce, ha stabilito la sua riforma fra i frati (28 novembre, 1568), la prima fase di conventi quelle di Duruelo (1568), Pastrana (1569 ), Mancera, e Alcalá de Henares (1570).

Una nuova epoca è iniziata con l'ingresso nella religione di Girolamo Graziano, in quanto questo straordinario uomo è stato quasi immediatamente affidato dal nunzio con l'autorità del visitatore apostolico di frati e le suore carmelitane della vecchia osservanza, in Andalusia, e come tale si considerava il diritto A ignorare le varie restrizioni insistito su dall'assemblea generale e il Capitolo generale.

Alla morte del nunzio e l'arrivo del suo successore uno scoppio paura tempesta su S. Teresa e del suo lavoro, della durata di quattro anni e minaccia di distruggere la nascente riforma.

Gli episodi di questa persecuzione sono meglio descritte nel suo lettere.

La tempesta a lungo passati, e la provincia dei Carmelitani Scalzi, con il sostegno di Filippo II, è stato approvato e canonicamente stabilito il 22 giugno, 1580.

S. Teresa, vecchi e spezzata in salute, compiuto ulteriori fondazioni a Villnuava de la Jara e Palencia (1580), Soria (1581), Granada (attraverso la sua assiatant il Venerabile Anna di Gesù), e a Burgos (1582).

Quest'ultimo ha lasciato posto alla fine di luglio, e, fermandosi a Palencia, Valldolid, e Medina del Campo, Alba de Torres ha raggiunto nel mese di settembre, la sofferenza intensamente.

Ben presto ha assunto a suo letto e scomparso il 4 ottobre, 1582, il giorno seguente, a causa della riforma del calendario, come si calcola il 15 ottobre.

Dopo alcuni anni il suo corpo è stato trasferito ad Avila, ma più avanti reconveyed ad Alba, dove è ancora conservata incorrotta.

Il suo cuore, troppo, mostrando i segni della Transverberation, vi è esposta alla venerazione dei fedeli.

Fu beatificata nel 1614 e canonizzata nel 1622 da Gregorio XV, la festa è fissato in data 15 ottobre.

S. Teresa di posizione tra scrittori sulla teologia mistica è unica.

In tutti i suoi scritti su questo tema si occupa con la sua esperienza personale, che una profonda intuizione e di analisi doni permise di spiegare chiaramente.

Il tomista substrato possono essere rintracciati per l'influenza dei suoi confessori e registi, molti dei quali apparteneva alla Ordine domenicano.

Ella stessa non aveva alcuna pretesa di fondare una scuola nel senso del termine, e non vi è traccia nei suoi scritti di qualsiasi influenza del Areopagita, la Bibbia, o il mistico Scolastico scuole, rappresentato, tra gli altri, dal tedesco Dominicana Mistici.

Ella è intensamente personale, il suo sistema andando esattamente, per quanto le sue esperienze, ma non un ulteriore passo in avanti.

Una parola deve essere aggiunto il ortografia del suo nome.

Ha dei ritardi di diventare la moda di scrivere il suo nome o Teresa Teresa, senza "h", non solo in spagnolo e in italiano, in cui la "h" non potrebbe avere luogo, ma anche in francese, tedesco e latino, che dovrebbe Preservare l'ortografia etimologica.

Come è derivato da un nome greco, Tharasia, il santo moglie di S. Paolino di Nola, dovrebbe essere scritto Theresia in tedesco e latino, e Teresa in francese.

Pubblicazione di informazioni Scritto da Benedetto Zimmerman.

Trascritto da Marie Jutras.

L'Enciclopedia Cattolica, volume XIV.

Pubblicato 1912.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat, 1 ° luglio 1912.

Remy Lafort, STD, Censore.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

S. Giovanni della Croce

Informazioni cattolica

Fondatore (con S. Teresa) dei Carmelitani Scalzi, dottore della teologia mistica, b.

A Hontoveros, Vecchia Castiglia, il 24 giugno, 1542; d.

A Ubeda, Andalusia, il 14 dicembre, 1591.

Giovanni de Yepes, giovane figlio di Gonzalo de Yepes e Caterina Alvarez, poveri tessitori di seta di Toledo, sapevano da anni, la sua prima difficoltà della vita.

Il padre, originario di una buona famiglia diseredati, ma sul conto del suo matrimonio sotto il suo rango, è morto nel primo della sua giovinezza, la vedova, assistito da suo figlio maggiore, è stato a malapena in grado di fornire il minimo necessario.

John è stato inviato ai poveri scuola di Medina del Campo, whither la famiglia era andata a vivere, e dimostrato un attento e diligente allievo, ma quando apprendista di un artigiano, egli sembrava incapace di apprendere nulla.

Allora il governatore della ospedale di Medina lo ha portato nel suo servizio, e per sette anni John divide il suo tempo tra l'attesa su più poveri tra i poveri, e la frequentazione di una scuola istituita dai Gesuiti.

Già in tenera età, che ha trattato il suo corpo con il massimo rigore, per due volte è stato salvato da morte certa grazie all'intervento della Beata Vergine.

Preoccupati per la sua vita futura, egli è stato detto nella preghiera che doveva servire Dio in un ordine antico perfezione, di cui egli è stato quello di contribuire a portare di nuovo indietro.

I Carmelitani hanno fondato una casa a Medina, egli vi ha ricevuto l'abito, il 24 febbraio 1563, e prese il nome di Giovanni di San Mattia.

Dopo la professione ha ottenuto da lasciare i suoi superiori a seguire alla lettera la regola carmelitana originale senza il mitigations concessi da vari papi.

Egli è stato inviato a Salamanca per gli studi superiori, ed è stato ordinato sacerdote nel 1567; la sua prima Messa ha ricevuto l'assicurazione che egli deve preservare la sua innocenza battesimale.

Ma, dal restringimento delle responsabilità del sacerdozio, è determinato a partecipare al certosini.

Tuttavia, prima di prendere qualsiasi ulteriore passo fece la conoscenza di Santa Teresa, che era venuto a Medina per fondare un convento di suore, e che lo persuase a rimanere in Carmelitano e per aiutare la sua e la creazione di un convento di frati Effettuare la primitiva regola.

Ha accompagnato la sua a Valladolid, al fine di acquisire esperienze pratiche cal del modo di vita condotto dalla riforma monache.

Una piccola casa essendo stato offerto, San Giovanni di provare a risolvere una volta che la nuova forma di vita, anche se S. Teresa non credo nessuno, ma la sua grande spiritualità, potrebbe sopportare il disagio di quella hovel.

Egli era unito da due compagni, un ex-prima e un fratello laico, con il quale ha inaugurato la riforma tra i frati, il 28 novembre, 1568.

Santa Teresa ha lasciato dscription un classico del genere di vita condotto da questi primi Carmelitani Scalzi, e chaps.

Xiii xiv e del suo "Libro delle Fondazioni".

Giovanni della Croce, come egli che ora si chiama se stesso, divenne il primo maestro dei novizi, e ha gettato le fondamenta dell'edificio spirituale che è stata ben presto ad assumere proporzioni maestose.

Ha riempito vari posti in luoghi diversi, fino S. Teresa di Avila lo ha chiamato come direttore e confessore al convento della Incarnazione, di cui era stata nominata priora.

Egli rimase lì, con poche interruzioni, per più di cinque anni.

Nel frattempo, la riforma si diffuse rapidamente, e, in parte, attraverso la confusione causata da contraddittorie ordini emessi dal generale, e il capitolo generale, da un lato, e il Nunzio Apostolico, dall'altro, e, in parte, attraverso la passione, che a volte correva alta, la sua esistenza è diventata Seriamente in pericolo.

San Giovanni è stato ordinato dal suo provinciale per tornare a casa della sua professione (Medina), e, per il suo rifiuto a farlo, a causa del fatto che egli ha tenuto il suo ufficio non dalla fine, ma dal delegato apostolico, è stato Preso prigioniero nella notte del 3 dicembre del 1577, e portato fuori per Toledo, dove ha sofferto per più di nove mesi di reclusione in una stretta stretta, soffocante cella, insieme con tali ulteriori punizione come sarebbe stato chiamato nel caso di uno Colpevoli dei crimini più gravi.

Nel mezzo delle sue sofferenze egli è stato visitato con consolazioni celesti, e da alcuni dei suoi squisita poesia, che risale al periodo.

Ha fatto bene la sua fuga in una maniera miracolosa, agosto, 1578.

Nel corso del prossimo anno è stato occupato principalmente con la fondazione di monasteri e di governo a Baeza, Granada, Cordoba, Segovia, e altrove, ma non ha preso parte prominente nei negoziati che hanno portato alla creazione di un governo separato per la Carmelitani Scalzi.

Dopo la morte di Santa Teresa (4 ottobre, 1582), quando le due parti dei moderati sotto Girolamo Graziano, e il Zelanti sotto Nicolò Doria lottato per la parte superiore, San Giovanni e sostenuto l'ex condiviso la sua sorte.

Per qualche tempo ha riempito l'incarico di vicario provinciale di Andalusia, ma quando è cambiato il governo Doria dell'ordine, concentrando tutto il potere nelle mani di una commissione permanente, San Giovanni resistito e, sostenendo le monache nel loro sforzo per garantire la papali Approvazione delle loro costituzioni, ha attirato su di sé il dispiacere del superiore, che lo priva dei suoi uffici e relegata a lui uno dei più poveri monasteri, dove cadde gravemente malato.

Uno dei suoi avversari sono andati fino ad andare dal monastero monastero di raccolta dei materiali per portare gravi accuse contro di lui, con la speranza per la sua espulsione dalla fine che aveva contribuito a fondare.

Come ha aumentato la sua malattia è stata rimossa al monastero di Ubeda, dove in prima è stata trattata molto unkindly, la sua costante preghiera ", a soffrire e ad essere disprezzati", essendo così letteralmente soddisfatte quasi alla fine della sua vita.

Ma finalmente anche i suoi avversari è venuto a riconoscere la sua santità, e il suo funerale è stato l'occasione di un grande slancio di entusiasmo.

Il corpo, ancora incorrotto, come è stato accertato nel corso degli ultimi anni, è stato rimosso a Segovia, solo una piccola porzione rimanente a Ubeda; c'è stata qualche controversia sul suo possesso.

Uno strano fenomeno, per il quale non soddisfacente spiegazione è stata data, è stata spesso osservata in connessione con le reliquie di San Giovanni della Croce: Francesco de Yepes, il fratello del santo, e dopo di lui molte altre persone che hanno notato l'aspetto E le sue reliquie di immagini di Cristo sulla croce, la Vergine, S. Elia, S. Francesco Saverio, o di altri santi, secondo la devozione dei spettatore.

La beatificazione è avvenuta il 25 gennaio del 1675, la traduzione del suo corpo, il 21 maggio dello stesso anno, e la canonizzazione, il 27 dicembre, 1726.

Lasciò le seguenti opere, che per la prima volta apparve a Barcellona nel 1619.

"La Salita del Monte Carmelo", una spiegazione di alcuni versetti inizio: "In una notte oscura con ansia l'amore infiammato".

Questo lavoro è stato quello di avere composto da quattro libri, ma spezza a metà del terzo.

"The Dark Night of the Soul", un altro la stessa spiegazione di versi, rottura nel secondo libro.

Entrambe queste opere sono state scritte subito dopo la sua fuga dal carcere, e, anche se incompleto, integrano a vicenda, formando un intero trattato di teologia mistica.

Una spiegazione del "Cantico spirituale", (una parafrasi del Cantico dei Cantici) inizio "Dove hai nascosto Thyself?"

Composto da una parte, durante la sua prigionia, e completato e commentati alcuni anni più tardi, su richiesta del Venerabile Anna di Gesù.

Una spiegazione di una poesia che inizia: "O Fiamma viva d'amore", scritto circa 1584 presso l'offerta di Dona Ana de Penalosa.

Alcune istruzioni e precauzioni per le questioni spirituali.

Una ventina di lettere, soprattutto per la sua penitenti.

Purtroppo la maggior parte della sua corrispondenza, tra cui numerose lettere da e per Santa Teresa, è stata distrutta, in parte da lui stesso, in parte durante le persecuzioni a cui cadde vittima.

"Poesie", di cui ventisei sono stati finora pubblicati, e cioè., Venti e le vecchie edizioni, e, recentemente, sei di più, scoperto in parte presso la Biblioteca Nazionale di Madrid, e in parte presso il convento di monache carmelitane a Pamplona.

"Una raccolta di Massime Spirituali" (in alcune edizioni per il numero di cento, e in altri trecentosessantacinque) riescono a malapena a contare come un lavoro indipendente, in quanto essi sono abbattuti dai suoi scritti.

È stato registrato che, durante i suoi studi di S. Giovanni in particolare gustato psicologia; questo è ampiamente corroborata dai suoi scritti.

Egli non fu quella che ci si potrebbe termine uno studioso, ma era intimamente conoscere la "Summa" di S. Tommaso d'Aquino, come quasi ogni pagina delle sue opere dimostra.

Sacra Scrittura egli sembra aver conosciuto dal cuore, ma evidentemente ha ottenuto la sua conoscenza più da meditazione che in sala.

Ma non vi è alcuna traccia di influenza su di lui la mistica di insegnamento dei Padri, l'Areopagita, Agostino, Gregorio, Bernardo, Bonaventura, ecc, Ugo di San Vittore, o la scuola domenicana tedesca.

Le poche citazioni da opere patristica sono facilmente rintracciabili al Breviario o la "Summa".

In assenza di qualsiasi conscia o inconscia influenza dei precedenti mistica scuole, il suo sistema, come quella di S. Teresa, la cui influenza è evidente in tutto, potrebbe essere denominato empirica misticismo.

Hanno entrambi partono dalla propria esperienza, S. Teresa avowedly così, mentre San Giovanni, che parla quasi mai di sé, "inventa nulla" (per citare il Cardinale Wiseman), "non prende in prestito da altri, ma ci dà chiaramente i risultati di La sua esperienza in se stesso e gli altri. Egli vi presenta un ritratto, e non con una fantasia picture. Egli rappresenta l'ideale di colui che è passato, come aveva fatto, attraverso la carriera di vita spirituale, attraverso le sue lotte e le sue vittorie ".

Il suo assioma è che l'anima deve vuoto di sé stessa, al fine di essere riempiti con Dio, che deve essere purificata delle ultime tracce di scoria terrena, prima che sia in grado di diventare uniti con Dio.

In applicazione di questo semplice motto egli mostra la maggior parte senza logica.

Supponendo che l'anima con la quale egli si occupa abitualmente di essere in stato di grazia e di portare avanti al meglio le cose, egli si supera sulla stessa strada che conduce, nel suo parere a Dio, e definisce i suoi occhi aperti prima di un certo numero di ferite, di cui Era del tutto ignoranti, e cioè.

Ciò che riguarda la capitale spirituale peccati.

Fino a quando questi non vengono rimossi (la più formidabile compito), è adatto per essere ammessi a ciò che egli chiama la "notte oscura", che consiste nella purgation passiva, in cui Dio da pesanti processi, in particolare quelli interni, completa e perfeziona ciò che l'anima Aveva iniziato la sua iniziativa.

È ora passivo, ma non inerte, per la presentazione da parte della Divina operazione di co-opera e la misura della sua potenza.

Qui si trova una delle differenze essenziali tra St John's un falso misticismo e quietismo.

La perfetta purgation l'anima e la vita attuale lascia libero di agire con meravigliosa energia: in realtà si potrebbe quasi dire di ottenere una quota di onnipotenza di Dio, come è mostrato nelle meravigliose opere di tanti santi.

Come l'anima emerge dalla notte oscura della sua entrata in piena noonlight descritto nel "Cantico spirituale" e la "Fiamma d'Amore".

San Giovanni conduce alle più alte vette, infatti, fino al punto in cui diventa un "partecipe della natura divina".

E 'qui che la necessità di pulizia del precedente è chiaramente percepito il dolore della mortificazione di tutti i sensi ed i poteri e le facoltà dell' anima di essere ampiamente ripagato dalla gloria che viene ora rivelato in essa.

San Giovanni è stato spesso rappresentato come un personaggio cupo; niente potrebbe essere più falso.

Egli è stato infatti l'estrema austero e con se stesso, e, in certa misura, anche con gli altri, ma entrambi dai suoi scritti e dalle deposizioni di coloro che lo conoscevano, vediamo in lui un uomo traboccante di carità e gentilezza, una mente poetica Profondamente influenzato da tutto ciò che è bello e attraente.

Pubblicazione di informazioni Scritto da Benedetto Zimmerman.

Trascritto da Marie Jutras.

L'Enciclopedia Cattolica, Volume VIII.

Pubblicato 1910.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat, 1 ottobre 1910.

Remy Lafort, STD, Censore.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia

Il miglior vita di San Giovanni della Croce è stato scritto da Girolamo DE SAN JOSÉ (1641), ma, non essendo approvato da parte dei superiori, non è stato inserito nelle cronache degli ordini, e l'autore ha perso la sua posizione di Annalist sul conto di essa.


Inoltre, si veda:


Misticismo


Ordini religiosi


Francescani


Benedettini


Gesuiti


Cistercensi


Trappisti


Christian Brothers


Domenicani


Agostiniani


Fratelli Maristi

Monachesimo


Monache


Frati


Convento


Ministero


Grandi Ordini


Ordini sacri

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a