Santo Stefano

Informazioni generali

Originariamente uno dei sette diaconi o "server" scelto per assistere gli Apostoli, Stefano, d.

AD c.36, divenne un importante predicatore e il primo martire cristiano.

Secondo At 6-7, Stephen's addebito davanti al Sinedrio che gli ebrei avevano persistentemente disobbedito Dio ha tanto enraged suo pubblico ebraico che lui lapidate a morte.

Tratti paralleli con la crocifissione di Gesù fanno la storia di Stephen's morte importante nella tradizione cristiana.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Bibliografia


Simon, Marcel, S. Stefano e la greca e la Chiesa primitiva (1958).


Stephen

Informazioni avanzata

Stephen è stato uno dei sette diaconi, che è diventato un predicatore del Vangelo.

Egli è stato il primo martire cristiano.

Il suo carattere e la storia personale sono registrati in Atti 6.

"Egli si è addormentato" con una preghiera per i suoi persecutori sulle sue labbra (7:60).

Devota uomini lo portò alla sua tomba (8,2).

Era ai piedi del giovane fariseo, Saulo di Tarso, che coloro che lo lapidate cui i loro abiti (comp. Dt. 17:5-7) prima di iniziare il loro crudele lavoro.

La scena Saulo, che poi assistito e ha sentito le parole sembrano avere fatto una impressione profonda e duratura per la sua mente (At 22, 19, 20).

Il discorso di Stefano davanti al sovrano ebraico è il primo scuse per l'universalismo del Vangelo come un messaggio alle genti così come gli ebrei.

E 'il più lungo discorso contenute negli Atti, un posto di rilievo è dato ad esso come a una difesa.

(Easton Illustrated Dictionary)

S. Stefano

Informazioni cattolica

Uno dei primi diaconi e il primo martire cristiano; festa il 26 dicembre.

Negli Atti degli Apostoli, il nome di S. Stefano si verifica per la prima volta in occasione della nomina dei primi diaconi (At 6,5).

Insoddisfazione in merito alla distribuzione delle elemosine da parte della comunità del fondo di aver sorte nella Chiesa, sette uomini sono stati appositamente selezionati e ordinati dagli Apostoli di prendersi cura del temporale sollievo dei membri più poveri.

Di questi sette, Stefano, è il primo di cui il più noto e.

Stephen's vita precedente a questo appuntamento rimane per noi quasi del tutto al buio.

Il suo nome è greco e suggerisce egli è stato un grecista, vale a dire, uno di quei Giudei che era nato in qualche terra straniera e la cui lingua madre è stato greco, ma in base a un quinto secolo, la tradizione, il nome era solo una Stephanos equivalente greco per L'aramaico Kelil (Syr. kelila, corona), che può essere il protomartire e il nome originale era iscritto su una lastra trovato nella sua tomba.

Sembra che Stephen non era un convertito, per il fatto che Nicolas e 'l'unico dei sette designato come tale rende quasi certo che gli altri erano ebrei dalla nascita.

Stephen, che è stato un allievo di Gamaliel volte è desumibile dal suo grado di difesa davanti al Sinedrio, ma questo non è stato dimostrato.

Né possiamo sapere quando e in quali circostanze è diventato un cristiano, ma è dubbio che la dichiarazione di S. Epifanio (Haer., xx, 4) numerazione Stephen tra i settanta discepoli è meritevole di qualsiasi credibilità.

Il suo ministero di diacono, sembra essere stata in gran parte tra il grecista converte con il quale gli Apostoli sono stati in prima conoscono meno, e il fatto che l'opposizione si è incontrato con sorti nelle sinagoghe della "Libertines" (probabilmente i figli di ebrei presi in cattività A Roma da Pompeo nel 63 aC, e liberato da qui il nome Libertini), e "dei Cyrenians, e del Alexandrians, e di loro che erano di Cilicia e in Asia" dimostra che di solito ha predicato tra gli ebrei ellenistico.

Che era eminentemente pre installato per quel lavoro, la sua capacità e carattere, che l'autore degli Atti si sofferma su così ardentemente, sono la migliore indicazione.

La Chiesa ha avuto, selezionando per lui un diacono, pubblicamente riconosciuto in lui un uomo "di buona reputazione, pieni di Spirito Santo e di saggezza» (At 6,3).

Egli è stato "un uomo pieno di fede e di Spirito Santo" (vi, 5), "pieno di grazia e di fortezza" (vi, 8); la sua oratoria non comune poteri e unimpeachable logica nessuno è stato in grado di resistere, tanto In modo che i suoi argomenti per la carica di energia della Divina autorità della Scrittura Dio aggiunto il peso dei "grandi prodigi e segni" (vi, 8).

Come grande è stato l'efficacia di "la saggezza e lo spirito che ha parlato" (vi, 10), ancora non poteva piegare le menti dei disposti; a questi la forza predicatore è stato fatalmente a diventare ben presto un nemico.

Il conflitto scoppiò quando la cavillers delle sinagoghe "dei Libertines, e del cirenei, e del Alexandrians, e di loro che erano di Cilicia e in Asia", che aveva contestato Stefano di una controversia, è uscito completamente discomfited (vi , 9 10); orgoglio ferito hanno infiammato il loro odio che suborned falsi testimoni a testimoniare che "avevano sentito parlare di lui parole di bestemmia contro Mosè e contro Dio" (vi, 11).

Nessun addebito potrebbe essere più apt risvegliare la malavita, la rabbia degli antichi e gli scribi era stato già acceso dal primo relazioni della predicazione degli Apostoli.

Stephen è stato arrestato, non senza qualche violenza sembra (parola greca synerpasan implica tanto), e trascinato davanti al Sinedrio, dove è stato accusato di dire che "Gesù di Nazaret è distruggere questo luogo [tempio], e deve cambiare il Tradizioni che Mosè consegnato per noi "(vi, 12, 14).

Stephen aveva alcun dubbio con la sua lingua dato alcuni motivi per l'accusa, il suo accusatori apparentemente in twisted l'offensiva di esprimersi a lui attribuito una dichiarazione che "il più forte non dimora in case fatte da mani" (vii, 48), alcuni menzione di Gesù Preannunciando la distruzione del Tempio e alcuni inveighing contro la recinzione burthensome tradizioni circa la legge, o meglio il asseveration così spesso ripetuto dagli Apostoli che "non vi è in nessun altro salvezza" (cfr iv, 12), la legge non escluso, ma Gesù.

Tuttavia, questo può essere, accusa la sinistra di lui unperturbed e "tutto ciò che sedeva nel consiglio ... visto il suo volto, come se fosse stata il volto di un angelo" (vi, 15).

La risposta di Stefano (At 7), è stato un lungo considerando della misericordia di Dio nei confronti di Israele nel corso della sua lunga storia e del ungratefulness da cui, in tutto, Israele rimborsati queste misericordie.

Questo discorso conteneva molte cose spiacevoli agli ebrei orecchie, ma la conclusione di accusa per aver tradito e ucciso il Giusto cui provengono i profeti avevano preannunciato, ha provocato la rabbia di un pubblico costituito non di giudici, ma di nemici.

Quando Stephen "guardare sempre al cielo, vide la gloria di Dio e Gesù che stava alla destra di Dio", e ha detto: "Ecco, io contemplo i cieli aperti e il Figlio dell'uomo in piedi alla destra di Dio "(Vii, 55), che correva con violenza su di lui (vii, 56), e lui espressi fuori dalla città per lapidarlo a morte.

Stephen's lapidazione non appare nella narrazione degli Atti come un atto di violenza mob, ma deve essere stato considerato da coloro che hanno preso parte come la realizzazione di legge.

Secondo la legge (Levitico 24,14), o almeno la sua interpretazione di consueto, Stephen era stata presa fuori dalla città; personalizzato richiesto che la persona che deve essere lapidata essere posto su una elevazione da dove con le sue mani è stato vincolato ad essere gettato Giù.

Era più probabile, mentre questi erano in corso i preparativi che, "caduta in ginocchio, ha gridato a gran voce, dicendo:" Signore, non gettare questo peccato per la loro carica "(vii, 59). Frattempo i testimoni, le cui mani Deve essere il primo della persona condannata dalla loro testimonianza (Deuteronomio 17,7), sono stati, che stabilisce le loro vesti ai piedi di Saulo, che potrebbe essere più pronti per il compito devoluto su di loro (vii, 57). L'orante è stata martire Buttato giù, e mentre i testimoni sono stati spinta su di lui "una pietra quanto più poteva trasportare due uomini", è stato sentito pronunciare questa suprema preghiera: "Signore Gesù, accogli il mio spirito" (vii, 58). Non tutte le Persone presenti, casting pietre su di lui, si rende conto che il loro sangue è stato sparso il primo seme di una vendemmia che è stata a coprire il mondo.

I corpi di uomini sono stati lapidati a morte per essere sepolto in un luogo designato dal Sinedrio.

Se in questo caso il Sinedrio ha insistito sul suo diritto non può essere affermato, in ogni caso, "gli uomini devoti" - se cristiani o ebrei, non ci ha detto - "ha preso per i funerali di Stefano, e reso grande lutto su di lui" ( VII, 2).

Per secoli la località di St Stephen's tomba è stato perso di vista, (415) fino a un certo sacerdote di nome Luciano appreso dalla rivelazione che il sacro corpo era in Caphar Gamala, una certa distanza, a nord di Gerusalemme.

Le reliquie sono state poi exhumed e portato prima alla chiesa del Monte Sion, poi, nel 460, per la basilica eretta da Eudocia al di fuori della Porta di Damasco, sul luogo dove, secondo la tradizione, la lapidazione abbia avuto luogo (il parere che il Scena del martirio di Santo Stefano era a est di Gerusalemme, vicino alla Porta di chiamata dal St Stephen's Gate, è inaudito fino al XII secolo).

Il sito della basilica Eudocian è stato identificato una ventina di anni fa, e di un nuovo edificio è stato costruito sulla vecchia fondamenta dalla Padri Domenicani.

L'unica fonte di prima mano informazioni sulla vita e la morte di Santo Stefano è il libro degli Atti degli Apostoli (6:1-8:2).

Pubblicazione di informazioni scritte da Charles L. Souvay.

Bonnie trascritto da A. Brooks.

L'Enciclopedia Cattolica, volume XIV.

Pubblicato 1912.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat, 1 ° luglio 1912.

Remy Lafort, STD, Censore.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a