annichilazionismo

Informazioni avanzate

La parola viene dal latino nihil, "niente", ed esprime la posizione di coloro che ritengono che alcuni, se non tutte, le anime umane cesserà di esistere dopo la morte.

Come osservato da Warfield, questo punto di vista può assumere tre forme principali: (1) che tutti gli esseri umani inevitabilmente cessano di esistere del tutto a morte (materialista); (2) che, mentre gli esseri umani sono naturalmente mortale, Dio imparte a redenti il dono di immoralità e consente il resto dell'umanità a sprofondare nella nulla (condizionato immortalità); (3) che l'uomo, essere creato immortale, compie il suo destino nella salvezza, mentre il reprobates rientrano in inesistenza o attraverso un atto diretto di Dio o attraverso l'effetto corrosivo del male (annihilationism corretto).

La distinzione tra conditionalism e annihilationism, come indicato sopra, è spesso non rispettato, e questi due termini sono comunemente usati come sinonimi pratico.

Una quarta forma di advocacy l'ultimo di estinzione del male è l'opinione che Dio finalmente riscattare tutti gli esseri razionali (universalismo).

Nel corso nei confronti di tutte le posizioni sopra, storico ortodossia ha sempre sostenuto che entrambe le anime umane saranno eternamente sopportare e che il loro destino è irrevocabilmente sigillati a morte.

La questione se o non l'uomo è naturalmente immortale riguarda l'oggetto di immortalità.

Il presente articolo sarà limitato ad enunciare e valutare brevemente i principali elementi di prova avanzati a sostegno della cessazione dei malvagi.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Dio solo, è sollecitato, ha l'immortalità (1 Tim. 6:16; 1,17).

Questo argomento, se prova nulla, dimostra troppo.

Infatti, che Dio solo ha immortalità in se stesso può e non comunica ad alcune delle sue creature.

Immortalità, è sollecitato, è rappresentata come un dono speciale collegato con la redenzione in Gesù Cristo (Rm 2:7; 1 Cor. 15:53 - 54; 2 Tim. 1,10).

Lo stesso si può dire della vita, o la vita eterna (Giovanni 10:28; Rom. 6:22 - 23; Gal. 6,8; ecc.)

E 'scontato che liberamente in tutti i passaggi di vita e di immortalità sono rappresentati come il privilegiato possesso dei redenti, ma è sostenuto che queste connessioni in questi termini non rappresenta soltanto l'esistenza, ma piuttosto connotare esistenza nel compimento gioioso di uomo alto destino in vera comunione con Dio (Giovanni 17:3).

Cessazione di esistenza, è sollecitato, è implicito in vari scritturale condizioni applicate al destino dei malvagi, come ad esempio la morte (Rm 6:23; James 5:20; Rev 20:14; ecc), distruzione (Matt . 7:13; 10:28; 1 Ts. 1:9, ecc), perire (Giovanni 3:16, ecc.)

Ma queste espressioni non implica in modo molto completo annientamento come privazione di qualche elemento essenziale per normale esistenza.

Morte fisica non significa che anima o di corpo svanisce, ma piuttosto che un anormale separazione avviene che tronca la loro naturale rapporto di Dio fino al tempo nominato.

Morte spirituale, o la "seconda morte" (Rev. 20:14, 21:8), non significa che l'anima o di personalità in nonbeing decade, ma piuttosto che sia in ultima analisi, e, infine, che privato della presenza di Dio e la comunione con lui che è il capo della fine l'uomo e per l'essenziale condizione di esistenza utile.

Di essere priva di esso è a perire, per essere ridotto a totale insignificanza, a sprofondare nella futilità abissale.

L'automobile è detto di essere distrutto, rovinato, distrutto, non solo quando i suoi elementi costitutivi sono stati fusi o dispersi di distanza, ma anche quando sono stati danneggiati in modo distorto e che l'automobile è diventata completamente inservibile.

E 'incompatibile con l'amore di Dio, essa è invitata, per consentire a qualsiasi delle sue creature a subire per sempre in tormento.

Inoltre, il mantenimento del male, avrebbe qualche spazio di permanente sconfitta per la sovranità divina, un angolo buio marring perennemente la gloria del suo universo.

Queste considerazioni non sono prive di peso, e una risposta completa può non essere possibile allo stato attuale delle nostre conoscenze.

Non sono adjudged di ortodossia tradizionale come sufficienti a rovesciare il notevole peso di scritturale elementi di prova per l'effetto che i malvagi verranno spediti ad infinite consapevole dolore.

Questo risulta dai termini "fuoco inestinguibile" (Isa. 66:24; Matt. 3:12; Lc 3,17), o "che non deve essere quenched" (Marco 9:43, 45), il worm che " dieth non "(Isa. 66:24; Marco 9:44, 46, 48)," l'ira di Dio abideth su di lui "(Giovanni 3:36), così come l'uso di" eterno "o" per sempre, "Applicabili alle catene, disprezzo, distruzione, incendio o di bruciore, pena, tormento (Isa. 33:14; Ger. 17:4; Dan. 12:2; Matt. 18:8; 25:41, 46; 2 Ts. 1:9; Jude 6 - 7; Rev 14:11, 19:3; 20:10).

E 'degno di nota che, in biblico record, quelli che ha parlato di più di futuro, nella sua pena irrevocabile finalità sono Gesù e l'apostolo Giovanni, la stessa che quelli rappresentati anche la maggior parte glowingly la suprema gloria di Dio, l'amore e la incrollabile certezza della sua ultimo trionfo.

R Nicole


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


BB Warfield, SHERK, I, 183 - 86; GC Joyce nel suo E. A sostegno di annihilationism: H Constable, la durata e la natura delle future Punishmen; CH Hewitt, Un classbook in Eschatology; E Lewis, la vita e l'immortalità; FL Piper , Conditionalism.

In opposizione a annihilationism: H Buis, la dottrina della pena eterna; R Garrigou - Lagrange, la vita eterna; Wgt Shedd, Teologia Dogmatica, II.

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a