Agostiniani

INFORMAZIONI GENERALI

Agostiniani sono membri di varie cattolica romana comunità religiose di uomini e di donne che seguono la Regola di S. Agostino, un codice di regole per la vita monastica in origine redatto da S. Agostino di Ippona (354-430).

I due principali gruppi di Agostiniani sono gli agostiniani (Austin) Canoni - o Canonici Regolari di Sant'Agostino - risalente al 11 ° secolo, e la agostiniani eremiti o Frati, istituito da Papa Alessandro IV nel 1256.

La tradizionale garb di Agostiniani è una tunica nera, un corto mantello, e una tonaca.

Famoso Agostiniani includere Martin Lutero, nella sua precoce carriera, e il genetista Gregor Mendel.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Bibliografia


Lawless, George, Agostino di Ippona e la sua regola monastica (1987).

Eremiti di S. Agostino

Informazioni cattolica

(Generalmente chiamata Agostiniani e non deve essere confuso con il agostiniana Canoni).

Un ordine religioso che nel XIII secolo combinato più monastica in una società, sotto questo nome.

L'ordine ha fatto molto per estendere l'influenza della Chiesa, di propagare la fede, e per far progredire l'apprendimento.

FONDAZIONE

Come è noto, S. Agostino di Ippona, prima con alcuni amici e dopo, come vescovo, con il suo clero, ha portato una comunità monastica vita.

Sono stati i voti non sono obbligatorie, ma il possesso della proprietà privata è stata vietata.

Il loro modo di vita ha portato ad altri di imitarli.

Le istruzioni per l'orientamento sono stati trovati in diversi scritti di S. Agostino, in particolare nel "De opere monachorum" (PL, XL, 527), di cui gli antichi codici di regularum l'ottavo o nono secolo come "La Regola di S. Agostino" .

Epistola ccxi, altrimenti CIX (PL, XXXIII, 958), contiene i primi "agostiniana Regola per le Monache"; Epistolae ccclv e ccclvi (PL, XXXIX, 1570) "De moribus clericorum".

Le istruzioni contenute nel presente documento ha costituito la base dello Stato, che, in conformità con il decreto del Sinodo in Laterano, nel 1059, è stata adottata dalla canoni desiderosi di praticare un regime comune di vita apostolica (Holstenius, "Codex regularum", II, Roma, 1661, 120).

Verso il titolo di "Canonici Regolari di Sant'Agostino".

Più tardi, molti monastica società e confraternite, in particolare in Italia, ha adottato la Regola agostiniana, volontariamente o di comando del papa, senza, tuttavia, rinunciare a determinate peculiarità di vita e di vestire introdotte dal fondatore, o tramandate di costume.

Queste differenze ha portato alla loro confuso con altri ordini (ad esempio, i Frati Minori) e ha dato luogo a litigi.

Per porre rimedio a questi mali e per garantire l'armonia e di unità tra le varie congregazioni religiose, il Papa Alessandro IV cercato di unire in un unico ordine.

A tal fine egli comandò che due delegati da inviare a Roma da ciascuno dei monasteri eremita, per discutere, sotto la presidenza del Cardinale Richard dei Santi Angeli, la questione di unione.

La prima riunione dei delegati si è svolto il primo di marzo, 1256, e portato in una unione.

Lanfranc Septala di Milano, Priore del Bonites, è stato nominato il primo prima-generale del nuovo ordine.

Un abito nero uniforme è stata adottata, e le doghe in precedenza effettuato dalla Bonites per distinguerle dalle Frati Minori sono state evitate.

La Bolla "Licet Ecclesiae Catholicae", rilasciato il 4 maggio, 1256 (Bullarium Taurinense, 3a ed., 635 metri quadrati), ratificato questi procedimenti e può essere regaraded come fondamento-Carta dell ' "Ordo Eremitarum S. Augustini"; inoltre, il papa ha comandato che tutti i monasteri eremita che aveva inviato non delegati, deve essere conforme al recente elaborato Costituzioni.

Estensione dell 'ordine

La Bolla "Licet Ecclesiae Catholicae" cita l'eremita conventi che era stata invitata a prendere parte ai lavori a Roma, nel 1256, che ha portato all'Unione.

"Quaedam [domus] S. Guillelmi, quaedam S. Augustini ordinum, nonnullae autem Fratris Joannis Boni, aliquae vero de Fabali, aliae vero de Britinis".

-- In base a questa dichiarazione, l'originale rami della eremiti sono stati: (1) La Williamites fondata da S. Guglielmo di Maleval poco prima della sua morte nel 1157.

Da questa Congregazione sorsero altri due, le principali case di essere a Stabulum Rodis, nella valle di Maleval, e al Fabali sul Monte Fabali.

Il modo di vita, inizialmente molto gravi, è stata mitigata da Papa Gregorio IX, sotto i quali la maggioranza dei monasteri Williamite ha adottato la Regola di S. Benedetto.

Quando questi sono stati richiesti dalla Bolla "Licet Ecclesiae Catholicae" ad aderire al nuovo ordine, che ha sollevato obiezioni e ottenuto un divieto di scambiare la regola benedettina per il mite uno degli Agostiniani.

(Vedere Guil. De Waha, "Explanatio vitae S. Guillelmi Magni", ecc, 1693; "Acta Sanct. Boll.", Febbraio, II, 450 ss.; "Kirchenlex.", 2a ed., XII, 1609 ss .) (2) Diversi case di non specificato l'ordine di S. Agostino, con sede principalmente in Italia, e che fanno separata congregazioni.

A questi appartengono gli eremiti della Santissima Trinità in Toscana, che era già stata unita in una congregazione agostiniana di Papa Innocenzo IV, nel 1243, con il Cardinale Richard per un protettore, e con le indulgenze concesse a coloro che hanno visitato le loro chiese (nel 1244) .

(3) Il Bonites, così chiamata dal loro fondatore, il beato Giovanni Buoni, un membro della famiglia Buonuomini, nato circa 1168 a Mantova.

Egli ha vissuto un eremita la vita a Cesena, e morì nella sua città natale nel 1249 (Lodi, "Vita e Miracoli del b. Giov. Buoni", Mantova, 1591; "Acta SS. Boll.", Ottobre, IX, 693 sq .).

Per l'anno 1256 il Bonites possedeva undici monasteri e ha dato il primo generale a Ordine agostiniano (vedi sopra).

(4) La Brittinians (Brictinians), così chiamata dal loro più antica fondazione, quella di San Blasius de Brittinis, vicino a Fano, nel quartiere di Ancona.

Molte congregazioni, come ad esempio i Fratelli della Penitenza di Cristo (Saccati, o "Sack-portatori"), le fondamenta di Durandus di Huesca (Osca), e quelle dei "Poveri cattolici", uniti con il Bonites.

La Eremiti di S. Agostino si diffuse rapidamente, in parte perché non si irradiano da un unico genitore monastero, e in parte perché, dopo conflitti violenti nel preesistente congregazioni, la vita attiva è stato infine adottato dal maggior numero di comunità, seguendo l'esempio dei Frati Minori e Domenicani.

Per la Brittinians solo, nel 1260, è stato concesso il permesso di continuare a seguire la vita contemplativa.

Pochi anni dopo la riorganizzazione degli agostiniani Ordine, Eremita monasteri sorti in Germania, Francia e Spagna.

Germania possedeva presto quaranta, molti di loro grandi e importanti, come ad esempio quelli a Magonza, Würzburg, Worms, Norimberga, Spira, Strasburgo, Ratisbona, tutte costruite tra il 1260 e il 1270.

Già nel l'anno 1299, la Provincia della Germania è stata suddivisa in quattro sub-provinciali: la Rhenish-sveva, di Colonia, della Baviera, e il sassone.

Al periodo della sua prosperità greates l'ordine possedeva 42 province e 2 vicariati numerazione 2000 monasteri e circa 30000 membri.

(Cf. agosto Lubin, "Orbis Augustinianus sive conventuum O. Erem. Chorographica SA et topographica descriptio", Parigi, 1659, 1671, 1672.)

Condizione di presentare l'ordine

Dal XVI secolo l'ordine, a causa di molteplici cause, in particolare per la Riforma, ha perso il numero di monasteri.

Durante la Rivoluzione francese la maggior parte dei 157 monasteri sono stati distrutti, così come tutti i monasteri della Discalced agostiniani eremiti.

La secolarizzazione della case religiose in Germania, Austria, Italia e portato grandi perdite.

Nel 1835, su un totale di 153 in Spagna, 105 sono stati soppressi.

I monasteri agostiniani in Messico sono stati soppressi nel 1860, in Russia, nel 1864, nel Regno di Hannover, nel 1875.

Isole delle Filippine, tuttavia, subito pesanti perdite, nel corso della disturbi del 1896.

Di qui l'Ordine agostiniano di oggi è solo un decimo dei monasteri che essa posseduto al momento della sua più grande prosperità.

Senza contare il Discalced Agostiniani, l'ordine comprende 19 province, 2 commissariates, 2 congregazioni, e 60 monasteri di grandi dimensioni (con 6 o più padri), per tutti, compresi i residence e stazioni di missione, 275 fondazioni, con 2050 membri (sacerdoti, clericale novizi , E fratelli laici).

Queste province, secondo il "Catalogus fratelli O. Erem. S. Augustini" (Roma, 1908) sono: --

Provincia Romana (Roma), con 13 conventi.

Provincia Picena (a nord-est Italia), con 16 conventi.

Castellae provincia (Spagna), con 5 collegi e 2 residenze (S. tedesco e Cabo Rojo) a Porto Rico.

Hollandica provincia, con 6 conventi.

Provincia Belgica, con 3 conventi.

Umbriae provincia, con 9 conventi.

Provincia Bavarico-Germanica et Polonica, con 7 conventi in Baviera, 1 in Prussia, e 1 in Galizia austriaca.

Bohemiae provincia, con 7 conventi in Boemia.

Commissariatus Neapolitanus, con 2 conventi.

Commissariatus Siculo, con 8 conventi in Sicilia.

Etruriae provincia, con 5 conventi.

Hiberniae provincia, con 12 conventi in Irlanda (Dublino, Galway, Cork, Limerick, Drogheda, Callan, Dungarvan, New Ross, Fethard, Ballyhaunis, Clonmines, e Orlagh), 3 in Inghilterra (Hoxton, West Kensington, e Hythe), 3 in Australia (Echuca, Rochester, e Kyabram), e 1 in Italia (San Patrizio, Roma).

Liguriae provincia, con 5 conventi.

Provincia Michoacanensis (Messico), con 10 conventi, 16 vicariati o parrocchie, e 1 cappellania.

Provincia SS.

Nominis Jesu Insularum Philippinarum.

Questo comprende 2 residenze a Madrid, il Real Colegio a Valladolid; altri 4 residenze e 7 conventi in altre parti della Spagna; un procuratore della casa (domus procurationis) a Roma, 3 conventi e 10 parrocchia residenze nelle Filippine; un procuratore casa e 6 missione in Cina; collegio uno e cinque case della Repubblica di Colombia, 1 convento, 3 collegi, e 3 stazioni di missione in Perù; un procuratore della casa e altre 16 case (di cui 1 seminario diocesano) in Brasile, 5 collegi, 1 scuola , E 4 altre case in Argentina.

Provincia S. Michaelis Quitensis (Ecuador), con 3 conventi.

Provincia Mexicana SS.

Nominis Jesu (Messico), con 6 conventi e 7 vicariati.

Provincia chilensis (Cile), con 6 conventi e 1 casa.

Provincia melitensis (Malta), con 3 conventi.

Provincia S. Thomae uno Villanova in Statibus Faederatis Americae septentrionalis (Stati Uniti d'America) comprende, oltre al collegio di Villanova, in Pennsylvania, e quella di S. Agostino, a L'Avana, Cuba, 9 conventi e 11 case.

Matritensis Provincia SS.

Cordis Jesu (Spagna), con 2 cappelle a Madrid, un convento e 2 scuole nel Escorial, 1 ogni collegio a Palma (Maiorca), Guernica, e Ronda, e una scuola a Portugalete.

Congregatio S. Joannis annuncio Carbonariam (Napoli), con 4 conventi.

Congregatio S. Mariae de Nemore Siciliae (Sicilia), con 2 conventi.

I conventi di S. Tommaso, a Alt Brünn, Moravia, e di Nostra Signora del Buon Consiglio, Philadelphia, Stati Uniti d'America sono immediatamente soggette all'obbligo generale di Ordine agostiniano.

La casa del capo l'ordine è il Collegio Internazionale di S. Monica a Roma, Via S. Uffizio n. 1.

E 'anche la residenza del generale dell' ordine (prima generalis) e della Curia generale.

Un altro monastero agostiniano di eremiti a Roma è quella di S. Augustinus de Urbe, istituito nel 1483, vicino alla chiesa di S. Agostino, in cui i resti di S. Monica, la madre se S. Agostino, sono stati depositati quando sono stati portati da Ostia per l'anno 1430.

Questo, già il principale monastero dell'ordine, è ora occupato dal Ministero della Marina, e la Padri Agostiniani che servire la chiesa conserva solo una piccola parte di loro ex proprietà.

Un altro convento agostiniano a Roma è S. Maria de Populo de Urbe.

Nel 1331 Papa Giovanni XXII aveva nominato il agostiniani eremiti custodi della tomba di S. Agostino nella Chiesa di S. Pietro in Ciel d'Oro a Pavia.

Essi sono stati spinti verso 1700, e sono fuggiti a Milano.

Il loro monastero di essere distrutto nel 1799, e la chiesa dissacrato, i resti di S. Agostino sono stati ripresi a Pavia e collocato nella sua cattedrale.

In tempi recenti la chiesa di S. Pietro è stata restaurata, e il 7 ottobre, 1900, il corpo del santo è stato rimosso dalla cattedrale e sostituito a San Pietro - un evento commemorato in una poesia di Pope Leo XIII.

Agostiniani sono ancora in possesso della loro antica chiesa di S. Pietro.

Movimenti di riforma

Nel XIV secolo, a causa di diverse cause, come ad esempio la mitigazione dello Stato, o mediante l'autorizzazione del papa, o attraverso una diminuzione di fervore, ma soprattutto in conseguenza della peste e il Grande scisma d'Occidente, la disciplina è diventata rilassato nel Agostiniani monasteri; di conseguenza, è apparso che i riformatori sono stati ansiosi di ripristinarlo.

Questi sono stati i riformatori stessi Agostiniani e istituito diversi riformata congregazioni, che hanno ciascuno un proprio vicario generale (-vicarius generalis), ma tutti sotto il controllo del generale dell'ordine.

La più importante di queste congregazioni dei "regolari Observants" sono stati quelli di Illiceto, nel quartiere di Siena, fondata nel 1385, dopo aver 12 e, successivamente, 8, conventi; di San Giovanni annuncio Carbonariam (fondata c. 1390), dopo aver 14 conventi, di cui 4 ancora esistono; di Perugia (1491), con 11; la Congregazione Lombarda (1430), 56; la Congregazione delle Rispetto spagnolo (1430), che dal 1505 ha composto tutte le castigliano monasteri; di Monte Ortono vicino a Padova (1436), dopo aver 6 conventi; della Beata Vergine a Genova, detto anche Madonna della Consolazione (c. 1470), 25; della Puglia (c. 1490), 11; tedesca, o Saxon, Congregazione (1493 ) (Vedi paragrafo successivo); la Congregazione delle Zampani in Calabria (1507), 40; la Congregazione della Dalmazia (1510), 6; la Congregazione delle Colorites, o di Monte Colorito, la Calabria (1600), 11; di Centorbio in Sicilia (1590), 18 (attualmente 2, che costituiscono la Congregazione di S. Maria de Nemore Siciliae); di "Little Agostiniani" di Bourges, Francia (c. 1593), 20; del spagnolo, italiano, francese e congregazioni di Discalced, o Barefooted, Agostiniani (vedi sotto), e la Congregazione del Bosco in Sicilia stabilito per l'anno 1818 e di aver 3 conventi.

Tra queste congregazioni riformata, oltre a quelle dei Barefooted Agostiniani, la più importante è stato il tedesco (Saxon) Congregazione.

Come in Italia, Spagna e Francia, le riforme erano state avviate già nel XV secolo nelle quattro province esistenti tedesco dal 1299.

Johannes Zachariae, un monaco agostiniano di Eschwege, Provinciale dell'Ordine dal 1419-1427, e professore di teologia presso l'Università di Erfurt, ha iniziato una riforma nel 1492.

Andreas Proles, prima di Himmelpforten il monastero, vicino a Wernigerode, adoperò per introdurre le riforme del Padre Heinrich Zolter nel maggior numero di monasteri agostiniani possibile.

Proles, con l'aiuto di Padre Simon Lindner di Norimberga e di altri zelanti Agostiniani, indefatigably lavorato fino alla sua morte, nel 1503, di riforma del sassone monasteri, anche chiamando in aiuto del righello secolare del paese.

Come il risultato dei suoi sforzi, il tedesco, o Saxon, Riformata Congregazione, riconosciuta nel 1493, comprende quasi tutti i più importanti dei conventi agostiniani eremiti in Germania.

Johann von Staupitz il suo successore, come vicario della congregazione, seguito le sue orme.

Staupitz era stato prima a Tubinga, poi a Monaco di Baviera, e aveva preso una parte di rilievo nel fondatori l'Università degli Studi di Wittenberg nel 1502, di cui divenne professore di teologia e il primo decano di tale facoltà.

Egli ha continuato a riformare l'ordine con lo zelo di Proles, così come nel suo spirito e con i suoi metodi.

Egli ha raccolto le "Constitutiones fratelli eremitarum S. agosto. Apostolicorum annuncio privilegiorum formam pro Reformatione Alemanniae", che sono state approvate in un capitolo tenutosi a Norimberga nel 1504.

Una copia stampata di questi è ancora da vedere nella Biblioteca Universitaria di Jena.

Sostenuta dal Generale dell'Ordine, Egidio Canisio, ha ottenuto un breve papale (15 marzo, 1506), la concessione di indipendenza sotto la loro vicario generale per la riforma della tedesca congregazioni e inoltre, il 15 dicembre, 1507, una bolla papale il comandante unione dei Saxon provincia con il tedesco Congregazione dei Regolari Observants.

Tutti i conventi agostiniani della Germania settentrionale sono stati, in conformità con il presente decreto, per diventare parti di regolare osservanza.

Ma quando, nel 1510, Staupitz comandato tutti gli eremiti di sassone provincia di accettare la regolare osservanza, a pena di essere puniti come ribelli, e per gli obbediscono così come il generale dell'ordine, e, il 30 settembre, pubblicato papali Toro a Wittenberg, sette conventi rifiutato di obbedire, tra i quali quello di Erfurt, di cui Martin Lutero è stato membro.

In realtà, Luther sembra essersi recato a Roma in questa occasione come un rappresentante del ribelle monaci.

In conseguenza di questo appello a Roma, il consolidamento non ha avuto luogo.

Staupitz inoltre continuato a favore di Lutero anche dopo questo.

Avevano conoscere a Erfurt, nel corso di una visita, e Staupitz è stato responsabile per la citazione di Lutero a Wittenberg nel 1508; anzi, anche dopo 1517 ha intrattenuto amichevoli sentimenti di Lutero, la sua ricerca su di un procedimento come diretta solo contro gli abusi.

Da 1519 a poco a poco si voltò le spalle da Lutero.

Staupitz rassegnato le dimissioni il suo ufficio di vicario generale della congregazioni tedesco nel 1520.

Padre Wenzel Link, predicatore a Norimberga, ex professore e decano della facoltà teologica a Wittenberg, che è stato eletto il suo successore, di esprimere il lotto con Lutero, le cui opinioni sono state approvate in un capitolo della provincia sassone terrà nel mese di gennaio, 1522, a Wittenberg .

Nel 1523 le dimissioni Link suo ufficio, è diventato un predicatore luterano a Altenberg, dove ha introdotto la Riforma e sposato, e nel 1528 è andato come predicatore a Norimberga, dove morì nel 1547.

L'esempio di Lutero e Link è stata seguita da molti Agostiniani della provincia sassone, in modo che i loro conventi sono stati più e più abbandonato, e che di Erfurt ha cessato di esistere nel 1525.

Il tedesco case che sono rimasti fedeli uniti con la Congregazione Lombarda.

Ci sono state, tuttavia, molti Agostiniani in Germania che da loro scritti e le loro prediche opposto alla Riforma.

Tra di loro Bartholomäus Arnoldi di Usingen († 1532 a Würzburg), per trenta anni professore a Erfurt e una delle insegnanti di Lutero, Johannes Hoffmeister († 1547), Wolfgang Cappelmair († 1531), e Konrad Treger († 1542) .

La DISCALCED Agostiniani

(Talvolta chiamato il Barefooted Agostiniani, o agostiniana Recollects) Più fortunati da quella del tedesco (Saxon) è stata la provincia di riforma dell 'ordinanza iniziato in Spagna nel XVI secolo, che ha esteso thense in Italia e in Francia.

All'origine di questa riforma è stata di p. Thomas Andrada, successivamente chiamato Tommaso di Gesù.

Nato a Lisbona, nel 1529, è entrato nel Ordine agostiniano nel suo quindicesimo anno.

Anche se aiutata nel suo sforzo di riforma da parte del Cardinale Henry Infante di Portogallo, e il suo insegnante, Luigi di Montoya, i suoi piani sono stati in prima ostacolata dalla esitazioni dei suoi fratelli, poi con la sua prigionia tra i Mori (1578), in occasione della crociata del giovane re Sebastiano del Portogallo, e da ultimo con la sua morte in carcere che ha avuto luogo il 17 aprile, 1582.

Il celebre poeta e studioso Fray Luis Ponce de León († 1591), del monastero agostiniano a Salamanca, ha assunto l'opera di Tommaso d'Andrada.

Nominato professore di teologia presso l'Università di Salamanca nel 1561, ha intrapreso la revisione delle costituzioni del suo ordine e nel 1588 Padre Díaz, con il sostegno di Philip II, con sede in Talavera il primo monastero di spagnolo regolare Osservanza.

In breve tempo molti nuovi monasteri di Discalced Agostiniani sorti in Spagna e sono stati seguiti da altri in colonie spagnole.

Nel 1606 Philip III spedito alcuni Discalced Agostiniani alle Filippine dove, come già nel 1565, Fray Andrés de Urdaneta, il noto navigatore e cosmografo (cfr. "La Ciudad de Dios", 1902; "Die katholischen Missionen", 1880 , Pp. 4 ss.), Aveva fondato la prima missione sulla stazione isola di Cebú.

Nel giro di pochi anni, molte stazioni di missione il Discalced Agostiniani sorti nei principali luoghi sulle isole e messo a punto un grande successo l'attività missionaria.

Nel 1622 Pope Gregory XV consentito l'erezione di un apposito Congregazione per la Discalced, con il suo vicario generale.

Questa Congregazione comprendeva quattro province: tre in Spagna e la provincia filippina, a cui è stato poi aggiunto che del Perù.

Quando il Discalced Agostiniani in Spagna sono stati sia messo a morte o obbligati a fuggire, durante la rivoluzione del 1835, hanno continuato a prosperare nelle Filippine e in Sud America.

In Italia, Padre Andrés Díaz ha introdotto la riforma della congregazioni nel 1592, la prima casa è quello di Nostra Signora degli Ulivi, a Napoli, che è stato presto seguito da altri a Roma e altrove.

Già nel 1624 Pope Urban VIII consentito la divisione italiana di congregazioni di Barefooted Agostiniani in quattro province (più tardi, nove).

Nel 1626 una casa di questa Congregazione è stata fondata a Praga e un altro a Vienna, nel 1631, di cui Abramo celebrata la Santa Clara uno stato membro nel XVIII secolo.

In Francia, François Amet Padri e Matteo di S. Francesca, di Villar-Benoit, completata la riforma dell 'ordinanza nel 1596.

La Congregazione francese di Discalced Agostiniani comprendeva tre province, di cui tutte le case sono state distrutte durante la Rivoluzione Francese.

Come il solo convento agostiniano di Calced eremiti, S. Monica, a Nantes, è attualmente untenanted, vi è ora un unico non convento agostiniano in Francia.

La Congregazione italiana di Discalced Agostiniani in Italia in possesso di sette appartamenti, ville, sei in Italia e uno in Austria (Schlusselburg, con una parrocchia della Diocesi di Budweiss).

La casa principale di questa congregazione è quella di San Nicola da Tolentino a Roma (Via del Corso 45).

Compresa la dispersi i membri della congregazione spagnola in Filippine e Sud America, il Discalced Agostiniani numero ancora circa 600 membri.

Esse sono indipendenti dalle agostiniana generale, e sono divisi in due congregazioni, nell'ambito di due vicari generali.

Organizzazione dell 'Ordine

La agostiniani eremiti, pur seguendo la regola nota come quella di S. Agostino, sono soggette anche le Costituzioni redatto dal beato.

Augustinus Novellus († 1309), Priore Generale dell 'ordine da 1298 a 1300, e dal beato.

Clemente di Osimo.

La Regola e le Costituzioni sono state approvate nel Capitolo Generale tenutosi a Firenze nel 1287 e a Ratisbona nel 1290.

Una revisione è stata presentata a Roma nel 1895.

Le Costituzioni sono spesso stati stampati: a Roma, nel 1581, e, con il commento di Girolamo Seripando, a Venezia, nel 1549, a Roma, nel 1553.

Recentemente rivisto le Costituzioni sono stati pubblicati a Roma nel 1895, con aggiunte nel 1901 e 1907.

Il governo dell 'ordine è il seguente: Alla testa è il Priore Generale (attualmente, Tomás Rodríguez, un spagnoli), eletto ogni sei anni dal Capitolo Generale.

Il Priore Generale è aiutato da quattro assistenti e un segretario, anche eletto dal Capitolo Generale.

, Che costituiscono la Curia Generalitia.

Ciascuna provincia è disciplinato da una provinciale, ogni commissariate da un commissario generale, ciascuno dei due congregazioni da un vicario generale, e ogni monastero da una prima (anche se il monastero di Alt-Brunn, in Moravia, è in virtù di un abate) e ogni collegio da un rettore.

I membri dell 'ordine sono divisi in sacerdoti e fratelli laici.

Agostiniani, come la maggior parte degli ordini religiosi, hanno un cardinale protettore (attualmente, Mariano Rampolla del Tindaro del Tindaro).

Il coro e outdoor abito dei monaci è di lana nero materiale, a lungo, a livello maniche, una cintura di cuoio nero, e una lunga tonaca puntato a raggiungere i cingoli.

La coperta abito consiste in un abito nero con scapolare.

In molti monasteri bianco è stato in precedenza il colore della casa di abbigliamento, anche indossato in pubblico, in luoghi dove non ci sono stati domenicani.

Scarpe e (su porte) un cappello nero completare il costume.

Il Discalced Agostiniani hanno le loro costituzioni, diverse da quelle degli altri Agostiniani.

Digiuni loro sono più rigidi, e gli altri esercizi ascetico più severe.

Essi indossano sandali, scarpe non (e non sono pertanto strettamente discalced).

Non hanno mai cantare una Messa di alta qualità di apparente sopravvivenza della vita eremita, il Discalced Agostiniani praticare rigoroso silenzio e hanno in ogni provincia una casa di raccoglimento situato in alcuni pensionati, a cui monaci dopo cercando una maggiore perfezione possibile andare in pensione in modo da praticare grave penitenza, che vivono solo su acqua, pane, frutta, olio d'oliva e vino.

Privilegi dell 'ordine

Sono stati concessi privilegi l'ordine quasi dal suo inizio.

Alessandro IV liberato l'ordine dalla giurisdizione dei vescovi; Innocenzo VIII, nel 1490, ha concesso alle chiese l'ordine di indulgenze, come può essere acquisita soltanto di fare le Stazioni a Roma; Pio V immessi Agostiniani tra Ordini mendicanti e classifica accanto a loro i Carmelitani.

Dalla fine del XIII secolo il sagrestano del palazzo papale è sempre stato agostiniano.

Questo privilegio è stato ratificato da Pope Alexander VI e concesso l'ordinanza per sempre da un Boll rilasciato nel 1497.

L'attuale titolare dell'ufficio è Pifferi Guglielmo, Vescovo titolare di Porphyra, rettore della parrocchia del Vaticano (di cui la cappella di St. Paul è la chiesa parrocchiale).

A suo ufficio appartiene anche il dovere di preservare nella sua oratorio uno consacrata, che deve essere rinnovato settimanale e conservati in disponibilità, in caso di malattia del papa, quando è il privilegio di papale sagrestano di amministrare gli ultimi sacramenti a Sua Santità.

Il sagrestano deve sempre accompagnare il papa, quando viaggia, e nel corso di un conclave è lui che celebra la Santa Messa e amministra i sacramenti.

Vive in Vaticano, con un sub-sagrestano e tre fratelli laici dell 'ordine (cfr Rocca, "Chronhistoria de Apostolico SACRARIO", Roma, 1605).

La agostiniani eremiti sempre riempire una delle sedie della Sapienza, e uno dei consultorships nella Congregazione dei Riti.

Il lavoro degli Agostiniani include l'insegnamento, studio scientifico, la cura delle anime, e alle missioni.

La storia di istruzione effettui frequenti menzione di Agostiniani che distinti in particolare per quanto professori di filosofia e teologia presso la grande università di Salamanca, Coimbra, Alcalá, Padova, Pisa, Napoli, Oxford, Parigi, Vienna, Praga, Würzburg, Erfurt, Heidelberg, Wittenberg, ecc Altri insegnato con successo nelle scuole dell'ordine.

L'ordine controllato anche un certo numero di scuole, collegi, ecc Nel 1685 il Vescovo di Würzburg, Johann Gottfried II, di Gutenberg, affidato alle cure degli Agostiniani la parrocchia e la palestra di Munnerstadt in Bassa Franconia (Baviera), una carica che essi mantengono.

Collegato con il monastero di San Michele in quel luogo è una scuola monastica, mentre il seminario diretto da Agostiniani forme di un altro convento, quella di San Giuseppe.

Dal 1698 al 1805 esisteva agostiniano palestra a Bedburg nel quartiere di Colonia.

L'ordine del tutto possiede anche quindici università, accademie, e seminari in Italia, Spagna, e in America.

Il capo istituzioni di questo tipo in Spagna che a Valladolid e che, nel Escorial.

Come scrittore pedagogico, possiamo citare il generale dell 'ordinanza di Aegidius Colonna, chiamato anche Aegidius Romanus, che morì l'Arcivescovo di Bourges nel 1316.

Aegidius è stato il precettore del re di Francia, Philip IV, la Fiera, su richiesta del quale scrisse l'opera "De regimine Principum".

(Un estratto da questo libro "a cura dei genitori per l'educazione dei loro figli" verrà trovato nel "Bibliothek der katholischen Padagogik", Friburgo, 1904.) Jacques Barthélemy de Buillon, un francese agostiniana esiliato dalla Rivoluzione, fuggiti a Monaco di Baviera e cominciò l'educazione dei sordi e muti bambini.

Aegidius di Colonna è stato un discepolo di S. Thomas Aquinas, e ha fondato la scuola di teologia noto come agostiniana, che è stato suddiviso in un prima e un secondo.

Tra i rappresentanti dei precedenti agostiniana scuola (o Aegidians), possiamo citare oltre Aegidius stesso (Doctor fundatissimus) Tommaso da Strasburgo († 1357), e Gregorio di Rimini († 1358), sia generali degli ordini, e di Agostino Gibbon, professore a Würzburg († 1676).

Agostiniani dopo la scuola di teologia è rappresentato dal Cardinale Enrico Noris († 1704), Fred.

Nicola Gavardi († 1715), Fulgenzio Bellelli († 1742), Petrus Manso († dopo il 1729), Joannes Laurentius Berti († 1766), e Michelangelo Marcelli († 1804).

Erano notevole teologi: James di Viterbo (Giacomo di Capoccio), Arcivescovo di Benevento e Napoli († 1308), chiamato Dottore speculativus; Alexander uno S. Elpideo (chiamato anche Fassitelli o A. de Marchina) († 1326) , Bioshop di Melfi; Augustinus Triumphus († 1328); Bartolomeo di Urbino (chiamato anche de Carusis) († 1350), Vescovo di Urbino; Enrico di Friemar († 1354); Beata Schildesche di Herman (Schildis, vicino a Bielefeld ) († 1357), chiamato Dottore Germano e Magnus legista; Giacomo Caraccioli († 1357); Baringuedus Simon († dopo il 1373); Johann Klenkok (Klenke) († 1374), autore di "Decadicon", un attacco alla "Specchio Sassone"; Johannes Zachariae († 1428), conosciuto per la sua controversia con John Hus al Concilio di Costanza e per la sua "Oratio de richiedono reformationis"; Paulus (Nicolettus) de Venetiis († 1429); Giovanni Dati († 1471); Ambrogio di Cora (Corianus, Coriolanus) († 1485), generale dell 'ordine dopo il 1476; Thomas Pencket († 1487); Egidio Canisio († 1532); Cosma Damiano Hortulanus (Hortola ) († 1568); Caspar Casal († 1587), Vescovo di Coimbra, Pedro Aragona († 1595); Giovanni Battista Arrighi († 1607); Gregorio Nuñez Coronel († 1620); Aegidius uno Praesentatione Fonseca ( d. 1626); Luigi Alberti († 1628); Basilio Ponzio († 1629); Lodovico Angelicus Aprosius († 1681); Nikolaus Gircken († 1717).

Giovanni Michele Cavalieri († 1757) è stato un rubricist di nota.

Padre Angelo Rocca, papale sagrestano e Vescovo titolare di Tagaste († 1620), noto per il suo luturgical e ricerche archeologiche, è stato il fondatore della Biblioteca Angelica (Bibliotheca Angelica), che è stato chiamato dopo di lui e ora è la biblioteca pubblica della Agostiniani a Roma.

Agostiniani molti hanno scritto opere ascetico e sermoni.

Nel dipartimento di ricerca storica seguenti sono degni di menzione: Onofrio Panvini († 1568); Joachim Brulius († dopo il 1652), che ha scritto una storia di colonizzazione e la Christianizing del Perù (Anversa, 1615), anche una storia della Cina; Enrique Florez († 1773), detto "il primo storico di Spagna", autore di "Sagrada Espana" e, infine, Manuel Risco († 1801), autore di una storia di stampa in Spagna.

Per i missionari della fine dobbiamo molti preziosi contributi in linguistica.

Padre Melchor de Vargas composto, nel 1576, un cathechism in messicana Otomi lingua; Padre Diego Basalenque († 1651) e Miguel de Guevara compilato opere nelle lingue dei selvaggi Matlaltzinkas del Messico; Padre Manuel Perez tradotto romana Cathechism in Aztechi nel 1723.

Altri hanno effettuato ricerche nelle lingue dei Filippine, come ad esempio Padre Diego Bergano e, in tempi più recenti, José Sequi († 1844), un missionario di spicco dell 'ordine, che battezzato 30000 persone.

Ha scritto molti grammatiche e dizionari compilati.

Herrera padre scrisse una poetica vita di Gesù in lingua tagalog nel 1639.

Padri Martin de Hereda e penetrato in Hieronymus l'interno della Cina nel 1577, a studiare letteratura cinese con l'intenzione di portarlo in Europa.

Padre Antonio agosto Georgius († 1797) compose il "Alphabetum Tibetanum" per l'uso dei missionari.

Padre Agostino Ciasca († 1902), Arcivescovo titolare di Larissa e cardinale, un membro di spicco dell 'ordine in questi ultimi tempi, ha istituito una speciale facoltà di lingue orientali presso il Seminario Romano, ha pubblicato una traduzione in arabo del Tatian's "Diatessaron" e ha scritto " Bibliorum frammentazione Copto-Sahidica ".

Padre Dionigi di Borgo San Sepolcro († 1342), Vescovo di Monopoli in Bassa Italia, è l'autore di un commento in merito alla "Factorum et dictorum memorabilium libro IX" di Valerio Massimo, ed è stato anche molto apprezzato per il suo talento come poeta, filosofo e oratore.

I missionari dell 'ordine hanno anche fornito preziose opere descrittivo a paesi stranieri e dei popoli.

In questa classe di scrittura Cipriano Navarro importante lavoro su "Gli abitanti delle Filippine" e una monumentale opera in sei volumi dal titolo "La Flora de Filipinas" (Madrid, 1877 -), sono preziosi contributi alla letteratura e di apprendimento.

Manuel Blanco, Ignacio Mercado, Antonio Llanos, Andrés navate, e Celestino Fernandez sono anche degne di menzione.

Padri Angelo Perez e Cecilio Guemes pubblicato nel 1905 un'opera in quattro volumi dal titolo "La Imprenta de Manila".

Un certo numero di matematici, astronomi, e musicisti si trovano anche tra i membri dell 'ordine, ma è stato il grande scienziato Johann Gregor Mendel, abate del monastero di San Tommaso a Alt-Brunn in Moravia († 1884) che capannone gloria sulla Ordine agostiniano in tempi recenti.

È stato lo scopritore del leggi di Mendel di eredità e ibridazione (vedi sotto EVOLUZIONE, e Gregor Mendel).

Il valore impostato su apprendimento e la scienza di monaci agostiniani è dimostrato dal servizio di assistenza prestato al loro biblioteche e con l'istituzione di loro la stampa-stampa nel loro convento a Norimberga, nel 1479, come pure dai numerosi uomini imparato prodotto dalla ordine e ancora aggiunte prezioso contributo alla conoscenza.

Cámaro padre Tomás y Castro († 1904), Vescovo di Salamanca, fondò una rivista scientifica, "La Ciudad de Dios", già dal titolo "Revista Agustiniana", e pubblicate dalla Agostiniani a Madrid dal 1881.

In Spagna l'ordine possiede oltre a numerose stazioni meteorologiche, l'osservatorio del Escorial.

Tra gli agostiniani scrittori del tempo presente dovrebbero essere menzionate: Zacarías Martínez Nuñez, un celebre oratore spagnolo e comandante di scienze naturali; Honorato del Val, autore di un grande lavoro sul dogma; Aurelio Palmieri, uno dei migliori autorità in lingua russa , Letteratura, storia e chiesa.

Ordine agostiniano ha dedicato se stesso dal suo inizio, con grande zelo per la cura delle anime.

Solo coloro che sono impegnati nelle attività didattiche e di detenuti delle case di raccoglimento, tra i Discalced, sono esenti dall'obbligo di questo dovere, a seguire l'ordine che, pur conservando il suo nome eremiti, scambiate la vita contemplativa per l'attivo.

Vedere il bene compiuto dai Frati Minori e Domenicani, che ha voluto condividere il raccolto, impresa a predicare e istruire la gente.

Agostiniani divenne il confessori e consiglieri di papi, principi e governanti.

Molti divennero vescovi, cardinali diversi, l'esercizio di questi uffici per il bene della Chiesa e l'onore del loro ordine.

Attualmente l'ordine è un cardinale, Sebastiano Martinelli (ex delegato apostolico per gli Stati Uniti), diversi vescovi - Guglielmo Pifferi (vedi sopra); Stephen Reville, Vescovo di Sandhurst in Australia; Arsenio Campo y Monasterio, Vescovo di Nueva Cáceres in le Filippine; Giovanni Camilleri, Vescovo di Gozzo; José López de Mendoza y Garcia, Vescovo di Pampeluna, Spagna; Giuseppe Capecci, Vescovo di Alessandria in Italia; Francisco Xavier Noriega y Valdés, Vescovo di Salamanca; William A. Jones, Vescovo di Porto Rico; Vicari Luis Perez della parte settentrionale di Hu-nan (Cina) e Domenico Murray, Cooktown, Australia, il Prefetto Apostolico (Paulino Alonso Díaz) di San León de Amazonas - e, infine, due mitred abati.

L'ordine ha prodotto molti santi, ad esempio, Ss.

Nicola da Tolentino († 1305), Giovanni di Sahagún (a Sancto Facundo) († 1479), e Tommaso da Villanova († 1555).

Stefano Bellesini († 1840), agostiniano parroco di Genazzano, nella provincia romana, è stata beatificata da Pio X, il 27 dicembre, 1904.

Il processo per la beatificazione di sette Agostiniani, tra i quali il sagrestano pontificio Bartolommeo Menochio († 1827), è in esame.

Per quanto riguarda le pratiche devozionali specificamente connesse con l'Ordine agostiniano, e che si è impegnata a propagare, possiamo citare la venerazione della Beata Vergine con il titolo di "Madre del Buon Consiglio", la cui immagine è miracolosa deve essere considerato nel agostiniana chiesa di Genazzano nella provincia romana.

Questo culto si è diffuso in altre chiese e paesi, e confraternite sono stati formati a coltivare.

Diversi periodici dedicati alle onore di Nostra Signora del Buon Consiglio sono pubblicati in Italia, Spagna, Germania e dalla Agostiniani (cfr Meschler sulla storia della miracolosa immagine di Genazzano in "Stimmen aus Maria-Laach", LXVII, 482 ss .).

Oltre a questa devozione l'ordine favorisce la Archconfraternity di Nostra Signora della Consolazione, un cosiddetto confraternita dei cingoli, i cui membri indossare un benedetto cingoli di pelle nera in onore dei SS.

Agostino, Monica e Nicola da Tolentino, recitare ogni giorno tredici nostri Padri e Ave Maria e il Salve Regina, veloce strettamente alla vigilia della festa di S. Agostino, e ricevere la Santa Comunione sulla feste dei tre sopra il nome di santi.

Questa confraternita è stata fondata da Papa Eugenio IV a S. Giacomo, Bologna, nel 1439 ha effettuato una Arciconfraternita di Gregorio XIII, nel 1575, aggregati per l'Ordine agostiniano, e favorita con le indulgenze.

Agostiniani, con l'approvazione di Pope Leo XIII, anche incoraggiare la devozione dello Scapolare della Madonna del Buon Consiglio e la propagazione del Terzo Ordine di S. Agostino per i laici, come pure la venerazione di S. Agostino e il suo madre S. Monica, al fine di instillare il agostiniana spirito di preghiera e di spirito di sacrificio, nel loro parrocchiani.

Agostiniani in possesso di un onorevole posto nella storia delle missioni estere.

Prima della metà del XIV secolo, Padre Nikolaus Teschel († 1371), Vescovo ausiliare di Ratisbona, dove morì, con alcuni fratelli predicato il Vangelo in Africa.

Nel 1533, dopo la sottomissione del Messico di Cortez, alcuni Agostiniani, inviato da San Tommaso di Villanova, effettuò il grande lavoro missionario in quel paese.

Monasteri sorti nei principali luoghi e divennero i centri del cristianesimo, arte e civiltà.

La terrazza (Chiostro) dell 'ex monastero di S. Agostino, ora l'ufficio postale, a Querétaro, è uno dei più bei esempi di scultura in pietra in America.

I monasteri agostiniani in Messico sono oggi abbandonate o sia occupata da un solo pochi padri; alcuni anche di uno solo.

Provincia Michoacanensis (v. supra, condizione attuale) al momento ha circa 55 membri, mentre la Provincia ha Mexicana 31, la maggior parte dei quali sono sacerdoti.

Missionari agostiniani ampliato le loro fatiche in Sud America (Colombia, Venezuela, Perù) con grande successo.

Eventi politici in questi paesi ha impedito l'ordine da prospera e ostacolato il successo delle sue imprese, in modo che nel corso del tempo i monasteri divennero deserte.

Tardo eventi nella Filippine, tuttavia, hanno permesso la Agostiniani per tornare al loro ex-chiese e monasteri e persino per trovare nuove.

Nella Repubblica della Colombia, 26 membri della provincia filippina sono occupati, di cui 6 presso la residenza di Santa Fe de Bogotà, 8 nel college a Facatativa, e 12 in altre stazioni.

In Perù 49 membri della stessa provincia sono occupati: 14 sacerdoti e 2 fratelli laici appartenenti al convento a Lima, 12 sacerdoti per il collegio nella stessa città, 6 in ciascuno dei due seminari a Cuzco e Ayacucho.

Nella Prefettura apostolica di San León de Amazonas, presso la missione di stazioni Peba, Río Tigre, e Leticia nel territorio dello Iquito Indiani ci sono 9 sacerdoti.

Nel mese di giugno, 1904, Calle Padre Bernardo, il fratello laico, Miguel Vilajoli, e più di 70 cristiani, sono stati uccisi presso la recente missione della stazione eretta, Huabico, in Alta Maranon e la stazione è stata distrutta.

Agostiniano insediamenti in Brasile appartengono anche al filippino provincia.

Il Procuratore in casa a S. Paulo (Rua Apeninos 6) e nel college a Brotas ci sono 4 ogni Agostiniani; nel seminario diocesano a S. José de Manaos, 6 e negli altri insediamenti, 27 sacerdoti - in tutti i , 42 membri dell 'ordine, tra cui un fratello laico.

In Argentina, ci sono 25 sacerdoti e due fratelli laici nei sei collegi e scuole dell'ordine.

In Ecuador, che costituisce una provincia di per sé, ci sono 21 membri dell 'ordine; 9 sacerdoti e 7 fratelli laici nel monastero a Quito, 3 sacerdoti nel convento a Latagun e 2 in che a Guayaquil.

La provincia del Cile ha 56 membri, di cui 18 fratelli laici, 11 a Santiago, 4 a La Serena, 5 a Concepción, 22 a Talca, 8 a San Fernando, 4 a Melipilla, e 2 nella residenza a Picazo.

La provincia degli Stati Uniti d'America è molto grande, come gli Agostiniani cacciati di molti paesi europei nel 1848 si rifugiò in quella repubblica.

Questa provincia numeri ora 200 membri.

Il più grande convento è a Villanova, Pa, ma è anche il noviziato per il Nord America, e tra i 117 religiosi del convento di occupazione sono 21 sacerdoti (v. supra, condizione attuale).

I conventi contenere altri 60 membri, di cui 5 sono fratelli laici.

Alla provincia degli Stati Uniti appartiene anche S. Agostino's College a L'Avana, Cuba, dove ci sono 5 sacerdoti e 3 fratelli laici.

La più grande missionaria del agostiniana di ordinazione è stata visualizzata in Filippine, i primi missionari a visitare queste isole sono state Agostiniani.

Magalhaes quando ha scoperto le Filippine (16 marzo, 1521) e ha preso possesso di loro in nome del Re di Spagna, è stato accompagnato dal cappellano della flotta, che predicò il Vangelo agli abitanti, battezzandole Kings Colambu e Siagu e 800 nativi di Mindanao e Cebú, a bassa Domenica, 7 aprile, 1521.

Il buon seme, tuttavia, è stato quasi distrutto presto; Magalhaes è stato ucciso in una battaglia con nativi sulla piccola isola di Mactan il 27 aprile e il seme seminato dai primi missionari spagnoli, ma perirono tutti, né sono stati i missionari portarono dal Messico nel 1543 di Ruy López Villalobos più successo, perché sono stati costretti a tornare in Europa per mezzo di Goa, dopo aver guadagnato molto poco a tenere gli isolani.

Sotto la Adelantado Legaspi che nel 1565 ha istituito la sovranità della Spagna nelle Filippine Manila e selezionato come la capitale nel 1571, Padre Andrés de Urdaneta e 4 altri Agostiniani a Cebú sbarcati nel 1565, e contemporaneamente ha avviato un grande successo apostolato.

Il primo case degli Agostiniani sono state stabilite a Cebú, nel 1565, a Manila, nel 1571.

Nel 1575, sotto la guida di Padre Alfonso Gutierez, venti-quattro spagnolo Agostiniani sbarcati nelle isole e, con i provinciali Diego de Herrera e Martin de Rado, ha lavorato con molto successo, dapprima come predicatori erranti.

Francescani apparve per la prima volta nelle Filippine nel 1577 e sono stati calorosamente accolti da Agostiniani.

Presto essi sono stati raggiunti da gesuiti e domenicani.

Inviato da Philip III, il primo Barefooted Agostiniani sbarcati nel 1606.

Tutti questi ordini condiviso le fatiche e le difficoltà delle missioni.

Protetti dalla Spagna, hanno prosperato, e la loro sforzi missionari divenne sempre più successo.

Nel 1773 i Gesuiti, tuttavia, sono stati obbligati a rinunciare alle loro missioni in conseguenza della soppressione della Compagnia.

Ordini religiosi hanno molto sofferto la persecuzione nelle Filippine, negli ultimi tempi, soprattutto Agostiniani.

Nel 1897 il Calced Agostiniani, la numerazione 319 su 644 religiosi poi nella provincia filippina, era incaricato di 225 parrocchie, con le anime 2377743; la Discalced (Recollects), la numerazione circa 220, con 233 parrocchie e anime 1175156; Agostiniani delle Filippine provincia numerati in tutti i 522, contando i conventi a Manila, Cavite, San Sebastian, e Cebú, quelli per il gran modello di azienda agricola a Imus, e quelli in Spagna presso l'università di Monteagudo, Marcilla, e San Millan de la Cogulla.

Oltre alle numerose parrocchie servita dalla Calced Agostiniani, che possedeva diverse istituzioni educative: una superiore e intermedio a scuola Vigan (Villa Fernandina) con 209 studenti, un orfanotrofio e il commercio scuola Tambohn vicino a Manila, con 145 orfani, ecc In conseguenza di le perturbazioni, le scuole e le missioni sono state abbandonate; sei padri sono stati uccisi e circa 200 volte imprigionato e trattati duramente.

Coloro che sono fuggiti escape unmolested la principale casa a Manila, a Macao, a Han-kou, in Sud America, o in Messico.

Fino all'inizio del 1900, 46 Calced e 120 Discalced Agostiniani erano stati imprigionati.

Su di loro liberazione, essi tornarono a pochi monasteri ancora a sinistra in isole o di cui per la Spagna, Colombia, Perù, Brasile, Argentina e Cina.

La provincia degli Stati Uniti ha inviato alcuni membri di fornire i posti vacanti nelle Filippine.

Il monastero di St. Paul, a Manila, ora dispone di 24 sacerdoti e fratelli laici 6; che a Cebú, 5 membri dell'ordine, che a Iloilo, sull'isola di Panay, 11 sacerdoti e 2 fratelli laici, mentre nei 10 residenze ci sono 20 padri; così che in questo momento ci sono solo 68 Calced Agostiniani nelle isole.

In tutto, la Provincia Ss.

Nominis Jesu Insularum Philippinarum, tra cui studenti e teologico il piccolo numero di fratelli laici, ha 600 membri: 359 in Spagna, 185 dei quali sono sacerdoti, 68 nelle Filippine, 29 in Cina, 26 in Colombia; 49 in Perù; 42 in Brasile, 27 in Argentina.

Agostiniano missioni nelle Filippine hanno fornito missionari per l'Oriente, poiché il loro primo stabilimento.

Nel 1603 alcuni di loro penetrato in Giappone, dove diversi sono stati martirizzati, e nel 1653 è entrato altri Cina, dove, nel 1701, l'ordine aveva sei stazioni missionarie.

Attualmente l'ordine possiede la missione del Nord Hu-nan, la Cina, dove ci sono 24 membri, 2 dei quali sono nativi; 6 nel distretto di Yo-chou; 6 nel distretto di Ch'ang-te; 9 della quartiere di Li-chu; altri tre religiosi sono anche lavorando in altri distretti-tutti sotto il Vicario Apostolico, Mons.

Perez. La missione comprende circa 3000 cristiani battezzati, catecumeni e 3500 in una popolazione di 11 milioni di heathens.

Nel 1891 vi erano solo 219 cristiani e 11 catecumeni, e 29 scuole, con 420 bambini e 750 orfani.

Ci sono, inoltre, due sacerdoti della missione a casa a Han-kou e due Procuratore presso la casa di Shang-hai (Yang-tsze-poo Road, 10).

La storia missionaria di Persia menziona anche gli Agostiniani.

Verso la fine del XVI secolo, Alexio de Menezes, Conte di Cantanheda († 1617), membro dell 'ordine, nominato Arcivescovo di Goa nel 1595, e di Braga nel 1612, Primate d'Oriente Indie, e più volte Viceroy di India, più spedito come missionari Agostiniani di Persia, mentre lui stesso ha lavorato per la riunificazione dei cristiani Thomas, specialmente al Sinodo di Diamper, nel 1599, e per la riconversione dei Mohammedans e la heathens di Malabar.

(Govea, "Jornada fare Arcebispo de Goa Dom Alexio de Menezes", Coimbra, 1606; inoltre, "Histoire Oriente. De grandi progres de l'Eglise Romaine en la riduzione des anciens chrestiens dit de St Thomas" tradotto dallo spagnolo di Franc. Munoz di JB de Glen, Bruxelles, 1609; Joa. Uno S. Facundo Raulin, "Historia ecclesiae malabaricae", Roma, 1745.)

Agostiniani anche in missioni stabilito oceanica e Australia.

Qui la spagnola Discalced Agostiniani ha assunto la missione fondata da spagnolo e tedesco gesuiti nel Ladrones, che ora numero 7 stazioni, con circa 10000 anime, a Guam e circa 2500 su ciascuno dei tedeschi isole di Saipan, Rota e Tinian.

La missione sul tedesco isole è stato separato dalla Diocesi di Cebú il 1 ° ottobre, 1906, e ha fatto un prefettura apostolica il 18 giugno, 1907, a Saipan, come la sua sede di somministrazione, e la missione è ora responsabile del tedesco Cappuccini.

In Australia il Calced Agostiniani sono stabilite nella provincia ecclesiastica di Melbourne e nel Vicariato apostolico di Cooktown, Queensland, dove ci sono attualmente dodici sacerdoti della provincia irlandese sotto Monsignor James D. Murray.

Tre monasteri, ciascuna con due sacerdoti, in altre parti d'Italia anche appartengono a questa provincia.

L'ordine ha fornito alcuni eminenti vescovi in Australia, tra i quali, James Alipius Gould.

Il collegio irlandese agostiniano di San Patrizio a Roma, costruito nel 1884 da Padre Patrick Glynn, OSA, è la formazione per il collegio agostiniano missioni.

L'attuale rettore è Reginald Maurice McGrath.

AGOSTINIANI MONACHE

Questi consumatori come la loro prima fondazione del monastero delle monache di S. Agostino che ha scritto le regole di vita nella sua Epistola ccxi (alias CIX) nel 423.

E 'certo che questa epistola è stata chiamata la Regola di S. Agostino per monache in tempi brevi, ed è stata seguita, come la regola di vita in molti monasteri femminili dal XI secolo.

Questi monasteri non sono stati consolidati nel 1256, come le comunità religiose dei monaci agostiniani.

Ogni convento è stato indipendente e non è stata oggetto di generale dell'ordine.

Ciò ha portato a differenze nella norma, abito, e modo di vita.

Solo a partire dal XV secolo sono alcuni eremiti agostiniani riformato una serie di nunneries agostiniana, divenuta loro direttori spirituali, e indotto ad adottare la Costituzione del loro ordine.

D'ora in poi, quindi, ci incontriamo con i membri di sesso femminile, l'Ordine di Eremiti di S. Agostino in Italia, Francia, Spagna, Belgio, e poi in Germania, dove, tuttavia, molti sono stati soppressi nel corso della Riforma, o dalla legge secularizing di 1803 .

In molti altri paesi nunneries sono stati chiusi in conseguenza della Rivoluzione.

Il case ancora esistenti, ad eccezione di Cascia, Renteria (Diocesi di Vittoria), Eibar (Diocesi di Vittoria), e di Cracovia, sono ora sotto la giurisdizione del vescovo della diocesi.

Molti conventi sono celebrati per i santi che hanno prodotto, come ad esempio Montefalco nel Centro Italia, la casa della Beata Chiara della Croce (Clara di Montefalco, d. 1308), e Cascia, vicino a Perugia, dove S. Rita morì nel 1457.

Soppresso nel convento di Agnetenberg vicino a Dulmen, in Vestfalia, vissuto Anne Catherine Emmerich celebrato per le sue visioni.

Va menzionata anche del monastero degli Agostiniani chiamato delle Vergini, a Venezia, fondata nel 1177 da Alexander III dopo la sua riconciliazione con Federico Barbarossa, la cui figlia Julia, con dodici ragazze di nobile nascita, è entrato nel monastero e divenne prima badessa.

Doge Sebastiano Zani, che ha dotato l'istituzione, è stato nominato patrono, con il privilegio di approvare l'elezione del badessa prima della concessione di conferma papale.

Sulla occupazione francese nel XVIII secolo il religioso è andato in America, dove si dedicarono al lavoro di insegnamento e la cura dei malati.

Successivamente si stabilito monasteri in Italia e nel 1817 a Parigi.

Verso la fine del XVI secolo le comunità di donne Discalced Agostiniani apparso in Spagna.

Il primo convento, quello della Visitazione, è stata fondata a Madrid, nel 1589, di Prudencia Grillo, una signora di nobile nascita, e ha ricevuto la sua Costituzione da Padre Alfonso d'Orozco.

Juan de Ribera, Arcivescovo di Valencia († 1611), fondata una seconda Discalced congregazione agostiniana a Alcoy, nel 1597.

E 'presto aveva case in diverse parti della Spagna, e nel 1663 è stato stabilito a Lisbona di Louise Regina del Portogallo.

In aggiunta alla Regola di S. Agostino questi religiosi osservati gli esercizi dei Carmelitani Riformati di S. Teresa.

Nel convento a Cybar, Mariana Manzanedo di San Giuseppe istituito una riforma che ha portato alla creazione di un terzo, quello della Recollects femminile agostiniano.

Lo statuto, redatto da Padre Antinólez, e successivamente confermato da Paolo V, le sorelle vincolata a severe norme di interpretazione delle norme di povertà e di obbedienza, e una rigorosa disciplina penitenziale.

Tutte e tre le riforme diffusione in Spagna e in Portogallo, ma non in altri paesi.

Una congregazione di suore agostiniana con il titolo di "Suore di S. Ignazio" è stato introdotto in Filippine e Sud America dal Discalced agostiniani eremiti.

Hanno lavorato con zelo a favore delle missioni, scuole, orfanotrofi e in isola, e fondò il college di Nostra Signora di consolazione e di S. Anna a Manila, e le case a NEUVA Segovia, Cebú, e Mandaloya sulla Pasig, dove hanno fatto molto per l'educazione delle ragazze.

Pubblicazione di informazioni scritte da Max Heimbucher.

Trascritto da Rosa Maria Wiemann.

Dedicata a S. Agostino e di tutti gli Agostiniani della Enciclopedia Cattolica, Volume VII.

Pubblicato 1910.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 ° giugno 1910.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia

Panvini, Augustiniani Ordinis Chronicon per annorum seriem digestum uno SP Augustino annuncio a.

1510; romano, Cronica de la Orden de los Eremitanos Padre de San Agustin (Salamanca, 1569); Panfilo, Chronicon O. Erem.

SA et eius viri sanctitate o persino rebus gestis illustres (Roma, 1581); Empoli, Bullarium O. Erem.

SA ab Innocentio III usque ad Urbanum VI, cum Catalogo Priorum, Capitularium, Procuratorum, Generalium, ecc (Roma, 1628); Torelli, SECOLI Agostiniani (Bologna, 1659-86); de Herrera, Alphabetum Augustinianum in quo domicilia et monasteria, faeminaeque viri illustres Eremitici Ordinis recensentur (Madrid, 1664); Kolde, Die deutsche Augustiner-Kongregation und Johann von Staupitz (Gotha, 1875); Paulus in Historisches Jahrbuch, XII, 68 ss.; XXII, 110 ss.; XXIV, 72 ss .;-E Historisch politische Blatter, CXLII, 738 ss.; Crusenius, Monasticon Augustinianum (Monaco di Baviera, 1623), seguito da Tirso, 1903; Heylot, Histoire des Ordes, II-IV, in particolare III; Privilegia Erem S. agosto. Sive Mare Magnum (Pesaro, 1615); Maiocchi e Casacca, edd., Codex diplomaticus O. Erem S. Augustini Papiae (3 voll., Pavia, 1907); Heimbucher, Die Orden Kongregationen und der katholischen Kirche, II (2a ed., Paderborn, 1907), 177 ss., Dove altri libri di riferimento sono indicati; Bauer, sv Augustiner in Kirchenlex., I, 1655 ss.; Analecta Augustiniana (periodico, Roma, 1907 -); Revista Augustiniana, più tardi, La Ciudad de Dios (Madrid, 1881 -).

Sulla Discalced Agostiniani .-- Andrés de San Nicolas, Historia de los Agustinos descalzos (Madrid, 1664); Sacra Eremus Augustiniana sive De institutione fratelli Eremitarum excalceatorum OS agosto (Cambrai, 1658); Pierre de Ste-Helene, Abrege de l 'histoire des Augustins dechausses (Rouen, 1672); Andrada, Virorum illustrium ...

esegesi summaria (Praga, 1674); Constitutiones de la Cong.

Agustinos de descalzos (Madrid 1590); Constitutiones congregationis Italiae (Roma, 1623-32); Constitutiones Congregationis Gallicanae (Lione, 1653); Andrés de S. Nicolas, il limite del messis Dom.

FF. Excalceatorum O. Erem S. agosto. Congr.

Hispaniae (Roma, 1656).

Sulla Hagiology dell 'Ordine .-- Staibanus de Taranta, Eremitano Tempio dei Santi e Beati dell' ordine Agostiniano (Napoli, 1608); Torelli, Ristretto (Bologna, 1647); Joa.

Navii Eremus Augustiniana (Lovanio, 1658); Maigretius, Martyrologium Augustinianum (Anversa, 1625); Hormannseder, Heiliges Augustinerjahr (Vienna, 1733); De Wouter, Saintes de l'Ordre de St-Augustin (Tournai).

Scrittori a agostiniana .-- Elsius, Encomiasticon Augustinianum (Bruxelles, 1654); Curtius, Virorum illustrium ...

elogia (Anversa, 1636, 1658); Gratianus, Anastasis Augustiniana (Anversa, 1613), seguito da Loy (Anversa, 1636); Arpe, Pantheon Augustinianum (Genova, 1709); Ossinger, Bibliotheca Augustiniana Historica, critica e chronologica (Ingolstadt e Monaco di Baviera, 1776); morale, Catalogo de escritores Agustinos Espanoles, Portugueses y Americanos in La Ciudad de Dios, XXXIV ss.

Missioni a agostiniana .-- Calancha, Cronica moralizada de la Orden de San Agustin en el Perù (Barcellona, 1638); Baldani, la vita del fra Diego Ortiz, PROTOMARTIRE nel regno di Perù, martirizzato l'uno.

1571 (Genova, 1645); Brulius, Historiae Peruanae O. Erem.

S. agosto. (Anversa, 1651 -); Le Filippine 1493-1898 (Cleveland, 1903 -); Gaspar de S. Agustin, Conquista de Filipinas nelle Isole (Madrid, 1698), seguito da Díaz (Valladolid, 1890 ); Mozo, notizia de los triumphos ...

de la Orden de San Ag.

en las missioni nelle Isole en Filipinas y en imperio de la Cina (Madrid, 1763); Memoria Acerca de las Misiones de los PP.

Agustinos Calzados (Madrid, 1892); Los Frailes filippini (Madrid, 1898); Documentos Interesantes Acerca de secularizacion la amovilidad y de los Curas Regulares de Filipinas (Madrid, 1897); Francisco del Carmen, Catalogo de los religiosos Agustinos Recoletos de la Provincia de San Nicolas de Tolentino de Filipinas desde 1606 fino ai nostri giorni (Madrid, 1906).

Regola di Sant'Agostino

Informazioni cattolica

Il titolo, la Regola di S. Agostino, è stato applicato a ciascuno dei seguenti documenti:

211 lettera indirizzata a una comunità di donne;

Sermoni 355 e 356 dal titolo "De vitâ et moribus clericorum suorum";

una porzione della Regola redatta per cancellieri o consorzi monachorum;

di una regola nota come regola secunda;

un altro articolo, intitolata: "De vitâ eremiticâ annuncio sororem liber".

L'ultimo è un trattato sulla vita eremitica di Ælred Beato, abate di Rievaulx, Inghilterra, che morì nel 1166 e come le due precedenti regole sono di autore ignoto, ne consegue che nessuno, ma Lettera 211 e Sermoni 355 e 356 sono stati scritti da S. Agostino.

211 lettera è indirizzata al suore in un monastero che era stata disciplinata dalla sorella di S. Agostino, e in cui il cugino e nipote vissuto.

Il suo oggetto in scrittura si è tranquilla solo a problemi, incidente per la nomina di un nuovo superiore, e nel frattempo egli ha preso occasione per expatiate su alcune delle virtù e delle pratiche essenziali per la vita religiosa.

Egli si sofferma su di carità, povertà, obbedienza, distacco dal mondo, la ripartizione del lavoro, i reciproci doveri di superiori e inferiori, carità fraterna, preghiera in comune, il digiuno e astinenza proporzionata alla forza dei singoli, cura dei malati, silenzio, la lettura durante i pasti, ecc suoi due sermoni "De vitâ et moribus clericorum suorum" Agostino cerca di dissipare i sospetti nutriti dai fedeli di Ippona contro il clero condurre una vita monastica con lui nella sua residenza episcopale.

La conoscenza di questi sermoni svela il fatto che il Vescovo ei suoi preti osservata una rigorosa povertà e conformi all'immagine l'esempio degli Apostoli e dei primi cristiani utilizzando il loro denaro in comune.

Questo è stato chiamato il Apostolica Regola.

S. Agostino, tuttavia, dilatazione alla vita religiosa e i suoi obblighi in altre occasioni.

Aurelio, vescovo di Cartagine, è stata molto disturbata dal comportamento di monaci che lo spettacolo di ozio sotto pretesto di contemplazione, e su richiesta di S. Agostino pubblicato un trattato intitolato "De opere monarchorum" in cui egli dimostra di l'autorità della Bibbia l'esempio degli Apostoli, e anche le esigenze della vita, che il monaco è obbligato a dedicarsi al lavoro serio.

In più delle sue lettere e sermoni si trova un utile complemento per il suo insegnamento sulla vita monastica e dei doveri che essa impone.

Questi sono di facile accesso ai Benedettini edizione, in cui la tabella di accompagnamento possono essere consultati sotto le parole: monachi, monachae, monasterism, della religione vita, sanctimoniales.

La lettera scritta da S. Agostino alle monache a Ippona (423), al fine di ristabilire l'armonia nella loro comunità, si occupa della riforma di alcune fasi del monachesimo come esso viene inteso da lui.

Questo documento, per essere sicuro, non contiene tali chiaro, come prescrizioni minuti si trovano nella Regola benedettina, perché non completo regola è mai stata scritta prima del tempo di San Benedetto; tuttavia, il Vescovo di Ippona è un diritto-e datore se la sua lettera per essere letto settimanale, che le suore maggio guardia contro pentirsi o qualsiasi violazione di esso.

Egli considera la povertà il fondamento della vita religiosa, ma non meno attribuisce importanza alla carità fraterna, che consiste nel vivere in pace e concordia.

Il superiore, in particolare, si raccomanda di praticare questa virtù, anche se non, ovviamente, alle estreme di omettendo di castigherò i colpevoli.

Tuttavia, S. Agostino lascia liberi di determinare la natura e la durata della pena inflitta, in alcuni casi, che sia anche il suo privilegio di espulsione di monache che sono diventati irrecuperabile.

Il superiore condivide le funzioni del suo ufficio con alcuni membri della sua comunità, uno dei quali è incaricato di malati, di un'altra cantina, un altro dei guardaroba, mentre un altro ancora è la custode dei libri di cui è autorizzata a distribuire tra le sorelle.

Le monache le loro abitudini che consistono in un abito, un cingolo e un velo.

Preghiera, in comune, occupa un posto importante nella loro vita, si dice nella cappella a ora dichiarato e secondo le forme prescritte, e che comprende inni, salmi e letture.

Alcune preghiere recitate sono semplicemente mentre altri, specialmente indicato, si cantava, ma, come S. Agostino non entra in dettagli minuti, c'è da supporre che ogni monastero conformi alla liturgia della diocesi in cui è situato.

Quelle sorelle desiderosi di condurre una vita più contemplativa sono ammessi a seguire speciale devozione in privato.

La sezione della norma che si applica a mangiare, anche se gravi, in alcuni aspetti, non è in alcun modo il rispetto e il Vescovo di Ippona temperamenti che la maggior parte con discrezione.

Digiuno e astinenza sono raccomandati solo in proporzione alla forza fisica dei singoli, e quando il santo parla di applicabilità digiuno egli precisa come non sono in grado di aspettare la sera o nona ora pasto maggio mangiare a mezzogiorno.

Le monache partecipano molto frugale tariffa e, con ogni probabilità, astenersi dalla carne.

Tuttavia, i malati e gli infermi sono gli oggetti dei più tenera sollecitudine e cura, e alcune concessioni sono effettuate a favore di coloro che, prima di entrare in religione, led vita di lusso.

Durante i pasti alcuni istruttivo questione sia letto ad alta voce alle monache.

Anche se la Regola di S. Agostino, ma contiene alcuni precetti, si sofferma a lungo su di virtù religiosa e la vita ascetica, essendo questa caratteristica di tutte le norme primitiva.

I suoi sermoni in 355 e 356 il santo discorsi sulla monastica il rispetto del voto di povertà.

Prima di fare la loro professione le monache spogliarsi di tutti i loro beni, i loro monasteri responsabile per la fornitura di loro vuole, e qualunque essi possono guadagnare o ricevere viene capovolta a un fondo comune, i monasteri che hanno diritto di possesso.

Nel suo trattato "De opere monarchorum", ha inculcates la necessità di lavoro, senza, tuttavia, sujecting a qualsiasi regola, il reperimento di mezzi di sussistenza il rendering è indispensabile.

Couse di monaci, dedicata al ministero ecclesiastico osservare, ipso facto, il precetto del lavoro, da cui osservanza i malati sono legittimamente rinunciare.

Questi, poi, sono i più importanti monastica prescrizioni trovate in stato di scritti e di S. Agostino.

La vita monastica di st.

Agostino

Agostino è stato un monaco; questo fatto si distingue senza dubbio nella lettura della sua vita e le opere.

Anche se un sacerdote e vescovo, seppe coniugare le pratiche della vita religiosa con i doveri del suo ufficio, e la sua casa episcopale in Ippona è stata per lui stesso e per alcuni dei suoi sacerdoti, un vero monastero.

Molti dei suoi amici e discepoli elevato al episcopato imitare il suo esempio, tra i quali Alypius a Tagaste, Possidius a Calama, Profuturus e Fortunatus a Cirta Evodius a Uzalis, e Bonifacio a Cartagine.

Ci sono stati ancora altri monaci che erano sacerdoti e che esercitato il ministero al di fuori della città episcopale.

Tutti i monaci non vivono in questi monasteri episcopale; la maggior parte sono stati laici i quali la comunità, anche se sotto l'autorità dei vescovi, sono stati interamente distinti da quelli del clero.

Ci sono stati religiosa che ha vissuto in completo isolamento, non appartenenti alla comunità e che non superiori legittimi, anzi, alcuni girovagava circa, con il rischio di dare disedification di loro vagabondage.

I fanatici Circumcelliones noto come sono stati reclutati dai ranghi di questi monaci erranti, S. Agostino spesso censurata loro modo di vivere.

La vita religiosa del Vescovo di Ippona è stata, per lungo tempo, di oggetto di controversia tra i Canonici Regolari e gli Eremitani di S. Agostino, ciascuna di queste due famiglie sostenendo exclusiely lui come il suo.

Non è stato così tanto la costituzione di un fatto storico, come la composizione di una richiesta di precedenza che ha causato il problema, e come entrambe le parti potrebbero non nella giusta, la contesa avrebbe continuato a tempo indeterminato non aveva il Papa Sisto IV porre fine di la sua Boll "Summum Silentium" (1484).

Il silenzio è stato imposto, tuttavia, non è stato perpetuo, e il XVII e XVIII secolo sono state riprese tra i Canonici e gli eremiti, ma a tutti infruttuosi.

Pierre de Saint-Trond, Priore dei Canonici Regolari di San Martino di Lovanio, racconta la storia di questi litigi nella prefazione al suo "Examen testamenti S. Augustini" (Lovanio, 1564).

Gabriel Pennot, Nicolas Desnos e Le grandi sostenere la tesi dei Canoni; Gandolfo, Lupo, Giles della Presentazione, Noris e di sostenere che gli eremiti.

La Bollandists rifiutare il loro parere.

S. Agostino ha seguito la monastica o alla vita religiosa come è stato conosciuto per i suoi contemporanei e né lui, né essi anche pensato di istituire tra coloro che avevano abbracciato è alcuna distinzione relativa agli ordini o di congregazioni.

Questa idea è stata concepita in una successiva epoca, di conseguenza, S. Agostino non si può dire di aver fatto parte di un ordine particolare.

Egli ha fatto leggi per i monaci e le monache di Africa romana, è vero, e ha contribuito ad aumentare il loro numero, mentre essi, a loro volta, venerato come loro padre, ma non possono essere classificati come membri di alcuna speciale famiglia monastica.

ST. Augustine's influenza sulla MONACHISM

Se consideriamo Agostino grande prestigio, è facile capire perché i suoi scritti devono avere così influenzato lo sviluppo di monachism occidentali.

Lettera 211 è stato letto e riletto di San Benedetto, che prese in prestito alcuni importanti testi da lui, da inserire nel proprio Stato.

San Benedetto del capitolo sul lavoro dei monaci è manifestamente ispirata al trattato "De opere monachorum", che ha fatto tanto verso un accurato arredamento dichiarazione della dottrina comunemente accettato in ordini religiosi.

L'insegnamento religioso in materia di povertà è chiaramente formulato nella sermoni "De vitâ et moribus clericoreun suorum" e la paternità di queste due opere è sufficiente a guadagnare per il Vescovo di Ippona il titolo di Patriarca di monaci e religiosi.

L'influenza di Agostino, tuttavia, nulla è stato più forte nel sud della Gallia nel quinto e sesto secoli.

Lérins e monaci di scuola che sono stati familiarità con Agostino monastica scritti, che, insieme a quelle di Cassianus, sono stati la miniera da cui gli elementi principali delle loro norme sono state stabilite.

San Cesario, Arcivescovo di Arles, il grande organizzatore della vita religiosa nella sezione che ha scelto uno alcuni dei più interessanti articoli della sua regola per i monaci di S. Agostino, e nella sua regola per le monache a lungo citato da Lettera 211.

SS.

Agostino e Cesario sono stati animati dallo stesso spirito che ha superato dal Arcivescovo di Arles a S. Aureliano, uno dei suoi successori, e, come lui, un Iawgiver monastica.

Agostino l'influenza estesa anche al femminile monasteri in Gallia, dove la Regola di Cesario è stato adottato in tutto o in parte, come, ad esempio, a Sainte-Croix di Poitiers, Juxamontier di Besançon, e Chamalières vicino Clermont.

Ma non è stato sempre abbastanza semplicemente di adottare l'insegnamento di Agostino e per citare lui, l'autore del regolamento Tarnatensis (uno sconosciuto monastero nella Valle del Rodano), ha introdotto il suo lavoro in tutto il testo della lettera indirizzata alle monache, dopo aver precedentemente adattato ad una comunità di uomini, rendendo lievi modifiche.

Questo adattamento è stato sicuramente compiuto in altri monasteri in sesto o settimo secolo, e nel suo "Codex regularum" San Benedetto di Aniane pubblicato un testo modificato in modo analogo.

Per mancanza di informazioni precise non si può dire in cui monasteri questo è stato fatto, e se sono stati numerosi.

Lettera 211, che è diventata così la Regola di S. Agostino, certamente costituiva una parte delle collezioni conosciuta sotto il nome generale di "Regole dei Padri" e utilizzati dai fondatori di monasteri come base per le pratiche della vita religiosa .

Non sembra essere stato adottato dalla comunità di regolare o canoni di cancellieri che ha cominciato ad essere organizzati in ottavo e il nono secolo.

La regola dato loro di St Chrodegang, Vescovo di Metz (742-766), è quasi interamente tratte da quella di san Benedetto, e non più deciso tracce di influenza agostiniana si trovano in essa quella nelle decisioni del Consiglio di Aquisgrana (817), che può essere considerato il vero costituzioni dei canonici regolari.

Per questa influenza si deve attendere la fondazione della canonica clericale o comunità stabilito nel XI secolo per l'efficace contrasto della simonia e concubinato clericale.

Il Consiglio di Laterano (1059) e un altro Consiglio ha tenuto a Roma, quattro anni dopo, approvato per i membri del clero stretto comunità di vita apostolica di età, come ad esempio il Vescovo di Ippona aveva causato ad essere praticata nella sua casa episcopale e ha insegnato nei suoi due sermoni ad ora citati.

La prima comunità dei canonici ha adottato questi sermoni come base della loro organizzazione.

Questo movimento di riforma si diffuse rapidamente in tutta Europa e latino portato alla fondazione della regolare capitoli così numerose e prospera durante il Medio Evo.

Monasteri di donne o di canonesses sono stati formati sullo stesso piano, ma non secondo le regole stabilite dalla sermoni "De vitâ et moribus clericorum".

La lettera a vergini è stata adottata quasi immediatamente ed è diventato la regola dei canoni e canonesses; di conseguenza, è stato il religioso il codice di Premonstratensians, delle case dei Canonici Regolari, e di canonesses o riuniti in congregazioni o isolate, dei Frati Predicatori, dei Trinitari e dell 'Ordine di Misericordia, sia per il riscatto dei prigionieri, di comunità ospedaliere, sia uomini che donne, dedicata alla cura dei malati negli ospedali del Medio Evo, e di alcuni ordini militari.

Pubblicazione di informazioni scritte da JM Besse.

Trascritto da Joseph P. Thomas.

Della Enciclopedia Cattolica, volume II.

Pubblicato 1907.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1907.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + John M. Farley, Arcivescovo di New York


Inoltre, si veda:


Sant'Agostino

Ordini religiosi


Francescani


Gesuiti


Benedettini


Trappisti


Cistercensi


Domenicani


Carmelitani


Carmelitani Scalzi


Christian Brothers


Fratelli Maristi

Monachesimo


Monache


Frati


Convento


Ministero


Grandi Ordini


Ordini sacri

Inoltre, vedere collegamenti a 600 + Agostino piena Manoscritti:


../txv/earlyche.htm


../txv/earlychf.htm


../txv/earlychg.htm


../txv/earlychh.htm


../txv/earlychi.htm


../txv/earlychj.htm


../txv/earlychk.htm


../txv/earlychl.htm


../txv/earlychm.htm


../txv/earlychn.htm

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a