Autorità nella Chiesa

Informazioni avanzate

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail

Cose analoghe potrebbero essere affermato di OT profeti

Infatti, si può sostenere compellingly piuttosto che la vera NT analogica di OT il profeta non è il profeta, ma NT NT apostolo (in senso stretto).

Gli apostoli godere di un auto - consapevoli come autorità di Dio - scelto custodi del Vangelo, e se preferiscono esercitare la loro autorità con mitezza, nel tentativo di vincere spiritualmente mentalità consenso (ad esempio, 1 Cor. 5:1 - 10; 2 Cor. 10:6; 1 Pt. 5:1 - 4), sono anche preparati, se necessario, di imporre la loro autorità, senza cercare il consenso, e anche contro il consenso (ad esempio, in Atti 5:1 - 11; 1 Cor. 4 : 18 - 21; 2 Cor. 10:11; 13:2 - 3; 3 Giovanni 10).

La loro autorità è particolarmente prominente nel loro ruolo di interpreti di entrambi gli OT Scritture e degli insegnamenti di Gesù, come pure del suo ministero, morte, risurrezione e ascensione.

La stessa chiesa dedicata agli apostoli 'insegnamento (At 2,42).

NT profeti anche goduto di ampia autorità

Alcuni di essi possono essere stati itinerante, non limitano la loro ministeri a una congregazione.

"Profezia" nel NT varia da Spirito - il potere di dirigere la predicazione proposizionale messaggi da Dio, ma il grado o tipo di ispirazione e le corrispondenti autorità dello status del profeta sono limitate.

È praticamente impossibile concepire 1 Cor.

14:29 applicata al OT profeti (una volta i loro poteri sono stati accettati) o NT apostoli.

Quelli che sembrano sempre godere della massima autorità a livello di congregazione locale sono gli anziani, quasi certamente gli stessi di quelli classificati come anche i vescovi (o overseers) e pastori (Atti 20:17 - 28; cfr. Ef. 4:11 ; 1 Tm. 3:1 - 7; Tito 1:5, 7; 1 Pt. 5:1 - 2).

Il primo termine deriva dalla sinagoga e dal villaggio di organizzazione, la seconda riflette vera e propria e l'autorità di vigilanza, e il terzo tradisce uno sfondo agraria ( "pastore" deriva da una radice latina che significa "pastore").

In un tipico elenco delle qualifiche per questo ufficio / funzione (ad esempio, I Tim. 3:1 - 7) scopriamo che quasi ogni voce è altrove mandato di tutti i credenti.

Che cosa è distintivo sul sambuco riduce a due cose: (1) Non deve essere un novizio.

Chiaramente questo è un termine relativo, in gran parte dettata dalla recente come la chiesa in questione è entrato in essere, dal momento che Paolo nomina anziani soli mesi dopo la loro conversione in alcuni casi (ad esempio, At 14,23).

(2) Egli deve essere in grado di insegnare, il che presuppone una crescente comprensione del Vangelo e delle Scritture e la capacità di comunicare bene.

Gli altri titoli citati (ad esempio, un supervisore non deve essere una donna, devono essere riportati a ospitalità, ecc) suggeriscono che egli deve eccellere nelle grazie e deportment attesi di tutti i credenti.

Che egli avrebbe condotto la Chiesa deve essere lui stesso un buon riflesso di essa, non una mera professionale.

In generale, la sfera di responsabilità e autorità per questi vescovi - anziani - pastori è la chiesa locale; c'è poco prove per ritenere che un vescovo, ad esempio, a differenza degli anziani, l'autorità esercitata su più congregazioni.

Una pluralità di anziani, se non di mandato, sembra essere stato comune, e forse la norma.

D'altro canto, solo "chiese", si legge nelle chiese di Galazia, ma della chiesa ad Antiochia o Efeso o Gerusalemme.

In tal modo è possibile, anche se non certo, che un solo anziano può avere esercitato in relazione a un gruppo di casa, una casa di gruppo che in alcuni casi costituito parte del citywide chiesa, in modo tale che i singoli sambuco avverrebbe, comunque, uno dei molti in che citywide "chiesa" presa nel suo insieme.

L'apparente anomalie a questa limitazione della sfera di anziani può essere credibile spiegato.

Lo scrittore Giovanni del 2 e 3 Giovanni etichette se stesso un "anziano", anche se egli sta cercando di influenzare gli affari di altre chiese, ma molto probabilmente questo particolare sambuco è iscritto con apostolica prerogative.

Lo stesso vale di Pietro, quando si riferisce a se stesso come un anziano (1 Pt. 5,1).

La posizione di James in Atti 15 è peculiare, ma gli elementi di prova viene allungato quando interpreti concludere che James presieduto il procedimento.

È il caso di cui prima gli apostoli e gli anziani (15,4); "apostoli e degli anziani, con tutta la Chiesa" (15,22), rendere le decisioni finali e gli apostoli e gli anziani scrivere la lettera (15:23) .

Pietro parla come un apostolo, James come un anziano, è ovvio che non sia "presieduto" la riunione.

Ma anche se James lo ha fatto, le decisioni cruciali sono state prese dagli apostoli, anziani, e la chiesa in concerto.

Diaconi maggio rintracciare l'origine del loro ufficio / funzione per la nomina dei sette (At 6), ma questo è incerto.

Quando le liste dei titoli di studio sono presentati in altri (ad esempio, 1 Tim. 3:8 - 13), lo stress di cui è (come nel caso di anziani), su caratteristiche che significa maturità spirituale, ma in questo caso l'insegnamento non è necessaria.

Diaconi erano responsabili di servire la Chiesa in una varietà di ruoli figlia, ma non godeva chiesa - riconosciuto magistero simile a quella di anziani.

Modelli di Autorità

La questione più difficile è il modo in questi due uffici / funzioni, vale a dire., Anziani / Pastori / overseers e diaconi, riguardano la loro autorità per l'autorità della chiesa locale o ad un più ampio gruppo di chiese.

Storicamente una delle tre piste è stata seguita, con molte varianti.

Congregationalism

tende a porre l'ultimo scelte nelle mani di tutta la Congregazione.

In parte questa posizione è una reazione contro l'interposizione di una classe sacerdotale tra Dio e l'uomo; sacerdozio di tutti i credenti (1 Pt. 2,9) è centrale.

Chiese decidere insieme agli apostoli e degli anziani (At 15,22); chiese sono responsabili di proteggere se stessi contro i falsi insegnanti (Galati; 2 Cor. 10 - 13; 2 Giovanni); chiese diventare il finale corte d'appello (Mt 18:17 ) E anche quando l'apostolo Paolo vuole disciplina di alcuni debba essere esercitata, egli lancia un appello a tutta la chiesa locale in assemblea solenne (1 Cor. 5,4).

Episcopato

etichette suo capo ministri vescovi e presbiteri quelli meno (o sacerdoti) e diaconi.

Alcuni all'interno di questo campo di vedere la funzione dei vescovi come erede agli apostoli, altri a punto intermedio ruolo di Timoteo e Tito, come raffigurato nella Pastorale Epistole, gli uomini che avevano il potere di nominare stessi anziani (Tito 1:5), come era apostoli nelle chiese hanno fondato (At 14,23).

Certamente il triplice ministero è stato difeso già nel Ignazio (c. 110 dC), senza, apparentemente, un dibattito che riflette traumatico cambiamento.

Presbyterianism

ricorda che i presbiteri nel NT occupare il posto più importante dopo gli apostoli, e in qualsiasi luogo la pluralità dei presbiteri (o anziani) sembra sostengono di un comitato o collegio dei presbiteri che esercita la supervisione generale sulla congregazione nella zona (1 Ts. 5:12 - 13; Eb. 13:17).

Come più spesso praticata, tutti e tre questi modelli prevalenti sollevare domande.

Presbyterianism ha sollevato un inferenza da Scrittura allo status di principio.

Episcopato rende disjunctions tra vescovo e sambuco che non può essere difeso dal NT e, quindi, ricorso a Timoteo e Tito come paradigmi sono inutili, non da ultimo perché le loro funzioni sono spiegato meglio su altre linee (e in ogni caso non sono chiamati "i vescovi" più di minore nei confronti di alcuni sacerdoti di stato).

Congregationalism tende a leggere i principi democratici di maggioranza in NT chiese.

Ironia della sorte, alcune forme di congregationalism elevare il pastore; una volta è stato votato a, vicino a autorità papale, in pratica se non in teoria.

Il problema può consistere nel fatto che abbiamo troppo spesso previste chiesa autorità che scorre in linee dritte, se in alto o in basso, invece di riconoscere le po 'più fluido realtà del NT.

La normale responsabilità di autorità e di leadership nel NT resti con i vescovi - anziani - pastori, ma se sono interessati a perseguire modelli biblici di leadership, saranno interessati a dimostrare osservabili crescita non solo nel loro gasp di verità, ma anche in vissuto la loro disciplina (1 Tim. 4:14 - 16).

Essi comprendere che guida spirituale, lungi dal lording è a scapito di altri (Mt 20:25 - 28), è una combinazione equilibrata di vigilanza (1 Tim. 4:11 - 13; 6:17 - 19; Tito 3:9 -- 11) e con l'esempio (1 Tim. 4:12; 6:6 - 11, 17 - 18; 1 Pt. 5:1 - 4) che, lungi dall'essere antitetici, si rafforzano a vicenda.

Per lo stesso motivo tali leader preferiscono non di dettare i termini ma a condurre la Chiesa in spiritualmente mentalità consenso.

Considerando che i cristiani sono invitati a sostenere e presentare alla guida spirituale (ad esempio, Eb. 13:17), tale incoraggiamento non deve essere considerato un vuoto controllare se le chiese sono responsabili e hanno l'autorità di disciplina di falsi maestri e riconoscere uno antecedente impegno di non a un pastore, ma per la verità del Vangelo.

Moderni modelli non sono così tanto sbagliato come spesso lopsided, favorendo una pregiudiziale selezione dei dati NT.

Allo stesso modo, il ignaziana difesa di un triplice ministero non è stato tanto un ribelle aberrazione come un tentativo di terra l'aumento della monarchial episcopato nella Scrittura, al fine di utilizzarlo per scongiurare predicatori che viaggiano di frequente sono stati trovati diffusione Gnostico eresia.

Sfere di Autorità

Le aree in cui l'autorità ecclesistical (tuttavia tale autorità deve essere manifestata) opera sono principalmente tre.

In primo luogo, le chiese paleocristiane esercitato disciplina, che andavano tutti i modo da privati e ponderata ammonimento (ad esempio, Gal. 6:1) alla scomunica (una grave pressione sociale, quando l'intera chiesa è stata collaborato) e anche la consegna di una persona a Satana (ad esempio, 1 Cor. 5:5; cfr. Mt. 16:19; 18,18).

Calvin non è stato sbagliato per identificare chiesa disciplina come terzo segno distintivo della chiesa NT.

In secondo luogo, essi godono di responsabilità e autorità nel corso di un sostanziale gamma di questioni che riguardano l'ordine interno, ad esempio, accordo per la raccolta di fondi per il soccorso dei poveri (2 Cor. 8 - 9) o l'amministrazione della Cena del Signore (1 Cor 11. : 20 - 26).

In terzo luogo, chiese avuto qualche responsabilità e autorità nella selezione dei diaconi e degli anziani e delegati (ad esempio, in Atti 6:3 - 6; 15:22; I Cor. 16,3).

In nessun caso sono state stabilite le decisioni di approvazione a maggioranza semplice, né sono state queste sfere di autorità esclusiva prerogative di tutta la Congregazione.

Apostoli nominato anziani, e Timothy di cui aveva le mani su di lui sia da Paolo e dal presbiterio (2 Tim. 1:6; 1 Tim. 4,14).

Questa esigenza non comporta tale nomina è stata fatta senza una stretta consultazione con la chiesa, ma se l'autorità concessa Tito è significativo (Tito 1:5), risulta che la vigilanza, in particolare nel caso della neonata chiese, è stata prima esercitata dagli apostoli e quindi dai loro incaricati.

In sintesi, vi è tensione dinamica tra gli elementi costitutivi della chiesa nella misura in cui l'autorità di ciascuno è interessato.

Due confini, per non dire altro, sono stabiliti: (1) la chiesa non è libero di ignorare o countermand o in contrasto con l'autorità del Vangelo stesso, ora finalmente inscripturated, senza che prima o poi rimettere in discussione il suo status di chiesa .

(2) La chiesa di NT non prevede la sua autorità deve essere somministrato direttamente al mondo circostante, ma a farsi sentire attraverso la trasformata e redentrice vita dei suoi membri.

DA Carson


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


W Bauer, ortodossia ed eresia nel cristianesimo Earliest; G Bertram, TDNT, V, 596 - 625; J Calvin, Istituti 4.3ff.; RW Dale, Manuale di Principi congregazionale; EJ Forrester e GW Bromiley, ISBE (rev.), I , 696 - 98; J Gray, "La natura e la funzione di educazione cristiana degli adulti nella Chiesa," SJT 19:457 - 63; W Grudem, Il dono della profezia in 1 Corinzi; E Hatch, l'organizzazione del Primo Chiese cristiane ; C Hodge, le discussioni in Chiesa Polity; FJA Hort, il cristiano Ecclesia; KE Kirk, ed., Il ministero apostolico; TA Lacey, Autorità nella Chiesa; JB Lightfoot, "Il ministero cristiano," Commento alla Filippesi; TW Manson, Il ministero della Chiesa; BH Streeter, la Chiesa primitiva; HB Swete, ed., Saggi sulla storia della Chiesa e del Ministero; H von Campenhausen, autorità ecclesiastica e potere spirituale nella Chiesa dei primi tre secoli; RR Williams, Autorità in età apostolica.


Inoltre, si veda:


Chiesa di governo

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a