Monarchianism, Sabellianismo, Patripassionism, modalismo

INFORMAZIONI GENERALI

Monarchianism è una dottrina cristiana eretica del 2 ° e 3 ° secoli contro la dottrina ortodossa della Trinità, ma fortemente sostenuto l'unità essenziale della divinità ed è stato destinato a rafforzare il monoteismo nel cristianesimo.

Monarchians sono stati divisi in due gruppi, i Adoptionists, Monarchians o dinamico, e la Patripassians, o Modalistic Monarchians.

Adoptionists il Cristo ha insegnato che, anche se di nascita miracolosa, è stato un semplice uomo fino al suo battesimo, quando lo Spirito Santo ha fatto di lui il Figlio di Dio di adozione.

Questa dottrina è stata insegnata da Paolo di Samosata, in una sola volta vescovo di Antiochia.

Adozionismo, o adoptianism, è stato rianimato in Spagna circa la fine del l'8 ° secolo, quando fu nuovamente condannato come eresia.

La Patripassians creduto nella divinità di Cristo, ma considerata la Trinità come tre manifestazioni, o modi di trasporto, di un unico essere divino.

Hanno insegnato che il Padre era venuto sulla terra e sofferto ed è morto sotto l'aspetto del Figlio; di conseguenza, il loro nome (latino pater; Patris, "padre"; passus, "soffrire").

Questa dottrina è stata insegnata dal Romano cristiana prelato Sabellio ed è quindi talvolta denominato Sabellianismo.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail

Monarchianism, Sabellianismo, Patripassionism, modalismo

Informazioni avanzate

Nel suo senso più generale monarchianism (chiamato anche Patripassianismo o Sabellianismo) si riferisce principalmente ai tentativi occidentali nel terzo secolo per difendere monoteismo contro sospetti tritheism negando il personale carattere distintivo di un divin Figlio e Spirito Santo in contrasto con Dio Padre.

Il termine è utilizzato per la prima volta da Tertulliano per descrivere quelli che desiderato per proteggere la monarchia (di un solo Dio) da improprio pensieri circa l'economia (dei tre: Padre, Figlio e Spirito Santo). Ci sono state due forme di cui monarchianism non solo sono stati nettamente indipendenti, ma anche opposti gli uni agli altri.

Dinamica, o adoptionistic, monarchianism proposto un monoteismo di Dio Padre in relazione al quale Gesù è stato considerato come una semplice uomo che è stato dotato di Spirito Santo.

Questa opinione è stata la prima volta a Roma, circa 190 di Teodoto di Bisanzio e continuato dal suo successore, Artemon (chiamato anche Teodoto), che ha cercato di sostenere che questo insegnamento è stato l'erede della tradizione apostolica.

Artemon è stata respinta da Ippolito, che ha condannato l'insegnamento innovativi come un tentativo di razionalizzare la Scrittura in base ai sistemi di Hellenic logica (più probabile che ha insegnato dal medico e filosofo Galen).

Anche se non vi è stata qualche disaccordo su esattamente come classificare lui, sembra più probabile che Paolo di Samosata svoltasi ad una più avanzata forma di questa dinamica monarchianism.

Egli depersonalizzate il Logos come semplicemente la razionalità intrinseca di Dio, che lo ha portato a formulare una dottrina della homoousia del Logos e il Padre che necessariamente negato la sussistenza di personale preincarnate la Parola.

E 'per questo motivo che il suo insegnamento sia nel suo insieme e l'uso della parola homoousia sono stati condannati dal Sinodo di Antiochia nel 268.

Anche nell 'elaborazione della coerenza della dinamica monarchian posizione, Paolo ha insegnato che lo Spirito Santo non è stato un lontano personali entità, ma semplicemente una manifestazione della grazia del Padre.

Anche se in base a un accordo dinamico monarchianism sulla questione fondamentale di limitare il termine theos alla persona del Padre solo, modalistic monarchianism, noto anche semplicemente come modalismo, tuttavia cercato di parlare di piena divinità del Figlio.

Modalists anteriore (in funzione tra il secondo e il terzo secolo), come ad esempio Noetus, Epigonus e Praxeas, raggiunto questo obiettivo di individuare il Figlio come il Padre se stesso.

Ciò ha portato a carico degli Patripassianismo, che è diventato un altro marchio per modalismo. Patripassianismo è l'insegnamento che è stato il Padre che si è incarnato, è nato da una vergine, e che ha sofferto ed è morto sulla croce.

Praxeas tentato di ammorbidire questa tassa di operare una distinzione tra il Cristo che è il Padre e il Figlio che è stato semplicemente un uomo.

In questo modo il Padre cosuffers umano con Gesù.

Una forma più sofisticata di modalismo è stato insegnato da Sabellio a Roma all'inizio del terzo secolo ed è stato dato il nome Sabellianismo. Sebbene molto del suo insegnamento è stato storicamente confuso con quello di Marcello di Ancira (IV secolo), alcuni elementi possono essere ricostruito.

Sembra che Sabellio insegnato l'esistenza di una monade divina (che ha chiamato Huiopator), che mediante un processo di espansione previsto successivamente in sé la rivelazione come Padre, Figlio e Spirito Santo.

Come Padre che ha rivelato se stesso come Creatore e Legislatore.

Come Figlio si è rivelato come Redentore.

Come Spirito si è rivelato come il datore di grazia.

Questi sono stati tre diversi modi che rivelano la stessa persona divina.

Sabellio così come il precedente modalists lui condiviso la stessa opinione del Logos come quella di Paolo di Samosata.

Questo insieme con il fatto che modalismo è stato molto più popolare di dinamica monarchianism (tanto che da solo è a volte chiamato semplicemente monarchianism) è forse il motivo per cui Paolo è classificato secondo momento patristica di scrittori come modalist.

CA Blaising


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


Eusebio, Storia Chiesa 5,25; 7,27 - 30; Ippolito, Contra Noetum; Tertulliano, Contro Praxeas; R Seeberg, libro di testo di Storia delle dottrine; JND Kelly, paleocristiana dottrine.


Monarchians

Informazioni cattolica

Eretici della seconda e della terza secoli.

La parola, Monarchiani, è stato utilizzato per la prima volta da Tertulliano come un nickname per il gruppo Patripassian (Adv. Prax., X), e raramente è stato utilizzato da antichi.

Nei tempi moderni è stato esteso ad un precedente gruppo di eretici, che si distinguono come Dynamistic, o Adoptionist, Monarchians dal Modalist Monarchians, o Patripassians [Sabellians].

I. DYNAMISTS, o ADOPTIONISTS

Tutti i cristiani hanno l'unità (monarchia) di Dio come un fondamentale dottrina.

Dal Patripassians questo primo principio è stato utilizzato per negare la Trinità, e sono per qualche ragione chiamato Monarchians.

Ma il Adoptionists, o Dynamists, non abbiano alcun diritto per il titolo, perché non è stato avviato dalla monarchia di Dio, e il loro errore è strettamente cristologica.

Un conto di essi, tuttavia, devono essere indicate qui semplicemente perché il nome Monarchian ha aderito a loro, nonostante le ripetute proteste degli storici del dogma.

Ma la loro antica e preciso nome è stato Theodotians.

Il fondatore della setta è stato un venditore di cuoio-nome di Bisanzio Teodoto.

È venuto a Roma, sotto Papa Vittore (c. 190-200) o in precedenza.

Ha insegnato (Philosophumena, VII, xxxv) che Gesù era un uomo nato da una vergine, secondo il consiglio del Padre, che Egli ha vissuto come gli altri uomini, ed è stato più pia; che al suo battesimo nel Giordano il Cristo è venuto giù su Lui a somiglianza di colomba e, pertanto, si chiede (dynameis) non sono stati battuto in Lui fino a quando lo Spirito (che Teodoto chiamato Cristo) è sceso e si è manifestata in Lui.

Essi non ammettere che questo Dio ha fatto di lui, ma alcuni di loro si è detto Dio dopo la sua risurrezione.

E 'stato riferito che Teodoto era stato sequestrato, con gli altri, a Bisanzio come cristiano, e che egli aveva negato Cristo, mentre i suoi compagni erano stati martirizzati, egli era fuggito a Roma, e ha inventato la sua eresia, al fine di giustificare la sua caduta, dicendo che è stato, ma un uomo e non Dio che aveva negato.

Papa Victor scomunicato lui ed egli riuniti una setta in cui ci viene detto molto laica studio è stato portato via.

Ippolito dice che essi hanno affermato sulla Sacra Scrittura in forma syllogistic.

Euclide, Aristotele, Teofrasto e sono stati loro ammirazione, e Galen essi anche adorato.

Probabilmente dovremmo assumere, con Harnack, che Ippolito non avrebbe avuto meno obiezione allo studio di Platone o la Stoics, e che egli disliked loro esegesi puramente letterale, che trascurato il senso allegorico.

Essi hanno inoltre emended il testo della Scrittura, ma le loro versioni diverse, quella di Asclepiodoto è stato diverso da quello di Teodoto, e ancora una volta da quella di Hermophilus, e le copie delle Apolloniades non coincidono, anche l'uno con l'altro.

Alcuni di loro "negato il diritto e dei Profeti", vale a dire, hanno seguito Marcion nel rifiutare l'Antico Testamento.

L'unico discepolo di cuoio-venditore, di cui sappiamo nulla di preciso è il suo omonimo Teodoto il banchiere (ho trapezites).

Egli ha aggiunto al suo padrone della dottrina ritiene che Melchisedec è stato un potere celeste, che è stato l'avvocato per gli angeli nel cielo, come Gesù Cristo è stato per gli uomini sulla terra (fine trova tra i più tardi sette).

(Vedere MELCHISEDECHIANS).

Questo insegnamento è stato naturalmente a terra Ebrei, VII, 3, ed è ampiamente confutato da S. Epifanio come eresia 55, "Melchisedechians", dopo aver attaccato il cuoio-venditore sotto eresia 54, "Theodotians".

Come egli incontra una serie di argomentazioni di entrambe le eretici, è probabile che alcuni scritti della setta erano stati prima di Ippolito, il cui perso "Syntagma, nei confronti di tutte le eresie" S. Epifanio fornite con tutte le sue informazioni.

Dopo la morte di Papa Vittore, Teodoto, il banchiere, e Asclepiodoto destinata ad aumentare la loro setta dalla posizione di una semplice scuola, come quelle degli Gnostici al rango di una Chiesa come quella di Marcion.

Hanno avuto in possesso di un certo nome Natalius confessore, e lui convinto di essere chiamato il loro vescovo a uno stipendio di 150 denari (24 dollari) al mese.

Natalius così divenne il primo antipapa.

Ma dopo aver aderito, è stato spesso messo in guardia in visioni dal Signore, che non ha voluto suo martire da perdere al di fuori della Chiesa.

Egli ha trascurato le visioni, per il bene di pregio e di ottenere, ma finalmente è stato flagellato per tutta la notte dai santi angeli, di modo che la mattina con la fretta e le lacrime betook egli stesso nel sacco e cenere a Papa Zefirino espressi se stesso e ai piedi del clero, e anche dei laici, con l'indicazione della weals dei colpi, e dopo è stato restaurato qualche difficoltà alla comunione.

Questa storia è citato da Eusebio II (VI, XXVIII) da "Piccolo Labirinto" di Ippolito contemporanea, un lavoro composto Artemon contro, un ritardo di leader della setta (forse c. 225-30), che egli non ha fatto menzione in "Syntagma" o la "Philosophumena".

La nostra conoscenza di Artemon, o Artemas, è limitato alle riferimento a lui effettuate alla fine del Consiglio di Antiochia contro Paolo di Samosata (circa 266-268), dove eretico che è stato detto di avere seguito Artemon, e in realtà l'insegnamento di Paolo non è che un più imparato e teologica sviluppo di Theodotianism (cfr. Paolo di Samosata).

La setta è morto probabilmente di circa la metà del terzo secolo, e non può mai sono stati numerosi.

Tutte le nostre conoscenze di esso risale a Ippolito.

Il suo "Syntagma" (c.205) è epitomized in Pseudo-Tertulliano (Praescript., LII) e Philastrius, ed è sviluppato da Epifanio (Haer., liv. Lv); la sua "Little Labirinto" (scritta 139-5, cit da Eusebio, V, 28) e il suo "Philosophumena" sono ancora esistenti.

Vedi anche il suo "Contra Noetum" 3, e un frammento "Sulla Melchisedechians e Theodotians e Athingani", pubblicato da Caspari (Tidskr. für der Vangelo. Luth. Kirke, NY Raekke, VIII, 3, p. 307).

Ma il Athingani sono una setta più tardi, per la quale vedere MEDCHISEDECHIANS.

La Monarchianism di Photinus sembra essere stata simile a quella dei Theodotians.

Tutti i speculazioni circa l'origine delle teorie di Teodoto sono di fantasia.

In ogni caso egli non è collegato con il ebioniti.

La Alogi sono stati talvolta classificati con il Monarchians.

Lipsius nel suo "Quelenkritik des Epifanio" suppone che siano anche filantropi, in considerazione della loro negazione del Logos, Epifanio e di fatto chiede Teodoto apopasma uno dei Alogi, ma questa è solo una indovinare, e non deriva da lui da Ippolito.

Come un dato di fatto, ci assicura Epifanio (Haer. 51) che la Alogi (che è, Gaio e il suo partito) sono stati ortodossa nel loro cristologia (cfr. MONTANISTS).

II. MODALISTS

La Monarchians propriamente detta (Modalists) esagerato l'unicità del Padre e del Figlio in modo da renderli ma una sola persona; così le distinzioni nella Santa Trinità sono energie o modi, non persone: Dio Padre appare sulla terra come Figlio ; Di conseguenza, è sembrato ai loro avversari Monarchians fatto che il Padre soffrono e muoiono.

In Occidente sono stati chiamati Patripassians, mentre in Oriente esse sono di solito chiamati Sabellians.

La prima visita a Roma è stato probabilmente Praxeas, che è andato a Cartagine per un po 'di tempo prima di 206-208; ma apparentemente non è stata in realtà una heresiarch, e le argomentazioni confutate da Tertulliano un po' più tardi nel suo libro "Adversus Praxean" sono senza dubbio quelle di Romano Monarchians (cfr. PRAXEAS).

A. Storia

Noetus (da cui il Noetians) è stato un Smyrnaean (Epifanio, di un lapsus, dice uno Ephesian).

Egli ha definito se stesso Mosè, e suo fratello Aronne.

Quando accusato prima della presbiterio di insegnamento che il Padre sofferto, egli negò, ma dopo aver apportato alcune discepoli egli è stato nuovamente interrogato, e espulsi dalla Chiesa.

Morì poco dopo, e non ha ricevuto cristiana sepoltura.

Ippolito mockingly lui dichiara di essere stato un seguace di Eraclito, a causa dei unione degli opposti ha insegnato che quando ha chiamato Dio sia visibile e invisibile, passible e impassible.

Epigonus suo allievo è venuto a Roma.

Come egli non è stato menzionato nel "Syntagma" di Ippolito, che è stato scritto in uno dei primi cinque anni del terzo secolo, egli non è stato poi ben noti a Roma, o non era ancora arrivato.

Secondo Ippolito (Philos., IX, 7), Cleomenes, un seguace di Epigonus, è stata autorizzata da Papa Zefirino di fondare una scuola, che fiorì sotto la sua approvazione e che di Callisto.

Hagemann chiede che si dovrebbe concludere che Cleomenes non è stato un Noetian a tutti, e che egli è stato un oppositore della ortodossa non corretta teologia della Ippolito.

Lo stesso scrittore dà più geniale e interessante (anche se poco convincente) motivi per l'identificazione di Praxeas con Callisto, egli dimostra che il Monarchians attaccato in Tertulliano "Contra Praxean" e nel "Philosophumena" era identico principi che non sono stati necessariamente eretica; egli nega che Tertulliano mezzo a noi capire che Praxeas venuto a Cartagine, e spiega il nome refuter di Praxeas di essere, non Tertulliano stesso, ma Ippolito.

E 'vero che è facile supporre Tertulliano e Ippolito di avere travisato le opinioni dei loro avversari, ma non può essere dimostrato che Cleomenes non è stato un seguace del eretica Noetus, Sabellio e che non ha rilasciato dalla sua scuola; ulteriormente, è ovvio che non avrebbe Tertulliano attacco Callisto sotto un nickname.

Sabellio divenne ben presto il leader del Monarchians a Roma, forse anche prima della morte di Zefirino (c. 218).

Egli è detto da Epifanio di aver fondato la sua posizione riguardo al Vangelo secondo gli egiziani, e i frammenti di sostegno apocryphon che questa dichiarazione.

Ippolito spera di convertire Sabellio alle proprie opinioni, e attribuito il suo fallimento in questo l'influenza di Callisto.

Papa che, tuttavia, scomunicato Sabellio c.

220 ( "timore di me", dice Ippolito).

Ippolito accusa di Callisto ora inventare una nuova eresia di pettinatura le opinioni di Teodoto e quelli di Sabellio, anche se egli sia scomunicato loro (vedi Callisto I, papa).

Sabellio è stato apparentemente ancora in Roma Ippolito, quando ha scritto il Philosophumena (tra 230 e 235).

Prima della sua storia e poi nulla si sa.

San Basilio e altri chiamata lui un libico da Pentapoli, ma questo sembra resto sul fatto che Pentapoli è risultato essere pieno di Sabellianismo di Dionisio di Alessandria, c.

260. Un certo numero di Montanists guidata da Aeschines divenne Modalists (a meno che Harnack è giusto per rendere il modalismo originale la convinzione di Montanists e in materia di Aeschines come un conservatore).

Sabellio (o almeno i suoi seguaci), possono avere notevolmente amplificato l'originale Noetianism.

Non vi è stato ancora Sabellianismo essere trovato nel quarto secolo.

Marcello di Ancira messo a punto un Monarchianism della propria, che è stato molto di più dal suo discepolo, Photinus.

Priscillian è stato un estremo Monarchian e così è stato Commodian ( "Carmen Apol.", 89, 277, 771).

Il "Monarchian Prologues" per i Vangeli trovano nella maggior parte dei vecchi manoscritti la Vulgata, sono stati attribuiti da von Dobschütz e P. Corssen romano a un autore del tempo di Callisto, ma sono quasi certamente il lavoro di Priscillian.

Beryllus, Vescovo di Bostra, è vagamente detto di Eusebio (HE, VI, 33) hanno insegnato che il Salvatore non ha avuto alcun distinte pre-esistenza prima della Incarnazione, e non ha avuto la Divinità del suo proprio, ma che la divinità del Padre abitare in Lui.

Origene disputato con lui in un consiglio e lui convinto del suo errore.

I verbali dei disputation erano conosciuti Eusebio.

Non è chiaro se Beryllus è stato un Modalist o un Dynamist.

B. Teologia

Non vi è stato che è stato molto insoddisfacente nella teologia della Trinità e della cristologia degli ortodossi scrittori di Ante-niceno periodo.

Il semplice insegnamento della tradizione è stato spiegato da idee filosofiche, che tendevano a oscurare così come per chiarire.

La distinzione del Figlio dal Padre è stato così parlato del Figlio che sembrava avere funzioni di sua, oltre al Padre, per quanto riguarda la creazione e la conservazione del mondo e, quindi, ad essere un derivato e secondario Dio.

L'unità della Divinità, è stata comunemente custodito da un riferimento a una unità di origine.

E 'stato detto che Dio è stata da sempre da solo, con la sua Parola, uno con Lui (come ragione, in Vulca CORDIS, loghi endiathetos), prima che il Verbo si è parlato (ex minerale Patris, loghi prophorikos), o è stato generato e si è fatto Figlio per lo scopo della creazione.

La sola Alexandrians giustamente insistito sulla generazione del Figlio da tutta l'eternità, ma in tal modo l'unità di Dio è stato ancor meno manifesto.

Gli scrittori che così possono spesso theologize espressamente insegnare la tradizionale unità nella Trinità, ma difficilmente piazze con il platonismo della loro filosofia.

I teologi sono state difendendo in tal modo la dottrina del Logos, a spese dei due dottrine fondamentali del cristianesimo, l'Unità di Dio, e la divinità di Cristo.

Sembravano a fare l'unità della divinità divisa in due o addirittura tre, e per fare qualcosa di Gesù Cristo meno di supremo Dio Padre.

Questo è assolutamente vero dei principali oppositori del Monarchians, Tertulliano, Ippolito, e Novaziano.

(Vedere Newman, "le cause di arianesimo", in "Tracts theol. E Eccles.") Monarchianism è stata la protesta contro questa imparato filosofare, che per la semplicità dei fedeli guardato troppo come una mitologia o una Gnostico emanationism.

La Monarchians dichiarato con forza che Dio è uno, in tutto e perfettamente, e che Gesù Cristo è Dio, totalmente e perfettamente Dio.

Ciò è stato giusto, e anche più necessario, e se è facile capire perché i teologi come Tertulliano e Ippolito contrari (per la loro protesta è stata proprio contro il platonismo questi teologi che aveva ereditato da Justin e la Apologisti), è altrettanto comprensibile che i custodi della Fede dovrebbe avere accolto con favore in prima il ritorno del Monarchians per la semplicità della Fede, "ne videantur deos dicere, neque rursum negare Salvatoris deitatem" ( "perché non sembrano valere due divinità, o, dall'altro lato , Negando la divinità del Salvatore ". - Origene," Il Tito ", frammenti. II).

Tertulliano nel loro opposizione riconosce che il uninstructed sono stati contro di lui, che non poteva comprendere la parola magica oikonomia con cui ha concepito aveva salvato la situazione, ma ha dichiarato che ha insegnato due o tre Divinità, e gridò "Monarchiam tenemus".

Così Callisto rimproverato Ippolito, e non senza ragione, con l'insegnamento due divinità.

S. Giustino già sapeva dei cristiani ha insegnato che l'identità del Padre e del Figlio ( "Apol.", I, 63; "Dial.", Cxxviii).

In Hermas, come in Teodoto, il Figlio e lo Spirito Santo sono confusi.

Ma è stato riservato per Noetus e della sua scuola a negare categoricamente che l'unità della divinità è compatibile con una distinzione delle persone.

Sembrano aver considerato il Logos come un semplice nome, o facoltà, o attributo, e hanno reso il Figlio e lo Spirito Santo solo gli aspetti di modi di esistenza del Padre, così enfaticamente identificazione con Cristo, l'unico Dio.

"Che male sto facendo", è stata la risposta di Noetus la presbiteri che interrogato lui, "in glorificando Cristo?"

Essi hanno risposto: "Anche noi sapere in verità un solo Dio; sappiamo Cristo; sappiamo che il Figlio sofferto anche per quanto Egli ha sofferto, è morto e anche come Egli è morto, e risuscitato il terzo giorno, ed è alla destra del Padre, e verrà a giudicare i vivi ei morti, e ciò che abbiamo imparato noi dichiarare "(Hippol.;" Contra Noetum ", 1).

In tal modo essi Noetus confutato con la tradizione - Apostoli 'Credo sia sufficiente, per il Credo e il Nuovo Testamento, infatti, fare la distinzione delle persone chiare, e le tradizionali formule e le preghiere sono state ugualmente inconfondibile.

Monarchian una volta che il sistema è stato messo in linguaggio filosofico, si è visto a non più il vecchio cristianesimo.

Ridicolo è stato utilizzato; gli eretici era stato detto che, se il Padre e il Figlio sono stati identificati davvero, non il rifiuto da parte loro potrebbe impedire la conclusione che il Padre ha sofferto ed è morto, e si sedette a sua mano destra.

Ippolito ci dice che il Papa Zefirino, che egli rappresenta come uno stupido vecchio, ha dichiarato l'istanza di Callisto: "So che un solo Dio di Gesù Cristo, all'infuori di Lui e nessun altro Chi è nato e che hanno sofferto", ma ha aggiunto: "Non il Padre è morto, ma il Figlio ".

Il reporter è un unsympathetic avversario, ma si vede il motivo per cui il papa è stato di età compresa tra la semplice visualizzazione di affermazioni di Sabellio in una luce favorevole.

Ippolito dichiara che Callisto ha detto che il Padre subito con il Figlio, e Tertulliano dice lo stesso del quale ha Monarchians attacchi.

Hagemann pensa Callisto-Praxeas attaccato soprattutto la dottrina della Apologisti e di Ippolito e Tertulliano, che ha attribuito tutti questi attributi come impassibility e invisibilità per il Padre e il Figlio fatto da sola in grado di diventare passible e visibile, ascribing a lui l'opera della creazione, e tutte le operazioni ad extra.

E 'vero che la Monarchians opposti a questa Platonizing in generale, ma è evidente che non avevano capito il principio che tutte le opere di Dio ad extra sono comuni alle tre Persone come procedimento forma la Natura Divina, e sembrano aver detto semplicemente che Dio come Padre è invisibile e impassible, ma diventa visibile e passible come Figlio.

Questa spiegazione li porta curiosamente in linea con i loro avversari.

Entrambe le parti hanno rappresentato Dio come una sola e nella sua eternità.

Sia fatta la generazione del Figlio di un successivo sviluppo; solo Tertulliano e Ippolito data prima della creazione, e la Monarchians forse non fino a quando l'Incarnazione.

Inoltre, la loro identificazione del Padre e del Figlio non è stata favorevole ad una vera vista della Incarnazione.

La stessa insistenza sul unità di Dio sottolineato anche la distanza di Dio, da uomo, ed è stato probabilmente fine a rendere l'unione di Dio con l'uomo un semplice inabitazione o esterno unione, dopo la moda di quel che è stato attribuito a Nestorio.

Hanno parlato del Padre come "spirito" e il Figlio come "carne", ed è poco sorprendente che la simili Monarchianism di Marcello avrebbe rilasciato nel Theodotianism di Photinus.

E 'impossibile arrivare al punto di vista filosofico di Sabellio.

Hagemann pensiero che ha iniziato dal sistema stoici come sicuramente come i suoi avversari ha fatto da platonica.

Dorner ha tratto troppo sulla sua immaginazione per la dottrina della Sabellio; Harnack è troppo di fantasia per quanto riguarda la sua origine.

In realtà sappiamo poco di lui, ma egli ha detto che il Figlio è stato il Padre (così Novaziano, "De. Trin." 12, e il Papa Dionisio riferiscono).

S. Atanasio ci dice che egli ha detto il Padre è il Figlio e il Figlio è il Padre, si è ipostasi, ma due in nome (così Epifanio): "Poiché non vi sono divisioni di doni, ma lo stesso Spirito, in modo che il Padre è lo stesso, ma è sviluppato [platynetai], nel Figlio e Spirito "(Orat., IV, c. Ar., XXV).

Teodoreto dice di aver parlato di uno ipostasi e una triplice prosopa, mentre San Basilio dice volentieri ammessi tre prosopa in una ipostasi.

Questo è, finora le parole, esattamente la famosa formulazione di Tertulliano, "tres personae, una substantia" (tre persone, una sostanza), ma Sabellio sembra aver comportato una "tre modi o caratteri di una persona".

Il Padre è la monade, di cui il Figlio è una sorta di manifestazione: per il Padre è in se stesso in silenzio, non attiva (siopon, hanenerletos), e parla, crea, di lavori, come Figlio (Athan., 1. C., 11) .

Anche in questo caso abbiamo un parallelo l'insegnamento della Apologisti sul Word come ragione e la parola parlata, quest'ultimo solo essere chiamato Figlio.

Sembra che la differenza tra Sabellio e suoi oppositori laici soprattutto nel suo insistere sulla unità del ipostasi dopo l'emissione di Word come il Figlio.

Non sembra chiaro che egli considerato come il Figlio che parte l'incarnazione; secondo il passaggio di S. Atanasio appena citato, può avere concordato con il Apologisti a data dal Sonship azione creatrice di Dio.

Ma abbiamo qualche testo per andare su, ed è del tutto incerto se Sabellio sinistra qualsiasi scritti.

Monarchianism è spesso contrastata da Origene.

Dionigi di Alessandria Sabellianismo combattuto con qualche imprudenza.

Nel IV secolo gli ariani e semi-ariani professi di essere molto più paura di esso, e in effetti l'alleanza di Papa Giulio e Arhanasius con Marcello ha dato qualche colore per le accuse contro niceno formule come aprendo la strada a Sabellianismo.

I Padri del quarto secolo (come, ad esempio, san Gregorio di Nissa, "Contra Sabellium", ed. Mai) sembrano contemplare un più sviluppati sotto forma di quella conosciuta a Ippolito ( "Contra Noetum" e "Philosophumena") e per mezzo di lui, a Epifanio: la consumazione della creazione è composto per il ritorno di Logos da l'umanità di Cristo verso il Padre, così che l'originale l'unità della natura divina è, dopo tutti i detenuti siano stati temporalmente compromessa, e solo in alla fine sarà restaurata, che Dio sia tutto in tutti.

Il nostro capo originale autorità per l'inizio del Monarchianism dei Modalist tipo sono Tertulliano, "Adversus Praxean", e Ippolito, "Contra Noetum" (frammento) e "Philosophumena".

Il "Contra Noetum" e il perso "Syntagma" sono stati utilizzati da Epifanio, Haer.

57 (Noetians), ma le fonti di Epifanio's Haer.

62 (Sabellians) sono meno certe.

I riferimenti di Origene, Novaziano, e più tardi Padri sono un po 'indeterminata.

Pubblicazione di informazioni scritte da John Chapman.

Trascritto da Anthony A. Killeen.

Aeterna, non caduca L'Enciclopedia Cattolica, Volume X. Pubblicato 1911.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 ottobre 1911.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York


Inoltre, si veda:


Sabellianismo


Adozionismo

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a