Visione cristiana della filosofia

Informazioni avanzate

Alcuni pensatori greci nel settimo e sesto secolo aC sono stati i primi a chiamare stessi filosofi, letteralmente "amanti della sapienza".

Attualizzando i tradizionali miti, dottrine, e il senso comune dei sacerdoti e poeti della Grecia classica, il primo filosofi ha dichiarato che le questioni più importanti tutti gli esseri umani devono rispondere sono quelle che riguardano l'ordine sociale e l'origine, la natura, e lo sviluppo del materiale mondo.

Il loro modo di avvicinarsi a queste domande incluso il controllo della critica confessedly umana teorie circa l'ordine naturale.

Presunta rivelazione della divinità offerto dal leader religiosi è stata esplicitamente ripudiata.

Non tutti i filosofi, poiché i primi nella Grecia antica sono stati antisupernaturalists, ma sono stati tutti interessati in primo luogo con i più domande di base comuni a ogni essere umano, ed essi hanno adottato un metodo che cerca di essere critici di ogni affermazione e le ipotesi alla base esso.

Che riguardano i temi più fondamentali e le questioni generali di fronte l'umanità, tradizionalmente filosofi hanno cercato di sintetizzare tutte le conoscenze in un coerente sistema.

Nessun scienziato o di un gruppo di scienziati in grado di svolgere tale compito, per tutti sono limitate nel loro campo di applicazione delle indagini a parti o solo ad alcuni aspetti del mondo conosciuto.

Il predominio del metodo scientifico in epoca moderna ha portato con sé una scetticismo da molti, tra cui alcuni studiosi di filosofia, di andare al di là dei metodi della scienza nel descrivere la realtà.

Di conseguenza, il sintetico e sinottico funzione della filosofia è considerato inferiore a raggiungibile da alcuni filosofi oggi.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Più in voga attualmente è l'altra caratteristica associati con i filosofi del tempo degli antichi greci in poi, cioè, il loro tentativo di essere analitici.

In questo ruolo il filosofo dà leadership nel un'attenta valutazione di quanto affermato, i concetti, le ipotesi, i metodi e le conclusioni di chiunque che sostiene di essere la realtà che descrive la prescrizione o per comportamento umano.

I quattro tipi di problemi filosofici

Logica

Distinguendo bene dal male ragionamento non può essere fatto scientificamente, per la capacità di fare questa distinzione è presupposta da tutti i pensatori, scientifico o di altro tipo.

Filosofico campo della logica mira a stabilire i principi di modelli di pensiero uno dovrebbe seguire se la realtà è che rispecchi in modo adeguato o se la realtà non è intenzionalmente che riflettano il pensiero di uno o enunciati.

Quindi la logica è la disciplina normativa di ragionamento corretto in quanto tale.

Teoria della conoscenza

Anche se importante come qualsiasi area in filosofia, la teoria della conoscenza, anche designato epistemologia, ha visto sorprendentemente scarsi progressi in passato si spostano le questioni sollevate dai primi filosofi più di due e mezzo millenni fa.

Tali questioni includono la definizione, dei criteri, e le fonti di conoscenza.

Altrettanto significativa è la questione di sapere se vi è una struttura fondamentale del noto direttamente principi di elementi di prova su cui ragionamento può essere costruito.

Inoltre, vi è il problema di decidere sulle condizioni che devono esistere per una dichiarazione per essere vero.

Ontologia e metafisica

Il termine "metafisica" è stato utilizzato per fare riferimento a ciò che Aristotele ha affermato di essere "una scienza che studia come essere e gli attributi che appartengono a questo in virtù della sua natura".

Egli distingue questa "scienza" da tutte le "cosiddette scienze speciali," per nessuno di loro trattati "con l'essere generalmente come".

Anche se l'etimologia e tradizionale del termine "ontologia" rende un sinonimo di "metafisica", il suo significato è diventato ridotto in filosofia contemporanea.

Questa costrizione ha avuto inizio con Immanuel Kant teorico della separazione della realtà con l'aspetto della realtà e la limitazione della conoscenza umana a questi ultimi.

Prima di Kant la metafisica è stata comunemente inteso come il teorico di cogliere la struttura globale della realtà.

Kant seguente distinzione tra realtà e apparenza metafisica è stata vista da molti come l'illusione di dissipare su ciò che può essere conosciuto della realtà, ammettendo che la incapacità umana di trascendere il regno di aspetto.

Nel analiticamente orientata filosofia di oggi di lingua inglese metafisica mondo ammonta a un rigoroso esame dei concetti utilizzati, con riferimento alle categorie di base di essere.

Il termine "ontologia" è in genere preferito, lasciando "metafisica" per il gran screditato speculativi conto della realtà nel suo complesso.

Per contro, l'Europa continentale filosofia ontologia ritiene di essere la divulgazione di tutto il mondo di aspetto che è la realtà.

Molti filosofi, tuttavia, respinge la distinzione kantiana tra apparenza e realtà cercando di cogliere la realtà come un sistema coerente verso la quale pensiero umano è in fase di avanzamento.

Per loro la metafisica è inteso nel suo senso tradizionale del termine.

Teoria del valore

Il quarto grande Dipartimento di Filosofia comprende etica ed estetica.

L'obiettivo principale dello studio di estetica è sopra la questione se la bellezza è relativo al l'osservatore.

La risposta che ha ripercussioni dirette sul problema pratico di se standard dovrebbero essere imposti alla la creazione, l'apprezzamento, e le critiche di opere d'arte.

Etica riguarda principalmente i motivi che giustificano azioni umane di essere giudicato giusto o sbagliato, e le persone e gli eventi bene o male.

Etici che prendono morale di dichiarazioni che dovranno essere cognitivamente significativo e che trovare una base oggettiva per i valori etici sono divisi in due posizioni nella loro teoria su ciò che rende umano comportamento moralmente giusto o sbagliato.

Il teleologica approccio cerca la qualità morale di un'azione nella sua tendenza a realizzare un'attività intrinsecamente buono stato di cose.

Di tali casi si afferma che sono stati proposti comprendono il più grande piacere per il maggior numero di persone, il pieno sviluppo del proprio potenziale in quanto essere razionale, e il conseguimento di pace eterna.

I concorrenti di vista è quello della deontologia, che sostiene che la correttezza o wrongness di alcune azioni umane non si basa sui risultati di tali azioni.

Mantenere una promessa, per esempio, è pensato a destra in ogni situazione, perché è uno ha il dovere o è comandato da Dio.

Tradizionalmente l'etica cristiana ha avuto sia teleologica e deontologici elementi.

Il cristiano atteggiamento verso la filosofia

L'apostolo Paolo monito per i credenti Colossian è chiara: "fare in modo che nessuno fa una preda di voi di filosofia e vuoto inganno, secondo la tradizione umana, secondo la elementare spiriti dell'universo, e non secondo Cristo" ( Col 2,8).

Tale avvertimento era prevedibile, alla luce di ciò che passò per la filosofia di Paolo nel tempo.

Ma egli fa una affermazione filosofica se stesso, continuando nello stesso passaggio a sottolineare che in Cristo "tutta la pienezza della divinità abita corporalmente" e che Cristo è "il capo di Stato e di tutte le autorità" (Col 8:9-10) .

Paolo apparentemente considerati almeno alcuni problemi di interesse per i filosofi del suo tempo vale la pena affrontare.

Per esempio, "Cristo" e "bevande alcoliche elementare dell'universo" sono prese da Paul essere alternativi risposte ad una questione filosofica che ritiene importante.

Secolare filosofi iniziato perdere l'iniziativa di pensatori cristiani nel giro di pochi secoli dopo la morte di Paolo.

Infatti, durante i mille anni prima età moderna quasi tutti i filosofi sono stati i cristiani.

Essi hanno preso sul serio la necessità di fornire un 'interpretazione della rivelazione divina nella natura, Cristo, la Scrittura e per una cultura costruita sul quadro degli antichi filosofi greci.

Sulle questioni di ogni essere umano deve chiedere era stata così chiaramente articolata dai Greci che il cristiano filosofi hanno cercato di formulare risposte altrettanto convincente dal punto di vista di Dio generali e speciali rivelazione.

Filosofia laica, spesso anti-cristiana, ha riconquistato la leadership nel periodo moderno.

Fondazionale questioni filosofia con la quale le offerte non sono cambiate, ma il loro formulazioni specifiche e le soluzioni proposte negli ultimi secoli non sono sempre stati compatibili con il cristianesimo.

Quindi, c'è un grande bisogno di intuizioni e la verità della rivelazione divina per essere ristabilita come degno di considerazione filosofica.

Questo obiettivo dell'arte contemporanea filosofia cristiana non possono essere raggiunti a parte l'assistenza di borse di studio biblico e teologico, tuttavia.

Dal momento che il cristianesimo ortodosso si fonda su, e destinato ad essere coerenti con gli eventi registrati e interpretato nella Scrittura, il filosofo cristiano deve provenire da capire come la Scrittura capisce se stesso.

Di particolare assistenza verrà interpretazioni teologiche della Scrittura limitato ai problemi affrontati da Dio ispirato profeti e apostoli.

Il cristiano in filosofia si baserà su questo quadro teologico, ma non potrà mai sostituire.

Dal momento che molto è stato imparato da e su entrambi Dio e gli uomini del lavoro creativo in quanto l'origine del genere umano, il pensatore cristiano deve contemplare più di problemi che interessano l'scrittori biblici.

Inoltre, al fine di comprendere come molto della verità di Dio il più possibile naturali rivelazione all'interno di una visione completa dell 'universo creato e sostenuto dal misericordioso, amare Dio della Scrittura, il cristiano deve impegnarsi nella speculazione filosofica.

Questo non implica una visione in contrasto con la Scrittura.

In particolare, non vi è alcuna necessità di ripudiare la miracolosa, eventi storici su cui si basa la fede cristiana si fonda.

Un filosofo's sintetiche di vista non è necessariamente laica, molto meno anti-cristiana, anche se il primo ha iniziato la filosofia in questo modo e ha ampiamente segnare questa posizione in epoca moderna.

Tutto ciò che un cristiano deve fare per perseguire correttamente filosofia è al vaglio critico le scoperte, gli insegnamenti e le teorie che hanno aumentato la nostra conoscenza di Dio universo, e coerente a tessere questa conoscenza in un adeguato tutto coerente con la Scrittura.

Ciò comporterà una considerazione, la valutazione e la valutazione dal punto di vista scritturale di ogni settore dell'attività umana ricerca della conoscenza, per il controllo dell'ambiente, per l'uomo di governo, e per l'espressione artistica.

Il filosofo cristiano's rilevante obiettivo è quello di amare Dio con tutto il proprio essere, ivi compresa la mente.

Inoltre, il filosofo cristiano vuole assistere il teologo in due modi importanti.

Uno è quello di fornire la leadership nello sviluppo di tecniche di rigore, l'analisi critica di entrambi culturale e teologica ipotesi, i concetti e le dottrine e le loro implicazioni.

L'altra linea di assistenza nella formulazione di un sintetico e sinottico regime di pensiero, in modo che il teologo sistematico, in particolare, in grado di dimostrare la Scrittura a essere di rilevanza per la vita contemporanea e di pensiero.

Il semplice fatto che qualsiasi sistematica theologican devono adottare un sistema filosofico rende indispensabile che i filosofi cristiani mettere a disposizione di orientamento nella scelta e l'uso di uno coerente con gli insegnamenti della Scrittura.

SR Obitts


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


Chisholm RM et al., Filosofia; MD Hunnex, filosofie e filosofi; HA Wolfson, la filosofia dei Padri della Chiesa; BL Hebblethwaite, i problemi di Teologia; R. Nash, La Parola di Dio e la mente di Man; W. Corduan , Serva di Teologia.

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a