Pensare positivo

Informazioni avanzate

Negli ultimi dieci anni, o una serie di best-seller libri hanno esortato la gente a prendere un "positivo" nei confronti della vita.

Alcuni di questi sono stati scritti da una prospettiva esplicitamente cristiana, ma la maggioranza sono stati chiaramente secolare.

Titoli come Robert Ringer Guardando Fuori per n. 1 (1978), David Schwartz The Magic of Self-Direzione (1975), Wayne Dyer e il tuo Pulling Strings (1978) sono tipici di questo genere di letteratura, nella sua veste laica.

Il più popolare scrittore religioso nella nuova ondata di pensatori è positivo Robert Schuller con libri come andare avanti con la possibilità Thinking (1967) e le sue numerose chiesa di seminari per dirigenti e soci.

Popolare ancora oggi e un classico del suo tipo è Dale Carnegie's come vincere Amici e influenza popolare (1936).

Qui la secolare marca di pensiero positivo è visto al suo meglio.

Norman Vincent Peale rappresenta il meglio della tradizione di anziani motivati religiosamente positivo pensatori.

Anche se ha pubblicato diversi libri nel 1930, il suo primo successo è stato un Fiducioso Guida per la Vita (1948), che è stata seguita anche dal suo maggior successo il potere del pensiero positivo (1952).

Nella scrittura di queste opere Peale's mentore è stato il teologo liberale Harry Emerson Fosdick, di cui in modo particolare a essere una persona reale (1943) esprime il suo pensiero maturo sul tema.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
La radici religiose del pensiero positivo, sia possibile risalire al revivalism di Charles G. Finney, il cui accento sul fattore umano in via di conversione e la capacità degli uomini di creare revivals ha rotto con il patrimonio calvinista del New England.

Come l'inventore di "alta pressione revivalism" Finney psychologized conversione e nella sua Conferenze sulla Revivals di Religione (1854) ha dato il suo lettori tecniche per il successo.

Secolari radici del pensiero positivo si trovano in New England Trascendentalismo, in particolare le opere di Henry David Thoreau.

Ora il suo classico Walden o Vita nel Bosco (1854) sviluppa una visione di fede come una facoltà psicologica che esprime una profonda fiducia nella capacità degli uomini e delle donne a trionfare nella capacità degli uomini e delle donne al trionfo contro tutte le quote.

Questa fede nella volontà trovato espressione nel Nuovo Pensiero e Frank Eglefino's best seller di volontà di potenza, pubblicato nel 1906.

Tracce di esso si possono trovare anche nel Christian Science e una serie di altre XIX secolo nuovi movimenti religiosi.

Oggi la popolarità di libri come Napoleone's Hill Pensa e crescere Rich, pubblicato per la prima volta nel 1937, mostra la continuità di questa tradizione.

Allo stesso tempo una serie di televisione e di altri evangelisti predicatori offerta al pubblico attraverso l'incoraggiamento libri e cassette nastri assicurare loro che la loro auto-vale la pena e la necessità di credere in loro stessi.

Diversi sistemi di consulenza si sono sviluppati in questo senso, come ad esempio la Psico-cibernetica (1960) di Maxwell Maltz e varie tecniche di guarigione interiore associati con il movimento carismatico.

Psicologicamente, la necessità di pensare in modo positivo è stato severamente criticato da Richard Lazzaro nel suo libro stress psicologico e il processo di fronte (1966).

Sociologico, una critica di raccontare le tendenze trovati in pensiero positivo è presentato in Christopher Lasch's La Cultura del narcisismo (1979).

Teologicamente, pensiero positivo incoraggia una forma di umanesimo che ha spesso portato allo sviluppo di movimenti ereticali lungo le linee di New Anche se, Christian Science, e una varietà di semi-gruppi cristiani di oggi.

Trascura insegnamento biblico sul peccato e la sovranità di Dio a sottolineare la bontà essenziali di umanità e la capacità delle persone a risolvere i loro problemi attraverso la fede nella loro capacità.

Cristianizzate nella sua forma auto-questo la fede è mediato attraverso il riferimento a simboli cristiani, che su un esame più attento sono privi del loro significato originario.

I Hexham


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


D. Meyer, il positivo pensatori; Vitz PC, Psicologia come religione.

Positivismo

Informazioni cattolica

Positivismo è un sistema di filosofiche e religiose dottrine elaborato da Auguste Comte.

Come un sistema filosofico o metodo, Positivismo nega la validità della metafisica speculazioni, e sostiene che i dati di esperienza senso sono l'unico oggetto e il criterio supremo della conoscenza umana; come un sistema religioso, che nega l'esistenza di un Dio personale e prende l'umanità, "la grande", come l'oggetto della sua venerazione e di culto.

Noi dà una breve storico schizzo di positivismo, una esposizione dei suoi principi fondamentali, e una critica di essi.

Storia del positivismo

Il fondatore del positivismo è stato Auguste Comte (nato a Montpellier, 19 gennaio, 1798; morì a Parigi, 5 settembre, 1857).

È entrato l'Ecole Polytechnique di Parigi nel 1814, è stato un discepolo di Saint-Simon fino al 1824, ed ha iniziato a pubblicare il suo corso di filosofia nel 1826.

A proposito di questo periodo è diventato temporaneamente deranged (1826-27).

Dopo il recupero, è stato nominato istruttore (1832-52) e esaminatore in matematica (1837-44) presso l'Ecole Polytechnique, dando nel frattempo un corso di conferenze pubbliche a astronomia.

La infelicità della sua vita coniugale e la sua strana infatuazione per Mme Clotilde de Vaux (1845-46) fortemente influenzato il suo carattere naturalmente sentimentale.

Aveva realizzato che il semplice sviluppo intellettuale è insufficiente per la vita, e, dopo aver presentato come il positivismo scientifico dottrina e metodo, egli mira a renderlo una religione, la religione dell'umanità.

Comte capo opere sono il suo "Cours de philosophie positive" [6 voll.: Phiosophie mathématique (1830), astronomique et physique (1835), chimica e biologica (1838), parte dogmatique de la filosofia sociale (1839), partie historique (1840 ), Complément de la filosofia sociale e conclusioni (1842); tradotto da Harriet Martineau (Londra, 1853)] e il suo "Cours de politique positivo" (3 voll., Paris 1815-54).

Varie influenze consentito di forma's Comte sistema di pensiero: l'empirismo di Locke e lo scetticismo di Hume, il Sensism del XVIII secolo e le critiche di Kant, la mistica del Medio Evo, il tradizionalismo di De Maistre e de Bonald, e la Filantropia di Saint-Simon.

Egli sostiene come una legge manifestata dalla storia che ogni scienza passa attraverso tre fasi successive, teologica, la metafisica, e la positiva; che la fase positiva, che respinge la validità della speculazione metafisica, l'esistenza di cause finali, e la knowableness di l'assoluto, e si limita per lo studio dei fatti sperimentali e le loro relazioni, rappresenta la perfezione della conoscenza umana.

La classificazione delle scienze in base al loro grado di complessità crescente, egli li riduce a sei nel seguente ordine: matematica, astronomia, fisica, chimica, biologia, e la sociologia.

La religione ha per oggetto la "grande" (l'umanità), il "grande medio" (mondo-spazio), e la "grande fetich" (la terra), che costituiscono la trinità positivista.

Questa religione ha il suo sacerdozio gerarchico, i suoi dogmi positivo, il suo culto organizzato, e anche il suo calendario sul modello del cattolicesimo (cfr Comte, "Catéchisme positiviste").

Alla morte di Comte, è nata una divisione tra i Positivists, il gruppo dissidente sta formando con Littré come suo leader, e il gruppo ortodosso sotto la direzione di Pierre Laffitte.

Emile Littré (qv) accettato positivismo scientifico nel suo aspetto: per lui Positivismo è stato essenzialmente un metodo, vale a dire, che il metodo che limita la conoscenza umana allo studio sperimentale di fatti e non afferma né nega tutto ciò che riguarda ciò che può esistere al di fuori di esperienza.

Egli ha respinto in quanto irreale organizzazione religiosa e di culto del positivismo.

Egli ha considerato tutte le religioni dal filosofico punto di vista, a essere altrettanto vana, mentre egli confessò che, dal punto di vista storico, il cattolicesimo è stata superiore a tutte le altre religioni.

Il vero fine dell'uomo, ha mantenuto, è stato quello di lavorare per il progresso dell'umanità attraverso lo studio (scienza e istruzione), amare (religione), beautifying (belle arti), e arricchendola (industria).

Il funzionario successore di Comte e leader del gruppo di ortodossi Postivists è stato Pierre Laffitte, che divenne professore di storia generale delle scienze in Collège de France nel 1892.

Egli ha mantenuto sia sul piano scientifico e religioso insegnamento del positivismo con il suo culto, sacramenti, e cerimonie.

Ortodossa altri gruppi si sono formati in Inghilterra con Harrison come suo leader e Congreve, Elliot, Hutton, ecc Morrison, poiché il suo capo aderenti; in Svezia con A. Nystrom.

Un attivo e influente gruppo è stato fondato anche in Brasile e in Cile con Benjamin Constant e Miguel Lemos come leader e un tempio di umanità è stata costruita a Rio Janeiro nel 1891.

I principi del positivismo come un sistema filosofico sono stati accettati e applicati in Inghilterra da J. Stuart Mill, che era stato in corrispondenza con Comte (cfr "Lettres d'agosto. Comte a John Stuart Mill, 1841-1844", Parigi, 1877 ), Spencer, Bain, Lewes, Maudsley, Sully, Romanes, Huxley, ecc Tyndall, in Francia da Taine, Ribot, ecc de Roberty, in Germania da Dühring, ecc Avenarius Così, i principi e lo spirito del positivismo pervaso la scientifico e pensiero filosofico del XIX secolo e hanno esercitato una perniciosa influenza in ogni ambito.

Essi hanno avuto il loro conseguenze pratiche nei sistemi di positivo o cosiddetta scientifica moralità e l'utilitarismo in materia di etica, della neutralità e naturalismo nella religione.

Principi di positivismo

Il principio fondamentale del positivismo è, come già detto, che senso l'esperienza è l'unico oggetto della conoscenza umana come pure il suo unico e supremo criterio.

Quindi nozioni astratte o idee generali non sono altro che collettiva nozioni; sentenze sono solo colligations empirica dei fatti.

Ragionamento comprende l'induzione e il sillogismo: induzione ha per la sua conclusione una proposta che contiene niente di più che la raccolta di un certo numero di esperienze senso, e il sillogismo, tenendo presente come conclusione del suo principale proposta è necessariamente sterile o addirittura di risultati in un circolo vizioso .

Così, secondo positivismo, la scienza non può essere, concepito come Aristotele, la conoscenza delle cose attraverso il loro ultimo cause, in quanto materiale e formale cause sono inconoscibile, finale cause illusioni, cause ed efficiente semplicemente inv precedenti, mentre la metafisica, sotto qualsiasi forma, è illegittima.

Positivismo è quindi un proseguimento del greggio empirismo, associazionismo, e nominalismo.

Le argomentazioni avanzate dal Positivismo, oltre l'affermazione che senso le esperienze sono solo oggetto di conoscenza umana, sono principalmente due: la prima è che l'analisi psicologica mostra che tutte le conoscenze umane in ultima analisi, può essere ridotto a senso esperienze empiriche e associazioni; la seconda, ha insistito su di Comte, è storico, e si basa sulla sua famosa "legge dei tre stadi", secondo la quale la mente umana nel suo progresso si suppone che siano stati successivamente influenzato da preoccupazioni teologiche e speculazione metafisica, e di avere finalmente raggiunto a Attualmente la fase positiva, che segna, secondo Comte, la sua piena e perfetta di sviluppo (cfr "Cours de philosophie positive", II, 15 ss.).

CRITICA

Positivismo, afferma che senso le esperienze sono solo oggetto di conoscenza umana, ma non dimostra la sua affermazione.

E 'vero che tutti i nostri conoscenza ha il suo punto di partenza in senso esperienza, ma non è dimostrato che la conoscenza si ferma lì.

Positivismo non riesce a dimostrare che, al di sopra particolare fatti e le relazioni del contingente, non ci sono nozioni astratte, leggi generali universale e necessario principi, o che non siamo in grado di conoscerli.

Né dimostrare che il materiale e corporale cose costituiscono l'intero ordine di esseri esistenti, e che la nostra conoscenza è limitata a loro.

Esseri concreti e relazioni individuali non sono solo percettibile dai nostri sensi, ma hanno anche le loro cause e le leggi di esistenza e la costituzione, sono intelligibile.

Queste cause e le leggi passare al di là della contingenza particularness e dei singoli fatti, e sono fondamentalmente come elementi reali come i singoli fatti che essi producono e di controllo.

Da non poter essere percepito dai nostri sensi, ma perché essi non può essere spiegato con la nostra intelligenza?

Ancora una volta, esseri immateriali non può essere percepita dal senso esperienza, è vero, ma la loro esistenza non è in contraddizione con la nostra intelligenza, e, se la loro esistenza è necessaria come causa e una condizione di effettiva esistenza di cose materiali, che certamente esistono.

Si può dedurre la loro esistenza e sapere qualcosa della loro natura.

Non possono infatti essere conosciuta allo stesso modo in cui le cose materiali, ma questo non è un motivo per dichiarare loro inconoscibile alla nostra intelligenza (cfr. agnosticismo; ANALOGIA).

Secondo Positivismo, i nostri concetti astratti o generali idee sono semplici rappresentazioni collettive di ordine sperimentale - per esempio, l'idea di "uomo" è una sorta di miscela immagine di tutti gli uomini osservati nella nostra esperienza.

Questo è un errore fondamentale.

Ogni immagine porta singoli caratteri; l'immagine di uomo è sempre un immagine di un uomo particolare e può rappresentare solo che un uomo.

Che cosa è chiamato immagine collettiva non è altro che una raccolta di immagini successive subacquei uno all'altro, ciascuno che rappresentano un singolo e concreto oggetto, come risulta dalla attenta osservazione.

Un'idea, al contrario, abstract da qualsiasi concreta determinazione, e possono essere applicate in modo identico a un numero indefinito di oggetti della stessa classe.

Collettivi immagini sono più o meno confuso, e sono tanto più che la raccolta più grande è rappresentato; un'idea rimane sempre chiara.

Ci sono oggetti che non si può immaginare (ad esempio un Miriagono, una sostanza, una linea di principio), e che siamo in grado di concepire tuttavia distintamente.

Né è l'idea generale sostituito un nome come un segno per tutti i singoli oggetti della stessa classe, come affermato da Taine (De l'intelligence, I, 26).

Se una certa percezione, dice Taine, sempre coincide con o segue un altro percezione (ad esempio la percezione del fumo e del fuoco che, l'odore di un dolce odore e la vista di una rosa), poi quello diventa il segno di l'altro in modo tale che, quando percepiamo, noi istintivamente anticipare la presenza degli altri.

Così è, aggiunge Taine, con le nostre idee generali.

Quando abbiamo percepito un certo numero di alberi diversi, resta nella nostra memoria una certa immagine composta da caratteri comuni a tutti gli alberi, vale a dire l'immagine di un tronco con rami.

Si parla di "albero", e questa parola diventa il segno di esclusiva della classe "albero", che evoca l'immagine dei singoli oggetti di questa classe di come la percezione di ogni uno di questi evoca l'immagine del segno sostituito per l'intero classe.

Cardinal Mercier giustamente osserva che questa teoria si fonda su una confusione tra sperimentale analogia e astrazione (Critériologie générale l, III, c. III, 2, pp. 237 ss.).

Sperimentale analogia svolge infatti una grande parte nella nostra vita pratica, ed è un fattore importante per l'educazione dei nostri sensi (cfr S. Tommaso, "Anal. Post"., II, xv).

Ma va osservato che analogia sperimentale è limitato a singoli oggetti osservata, in particolare, e oggetti simili; la sua generalità è essenzialmente relativo.

Ancora una volta, le parole che designano gli oggetti corrispondono ai caratteri di questi oggetti, e non si può parlare di "nomi astratti" solo quando i singoli oggetti sono indicati, per esempio non è il caso con le nostre idee generali.

Essi sono il risultato di un'astrazione, non di una mera percezione di singoli oggetti, tuttavia numerosi, sono la concezione di un tipo applicabile nella sua unità e identità ad un numero indefinito di oggetti di cui essa è il tipo.

In tal modo, esse hanno un carattere generale, senza limite e indipendente da qualsiasi concreta determinazione.

Se le parole che significano possono essere il segno di tutti i singoli oggetti della stessa classe, è perché quella stessa classe è stato concepito prima nel suo genere; questi nomi sono astratti, perché significa un concetto astratto.

Quindi mera esperienza è insufficiente per conto per il nostro generale idee.

Un attento studio di Taine la teoria e le illustrazioni dato dimostra che l'apparente plausibilità di questa teoria viene proprio dal fatto che inconsciamente Taine introduce e dà lavoro di astrazione.

Ancora una volta, Positivismo, e questo è il punto in particolare sviluppato da John Stuart Mill (a seguito Hume), sostiene che ciò che noi chiamiamo "necessario verità" (anche matematica verità, assiomi, principi) sono solo il risultato di esperienze, di una generalizzazione delle nostre esperienze .

Siamo consapevoli, ad esempio, che non si può allo stesso tempo affermare e negare una certa proposta, che uno stato d'animo, esclude l'altro; allora generalizzare la nostra osservazione e di esprimere come un principio generale che una proposizione non può essere vera e falsa allo stesso tempo.

Tale principio è semplicemente il risultato di una necessità soggettiva basata sull'esperienza.

Ora, è vero che l'esperienza ci fornisce la materia di cui le nostre decisioni si formano, e con l'occasione per formulare tali.

Semplice, ma l'esperienza non permettersi sia la prova o la conferma della nostra certezza sulla loro verità.

Se fosse così, la nostra certezza, dovrebbero aumentare a ogni nuova esperienza, e tale non è il caso, e non abbiamo potuto considerazione per il carattere assoluto di questa certezza in tutti gli uomini, né per la domanda identica di questa certezza, allo stesso di proposizioni tutti gli uomini.

In realtà noi affermare la verità e la necessità di una proposta, non perché non si può negare che soggettivamente o concepire la sua contraddittoria, ma perché il suo obiettivo di elementi di prova, che è la manifestazione di assoluta, universale, e la verità oggettiva della proposta, la fonte della nostra certezza, e il motivo della necessità soggettiva in noi.

Per quanto riguarda la cosiddetta "legge dei tre stadi", non è corroborata da un attento studio della storia.

E 'vero che ci incontriamo con determinate epoche, più in particolare, caratterizzato da l'influenza della fede, della metafisica o tendenze, o entusiasmo per la scienza naturale.

Ma anche allora non si vede che queste caratteristiche realizzare l'ordine espresso in Comte la legge.

Aristotele è stata una stretta studente di scienze naturali, mentre dopo di lui il neo-platonica Scuola è stato dato quasi esclusivamente di speculazione metafisica.

Nel XVI secolo vi è stato un grande rilancio delle scienze sperimentali, ma essa è stata seguita dalla speculazione metafisica della scuola idealista tedesco.

XIX secolo si svolgerà un meraviglioso sviluppo delle scienze naturali, ma ora stiamo assistendo a una ripresa dello studio della metafisica.

Non è neppure vero che queste tendenze subacquei non può esistere nel corso della stessa epoca.

Aristotele è stato un metaphysician così come uno scienziato.

Anche nel Medio Evo, che sono così generalmente considerata esclusivamente come dato a priori metafisica, l'osservazione e l'esperimento ha avuto un grande luogo, come è dimostrato dalle opere di Roger Bacon e Albertus Magnus.

San Tommaso si manifesta una notevole forte spirito di osservazione psicologica nel suo "commenti" e nella sua "Summa Teologica", in particolare nel suo ammirevole il trattato di passioni.

Infine, vediamo una combinazione armoniosa della fede, della metafisica ragionamento, e sperimentale di osservazione in tali uomini come Keplero, Cartesio, Leibniz, ecc pasquale La cosiddetta "legge dei tre stadi" è un presupposto gratuita, non una legge della storia .

Positivista la religione è una conseguenza logica dei principi del positivismo.

In realtà la ragione umana possa dimostrare l'esistenza di un Dio personale e della sua provvidenza, e la necessità morale della rivelazione, mentre la storia dimostra l'esistenza di una tale rivelazione.

L'istituzione di una religione di positivismo indica semplicemente che per l'uomo la religione è una necessità.

Pubblicazione di informazioni scritte da George M. Sauvage.

Trascritto da Douglas J. Potter.

Dedicato al Sacro Cuore di Gesù Cristo L'Enciclopedia Cattolica, Volume XII.

Pubblicato 1911.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 ° giugno 1911.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia

Robinet, Notice sur l'opera e la vita d 'A. Comte (Parigi, 1860); Testamento d' A. Comte (Parigi, 1884); MULINO, A. Comte e il positivismo (London. 1867, 1882); CARE, Littré et le positivisme (Parigi, 1883); CAIRD, La filosofia sociale e di Religione Comte (Glasgow, 1885); LAURENT, La Philos.

de Stuart Mill (Paris. 1886); Gruber, A Comte, der Begrunder d.

Positivismus (Friburgo, 1889); IDEM, Der Positivismus vom Tode A. Comte 's bis sulle nostre Tage (Friburgo, 1891); Stimmen aus Maria-Laach, XIV e supplementi LII; RAVAISSON, La Philos.

en France, au XIXe Siécle (Parigi, 1894); Mercier, Psychologie (6a ed., Lovanio, 1894); IDEM, Critériologie générale (4a ed., Lovanio, 1900); PEILLLAUBE, La théorie des concetti (Parigi, 1895) ; Piat, L'idée (Parigi, 1901); Maher, Psicologia (5 ° ed., Londra, 1903); Balfour, Difesa della filosofica Doubt (Londra, 1895); TURNER, Hist.

di Philos.

(Boston, 1903); DEHERME, A. Comte e il suo opera (Parigi, 1909).

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a