Quietismo

INFORMAZIONI GENERALI

Il termine ha connotazioni diverse e spesso è usato in senso lato di fare riferimento a l'accento sulla mancanza di attività umana e la passività che ha accompagnato l'esperienza mistica.

In un modo più specifico si riferisce a una manifestazione della mistica cattolica romana nel XVII e XVIII secolo.

Questo movimento è stato ispirato dagli insegnamenti di Miguel de Molinos, un sacerdote spagnolo che ha vissuto in Italia e pubblicato il suo punto di vista in un libro intitolato guida spirituale.

Secondo Molinos l'obiettivo di esperienza cristiana è il perfetto riposo dello spirito in Dio.

Tale condizione è possibile quando una persona si abbandona completamente a Dio e la volontà è totalmente passivo.

Preghiera mentale, piuttosto che qualsiasi attività esterna è il mezzo per lo stato di assoluto riposo con Dio.

Molinos è stato accusato di disprezzare virtù cristiana e di aberrazione morale perché ritiene che in uno stato di contemplazione l'anima non è influenzato da una delle opere buone o peccato.

I gesuiti hanno portato l'attacco per la sua dottrina, sostenendo che si trattava di una esagerata e malsano, sotto forma di misticismo.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Nonostante l'opposizione quietismo diffusione in Francia, dove ha trovato un grande fautore di Madame Guyon, una donna da un influente famiglia.

Costretti ad abbandonare il suo desiderio di seguire una vocazione religiosa e di sposarsi, invece, è stata costantemente in cerca di una più profonda vita spirituale.

Dopo la morte del marito si è sotto l'influenza di Molinos il pensiero e dal 1680 si sentiva così vicino a Dio che ha ricevuto visioni e rivelazioni.

Ampiamente viaggio attraverso la Francia ha vinto molti converte, chiamandoli "figli spirituali".

Il suo insegnamento, elaborato in un breve e facile metodo di preghiera, di preghiera passiva sottolineato come la principale attività cristiana.

Alla fine, si sentiva, l'anima, la perderà tutti gli interessi nel proprio destino, e anche la verità del Vangelo sarebbe insignificante prima di "il torrente delle forze di Dio."

Su un livello popolare il suo insegnamento ha portato ad un disprezzo per le attività spirituali e dei sacramenti della chiesa.

Il risultato è stata una credenza in un vago panteismo che è più vicino alle religioni asiatiche Sud rispetto al cristianesimo.

Bossuet, vescovo di Meaux, ha avvertito la sua propagazione per fermare queste idee, e altri considerato il suo mentalmente squilibrati, ma ha continuato a vincere seguaci.

Ha scambiato una serie di lettere con Fenelon, che ammirava e difeso le sue idee.

Nel 1687 Papa Innocenzo XI condanna quietismo, Guyon e insieme a molti dei suoi seguaci subito carcere e persecuzione.

RG Clouse


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


P. Hazard, La Mente; RA Knox, entusiasmo.

Quietismo

Informazioni cattolica

Quietismo (latino quies, quietus, passività) nel senso più ampio del termine è la dottrina che dichiara che l'uomo la più alta perfezione consiste in una sorta di psichica auto-annientamento e il conseguente assorbimento di l'anima nella Divina Essenza anche durante la vita presente.

Nello stato di "quiete" la mente è del tutto inattivo, ma non pensa più testamenti o per conto proprio, ma resta passiva, mentre Dio agisce all'interno di esso.

Quietismo è quindi in generale una sorta di false o esagerate mistica, che sotto la maschera della più alta spiritualità contiene concetti erronei che, se costantemente seguita, dovesse rivelarsi fatale per la morale.

E 'promosso dal Panteismo e simili teorie, e si tratta di particolari nozioni riguardanti la cooperazione nella Divina atti umani.

In senso più ristretto quietismo designa la mistica elemento in materia di insegnamento delle varie sette che sono sorti all'interno della Chiesa, solo per essere espressi come eretico.

In alcuni di questi il Quietistic insegnamento è stata la cospicua di errore, in altri è stato un semplice corollario del più fondamentale errata dottrina.

Quietismo, infine, con la massima accezione del termine, è la dottrina presentato e difeso nel XVII secolo e di Molinos Petrucci.

Di fuori delle loro insegnamento sviluppato la forma meno radicale conosciuta come Semiquietism, i cui sostenitori sono stati principio Fénelon e Madame Guyon.

Tutte queste varietà di quietismo insistere con più o meno enfasi sulla passività interiore come condizione essenziale di perfezione, e tutti sono stati vietati in termini molto esplicita da parte della Chiesa.

Nelle sue caratteristiche essenziali quietismo è una caratteristica delle religioni dell'India.

Sia panteistica brahmanesimo e buddismo mirare a una sorta di auto-annientamento, uno stato di indifferenza in cui l'anima gode di una tranquillità imperturbabile.

E i mezzi di portare su questo è il riconoscimento della propria identità con Brahma, il dio-tutti, o, per i buddisti, la tempra del desiderio e il conseguente raggiungimento del Nirvana, incompleta nella vita presente, ma completamente dopo la morte.

Tra i Greci la Quietistic tendenza è rappresentata dalla Stoics.

Insieme con Panteismo, che caratterizza la loro teoria del mondo, essi presenti nel loro apatheia un ideale che ricorda l'indifferenza previsti dal Orientali mistici.

Il saggio è colui che è diventato indipendente e libero da ogni desiderio.

Secondo alcuni dei Stoics, la salvia maggio indulgere nella più bassa tipo di sensualità, per quanto riguarda il corpo è in questione, senza incorrere in meno defilement della sua anima.

La Neoplatonists (qv) ha dichiarato che l'Unico dà luogo al Nous o intelletto, questo per il mondo-anima, e questo a sua volta alle singole anime.

Questi, in conseguenza della loro unione con la materia, hanno dimenticato la propria origine divina.

Quindi il principio fondamentale della moralità è il ritorno di l'anima alla sua fonte.

Supremo destino dell'uomo e della sua più alta felicità consiste nel crescente verso la contemplazione di Colui, non di pensiero ma di ecstasy (ekstasis).

L'origine di queste tendenze Quietistic non è difficile da scoprire.

Tuttavia fortemente panteistica la concezione del mondo può ricorrere alle idee filosofiche, non può fare a meno con l'ovvia dati di esperienza.

Dire che l'anima è parte di divino o di una emanazione da Dio aumenta, a quanto pare, la dignità dell'uomo, ma rimane ancora il fatto che la passione, desiderio, e male morale rendere la vita umana, ma nulla Divino.

Di qui la voglia di liberazione e di pace che può essere ottenuta solo da una sorta di ritiro da azioni e da dipendenza dalle cose esterne e di un conseguente immersione, più o meno completa, nella Divina essere.

Queste aberrazioni della mistica continuato anche dopo la predicazione del cristianesimo aveva rivelato agli uomini la verità riguardante Dio, l'ordine morale e umano destino.

Gnosticismo, in particolare il Antinomian Scuola, si è occupata per la salvezza in una sorta di conoscenza intuitiva del divino che la emancipati "spirituale" con l'obbligo della legge morale.

Quietistic la stessa tendenza appare nella dottrina degli Euchites o Messalians, che sosteneva che la preghiera libera il corpo da passione e l'anima dal male inclinazione, in modo che sacramenti e penitenziale opere sono inutili.

Essi sono stati condannati al Sinodo di fianco in Pamphilia (383) e ad Efeso (431).

I Bogomili (qv), del Medio Evo più tardi sono stati probabilmente lineale loro discendenti.

Medievale quietismo è ulteriormente rappresentati nel capricci di Hesychasm, secondo la quale l'obiettivo supremo della vita sulla terra è la contemplazione della luce increata la quale l'uomo è intimamente uniti a Dio.

I mezzi per il raggiungimento di tale contemplazione sono la preghiera, completo riposo del corpo e della volontà, e un processo di auto-suggerimento.

Tra gli errori del Beguines e Beghards condannato dal Concilio di Vienne (1311-12) sono le proposizioni: che l'uomo nel presente la vita può raggiungere un tale livello di perfezione da diventare assolutamente impeccabile; che il "perfetto" non hanno bisogno o veloce a pregare, ma può liberamente concedere il corpo di qualsiasi essa craves; che non sono soggetti ad alcuna autorità umana o vincolati da precetti della Chiesa (cfr. Denzinger-Bannwart, 471 ss.).

Esagerazioni simili da parte dei Fraticelli ha portato alla loro condanna di Giovanni XXII nel 1317 (Denzinger-Bannwart, 484 ss.).

Lo stesso Papa nel 1329 vietati tra gli errori di Meister Eckhart le affermazioni che (Prop 10) noi siamo totalmente trasformato in Dio, proprio come nel sacramento il pane è cambiato nel Corpo di Cristo; che (14) dal momento che Dio vuole che io dovrebbe avere peccato non voglio che non avevo peccato; che (18) che dovremmo portare avanti la frutta, non delle azioni esterne, che non ci fanno bene, ma di azioni interne che sono battuto dal Padre onesti in noi ( Denzinger-Bannwart, 501, ss).

Abbastanza in accordo con le loro panteistica principi, i fratelli e sorelle della Libera Spirito (XIII al XV secolo) ha dichiarato che essi che hanno raggiunto la perfezione, vale a dire a completo assorbimento in Dio, non hanno bisogno di culto esterne, dei sacramenti o della preghiera; essi non devono obbedienza a qualsiasi legge, in quanto la loro volontà è identico con la volontà di Dio, e in cui possono indulgere loro desiderio carnale a qualsiasi misura senza macchie l'anima.

Questo è anche sostanzialmente l'insegnamento degli Illuminati (Alumbrados), una setta che disturbato Spagna nel corso del XVI e XVII secolo.

E 'stato il spagnoli Michael Molinos de quietismo sviluppati che in senso più stretto del termine.

Da suoi scritti, soprattutto da parte il suo "Dux spiritualis" (Roma, 1675), sessanta-otto proposizioni sono stati estratti e condannato da Innocenzo XI nel 1687 (Denzinger-Bannwart, 1221 ss.).

La nota-chiave del sistema è contenuta nella prima proposta: l'uomo deve annientare i suoi poteri e questo è il modo di perfezionamento attivo (via interna); infatti, il desiderio di fare qualcosa di offensivo è attivamente a Dio e, di conseguenza, si deve abbandonarsi completamente a Dio e, successivamente, rimangono come un corpo senza vita (Prop 2).

Di non fare nulla l'anima annienta se stessa e ritorna alla sua fonte, l'essenza di Dio, in cui si è trasformato e divinized, quindi Dio dimora in essa (5).

In questo modo di perfezionamento attivo, l'anima non ha né pensare di ricompensa o di punizione, del cielo o inferno, di decesso o di eternità.

Non deve preoccuparsi circa il suo stato, i suoi difetti, o dei suoi progressi in virtù; che hanno rassegnato le dimissioni una volta la sua volontà di Dio, essa deve fargli capire la sua volontà, senza alcuna azione di per sé l'anima (7.13).

Egli ha quindi che si è impegnato interamente a Dio non deve chiedere nulla di Dio, o rendere grazie a Lui; non deve tener conto delle tentazioni, né offre alcuna resistenza attiva; "e se natura essere mescolato uno deve consentire la sua agitazione, perché è la natura" (14-17).

Nella preghiera non si deve usare immagini o pensiero discorsivo, ma deve rimanere nella "fede oscura" e in una zona tranquilla, dimenticando ogni distinte pensiero del Divino attributi, attenendosi alla presenza di Dio per adorare, amare e servire Lui, ma senza produrre tutti gli atti perché con questi Dio non è contento.

Qualunque pensieri sorgere durante la preghiera, anche se essere o impuro contro la fede, se non sono incoraggiati né volontariamente volontariamente espulso, ma sono subito con indifferenza e rassegnazione, non ostacolino la preghiera di fede, ma piuttosto rafforzare la sua perfezione.

Egli desidera che ragionevole devozione è alla ricerca di Dio, ma non se stesso; anzi ogni ragionevole effetto esperto nella vita spirituale è abominevole, sporca, sporca (18-20).

Non è richiesta la preparazione prima della Comunione, né di ringraziamento dopo diversi da quelli che l'anima rimane nel suo consueto stato di passiva rassegnazione e l'anima non deve sforzarsi di suscitare in sé i sentimenti di devozione.

Interni anime rassegnarsi, in silenzio, a Dio, e la più approfondita le dimissioni di più, non rendersi conto che non sono in grado di recitare anche il "Pater noster".

Essi non dovrebbero suscitare atti di amore per la Beata Vergine o santi o l'umanità di Cristo, perché, come sono tutti oggetti ragionevole, l'amore per loro è anche ragionevole.

Opere esterne non sono necessarie alla santificazione, e opere di penitenza, vale a dire la mortificazione volontaria dovrebbe essere gettato via come un doloroso e inutile onere (32-40).

Dio permette il demone di usare "violenza" con alcuni perfetto anime fino al punto di renderli carnale eseguire azioni da soli o con altre persone.

Onsets quando questi si verifichino, si deve fare alcuno sforzo, ma lasciare che il demone hanno a modo suo.

Scrupoli e dubbi devono essere messi a riposo.

In particolare, queste cose non devono essere menzionati nella confessione, perché non di confessare la loro anima ha sconfitto il demonio, acquista un "tesoro della pace", e raggiunge a una più stretta unione con Dio (41-52).

Il "modo di perfezionamento attivo" non ha nulla a che fare con la confessione, confessori, i casi di coscienza, la teologia o filosofia.

Infatti, Dio a volte rende impossibile per le anime che sono avanzati in perfezione per andare alla confessione, e le forniture con tanto di grazia che avrebbe ricevuto nel sacramento della Penitenza.

Il perfezionamento attivo modo conduce a uno stato in cui si spegne, passione, il peccato non c'è più, è deadened senso, e l'anima, disposta solo ciò che Dio vuole, gode di una pace imperturbabile: questa è la mistica morte.

Essi che proseguire su questa strada devono rispettare i loro superiori verso l'esterno, anche il voto di obbedienza religiosa prese dal estende solo alle azioni di andata, solo Dio e il direttore entrare nel anima interiore.

Dire che l'anima nella sua vita interiore deve essere disciplinata dal vescovo è un nuovo e molto ridicolo dottrina, per la nascosto le cose la Chiesa non passa sentenza (55-68).

Da questa sintesi è facilmente visibile il motivo per cui la Chiesa ha condannato quietismo.

Tuttavia, queste dottrine aveva trovato seguaci anche negli alti ranghi del clero, come ad esempio oratoriano, Pietro Matteo Petrucci (1636-1701), che è stato fatto Vescovo di Jesi (1681), e ha sollevato il cardinalate (1686).

Le sue opere sulla mistica e la vita spirituale sono stati criticati dal Jesuit Paolo Segneri, e di una controversia che lo ha portato ad un esame di tutta la questione da parte della Inquisizione, e il divieto di cinquanta-quattro proposizioni prelevati da otto dei Petrucci scritti (1688) .

Egli ha presentato in una sola volta, il suo episcopato rassegnato le dimissioni nel 1696, ed è stato nominato da Innocenzo XII, Visitatore Apostolico.

Altri leader del movimento Quietist sono stati: Giuseppe Beccarelli di Milano, retratto prima che l'Inquisizione a Venezia nel 1710; François Malaval, un laico non vedenti di Marsiglia (1627-1719), e in particolare il barnabita François Lacombe, il direttore di Mme.

Guyon, le cui opinioni sono state abbracciato da Fénelon.

La dottrina contenuta nella Fénelon "Explication de Maximes des Saints" è stato suggerito dagli insegnamenti di Molinos, ma è stato meno estrema nei suoi principi e meno pericoloso nel suo ricorso, ma di solito è designato come Semiquietism.

La controversia tra Bossuet e Fénelon è già stato notato.

Quest'ultimo ha presentato il suo libro presso la Santa Sede per l'esame, con la conseguenza che i venti-tre proposizioni estratte da esso sono stati condannati da Innocenzo XII nel 1699 (Denzinger-Bannwart, 1327 ss.).

Secondo Fénelon, vi è uno stato di abituale l'amore di Dio, che è del tutto puro e disinteressato, senza timore di punizione o il desiderio di una ricompensa.

In questo stato l'anima ama Dio per se stesso - non di guadagnare del merito, perfezione, felicità o di amare Lui, questo è il contemplativa o unitivo vita (props. 1, 2).

Nello stato di santa indifferenza, l'anima non ha più alcun desiderio di volontariato deliberata nel suo nome, eccetto quelle occasioni in cui non fedelmente collaborare con tutti i vouchsafed la grazia ad esso.

Nello stato in cui si cerca nulla per noi stessi, tutti per Dio; vogliamo salvezza, non come la nostra liberazione o ricompensa o di supremo interesse, ma semplicemente come qualcosa che Dio è lieta di volontà e che egli avrebbe noi il desiderio per il suo bene (4 -- 6).

L'auto-abbandono che Cristo nel Vangelo richiede di noi è semplicemente la rinuncia al nostro interesse, e le prove estreme che richiedono l'esercizio di tale rinuncia sono le tentazioni in cui Dio avrebbe purificare il nostro amore, senza tenere per noi la speranza anche in riguardo al nostro eterno benessere.

In questi studi clinici l'anima, di un riflesso convinzione che non raggiunge la sua intima profondità, possono avere l'invincibile persuasione che essa è giustamente reprobated di Dio.

In questo involontaria disperazione si compie il sacrificio assoluto di proprio interesse per quanto riguarda l'eternità e perde tutti gli interessati speranza, ma nella sua più alta e più atti di perfezionamento attivo non è mai perfetto perde la speranza che è il disinteressato desiderio di ottenere le promesse divine (7-12 ).

Mentre la meditazione consiste in atti discorsiva, vi è uno stato di contemplazione così sublime e perfetto che diventa abituale, vale a dire ogni volta che l'anima prega, è la sua preghiera contemplativa, non discorsivo, e non ha bisogno per tornare alla meditazione metodica (15-16) .

Nel passivo stato l'anima esercita tutte le virtù senza adverting per il fatto che sono le virtù; suo unico pensiero è quello di fare ciò che Dio vuole, ma vuole anche l'amore, non come la sua propria perfezione e di felicità, ma semplicemente, nella misura in cui l'amore è ciò che Dio ci chiede (18-19).

Nella confessione la trasformata anima dovrebbe detesto le sue colpe e chiedere perdono non come la sua purificazione e di liberazione, ma come qualcosa che Dio vuole e che egli avrebbe noi per la sua gloria (20).

Se questa dottrina di puro amore è la perfezione evangelica riconosciuto in tutto il corso della tradizione, i precedenti direttori delle anime esortava la moltitudine dei giusti soltanto per le pratiche degli interessati amore proporzionato alle donato grazie a loro.

Puro amore costituisce da solo l'intera vita interiore ed è una linea di principio e motivo di tutte le azioni che sono deliberata e meritorio (22-23).

Mentre queste condanne è emersa l'determinato atteggiamento della Chiesa contro il quietismo sia nella sua estrema e nella sua forma moderata, protestantesimo contenute taluni elementi che la Quietist potrebbe avere costantemente adottato.

La dottrina della giustificazione mediante la fede da sola, vale a dire senza le buone opere, accordato molto bene con Quietistic passività.

Nella "Chiesa visibile", come proposto dalla riformatori, il Quietist avrebbe trovato un rifugio congeniale dal controllo dell'autorità ecclesiastica.

E il tentativo di rendere la vita religiosa una questione di anima individuale nella sua diretti contatti con Dio è stato protestanti non meno di quanto non fosse Quietistic.

In particolare, il rifiuto, in parte o in toto, della sacramentalità del sistema, porterebbe devoti protestanti a un atteggiamento Quietist.

Di fatto, le tracce di quietismo si trovano all'inizio del Metodismo e Quakerism (la "luce di perfezionamento attivo").

Ma nel suo successivo sviluppo protestantesimo è venuto a porre l'accento sulla attivo, piuttosto che l'inerte, vita contemplativa.

Considerando che Lutero sosteneva che la fede senza lavoro sufficiente per la salvezza, i suoi successori a oggi attribuiscono poca importanza alla convinzione dogmatica, ma insistere molto sulla "religione come una vita", vale a dire come azione.

La dottrina cattolica evita tali estremi.

L'anima, infatti, assistita dalla grazia divina può raggiungere un alto grado di contemplazione, di distacco dalle cose create e di spirituale unione con Dio.

Ma tale perfezione, lungi dal leader di Quietistic passività e soggettivismo, implica piuttosto un più serio sforzano di lavoro per la gloria di Dio, una più approfondita obbedienza alla legittima autorità e, soprattutto, una più completa sottomissione di impulso e sensuali tendenza.

Pubblicazione di informazioni scritte da EA Pace.

Trascritto da Paul T. Crowley.

Dedicata a Nostra Signora di Fatima e Padre.

Clarence F. Galli della Enciclopedia Cattolica, volume XII.

Pubblicato 1911.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 ° giugno 1911.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a