Scolastica

Informazioni avanzate

Il termine scolastica (dal latino schola, "scuola") si riferisce correttamente sia per la dottrina e il metodo di insegnamento nelle scuole europee medievali e loro successive revivals ad oggi.

Come un metodo, comporta scolastica (1) la stretta e dettagliata lettura (lectio) di un particolare libro riconosciuto come un grande lavoro o autorevole umani o origine divina - per esempio, nella logica di Aristotele, nella geometria di Euclide, Cicerone in retorica, Avicenna e Galeno in medicina, la Bibbia in teologia - e (2) la discussione aperta (Disputatio) in stretta logica sotto forma di una questione rilevante (quaestio) derivanti dal testo.

Come dottrina, scolastica fa riferimento al tipo di filosofia, teologia, medicina e diritto (canonico e civile) ha insegnato la facoltà di responsabili di queste discipline.

Queste quattro facoltà costituito medievale università che ha cominciato ad essere organizzato nel 12 ° secolo, inizio a Bologna, Parigi e Oxford.

I più importanti facoltà, tuttavia, sono stati arti (filosofia) e di teologia, e il termine scolastica è di solito inteso nel contesto di tali discipline.

La filosofia di base della Facoltà di Lettere aristotelica perché è stato il più grande e più autorevoli libri di filosofia sono state ritenute Aristotele.

Aristotele, tuttavia, è stata interpretata diversamente da diversi professori a seconda del commentari utilizzati, in particolare quelli di "il commentatore," Averroè; cristiana Neoplatonist, Sant'Agostino, o pagano Neoplatonist, Avicenna.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Allo stesso modo in teologia, la Bibbia è stato variamente interpretato a seconda del tipo di filosofia utilizzata per comprendere la fede cristiana sistematicamente.

Tra le numerose modalità di systematizing la fede, alcune scuole di teologia spiccano particolarmente notevole e vitale in tutto il Medio Evo e ai giorni nostri.

La più importante di queste teologie scolastico sono stati tomismo, sviluppato dalla dottrina di Saint Thomas Aquinas; Augustinism, sviluppato da sant'Agostino; Scotism, da Giovanni Duns Scotus; nominalismo, da Guglielmo di Occam e Suarazianism, formulato da Francisco Suarez, un 16a secolo gesuita che ha cercato di sintetizzare varie scuole.

Il principio fondamentale alla base di tutte le forme di razionale scolastica è stata la coerenza con la fede cristiana come insegnato nella Bibbia e come inteso dalla Chiesa viva di Roma attraverso gli scritti degli antichi greci e latini Padri, le sentenze dei Concili ecumenici, la liturgia, e la continua l'insegnamento e la prassi della chiesa.

Scolastica è generalmente suddiviso in tre periodi: scolastica medievale, che si estende da Boezio (5a-6a secolo) a 16 ° secolo, con la sua età d'oro nel 13 ° secolo; "seconda scolastica", che inizia nel 16 ° secolo con Tommaso De Vio Gaetano, Koellin Conrad, Peter Crokert, Francesco de Vittoria, e Francisco Suarez; neoscholasticism e, a partire nei primi 19 ° secolo, dato impulso da parte della enciclica Aeterni Patris (1879) di Pope Leo XIII, e continua almeno fino al Concilio Vaticano II (1962 -65).

Medievale Scolastica

Boezio è generalmente chiamato "il primo scolastico" perché ha fornito le prime traduzioni latine di Aristotele la logica e le altre opere di base utilizzati nelle scuole del Medio Evo come una condizione essenziale per la comprensione della Bibbia e la Chiesa latina Padri e per diventare uno persona istruita .

In questo primo periodo, tuttavia, l'influenza dominante è stato filosofico o platonismo neoplatonismo, in particolare per quanto si è riflessa nei lavori di Sant'Agostino.

Agostino formulato la massima "Per comprendere in modo che si possa credere, credo che si possano capire" - un approccio che laici al centro della scolastica - e ha esortato l'uso della dialettica in esame la dottrina cristiana.

Suoi principi sono stati applicati con rigore di questi primi scolastici come Giovanni Scoto Erigena, Sant'Anselmo, Pietro Abelardo, Alan di Lille, e numerosi insegnanti in scuole della cattedrale di Laon, Chartres, Parigi, Poitiers, l'abbazia e la scuola di Saint-Victor in Parigi.

In un senso stretto, scolastica è iniziato con le pene (c.1150) di Peter Lombard, il Decretum (c.1150) di Graziano, e il diluvio di nuovi traduzioni di latino classico filosofi, tra cui tutti di Aristotele, rese dal greco e arabo in tutta la seconda metà del 12 ° secolo.

Assimilazione di questa nuova formazione si è svolta nelle università del 13 ° secolo attraverso il genio dei Domenicani di Saint Albertus Magnus e il suo grande allievo Thomas Aquinas, Summa Theologicae cui è ampiamente considerato come l'apice della teologia scolastica, e dei Francescani S. Bonaventura, Giovanni Duns Scotus, e Guglielmo di Occam (inizio 14 ° secolo), che hanno contestato la scuola domenicana.

Con il moltiplicarsi delle università tra il 14 e il 16 ° secolo è venuto un calo del livello di insegnamento e il calibro degli insegnanti, e un "Logicismo" o formalismo di pensiero che ha suscitato l'animosità di un nuovo umanesimo che sono sorti principalmente al di fuori circoli universitari.

Il termine scolastica allora ha cominciato ad essere utilizzato in un senso di deroga.

Seconda Scolastica

La Riforma protestante nel 16 ° secolo stimolato un rilancio della teologia di un ritorno alla lingua della Bibbia, i Padri della Chiesa, e la grande scolastici del 13 ° secolo.

Questa seconda scolastica è stata sovvenzionata dalla fondazione (1540) della Compagnia di Gesù (Gesuiti) Sant'Ignazio di Loyola, con l'approvazione del Pope Paul III.

Soprattutto tra i Gesuiti scolastici di questo periodo sono stati San Roberto Bellarmino, Francisco Suarez, e Gabriel Vazquez.

Grazie soprattutto alla rivoluzione scientifica del 17 ° secolo (a cominciare da Galileo), la ricerca di originalità filosofica (che inizia con René Descartes), l'aumento del nazionalismo e colonizzazione, e la frammentazione delle religioni protestanti, secondo scolastica rifiutato.

Alcune forme di schoolbook scolastica, tuttavia, è rimasto per un tempo in paesi cattolici, in particolare Spagna e America Latina.

Dal 18 ° secolo, ha avuto nuovamente scolastica diventare un termine di deroga, in particolare nel non cattolici paesi.

Neoscholasticism

All'inizio del 19 ° secolo in Italia alcuni cattolica professori di filosofia ha cominciato a vedere nella d'Aquino l'insegnamento di principi di base che potrebbero risolvere i problemi associati con kantiana e Hegelian idealismo, empirismo britannico, attuale razionalismo, lo scetticismo, e il liberalismo.

Dal 1850, neo-tomismo o neoscholasticism ha cominciato ad essere sentito attraverso gli scritti di Gaetano Sanseverino a Napoli, Matteo Liberatore a Roma, e il gesuita Civilita periodico Cattolica fondato a Napoli nel 1850.

Questi sforzi sono stati portati ad una testa da Josef Kleutgen in Germania, Henri Lacordaire in Francia, Zeferino Gonzales nelle Filippine e la Spagna, e Tommaso Zigliara e Pope Leo XIII in Italia.

La carta di questo neo-tomismo è stato Leo's Aeterni Patris (1879).

Attraverso successive encicliche, Leo esemplificato l'applicabilità delle idee tomista a problemi contemporanei.

Tutti i successivi papi, tra cui Giovanni Paolo II, ha ribadito la necessità di una filosofia cristiana basata su principi tomista.

L'aumento del Modernismo nella Chiesa cattolica romana dopo il 1900, tuttavia, ha dato luogo a una molteplicità di condanne ecclesiastiche, un legiferato tomismo, e un fallimento per realizzare le speranze di Leone XIII.

Nonostante questo e due guerre mondiali, molto proficuo lavoro è stato realizzato da liquidare studiosi, numerosi periodici, e redattori di testi storici, tra cui l'edizione critica delle opere di d'Aquino (il Leonina Edition).

Tra il grande numero di studiosi moderni che essi stessi chiamati Thomists (ma non neo-Thomists o neoscholastics) sono stati Jacques Maritain, Étienne Gilson, Martin Grabmann e Yves Congar.

Per ragioni non ancora pienamente compreso, un deciso di reazione nei confronti d'Aquino e neoscholasticism si è verificato nel 1960.

Alcuni hanno associato erroneamente questo con il Concilio Vaticano II, che diventarono le menti delle persone verso sociale piuttosto che temi dottrinale.

D'Aquino, tuttavia, è stata l'unico medico scolastico di cui in nome di tutti i documenti conciliari.

I veri motivi per il declino della neoscholasticism deve essere ricercata nel più ampio sociologica e psicologica preoccupazioni della società contemporanea.

James A. Weisheipl

Bibliografia


Cassidy, Frank P., modellatori di medievale Mind (1944; ripr., 1966); Congar, Yves, una storia di Teologia (1968); Gilson, Etienne, La filosofia cristiana di Saint Thomas Aquinas (1957) e Storia dell'arte cristiana Filosofia nel Medio Evo (1955); McInerny, RM, ed., Nuovi temi di filosofia cristiana (1968); Pieper, Josef, Scolastica: personalità e problemi della filosofia medievale, trans.

da Richard e Clara Winston (1960); Smalley, Beryl, Becket Il conflitto e le scuole: uno studio di intellettuali in politica (1973); Weinberg, JR, una breve storia della filosofia medievale (1964).

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a