Summa Theologiae

Saint Thomas Aquinas

INFORMAZIONI GENERALI

Nella sua Summa Theologiae (1267-73) Saint Thomas Aquinas ha presentato una sintesi di logica aristotelica e teologia cristiana che sarebbe diventata la base della dottrina cattolica romana su una ampia varietà di soggetti.

Thomas il suo lavoro diviso in tre parti, la prima fare con l'esistenza e la natura di Dio e l'universo egli ha creato, il secondo con l'attività umana ed etica, e la terza con Cristo e con i sacramenti.

Ogni parte è costituita da una serie di domande aperte, in risposta alla quale egli presenta i suoi avversari 'argomenti così come la sua prima confutare l'ex.

È dimostrato in tutta Tommaso convinzione che non vi può essere alcuna contraddizione tra le verità di fede, basata sulla rivelazione divina, e quelle della ragione umana.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail

Summa Theologiae

INFORMAZIONI GENERALI

Introduzione

Saint Thomas Aquinas è talvolta chiamato il Dottore Angelico e il Principe della Scolastici (1225-1274).

Egli è stato un italiano filosofo e teologo, le cui opere hanno fatto di lui il più importante figura nella filosofia scolastica e uno dei principali teologi cattolici romani.

D'Aquino è nato da una nobile famiglia in Roccasecca, vicino Aquino, ed è stato educato presso il monastero benedettino di Monte Cassino e presso l'Università degli Studi di Napoli.

Si è unito al fine Dominicana mentre ancora un undergraduate nel 1243, anno della sua morte del padre.

Sua madre, contrari a Thomas l'affiliazione con un Ordine mendicante, limitarsi a lui il castello di famiglia per più di un anno in un vano tentativo di fargli abbandonare il suo corso scelto.

Ha rilasciato lui nel 1245, d'Aquino e poi viaggiato a Parigi per continuare i suoi studi.

Ha studiato sotto il filosofo tedesco Scolastico Albertus Magnus, in seguito a Colonia nel 1248.

Perché è stato heavyset d'Aquino e taciturno, il suo collega lo ha chiamato novizi Dumb Ox, ma Albertus Magnus avrebbe pronosticato che "questo bue un giorno riempiono il mondo con la sua bellowing".

Primi anni

D'Aquino è stato ordinato sacerdote circa 1250, e ha iniziato ad insegnare presso l'Università di Parigi nel 1252.

Il suo primo scritti, principalmente sintesi e di amplifications sue conferenze, apparso due anni dopo.

Il suo primo lavoro importante è stato Scripta Super Libros Sententiarum (Scritti sui libri delle sentenze, 1256?), Che consisteva di commenti a un influente lavoro di elaborazione dei sacramenti della chiesa, conosciuta come la Sententiarum Libri Quatuor (Quattro libri delle pene), da parte del teologo italiano Peter Lombard.

D'Aquino nel 1256 è stato assegnato un dottorato in teologia e nominato professore di filosofia presso l'Università di Parigi.

Papa Alessandro IV (regnato 1254-1261) lui convocato a Roma nel 1259, dove ha operato come consulente e docente per la corte papale.

Rientrato a Parigi nel 1268, divenne d'Aquino immediatamente coinvolto in una controversia con il filosofo francese Siger de Brabant e altri seguaci del filosofo Averroè islamica.

Studio di Aristotele e la Averroists

Per capire l'importanza cruciale della presente controversia di pensiero occidentale, è necessario considerare il contesto in cui si è verificato.

Prima che il tempo di d'Aquino, pensiero occidentale era stata dominata dalla filosofia di S. Agostino, la chiesa occidentale del grande Padre e Dottore della 4 ° e 5 ° secolo, che ha insegnato che nella ricerca della verità deve persone dipendono da senso esperienza.

All'inizio del 13 ° secolo le grandi opere di Aristotele sono stati messi a disposizione in una traduzione latina, accompagnato dal commento di Averroè e di altri studiosi islamici.

Il vigore, la chiarezza, e l'autorità di Aristotele insegnamenti ripristinato la fiducia nella conoscenza empirica e ha dato luogo ad una scuola di filosofi noto come Averroists.

Sotto la guida di Siger de Brabant, la Averroists affermato che la filosofia è stato indipendente della rivelazione.

Averroism minacciata l'integrità e la supremazia della dottrina cattolica romana e riempito con pensatori ortodossi allarme.

Di ignorare Aristotele, come interpretato dalla Averroists, è stato impossibile; a condannare i suoi insegnamenti è stata inefficace.

Egli ha dovuto essere calcolati con.

Albertus Magnus e di altri studiosi ha cercato di affrontare con Averroism, ma con scarso successo.

D'Aquino riuscita brillantemente.

Conciliare l'accento su agostiniana umana spirituale con il principio Averroist richiesta di autonomia per le conoscenze derivate da i sensi, d'Aquino ha insistito sul fatto che le verità di fede e di senso di quelle esperienze, così come è presentata da Aristotele, sono pienamente compatibili e complementari.

Alcune verità, come quella del mistero della incarnazione, può essere conosciuto solo attraverso la rivelazione, e altri, come ad esempio che la composizione di cose materiali, solo attraverso l'esperienza; altri ancora, come ad esempio che l'esistenza di Dio, sono conosciuto sia attraverso ugualmente.

Tutte le conoscenze, d'Aquino ha dichiarato, originario di sensazione, ma senso di dati può essere fatto solo da intelligibile l'azione dello intelletto, che eleva il pensiero verso il apprensione di tali realtà immateriale come l'anima umana, gli angeli, e Dio.

Per raggiungere la comprensione delle verità più alta, quelli con i quali la religione è interessato, l'aiuto della rivelazione è necessaria.

D'Aquino's moderata collocato il realismo universali fermamente nella mente, in opposizione a estremo realismo, che lato la loro indipendenza di pensiero umano.

Egli ha ammesso una fondazione per universali in cose esistenti, tuttavia, in opposizione al nominalismo e concettualismo.

Anni più tardi

D'Aquino ha suggerito la sua prima posizione maturo nel trattato De unitate intellectus contra Averroistas (1270; transeuropee. La Trinità e l'unicità del l'intelletto, 1946).

Questo lavoro rivolto contro la marea suoi oppositori, che sono stati condannati dalla Chiesa.

D'Aquino lasciato Parigi nel 1272 e ha proceduto a Napoli, dove ha organizzato una nuova scuola domenicana.

Nel marzo 1274, mentre in viaggio per il Consiglio di Lione, a cui era stato commissionato da Papa Gregorio X, cadde malato d'Aquino.

Morì il 7 marzo presso il monastero cistercense di Fossanova.

D'Aquino è stato canonizzato da Papa Giovanni XXII nel 1323 e proclamato Dottore della Chiesa di Pope Pius V nel 1567.

Valutazione

Più successo rispetto a qualsiasi altro filosofo o teologo, d'Aquino organizzato la conoscenza del proprio tempo a servizio della sua fede.

Nel suo sforzo di conciliare la fede con intelligenza, ha creato una sintesi filosofica dei lavori e gli insegnamenti di Aristotele e altri saggi classico; di Agostino e gli altri padri chiesa; di Averroè, Avicenna e altri studiosi islamici; di pensatori ebrei come Maimonide e Solomon ben Yehuda ibn Gabirol, e dei suoi predecessori nella tradizione scolastica.

Questa sintesi ha messo in linea con la Bibbia e la dottrina cattolica romana.

D'Aquino la realizzazione è stata immensa, il suo lavoro segna uno dei pochi culminations grande nella storia della filosofia.

Dopo aver d'Aquino, filosofi occidentali potrebbe scegliere solo tra umilmente seguito lui e cancellazione in alcuni direzione del tutto diversa.

Nei secoli immediatamente dopo la sua morte, la tendenza dominante, anche tra i pensatori cattolica romana, è stata quella di adottare la seconda alternativa.

Interesse per la filosofia tomista iniziò a far rivivere, tuttavia, verso la fine del 19 ° secolo.

Nella enciclica Aeterni Patris (del Padre Eterno, 1879), Pope Leo XIII raccomanda di San Tommaso La filosofia è alla base di insegnamento in tutte le scuole cattoliche romane.

Pope Pius XII, nella enciclica Humani generis (del genere umano, 1950), affermava che la filosofia tomista è la guida più sicura per la dottrina cattolica romana e scoraggiare le partenze da tutti.

Tomismo rimane una delle principali scuole di pensiero contemporaneo.

Tra i pensatori, cattolica romana e non sia cattolica romana, che hanno operato nel quadro tomista sono stati i filosofi francesi Jacques Maritain e Étienne Gilson.

San Tommaso è stato un autore estremamente prolifico, e circa 80 opere sono attribuite a lui.

I due più importanti sono Summa contra Gentiles (1261-64; transeuropee. Sulla verità di fede cattolica, 1956), un trattato strettamente motivato destinato a convincere i musulmani intellettuale della verità del cristianesimo, e Somma Teologica (Sintesi Trattato di Teologia, 1265-73), in tre parti (a Dio, la vita morale dell'uomo, e Cristo), di cui l'ultimo è stato lasciato incompiuto. Summa Teologica è stato ripubblicato spesso in latino e in volgare edizioni.


Inoltre, si veda:


Tomismo

Neo-tomismo

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a