Confrontando la Bibbia del Vecchio Testamento con il Talmud

Informazioni avanzate

Rabbinica teologia e letteratura

(Da appendice 5 della Vita e tempi di Gesù il Messia


da Alfred Edersheim, 1886)

1. Il tradizionale diritto

Il breve conto di cui al vol.

ip 100, di carattere e le autorità richiesto per i tradizionali qui legge può essere completato da un accordo cronologico dei Halakhoth secondo l'ordine della loro introduzione o supposta promulgazione.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Nella prima classe, o 'Halakhoth di Mosè dal Sinai,' tradizione elenca 55, [I numeri di Maimonide, nella sua Prefazione alla Mishnah, e la loro disposizione, sono un po 'diverse, ma preferisco la più critica (a volte anche hypercritical ) Enumerazione di Herzfeld.

Sono anche elencati nel Peiser's Nachlath Shimoni, parte I, pp.

47 - 49 b.] che possono essere così designaterd:


18 ordinanze sono attribuite a Giosuè, di cui solo uno è rituale, le altre 17 in corso agraria e dei regolamenti di polizia.

[Baba K 81a; Tos.

Baba M 11; Ger.

Baba K 3:2.

Tra i regolamenti di polizia è presente uno curioso, che tutti sono stati autorizzati a pescare nel lago di Galilea, ma non di stabilire reti, in modo da non impedire la navigazione.] Le altre tradizioni può essere solo brevemente osservato.

Boaz, altrimenti 'il tribunale di Samuele,' fisso, che Deut.

23:3 non si applica alle alleanze con Ammonite Moabite e donne.

Due ordinanze sono attribuite a David, da due a Salomone, uno a Jehoshaphat, e uno a Jehoida.

Il periodo di Isaia e di Ezechia è descritto come di immenso Rabbinic attività.

Per i profeti di Gerusalemme rituale tre ordinanze sono attribuiti.

Daniel è rappresentato come avente vietato il pane, vino e olio della Heathen (Dan. 1,5).

Rituale due determinazioni sono attribuiti ai profeti della esilio.

Dopo il ritorno da Babilonia tradizionalismo rapidamente ampliato, e il suo peculiare carattere più chiaramente e più sviluppati.

Non meno di 12 sono le tradizioni di risalire ai tre profeti che fiorirono in quel periodo, mentre altri quattro importanti determinazioni sono giuridico attribuito al profeta Aggeo individualmente.

Essa essere facilmente capito che Ezra ha occupato un posto in alta tradizione.

15 ordinanze sono attribuiti a lui, alcuni dei quali sono rituale.

Tre dei suoi supposti ordinanze hanno un interesse generale.

Ingiunto loro di istruzione generale e dei bambini, e l'esclusione dei Samaritani da ammissione alla Sinagoga e dal rapporto sociale.

Se solo una determinazione giuridica è assegnato a Neemia, 'gli uomini di grande Sinagoga' sono accreditati a 15, di cui 6 a sopportare importanti critici e esegetica punti collegati con il testo delle Scritture, gli altri principalmente su questioni connesse con rituali e culto.

Tra le 'coppie' (Zugoth), che è riuscito il 'Grande Sinagoga,' tre 'alleviare' ordinanze (di un carattere molto punctilious) sono attribuiti a Jose, il figlio di Joezer, [Secondo la tradizione (Sot. 47 bis, b) la Eshkoloth, o 'grappoli d'uva,' cessato con Jose.

L'espressione si riferisce alla rabbini, e Herzfield ingegnosamente suggerisce questa dichiarazione di designazione, che dopo Jose essi non erano più in indiviso le loro opinioni.

Per altre spiegazioni comp.

Deren'ourg, ci pp.

88, 456 - 458.] E due, destinati rendere tutti i contatti con heathens impossibile, lui e la sua collega.

Sotto la Maccabei la festa della dedicazione del Tempio è stato introdotto.

A Giosuè figlio di Perachya, uno punctilious giuridica determinazione è attribuita.

Dei decreti del Maccabean Alta - Sacerdote Jochanan abbiamo già parlato in un altro luogo; analogamente, di quelli di Simone il figlio di Shetach e del suo collega imparato.

Quattro giuridica determinazioni dei loro successori Shemayah e Abhtalion citati.

Accanto al fine giunge il divieto di greco durante la guerra tra i fratelli Maccabean e Hyrcanus Aristobulo.

Questo ci porta al tempo di Hillel e Shammai, che è, per il periodo di Gesù, al quale ulteriore riferimento dovranno essere rese in un altro luogo.

2. Il canone delle Scritture

Si è fatto riferimento nel testo (ip vol. 107) per la posizione assunta dal tradizionalismo in riferimento alla scritta rispetto a ciò che è stato considerato come la fase orale del Rivelazione.

Ancora, nominalmente, le Scritture sono state oggetto di ricorso per i palestinesi come di suprema autorità.

Le opinioni che esprime Josephus in questo senso, anche se in un popolare e Grecianised forma, sono stati sostanzialmente quelli intrattenuti dal rabbini e di suoi concittadini in generale (Ag comp. Apione, I. 7, 8).

[Per una descrizione dettagliata conto delle opinioni di Giuseppe Flavio sul Canon e su ispirazione, fare riferimento all 'articolo in' Smith's Dictionary of Christian Biography, 'vol.

iii pp 453, 454.] Una netta distinzione è stata effettuata tra i canonici e non canonici libri.

La prova degli ex è stata l'ispirazione, che aveva cessato nel tempo di Artaserse, che è, con il profeta Malachia.

Di conseguenza, l'opera di Gesù il sambuco il figlio del Siracide (Siracide Jeshua, ben Eliezer) è stato escluso dalla Canon, anche se non è unfrequently di cui al Rabbinic di autorità in termini con cui normalmente solo citazioni bibliche sono introdotte.

[Comp. Zunz, Gottesd Vortr.

pp. 101, 102, e c.

Seligmann, d Buch d Weish d.

Gesù Siracide.

Talmudica le citazioni dai lavori del sambuco Gesù sono stati raccolti ripetutamente.

Fare riferimento alla raccolta di traduzione in Append.

II. per la 'Storia della Nazione ebraica.'] Secondo la vista sostenuto dalla Giuseppe Flavio, non solo sono state le stesse parole ispirate in cui una previsione è stata pronunciata, ma i profeti sono stati di incoscienza e passiva dei veicoli messaggio divino (Ant. iv. 6. 5, comp in generale, ii Ant. 8. 1; vi. 8, 2; viii. 13, 3; ix. 3, 2, 8, 6; X. 2, 2, 4, 3).

Anche se pre preminenza in questo senso è stato assegnato a Mosè (Ant. iv. 8, 49), ancora autorità divina ugualmente collegata al parole dei profeti, e persino, anche se forse in un grado ancora inferiore, per il 'inni,' come il Hagiographa generalmente sono stati chiamati dalla circostanza che il Salterio era a capo di essi (comp Philo, De Vita contempl., ed. Mangey, voi. ii. pag 475; Luca 24:44).

Così la divisione della Bibbia in tre sezioni, la Legge, dei Profeti, e gli altri 'Scritti', che si verifica già nel prologo ai lavori di Gesù, il figlio del Siracide, [Comp.

anche Macc.

2:13, 14.] Sembra essere stato attuale del momento.

E qui è di grande interesse, in relazione a controversie moderna, che Giuseppe Flavio sembra attribuire particolare importanza alle profezie di Daniele come ancora in attesa di compimento (Ant. x 10. 4; 11. 7).

Che i rabbini si divertivano lo stesso punto di vista di ispirazione, appare non solo dal nome distintivo di 'Santa Scritti' dato le Scritture, ma anche dalle indicazioni che il loro tocco defiled mani, [Lo stato generale che questo decreto è stato destinato a prevenire un interesse comune o profano uso della Scrittura, non spiega la sua origine.

Quest'ultimo sembra essere stata la seguente: In un primo tempo i sacerdoti nel tempio sono stati wont a depositare la Terumah vicino la copia della legge vi conservati (Shabb 14 bis).

Ma come topi sono stati così attratto, e danni al Sacro roll è stato fermato, per la sua promulgazione che la Sacra Roll nel tempio resi tutte le carni che toccato sporca.

Questo decreto ha dato luogo ad un altro, a titolo di ulteriore precauzione, che anche le mani che toccato la Sacra Roll, o qualsiasi altra parte della Bibbia è diventato sporco (in modo che, dopo aver toccato quest'ultimo non potevano toccare la Terumah).

Seguito (in corso di sviluppo) un terzo decreto, che tali defiled toccare anche al di fuori del Tempio.

Infine, il primo decreto è stato modificato nel senso che la Sacra Roll nel tempio non defile le mani., Mentre tutti gli altri Scritture (in qualsiasi altro luogo) defiled loro (chel 15,6) La spiegazione per l'offerta di sadducei R Jochanan b .

Zakkai è evidentemente destinato a indurre in errore (Yad iv. 6), Comp.

Prelievo, Neuhebr Worterb.

Vol.

II.

pp. 163, 164.] E che era dovere di sabato per salvarli da conflagrazione, e per raccogliere se li accidentalmente dispersi, e che non era lecito per eredi di rendere divisione di una sacra Roll (Shabb comp. 16: 1; Erub. 10:3; Kel. 15:6; Yad. 3:2 - 5; 4:5 [speciale in cui si fa riferimento a Daniel] 6).

Da ciò che sappiamo dello stato di sentire, ci si sarebbe potuto dedurre, anche se ha avuto prova diretta non esiste che un distintivo e superior luogo sarebbe attribuita ai libri di Mosè.

In punto di fatto, nessun importo di ingegno può conciliare la domanda di Maccabean D bis.

9:24 - 27 con la cronologia di quel periodo, [Questo è ammesso anche dal Sig Drummond ( 'ebraica Messia,' pp. 246, 245 - 257, 260).

Mr Drummond Il libro è citato come rappresentano il patrocinio di un insigne studioso di lingua inglese Maccabean teoria della paternità di Daniel.] Mentre l'interpretazione messianica si inserisce nel con essa, [Drummond, usp 261.], Dall'altro, e apparentemente insormontabili difficoltà sono in via della teoria impugnata.

Essa implica, che il libro di Daniele non è stato un apocrifo, ma un Pseudepigraphic lavoro; che di tutti i lavori da soli è giunto fino a noi nella sua Ebrei o Chaldee originale; Pseudepigraphic che un lavoro, quasi contemporanea con la più antica parte della Libro di Enoch, dovrebbe non solo essere così diversi da esso, ma che dovrebbe trovare ammissione alla Canon, mentre Enoch è stato escluso; Pseudepigraphon che un giovane che Gesù il Figlio del Siracide avrebbe dovuto essere sul Khethubhim, e, infine, che dovrebbe aver superato la revisione del ripetuto diverse Rabbinic 'Collegi', e che a volte di notevole attività teologica, senza il sospetto di essere sollevato anche che il suo autore, risalente così tardi uno periodi come un secolo uno mezzo prima di Cristo.

E noi abbiamo la prova che, dal momento che la Babylonish esilio, almeno quattro revisioni della Canon si è svolta all'interno di periodi sufficientemente distanti gli uni dagli altri.

Finora la questione è stata trattata esclusivamente la data di composizione del libro di Daniele, senza riferimento a che potrebbe essere stato il suo autore, se la sua attuale è esattamente uguale a sua forma originale, e, infine, se mai appartenuto a quelle libri il cui diritto alla canonicity, anche se non la loro età, era in polemica, cioè se esso apparteneva, per così dire, per l'Antico Testamento.

Come non è questa la sede per una discussione approfondita dei canonicity del libro di Daniele, o, addirittura, di ogni altro nel Vecchio Testamento canonico, noi solo aggiungere, per evitare malintesi, che nessun parere è espresso come qui a possibili , Più o meno, interpolazioni sul libro di Daniele, o in qualunque altra parte del Vecchio Testamento.

Dobbiamo qui ricordare che il punto di vista morale di tali interpolazioni, come ci chiamiamo, è stato completamente diverso in quei tempi dalla nostra, e potrebbe forse essere un storicamente e criticamente ingiustificate proposta, che tali interpolazioni sono state, per parlare moderatamente , Non tutti i inusuale in antichi documenti.

In ogni caso la questione deve essere esaminato separatamente criticamente alla luce delle interno e (se possibile) esterni elementi di prova.

Ma sarebbe una cosa molto diversa suggerire che vi può essere una interpolazione, o, può essere, una riorganizzazione in un documento (althoug attualmente non offre alcuna affermazioni in materia, in un modo o nell'altro), e di pronunciare un intero documento di fabbricazione risalenti da un periodo molto più tardi.

La si potrebbe, in ogni caso, essere molto nello spirito di quei tempi, l'altro implica, accanto a difficoltà insormontabili critica, una frode deliberata religiosa, alla quale non senza pregiudizi studente potrebbe seriamente quanto riguarda il cosiddetto Pseudepigrapha come una vera e propria analogico.

Ma per quanto riguarda il libro di Daniele, è un fatto importante che il diritto del libro di Daniele a canonicity non è mai stata messa in discussione nella antica Sinagoga.

Il fatto che si è distinto come 'versioni' (Chezyonoth) dalle altre 'profezie' è, ovviamente, non incide sulla questione, non più di quanto la circostanza che più tardi Rabbinism, che, abbastanza naturalmente, non poteva trovare la sua strada attraverso messianici profezie del libro, dichiarare che anche Daniel è stato torto, e non poteva fare nulla di le previsioni concernenti la 'ultimi giorni' (Ber. R 98).

[E ci sono ancora frequenti indicazioni che Rabbinism cercato di orientamento molto su questi argomenti nella profezie di Daniele.

Così, nel Pirqe de R Eliezer vi sono ripetuti riferimenti alle quattro monarchie, il persiano, Mediana, macedone, e romana, quando, nel tempo del quinto monarchia, quella dei figli di Ismaele, dopo una terribile guerra contro Roma , Il Messia sarebbe venuto (comp R Pirqe de El. 19, e, in particolare, 28, 30, e 48).] D'altra parte, Daniel è stato elevato al quasi la stessa pinnacle come Mosè, mentre si è detto che, rispetto Heathen con saggi, se essi sono stati tutti collocati in una scala, e Daniel negli altri, sarebbero superiori a tutti.

Si può facilmente capire che, in tempi di dolore nazionale o eccitazione, queste profezie sarebbe ricorso al lavoro con entusiasmo, puntando a un glorioso futuro.

Ma anche se il libro di Daniele non era tra i Antilegomena, sono stati sollevati dubbi, infatti, non circa l'età, ma circa il diritto di canonicity di talune altre porzioni della Bibbia.

Così, alcune espressioni in profezie di Ezechiele sono stati interrogati come apparentemente incompatibili con dichiarazioni nel Pentateuco [Tra di loro il seguente può essere menzionata (Chull. 37 ter): Ez.

4:14 ecc, e (MOP 45 bis), Ez.

14:31 sono stati considerati come a suggerire che questi divieti applicati solo ai sacerdoti; (Moed. K 5 bis) Ez.

44:19, sembrava implicare che un normale israelita potrebbe eseguire il servizio sacrificale, mentre Ez.

14:18 apparso per far da nessuna parte un sacrificio di cui il Pentateuco.] (Men. 45 bis), e sebbene un celebre rabbino, Chananyah, il figlio di Chizkuyah, il figlio di Garon (circa il tempo di Cristo), con immenso lavoro, ha cercato di conciliare, e quindi conservato il Libro di Ezechiele (o, almeno, una parte di esso) di essere relegata tra i Apocrypha, si è ritenuto più sicuro di lasciare l'ultima esposizione del significato di Ezechiele, 'fino a venire Elia,' come il restauratore di tutte le cose.

Le altre obiezioni a canonicity applicano exculsively alla terza divisione del Vecchio Testamento, il Kethubhim di Hagiorgrapha.

Qui anche il libro dei Proverbi sembra in una sola volta di essere stato chiamato in causa (R Ab. Nathan 1), in parte sul terreno della sua secolare contenuti, e in parte come contenente 'suppone dichiarazioni contraddittorie' [ad es.

Prov. 26:4, 5] (Shabb. 30b).

Molto forti dubbi sono stati sollevati sul libro di Ecclesiates (Yad. 3:5; Eduy. 5,3), in primo luogo, per tale motivo OT sua contraddizione di alcuni dei Salmi [Come per es.

Ps. 115:17 rispetto a Eccl.

4:2 e 9:4.] (Sabb. 30 bis), in secondo luogo, a quello della sua incoerenze [Per Eccl.

2:2 comp.

a 7:3, e ancora una volta, 7:15, 4:2 o comp.

a 9:4] (Shabb. 30b), e in terzo luogo, perché sembrava volto la negazione di un'altra vita, e, come in Eccl.

11:1, 3, 9, altre opinioni eretiche (Vayyikra R 28, all'inizio).

[La scuola di Shammai è stato contro, quella di Hillel a favore della Canonicity di Qoelet (Eduy. 5,3).

In Tos.

Yad. II.

Ecclesiates sarebbe uninspirited, e solo a contenere la wisdon di Salomone.] Ma queste obiezioni sono state infine risposto con grande ingegno, mentre un appello al Eccl.

12: 12, 13, è stato considerato come la rimozione della difficoltà su un'altra vita e il futuro di premi e punizioni.

E come le contraddizioni in Ecclesiaste erano stati conclusi, si spera, ha sostenuto più profondo studio ugualmente rimuovere quelle del libro dei Proverbi (Shabb. 30b).

[Ma bisogna ammettere che alcuni di questi conciliazioni sono sufficientemente curioso.] Tuttavia, la polemica sulla canonicity di Qoelet continuato così tardi come il secondo secolo della nostra era (Yad comp. 3,5).

Gravi dubbi che esisteva anche sul Cantico dei Cantici, appare anche dai termini in cui ne canonicity è insistito su (Yad. noi), per non parlare di esprimere dichiarazioni in opposizione ad essa (Ab. de. R Nathan 1).

Anche quando da una interpretazione allegorica, si è dimostrato di essere la 'saggezza di tutti i saggezza, la più preziosa gemma, il santo dei holies, tradizione ancora attribuito la sua composizione per i primi anni di Salomone (Shir hash. R 1).

Era stato il suo primo lavoro, ed è stata seguita da Proverbi e, infine, di Ecclesiaste.

[Ma su questo argomento parere varia notevolmente (cfr. Shir hash. R 1, ed Warshan 3 ter, 4 bis) l'unico punto su cui tutti concordano è che egli ha scritto Ecclesiaste ultimo, Rabbi Jonathan irreverently remarking che, quando un uomo è vecchio egli proferisce dibhre hadhalim, parole vane!]

Ma forse il più grande addebiti sono stati quelli adottati per il Libro di Ester (Meg. 7 bis).

E 'emozionato il inimicizia di altre nazioni contro Israele, ed è stato al di fuori del canonico.

Gravi dubbi prevalso fatto che sia stato canonico o ispirato dallo Spirito Santo (Meg. noi; Yoma 29 bis).

I libri di Esdra e Neemia erano anticamente considerato come uno, il nome di quest'ultimo autore a essere a causa della sua tendenza a sé esaltazione (Shanh. 93b).

Infine, la genealogiche parti del Libro delle Cronache sono state fatte oggetto di elaborare segreto commentation (Pes. 62b).

Due punti richiedono ancora breve indicazione.

Anche da un confronto dei LXX Versione con il nostro testo ebraico, è evidente che vi sono stati non solo molte varianti, ma che spurie aggiunte (come Daniel) sono stati eliminati.

Questa attività critica, che iniziava con Ezra, la cui copia del Pentateuco è stato, secondo la tradizione, collocato nel tempio, che il popolo possa correggere il loro copie di esso, deve avere continuato per molti secoli.

[In Ger.

Tann. 68 bis, leggiamo tre codici del Pentateuco, rispettivamente, il nome di una parola in ogni codice, la lettura della quale è stata respinta o sia adottato il confronto con gli altri.] Non ci sono abbondanti prove di frequenti divergenze, anche se forse minuti, e anche se più tardi Rabbinism di cui la maggior parte dolorosamente minuti indicazioni circa le modalità di scrittura e di copiare i rotoli della legge, non vi è tale discrepanza, anche se meno che ci si potrebbe attendere.

[Così, abbiamo diversi avvisi circa il numero di versetti della Bibbia, l'accordo del Salterio, la lettera e mediale mediale parola nel Pentateuco, e il numero delle sue sezioni e capitoli (Kidd. 30 bis; Yalkut i 855).

Ma la somma totale di versetti nella Bibbia (23199) differisce di 99 da quello presente nel nostro testo. Somiglianza, uno dei più imparato Rabbinic critici del terzo secolo si dichiara in perdita circa l'esatta mediale lettera, parola, e il versetto del Pentateuco, mentre in Palestina Pentateuco che sembra siano stati disposti in 1085, in Babylonia in 378 capitoli (comp Furst, Kultur - u. litro. Gesch. pag 62)], come per mostrare che la purificazione del testo è stata non risolta.

Considerando la mancanza di conoscenza esegetica e storico coscienza, e di mantenere in vista la frequenza con cui i rabbini, per scopi Haggadic, alterare lettere e, quindi, cambiare il significato delle parole, possiamo ben dubbio soddisfacente il carattere delle loro fatiche critica.

Infine, per quanto alcune omissioni sono state effettuate e, come la Canon ha subito (come verrà mostrato) ripetuta revisione, potrebbe essere stato alcune parti sono state aggiunte così come a sinistra, e le parole cambiate e restaurato.

, Antica tradizione attribuisce una particolare attività a certe 'College', come sono definiti, per quanto riguarda il Canon.

In generale, il ben noto Baraita (Baba B 14 ter, 15 bis) orsi, che:

[ 'Storia della Nazione ebraica,' pag

418.]

Sciolto e acritico come queste dichiarazioni possono essere visualizzati, che finora aiutare le nostre indagini per dimostrare che, secondo la tradizione, alcune parti della Scrittura sono stati raccolti o modificato da uno o un altro Rabbinic 'College,' e che non vi sono stati diversi 'College' che busied successivamente con la codificazione e la revisione del Canon.

Di questi 'College,' non siamo a capire raduni di alcuni membri, che hanno discusso e deciso a una domanda di una o più delle loro riunioni.

Piuttosto che indicare il imparato attività delle autorità nel corso di un determinato periodo, che sono rispettivamente designati dalla nomi generici di 'Sinedrio di Ezechia,' 'Gli uomini della Sinagoga,' i 'giuridica Corte dei Maccabei,' e, infine, 'Chananayah e il suo collegio.'

Abbiamo quindi un po 'più solide storico.

Se in Prov.

25: 1, leggiamo l'attività di circa il canone della 'gli uomini di Ezechia,' e tenere a mente la Scriptural conto della rinascita religiosa del regno che (ad es. 2 Chron. 29: 25 - 30; 2 Chron. 30:1), abbiamo richiesto la scarely frequenti e glorificazione di elaborare tradizione ci portano a concludere che, se la raccolta del libro dei Proverbi è stato a causa della loro attività, esse devono essere ugualmente raccolti gli altri protions della Scrittura allora esistenti, e fissa la Canon a loro tempo.

Ancora una volta, se vogliamo la dichiarazione di credito che essi ugualmente raccolti e cura le profezie di Isaia, noi siamo tenuti a dedurre che il contiuance del collegio che non è stato limitato per la vita di Ezechia, dal momento che quest'ultimo è morto prima di Isaia (Tos. Baba Bathra; Yeb. 49b).

Quanto è stato appena indicato è pienamente confirmated di ciò che sappiamo dell 'attività di Esdra (Esdra 7:6, 10), e dei suoi successori nella grande sinagoga.

Se vogliamo allegare credito per il bando di gara in 2 Macc.

2:13, [L'espressione 'le epistole dei re, concernente i santi doni' devono riferirsi OT ufficiale persiano documenti relativi doni al tempio, ecc] che punti a tale attività letteraria come indica la tradizione.

Che la revisione e la determinazione del Canone deve essere stato tra i principali occupazioni di Esdra e dei suoi successori di 'Grande Sinagoga', qualunque significato preciso può essere allegato a tale istituzione, sembra poco esigere la prova.

La stessa osservazione vale per un altro periodo di riforma religiosa, quella dei cosiddetti asmoneo collegio.

Anche se non abbiamo avuto la dimostrazione della loro esclusione di tali opere come quelle di Ben Siracide e altri, non potevano essere razionale in dubbio che il loro tempo di Canon, come attualmente esistenti, è stato saldamente fissato, e che nessun lavoro di data relativamente tardi potrebbe aver trovato l'ammissione in lui.

Il periodo della loro attività è sufficientemente conosciuto, e troppo vicino a ciò che si può definire storico tempi di Rabbinism, per qualsiasi tentativo in questa direzione, senza lasciare tracce di esso.

Infine, veniamo alle indicazioni di una revisione critica del testo di 'Chananyah e il suo collegio,' [Shabb.

13 ter; Chag.

13 bis; Men.

45 bis.] Poco prima il tempo di nostro Signore.

Così abbiamo, in tutti, un record di quattro critici di revisioni di Canon fino al tempo di Cristo.

3. Qualsiasi tentativo di enunciati in questo luogo una dettagliata esposizione del Canon esegetica dei rabbini, o della loro applicazione, sarebbe manifestamente impossibile. Sarebbe richiedono quasi un trattato di sua e una rapida indagine non sarebbe né soddisfacente istruttivo.

Inoltre, su tutti gli argomenti connessi con Rabbinic esegesi, di un numero sufficiente di imparato trattati esiste, che siano facilmente accessibili agli studenti, mentre il lettore non può che essere interessati a tali risultati generali come sono stati spesso indicati throughtout questi volumi.

Infine, il trattamento di alcune filiali del soggetto, come ad esempio una critica al Targumim, in realtà appartiene a quella che è nota come la scienza di 'Introduzione,' sia per l'Antico Testamento, in manuali di cui, come pure in particolare trattati , Tutti questi soggetti è pienamente discusso.

Oltre a questi lo studente può essere di cui, per una sintesi generale, per le fatiche del dottor Hamburger (Real - Enc.).

Speciale opere su vari rami del soggetto non può essere denominato qui, in quanto ciò comporterebbe un'analisi critica e disquisition.

Ma per una conoscenza dei Rabbinic dichiarazioni in materia di codici e il testo del Vecchio Testement, qui riferimento può essere fatta a breve, ma magistrale analisi del professor Strack (Prolegomena Critica), in cui, in primo luogo, i vari codici dei Vecchio Testamento, e poi il testo e esistenti in Talmudical volte, sono discusse, e la letteratura del soggetto pienamente e critico dato.

I vari passaggi sono menzionati anche che le citazioni bibliche nella Mishnah e Gemara differiscono dal nostro testo attuale.

[ci sono nel Mishnah 16 varianti: Lev.

11:33; 25:36; Numb.

28:5; 32:22; Dt.

24:19; Josh.

8:33; 2 Sam.

15:6; Isa.

10:13; Ez.

46:21; Amos 9:14: Mal.

3:16, 23; Sal.

68:27; Lavoro 1:1; Prov.

22:28, 2 Chron.

28:15.

Nel 105 il Talmud si verificano tali variazioni, vale a dire.,

Gen 7:8, 23; 15:2; 25:6, 35:18;

Ex. 12:3, 6; 13:16; 24:5; 25:13; 31:1;

Lev. 4:25, 30, 34; 10:12, 15:10, 18:18;

Numb. 5:19; 18:16;

Dt.

6:7, 9, 20; 23:1; 25:7; 33:27; 34:6;

Josh. 3:17, 10:11, 14:7, 10; 16:6; 23:15;

Sentenze.

15:20; 16:31; 1Sam.

2:24; 2 Sam.

3:25; 24:15;

2 Re 17:31; 23:17; è 2:3; 38:16; 42:5; 68:7;

Ger.

3:22; 29:11; Ez.

11:48; 44:9; 47:1; Os.

4:11;

Amos. 4:6; 8:11; 9:14; Hag.

2:8; Mich 4:2; Zc.

12:10;

Mal. 2:12; Sal.

5:5; 16:10 (se la differenza è importante);

26:5, 6; 37:32, 56:11, 62:12, 68:21, 95:5; 97:7; 127:5; 139:5;

6; 8; 13:4; 14:16, 36:5, 11; Ruth, 3:15, 4:11;

Eccl. 9:14, 15; 10:5; Dan.

2:29, 4:14, 6:18, 10:13;

Esd.

4:3; Ne.

4:16; 8:8 (bis), 15, 17;

1 Chron.

3:17, 4:10, 5:24; 16:5; 17:9; 26:8, 23; 27:34;

2 Chron.

26:2; 31:5, 13]

La maggior parte di essi sono, tuttavia, non esegetica di importanza.

Sulla esegesi dei rabbini in generale, fare riferimento al disegno di esso è data nella 'Storia della Nazione ebraica,' cap.

xi., e in particolare in App.

V, su 'Rabbinico esegesi,' in cui tutti i suoi canoni sono elencati.

Alcune brevi comunicazioni connesse con Rabbinic Commentari citato in questo lavoro verrà trovato all'inizio del vol.

I.

4. Abbastanza simile osservazioni devono essere formulate per quanto riguarda la teologia mistica della Sinagoga, o la cosiddetta Kabbalah. Il suo avvio deve certamente essere rintracciato, e prima, i tempi descritti in questi volumi.

Per una discussione della sua origine e dottrine, consultare il conto di cui la 'Storia della Nazione ebraica' (pp. 435, ecc.)

Tutta la letteratura moderna del soggetto, oltre a molto illustrativo questione, è dato in italiano il testo allegato alla David's Castelli edizione di Sabbatai Donnolo's ebraico di commento sul libro Yetsirah, o il Libro della Creazione.

Per la Kabbalah busies stessa con questi due temi: la storia della Creazione (Yetsirah, forse piuttosto 'formazione' di creazione), e il 'Merkabhah,' o la Divina apparizione come descritto da Ezechiele.

Entrambi si riferiscono alla grande questione, alla base di tutte theosophic speculazione: quella di Dio connessione con le sue creature.

Trattano del mistero della Natura e della Provvidenza, con particolare incidenza sulla Rivelazione e la questione, come l'Infinito Dio può avere alcuna relazione o rapporto finito con le creature, è tentato di essere risolta.

Dei due punti sollevati, quello della creazione è naturalmente il primo in ordine di pensare e di tempo, e il libro Yetsirah è il più antico documento Kabbalistic.

Il Sepher Yetsirah è propriamente un monologo da parte di Abramo, in cui, entro la contemplazione di tutto ciò che è intorno a lui, in ultima analisi, egli arriva a la convinzione che l'unità di Dio.

Distinguiamo la sostanza e la forma della creazione; quello che è, e il modo in cui essa è.

Abbiamo già indicato che l'originale di tutto ciò che esiste è Divino.

1a, Abbiamo Dio; 2a, Dio manifesto, o la Divina entrare in forma; 3rd, che la divina nella sua forma, dal quale, a sua volta, tutte le realtà originale sono poi derivate.

Nel Sepher Yetsirah, queste realtà divina (la sostanza) sono rappresentati dal 10 cifre, e la loro forma di lettere le 22 che costituiscono l'alfabeto ebraico, la lingua viene considerata come il mezzo di collegamento tra spirituale e materiale, come la forma in cui appare spirituale.

Allo stesso tempo, il numero e la lingua indicare anche la sistemazione e la modalità di creazione, e, in generale, i suoi confini.

"Con 32 meravigliosi sentieri," così inizia la Sepher Yetsirah, "l'Eterno, il Signore degli eserciti, il Dio d'Israele, il Dio vivente, il Re del Mondo, il misericordioso e pietoso Dio, il glorioso One, che Egli inhabiteth eternità, il cui nome è elevato e santo, ha creato il mondo ".

Ma questi 10 numeri sono in realtà i 10 Sephiroth, o emanazioni divine, disposti in triads, ogni triade composta di due opposti (fluente o provenienti da un superiore, fino a quando la triade divina unità è raggiunta), e di essere riconciliati in un mezzo punto di connessione .

Questi dieci Sephiroth, nella precedente accordo, si ripetono ovunque, e il sacro numero 10 è quello della perfezione.

Ciascuno di questi flussi di Sephiroth dal suo predecessore, e in questo modo il Divino si evolve gradualmente.

Questo emanazione dei 10 Sephiroth quindi costituisce la sostanza della parola; noi può aggiungere, essa costituisce tutto il resto.

In Dio, nel mondo, l'uomo, ovunque ci incontriamo questi 10 Sephiroth, a capo del quale Dio è manifesto, o la Memra (Logos, la Parola).

Se i dieci Sephiroth dare sostanza, le 22 lettere sono la forma della creazione e della rivelazione.

"Dando loro forma e la forma,. Interchanging e di loro, Dio ha fatto l'anima di tutto ciò che è stato fatto, o deve essere fatto."

"Su queste lettere, inoltre, ha il Santo, il cui nome sia lodato, fondato la sua santa e gloriosa Nome".

Queste lettere sono suddivisi prossimo, e la loro applicazione in tutti i dipartimenti della natura è dimostrato.

L'unità creazione, la triade; mondo, il tempo e l'uomo si trovano.

Soprattutto questi è il Signore.

Questa è una breve descrizione sommaria delle razionale esposizione della Creazione, tentato dal Sepher Yetsirah. '

[ 'Storia della Nazione ebraica,' pp.

435, 436.]


Edersheim autore fa riferimento a molte fonti di riferimento nelle sue opere.

Bibliografia come risorsa, abbiamo creato un apposito Edersheim Riferimenti.

Tutti i suoi riferimenti tra parentesi indicano il numero di pagina nelle opere di riferimento.

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a