Kabbalah, cabala

INFORMAZIONI GENERALI

Kabbalah, la parola ebraica per tradizione, in origine la tradizione giuridica del giudaismo, ma è stato poi applicato alle tradizione mistica ebraica, in particolare il sistema di speculazione esoterica mistica e la pratica che ha sviluppato nel corso del 12 e 13 secoli.

Speculativo aspetti della Kabbalah (iyyunit Kabbalah) sono stati sottolineato nel sud scuole europee; più pratico, socioethical e, talvolta, magico temi (maasit Kabbalah) sono stati sottolineato nel nord europeo cerchi.

Kabbalistic interesse, in prima limitata a pochi, è diventato la preoccupazione di un gran numero di ebrei dopo la loro espulsione dalla Spagna (1492) e Portogallo (1495).

Gli insegnamenti della Kabbalah, come sviluppato dalla visionaria ben Isaac Luria Salomone, sono accreditati che hanno suscitato le Sabbatean movimento guidato da Sabbatai Zevi.

Come ogni altra espressione religiosa ebraica, Kabbalah si è basata sul Vecchio Testamento rivelazione.

Rivelato il testo è stato interpretato con l'aiuto di varie tecniche di ermeneutica.

Dei tanti metodi disponibili, la Kabbalists più frequentemente utilizzate tre forme di lettere e numeri simbolismo: gematria, notarikon, e temurah.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Kabbalists sviluppato il distintivo dottrine della creazione e della redenzione. La loro dottrina della creazione è stato costruito su una teoria delle emanazioni e affermato che il mondo derivato dal trascendente e inconoscibile Dio (En Soph) attraverso una serie di manifestazioni sempre più materiale (albero della vita).

Le manifestazioni sono state ripetute, in alcune versioni della Kabbalah, in quattro serie di interblocco o "mondi": emanazione (atzilut), creazione (beriah), formazione (yetzirah), e l'azione o la (assiyah).

Dal peccato di Adamo e la successiva peccati dell'umanità, l'aspetto immanente di Dio, o la Shekhinah (presenza divina), è stato esiliato in finale sephirah, malkhut (regno).

Sessuale immagini della Kabbalah tratta Shekhinah (la parola è femminile in genere) come aspetto femminile della divinità, che esprime simbolicamente l'idea di restauro di armonia (tikkun), in quanto la riunione dei maschi e femmine aspetti del divino, che è , Come la riunione della divina trascendenza e immanenza.

Il classico documento di Kabbalistic la tradizione, la Zohar, è stato compilato da Mosè de Leon circa 1290.

Un'impostazione più sistematica presentazione della dottrina di base è contenuta nel Mosè Cordovero's Pardes rimmonim (Giardino dei Melograni, 1548). Kabbalah è stata una grande influenza nello sviluppo di Hasidism e ha ancora aderenti Hasidic tra gli ebrei.

Joseph L blau

Bibliografia:


J Abelson, mistica ebraica (1981); PS Berg, Kaballah per il profano (1982); JL Blau, il cristiano Interpretazione della cabala nel Rinascimento (1944); Dan J e R Keiner, eds., The Early Kabbalah (1986 ); P Epstein, Kabbalah (1978); G Scholem, Kabbalah (1974); D Meltzer, ed., The Secret Garden (1976); H Weiner, nove e mezzo Mystics (1969).


Kabbalah

Informazioni avanzate

(Eb qabal, "per ricevere, la tradizione").

Un mistico lore esoterica del giudaismo, passato come dottrina segreta solo a pochi eletti.

La sua origine si perde nella antichità, ma si vede tracce di antiche ebraico apocalittico, talmudica, e midrashic letteratura ebraica e non fonti di gnosticismo e nel neoplatonismo Kabbalah.

Il suo primo sviluppo sistematico si è verificato tra il babilonese Gaonim studiosi ebrei (600 - 1000 dC).

Come il centro babilonese diminuita, altri settori divenne prominente, Italia, Spagna, Francia meridionale, e la Germania, e lo sviluppo continuato nel Anni 1100 e 1200.

Il libro più noto della Kabbalah è la Zohar, che apparve nel 1300 sotto Mosè de Leon.

Una volta che questo materiale è stato registrato, tutti erano in grado di studiare.

Ulteriore sviluppo si è verificato nel XVI secolo in Safed, in Israele, di cui Isaac Luria, che ha avviato un distintivo accento di redenzione e di messianismo.

Rabbini a volte denunciato questa forma di studio come tanta speculazione che porterebbe solo popolo ebraico lontano da grandi giudaismo tre grandi priorità: il pentimento, la preghiera, e buone azioni per l'uomo e Dio.

Cristiani nel Medio Evo divenne anche interessati a Kabbalah, ad esempio, Lully, Pico della Mirandela, e John Reuchlin.

Come con popolo ebraico, non vi è stata anche una reazione tra alcuni cristiani contro sterili convinzioni, e si pensava che Kabbalah è stato un valido correttive.

I cristiani inoltre studiato questo materiale per trovare la verifica delle loro credenze mistico.

Kabbalah immagini di Dio come sopra tutta l'esistenza, attraverso una serie di dieci emanazioni del mondo è stato creato. Il sistema è un po 'panteistica, poiché tutto ciò che esiste ha il suo posto in Dio.

Buone azioni attraverso un pio Ebreo presumibilmente riguarda le varie emanazioni, in ultima analisi che riguardano Dio, a nome del genere umano.

Kabbalah comprende reincarnazione. La pura anima, una volta che il corpo muore, sarà presente tra le emanazioni che il controllo del mondo.

Un impuro anima deve rinascere in un altro corpo, e il processo continua fino a quando non è stato reso puro.

Il male è solo la negazione del bene e nel male ebraico impostazione viene superata attraverso le tre grandi accenti, insieme a un rigoroso rispetto del diritto.

Ciò che è più distintivo è il principio ermeneutico di trovare significati nascosti nei testi delle Scritture. Linguaggio umano nella Scrittura viene esaminato non solo allegoricamente e analogically, ma anche attraverso l'interpretazione di parole e di lettere in base alla loro equivalenti numerici, e di interchanging equivalenti numerici nuove lettere e parole potrebbero essere creati, consentendo in tal modo per le nuove interpretazioni.

Kabbalah ebraica influenzato messianica movimenti, principalmente Hasidism, che ha sviluppato una gioiosa espressione religiosa che evitato sterile legalismo.

L Goldberg


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


J Abelson, mistica ebraica; DC Ginsburg, "La Kabbalah", in Il esseni; EJ, II; AE Waite, Santo Kabbalah; M Waxman, "La Kabbalah," in una Storia della letteratura ebraica, II.


Informazioni aggiuntive

Che cosa è Cabbalism?

Cabbala, Kaballah, Quabalah, e sono tutti Qabal di riferimento di quella che viene comunemente denominato "ebraica (gnostico) mistica".

Gli ebrei credono che l'ebraico Moseretic versione della Torah è stata scritta da Dio [Tetragramma] se stesso, prima della creazione.

Essi ritengono che, quando Mosè si sono recati a cima di Mt.

Sinai, Dio gli ha dato la Torah scritta e orale istruzioni per Cabbalism.

Il principale documento scritto relativo Cabbalism è la Zohar, che è contenuta nel Talmud ebraico.

Kaballah solo testi sono scritti in ebraico loro, in modo non-ebrei, speriamo non può leggerli.

Gli ebrei credono che il re Salomone è stato il primo grande Cabbalist rituali che sviluppato per il controllo di demoniaco e angelico forze.

Ebraica Cabbalists credere che ci sono 33 (massonica) passi per raggiungere la perfezione spirituale.

Disciplinato attraverso Cabbalism di studio, gli ebrei credono che essi possono eventualmente vedere Dio e diventare suoi pari intellettuale.

Nel Talmud ebraico, un famoso Cabbalistic Rabbi dibattiti Dio, dove Dio ammette il rabbino ha battuto Lui (YHWH, Dio)!

Ebrei anche convinti che attraverso Cabbalism, che possono eseguire i miracoli di Gesù Cristo.

In questo modo, essi possono diventare essi stessi singoli Cristi (loro Messia) attraverso spirituale "perfezione?"

R Novosel


Kabbala

Informazioni cattolica

Il termine è ora utilizzato come nome tecnico per il sistema di teosofia esoterica che per molte generazioni svolto un ruolo importante, soprattutto tra gli ebrei, dopo l'inizio del decimo secolo della nostra era.

E 'in primo luogo significa accoglienza, e, in secondo luogo, una dottrina ricevuta dalla tradizione orale.

La sua domanda è molto variato nel corso del tempo, ed è solo in quanto l'undicesimo o dodicesimo secolo che il termine Kabbala è diventata la denominazione esclusiva per il sistema di filosofia religiosa ebraica che pretende di essere stato trasmesso ininterrottamente dalla bocca dei patriarchi , Profeti, anziani, ecc, sempre dopo la creazione del primo uomo.

Le due opere che i sostenitori di questo sistema di considerare come l'autorevole esposizione delle sue dottrine sono il Libro della creazione e lo Zohar.

Il libro della creazione

Il libro della creazione è un breve trattato composto di sei capitoli suddivisi in trenta-tre sezioni molto breve.

È scritto in Mishnic ebraico, ed è composto da oracular frasi.

Si professa essere un monologo del patriarca Abramo, che elenca le trenta-due modi di saggezza di Dio che producono l'universo, e che dimostra, da l'analogia che si presume che esistono tra le cose visibili e le lettere che sono i segni di pensiero, il modo in cui ha emanato tutti da Dio ed è inferiore a Lui.

LA Zohar

La Zohar, o secondo espositivi lavoro dei Kabbala, è stato giustamente chiamato la "Bibbia" del Kabbalists.

È scritto in aramaico, e la sua porzione principale è la forma di un commento al Pentateuco in funzione della sua divisione in cinquanta-due lezioni settimanali.

Il suo titolo Zohar (luce, splendore) è derivata dalle parole della Genesi 1:3 ( "Sia la luce") con l'esposizione di cui si comincia.

Si tratta di un compilatory lavoro, in cui diversi frammenti di antichi trattati possono ancora essere notato.

Il seguente è un breve resoconto dei principali contenuti - dottrinale, ermeneutica, e theurgical - del Zohar.

Contenuto dottrinale del Zohar

Il primo mondo

Considerato in se stesso, l'Essere Supremo è l'En-Soph (Endless, Infinite), e, in un certo senso, la It (inesistente), in quanto è in esistenza umana concezione di un limite che come tale non dovrebbe essere subordinato di Lui.

Siamo in grado di concepire e di parlare di Dio soltanto nella misura in cui Egli manifesta e, per così dire, attualizza in se stesso o per il tramite delle Sephiroth.

La sua prima manifestazione è stato a titolo di concentrazione in un punto chiamato la prima Sephira - "Corona", come viene chiamato - che è difficilmente distinguibile dalla En-Soph da cui proviene, e che è espressa nella Bibbia di la Ehieyeh (Io sono).

Dal primo Sephira proceduto uno maschile o potenza attiva chiamato saggezza, rappresentata nella Bibbia di yah, e uno contrario, vale a dire un femminile o passiva potenza, chiamato intelligenza, e rappresentata dal Signore.

Queste due potenze di fronte sono accoppiati insieme con il "Corona" e, quindi, rese la prima trinità dei Sephiroth.

Dal punto di giunzione tra le opposte tendenze precede emanato il potere maschile chiamato amore, il quarto Sephira, rappresentata dalla biblica El, il femminile e uno di giustizia, il quinto Sephira, rappresentata dalla Divina nome Elohah.

Da loro di nuovo emanato il unire potenza, bellezza, il sesto Sephira, rappresentata nella Bibbia di Elohim.

E, quindi, è costituito, secondo la trinità delle Sephiroth.

A sua volta, la bellezza travi via la settima Sephira, la potenza maschile, fermezza, corrispondente al Signore Sabaoth, e questo a sua volta prodotto la potenza splendore femminile, rappresentato dal Elohe Sabaoth.

Da splendore emanato la nona Sephira, fondazione, che risponde il nome divino El-Hai e chiude il terzo la trinità di Sephiroth.

Infine, splendore invia via regno, la decima Sephira, che circonda tutti gli altri ed è rappresentata da Adonai.

Questi dieci Sephiroth sono emanazioni della En-Soph, formando tra di loro e con lui una rigorosa unità, nello stesso modo in cui i raggi che procedono dalla luce sono semplicemente manifestazioni di una stessa luce.

Sono infinite e perfetto quando il En-Soph imparte la sua pienezza a loro, e finito e imperfetta quella pienezza quando viene ritirata da loro (Ginsburg).

Nella loro totalità, essi rappresentano e sono chiamati l'archetipo uomo, senza il quale la produzione di mondi permanenti è stato impossibile.

In effetti, essi costituiscono il primo mondo, o emanazioni del mondo, che è perfetto e immutabile a causa del suo diretto da processione la Divinità.

Il secondo, terzo e quarto mondo

Provenienti immediatamente da questo primo mondo è il mondo della creazione, i dieci Sephiroth dei quali sono di una potenza più limitata, e le sostanze delle quali sono di pura natura.

Dal mondo della creazione proventi del mondo della formazione, con la sua raffinata meno dieci Sephiroth, anche se la sua sostanze sono ancora senza riguardo.

Infine, da questo terzo mondo proventi del mondo di azione o di materia, i dieci Sephiroth, di cui sono costituiti gli elementi del grand le altre opere.

Angeli

Di questi mondi, il secondo, quello della creazione, è abitato da l'angelo Metatron, che governa il mondo visibile, ed è il capitano degli ospiti di angeli buoni che in dieci schiere di persone del terzo mondo, quello della formazione.

I demoni o angeli cattivi abitano il quarto mondo, che d'azione, il più basso di regioni che costituiscono le sette sale infernale in cui i demoni tortura i poveri mortali che essi tradito nel peccato in questa vita.

Il principe dei demoni è Samael ( "angelo del veleno o di morte"); ha una moglie chiamata Harlot, ma entrambi sono trattati come una sola persona, e sono chiamati "la Bestia".

Uomo

L'uomo è stato creato non direttamente da En-Soph, ma da Sephiroth, e la controparte è l'archetipo di uomo.

Il suo corpo è solo un indumento della sua anima.

Come Dio, egli ha una unità e di una trinità, quest'ultimo deve essere costituito da uno spirito che rappresentano il mondo intellettuale, l'anima sensuale che rappresenta il mondo e la vita che rappresentano il mondo materiale.

Anime sono pre-esistente destinato ad abitare in corpi umani, e sottoposto a trasmigrazione fino al loro ultimo ritorno a Dio.

Destino del mondo

Il mondo tra cui anche Samael se stesso, tornerà in ultima analisi - vale a dire.

presso l'avvento della Messias nato alla fine di giorni - a seno del Infinite Source.

Hell è poi scomparire e cominciare felicità infinita.

Ermeneutico contenuto dei Zohar

Tutte queste dottrine esoteriche della Kabbala si suppone essere contenute nel Scritture ebraico, in cui, tuttavia essi possono essere percepiti solo da quelle avviate in alcuni metodi ermeneutici.

I seguenti sono i tre principali metodi di scoprire il celeste misteri nascosti sotto le lettere e le parole del testo sacro:

La Temurah (modifica) per mezzo del quale ogni lettera dell'alfabeto ebraico è l'intensità con un altro, secondo alcuni definito processo, come quando Aleph, la prima lettera, diventa Lamed di interscambio con il dodicesimo, il secondo, che cosa, diventa, Mem , La tredicesima, ecc, o come, quando l'ultima lettera si svolge il primo, l'ultimo, ma uno prende il posto del secondo, ecc; la Gematriah (Gr. gemetria), che consiste nell'uso dei numerico valori delle lettere di una parola per fini di confronto con altre parole, che danno gli stessi o simili combinazioni di numeri: così in Genesi 49:10, "Shiloh venire" è equivalente a 358, che è anche il valore numerico del Mashiah, da cui essa è deducibile Shiloh che è identico a Messias, il Notarikon (latino notarius), o un processo di ricostruire una parola utilizzando le iniziali di molti, o una frase utilizzando tutte le lettere di una parola come tante iniziali di altre parole; per esempio, la parola Agla è formato dalla sigla del ebraico frase: "Tu (arte) (a) Mighty (Dio) per sempre."

Theurgical contenuto dei Zohar

La theurgical, o ultimo elemento principale della Zohar, non ha bisogno di lunga descrizione qui.

Essa fa parte di quella che è stata chiamata la "pratica" Kabbala, formule e le forniture di mezzi di cui l'abile possa entrare in comunicazione diretta con poteri invisibili e quindi esercitare il potere su demoni, la natura, le malattie, ecc In larga misura è il risultato naturale di straordinaria nascosto significato attribuito dalla Kabbala le parole del testo sacro, e in particolare per il Divino nomi.

CONCLUSIONE

Naturalmente, il Libro della creazione non tornare ad Abramo, come è stato affermato da molti Kabbalists.

La sua ascription di altri a Rabbi Akiba († 120 dC) è anche una questione di polemiche.

Per quanto riguarda la Zohar, la sua compilazione è giustamente fatto riferimento ad un Ebreo spagnolo, Mosè di Leon († 1305), mentre alcuni dei suoi elementi sembrano essere di molto maggiore antichità.

Molte delle sue dottrine richiamare alla mente quelli di Pitagora, Platone, Aristotele, il neo-platonici di Alessandria, orientali o egiziane Pantheists, e gli gnostici dei primi secoli cristiani.

Le sue speculazioni riguardanti la natura di Dio e rispetto alle universo sostanzialmente diversi dagli insegnamenti della Rivelazione.

Infine, è decisamente non ha diritto di essere considerato come un ottimo mezzo per indurre gli ebrei a ricevere il cristianesimo, anche se questa è stata mantenuta da tali studiosi, come cristiano R. Lully, Pico della Mirandola, Reuchlin, Knorr von Rosenroth, ecc, e anche se tali prominente ebraica Kabbalists come Riccio, Conrad, Otto, Rittangel, Jacob Franck, ecc, hanno abbracciato la fede cristiana, e pubblicato nelle loro opere la grande affinità di alcune dottrine della Kabbala con quelle del cristianesimo.

Pubblicazione di informazioni scritte da Francis E. Gigot.

Trascritto da Joseph P. Thomas.

Della Enciclopedia Cattolica, Volume VIII.

Pubblicato 1910.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 ottobre 1910.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Punto di vista ebraico di informazione

Nome e di origine

(Ebraico forma Ḳabbalah [, da = "ricevere"; letteralmente, "la ricevuta o tradizionali lore"]):

Il termine specifico per l'esoterico o mistica dottrina in materia di Dio e l'universo, hanno affermato a scendere come una rivelazione di eleggere santi da un remoto passato, e conservati da un solo pochi privilegiati.

In prima consistente esclusivamente di conoscenze empiriche, assunse, sotto l'influenza di Neoplatonic e Neopythagorean filosofia, un carattere speculativo.

Nel periodo geonic è collegato con un Mishnah-come libro di testo, il "Sefer Yeẓirah," e rappresenta l'oggetto di studio sistematico degli eletti, chiamati "meḳubbalim" o "ba'ale ha-ḳabbalah" (possessori di , O in adepti, la cabala).

Questi poi ricevere il nome di "maskilim" (il saggio), dopo Dan.

XII.

10 e perché la cabala è chiamato ( "ḥokmah nistarah" = nascosto la saggezza), dalle iniziali dei quali sono, essi ricevono anche il nome di ( "adepti nella grazia") (Eccl. ix. 11, Eb.).

Dal XIII secolo in poi la cabala ramificata in cui una vasta letteratura, accanto e in opposizione al Talmud.

E 'stato scritto in un particolare dialetto aramaico, ed è stato raggruppati come commenti sulla Torah, intorno al Zohar, poiché il suo libro sacro, che improvvisamente fatto la sua comparsa.

La cabala è suddivisa in una o teosofico sistema teorico, Ḳabbalah 'Iyyunit () e una theurgic o pratiche cabala,.

In considerazione del fatto che il nome di "cabala" non si verifica in letteratura prima del XI secolo (cfr. Landauer, "Orient. Lit." VI. 206; confrontare Zunz, "GV" p. 415), e per il pseudepigraphic il carattere di Zohar e di quasi tutti i cabalistic scritti, la maggior parte dei moderni studiosi, tra i quali sono Zunz, Grätz, Luzzatto, Jost, Steinschneider, e Munk (vedi bibliografia qui di seguito), hanno trattato la cabala con una certa distorsione e da un razionalista piuttosto che da uno psychologico-punto di vista storico; applicando il nome di "cabala" solo per i sistemi speculativi che sembrava dal XIII secolo, sotto pretenzioso titoli e con crediti fittizi, ma non per la mistica lore dei geonic e talmudica volte.

Tale distinzione e parzialità, tuttavia, impedisce a una più profonda comprensione della natura e del progresso della cabala, che, su una più stretta osservazione, mostra una linea continua di sviluppo dello stesso e gli elementi di radici.

Significato della parola "cabala".

Cabala originariamente comprendeva l'intera tradizionale lore, in Contrariamente la fase scritta del diritto (Torah) e, pertanto, incluso il profetico e agiografica libri della Bibbia, che dovevano essere stato "ricevuto" con la potenza dello Spirito Santo, piuttosto che come scritti da parte di Dio (cfr. Ta'an. ii. 1; RH 7 bis, 19 bis, e in altre parti del Talmud; confrontare Zunz, "GV" 2d ed., pp. 46, 366, 415, e Taylor, "Early dei Proverbi Padri ebraica ", 1899, pp. 106 e segg., 175 e segg.).

Ogni "ricevuti", è stata rivendicata come da tradizione dei Padri-"masoret me-Abotenu" (Giuseppe Flavio, "Ant." Xiii. 10, § 6; 16, § 2; Meg. 10b; Sheḳ. Vi. 1)-a di risalire alla Profeti o a Mosè sul Sinai (confrontare "meḳubbalani" in Peah ii. 6; 'Eduy. viii. 7).

Così la Masorah ", il recinto per la Torah" (Ab. iii. 13) è, come Taylor (LCP 55) correttamente afferma, "una correlazione di cabala".

La caratteristica principale della cabala è che, a differenza delle Scritture, è stato affidato solo a pochi eletti quelli; Pertanto, in base al IV Esdras xiv.

5, 6, Mosè sul monte Sinai, quando si ricevono sia la legge e la conoscenza del meraviglioso cose, è stato detto dal Signore: "Queste parole shalt tu dichiarare, e questi shalt tu nascondere".

Di conseguenza la regola di cui per la trasmissione dei cabalistic lore nelle antiche Mishnah (ii Ḥag.. 1) è stato di "non esporre il capitolo della creazione (" Ma'aseh Bereshit ", Gen i.) prima di più di uno ascolta , Né quella del celeste Chariot ( "Merkabah," Ez. I.; confrontare I Chron. XXVIII. 18 e Ecclus. [Siracide] XLIX. 8) a qualsiasi, ma un uomo di profonda saggezza e comprensione ", vale a dire , Cosmogonia e teosofia sono stati considerati studi esoterici (Ḥag. 13 bis).

Tale è stata la "Masoret ha-Ḥokmah" (la tradizione di saggezza, consegnata da Mosè a Giosuè (Tan., Wa'etḥanan, ed. Buber, 13) e anche il duplice philosophyof la esseni, "la contemplazione di Dio, essendo e l'origine dell'universo, "specificato di Philo (" Quod omnis Probus Liber ", xii).. Oltre a questi vi è stato l'escatologia-che è, i segreti del luogo e l'ora della punizione e il futuro redenzione (Sifre, Wezot ha-Berakah, 357); "il segreto camere di Behemoth e il Leviatano" (Cant. R. I. 4); il segreto del calendario ( "SOD ha-'Ibbur"), ossia le modalità di calcolo gli anni in vista del regno messianico (Ket. 111a-112A; YER. RH ii. 58 ter) e, infine, la conoscenza e l'uso del Nome ineffabile, anche "essere trasmesse solo ai santi e discreto quelle" (Ẓenu'im o esseni; Ḳid. 71 bis; YER. Yoma iii. 40d; Eccl. R. iii. 11), e degli angeli (Giuseppe Flavio, "BJ" II. 8, § 7). Tutte queste formata la somma e la sostanza dei Misteri della Torah ", Sitre o Raze Torah" (Pes. 119a; Meg. 3 bis, ter. vi. 1), "le cose che parla solo in un sussurro" (Ḥag. 14 bis).

L'antichità dei cabala.

Quanti anni è la cabala, può essere desunta dal fatto che già uno scrittore come Ben Sira mette in guardia contro di essa nel suo dicendo: = "Thou shalt non hanno alcun segreto d'affari con le cose" (Ecclus. [Siracide] III. 22; confrontare Ḥag . 13 bis; viii R. Gen.).

In effetti, la letteratura apocalittica appartenenti alla seconda e alla prima pre-cristiano secoli contenute le principali elementi della cabala, e come, secondo Giuseppe Flavio (LC), quali sono stati scritti in possesso degli esseni, e sono stati gelosamente custodito da loro contro la divulgazione, per la quale esse hanno sostenuto uno hoary antichità (cfr. Philo, "De Vita Contemplativa," III., e Ippolito, "Refutation di tutte le eresie", ix. 27), il esseni hanno una ragione sufficiente a stati assunti dal Jellinek ( " BH "II., Iii., Introduzione e altrove), di Plessner (" Dat Mosheh wi-Yehudit ", pp. Iv. 47 e segg.), Di Hilgenfeld (" Die Jüdische Apokalyptik ", 1857, p. 257), di Eichhorn ( "Einleitung in die Ap. Schriften des Alten Testamento", 1795, pp. 434 e segg.), di Gaster ( "la spada di Mosè", 1896, Introduzione), di Kohler ( "Test. Giobbe," in Kohut Memorial Volume, pp. 266, 288 e segg.) E da altri per essere i creatori della cabala.

Che molti di questi libri contenenti segreti lore sono stati tenuti nascosti dal "saggio" è chiaramente affermato nel IV Esdras xiv.

45-46, dove pseudo-Ezra è stato detto di pubblicare i venti-quattro libri del canone apertamente che il degno e il maggio sia indegno di leggere, ma di mantenere il settanta altri libri nascosti, al fine di "fornire loro solo a come ad esempio essere saggio "(confrontare Dan. xii. 10); di cui essi sono la primavera di comprensione, la fonte della sapienza, e il flusso di conoscenza (confrontare Soṭah xv. 3).

Uno studio dei pochi ancora esistenti libri apocrifi svela il fatto, ignorato dalla maggior parte dei moderni scrittori sulla cabala e Essenism, che "la mistica lore" occasionalmente accennato nel talmudica o Midrashic letteratura (confrontare Zunz, "GV" 2d ed., pp. 172 e segg.; Joël, "Religionsphilosophie des Sohar", pp. 45-54) non è solo molto più sistematicamente presentato in questi scritti di età, ma dà ampie prove di un continuo cabalistic tradizione;, in quanto la letteratura mistica del geonic periodo è solo una frammentaria riproduzione degli antichi scritti apocalittico, e dei santi e dei saggi tannaic periodo prendere nella ex posto occupato dal protoplasts biblica, i Patriarchi, gli scribi e in quest'ultimo.

Cabalistic gli elementi della Apocrypha.

Così, anche, il più vecchio libro di Enoch, parti dei quali sono stati conservati in geonic la letteratura mistica (cfr. Jellinek, lc, e "ZDMG" 1853, pag 249), con il suo angelology, Demonologia, e la cosmologia, dare una più ampia conoscere in dettaglio le "Merkabah" e "Bereshit" lore degli antichi rispetto alla "Hekalot", che presenti, ma frammenti, mentre la figura centrale della cabala, Meṭaṭron-Enoch, è visto nel cap.

lxx.-LX.

in un processo di trasformazione.

La cosmogonia slava di Enoch, un prodotto del primo pre-cristiano secolo (Charles, "Il Libro dei Segreti di Enoch", 1896, pag XXV.), Mostrando una fase avanzata rispetto ai più anziani Enoch libro, getta uno alluvione di luce su rabbinici la cosmogonia di sua realistica descrizione del processo di creazione (confrontare ch. xxv.-xxx. e Ḥag. 12 bis e segg.; YER. Ḥag. ii. 77 bis e segg.; Gen R. i. - x.).

Qui si trovano i primi elementi ", le pietre di fuoco" di cui "il trono di gloria" è fatto, e da cui provengono gli angeli; "il vetro mare" (), sotto il quale i sette cieli, formata di incendi e di acqua (), sono tese, e la fondazione del mondo su l'abisso (); la preexistence di anime umane (Platone, "Timæus", 36; Yeb. 63 ter; Nid. 30b), e la formazione di uomo dal Sapienza creatrice su sette sostanze (cfr. Charles, nota al cap. XXVI. 5 e xxx. 8, che si riferisce a Philo e la Stoics per analogie); dieci classi di angeli (c. xx.) E, nel cap.

XXII., versione A, dieci cieli, invece di sette, e un avanzato sistema di calendario chiliastic (c. XV.-XVI., XXXII.; vedere Millennio).

Cabalistic suo carattere è indicato da riferimenti agli scritti di Adamo, Seth, Cainan, Mahalalel, e Jared (c. XXXIII. 10, e altrove).

Una tradizione continua.

Ancora più istruttivo per lo studio dello sviluppo di cabalistic lore è il Libro dei Giubilei scritta sotto King John Hyrcanus (vedi Charles, "Il Libro dei Giubilei", 1902, Introduzione, pp. LVIII. E segg.)-Che fa anche riferimento ai gli scritti di Jared, Cainan, e Noè, Abramo e si presenta come il renewer, e Levi come il custode permanente, di questi antichi scritti (cap. iv. 18, viii. 3, x. 13; confrontare Jellinek, "BH" iii . 155, xii. 27, xxi. 10, xlv. 16)-perché offre, già in un migliaio di anni prima della data presunta del "Sefer Yeẓirah," una cosmogonia basata su ventidue lettere dell'alfabeto ebraico alfabeto, e collegato con ebraico Messianology cronologia e, allo stesso tempo, insistendo su heptad come il santo numero piuttosto che su decadic il sistema adottato dal più tardi haggadists e il "Sefer Yeẓirah" (c. ii. 23; confrontare MIDR. Tadshe vi.'s E Charles nota, vi. 29 e segg.; Epstein, "Et Rev. Juives", XXII. 11, e per quanto riguarda il numero sette confrontare etiopica Enoch, LXXVII. 4 e segg. [Vedi nota di Carlo]; Lev. R. XXIX.; Philo, "De Opificios Mundi", 80-43, e ter. V. 1-3; Ḥag. 12a).

Pitagora la idea del potere creativo di numeri e lettere, su cui il "Sefer Yeẓirah" è fondata, e che è stato conosciuto in tannaitic volte-confrontare Rab's dicendo: "Bezalel saputo combinare [] le lettere con cui il cielo e la terra sono stati creato "(Ber. 55a), e il detto di R. Giuda b.

Ilai (Men. 29 ter), citato, con simili detti di Rab, Bacher, "AG. Bab. Amor".

pp. 18, 19-è qui dimostrato di essere una vecchia cabalistic concepimento.

In realtà, la fede nella potenza della magia delle lettere del Tetragramma e altri nomi della divinità (confrontare Enoch, LXI. 3 e segg.; Preghiera di Manasses; Ḳid. 71 bis; Eccl. R. iii. 11; YER. Ḥag. Ii. 77c) sembra avere origine in Chaldea (cfr. Lenormant, "caldeo Magic", pp. 29, 43).

Indipendentemente, quindi, la cabala è stato theurgic, che, sotto il nome di "Sefer (o" Hilkot "Yeẓirah," indotto babilonese rabbini del quarto secolo a "creare un vitello di magia" (Sanh. 65b, 67 ter; Zunz, " GV "2d ed., P. 174, di un falso razionalismo ignora o non rappresentano una semplice se fatto strano!), Una tradizione antica sembra aver agganciato il nome di questo theurgic" Sefer Yeẓirah "con il nome di Abramo come uno accreditati con il possesso della sapienza esoterica e theurgic potere (v. Abramo, di Apocalisse, e Abramo, di Testamento; Birra, "Das Leben Abrahams", pp. 207 e segg.; Testamento e, in particolare, di Abramo, di Recension B, VI. , XVIII.; Confrontare Kohler, in "Ebreo. Quart. Rev" vii. 584, nota). Come dichiarato da Jellinek ( "Beiträge zur Kabbalah," I. 3), il fatto stesso di Abramo, e non un eroe Talmudical come Akiba, viene introdotto nel "Sefer Yeẓirah," al momento della chiusura, come possessore di Saggezza di l'alfabeto, indica una vecchia tradizione, se non l'antichità del libro stesso.

Il "wonders della Sapienza creatrice" può anche essere rintracciabili dal "Sefer Yeẓirah," ritornare a Ben Sira, LC; Enoch, XLII.

1, xlviii.

1, LXXXII.

2, XCII.

1; slava Enoch, xxx.

8, XXXIII.

3 (cfr. nota di Carlo per ulteriori paralleli); IV Esdras xiv.

46; Soṭah XV.

3 e la Merkabah-viaggi in Test.

Abramo, X.; Test.

Di posti di lavoro, XI.

(cfr. Kohler, in Kohut Memorial Volume, pp. 282-288) e la Baruch Apocalisse in tutto, e anche II Macc.

VII.

22, 28, tradire cabalistic tradizioni e terminologie.

Gnosticismo e cabala.

Ma soprattutto non Gnosticismo testimoniano l'antichità della cabala.

Caldeo di origine, come suggerito dal Kessler (vedere "Mandæans," in Herzog-Hauck, "Real-Lett.") E definitivamente dimostrato di Anz ( "Die Frage nach dem Ursprung des Gnostizismus", 1879), è stato gnosticismo ebraico in caratteri a lungo prima di diventare cristiano (cfr. Joël, "Blicke in die Religionsgeschichte", ecc, 1880, I. 203; Hönig, "Die Ophiten", 1889; Friedländer, "Der Vorchristliche Jüdische Gnostizismus", 1898; idem, "Der Anticristo ", 1901).

Gnosticismo, ossia il cabalistic "Ḥokmah" (saggezza), tradotto in "Madda '" (aramaico, "manda'" = conoscenza delle cose divine)-sembra essere stato il primo tentativo da parte degli ebrei a dare saggi la mistica lore empirica, con l'aiuto di platonici e stoici di Pitagora o idee, uno speculativo sua volta e quindi il pericolo di eresia da cui Akiba e Ben Zoma è adoperato per extricate stessi, e di cui i regimi di Philo, un abile nella cabala (cfr. "De Cherubini," 14; "De Sacrificiis Abelis et Caini," 15; "De Eo Quod Deterius Potiori Insidiatur," 48; "Che cosa Rerum Divinarum Heres Sit," 22), e di Paolo (cfr. Matter, "Storia di gnosticismo , "II.), Mostrano molte insidie (cfr. gnosticismo, MINIM).

E 'stato l'antica cabala che, pur allegorizing il Cantico dei Cantici, ha parlato di Adamo Ḳadmon, o Dio-uomo, della "Sposa di Dio," e, quindi, di "mistero dell'unione delle competenze" in Dio (cfr. Conybeare , "Philo della vita contemplativa, p. 304), prima di Philo, Paolo, i cristiani gnostici, e la cabala ha fatto medievale.

Speculativi cabala di vecchi (IV ESD. Iii. 21; Sapienza ii. 24) ha parlato di "il germe di veleno dal serpente trasmesso da Adamo a tutte le generazioni" () prima di Paolo e R. Johanan ( 'Ab. Zarah 22 ter) di cui ad esso.

E mentre il Gnostico classificazione delle anime in pneumatico, psichica, e quelli hylic possono far risalire a Platone (cfr. Joël, lcp 132), Paolo non è stata la prima (o solo una) di adottare nel suo sistema (cfr. Ḥag. 14 ter ;-Cant. R. I. 3, citato da Joël, confrontare Gen R. xiv., Dove i cinque nomi per l'anima sono soffermato su).

Cabalistic dualismo.

L'intero sistema dualistico di bene e di male poteri, che risale al Zoroastrismo e, in ultima analisi ai vecchi Chaldea, possono essere rintracciati attraverso gnosticismo; aver influenzato la cosmologia degli antichi cabala prima ha raggiunto uno medievale.

Così è la concezione alla base della cabalistic albero, del lato destro è la fonte di luce e di purezza, e la sinistra la fonte di oscurità e di impurità ( "siṭra yemina noi siṭra aḥara), che si trova tra gli Gnostici (cfr. Irenæus," Adversus Hæreses , "I. 5, § 1; 11, § 2; ii. 24, § 6; Epifanio," Hæres, "XXXII. 1, 2;" Clementina Omelie, "vii. 3; confrontare Cant. R. I. 9 ; Matt. XXV. 33; Plutarco, "De Isiḳe", 48; Anz, lc, 111). Il fatto che anche il "Ḳelippot" (le scaglie di impurità), che sono così in rilievo la cabala medievale, si trovano nella vecchio babilonese incantesimi (vedi Sayce, "Hibbert Lectures", 1887, p. 472; Delitzsch, "Assyrisches Wörterbuch", sv), è la prova in favore della antichità della maggior parte delle cabalistic materiale.

E 'logico che i segreti della cabala theurgic non sono divulgate con leggerezza, e ancora il Testamento di Salomone recentemente portato alla luce l'intero sistema di conjuration di angeli e demoni, di cui il spiriti maligni sono stati exorcised; anche la magia segno o sigillo di Re Salomone, noti per il Ebreo medievale come la Magen Dawid, è risorto (cfr. Conybeare, in "Ebreo. Quart. Rev" xi. 1-45; anche esorcismo).

Alla stessa classe appartiene il "Sefer Refu'ot" (Il libro della Guarigione), contenente le prescrizioni nei confronti di tutte le malattie inflitte dai demoni, che ha scritto Noè secondo le istruzioni impartite dal angelo Raffaello e consegnato al suo figlio Shem ( Libro dei Giubilei, X. 1-14; Jellinek, "BH" III. 155-160; Introduzione, pag xxx.).

E 'stato identificato con il "Sefer Refu'ot" in possesso di re Salomone e nascosto dopo dal re Ezechia (cfr. Pes. Iv. 9, 56 bis; "BH" lcp 160; Giuseppe Flavio, "Ant". Viii. 2, § 5 ; Confrontare idem, "BJ" II. 8, § 6, e la vasta letteratura in Schürer, "Gesch. Des Volkes Israele," 3d ed., Iii. 2, 99 e segg.), Mentre il segreto del nero d'arte , O di guarigione di demoniaco poteri, è stata trasmessa al Heathen tribù, per "i figli di Keṭurah" (Sanh. 91 bis) o il Amorites (confrontare Enoch, X. 7). Così colpisce è la somiglianza tra il Shi'ur e Ḳomah la descrizione antropomorfica della divinità dalla Gnostici (cfr. Irenæus, LCI 14, § 3) e le lettere dell'alfabeto di cui tutto il corpo in Atbash (), o Alfa e Omega fine, formando gli arti dei Macrocosmos, che l'uno getta luce su altri, come Gaster (in "Monatsschrift", 1893, p. 221) ha dimostrato.

Ma lo sono "gli indumenti di luce", "il maschile e il femminile natura", "la doppia faccia," l'occhio, capelli, braccio, testa, e corona di "il Re di Gloria", tratto dal Cantico dei Cantici , I Chron.

XXIX.

11; Sal.

LXVIII.

18, e conoscere altri testi, anche "le infinite" (En-Sof = 'Agr; πέραντος), la loro paralleli in antico Gnostico scritti (cfr. Schmidt, "Gnostische Schriften in Koptischer Sprache", 1892, pp. 278, 293, 310 , E altrove).

D'altra parte, sia il mistico Croce ( "Staurus" = X = tav la lettera di età; vedere Enciclopedia ebraica, I. 612b; Irenæus, LCI 2, § 3; Giustino, "Apologia," I. 40; e Joël , Lcp 147) e l'enigmatico primitiva "Ḳav laḳav," o "Ḳavḳkav", prelevati da Isa.

XXVIII.

10, ricevere strana luce dagli antichi cabalistic cosmogonia, che, sulla base di lavoro XXXVIII.

4 e segg., Ha parlato di "misurare la linea"-Ḳav, l'(Isa. xxxiv. 11; confrontare, Gen R. i. dopo Ez. XL. 3)-tratto "trasversale" - (cfr. MIDR. Ettari - Gadol, ed. Schechter, 11; confrontare, Ḥag. Xii. 1, e Joël, LC) e, di conseguenza, applicata anche il termine (Ḳav le-ḳav), prelevati da Isa.

XXVIII.

10, per la forza motrice principale della creazione (cfr Irenæus, LCI 24, § § 5, 6; Schmidt, lcp 215; confrontare Matter, "gnosticismo," II. 58; Joël, lcp 141).

Questo è stato per esprimere la potenza divina che la questione misurata durante l'impostazione è in movimento e che l'idea di Dio impostazione per il mondo creato il suo limite è stato trovato espresso nel nome ( "l'Onnipotente"), che dice al mondo "(Questo basta ").

Con il poco materiale a disposizione dello studente di gnosticismo, sembra prematuro e pericolose attualmente di affermare con certezza la stretta relazione esistente tra la stessa e l'antica cabala, come materia, nella sua "Storia della gnosticismo", 1828 (traduzione tedesca , 1833 e 1844), e Gfroerer, nella sua voluminosa e meticoloso lavoro, "Gesch. Urchristenthums des", 1838, I.

e ii., hanno fatto.

Tuttavia può essere affermato senza esitazione che le indagini di Grätz ( "gnosticismo e Judenthum", 1846), di Joël ( "Religionsphilosophie des Sohar", 1849), e di altri scrittori sul tema deve essere ripreso su nuove basi.

E 'anche certo che le somiglianze, sottolineato da Siegfried ( "Philo di Alessandria", pp. 289-299), tra le dottrine di Philo e quelle degli Zohar e la cabala, in generale, sono dovute alla intrinseca relazione piuttosto che a semplice copia.

Come regola generale, tutto ciò che è empirico e non speculativo, e che colpisce gravemente uno come antropomorfe e mitologiche nel cabala o Haggadah, come ad esempio la descrizione di come la Divinità contenute nella "Sifra de Zeni'uta" e "Iddra Zuṭṭa" del Zohar, e simili passaggi in "Sefer Aẓilut" e "Raziel", appartiene ad un periodo prerationalistic, quando non Simon ben Yoḥai vissuto a maledizione l'insegnante che rappresentava i figli di Dio in quanto organi sessuali e di impegni di fornicazione (cfr. Gn R. XXVI.; Confrontare Vita Adæ et Evæ, iii. 4, con Enoch, vii. 1 e segg.; Anche confrontare Test. Patr., Reuben, 5; Libro dei Giubilei, v. 1, e in particolare xv. 27) .

Tale questione può con un alto grado di probabilità di essere rivendicata come antica lore o cabala (= "tradizione").

E come a fini speculativi cabala, non è stato Persia con il suo decimo secolo sufismo, ma Alessandria del primo secolo o anche prima, con la sua strana commistione di egiziani, caldei, Judean, e la cultura greca, che fornito il suolo e per i semi che mistica filosofia che ha saputo miscelare la saggezza e la follia dei secoli e per dare ad ogni credo o superstiziosi praticare un profondo significato.

Consulta sorti magia della letteratura che ha dimostrato che il nome ebraico di Dio () e dei Patriarchi posto a fianco di divinità pagane e demoni, e la Hermes libri (come copisti ha scritto-per non "Homeros"-vedi Kohler, "Ebreo. Quart. Rev "V. 415, nota), che, sostenendo un piano di parità con il rango della Bibbia scritti, anche enticed pensatori ebrei.

Ma soprattutto è stato neoplatonismo che ha prodotto quello stato di entusiasmo e di entrancement persone che hanno fatto "volare in aria" con "il carro dell'anima" () e raggiungere tutti i tipi di miracoli a titolo di allucinazioni e visioni.

Ha dato luogo a quelle canzoni Gnostico (; Ḥag. 15b; Grätz, lcp 16), che allagata anche la Siria e la Palestina (cfr. Gruppe, "Die Griechischen Culte und Mysterien," I. 1886, pp. 329, 443, 494, 497, 659; Von Harless, "Das Buch von den Ægyptischen Mysterien", 1858, pp. 13-20, 53-66, 75, e Dieterich, "Abraxas", 1891).

L'intera linea di principio di emanazione, con la sua idea del male insito nella materia come la scoria () ci si trova (cfr. Von Harless, lcp 20), e l'intero theurgic cabala () è in tutti i suoi dettagli sviluppati; anche lo spirito - Rapping e la tabella di svolta-fatto nel XVII secolo dal tedesco cabalists per mezzo di "shemot" (magia incantesimi, per vedere la letteratura Von Harless, lc, pp. 130-132) ci sono loro prototipi (Von Harless, lcp 107).

- Storia e Sistema:

Questo straordinario prodotto di attività intellettuale ebreo non può essere stimato in modo soddisfacente nel suo complesso a meno che il religioethical lato della cabala è fortemente sottolineato più di quanto fatto finora.

E 'costantemente ricade su di Scrittura per la sua origine e autenticità, e per la sua speculativi-panteistica e antropomorfe-profetica tendenze.

Mentre il misticismo in generale è l'espressione del sentimento religioso intensest, dove si trova ragione in sospeso, misticismo ebraico è essenzialmente un tentativo di armonizzare ragione universale con le Scritture, e la interpretazione allegorica degli scritti biblici dal Alexandrians e dai palestinesi ( Allegorical vedere Interpretazione) può giustamente essere considerato come il suo punto di partenza.

Queste interpretazioni ha avuto la loro origine nella convinzione che la verità della filosofia greca erano già contenute nella Scrittura, anche se è stato dato solamente per i pochi a sollevare il velo di discernere e li sotto la lettera della Bibbia.

Mystic dottrine in talmudica Times.

In talmudica volte i termini "Ma'aseh Bereshit" (storia della creazione) e "Ma'aseh Merkabah" (Storia della Divina Trono = Chariot; Ḥag. Ii. 1; Tosef., Ib.) Indicare chiaramente la natura del Midrashic tali speculazioni, ma sono veramente basata su Gen i.

e Ez.

I.

4-28; mentre i nomi "Sitre Torah" (Ḥag. 13 bis) e "Raze Torah" (Ab. vi. 1) indicare il carattere di segreto lore.

In contrasto con l'esplicita dichiarazione della Scrittura che Dio ha creato non solo il mondo, ma anche la questione di cui è stato effettuato, il parere è espresso in tempi molto precoce che Dio ha creato il mondo dalla materia Ha trovato pronta a portata di mano-un parere probabilmente a causa dell'influenza platonica-stoici cosmogonia (confrontare Philo, "De Opificiis Mundi," II., che afferma come una dottrina di Mosè; vedere Siegfried, "Philo von Alessandria, p. 230).

Eminenti insegnanti palestinesi tenere la dottrina della preexistence della materia (Gen. R. I. 5, iv. 6), nonostante la protesta di Gamaliel II.

(ib. i. 9).

I sei elementi.

Un palestinese Midrash del quarto secolo (cfr. Epstein, in "Rev Etudes Juives", XXIX. 77) afferma che tre degli elementi-cioè, acqua, aria, fuoco e-esisteva prima della creazione del mondo; quindi che l'acqua prodotte le tenebre, il fuoco prodotta luce, aria prodotta e saggezza (= "aria" = "saggezza"), e il mondo intero, allora è stata fatta dalla combinazione di questi sei elementi (Es. R. xv. 22).

La graduale condensazione di una sostanza primaria in materia visibile, un fondamentale dottrina della cabala, è già di essere trovati in YER.

Ḥag. II.

77 bis, dove si dice che la prima acqua che esisteva è stato condensato in neve, e di questo la terra è stata fatta.

Questo è l'antico semitico concezione dell ' "oceano primitiva", noti per il Babilonesi come "Apsu" (confrontare Jastrow, "Religione di Babylonia"), chiamati dal Gnostici βύθος = (Anz, "Die Frage nach dem Ursprung des Gnostizismus , P. 98).

Rab's enumerazione dei dieci oggetti creato il primo giorno-cioè, cielo, terra, tohu, bohu, luce, oscurità, vento, acqua, giorno e notte (Ḥag. 12 bis) [il Libro dei Giubilei (II. 2), ha seven.-K.]-mostra la concezione di "sostanze primitiva" che si tiene dal rabbini del terzo secolo.

E 'stato un tentativo di Judaize delle Nazioni Unite-ebraico concezione della primitiva di sostanze che li rappresentano anche come sono stati creati.

Confrontare l'insegnamento: "Dio ha creato mondi dopo mondi, e distrutti, fino a quando Egli ha infine fatto uno dei quali Egli potrebbe dire, 'Questo mi piace uno, ma gli altri non ti preghiamo di me'" (Gen. R. ix. 2) .

Vedi anche "Agadat Shir ha-Shirim", ed.

Schechter, P.

6, linea 58.

Così, anche, la dottrina è stata l'origine di luce fatta una questione di speculazione mistica, come instanced da un haggadist del terzo secolo, che comunicato al suo amico "in un sussurro" la dottrina che "Dio stesso, avvolto in un indumento di luce, con la quale Egli illumina la terra da una fine agli altri "(Gen. R. iii. 4; vedere Abramo, di Apocalisse; confrontare Ex. R. xv. 22:" dopo aver rivestito se stesso in luce, ha creato il mondo ").

Strettamente collegata a questo punto di vista è la dichiarazione resa da R. Meïr ", che il Dio infinito, limitato o contratto stesso [] al fine di rivelare se stesso" (Gen. R. iv. 4; Es. R. XXXIV. 1).

Questo è il germe della cabala la dottrina della "Ẓimẓum", in idea e nella terminologia.

Dio nella Teosofia del Talmud.

In abitazione della natura di Dio e l'universo, i mistici del periodo talmudica affermato, in contrasto con Trascendentalismo biblica, che "Dio è la dimora di l'universo, ma l'universo non è la dimora di Dio" ( Gen R. LXVIII. 9; MIDR.. XC.; Es. Xxiv. 11, LXX.) Eventualmente la designazione ( "luogo") per Dio, così spesso trovati in talmudica-Midrashic letteratura, è a causa di questa concezione, così come Philo, commentando Gen XXVIII.

11 (Gen confrontare R. LC) dice: "Dio è chiamato 'ha maḳom' [luogo], perché Egli racchiude l'universo, ma se stesso non è delimitata da nulla" ( "De Somniis," I. 11).

Spinoza possono aver avuto questo passaggio in mente quando ha detto che gli antichi ebrei non hanno Dio separato dal mondo.

Questa concezione di Dio non è soltanto panteistica, ma anche altamente mistico, dal momento che postula l'unione dell'uomo con Dio (confrontare Creseas, "O Adonai", i.); ed entrambe queste idee sono state ulteriormente sviluppate negli ultimi cabala.

Anche in tempi molto precoce palestinese così come la teologia alessandrina riconosciuto i due attributi di Dio, "middat hadin," l'attributo della giustizia, e "middat ha-raḥamim," l'attributo di misericordia (Sifre, Dt. 27; Philo, " De Opificiis Mundi ", 60), e lo è il contrasto tra la giustizia e la misericordia fondamentale dottrina della cabala.

Anche il hypostasization di questi attributi è antica, come può essere visto nel annotazione di una di Tanna l'inizio del secondo secolo ev (Ḥag. 14 bis).

Hypostasizations altri sono rappresentati da dieci agenzie attraverso cui Dio creò il mondo; cioè, la saggezza, conoscenza, cognizione, forza, potenza, inexorableness, la giustizia, a destra, l'amore e la misericordia (Ḥag. 12 bis, ter. RN XXXVII. Conta solo sette , Mentre ter. RN, versione B, ed. Schechter, xliii., Conta dieci, non del tutto identici a quelli del Talmud).

Mentre il Sefirot sono basati su questi dieci potenzialità creativa, è soprattutto la personificazione della saggezza (), che, in Philo, rappresenta la totalità di questi primi idee e la Targ.

YER.

I., concordando con lui, traduce il primo versetto della Bibbia come segue: "Con sapienza Dio creò il cielo e la terra".

Così, anche, la figura di Meṭaṭron passò nelle cabala dal Talmud, dove si è giocato il ruolo del demiurgos (cfr. gnosticismo), essendo espressamente menzionati come Dio (Sanh. 38 ter; confrontare Antinomianism, nota 1).

Menzione può essere fatta anche dei sette preesistente cose elencate in un vecchio Baraita; cioè, la Torah (= "Ḥokmah"), il pentimento (= misericordia), paradiso e inferno (= giustizia), il trono di Dio, (celeste) Tempio, e il nome del Messia (Pes. 54a).

Anche se l'origine di questa dottrina deve essere ricercata probabilmente in alcuni mitologiche idee, la dottrina platonica del preexistence ha modificato i più anziani, più semplice concezione, e il preexistence dei sette deve quindi essere intesa come un "ideale" preexistence (cfr. Ginzberg, "Die Haggada bei den Kirchenvätern ", ecc, pp. 2-10), una concezione che è stato poi più pienamente sviluppate nel cabala.

I tentativi dei mistici per colmare il gulfbetween Dio e il mondo sono particolarmente evidenti nella dottrina dei preexistence l'anima [confrontare slava Enoch, XXIII.

5, e Charles's note.-K.] e della sua stretta relazione con Dio prima della sua entrata nel corpo umano-una dottrina insegnata dalla ellenistica saggi (viii Sapienza. 19), così come da rabbini palestinesi (Ḥag. 12 ter; ' Ab. Zarah 5 bis, ecc.)

Il Pio.

Strettamente connesso con ciò è la dottrina che il pio sono abilitate a salire verso Dio, anche in questa vita, se sanno come liberarsi dal trammels che legano l'anima al corpo (vedi Ascensione).

Così sono stati i primi mistici in grado di rivelare i misteri del mondo al di là.

Secondo Anz, lc, e Bousset, "Die Himmelreise der Seele", in "Archiv für Religionswissenschaft," iv.

136 e segg., La dottrina della centrale-gnosticismo un movimento strettamente connesso con il misticismo ebraico-è stato niente altro che il tentativo di liberare l'anima e la uniscono a Dio.

Questa concezione spiega il grande rilievo di angeli e spiriti sia nella prima e dopo il misticismo ebraico.

Attraverso l'occupazione dei misteri, incantesimi, i nomi degli angeli, ecc, la mistica assicura per se stesso il passaggio a Dio, e impara il santo parole e le formule con cui il overpowers spiriti maligni che cercano di contrastare e distruggere lui.

Guadagnando così la padronanza su di loro, naturalmente egli desidera esercitare anche mentre è ancora sulla terra, e cerca di rendere funzionante il spiriti a lui.

Così, troppo, sono stati gli esseni familiarità con l'idea del viaggio verso il cielo (cfr. Bousset, lcp 143, spiega Giuseppe Flavio, "Ant." Xviii. 1, § 5) e sono stati anche maestri di angelology.

La pratica di magia e incantesimo, la angelology e Demonologia, sono stati presi in prestito da Babilonia, la Persia, e l'Egitto, ma questi elementi sono stati esteri Judaized nel processo, e ha assunto la forma di mistica adorazione del nome di Dio e di speculazioni in merito alla misteriosa potenza dell'alfabeto ebraico (cfr. Ber. 55a; confrontare Pesiḳ. R. 21 [ed. Friedmann, p. 109], "il nome di Dio crea e distrugge mondi"), per diventare, infine, le fondazioni della filosofia di "Sefer Yeẓirah".

La Syzygies.

Un'altra concezione pagana che, in forma raffinata, passò nelle cabala attraverso il Talmud, è stata la cosiddetta ( "il mistero del sesso").

[Confronta Ef.

v. 33, e Sposa, e Joel, lc, pp.

158 e seq.-K.] Forse questa vecchia concezione alla base della Talmudical passaggi che fa riferimento al mistero del matrimonio, ad esempio "la Shekinah abita tra l'uomo e la donna" (Soṭah 17 bis).

Una vecchia semitico vista (cfr. Ba'al) riguarda la parte superiore acque confrontare slava Libro di Enoch, iii.; Test.

Patr., Levi, 2; Abramo, di Testamento) come maschile, e le acque più basse come femminile, la loro unione fructifying la terra (Gen. R. xiii.; Wertheimer, "BATTE Midrashot," I. 6. Confrontare il passaggio, "Tutto ciò che esiste ha un mate []: Israele è il mate del sabato, mentre gli altri giorni coppia tra di loro," R. Gen xi. 8).

Così la teoria della Gnostico syzygies (coppie) è stato adottato dal Talmud, e più tardi è stato sviluppato in un sistema dalla cabala.

La dottrina della emanazione, inoltre, comune a entrambe le gnosticismo e la cabala, è rappresentato da un Tanna della metà del secondo secolo ev (Gen. R. iv. 4; R. Meïr ", la parabola di primavera").

L'idea che "il pio azioni dei giusti aumentare la potenza celeste" (Pesiḳ., ed. Buber, XXVI. 166b); che "il empi contare sulla loro dei," ma che "i giusti sono il sostegno di Dio" ( Gen R. LXIX. 3), ha dato luogo a più tardi la dottrina della cabalistic uomo l'influenza sul corso della natura, in quanto il bene e il male azioni dell'uomo reenforce rispettivamente il bene o il male poteri della vita.

Eterogeneo elementi di questa mistica talmudica sono ancora unfused; platonica-alessandrino, theosophic-orientali, e Judæo-allegorico ingredienti sono ancora facilmente riconoscibile e non ancora elaborati nel sistema della cabala.

Monoteismo ebraico era ancora Trascendentalismo.

Ma come mistica tentato di risolvere i problemi di creazione e di governo mondiale con l'introduzione di vari personaggi intermediario, potenzialità creative come ad esempio Meṭaṭron, Shekinah, e così via, tanto più necessario è diventato per esaltare Dio, al fine di prevenire la sua riduzione ad una semplice ombra; Questa esaltazione di essere reso possibile mediante l'introduzione di panteistica la dottrina della emanazione, che ha insegnato che in realtà non esisteva nulla al di fuori di Dio.

Eppure, se Dio è "il luogo del mondo" e tutto ciò che esiste in Lui, deve essere il compito principale della vita di sentirsi in unione con Dio-una condizione che la Merkabah-viaggiatori, o, come il Talmud li chiama, " la frequenters di paradiso ", impegnata a raggiungere.

Qui è il punto in cui la speculazione dà luogo a immaginazione.

Le visioni che questi mistici si svolgerà nella loro estasi sono state considerate come reale, dando vita nel pallido del giudaismo a un antropomorfe misticismo, che ha preso il suo posto accanto a quella dei pantheists.

Anche se talmudica-Midrashic letteratura ha lasciato alcune tracce di questo movimento (confrontare, ad esempio, Ber. 7a, Sanh. 95 ter), i rabbini opponente tali extravagances, ancora gli scritti dei Padri della Chiesa sostenere le prove di molti Judaizing Gnostici che sono stati discepoli di antropomorfismo (Origene, "De Principiis," I.; confrontare Clementina, Elcesaites, MINIM).

Diversi gruppi di Mystic Letteratura.

La letteratura mistica del periodo forme geonic il legame tra la mistica di speculazioni il Talmud e il sistema della cabala; originari di un completamento e di raggiungere negli altri.

E 'estremamente difficile riassumere il contenuto e oggetto di questa letteratura, che è stata emessa in più o meno frammentari.

Essa può forse essere più convenientemente suddivisi in tre gruppi: (1) theosophic; (2) cosmogenetic; (3) theurgic.

Per quanto riguarda la sua forma letteraria, la Midrashic-haggadic stile può essere distinto da quello liturgico-stile poetico, sia che si verificano contemporaneamente.

Teosofica speculazioni affrontare soprattutto con la persona di Meṭaṭron-Enoch, figlio di Jared trasformato in un ardente angelo, un minore Yhwh-con una concezione che, come già accennato, molti mistici del talmudica età sono stati occupati.

Probabilmente un grande numero di questi libri di Enoch, che dichiara di contenere le visioni di Enoch, l'esistenza, di cui, tuttavia, restano solo frammenti (vedere "Monatsschrift", viii. 68 e segg., E Enoch, libro di).

"Meṭaṭron-Enoch".

Curiosamente, la descrizione antropomorfica di Dio (cfr. Shi'ur Ḳomah) è stato messo in relazione con Meṭaṭron-Enoch in geonic misticismo.

Vessatoria questo pezzo di teosofia ebraica, che offerto ai cristiani come pure a Karaites (confrontare Agobard; Salomone b. Jeroham) una gradita occasione per un attacco su rabbinica Ebraismo, in quanto esisteva una distinta di lavoro al momento della Geonim.

A giudicare dai frammenti di "Shi'ur Ḳomah" (in Jellinek, "BH" III. 91; ii. 41; in Wertheimer, "Hekalot", cap. Xi.), È rappresentato Dio come un essere di dimensioni gigantesche, con arti, braccia, mani, piedi, ecc Il "Shi'ur Ḳomah" devono essere stati detenuti in grande considerazione dagli ebrei, poiché Saadia cercato di spiegare che allegoricamente-anche se in dubbio che il Tanna Ismaele avrebbe potuto essere l'autore del lavoro (come citato da Giuda b. Barzilai nel suo commento su "Sefer Yeẓirah", pp. 20-21) e-Hai Gaon, nonostante la sua energica condanna di tutti antropomorfismo, difesa ( "Teshubot ha-Geonim," Lick , P. 12 bis).

Il libro probabilmente nato in un momento in cui la concezione antropomorfica di Dio è stato attuale-è che, in età di gnosticismo, ricevendo la sua forma letteraria solo nel momento della Geonim.

Clementina scritti, anche, espressamente insegnare che Dio è un corpo, con i membri di proporzioni gigantesche, e lo ha fatto Marcion.

Adam Ḳadmon, la "primitiva uomo" del Elcesaites, è stato anche, secondo la concezione di questi ebrei Gnostici, di enormi dimensioni; vale a dire., Novanta-sei miglia in altezza e novanta-quattro miglia in larghezza; originariamente essere androgino, e poi a spacco in due, la parte maschile diventando il Messia, e la parte femminile lo Spirito Santo (Epifanio, "Hæres." xxx. 4, 16, 17; LIII. 1).

"Shi'ur Ḳomah".

Secondo Marcion, Dio stesso è al di là del corpo misurazioni e dei limiti, e come lo spirito non può nemmeno essere concepito, ma al fine di tenere i rapporti con l'uomo, ha creato un essere con forma e dimensioni, che schiere di sopra della più alta angeli.

E 'stato, presumibilmente, essendo questa la cui forma e statura sono stati rappresentati in seno al "Shi'ur Ḳomah", che anche la rigorosa seguaci di Rabbinism potrebbe accettare, come può essere appreso dal "Kerub ha-Meyuḥad in tedesco cabala, che saranno discussi più avanti in questo articolo.

Celeste sale.

La descrizione delle sale celeste ( "Hekalot") in trattati tenute in grande stima al momento della Geonim, di cui sia venuto in piuttosto incompleto e oscuri frammenti, nato, secondo Hai Gaon, con quelli dei mystagogues Merkabah ( ), "Che ha portato loro in uno stato di entranced visione di digiuno, l'ascesi e la preghiera, e che immaginato che hanno visto i sette sale e tutto ciò che è in essi con i loro occhi, passando da una sala in un altro (confrontare Ascensione, e per una simile descrizione dei Montanist ecstasy, Tertulliano, «De Exhortatione Castitatis," X.). Hekalot Sebbene queste visioni sono state in una certa misura produttivo di una sorta di estasi religiosa, e sono stati certamente di grande servizio per lo sviluppo dell'anno liturgico poesia come mostrato nella Ḳedushah piyyuṭim, poco hanno contribuito allo sviluppo della mistica speculativa. Questo elemento è diventata effettiva solo in combinazione con la figura di Meṭaṭron o Meṭaṭron-Enoch, il leader del Merkabah-viaggiatori sui loro viaggi celesti, che sono state avviate da lui in i segreti del cielo, delle stelle, dei venti, delle acque e della terra, [vedi Meṭaṭron, Mitra e confrontare come conducente di celeste in Chariot "Dio Chrysostomus," II. 60, ed. Dindorf; Windischmann, "Zoroastrische Studien", 1863, pp. 309-312; e Kohler, "Test.

di Giobbe ", pag 292.-K.]. Pertanto, molte dottrine cosmologiche originariamente contenute nei libri di Enoch sono stati stanziati, e la transizione dalla teosofia di pura cosmologia è stato reso possibile. Così, nel MIDR. Konen (Jellinek, "BH" II. 23, 27), che è strettamente legato al "Seder Rabba di-Bereshit" (in Wertheimer, "Botte Midrashot," I. 18), la Torah, identico con la "Sapienza" di Alexandrians, è rappresentata come primordiale e creativo come il principio del mondo, che ha prodotto i primi tre elementi, acqua, fuoco, e la luce, e queste, a loro volta, quando commingled, prodotto l'universo.

Le teorie cosmologiche.

Nella descrizione dei "sei giorni della creazione," nel Midrash in questione, l'importante dichiarazione è fatto che l'acqua disobbedì comando di Dio-mitologiche una vecchia dottrina di Dio concorso con la materia (qui rappresentato da acqua), che negli ultimi Cabala serve a rendere conto della presenza del male nel mondo.

In "Seder Rabba di-Bereshit", tuttavia, il concorso è tra maschile e femminile acque che è adoperato per unirsi, ma che Dio separate al fine di impedire la distruzione del mondo di acqua; immissione maschile acque nei cieli, e il femminile acque sulla terra (LCP 6).

Indipendentemente dalla creazione, la "Baraita de-Middot ha-'Olam" e il "Ma'aseh Bereshit" descrivere le regioni del mondo con paradiso a est e il mondo in Nether ovest.

Tutte queste descrizioni di alcuni di essi trovano già nel secondo pre-cristiano secolo, nel test.

di Abramo e in Enoch, e, più tardi, nella letteratura cristiana apocalittica-sono, ovviamente, resti di antiche esseno cosmologia.

Theurgic cabala.

Il misticismo di questo tempo aveva una pratica e una teorica.

Uno sapere i nomi e le funzioni degli angeli potrebbero controllo di tutti i natura e tutti i suoi poteri (confrontare, ad esempio, Lam. R. ii. 8 e Hananeel in Rabbinico Letteratura).

Probabilmente già affidato solo alla tradizione orale, l'antica nomi sono stati scritti dagli mistici del geonic periodo, e lo Hai Gaon (in Eliezer Ashkenazi della raccolta, "Ta'am Zeḳenim, p. 56 ter) parla di un gran numero di tali opere come già esistenti nel suo tempo: il "Sefer ha-Yashar", "Ḥarba de-Mosheh", "Raza Rabbah", "SOD Torah", "Hekalot Rabbati", "Hekalot Zuṭrati".

Di tutti questi lavori, a parte il Hekalot, solo la "Ḥarba de-Mosheh" è stato recentemente pubblicato da Gaster ( "la spada di Mosè," in "Jour. Asiatici Royal Soc." 1896; stampato anche separatamente).

Questo libro è costituito quasi interamente di mistica nomi mediante la quale l'uomo stesso maggio guardia contro i rischi di malattia, nemici, e di altri mali, e può sottomettere la natura.

Queste e altre opere più avanti costituito la base di theurgic la cabala.

La amplifications su paradiso e inferno, con le loro divisioni, occupano una totalmente indipendente e un po 'peculiare posizione nel geonic misticismo.

Essi sono attribuiti per la maggior parte per il Amora Joshua b.

Levi, ma, in aggiunta a questo eroe dei Haggadah, Mosè stesso è sospettato di aver stato l'autore del lavoro "Ma'ayan Ḥokmah" (confrontare Soṭah ix. 15, che rende conto del cielo e gli angeli).

Letteratura nel mistico Geonic Times.

A parte la "Sefer Yeẓirah", che occupa una posizione propria, il seguente è quasi un elenco completo di la letteratura mistica del tempo dei Geonim, nella misura in cui è conservato e conosciuto per giorno: (1) " Alfa Beta de Rabbi Akiba, "in due versioni (Jellinek," BH "III.); (2)" Gan 'Eden ", in diverse versioni (Jellinek, lc ii., Iii., V.); (3)" [Maseket] Gehinnom "(Jellinek, LCI); (4)" Ḥarba de-Mosheh ", ed.

Gaster, 1896, ristampato da "Jour. Royal Soc asiatici", 1896; (5) "Ḥibbuṭ ha-Ḳeber" (Jellinek, LCI); (6) "Hekalot," in diversi recensions (Jellinek, lc ii., Iii. ; Wertheimer, "Gerusalemme", 1889, il testo notevolmente diversa da quella di Jellinek: il Libro di Enoch è anche una versione di "Hekalot"); (7) "Haggadot Shema 'Yisrael" (Jellinek, VCL; probabilmente anche appartenenti a il tempo della Geonim); (8) "[Midrash] Konen" (stampato più volte, anche in Jellinek, LCI); (9) "Ma'aseh Merkabah" (in Wertheimer, "Botte Midrashot," II.; uno molto antico "Hekalot" versione); (10) "Ma'aseh de Rabbi Joshua b. Levi," in diverse recensions (confrontare letteratura apocalittica, Neo-ebraico, n. 5); (11) "Ma'ayan Ḥokmah" ( Jellinek, LCI); (12) "Seder Rabba di-Bereshit", in Wertheimer, LCI); (13) "Shimmusha Rabba noi-Shimmusha Zuṭṭa" (Jellinek, lc vi.).

Mistica frammenti, sono stati conservati in Pirḳe R. El., Num.

R., e MIDR.

Tadshe; anche nel "Libro di Raziel", che, anche se composto da un cabalist tedesca del XIII secolo, contiene importanti elementi di geonic il misticismo.

Origine della cabala speculativo.

Eleazar di Worms' affermazione che un babilonese studioso, Aaron b.

Samuel per nome, ha portato la dottrina mistica da Babylonia in Italia circa la metà del IX secolo, è stato trovato essere effettivamente vero.

Infatti, le dottrine della "Kerub ha-Meyuḥad", del misterioso potere delle lettere dell'alfabeto ebraico, e la grande importanza degli angeli, si trovano nella mistica geonic lore.

Anche gli elementi che sembrano più tardi sviluppi potrebbero essere stati trasmessi per via orale, o possono avere formato parti di opere perdute dei vecchi mistici.

Se, ora, il tedesco cabala del XIII secolo è quello di essere considerato come una semplice continuazione del geonic misticismo, ne consegue che la cabala speculativi derivanti simultaneamente in Francia e in Spagna deve avere avuto una genesi simile.

E 'il Sefer Yeẓirah che in tal modo costituisce il legame tra la cabala e la geonic mistici.

La data e l'origine di questo singolare libro sono ancora Moot punti, molti studiosi anche attribuirlo alla talmudica periodo.

E 'certo, tuttavia, che all'inizio del IX secolo il lavoro goduto di così grande reputazione che non meno di un uomo Saadia ha scritto un commento su di esso.

La questione del rapporto tra Dio e il mondo è discusso in questo libro, il più antico lavoro filosofico in lingua ebraica.

Il "Sefer Yeẓirah".

Dottrine di base del "Sefer Yeẓirah" sono i seguenti: I fondamentali di tutta l'esistenza sono i dieci Sefirot.

Questi sono i dieci principi che mediano tra Dio e l'universo.

Essi comprendono i tre primi emanazioni procedimento dallo Spirito di Dio: (1) (letteralmente, "aria" o "spirito", probabilmente per essere reso "spirituale aria"), che ha prodotto (2) "primitiva acqua", che, in sua volta, è stata condensata in (3) "fuoco".

Sei altri sono le tre dimensioni in entrambe le direzioni (sinistra e destra); questi nove, insieme con lo Spirito di Dio, sotto forma dieci Sefirot.

Essi sono eterna, dal momento che in esse si è rivelato il dominio di Dio.

I primi tre preexisted idealmente come la creazione di prototipi e proprio, che è diventata possibile quando spazio infinito, rappresentata dalla altri sei Sefirot, è stato prodotto.

Lo Spirito di Dio, tuttavia, non è solo l'inizio, ma è anche la fine dell'universo, per il Sefirot sono strettamente collegati l'uno con l'altro, "e il loro fine è in loro origine, come la fiamma è in carbone."

Mentre i tre primi elementi costituiscono la sostanza delle cose, i ventidue lettere dell'alfabeto ebraico costituiscono la forma.

Le lettere hover, per così dire, sulla linea di confine tra spirituale e mondo fisico, per la reale esistenza di cose è cognizable solo per mezzo di lingua, vale a dire, la capacità umana di concepire pensiero.

Come le lettere di risolvere il contrasto tra la sostanza e la forma delle cose, essi rappresentano il solvente attività di Dio, per tutto ciò che esiste è per mezzo di contrasti, che trovano la loro soluzione in Dio, come, ad esempio, tra i primi tre elementi , I contrasti del fuoco e acqua sono risolti in ( "aria" o "spirito").

Misticismo ebraico di eretici.

L'importanza di questo libro per la cabala più tardi, sovrastimati in precedenza, è stato sottovalutato nei tempi moderni.

Il emanazioni qui non sono le stesse di quelle di lato la cabalists, per non scala graduata di distanza dalla primitiva emanazioni è assunto, né sono le Sefirot qui identici a quelli elencati nella cabala più tardi.

Ma l'accordo in punti essenziali tra la cabala e più tardi il "Sefer Yeẓirah" non deve essere trascurato.

Entrambi pongono mediare esseri in luogo della creazione immediata dal nulla; mediare e questi esseri non sono stati creati, come quelle lato nelle varie cosmogonie, ma sono emanazioni.

I primi tre elementi, in "Sefer Yeẓirah", che in prima esisteva solo ideale, e quindi divenne manifesto nella forma, sono sostanzialmente identici con il mondo della Aẓilut e Beriah della cabala più tardi.

In connessione con il "Sefer Yeẓirah" mistico speculazioni di alcuni ebrei sette deve essere menzionata, che, verso l'anno 800, ha iniziato a diffondersi le dottrine che per secoli era stato conosciuto solo a pochi iniziati.

Così la Maghariyites insegnato che Dio, che è troppo esaltato per avere tutti gli attributi attribuito a lui nella Scrittura, creato un angelo ad essere il vero principe di tutto il mondo [e confrontare le Meṭaṭron nel Talmud.-K.], E per questo angelo tutto deve essere di cui racconta che la Scrittura di Dio (Ḳirḳisani, estratti dal suo manoscritto citato da Harkavy in Rabbinowicz's ebraico traduzione di Grätz "Gesch. der Juden," III. 496; separatamente con il titolo "Le Ḳorot-ha-Kittot-Yisrael ").

Questo ebraico, sotto forma di Gnostico il Demiurgo, che è stato conosciuto anche per i Samaritani (Baneth, "Marquah, sulla ventidue lettere dell'alfabeto", pp. 52-54), è stato accolto con lievi modifiche da parte della Karaites (Hadassi Giuda, "Eshkol ha-Kofer," 25 quater, 26 ter) e dal tedesco cabalists, come verrà dimostrato più avanti.

Benjamin Nahawendi sembra aver conosciuto di altri emanazioni in aggiunta a questo Demiurgo (cfr. Harkavy, VCL 16).

Questi, naturalmente, non sono state nuove teorie originari in questo momento, ma un risveglio di gnosticismo ebraico, che era stato soppresso per secoli dalla crescente preponderanza di Rabbinism, e ora riapparso non a caso, in un momento in cui Sadduceeism, il vecchio nemico di Rabbinism, anche riapparso, sotto il nome di Karaism.

Ma mentre questi ultimi, come appello alle masse, è stato energicamente e duramente attaccato anche da parte dei rappresentanti dei Rabbinism, l'hanno fatta per un rilancio del gnosticismo.

Per, anche se la cabalistic trattati attribuita ad alcuni geonim sono state probabilmente fabbricate in tempi più tardi, è certo che il numero di geonim, anche molti che erano strettamente connessi con la accademie, sono stati ardente discepoli di mistica lore.

Il padre del tedesco cabala è stato, come è ormai noto, una babilonese (cfr. Aaron b. Samuel ha-Nasi), che sono emigrati in Italia nella prima metà del IX secolo, da cui in seguito trasportate Kalonymides loro insegnamenti in Germania, dove nel XIII secolo, uno dottrina esoterica, in sostanza identica a quella che ha prevalso in Babilonia circa 800, di conseguenza è trovato.

Influenza dei greco-arabo Filosofia.

Mentre il ramo della cabala trapiantato in Italia è rimasta intatta da influenze straniere, la reazione dei greco-arabo philosoph yon misticismo ebraico si è manifestata in lingua araba paesi.

Le seguenti dottrine della filosofia araba soprattutto influenzato e modificato il misticismo ebraico, a causa della stretta relazione tra i due.

Il "Fedele Fratelli di Bassora," così come la Neoplatonic Aristotelians del nono secolo, hanno lasciato i loro segni sulla cabala.

Ha insegnato la fratellanza, analogamente ai primi di gnosticismo, che Dio, il più alto Essere, esaltata sopra tutte le differenze e contrasti, tutto superato anche corporale e spirituale, per cui il mondo potrebbe essere spiegato soltanto per mezzo di emanazioni.

La scala graduata di emanazioni è stato il seguente: (1) la creazione di spirito (νοῦς); (2) la direzione di spirito, o il mondo-anima; (3) primario; (4) attiva la natura, un potere di procedere dal mondo - anima; (5) astratto corpo, detta anche secondaria; (6), il mondo dei settori; (7) gli elementi del mondo sublunary, e (8) il mondo di minerali, piante, animali e composto di questi elementi.

Questi otto forma, insieme con Dio, Uno assoluto, che è in e con tutto, la scala dei nove primi sostanze, corrispondenti alle nove numeri primari e le nove sfere.

Questi nove numeri dei "fedeli fratelli" (confrontare De Boer, "Gesch. Der Philosophie dans l'Islam," p. 84; Dieterici, "Die Sogenannte Theologie des Aristoteles," p. 38; idem, "Weltseele, p. 15 ) È stata modificata da un filosofo ebreo della metà del XI secolo in dieci, contando i quattro elementi non come una unità, ma come due ( "Torat ha-nefesh", ed. Broydé Isacco, pp. 70, 75; confrontare, anche, Guttmann, in "Monatsschrift", XLII. 450).

Gabirol, influenza su la cabala.

Salomone ibn Gabirol's dottrine influenzato lo sviluppo della cabala più di ogni altro sistema filosofico e le sue opinioni sulla volontà di Dio e sulla esseri intermedi tra Dio e la creazione sono state particolarmente pesanti.

Gabirol considera Dio come assoluta unità, in cui forma e sostanza sono identici; di conseguenza, non attributi possono essere attribuiti a Dio, l'uomo e Dio può comprendere solo mediante gli esseri provenienti da Lui.

Poiché Dio è l'inizio di tutte le cose, e composito sostanza l'ultima di tutte le cose create, ci deve essere intermedi legami tra Dio e l'universo, per non vi è necessariamente una distanza tra l'inizio e la fine, che altrimenti sarebbe identica.

Il primo collegamento intermedio è la volontà di Dio, l'ipostasi di tutte le cose create; Gabirol significato la volontà di potenza creatrice di Dio si manifesta a un certo punto di tempo, e poi di procedere in conformità con le leggi dello emanazioni.

Come questo unisce due contrasti-cioè, Dio, l'attore, e la sostanza, la cosa ha agito upon-si deve necessariamente partecipare della natura di entrambi, essendo fattore factum e allo stesso tempo.

La volontà di Dio è immanente in tutto, e da esso hanno proceduto le due forme di essere, "materia universale" (ὕλη) e "forma universale".

Ma solo Dio è "creatore ex nihilo": tutti gli esseri intermediario di creare mezzi di graduato emanazione di ciò che è in essi contenuti potenzialmente.

Di conseguenza, assume Gabirol cinque esseri intermediario () tra Dio e della materia, vale a dire: (1) si; (2) questione in generale e forma; (3) LO SPIRITO UNIVERSALE (); (4) le tre anime, vale a dire, vegetativa, animali, e di pensare anima, e (5) la natura, la forza motrice, degli organismi.

Gabirol (citato da Ibn Ezra, il commento Isa. Xliii. 7) menziona anche i tre mondi cabalistic, Beriah, Yeẓirah, e 'Asiyah, mentre egli ritiene Aẓilut essere identici con la volontà.

La teoria della concentrazione di Dio, con la quale la cabala cerca di spiegare la creazione del finito fuori dalla infinita, si trova nella mistica in forma anche Gabirol (cfr. Munk, "Mélanges", pp. 284, 285).

Ancora, tuttavia la grande influenza che Gabirol esercitata sullo sviluppo della cabala, non sarebbe corretto dire che quest'ultima è derivato principalmente da lui.

Il fatto è che, quando mistica ebraica lore è venuto in contatto con arabo-ebraica filosofia, è stanziati gli elementi che un ricorso ad esso; questo è soprattutto il caso di Gabirol la filosofia, in ragione del suo carattere mistico.

Ma altri sistemi filosofici, da Saadia a Maimonide, sono stati anche il contributo di cui sotto.

In tal modo l'importanza del tedesco cabalist Eleazar di Worms è stato fortemente influenzato da Saadia, mentre Ibn Ezra del parere del accettazione trovato tra i Germanas e la spagnola cabalists.

Eventualmente anche Maimonide, il più grande rappresentante del razionalismo tra gli ebrei del Medio Evo, ha contribuito a cabalistic la dottrina della "En-Sof" col suo insegnamento che non attributi potrebbero essere attribuiti a Dio [a meno che non siano di origine di Pitagora (cfr. Bloch , In inverno e desideri ", Jüdische Literatur," III. 241, nota 3) .-.

Il tedesco cabala.

La dottrina esoterica del Talmud, la mistica del periodo di Geonim, e arabo Neo-filosofia platonica sono quindi i tre principali componenti della cabala corretto in quanto si trova nel XIII secolo.

Questi elementi eterogenei anche spiegare il fatto strano che la cabala è apparso allo stesso tempo in due diversi centri di cultura, sotto diverse condizioni sociali e politiche, ogni forma completamente diversa nel carattere degli altri.

Il tedesco cabala è una diretta continuazione di geonic misticismo.

Il suo primo rappresentante è il Pio Giuda (morto nel 1217), il cui alunno, Eleazar di Worms, è il suo più importante esponente letterario.

Abramo Abulafia è stato il suo ultimo rappresentante, mezzo secolo più tardi.

La correttezza delle Eleazar la dichiarazione (in Del Medigo "Maẓref la-Ḥokmah", ed. 1890, pp. 64, 65), nel senso che la Kalonymides portato la dottrina esoterica con loro dall'Italia alla Germania circa 917, è stato stabilito in modo soddisfacente .

Fino al momento della Eleazar queste dottrine sono state in un certo senso la proprietà privata dei Kalonymides, e sono stati tenuti segreti fino a quando il Pio Giuda, egli stesso un membro di questa famiglia, commissionato Eleazaro suo allievo di introdurre la fase orale e scritta dottrina esoterica in un più ampio cerchio.

Cristiana e mistica ebraica.

Dottrine essenziali di questa scuola sono i seguenti: Dio è troppo esaltato per mortale mente per comprendere, dal momento che nemmeno gli angeli possono formare una idea di Lui.

In modo da essere visibile agli angeli e agli uomini, Dio ha creato dal suo fuoco divino ( "maestà"), detto anche che ha dimensioni e la forma e si siede su un trono a est, come l'attuale rappresentante di Dio.

Il suo trono è separato da una tenda () a est, sud, nord e dal mondo degli angeli; lato a ovest di essere scoperto [confrontare, tuttavia, Shekinah di Dio dimora in Oriente ( "Costituzioni Apostoliche," II. 57 ) .- K.], in modo che la luce di Dio, che è in Occidente, può illuminare.

Tutte le antropomorfe dichiarazioni della Scrittura si riferiscono a questa "maestà" (), non a Dio stesso, ma al suo rappresentante.

Corrispondenti ai diversi mondi della cabalists spagnolo, il tedesco cabalists anche assumere quattro (talvolta cinque) mondi, vale a dire: (1) il mondo della "gloria" () di cui sopra; (2) il mondo degli angeli; (3) il mondo degli animali anima e (4) il mondo intellettuale di anima.

E 'facile discernere che questo curioso teosofia non è un prodotto di anni in cui il tedesco cabalists vissuto, ma è fatta di antiche dottrine, che, come già detto, ha origine nel periodo talmudica.

I tedeschi, privi di formazione filosofica, esercitata tanto più grande influenza sulla pratica cabala e sulla mistica estatica.

Proprio come in Spagna su questo tempo la mente profondamente religiosi degli ebrei è aumentato in rivolta contro il freddo razionalismo aristotelica che aveva cominciato a dominare il mondo ebraico attraverso l'influsso di Maimonide, in modo che il tedesco gli ebrei, in parte influenzato da un simile movimento all'interno del cristianesimo, ha cominciato a salire nei confronti del tradizionale ritualismo.

Giuda il Pio (Introduzione a "Sefer Ḥasidim") rimprovera il Talmudists con "poring troppo oltre il Talmud, senza raggiungere alcun risultato."

Pertanto, il tedesco mistici cercato di soddisfare le loro esigenze religiose a loro modo, cioè, di contemplazione e alla meditazione.

Come la mistica cristiana (Preger, "Gesch. Mystik der Deutschen, p. 91), che simboleggiava la stretta connessione tra l'anima di Dio e la figura del matrimonio, i mistici ebraico descritto il più alto grado di amore di Dio per l'uomo in sensuali forme prese in termini di vita coniugale.

Mentre studio della legge è stato il Talmudists l'acme molto di pietà, i mistici accordato il primo posto alla preghiera, che è stato considerato come un mistico progressi verso Dio, che richiede uno stato di estasi.

E 'stato il compito principale della cabala pratica per la produzione di questa mistica estatica, già si è incontrato con il tra-Merkabah viaggiatori del tempo di il Talmud e la Geonim; di conseguenza, questo stato mentale è stato particolarmente favorito e promosso dai tedeschi.

Alfabetico e misticismo cifra costituisce la maggior parte delle opere di Eleazaro, e deve essere considerato semplicemente come mezzo per conseguire un fine; cioè, per raggiungere uno stato di estasi di una corretta occupazione dei nomi di Dio e degli angeli ", uno stato in cui ogni parete è rimosso dal spirituale occhio "(Tachau di Mosè, in" Oẓar Neḥmad, "III. 84; confrontare Güdemann," Gesch. des Erziehungswesens, "I. 159 e segg.).

Il punto di vista rappresentato dal libro anonimo "Keter Shem-Ṭob" (a cura di Jellinek, 1853), attribuito ad Abramo di Colonia e di certo un prodotto della scuola di Eleazaro di Worms, rappresenta la fusione di questo tedesco cabala con il provenzale - Mistica spagnola.

Secondo questo lavoro, l'atto della creazione è stato portato da un potere primario provenienti dalla semplice volontà di Dio.

Questa eterna, immutabile trasformato il potere potenzialmente esistenti in universo mondo reale per mezzo di laureato emanazioni.

Queste concezioni, originari della scuola di Azriel, in questo documento sono combinati con Eleazar teorie sul significato della ebraico lettere secondo le loro forme e valori numerici.

La dottrina centrale di questo lavoro si riferisce alle Tetragramma; l'autore supponendo che le quattro lettere yod, egli, VAW, e () sono stati scelti da Dio per il suo nome perché sono stati propriamente distingue da tutte le altre lettere.

Yod quindi, considerato graficamente, appare come la matematica punto da cui gli oggetti sono stati sviluppati e, quindi, simboleggia la spiritualità di Dio al quale nulla può essere uguale.

Poiché il suo valore numerico è pari a dieci, il numero più elevato, per cui ci sono dieci classi di angeli, e corrispondentemente le sette sfere con i due elementi-fuoco cohering di aria, acqua e terra con, rispettivamente, e Colui che dirige tutti, rendendo insieme dieci poteri, e infine i dieci Sefirot.

In questo modo le quattro lettere del Tetragramma sono spiegati in detail.A generazione più tardi un movimento in contrapposizione con la tendenza di questo libro è nata in Spagna; volto a soppiantare speculativi da una cabala profetica visionario.

Abramo Abulafia negato le dottrine delle emanazioni e le Sefirot, e, risalente al tedesco mistici, ha affermato che la vera cabala consisteva nella lettera e il numero misticismo, sistema che, giustamente compreso, porta l'uomo in contatto diretto e strette relazioni con il "rapporto attiva "(), L'intelligenza attiva dell'universo, dotandoli così di lui con la forza della profezia.

In un certo senso, Giuseppe b.

Abraham Gikatilla, un cabalist otto anni più giovane di Abulafia, possono anche essere inclusi nella scuola tedesca, dal momento che ha sviluppato la lettera e misticismo vocale, introducendo la cabala pratica in molti ambienti.

Gikatilla ancora, come i suoi contemporanei Tobias Abulafia, ancora esita tra astratto speculativi cabala del provenzale-spagnolo ebrei e la concreta lettera simbolismo dei tedeschi.

Questi due principali movimenti sono finalmente riuniti in Zoharistic i libri, in cui, come dice giustamente Jellinek, "il sincretismo dei filosofiche e cabalistic idee del secolo appare completo e finito."

La cabala in Provenza.

Mentre il tedesco mistici potrebbe fare riferimento alla fede tradizioni, la cabalists della Spagna e del sud della Francia sono stati obbligati ad ammettere che possano rintracciare le loro dottrine, che essi designati come "la tradizione" ( "Ḳabbalah"; così uno studioso Orientali già nel 1223; confrontare Harkavy, ebraico transl. Grätz di "Gesch. der Juden", v. 47), alle autorità di età non superiore al dodicesimo secolo.

Il moderno storico ha una maggiore difficoltà nel determinare l'origine della cabala in Provenza che la loro era cabalists; di esse hanno deciso che la dottrina esoterica era stato rivelato dal profeta Elia, all'inizio del XII secolo, a Giacobbe ha-Nazir, che ha avviato Abraham B.

David di Posquières, il cui figlio, Isacco Ciechi, trasmessi ulteriormente.

Ma Isacco il Cieco non possono essere accreditati al fatto di essere all'origine della cabala speculativo, perché è troppo complicato per essere il lavoro di un uomo, come è evidente di scritti di Azriel (nato circa 1160), la presunta allievo di Isacco.

Azriel, del resto, parla dei Sefirot, degli En-Sof, e del cabalists di Spagna (in Sachs "Ha-Paliṭ, p. 45); ed è assolutamente impossibile che Isacco Ciechi, che non è stato molto più antica di Azriel (suo padre Abramo b. David morto nel 1198), potrebbe avere fondato una scuola così rapidamente che gli studiosi spagnoli sarebbe in grado di parlare di contrasto tra cabalists e filosofi come Azriel fa.

Se vi sia di vero in questa tradizione della cabalists, può solo significare che il rapporto di Isacco il Cieco a speculativo cabala è stata la stessa di quella del suo contemporaneo Eleazar di Worms alla mistica tedesca; cioè, che, così come quest'ultimo fatto le dottrine esoteriche-che per secoli sono stati in possesso di una famiglia, o almeno di una piccola cerchia di proprietà comune, in modo Isacco introdotto le dottrine della cabala speculativa per la prima volta in grandi ambienti.

Si può inoltre presupporre che la filosofia speculativa di Provenza, come la mistica tedesca, nata in Babilonia: neoplatonismo, raggiungendo il suo più alto vi lo sviluppo nel ottavo e nono secolo, ma non ha potuto influenzare il pensiero ebraico.

Gabirol, così come l'autore di "Torat ha-nefesh," porta il titolo di questa influenza sulla filosofia ebraica; mentre la cabala ha assunto la mistica elementi del neoplatonismo.

La cabala, tuttavia, non è un vero e proprio prodotto del provenzale ebrei; solo quelli per ambienti in cui si è trovato avversi sono stati per lo studio della filosofia.

L'essenziale porzioni della cabala deve, al contrario, sono stati portati a Provenza da Babilonia; essere conosciuta solo a una piccola cerchia Aristotelianism fino a quando ha cominciato a prevalere, quando i fedeli di speculativo cabala sono stati costretti a rendere pubblica la loro dottrina.

Il Trattato della emanazione.

Le prime opere letterarie del prodotto speculativo cabala è il lavoro "Masseket Aẓilut", che contiene la dottrina dei quattro mondi laureato, oltre a quella della concentrazione del Essere divino.

La forma in cui i rudimenti della cabala sono qui presentati, nonché l'accento posto sulla dottrina mantenere il segreto e la pietà obbligatoria degli studenti, è la prova dei primi data dei lavori.

Al momento in cui "Masseket Aẓilut" è stata scritta la cabala non era ancora diventata un oggetto di studio generale, ma era ancora limitato a pochi eletti.

Il trattamento è, nel complesso, lo stesso di quello trovato nella mistica scritti del tempo della Geonim, con il quale il lavoro ha molto in comune; di conseguenza, non vi è alcun motivo per non considerare come un prodotto di quel tempo.

Le dottrine di Meṭaṭron, e soprattutto di angelology, sono identiche a quelle dei Geonim, e l'idea della Sefirot è presentato in modo semplice e unphilosophically che si è quasi giustificato dal presupposto che essa è stata influenzata direttamente da qualsiasi sistema filosofico.

"Bahir".

Proprio come nella "Masseket Aẓilut" la dottrina dei dieci Sefirot si basa sul "Sefer Yeẓirah" (a cura di Jellinek, pag 6, qui di seguito), per cui il libro Bahir, che, secondo alcuni studiosi, è stato composto da Isacco Ciechi, e che in ogni caso è nato nella sua scuola, inizia dalla dottrina del "Sefer Yeẓirah", che si spiega e si allarga.

Questo libro è stato di fondamentale importanza in più di un modo per lo sviluppo della cabala speculativi.

Il Sefirot sono qui divisi in tre principali quelli primitiva-luce, sapienza, e la ragione-e sette secondari quelli che hanno nomi diversi.

Questa divisione dei Sefirot, che attraversa tutta la cabala, si trova già nel Pirḳe R. Eliezer III., Da cui il "Bahir" preso in prestito in gran parte, ma qui per la prima volta la dottrina della emanazione delle Sefirot è chiaramente enunciati.

Esse sono concepite come intelligibile i principi primi dell'universo, il principale emanazioni del Divino Essere, che insieme costituiscono l'(τὸ πᾶν = "l'universo").

L'emanazione è considerata, non effettuate una volta, ma come continuo e permanente, e l'autore ha una simile concezione della imperfetta l'importazione di questa idea che riguarda l'emanazione di tutti che si svolgono in una sola volta, e non in serie graduato.

Ma questa ipotesi annienta l'intera teoria della emanazione, che tenta di spiegare la graduale transitionfrom l'infinito al finito, comprensibile solo sotto forma di un laureato serie.

Opposizione a Aristotelianism.

Nel complesso, il contenuto del libro-che sembra essere una raccolta di pensieri vagamente collegato-giustificare l'ipotesi che non sia il lavoro di un uomo o il prodotto di una scuola, ma il primo serio tentativo di raccogliere le dottrine esoteriche che per secoli aveva fatto circolare per via orale in alcuni ambienti della Provenza, e di presentare ad un pubblico più vasto.

Il lavoro è importante perché ha dato a coloro che avrebbero studiosi non hanno nulla a che fare con la filosofia corrente-vale a dire, Aristotelianism-il primo incentivo a uno studio approfondito della metafisica.

Il primo tentativo di collocare il cabalistic dottrina della Sefirot su una dialettica base avrebbe potuto essere effettuato solo da un Ebreo spagnolo, il provenzale, come gli ebrei non sono stati sufficientemente familiarità con la filosofia, e pochi tra loro che si dedicarono a questa scienza sono state pronunciate Aristotelians che guardato con disprezzo su speculazioni dei cabalists.

Azriel.

E 'stato Azriel (1160-1238), uno spagnolo con la formazione filosofica, che è impegnata a spiegare le dottrine della cabala di filosofi e di renderla per loro accettabile.

Va notato in particolare che Azriel (in Sachs, "Ha-Paliṭ, p. 45) dice espressamente che filosofica dialettica è per lui solo i mezzi per spiegare le dottrine del misticismo ebraico, in modo che" anche quelli che non credono , Ma chiedere che tutto dimostrato, può convincere sé stessi della verità della cabala ".

Veri discepoli della cabala sono stati soddisfatti con le sue dottrine come sono stati, filosofiche e senza aggiunte.

Quindi la forma della cabala, così come è presentata da Azriel non deve essere considerato assolutamente identico con la sua originale.

A partire dalla dottrina della soltanto negativo attributi di Dio, come insegnato dalla filosofia ebraica del tempo (cfr. gli attributi), Azriel chiama Dio "En-Sof" (), assolutamente infinito, che può essere compreso solo come la negazione di tutti i negazione.

Da questa definizione degli En-Sof, Azriel deduce il potenziale eternità del mondo-il mondo con tutte le sue molteplici manifestazioni è stata potenzialmente contenuto entro i limiti delle En-Sof, e questo potenzialmente esistenti universo è diventata una realtà in atto di creazione.

La transizione dal potenziale per il reale è un atto libero di Dio: ma non può essere chiamata la creazione; dal momento che un "creatio ex nihilo" è logicamente impensabile, e nulla di cui il mondo potrebbe essere formato esiste al di fuori di Dio, En-Sof.

Di conseguenza, non è corretto dire che Dio crea, ma che Egli irradia, per come il sole irradia calore e luce, senza diminuire la sua massa, in modo che il En-Sof irradia gli elementi del cosmo senza diminuire il suo potere.

Questi elementi del cosmo sono le Sefirot, Azriel che tenta di definire in loro relazione con il En-Sof così come gli uni agli altri.

Anche se vi sono contraddizioni e lacune del sistema di Azriel, egli è stato il primo a raccogliere i dispersi elementi di cabalistic le dottrine e li riuniscono in un tutto organico.

Casting annullare la haggadic mistico-sotto forma di opere precedenti cabalistic lui, Azriel ha adottato uno stile che è stato pari ea volte superiore a quella degli scrittori filosofica del tempo.

Asher ben David, un nipote e allievo di Isaac il Cieco, un cabalistic contemporanea di Azriel, e probabilmente influenzato da lui, aggiunto poco per lo sviluppo della cabala, a giudicare da alcuni frammenti di lui che sono stati conservati.

D'altro canto, Isaac ben Sheshet di Gerona, nel suo "Sha'ar ha-Shamayim," fatte notare le aggiunte rispetto al teorico parte di Azriel del sistema.

L'autore di "Ha-Emunah noi-ha-Biṭṭaḥon", erroneamente attribuito a Naḥmanides, deve anche essere incluso nella scuola di Azriel;, ma, desiderose soltanto di dare una presentazione popolare di Azriel's dottrine, con una forte aggiunta di mistica tedesca, egli ha contribuito poco al loro sviluppo.

Più importante è "Sefer ha-'Iyyun" (il libro di intuizione), attribuito al gaon R. Ḥamai, ma in realtà originari della scuola di Azriel.

Naḥmanides.

La cabalists stessi Naḥmanides considerare come il più importante allievo di Azriel-una dichiarazione non supportata da Naḥmanides' opere; per il suo commento al Pentateuco, anche se permeato di misticismo, ha poco a che appartiene speculativo cabala sviluppato da Azriel.

Naḥmanides, al contrario, sottolinea la dottrina della "creatio ex nihilo", e insiste sul fatto che anche gli attributi possono essere attribuiti a Dio; mentre Azriel's En-Sof è il risultato di un presupposto che Dio è senza attributi.

Ancora Naḥmanides' importanza per lo sviluppo della cabala deve essere riconosciuto.

Talmudica la massima autorità del suo tempo, e che possiedono un grande seguito di discepoli, la sua inclinazione verso la cabala è stata trasmessa ai suoi allievi, tra i quali David ha-Kohen, R. Sheshet, e Abner sono particolarmente menzionato.

I fratelli Isaac B.

Giacobbe e Giacobbe B.

Jacob ha-Kohen anche sembrano aver fatto parte del cerchio di Naḥmanides.

Il suo allievo più importante, tuttavia, e il suo successore, Salomone è stato ben Abramo ibn Adret, il grande maestro del Talmud, che ha avuto anche una forte inclinazione verso la cabala, ma apparentemente ha poco tempo per il suo studio.

Tra i suoi allievi erano i cabalists Shem-Ṭob b.

Gaon Abramo, di Isacco di Acri, e Baḥya b.

Asher, l'ultimo dei quali il nome, dal suo commento al Pentateuco, ha contribuito molto alla diffusione della cabala.

Ibn Latif.

Isaac ibn Latif, che fiorì verso la metà del XIII secolo, occupa una peculiare posizione indipendente e nella storia della cabala, a causa di suo tentativo di introdurre Aristotelianism.

Anche se non ha fondato la scuola, e anche se la vera cabalists non prendere in considerazione anche lui come appartenenti al loro gruppo, molti dei suoi pareri trovato ingresso nella cabala.

Con Maimonides ha accolto il principio del 'inizio del mondo; la sua dichiarazione, Dio non ha alcuna volontà, perché Egli è, è preso da Gabirol, e in aggiunta egli insegna il principio della emanazione delle Sefirot.

Egli concepisce la prima immediata emanazione divina come il "primo creato" (), un godlike, assolutamente semplice Essere, tutti i contenenti sostanza e la condizione di tutto ciò che è.

Le altre Sefirot proceduto da questo in graduale emanazione di serie, growingmore grossolani e materiali come la loro distanza dalla loro maggiore puramente spirituale, origine divina.

Il rapporto tra il "primo creato" e tutto ciò che nel frattempo è cresciuta in esistenza è come quella tra il punto geometrico semplice e complicata la figura geometrica.

Cresce il punto a una linea, la linea ad un piano o di superficie, e questo in un solido, e solo come il punto è ancora presente come un elemento fondamentale in tutte le figure geometriche, così il "primo creato" continua ad agire in qualità di primario , Elemento fondamentale in tutte le emanazioni.

Questa concezione della prima Sefirah come un punto, o cifra unità, entro l'universo riappare con particolare frequenza nel presentazioni dei cabalists più tardi.

"Sefer ha-Temunah".

La vera continuazione del Azriel's dottrine, tuttavia, è da ricercarsi in una serie di opere di pseudepigraphic la seconda metà del XIII secolo.

Anche se questa letteratura è stata conservata solo fragmentarily, e non è ancora stato critico a cura di qualsiasi misura, la sua tendenza, tuttavia, può essere chiaramente individuabile.

Tali opere rappresentano il tentativo di mettere le dottrine di "Bahir" e di Azriel in forma dogmatica, di forma e di determinare il vecchio cabalistic insegnamenti, e di non portare avanti nuove.

Tra le importanti prodotti di questa cabala è dogmatico, in primo luogo, il piccolo lavoro "Sefer ha-Temunah" (Libro della Forma), che cerca di illustrare il principio di emanazione per mezzo delle forme di lettere in ebraico.

Qui per la prima volta la concezione della Sefirot è stabilita in definitiva formulæ al posto di incerta la dichiarazione che essi dovevano essere considerati come poteri () o come strumenti () di Dio.

Il Sefirot, secondo questo libro, sono poteri inhering in Dio, e sono collegati agli En-Sof come, ad esempio, le arti sono per il corpo umano.

Essi sono, per così dire, organicamente collegata con Dio, formando uno indivisibile suo complesso.

La domanda che a lungo occupato la cabalists-vale a dire, come l'espressione o la trasmissione di volontà può essere spiegato in atto di emanazione-è qui risolto in modo semplice, per tutti i Sefirot, essendo organicamente collegati con il En-Sof, hanno ma una volontà comune.

Proprio come l'uomo non comunica la sua volontà al suo braccio quando vuole spostare, quindi l'espressione della volontà degli En-Sof non è necessario l'atto di emanazione.

Un altro importante principio, che è molto in evidenza dalla Zohar giù per le ultime cabalistic opere, è altrettanto chiaramente espresso per la prima volta nel "Sefer ha-Temunah"; cioè, la dottrina della doppia emanazione, il positivo e uno negativo .

Questo spiega l'origine del male, per come l'Unico, il positivo emanazione, prodotto tutto ciò che è buono e bello, così l'altra, negativa, prodotto tutto ciò che è cattivo, brutto e sporco.

La forma finale è stato dato a Azriel della cabala di lavori "Ma'areket ha-Elohut" Azriel in cui il sistema è presentato più chiaramente e definitivamente che in qualsiasi altra cabalistic lavoro.

Il principio fondamentale della cabala è qui il potenziale di eternità del mondo; di conseguenza, il carattere dinamico del emanazioni è particolarmente sottolineato.

Il trattamento dei Sefirot è anche più approfondito ed esteso che in Azriel.

Essi sono identificati con Dio; la prima Sefirah, ( "corona"), contenente, in Potentia tutti i successivi nove emanazioni.

La dottrina della doppia emanazioni, positivi e negativi, viene insegnata in "Ma'areket", così come in "Sefer ha-Temunah", ma in modo tale che il contrasto, che corrisponde esattamente con la teoria del syzygy gli Gnostici, appare solo nella terza Sefirah, Binah (= "intelligence").

L'autore del "Ma-'areket« procede come "Bahir" di cui la separazione dei tre superior da sette Sefirot inferiori, ma in un modo molto più chiara: egli riguarda soltanto la prima è di natura divina, dal momento che provengono immediatamente da Dio, mentre i sette inferiori, che sono stati tutti prodotti dalla terza Sefirah, sono meno divina, dal momento che producono immediatamente inferiore mondo-materia.

Un contrasto che le norme del mondo può quindi cominciare solo con la terza Sefirah; di tale contrasto non può ottenere in ambito puramente spirituale.

Questo punto è un esempio istruttivo l'attività dello cabalists dal momento dell ' "Bahir" (fine del XII secolo) per l'inizio del XIV secolo.

Entro tale termine, il sconnesso mystico-gnostica concezioni dell ' "Bahir" sono stati progressivamente instancabilmente e tessuti in un collegato, sistema completo.

Fianco a fianco con questa speculazione teorica e scuola, tenendo per il suo problema metafisica in senso stretto della parola-cioè, la natura di Dio e il suo legame con il mondo mistico-un altro movimento è stato sviluppato, più religio-di natura etica, che , Come dice giustamente Grätz, considerato "il rituale, o il lato pratico, a chiamarlo così, come il più importante e, come quello a cui il lato teosofico servita solo come un'introduzione".

Entrambi questi movimenti hanno avuto il loro comune punto di partenza nella geonic misticismo, che ha introdotto importanti elementi speculativi in pratica mistica e proprio.

Ma anche questa ha avuto in comune, che sia cercato di entrare in rapporto più stretto con Dio che la Trascendentalismo di filosofia ebraica consentito, colorato, come è stato di Aristotelianism.

Pratica mistica cercato di rendere possibile questa unione di vita quotidiana, mentre la speculazione pensatori occupati in arrivare verso una costruzione di monistico l'universo, in cui la trascendenza della primitiva Essere potrebbe essere conservati senza l'immissione al di fuori di Lui l'universo.

Entrambi questi movimenti, con un fine comune in vista, in ultima analisi, sono stati vincolati a convergere, e questo di fatto si è verificato con l'aspetto del libro intitolato Zohar (= "Splendor"), dopo Dan.

XII.

3, (= "Il saggio deve essere risplende come lo splendore del firmamento"), mostrando che essa ha avuto il "Bahir" (= Bright) per il suo modello.

E 'nella causa principale un commento sul Pentateuco, e R. Simon ben Yoḥai è introdotto come ispirato insegnante che espone le dottrine theosophic al cerchio del suo santo ascoltatori.

E 'apparso per la prima volta, pertanto, sotto il titolo di Midrash R. Simon ben Yoḥai.

La corrispondenza con la fine della Scrittura, è molto sciolta, anche più che è spesso il caso negli scritti di Midrashic la letteratura.

Il Zohar è in molti casi un semplice aggregato di parti eterogenee.

A parte il buon Zohar, è containsa dozzina di mistica pezzi di varie derivazioni e date diverse colture che fino improvvisamente, così interamente ad annullare la altrimenti perdi la trama della Zohar.

Distinti si fa menzione nel Zohar di stralci da scritti i seguenti: (1) "Idra Rabba"; (2) "Idra Zuṭṭa"; (3) "Matnitin"; (4) "Midrash ha-Ne'elam"; ( 5) "Ra'aya Mehemna"; (6) "Saba" (il vecchio); (7) "Raze de-Razin"; (8) "Sefer Hekalot"; (9) "Sifra de-Ẓeni'uta"; (10) "Sitre Torah"; (11) "Tosefta"; (12) e, infine, "Yanuḳa".

Oltre al buon Zohar, ci sono anche un "Zohar Ḥadash" (Nuovo Zohar), Zohar a Cant., E "Tiḳḳunim", vecchi e nuovi, che hanno una stretta relazione ai Zohar corretto.

Zohar la letteratura.

Per secoli, e in generale anche per giorno, le dottrine contenute nel Zohar sono prese ad essere la cabala, anche se questo libro rappresenta solo l'unione dei due movimenti di cui sopra.

Il Zohar è sia la guida completa dei diversi cabalistic teorie e la canonica libro degli cabalists.

Dopo la Zohar, che deve essere datato circa l'inizio del XIV secolo, e che ha ricevuto la sua attuale forma in gran parte dalla mano di Mosè de Leon, un periodo di pausa ne nello sviluppo dei cabala, che durò per più di due secoli e mezzo.

Tra i contemporanei di Mosè de Leon deve essere menzionata la italiano Menahem Recanati, il cui cabalistic Commento del Pentateuco è davvero un commento sulla Zohar.

Giuseppe B.

Abramo ibn Waḳar è stato un oppositore della Zohar, il suo Introduzione alla cabala, che esiste solo nel manoscritto, è considerato da Steinschneider come la migliore.

E 'stato un po' di tempo prima che il Zohar è stato riconosciuto in Spagna.

Abraham B.

Isacco di Granada parla nella sua opera "Berit Menuḥah" (Il Resto del Patto) di "le parole di R. Simon b. Yoḥai," il significato Zohar.

Nel XV secolo l'autorità della cabala, che comprende anche quella della Zohar, è stato così ben riconosciuto in Spagna che Shem-Ṭob ben Joseph ibn Ṭob-Shem (morto nel 1430) ha presentato una amara attacco a Maimonides dal punto di vista della Zohar.

Mosè Botarel cercato di servire la cabala con la sua presunta scoperte di fittizi autori e opere; mentre il pseudonimi autore del Ḳanah attaccato Talmudism sotto la copertura di circa la cabala 1415.

Isaac Aramaico e Isaac Abravanel sono stati i seguaci di cabala nella seconda metà del XV secolo, ma senza nulla di contribuire al suo sviluppo.

Né il cabalistic Commento del Pentateuco di Menahem Zioni b.

Meïr contribuire qualsiasi questione al nuovo sistema, anche se è il più importante cabalistic lavori del quindicesimo secolo.

Giuda Ḥayyaṭ Abramo e Saba sono l'unico degno di nota di cabalists la fine dello stesso secolo.

La felice di annotazione Baur, che una grande crisi nazionale fornisca una favorevole suolo per mistica tra le persone in questione, è esemplificato nella storia della cabala.

La grande disgrazia che gli ebrei befell dei Pirenei penisola alla fine del XV secolo revivified la cabala.

Tra i fuggitivi che stabilirono in Palestina Meïr b.

Ezechiele ibn Gabbai ha scritto cabalistic opere evincing un acuto spaccato la cabala speculativi.

Un cabalist siciliana, Joseph Saragoza, è considerato il maestro di David ibn Zimra, che è stato particolarmente attivo in via di sviluppo la cabala in Egitto.

Salomone Molcho e Giuseppe della Reina (la storia della sua vita è distorto da molte leggende) rappresentano il rilancio misticismo.

Liberazione dalla sofferenza nazionale è stato l'oggetto della loro ricerca, che hanno pensato a effetto mediante la cabala.

Salomone Alḳabiẓ e Joseph Caro, che gradualmente acquisito una grande cerchio di cabalistic sognatori su di loro, cercato di raggiungere uno stato di estasi di digiuno, pianto, e tutti i tipi di severe ascesi, di che significa che il pensiero a ecco angeli e ottenere celeste rivelazioni.

Del loro numero, troppo, è stato Mosè Cordovero, giustamente designato come l'ultimo rappresentante dei primi cabalists, e, accanto a Azriel, il più importante pensatore speculativo tra di loro.

Luria della cabala.

La moderna scuola inizia cabalistic teoricamente e praticamente con Isaac Luria (1533-72).

In primo luogo, la sua dottrina di aspetto, secondo la quale tutto ciò che esiste è composto di sostanza e apparenza, è più importante, rendendo Luria's cabala estremamente soggettiva di insegnamento che non vi è alcuna cosa come obiettivo cognizione.

Il teorico di dottrine Luria della cabala sono stati successivamente ripreso dalla Ḥasidim e organizzata in un sistema.

Luria l'influenza è stata evidente in alcuni di fantasia mistica e religiosa esercizi, per mezzo del quale ha ricoperto, si potrebbe diventare capitano del mondo terrestre.

La scrittura di amuleti, conjuration di diavoli, mistico jugglery con numeri e lettere, come aumentato l'influenza di questa scuola diffusione.

Tra gli allievi di Luria Hayyim Vital e Israele Saruḳ meritano particolare menzione, ciascuno di essi di essere molto attivo come insegnanti e propagandisti della nuova scuola.

Saruḳ riuscito a vincere il ricco Menahem Azariah di Fano.

Quindi, una grande cabalistic scuola è stata fondata nel XVI secolo in Italia, dove anche per giorno sparse i discepoli di cabala possono essere soddisfatte.

Herrera, un altro allievo di Saruḳ, ha cercato di diffondere la cabala tra i cristiani con la sua "Introduzione", scritto in spagnolo.

Mosè Zacuto, Spinoza's concittadini-alunno, ha scritto diverse opere cabalistic fortemente tinged con l'ascesi, che non sono stati senza influenza sul ebrei italiani.

In Italia, tuttavia, è apparso anche il primo antagonisti della cabala, in un momento in cui sembrava che trasportano tutto prima di esso.

Nulla si sa di Mordecai Corcos' di lavoro contro la cabala, un lavoro che non è mai stata stampata, a causa della opposizione dei rabbini italiani.

Joseph's del Medigo atteggiamento esitante verso la cabala feriti piuttosto che aiutato.

Giuda di Modena è spietatamente attaccato nella sua opera "Sha'agat Aryeh" (The Lion's Roar); mentre un entusiasta sostenitore e intelligente è apparso, un secolo più tardi, nella persona di Mosè Ḥayyim Luzzatto.

Un secolo più tardi ancora, Samuel David Luzzatto attaccato la cabala con le armi della critica moderna.

Ma in Oriente, Luria's cabala rimasta indisturbata.

In Oriente.

Vital dopo la morte e quella degli immigrati Shlumiel di Moravia, che con la sua vociferousmethods po contribuito molto alla diffusione di Luria's dottrine, è stato soprattutto Samuel Vitali, Ḥayyim Vital il figlio, insieme con Jacob Ẓemaḥ, e Abramo Azulai, che cercato di diffondere la modo di vita () e la mistica meditazioni per la preghiera () sostenuto da Luria.

Frequenti di balneazione (), veglie, relativa a taluni notti, così come a mezzanotte (v. Ḥaẓot), la penitenza per i peccati, e di altre discipline analoghe, sono state introdotte dalla presente aftergrowth della scuola di Luria.

Occorre rilevare in loro favore che essi cui grande enfasi su un puro vita, filantropia, amore fraterno verso tutti, e di amicizia.

La convinzione che tali azioni si affretti il tempo messianico è cresciuto fino a quando non ha preso forma concreta nella comparsa di Shabbethai Ẓebi, circa 1665.

Shabbethaism indotto molti studiosi a studiare la cabala speculativi in maniera più approfondita, e, anzi, la Shabbethaian Nehemia Ḥayyun mostrato nella sua eretica cabalistic opere una più approfondita conoscenza con la cabala di suoi oppositori, il grande Talmudists, che sono stati zelanti seguaci della cabala senza comprendere il suo lato speculativo.

Shabbethaism, tuttavia, non ha in meno di compromettere la cabala agli occhi degli ebrei orientali, la maggioranza dei quali anche a giorni di stima è santa e ci credono.

In Germania e in Polonia.

Mentre la cabala nelle sue diverse forme diffusione est e ovest nel giro di pochi secoli, Germania, che sembrava un promettente settore di misticismo all'inizio del XIII secolo, è stato presto lasciato alle spalle.

Non vi è alcuna cabalistic letteratura corretto tra i tedeschi gli ebrei, a parte la scuola di Eleazaro di Worms.

Lippman Mühlhausen, circa 1400, è stato a conoscenza di alcune caratteristiche della cabala, ma non vi sarebbe alcun vero cabalists in Germania fino al XVIII secolo, quando gli studiosi polacchi hanno invaso il paese.

In Polonia la cabala è stato studiato circa prima l'inizio del XVI secolo, ma non senza l'opposizione di autorità talmudica, come, ad esempio, Salomone b.

Jehiel Luria, che, egli stesso un devoto discepolo della cabala, ha voluto che la sua studio limitato a una piccola cerchia di eletti.

Il suo amico Isserles dà prova di grande cabalistic lettura in letteratura e di conoscere la sua parte speculativi, e lo stesso può essere detto di Isserles' allievo Mordecai Jaffe.

Ma forse non è una semplice possibilità che il primo cabalistic lavoro scritto in Polonia è stata composta da Mattathias Delacrut (1570), a sud di discesa europeo, come indica il suo nome.

Asher o Anschel di Cracovia all'inizio del XVI secolo è chiamato come un grande cabalist, ma la natura della sua dottrina non può essere stabilito.

Nel XVII secolo, tuttavia, la cabala diffuse in tutto Polonia, in modo tale che essa è stata considerata una cosa ovvia che tutti i rabbini deve avere un cabalistic formazione.

Nathan Spiro, Isaia Horowitz, e Naphtali b.

Jacob Elhanan sono stati i principali contribuenti alla diffusione di Luria's cabala in Polonia, e da lì in Germania.

Ancora, con l'eccezione di Horwitz di lavoro "Shene Luḥot ha-Berit" (le due tavole del patto), non vi è quasi uno tra i tanti cabalistic opere originarie della Polonia che sale in alcun modo sopra mediocrità.

Nel secolo successivo, tuttavia, alcune importanti opere apparse sulla cabala e Eybeschütz di Emden, ma da diversi punti di vista.

L'ex contribuito con una monumentale opera per la cabala speculativi nel suo "Shem 'Olam" (Everlasting Nome); quest'ultimo è diventato il padre della moderna cabala di critica letteraria sua penetrante controllo del Zohar.

Ḥasidism.

La vera continuazione della cabala è da ricercarsi nella Ḥasidism, che nelle sue diverse forme comprende sia la mistica e speculativa lati.

Mentre le dottrine dei ḤaBaD hanno dimostrato che la Lurianic cabala è qualcosa di più di un senso di giocare con le lettere, le altre forme di Ḥasidism, anche derivanti dalla cabala, rappresentano l'acme di sopraelevazione e sistematizzate irrazionale parlare.

Elia's Wilna di attacchi a Hasidism principalmente portato sì che i suddetti circoli in Russia e Polonia che si oppongono Ḥasidism anche evitare la cabala, come il vero dominio del Ḥasidim.

Anche se Elia di Wilna stesso era un seguace della cabala, le sue note per il Zohar e di altri prodotti cabalistic dimostrare che egli negò l'autorità di molte delle opere di scrittori Lurianic: la sua scuola prodotte solo Talmudists, non cabalists.

Anche se "ha-nefesh Ḥayyim" (l'anima della vita), il lavoro del suo allievo Ḥayyim di Volozhin, ha una colorazione cabalistic, si tratta essenzialmente di etica nello spirito.

Ḥayyim allievo, Isacco Ḥaber, tuttavia, evinces nelle sue opere molto conoscere la cabala di età.

Quest'ultimo anche scritto una difesa della cabala contro gli attacchi di Modena.

La non-Ḥasidic circoli della Russia nei tempi moderni, anche se la cabala tenere in riverenza, non studio.

Trattamento di critica la cabala.

La critica trattamento dei Zohar, iniziata di Emden, è stato proseguito verso la metà del XIX secolo da un folto gruppo di studiosi moderni, e molto è stato contribuito, nel corso del periodo successivo, verso una migliore comprensione della cabala, anche se ancora di più rimane oscuro.

I nomi di Adolf Franck, MH Landauer, H. Joël, Jellinek, Steinschneider, Ignatz Stern, Munk e Salomone, che ha aperto la strada per il controllo scientifico di trattamento dei cabala, può essere osservato.

Molti oscurità probabilmente ormai chiaro, non appena più si conosce gnosticismo nelle sue diverse forme, teosofia e orientali.

La cabala nel mondo cristiano.

Questa indagine storica dello sviluppo della cabala non sarebbe completa se non si parla sono state fatte della sua relazione al mondo cristiano.

Il primo studioso cristiano che ha dato prova della sua conoscenza con la cabala è stato Raymond Lulli (nato nel 1225 circa, morì il 30 giugno 1315), chiamato "dottore illuminatus" a causa della sua grande apprendimento.

La cabala arredate con lui materiale per la sua "Ars Magna," con il quale ha pensato di realizzare un intero rivoluzione nei metodi di investigazione scientifica, la sua significa essere diversi da nessuna lettera e il numero misticismo nelle sue diverse varietà.

L'identità tra Dio e la natura trovati in Lulli opere dimostra che è stato anche influenzato dalla cabala speculativi.

Ma è stato Pico di Mirandola (1463-94) che introducedthe cabala cristiana nel mondo.

La cabala è, per lui, la somma di tali rivelato dottrine religiose degli ebrei che non sono stati originariamente scritto, ma sono stati trasmessi dalla tradizione orale.

Su istanza di Esdra sono state scritte durante il suo tempo in modo tale che esse non possono essere persi (confrontare II Esdras xiv. 45).

Pico, naturalmente, ritiene che la cabala contiene tutte le dottrine del cristianesimo, in modo che "gli ebrei possono essere confutate da loro libri" ( "De Hom. Dignit". Pp. 329 e segg.).

Egli ha quindi fatto uso gratuito di cabalistic idee nella sua filosofia, o, piuttosto, la sua filosofia consiste di Neoplatonic-cabalistic dottrine cristiane in garb.

Attraverso Reuchlin (1455-1522) la cabala è diventato un fattore importante per la lievitazione movimenti religiosi del tempo della Riforma.

Reuchlin.

L'avversione a scolastica che l'aumento in particolare nei paesi in tedesco, ha trovato un sostegno positivo nella cabala, per quelli che sono stati ostili alla scolastica potrebbe affrontare con un nuovo sistema.

Misticismo spera inoltre di confermare la propria posizione mediante la cabala, e di lasciare i limiti a cui era stata confinata ecclesiastica di dogma.

Reuchlin, il primo importante rappresentante di questo movimento in Germania, ha distinto tra cabalistic dottrine, cabalistic arte, e cabalistic percezione.

La sua dottrina centrale, per lui, è stato il Messianology, intorno al quale tutte le altre dottrine raggruppati stessi.

E come la dottrina cabalistic origine in rivelazione divina, così è stato l'arte cabalistic immediatamente derivati dalla divina illuminazione.

Per mezzo di questa illuminazione uomo è in grado di ottenere una conoscenza approfondita del contenuto della dottrina cabalistic attraverso l'interpretazione simbolica delle lettere, parole, e il contenuto della Scrittura; quindi la cabala è simbolico teologia.

Chi vuol diventare un abile nel cabalistic arte, e quindi penetrare i segreti cabalistic, deve avere l'illuminazione divina e di ispirazione.

Il cabalist deve quindi prima di tutto purificare la sua anima dal peccato, e per la sua vita in accordo con i precetti della virtù e della moralità.

Reuchlin's intero sistema filosofico, la dottrina di Dio, cognizione, ecc, è interamente cabalistic, come egli ammette liberamente.

Reuchlin contemporanea, Heinrich Cornelio Agrippa di Nettesheim (1487-1535), vale lo stesso punto di vista, con questa differenza, che egli paga particolare attenzione al lato pratico della cabala-vale a dire, magico-che egli cerca di sviluppare e spiegare accuratamente.

Nella sua opera principale, "De occulta philosophia", Parigi, 1528, si occupa principalmente con le dottrine di Dio, la Sefirot (del tutto dopo la moda del cabalists), e tre mondi.

L'ultimo nome in punto, la divisione dell'universo in tre mondi distinti-(1) che degli elementi; (2) il mondo celeste e (3) intelligibile il mondo-è Agrippa la propria concezione, ma a forma di cabalistic su modelli, di che ha anche il tentativo di spiegare il senso di magia.

Questi mondi sono sempre intimamente collegati l'uno con l'altro; la più elevata mai che influenzano l'inferiore, e la seconda attirare l'influenza dei primi.

Filosofia naturale.

Menzione deve essere fatta anche di Francesco Zorzi (1460-1540), di cui è cabalistic teosofia, e che si riferisce alla "Hebræi" ( "De Harmonia Mundi," cantus iii. 1, cap. Iii.).

La sua dottrina del triplice anima è in particolare caratteristica, come egli utilizza anche i termini ebraico "nefesh," Ruaḥ, "e" Neshamah. "Filosofia naturale in combinazione con la cabala cristiana si trova nelle opere dei tedesco Teofrasto Paracelso (1493 -- 1541), dell'Associazione Italiana Hieronymus Cardano (1501-76), dei Hollander Johann Baptist von Helmont (1577-1644), e del l'inglese Robert Fludd (1574-1637). Scienze naturali è stato solo di gettare al largo delle sue fasce - vestiti-una crisi che potrebbe non essere passato attraverso uno a tenuta, ma ha richiesto una serie di passaggi intermedi. che non hanno ancora raggiunto l'indipendenza e di essere legato più o meno a principi puramente speculativa, ha cercato di sostegno nella cabala, che godeva di un grande reputazione. Tra i suddetti rappresentanti di questo peculiare sincretismo, l'inglese Fludd è particolarmente degno di nota per la sua conoscenza della cabala. Quasi tutti i suoi metafisica idee sono trovati in Lurianic la cabala, che può essere spiegato dal fatto che forma il collegamenti con cabalists ebraico durante i suoi numerosi viaggi in Germania, Francia e Italia.

Cabalistic idee continuato a esercitare la loro influenza anche dopo una grande sezione del cristianesimo ha rotto con la tradizione della Chiesa.

Molte concezioni derivanti dalla cabala può essere trovato nella dogmatica del protestantesimo, come ha insegnato con la prima rappresentanti, Lutero e Melantone.

Questo è ancora più vero con i mistici tedesco Valentin Weigel (1533-88) e Jacob Böhme (1575-1624).

Anche se nulla a causa direttamente la letteratura del cabalists, ancora cabalistic idee pervaso l'intero periodo in misura tale che anche gli uomini di limitata letteraria conquiste, come Böhme, per esempio, potrebbero non rimangono inalterate.

Al di là di questi pensatori cristiani, che ha assunto le dottrine della cabala e essayed di lavorare più di loro nel modo loro proprio, Giuseppe di Voisin (1610-85), Athanasius Kircher (1602-84), e Knorr Barone vonRosenroth cercato di diffusione la cabala tra i cristiani di tradurre cabalistic lavori, di cui sono considerati come la maggior parte antica saggezza.

La maggior parte di loro ha anche tenuto l'assurda idea che la cabala contenute prove della verità del cristianesimo.

Nei tempi moderni studiosi cristiani hanno contribuito poco a che le ricerche scientifiche di cabalistic letteratura.

Molitor, Kleuker, e Tholuk può essere citato, anche se la loro critica trattamento lascia molto a desiderare.

- Insegnamenti:

Il nome di "cabala" caratterizza la theosophic insegnamenti dei suoi seguaci come un antico sacro "tradizione", invece di essere un prodotto della saggezza umana.

Tale affermazione, tuttavia, non impediva loro di differenti l'uno con l'altro, anche sulle sue più importanti dottrine, ognuno interpretando la "tradizione" a modo suo.

Una revisione sistematica della cabala dovrebbe pertanto tenere conto di queste numerose interpretazioni diverse.

Un solo sistema è in grado, tuttavia, essere ritenuto qui; cioè che la maggior parte che ha sempre effettuato le dottrine fondamentali della cabala.

Ḥasidism lasciando a parte, quindi, la Zoharistic systemas interpretato da Mosè Cordovero e Isaac Luria, ha sviluppato costantemente la maggior parte queste dottrine, e verranno trattati qui come cabalistic il sistema per eccellenza.

Letterario e storico valore delle sue principali opere verranno discussi in appositi articoli.

La cabala, di cui speculativi cabala () è essenzialmente lo è stato nella sua origine semplicemente un sistema di metafisica, ma nel corso del suo sviluppo ha incluso molti principi della dogmatica, il culto divino, ed etica.

Dio, il mondo, la creazione, l'uomo, rivelazione, il Messia, legge, peccato, espiazione, ecc-tali sono i vari soggetti che discute e descrive.

Dio.

La dottrina della En-Sof è il punto di partenza di tutti i cabalistic speculazione.

Dio è l'infinito, essere illimitato, al quale uno non può né può attribuire qualsiasi attributi qualunque; che può pertanto essere designata semplicemente come En-Sof (= "senza fine", "l'Infinito").

Per questo, l'idea di Dio può essere postulata solo negativo: si sa che cosa Dio non è, ma non quello che è.

Positivi ascriptions tutti sono limitate, o come Spinoza formulate successivamente, in armonia con la cabala, "omnis determinatio est negatio".

Non si può predicato di Dio o volontà o intenzione o parola o pensiero ed opere (Azriel, Meïr ibn Gabbai's "Derek Emunah", ed. Berlino, pag 4 bis).

Né si può attribuire a Lui qualsiasi cambiamento o modifica; Egli è nulla che è finito: Egli è la negazione di tutti i negazione, assolutamente infinito, la En-Sof.

Creazione.

In connessione con questa idea di Dio nasce la difficile questione della creazione, il principale problema della cabala e un tanto discusso punto in filosofia religiosa ebraica.

Se Dio è il En-Sof-che è, se non esiste al di fuori di Dio-allora la questione si pone, maggio Come l'universo essere spiegato?

Questo non può avere preexisted come una realtà o come sostanza primaria, per nulla esiste al di fuori di Dio: la creazione del mondo in un preciso tempo presuppone un cambiamento di mente da parte di Dio, Lui che porta da non creare a creare.

Ma un cambiamento di qualsiasi natura in En-Sof è, come detto, impensabile, e tanto più è impensabile un cambiamento di mente da parte sua, che potrebbe avere avuto luogo solo perché di recente sviluppo o riconosciuto motivi che influenzano la sua volontà, un situazione impossibile in caso di Dio.

Ciò, tuttavia, non è l'unico problema da risolvere al fine di comprendere la relazione tra Dio e il mondo.

Dio, come un infinito, eterno, essendo necessario, deve, ovviamente, essere puramente spirituale, semplice, elementare.

Come è stato possibile allora che Egli ha creato il corporale, aggravato mondo senza essere colpiti da entrare in contatto con essa?

In altre parole, come potrebbe il mondo corporeo entrare in esistenza, se una parte di Dio non è stato incorporato in esso?

Oltre a queste due domande sulla creazione e di un mondo corporeo, l'idea della divina rulership del mondo, la Provvidenza, è incomprensibile.

L'ordine e la legge osservabili nel mondo presuppone una consapevole divina governo.

L'idea della Provvidenza presuppone un conoscitore e un conoscitore presuppone una connessione tra il conosciuto e conosce.

Ma ciò che connessione può esserci tra spiritualità e di assoluta semplicità da un lato, e il materiale composito oggetti del mondo dall'altra?

Mondo.

Non meno enigmatico di Provvidenza è l'esistenza del male nel mondo, che, come tutto il resto, esiste in Dio.

Come può Dio, che è assolutamente perfetto, essere la causa del male?

La cabala sforza di rispondere a tutte queste domande dal seguente presupposto:

Primal la volontà.

Aristotele, che è seguita da Arabico e filosofi ebrei, ha insegnato (cfr. Munk, la nota per la sua traduzione dell ' "Moreh Nebukim," I. 68) che in Dio, pensatore, pensiero, e l'oggetto del pensiero sono assolutamente uniti.

La cabalists ha adottato questo principio filosofico in tutta la sua importanza, e anche ha compiuto un passo ulteriore di positing un elemento essenziale differenza tra Dio modo di pensare e di uomo.

Con l'uomo l'oggetto del pensiero rimane astratto, una semplice forma di oggetto, che è solo una soggettiva esistenza nella mente dell'uomo, e non un obiettivo esistenza al di fuori di lui.

Il pensiero di Dio, d'altra parte, assume ancora una volta a una concreta esistenza spirituale.

La mera forma, anche in una sola volta è una sostanza, puramente spirituale, semplice, unconfined e, naturalmente, ma ancora calcestruzzo; dal momento che la differenza tra soggetto e oggetto non si applica alla prima causa, e non di astrazione può essere assunto.

Questa sostanza è il primo prodotto della Prima Causa, provenienti da subito Sapienza, che è identico a Dio, essendo il suo pensiero; quindi, come la Sapienza, che è eterno, inferiore ad essa solo di grado, ma non in tempo, e attraverso di essa , I primi saranno (), tutto è stato prodotto e tutto è organizzato in continuo (Azriel, lc 3 bis; questo punto è discusso in dettaglio nel Eybeschütz, "Shem 'Olam", pp. 50 e segg.).

Esprime la Zohar questo pensiero a suo modo con le parole: "Venite e vedrete! Pensiero è l'inizio di tutto ciò che è, ma come tale è contenuto all'interno di se stesso e sconosciuti.... Il vero [divina] pensiero è collegato con [il "non"; nel Zohar = "En-Sof"], e separa mai da essa. Questo è il significato delle parole (Zech. xiv. 9) 'Dio è uno, e il suo nome è una' " (Zohar, Wayeḥi, I. 246b).

Sua saggezza.

La Zohar, come risulta qui, utilizza l'espressione "pensiero" in cui altri cabalists uso "primitiva volontà", ma la differenza di terminologia non implica una differenza di concezione.

La denominazione "volontà" è destinato ad esprimere qui solo una negazione; cioè, che l'universo non è stato prodotto da involontariamente la prima causa, come alcuni filosofi tenere, ma attraverso l'intenzione-vale a dire, la saggezza di la prima causa.

Il primo necessario ed eterno, causa è già esistenti, come la sua definizione di "En-Sof" indica, il più completo, infinito, tutto compreso, e mai effettivamente pensare Sapienza.

Ma non può essere ancora affrontata in discussione.

L'oggetto del suo pensiero, che è anche eterna e identificato con essa, è, per così dire, il piano dell'universo, in tutta la sua esistenza e la sua durata nello spazio e nel tempo.

Vale a dire, il piano contiene non solo il contorno della costruzione di intellettuale e il mondo materiale, ma anche la determinazione del momento della sua cominginto essere, di poteri operativi a tal fine in essa; dell 'ordine e la regolamentazione secondo fissato a norme dei successivi eventi, vicissitudini, deviazioni, originations, e estinzioni di prendere posto in esse.

La cabala ha cercato di rispondere alle suddette domande riguardanti la creazione e la Provvidenza di così positing uno primitiva volontà.

La creazione del mondo ha dato luogo a nessun cambiamento nella prima causa, per il passaggio dalla potenzialità alla realtà è stato contenute nella primitiva già.

Provvidenza.

La primitiva sarà quindi contiene in sé il piano d'l'universo in tutta la sua infinità di spazio e di tempo, per questo motivo eo ipso Provvidenza, è onnisciente e relative innumerevoli tutti i suoi dettagli.

Anche se la prima causa è l'unica fonte di tutte le conoscenze, questa è solo la conoscenza dei più generale e semplice natura.

La onniscienza di la prima causa non limita la libertà di uomo perché non si occupano con i dettagli, l'onniscienza di primaria la volontà, di nuovo, è solo di un ipotetico e condizionato carattere e lascia libero sfogo alla volontà umana.

L'atto della creazione è stata così realizzata mediante i Primal Will, detta anche la Luce Infinita ().

Ma la questione resta ancora senza risposta: Come è possibile che su ciò che è assoluto, semplice, e indeterminato-che sia identico con la "prima causa"-cioè, il "Primal Will"-vi dovrebbe emergere determinato, composito esseri, come ad esempio esistono nell'universo?

Cabalists il tentativo di spiegare la transizione da infinito a finito di teoria dei Ẓimẓum; vale a dire, contrazione.

Il fenomeno, ciò che appare, è una limitazione di ciò che è originariamente infinito e, quindi, di per sé invisibile e impercettibile, perché l'indefinito è insensibile al tatto e dalla vista.

"La En-Sof", spiega la cabala, "contratto stesso al fine di lasciare uno spazio vuoto nel mondo".

In altre parole, l'infinita totalità ha dovuto diventare molteplici al fine di apparire e diventare visibile in definitiva le cose.

Il potere di Dio è illimitato: non è limitato a infinito, ma comprende anche il finito (Azriel, lcp 2 bis).

O, come più tardi il cabalists frase, il piano del mondo si trova all'interno della prima causa, ma l'idea del mondo comprende il fenomeno, che deve quindi essere reso possibile.

Questo potere contenute nella prima causa la cabalists chiamato "la linea" () [confrontare i Gnostico "Ḳaw la-Ḳaw" di cui above.-K.]; Si svolge attraverso tutto l'universo e gli dà forma e di essere.

Identità di sostanza e forma.

Ma un altro pericolo si pone qui.

Se Dio è immanente nell'universo, i singoli oggetti-o, come Spinoza termini, la "modi"-può facilmente venire a essere considerata come una parte della sostanza.

Al fine di risolvere questa difficoltà, la cabalists sottolineare, in primo luogo, che uno percepisce nel accidentale di cose l'universo non solo la loro esistenza, ma anche di una vita organica, che è l'unità nella pluralità, l'obiettivo generale e fine dei singoli cose che esistono solo per i loro singoli obiettivi e fini.

Opportuno interconnessione delle cose, l'armonizzazione, come fa con somma saggezza, non è insita nelle cose stesse, ma può provenire solo nella perfetta saggezza di Dio.

Da questo segue la stretta connessione tra l'infinito e il finito, la spirituale e la corporale, quest'ultimo deve essere contenuta nella ex.

Secondo questa ipotesi sarebbe giustificabile a dedurre la spirituale e infinito dal corporeo e finito, che sono collegati gli uni agli altri come il prototipo alla sua copia.

E 'noto che tutto ciò che è finito consiste in sostanza e forma; quindi, si è concluso che l'Infinito Essere ha anche una forma in assoluto l'unità con essa, che è infinito, sicuramente spirituale, e generale.

Mentre non si può formare qualsiasi concezione della En-Sof, la sostanza pura, si può ancora trarre conclusioni dal "Or En-Sof" (La Luce Infinita), che in parte può essere conosce di pensiero razionale, cioè, da l'aspetto della sostanza si può dedurre la sua natura.

La comparsa di Dio è, ovviamente, differenziata da quella di tutte le altre cose, per, mentre tutto il resto può essere conosce solo come un fenomeno, Dio può essere concepito come vero e proprio fenomeno senza, ma il fenomeno non può essere concepito senza di Lui (Cordovero , "Pardes", XXV. "Sha'ar ha-Temurot").

Anche se bisogna ammettere che la prima causa è interamente uncognizable, la definizione di esso comprende l'ammissione che essa contiene in sé tutte le realtà, dal momento che senza non sarebbe la prima causa generale.

L'infinito trascende il finito, ma non esclude, perché il concetto di infinito e senza limiti non possono essere combinati con il concetto di esclusione.

Il finito, del resto, non può esistere se esclusi, perché non ha alcuna esistenza di sua iniziativa.

Il fatto che il finito è radicata nella infinita costituisce il-inizi del fenomeno che la designa come cabalists ( "la luce nella prova della creazione"), indicando così che non costituiscono o completare la natura di Dio, ma è solo un riflesso di essa.

La prima causa, al fine di corrispondere al suo concetto come contenente tutte le realtà, anche quelli che sono finiti ha, per così dire, in pensione nella sua natura, è limitato e nascosto stessa, in modo che il fenomeno potrebbe diventare possibile, o, cabalistic secondo la terminologia, che la prima concentrazione () potrebbe aver luogo.

Questa concentrazione, tuttavia, non rappresenta il passaggio dalla potenzialità di attualità, da infinito finita la; che ha avuto luogo all'interno della stessa infinito, al fine di produrre l'.

luce infinita.

Quindi questa concentrazione è anche designato come ( "scissione"), il che significa che non.

cambiare realmente ha avuto luogo entro l'infinito, così come possono apparire in un oggetto attraverso una fessura nella sua superficie, mentre nessun cambiamento ha avuto luogo entro l'oggetto stesso.

E 'solo dopo l'infinita luce è stata realizzata da questa concentrazione, vale a dire dopo la prima causa è diventato un fenomeno-un inizio che è stata fatta per la transizione verso il finito e determinato, che viene poi portato da una seconda concentrazione.

Concentrazione.

Il finito in sé non ha alcuna esistenza, l'infinito e come tale non può essere percepita: solo attraverso la luce di infinito-finito il appaiono come esistente; così come in virtù del finito l'infinito diventa percettibile.

Di conseguenza, la cabala insegna che la luce infinita di contratti e in pensione per la sua infinityin che il finito potrebbe diventare inesistente, o, in altre parole, l'infinito appare come la somma delle cose finite.

Il primo e il secondo di concentrazione ha luogo solo entro i confini della mera essere, e in modo che le infinite realtà, che costituiscono una assoluta unità, possono essere visualizzati nella loro diversità, dinamica strumenti o forme deve essere concepito, che producono le gradazioni e le differenze e le qualità essenziali di distinguere le cose finite.

Il Sefirot.

Ciò porta alla dottrina della Sefirot, che è forse il più importante dottrina della cabala.

Nonostante la sua importanza, è presentato molto diverso nelle diverse opere.

Mentre alcuni cabalists prendere le Sefirot essere identiche, nella loro totalità, con l'Essere divino-vale a dire, ogni Sefirah che rappresentano solo una visione diversa di infinito, che è compreso in questo modo (confrontare "Ma'areket, p. 8 ter, qui di seguito)-altri guardare al Sefirot solo come strumenti della potenza divina, superiore creature, che sono, tuttavia, del tutto diverso dal Primal Essere (Recanati, "Ṭa'ame Miẓwot", passim).

La seguente definizione dei Sefirot, in accordo con Cordovero e Luria, può, tuttavia, essere considerata asa logicamente corretta:

Dio è immanente nel Sefirot, ma Egli stesso è più che possono essere percepiti in tali forme di idea e di essere.

Così come, secondo Spinoza, la primitiva sostanza ha attributi infiniti, ma si manifesta solo in due di questi-vale a dire, misura e di pensiero-così è anche, secondo la concezione della cabala, la relazione del Sefirot la En - Sof.

Il Sefirot stessi, in e attraverso tutti i cambiamenti che avvengono nell'universo, sono composti, nella misura in cui due nature possono distinguere in essi; cioè, (1) che in e attraverso tutti i cambiamenti che si svolge, e (2) che è immutabile, la luce o la potenza divina.

La chiamata cabalists queste due diverse nature dei Sefirot "Light" e "navi" ().

Perché, come navi di colore diverso riflettere la luce del sole in modo diverso senza produrre alcun cambiamento, in modo tale che la luce divina manifestata nella Sefirot non è cambiato di loro differenze apparente (Cordovero, LC "Sha'ar 'Aẓamot noi-Kelim, "IV.).

La prima Sefirah, Keter (= "corona" o = "esaltato altezza"), è identico con la volontà primaria () di Dio, e si differenzia dalla En-Sof, come spiegato in precedenza, solo come il primo effetto, mentre il En-Sof è la prima causa.

Questa prima Sefirah contenute in sé il piano d'l'universo in tutta la sua infinità di tempo e di spazio.

Cabalists molti, quindi, non comprendono la Keter tra le Sefirot, in quanto non è una vera emanazione delle En-Sof, ma la maggior parte di essi è posto a capo dei Sefirot.

Da questo Keter, che è assoluta unità, differenziato da tutto molteplici e da ogni relativa unità, procedere in parallelo due principi che sono apparentemente opposti, ma in realtà sono inseparabili: quello maschile, attivo, chiamato Ḥokmah (= "saggezza"); l'altra femminile, passivo, chiamato Binah (= "intelletto").

L'unione di Ḥokmah e Binah produce Da'at (= "la ragione"); che è il contrasto tra soggettività e oggettività trova la sua soluzione nella ragione, con la quale cognizione o conoscenza diventa possibile.

Cabalists coloro che non comprendono Keter tra le Sefirot, prendere Da'at come la terza Sefirah, ma la maggior parte si limita a considerare come una combinazione di Ḥokmah e Binah e non in modo indipendente la Sefirah.

Le prime tre Sefirot.

Le prime tre Sefirot, Keter, Ḥokmah, e Binah, formano una unità tra di loro, cioè la conoscenza, il conoscitore, e le note sono identiche in Dio e, di conseguenza, il mondo è solo l'espressione di idee o le forme di assoluta intelligenza.

In tal modo l'identità di pensare e di essere, o del reale e ideale, è insegnato nella cabala allo stesso modo in cui in Hegel.

Pensiero nella sua triplice manifestazione di nuovo produce principi contrastanti, ovvero le Ḥesed (= "misericordia"), il maschile, principio attivo, e DIN (= "giustizia"), il femminile, passivo linea di principio, detta anche Paḥad (= "stupore") e Geburah (= "potrebbe"), che combinano in una comune linea di principio, Tif'eret (= "bellezza").

I concetti di giustizia e di misericordia, tuttavia, non devono essere prese nel loro senso letterale, ma come denominazioni forexpansion simbolico e la contrazione della volontà; la somma di entrambi, l'ordine morale, si presenta come bellezza.

L'ultimo nome della trinità Sefirot rappresenta la natura dinamica, vale a dire, il maschile Neẓaḥ (= "trionfo") e il femminile Hod (= "gloria"); l'ex sta per aumento, e la seconda per la forza da cui procedere tutte le forze prodotte nell'universo.

Neẓaḥ e Hod uniscono per produrre Yesod (= "fondazione"), l'elemento riproduttiva, la radice di tutta l'esistenza.

Questi tre trinities dei Sefirot sono anche designati come segue: Le prime tre Sefirot forma intelligibile il mondo (o, come Azriel [lcp 3b] chiama, che coincide con l'κόσμο1ς νοητός dei Neoplatonists), che rappresenta, come abbiamo visto, l'assoluta identità di essere e di pensare.

Il secondo la triade di Sefirot è di carattere morale; quindi Azriel (LC) chiama l ' "anima del mondo", e più tardi cabalists ( "il mondo sensibile"); mentre il terzo triade costituisce il mondo naturale (o, come in Azriel [lc], e nella terminologia di Spinoza "natura naturata").

La decima Sefirah è Malkut (= "dominio"), a quello in cui la volontà, il piano, e le forze attive diventare manifesto, la somma di permanente e immanente attività di tutti i Sefirot.

Il Sefirot sulla loro prima apparizione non sono ancora la dinamica strumenti corretto, per così dire, la costruzione e la regolamentazione del mondo di fenomeni, ma solo i prototipi di loro.

I quattro mondi.

Nel loro regno, chiamato ( "regno di emanazione"; vedere Aẓilut), o talvolta Ḳadmon Adamo, perché la figura di uomo è occupato in rappresentazione simbolica dei Sefirot, le Sefirot sono concepite solo come le condizioni del finito che deve essere ; Per la loro attività comincia solo negli altri cosiddetti tre mondi; cioè, (1) il mondo delle idee creative (), (2) il mondo dei creativi formazioni (), e (3) il mondo dei creativi questione () .

La prima descrizione di questi quattro mondi si trova nel "Masseket Aẓilut".

Aẓilutic la prima contiene il mondo Sefirot (in questo passaggio =, come Azriel, lc, 5 bis, dice), e nel Beriatic () mondo sono le anime dei pii, il divino trono, e il divino sale.

La Yeẓiratic () mondo è la sede dei dieci classi di angeli con i loro capi, presieduta da Meṭaṭron, che è stato modificato in fuoco, e ci sono anche gli spiriti degli uomini.

Nell ' "Asiyyatic () il mondo sono ofanim, gli angeli che ricevono le preghiere e controllare le azioni degli uomini, e la guerra contro il male o Samael (" Masseket Aẓilut, "in Jellinek," Ginze Ḥokmat ha-Ḳabbalah ", pp. 3-4).

Anche se non vi è alcun dubbio che questi quattro mondi sono stati inizialmente concepito come vero e proprio, così occasioning il fantastico descrizioni molti di loro nei primi cabala, essi sono stati in seguito interpretata come puramente astratta.

Più tardi la cabala assume tre poteri in natura, la meccanica, l'organico e il teleologica, che sono collegati tra loro come il risultato di un generale, indipendente, puramente spirituale, idea.They principali sono simboleggiato dai quattro mondi.

Il mondo corporeo () è percepito come un mondo sottoposto al meccanismo.

Come questa non può essere derivato da un organismo o corporeità, la cabala tentativi di trovare la base per essa nella noncorporeal; anche per la 'Asiyyatic mondo ha il suo Sefirot; vale a dire, non corporale poteri che sono strettamente connessi ai monadi di Leibnitz .

Questa ipotesi, tuttavia, spiega solo la natura inorganica; mentre organici, formativo, gli organismi in via di sviluppo deve procedere da un potere che opera dall'interno e non dall'esterno.

Questi poteri interiore che costituiscono l'organismo dal di dentro, rappresentano la Yeẓiratic mondo, il regno della creazione.

Come ci si ritrova in natura non solo attività, ma anche saggia attività, il presente invito cabalists intelligenza manifesta nella natura il regno di idee creative.

Poiché, tuttavia, le idee intelligenti che si manifesta nella natura procedere dal eterna verità che sono indipendenti di natura esistenti, deve necessariamente esistere il regno di queste verità eterne, il Aẓilutic mondo.

Di conseguenza, i diversi mondi sono essenzialmente uno, legati l'uno all'altro come prototipo e copia.

Tutto ciò che è contenuto nel mondo inferiore si trova nella forma superiore archetipo nella prossima superiore mondo.

Così, l'universo forma un unico grande complesso, un soggiorno, di essere indivisa, che si compone di tre parti avvolgente l'un l'altro in successione, e su di loro vola, come il più alto sigillo archetipo, il mondo di Aẓilut.

Uomo.

La psicologia della cabala è strettamente collegato con la sua dottrina metafisica.

Come nel Talmud, per cui l'uomo la cabala è rappresentata come la somma e il più alto prodotto della creazione.

La stessa organi del suo corpo sono costruiti secondo i misteri della sapienza il più alto: ma l'uomo corretto è l'anima, perché il corpo è solo l'abbigliamento, la copertura in cui il vero uomo interiore appare.

L'anima è triplice, essendo composta nefesh, Ruaḥ, e Neshamah; nefesh (), corrisponde ai 'Asiyyatic mondo, Ruaḥ () per la Yeẓiratic, e Neshamah () per la Beriatic.

Nefesh è l'animale, sensibile in linea di principio l'uomo e, come tale, è in immediato contatto con il corpo.

Ruaḥ rappresenta la natura morale; di essere la sede del bene e del male, del bene e del male desideri, secondo quanto si gira verso Neshamah o nefesh.

Neshamah è pura intelligenza, spirito puro, incapace di bene o male: è pura luce divina, il culmine di anima-vita.

La genesi di questi tre poteri dello spirito è ovviamente diverso.

Neshamah procede direttamente dalla divina Sapienza, Ruaḥ dal Sefirah Tif'eret ( "Beauty"), e dal nefesh Sefirah Malkut ( "Dominion").

Oltre a questa trinità l'anima vi è anche il singolo principio, cioè, l'idea del corpo con i tratti appartenenti ad ogni persona individualmente, e lo spirito di vita che ha sede nel cuore.

Ma come questi ultimi due elementi non più fanno parte della natura spirituale dell'uomo, non sono inclusi nel divisioni dell 'anima.

La cabalists spiegare la connessione tra anima e corpo come segue: Tutte le anime esistono prima della formazione del corpo nel mondo suprasensible (confrontare Preexistence), essere uniti nel corso del tempo con i loro rispettivi organismi.

La discesa dello l'anima nel corpo è reso necessario dalla finitezza della ex: essa è tenuta ad unire con il corpo al fine di prendere la sua parte nell'universo, a contemplare lo spettacolo della creazione, a diventare consapevole di se stesso e la sua origine, e, infine, per tornare, dopo aver completato i suoi compiti nella vita, per l'inesauribile fonte di luce e di vita-Dio.

Immortalità.

Neshamah mentre sale a Dio, entra Ruaḥ Eden per godere i piaceri del paradiso, e nefesh rimane in pace sulla terra.

Questa affermazione, tuttavia, si applica solo ai giusti.

Alla morte del godless, Neshamah, tinto con peccati, incontra ostacoli che rendono difficile il ritorno alla sua fonte, e fino a quando non è tornato, Ruaḥ non può entrare Eden, nefesh e non trova pace sulla terra.

Strettamente connesso con questo punto di vista è la dottrina della trasmigrazione delle anime (cfr. metempsicosi), su cui la cabala stabilisce grande stress.

In modo che l'anima può ritornare alla sua fonte, deve precedentemente hanno raggiunto il pieno sviluppo di tutte le sue perfezioni in vita terrestre.

Se non è soddisfatta questa condizione nel corso di una vita, si deve iniziare ancora una volta in un altro corpo, continua fino a quando non avrà completato il suo compito.

Lurianic la cabala aggiunto al metempsicosi corretta la teoria del impregnazione () delle anime, cioè, se due anime non si sentono uguali ai loro compiti di Dio unisce entrambi in un solo corpo, di modo che possano sostenere e completare ogni oṭher, come, ad esempio, un zoppo e un cieco si può fare conjointly (confrontare la parabola in Sanh. 91 bis, b).

Se uno dei due anime esigenze di aiuto, l'altro diventa, per così dire, la sua madre, che porta nel suo grembo e nutriente che con la sua sostanza.

Amore, il più alto rapporto a Dio.

Per quanto riguarda il corretto rapporto tra l'anima a Dio, come oggetto finale del suo essere, il cabalists distinguere, sia nella conoscenza e nella volontà, una duplice gradazione stesso.

Per quanto riguarda la volontà, possiamo timore di Dio e anche amare.

La paura è giustificata in quanto porta ad amare.

"In amore è trovato il segreto della divina unità: è l'amore che unisce il superiore e inferiore fasi, e che gli ascensori che tutto alla fase in cui tutti devono essere una cosa sola" (Zohar, Wa-Yaḳhel, ii. 216a).

Allo stesso modo la conoscenza umana può essere riflessa o intuitivo, quest'ultimo ancora una volta di essere evidentemente più elevato.

L'anima deve salire a questi piani più alti di conoscenza e di volontà, di contemplazione e di amore di Dio, e in questo modo si ritorna alla sua fonte.

La vita è al di là di una vita di contemplazione e completo completo amore.

La relazione tra l'anima e Dio è rappresentato nel linguaggio figurativo dei Zoharistic cabala come segue: "L'anima, Neshamah [che procede dal Sefirah Binah, come detto sopra], viene al mondo attraverso l'unione del re con il matrona-'king 'il significato Sefirah Tiferet e' matrona 'la Sefirah Malkut-e il ritorno dell' anima a Dio è simboleggiata dalla unione dei matrona con il re. "

Allo stesso modo, la benedizione misericordioso che Dio accordi per il mondo è simboleggiata dalla figura del primo e dal secondo, il spiritualizing e nobilitante di ciò che è materiale e mediante l'uomo comune del compimento del suo dovere.

L'etica della cabala.

Si è visto così che l'etica è il più alto obiettivo della cabala; che possa essere dimostrato, infatti, che la metafisica è fatto ad esso asserviti.

Il corso di cabalists quanto riguarda la questione etica come una parte del religioso, la loro teoria di influenza che caratterizzano il loro atteggiamento verso l'etica e diritto.

"Il mondo terrestre è collegato con il mondo celeste, come il mondo celeste è collegato con i terrestri", è una dottrina frequentemente ricorrenti nel Zohar (Noaḥ, I. 70b).

Il più tardi cabalists formulare questo pensiero così: Il Sefirot imparto di quanto ricevono.

Anche se il mondo terrestre è la copia del celeste mondo ideale, quest'ultimo manifesta la sua attività secondo l'impulso che il primo ha ricevuto.

La connessione tra il reale e il mondo ideale è determinata da uomo, la cui anima appartiene al cielo, mentre il suo corpo è terra.

L'uomo collega i due mondi per mezzo del suo amore per Dio, che, come spiegato in precedenza, lo unisce a Dio.

La Dottrina della influenza.

La conoscenza della legge, nella sua etica e religiosa aspetti è anche un mezzo per influenzare le regioni più elevate, per lo studio della legge significa l'unione di uomo con sapienza divina.

Naturalmente, la dottrina rivelata deve essere preso nel suo vero senso, vale a dire, il significato nascosto della Scrittura deve essere ricercata (cfr. Ebreo. Lett. I. 409, sv Allegorical Interpretazione).

Il rituale ha anche un più profondo significato mistico, in quanto esso serve a preservare l'universo e per garantire la benedizione per questo.

Già questo è stato l'oggetto del rituale dei sacrifici nel tempio, ma ora il loro posto è preso dalla preghiera.

Devoto culto, durante il quale l'anima è così esagerato, che sembra desideroso di lasciare il corpo per essere uniti con la sua fonte, agitates celeste anima, cioè il Sefirah Binah.

Questo stimolo occasioni un segreto di circolazione tra le Sefirot di tutti i mondi, in modo che tutti i approccio più o meno alla loro origine fino a quando la piena felicità dei En-Sof raggiunge l'ultimo Sefirah, Malkut, quando tutti i mondi diventare consapevole di una benefica influenza .

Allo stesso modo, così come le buone opere dell'uomo esercitare una benefica influenza su tutti i mondi, così il suo male azioni ferire.

La questione su ciò che costituisce il male e la cosa buona, la cabalists rispondere come segue:

Il problema del male.

Nel discutere il problema del male, occorre operare una distinzione tra il male stesso, e il male nella natura umana.

Il male è l'inverso del divino V03p477001.jpg [lato sinistro, mentre il bene è il lato destro a un Gnostico idea (vedi sopra) .- K.].

Come il divino è vero essere, è che il male che non ha alcun essere, il irreale o l'apparente cosa, la cosa come appare.

E in questo caso occorre distinguere, tra la cosa che sembra essere, ma non è-vale a dire, l'aspetto di una cosa che è irreale-e la comparsa di una cosa che è ciò che sembra essere-vale a dire, come un essere di propria, con un originale tipo di esistenza di sua iniziativa.

Questo "aspetto di un aspetto" o parvenza di questo fenomeno si manifesta in albori del finito e la multiforme, perché questi inizi includere i confini della natura divina, e i confini della divina costituiscono il godless, il male.

In altre parole, il male è finito.

Come il finito comprende non solo il mondo della materia, ma, come è stato mostrato in precedenza, anche la sua idea, il cabalists parlare del Beriatic, Yeẓiratic, e 'Asiyyatic mondi del male, come questi mondi contengono gli inizi del finito.

Solo il mondo delle emanazioni immediate (V03p477002.jpg), dove il finito è concepito come esistenza e senza ricerca di esistenza, è libera dal male.

Male rispetto per l'uomo si manifesta in che egli prende parvenza per la sostanza, e cerca di uscire dalla divina primaria fonte di tensione, invece, dopo l'unione con essa.

La caduta di Man.

La maggior parte dei post-Zoharic cabalistic opere si combinano con questa teoria del male a una dottrina la caduta di uomo simile al principio cristiano.

Collegamento con l'antica visione di Adam's corporale e spirituale eccellenza prima della caduta (cfr. Adam in Rabbinico Letteratura), il più tardi cabalists affermare che in origine tutte le anime sono stati combinati in un unico, che costituiscono l'anima di Adamo.

L'uomo nel suo stato originale, quindi, era ancora una fase di generale, non dotato di individualità empirica con la quale ora appare nel mondo, e insieme con l'uomo l'intera creazione è stata inferiore in un spirituale, stato glorificato.

Ma il veleno del serpente è entrato in uomo, avvelenamento lui e tutti i natura, che poi divenne sensibili all'influenza del male.

Quindi la natura umana è stato oscurato e reso grossolani, e l'uomo ha ricevuto un organismo corporeo; allo stesso tempo l'intero 'Asiyyatic mondo, di cui l'uomo era stato il Signore e Maestro, è stato condensato e coarsened.

La Beriatic e Yeẓiratic mondi sono stati inoltre colpiti; influenzato da uomo, che affondò come il 'Asiyatic mondo, e sono stati anche condensati in una proporzione superiore grado.

Di questa teoria la cabalists spiegare l'origine della fisica e morale del male nel mondo.

Ancora la cabala non considera l'uomo come perso dopo la caduta.

Il più grande peccatore, che detengono, può attirare il più alto potere celeste di penitenza, in tal modo contrastare il veleno del serpente di lavoro in lui.

La guerra tra l'uomo e il potere satanico ceasewhen solo l'uomo è ancora elevata nel centro di luce divina, e ancora una volta è in contatto con il reale.

Questo originale gloria e la spiritualità di uomo e di tutto il mondo verrà restaurato nel messianica, quando il cielo e la terra sarà rinnovato, e anche rinunciare a Satana sarà la sua malvagità.

Questo ultimo punto ha una sfumatura un po 'cristiana, come del resto altre idee cristiane si trovano anche nella cabala, come, ad esempio, la Trinità dei Sefirot, e in particolare del primo triade.

[Ma su tre poteri in un unico Dio confrontare Philo, "De Sacrificio Abelis et Caini", xv.; Iaem, "Quæstio in geni."

IV.

2; e F. Conybeare, "Philo della vita contemplativa", 1895, pag

304.-K.] Ma anche se la cabala accettato estera vari elementi, elementi reali cristiana non può essere sicuramente rilevato.

Che appare molto cristiano è in realtà nulla, ma il logico sviluppo di talune antiche dottrine esoteriche, che sono stati accolti nel cristianesimo e ha contribuito molto al suo sviluppo, e che si trovano anche nelle opere talmudica e in talmudica giudaismo.

Pareri sul valore della cabala.

Al momento di formare un parere su uno cabala non deve essere compromessa dalla impressione generale effettuata sulla moderna la mente di cabalistic scritti, in particolare, spesso ripugnante Zoharistic cabala.

Nella ex secoli la cabala è stato considerato come una rivelazione divina; critici moderni sono inclini a condannare del tutto a causa del fantastico abito in cui la maggior parte cabalists vestito loro dottrine, che dà quest'ultimo tutto un aspetto-ebraica.

Se la cabala sono stati davvero-come un ebreo in quanto è sospettato di essere, il suo possesso e migliaia di ebrei menti sarebbe un enigma psicologico sfidare tutti i processo di ragionamento.

Mentre per il tentativo, inaugurata da Saadia, di armonizzare talmudica con l'ebraismo non Aristotelianism nonostante le brillanti risultati di Maimonide e della sua scuola, la cabala è riuscito a essere fuse in modo interamente in talmudica ebraismo che per mezzo secolo i due sono stati quasi identici.

Cabalists anche se alcuni, come ad esempio la Abulafia pseudonimi e autore di "Kanah," non sono stati smaltiti favorevolmente verso Talmudism, ma questo dimostra solo eccezione la regola che la cabalists non erano consapevoli di qualsiasi opposizione al giudaismo talmudica, come è sufficientemente chiaro dal fatto che gli uomini come Naḥmanides, Solomon ibn Adret, Joseph Caro, Moses Isserles, ed Elia b.

Salomone di Wilna sono stati non solo i sostenitori della cabala, ma anche in gran parte contribuito al suo sviluppo.

La cabala e il Talmud.

Come questi uomini sono stati i reali rappresentanti del giudaismo talmudica vero, ci deve essere stato qualcosa nella cabala che ha attratto.

Essa non può essere stata la sua metafisica; talmudica per l'ebraismo non è stato molto interessati a tali speculazioni.

Si deve, quindi, che la psicologia della cabala, in cui una posizione molto elevata è assegnato per l'uomo, un ricorso dinanzi alla mente ebraica.

Maimonides e mentre i suoi seguaci speculazione filosofica considerato come il più alto dovere di uomo, e addirittura l'immortalità dell'anima dipendono da esso, o, più correttamente parlare, mentre l'immortalità significava per loro solo la più alta allo sviluppo di "intelligenza attiva" () in l'uomo, a cui solo pochi raggiunto, il Cabalists non solo ha insegnato che ogni uomo può aspettare molto in futuro mondo, secondo le sue buone azioni e pia, ma anche che egli è il fattore più importante per la natura in questo mondo.

Non l'uomo di intelligenza, ma la sua natura morale, determina quello che è.

Né egli è semplicemente un Intervengono nella ruota, un piccolo, poco importante frammento dell'universo, ma il centro attorno al quale tutto si muove.

Qui la cabala ebraica, in contrasto con la filosofia straniero, cercato di presentare la vera ebraica visione della vita, e un appello a che talmudica giudaismo.

La cabala e Filosofia.

La Ebreo così come l'uomo è stato riconosciuto nella cabala.

Nonostante la forte colorazione panteistica della sua metafisica, la cabala mai tentato di sminuire l'importanza storica del Giudaismo, ma, al contrario, ha sottolineato.

Come la scuola di Maimonide, il cabalists anche interpretato allegoricamente Scrittura, ma vi è una differenza essenziale tra i due.

Abramo e la maggior parte dei Patriarchi sono, per entrambi, i simboli di alcune virtù, ma con questa differenza, cioè, che la cabala considerata la vita dei Patriarchi, pieno di buone azioni e pio, come incarnazioni di alcune virtù-ad esempio, la vita di Abramo come l'incarnazione di amore-allegorico, mentre la filosofia ha cercato di idee astratte esclusivamente nelle narrative della Scrittura.

Se il Talmudists guardato con orrore le allegorie della scuola filosofica, che, se svolte a rigor di logica-e ci sono sempre stati logico tra i pensatori ebrei-priverebbe l'ebraismo di ogni fondamento storico, non opporsi alla cabalistic interpretazione della Scrittura , Che qui ha inoltre individuato ideality con la realtà.

Lo stesso vale per quanto riguarda la legge.

La cabalists sono stati reproved per l'esecuzione alle estreme allegorization il rituale della parte della legge.

Ma la grande importanza della cabala per rabbinica Ebraismo sta nel fatto che quest'ultimo ha impedito di diventare fossili.

E 'stata la cabala che ha sollevato la preghiera per la posizione che occupano per secoli tra gli ebrei, come mezzo di trascendere terrena affari per un tempo e di sentirsi se stessi in unione con Dio.

E la cabala raggiunto in un periodo in cui la preghiera è stato gradualmente diventando un mero esercizio religioso esterno, un servizio di labbra e non di cuore.

E proprio come la preghiera è stato nobilitato dalla influenza dei cabala, così ha fatto la maggior parte rituale azioni espressi accantonare le loro formalismo, a diventare spiritualizzato e purificato.

La cabala così resi due grandi servizi allo sviluppo del giudaismo: essa sia repressa Aristotelianism talmudica e formalismo.

Nocive influenze.

Questi benefici influssi della cabala sono, tuttavia, controbilanciato da più più perniciosi.

Dal assioma metafisico, che non vi è nulla al mondo senza la vita spirituale, la cabalists messo a punto un ebreo Magic.

Hanno insegnato che gli elementi sono la dimora degli esseri che sono feccia o resti il più basso di vita spirituale, e che sono divisi in quattro classi, ovvero le elementare esseri del fuoco, aria, acqua e terra, le prime due di essere invisibile, mentre le ultime due può facilmente essere percepita dai sensi.

Whilethe questi ultimi sono generalmente "maligno" IMPS che Vex e deridere l'uomo, i primi sono ben disposti e utile.

Demonologia, quindi, occupa una posizione importante nelle opere di molti cabalists; per il PIM sono collegate a quelle esseri che sono in genere designati come demoni (), essendo dotato di vari poteri soprannaturali e con la conoscenza nascosta reami di natura inferiore, e anche occasionalmente nel futuro e il mondo spirituale superiore.

Magic () può essere praticata con l'aiuto di questi esseri, il significato cabalists magia bianca in contrasto con ( "il nero d'arte").

Magia naturale dipende in gran parte l'uomo stesso, per, secondo la cabala, tutti gli uomini sono dotati di intuizione e di poteri magici che si possono sviluppare.

I mezzi di cui sono in particolare: "Kawwanah" () = intensa meditazione, al fine di attirare l'influenza spirituale superiore; una forte volontà esclusivamente diretto verso il suo oggetto, e una vivida immaginazione, in modo che le impressioni dal mondo spirituale possono entrare profondamente in l'anima e va conservata.

Da questi principi molti cabalists sviluppato le loro teorie sulla fusione di lotti, Negromanzia, esorcismo, e molte altre superstizioni.

Bibliomanzia e il misticismo di numeri e lettere sono state sviluppate in sistemi completi.

Cabalistic superstizione.

La concezione della metafisica l'identità del reale con l'ideale ha dato luogo alla concezione mistica che tutto si svolgerà dal nostri sensi ha un significato mistico; che i fenomeni possono incaricare l'uomo come a ciò che avviene nella divina idea o nel intelletto umano.

Quindi la dottrina della cabalistic celeste alfabeto, i cui segni sono le costellazioni e stelle.

Astrologia così è stato legittimato, e Bibliomanzia trovato la sua giustificazione nel presupposto che il sacro ebraico lettere sono segni non solo per le cose, ma implementa di poteri divini di mezzi di natura che possono essere sottomessi.

E 'facile vedere che tutte queste opinioni sono state più perniciosi nelle loro influenza sul intelletto e anima del Ebreo.

Ma è altrettanto vero che queste cose non originari del cabala, ma verso gravitated.

In una parola, le sue opere che rappresentano il movimento nel giudaismo, che ha tentato di Judaize tutti gli elementi stranieri in essa, un processo attraverso il quale sani e patologici opinioni sono state introdotte insieme.

Adam confrontare Ḳadmon, Allegorical Interpretazione, amuleti, Ascensione, Aẓilut, creazione, emanazione, metempsicosi, Sefirot, Syzygies, Zohar, e, sulla relazione della cabala a non ebrei religioni, gnosticismo.

Kaufmann Kohler, Louis Ginzberg


Enciclopedia ebraica, pubblicati tra il 1901-1906.

Bibliografia:


Cabalistic solo quelli di cui opere sono qui che sistematicamente discutere la cabala o che sono riconosciuti come standard autorità in riferimento a quest'ultima.

Il catalogo della biblioteca del Oppenheimer, Ḳohelet David, Amburgo, 1826, contiene i nomi della maggior parte delle opere cabalistic che si presentavano, fino al primo terzo del XVIII secolo.

Neubauer del catalogo dei libri in ebraico la Bodleian Library, Oxford, e Steinschneider's di Monaco di Baviera la Biblioteca, con informazioni sulle più importanti manoscritti della cabala.

I seguenti sono i più importanti cabalistic opere che sono apparse: Azriel, Perush 'Eser Sefirot, Berlino, 1850, in Meïr ibn Gabbai.

Derek Emunah; Eleazar di Worms, commento al Sefer Yeẓirah, Przemysl, 1889; Keter Shem-Ṭob (anonimo), per Jellinek, Auswahl Kabbalistischer Mystik, Leipsic, 1853; Abramo Abulafia, Saba 'Netibot ha-Torah, in Jellinek, Philosophie und Kabbala, IB.

1854; Isaac ibn Latif, Ginze ha-Melek, in Kokbe Yiẓḥaḳ, XXVIII.; Ẓurat ha-'Olam, Vienna, 1862; Rab Pe'alim, Lemberg, 1885; Ma'areket ha-Elahut (presunto autore, Pharez), Ferrara, 1557; Giuseppe b.

Abraham Gikatilla, Sha'are Orah, Mantova, 1561; di Mosè b.

Shem-Ṭob de Leon, Sefer ha-nefesh Ḥakamah, Basilea, 1608; Zohar, presunto autore, b. Simon

Yoḥai, Mantova, 1558-60; Cremona, 1558; Shem-Ṭob ben Shem-Ṭob, Sefer ha-Emunot, Ferrara, 1556; Meïr ben Ezechiele ibn Gabbai, Derek Emunah, Padova, 1562; di Mosè b.

Jacob Cordovero, Pardes Rimmonim, Cracovia, Polonia e Novydvor, 1591, il migliore e più profonda trattato sulla cabala da un cabalist.

Isaac B.

Solomon Luria's dottrine sono discussi nelle opere dei suoi allievi, in particolare in Ḥayyim Vital, Eẓ Ḥayyim, Korez, 1784; Abramo Herrera, Sha'ar ha-Shamayim, Amsterdam, 1665; anche in latino, la Porta Cœlorum, Sulzbach, 1678; Isaia B.

Abramo Horwitz, Shene Luḥot ha-Berit, Amsterdam, 1649; Joseph Ergas, Shomer Emunim, Amsterdam, 1736, una lettura di discussione di importanti cabalistic dottrine, Mosè Ḥayyim Luzzatto, Ḥoker e-Meḳabbel, Shklov, 1785; tedesco transl.

di Freystadt, Königsberg, 1840; Sefer Pitḥe Ḥokmah, Korez, 1785, l'ultimo e il migliore introduzione alla cabala da un cabalist; Jonathan Eybeschütz, Shem'Olam, Vienna, 1891, sulla geonic letteratura mistica, (vedere a pagina 463 del Ebreo. Enc., Vol. Ii.).

Fonti: A. Adler, in Nowack, Jahrbücher der Philosophie, 1846-47; Bernfeld, Da'at Elohim, pp.

335-399; Sam.

Binion A., La Kabbalah, nella Biblioteca della migliore al mondo di letteratura, ed.

CD Warner, pp.

8425-8442; Bloch, Die jüdische Mystik und Kabbala, in inverno e desideri, Jüdische Literatur, iii., Anche separatamente; Buddeus, Introductio annuncio Historiam Philosophiœ Hebrœorum, Halle, 1702, 1721; Ehrenpreis, Entwickelung der Emanationslehre, Frankfort-on - le-Main, 1895; A. Epstein, Leḳorot ha-Ḳabbalah ha-Ashkenazit, Ha-Ḥoker, ii.

1-11, 38-48; Franck A., La Kabbale, Paris, 1843; 2d ed.

IB.

1889; tedesco transl.

di annunci.

Gelinek (= Jellinek), Leipsic, 1844; Freystadt, philosophia Cabbalistica, Königsberg, 1832; idem, Kabbalismus e Pantheismus, IB.; Ginsburg, Il Ḳabbalah, Londra, 1865; Grätz, Gesch.

der Juden, vii.; confrontare anche le note di Harkavy la ebraico transl.

di Grätz nel Vol.

V.; Hamburger, Die, Hohe Bedeutung.

. . der Kabbalah, 1844; Jellinek, Beiträge zur Gesch.

der Kabbala, 2 voll., Leipsic, 1852; idem, Auswahl Kabbalistischer Mystik.

IB.

1853; idem, Philosophie und Kabbala, IB.

1854; DH Joël, Midrash ha-Zohar, die Religionsphilosphie des Zohar, IB.

1849; Jost, Gesch.

und des Judenthums con reti a circuizione Sekten, ii., iii., v. Indice; Kleuker, Ueber die Natur.

. . Emanationslehre bei der den Kabbalisten, Riga, 1786; Karppe, Etude sur les origini.

. . du Zohar, Parigi, 1901; Hamburger, RBT sv Geheimlehre, Kabbala, e Mystik; Flügel, Philosophie, Qabbala, e Vedanta, Baltimore, 1902; Kiesewetter, Der Occultismus der Hebräer, in der Occultismus des Alterthums, Leipsic, nessuna data; Landauer , In Orient Lit.

vi., VII., diversi articoli di grande valore come pioniere lavoro; Eliphaz Levi (pseudonimo per L'Abbé AL costante), La Clef des Grands Mysteres, Parigi, 1861; idem, Le Livre des Lo splendore, IB.

1894; SD Luzzatto, Wikkuah 'al Ḥokmat ha-Ḳabbalah, Göritz, 1852; I. Misses, Ẓofnat Pa'aneaḥ (Germah), 2 voll., Cracovia, Polonia, 1862-63; Molitor, Philosophie der Gesch.

oder über die Tradizione, 4 voll., Frankfort e Münster, 1827-53; Isaac Myer, Qabbalah, Philadelphia, 1888; Steinschneider, Ḳabbalah, in Letteratura ebraica, XIII.; Rosner, Yad Binyamin, Vienna, 1882; Tedeschi, La Cabbala , Trieste, 1900; Zunz, GV 2d ed., Pp.

415 e segg.; Rubin, Heidentum, e Kabbala, in ebraico, Vienna, 1888; in tedesco, i ter.

1893; idem, Kabbala und Agada, Vienna, 1895; Stöckl, Gesch.

der Philosophie, des Mittelalters, ii.

232-251, Magonza, 1865, con un conto dell'influenza che la cabala sulla Riforma; Tennemann, Gesch.

der filosofica, IX.

167-185, Leipsic, 1814.KLG

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a