Religione primitiva

INFORMAZIONI GENERALI

Primitiva religione è un nome dato alle credenze religiose e pratiche di quelle tradizionali, spesso isolate, preliterate culture che non hanno sviluppato urbano e tecnologicamente sofisticate forme di società.

Il termine è fuorviante nel suggerire che le religioni di quei popoli sono in qualche modo meno complesso di quello delle religioni "avanzata" società.

In realtà, l'attività di ricerca svolta tra le popolazioni indigene di Oceania, nelle Americhe, e sub sahariana hanno rivelato molto ricca e complessa religioni, che organizza i più piccoli dettagli della vita delle persone.

Le religioni di culture arcaiche - le culture del Paleolitico, Mesolitico, Neolitico e le età - sono anche denominati primitiva.

Le prove disponibili per preistorici religioni è talmente limitato da rendere ogni intervento di ricostruzione, altamente speculativo.

Studiosi come Mircea Eliade, tuttavia, hanno sottolineato l'importanza del contemporaneo campo per riprendere il senso della vita religiosa di inizio di umanità.

Dal momento che il 17 ° secolo nel mondo occidentale studiosi hanno speculato sul problema delle origini della cultura umana, facendo uso dei dati empirici raccolti circa la fede religiosa e la pratica tra le culture non europee del Nuovo Mondo, Africa, Australia, Sud Pacifico , E altrove.

La religione è così diventato uno dei settori di studio che la forma attuale di idee sulle origini della coscienza umana e le istituzioni.

Religione, sia come esperienza umana e come espressione di tale esperienza, è stato considerato come un primitivo modello di coscienza umana, più chiaramente nella primitiva culture.

E 'significativo che il primo trattato sistematico nella disciplina di Antropologia, Edward Tylor B's Cultura primitiva (1871), aveva "Religione nella cultura primitiva", poiché il suo sottotitolo, e che la prima persona che deve essere nominato ad un professionali è cattedra di antropologia sociale in La Gran Bretagna è stata Sir James Frazer, autore del monumentale studio comparativo folklore, magia e religione, The Golden Bough.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail

Teorie della religione primitiva

Teorie della natura della religione primitiva si sono trasferiti tra due poli: uno intellectualistic e razionale, l'altro psicologico e irrazionale.

Tylor e Frazer, sia di chi ha visto primitiva religione come preeminently caratterizzata da una credenza nella magia e invisibili forze o poteri, rappresentano la intellettuale - posizione razionale.

Tylor basato la sua interpretazione della religione primitiva l'idea che la gente primitiva fare una inferenza logica sbagliata - un intellettuale di errore.

Ha pensato che confondere soggettiva e realtà oggettiva nella loro convinzione che la forza vitale (anima) presenti negli organismi viventi è estraibile e capace di esistenza indipendente nel suo proprio modo.

Sogni, ha pensato, potrebbe essere una base per questo errore.

Tylor la definizione di primitiva religione come animismo, una credenza in esseri spirituali, esprime la sua interpretazione che la base della primitiva religione è la convinzione che la staccata e staccabile forze vive costituiscono una suprahuman regno della realtà che è altrettanto reale come il mondo fisico delle rocce , Alberi e piante.

Un opponente interpretazione della religione primitiva viene da uno sperimentale e psicologica approccio ai dati.

RH Codrington di studio Il Melanesians (1891), in cui ha descritto il significato di Mana come un soprannaturale potere o di influenza incontrate dagli Melanesians, ha fornito una base per altri studiosi per spiegare l'origine e la primitiva interpretazione della religione come radicata nella esperienza di primitivi popoli della dinamica potenza della natura.

Il più noto interprete di questo punto di vista è stato l'antropologo inglese Robert R Marett.

Variazioni di questa teoria può essere visto nelle opere di Lucien Levy - Bruhl, che distingue tra un logico e prelogical mentalità per analizzare il tipo di pensiero che si svolge attraverso questa modalità di esperienza, e gli scritti di Rudolf Otto, che ha descritto la specifica significato religioso di questo modo di coscienza umana.

Un altro intellettuale - razionalista approccio alla primitiva religione è esemplificato da Emile Durkheim, che ha visto la religione come la divinizzazione della società e le sue strutture.

I simboli della religione sorgere come "rappresentazioni collettive" della sfera sociale, rituali e la funzione di unire i singoli con la società.

Claude Levi - Strauss spostato al di là di Durkheim, nel tentativo di articolare il modo in cui le strutture della società sono un esempio di miti e simboli.

A partire da idee strutturali della linguistica contemporanea, ha sostenuto che vi è un universale, sotto forma di logica umana e che la differenza tra il pensiero dei primitivi e moderni di persone non può essere basata su diversi modi di pensiero o di logica, ma piuttosto sulle differenze nei dati a che logica opera.

L'esperienza religiosa e di espressione

Qualunque approccio - psicologica o intellettuale - è accettata, è chiaro che primitive esperienze del mondo diversa da quelli che le persone in culture moderne.

Pochi potrebbero ritenere che tale differenza può essere spiegata da un diverso livello di intelligenza.

Levi - Strauss, come è stato indicato, ritiene che l'intellettuale poteri di popoli primitivi sono uguali a quelle delle persone in tutte le culture e che le differenze tra le due modalità di pensiero può essere attribuito alle cose su di pensiero.

Egli si riferisce al pensiero primitivo come pensiero concreto.

Di questo egli significa che tali pensiero esprime un modo diverso di rapportarsi agli oggetti e delle esperienze del mondo quotidiano.

Questa forma di pensiero, egli dice, si esprime in mito, riti, e sistemi di parentela, ma tutte queste espressioni rappresentano un sottostante ordine razionale.

Mircea Eliade ha espresso una posizione analoga.

Per lui, le culture primitive sono più aperti al mondo delle forme naturali.

Questa apertura consente loro di sperimentare il mondo come una realtà sacra.

Nulla al mondo può rivelare qualche aspetto e la dimensione della sacralità della persona in culture primitive.

Questa modalità di rivelazione è chiamato hierophany.

Eliade in teoria, la rivelazione del sacro è un esperienza totale.

Essa non può essere ridotto a razionale, l'irrazionale, o psicologica; l'esperienza del sacro comprende tutte.

E 'il modo in cui queste esperienze sono integrate e ricevuto che caratterizza la sacra.

L'integrazione di molti apparentemente disparati e spesso opposti significati in una unità è ciò che significa Eliade dal simbolo religioso.

Un mito è l'integrazione di simboli religiosi in una forma narrativa.

Miti non solo fornire una visione completa del mondo, ma anche fornire gli strumenti per decifrare il mondo.

Miti anche se possono avere un omologo nel rituale modelli, sono autonome modi di espressione della sacralità del mondo per i popoli primitivi.

Rituali

Uno dei più diffusi forme di comportamento religioso in culture primitive è espressa da rituali e rituale azioni.

Le forme e le funzioni dei diversi riti sono.

Essi possono essere effettuati al fine di garantire il favore del divino, per scongiurare il male, o per segnare un cambiamento culturale.

Nella maggior parte, ma non tutti, i casi uno eziologico mito costituisce la base per il rito in un divino atto o provvedimento inibitorio.

In generale, rituali esprimere la grande transizione nella vita umana: la nascita (in entrata nel corso); pubertà (il riconoscimento e l'espressione di status sessuale); matrimonio (l'accettazione di un adulto ruolo nella società) e morte (il ritorno al mondo degli antenati).

Questi riti passaggio variano in forma, importanza e intensità da una cultura ad un'altra per essi sono legati a diversi altri significati rituali e nella cultura.

Ad esempio, le culture primitive a sud di Nuova Guinea e Indonesia posto una grande attenzione per i riti di morte e di riti funerari.

Essi hanno elaborato miti che descrivono la geografia del luogo dei morti e il viaggio dei morti a quel luogo.

Quasi nessun significato rituale è data alla nascita.

La Polynesians, d'altro canto, hanno elaborato rituali nascita e luogo molto meno l'accento sulla rituali funerari.

Quasi tutte le culture primitive con attenzione la pubertà e rituali del matrimonio, anche se vi è una tendenza generale a pagare di più attenzione ai riti della pubertà maschi che di femmine.

Perché la pubertà e il matrimonio simboleggiare il fatto che i bambini sono l'acquisizione di ruoli adulti nel sistema di parentela, in particolare, e nella cultura in generale, la maggior parte delle culture primitive prendere in considerazione i rituali che circondano questi eventi molto importanti.

Riti della pubertà sono spesso accompagnate da cerimonia con la circoncisione o qualche altra operazione sul genitali maschili.

Circoncisione femminile è meno comune, anche se si verifica in diverse culture.

Riti della pubertà femminile sono più spesso legati dell'inizio del ciclo mestruale nelle ragazze.

Al di là di questi rituali del ciclo di vita, i riti sono associati con l'inizio del nuovo anno e con piantine e raccolto volte in società agricole.

Numerosi altri riti si trovano in caccia - e - la raccolta di società; questi sono stati concepiti per aumentare il gioco e per dare il cacciatore maggiore abilità.

Un'altra classe di rituali è legato a eventi occasionali, come ad esempio guerra, siccità, catastrofi, o eventi straordinari.

Rituali effettuati in tali tempi sono di solito destinato a placare le forze soprannaturali o esseri divini che potrebbe essere la causa del caso, o per scoprire che cosa potere divino è la causa del caso e perché.

Rituali sono altamente strutturato azioni.

Ogni persona o categoria di persone è stilizzata particolare ruolo da svolgere in loro.

Mentre alcuni rituali invito a partecipazione comunale, altri sono limitati per sesso, età e tipo di attività.

Così riti di iniziazione maschi e femmine sono separati, e solo cacciatori di partecipare a riti di caccia.

Ci sono anche rituali limitato a guerrieri, fabbri, maghi, e diviners.

Tra i Dogon del Sudan occidentale, il sistema integra rituale del ciclo di vita professionale rituali con i culti; queste a loro volta sono legati ad una complessa cosmologico mito.

Esseri divina

Divina esseri sono generalmente nota attraverso la modalità della loro manifestazione.

Creatore - dèi sono di solito le divinità del cielo.

Il cielo come un primordiale espressione della trascendenza è uno degli esemplari forme di potere sacro.

Divinità del cielo sono spesso considerati in possesso di un potere ultimo.

L'apparente somiglianza tra la forma suprema divinità del cielo primitive culture e unico godheads di Ebraismo, Cristianesimo, Islam, Zoroastrismo e ha portato alcuni studenti occidentali di religione a parlare di un "primitivo monoteismo".

Di questo sono state suggerendo una devoluzione di religione piuttosto che l'evoluzione più razionalista della religione dal politeismo, attraverso Enoteismo (la presenza di vari dèi, ma con una dominante), al fine di monoteismo.

Più accaniti fautori del primitivo monoteismo è stato Wilhelm Schmidt, un austriaco sacerdote cattolico romano che è stato anche un etnologo.

A suo avviso la forma originale sacro è stato un creatore - dio del cielo.

Questa originale e prima rivelazione della divinità è stato perso o oscurata da evocata l'attenzione da altri esseri meno sacro, e in tutta la storia della cultura umana questo creatore originale - Sky - Dio è stato riscoperto o nel ricordare religioni monoteiste.

Questa posizione è stata respinta da gran parte studiosi contemporanei.

Alleate a esistenti e all'interno dello stesso settore, come il cielo - Dio sono le manifestazioni della presenza divina nel sole e la luna.

Il simbolismo del sole, mentre la condivisione della potenza trascendente del cielo, è più strettamente legato al destino della comunità umana e per la rivelazione del potere razionale necessario per il mondo.

Sole - divinità sono i creatori in virtù della loro crescita - la produzione di poteri, mentre il cielo - Dio creatori spesso creare ex nihilo ( "dal nulla"); essi non richiedono organismo umano nella loro capacità creative, e in molti casi si ritirano e hanno poco a che fare con l'umanità.

La manifestazione e la presenza di divinità nella luna è diversa da quella del sole.

Luna - divinità sono associati a una struttura più ritmica, che cera e wane, sembrano più vulnerabili e più capace di perdita e di guadagno.

Luna - divinità femminile sono spesso in forma associata e con caratteristiche femminili.

La luna - dea è la rivelazione della vulnerabilità e la fragilità della vita, ed a differenza delle divinità solare, il suo destino non è il destino storico di governanti e potenti imperi, ma il destino della vita umana ciclo di nascita, vita e morte.

Altri luoghi in cui le divinità sono mostrarsi in forme naturali di acqua, vegetazione, agricoltura, pietre, la sessualità umana, e così via.

Il modello di divinità, naturalmente, varia notevolmente tra i diversi tipi di società.

Caccia - e - la raccolta di culture, ad esempio, non solo hanno lingua e rituali legati alla caccia, ma anche spesso hanno un Signore, Maestro, o amante degli animali - un essere divino che non solo ha creato il mondo delle persone e degli animali, ma anche che si prende cura di, protegge, e fornisce agli animali cacciatori.

Culture religiose di questo tipo ancora esistenti tra i pigmei Mbuti, San del Kalahari in Africa, aborigeni australiani, e eschimese.

Un po 'più complessa cultura religiosa si trova all'inizio di società agricola.

E 'comunemente accettato che la prima forma di agricoltura era sia un rito femminile e una femmina destra.

Ciò significa che il dono e il potere di agricoltura, a condizione un mezzo attraverso il quale la sacralità del mondo potrebbe essere espresso nella femminilità della specie umana.

Riti agricoli è diventato un potente linguaggio simbolico che ha parlato di gestazione, la nascita, alimentare, e la morte.

Questo sviluppo non implica una rapida Matriarchy né la posizione dominante della società di femmine.

In società agricole maschi dominano nel senso tradizionale del termine, ma il potere delle donne, tuttavia, è potente e reale.

In alcune culture dell'Africa occidentale tre strati di significato religioso culturali possono essere individuate.

Una si riferisce a una precedente agricoltura, in cui il simbolismo femminile e la potenza dominava.

Nella seconda il furto del rituale e dei diritti di agricoltura è raffigurato nel simbolismo maschile e la lingua.

Per contro, la parità di cooperazione di maschile e femminile nella forza e significato della vita culturale è simboleggiata nel terzo livello.

Presente in culture di questa zona il più vecchio strato può essere visto in la Regina Madre, che è "proprietario del terreno", il secondo strato nel sistema di regalità, e il terzo strato in miti associati con uovo simbolismo, che sulla cosmologico livello sono un mezzo di transmuting sessuale tensioni in pratica armonie.

Personaggi sacri

Così come sacralità tende ad essere localizzata in forme naturali del mondo in primitiva culture religiose, sacro significato è anche definita da specifici tipi di persone.

Da un lato, sacralità può essere ubicata in e definito da ufficio e lo status in una società.

In tali casi il ruolo e la funzione dei principali re o comporta un significato sacro perché è visto come una imitazione di un modello divino, che è generalmente raccontata in un mito culturale, che può anche essere pensato di essere in possesso di una potenza divina.

Uffici e le funzioni di questo tipo sono di solito ereditaria e non dipendono da alcuna specifica o personalità unica struttura dei singoli.

D'altro canto, le forme di sacralità esistono singoli che dipendono da specifici tipi di strutture di personalità e la convocazione di una particolare vocazione religiosa.

Persone come ad esempio sciamani rientrano in questa categoria.

Sciamani sono reclutato tra i giovani che tendono a mostrare particolare tratti psicologici che indicano la loro apertura ad una più profonda e complesso mondo del sacro significati di quella disponibile per la società in generale.

Una volta scelto, sciamani sottoposti a una speciale shamanistic apertura e vengono insegnate da anziani sciamani peculiari forme di guarigione e di comportamento che identificano il loro sacro lavoro.

Dato il carattere sacro della loro lavoro, devono essere sottoposti a lunghi periodi di formazione prima che gli operatori sono in grado di sacro e di guarigione arti.

Lo stesso vale per gli uomini e medicina diviners, anche se spesso questi ereditano il loro status.

Ogni persona in una società primitiva può anche recare un ordinario, sotto forma di significato sacro.

Tale significato è individuabile negli elementi della persona in questione psicologica struttura.

Per esempio, tra i Ashanti del Ghana, un individuo di sangue sarebbe derivata dalla dea della terra che i singoli attraverso la madre, un individuo dal destino alta - Dio, e di personalità e temperamento da tutelare la divinità dei singoli il padre.

Sul livello cosmologico di miti e riti di tutte queste forme divina hanno un significato primordiale che acquisisce individuali e di significato esistenziale quando si è espresso in persone.

Massima

Alla base di tutte le forme, funzioni, riti, personaggi e simboli nella primitiva religione è la distinzione tra sacro e profano.

Il sacro definisce il mondo della realtà, che è la base per tutte le forme significative e comportamenti nella società.

Il profano è l'opposto del sacro.

Anche se ha una modalità di esistenza e una quasi - realtà, la realtà non è basata su un modello divino, né servire come principio di ordinazione per le attività o significati.

Per esempio, il modo in cui un villaggio primitivo è stabilito nello spazio imita un divino modello e, quindi, partecipa in realtà sacra.

Lo spazio al di fuori del organizzato spazio del villaggio è considerato profano spazio, perché non è ordinato e pertanto non partecipa ai sensi impartita dal divino modello.

Questa caratteristica distinzione tra sacro e profano è presente a quasi ogni livello della società primitiva.

La tendenza a percepire la realtà in termini previsti dal sacro segna una differenza fondamentale tra primitivo e moderna società occidentali, in cui questa distinzione è stata distrutta.

L'apertura al mondo come una realtà sacra è probabilmente la più pervasiva e senso comune in tutte le forme di religione primitiva ed è presente in definizioni di tempo, spazio, comportamenti, e le attività.

Il sacro è in grado di servire come un principio di ordine, perché possiede il potere di ordinare.

La potenza del sacro è sia positivo che negativo.

È necessario avere il buon proposito per il sacro, ma deve essere affrontata e trattata in modo molto specifico.

Una sorta di rituale comportamento definisce la corretta modalità di contatto con il sacro.

Mancato di agire adeguatamente per quanto riguarda la sacra apre la porta alla esperienza negativa e gli effetti della sacra potestà.

Il termine specifico per questo potere negativo tra i Melanesians è tabù.

Questa parola è diventato un termine generale in lingue occidentali esprimere la gamma di significati impliciti di forza e gli effetti di un potere che è sia negativi e positivi e che attrae e repels.

Charles H lungo

Bibliografia:


Generale:


E Durkheim, Le forme elementari della vita religiosa (1915); M Eliade, sacro e profano (1959), e con una storia di religiosi Idee (1978); EE Evans - Pritchard, Teorie della primitiva Religione (1965); GC Frazer , The Golden Bough (1911 - 36); C Levi - Strauss, The Savage Mind (1962); L Levy - Bruhl, mentalità primitiva (1923); B Malinowski, Magic, della Scienza e della Religione e altri saggi (1948); RR Marett , La soglia di Religione (1914); J Skorupski, simbolo e Teoria: A Philosophical Studio delle Teorie di religione in antropologia sociale (1976); EB Tylor, Cultura primitiva (1891); AFC Wallace, Religione: Una visione antropologica (1966) .

Africa:
EE Evans - Pritchard, stregoneria, oracoli e magia tra gli Azande (1937) e Nuer Religione (1956); M Griaule, conversazioni con Ozotemmeli: An Introduction to Dogon religiosi Idee (1948); G Lienhardt, divinità e di esperienze: Il Culto della i Dinka (1961); J Middleton, Lugbara Religione (1987); BBC Ray, le religioni africane (1976); C Turnbull, La Foresta People (1962); V Turner, La Foresta dei simboli: aspetti dei Ndembu Ritual (1967).

Oceania:
F Barth, Rituale e conoscenze fra i Baktaman della Nuova Guinea (1975); G Bateson, navEn (1958); R / C Berndt, Djanggawul (1952); KO Burridge, Mambu: Un melanesiana Millennio (1960); M Eliade, Australian Religioni: An Introduction (1973); R Firth, Tikopia Rituale e di credo (1967); B Malinowski, Argonauti del Pacifico occidentale (1922) e Coral Gardens e il loro Magic: Suolo - coltivando Riti e agricolo in Trobriand Isole (1965) .

Americhe:


Un Hultkrantz, le religioni del indiani americani (1967) e di credo e di culto in America del Nord America Nativi (1981); C Levi - Strauss, Introduzione alla scienza della Mitologia (1969); BG Myerhoff, Peyote Hunt: Il Viaggio della Sacra la Huichol indiani (1976); GA Reichard, Navaho Religione: uno studio del Simbolismo (1963); G Reichel - Dolmatoff, amazzonica Cosmos: Il sessuale e religiosi Simbolismo dei Tukano indiani (1971).

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a