Vergine di nascita

INFORMAZIONI GENERALI

I conti della nascita di Gesù Cristo nel Vangelo secondo Matteo e Luca, in particolare le due storie Annunciazione (Mt 1:18-25; Luca 1,26-38), raccontano di un concepimento verginale di Maria per la potenza di lo Spirito Santo. convinzione che Gesù è stato quindi concepito senza un padre umano è stato più o meno universale nella chiesa cristiana dal 2d secolo ed è accettato dal romano cattolici, ortodossi, e la maggior parte delle chiese protestanti.

L'origine della tradizione, tuttavia, è un argomento controverso tra gli studiosi moderni.

Alcuni ritengono che sia storico, sulla base di informazioni forse da Maria o il marito Joseph, per altri si tratta di una interpretazione teologica sviluppato da fonti estranee (ellenistica tradizioni ebraiche circa la nascita di Isacco pagana o analogie).

Qualunque sia la sua origine, può essere riconosciuta come una affermazione cristologica che indica il origine divina del Cristo.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Reginald H. Fuller

Bibliografia:


Brown, RE, Il concepimento verginale e la risurrezione corporea di Gesù (1973) e la nascita del Messia: un commento l'infanzia Narratives in Matteo e Luca (1977); Campenhausen, H. von, La Vergine della nascita, la teologia del Chiesa antica (1964); Miguens, M., La Vergine nascita: una valutazione di Scriptural delle prove (1975).

Vergine di nascita di Gesù

Informazioni avanzate

Matt. 1:18, 22-25 e Luca 1:26-38 insegnare che la nascita di Gesù il risultato di un miracoloso concepimento.

Egli è stato concepito nel grembo della Vergine Maria per la potenza dello Spirito Santo senza seme maschile.

Questa è la dottrina della vergine di nascita, che deve essere distinta da altre dottrine riguardo a Maria come ad esempio perpetua verginità, la sua Immacolata Concezione, la sua assunzione, che sono respinti dalla maggior parte protestanti, e dal punto di vista in cui la frase "nascita vergine" è preso per indicare una sorta di divino coinvolgimento nella incarnazione senza affermare la verginità biologica di Gesù 'madre.

Punti di vista di quest'ultimo tipo sono abbastanza comune nella moderna teologia liberale, ma è un abuso di lingua a chiamarli affermazioni della vergine nascita, ma sono smentite della vergine nascita, anche se può essere effettivamente affermazioni di qualcos'altro.

Possibilità e Probabilità

Se uno rifiuta la possibilità di miracolo, in generale, come, ad esempio, Bultmann, allora si deve respingere la nascita vergine pure.

Ma un simile rifiuto generalizzato del miracolo è arbitraria e indifendibile su qualsiasi terreno, ed è in contrasto con la maggior parte dei presupposti fondamentali del pensiero cristiano.

La vergine di nascita non è altro che la miracolosa espiazione o la risurrezione o la rigenerazione dei peccatori.

Se il miracolo è rifiutato, quindi niente di importante al cristianesimo può essere mantenuta.

Se si accetta la possibilità generale di miracolo, si deve ancora chiedere circa la possibilità e la probabilità di nascita vergine in particolare.

Per un cristiano evangelico il fatto che questa dottrina è insegnata in Dio inerrant Word risolve tali domande.

Ma questo fatto non fa indagine storica superfluo.

Se infatti la Scrittura è inerrant, è coerente con tutti i storico scoperta.

Per illustrare questa coerenza non può che essere utile, non solo per convincere coloro che dubbio l'autorità della Scrittura, ma anche per confermare la fede di coloro che accettano.

Ma tale indagine deve essere eseguita su principi compatibili con la rivelazione cristiana, non (come con Bultmann), su principi antagonista ad esso fin dall'inizio.

NT conti

Su questa base, poi, dobbiamo esaminare la credibilità dei testimoni NT, Matteo e Luca.

Sia Vangeli sono spesso datata da 70-100 dC, ma, se concedere l'ipotesi che Gesù è stato in grado di predire la caduta di Gerusalemme (70 dC, e il motivo per cui sarebbe un cristiano negare questo?), Esistono ampie prove di datazione in questi Vangeli anni'60 o precedenti.

In ogni caso, i due conti sono generalmente pensato di essere indipendenti l'uno dall'altro e quindi di essere basato su una tradizione sia anteriore.

Confermando l'antichità di questa tradizione è la notevole "ebraico" carattere nascita di entrambi i conti: la teologia e la lingua di questi capitoli sembrano più caratteristica dei OT rispetto alla NT, come molti studiosi hanno notato.

Questo fatto rende molto improbabile l'ipotesi che la vergine di nascita è un theologoumenon, una storia inventata da chiesa primitiva a sostenere il suo dogma cristologico.

Vi è qui non si parla di Gesù 'preexistence.

Il suo titolo di "Figlio di Dio" è considerato essere futuro, come è la sua eredità del trono davidico (Luca 1:32, 35).

Nella nascita di Gesù racconti OT è il Messia, figlio di Davide, il compimento della profezia, quella che salverà il popolo di Dio attraverso miracoli, esaltando gli umili e fieri la frantumazione (Luca 1:46-55).

Gli scrittori non inferenza trarre dalla Vergine nascita di Gesù riguardanti 'divinità o ontologica figliolanza a Dio, ma si sono limitate a registrare l'evento come un fatto storico e (per Matteo) come compimento di ISA.

7:14.

Non molto si conosce l'autore di Matteo, ma non vi è motivo di molto attribuiscono il terzo Vangelo di Luca, il medico (Col 4,14), un compagno di Paolo (II Tim. 4:11; cfr. "Noi" At passaggi, come ad esempio 27:1 ss.) che ha scritto anche degli Atti degli Apostoli (cfr Lc 1:1-4; At 1,1-5).

Luca sostiene di aver fatto un attento studio dei dati storici (1,1-4), e che la richiesta è stata ripetutamente confermata in molti dettagli anche da studiosi moderni scettici come Harnack.

Sia la sua vocazione, storico e medico, avrebbe impedito lo gullibly di rispondere alle relazioni di una vergine di nascita.

Le due narrazioni nascita sono stati attaccati come incoerente e / o errata in diversi punti: le genealogie, il massacro dei bambini (Mt 2,16), il censimento nel corso del tempo di Quirino (Lc 2,1-2), ma plausibili spiegazioni di queste difficoltà sono state anche avanzate.

Gesù 'stirpe davidica (sottolineato in entrambi i conti), è stato anche sospettato, ma come sostiene Raymond Brown, la presenza di Maria e di Gesù' fratelli, specialmente James (Atti 1:14; 15:13-21; Gal. 1:19 ; 2,9), nella Chiesa antica, probabilmente avrebbe impedito lo sviluppo del leggendario materiale relativo Gesù 'origine.

Tutto in tutti, abbiamo buoni motivi, anche oltre le convinzioni nella loro ispirazione, di fiducia Luca e Matteo, anche nel caso in cui essi differiscono dalle sentenze della secolare storia antica e moderna.

Il resto della Scrittura

Molto è stato detto, concernente il "silenzio" della Scrittura circa la nascita vergine al di fuori dei passi citati.

Questo silenzio è reale, ma non deve essere spiegato da qualsiasi ignoranza o la negazione della vergine nascita di altri scrittori NT.

E 'significativo che anche i Vangeli di Matteo e di Luca sono "silenziosa" circa la nascita vergine attraverso cinquanta di loro combinato cinquanta-due capitoli.

Il silenzio del resto del NT può essere spiegato in sostanza, le stesse modalità, come si potrebbe spiegare il silenzio parziale di Matteo e Luca.

NT occupa principalmente a (1) Gesù 'predicazione, vita, morte, risurrezione (i Vangeli e in una certa misura le epistole); (2) la predicazione e il lavoro missionario nella Chiesa primitiva (At soprattutto); (3) in materia di insegnamento teologico e problemi pratici della chiesa (Atti, epistole); (4) garanzie del trionfo di Dio ai propri fini e visioni di fine volte (Rivelazione, NT altri libri).

La vergine di nascita non è stata parte di Gesù 'predicazione o quello della Chiesa primitiva.

Non si trattava di una questione controversa, come avrebbe potuto essere affrontata nel epistole (cristologia, in generale, non è stata una questione particolarmente controversa tra i cristiani, e anche se fosse stata, la nascita vergine molto probabilmente non è stato visto come uno strumento a sostegno cristologica dogma).

La funzione principale della nascita vergine nel NT, a mostrare il compimento della profezia e di descrivere gli eventi che circondano Gesù 'nascita, è opportuno solo per nascita narrative, e solo due narrazioni nascita sono stati conservati nel canone.

Dobbiamo inoltre supporre che la Chiesa primitiva mantenuto una certa riserva di discussione pubblica su questi temi per rispetto della privacy di Gesù 'famiglia, in particolare Maria.

C'è qualcosa nel NT che contraddice la nascita vergine account? Ci sono passaggi dove Gesù è descritto come il figlio di Giuseppe: Giovanni 1:45; 6:42; Luca 2:27, 33, 41, 43, 48; Matt.

13:55. Chiaramente, però, Luca e Matteo non aveva alcuna intenzione di negare la vergine nascita di Cristo, a meno che la nascita narrative sono successivamente aggiunte ai libri, e non vi è alcuna prova che lo dimostri.

Questi riferimenti chiaramente riferimento a Giuseppe come il padre legale di Gesù, senza fare riferimento alla questione della paternità biologica.

Lo stesso vale nel giovannea riferimenti, anche con il fatto che le parole in questione sono state pronunciate da coloro che non sono stati ben informato di Gesù e / o la sua famiglia.

(Il testo del Matt. 1:16, dicendo che Giuseppe begat Gesù, non è certamente originale.)

E 'interessante il fatto che la variante di Markan Matt.

13:55 (Marco 6,3) elimina il riferimento a Giuseppe e parla di Gesù come "figlio di Maria", un insolito modo di descrivere in parentela cultura ebraica.

Alcuni hanno pensato che questo indica una certa conoscenza della vergine la nascita di Marco, o addirittura alcuni di pubblico dominio di un'irregolarità in Gesù 'origine, anche se Mark non ha alcun nascita narrativa come tali.

Cf. Giovanni 8:41, dove Gesù 'avversari illegittimità suo suggerimento, un onere che apparentemente ha continuato a essere fatto in secondo secolo.

Marrone il commento che tale tassa non sarebbe stato fabbricato da cristiani, né avrebbe sono stati costruiti da non cristiani, probabilmente, a meno che Gesù 'origine erano note per essere in qualche modo insolito.

Quindi è possibile che questi riferimenti incidentali a Gesù 'nascita effettivamente confermare la nascita vergine, anche se questa prova non è di grande peso.

È Isa.

7:14 una previsione della nascita vergine? Matt.

1:22 afferma che la nascita vergine "compie" quel passaggio, ma molto controversia che ha circondato affermazione, svolta sul significato di Isaia il passaggio nel contesto, il suo LXX traduzione, e di Matteo uso di entrambi.

Gli argomenti sono troppo complicate per il trattamento completo qui.

EJ giovane ha montato uno dei pochi accademici recenti difese della posizione tradizionale.

Vorrei solo suggerire che per Matteo il concetto di "compimento" a volte assume dimensioni estetiche che vanno al di là della normale relazione tra "previsione" e "evento prevedibile" (cfr il suo uso di Zc. 9:9 in 21:1-4 ).

Per Matteo, il "compimento" può richiamare l'attenzione delle persone verso il profezia sorprendente, anche bizzarro modo che il profeta stesso potrebbe non hanno mai previsto.

"Corrisponde" per la profezia in imprevedibile, ma entusiasmante modi, come una variazione in musica corrisponde a un tema.

Può darsi che qualche elemento di questo si svolge in Matt.

1:23, anche se l'argomento giovane possano prevalere nel lungo periodo.

Postbiblical Attestato

La fede nella vergine di nascita è largamente attestata in letteratura a partire dal secondo secolo.

Ignazio la dottrina ha difeso fortemente contro la docetists, che ha dichiarato che solo Gesù "è apparso" sono diventati per l'uomo.

Alcuni hanno pensato che mostra Ignazio conoscenza con una tradizione indipendente dei Vangeli affermando la vergine di nascita.

La vergine di nascita è stato negato solo da Gnostico docetists e di ebioniti, che terrà a Gesù di essere un semplice profeta umano.

Il silenzio di alcuni Padri, come il silenzio della Scrittura, è stata citata come prova di una tradizione contraria a questa dottrina, ma non vi è alcuna prova evidente di tali cose, l'argomento e dal silenzio può essere facilmente contrastata come sopra.

Pagana, o ebraica background? Occasionalmente qualcuno suggerisce che la nascita vergine narrative sono basate non sui fatti ma su pagano o ebraico storie di soprannaturale nascite.

Tale ipotesi è più improbabile.

Non vi è alcun chiaro parallelo alla nozione di una vergine, della nascita, la letteratura pagana, solo delle nascite derivanti da rapporto tra un Dio e di una donna (di cui non vi è alcun suggerimento in Matteo e Luca), dando luogo a un essere mezzo-divina, la metà - umana (che è ben diverso dal cristologia biblica).

Inoltre, nessuno dei pagani storie individua l'evento in databile storia come il racconto biblico fa.

Né esiste un preciso parallelo nella letteratura ebraica.

Il più vicino paralleli sarebbe il soprannaturale nascite di Isacco, Sansone, e Samuel in OT, ma questi non sono stati vergine di nascite.

Isa. 7:14 non è stato considerato un passaggio messianica ebraica nella letteratura del tempo.

È più probabile che l'evento della nascita vergine di Matteo influenzato la comprensione di ISA.

7:14 oltre il contrario.

Importanza dottrinale

La coerenza di questa dottrina con le altre verità cristiana è importante per la sua utilità e, di fatto, alla sua credibilità.

Di Matteo e di Luca il capo importanza della manifestazione sembra essere il fatto che essa richiama alla mente (come un "segno", Isa. 7,14) il grande OT promesse di salvezza attraverso soprannaturalmente nato fornitori, mentre andando ben al di là di essi, che dimostra che Di Dio liberazione finale è arrivato.

Ma si può anche andare al di là delle preoccupazioni specifiche di Matteo e di Luca e di vedere che la vergine di nascita è pienamente coerente con l'intera gamma di dottrina biblica.

La vergine di nascita è importante perché di: (1) La dottrina della Scrittura.

Scrittura sbaglia se qui, quindi perché dovremmo fiducia sue affermazioni su altri eventi soprannaturali, come ad esempio la risurrezione?

(2) La divinità di Cristo.

Mentre non si può dire che Dio dogmatico potrebbe entrare nel mondo solo attraverso una vergine di nascita, sicuramente l'incarnazione è un evento soprannaturale se si tratta di nulla.

Per eliminare il soprannaturale di questo evento è inevitabilmente compromesso la dimensione divina di esso.

(3) L'umanità di Cristo.

Questa è stata la cosa importante da Ignazio e il secondo secolo padri.

Gesù è veramente nato; egli realmente è diventato uno di noi.

(4) La sinlessness di Cristo.

Se fosse nato da due genitori umani, è molto difficile concepire come egli avrebbe potuto essere esentati dal senso di colpa di Adamo e il peccato di diventare un nuovo capo per la razza umana.

E sembra solo un atto arbitrario di Dio che Gesù potrebbe essere nato senza una peccatrice natura.

Ma Gesù 'sinlessness come il nuovo capo della razza umana e come espiazione agnello di Dio è assolutamente vitale per la nostra salvezza (II Cor. 5:21; I Pt. 2:22-24; Eb. 4:15; 7: 26; Rom. 5:18-19).

(5) La natura della grazia.

La nascita di Cristo, in cui il potere di iniziativa e sono tutti di Dio, è un apt immagine del Dio della grazia salvifica, in generale, di cui è parte.

Ci insegna che la salvezza è di agire di Dio, non il nostro sforzo umano.

La nascita di Gesù è come la nostra nuova nascita, che è anche dallo Spirito Santo, è una nuova creazione (II Cor. 5,17).

È la fede nella nascita vergine "necessarie"? E 'possibile essere salvati senza credere; salvato le persone non sono perfetti persone.

Ma di respingere la vergine di nascita è di respingere la Parola di Dio, e la disobbedienza è sempre grave.

Inoltre, l'incredulità la vergine nel parto può portare a compromesso nelle altre zone di dottrina con la quale è di vitale collegato.

JM Frame


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


T. Boslooper, Madonna di nascita; RE Brown, La nascita del Messia e il concepimento verginale e la risurrezione corporale di Gesù; FF Bruce, sono i NT Documenti affidabile?

H. von Campenhausen, La Vergine della nascita, la teologia della Chiesa antica; RG Gromacki, La Vergine nascita: Dottrina della Divinità; GC Machen, La Vergine nascita di Cristo, J. Murray, raccolti Scritti, II, 134-35; O .

Piper, "La Vergine nascita: il significato del Vangelo di conto", Int 18:131 ss.; BB Warfield, "soprannaturale nascita di Gesù," in biblica e studi teologici; EJ giovane, Commento a Isaia.

Vergine nascita di Cristo

Informazioni cattolica

Il dogma che insegna che la Santa Madre di Gesù Cristo è stata una vergine, prima, durante e dopo il concepimento e la nascita del suo divin Figlio.

I. La nascita vergine nella teologia cattolica

Credo e consigli

La verginità di Maria Santissima il nostro è stato definito sotto anatema nel terzo canone del Concilio Lateranense che si tiene nel tempo di Papa Martino I, AD 649.

Simbolo niceno-costantinopolitano, come recita nella Messa, esprime la fede in Cristo "incarnato di Spirito Santo dalla Vergine Maria"; Apostoli 'Simbolo professa che Gesù Cristo "è stato concepito di Spirito Santo, nato dalla Vergine Maria" ; La vecchia forma dello stesso credo utilizza l'espressione: "data di nascita dello Spirito Santo e della Vergine Maria".

Queste professioni mostra:

Che il corpo di Gesù Cristo non è stato fatto scendere dal cielo, né dalla terra, come è stato quello di Adamo, ma che la sua questione è stato fornito da Maria; che Maria ha cooperato nella formazione del corpo di Cristo, come ogni altra madre collabora nella formazione del corpo di suo figlio, perché altrimenti Cristo non si poteva dire di essere nato da Maria come Eva non si può dire di essere nato da Adamo;

che il germe in cui lo sviluppo e la crescita in Gesù Bambino, Maria ha cooperato, non è stato fecundated di ogni azione umana, ma il potere divino attribuito al Spirito Santo;

che l'influenza soprannaturale dello Spirito Santo per esteso la nascita di Gesù Cristo, non solo preservare l'integrità di Maria, ma anche provocando la nascita di Cristo o esterno generazione in modo da riflettere la sua nascita eterna dal Padre in questo, che "la Luce da Luce" ha proceduto da suo grembo della madre come una luce sul mondo; che la "potenza dell'Altissimo" passare attraverso le barriere di natura senza ferire; che "il corpo del Verbo", costituito di Spirito Santo penetrato un altro organismo, dopo le modalità di bevande alcoliche.

Padri

La perpetua verginità della nostra Beata Signora è stato insegnato e ha proposto alla nostra convinzione non solo di consigli e le credenze, ma anche dai primi Padri.

Le parole del profeta Isaias (VII, 14) sono intesa in questo senso da

S. Ireneo (III, 21; vedi Eusebio, HE, V, VIII), Origene (Adv. CELS., I, 35), Tertulliano (Adv. Marcion., III, 13; Adv. Judæos, IX), S. Giustino (Dial. con. Tryph., 84), S. Giovanni Crisostomo (Hom. v in Mt., N. 3; in ISA., VII, n. 5); San Epifanio (Hær., XXVIII, n. 7), Eusebio (Demonstrat. ev., VIII, i), Rufino (Lib. nella., 43), S. Basilio (in ISA., VII, 14; Hom. A S. generato. Christi, n. 4, se San Basilio essere l'autore di questi due passaggi), San Girolamo e Theodoretus (in ISA., VII, 14), S. Isidoro (Adv. Judæos, I, x, n. 3), St Ildefonsus (De perpetua virginit. s. Mariæ, iii).

San Girolamo dedica tutta la sua Helvidius trattato contro la perpetua verginità di Nostra Signora Santissima (cfr. in particolare nn. 4, 13, 18).

Al contrario dottrina è chiamato:

"follia e blasfemia" di Gennadius (De Dogm. Eccl., LXIX), "follia" di Origene (in Luc., h, vii), "sacrilegio" di S. Ambrogio (De instit. virg., V, xxxv) , "Impiety e smacking di ateismo" di Filostorgio (VI, 2), "perfidia" di San Beda (Hom. v, e xxii), "piena di blasphemies" con l'autore di Prædestin.

(i, 84), "perfidia dei Giudei" di Papa Siricio (Ep. IX, 3), "eresia" di S. Agostino (De Hær. h., LVI).

S. Epifanio probabilmente tutti gli altri eccelle nel suo invettive contro gli avversari della Madonna della verginità (Hær., LXVI, 1, 11, 23).

Sacra Scrittura

Non vi può essere alcun dubbio circa la dottrina della Chiesa e come l'esistenza di un inizio di tradizione cristiana il mantenimento della perpetua verginità della nostra Beata Signora e, di conseguenza, la vergine di nascita di Gesù Cristo.

Il mistero del concepimento verginale è inoltre insegnato dal terzo Vangelo e confermato dal primo.

Secondo san Luca (1:34-35) ", ha detto a Maria l'angelo: Come avverrà questo fatto, perché so non l'uomo? E l'angelo rispondere, le disse: lo Spirito Santo scenderà su di te, e il potere del più forte è ombra di te. e quindi anche il Santo che è nato da te sarà chiamato Figlio di Dio. "

Il rapporto dell'uomo è esclusa nella concezione del nostro Beato Signore.

Secondo san Matteo, San Giuseppe, quando perplessi di gravidanza di Maria, è raccontata da l'angelo: "Non temere di prendere scendere su di te Maria, tua sposa, perché quel che è generato in lei, è dello Spirito Santo" ( 1,20).

II. Fonti di questa dottrina

Cui ha fatto il Evangelisti trarre le loro informazioni?

Per quanto ne sappiamo, solo due esseri creati sono stati testimoni della Annunciazione, l'angelo e la Beata Vergine.

Più tardi l'angelo informato in materia di San Giuseppe il mistero.

Non sappiamo se Elisabetta, anche se "pieni di Spirito Santo", imparato la piena verità soprannaturalmente, ma possiamo supporre che Maria confidava il segreto sia per la sua amica e il suo coniuge, completando così la parziale rivelazione ricevuta da entrambi.

Tra questi dati e la storia degli Evangelisti vi è un divario che non può essere riempito da qualsiasi indizio esprimere arredate da una delle Scritture e della tradizione.

Se confrontiamo il racconto del primo evangelista a quella del terzo, troviamo che san Matteo, può avere le sue informazioni tratte dalla conoscenza di S. Giuseppe indipendente di tutte le informazioni di Maria.

Il primo si limita a Vangelo (1,18): "Quando, come sua madre Maria era sposato a Giuseppe, prima che essi si sono riuniti, è stata trovata con bambino, dello Spirito Santo".

San Giuseppe potrebbe fornire tali fatti o da conoscenze personali o dalle parole del l'angelo: "Ciò che è generato in lei, è dello Spirito Santo".

Il racconto di San Luca, d'altra parte, deve in ultima analisi, di risalire alla testimonianza della Nostra Beata Signora, se non siamo disposti ad ammettere inutilmente un altro indipendente rivelazione.

L'evangelista stesso punti a Maria come la fonte del suo conto della infanzia di Gesù, quando dice che Maria serbava tutte queste parole nel suo cuore (2:19, 51).

Zahn [1] non esita a dire che Maria è ricordato di queste espressioni come il portatore delle tradizioni in Luca 1 e 2.

A. Come San Luca ha fatto derivare dal suo conto la Beata Vergine?

E 'stato supposto da alcuni che egli ha ricevuto la sua informazione da Maria stessa.

Nel Medio Evo è a volte chiamato il "cappellano" di Maria [2]; J. Nirsch [3] invita St Luke the Evangelist della Madre di Dio, credendo che ha scritto la storia della sua infanzia da bocca e cuore.

Inoltre, vi è la testimonianza di implicita l'evangelista, che ci assicura due volte che Maria aveva serbava tutte queste parole nel suo cuore.

Ma questo non richiede una immediata comunicazione orale della storia della prima infanzia da parte di Maria, ma solo dimostra che Maria è la fonte ultima del conto.

Se San Luca di aver ricevuto la storia degli inizi della Beata Vergine a titolo di comunicazione orale, la sua presentazione nel terzo Vangelo, naturalmente, dimostri la forma e lo stile del suo autore greco.

In punto di fatto la storia della prima infanzia come si trova nel terzo Vangelo (1:5 a 2:52) tradisce nel suo contenuto, il suo linguaggio e uno stile ebraico-cristiano fonte.

L'intero passaggio si legge come un capitolo del primo libro della Machabees; ebraica doganali, e le leggi e peculiarità sono introdotte senza ulteriori spiegazioni, il "Magnificat", il "Benedictus" e il "Nunc dimittis" sono pieni di idee nazionale ebraico .

Per quanto riguarda lo stile e il linguaggio della storia della prima infanzia, entrambi sono così accuratamente semitico che il passaggio deve essere retranslated ebraico o in aramaico, al fine di essere adeguatamente.

Dobbiamo concludere, quindi, che San Luca immediata fonte per la storia della prima infanzia non è stata una prova orale, ma scritta.

B. E 'probabile che difficilmente Maria stessa ha scritto la storia della prima infanzia, come è stato supposto di A. Plummer [4]; è più credibile che l'evangelista utilizzato un ricordo scritto da un ebreo-cristiani, eventualmente, di un sacerdote ebreo convertito (cfr At 6,7), forse anche un membro o un amico di famiglia di Zachary [5].

Ma, qualunque sia la fonte immediata di San Luca, l'evangelista sa che egli ha "raggiunto diligentemente a tutte le cose fin dall'inizio", secondo la testimonianza di coloro "che fin dall'inizio sono stati testimoni oculari e ministri della parola" (Lc 1,2).

Per quanto riguarda la lingua originale di San Luca, fonte, può concordare con il giudizio di Lagarde [6] che i primi due capitoli di San Luca presentare una ebraico piuttosto che un greco o di un aramaico colorazione.

Scrittori non sono stati che vogliono che hanno cercato di dimostrare di San Luca scritta della fonte di approvvigionamento per i suoi primi due capitoli è stato composto in ebraico [7].

Ma queste prove non sono convincente; St Luke's Hebraisms possono avere la loro origine in un aramaico fonte, o anche in un originale greco composto nella lingua dei Settanta.

Ancora, considerando il fatto che l'aramaico era la lingua comunemente parlata in Palestina a quel tempo, si deve concludere che la Nostra Signora del Santissimo segreto è stato originariamente scritto in aramaico, anche se deve essere stato tradotto in greco prima di San Luca è utilizzata [8].

Come il greco di Luca 2:41-52 idiomatiche è più quella lingua di Luca 1:4-2:40, si è dedotto che l'evangelista scritta della fonte raggiunto solo a 2:40, ma come in 2:51, espressioni sono ripetute che si verificano in 2:19, può essere tranquillamente dedurre che entrambi i passaggi sono stati presi dalla stessa fonte.

L'evangelista rifusione la fonte della storia della prima infanzia la sua integrazione nel suo Vangelo, per l'uso di parole ed espressioni in Luca 1 e 2 concorda con la lingua nei seguenti capitoli [9].

Harnack [10] e Dalman [11] suggeriscono che San Luca può essere l'autore originale dei suoi primi due capitoli, che adotta la lingua e lo stile dei Settanta, ma Vogel [12] e Zahn [13] sostengono che una tale letteraria feat sarebbe impossibile per una lingua greca scrittore.

Ciò che è stato detto spiega il motivo per cui è assolutamente impossibile ricostruire St Luke's sorgente originale; il tentativo di Resch [14] di ricostruire l'originale del Vangelo l'infanzia o la fonte dei primi due capitoli del primo e del terzo Vangelo e la base del prologo del quarto, è un fallimento, nonostante la sua ingegnosità.

Conrady [15] creduto di aver trovato la fonte comune della storia della canonica l'infanzia nel cosiddetto "Protevangelium Jacobi", che, secondo lui, è stato scritto in ebraico da un egiziano Ebreo circa AD 120, ed è stato presto dopo aver tradotto in greco, che dovrebbe essere tenuto presente, tuttavia, che il testo greco non è una traduzione, ma l'originale, e una semplice compilazione della Vangeli canonici.

Tutti si può dire quindi, in materia di San Luca, fonte per la sua storia della infanzia di Gesù è ridotto a poco le informazioni che deve essere stato un greco di traduzione di un documento basato aramaico, in ultima istanza, a testimonianza della Nostra Beata Signora.

III. La Vergine nascita in teologia moderna

Teologia moderna rispetto del principio di sviluppo storico, e negando la possibilità di qualsiasi intervento miracoloso nel corso della storia, non può ammettere la costante attualità storica della nascita vergine.

Secondo punto di vista moderno, Gesù era veramente il figlio di Giuseppe e di Maria e si è dotato di uno ammirando i posteri con l'alone di divinità; la storia della sua nascita è stata vergine in linea con i miti riguardanti la straordinaria nascite degli eroi di altre nazioni [ 16], il testo originale dei Vangeli sapeva nulla della vergine nascita [17].

Senza insistere sulla arbitrarietà delle ipotesi filosofiche implicite nella posizione di teologia moderna, si è brevemente in rassegna il suo atteggiamento critico verso il testo dei Vangeli e dei suoi tentativi di conto per i primi tradizione cristiana riguardante la vergine nascita di Cristo.

A. L'integrità del testo evangelico

Wellhausen [18] ha sostenuto che il testo originale del terzo Vangelo è iniziata con il nostro presente terzo capitolo, i primi due capitoli di essere un secondo aggiunta.

Harnack, ma sembra aver previsto prima di questa teoria è stato proposto di Wellhausen, per mostrò che i due capitoli in questione apparteneva l'autore del terzo Vangelo e degli Atti [19].

Holtzmann [20] ritiene Luca 1:34-35 come oltre un secondo; Hillmann [21] ritiene che le parole hos enouizeto di Luca 3:23 dovrebbero essere considerati nella stessa luce.

Weinel [22] ritiene che l'eliminazione delle parole epei andra o ginosko da Luca 1:34 lascia il terzo Vangelo senza una prova convincente per la vergine di nascita; Harnack non solo d'accordo con la omissioni di Holtzmann e Hillmann, ma elimina anche la parola Parthenos da Luca 1:27 [23].

Altri amici della teologia moderna sono piuttosto scettici per quanto riguarda la solidità di questi testo critico teorie; Hilgenfield [24], Clemente [25], e Gunkel [26] respingere gli argomenti della Harnack senza riserve.

Bardenhewer [27] pesa loro singolarmente e trova che vogliono loro.

Alla luce degli argomenti per la genuinità delle parti del terzo Vangelo respinti dalla summenzionate critici, è difficile capire come possono essere omessi senza pregiudizi di qualsiasi studente del testo sacro.

Si trovano in tutti i manoscritti, traduzioni, e paleocristiana citazioni, in tutte le edizioni a stampa - in breve, in tutti i documenti considerati dalla critica come testimoni affidabili per la genuinità di un testo.

Inoltre, nel resoconto di San Luca, ogni versetto è come un anello di una catena, in modo che nessun versetto può essere rimosso come un interpolazione senza distruggere il tutto.

Inoltre, versetti 34 e 35 sono in Lucan storia ciò che la chiave è in un arco, quello che è un diamante nella sua impostazione, il testo del Vangelo senza questi due versi simile a uno arco incompiuta, un ambiente privo di pietre preziose sua [28 ].

Infine, il conto di Luca ci ha lasciato dalla critica non è in linea con il resto del evangelista della narrazione.

Secondo i critici, versetti 26-33 e 36-38 riguardano la promessa della nascita del Messias, figlio di Giuseppe e di Maria, così come i versetti immediatamente precedenti riguardano la promessa della nascita del precursore, il figlio di Zaccaria ed Elisabetta.

Ma c'è una grande differenza: il precursore La storia è piena di miracoli - come Zachary's improvvisa dumbness, John's wonderful concepimento - mentre il conto del concepimento di Cristo offre nulla di straordinario, in un caso l'angelo viene inviato al bambino, il padre, Zaccaria, mentre negli altri l'angelo appare a Maria; in un caso di Elisabetta avrebbe concepito "dopo quei giorni", mentre non vi è nulla aggiunto circa il concepimento di Maria [29].

Il tradizionale testo completo del Vangelo spiega queste differenze, ma il testo critico mutilate lasciando loro inspiegabile.

Gli amici della teologia moderna in prima creduto che possedeva una solida base per negare la nascita vergine nel Codex Sinaiticus Siro scoperto dalla signora Lewis e Mrs Gibson nel 1892, ha esaminato in modo più accurato nel 1893, pubblicato nel 1894, e completato nel 1896 .

Secondo questo codice, in Matteo 1:16 si legge: "Giuseppe al quale è stato sposato Maria, la Vergine, begot Gesù che è chiamato Cristo."

Ancora, il siriaco traduttore non può aver ignorato la vergine di nascita.

Perché non lasciare che l'espressione "vergine" nel contesto immediato?

Come egli ha fatto capire versetti 18, 20, e 25, se non sapeva nulla della vergine nascita?

Quindi, o il siriaco testo è stato leggermente modificato da un trascrittore (una sola lettera doveva essere cambiato) o il traduttore capito la parola di begot convenzionale, non carnale, la paternità, un significato che ha in versetti 8 e 12.

B. non storica Fonte della Vergine nascita

Gli oppositori dello storico attualità della vergine assegno di nascita che o gli Evangelisti o la interpolators dei Vangeli loro materiale preso in prestito da una prima tradizione cristiana, ma cercherà di dimostrare che questa tradizione non ha alcun solido fondamento storico.

Circa 153 dC S. Giustino (Apol., I, xxi) disse ai suoi lettori che pagano la vergine nascita di Gesù Cristo non dovrebbe sembrare incredibile a loro, dal momento che molti dei più apprezzati scrittori pagana ha parlato di un numero di figli di Zeus.

Circa 178 dC il filosofo platonico Celso in ridicolo la vergine nascita di Cristo, confrontandolo con i miti greci di Danae, Melanippe, e Antiope; Origene (c. CELS. I, XXXVII) ha risposto che Celso ha scritto più simile a un Buffone di un filosofo.

Ma ancora una volta i teologi moderni derivare la vergine nascita di Nostro Signore unhistorical da fonti, anche se le loro teorie non sono d'accordo.

La teoria origine pagana

Una prima categoria di scrittori ricorrere alla mitologia pagana, in modo da tener conto dei primi tradizione cristiana riguardante la vergine di nascita di Gesù.

Usener [30] sostiene che i primi cristiani devono Gentile hanno attribuito a Cristo ciò che pagano i loro antenati avevano attribuito ai loro eroi pagani; quindi la figliolanza divina di Cristo, è un prodotto del pensiero religioso di Gentile cristiani.

Hillmann [31] e Holtzmann [32] sostanzialmente d'accordo con la teoria di Usener.

Conrady [33] trovato nella Vergine Maria, un cristiano imitazione della dea egizia Iside, la madre di Horus, ma Holtzmann [34] dichiara che non può seguire questa "ardita costruzione senza un sentimento di paura e di vertigini", e Usener [35 ] Teme che il suo amico Conrady muove su una collina traccia.

Soltau [36] cerca di trasferire l'origine soprannaturale di Augusto a Gesù, ma Lobstein [37] Soltau teme che il tentativo maggio gettare discredito sulla scienza stessa, e Kreyher [38] respinge la teoria più a lungo.

In generale, la derivazione di vergine la nascita di mitologia pagana, per il tramite di Gentile cristiani implica più inspiegabile difficoltà:

Perché dovrei cristiana recentemente convertito dal paganesimo tornare al suo pagana superstizioni nella sua concezione della dottrina cristiana?

Come potrebbe il prodotto del pensiero pagano trovare la sua strada tra ebrei cristiani senza lasciare il più come una traccia di opposizione da parte degli ebrei cristiani?

Come potrebbe questo importazione in ebraico cristianesimo essere effettuata in una età in tempo per produrre l'ebraico cristiana fonti, da cui sia gli Evangelisti o la interpolators dei Vangeli loro derivati materiale?

Perché non i parenti di Cristo, i genitori di protesta contro il nuovo punto di vista sugli Cristo origine?

Inoltre, l'argomento molto su cui poggia l'importazione di nascita vergine da miti pagani nel cristianesimo è fallace, per non dire altro.

I suoi principali premessa si presume che simili fenomeni non solo può, ma deve scaturire da cause analoghe; la sua premessa minore sostiene che Cristo vergine di nascita e la mitica divina sonships del mondo pagano sono simili fenomeni, una falsa contesa sul volto di esso.

La Teoria di origine ebraica (Isaia 7,14)

Una seconda categoria di scrittori derivare la tradizione cristiana precoce della vergine nascita da influenza ebraico-cristiani.

Harnack [39] è del parere che la vergine di nascita origine da Isaia 7:14; Lobstein [40] aggiunge la "poetica tradizioni che circondano la culla di Isacco, Sansone, e Samuel" come fonte di un altro la fede nella vergine di nascita.

Teologia moderna non concede che Isaia 7:14, contiene una vera e propria profezia soddisfatte nella Vergine nascita di Cristo, deve mantenere, quindi, che san Matteo frainteso il passaggio quando ha detto: "Ora tutto questo è stato fatto che potrebbe essere soddisfatte che il Signore ha parlato di profeta, dicendo; Ecco una vergine, devono essere presentate con il bambino, e portare via un figlio ", ecc (1,22-23).

Come si Harnack e Lobstein spiegare una tale incomprensione da parte dei Evangelista?

Non vi è alcuna indicazione che l'ebraico contemporanei di S. Matteo, compreso il profeta le parole in questo senso.

Hillmann [41] dimostra che la fede nella vergine di nascita non è contenuta nel Vecchio Testamento e, pertanto, non può essere stata presa da esso.

Dalman [42] sostiene che il popolo ebraico non ha previsto un padre la nascita di Messias, e che non esiste traccia di una simile interpretazione ebraica di Isaia 7:14.

Quelli che derivano la nascita vergine da Isaia 7:14, che deve mantenere uno accidentale errore di interpretazione delle Profeta di Evangelista sostituito verità storica tra i primi cristiani, nonostante la migliore conoscenza e la testimonianza dei discepoli e Kindred di Gesù.

Zahn [43] chiede una tale supposizione "del tutto fantastico"; Usener [44] pronunciare il tentativo di rendere Isaia 7:14 l'origine della vergine di nascita, invece del suo sigillo, una inversione dell'ordine naturale.

Anche se l'esegesi cattolica si sforza di trovare nel Vecchio Testamento profetico indicazioni della vergine nascita, ancora concede che il cristiani ebrei arrivati in senso pieno di Isaia 7:14, solo attraverso la sua realizzazione [45].

La teoria Syncretic

Vi è una terza teoria che si sforza di conto per la diffusione della dottrina della vergine nascita tra i primi cristiani ebrei.

Gunkel [46] sovvenzioni che l'idea di nascita vergine è un idea pagana, del tutto estraneo alla concezione ebraica di Dio, ma ha anche sovvenzioni che questa idea non avrebbe potuto trovare la sua strada in ebraico primi cristianesimo attraverso pagana influenza.

Di conseguenza, egli ritiene che l'idea ha trovato la sua strada tra gli ebrei in fase di pre-cristiana, in modo che il giudaismo che scaturisce direttamente nei primi cristianesimo ha avuto subito una certa quantità di sincretismo.

Hilgenfeld [47] cerca di trarre il cristiano insegnamento della vergine di nascita né dalla musica classica dal paganesimo, né giudaismo puro, ma dalla esseno ammortamento del matrimonio.

Le teorie di entrambi i Gunkel e Hilgenfeld sono basati su combinazioni arioso piuttosto che evidenze storiche.

Né scrittore produce qualsiasi prova storica per la sua affermazioni.

Gunkel, di fatto, del resto richiama l'attenzione Parsee idee, la leggenda di Buddha, e di latino e greco favole.

Ma i romani e greci non hanno esercitato una tale notevole influenza sulla pre-cristiano giudaismo, e che la leggenda Buddha raggiunto per quanto riguarda la Palestina non può essere seriamente gestito da Gunkel [48].

Anche Harnack [49] riguarda la teoria che l'idea di nascita vergine penetrata tra gli ebrei attraverso Parsee influenza, come un presupposto unprovable.

Pubblicazione di informazioni scritte da AJ Maas.

Trascritto da Douglas J. Potter.

Dedicato al Cuore Immacolato della Beata Vergine Maria della Enciclopedia Cattolica, Volume XV.

Pubblicato 1912.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 ottobre 1912.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia

[1] "Einleitung in das Neue Testamento", 2a ed., II, 406, Lipsia, 1900 [2] cf.

Du Cange, "Gloss. Med. Et inf. Latinitatis", sv "Capellani"; ed.

L. Favre [3] "Das Grab der heiligen Jungfrau Maria", 51, Mainz, 1896 [4] "A Critical esegetica e Commento al Vangelo di San Luca" in "La Critica Internazionale di commento", Edimburgo, 1896, p .

7 [5] Cf.

Blass, "Evangelium secundum Lucam", XXIII, Lipsia, 1897 [6] "Mitteilungen", III, 345, Göttingen, 1889 [7] cf.

Gunkel, "Zum religioni-geschichtl. Comprensione del nuovo Testamento", pp.

67 metri quadrati, Göttingen, 1903 [8] Cfr.

Bardenhewer, "Maria Verkündigung" in "Biblische Studien", x, v, pp.

32 metri quadrati, Freiburg, 1905 [9] Cfr.

Feine, "Eine vorkanonische Ueberlieferung des Lukas in Evangelium und Apostelgeschichte", Gotha, 1891, pag

19; Zimmermann, "theologiae. Stud. Und Krit.", 1903, 250 ss.

[10] Sitzungsber.

der Berliner Akad., 1900, pp.

547 ss.

[11] "Die Worte Jesu", I, 31 mq, Lipsia, 1898 [12] "Zur Caratteristiche des Lukas nach Sprache und Stil", Lipsia, 1897, pag

33 [13] Einleitung, 2a ed., II, 406 [14] "Das Kindheitesevangelium nach Lukas und Matthäus" in "Texte und Untersuchungen zur Gesch. Der altchristl. Literatur", x, v, 319, Lipsia, 1897 [15] "Die Quelle der kanonischen Kindheitsgeschichte Gesù", Göttingen, 1900 [16] Gunkel, "Zum religionsgesch. Verst. Des NT", p, 65, Göttingen, 1903 [17] Usener, "Kindheit und Geburt Christi" in "Zeitschrift für die neutest. Wissenschaft ", IV, 1903, 8 [18]" Das Evangelium Lukä ", Berlino, 1904 [19] Sitzungsberichte der KGL.

Preuss.

Akad. der Wissenschaften zu Berlin, 1900, 547 [20] "Handkommentar züm nuova politica Testamento", I, 31 mq, Freiburg, 1889 [21] "Die Kindheitsgeschichte Jesu nach Lukas kritisch untersucht" in "Jahrb. per protesta. theologiae." XVII, 225 ss., 1891 [22] "Die Auslegung des apostolischen Bekenntnisses F. von und die Kattenbusch Neut. Forschung" in "Zeitschrift für dnt Wissensch.", II, 37 ss., 1901; cfr.

Kattenbusch, "Das Apostolische Simbolo", II, 621, Lipsia, 1897-1900 [23] Zeitschrift für dnt Wissensch., 53 ss., 1901 [24] "Die Geburt Jesu aus der Jungfrau in dem Lukasevangelium" in "Zeitschr. Für wissenschaftl. Theologie ", XLIV, 313 ss., 1901 [25] theologiae.

Literaturzeitung, 1902, 299 [26] op.

cit, pag.

68 [27] "Maria Verkündigung", pp.

8-12, Friburgo, 1905 [28] Cfr.

Feine, "Eine vorkanonische Ueberlieferung", 39, Gotha, 1891 [29] Bardenhewer, op.

cit., 13 ss.; Gunkel, op.

cit., 68 [30] "Religionsgeschichtl. Untersuchungen", I, 69 ss., Bonn, 1899; "Kindheit und Geburt Christi" in "Zeitschrift für dnt Wissensch.", IV, 1903, 15 ss.

[31] Jahrb.

F.

protesta.

Theol., XVII, 1891, 231 ss.

[32] "Lehrb. Dnt theologiae.", I, 413 ss., Freiburg, 1897 [33] "Die Quelle der kanonisch. Kindheitsgesch. Gesù", Göttingen, 1900, 278 ss.

[34] theologiae.

Literaturzeit., 1901, pag

136 [35] Zeitschr.

fdnt Wissensch., 1903, pag

8 [36] "Die Geburtsgeschichte Jesu Christi", Lipsia, 1902, pag

24 [37] theologiae.

Literaturzeitung, 1902, pag

523 [38] "Die jungfräuliche Geburt des Herrn", Gutersloh, 1904 [39] "Lehrb. D. Dogmengesch.", 3a ed., I, 95 mq, Friburgo, 1894 [40] "Die apprendistato von der Geburt übernatürlichen Christi ", 2a ed., 28-31, Freiburg, 1896 [41]" Jahrb. F. protesta. Theologiae. ", 1891, XVII, 233 ss., 1891 [42] Die Worte Jesu, I, Lipsia, 1898, 226 [43] "Das Evangelium des Matthäus ausgelegt", 2a ed., Leipziig, 1905, pp.

83 sq [44] "Religionsgesch. Untersuch.", I, Bonn, 1889, 75 [45] Bardenhewer op.

cit., 23; cfr.

Flunk, Zeitschrift f.

kathol. Theol. ", XXVIII, 1904, 663 [46] op. Cit., 65 ss. [47]" Zeitschr.

F.

wissensch. Theol. ", 1900, XLIII, 271, 1901, XLIV, 235 [48] Cfr. Oldenberg," theologiae.

Literaturzeit. ", 1905, 65 sq [49]" Dogmengesch. ", 3a ed., Friburgo, 1894, 96

Oltre ai lavori citati nel corso di questo articolo, possiamo richiamare l'attenzione sul dogmatica trattati sul soprannaturale di origine l'umanità di Cristo attraverso lo Spirito Santo da Maria Vergine in particolare: Wilhelm e Scannell, Manuale di teologia cattolica, II (Londra e New York, 1898), 105 ss.; 208 ss.; Hunter, Elementi di Teologia Dogmatica, II (New York, 1896), 567 ss.; anche per i principali commenti a Matt., I, II; Luca, i , II.

Tra protestanti scritti possiamo menzionare il tr.

di LOBSTEIN, La Vergine nascita di Cristo (Londra, 1903); Briggs, la critica e il dogma della Vergine nascita in North Am.

Rev (giugno, 1906); ALLEN in Interprete (Febr., 1905), 115 ss.; (Ottobre, 1905), 52 ss.; Carr in Espositori Times, XVIII, 522, 1907; USENER, sv Natività a Encyclo .

Bibl., III, 3852; CHEYNE, Problemi Bibbia (1905), 89 ss.; Carpenter, Bibbia nel XIX secolo (1903), 491 ss.; Randolph, La Vergine nascita di Nostro Signore (1903).


Inoltre, si veda:


Mariologia


Vergine Maria


Assunzione


Immacolata Concezione

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a