Libro di Ester

INFORMAZIONI GENERALI

Esther è un libro nel Vecchio Testamento della Bibbia.

Si racconta la liberazione degli ebrei dalla persecuzione in Persia, una liberazione operata dal tempo di due azioni ebraica membri del giudice straniero: Regina Esther e la cugina e promuovere padre, Mordecai.

Racconti popolari dal persiano volte su un recalcitranti nativo regina, un Jewess che divenne regina di una nazione straniera, e mortali rivalità tra i cortigiani sono stati lavorato sul conto.

Il libro è stato destinato a rafforzare gli ebrei durante la persecuzione sotto il Maccabean guerre e, in particolare, di autorizzare in Palestina celebrazione della festa di Purim, altrimenti sconosciuto nel Vecchio Testamento.

Gli ebrei della diaspora maggio precedenti hanno osservato questo festival di liberazione da stranieri persecutori.

Anti - temperare semitico, l'assassinio di molte genti, e apparentemente la conversione forzata degli altri descritti nel libro indicano che esso è stato scritto durante il regno di Giovanni Hyrcanus, il re ebraico Asmonei (c.135 - 105 aC; vedere Maccabei) .

L'assenza del nome di Dio, che ha portato alla motivati religiosamente le aggiunte di 107 versi la versione greca del libro (che forma un'entità separata libro nel Apocrypha), possono essere il risultato di saggezza influenza o di una tendenza secularizing in circoli Asmonei che ha introdotto la festa di Purim alla Palestina.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Norman K Gottwald

Libro di Ester

Breve Outline

  1. Esther diventa regina (1-2:17)

  2. Pericolo ebraico (2:18-3:15)

  3. Ebrei salvati (4-10 anni)

Il Apocrypha include diverse inserzioni in questo libro.


Es'ther

Informazioni avanzate

Esther è stata la regina delle Ahasuerus, e eroina del libro che porta il suo nome.

Era una Jewess nome Hadas'sah (il mirto), ma quando entrò nel reale harem ha ricevuto il nome di lei che ormai è diventata nota (Esther 2: 7).

Si tratta di una siro-arabo modifica della parola persiana satarah, il che significa una stella.

Era la figlia di Abihail, un Benjamite.

La sua famiglia non si avvalevano della concesso il permesso di Cyrus a esuli per tornare a Gerusalemme, e ha soggiornato con la cugina Mordecai, che terrà alcune ufficio in casa del re persiano a "Shushan nel palazzo."

Ahasuerus aver divorziato Vashti, Esther ha scelto di essere sua moglie.

Subito dopo, egli ha dato la Agagite Hâmân, il suo primo ministro, il potere e l'autorità di uccidere e tutti i estirpare gli ebrei in tutta l'impero persiano.

Dalla interposizione di Esther questa terribile catastrofe è stata evitata.

Hâmân è stato impiccato sulla forca che aveva destinato per Mordecai (Esther 7) e gli ebrei istituito una festa annuale, la festa di Purim (qv), in memoria del loro meravigliosa liberazione.

Questo ha avuto luogo circa cinquanta-due anni dopo il ritorno, l'anno delle grandi battaglie di Plataea e Micale (479 aC).

Esther appare nella Bibbia come "donna di profonda pietà, di fede, di coraggio, patriottismo, e cautela, combinato con risoluzione, un doveroso figlia ha adottato a suo padre, docile e obbediente ai suoi consigli, e ansiosi di condividere il favore del re con lui per il bene del popolo ebraico. Ci deve essere stata una singolare grazia e fascino nel suo aspetto e le maniere, dal momento che 'ha ottenuto il favore della vista di tutti loro che guardava su di lei' (Esther 2:15). che ella è stata sollevata come uno strumento nelle mani di Dio per evitare la distruzione del popolo ebraico, e per garantire a loro protezione e trasmettere la loro ricchezza e di pace nel loro prigionia, è anche manifesto della Scrittura conto ".

(Easton Illustrated Dictionary)

Libro di Es'ther

Informazioni avanzate

La paternità di questo libro non è nota.

Deve essere stata scritta, ovviamente, dopo la morte di Ahasuerus (Xerxes dei Greci), che ha avuto luogo 465 aC.

Il minuto e in particolare considerazione anche di molti dettagli storici rende probabile che lo scrittore è stato contemporanea con Mordecai e Esther.

Quindi possiamo concludere che il libro è stato scritto probabilmente circa 444-434 aC, e che l'autore è stato uno dei Giudei della dispersione.

Questo libro è più puramente storico di qualsiasi altro libro della Scrittura, e che ha questa singolare particolarità che il nome di Dio non si verifica in essa dal primo all'ultimo, in qualsiasi forma.

Essa è stata tuttavia ben osservato che "se il nome di Dio non essere in essa, è il dito".

Il libro presenta le meravigliosamente governo provvidenziale di Dio.

(Easton Illustrated Dictionary)


Esther

Informazioni cattolica

(Dal ebraico significato stella, felicità); Regina di Persia e moglie di Assuerus, che si identifica con Xerxes (485-465 aC).

Era una Jewess della tribù di Beniamino, figlia di Abihail, e prima di lei foro di adesione al trono il nome di Edissa (Hádássah, mirto).

La sua famiglia erano stati deportati da Gerusalemme a Babilonia nel tempo di Jechonias (599 aC).

Alla morte dei suoi genitori è stata adottata dal padre il fratello, Mardochai, che poi venne ad abitare in Susan, la capitale della Persia.

Re Assuerus essere adirato per il rifiuto della moglie Vasthi di rispondere al suo invito a partecipare a un banchetto che ha dato nel corso del terzo anno del suo regno, divorziato e ha ordinato la sua più attraenti fanciulle del regno portato prima di lui che egli può selezionare la sua successore tra loro.

Tra questi è stato Esther, la cui rara bellezza catturare il re e si trasferì a lui il suo posto sul trono.

Mardochai suo zio è rimasto costantemente vicino al palazzo di modo che egli potrebbe consigliare e il suo consiglio.

Mentre al cancello del palazzo ha scoperto un complotto di due dei eunuchs del re di uccidere i loro reale padrone.

Questo terreno ha rivelato a Esther, che a sua volta ha informato il re.

Il plotter sono stati eseguiti, e un registro dei servizi di Mardochai è stato iscritto nel cronache del regno.

Non molto tempo dopo, Aman, un reale preferito davanti al quale il re aveva ordinato a tutti i prua, dopo aver osservato spesso Mardochai al cancello del palazzo e abbiamo notato che ha rifiutato di prostrarsi davanti a lui stesso, astutamente ottenuto il consenso del re per un massacro in generale un giorno di tutti gli ebrei nel regno.

A seguito di un persiano personalizzato, Aman determinato dalla partita (pûr, pl. Pûrîm), che il massacro dovrebbe avvenire quindi uno dodici mesi.

Un regio decreto è stato quindi inviato in tutto il Regno di Persia.

Esther Mardochai informati di questo e pregò di usare la sua influenza con il suo re e quindi evitare il minaccioso pericolo.

A prima ha temuto di entrare alla presenza del re unsummoned, per farlo è stato un reato capitale.

, Ma, sul serio entreaty di suo zio, ha acconsentito alla approccio dopo tre giorni, che con il suo cameriere lei passa in digiuno e di preghiera, e nel corso della quale è richiesto il suo zio di disporre di tutti gli ebrei nella città digiunare e pregare.

Il terzo giorno Esther comparso dinanzi al re, che ha ricevuto la sua gentilmente e ha promesso di concedere la sua richiesta, qualunque essa sia.

Ha poi chiesto di lui e Aman di cenare con lei.

Al banchetto in cui hanno accettato il suo invito a cena con lei di nuovo il giorno seguente.

Aman, portato via dalla gioia che questo gli ha dato onore, ordini emessi per l'erezione di un patibolo per cui è in purposed per appendere odiato Mardochai.

Ma quella notte il re, essendo insonne, ha ordinato la cronaca della nazione per essere letto a lui.

Mardochai di apprendimento che non era mai stata premiata per il suo servizio nel rivelare la trama del eunuchs, ha chiesto Aman, il giorno successivo, a suggerire un adeguato compenso per uno «che il re voluto onorare".

Pensare che era lui stesso che il re aveva in mente, Aman suggerito l'uso del King's abbigliamento e insegne.

Questi il re ha ordinato di essere elargito a Mardochai.

Al secondo banchetto, quando il re di Esther ripetuto la sua offerta di concedere la sua quello che potrebbe chiedere, ha informato di lui la trama di Aman che ha comportato la distruzione di tutto il popolo ebraico al quale essa appartiene, invocato e che dovrebbero essere risparmiati .

Il re ha ordinato che Aman dovrebbe essere impiccati sulla gibbet preparato per Mardochai, e, confiscando sua proprietà, è donato destinati alla vittima.

Egli ha addebitato Mardochai di rivolgere a tutti i governatori di Persia lettere che autorizza gli ebrei di difendersi e di uccidere tutti coloro che, in virtù del precedente decreto, dovrebbe attacco.

Nel corso di due giorni gli ebrei hanno una sanguinosa vendetta sui loro nemici in Susan e in altre città.

Mardochai quindi istituito la festa di Purim (partite), che ha esortato gli ebrei per celebrare in memoria del giorno che Aman aveva stabilito per la loro distruzione, ma che era stato trasformato da Esther in un giorno di trionfo.

Precede la storia di Ester è tratto dal libro di Ester come si trova nella Vulgata.

Tradizioni ebraiche luogo la tomba di Esther a Hamadân (Ecbàtana).

I Padri della Chiesa Esther considerato come un tipo di Beata Vergine Maria.

Nel suo poeti hanno trovato un oggetto preferito.

Libro di Ester

Nella Bibbia dei Settanta e il Libro di Ester porta solo la parola "Esther" come titolo.

Ma ebraica rabbini chiamato anche il "volume di Esther", o semplicemente "il volume" (megillah) per distinguerlo dagli altri quattro volumi (megilloth), scritto a rotoli separati, che sono stati letti nelle sinagoghe, relativa a taluni giorni di festa .

Di questo, è stata letta nella festa di Purim e consisteva in gran parte di epistole (cfr Esther 9:20, 29), è stato chiamato dagli ebrei di Alessandria la "Lettera di Purim".

Nel canone ebraico il libro è stato tra i Hagiographa e collocato dopo l'Ecclesiaste.

Nella Vulgata Latina è sempre stata classificata con Tobias e Judith, dopo di che si è posto.

Il testo ebraico che è giunto fino a noi varia notevolmente da quelli dei Settanta e la Vulgata.

Settanta, oltre mostrando molte divergenze di poco conto, contiene una serie di aggiunte nel corpo del libro o alla fine.

Le aggiunte sono la parte di testo Vulgata dopo ch.

x, 3.

Anche se nessuna traccia di questi frammenti si trova nella Bibbia, sono più probabilmente traduzioni da un originale ebraico o Chaldaic testo.

Origene ci dice che esistevano in Theodotion la versione, e che essi sono stati utilizzati da Giuseppe Flavio nel suo "Antichità" (XVI).

San Girolamo, trovando nel Settanta e la vecchia versione latina, collocata alla fine della sua quasi la traduzione letterale del testo ebraico esistenti, e ha indicato il posto che occupa nella Settanta.

I capitoli di essere così risistemato, il libro può essere diviso in due parti: la prima relativa agli eventi che hanno preceduto e hanno causato il decreto che autorizza lo sterminio degli ebrei (I-III, 15; xi, 2; XIII, 7); la seconda, mostrando come gli ebrei fuggiti dai loro nemici e vendicato stessi (IV-V, 8; XIII-XV).

Il libro di Ester, così presi in parte dalla Canon ebraico e in parte da Settanta, ha trovato un posto nella Canon cristiana del Vecchio Testamento.

I capitoli estratti dal Settanta sono stati considerati libri deuterocanonici, e, dopo San Girolamo, sono stati separati da dieci capitoli estratti dal ebraico che sono stati chiamati protocanonical.

Molti dei primi Padri chiaramente considerato l'intero lavoro come ispirato, anche se nessuno tra di loro trovato al suo scopo di scrivere un commento su di esso.

La sua omissione in alcuni dei primi cataloghi delle Scritture è stata accidentale o poco importante.

Il primo a respingere il libro è stato Lutero, che ha dichiarato di aver odiato così che egli ha voluto che non esistono (Tabella Talk, 59).

Il suo primo seguaci voluto solo di respingere le parti libri deuterocanonici, dopo di che questi, così come altre parti di libri deuterocanonici le Scritture, sono state dichiarate dal Concilio di Trento (Sess. IV, de Can. Scripturæ) che devono essere ispirato e canonico.

Con il sorgere del razionalismo il parere di Lutero trovato molti sostenitori.

Quando moderni razionalisti sostengono che il libro di Ester è irreligioso nel carattere, a differenza degli altri libri del Vecchio Testamento e, pertanto, essere respinto, che hanno in mente solo la prima o la protocanonical parte, non l'intero libro, che è manifestamente religiosi.

Ma, anche se la prima parte non è esplicitamente religiosi, che contiene nulla indegna di un posto nelle Sacre Scritture.

E qualsiasi modo, come sottolinea Driver (Introduc. alle Lit. Della Testamento), non vi è alcun motivo per cui ogni parte del record biblica dovrebbe mostrare la "stesso grado di subordinazione di interessi umani con lo spirito di Dio".

Per quanto riguarda l'autore del Libro di Ester non vi è nulla ma congetture.

Il Talmud (Baba Bathra 15 bis) assegna alla Grande Sinagoga; San Clemente di Alessandria attribuisce al Mardochai; S. Agostino Esdras come suggerisce l'autore.

Molti, notando lo scrittore's persiano familiarità con le dogane e le istituzioni e con il carattere di Assuerus, tenere premuto che era un contemporaneo di Mardochai, le cui memorie ha usato.

Ma tali memorie e di altri documenti contemporanea visualizzazione di questo familiare conoscenza avrebbe potuto essere usato da uno scrittore in un secondo periodo.

E, anche se l'assenza nel testo di allusione a Gerusalemme sembra condurre alla conclusione che il libro è stato scritto e pubblicato in Persia alla fine del regno di Xerxes I (485-465 aC) o durante il regno di suo figlio Artaserse I (465-425 aC), il testo sembra offrire diversi fatti che può essere fornita con alcuni show della ragione a favore di una data successiva.

Essi sono:

uno implicita dichiarazione che Susan aveva cessato di essere la capitale della Persia, e una vaga descrizione della misura del regno (i, 1);

una spiegazione del persiano usi che implica scarsa familiarità con essi da parte dei lettori (i, 13, 19; IV, 11; VIII, 8);

la revengeful atteggiamento degli ebrei verso i pagani, di cui si sono sentiti sono stati torto, e con il quale essi hanno voluto poco a che fare (III, 8 ss.);

uno dizione mostrando molte parole in ritardo e un deterioramento della sintassi;

i riferimenti a "i macedoni" e la trama di Aman come un tentativo di trasferimento "il regno dei Persiani ai Macedoni" (xvi, 10, 14).

Sulla forza di questi vari passaggi critici moderni hanno assegnato tardi date per l'autore del libro, come, 135 AC, 167 AC, 238 aC, all'inizio del terzo secolo aC, o ai primi anni del periodo greco che ha avuto inizio 332 AC La maggior parte accettare l'ultimo parere.

Alcuni dei moderni critici che hanno fissi su date di fine per la composizione del libro negare che essa ha alcun valore storico qualunque, e dichiarare di essere un lavoro di fantasia, scritta ai fini della popularizing la festa di Purim.

A sostegno della loro tesi si ricorda nel testo ciò che sembrano essere improbabilities storico, e tentativo di dimostrare che la narrativa ha tutte le caratteristiche di un romanticismo, vari incidenti artfully essere disposti in modo da costituire una serie di contrasti e di sviluppare in un climax.

Ma quello che sembra essere storico improbabilities in molti casi sono banali.

Anche avanzata critici non sono d'accordo, come a quelli che sembrano piuttosto gravi.

Mentre alcuni, per esempio, ritiene del tutto improbabile che Assuerus Aman e dovrebbe aver ignorato la nazionalità di Ester, che era in comunicazione con frequenti Mardochai, un noto Ebreo, altri sostengono che essa è stata del tutto possibile e probabile che un giovane donna, nota come Jewess, dovrebbero essere presi in harem di un re persiano, e che con l'assistenza di un parente che dovrebbe scongiurare la rovina del suo popolo, che un alto funzionario aveva cercato di effetto.

L'apparente improbabilità di altri passaggi, se non del tutto spiegato, può essere spiegato con sufficiente per distruggere la conclusione, su questo terreno, che il libro non è storico.

Come a artful contrasti e culmine al quale è fatto ricorso, come testimonianze che il libro è opera di un semplice romancer, si può dire con driver (op. cit.) Fatto è che Stranger than Fiction, e che una conclusione sulla base di questi apparenze è precaria.

Non vi è senza dubbio un esercizio d'arte nella composizione dei lavori, ma non più di ogni storico può utilizzare in accumulando e organizzare gli incidenti della sua storia.

Una più generalmente accettati parere tra i critici contemporanei è che il lavoro è sostanzialmente storica.

Riconoscendo l'autore vicino a conoscenza persiano doganali e le istituzioni, che sono titolari i principali elementi dei lavori sono stati ceduti da tradizione, ma che, per soddisfare il suo gusto per effetto drammatico, ha introdotto i dettagli che non erano strettamente storico.

Ma il parere detenute dalla maggior parte cattolici e protestanti da parte di alcuni è che il lavoro è storico, in sostanza, e in dettaglio.

Essi basano le loro conclusioni in particolare sui seguenti aspetti:

la vivacità e la semplicità della narrazione;

le precise e circostanziate dettagli, come, in particolare, i nomi di personaggi senza importanza, rilevando la di date e di eventi;

i riferimenti alla annali dei Persiani;

l'assenza di anacronismi;

l'accordo di nomi propri, con il tempo in cui la storia è posto;

la conferma dei dettagli di storia e arheology;

la celebrazione della festa di Purim in commemorazione della liberazione del degli ebrei da Esther e Mardochai al momento della Machabees (2 Maccabei 15:37), al momento di Giuseppe Flavio (Antiq degli ebrei, XI, vi, 13) , E dato.

La spiegazione di alcuni che la storia di Ester è stata engrafted su una festa ebraica già esistenti e, probabilmente, collegata con un persiano festival, è solo una supporre.

Né ha uno qualsiasi altro migliore riuscita ad offrire una spiegazione della festa di quella che ha avuto la sua origine, come indicato nel Libro di Ester.

(Vedi anche Erodoto, Storia, VII, 8, 24, 35, 37-39; IX, 108)

Pubblicazione di informazioni scritte AL McMahon.

Esther Woodall per la Enciclopedia Cattolica, volume pubblicato V. 1909.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 maggio 1909.

Remy Lafort, Censor.

Imprimatur. + John M. Farley, Arcivescovo di New York

Apocrifi libro di Ester

Informazioni prospettiva ebraica

ARTICOLO VOCI:

Edizioni critiche e aiuta.

Il sogno di Mordecai.

La distruzione degli ebrei decretato.

Mordecai's Prayer.

La Preghiera di Ester.

Prima di Esther Re.

Il nuovo editto.

Interpretazione di Mordecai's Dream.

La canonica Libro di Ester presenta senza dubbio la più antica esistente sotto forma di Esther la storia.

In tempi di oppressione gli ebrei trovato conforto in questo racconto, perché ha presentato un esempio di salvezza divina improvvisa nei giorni di angoscia (Esth. ix. 22, 28), e rafforzato la loro speranza di essere liberati dal loro disperata condizione, in particolare nei giorni dei Maccabei.

Naturalmente, gli ebrei 'ben nota abilità nel trasformare e arricchire tradizionali narrazioni è stato applicato in particolare a coloro che sono stati incidenti, ma leggermente toccato nel libro biblico di Ester.

Tali variazioni e integrazioni sono state conservate in greco, ma il presupposto per cui essi sono stati basati su un originale ebraico è stata rivelata errata (comp Scholz, "Kommentar über das Buch Esther con il suo Zusätzen", 1892, pp. 21 e segg.) , La difficoltà di tradurre molte di queste aggiunte in ebraico di essere particolarmente significativo (Fritzsche, "Kurzgefasstes Exegetisches Handbuch zu den Apokryphen des Alten Testamento", 1851, p. 71; Wace, "L'Apocrypha", in "The Speaker's di commento," i . 361-365).

Le aggiunte sono state fatte probabilmente nel tempo dei Maccabei, quando le persone sono state sperando per un altro improvvisa liberazione di intervento divino.

Essi mirano principalmente a fornire l'elemento religioso signally manca nella canonica libro (comp Reuss, "Geschichte der Heiligen Schriften des Alten Testamento", 2d ed., § § 470 e segg.; Bleek-Wellhausen, "Einleitung in das Alte Testamento , "5a ed., § 120; JS Bloch," Hellenistische Bestandtheile im Rif. Schriftum ", 2d ed., P. 8; Ryssel, in Kautzsch," Die Apocryphen und des Alten Pseudepigraphen Testamento, "I. 197).

Fritzsche (LCP 73) ha sottolineato le somiglianze linguistiche tra le aggiunte e le Il secondo libro dei Maccabei.

Edizioni critiche e aiuta.

L'ultima data che può essere dato per le aggiunte è l'anno 30 aC, quando il tolemaico regola è scaduto (comp B. Giacobbe in Stade "Zeitschrift", 1890, p. 290).

Queste aggiunte sono contenute nel manoscritto di Uncial il Codex Sinaiticus (Sin.), Codex Vaticanus (B), e Codex Alexandrinus (A).

Tra le edizioni a stampa possono essere menzionati quelli di R. Holmes e J. Parsons, Oxford, 1798-1827, E. Nestle, "Vet. Test. Græce Juxta LXX. Interpretum," Leipsic, 1850; HB, Swete, "The Old Testamento in greco, "2d ed., Cambridge, 1895-99; DI Fritzsche," Libr. Ap. Græce VT ", 1871.

Il testo delle integrazioni è stato conservato in due forme, e cioè che dei Settanta, e che la revisione di Luciano, il martire di Antiochia (comp B. Giacobbe, lc, pp. 258-262).

Lagarde ha pubblicato entrambi i testi completi con annotazioni critiche nel suo "Librorum Veteris testamenti Canonicorum", 1883, i.

504-541; e più tardi A. Scholz ( "Kommentar über das Buch Esther", pp. 2-99, Würzburg e di Vienna, 1892) ha pubblicato una piccola edizione in quattro colonne parallele, mostrando fianco a fianco il testo ebraico della canonica libro, i due testi greci, e Giuseppe Flavio 'testo (comp Ryssel in Kautzsch, lc, pp. 198, 199).

Per la critica testuale ci sono, inoltre, le due traduzioni latine; non tanto la Vulgata-in cui Girolamo tradotto molto liberamente, e in parte arbitrariamente-come l'Antico latino, che, nonostante la sua arbitrarietà e incompletezza, e le sue aggiunte, probabilmente fatta in parte di cristiani, ha conservato alcune buone letture del Codex Vaticanus (comp Fritzsche, lc, pp. 74 e segg.; Ryssel, in Kautzsch, lcp 199; B. Giacobbe, lc, pp. 249-258).

Sulla prossima nuova edizione di pre-Jerome testi di Esther, comp.

Tel. Thielmann, "Bericht über das Gesammelte Handschriftliche Materiale zu einer der Kritischen Ausgabe Lateinischen Uebersetzung Biblischer Bücher des AT" Monaco di Baviera, 1900; "Sitzungsberichte der Königlichen Bayerischen Academie der Wissenschaften," II.

205-247. Per una spiegazione dei greco aggiunte al libro di Ester vedere Fritzsche, LC (i vecchi interpreti, p. 76; posteriore, pp. 69-108); PER Bissel, "L'Apocrypha del Vecchio Testamento," New York, 1880 ; Fuller-Wace, LCI 361-402; Zöckler O., "Die Apocryphen des Alten Testamento", Monaco di Baviera, 1891; Ball ", ecclesiastico, o libri deuterocanonici, libri dell'Antico Testamento", Londra, 1892; V. Ryssel, in Kautzsch, LCI 193-212.

Il sogno di Mordecai.

Il sogno di Mordecai precede nel Settanta, come i.

11-17, la canonica storia di Ester, e corrisponde nella Vulgata a XI.

2-12 e XII.

(Swete, "L'Antico Testamento in greco," II. 755 e segg.).

Questa versione in contrasto con il conto in canonica il libro, perché, secondo la versione apocrifi (I. 2), Mordecai è già al servizio del re Artaserse, ed è questo sogno inthe secondo anno di tale regno del re, mentre nella versione canonica (II. 16) Esther non è stata presa in la casa regnante fino al settimo anno del suo regno, e Mordecai non sedersi "in re la porta"-che è, entrare nel servizio del re-solo dopo tale evento (II. 19 -- 20).

L'autore del apocrifi Esther parla di due cospirazioni contro Artaserse, e dice che Mordecai preceduto Esther nel venire in tribunale.

Il suo conto è il seguente: Mordecai come un servo del palazzo con la capacita cortigiani Gabatha e Tharra (ii Esth.. 21, "Bigthan" e "Teresh"; vulg. "Bagatha" [da cui "Gabatha"] e "Thara" ), E overhears loro trama contro il re.

Egli denuncia il cospiratori, che vengono arrestati e confessano.

Il re e la Mordecai scrivere l'evento, e Mordecai è premiata.

Come cospiratori sono condannati a morte (secondo B. Giacobbe in Stade "Zeitschrift," X. 298, le parole del Codex B, διότι ἀνέρήθησαν, sono da aggiungere qui; comp. Girolamo: "qui fuerant interfecti"), Hâmân , Che evidentemente era in lega con loro, di adottare piani di vendetta a Mordecai (Apocr. Esth. Ii. 12-17).

Non vi è una seconda cospirazione dopo Esther sono stati compiuti regina, nel settimo anno del regno del re (ii Esth.. 21 e segg.).

Mordecai nel suo sogno (Apocr. Esth. I. 4-11) vede due draghi provenienti per la lotta contro l'un l'altro (che rappresenta Mordecai e Hâmân, IB. Vi. 4); rendere le nazioni pronti a distruggere il "popolo dei giusti", ma le lacrime dei giusti e in un po 'di primavera che cresce in un potente flusso (Ez comp. XLVII. 3-12; secondo Apocr. Esth. vi. 3, simboleggia la primavera Esther, che è passato da un povero Jewess di essere un persiano regina).

Ora il sole sorge, e quelli che avevano finora stato eliminato "divorato quelle che fino ad allora era stato onorato" (Esth comp. Ix. 1-17).

La distruzione degli ebrei decretato.

La seconda contiene inoltre un editto di Artaserse per la distruzione di tutti gli ebrei, che devono essere effettuati dagli Hâmân (Apocr. Esth. Ii. 1-7; ne consegue Esth. Iii. 13; comp. Swete, lc, pp. 762 et segg.).

La semplice menzione del fatto che un editto per la distruzione degli ebrei era andata via, è stata una tentazione per ingrandire su di esso.

Il "grande re" (versetto 1), come in Esth.

I.

1, invia una lettera ai governatori delle cento e venti-sette province del suo regno-che si estende da India fino Etiopia-dicendo che anche se personalmente egli è inclinato verso clemenza, egli è tenuto a guardare per la sicurezza del suo regno .

In una conferenza sulla questione, egli ha detto, Hâmân, il consigliere classifica accanto a lui nel regno, aveva sottolineato che non vi è stato uno evilly smaltiti classe di persone nel suo regno, che, per le sue leggi, posta in opposizione a tutti i le altre classi, persistito in spregio del reale ordinanze, e ha fatto un governo unificato impossibile.

In queste circostanze, egli ha detto, nulla è rimasto, ma di adottare la proposta di Hâmân, che, essendo stato posto a capo di affari dello Stato, potrebbe in un certo senso, essere chiamato il secondo padre dei re, questo suggerimento è stato quello di distruggere di la spada di altre nazioni, dal quattordicesimo giorno di Adar (tredicesima di Adar in Esth. iii. 13, viii. 12, IX, 1), tutti quelli designati come gli ebrei, insieme con le loro mogli e figli.

Dopo queste disturbers di pace era stato messo fuori dalla strada, il re creduto l'attività di regno potrebbe essere condotto di nuovo in pace.

Mordecai's Prayer.

Il restante aggiunte sono strettamente connessi con questa vicenda.

L'ordine del giorno per Mordecai è la preghiera di aiuto (Apocr. Esth. Iii. 1-11; vulg. Xiii. 8-18); nel Settanta si è aggiunto a IV.

17 (Swete, lc, pp. 765 e segg.).

Ne consegue la storia di Esth.

IV.

1-16, secondo la quale Esther Mordecai comandato per l'assemblaggio di tutti gli ebrei per una tre-giorni 'veloce prima di lei stessa intervenuto per prima il re.

La preghiera inizia con la consueta lode della divina onnipotenza.

Il cielo e la terra sono una parafrasi per l'idea τὸ πᾶν (versetto 2; comp. I. Gen 1; Isa. Xlv. 18).

La situazione degli ebrei è stato causate dal rifiuto di baciare i piedi Hâmân (Esth comp. Iii. 2-5), un rifiuto non causato da orgoglio, ma perché onore così elevato che un tale atto implicita appartiene solo a Dio ( comp. il rifiuto della προσκύνησις degli ambasciatori greci a Darius).

"Questo è scrupulousness caratteristica di post-exilic Ebraismo, in Israele l'onore senza esitazione è stato accordato ad ogni nobile (I Sam. XXV. 23 e segg.; II Sam. Xviii. 21, 28): anche Judith (X. 23 [ 21]) onorato Oloferne in questo modo al fine di fugare i suoi sospetti.

, Ma, Mordecai continua, tale rifiuto è stato un semplice pretesto per distruggere Dio, popolo eletto (κληρονομία, versetto 8; comp. Apocr. Esth. Iv. 20; vii. 9 = Eb.; Sal. XXVIII. 9, xciv. 5, etc .; Μερίς, versetto 9; comp. LXX. Dt su. XXXII. 9; κλῆρος, versetto 10 =, Dt. Iv. 20), ed egli implora Dio di proteggerli ora come aveva loro padri in Egitto (in comp Dt. Ix. 26).

La preghiera si conclude con la supplica per salvare il suo popolo e trasformare la loro lutto in gioia (davvero "festa"; comp. Vi. 22 e segg.; Vedi anche Esth. Ix. 17-19, dove anche la preghiera finisce in festa e in l'invio di doni di alimentare gli uni agli altri).

Qui, come in Ps.

VI.

6 (AV 5), xxx.

10 [9], CIII.

17, e Ecclus.

(Siracide) XVII.

25, il motivo della harkening per la preghiera è il desiderio attribuita a Yhwh audizione di brani di lode e di ringraziamento, che solo la vita può offrire (versetto 10, dove la lettura στόμα è preferibile αιμα; Swete, lcp 765).

Infine, l'accento è posto sulla gente forte vocazione e il pianto di Dio (ἐξ ἰσχύος αὐτῶν... Ἐκήκραξεν; comp. Dan. Iii. 4,; Isa. LVIII. 1,) quando si stava faccia a faccia con la morte (ἐν ὀφθαλμοῖς αὐτῶν).

La Preghiera di Ester.

Strettamente connesso con questa è la preghiera di Esther (Apocr. Esth. Iii. 12-30; Settanta, XIII. 8-18, XIV. 1-19; Swete, lc, pp. 766 e segg.; Vulg. Xiv. 1 -- 19): si prende il suo regale indumenti (τὰ ἱμάτια τῆς δόξης αὐτῆς [in Esth. I. 11, ii. 17 soltanto per la corona regale è citato]), e, mettendo a lutto-vesti (, giudici viii. 5 [6 ]; Ne. Ix. 1), strews ceneri sul capo (Isa comp. Iii. 24; Mal. Ii. 3; II Sam. Xiii. 19, comunemente; Lavoro ii. 9).

Ha venti i capelli di lei (versetto 13) e si toglie tutti i ornamenti (ἐ; ταπείνωσεν comp., Lev. Xvi. 29, 31; Isa. LVIII. 3).

In questo modo la pietà di Dio sarebbe suscitato rabbia e la sua dissipati (I Kings XXI. 21-29).

La preghiera si riferisce alla minaccia di pericolo (iii comp. 11): come Dio, una volta liberato Israele antenati dal giogo egiziano (versetto 16), così Esther beseeches lui adesso per salvare gli ebrei dalle loro destino imminente, anche se lo meritano per aver partecipato a Persico idolatria (versetti 17, 18 si riferiscono a questa, e non per il preexilic idolatria; comp. II Kings xvii. 29-33, 41).

Lagarde e seguenti Ryssel, la lettura, nel versetto 19 è ἔθηκαν τὰς χεῖρας αὐτῶν επῖ τὰς χεῖρας τῶν εὶδώλων ( "hanno messo le mani nelle mani degli idoli"; a, per la conferma di un accordo di clasping delle mani, vedere Ezra 19 x. ).

Ciò significa: "Il persiano oppressori hanno promesso ai loro dèi [versetto 19] di rendere vana la promessa divina, di distruggere Israele [vale a dire, la divina patrimonio], per chiudere la bocca di coloro che lodare Dio, e per spegnere la gloria di la casa e l'altare di Dio [versetto 20]. Inoltre, esse giuro che la foce del Heathen sarà aperto a lode della loro impotente [dèi], e il loro re mortale [Persico] sarà per sempre ammirato "(versetto 21).

Dio è quindi besought non dare la propria scepter nelle mani dei "non-esistente" (τοῖς μὴ οὖσιν; comp. I Cor. Viii. 4), e non per fare gli ebrei uno stock di ridere a Heathen, ma a lasciare che i piani di quest'ultimo sua volta contro di loro.

"Mark lui [παρλδιγμάτισον; comp. Eb. Vi. 6] che ha iniziato [agire] contro di noi."

Nel versetto 24 Esther aggiunge una preghiera per il successo della petizione, che, secondo Esth.

IV.

16, essa intende apportare al re.

"Metti ordinato il mio discorso in bocca nel volto del leone" (il re persiano è così chiamato anche in aramaico la versione di Mordecai il sogno; vedere Merx, "Chrestomathia Targumica, p. 164, 3; comp. Ecclus. [Siracide] XXV. 16, 19).

L'oggetto della sua petizione-a sua volta l'ira del re di Israele contro persecutori-anticipa gli eventi di Esth.

VII.

9. Prega Dio di aiutare lei, il desolato uno (τῇ μόνῃ; corrispondente a in Ps. XXV. 17 [AV 16], in cui si verifica accanto a ", solo e abbandonato", diverse da versetto 14, σὺ εἶ μόνος, facendo riferimento a l'unicità di Yhwh), che ha nessun altro a sua volta a (versetto 25).

Lei si riferisce al fatto che Yhwh conosce lo splendore della sua reale posizione non tentare a sua resa al re (in Esth. Ii. 7-20 questo non è menzionato), ma che ha presentato alla forza di cose (versetto 25 ).

Continua affermando che odia il glitter del quelli senza legge (δόξαν ἀνόμων la ἀνόμων qui sono le Heathen; δόξα loro è il loro potere), e aborrisce il letto del uncircumcised (versetto 26).

Yhwh, dice, conosce la sua angoscia di essere costretti ad essere la moglie del re.

Ella aborrisce il simbolo di orgoglio per la sua testa (vale a dire, la corona regale lei indossa in pubblico); lei ha orrore come un panno sporco (ὡς ῥάκος κλταμηνίων =; Isa. LV. 5 [AV 6]), e non la indossa quando seduto tranquillamente a casa (versetto 17).

Infine, lei non ha sedeva a mensa in casa del Hâmân, né di grazia la sua presenza il banchetto del re (secondo la versione canonica [ii. 18], Esther mantenuto la propria festa); né ha qualsiasi bevanda sacrificale del vino Heathen della divinità (οῦνον σπονδῶν; comp. LXX. Deut. XXXII. 38; Fuller, in Wace, lcp 390, versetto 28).

Dal momento che il suo arrivo, Dio, dice, è stata la sua unica gioia.

La frase ἀφ 'ἡμήρας μεταβολῆς si riferisce al cambiamento nel suo dwellingplace (comp Merx, "Chrestomathia Targumica, p. 163, 11 [Ryssel]), non il giorno della sua ricezione nel palazzo reale (ii Esth.. 16 ), Come Zöckler e Fuller (in Wace, lcp 390) hanno.

La preghiera si chiude con una petizione per una conferma di fede e di un rilascio di tutti i paura (ix Judith comp. 11).

Prima di Esther Re.

Esther's ricezione da parte del re (IV. 1-15; Swete, lc, pp. 767 e segg.) Segue nel Settanta immediatamente dopo la preghiera (XV. 4-19; vulg. Xv. 1-19).

Qui gli eventi raccontata in Esth.

v. 1, 2 sono amplificati.

Nel XV.

1 (Settanta) il "terzo giorno" corrisponde a Esth.

v. 1.

Secondo Settanta v. 1 ha preso il largo indumenti che aveva portato al divino servizio; nella versione apocrifi (III. 13) aveva messo a loro.

Servizio divino consistedin digiuno, secondo Esth.

IV.

16; nella preghiera, secondo apocrifi Esther iii.

12. In IV.

1 (Apocr. Esth.) Si mette sulle sue reali abbigliamento, a cui la corona probabilmente appartiene, secondo ii.

17. Dopo una supplica a Dio, ella sembra (IV. 1) accompagnata da due handmaidens (ἅβραι = "preferito schiavi"; comp. Judith viii. 33); secondo Esth.

II.

9, che aveva sette ancelle.

In apocrifi Esther IV.

2 si dice che è stato scortato al re da due fanciulle, "e su quella che inclinato, come se stessa che trasportano daintily" (versetto 3: ῶς τρυφευομήνη); "e gli altri seguita, che porta il suo treno."

Nella canonica Libro di Ester non c'è menzione di questa scorta.

IV.

(Apocr. Esth.) Descrive l'impressione prodotta la sua bellezza: lei è stato Ruddy attraverso la perfezione della sua bellezza, e il suo volto era allegro e di amore-accensione, ma il suo cuore è stato pesante con la paura del pericolo di sembrare fuori luogo prima che il re ( comp. Esth. iv. 11).

Aver passato attraverso tutte le porte, lei stava di fronte al re, che sedeva sul suo trono vestita in vesti di maestà (cfr. Fuller in Wace, LC; confrontare la rappresentazione del re sul suo trono nella foto di Persepolis secondo Rawlinson) .

Versetto 7: Quindi, la sua elevazione volto (che brillò con maestà), ha guardato molto ferocemente su di lei e la regina cadde, ed è stato pallido, e fainted; dopo aver riacquistato coscienza ha piegato su se stessa il capo della cameriera che sono andati prima di lei.

Versetto 8: Allora Dio è cambiato lo spirito del re in dolcezza.

Egli preoccupazione in leaped dal suo trono, e ha preso la sua in braccio ha recuperato fino al suo compostezza, la sua confortante con amorevole parole.

Nel versetto 9 si chiede: "Esther, qual è il problema? Io sono tuo fratello", così per la sua sullo stesso piano con lui.

In versi 10 e segg.

egli assicura la sua che la pena di morte è destinata ad applicarsi solo a non autorizzato di ingresso del re soggetti (Esth comp. iv. 11), e che essa non si applica a lei: "Tu Non morire...."

Toccando il suo collo con la sua scepter d'oro, ha abbracciato la sua, e disse: "Parlare fino a me."

Poi ha detto lui, "ho visto te, mio Signore, come un angelo di Dio [comp. Ez. Viii. 2], e il mio cuore era turbato per paura del tuo maestà".

E come lei parlava, cadde per faintness.

Versetto 16: Allora il re è stato turbato, e tutti i suoi servi confortati lei.

Il nuovo editto.

Ora il re emette un editto di annullare l'ex editto, e decretare la protezione agli ebrei (Apocr. Esth. V. 1-24; vulg. Xvi. 1-24; Settanta Oltre a viii. 12; comp. Swete, lc, pp. 773-775, l'amplificazione dei editto di cui al Esth. Viii. 13).

Il primo editto contro gli ebrei è revocata; suo istigatore, Hâmân, è accusato di cospirazione contro il re, e ogni aiuto è condannata a essere data agli ebrei.

Versetti 2-4: "Molti, più spesso sono onorato con la grande grazia di grazia loro principi, il più orgogliosi sono waxen, e tentare di ferire i nostri argomenti non solo, ma, non essendo in grado di sopportare abbondanza, assumono in mano a praticare anche nei confronti di coloro che li fanno bene, e non solo via dalla gratitudine tra gli uomini, ma anche, innalzato con la gloriosa lewd parole di persone che non sono mai stati buoni, ma pensare di sfuggire alla giustizia di Dio, che seeth tutte le cose, e hateth male. "

Versetti 5-6: "Spesso, inoltre, equo discorso di quelli che vengono messi in fiducia per gestire i loro amici 'affari [comp. Jacob in Stade, lcx 283, nota 2] ha causato molti che sono in potere di essere partecipi di innocenti sangue, e ha enwrapped in remediless calamità [comp. I Sam. XXV. 26; II Sam. xvi. 4], beguiling con la menzogna e l'inganno del loro lewd disposizione innocency e la bontà dei principi ".

Versetto 7: "Ora voi potreste vedere questo, come abbiamo dichiarato, non tanto di storie antiche, come il rispetto di ciò che ha wickedly stato fatto dei ritardi di pestilent attraverso il comportamento di essi che sono messi in indegnamente autorità".

Versetti 8-9: "Dobbiamo stare attenti per il periodo di tempo che il nostro regno può essere tranquillo e pacifico per tutti gli uomini, cambiando i nostri scopi e sempre a giudicare le cose che sono evidenti a parità di procedimento."

Versi 10-14: Il re aveva accordato questa dolce trattamento a Hâmân, ma era stata amaramente ingannato da lui, ed è stato quindi costretto a revocare la sua ex editto.

(Secondo Dan. Vi. 9, 13 questo è stato irricevibile, ma Fuller, lc, pp. 397 e segg., Cita un certo numero di casi in cui è stato fatto. Versi è di circa 10 Hâmân, chiamato in i. 17 "il Agagite , "Qui" macedone "; nel versetto 14 egli è accusato di aver tradito l'impero persiano per i macedoni.)" Per Aman, un macedone, figlio di Amadatha, essendo di fatto un estraneo a Persico sangue [comp. Vulg. "et animo et gente Macedo"], e lontana dalla nostra bontà, e ha ricevuto un estraneo di noi, ha avuto finora ottenuto il favore che mostriamo verso ogni nazione che è stato chiamato il nostro 'padre' ed è stato continuamente onorato di tutti i gli uomini, come la prossima persona sino alla re. Egli era stato ceduto a [comp. Esth. iii. 2-6]. Ma egli, non porta il suo grande dignità, passò a privare noi del nostro regno e la vita; dover , Da molteplici e astuzia deceits, ha cercato di noi la distruzione, ma anche di Mordecai, che salvato la nostra vita, e continuamente la nostra buona procurato, come immacolati di Esther, partecipe del nostro regno a tutta la nazione. Per di questi mezzi ha pensato, ricerca di noi poveri di amici, di aver tradotto il regno dei Persiani ai Macedoni ".

Secondo questi versetti Hâmân si è reso colpevole di un triplice peccato, in quanto ha cercato di strappare dalla moglie del re, regno, e di vita.

v. 15-16, 18-19: "Ma riteniamo che gli ebrei, con il quale questo malvagi wretch ha consegnato alla totale distruzione, il male non sono i prevaricatori, ma la maggior parte vive di leggi giuste e che essi sono figli dello Altissimo La maggior parte e Mighty Dio, che ha ordinato il regno sia noi e ai nostri progenitori nel modo più eccellente. Pertanto, vi faremo bene a non mettere in esecuzione le lettere inviate a voi di Aman, il figlio di Amadatha; che per lui è stato il lavoratore di queste cose è impiccato [ήσταυρωσθσι = "impaled"] alle porte di Susa con tutta la sua famiglia [secondo Esth. vii. 10, viii. 7, Hâmân solo è stato impiccato; secondo Esth. ix. 10, il suo ebrei uccisi dieci figli; a Dan. vi. 25 le mogli e figli sono stati gettati in leoni 'den], Dio, che ruleth tutte le cose, rapidamente vendetta di rendering a lui secondo deserti. Perciò egli pubblica la copia di questa lettera in tutti i luoghi [ἐκτιθήναι; Stade, lcx 282, una frase usata nella promulgazione della reale comandi], che gli ebrei possano vivere dopo il proprie leggi "(Ezra vii comp. 25 e segg.; Giuseppe Flavio," Ant. " xii. 3, § 3, XVI. 6, § 2).

v. 20-24: "Per voi sono aiuti, che anche lo stesso giorno, essendo il l3th giorno del 12 ° mese Adar, essi possono essere vendicato su di loro che nel momento della loro afflizione fissa su di loro [comp. Esth. ix. 1;, ma vedi sopra Apocr. Esth. ii. 6, dove la 14a giornata è fissato su; secondo Esth. iii. 13, Hâmân aveva nominato il tredicesimo giorno per sterminio degli ebrei]. Per Onnipotente ha girato fino alla gioia loro il giorno in cui il popolo eletto dovrebbe avere perirono. Ye, pertanto, tra le vostre feste solenni, a mantenere un elevato giorno festa con tutti i [seguenti Grotius, Fritzsche, e Ryssel κλήρων (Sc. ὴμιν), deve essere aggiunto dopo; secondo questo il re persiano istituito la festa ebraica di Purim, come un giorno per essere celebrato anche dai persiani], che sia ora che in seguito non vi può essere sicurezza per noi [la lettura dovrebbe essere qui invece di ὑμιν ἡμιν] e il bene colpite Persiani, e che può essere, a quelli che cospirano contro di noi, un memoriale della distruzione. Pertanto ogni città e paese di sorta, che non deve fare in base a queste cose, deve essere distrutto senza pietà con il fuoco e la spada, e deve essere messa a impraticabili non solo per gli uomini, ma anche più odioso per fiere e galli per sempre. "

Interpretazione di Mordecai's Dream.

In Settanta l'interpretazione di Mordecai il sogno è separato dal sogno stesso, che costituisce l'inizio di aggiunte, e costituisce il fine di tutta la apocryphon (VI. 1-10), con il versetto 11 come abbonamento (Swete, lc, pp. 779 e segg.).

Nella Vulgata il passaggio è alla fine del libro canonica di Esdra (X. 4-11), che precede tutti gli altri apocrifi aggiunte così come il sogno stesso, che qui occupa xi.

2-11. Né sogno né interpretazione è trovato in Giuseppe Flavio.

L'espressione "Dio ha fatto queste cose" (Matt comp. Xxi. 42) si riferisce a tutta la storia del libro di Ester.

Versetto 2 si riferisce al sogno raccontato all'inizio del libro, che è stata soddisfatta in ogni suo aspetto.

"La piccola fontana che è diventato un fiume" (VI. 3) significa l'elevazione di Ester (cfr. i. 9), che divenne un ruscello, quando sposò il re e la sua regina fatto il suo.

La luce e il sole (cfr. I. 10) significare la salvezza e la gioia che Esther ha portato agli ebrei (Esth comp. Viii. 16).

I due draghi sono Mordecai e Hâmân.

Le nazioni che assemblati per distruggere il nome dei Giudei (cfr. I. 6) sono theheathen (Esth comp. Iii. 6-8).

"E la mia nazione è questo Israele, che gridò a Dio e sono stati salvati" (VI. 6; comp. Iii. 11).

"Per questo egli ha compiuto due lotti, uno per il popolo di Dio, e un altro per tutte le genti" (VI. 7; comp. Esth. Iii. 7).

"E le due partite sono state tratte [ἦλθον; acceso." Sono venuti, scaturiva fuori al momento giusto "]: uno per il suo popolo [Fritzsche e Ryssel aggiungere τῷ λαῶ αὐτοῦ], l'altra per tutti gli altri popoli."

"Così Dio ricordare il suo popolo e giustificato [deciso nel suo favore; confrontare Deut. XXV. 1; I Re viii. 32; Ecclus. (Siracide) XIII. 22; vulg. Resi liberamente", misertus est "; confrontare vecchio latino" salvavit "] la sua eredità" (vi.9).

"Pertanto quei giorni sono loro nel mese di Adar, il quattordicesimo e il quindicesimo giorno dello stesso mese, con un montaggio, e di gioia, di gioia e di fronte a Dio, secondo le generazioni sempre in mezzo al suo popolo" (VI. 10 ; Comp. Esth. Ix. 18, 21).

Nel II Macc.

XV.

36 Il quattordicesimo giorno è chiamato ἥ Μαρδοχαικὴ ἡμέρα.

La sottoscrizione, versetto 11 (in Swete, ii. 780, inserito nella Bibbia tedesco tra Esther's ricezione da parte del re e Ahasuerus' editto secondo), si riferisce a tutto il libro di Ester insieme con il apocrifi aggiunte, come fa anche l'espressione τὴυ προκειμέυηυ ἐπιστολὴυ τῶυ φρουραί (Swete), che significa "la lettera di cui sopra a Purim" (confrontare Esth. ix. 20, 29).

Questa lettera è stata presa in Egitto di Dositheus-che lui stesso chiama un sacerdote e levita (?)-E suo figlio Tolomeo, che sostenuto che era l'originale (Apocr. Esther).

Lysimachus, figlio di Tolomeo, un abitante di Gerusalemme, tradotto la lettera nel quarto anno del regno di Tolomeo e Cleopatra (secondo alcuni in 455; vedere Fritzsche, lc, pp. 72 e segg.).

Ptolemies ha avuto quattro mogli con il nome di Cleopatra (Epiphanes, Philometor, Physkon, e Soter).

Soter II.

vissuto circa quel tempo, ma tutte queste comunicazioni sono inaffidabili; confrontare, alla data della lettera, Jacob's in Stade "Zeitschrift", x.

274-290, in particolare pag

279.EGHCS

Emil G. Hirsch, Carl Siegfried

Enciclopedia ebraica, pubblicati tra il 1901-1906.


Esther

Informazioni prospettiva ebraica

ARTICOLO VOCI:

- Biblico dei dati:

Hâmân e Mordecai.

In Rabbinico Letteratura:

Il conto rabbinica.

Mordecai e Esther.

Esther prima Ahasuerus.

- Critica Vedi:

Improbabilities della storia.

Data probabile.

Il nome del personaggio principale nel libro di Ester, derivato, secondo alcune autorità, dal persiano "stara" (STAR), ma considerato da altri come una modifica di "Ishtar", il nome della dea babilonese (vedi sotto) .

- Biblico dei dati:

La storia di Ester, di cui il libro che porta il suo nome, è il seguente: Il re di Persia, Ahasuerus, aveva deposto la sua regina Vashti perché ha rifiutato, nel corso di un festival, toshow al suo comando, prima del suo fascino assemblato i principi di regno (I. 10).

Tante belle fanciulle sono stati poi portati davanti al re, in modo che egli possa scegliere un successore del Vashti disordinata.

Esther ha selezionato come di gran lunga la più comely.

L'eroina è rappresentato come un orfano figlia della tribù di Beniamino, che aveva trascorso la sua vita tra gli esuli ebrei in Persia (II. 5), dove ha vissuto sotto la protezione della cugina Mordecai.

La grande vizier, Hâmân la Agagite, Mordecai comandato di fare obeisance a lui.

Su di Mordecai il rifiuto a prosternarsi se stesso, Hâmân informato il re che gli ebrei sono stati un inutile e turbolento e le persone inclini a slealtà, e ha promesso di pagare 10000 talenti d'argento in reale di tesoreria per il permesso di saccheggio e di sterminare questa razza aliena.

Il re quindi emesso un annuncio ordinare la confisca delle proprietà ebraiche e di una generale sterminio di tutti gli ebrei entro l'impero.

Hâmân fissati dalla partita del giorno per questo oltraggio (III. 6), ma Mordecai Esther convinto a intraprendere la liberazione dei suoi compatrioti.

Hâmân e Mordecai.

Dopo tre giorni 'veloce osservata da parte di tutta la comunità ebraica, la regina, con grande rischio personale, ha deciso di fare prima il re e la prego di lui a revocare il suo decreto (IV. 16).

Ahasuerus, felice con il suo aspetto, tenutasi a sua sua scepter in segno di clemenza, e ha promesso di cenare con lei nel proprio appartamento su due notti successive (v. 2.8).

La notte prima della seconda banchetto, quando Esther destinato a fare la sua petizione, il re, essendo insonne, che comandò il record nazionale per essere letto, lui.

La parte che è stato toccato leggere il valore dei servizi di Mordecai (VI. 1 e segg.), Che qualche tempo prima aveva scoperto e rivelato la regina un complotto contro il re la vita ideato da due dei chamberlains (II. 23).

Per questo, da alcuni inspiegabile svista, Mordecai aveva ricevuto alcuna ricompensa.

Nel frattempo la regina aveva invitato il grand vizier al banchetto.

Quando Hâmân, che è stato molto piacere l'insolito onore di lui dimostrato la regina, apparve prima il re a chiedere il permesso per l'esecuzione di Mordecai in una sola volta, Ahasuerus chiesto, "Che cosa deve essere fatto per l'uomo che il re delighteth per onorare?"

Hâmân, pensando che è stata l'allusione a se stesso, ha proposto un magnifico pageant, in cui uno dei grandi nobili, dovrebbe servire come guardiano (VI. 9).

Il re ha adottato immediatamente il suggerimento, Hâmân e ha ordinato di agire in qualità di direttore seguace in una processione in onore di Mordecai (VI. 10).

Il giorno successivo al banchetto, quando Esther preferito la sua richiesta, sia il re e il Grand vizier appreso per la prima volta che la regina è stato un Jewess.

Ahasuerus concesso la sua petizione in una volta sola e ha ordinato che Hâmân essere impiccati sulla gibbet che quest'ultimo aveva preparato per il suo avversario Mordecai (VII.).

Mordecai è stato poi fatto grande vizier, e attraverso la sua e Esther L'intervento di un altro editto è stato rilasciato la concessione agli ebrei il potere di saccheggio e di uccidere i loro nemici.

Prima del giorno fissato per la macellazione è arrivato un gran numero di persone, al fine di evitare la catastrofe imminente, si è fatto proseliti ebraica, e un grande terrore dei Giudei diffuse in tutto Persia (VIII. 17).

Gli ebrei, assistita dal reale ufficiali, che temevano il re, sono stati eminentemente successo in uccisione loro nemici (IX. 11), ma ha rifiutato di avvalersi del loro diritto di saccheggio (IX. 16).

La regina, non il contenuto con un solo giorno di macellazione, allora chiesto al re di concedere al suo popolo un secondo giorno di vendetta, e pregò che gli organismi di Hâmân di dieci figli, che era stato ucciso nella mischia, essere impiccati sulla gibbet ( IX. 13).

Esther e Mordecai, che agiscono con "tutte le autorità" (IX. 29), quindi fondata l'annuale festa di Purim, svoltasi il quattordicesimo e il quindicesimo di Adar come una gioiosa commemorazione della liberazione della loro race.EGHJDP

In Rabbinico Letteratura:

La storia di Ester-tipico per molti aspetti della perenne destino degli ebrei, e ha ricordato ancora più vivido di loro esperienza quotidiana che dalla lettura annuale di theMegillah a Purim-invitati, sia dalla brevità di alcune parti della narrazione e di le associazioni dei suoi eventi con l'amara partita di Israele, amplifications prontamente forniti da fantasia popolare e artificiale interpretazione del versetto biblico.

Le aggiunte di Esther nella (greco) Apocrypha hanno le loro controparti in post-letteratura biblica degli ebrei, e mentre è certo che la vecchia ipotesi di un originale ebraico per le aggiunte in greco Libro di Ester non è sostenibile (cfr. Kautzsch, "Die Apocryphen und des Alten Pseudepigraphen Testamento," I. 194), non è chiaro che la successiva ebraica amplifications sono adattamenti di greco originali.

Il seguente post-biblico scritti devono essere considerati:

(1) Il primo Targum.

Di Anversa e Parigi polyglots dare un diverso e più lungo rispetto al testo di Londra.

La migliore edizione è da De Lagarde (ristampato da Venezia la prima Bibbia) in "Hagiographa Chaldaice," Leipsic, 1873.

La data della prima Targum è di circa 700 (cfr. S. Posner, "Das Targum Rishon", Breslau, 1896).

(2) Targum Sheni (il secondo; data circa 800), contenenti materiale non germane la storia di Esther.

Questo può essere caratterizzata come una vera e propria ed esuberante Midrash.

A cura di De Lagarde (in "Hagiographa Chaldaice", Berlino, 1873) e da P. Cassel ( "Aus Literatur und Geschichte", Berlino e Leipsic, 1885, e "Das Buch Esther", Berlino, 1891, Ger. Transl.) .

(3) Talmud babilonese, Meg.

10b-14 bis.

(4) Pirḳe R. El.

49 bis, 50 (8 sec.).

(5) Yosippon (all'inizio del 10o sec.; Vedere Zunz, "GV" pp. 264 e segg.).

(6) MIDR.

R. Per Esther (probabilmente 11 sec.).

(7) MIDR.

Leḳaḥ Ṭob (Buber, "Sifre di-Agadta," Wilna, 1880).

(8) MIDR.

Abba Gorion (Buber, LC; Jellinek, "BH" I. 1.18).

(9) MIDR.

Il.

a Sal.

XXII.

(10) MIDR.

Megillat Esther (a cura di Horwitz nel suo "Sammlung Kleiner Midrashim", Berlino, 1881).

(11) Ḥelma de Mordekai (aramaico: Jellinek, "BH" V. 1-8; De Lagarde, lc, pp. 362-365; di annunci. Merx, "Chrestomathia Targumica", 1888, pp. 154 e segg.).

(12) Yalḳ.

Shim'oni a Esther.

Il conto rabbinica.

Con l'omissione di ciò che più propriamente appartiene ai sensi Ahasuerus, Hâmân e Mordecai, il seguente è brevemente la storia di Esther la vita come elaborato da questi diversi midrashim: Un Foundling o di un orfano, il padre muore prima della sua nascita, sua madre a sua nascita , Esther è stato allevato in casa di Mordecai, la cugina, al quale, secondo alcuni conti, è stata anche sposata (la parola, Esth. Ii. 7, pari a = "casa", che viene spesso utilizzato per "moglie "Nella letteratura rabbinica).

Il suo nome originale era "Hadassah" (mirto), quello di "Esther" è dato dalla stella-servi, come riflette il suo carattere dolce e il comeliness della sua persona.

Quando l'editto del re è stata promulgata, e il suo eunuchs devastato il paese in cerca di una nuova moglie per il monarca, Esther, su sua stessa sentenza o su ordine di Mordecai, si nascose in modo da non essere visto di uomini, ed è rimasta in isolamento per quattro anni, fino a quando anche la voce di Dio spinse per riparare il palazzo del re, dove la sua assenza era stato notato.

La sua comparsa tra i candidati per la regina del posto vacante in causa una commozione, tutti i sensazione che con il suo fascino nessuno può competere; sue rivali anche fare in fretta per adornare il suo.

Spurns ha la solita risorse per migliorare la sua bellezza, in modo che il custode degli harem diventa ha allarmato perché non essere accusati di negligenza.

Egli, pertanto, docce attenzioni su di lei, e mette a disposizione la sua ricchezza mai dato ad altri.

Ma lei non essere tentati di usare il re prodotti, né ha di mangiare il cibo del re, essendo un fedele Jewess; insieme con il suo cameriere (sette, a seconda del numero dei giorni feriali e dei pianeti) continua la sua modesto modo di vivere.

Quando il suo turno per essere inaugurato in presenza reale, Mediana e persiano suo fianco donne di entrambe le parti, ma la sua bellezza è tale che la decisione nel suo favore è allo stesso tempo assicurata.

Il re è stata l'abitudine di confrontare il fascino dei candidati a un quadro di Vashti, sospesa sul suo divano, e fino al momento in cui Esther approcci lui nessuno ha oscurato la bellezza del suo coniuge decapitato.

Ma alla vista di Esther in una sola volta egli rimuove l'immagine.

Esther, fedele alla sua ingiunzione Mordecai, nasconde la sua nascita dal suo regale consorte.

Mordecai è stato chiesto di darle questo comando dal desiderio di vincere non favorisce come Esther cugino.

Il re, naturalmente, è molto desideroso di imparare tutti i precedenti su di lei, ma Esther, dopo di lui vouchsafing le informazioni che lei, troppo, è di sangue principesco, trasforma la conversazione, da pochi felice contro-Vashti domande in merito, in un modo di lasciare il re della curiosità insoddisfatta.

Mordecai e Esther.

Ahasuerus ancora non verrà perplessità.

Mordecai consultazione, egli cerca di suscitare la gelosia Esther-pensare che questo allentare la sua lingua-di raccolta fanciulle di nuovo nel suo cortile, come se egli è pronto a Mete per lei il destino del suo sfortunato predecessore.

Ma anche ai sensi del presente provocazione Esther conserva il suo silenzio.

Mordecai giornaliera delle visite al cortile sono per lo scopo di accertare se Esther è rimasto fedele ai precetti della sua religione.

Non aveva mangiato cibo proibito, preferendo una dieta di vegetali, e ha avuto altrimenti scrupolosamente osservato la legge.

Quando la crisi è Mordecai-che ha avuto, dal suo rifiuto di piegarsi alle Hâmân, o, piuttosto, per l'immagine di un idolo ostentatiously visualizzati sul suo petto (Pirḳe R. El. LXIX.), Ha portato su di calamità gli ebrei-è apparso nel suo lutto indumenti, e Esther, spaventato, ha dato vita a un ancora nato-bambino.

Per evitare di gossip ha spedito Hatach invece di andare a verificare se stessa la causa del problema.

Hatach questo è stato poi incontrato di Hâmân e ucciso.

Mordecai era ancora stata in grado di dire Hatach il suo sogno, Esther che sarebbe il piccolo rill d'acqua che separa le due lotta contro mostri, e che l'avrebbe rill crescere di essere un grande flusso di inondazioni terra-un sogno che aveva spesso legato a lei in la sua gioventù.

Esther prima Ahasuerus.

Mordecai ha invitato i suoi a pregare per il suo popolo e poi intercedere con il re.

Pesaḥ se è stato vicino, e la fornitura di Megillat Ta'anit che vietano il digiuno durante questo tempo non poteva essere osservato senza venire meno Mordecai's motivo, ha superato la cugina di scrupoli da un contro-apt questione, e la sua richiesta a tutti gli ebrei "che ha avuto in quel giorno già partaken di cibo "osserva un rigido veloce, nonostante (Esth. iv. 17) la festa-giorno (Pesaḥ), mentre Mordecai pregato e convocato i bambini e anche loro obbligo di astenersi dal cibo, in modo che essi gridò con voce forte.

Esther nel frattempo mettere da parte i suoi gioielli e ricchi abiti, loosenedher capelli, digiunato, pregato e che essa potrebbe avere successo nel suo pericoloso commissione.

Il terzo giorno, con serena mien ha trasmesso al cortile interno, arraying se stessa (o disposte dal "Spirito Santo", Esth. Rabbah) nel suo meglio, e tenendo le sue due cameriere, su uno dei quali, in base al tribunale etichetta, ha inclinato, mentre l'altro portato il suo treno.

Non appena si è al passo con gli idoli (forse un anti-cristiana insinuazione) "Spirito Santo" partì da lei, in modo che lei ha esclamato, "Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?"

(Sal XXII. 1); quindi, repenting aver chiamato il nemico "cane", ha ora il nome di lui "leone", ed è stata accompagnata da tre angeli per il re.

Ahasuerus cercato di ignorare la sua, e ha trasformato il suo volto le spalle, ma un angelo costretto a guardare lui a lei.

Lei, tuttavia, fainted alla vista della sua faccia lavata e bruciore agli occhi, e inclinato la testa per la sua ancella, in attesa di sentire il suo castigo pronunciata; Dio, ma la sua bellezza è aumentato in misura tale che Ahasuerus non poteva resistere.

Un angelo allungato il scepter Esther in modo tale che potrebbe toccarlo: ha invitato il re al suo banchetto.

Hâmân il motivo per cui è stato invitato i Rabbini spiegare in vari modi.

Ha voluto fare il re geloso di giocare l'amante di Hâmân, che ha fatto a festa, la pianificazione di avere ucciso lui, anche se deve condividere il suo destino.

Al momento supremo, quando ha denunciato Hâmân, è stato un angelo che ha gettato Hâmân sul divano, anche se destinato a inginocchiarsi prima della regina; così che il re, sospettando un tentativo su la virtù e la vita della sua regina, immediatamente ordinato lui di essere impiccato.

Rabbini per la Esther è una delle quattro donne più belle mai creato.

Rimase eternamente giovane, quando si sposò con Ahasuerus è stata di almeno quaranta anni di età, o anche, secondo alcuni, ottanta anni (

= 5,

= 60,

= 4,

= 5 = 74 anni; quindi il suo nome "Hadassah").

È anche tra i prophetesses di Israele.

Critica Vedi:

Per quanto riguarda il valore storico di quanto precede dati, le opinioni divergono.

Relativamente pochi studiosi moderni di nota considerare la narrativa di Esther al riposo su un fondamento storico.

Il più importante tra i nomi più recenti difensori della storicità del libro sono forse Hävernick, Keil, Oppert, e Orelli.

La stragrande maggioranza dei moderni espositori hanno raggiunto la conclusionthat il libro è un pezzo di pura finzione, anche se alcuni scrittori qualificare la loro critica di un tentativo di trattarla come un punto di vista storico romanticismo.

I seguenti sono i principali argomenti mostrando l'impossibilità di la storia di Esther:

Improbabilities della storia.

1. E 'ormai generalmente riconosciuto che il Ahasuerus (), di cui al Esther, Ezra iv.

6, e in Dan.

IX.

1, coincide con il re persiano noto come Xerxes (Ξέρζης, "Khshayarha"), che regnò dal 485 al 464 aC, ma è impossibile trovare qualsiasi storico parallelo per un ebreo consorte a questo re.

Alcuni critici individuati in precedenza con Esther Amastris (ionica, "Amestris"), che è menzionato da Erodoto (VIII. 114, ix. 110; confrontare Ctesias, 20) come la regina delle Xerxes al momento in cui Esther, secondo Esth.

II.

6, divenne la moglie di Ahasuerus.

Amastris, tuttavia, è stata la figlia di un generale persiano e, di conseguenza, non un Jewess.

Inoltre, i fatti di Amastris' regno non sono d'accordo con la storia biblica di Ester.

Oltre a tutto questo, è impossibile per collegare le due nomi etimologicamente.

M'Clymont (Hastings, "dict. Bibbia," I. 772) ritiene possibile che Esther Vashti e può essere stato semplicemente il capo dei favoriti harem, e di conseguenza non sono menzionati in parallelo storico conti.

E 'molto dubbio che il persiano altezzosa aristocrazia, sempre molto influente con il monarca, avrebbero tollerato la scelta di un ebreo e una regina ebraica primo ministro (Mordecai), ad esclusione della propria classe-per non parlare del improbabilità di il primo ministero di Hâmân la Agagite, che ha preceduto Mordecai.

"Agagite" non può che essere interpretato come sinonimo di "Amalekite" (confrontare "Agag," re dei Amaleciti, il nemico di Saulo, Sam. Xv. 8, 20, 32; Num. Xxiv. 7; vedere Agag) .

Oppert il tentativo di collegare il termine "Agagite" con "Agaz", una mediana di cui tribù di Sargon, non può essere preso sul serio.

Il termine, applicato a Hâmân, è un anacronismo lordo, e l'autore di Esther senza dubbio intenzionalmente usato come nome per il montaggio un nemico di Israele.

Nella versione greca di Esther, Hâmân è chiamato un macedone.

2. Forse il più eclatante contro il valore storico del libro di Ester è notevole il decreto che permette il massacro di ebrei a loro nemici e compagni di soggetti nel corso di un periodo di due giorni.

Se un tale evento straordinario ha effettivamente avuto luogo, non deve certo la conferma del racconto biblico sono stati trovati in altri registri?

Ancora una volta, potrebbe avere il re withstood l'atteggiamento del nativo nobili, che non si sarebbe probabilmente mai considerato tale, un evento senza offrire resistenza armata al loro debole e capriccioso sovrano?

Una simile obiezione può essere effettuato contro la probabilità che il primo editto che consente Hâmân Amalekite il massacro di tutti gli ebrei.

Non vi sarebbe una certa conferma di esso in parallelo record?

Tutta questa sezione porta il timbro di libera invenzione.

3. Straordinaria anche la dichiarazione che Esther non ha rivelato la sua origine ebraica, quando è stato scelto regina (II. 10), anche se era noto che è arrivata dalla casa di Mordecai, che è stato un professare Ebreo (III. 4), e che ha mantenuto una costante comunicazione con lui dal harem (IV. 4.17).

4. Poco meno sorprendente è la descrizione degli ebrei di Hâmân come "dispersi tra la gente in tutte le province del tuo regno" e come disobbedienti "per il re di disposizioni legislative" (III. 8).

Questo vale certamente di più per il greco che per il periodo persiano, in cui la diaspora non era ancora iniziata e durante il quale non vi è alcun record di ribelle tendenze da parte degli ebrei contro l'autorità reale.

5. Infine, in tale contesto, l'autore della conoscenza del persiano doganale non è in linea con il modo di record.

Il principale conflitto punti sono i seguenti:

(a) Mordecai è stato consentito il libero accesso al suo cugino in harem, una situazione del tutto in contrasto con l'uso orientali, antiche e moderne.

(b) La regina non poteva inviare un messaggio al proprio marito (!).

(c) La divisione dell'impero in 127 province contrasta stranamente con i venti storico persiano satrapies.

(d) Il fatto che Hâmân tollerata per lungo tempo Mordecai il rifiuto di fare obeisance è difficilmente in conformità con i costumi del Oriente.

Qualsiasi nativo venturing riposare in presenza di un turco grand vizier sarebbe certamente affrontato seriamente senza indugio.

(e) Il presente molto di rifiuto di Mordecai a prosternarsi stesso appartiene piuttosto a quella greca che per il periodo anteriore orientali, quando un tale atto avrebbe comportato alcun degrado del personale (confrontare Gen XXIII. 7, XXXIII. 3; Erodoto, VII. 136 ).

(f) La maggior parte dei nomi propri nel Esther che sono indicati come persiano sembrano essere piuttosto di semitico, piuttosto che di origine iraniana, nonostante Oppert il tentativo di spiegare molti di loro dal persiano (confrontare, tuttavia, Scheftelowitz, "Arisches im Alten Testamento ", 1901, i.).

Data probabile.

In considerazione di tutti gli elementi di prova l'autorità del libro di Ester come un record storico deve essere definitivamente respinta.

La sua posizione nel canone tra i Hagiographa o "Ketubim" è l'unica cosa che ha indotto gli studiosi ortodossi per difendere il suo carattere storico a tutti.

Anche gli ebrei del primo e del secondo secoli di comune era in discussione il suo diritto di essere incluso tra i canonici libri della Bibbia (confrontare Meg. 7a).

L'autore non fa menzione di qualunque Dio, ai quali, in tutti gli altri libri del Vecchio Testamento, la liberazione di Israele viene attribuita.

L'unica allusione in Esther alla religione è la menzione del digiuno (IV. 16, ix. 31).

Tutto ciò concorda con la teoria di un ritardo di origine per il libro, come è noto, per esempio, dal Qoelet, che spirito religioso aveva degenerata anche in Giudea nel periodo greco, al quale Esther, come Daniel, con ogni probabilità appartiene .

Esther potrebbero difficilmente sono stati scritti da un contemporaneo dei impero persiano, perché (1) del esagerate modo in cui non solo lo splendore della corte, ma tutti gli eventi descritti, sono trattati (confrontare i dodici mesi trascorsi dalla fanciulle in adornano stessi per il re; le feste di 187 giorni, ecc, tutti punto piuttosto che al passato piuttosto che un contemporaneo stato di cose); (2) il uncomplimentary indicazioni su un grande re persiano, che è citato per nome , Non sarebbe apparso nel corso della sua dinastia.

E 'difficile arrivare fino Grätz, che assignsEsther ad un aderente del Maccabean parte nel regno di Antioco Epiphanes.

La grande differenza religiosa e morale tono tra Esther e Daniel-quest'ultimo un vero prodotto di Antioco 'regno-sembra fare un simile teoria impossibile.

Né è il punto di vista della Jensen, seguita da Nöldeke, più convincenti per la mente senza pregiudizi.

Egli cerca di dimostrare che l'origine di tutta la storia trova in una babilonese-Elamitic mito.

Esther egli identifica con la dea babilonese Ishtar (Afrodite); Mordecai con Marduk, la divinità tutelare di Babilonia; Hâmân e con Hamman o Humman, il principale dio del Elamites, nel cui capitale, Susa, è la scena di cui, mentre è Vashti inoltre dovrebbe essere uno elamitico divinità.

Jensen ritiene che la festa di Purim, che è il momento culminante del libro, possono essere state adattate da un simile babilonese festival di ebrei, che Hebraized originale babilonese leggenda per quanto riguarda l'origine delle cerimonie.

La grande obiezione a tale teoria è che non babilonese festival corrispondente con il plenilunio del dodicesimo mese è noto.

L'oggetto di Esther è senza dubbio di dare una spiegazione e di esaltare la festa di Purim, il cui vero di origine poco o nulla si sa.

Vedere Megillah; Purim.

Emil G. Hirsch, John Dyneley Principe, Solomon Schechter

Enciclopedia ebraica, pubblicati tra il 1901-1906.

Bibliografia:

Driver, Introduzione alla letteratura degli OT pp.

449 e segg.; Cheyne, Esther, in Encicl.

Brit. 1878; fondatori del Vecchio Testamento Critica, pp.

359 e segg.; Kuenen, Onderzoek, iii.

551 e segg.; Lagarde, Purim, in Abhandlungen, Königlichen der Gesellschaft der Wissenschaften zu Göttingen, Göttingen, 1887; Wildeboer, Esther, in Nowack's Handkommentar zum Alten Testamento; Toy, Esther come una dea babilonese, nel Nuovo Mondo, vi.

130-145; Nöldeke, Esther, Cheyne e nero, Lett.

Bibl. II.

1400-1407; M'Clymont, in Hastings, dict.

Bibbia, pp.

772-776; Frazer, Golden Bough, 2d ed., Iii.

153, 157, 158.EGHJDP

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a