Consiglio di Ferrara-Firenze

INFORMAZIONI GENERALI

Il Consiglio di Ferrara-Firenze (1438-45), svoltasi successivamente a Ferrara, Firenze e Roma, è stato un concilio ecumenico della Chiesa cattolica romana convocato per lo scopo principale di porre fine lo scisma tra la chiesa e la Chiesa ortodossa orientale.

Ufficialmente, è stata la seconda parte di un consiglio, trasferito da Basilea, anche se un gruppo di dissidenti clero rimasta a Basilea e ha continuato un rivale Consiglio fino al 1449.

Sia il imperatore bizantino Giovanni VIII e il patriarca di Costantinopoli Giuseppe II sono stati presenti a Ferrara-Firenze, in parte a cercare aiuto dal West contro i turchi.

Dopo molte discussioni teologiche delle loro differenze, le due chiese sono stati formalmente riuniti nel 1439.

Il leader ortodosso ha avuto difficoltà, tuttavia, vincendo approvazione da parte del clero a casa, e tutti i parvenza di unità sciolto dopo la caduta dell'impero bizantino a turchi ottomani nel 1453.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Il Consiglio ha inoltre negoziato con diverse reunion più piccole chiese orientali (la Chiesa armena, Nestorian Chiesa, Jacobite Chiesa, e Chiese di rito orientale) e contestato la teoria conciliare (cfr. Conciliarismo) a enunciati i Consigli di Costanza e Basilea.

T. Tackett

Bibliografia


Halecki, Oscar, da Firenze a Brest, 1439-1596, 2d ed.

(1968).


Inoltre, si veda:


Concili Ecumenici

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a