Concilio Vaticano I

INFORMAZIONI GENERALI

Il Concilio Vaticano I, 20 ° Concilio ecumenico della Chiesa cattolica romana, è più conosciuto per il suo decreto affermare la dottrina della infallibilità papale.

Dopo una lunga serie di lavori preparatori di commissioni, è stato aperto dal Pope Pius IX in Saint Peter's Basilica a dicembre 8, 1869.

Quasi 800 chiesa leader che rappresentano tutti i continenti hanno partecipato, anche se i membri europei ha tenuto una netta maggioranza.

Apparentemente il papa's scopo primario nel convocare il Consiglio è stato di ottenere la conferma della posizione che aveva assunto nel suo Sillabo (1864), condannando una vasta gamma di posizioni moderno associato con le idee del razionalismo, il liberalismo e il materialismo.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Fin dall'inizio, tuttavia, la questione della infallibilità dominato la discussione.

Una vigorosa minoranza di questa dottrina sia sul teologici e storici motivi e come inopportuno.

Tuttavia, il 18 luglio 1870, il consiglio solennemente accettata la proposta che, quando un papa parla ex cathedra sulla fede o di morale lo fa con la suprema autorità apostolica, che cattolica non può chiedere o respingere.

Circa 60 membri del consiglio effettivamente astenuti dal lasciare Roma il giorno prima della votazione.

Poco dopo la votazione sulla infallibilità, la guerra franco-prussiana e il successo di invasione romana di Stato italiano esercito si è concluso bruscamente il consiglio.

Il Concilio Vaticano I ha segnato il culmine e il trionfo del movimento di Ultramontanismo ancora aiutato anche stimolare una rinnovata ondata di anticlericalism in diversi Stati europei.

T. Tackett

Bibliografia


Butler, CE, ed., Il Concilio Vaticano, 2 voll.

(1930); Hennesey, JJ, il primo Consiglio, del Vaticano: L'American Experience (1963).

Concilio Vaticano I (1869-1870)

Informazioni avanzate

Il Concilio Vaticano I, convocato dal Pope Pius IX a Roma, è a decorrere da cattolici di essere il ventesimo consiglio ecumenico chiesa.

E 'stata la prima a soddisfare in quanto il Concilio di Trento (1545-63), che aveva risposto al XVI secolo movimento protestante.

Vaticano ho cercato di definire autorevolmente la dottrina della Chiesa riguardante la fede e la chiesa, specialmente in risposta alle nuove sfide da laico filosofiche e movimenti politici e liberalismo teologico.

Tuttavia, il suo lavoro è stato decurtato dalla guerra franco-prussiana e l'invasione e la cattura di Roma da parte dell'esercito del governo italiano nel mese di settembre, 1870.

Il Consiglio ha completato solo due grandi affermazioni dottrinali, lasciando un altro cinquanta-uno incompiuto.

Vaticano I è ricordato quasi esclusivamente per la sua definizione dottrinale di infallibilità papale.

Struttura e contesto

Il Consiglio befitted Pio IX's devota spiritualità e ha espresso le aspirazioni dei papale orientato rinascita della fede cattolica e la pratica in corso in quanto il anni 1840.

Essa riflette anche l'ampia-sentivo il bisogno di ore per contrastare il religioso, filosofico, politico e credenze individuati dal Sillabo (1864).

Più vicino a casa, il Consiglio ha cercato di undergird l'autorità del papato che potrebbe apparire a essere danneggiati dalla perdita del Papa's potere temporale, ad eccezione di Roma e la regione circostante, al Regno d'Italia (1859-61).

È stata la necessità di regather la chiesa e riaffermare la sua fede, la sua autorità, e in particolare la sua testa, il papato.

Pio menzionato per la prima volta la possibilità di un consiglio, nel 1864, e ha fissato alcuni cardinali di lavorare su di essa nel 1865.

Egli ha formalmente annunciato che nel 1867 e ha emesso una fattura convocazione nel 1868.

Quando si è riunito nel 1869, il Consiglio ha incluso 737 arcivescovi, vescovi, e altri membri clericali.

Il Consiglio ha ritenuto progetti di documenti preparati in anticipo, discusso, e cambiato.

I risultati sono stati senza dubbio il lavoro del Consiglio assemblati, anche se sul grado di libertà membri del Consiglio è stato interrogato goduto di allora, come continua ad essere oggi.

Costituzione "De Fide Catholica".

La prima definizione dottrinale, "sulla fede cattolica" (approvato aprile 1870; detto anche "Dei Filius"), ha espresso un consenso di rinascita cattolica in materia di Dio, fede e ragione.

Nelle sue quattro capitoli è definita come una dottrina della divina rivelazione l'esistenza di un'area di libero, personale, che Dio creatore è stato assolutamente indipendenti l'universo che egli ha creato.

La verità religiosa, concernente l'esistenza di questo Dio, essa ha affermato, potrebbe essere conosciuti dalla ragione umana da sola, in modo che tutti gli uomini non ha avuto alcun pretesto per incredulo.

Tuttavia, altre verità su Dio e la creazione di questo potrebbe essere conosciuto solo di fede attraverso la rivelazione divina attraverso la Scrittura e la Tradizione della Chiesa.

Correttamente inteso, fede e ragione non sono stati in conflitto.

Gli errori che sono state specificamente menzionate in allegato, in particolare, l'ateismo, panteismo, razionalismo, il fideismo, biblicism, tradizionalismo, sono stati sia assolutamente sbagliato (ateismo) o di sbagliato in emphazing solo uno degli elementi di verità tutta intera (razionalismo).

Questa definizione ha fornito la base per la teologia cattolica e filosofia per il prossimo diverse generazioni.

Costituzione "Il Primato papale e infallibilità".

La proposta di questa seconda definizione (chiamato anche Pastor aeternus) diviso il consiglio in una maggioranza e una minoranza (140 in piena) e ha iniziato una polemica che ha turbato la Chiesa cattolica romana a questo giorno.

Originariamente il Consiglio è stato quello di discutere di un ben arrotondati dichiarazione di quindici capitoli "sulla Chiesa di Cristo", come corpo di Cristo, come un vero, perfetto, società soprannaturale, come uniti sotto il primato del Papa, in relazione alla società civile , Ecc Ma quando una nuova sezione sul infallibilità papale è stata introdotta più tardi, la maggioranza ha ritenuto urgente per trattare immediatamente le sezioni primato papale e infallibilità papale come unità separata.

Il risultato è stato una dichiarazione di quattro capitoli che sia definito il primato papale e infallibilità papale come dottrine della divina rivelazione.

Il passaggio a infallibilità papale, dopo cruciale emendamenti, accuratamente circoscritto in che senso il magistero (autorità dottrinale) del papa è stato infallibile: "Il Romano Pontefice quando parla ex cathedra, vale a dire, quando, esercitare l'ufficio di pastore e maestro di tutti i Cristiani, secondo la sua suprema autorità apostolica, per il tramite della divina assistenza promessa a lui in San Pietro, egli definisce la dottrina in materia di fede e di morale, che si terrà dalla Chiesa universale, quindi in queste circostanze è abilitata a che infallibilità con il quale la divina Redentore ha voluto la sua Chiesa ad essere equipaggiato nel definire la dottrina in materia di fede e di morale ".

La dichiarazione ha concluso, contro Gallicanism e Conciliarismo, che "tali definizioni dal Romano Pontefice sono stati di per sé, e non in virtù del consenso della Chiesa, non soggetto ad essere cambiato."

Ottanta-otto vescovi hanno votato contro la definizione di cui al primo turno, e cinquanta-cinque vescovi formalmente absented, in occasione della votazione finale (18 luglio 1870).

Alla fine, dopo che il Consiglio, ogni vescovo ha presentato la definizione e il dibattito trasmutato in differenze sulla sua interpretazione.

La definizione incoraggiato rinascita cattolica, protestanti hanno dato prova di nuovo papale superstizione, laici e convinto che il papato è stato in effetti del tutto incompatibile con la civiltà moderna.

Per questo giorno la dottrina della infallibilità papale continua a problemi di molti cattolici e di complicare cattolica romana consultazioni con gli anglicani, luterani, e altri.

CT McIntire


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


Pii IX PM Acta, pt.

I, Vol.

5, 177-94, 208-20 (i documenti del Consiglio); R. Aubert, il Vaticano I, C. Butler, Il Concilio Vaticano, 2 voll.; Cwiekowski FJ, The English Vescovi e il Concilio Vaticano; H. Kung, Infallibile?

una richiesta di informazioni; AB Hasler, Come il Papa Became infallibile: Pio IX e la politica di persuasione, J. Hennessey, Il Concilio Vaticano I: L'esperienza americana.

I decreti del Concilio Vaticano I (1869-1870)

Informazioni avanzate

Foreward

La traduzione trovare qui è quella che appare in decreti del Ecumencal Consigli ed.

Norman Tanner.

SJ Oltre a note a piè di pagina qualsiasi testo tra parentesi quadre "[]" è la mia aggiunta.

La scelta di termini per mettere in grassetto o corsivo stampa, la disposizione del testo in paragrafi in "strutturato inglese" formato, oltre che la numerazione dei punti è anche il mio e costituisce il mio "invisibile" interpretazione / commento.

La numerazione dei canoni è comunque trovato in Tanner's testo.

Sommario