Opere buone

Informazioni avanzate

(Prospettiva cristiana protestante)

La vecchia obiezione contro la dottrina della salvezza per grazia, che elimina la necessità di opere buone, e diminuisce il senso della loro importanza (Rm 6), anche se è stata inviata una risposta mille volte, è ancora sostenuto da molti.

Che dire se gli uomini non sono salvati dalle opere, poi le opere non sono necessarie.

Se la maggior parte morale degli uomini sono salvati nello stesso modo in cui il capo dei peccatori, poi le buone opere non sono di alcun momento.

E più di questo, se la grazia di Dio è più chiaramente visibile nella salvezza del vilest di uomini, allora il peggio gli uomini sono il meglio.

L'opposizione non ha alcuna validità.

Il vangelo di salvezza per grazia dimostra che le buone opere sono necessarie. E 'vero, unchangeably vero, senza che la santità non è l'uomo vedere il Signore. "Né adulteri, né ladri, né covetous, né drunkards" erediteranno il regno di Dio.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Opere sono "buone" solo quando,


Buone opere sono espressione di gratitudine nel cuore del credente (Giovanni 14:15, 23; Gal. 5,6).

Essi sono i frutti dello Spirito (Tito 2:10-12) e, quindi, da primavera di grazia, che illustrano e rafforzare nel cuore.

Buone opere dei più sincero tutti i credenti sono imperfetta, ancora persone come loro che sono accettate attraverso la mediazione di Gesù Cristo (Col 3,17), e così sono premiati, ma non hanno alcun merito intrinsecamente, ma sono state premiate in tutto di grazia.

(Easton Illustrated Dictionary)

Opere, opere buone

Informazioni avanzate

Le opere di entrambi Dio e gli uomini ricevono attenzione prominente nella Bibbia.

Le opere di Dio, di cui all'inizio del Genesi e in tutta la donazione di speciale rivelazione, composto di creazione, la provvidenza (tra cui la conservazione e di governo del mondo), e della redenzione.

Gesù 'osservazione che il Padre è stato ancora lavorando (Giovanni 5,17) è rafforzata da Paul (Fil 1:6; Rom. 14,20), ritiene che la sua attività come un aspetto del lavoro di Dio (I Cor. 16 : 10; Fil. 2:30; cf. At 13,2).

Anche se lavoro umano è stato originariamente indicata da una commissione divina e privilegio (Gen 2,15), l'intervento del peccato che ha una connotazione negativa in uso biblico.

Ora l'uomo mangia e vive dal sudore della sua fronte (Gen 3:17-19; cf. 5,29), e le sue opere sono considerate sempre più in OT come segnato dalla vanità e il peccato.

Questo atteggiamento negativo verso la semplice azione umana è stata accentuata da una particolare attenzione nella direzione opposta alla fine del giudaismo: la giustizia di opere meritevoli e la loro ricompensa.

NT insegnamento a opere deve essere considerata in questo contesto. Qui umana opere sono caratterizzate, in generale, come del diavolo (I Giovanni 3:8; Giovanni 8:41), delle tenebre (Rm 13,12), della carne ( Gal. 5,19), come il male (Jude 15; Matt. 23,3), senza legge (II Pet. 2,8), e morti (Eb 6:1; 9,14).

Il solo opere che avranno il controllo di Dio sono quelli che sono colpiti dal suo Spirito e sono a terra nella fede (Giovanni 3:21; 6:29; I Thess. 1:3; Rom. 2:6-7; At 26 : 20).

Tali sono non solo approvato da Gesù (Mt 5:16, 7:21, il popolo di Dio (Mt 25:37-40). Qual è condannato è l'aspettativa di pagamento da Dio per fare ciò che egli ha comandato gli uomini a fare. Dopo aver fatto tutto ciò che egli ha comandato loro di fare, come se questo fosse possibile, essi devono ancora dire: "Siamo servi inutili; abbiamo solo fatto ciò che era nostro dovere" (Lc 17,10). Il principale lavoro che Dio vuole è l'obbedienza della fede humable (Giovanni 6:29), che poi genera una vita piena di buone azioni (Tito 3:14).

Opere buone

Subito dopo l'età apostolica, una deriva dalla visione biblica delle buone opere è evidente. Considerando che la NT ha insegnato che il regno è costruito su grazia di Dio, non meriti umani, e che Dio premia secondo la sua grazia, non di merito (Mt 20:1-16), leader nella chiesa ha dichiarato che i battezzati devono rispettare i comandamenti, e quando Dio li ricompensi. Così Tertulliano, un ex avvocato, ha visto Dio connessi agli uomini come legislatore; egli comandi, e obbedire e ottenere merito.

Dio è il rewarder di merito.

"Se Dio è l'accettore di opere buone, è anche il rewarder .... una buona azione ha Dio come suo debitore, così come ha anche fatto il male, poiché il giudice è il rewarder di ogni questione".

Anche se tutti i servizi a Dio è meritoria, ha decretato che alcune opere di bene dare un merito liberamente quando fare.

Penitenze, il digiuno, la verginità, il martirio, e di altre buone azioni ti invitiamo a lui e ricevere la sua ricompensa.

Presto il merito è stato detto di essere trasferibili; salvezza è stato visto come grazia e come qualcosa di meritato; di libera volontà otteniamo merito, e di merito, che operano nel contesto di grazia, di salvezza. Peter Lombard, le cui sentenze è stato il libro di testo standard teologica nella fine del Medioevo, ha visto la grazia e la libera volontà di collaborare salvezza.

Produrre opere buone merito; "senza meriti di speranza per qualsiasi cosa non può essere rimessa speranza, ma la presunzione".

Questa teologia è stato migliorato, e il merito è stato detto di essere "che la proprietà di un buon lavoro che il doer diritto a ricevere un premio da lui nel servizio di cui il lavoro è fatto .... In senso teologico soprannaturale merito può essere solo un salutare atto a cui Dio in conseguenza della sua infallibile promessa deve ricompensa soprannaturale, che consiste in ultima analisi, nella vita eterna "(Enciclopedia Cattolica).

Il merito di buone opere umane nel sistema ordinato di salvezza di Dio è stato associato con e dipende dal merito della passione di Cristo in modo che non vi è stato visto come un congruenza dei due.

Così il Catechismo del Concilio di Trento nel XVI secolo si legge: "E 'la sua passione anche che impartisce al nostro buon azioni che la maggior parte duplice eccellente qualità della meritano i frutti della gloria eterna, in modo che anche una tazza di acqua fredda di cui il suo nome non può essere senza la sua ricompensa, e di soddisfare per i nostri peccati "(C. IV, Q.67).

Unbibical questo insegnamento, combinato con un semi-Pelagie dottrina della libera volontà e capacità umana, è stata la ragione fondamentale per la necessità della riforma dottrinale alla fine del periodo medievale, come dichiarato Lutero nel suo dibattito con il programma Erasmus. I problemi del papato, il purgatorio , E indulgenze egli chiama trifles semplice rispetto alla vera questione: la condizione degli uomini nello stato di peccato. Prima della sua riscoperta del Vangelo che aveva lottato per acquisire meriti di opere buone.

"Ero un buon monaco e mantenuto il mio ordine così strettamente che potrei dire che se mai un monaco poteva raggiungere il cielo attraverso la disciplina monastica, avrei dovuto entrato pollici Tutti i miei compagni nel monastero di me sapevo che sarebbe recare mi cui al presente . Per se fosse andato a molto più lungo avrei me martirizzati a morte con veglie, preghiere, letture, e altre opere. "

Lutero è diventato un medico della teologia e della "non ha ancora sapere che non siamo in grado di espiare i nostri peccati".

Così lui, e altri, tentato l'impossibile, per espiare di loro stessi attraverso le buone opere. Ciò è stato cambiato per Lutero e una gran parte della chiesa con lo sviluppo della dottrina della giustificazione mediante la fede nei meriti di Cristo e non solo quelli del credente ottenuti attraverso opere di bene. I riformatori ha dichiarato che l'unica giustizia che può di fronte alla sentenza di un santo Dio è uno che è "assolutamente perfetto e del tutto in conformità con la legge divina. Ma anche i nostri migliori lavori in questa vita sono tutti i imperfetta e defiled con il peccato "(Catechismo di Heidelberg Q.62).

Se Dio marchi iniquità, che può stare?

Ma egli perdona e ritiene giusti i peccatori.

Questo è l'insegnamento di Rom.

4. The Reckoning, o di imputazione, di giustizia di Cristo non significa che Dio osserva come bene il peccatore ha fatto e poi dichiara di lui un cittadino di adattare il suo regno. Piuttosto, la Bibbia, e la Riforma con essa, dichiara che Dio giustifica il ungodly (Rm 5:6, 9-10, 16-21). Cristo non è venuto a chiamare i giusti ma i peccatori al pentimento (Mt 9:13).

E 'stato il pubblicano che smote suo seno, chiedendo a Dio di essere misericordioso verso di lui, un peccatore, che è andato a casa giustificato, piuttosto che l'auto-retti fariseo (Luca 18:14). Peccatori sono giustificate liberamente, come un dono, per il tramite della redenzione, vale a dire, il buon lavoro di Gesù, dice l'apostolo, dopo di che egli chiede, "Allora che cosa diventa vanto della nostra?"

Risponde: "E 'escluso. Su quale principio? In linea di massima delle opere? No, ma sul principio della fede. Per riteniamo che un uomo è giustificato dalla fede, oltre a opere di diritto .... Il salario del peccato è la morte, ma il dono gratuito di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore "(Rm 3:24-28; 6:23).

Salvezza libera, non significa che le buone opere sono di poco conto.

Essi sono comandato e sono il frutto della fede (Tito 2:14; Ef. 2:10; Matt. 5,16).

Ne viene a conoscenza di Dio e saranno presi in considerazione nel giudizio finale (Rm 2:6; I Cor. 3:14; II Cor. 5:10; Rev 22:12).

ME Osterhaven


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


G. Bertram, TDNT, II, 654ff.; K. Thieme, SHERK, V, 19-22; G. Rupp, La Giustizia di Dio.

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a