Libro di Giona

INFORMAZIONI GENERALI

Il libro di Giona, nel Vecchio Testamento della Bibbia, è una delle opere dei Profeti Minori.

A differenza degli altri libri profetici, non è un libro scritto da un profeta, ma è un racconto di un profeta.

Giona sembra essere il profeta di cui al 2 Re 14:25 che visse durante il regno di Jeroboam II (c. 785 aC).

Il libro è anonimo e probabilmente è stato composto nel corso del 4 ° secolo aC.

Una breve novella, il libro descrive come Giona cercato di eludere il comando di Dio per andare a Ninive, la capitale del Assiria, a predicare il pentimento.

Egli ha prenotato passaggio su una nave a Tarshish, solo per il suo volo hanno portato a termine da un divinamente ordinato tempesta.

Riversate e ingestione di un grande pesce, Giona è stato vomitato fino a terra dopo tre giorni e notti.

Egli ha poi obbedito comando di Dio e predicata in Ninive.

Quando la popolazione ha risposto alla sua predicazione e pentito, Dio è cambiato il suo piano per distruggere la città.

Divina misericordia è così dimostrato di essere in possesso di uno nettamente dimensione universale.

Lo scopo del libro, poi, è stata principalmente didattici, drammatizzazione cura di Dio per gli ebrei e gentili simili.

E 'stata una polemica contro la esclusivismo che cominciava a dominare la teologia giudaica, raffigurata in modo così chiaro di Giona se stesso.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
George W. Coats

Bibliografia


J Ellul, la sentenza di Giona (1971); A / P La Cocque, Giona (1990); H Martin, il profeta Giona (1952).

Libro di Giona

Breve Outline

  1. Giona della commissione, di disobbedienza, e la punizione (1:1-16)

  2. Giona della liberazione (1:17-2:10)

  3. Giona predica, Ninive si pente e viene risparmiato (3)

  4. La misericordia di Dio difeso (4)


Jo'nah

Informazioni avanzate

Giona, una colomba, il figlio di Amittai di raccolta-hepher.

Egli è stato un profeta di Israele, e prevede il restauro degli antichi confini (2 Re 14:25-27) del regno.

Egli ha esercitato il suo ministero molto presto nel regno di Jeroboam II. E, quindi, è stata contemporanea con Osea e Amos; o, eventualmente, li ha preceduti e, di conseguenza, potrebbe essere stato il più antico di tutti i profeti, i cui scritti possediamo.

La sua storia personale è principalmente a essere raccolte dal libro che porta il suo nome.

E 'interessante soprattutto dal duplice carattere in cui egli appare, (1) come missionario a Heathen Ninive, e (2) come un tipo di "Figlio dell'uomo".

(Easton Illustrated Dictionary)

Libro di Jo'nah

Informazioni avanzate

Questo libro professa a rendere conto di ciò che effettivamente si è svolta l'esperienza del profeta.

Alcuni critici hanno cercato di interpretare il libro come una parabola o allegoria, e non come una storia.

Essi l'hanno fatto per varie ragioni.

Quindi (1) alcuni respingerla per il motivo che la miracolosa elemento entra così in larga misura, e che non è profetica, ma narrativa nella sua forma; (2) altri, negando la possibilità di miracoli del tutto, tenere premuto che, pertanto, non può essere vera storia.

Giona e la sua storia è di cui al di nostro Signore (Mt 12:39, 40; Luca 11,29), un dato di fatto di cui la maggior peso deve essere allegato.

E 'impossibile interpretare il riferimento a qualsiasi altra teoria.

Questo argomento è di importanza sufficiente a risolvere l'intera questione.

N. teorie concepite al fine di eliminare difficoltà può posizione contro una simile prova che il libro è una vera storia.

Vi è ogni motivo di ritenere che questo libro è stato scritto da Giona se stesso.

Si rende conto di (1) la sua divina commissione di andare a Ninive, la sua disobbedienza, e la punizione seguente (1:1-17); (2) la sua preghiera e la liberazione miracolosa (1:17-2:10); ( 3) la seconda commissione dato a lui, e la sua obbedienza pronta a fornire il messaggio di Dio, ei suoi risultati nel pentimento dei Ninevites, e Dio lungo-sparing misericordia verso di loro (c. 3); (4) Giona's dispiacere a Dio misericordioso decisione, e il rimprovero offerto agli impazienti profeta (cap. 4).

Ninive è stato risparmiato dopo la missione di Giona per più di un secolo.

La storia di Giona può anche essere considerata "come una parte di quel grande movimento che poi è stato di fronte alla legge e ai sensi della legge; che si è rafforzata e il volume come la pienezza dei tempi ha vicino.", Perowne's Giona.

(Easton Illustrated Dictionary)

Libro di Giona

Da: Home Bibbia studio di commento di James M. Gray

Vi è un solo esempio di Giona's profezie per il suo popolo d'Israele, 2 Re 14:25.

Ci ha fatto una previsione relativa al ripristino delle coste di Israele, che è stato assolto nel regno di Jeroboam II circa 800 aC, da cui risulti che egli ha vissuto prima di tale data.

Della sua storia personale non è noto ulteriore rispetto a quello che si trova in questo libro.

Capitolo 1

Ninive (2) è stata la capitale di Assiria, e il motivo per cui Giona cercato di evitare il comando divino contro di essa (3) è nata dal suo patriottismo.

Come studente della precedente profeti sapeva ciò che è stato a befall suo popolo per mano di Assiria, e diminuire da una commissione che potrebbero risultare favorevolmente a che le persone, e pezzi di ricambio a diventare il flagello di Israele.

Il contenuto del resto di questo capitolo non richiedono alcun commento fino al l'ultimo versetto, dove è interessante notare che non è detto che una balena ingestione Giona, ma "un grande pesce", che "il Signore aveva preparato".

Capitolo 2

Si spiega da sé, ma è interessante osservare Giona's penitenza sotto castigo (2), la vivace esperienze è stato sottoposto (3-6), la sua speranza e di attesa, anche in mezzo a loro (4), il suo unshaken fede (5) , Le lezioni apprese (8), e l'effetto di tutto per la sua vita spirituale (9).

Dio può ora permettersi di dargli in libertà (10).

È questo storico?

La questione non alba ", è questo capitolo storico?"

Gli elementi di prova che si trova: (1) per il modo in cui è registrata, non vi sia la minima intimation nel libro stesso, o in qualsiasi parte della Bibbia, che è una parabola.

(2) Nelle prove di tradizione, tutta la nazione ebraica, praticamente, lo accetta come storico.

(3) La ragionevolezza di essa (cfr. il commento al capitolo 3.) (4) La testimonianza di Cristo in Matteo 12:38, parallelo e luoghi.

Ci sono quelli che leggiamo queste parole del Salvatore alla luce delle argomentazioni di cui fanno parte, e dire che essi alludono solo a ciò che Egli sapeva di essere una parabola, o un allegoria, ma non sono del loro numero.

Gesù non avrebbe utilizzato tale illustrazione in un tale contesto, a mio giudizio, se non fosse uno storico fatto.

(5) Il simbolico o di carattere profetico della transazione (cfr. le osservazioni ai sensi del capitolo 4.)

Giona

Informazioni cattolica

Il quinto dei Profeti Minori.

Il nome è di solito vuol dire "colomba", ma in vista del reclamo parole del Profeta (Giona 4), non è improbabile che il nome deriva dalla radice Yanah = a piangere, con la significazione dolens o "reclamo ".

Questa interpretazione risale a S. Girolamo (Comm. a Giona, IV, 1).

A parte il libro tradizionalmente attribuita a lui, Giona è menzionato solo una volta nel Vecchio Testamento, 2 Re 14:25, dove si afferma che il ripristino di Jeroboam II (cfr. Jeroboam) dei confini di Israele contro le incursioni degli stranieri invasori è stato un compimento della "parola del Signore il Dio di Israele, che ha parlato di suo servo Giona figlio di Amathi, il profeta, che è stato di Geth, che è in Opher".

Questo ultimo non è che un paraphrastic rendere il nome di raccolta-Hepher, una città nel territorio di Zabulon (Giuseppe Flavio, "Antiq.", XIX, XIII), che è stato probabilmente il luogo di nascita del Profeta, e dove la sua tomba è stato ancora osservato nel tempo di San Girolamo.

Si fa menzione di Giona in Matteo 12:39 ss., In 16:4, così come in parallelo passaggi di Luca (xi, 29, 30, 32), ma questi riferimenti non aggiungono nulla alle informazioni contenute nel Vecchio Testamento dati.

Secondo una tradizione antica di cui di San Girolamo (Comm., Jonas, Prol., PL, XXV, 118), e che si trova in pseudo-Epifanio (De Vitis Prophetarum, XVI, PL, XLIII, 407), Giona è stato il figlio della vedova di Sarephta rianimazione di cui il profeta Elia è narrato in 1 Re 17, ma questa leggenda sembra avere nessun altro fondamento che la somiglianza fonetica tra il nome proprio Amathi, padre del Profeta, e la Emeth ebraico, "verità", applicata alla parola di Dio, per mezzo di Elia dalla vedova di Sarephta (1 Re 17:24).

Il principale interesse per il profeta Giona intorno a due centri di notevole incidenti narrato nel libro che porta il suo nome.

In apertura il versetto si afferma che "la parola del Signore è venuto a Giona figlio di Amathi, dicendo: Alzati e vai a Ninive, la grande città, e predicare in essa: per la malvagità della stessa è trovare prima di me."

Ma il Profeta, invece di obbedire alla Divina comando, "rosa fino a fuggire in Tharsis dalla faccia del Signore" che potrebbe sfuggire al compito assegnato a lui.

Egli tavole di una nave a destinazione di tale porta, ma una violenta tempesta supera di lui, e per la sua ammissione che egli è la causa di essa, egli è gettato in mare.

Egli è inghiottito da un grande pesce provvidenzialmente preparato per la fine, e dopo una tre giorni di permanenza nel ventre del mostro, durante il quale egli compone un inno di ringraziamento, è espressi su terraferma.

Dopo questo episodio egli riceve di nuovo il comando di predicare a Ninive, e il conto del suo secondo viaggio è poco meno meraviglioso da quella del primo.

Egli procede a Ninive e immette "dopo una giornata di viaggio" in essa, la sua distruzione annuncio in quaranta giorni.

Un generale pentimento è immediatamente comandato da parte delle autorità, in vista della quale Dio relents e pezzi di ricambio per i malvagi città.

Giona, arrabbiato e deluso, auguri di morte.

Egli expostulates con il Signore, e dichiara che si è in attesa di questo risultato che, sulla ex occasione di aver voluto fuggire in Tharsis.

Egli ritira da Ninive e, in uno stand che egli ha eretto, si attende il destino della città.

In questa dimora si diverte per un tempo la rinfrescante ombra di una zucca che il Signore prepara per lui.

Poco tempo, tuttavia, la zucca è colpita da un verme e il profeta è esposto alla masterizzazione di raggi di sole, dopo di che ha di nuovo murmurs e desidera morire.

Poi il Signore rebukes lui per il suo egoistico dolore oltre l'appassimento di una zucca, pur desiderando che Dio non dovrebbe essere toccata dal pentimento di una città in cui "non ci sono più di cento e venti mila persone che non sanno come distinguere tra la loro mano destra e la loro sinistra, e molte bestie. "

A parte l'inno attribuito a Giona (II, 2-11) il contenuto del libro sono in prosa.

Storicità

I cattolici hanno sempre considerato il Libro di Giona come un dato di fatto-narrativo.

Nelle opere di alcuni recenti scrittori cattolici vi è una tendenza favorevole a considerare il libro come finzione.

Solo Simone e Jahn, tra eminenti studiosi cattolici, hanno chiaramente negato la storicità di Giona, e l'ortodossia di questi due critici non possono più essere difeso: "Providentissimus Deus" implicitamente condannato le idee di entrambi in materia di ispirazione, e la Congregazione Indice dei espressamente condannato la "Introduzione" di questi ultimi.

Per motivi tradizionali accettazione della storicità di Giona:

I. tradizione ebraica

Secondo il testo della Settanta il libro di Tobias (XIV, 4), le parole di Giona per quanto riguarda la distruzione di Ninive sono accettati come fatti; la stessa lettura si trova nel testo aramaico e uno ebraico manoscritto.

La Mach III apocrifi., Vi, 8, elenca le risparmio di Giona nel ventre del pesce insieme con le altre meraviglie del Vecchio Testamento storia.

Giuseppe Flavio (Ant. del Cod., IX, 2) ritiene chiaramente la storia di Giona essere storico.

II. L'autorità di Nostro Signore

Questo motivo è considerata dai cattolici a rimuovere tutti i dubbi circa il fatto che la storia di Giona.

Gli ebrei chiesto un "segno" - un miracolo per dimostrare la messianicità di Gesù.

Egli ha fatto rispondere che non "segno" sarebbe dato loro diversa dal "segno di Giona profeta. Per come è stato il Giona nel ventre della balena tre giorni e tre notti: così il Figlio dell'uomo è nel cuore della terra tre giorni e tre notti. Gli uomini di Ninive si aumento della sentenza con questa generazione e condanna: perché ha fatto penitenza presso la predicazione di Giona. Ed ecco uno più grande di Giona qui "(Matteo 12:40-1; 16: 4; Luca 11:29-32).

Gli ebrei chiesto un vero e proprio miracolo; Cristo avrebbe ingannato Egli li aveva presentato una mera fantasia.

Egli afferma chiaramente che, così come Giona fu nel ventre della balena tre giorni e tre notti, anche in modo Egli verrà nel cuore della terra tre giorni e tre notti.

Se, poi, il soggiorno di Giona nel ventre del pesce essere solo una finzione, la permanenza del corpo di Cristo nel cuore della terra è solo una finzione.

Se gli uomini di Ninive sarà davvero non aumento della sentenza, né il luogo veramente ebrei.

Cristo infatti, con contrasti, infatti, non di fantasia con fantasia, né di fantasia con fatto.

Sarebbe molto strano, infatti, sono stati Egli dire che Egli è stato maggiore di fantasia-plasmò l'uomo.

Sarebbe strano po 'meno chi berate gli ebrei per la loro mancanza di vera penitenza da questa mancanza di rating in contrasto con la penitenza di Ninive, che non è mai esistito affatto.

Tutta la forza che colpisce di questi contrasti è persa, se vogliamo ammettere che la storia di Giona non è fatto-narrativo.

Infine, Cristo non fa alcuna distinzione tra la storia della regina di Saba e che di Giona (cfr. Matteo 12,42).

Egli definisce lo stesso valore storico sul Libro di Giona su come il terzo libro dei Re.

Questa è la tesi molto più forte che i cattolici offrono per l'impresa per gli stand prendere su di essi il terreno di fatto-il racconto della storia di Giona.

III. L'Autorità dei Padri

Non un unico Padre è mai stata citata in favore del parere che Giona è un racconto di fantasia e non-narrativa fatto a tutti.

Ai Padri Giona è stato un dato di fatto e di un tipo di Messias, proprio una tale uno come Cristo ha presentato agli ebrei.

Santi Girolamo, Cirillo, Teofilo e spiegare in dettaglio il significato del tipo dei fatti del Libro di Giona.

San Cirillo forestalls anche le obiezioni dei razionalisti di oggi: Giona fugge il suo ministero, bewails la misericordia di Dio per il Ninivites, e in altri modi dimostra uno spirito malato che diventa un profeta e un tipo storico di Cristo.

Cirillo ammette che in tutto questo non Giona e non è un tipo di Cristo, ma non ammette che questi fallimenti di Giona dimostrare la storia della sua azioni sono state a una mera finzione.

Per il razionalista e la versione avanzata della Bibbia protestante studioso questi argomenti non sono di alcun valore di sorta.

Errore si trovano non solo in ebraico e la tradizione cristiana, ma in Cristo stesso.

Essi ammettere che Cristo ha preso la storia di Giona come un dato di fatto-narrativo, e rendere risposta che Cristo ha commesso un errore; Egli è stato un bambino del suo tempo e rappresenta per noi le idee e gli errori del suo tempo.

Le argomentazioni di coloro che accettano il inerrancy di Cristo e negare la storicità di Giona non sono conclusivi.

Cristo ha parlato secondo le idee della gente, e non ha avuto fine nel dire loro che è stato veramente Giona non ingestione di pesci.

Chiediamo: Ti parlare di Cristo la regina di Saba come un dato di fatto?

Se è così, allora Egli ha parlato di Giona come un dato di fatto - a meno che non vi sia qualche prova del contrario.

Sono stati il libro storico, nella sua narrativa, alcuni dettagli non sarebbe omesso, per esempio, il luogo in cui il Profeta è stato vomitato via dal mare-mostro, il particolare peccati di cui il Ninivites sono stati resi colpevoli, il particolare tipo di calamità di cui il città doveva essere distrutto, il nome del re assiro sotto il quale questi eventi hanno avuto luogo e che ha preso di mira il vero Dio con tali meravigliosa umiltà e pentimento.

Abbiamo risposta, queste obiezioni dimostrare che il libro non è un fatto storico conto in base al più tardi canoni della critica storica, ma non dimostrano che il libro non è la storia a tutti.

I fatti narrati sono adatti come ad esempio la fine del sacro scrittore.

Egli ha raccontato una storia fino alla gloria di Dio di Israele e della caduta agli dei di Ninive.

E 'probabile che gli incidenti hanno avuto luogo durante il periodo di decadenza assira, vale a dire, il regno di una delle Asurdanil o Asurnirar (770-745 aC).

Una peste aveva devastato la terra da 765 fino al 759 aC lotte intestine aggiunto il costernazione causata dalla malattia mortale.

Il potere del re è stato fissato a nulla.

Tale re potrebbe sembrare troppo poco note per essere ricordato.

Il Faraone di Mosaico volte non è considerata come una finzione il solo fatto che il suo nome non è dato.

Tradizione ebraica presumere che il profeta Giona è stato l'autore del libro che porta il suo nome, e lo stesso è stato generalmente tenuto dalla scrittori cristiani che difendere il carattere storico della narrazione.

Ma può essere osservato da nessuna parte che il libro non pretende di per sé sono state scritte dal profeta (che si suppone che hanno vissuto nel VIII secolo aC), e la maggior parte dei moderni studiosi, per varie ragioni, assegnare la data di composizione di un epoca molto più tardi, probabilmente il quinto secolo aC Come nel caso di altri personaggi Vecchio Testamento, molte leggende, per lo più fantastico e privo di valore critico, è cresciuto di circa il nome Giona.

Essi possono essere trovati nella "Enciclopedia ebraica".

Pubblicazione di informazioni scritte da James F. Driscoll.

Trascritto da Anthony A. Killeen.

Aeterna non caduca L'Enciclopedia Cattolica, Volume VIII.

Pubblicato 1910.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 ottobre 1910.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Libro di Giona

Informazioni prospettiva ebraica

ARTICOLO VOCI:

- Biblico dei dati:

- Critica Vedi:

Età e di origine.

Inclusione in Canon.

Finalità e insegnamenti.

Dettagli della storia.

Usi e più tardi Interpretazione.

- Biblico dei dati:

Il libro di Giona è unico nel profetica canonico, in quanto non contiene alcuna previsioni, ma riguarda semplicemente la storia del suo eroe, a cominciare per questo motivo a "Wa-yeḥi," come un passaggio preso dalla storia.

I contenuti possono essere riassunti come segue:

Ch. I.: Giona è comandato da Yhwh a profetare contro Ninive.

Sperando di uscire da questa commissione di fuga in un altro paese, si scende a Joppa a prendere nave per Tarshish (Tartessus in Spagna).

Yhwh quindi invia una terribile tempesta, e il pio Heathen naviganti, dopo tutte le loro fatiche ad alleggerire la nave e tutte le loro preghiere provare invano, espressi lotti per scoprire sul cui conto di questa disgrazia che scenderà su di essi (in comp Achan Josh. Vii . E Jonathan in I Sam. Xiv.).

La partita scende su di Giona, e su di essere interrogata risponde che egli è uno ebraico e adora Yhwh, il Dio del cielo, egli ammette la sua colpa e chiede che egli essere gettato in mare.

Dopo aver pregato Yhwh i naviganti conformarsi alla sua volontà, e quando la tempesta ha subsided essi rendo grazie a Yhwh con sacrifici e voti.

Ch. ii.: Yhwh prepara un grande pesce per inghiottire Giona, che resta per tre giorni e tre notti nel ventre del mostro; dopo aver lodato vi Yhwh, Giona è gettata dal pesce alla terraferma.

Ch. iii.: Yhwh il comando viene ripetuto, Giona va a Ninive, e annuncia per la città che devono essere distrutti entro quaranta giorni.

Quindi tutti gli abitanti, seguendo l'esempio del re e della nobiltà, si pentono nel sacco e cenere; anche i greggi e mandrie veloce e sono coperti con sacco.

Yhwh, repenting della pena Aveva destinati per loro, i permessi per andare Ninevites libera.

Ch. iv.: Yhwh azione della displeases estremamente Giona; Yhwh prega di lasciarlo morire.

Yhwh comfort lui di preparare un "ḳiḳayon" (olio di ricino-impianto?) Fino alla primavera accanto il suo stand, che dà grande piacere Giona.

Ma Yhwh prepara un worm a colpiteli pianta, in modo che garrese; battendo il sole sulla testa di Giona cause a lui debole, e implora ancora una volta essere per la morte.

Yhwh poi dice che, se Giona è dispiaciuto per la zucca, che sorti di se stesso in una notte, e anche appassiti in una notte, quanto più Yhwh deve sentire dolore per le grandi città che contiene più di dodici miriadi di persone innocenti, oltre a molto cattle.EGHKB

- Critica Vedi:

Il testo, nel complesso, sono stati relativamente ben conservati.

Le seguenti varianti dei Settanta meritano bando: i.

2:, probabilmente una combinazione di due varianti, di essere immessi fianco a fianco con (comp Gen xviii. 21, XIX. 13); i.

4: è carente e non necessari; versetto 16: invece di, III.

2: κατὰ τὸ κήρεγμα τὸ ἔμπροσΘεν ὃ ἐγὼ ἐλάλησα, equivalenti a, probabilmente corretta, in quanto solo assoluta obbedienza al comando la prima sarebbe d'accordo con il contesto; iii.

4: anziché, ma probabilmente solo un errore seguente versetto 3, fine; iii.

7: anziché; iii.

9: manca, probabilmente in modo corretto alla luce dei seguenti; iv.

2: manca; iv.

6: IV.

11: invece di quasi-originale lettura, ma una possibile.

H. Winckler ( "Altorientalische Forschungen," II. 260 e segg.), In particolare, ha proposto importanti emendations del testo che sono tutti meritevoli di un attento esame.

Egli recepisce I.

Da 13 a venire direttamente dopo i.

4, che rende una migliore connessione in entrambi i luoghi.

Ancora una volta, egli recepisce I.

10 a seguire immediatamente I.

7, allo stesso tempo sorprendente nel versetto 8, le parole e (come molti altri emendators e critici), oltre 10 ter del tutto.

Questo non fare, tuttavia, come versetto 10 bis, raffigurante la paura degli uomini, con le loro esclamazione: "Perché hai fatto questo?"

è intelligibile solo dopo Jonahhas detto il motivo per cui gli uomini è stato sulla nave.

Ancora questa spiegazione non avrebbe dovuto essere fornite in 10 ter, ma piuttosto in 9ba (che sarebbe poi leggere) o come complemento al versetto 9 (vale a dire,).

Se questa frase è inserito qui è necessario solo per eliminare la frase corrispondente nel versetto 10 (vale a dire, 10b), e di omettere anche 8 bis β, che disturba il contesto.

Winckler anche recepisce IV.

5 a seguire III.

4, che è a prima vista una semplice e del tutto evidente emendation.

Il versetto potrebbe seguire ch.

III.

solo con l'introduzione, e anche allora avrebbe dovuto precedere iv.

1. Ch. IV.

4 devono essere sbarrate (come ha proposto Böhme), essendo un povero ripetizione di iv.

9, che probabilmente è venuto con l'interpolazione di erronea iv.

5. Ch. IV.

3 si collega strettamente con iv.

6. In quest'ultimo versetto Wellhausen, e dopo di lui Nowack, sciopero; Winckler scioperi di Giona, perché invece è stato protetto da cabina (IV. 5).

Winckler inoltre dice che il sole non avrebbe potuto colpite Giona se fosse stato protetto dalla cabina; egli propone quindi di inserire la dichiarazione nel versetto 8 che il vento blew est verso il basso dello stand.

Si tratta di una felice congettura, per avrebbe potuto facilmente stata danneggiata per formare il enigmatical (anche Cheyne's ", Lett. Rif." Ii. 2566, è insoddisfacente).

Si deve notare, tuttavia, che questo sarebbe il motivo duplice esemplare, mentre versetto 9 menziona solo la zucca.

Essa può essere messa in discussione, pertanto, se la menzione dello stand non è una interpolazione più tardi, nel qual caso iv.

5 non dovrebbero essere recepite dopo iii.

4, ma dovrebbe essere semplicemente sbarrate insieme con iv.

4 e la menzione d'oriente vento in iv.

8, in modo tale che il testo sarebbe semplicemente leggere:.

Versetto 6 avrebbe poi rimangono invariati.

L'ultimo nome considerazioni, che sono stati toccati da Hitzig e Böhme, portare la questione se Böhme (Stade "Zeitschrift", vii. 224 e segg.; Precedenti tentativi per vedere Cheyne, lcp 2565, nota) è corretto nel tentativo per rintracciare il Libro di Giona a varie fonti.

Dal momento che il suo tentativo la questione è stata risolta in tutto il negativo, probabilmente correttamente.

Questa storia popolare, nel suo stato attuale, non dà l'impressione che estranei è stato aggiunto qua e là, come nel caso del libro di Daniele e quella di Esther, o che tali aggiunte sono state trasferite alla Masoretic il testo da manoscritti in corso più in dettaglio.

Per questo potrebbe essere dovuto il grottesco dettaglio in cap.

III.

che anche i greggi e mandrie dovrebbe prendere parte a Ninive generale di penitenza, di digiuno nel sacco, e forse anche di pronunciando forti grida (versetto 8).

Ancora le parole (III. 8) non deve essere semplicemente sbarrate come aggiunta, come Böhme, Wellhausen, e Nowack proporre, per ora si adatta in modo ammirevole con il leggendario tono del tutto.

Cheyne, giustamente, fa riferimento a ciò che Erodoto (IX. 24) racconta dei persiani.

Salmo (II. 3-10) è stata in ogni caso aggiunto alla composizione originale dopo (comp Stade "Zeitschrift", 1892, p. 42).

Come una preghiera di ringraziamento è innegabilmente nel posto sbagliato, dal momento che è ancora Giona nel ventre del pesce.

Che è stato aggiunto a questo punto è probabilmente dovuto al fatto che le parole (versetto 2), ha offerto un comodo collegamento, il interpolator che intendono dare l'esatta parole della preghiera.

Originariamente versetto 2 è stato immediatamente seguito da versetto 11: "Poi Giona pregò il Signore suo Dio fuori dalla pancia del pesce, e il Signore spake sino alla pesce, e di Giona vomitato sulla terraferma."

Il salmo certamente sembrato opportuno, perché si parla, anche se solo metaforicamente, di Giona essere espressi in mezzo al mare, e della salvezza che è il Signore.

Ed è stato aggiunto forse in parte anche perché il libro non conteneva alcuna collegato il discorso del profeta.

Il momento in cui questa interpolazione è stato aggiunto conjecturally può essere fissato solo dopo che le fonti e l'origine del libro sono state discusse.

Età e di origine.

Il libro non recare il minimo di elementi di prova del fatto di essere stata scritta dal profeta o anche durante il suo tempo e la sua età devono essere raccolti da diverse indicazioni.

Ha da tempo stato dichiarato che si tratta di una delle più recenti libri del canone ebraico.

Questo è dimostrato, in primo luogo, di lingua, in quanto considerato lessicale, grammaticalmente e stilisticamente (comp su questo punto i commenti, e libri come SR Driver's "Introduzione").

Solo Esther, Cronache, e Daniel sono di data successiva.

Ancora una volta, il modo in cui è Ninive di cui al dimostra che la città aveva da tempo scomparso dalla faccia della terra e ha sbiadito in leggenda (iii comp. 3).

Il re di Ninive, anche (III. 6), avrebbe potuto essere di cui al solo fine in un mito, e la leggendaria atmosfera di tutta la storia, dall'inizio alla fine, è in accordo con il periodo di tempo che avevano trascorso dalla racconta gli eventi hanno avuto luogo.

Ciò diventa evidente in entrambi l'episodio del pesce che mangia un uomo e poi lo getta fino vivo dopo tre giorni, e in quello della pianta che in una notte cresce abbastanza elevata da oscurare Giona.

Queste cose possono, è vero, può essere considerato divino miracoli, ma una tale spiegazione non può essere offerto per i tre giorni 'tempo necessario per passare attraverso Ninive (III. 3), né per il digiuno, di sacco, e penitente grida degli animali (III. 7 e segg.), molto meno per la concezione che un profeta Israelitish potrebbe predicare penitenza per la città di Ninive, e che il re e i cittadini ad ascoltarlo.

Tutto sulla storia è, ed è stato destinato ad essere, miracoloso e leggendario.

Il libro di Giona è un Midrash.

Il libro deve senza dubbio essere immessi in questa classe, e rimane solo per vedere se una posizione più precisa possono essere assegnati in Midrashic la letteratura.

Lo scrittore di questo articolo ha cercato di fare questo (in Stade "Zeitschrift", 1892, pp. 40 e segg.), Suggerendo che il libro di Giona è una sezione del Midrash del Libro dei Re di cui al II Chron.

XXIV.

27, che con ogni probabilità è stato il principale fonte di utilizzare l'autore di Le cronache.

La proposta è sostenuta dalla semplice fatto che il profeta Giona è ben Amittai di cui al luogo in nessun altro tranne che in II Re xiv.

25. Inoltre, è molto improbabile che al momento della prima Midrashic letteratura qualsiasi altro avviso di lui potrebbe essere esistito, e, infine, dal momento che il Libro di Giona inizia senza superscription-inizia non solo con la parola "wayehi", che introduce un periodo di tempo (comp.Ruth I. 1; Esth. I. 1), ma con la frase, che certamente assume una precedente menzione di Giona-il suggerimento proposto è il più naturale.

Se questo è corretto, quindi Cronache di corso omesso il passaggio trovato nella sua fonte e che citano il profeta, una circostanza che si spiega con il fatto che la scena è deposto nel Regno del Nord, con la quale Cronache non ha nulla a che fare.

La proposta sarebbe nullo se Winckler (v., tuttavia, Giona, dei dati biblici, fine) e sono stati Cheyne corretto sostenere che il Giona della storia è una persona diversa da quello indicato nel Libro dei Re.

E 'impossibile, tuttavia, di respingere la proposta di riferimento per il carattere distintivo del Midrash che, come König (Introduzione, pag 379) e Smend ( "Alttestamentliche Religionsgesch." 1 ° ed., Pag 409) hanno fatto.

Se ci si vuole storie personali di eventi di Elia sono stati inclusi nel libro dei re (ad esempio, ho Kings xvii., XIX.), Perché non dovrebbe avere lo stesso si è verificato (contro König) nel caso di Giona?

Smend e afferma che, rispetto al libro di Giona il Midrash del Libro dei Re è stato "un lavoro di tale diverso carattere che la sua (Giona) autore non sarebbe sepolto in esso il suo libro," non può essere motivata.

Al contrario, solo il passaggio nel Midrash riferimento a Giona sembra essere strettamente legato al libro di Giona per quanto riguarda il contenuto.

L'autore del Libro dei Re Yhwh mette in bocca belle parole di misericordia verso i peccatori Regno del Nord (II Kings xiv. 26 e segg.).

E 'facile vedere come uno Midrash potrebbe essere aggiunto che dimostrano che questa misericordia è stata estesa anche ad uno straniero, Heathen impero.

Se ci fossero ragioni di supporre l'esistenza di un altro Midrash del Libro dei Re da quello di cui al Chronicles, il libro di Giona avrebbe potuto essere prese da quest'ultimo, ma al momento lo scrittore di questo articolo non vede quali motivi potrebbe essere portato avanti a sostegno di tale teoria.

In ogni caso la connessione del libro II con Kings xiv.

25 devono essere insistito su.

In accordo con il parere espresso qui, la data del libro sarebbe caduta un po 'di tempo verso la fine del quarto o il quinto secolo; tale data è supportato da altre considerazioni.

Inclusione in Canon.

L'inclusione del Libro di Giona tra i Profeti Minori è parallelo con l'inclusione di II Kings xviii.-xx.

nel libro di Isaia (cap. xxxvi.-XXXIX.), ma con questa eccezione che in quest'ultimo (come anche in Ger. LII.) passaggi storici sono aggiunti a una già esistente profetica libro, mentre una nuova personalità e uno interamente nuovo libro vengono aggiunti al canone dei Profeti con il Libro di Giona.

Come possiamo avere questo successo?

Smend Assunta (LC), che l'autore ha scritto il libro con l'intenzione di aggiungere ai "Dodici Profeti Minori", possono essere previsti, per gli stili dei due differiscono troppo ampiamente, come osservato in precedenza, né, se questo ha avuto stata l'intenzione, Sarebbe stato necessario introdurre un salmo in modo da rendere il libro rientra in dintorni: ci sono numerosi esempi per dimostrare che gli scrittori di epoche successive saputo riprodurre lo stile dei profeti quando desiderato fare così.

D'altra parte, non può essere stata l'intenzione di inserire le storie dei profeti nei libri dei Profeti, per se fosse stata la "All'inizio di Profeti" avrebbe offerto il loro posto giusto.

Questo è dimostrato nel caso di I Kings xiii., Una storia, relativa ad un profeta, che ha molti punti di somiglianza con la storia di Giona e di circa la stessa lunghezza.

E 'altrettanto è probabilmente derivato dal Midrash del Libro dei Re (comp Stade "Zeitschrift", 1892, xii. 49 e segg.) E più tardi è stato aggiunto al canonico Libro dei Re.

I motivi per l'inclusione di Giona nel "Dodici Profeti Minori" deve essere ricercata nel libro stesso.

La fissazione del numero dei "Profeti Minori" a dodici è stato certamente intenzionale, e il Libro di Giona deve essere stato incluso, al fine di ovviare a tale numero, anche se non in armonia con gli altri libri, e originariamente apparteneva altrove.

La necessità che gli è sorto tra cui, forse, solo in tempi più tardi, per l'enumerazione (senza Giona) del proprio undici libri nel canone non è del tutto evidente.

È sufficiente rilevare che Zc.

ix.-xi. e XII.-XIV.

sono aggiunti molto vagamente a Zaccaria, e può altrettanto bene sono stati considerati indipendenti libri; Malachia che, al contrario, in prima probabilmente non ha avuto alcun superscription (Mal comp. iii. 1), e potrebbe essere stato aggiunto in appendice al Zaccaria.

Secondo quanto tali questioni sono stati organizzati, potrebbe verificarsi che non vi sono stati solo undici libri trovati dodici dove in precedenza era stato conteggiato.

Il passaggio in Num.

R. XVIII.

sembra infatti di fare riferimento a un periodo in cui il libro di Giona non è stata inclusa nei dodici profeti.

Finalità e insegnamenti.

Si rende necessario informarsi sulle finalità e l'insegnamento del libro, a causa del fatto che essa non è un racconto storico, ma un Midrash, e anche a causa della sua conclusione.

Tutta la storia si conclude con la lezione ricevuta di Giona, lo scopo del libro che hanno così stato compiuto, e come non si può seguire gli effetti di questa lezione a Giona's ulteriore carriera (a differenza del racconto di Elia in I Re XIX.), Il lezione si è in realtà indirizzato al lettore, vale a dire, per la congregazione ebraica.

Non è probabile che la storia è stata condotta in merito a ulteriori nella sua versione originale posto nel Midrash del Libro dei Re.

Questa breve storia, come Wellhausen ha espresso la migliore, è rivolta "contro l'impazienza dei credenti ebrei, che sono fretting, perché, nonostante tutte le previsioni, il mondo antitheocratic-impero non è ancora stato distrutto;-perché Yhwh è ancora rinviare il suo giudizio dei Heathen, dando loro un tempo di pentimento. Yhwh, si è accennato, è la speranza che passa dal loro peccati nel undicesima ora, e ha compassione per gli innocenti, che avrebbe perire con il colpevole. "

In accordo con questa sintesi dello scopo, il libro è strettamente simile a e sottolinea il passaggio di base, II Kings xiv.

26 e segg., Che riporta anche, e quasi spiega, come è possibile che Yhwh può concedere una profezia di buone cose a venire per il Regno del Nord sleale e di un re che, in base al versetto 24, persiste in tutte le peccati di tutti i suoi predecessori, e quindi in grado di adempiere ciò che Egli ha promesso.

Questo scopo si armonizza perfettamente con la descrizione del idealizzata la pietà dei heathenmariners (cap. i.) e dei re e degli abitanti di Ninive (c. iii.).

Il libro è quindi in un certo senso il polo negativo per il polo positivo nel Libro di Rut.

La prima mostra perché Yhwh non distrugge la Heathen, la seconda, perché e come Egli può accettare anche loro in mezzo al suo popolo e per renderle onore elevato.

Entrambe queste tendenze si è manifestata in Israele dopo la puristic riforme di Esdra e Neemia, che ha rigorosamente un netto confine tra Israele e il mondo pagano.

L'opposizione a questa dottrina dominante è stata vestita in modesto ma tanto più efficace garb della poesia e della storia, come è accaduto più volte in casi simili.

Cheyne giustamente sottolinea la parabola del buon Samaritano nel Nuovo Testamento e la storia dei tre anelli di Lessing "Nathan der Weise".

Dettagli della storia.

Tutti i dettagli del libro sono subordinati e reso asserviti a questo scopo, e non vi è ogni probabilità che esso è stato inventato solo per questo scopo, il quale naturalmente appello ad altri, ben noti motivi anche non è esclusa.

La storia di Elia a Oreb (I Re XIX.) Fornito il modello per il quadro generale, e per la lezione insegna il profeta, che è stato riempito di dubbi ed è stato stanco del suo ufficio.

La ricerca è stata necessaria per il nome del protagonista, che è stato dato in I Kings xiv.

25. Il fatto che "Giona" significa "colomba" è una coincidenza che non deve essere interpretato allegoricamente, come ha fatto Cheyne.

Né il fatto che Israele è parlato di come un profeta in Deutero-Isaia e si chiama "Servo di Yhwh" essere utilizzati al fine di attenuare la personalità di Giona a un allegoria del popolo di Israele, né che gli è stato inghiottito dal mare, ad un allegoria del esilio.

Tutti questi sono i confronti, è vero, che può essere fatto facilmente e che sono pienamente giustificate come secondario considerazioni, ma non deve essere permesso di confondere la semplicità del racconto originale.

Né deve motivi mitologici, anche se possono essere facilmente dedurre dalla storia, essere considerati come elementi costitutivi che sono state introdotte consapevolmente.

Questo vale per il mito di Andromeda come pure a quella di Oannes, di Ninive come la "Città del Pesce" ( "monaca"), ecc, e per il caotico drago Tiamat, che di recente ha preferito diventare un mito con studiosi (comp Cheyne, lc, sv "Giona", per i dettagli).

L'autore del racconto è stato naturalmente familiarità con tutte le attuali concezioni in materia di mare, e probabilmente egli aveva in mente, se consapevolmente o meno, i miti e saghe aggrappati ad essa (comp la ricca raccolta di materiale relativo a questi miti in Hermann Usener, "Die Sintfluthsagen", 1899).

E 'stato probabilmente l'intenzione dell'autore, tuttavia, di limitare se stesso per la narrazione di una storia che, trattando il profeta Giona noto la tradizione, dovrebbe essere un veicolo per la lezione ha lo scopo di insegnare.

Usi e più tardi Interpretazione.

Nel Nuovo Testamento Gesù (Lc xi. 29-32) fa uso del libro nel suo senso originale, che fa riferimento al popolo di Ninive come esempi di fede e di pentimento che egli perdere tra i suoi contemporanei, pur rifiutando loro il miracolo che essi sono state chiedendo a sue mani.

Il tentativo di trovare più di questo semplice riferimento nel "segno di Jonas", che è simile a la tendenza dei artificiale in pretations di cui sopra, ha portato nel passo parallelo (Mt xii. 39-41) alla interpolazione ( versetto 40), secondo il quale Giona tre giorni nel ventre del pesce è una profezia dei tre giorni che Gesù avrebbe spendere nella tomba.

La chiesa paleocristiana più correttamente eleva Giona's salvataggio dal ventre del pesce in piedi il tipo di resurrezione dalla tomba, un tipo che si trova in tutte le rappresentazioni di plastica che decorano la paleocristiana sarcofagi e altri monumenti.

Per quanto si può vedere, le canonicity del libro non è mai stato seriamente in dubbio.

Piuttosto si potrebbe trovare nel Midrash ba-Midbar e forse anche in Ta'an.

II.

un vago riferimento a un periodo in cui il libro è stato classificato, non con la "Nebi'im," ma con il "Ketubim".

In quel luogo avrebbe almeno trovare una contropartita sufficiente in Ruth.

Ciò, tuttavia, è solo una remota probabilità, e non tocca la questione della origine dei lavori.

Emil G. Hirsch, Karl Budde

Enciclopedia ebraica, pubblicati tra il 1901-1906.

Bibliografia:

I commenti contenuti in Bibelwerk Lange (Kleinert) e nel Kurzgefasstes Exegetisches Handbuch; Hitzig, 4a ed., 1904, di H. Steiner, mentre quelle di GA Smith nel suo Dodici Profeti; di J. Wellhausen, Die Kleinen Propheten, 1892, 3d Ed.

1898; e del Nowack nel suo Kleine Propheten, 1897, 2d ed.

1904; Kalisch, studi biblici, ii.; TK Cheyne, Teologica Review, 1877, pp.

211-217; CHH Wright, Studi Biblici, 1886; JS Bloch, Studien zur Gesch.

der Sammlung der Althebräischen Letteratura, 1875.EGHKB

Giona

Informazioni prospettiva ebraica

ARTICOLO VOCI:

- Biblico dei dati:

In Rabbinico Letteratura:

Motivo per il volo.

La nave.

Il pesce.

- Biblico dei dati:

Profeta nei giorni di Jeroboam II.; Figlio di Amittai di raccolta-hepher.

Egli è un personaggio storico, per, secondo II Kings xiv.

25, aveva previsto nel nome di Yhwh la misura in cui Jeroboam II.

sarebbe ripristinare i confini del Regno del Nord, "da l'inserimento di Hamath fino al mare di pianura".

Thewording del passaggio può anche implicare che Giona della profezia è stata pronunciata anche prima Jeroboam II., Forse nel tempo di Jehoahaz (così Klostermann a Kings II xiii. 4).

In ogni caso Giona è uno dei profeti che ha informato la casa di Jehu, e non è improbabile che con lui la serie di profeti che ha avuto inizio con Elia è venuto al termine.

L'ordine del giorno successivo profeta, Amos di Tekoa, la cui attività è sceso nel regno di Jeroboam II., Inizia una nuova serie, per quanto riguarda non solo la sua posizione verso il re e il popolo, ma anche il suo metodo di comunicazione, nel ricorso che egli per iscritto al posto della parola parlata.

Giona solo apparentemente appartiene ai profeti che sono stati anche scrittori, per il libro che porta il suo nome non dà il minimo elementi di prova del fatto di essere stata scritta dal profeta stesso.

Essa si è limitata racconta la sua storia, come i Libri dei Re raccontano di Elia, Eliseo, Micaiah, o Yimlah ben Zimlah.

Il libro, tuttavia, senza dubbio si riferisce allo stesso profeta Giona, come riportato nella II Kings xiv.

25; per il nome di entrambi è ben Amittai Giona.

Questa identità è stata di recente negato di Hugo Winckler ( "Altorientalische Forschungen", 1900, ii. 260 e segg.; Vedi anche Cheyne in "Lett. Rif." Ii. 2570), ma il ragionamento Winckler, tuttavia geniale, non è sufficiente a rendere la sua teoria più che possibile.

Si tratta di uno e lo stesso profeta che è menzionata in entrambi i luoghi: nel superscription per il Libro di Giona, con il nome di suo padre, nel racconto storico, con il nome del suo paese d'origine anche.

Infatti, il conto nel Libro di Giona dipende da che nel Libro dei Re, né è stato dimostrato, come alcuni hanno affermato, che il libro di Giona è stata scritta per conto per il mancato rispetto dei contro Ninive previsioni contenute nel la profezia di Naum, e che il re di Giona e la Giona profetica del libro di conseguenza non può essere identico.

Winckler ritirato il suo parere in "Allgemeine Evangelisch-Lutherische Kirchenzeitung", 1903, pag

1224.EGHKB

In Rabbinico Letteratura:

I tribali affinità di Giona costituiscono un punto di controversia; generalmente assegnati a Asher, è oggetto di una domanda di Zebulun di R. Johanan sulla forza del suo luogo di residenza (II Kings xiv. 24); tali pareri sono state armonizzate dal presupposto che la sua madre era di Asher, mentre suo padre era di Zebulun (Yer. Suk. v. 1; Gen R. LXXXVI. 11; Yalḳ., Giona, 550; Abravanel Il commentario di Giona).

Secondo un'altra autorità sua madre era la donna della Zarephath che si divertivano Elia (ib.; Pirḳe R. El. XXXIII.).

Come questo profeta, che è stato anche sacerdotale di discesa, avrebbe profanato se stesso se avesse toccato il cadavere di un Ebreo, si è concluso che questa donna, il cui figlio (Giona) egli "ha al suo seno" e rianimato, non è stato un - Ebreo (Gen. R. LC).

Ha ricevuto la sua nomina da profetico Eliseo, sotto la cui ordini ha unto Jehu (II Kings ix.; Ḳimḥhi, annuncio loc.; Ẓemaḥ e Dawid).

Egli si dice che hanno raggiunto una età molto avanzata (più di 120 anni, secondo Seder 'Olam; 130 in base al Sefer Yuḥasin), mentre l'Ecclesiaste Rabbah viii.

10 ritiene che il figlio (Giona), della vedova Zarephath mai morto.

Il "Spirito Santo" discese su di lui, mentre egli ha partecipato alla festa dell'ultimo giorno di Sukkot (Yer. Suk. V. 1, 55 bis).

La moglie è fornito come esempio di una donna che volontariamente non assumendo obblighi che incombono su di lei, per lei è ricordato come aver fatto il pellegrinaggio a Gerusalemme in merito alla "regola" (festivo; YER. 'Erubin x. 1, 26 bis; "Seder ha - Dorot "e" Shalshelet ha-Ḳabbalah ").

Motivo per il volo.

Giona è stato indotto a fuggire, perché, dopo aver vinto la sua reputazione come un vero profeta (= "uno le cui parole sempre si è avverato") dal compimento della sua previsione nei giorni di Jeroboam II.

(II Kings xiv.), Era venuto a essere distrusted e di essere chiamato un falso profeta, per il fatto che quando spedito a Gerusalemme per predire il suo castigo suoi abitanti pentito e la catastrofe non è venuto.

Sapendo che anche la Ninevites sono stati sul punto di repenting ( "ḳerobe teshubah"), ha previsto che tra di loro, troppo, avrebbe guadagnare la reputazione di essere un falso profeta; egli ha pertanto deciso di fuggire in un luogo dove la gloria di Dio , O il suo Shekinah, non ha potuto essere presente (Pirḳe R. El. X., ma comp. Ibn Ezra Il commentario).

La frase in Giona iii.

1, "e la parola di Dio giunse Giona la seconda volta," è interpretato da Akiba, tuttavia, implica che Dio ha parlato solo due volte per lui; pertanto la "parola di Yhwh" a lui in II Re xiv.

25 non ha alcun riferimento ad una profezia che Giona consegnato nei giorni di Jeroboam II., Ma deve essere preso nel senso che come Giona a Ninive cambiato le parole del male a una buona, così sotto Jeroboam Israele ha subito un cambiamento di fortuna (Yeb. 98 bis) .

Giona quando è andato a Joppa egli non ha trovato alcun nave, per la nave su cui era destinato passaggio che aveva navigato due giorni prima, ma Dio ha provocato un vento contrario a sorgere e la nave è stata trainata in porto indietro (Zohar, Ḥayye Sarah).

A questo Giona, esultò, come per quanto riguarda l'indicazione che il suo piano di successo, e nella sua gioia ha pagato il suo passaggio di denaro in anticipo, contrariamente al solito personalizzati, che non richiedono il pagamento fino alla conclusione del viaggio.

Secondo alcuni egli pagato anche il pieno valore della nave, pari a 4000 denari d'oro (Yalḳ., LC; Ned. 38 bis).

Ma tutto questo è accaduto a insegnargli la fallacia della sua conclusione che Dio potrebbe essere elusa (Yalḳ., lc, e Rashi, ad loc.), Per il vento contrario colpiti solo la sua nave; tutti gli altri sul mare in quel momento ha proceduto ininterrottamente a loro corsi.

La nave.

La tempesta che ha superato Giona è citato come uno dei tre più degno di nota tempeste (Eccl. R. I. 6).

Dopo i marinai 'preghiere per i loro idoli, così come i loro sforzi per girare su e illuminare la nave, si è rivelato inutile, l'equipaggio è stato finalmente costretto a credere Giona quando afferma che questa calamità aveva colpito il loro imbarcazioni per il suo account e approvato a suo petizione a essere gettati in mare.

Pregando che esse non possono essere ritenuti responsabili per la sua morte, prima abbassato lui è sufficiente per le acque di toccare le ginocchia.

Vedendo che la tempesta subsided, che lui ha di nuovo nel nave, dopo di che il mare in una sola volta salito di nuovo.

Che questo esperimento ripetuto più volte, ogni volta più profonda riduzione lui, ma lui tenendo fuori ancora una volta, e ogni volta con lo stesso risultato, fino a quando finalmente essi lo hanno buttato in mare (Yalḳ., lc).

Il pesce.

Il pesce che ingestione Giona era stato creato in fin dall'inizio del mondo, al fine di eseguire questo lavoro (Zohar, Wayaḳhel; Pirḳe R. El. X.; vedi anche R. Gen v. 5).

Pertanto, questo pesce ha avuto così grande una bocca e della gola che Giona trovato il più semplice di passare nel suo ventre come egli si sarebbe trovato per accedere i portali di una molto grande sinagoga (ib.).

Aveva gli occhi che sono stati grandi come finestre, luci e illuminato il suo interno.

Secondo un altro parere, una grande perla sospesa nel viscere del pesce Giona permesso di vedere tutto ciò che è stato in mare e nel baratro.

Il pesce Giona informato che stava per essere divorato da Leviathan.

Giona chiesto di essere adottate per il mostro, quando egli sia salvare la propria vita e quella dei pesci.

Leviathan riunione, espone il "sigillo di Abramo", dove il mostro tiro fuori una distanza di due giorni.

Per premiare lui per questo servizio il pesce Giona ha mostrato tutte le cose meravigliose nel mare (ad esempio, il percorso degli Israeliti attraverso il Mar Rosso, i pilastri su cui poggia la terra).

Così ha trascorso tre giorni e tre notti nel ventre del pesce, ma non pregare.

Dio quindi deciso di mettere lui in un altro pesce, dove sarebbe meno confortevole.

Una femmina di pesce veloce con i giovani di sesso maschile avvicina il pesce in cui è stato Giona, minaccia di divorare a meno che sia Giona sono stati trasferiti a lei, e annunciando la sua divina ordini in tal senso.

Leviathan confermato la sua storia, su richiesta di entrambi i pesci, Giona e poi è stato espulso da un pesce in più di pancia-riempita degli altri.

Angusti per camera e altrimenti rese miserabile, Giona pregò infine, riconoscendo l'inutilità dei suoi sforzi per sfuggire a Dio (Sal CXXVI.).

Ma non è stato risposto fino a che egli aveva promesso di riscattare il suo impegno per catturare il Leviatano.

Non appena Dio aveva la sua promessa, Egli beckoned che il pesce e battibecco di Giona sulla terraferma, una distanza di 968 parasangs.

Quando l'equipaggio della nave che ha visto questo immediatamente buttato via i loro idoli, navigato torna a Joppa, si sono recati a Gerusalemme, e presentato alla circoncisione, diventando ebrei (Yalḳ., LC; Tan., Wayiḳra, ed. Stettin, 1865, pp. 370 e segg.; Vedi anche Pirḳe R. El. X.).

In Zohar (Wayaḳhel) si è connessi che il pesce morto, non appena entrato Giona, ma è stato rianimato dopo tre giorni.

Giona quando è stato gettato in mare la sua anima immediatamente lasciato il suo corpo e aumentato vertiginosamente fino al trono di Dio, dove è stato giudicato e rinviati.

Non appena toccato la bocca del pesce sul suo viaggio di ritorno a corpo, il pesce morto, ma è stato successivamente restaurato alla vita.

Il pesce è il nome dato in "Shalshelet ha-Ḳabbalah" come (vale a dire, "cetos" = "balena").

Il destino di Giona è allegorizzato nella Zohar (Wayaḳhel) illustrativo di come l'anima della relazione al corpo e alla morte.

Nel presupposto che Giona è identico con il Messia, il figlio di Giuseppe, l'influenza del pensiero cristiano è visibile (Matt comp. Xii. 39-41).

La zucca di Giona è stato enorme.

Prima della sua comparsa Giona è stato torturato dal calore e da insetti di tutti i tipi, i suoi vestiti sono stati bruciati dal calore del ventre del pesce; è stato torturato dopo il worm ha causato la zucca a wither.

Questo ha portato Giona pregare che Dio dovrebbe essere un righello misericordioso, non un giudice severo (Pirḳe R. El. X.; Yalḳ. 551). SSEGH

Emil G. Hirsch, Karl Budde, Solomon Schechter

Enciclopedia ebraica, pubblicati tra il 1901-1906.

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a