Libro di Malachia, Malachias

INFORMAZIONI GENERALI

Malachia è l'ultimo dei 12 libri dei Profeti Minori nel Vecchio Testamento della Bibbia.

Malachia significa "il mio messaggero" in ebraico, e alcuni studiosi ritengono che sia il nome effettivo del profeta.

Il profeta della temi comprendono la purità rituale dei sacrifici, i mali di matrimoni misti e il divorzio, e il prossimo giorno del giudizio.

Il libro, composto di sei oracoli, si crede che sono state scritte dopo la ricostruzione del Tempio (516 aC) e prima che le riforme di Esdra e Neemia (c. 450 aC).

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail

Libro di Malachia, Malachias

Breve Outline

  1. Peccati dei sacerdoti (1:1-2:9)

  2. Peccati del popolo (2:10-4:1)

  3. Venuta del Figlio di Giustizia (4:2-6)


Mal'achi

Informazioni avanzate

Malachia, messaggero o di angelo, l'ultimo dei profeti minori, e lo scrittore l'ultimo libro del Vecchio Testamento canonico (Mal. 4:4, 5, 6).

Nulla si sa di lui al di là di quanto è contenuto nel suo libro di profezie.

Alcuni hanno supposto che il nome è semplicemente un titolo descrittivo del suo carattere come un messaggero di Geova, e non un nome proprio.

Non vi è motivo, tuttavia, a concludere che è stato il Malachia ordinaria il nome del profeta.

Egli è stato contemporanea con Neemia (Mal comp. 2:8 con Ne. 13:15; Mal. 2:10-16 con Ne. 13:23).

Non è fatto allusione a lui di Esdra, ed egli non menziona il restauro del tempio e, di conseguenza, essa è deducibile che egli profetizzato dopo Aggeo e di Zaccaria, e quando il tempio servizi erano ancora in esistenza (Mal. 1:10; 3 : 1, 10).

È probabile che egli espresso la sua profezie circa il 420 aC, dopo il secondo ritorno di Neemia dalla Persia (Neh. 13:6), o, eventualmente, prima del suo ritorno.

(Easton Illustrated Dictionary)

Profezie di Mal'achi

Informazioni avanzate

Il contenuto del libro sono compresi in quattro capitoli.

Nel testo ebraico il terzo e il quarto capitoli (di AV), ma una forma.

L'intera si compone di tre sezioni, precedute da un'introduzione (Mal. 1,1-5), in cui il profeta ricorda a Israele di Geova l'amore per loro.

La prima sezione (1:6-2:9) contiene un severo rimprovero indirizzata ai sacerdoti che avevano disprezzato il nome di Geova, ed è stato leader in partenza dal suo culto e dal patto, e per la loro parzialità nella gestione del diritto .

Nella seconda (2:9-16) le persone sono rimproverò per la loro intermarriages con idolatriche Heathen.

Nel terzo (2:17-4:6) egli affronta il popolo nel suo insieme, e li avverte della venuta del Dio della sentenza, preceduta da l'avvento del Messia.

Questo libro è spesso di cui al Nuovo Testamento (Mt 11:10; 17:12; Marco 1:2; 9:11, 12; Luca 1:17; Rom. 9:13).

(Easton Illustrated Dictionary)

Profezie di Malachia

Da: Home Bibbia studio di commento di James M. Gray

Questo libro è un discorso continuo, in modo che, propriamente parlando, non ci sono eventi intervenire.

Il profeta è un contemporaneo di Neemia, seguendo da vicino Aggeo e di Zaccaria.

Gli elementi di prova di questo è principalmente interno e raccolti da due fatti: (1) che il secondo tempio è stato evidentemente esistenti al momento, e (2) Il fatto che la condanna di mali Neemia sono quelli che egli condanna anche.

Questo apparirà come procedere, ma confrontare Malachia 1:7, 8; 2:11-16; 3:8-10 con l'ultimo capitolo di Neemia, in particolare i versetti 10-14, 23-29.

A seguito di una bozza di Willis J. Beecher, si ha:

L'introduzione

Che cosa 1:1-5 parola in versi 1 indica che il messaggio, o messaggi, sono nella natura di rimprovero, piuttosto che la comodità?

Con ciò che fa dichiarazione versetto 3 iniziare?

Mentre Geova così dichiara il suo stesso verso Israele, in che modo ricevere?

Scettici questa insinuazione agli interrogatori, "dove hai amato noi?"

è una peculiarità del libro, e mostra il popolo di essere stato in cattiva cornice spirituale, calcolato per dare vita a pratiche peccati elencati in seguito.

Fare attenzione a non leggere un significato sbagliato che in riferimento a Esaù, come se Dio suscitato in lui nascere semplicemente di avere un oggetto su cui Egli potrebbe esercitare il suo odio, o come se l'odio che ha condannato l'individuo a Esaù miseria in questa vita e al di là eterno tormento.

L'odio di Esaù come un individuo è semplicemente stabilito oltre contro la scelta di Giacobbe come l'erede di promesso il seme di Abramo.

Esaù non ereditare questa promessa, la benedizione per il mondo non è venuto giù nella sua linea, ma che di suo fratello Giacobbe, e ancora Esaù stesso aveva una prospera vita, né siamo spinti verso la conclusione di qualsiasi cosa dice la Bibbia che egli eternamente è stato perso.

Inoltre, il particolare riferimento non è tanto di Esaù come un uomo per quanto riguarda la nazionale discendenti di Esaù, il Edomites, che non erano stati condotti solo in cattività come Israele era stato, ma i cui sforzi per ricostruire i loro luoghi di rifiuti non sarebbe successo come nel caso di Israele, perché la divina fini di grazia laici in un'altra direzione.

La seconda divisione

1:6-3:4 consiste di un indirizzo ai sacerdoti e ai Leviti, più in particolare il primo, in cui sono imputati a tre tipi di offese.

Il primo è la negligenza del tempio loro funzioni, vedere il capitolo 1:6-2:9.

Il carattere di offesa è visto in versi 7 e 8, e 12 e 13 del capitolo 1, mentre la pena in caso di impenitence è nel capitolo 2:1-9.

La seconda riguarda offesa diabolica matrimoni, versetti 10-16 del capitolo 2.

E 'per questo peccato così come quella precedente che Geova ha rifiutato di accettare le loro offerte (13, 14).

Avviso la forte argomento contro il divorzio trovato nel versetto 15.

Dio fatto uno moglie per un uomo all'inizio anche se aveva il potere di fare di più, e ha fatto presente a causa delle sementi godly Ha desiderato.

Il terzo attacco è quello di scetticismo e, come la chiama Beecher, un cattivo scetticismo, perché è una specie di dubbio che merita di trattamento e compassionevole che non può essere messa male nel suo spirito e la motivazione.

Che, tuttavia, è appena il tipo di dubbio ora in esame (vedi capitolo 2,17).

Questa divisione si chiude, così come la seguente divisione, di una previsione ", relativa a un giorno in cui il obbedienti e disobbedienti devono essere differenziati e premiata."

Questo "giorno" abbiamo spesso riconosciuto come il "giorno del Signore" ancora in futuro, sia per Israele e il nazioni Gentile (3:1-4).

Avviso parziale compimento della versetto 1 nella carriera di John the Baptist, come indicato nelle parole e del contesto di Matteo 11:10; Marco 1:2; Luca 1: 76.

Ma la conclusione di versetti della previsione mostrano che un completo adempimento deve essere a venire.

L'offerta di Giuda e di Gerusalemme non è ancora stato purificato in modo divino di sentenze da essere piacevole fino al Signore come nei giorni di età, ma è ancora giunta a passare.

La terza divisione

3:5-4:3 consiste di un indirizzo a cui il popolo nel suo complesso, che come i sacerdoti, sono incaricati di tre tipi di offese.

La prima è certa torti pubblico in cui sono raggruppati falso giuramento, l'adulterio, l'oppressione e di ingiustizia (3:5-7).

Il secondo è l'incapacità di sostenere il tempio e dei suoi ministri (3:8-12), nel qual caso legale l'accusa di rapina divina, e la benedizione promessa di fedeltà in decime.

Il terzo è lo stesso tipo di scetticismo come con i sacerdoti (3:13-15).

La previsione di concludere questa sezione riguarda 3:16-4:3 versetti, ed è più confortante carattere di quella precedente.

La quarta divisione

4:4-6 è un grande conclusione in cui il grande giorno del Signore è, ancora una volta, di cui al, e il profeta Elia come suo nome precursore.

Apprendiamo di Matt.

11: 14, Marco Luca 9:11 e 1:17 che John the Baptist deve essere considerato il tipo di questo precursore, ma che è Elia a venire di nuovo a questa terra è il parere di molti.

Ci sono quelli che credono che lui e Mosè sono i due testimoni in Rivelazione 11 che deve fare meraviglie a Gerusalemme durante il regno di l'Anticristo.

Domande 1.

Qual è la particolarità di questo libro?

2. Dare la prova che è Malachia contemporanea con Neemia.

3. Come spiega Dio "odio" di Esaù?

4. Che cosa argomento contro il divorzio si trova qui?

5. Come fare un po 'interpretare la previsione su Elia?

Malachias (Malachia)

Informazioni cattolica

(Mál'akhî ebraico), uno dei dodici profeti minori.

I. personaggio e il nome

E 'l'ultimo libro della raccolta dei dodici Profeti Minori che è inscritta con il nome di Malachias.

Come risultato, l'autore è stato a lungo considerato come l'ultimo dei canonici profeti dell'Antico Testamento.

Tutto ciò che è noto di lui, tuttavia, è riassunto nel tenore della sua predicazione e il periodo approssimativo del suo ministero.

Ebraica scuole individuate lui molto precoce con lo scriba Esdras.

Questa identificazione, che è senza valore storico e si basa secondo san Girolamo su una interpretazione data a Mal., II, 7, è stato in prima probabilmente suggerito dalla tradizione che si svolgerà in Esdras da intermediario tra i profeti e la "grande sinagoga ", Il cui fondamento è stato attribuito a lui e alla quale egli è stato considerato per aver trasmesso il deposito della dottrina tramandata dai profeti (Pirqe Abhôth, I, 2).

La posizione di intermediario pienamente apparteneva a Esdras sulla ipotesi che egli è stato l'ultimo dei profeti e il primo membro della "grande sinagoga".

Il nome Malachias cifre a capo del libro in Settanta.

Alexandrine il traduttore, tuttavia, non ha compreso la Mal., I, 1, a contenere la menzione dell'autore del nome proprio, egli traduce il passaggio: "La parola del Signore per mano del suo Angel", in modo tale che egli ha evidentemente compreso il ebraico espressione di essere il sostantivo comune aumentata dal suffisso; egli ha, inoltre, di leggere Mál'akhô invece di Mál'akhî.

Non siamo in grado di dire se questa lettura e interpretazione non dovrebbe essere considerato come un effetto del ebraico speculazioni riguardanti l'identità dell'autore del libro con Esdras, o se l'interpretazione di questo tipo non è stata alla base dello stesso speculazione.

Comunque sia, l'interpretazione dei Settanta trovato una eco tra gli antichi Padri e scrittori ecclesiastici, e anche ha dato luogo, specialmente tra i discepoli di Origene, a strane fantasie.

Un gran numero di autori moderni rifiutarsi anche di vedere in Mál'akhî il buon nome dell'autore.

Essi sottolineano che in Mal., III, 1, il Signore annuncia: "Ecco io mando il mio angelo (mál'akhî )...".

Secondo loro, è da questo passaggio che il nome Mál'akhî è stato preso in prestito da un autore più recente, aggiunto che l'iscrizione al libro (i, 1).

Ma, in primo luogo, questo appellativo Mál'akhî non poteva avere lo stesso valore in I, 1, come nel III, 1, dove il sostantivo è aumentata dal suffisso (il mio angelo).

Nel I, 1, il Signore è parlato in terza persona, e ci si aspetterebbe il sostantivo con il suffisso di terza persona, come in effetti, è indicato nel Settanta (il suo angelo).

Il messaggero del Signore è inoltre annunciato nel III, 1, per arrivare successivamente (cfr IV, 5; testo ebraico, III, 23); di conseguenza, nessuno avrebbe potuto immaginare che questo stesso messaggero è stato l'autore del libro.

Non vi resta l'ipotesi che Mál'akhî in I, 1, deve essere intesa come una parola che significa qualificazione angelicus --- vale a dire che egli è stato in questione con l'angelo, che profetizzato sul tema l'angelo (III, 1).

Questa spiegazione, tuttavia, è troppo inverosimile.

È almeno più probabile che Mál'akhî in I, 1, dovrebbe essere inteso come il nome proprio dell'autore, o come un titolo storicamente sostenuti da lui e equivalente ad un nome proprio.

Noi siamo senza dubbio in presenza di una abbreviazione del nome Mál'akhîyah, che è "Messaggero di yah".

II. Il contenuto del libro

Il libro della Malachias in ebraico si compone di tre capitoli.

In greco la Bibbia e nella Vulgata in contiene quattro, capitolo III, 19 ss., L'ebraico di formare un capitolo a parte.

Il libro è diviso in due parti, la prima si estende dal I, 2, ii, 16, e il secondo dal ii, 17, fino alla fine.

Nella prima il profeta prima inveighs contro i sacerdoti colpevoli di prevaricazione nei loro discarico del rito sacrificale, offrendo vittime difettosi (i, 6-II, 4), e nel loro ufficio di dottori della legge (ii, 5-9 ).

Egli ha poi accusa la gente in generale, condannando l'intestino divisioni, i matrimoni misti tra ebrei e pagani (II, 10-12), e l'abuso di divorzio (II, 13-16).

La seconda parte contiene un discorso pieno di promesse.

A un prima censura concernente l'impunità che godono i malvagi (II, 17), il Signore risponde che il Signore e l'angelo del Nuovo Testamento sono circa a venire allo scopo di purificare i figli di Levi e tutta la nazione (III, 1 -5); Se le persone sono fedeli ai loro obblighi, in particolare per quanto riguarda le decime, essi verranno caricati con benedizioni divine (III, 6-12).

Ad una seconda censura relativa alla afflizioni che rientrano alla partita dei giusti, mentre i malvagi successo in tutto (III, 13), Signore che dà risposta il giorno della sua giustizia la buona volontà prendere una gloriosa vendetta (III, 14 ss .).

Il libro si chiude con un doppio epilogo: il primo ricorda il ricordo di Mosè, e le leggi promulgate sul Monte Oreb (IV, 4; testo ebraico, III, 22); la seconda annuncia la venuta di Elia prima del giorno del Signore (iv , 5-6; Eb., III, 23-24).

L'unità del libro nel suo complesso è indiscutibile, ma molti critici considerano l'aggiunta di un altro lato o entrambi i epilogues o almeno la seconda.

Non vi è alcuna connessione tra questi passaggi e ciò che accade prima, ma da questa considerazione non solo alcuni conclusione si può trarre.

III. DATA DI COMPOSIZIONE

Il parere ha presentato un po 'di tempo fa, che il libro di Malachias è stato composto nel secondo secolo aC, non ha ricevuto alcuna assistenza.

I critici sono praticamente d'accordo, risalente nel libro da circa la metà del V secolo aC Il testo stesso non esplicito, tutte le informazioni, ma molte indicazioni sono a favore della assegnati data:

(a) la menzione della Peha (i, 8), come il capo politico del popolo ci riporta al periodo persiano, il titolo di Peha che è stato effettivamente a carico del governatore persiano in particolare a Gerusalemme (Aggeo 1:1; Ezra 5:14; Neemia 5,14-15);

(b), il libro non è stato composto nel corso dei primi anni che seguirono il ritorno dalla cattività babilonese, perché non solo il Tempio esiste, ma il relax in esercizio delle competenze di culto preesistente (Malachia 1:6 ss.);

(c), d'altra parte sarebbe difficilmente probabile che i discorsi di Malachias sono di data successiva di Nehemias.

Nella grande assemblea che si è svolta durante il primo soggiorno di Nehemias a Gerusalemme, tra gli altri impegni, la gente che aveva preso di pagare le decime regolarmente (Neemia 10:38), e la storia testimonia che in questo senso ha adottato le risoluzioni sono state fedelmente trasposti , anche se nella distribuzione delle decime i Leviti sono stati trattati ingiustamente (Neemia 13:5, 10, 13).

Ora Malachias lamenta di non l'ingiustizia di cui i Leviti sono stati oggetto, ma di negligenza da parte dei cittadini stessi nel pagamento delle decime (III, 10).

Ancora una volta, Malachias non riguarda i matrimoni misti come in contrasto con un impegno positivo, come quella che è stata presa sotto la direzione di Nehemias (Neemia 10:30); egli li denuncia a causa delle loro conseguenze infelice e del disprezzo che essi implicano per il Nazionalità ebraica (Malachia 2:11, 12);

(d) non sia anche durante il soggiorno di Nehemias a Gerusalemme Malachias che ha scritto il suo libro.

Nehemias è stato Peha, e si insiste molto sul suo disinteresse per l'esercizio delle sue funzioni, in contrasto con le pratiche dei suoi predecessori (Neemia 5:14 ss.); Malachias ma ci dona di comprendere che la Peha è stato gravemente esigenti (i, 8 );

(e) la data di composizione non può che rientrano all'interno di alcuni breve periodo di tempo prima che la missione di Nehemias.

Le denunce e proteste a cui quest'ultimo dà espressione (Neemia 2:17; sq 4:4; 5:6, ss., Ecc) sono come un'eco di quelli registrati da Malachias (III, 14, 15).

La sfortuna ponderata in modo che la sua capacità di persone nei giorni di Malachias (III, 9 ss.) Sono stati ancora sentiti nel corso di quelle Nehemias (Neemia 5:1 ss.).

Infine e soprattutto, ha condannato gli abusi di Malachias, vale a dire, il relax in culto religioso, i matrimoni misti e l'intestino divisioni di cui sono stati la causa (Malachia 2:10-12; cfr. Neemia 6:18), la negligenza nel il pagamento della decime, sono stati proprio i principali oggetti di riforme intraprese da Nehemias (Neemia 10:31, 33, ss., 10:38 ss.).

Come la prima missione di Nehemias cade nel ventesimo anno di Artaserse I (Neemia 2,1), che è nel 445 aC, ne consegue che la composizione del libro della Malachias possono essere immessi circa 450 aC

IV. Importanza del libro

L'importanza risiede (1) nei dati che il libro fornisce per lo studio di determinati problemi di critiche riguardanti l'Antico Testamento, e (2) nella dottrina che contiene.

(1) Per lo studio della storia del Pentateuco, va osservato che il libro di Malachias è direttamente collegato con Deuteronomio, e non con una qualsiasi di queste parti del Pentateuco comunemente designati con il nome di documenti sacerdotale.

Così mal., I, 8, in cui il profeta parla di animali non idonei al sacrificio, riporta alla mente Deut., XV, 21, piuttosto che Lev., XXII, 22 mq, il passaggio in Mal., II, 16, in materia di divorzio a causa di avversione, punti a Deut., XXIV, 1.

Che cosa è ancora più significativo è che, nel suo modo di caratterizzare la tribù di Levi e le sue relazioni con il sacerdozio, Malachias adotta la terminologia del Deuteronomio; nel parlare dei sacerdoti, egli mette in evidenza la loro origine non da Aronne, ma da Levi ( II, 4, 5 ss.; III, 3 sq).

Di conseguenza, sarebbe un errore supporre che in questo senso Deuteronomio rappresenta un punto di vista che a metà del quinto secolo non era più in possesso.

Dobbiamo aggiungere che il primo dei due epilogues, con la quale conclude il libro (IV, 4; testo ebraico, III, 32), è anche concepito nello spirito del Deuteronomio.

L'esame del Libro della Malachias possono essere esercitate sulla soluzione della questione se la missione di Esdras, connessi in I ESD., VII-X, rientra nel settimo anno di Artaserse I (458 aC), che vale a dire, tredici anni prima della prima missione di Nehemias, o nel settimo anno Artaserse II (398 aC) e, quindi, dopo Nehemias.

Immediatamente dopo il suo arrivo a Gerusalemme, si impegna Esdras una riforma radicale di abuso di matrimoni misti, che sono già considerati in contrasto con un divieto positivo (Ezra 10).

Egli ci dice anche che, con il sostegno delle autorità del re di Persia e con la cooperazione dei governatori al di là del fiume, ha lavorato con pieno successo per dare il culto religioso a tutto il suo splendore (Ezra 7:14, 15, 17 , 20-8:36).

E nulla di ciò che giustifica la convinzione che il lavoro di Esdras, ma ha avuto un effimero successo, perché in tal caso, egli non avrebbe a sua memorie sono connessi con tanta enfasi, senza una parola di rammarico per il fallimento del suo sforzo.

In grado di dati di questo tipo deve conciliarsi con la supposizione che la situazione descritta da Malachias è stato il risultato immediato dei lavori di Esdras connessi in I ESD., VII-X?

(2) Nella dottrina di uno Malachias avvisi con buona ragione, come degno di interesse l'atteggiamento assunto dal profeta in materia di divorzio (II, 14-16).

Il brano in questione è molto oscuro, ma che compare nel v. 16 che il profeta non approvi il divorzio tollerata di Dt., XXVI, 1, vale a dire., Per causa di avversione.

Messianici dottrina della Malachias rivolge un appello particolare alla nostra attenzione.

In Mal.

III, 1, il Signore annuncia che egli invierà il suo messaggero a preparare la via davanti a Lui.

Nel secondo epilogo del libro (IV, 5, 6; Eb., Testo, III, 23 sq), questo messaggero è identificato con il profeta Elia.

Molti brani del Nuovo Testamento categoricamente interpretare questa duplice profezia applicando a John the Baptist, precursore del nostro Signore (Matteo 11:10, 14; 17:11-12; Marco 9:10 ss.; Lc 1,17).

La profezia di Malachias, III, 1, aggiunge che, non appena il Messaggero hanno preparato la strada, "Signore, che voi cercate e l'angelo del testamento, con il quale si desidera," verrà a suo tempio.

Il Signore è qui identificato con l'angelo del testamento, questo è evidente dalla costruzione della frase e dalla circostanza che la descrizione della missione della angelo del testamento (vv. 2 metri quadrati) è continuato il Signore di parlare di se stesso in prima persona nel v. 5.

Un passaggio particolarmente famosa è quella di Mal., I, 10-11.

A dispetto di una difficoltà nella costruzione della frase, che può essere evitata con una parola vocalizing altrimenti che gli hanno fatto Massoretes (leggi miqtar, thymiama settembre, invece di muqtar nel versetto 11), il senso letterale è chiaro.

La questione principale è sapere qual è il sacrificio e pura offerta di cui parla v. 11.

Un gran numero di non esegeti cattolici interpretano dei sacrifici effettivamente offerto da est a ovest, al momento della Malachias se stesso.

Secondo alcuni, il profeta aveva tenuto i sacrifici offerti nel nome del Signore dai proseliti di religione ebraica tra tutte le nazioni della terra, altri sono più inclini a ritenere che egli indica i sacrifici offerti dagli ebrei dispersi tra le genti.

Ma nel quinto secolo aC, né gli ebrei dispersi tra le genti, né la proseliti sono stati abbastanza numerosi da giustificare la solenne enunciati utilizzati da Malachias; chiaramente il profeta vuole insistere sulla diffusione universale del sacrificio che egli ha in vista.

Di conseguenza, altri, seguendo l'esempio di Teodoro di Mopsuestia, pensano di poter spiegare l'espressione in v. 11 come riferito a sacrifici offerti dai pagani ai loro dèi o al Sommo Dio; tali sacrifici sarebbe stato considerato da Malachias come materialmente offerti al Signore, perché in realtà il Signore è il solo vero Dio.

Ma sembra inconcepibile che il Signore dovrebbe, per mezzo di Malachias, hanno considerato come "puro" e "offerto a suo nome" i sacrifici offerti da genti di questa o quella divinità; soprattutto se si considera la grande importanza Malachias attribuisce al rituale (I, 6 ss., 12 ss.; III, 3 sq) e l'atteggiamento prende verso popoli stranieri (i, 2 ss.; ii, 11 sq).

L'interpretazione secondo la quale cap.

I, 11, riguarda i sacrifici in voga fra le genti presso l'epoca della Malachias lui stesso non riesce a riconoscere che il sacrificio e la pura offerta di v. 11 sono considerato come una nuova istituzione successo i sacrifici del Tempio, arredamento per la loro stessa natura un motivo sufficiente per chiudere le porte della casa di Dio e spegnere il fuoco degli altari (v. 10).

Di conseguenza, v. 11 deve essere considerato come una profezia messianica.

L'universale diffusione del culto del Signore è sempre proposto dai profeti come un segno caratteristico del regno messianico.

Che la frase è interpretata nel tempo presente solo dimostra che qui, come in altre occasioni, la visione profetica contempla il suo oggetto assolutamente senza alcun riguardo per gli eventi che dovrebbero andare prima della sua realizzazione.

E 'vero che mal., III, 3-4, dice che dopo la venuta del angelo del testamento i figli di Levi offrirà sacrifici in materia di giustizia, e che il sacrificio di Juda e Gerusalemme sarà gradita al Signore.

Ma le nuove istituzioni del regno messianico possa essere considerato, sia in quanto essi sono stati la realizzazione della fase finale nello sviluppo di quelle del Vecchio Testamento (e in questo caso, naturalmente, si dovrà indicare l'l'aiuto di immagini prese in prestito quest'ultimo), o in quanto presuppone la cessazione di quelle del Vecchio Testamento nella loro forma corretta.

In Mal., III, 3-4, le istituzioni religiose del regno messianico sono considerati dal primo punto di vista, perché la lingua è consolatoria, in Mal, I, 10, 11, essi sono considerati da quest'ultimo punto di vista , Perché la lingua è minaccioso.

Alcuni autori, pur ammettendo il carattere messianico di passaggio, credo che debba essere interpretato non di un sacrificio nel senso stretto della parola, ma di un fatto puramente spirituale, sotto forma di devozione.

Tuttavia, i termini impiegati nel v. 11 esprimere l'idea di un sacrificio in senso stretto.

Inoltre, secondo il contesto, la censura sacrifici non sono stati considerati impuri nella loro qualità di materiale sacrifici, ma a causa dei difetti con cui le vittime sono state colpite, che di conseguenza non è a causa di un opposizione a materiale sacrifici che l'offerta parlato nel v. 11 è puro.

Si tratta di una questione del tutto diversa o meno il testo di Malachias permessi di uno solo di determinare in una certa misura la forma esatta del nuovo sacrificio.

Un gran numero di esegeti cattolici credono giustificato nel concludere, l'uso del termine minhah nel v. 11, che il profeta desiderato formalmente a significare uno incruento sacrificio.

Lo scrittore del presente articolo trova tanto più difficile decidere su questa questione, come la parola minhah è più volte occupato di Malachias per significare il sacrificio in senso generico (I, 13; ii, 12, 13; III, 3 , 4, e con ogni probabilità, I, 10).

Per il resto, l'evento ha dimostrato come la profezia doveva essere realizzato.

E 'del sacrificio eucaristico che l'antichità cristiana ha interpretato il passaggio di Malachias (cfr Concilio di Trento, sess. XXII, 1).

Pubblicazione di informazioni scritte da A. Van Hoonacker.

Trascritto da Thomas J. Bress.

Della Enciclopedia Cattolica, tomo IX.

Pubblicato 1910.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 ottobre 1910.

Remy Lafort, Censor.

Imprimatur. + John M. Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia

Torrey, la profezia di Malachia in ufficiale delle Soc.

biblica per Lit.

(1898), pp.

1 ss.; PEROWNE, Libro di Malachia (Cambridge, 1896); REINKE, Der Maleachi Profeta (1856).

Commenti consultare anche a te Profeti Minori da Smith (1900); CONDUCENTE (Naum-Malachia; secolo Bibbia); KNABENBAUER (1886); Wellhausen (1898); NOWACK (1904); Martirologio (1904); Van Hoonacker (1908); anche Introduzioni al Vecchio Testamento (cfr. AGGEUS.)

Libro di Malachia

Informazioni prospettiva ebraica

ARTICOLO VOCI:

- Biblico dei dati:

Contenuto.

Tono profetico.

In Rabbinico Letteratura:

- Critica Vedi:

- Biblico dei dati:

Libro di Malachia è l'ultimo nel canone del Vecchio Testamento, Profeti.

Ha tre capitoli della Masoretic testo, mentre nei Settanta, la Vulgata, e la Peshiṭta ha quattro.

Il King James Version inoltre, a seguito di questi ultimi versioni, ha quattro capitoli.

Come nei libri di Isaia, Lamentazioni, Ecclesiaste, l'ultimo versetto nel Masoretic testo è una ripetizione degli ultimi versi, ma uno.

Lo stile del libro è più prosaica di quella di uno qualsiasi degli altri libri profetica, il parallelismo si è incontrato con gli altri in qui è meno pronunciato, e le immagini spesso manca di forza e bellezza.

Il metodo di trattamento è un po 'romanzo, che si avvicina al metodo di insegnamento delle scuole; Cornill ne parla come "Situazioni-dialettica".

Così il profeta afferma la sua prima proposta, poi segue con rimostranze che potrebbero essere sollevate da tali indirizzi egli; finalmente egli ribadisce la sua tesi originale (comp I. 2 e segg., 6 e segg.; Ii. 13 e segg., 17; iii. 8, 13 e segg.).

Questo modulo aggiunge vividezza l'argomento.

Il libro può essere diviso in tre sezioni-(1) I.

1-II.

9; (2) II.

10-17; (3) iii.

(AV iii. Iv.), Le divisioni dato di essere quelli di Masoretic il testo.

Contenuto.

Ch. I.

2-II.

9 rappresentano Yhwh come righello e amare il Padre.

Esso si apre con una allusione alla gara d'appalto l'amore dimostrato da Yhwh a Giuda in passato; ancora agito faithlessly Giuda, abbandonando il suo benefattore.

Malachia quindi indirizzi se stesso ai sacerdoti, coloro che sono a portare la gente nel modo in cui di Yhwh.

Egli castigates loro per essere abbandonati nella loro dovere di offrire a Yhwh's altari inquinati pane e animali che sono macchie.

In tal modo essi mostrano che essi disprezzano Yhwh (I. 6-10).

Ma Yhwh può fare senza il loro culto, per il momento verrà in cui l'intero mondo Heathen adorarlo (I. 11-14).

Se i sacerdoti non ascoltare le ammonimento, dire la pena di essere visitati su di loro (II. 1-8).

Ch. II.

10-17 parla di Yhwh come il sommo Dio e Padre di tutti, e inveighs nei confronti di coloro che avevano lasciato le loro mogli ebraico e le donne sposate Heathen.

Ch. III.

(AV iii. Iv.) Parla di Yhwh come il giusto Giudice e finali.

Si comincia con l'annuncio che il Messaggero di Yhwh verrà a preparare la strada per lui da depurare il sociale e alla vita religiosa (1-4).

Yhwh sarà chiamata a giudizio tutti coloro che hanno trasgredito la legge morale e sono stati lassista nel rispetto dei rituali; Egli invita tutti che sono andati smarriti a tornare a Lui e ricevere le Sue benedizioni (5-15).

I fedeli saranno benedetti, mentre quelli che persistono in disobbedendo alla legge di Dio sarà punito (16-21).

Il libro si chiude con una esortazione finale per il godly.

Tono profetico.

Malachia, al contrario di altri libri profetica, ha stabilito molto su di sottolineare il rispetto cerimoniale (I. 6 e segg., 13 e segg.; Iii. 7 e segg., 22): il sacerdote è Yhwh's Messenger (II. 7, iii . 3 e segg.), E la legge di Mosè, con i suoi statuti e le osservanze, deve essere rigorosamente rispettata (III. 22).

Eppure egli non è un formalista, il libro respira l'autentico spirito profetico.

Così, da l'idea di fratellanza di tutti gli Israeliti si deduce sociale compiti che essi devono l'uno con l'altro (II. 10).

Cerimoniale osservanza sia di valore ai suoi occhi solo fin tanto che conduce al servizio spirituale.

Scathing in lingua che stabilisce nudo degeneracy il morale del suo tempo, un tempo dedicato alla adulterio, falso giuramento, l'oppressione dei hireling e la vedova e il padre (III. 5 e segg.).

Particolarmente grave è che verso coloro che erano entrati in matrimonio con Heathen donne (II. 11-16).

Le condizioni che esistevano sotto i suoi predecessori Aggeo e di Zaccaria sembrano avere esisteva al momento di Malachia.

L'esilio è una questione del passato; Il tempio è costruito, e sacrifici vengono offerti (I. 10, iii. 1-10).

Malachia descrive più fedelmente la tempera della sua generazione.

La gente aveva strayed lontano da Yhwh, e ha cercato, da un presupposto di indifferenza e di scherno, di nascondere la loro inquietudine.

Gli esiliati sono stati delusi quando hanno trovato la terra dei loro padri uno deserto.

Siccità, cavallette, in caso di avaria dei raccolti (III. 10 e segg.) Ha approfondito il loro malcontento.

Yhwh del santuario era stata ricostruita, ma ancora la loro condizione non è migliorata, ma sono stati sempre più impazienti e sono state chiedendo prove di Yhwh l'amore (III. 13 e segg.).

Sotto la pressione di queste circostanze sfavorevoli, i sacerdoti e le persone trascurato di mostrare Yhwh l'onore dovuto a Lui (I. 2 e segg.).

Malachia prevede lo stress sul inevitableness del Giorno del Giudizio, la venuta di dimostrare che la scettici che la devozione e il timore di Dio non sono invano, ma saranno ricompensati.

Il messaggero di Yhwh e il Giudizio Universale sotto forma di chiusura il tema della profezia di Malachia.

Il messaggero entrerà nella persona di Elia, che sarà rigenerare le persone e le loro di ripristinare l'unione con Yhwh.

In Rabbinico Letteratura:

Malachia si identifica con Mordecai da R. Naḥman con Esdra e di Joshua b.

Ḳarḥa (Meg. 15 bis).

Girolamo, nella sua prefazione al commento Malachia, che cita nel suo giorno è stata la convinzione corrente che Malachia era identico a Ezra ( "Malachia Hebræi Esdram Existimant").

Targum di Jonathan ben Uzziel le parole "Con la mano di Malachia" (I. 1) ha pronunciato la brillantezza "il cui nome è chiamato lo scriba Esdra."

Secondo Soṭah 48 ter, Malachia morì quando lo Spirito Santo sono partiti da Israele.

Secondo RH 19 ter, è stato uno dei tre profeti riguardanti il quale vi sono alcune tradizioni per quanto riguarda la fissazione di ebraica almanacco.

Una tradizione conservate in pseudo Epifanio ( "De Vitis Proph.") Si riferisce che è stato Malachia della tribù di Zebulun, ed è nato dopo la cattività.

Secondo la stessa storia apocrifi morì giovane, e fu sepolto nel suo paese con i suoi padri.

- Critica Vedi:

Il nome non è un "nome proprium", ma è generalmente assunto da una abbreviazione di (= "messaggero di Yhwh"), che è conforme ai Μαλαχίας dei Settanta e la "Malachias" della Vulgata.

Settanta è superscription ὲν χειρὶ ἀγγήλου αὐτοῦ, per.

Wellhausen, Kuenen, e Nowack considerare, ch.

I.

1 tardiva, inoltre, che punta al Zc.

IX.

1, XII.

1. Cornill Stati membri che Zc.

IX.-XIV.

Malachia e sono anonimi, e sono stati, quindi, posto alla fine del profetica libri.

Mal. III.

1 mostra quasi definitivamente che il termine è stato frainteso, e che il buon nome di origine in amisconception della parola.

Il consenso di opinione sembra punto a 432-424 aC, come il tempo della composizione del libro.

Questo è stato il periodo di tempo tra il primo e il secondo di Neemia visite a Gerusalemme.

Alcuni sostengono che il libro è stato scritto prima del 458 aC, che è, prima dell'arrivo di Esdra a Gerusalemme.

Isidore Singer, Adolf Guttmacher

Enciclopedia ebraica, pubblicati tra il 1901-1906.

Bibliografia:

Boehme, in Stade's Zeitschrift, vii.

210 e segg.; Driver, Introduzione: D. Knobel, Prophetismus der Hebräer, I.

386, Breslau, 1837; bleek, Introduzione al Vecchio Testamento, 2d ed., I.

357; Cornill, Einleitung in das Alte Testamento, pp.

205 e segg., Freiburg, 1896; Cornill, i profeti di Israele, pag

158, Chicago, 1895.SAG

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a