Libro di Naum

INFORMAZIONI GENERALI

Il libro di Naum, il settimo dei 12 libri profetici minore nel Vecchio Testamento della Bibbia, che risale probabilmente da poco dopo la distruzione di Assiria nel 612 aC, anche se il libro è espressi nella forma di una profezia di eventi ancora svolgersi.

Il profeta Naum descritto la conquista del oppressivi assiri dal Medi e Babilonesi, presentando la loro caduta come il giusto giudizio del Signore.

A differenza di altri profeti, Naum non ha applicato la sua condanna della malvagità di Israele stesso.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail

Libro di Naum

Breve Outline

  1. Poesia riguardanti la grandezza di Dio (1:1-15)

  2. Poesia in dettaglio il rovesciamento di Ninive (2:1-3:19)


Na'hum

Informazioni avanzate

Naum, consolazione, il settimo dei cosiddetti profeti minori, un Elkoshite.

Tutti sappiamo di lui è registrata nel libro delle sue profezie.

Egli è stato probabilmente un nativo di Galilea, e dopo l'espulsione dei dieci tribù ha preso la sua residenza a Gerusalemme.

Altri pensano che Elkosh era il nome di un luogo sulla riva orientale del Tigri, e che Naum abitare lì.

(Easton Illustrated Dictionary)

Libro di Na'hum

Informazioni avanzate

Naum profetizzato, secondo alcuni, l'inizio del regno di Ahaz (743 aC).

Altri, invece, pensano che le sue profezie devono essere di cui alla seconda metà del regno di Ezechia (circa 709 aC).

Questo è il parere più probabile, interno testimonianze che portano a questa conclusione.

Probabilmente il libro è stato scritto in Gerusalemme (subito dopo 709 aC), dove ha assistito l'invasione di Sennacherib e la distruzione del suo ospite (2 Re 19:35).

Il soggetto di questa profezia è l'avvicinamento finale e completa distruzione di Ninive, la capitale dei grandi e in quel momento fiorente impero assiro.

Assur-bani-pal è stato al culmine della sua gloria.

Ninive era una città di grande portata, e quindi è stato il centro del commercio e civilzation del mondo, un "sanguinoso città piena di tutte le menzogne e rapina" (Nah. 3:1), per aver rapinato e saccheggiato tutti i vicini nazioni.

Essa è stata fortemente fortificati da ogni parte, le offerte sfida ad ogni nemico, ma doveva essere totalmente distrutta, come punizione per il grande malvagità dei suoi abitanti.

(Easton Illustrated Dictionary)

La data del Libro di Naum

Dr Gordon H. Johnston

Assistant Professor, Dipartimento di Studi Vecchio Testamento

Dallas Theological Seminary

Il libro di Naum profetizza l'imminente fine del Neo-assira Impero e la distruzione di Ninive suo capitale.

Benché sia impossibile precisare la data esatta di composizione del libro, il terminus a quo può essere fissato a 663 aC, mentre il terminus ad quem sembra essere 612 aC.

La caduta di Tebe nel 663 aC, è considerato come un evento passato recente (3:8-10), mentre la caduta di Ninive nel 612 aC e il fine ultimo di Impero nel 609 aC, sono raffigurati come due eventi futuri. 1

Esattamente dove Naum compresa tra il 663-612 aC è discusso. 2 Tuttavia, diversi fattori possono contribuire a ridurre la gamma.

In primo luogo, Naum Assiria ha annunciato che non avrebbe mai sottomettere di nuovo (1,12), né invadere Giuda (1:15 [2:1]).

Così ha espresso la sua probabilmente oracoli dopo 640 aC, la data di ultima campagna assira nella zona occidentale territori quando Sardanapalo temporaneamente ribadito assira suzerainty più di Giuda e di altri siro-palestinese vassalli.

In secondo luogo, Naum Assiria presenta come un forte tyrannt imperialista che è stato di frantumazione suoi nemici e oppressivi omaggio estrarre dal suo vassalli (1:12, 2:13; 3,1).

Questo probabilmente riflette la situazione prima della caduta meteorica in assira potere dopo la morte di Sardanapalo nel 627 aC.

Tutti i suoi successori - Ashur-etil-ilani (627-623), Sin-Shum-lishir (623), Sin-shar-ishkun (623-612), e Ashur-uballit II (612-609) - sono stati deboli e inefficace. 3 di SO Naum prophecied probabilmente durante il regno di Sardanapalo (668-627), l'ultimo potente re di Assiria.

Note a piè di pagina:


Contrariamente a 1 AS van der Woude, il libro di Naum: una lettera scritta in esilio, in Oudtestamentliche Studien, Deel XX, a cura di AS van der Woude (Leiden: EJ Brill, 1977), 108-126.

2 Per discussione, si veda A. Walter Maier, Il Libro di Naum (Grand Rapids: Baker, 1959), 27-40, 87-139; WC van Matteo, allusioni a 'Preistoria' e Storia nel Libro di Naum, a De Sui frutto Oris: Saggi in onore di Adrianus van Selms (Leiden: EJ Brill, 1971), 222-32; Richard D. Patterson, Naum, Abacuc, Sofonia.

La Wycliffe esegetica di commento (Chicago: Moody Press, 1991), 3-7.

3 La cronologia degli ultimi mezzo secolo di storia assira è pieno di problemi.

Il sistema adottato qui segue John Oates, assira Cronologia, 631-612 aC, Iraq 27 (1965): 135-59.

Vedi anche Julian Reade, l'adesione di Sinsharushkin, ufficiale delle Cunieform Studi 23 (1970): 1-9.

Libro di Naum

Da: Home Bibbia studio di commento di James M. Gray

Isaia conclude il suo lavoro a circa la fine del regno di Ezechia, che si sincronizza con la prigionia dei dieci tribù di Israele dalla assiri.

In questo periodo di perplessità, per citare Angus: "Quando il rovesciamento della Samaria (la capitale di Israele), deve aver suggerito di Giuda teme per la propria sicurezza, quando Gerusalemme (la capitale di Giuda), era stata prosciugata del suo tesoro di Ezechia nella vana speranza di trasformare la furia degli assiri da lei, e quando le voci di conquista di una parte d'Egitto dalla stessa grande potenza aggiunto ancora di più per la costernazione generale, Naum è stata sollevata da Geova a rivelare la sua tenerezza e potenza (1:1-8), a predire la sovversione degli assiri (1: 9-12), la morte di assiro Sennacherib il re e la liberazione di Ezechia dal suo fatiche (1:10-15). "

Il nome del profeta significa consolazione.

Dopo l'introduzione consolatoria, che copre la totalità del capitolo 1, il profeta prevede in dettaglio, la distruzione di Ninive, la capitale del impero assiro.

Correttamente a cogliere Naum, si ha la necessità di confrontarlo con Giona, di cui si tratta di un proseguimento e il supplemento.

"Le due profezie forma parti dello stesso morale della storia; la remissione dei giudizi di Dio di essere illustrati in Giona, e la realizzazione dei quali in Naum. La città ha avuto uno denuncia dato più di qualche anno più tardi, di Sofonia (2,13), e poco dopo (606 aC), l'intero sono state soddisfatte. "

Domande 1.

Nei confronti di ciò che Gentile nazione è questa profezia pronunciata in base al versetto 1?

2. Indicare i versetti di cui al capitolo 1, che sono particolarmente consolatoria a Israele.

3. Come è Naum 2:2 resi in versione riveduta?

4. Come funziona il capitolo 3:7, 19 mostra il finale totale distruzione di Ninive?

5. Come funziona 3:16 indicare la grandezza commerciale di quella città?

Naum

Informazioni cattolica

Uno dei profeti del Vecchio Testamento, il settimo nel tradizionale elenco dei dodici profeti minori.

NOME

Il nome ebraico, probabilmente in forma intensiva, Nahhum, significa in primo luogo "pieno di consolazione e conforto", quindi "consolatore" (S. Girolamo, consolator), o "Consolatore".

Il nome è stato Naum apparentemente non di raro.

Infatti, per non parlare di un certo Naum elencati nella Vulgata e Douay Version (Neemia 7,7) tra i compagni di Zorobabel, e il cui nome sembra essere stato piuttosto Rehum (Ezra 2:2; Eb. Rehum ha in entrambi i luoghi ), San Luca menziona nel suo genealogia di Nostra Signore un Naum, figlio di Hesli e padre di Amos (III, 25); la Mishna anche occasionalmente si riferisce a Naum la Mede, un famoso rabbino del II secolo (Shabb., ii , 1, ecc), Naum e un altro che è stato uno scriba o copista (Peah, II, 6); iscrizioni mostrano anche il nome non è stato raro tra i Fenici (Gesenius, "Monum. Phoen.", 133; Boeckh, "Corp . Inscript. Graec. ", II, 25, 26;" Inscript Corp. Semita "., I, 123 a3 b3).

Il profeta

Il poco che sappiamo di toccare il profeta Naum devono essere raccolti dal suo libro, per nessun'altra parte del canonico Scritture non si verifica il suo nome, e extracanonical ebraica scrittori non sono affatto meno reticenti.

La scarsa informazione vouchsafed positivo di queste fonti non è in alcun saggio completato dal valore storie riguardanti il Profeta messa in circolazione di leggenda-mongers.

Ci occuperemo solo con ciò che può essere recuperato da canonica Libro di Naum, l'unico disponibile di prima mano documento a nostra disposizione.

Dal suo titolo (i, 1), apprendiamo che è stato un Naum Elcesite (così DV; AV, Elkoshite).

Sulla vera importazione di questa dichiarazione commentatori non sono sempre stati dello stesso parere.

Nel prologo al suo commentario del libro, San Girolamo ci informa che alcuni capito »Elqoshite come un patronimico l'indicazione:" il figlio di Elqosh "; ha, tuttavia, detiene il comunemente accettato che la parola` Elqoshite mostra che il Profeta è stato un nativo di Elqosh.

Ma anche intesa in questo modo, il dato di intimation il titolo è contestato da biblisti.

Dove, anzi, questo dovrebbe Elqosh, di cui nessun altro luogo nella Bibbia, essere ricercata?

Alcuni hanno cercato di individuare con Alqush », 27 miglia a nord di Mossul, dove la tomba di Naum è ancora dimostrato.

Secondo questa opinione, Naum è nato in Assiria, che sia in grado di spiegare la sua perfetta conoscenza con la topografia e le dogane di Ninive esposta nel libro.

Ma una tale conoscenza può essere stata acquisita in altro modo, ed è un dato di fatto che la tradizione che collega il Profeta Naum con quel luogo non può essere fatta risalire al di là del sedicesimo secolo, come è stato definitivamente dimostrato di Assemani.

Il presente parere è ora generalmente abbandonata dagli studiosi.

Ancora più recente e più difficilmente credibile è l'opinione sostenuta dal Hitzig e Knobel, che detengono Elqosh che era l'antico nome della città chiamato Capharnaum (vale a dire, "il villaggio di Naum") nel primo secolo: un Galileo origine, essi sostengono , Sarebbe bene conto di alcuni lievi peculiarità del Profeta che la dizione smack di provincialismo.

A parte un po 'precaria la etimologia, può essere obiettato contro questa identificazione che Capharnaum, comunque ben noto un luogo che è stato al Nuovo Testamento periodo, non è mai menzionato in precedenti volte, e, per quanto ne sappiamo, potrebbe essere stato fondato in un relativamente recente data; inoltre, i sacerdoti ei farisei molto probabile che l'hanno affermato con forza meno "che su di Galilea un profeta non riseth" (Giovanni 7:52) ha avuto Capharnaum stati associati con il nostro Profeta nel popolare mente.

Ancora, è in Galilea San Girolamo che trova il luogo di nascita di Naum ( "commento. Nel Nah." PL, XXV, 1232), dovrebbe essere Elkozeh, nel nord della Galilea, ma "fuori di Galilea doth sorgere un profeta? "

potremmo chiedere di nuovo.

L'autore di "Vite dei Profeti" lungo attribuito a S. Epifanio ci dice "Elqosh è stato al di là di Gabre-Che cosa, nella tribù di Simeone" (PG, XLIII, 409).

Egli ha senza dubbio Elqosh significa che è stato nel quartiere di Beth-Gabre (Beit Jibrin), l'antica Eleutheropolis, ai confini di Juda e Simeone.

Questa opinione è stata adottata nel Martirologio romano (1 dicembre; "Begabar" è senza dubbio uno corrotti ortografia del Beth-Gabre), e trova sempre più di accettazione con studiosi moderni.

IL LIBRO

Sommario

Il libro di Naum contiene solo tre capitoli e può essere diviso in due parti distinte.

Quella, tra cui I e II, 2 (Eb, I-II, 1-3), e gli altri costituiti II, 1, 3-II (Eb, II, 2, 4-III).

La prima parte è più in tono indeterminato e carattere.

Dopo la duplice titolo indicando l'oggetto e l'autore del libro (i, 1), lo scrittore entra al suo oggetto di una solenne affermazione di ciò che egli chiama la gelosia del Signore e revengefulness (i, 2, 3), e un più forte la descrizione della paura che coglie la natura a tutti l'aspetto del Signore che entrano in sentenza (i, 3-6).

Contrastanti con ammirevole questa terribile situazione è di conforto la certezza di Dio gentilezza amorevole verso il suo vero e fiducioso agenti (7-8), poi segue l'annuncio della distruzione dei nemici, tra i quali uno infido, crudele, e Dio-cavalcato città , Senza dubbio Ninive (anche se il nome non è stato trovato nel testo), è individuato e irrimediabilmente condannata a rovina eterna (8-14); la lieta novella della oppressore la caduta è il segnale di una nuova era di gloria per il popolo di Dio (1:15; 2:2; Ebrei 2:1, 3).

La seconda parte del libro è più direttamente rispetto agli altri un "onere di Ninive"; alcune delle caratteristiche delle grandi città assira sono descritte in modo accurato in modo da rendere impossibile ogni dubbio, anche il nome f Ninive non sono stati esplicitamente menzionati nella ii , 8.

In una prima sezione (ii), il Profeta trattini fuori in pochi audaci colpi successivi tre disegni: ecco che l'approccio della besiegers, l'attacco alla città, e, all'interno, la corsa dei suoi difensori alle pareti (2: 1, 3-3; Ebrei 2:2, 4-6); quindi la protezione sluices dighe e le Tigri di essere scoppio aperta, Ninive, panico colpite, è diventata una facile preda per il vincitore: il suo luogo più sacro sono profanato , Il suo vasto tesori saccheggiati (6-9); Eb., 7-10); Ninive e ora, una volta che l'den dove la parte del leone ricco bottino accumulato per la sua whelps e la sua leonesse, sono stati spazzati via per sempre dalla mano potente del Dio degli eserciti (10-13; Ebrei 11-13).

La seconda sezione (iii) si sviluppa con nuovi dettagli nella stessa tematica.

La bloodthirstiness, avidità, e furbo e insidiosa politica di Ninive sono la causa del suo rovesciamento, la maggior parte rappresentati graficamente (1-4); completo e vergognoso sarà la sua rovina e nessuno potrà pronunciare una parola di pietà (5-7).

Come No-Ammon è stato schiacciato senza pietà, in modo altrettanto Ninive sarà vuota a feccia il calice amaro della vendetta divina (8-11).

Invano non ha fiducia nelle sue fortezze, i suoi guerrieri, la sua preparazione di un assedio, e la sua funzionari e degli scribi (12-17).

Il suo impero sta per crollare, e la sua caduta sarà salutato dal trionfante applausi di tutto l'universo (18-19).

Domande critica

Fino a una data recente, sia l'unità e l'autenticità del Libro di Naum sono stati indiscusso, e la presunta obiezioni da pochi contro la genuinità delle parole "L'onere di Ninive" (i, 1) e la descrizione del rovesciamento del n. - Ammon (III, 8-10) sono stati considerati come irrisoria cavils non vale la fatica di una risposta.

Negli ultimi anni, tuttavia, le cose hanno preso un nuovo turno: fatti finora inosservata hanno aggiunto ai vecchi problemi relativi alla paternità, data, ecc Esso può essere anche per noi qui a ricordare la duplice divisione del libro, e a iniziare con la seconda parte (II, 1, 3-III), che, come è stato notato, senza dubbio riguarda il rovesciamento di Ninive.

Che questi due capitoli la profezia di costituire una unità e dovrebbe essere attribuita allo stesso autore, Happel è l'unico a negare, ma il suo parere strano, fondata su ingiustificate modifiche del testo, non può essere seriamente divertirsi.

La data di questa seconda parte non può essere determinata per l'anno, tuttavia, dai dati forniti dal testo, sembra che un ravvicinamento sufficientemente accurata è ottenibile.

In primo luogo, vi è un limite superiore che non abbiamo alcun diritto di oltrepassare, cioè la cattura di n. Ammon-di cui al III, 8-10.

Nella Vulgata latina (e la Bibbia Douay) n. Ammon-è una traduzione di Alessandria, il quale San Girolamo significato non il grande capitale egiziana fondata nel IV secolo aC, ma una vecchia città che occupano il sito in cui sorgeva un secondo momento Alessandria ( "Commento . Nel Nah. ", III, 8: PL, XXV, 1260; cfr." Ep. CVIII annuncio Eustoch. ", 14: PL, XXII, 890;" in esso. ", XVIII: PL, XXIV, 178;" In OS. ", IX, 5-6: PL, XXV, 892).

Egli è stato sbagliato, tuttavia, e che sono stati così pensato che n. Ammon-dovrebbe essere ricercata nella Bassa Egitto; assira e egiziana scoperte non lasciano alcun dubbio che qualsiasi n. Ammon-è la stessa di Tebe in Egitto.

Ora Tebe è stato catturato e distrutto da Assurbanipal nel 664-663 aC, da cui ne consegue che il parere del Nicephorus (l'edizione di Geo. Syncell, "Chronographia", Bonn, 1829, I, 759), rendendo Naum un contemporaneo di Phacee , Re di Israele, i primi tradizione secondo la quale questa profezia è stata pronunciata 115 anni prima della caduta di Ninive (circa 721 aC; Giuseppe Flavio, "Ant. Cod.", IX, XI, 3), e le conclusioni di questi studiosi moderni che, come Pusey, Nagelsbach, ecc, data l'oracolo nel regno di Ezechias o primi anni di Manasses, dovrebbe essere eliminato come impossibile.

Il limite inferiore cui è consentito assegnare a questa parte del libro di Naum è, ovviamente, la caduta di Ninive, che un noto iscrizione di Nabonidus ci permette di fissare a 607 o 606 aC, una data fatale per il vista adottato dalla Eutychius, Naum profetizzato che cinque anni dopo la caduta di Gerusalemme (quindi circa 583-581; "Annal." PG, XCIX, 964).

All'interno di questi limiti è difficile stabilire la data più preciso.

È stato suggerito che la freschezza della allusione al destino di Tebe indica prima, circa 660 aC, secondo Schrader e Orelli, ma la memoria di un tale evento epocale che soffermarmi a lungo nelle menti degli uomini, e si trova Isaias, ad esempio, in uno dei suoi enunciati consegnati circa 702 o 701 aC, ricordando con la stessa vividezza di espressione assira conquiste raggiunto trenta o quaranta anni prima (Isaia 10:5-34).

Pertanto nulla, ci obbliga a cedere, entro i limiti di cui sopra, 664-606, una data vicina ai due capitoli, se vi sono validi motivi per concludere a una data successiva.

Uno degli argomenti avanzati è che Ninive è parlato di come avendo perso molta della sua ex prestigio e affondato in un triste stato di disgregazione ed è, del resto, rappresentato come afflitta da nemici potenti e impotenti per scongiurare il destino minaccia lei.

Tali condizioni esisteva quando, dopo la morte di Assurbanipal, Babylonia riuscita a riacquistare la sua indipendenza (625), e il Medi mira un primo colpo a Ninive (623).

Moderno sembrano più critici e più incline a ritenere che i dati forniti dal Profeta comporterà l'ammissione di una data ancora più bassi, cioè "il momento tra l'effettiva invasione di Assiria da una forza ostile e l'inizio del suo attacco alla capitale" (Kennedy).

Il "Mauler", infatti, è già a suo modo (2:1; Ebrei 2); fortezze di frontiera hanno aperto le loro porte (III, 12-13); Ninive è a bada, e anche se il nemico non ha ancora investito la città , A tutte le apparenze suo castigo è sigillata.

Possiamo ora tornare alla prima parte del libro.

Questo primo capitolo, per conto del trascendente idee si occupa, e la lirica di entusiasmo che pervade tutto non è stato impropriamente chiamato un salmo.

Il suo particolare interesse risiede nel fatto che si tratta di un poema alfabetico.

Il primo a richiamare l'attenzione su questa funzione è stata Frohnmeyer, le cui osservazioni, tuttavia, non vanno al di là vv.

3-7. Avvalendosi di questa chiave, Bickell cercato di scoprire se il processo di composizione non estendere a tutto il passaggio e comprendere i ventidue lettere dell'alfabeto, e ha tentato ripetutamente ma senza grande successo ( "Zeitschr. Der deutsch. Dafne . Gesell. ", 1880, p. 559;" Carmina Vet. Test. Metrice ", 1882;" Zeitschr. Pelliccia Kath. Theologiae. ", 1886), per ripristinare il salmo intatta la sua integrità.

Questo fallimento non scoraggiare Gunkel che si è dichiarato convinto che la poesia è tutto in ordine alfabetico, anche se è difficile, a causa della condizione attuale del testo, per rintracciare le lettere iniziali X X (Zeitschr. pelliccia alttest. Wissensch., 1893, 223 ss.).

Questo è stato per Bickell un incentivo per un nuovo studio (Das alphab. Lied in Nah. I-II, 3, in "Sitzungsberichte der philos.-Hist. Classe der Kaiser. Akademie der Wissensch.", Vienna, 894, 5 Abhandl. ), Le cui conclusioni mostrano un notevole miglioramento rispetto alla precedente tentativi, e ha suggerito a qualche Gunkel correzioni (Schopfung und Caos, 120).

Da allora Nowack (Die kleinen Propheten, 1897), Gray ( "Il Alphab. Poema in Nah." In "La Expositor" per settembre 1898, 207 ss.), Arnold (Su Naum 1:1-2:3, "Zeitschr. Alttest pelliccia. Wissensch.", 1901, 225 ss.), Happel (Das Buch des Proph. Nah., 1903), Marti (Dodekaproph. erklart, 1904), Lohr (Zeitschr. pelliccia alttest. Wissensch., 1905 , I, 174), e Van Hoonacker (Les petits douze proph., 1908), hanno più o meno intrapreso con successo il difficile compito di extricating originale dal salmo testuale medley in cui si è impigliata.

Non vi è tra essi, un sufficiente accordo per quanto riguarda la prima parte del poema, ma la seconda parte è ancora un classico motivo per case inclinarsi.

Wellhausen (Die kleinen Proph., 1898) ritiene che la notevole differenza tra le due parti dal punto di vista della costruzione poetica è dovuto al fatto che lo scrittore abbandonato a metà il suo impegno a scrivere acrostically.

Happel ritiene che entrambe le parti sono stati elaborati separatamente da un unacrostic originale.

chiuso frase sulla parola, XX, egli ha osservato che nel titolo che la sua revisione esteso da XX XX; e così il misterioso XX-XX (più tardi erroneamente errore ortografico e XXXXX) ha né un patronimico né una connotazione gentilizia.

--> I critici sono inclini a ritenere che il disordine e la corruzione, che sfigurano la poesia sono per la maggior parte a causa del modo in cui è stato tacked alla profezia di Naum: il margine superiore è stato utilizzato per la prima volta, quindi il margine di lato, e, in quanto, nel quest'ultimo caso, il testo deve essere stata offuscata e sovraffollate, in seguito causato nella seconda parte del Salmo uno inestricabile confusione da cui la prima è stata riprodotta.

Questa dichiarazione di condizione testuale del poema implica l'ipotesi che questo capitolo non è da attribuire a Naum, ma è inoltre un secondo.

Tanto infatti è stato concesso di Bickell, e Van Hoonacker (per non parlare di non-cattolica studiosi) è incline a una simile concessione.

Da un lato, il netto contrasto tra astratto Tomo della composizione e il carattere concreto degli altri due capitoli, ci viene detto, bespeaks una differenza di paternità, e, dall'altro lato, la artificialità di acrostic la forma caratteristica di un ritardo.

Queste argomentazioni, tuttavia, non sono unanswerable.

In ogni caso non si può negare che il salmo è un montaggio più prefazione alla profezia.

Poco verrà trovato nel magistero del libro di Naum che è veramente nuovo e originale.

L'originalità di Naum è che la sua mente è così engrossed di iniquità e il destino imminente di Ninive, che egli sembra perdere di vista le carenze del suo stesso popolo.

Il castigo di Ninive è stato, tuttavia, di per sé per un oggetto Juda-lezione che il linguaggio appassionato del Profeta è stato ben calcolato per impressionare profondamente sulle menti degli Israeliti attenti.

Nonostante l'incertezza del testo in diversi luoghi, non vi è alcun dubbio che il libro di Naum è veramente "un capolavoro" (Kaulen), della letteratura.

La vividezza e picturesqueness del Profeta lo stile è già stato sottolineato, nella sua breve pochi, lampeggiante frasi, la maggior parte grafica di parola-immagini, apt e forte personalità, grande, energico, e patetico espressioni in corsa, spinta con forza su un altro, ancora lasciando l'impressione di perfetta naturalezza.

Withal la lingua rimane sempre puro e classico, con una sfumatura di parzialità per allitterazione (I, 10; II, 3, 11) e l'uso di prim'ordine e rari idiomi; le frasi sono perfettamente equilibrato, in una parola Naum è un consumato maestro della sua arte, ed e 'classificato tra i più compiuta scrittori del Vecchio Testamento.

Pubblicazione di informazioni scritte da Charles L. Souvay.

Trascritto da Sean Hyland.

Della Enciclopedia Cattolica, Volume X. Pubblicato 1911.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, 1 ottobre 1911.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Libro di Naum

Informazioni prospettiva ebraica

ARTICOLO VOCI:

Contenuto.

Ora e luogo di scrittura.

Carattere storico.

Uno dei Minori profetica centri di opere che circa l'overflow di Ninive.

Dispirited il popolo di Giuda sono suscitato e promosso dalla annuncio della caduta del impero oppressivo seduti in alto a Tigri.

Il libro si compone di tre capitoli, di cui il seguente è un sommario:

Ch. i: Dopo la superscription (versetto 1), descrive il profeta (2-6) una superba teofania in sentenza, con la terribile risultati alla natura.

L'apparente universalità di questa distruzione porta lo scrittore a ricordare (7) un vero e proprio rifugio per coloro che la fiducia in Yhwh.

La potenza assira (8-12 bis) deve essere completamente rovesciato, e il suo giogo spezzato da fuori il collo di Giuda (12b-14).

Il profetico occhio anche ora (15) vede il benvenuto messaggero annuncia la buona notizia al suo popolo oppresso finora.

Contenuto.

Ch. ii.: in colori brillanti e in rapida successione sono mostrati i nemici di Ninive assaltano i suoi merli (1-5), le porte del fiume a cedere il nemico, il palazzo in dissoluzione feroce fiamme (6), la costernazione che regna tra i popolazione della città (7-8), l'abbondanza di bottino, e l'effetto di Ninive la caduta su tutti che ha ritenuto (9-10); la questione ha chiesto di "vecchio leone" e la risposta di desolazione (11-13) .

Ch. iii.: La ragione di Ninive la rapida caduta è in parte recitato: è stata una città di sangue, sempre crudele e rapace (1); la sua strade sono piene di ora la ucciso, abbattuto dai vincitori, perché lei è stato il seduttore delle nazioni (2-6); la sua distruzione non sarà lamentava (7); resistenza è vana, come è stato come quello dei inespugnabile Noamon (Tebe), e la vendetta dei vincitori non meno terribile (8-12); tutti i tentativi di resistenza sono inutili (13-15); la moltitudine di mercanti e gli scribi deve sparire come cavallette su un caldo giorno (16-17); i governanti sono a riposo, e il popolo disperso sui monti; la distruzione è completa e motivo di gioia tra tutte le nazioni (18-19).

Ora e luogo di scrittura.

Il libro fornisce alcuni dati per una soluzione della data e del luogo di scrittura.

E 'evidente da iii.

8-10 che il suo "terminus a quo" è la caduta del Noamon (Tebe) in Egitto prima del successo di armi di Assurbanipal (668-626 aC) solo dopo 664 aC in I.

9 è preannunciato che la distruzione di Assiria sarà completa.

Ciò è stato compiuto su 606, e costituisce il "terminus ad quem" di Naum.

Da qualche parte tra questi due punti la data del libro è quello di essere ricercata.

Le due date prevalenti sono selezionati (1) circa 650 e (2) circa 608.

Il riferimento alla caduta di Tebe non sostengono per la prima data, che sarebbe disastrosa battaglia rimanere a lungo nella memoria dei popoli confinanti.

Né, d'altro canto, la vividezza del dettaglio descrittivo assolutamente fissare il secondo tempo come la vera data.

La probabilità, tuttavia, sono in favore di circa 608 come l'intervallo di tempo di composizione.

"Naum la Elkoshite" è la designazione del profeta.

La sua vivida descrizione di Ninive e la sua definiteness di dettaglio hanno portato gli studiosi a cercare la sua casa da qualche parte a portata di mano di quella città.

Alḳush, un luogo vicino a Mosul, contiene una grave sarebbe quello di Naum, ma la tradizione di questo luogo non sembra essere di età superiore al sedicesimo secolo.

D'altra parte, Eusebio nella sua "Onomasticon" (a cura di Lagarde) fa riferimento ad una 'E λκσέ di Jerome e Girolamo afferma, nel suo commento, "Elcese fino a oggi viculus in Galilæa".

Queste dichiarazioni sembrano individuare un Elkosh in Galilea.

In risposta alla dichiarazione che il Regno del Nord è stata condotta in cattività, si può dire che probabilmente, come nel Regno meridionale (II Kings XXV. 12), i poveri sono stati lasciati a terra.

Attiva le relazioni commerciali tra i popoli d'Oriente e d'Occidente, e le opportunità di conoscenza gli uni con gli altri doganali e le abitudini di vita, così come i pochi peculiarità del linguaggio in questo libro, rendono probabile che il profeta è stato un Naum Galileo, che aveva la sua casa in un villaggio chiamato Elkosh.

La sua profezie sono state pronunciate senza dubbio a Gerusalemme, alla presenza di Giuda.

La profezia si legge tutto come se qualcuno avesse manomesso con il suo ordine originale.

E 'possibile che questa apparente miscela è dovuto alla moderna logica letteraria stenosi.

Ma il seguente ordine, che sembra seguire metodi moderni di pensiero, possono essere proposti: (1), ch.

I.

1-14; (2), ch.

III.

1-17; (3), ch.

II.

1-5, 13, 6-12; (4) cap.

III.

18, 19; I.

15.

Carattere storico.

Di tutti i Profeti Minori il Libro di Naum ha ricevuto il più grande e più forte luce dalle scoperte degli ultimi cinquant'anni.

La posizione esatta di Ninive, la sua fortificazioni, alcuni dei suoi palazzi, i suoi mezzi di difesa, la sua invincibile re, i suoi eserciti, i suoi divertimenti, le sue biblioteche, e la sua indescrivibile crudeltà sono ormai noti.

"La den dei leoni" è stato un terribile realtà, che consentono di perdere la sua terrori per il dolore di ogni nazione circostante.

Il carattere della gli assiri, come raffigurato qui, è vero per l'immagine conservati nei loro documenti.

Questo compatto, sottolineato, drammatica profezia non ha superiore in viva e rapida circolazione.

La sua rapida successione di dichiarazione e di pensiero dargli un peculiare potere sul lettore.

Si delinea l'infallibile e rapida esecuzione di Yhwh le leggi sulla sua spietata e quelli nemici del suo popolo, e anche i punti a lui come il sicuro rifugio e la sicurezza di coloro che obbediscono e la fiducia di Lui.

Emil G. Hirsch, Ira Maurice Prezzo

Enciclopedia ebraica, pubblicati tra il 1901-1906.

Bibliografia:

Otto Strauss, Nino Nahumi de Vaticinium, 1853; i commenti sul Profeti Minori di Orelli, GA Smith, e Nowack; Billerbeck e Jeremias, Der Untergang Ninive's und die Weissagungschrift des Naum, in Beiträge zur Assyriologie, iii.

87-188; AB Davidson, Naum, Abacuc, Sofonia, La Bibbia di Cambridge per le scuole, 1896; Gunkel, in Zeitschrift für die Alttestamentliche Wissenschaft, 1893, pp.

223 e segg.; Bickell, in Sitzungsberichte der KK Akademie der Wissenschaft zu Wien (Philos. Hist. Cl.), Vol.

cxxxi., parte V., pp.

1 e segg.; Gunkel, Schöpfung und Caos, pag

102, nota 1.EGHIMP

Naum

Informazioni prospettiva ebraica

Uno dei cosiddetti profeti minori.

Egli è chiamato, nel titolo del suo libro, "la Naum Elkoshite".

Elkosh dove è stato sicuramente non è noto.

Supponendo che Naum è stato un nativo di Giuda e concorda con il suo vivo senso di Giuda's afflizione sotto la dominazione assira e con il suo intenso odio della sua oppressor.EGHJF MCL.

Emil G. Hirsch, JF McLaughlin

Enciclopedia ebraica, pubblicati tra il 1901-1906.

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a