Via Crucis

INFORMAZIONI GENERALI

La Via Crucis sono una serie di 14 rappresentazioni che raffigurano gli eventi che circondano crocifissione di Cristo.

Utilizzati principalmente da cattolici come ausili visivi per la meditazione della passione, essi sono montati ad intervalli chiesa a pareti o poste in santuari all'aperto.

L'idea di stazioni emerse durante il Medio Evo, quando sviluppato come sostituto per devozionale effettivamente seguito la via dolorosa, la via di Gerusalemme che Cristo ha seguito al Calvario.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
  1. la condanna di Gesù di Pilato;

  2. Gesù 'accettazione della croce;

  3. la sua prima caduta;

  4. l'incontro con la madre; (Giovanni 19:25-26)

  5. Simone di Cirene aiuta Gesù; (Mt 27:32, Marco 15:21, Luca 23:26)

  6. Veronica pulitutto Gesù 'volto;

  7. la sua seconda caduta;

  8. l'incontro con le donne di Gerusalemme; (Luca 23:27-31)

  9. la sua terza caduta;

  10. Gesù viene spogliato delle sue vesti; (Luca 23:34, Giovanni 19:23)

  11. la crocifissione;

  12. Gesù 'la morte;

  13. Gesù 'eliminazione dalla croce, e

  14. la sepoltura di Gesù.

    Via Crucis

    INFORMAZIONI GENERALI

    La Via Crucis sono una serie di 14 croci, di solito accompagnati da immagini, che rappresentano eventi nella Passione di Cristo e nelle sue immediate conseguenze.

    Ogni stazione, oltre a rappresentare un evento, significa l'effettivo stazione, o un sito, l'evento a Gerusalemme o sul Calvario, o Golgota, e la serie nel suo complesso è, in effetti, un modello della Via dolorosa, la via lungo il quale Cristo è stata presa al Calvario.

    Le stazioni possono essere collocati lungo le pareti di una chiesa o una cappella, o all'aperto, lungo la strada a un luogo di pellegrinaggio, come una strada santuario, o in un gruppo freestanding.

    La Via Crucis hanno una notevole importanza come esercizio devozionale nella Chiesa cattolica romana; devoti meditare e pregare in ogni stazione successivamente.

    Sette degli eventi rappresentati (il primo, il secondo, ottavo, decimo, undicesimo, dodicesimo e quattordicesimo) sono descritti in uno o più dei Vangeli, e gli altri sono tradizionali.

    Il 14 stazioni rappresentano il seguente:


    Inoltre, si veda:


    S. Veronica

    Via Crucis, Via Crucis

    Informazioni cattolica

    (Detta anche Via Crucis, Via Crucis, e Via dolorosa).

    Questi nomi sono utilizzati per indicare una serie di immagini o quadri che rappresentano alcune scene della Passione di Cristo, ciascuna corrispondente ad un particolare incidente, o la particolare forma di devozione legati a tali rappresentazioni.

    Prese nel vecchio senso, le stazioni possono essere di pietra, legno o metallo, scolpite o intagliate, o possono essere solo dipinti o incisioni.

    Alcune stazioni sono pregevoli opere d'arte, come quelle, ad esempio, nella cattedrale di Anversa, che sono state molto copiato altrove.

    Essi sono di solito variava a intervalli intorno alle mura di una chiesa, anche se talvolta essi si trovano all'aperto, in particolare sulle strade che conducono a una chiesa o santuario.

    Nei monasteri, essi sono spesso messi in chiostri.

    L'erezione e l'uso delle stazioni non sia divenuto a tutti i generali prima della fine del XVII secolo, ma sono ora a trovare in quasi ogni chiesa.

    In precedenza il loro numero varia notevolmente in luoghi diversi ma quattordici sono ora prescritta dalla autorità.

    Sono come segue:

    Cristo condannato a morte;

    la croce è posato su di lui;

    La sua prima caduta;

    Che incontra la sua Santissima Madre;

    Simone di Cirene è fatto a portare la croce;

    Il volto di Cristo è spazzata da Veronica;

    La sua seconda caduta;

    Egli incontra le donne di Gerusalemme;

    La sua terza caduta;

    Egli è spogliato delle sue vesti;

    La sua crocifissione;

    La sua morte sulla croce;

    Il suo corpo è deposto dalla Croce e

    deposto nel sepolcro.

    L'oggetto delle stazioni è di aiutare i fedeli a fare in spirito, per così dire, un pellegrinaggio a capo di scene alle sofferenze di Cristo e la morte, e questo è diventato uno dei più popolari di devozione cattolica.

    Essa è effettuata facendo passare la stazione a stazione, con alcune preghiere e ad ogni devota meditazione sui vari incidenti, a sua volta.

    E 'molto al solito, quando la devozione, viene eseguita pubblicamente, a cantare una strofa di "Stabat Mater" passando da una stazione all'altra.

    In quanto la Via Crucis, in tal modo, costituisce una miniatura di pellegrinaggio i luoghi santi di Gerusalemme, l'origine della devozione possono essere rintracciati in Terra Santa.

    Via dolorosa di Gerusalemme (anche se non chiamato dal nome che prima del XVI secolo) è stato reverently segnata fin dai primi tempi ed è stato l'obiettivo di pii pellegrini fin dal giorno di Costantino.

    Tradizione, afferma che la Beata Vergine utilizzati per visitare ogni giorno le scene della Passione di Cristo e San Girolamo parla di folle di pellegrini provenienti da tutti i paesi che utilizzate per visitare i luoghi santi nel suo giorno.

    Non vi è, tuttavia, non prova diretta di come l'esistenza di qualsiasi forma di impostare la devozione che a prima, ed è degno di nota che San Sylvia (c. 380) non dice nulla in proposito nella sua "Peregrinatio ad loca sancta", anche se lei descrive minuziosamente ogni altro esercizio religioso che ha visto praticato.

    Il desiderio di riprodurre i luoghi santi in altre terre, al fine di soddisfare la devozione di coloro che sono stati ostacolati da rendere effettivo il pellegrinaggio, sembra aver si è manifestata a molto prima.

    Al monastero di S. Stefano a Bologna un gruppo di collegato cappelle sono stati costruiti già nel V secolo, di San Petronio, vescovo di Bologna, che sono stati destinati a rappresentare il più importante santuari di Gerusalemme e, di conseguenza, questo monastero divenne familiarmente noti come "Hierusalem".

    Questi possono forse essere considerato come il germe da cui le Stazioni successivamente sviluppato, anche se è certo che tolerably nulla che abbiamo di fronte a circa il quindicesimo secolo strettamente può essere definita una Via Crucis in senso moderno.

    Diversi viaggiatori, è vero, che ha visitato la Terra Santa durante il dodicesimo, tredicesimo e quattordicesimo secolo, parlare di "Via Sacra", vale a dire, un costante percorso lungo il quale i pellegrini sono stati condotti, ma non vi è nulla nella loro contabilità di identificare questo con la Via Crucis, come noi lo intendiamo, compresi i luoghi di arresto-con allegate le indulgenze, e tale deve indulgenced Stazioni, dopo tutto, essere considerata la vera origine della devozione come ora praticato.

    Non si può dire con certezza quando tali indulgenze ha cominciato ad essere concessa, ma la maggior parte di essi, probabilmente può essere dovuto ai francescani, ai quali nel 1342 la tutela dei luoghi santi è stato affidato.

    Ferraris cita il seguente esempio stazioni a cui sono state allegate le indulgenze: il luogo in cui Cristo si è riunito la sua Santissima Madre, dove ha parlato con le donne di Gerusalemme, dove ha incontrato Simone di Cirene, dove i soldati espressi lotti per il suo abbigliamento, dove è stato inchiodato a croce, la casa di Pilato, e il Santo Sepolcro.

    Analogo a questo può essere ricordato che nel 1520 Leone X concesse un'indulgenza di un centinaio di giorni di tempo per ciascuna di una serie di scuptured Stazioni, in rappresentanza di sette Dolours della Madonna, nel cimitero del convento francescano di Anversa, la devozione collegato con quali è molto popolare.

    Quanto prima l'uso della parola Stazioni, applicati agli abituati arrestare-luoghi della via Sacra a Gerusalemme, si verifica nella narrazione di un pellegrino in lingua inglese, William Wey, che ha visitato la Terra Santa nel 1458 e di nuovo nel 1462, e che descrive il modo in cui esso è stato poi al solito a seguire le orme di Cristo nel suo cammino doloroso.

    Sembra che fino a quel momento era stata la prassi generale di iniziare a Monte Calvario, e procedendo verso, nella direzione opposta a Cristo, al lavoro torna a casa di Pilato.

    Con la prima parte del secolo XVI, tuttavia, il modo più ragionevole di attraversamento del percorso, da che parte la casa di Pilato e si conclude a Monte Calvario, era venuto per essere considerati più corretta, e divenne una speciale devozione esercizio delle competenze di completare in stessa.

    Nel corso del XV e XVI diverse riproduzioni dei luoghi santi sono stati istituiti in diverse parti d'Europa.

    Beata Alvarez († 1420), al suo ritorno dalla Terra Santa, costruito una serie di piccole cappelle presso il convento domenicano di Cordoba, in cui, dopo che il modello di separare Stazioni, sono state dipinte le principali scene della Passione.

    Nello stesso periodo la Beata Eustochia, un povero Chiara, costruito un simile insieme di stazioni nel suo convento a Messina.

    Altri che possono essere elencati sono stati quelli a Görlitz, eretta da G. Emmerich, circa 1465, a Norimberga, di Ketzel, nel 1468.

    Imiations di queste sono state effettuate a Lovanio nel 1505 da Peter Sterckx; a St Getreu a Bamberg nel 1507, a Friburgo e di Rodi, circa la stessa data, i due ultimi essere nel commanderies dei Cavalieri di Rodi.

    Quelli a Norimberga, che sono stati scolpiti da Adam Krafft, così come alcuni degli altri, consisteva di sette stazioni, popolarmente conosciuta come "Sette Falls", perché in ciascuno di loro Cristo è stato rappresentato sia come effettivamente prostrarsi o come sotto il naufragio peso della sua croce.

    Una famosa serie di stazioni è stata istituita nel 1515 da Romanet Bofin a Romani nel Dauphine, a imitazione di quelli a Friburgo, e una serie simile è stata eretta nel 1491 a Varallo dai francescani, il cui custode, il Beato Bernardino Caimi, era stato custode dei luoghi santi.

    In diversi di questi primi esempi si è tentato, non solo di riprodurre il più santificato spot della Via dolorosa originale di Gerusalemme, ma anche di riprodurre l'esatto intervalli tra loro, misurata in passi, in modo che la gente devota potrebbe coprire esattamente la stessa le distanze come avrebbero fatto se avessero fatto il pellegrinaggio in Terra Santa.

    Boffin e alcuni degli altri visitato Gerusalemme per l'espresso scopo di ottenere l'esatta misurazione, ma purtroppo, anche se ciascuno ha affermato di essere corretto, non vi è una straordinaria divergenza tra alcuni di essi.

    Per quanto riguarda il numero di stazioni non è affatto facile determinare in che modo questo è venuto per essere fissata a quattordici, perché sembra essere variata notevolmente in tempi diversi e luoghi.

    E, naturalmente, con diversi numeri di incidenti della Passione commemorato anche varia notevolmente.

    Wey conto, scritta nel cuore del quindicesimo secolo, dà quattordici, ma solo cinque di questi corrispondono con la nostra, e degli altri, solo sette sono collegati in remoto con la nostra Via Crucis:

    La casa di immersioni,

    la città porta attraverso la quale Cristo è passato,

    probatic la piscina,

    l'Ecce Homo arco,

    Beata Vergine della scuola, e

    le case di Erode e Simone il fariseo.

    Quando Romanet Boffin visitato Gerusalemme nel 1515 al fine di ottenere informazioni corrette per la sua serie di stazioni di Romani, due frati gli disse che non vi dovrebbe essere uno di trenta in tutto, ma in manuali di devozione successivamente rilasciato per l'uso di coloro che visitano queste stazioni sono fornite variamente come diciannove, venti-cinque, e trenta-sette, per cui sembra che anche nello stesso luogo il numero non è stato determinato decisamente.

    Un libro intitolato "Gerusalemme sicut Christi tempore floruit", scritto da uno Adrichomius e pubblicato nel 1584, dà dodici stazioni, che corrispondono esattamente con i primi dodici nostra, e questo fatto è il pensiero di alcuni a punto definitivamente l'origine di una particolare selezione successivamente autorizzato dalla Chiesa, tanto più che questo libro ha avuto una vasta circolazione ed è stato tradotto in diverse lingue europee.

    Se questo è così o non non si può dire per certo.

    In ogni caso, nel corso del XVI secolo, una serie di manuali di pietà, dando preghiere per l'uso, quando fare le stazioni, sono stati pubblicati nei Paesi Bassi, e alcuni dei nostri quattordici compaiono in essi per la prima volta.

    Ma mentre questo era stato fatto in Europa a vantaggio di coloro che non hanno potuto visitare la Terra Santa e ancora potrebbe raggiungere Lovanio, Norimberga, Romani, o uno degli altri riproduzioni della Via dolorosa, sembra dubbio che, anche fino a fine del XVI secolo, si è risolta qualsiasi forma di devozione eseguita pubblicamente in Gerusalemme, per Zuallardo, che ha scritto un libro sul tema, pubblicata a Roma nel 1587, anche se dà una completa serie di preghiere, ecc, per il santuari all'interno del Santo Sepolcro, che erano sotto la cura dei Francescani, prevede nessuno per le Stazioni di loro.

    Egli spiega così il motivo: "non è permesso di fare arrestare, né pagare a loro venerazione a capo scoperto, né di fare qualsiasi dimostrazione".

    Da questo sembra che dopo Gerusalemme era passato sotto la dominazione turca i pii esercizi della Via Crucis potrebbe essere svolta molto più devotamente a Norimberga o Louvain che in Gerusalemme stessa.

    Si può pertanto conjectured, con estrema probabilità, che il nostro attuale serie di stazioni, con l'abitudine serie di preghiere per loro, viene a noi, non da Gerusalemme, ma da alcuni dei Modi imitazione della Croce in diverse parti d'Europa , E che dobbiamo la propagazione della devozione, come pure il numero e la selezione delle nostre stazioni, molto di più per il pio ingenuità di alcuni sedicesimo secolo devozionale scrittori, piuttosto che l'effettiva pratica di pellegrini per i luoghi santi.

    Per quanto riguarda la particolare argomenti che sono stati conservati nella nostra serie di stazioni, si può osservare che ben pochi dei conti medievale fare alcuna menzione di una delle due la seconda (Cristo ricevere la croce) o il decimo (Cristo spogliato delle sue vesti ), Mentre altri che hanno abbandonato la apparire in quasi tutti i primi elenchi.

    Uno dei più frequenti di questi è la ex Stazione effettuate a i resti del Ecce Homo arco, vale a dire il balcone da cui queste parole sono state pronunciate.

    Aggiunte e omissioni, come tali, sembrano confermare l'ipotesi che le nostre stazioni sono derivati da manuali di pia devozione, piuttosto che da Gerusalemme stessa.

    Le tre cadute di Cristo (terzo, settimo, nono e stazioni) sono apparentemente tutti che rimangono dei Sette Falls, come illustrato di Krafft a Norimberga e la sua imitatori, in tutti i di cui Cristo è stato rappresentato come una caduta o effettivamente caduto.

    In dichiarazioni di questo si suppone che gli altri quattro si ha coinciso con la sua incontri con sua madre, Simone di Cirene, Veronica, e le donne di Gerusalemme, e che in questi quattro la menzione della caduta ha abbandonato la pur sopravvive nella altri tre che non hanno niente altro da distinguerli.

    A pochi scrittori medievali prendere l'incontro con Simone e le donne di Gerusalemme sono stati simultanei, ma la maggioranza li rappresentano come eventi separati.

    Veronica incidente non si verifica in molti dei precedenti conti, mentre quasi tutti di quelli che menzionano luogo come è accaduto dopo aver appena prima di raggiungere il Monte Calvario, anziché in precedenza in viaggio come nel nostro presente accordo.

    Una variazione interessante si trova nella speciale serie di undici stazioni ordinato nel 1799 per l'uso nella diocesi di Vienne.

    E 'come segue:

    L'agonia nel Giardino;

    il tradimento di Giuda;

    la flagellazione;

    l'incoronazione di spine;

    Cristo condannato a morte;

    Che incontra Simone di Cirene;

    le donne di Gerusalemme;

    Egli ha il gusto Gallo;

    Egli è inchiodato sulla croce;

    La sua morte sulla croce, e

    Il suo corpo è deposto dalla croce.

    Si noterà che solo cinque di questi corrispondono esattamente con le nostre stazioni.

    Gli altri, anche se il capo che comprende eventi della Passione, non sono strettamente incidenti della Via dolorosa.

    Un'altra variazione che si verifica in diverse chiese si riferisce al lato della chiesa in cui le Stazioni iniziare.

    Il Vangelo lato è forse il più abituale.

    In risposta ad un quesito della Sacra Congregazione delle indulgenze, nel 1837, ha affermato che, anche se nulla è stato ordinato a questo punto, inizia il Vangelo lato sembrava essere la più appropriata.

    Nel decidere la questione, tuttavia, l'accordo e la forma di una chiesa può rendere più conveniente da fare il contrario.

    La posizione delle cifre del tableaux, troppo, a volte può determinare la direzione di rotta, sembra per di più in sintonia con lo spirito di devozione che la processione, nel passaggio da stazione a stazione, dovrebbe seguire Cristo piuttosto che incontrarlo .

    L'erezione delle stazioni nelle chiese non sia divenuto a tutti i comuni fino a quando, verso la fine del XVII secolo, e la popolarità della pratica sembra essere stata principalmente a causa della indulgenze allegato.

    L'usanza è nato con i francescani, ma il suo particolare legame con questo ordine è ora scomparso.

    E 'già stato detto che sono state numerose indulgenze in precedenza attribuita a i luoghi santi di Gerusalemme.

    Realizzazione di poche persone che, comparativamente, sono stati in grado di ottenere questi per mezzo di un personal pellegrinaggio in Terra Santa, Innocenzo XI, nel 1686, concesso ai Francescani, per rispondere alla loro petizione, il diritto di erigere le stazioni in tutte le loro chiese , E ha dichiarato che tutte le indulgenze che sia mai stato dato per devotamente visita la reale scene della Passione di Cristo, allora potrebbe essere acquisita dai francescani e tutti gli altri affiliati al loro ordine, se fatto la Via Crucis nelle loro chiese della abituati .

    Innocenzo XII ha confermato il privilegio nel 1694 e Benedetto XIII nel 1726 è esteso a tutti i fedeli.

    Nel 1731 Clemente XII ulteriormente prolungato di consentire la indulgenced Stazioni di tutte le chiese, a condizione che essi sono stati eretti da un padre francescano con la sanzione di ordinaria.

    Allo stesso tempo ha fissato definitivamente il numero di stazioni a quattordici.

    Benedetto XIV nel 1742 esortava tutti i sacerdoti per arricchire le loro chiese con così grande tesoro, e ci sono poche chiese ora senza le Stazioni.

    Nel 1857 i vescovi di Inghilterra ricevuto facoltà della Santa Sede di erigere Stazioni stessi, con le indulgenze in allegato, ove non vi sono state francescani disponibili, e nel 1862 questo ultimo restrizione è stato rimosso ed i vescovi sono state abilitate a erigere le Stazioni di loro, sia personalmente o di delegare, in qualsiasi punto del loro giurisdizione.

    Queste facoltà sono quinquennali.

    Vi è una certa incertezza su quali siano le precise indulgenze appartenenti alle stazioni.

    Si conviene che tutto ciò che abbia mai stata concessa ai fedeli per visitare i luoghi santi di persona possono ora essere acquisita da rendere la Via Crucis, in ogni chiesa in cui la stazione è stata eretta nel debita forma, ma le istruzioni della Sacra Congregazione, approvato da Clemente XII nel 1731, sacerdoti e di vietare ad altri di specificare che cosa o quante indulgenze possono essere acquisite.

    Nel 1773 Clemente XIV lo stesso allegato indulgenza, a determinate condizioni, di crocifissi debitamente benedetto per lo scopo, per l'uso dei malati, quelli in mare o in carcere, e altri legittimamente impedito di fare le Stazioni in una chiesa.

    Le condizioni sono che, mentre detiene il crocifisso nelle loro mani, devono dire il "Pater" e "Ave" quattordici volte, quindi il "Pater", "Ave", e "Gloria" cinque volte, e lo stesso nuovamente una volta per le intenzioni del Papa.

    Se una persona tenere premuto il crocifisso, un certo numero attuale può ottenere le indulgenze previste le altre condizioni sono rispettate da tutti.

    Crocifissi tali non possono essere venduti, dati in prestito, o cedute, senza perdere l'indulgenza.

    I seguenti sono i principali regolamenti universalmente in vigore al momento attuale per quanto riguarda le stazioni:

    Se un pastore o di un superiore di un convento, ospedale, ecc, desidera che le Stazioni eretta nel loro luoghi egli deve chiedere il permesso del vescovo.

    Se vi sono Padri francescani nella stessa città o città, il loro superiore deve essere chiesto di benedire le stazioni o delegare alcune sacerdote o del suo monastero o di un sacerdote secolare.

    Se non vi sono Padri Francescani in quel luogo i vescovi che hanno ottenuto dalla Santa Sede la straordinaria del modulo C può delegare qualsiasi sacerdote di erigere le stazioni.

    La delegazione di un certo sacerdote per la benedizione delle stazioni deve necessariamente essere fatto per iscritto.

    Il pastore di una tale chiesa, o il superiore di un tale ospedale, convento, ecc, dovranno fare in modo di firmare il documento il vescovo o il superiore del monastero invia, in modo tale che egli può in tal modo esprimere il suo consenso ad avere le Stazioni eretto al loro posto, per il vescovo e le rispettive pastore o superiore, il consenso deve essere prima aveva Le stazioni sono benedetti, altrimenti la benedizione è nullo;

    Immagini o quadri di varie stazioni non sono necessarie.

    E 'a posto la croce su di loro che l'indulgenza è allegato.

    Queste devono essere croci di legno; nessun altro materiale farà.

    Se solo dipinta sul muro l'erezione è nullo (Cong. Ind, 1837, 1838, 1845);

    Se, per il ripristino della chiesa, per l'immissione in una posizione più conveniente, o per altri validi motivi, le croci sono spostati, questo può essere fatto senza l'indulgenza perdersi (1845).

    Se uno qualsiasi degli incroci, per qualche motivo, devono essere sostituite, fresche benedizione è necessaria, a meno che più della metà di loro sono così sostituito (1839).

    Non ci dovrebbero essere, se possibile, una meditazione su ciascuno dei quattordici episodi della Via Crucis, non un generale meditazione della Passione, né su altri incidenti non incluse nelle stazioni.

    Particolare preghiere non sono ordinati;

    La distanza richiesta tra le stazioni non è definita.

    Anche quando solo il clero passare da una stazione all'altra i fedeli possono ancora ottenere l'indulgenza senza muoversi;

    È necessario apportare tutte le stazioni ininterrottamente (SIC, il 22 gennaio, 1858).

    Audizione di massa o in corso di confessione o di Comunione tra le stazioni non è considerata una interruzione.

    Secondo molti il Stazioni possono essere effettuati più di una volta lo stesso giorno, l'indulgenza può essere acquisita ogni volta, ma questo non è affatto certo (SIC, il 10 settembre, 1883).

    Confessione e comunione il giorno di fare le Stazioni non sono necessari, a condizione che la persona che è in uno stato di grazia;

    Le Stazioni normalmente dovrebbe essere eretto all'interno di una chiesa o oratorio pubblico.

    Se la Via Crucis va al di fuori, ad esempio, in un cimitero o chiostro, dovrebbe, se possibile, iniziare e terminare nella chiesa.

    In conclusione si può tranquillamente affermare che non vi è devozione più riccamente dotato di indulgenze che la Via Crucis, e nessuno che ci permette più di obbedire letteralmente di Cristo ingiunzione di prendere la nostra croce e seguirlo.

    A spoglio delle preghiere di solito dato per questa devozione in ogni manuale mostrerà ciò che abbondanti grazie spirituali, a parte il indulgenze, può essere ottenuta attraverso l'uso di un diritto di loro, e il fatto che le stazioni possono essere effettuate sia pubblicamente o privatamente, in ogni chiesa rende la devozione specialmente adatto per tutti.

    Uno dei più popolarmente partecipato Modi della Croce a oggi è che nel Colosseo a Roma, dove ogni Venerdì la devozione delle stazioni è condotta pubblicamente da un francescano Padre.

    Pubblicazione di informazioni scritte da G. Cipriano Alston.

    Trascritto da Marie Jutras.

    Della Enciclopedia Cattolica, Volume XV.

    Pubblicato 1912.

    New York: Robert Appleton Company.

    Nihil obstat, 1 ottobre 1912.

    Remy Lafort, STD, Censor.

    Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

    Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


    Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

    Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a