Torah, Pentateuco, Taurah

INFORMAZIONI GENERALI

Torah (un termine ebraico che significa "insegnamento"), nel suo senso più ampio, si riferisce a tutto il corpo di insegnamento ebraico incorporati nel Vecchio Testamento e il Talmud e in seguito i commenti rabbinici.

Nei primi mesi del biblico volte, il termine significa la fase orale del istruzione dei sacerdoti sul rituale, giuridica, morale o domande.

A poco a poco il nome è stato applicato a raccolte di scritti sacerdotale decisioni, più specificamente la fase scritta del mosaico del diritto contenute nei primi cinque libri della Bibbia - Genesi, Esodo, Levitico, Numeri e Deuteronomio - detto anche il Pentateuco. Torah, quest'ultimo senso, è conservato a rotoli conservati nel arca di ogni sinagoga; lettura della Torah è fondamentale per la sinagoga di servizio.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Bibliografia


D Lieberman, l'eterna Torah, parti 1 (1979) e 2 (1983); M Nord, A History of Pentateuchal Traditions (1972); JA Sanders, Torah e Canon (1972).


Torah

INFORMAZIONI GENERALI

La Torah (ebraico, "legge" o "dottrina"), nel giudaismo, è il Pentateuco, soprattutto quando la forma di un rotolo di pergamena per la lettura nella sinagoga.

La Torah è la pietra angolare della religione ebraica e di diritto.

I rotoli sono considerati più santa e sono amato dalla pia; ogni sinagoga sostiene diversi rotoli, ciascuno dei quali può essere protetto da una copertura di ricco tessuto e decorate con ornamenti d'argento.

Una vacanza speciale in onore della Torah, noto come Simhath Torah (ebraico, "esultanza nella legge"), viene celebrato nella sinagoga di canto e ballo in marcia e con il scorre.

Il termine Torah è anche utilizzato per riferirsi a tutto il corpus di Scritture degli ebrei insieme con i commenti su di essi.

I commenti, che sono sorte nel corso dei secoli di discussione appreso, sono chiamati Torah orale per distinguerle dalle Pentateuco stesso, la Torah scritta.

Pentateuco

INFORMAZIONI GENERALI

Il Pentateuco è il cinque volte il volume, composto dei primi cinque libri dell'Antico Testamento.

Questa parola non si verifica nella Scrittura, né è certamente noto quando il rotolo è stato così suddiviso in cinque porzioni Genesi, Esodo, Levitico, Numeri, Deuteronomio.

Che probabilmente è stato fatto dalla LXX.

traduttori.

Alcuni critici moderni parlare di una Hexateuch, che introduce il libro di Giosuè come uno del gruppo.

Ma questo libro è di un carattere completamente diverso dagli altri libri, e ha un diverso autore.

Com'è da se stesso come il primo di una serie di libri storici che inizia con l'ingresso degli Israeliti in Canaan.

(Vedi Giosuè.)

I libri che compongono il Pentateuco siano correttamente, ma un libro, la "legge di Mosè", il "Libro della Legge di Mosè," il "Libro di Mosè", o, come gli ebrei designarlo, la "Torah" o "legge ".

Che nella sua forma attuale "proventi di un unico autore è dimostrato dal suo piano e lo scopo, secondo la quale tutto il suo contenuto il riferimento al patto stipulato tra Geova e il suo popolo, dalla organismi di Mosè, in modo tale che prima di tutto il suo tempo è percepito come preparatori a questo fatto, e tutto il resto deve essere lo sviluppo di essa. Tuttavia, questa unità non è stata timbrata su di essa come una questione di necessità di redattore più tardi: vi è stato fin dall'inizio, ed è visibile in primo piano e in tutta la esecuzione dei lavori. "Keil, Einl.

ID AT

Una scuola di alcuni critici hanno fissato essi stessi di ricostruire i libri del Vecchio Testamento.

Di un processo di "studio scientifico" Hanno scoperto che il cosiddetto storico libri dell'Antico Testamento non sono, a tutti i storia, ma una raccolta di varie storie, le invenzioni di diversi scrittori, insieme con patch di una varietà di editori!

Per quanto riguarda il Pentateuco, sono non ne provavano vergogna di attribuire la frode, cospirazione e persino, per i suoi autori, che hanno cercato di trovare accettazione al loro lavoro che è stato composto in parte in anni di età Giosia, e in parte in quello di Esdra e Neemia, dando svolgimento di essere il lavoro di Mosè!

Non è questo il luogo per entrare nei dettagli di questa controversia.

Possiamo dire francamente, tuttavia, che non abbiamo fede in questa "superiore critiche."

Esso degrada i libri del Vecchio Testamento al di sotto del livello di fallible umani scritti, e gli argomenti sui quali sono le sue speculazioni sono del tutto costruito insostenibile. Le prove a favore del Mosaico autore del Pentateuco sono conclusivi. Possiamo quindi stato alcuni di loro brevemente:,


Per quanto riguarda la Pasqua, ad esempio, troviamo spesso parlato o accennato nello storico seguenti libri il Pentateuco, il che dimostra che la "Legge di Mosè" è stato poi certamente noto.

E 'stato celebrato nel tempo di Giosuè (Josh. 5: 10, cfr. 4,19), Ezechia (2 Chr. 30), Giosia (2 Re 23; 2 Cr. 35), e Zerubbabel (Ezra 6:19 -- 22), e si fa riferimento in tali passaggi come 2 Re 23:22; 2 Cr.

35:18; 1 Re 9:25 ( "tre volte in un anno"); 2 Cr.

8:13. Allo stesso modo, potremmo mostrare frequenti riferimenti alla festa dei tabernacoli e altre istituzioni ebraiche, anche se non ammettere che qualsiasi argomento valido possono essere tratte dal silenzio della Scrittura in questo caso.

Un esame dei seguenti testi, 1 Re 2:9; 2 Re 14:6; 2 Cr.

23:18; 25:4; 34:14; Ezra 3:2, 7:6; Dan.

9:11, 13, anche chiaramente dimostrano che la "Legge di Mosè" è stato conosciuto durante tutti questi secoli.

Concessione che, nel tempo di Mosè esisteva alcune tradizioni orali o scritte registri e dei documenti che egli è stato divinamente portato ad utilizzare nella sua storia, e che la sua scrittura è stato rivisto da ispirato successori, questo sarà pienamente conto per alcune peculiarità di espressione che i critici hanno chiamato "anacronismi" e "contraddizioni", ma in nessun modo milita contro la dottrina che Mosè è stato l'autore originale di tutto il Pentateuco.

Non è necessario per noi per affermare che l'intero è una composizione originale, ma noi sosteniamo che le prove dimostrano chiaramente che Mosè è stato l'autore di quei libri che sono giunti fino a noi che porta il suo nome.

Il Pentateuco è certamente la base e il necessario preliminare di tutto l'Antico Testamento, storia e letteratura.

(Vedere Deuteronomio.)

(Easton Illustrated Dictionary)

Punto di vista ebraico di informazione

Nome applicata ai cinque libri di Mosè, Genesi, Esodo, Levitico, Numeri e Deuteronomio.

Il contenuto della Torah nel suo complesso sono discussi, dal punto di vista della critica biblica moderna, sotto Pentateuco, dove una tabella fornisce varie fonti, mentre la sua importanza come centro di cristallizzazione per il canone ebraico è trattati ai sensi della Bibbia Canon.

Presente articolo, quindi, è limitato alla storia del Pentateuco nella fase di post-biblico giudaismo.

Torah riceve il suo titolo dal suo contenuto, il nome stesso connoting "dottrina".

Ellenistica ebrei, tuttavia, tradotto da νόμος = "legge" (ad esempio, LXX., Prologo a Ecclus. [Siracide], Philo, Giuseppe Flavio, e il Nuovo Testamento), da cui è venuto il termine "diritto-libro"; questo ha dato sorgere l'erronea impressione che la religione ebraica è puramente nomistic, in modo che sia ancora spesso designato come religione di diritto.

In realtà, tuttavia, la Torah contiene insegnamenti nonché le disposizioni legislative, anche quest'ultimo deve essere fornite in forma e etici contenuti nella narrativa storica di un carattere etico.

Nome.

Nei libri della Bibbia i seguenti nomi del Pentateuco verificarsi: nel II Chron.

XVII.

9, Ne.

IX.

3, e, con l'appellativo aggiunto, II Chron.

XXXIV.

14; mentre da solo, senza, si trova nel II Kings x.

31, I Chron.

XXII.

11, e II Chron.

XII.

1, XXXI.

3, 4, e XXXV.

26. A volte, o una parola di significato simile, è aggiunto, come, Josh.

XXIV.

26, Ne.

VIII.

18 (senza, IB. X. 29).

Designazione è un altro, Josh.

VIII.

31, XXIII.

6; II Kings xiv.

6; Ne.

VIII.

1; o, I Kings ii.

3; II Kings XXIII.

25; Mal.

III.

22 (AV iv. 4), con l'aggiunta di; Ezra iii.

2 (con l'aggiunta di), VII.

6;, II Chron.

XXV.

4 (preceduta da), XXXV.

12. La più antica è senza dubbio il nome (Dt I. 5; XXXI. 9, 11, 24; XXXII. 46; Ne. Viii. 2), ridotto a volte (Dt I. 5; XXXI. 9, 11, 24; xxxii . 46; Ne. Viii. 2), o (Neh. viii. 5), o (Dt XXXIII. 4).

Gli ultimi due nomi si verificano con grande frequenza in tradizione ebraica, in cui la Torah diventa una creatura vivente.

L'espressione "i cinque libri", che è l'origine del termine "Pentateuco", si verifica solo nella tradizione ebraica, che è stata anche la fonte della "Genesi", ecc, come i nomi dei libri del Pentateuco (v. Blau, "Zur Einleitung in die Heilige Schrift", pp. 40-43).

Quinary Divisione della Torah.

In base a tutti i critici, a prescindere dalle scuole a cui appartengono, la Torah forma un unico lavoro, che è rappresentato, anche a oggi, dal synagogal Scorrere della legge, né conoscere la storia di ogni altro Torah scorrere.

Quintuplicato la divisione del Pentateuco è stato puramente a causa di cause esterne, e non a una diversità di contenuti, in termini di volume per la Torah forme più di un quarto di tutti i libri della Bibbia, e contiene, nella rotondi numeri, lettere di 300000 il 1100000 in tutta la Bibbia.

Un lavoro di tali bussola di gran lunga superato la dimensione normale di un individuo di scorrimento tra gli ebrei, e di conseguenza la Torah è diventato un Pentateuco, cioè è in analogia con i omerica poesie, che inizialmente costituito un unico epico, ma che successivamente sono stati suddivisi in quattro venti - parti di ciascuno.

Divisione in sezioni.

Come loro, inoltre, il Pentateuco è stato suddiviso secondo il buon senso e con una mirabile conoscenza del soggetto (Blau, "Althebräisches Buchwesen", pp. 47-49), mentre suddivisioni sono stati compiuti anche nelle cosiddette aperte e chiuse " parashiyyot, "la cui esatta interrelazione non è ancora chiaro.

Ci sono in tutte le 669 sezioni, 290 aperta e chiusa 379.

Un'altra classe di parashiyyot divide il settimanale lezioni, che ora si chiama "sidrot", in sette parti.

Torah rientra anche, sulla base delle lezioni per il sabato, in 54 sidrot secondo il ciclo annuale, e in 155 secondo il ciclo triennale.

L'ex divisione, che ora è usato quasi universalmente, è il babilonese e il secondo, che è stata recentemente introdotta in alcune congregazioni di riforma, è il palestinese.

Quest'ultima classe di sidrot, tuttavia, non ha alcuna esterne marchi di divisione in rotoli della sinagoga, mentre le divisioni nella ex, come il parashiyyot, sono indicati da spazi di diversa lunghezza (vedi Sidra).

Questo probabilmente implica una maggiore antichità per le sezioni che sono così designate, anche se le divisioni nel 5845 versetti, che sembrano essere ancora più anziani, non abbiano alcun andata marchi.

Il sistema di capitoli è stata introdotta nel edizioni della Bibbia ebraica, e di conseguenza nella Torah, dalla Vulgata.

Questa modalità di divisione non è noto ai Masorah, anche se è stato accolto in finale Masoretic note, per i singoli libri del Pentateuco.

Esso è indicato nella moderna edizioni della Bibbia semplicemente sulla base dei stereotipate edizioni della Bibbia in lingua inglese della società, che ha seguito precedenti esempi.

Tradizione ebraica e la Torah.

La forma esterna della Torah è discusso in tali articoli come manoscritti, scorrere della legge, e il manto della legge, ma così numerose sono le affermazioni della tradizione in merito al suo contenuto e del suo valore che la ripetizione di anche una piccola parte di essi sarebbero di gran lunga superare i limiti di questo articolo.

Ogni pagina del Talmud e Midrash è pieno di citazioni dal Pentateuco e con i più fulsome lode, si è unita con super-amore umano e divino il rispetto delle stesse.

Nei cinque volumi di Bacher lavori in Haggadah, la Torah e il suo studio forma una speciale rubrica in theaccount di ogni "sofer," o studioso di legge.

Con ogni probabilità non vi è stato un altro popolo, con la possibile eccezione il Brahmans, che circondava la sua santa scritti a tale proposito, trasmessi attraverso i secoli con queste auto-sacrificio, e conservati con così poco per cambiare più di 2000 anni.

La stessa lettere della Torah sono stati ritiene che provengono da Dio stesso (BB 15 bis), e sono stati conteggiati con attenzione, la parola "soferim" che indica, secondo il Talmud (Ḳid. 30 bis) ", i contatori delle lettere".

Una speciale classe di studiosi dedicato tutta la loro vita per la conservazione attenta del testo ( "Masorah"), l'unica analogia alla letteratura del mondo di essere trovato in India, dove i Veda sono stati accuratamente conservati strumento analogo.

Preexistence della Torah.

La Torah è più vecchio di quanto il mondo, è esistito per 947 o generazioni (Zeb. 116a, e paralleli) o 2000 anni (Gen. R. viii., E paralleli; Weber, "Jüdische Theologie, p. 15) prima della creazione .

L'originale Pentateuco, quindi, come tutto celeste, composto da fuoco, essendo scritto in lettere nere della fiamma su un fondo bianco di fuoco (Yer. Sheḳ. 49 bis, e paralleli; Blau, "Althebräisches Buchwesen, p. 156).

Dio terrà consiglio con essa la creazione del mondo, dal momento che è stato sapienza stessa (Tan., Bereshit, passim), ed era Dio prima rivelazione, in cui egli stesso ha preso parte.

E 'stato dato per completezza in tutti i tempi e per tutti gli uomini, in modo che nessun ulteriore rivelazione può essere previsto.

E 'stato dato nelle lingue di tutti i popoli, per la voce della rivelazione divina è stato seventyfold (Weber, lc, pp. 16-20; Blau, "Zur Einleitung in die Heilige Schrift", pp. 84-100).

Essa risplende per sempre, ed è stato trascritto da scribi dei settanta popoli (Bacher, "AG. Tan." II. 203, 416), mentre tutto trovati nei Profeti e il Hagiographa era già contenuta nella Torah (Ta'an. 9 bis), in modo che, se gli Israeliti non avevano peccato, solo i cinque libri di Mosè sarebbe stato dato loro (Ned. 22 ter).

Di fatto, dei Profeti e il Hagiographa, saranno abrogati, ma la Torah rimarrà per sempre (Yer. Meg. 70D).

Ogni lettera di esso è una creatura vivente.

Salomone, quando ha preso molte mogli, Deuteronomio gettato se stesso davanti a Dio e lamentato il fatto che Salomone ha voluto rimuovere dal Pentateuco la yod della parola (Dt xvii. 17), con il quale il divieto di poligamia è stato parlato, e Dio rispose: "Salomone e un migliaio di come lui si perisca, ma non una lettera della Torah devono essere distrutti "(Lev. R. XIX.; YER. Sanh. 20c; Cant. R. 5, 11; comp. Bacher, lc ii. 123, nota 5).

Unico hypostatized lettere sono state, e sono stati attivi anche presso la creazione del mondo (Bacher, LCI 347), un'idea che è probabilmente derivato da Gnostico speculazione.

Il mondo intero si dice sia solo 1 / 3200 della Torah ( 'Er. 21a).

Israele ha ricevuto questo tesoro solo attraverso la sofferenza (Ber. 5 bis, e paralleli), per il libro e la spada si sono riuniti dal cielo, e Israele è stata costretta a scegliere tra loro (Sifre, Dt. 40, fine; Bacher, lc ii. 402 , Nota 5); e chi nega l'origine celeste della Torah, la perderà la vita futura (Sanh. x. 1).

Questa grande stima trova la sua espressione nella regola secondo cui una copia del Pentateuco è illimitata nel valore e nel decreto che gli abitanti di una città potrebbe obbligare l'un l'altro a procurare rotoli della legge (Tosef., BM iii. 24, xi . 23).

Il pio lasciato una copia della Torah nella sinagoga (ib. B. Ḳ. Ii. 3); ed è stato il dovere di ciascuno a fare una per se stesso, mentre l'onore pagato la Bibbia fortemente influenzato la distribuzione di copie e ha portato alla fondazione delle biblioteche (Blau, "Althebräisches Buchwesen", pp. 84-97).

Studio della Torah.

Il più alto ideale di giovani e meno giovani e delle piccole e grande è stato lo studio della legge, formando così una base per desiderio che indomito del popolo ebraico per l'istruzione e che inestinguibile sete di conoscenza che ancora li caratterizzano.

"Come il bambino deve soddisfare la sua fame di giorno in giorno, per cui deve il cresciuta l'uomo a se stesso occupato la Torah ogni ora" (Yer. Ber. Ch. Ix.).

La Mishnah (Pe'ah i.) inseriti nella preghiera quotidiana dichiara che lo studio della legge trascende tutte le cose, di oltre il salvataggio della vita umana, piuttosto che la costruzione del Tempio, e più l'onore del padre e della madre ( Meg. 16b).

E 'più valore di quello che offre il sacrificio di tutti i giorni (' Er. 63 ter); un solo giorno dedicato alla Torah superi 1000 sacrifici (Shab. 30 bis; comp. Men. 100 A), mentre la favola dei Pesci e la Fox, in cui quest'ultimo cerca di invogliare i primi a terra, dichiara Israele può vivere solo nella legge come il pesce può vivere solo nel mare.

Chi si separa da Torah muore immediatamente ( 'Ab. Zarah 3b); consuma fuoco per lui, e lui cade in un inferno (BB 79 bis); mentre Dio piange più di uno che potrebbe avere occupato con se stesso, ma abbia omesso di farlo (Ḥag . 5b).

Lo studio deve essere disinteressato: "Si dovrebbe studiare la Torah con abnegazione, anche a sacrificio della propria vita, e nella stessa ora prima della morte si dovrebbe dedicarsi a questo dovere" (Soṭah 21 ter; Ber. 63 ter; Shab. 83b).

"Chi utilizza la corona della Torah devono essere distrutti" (Ned. 62a).

Tutti, anche i lebbrosi e sporca, sono stati necessari per studiare la legge (Ber. 22a), mentre è stato il dovere di ogni uno di leggere l'intera lezione settimanale di due volte (Ber. 8 bis) e la più antica benedizione è stato quello parlato oltre la Torah (ib. 11 ter).

Anche profilattici potere è attribuito ad esso: dà protezione contro la sofferenza (ib. 5 bis), dei rischi di malattia ( 'Er. 54b), e contro l'oppressione nel tempo messianico (Sanh. 98b), in modo tale che si può dire che "il Torah protegge tutto il mondo "(Sanh. 99b; comp. Ber. 31a).

Le seguenti parole possono essere citati come particolarmente istruttivo a questo proposito: "Un Gentile che studi la Torah è grande come il sommo sacerdote" (B. Ḳ. 38 bis).

"La pratica di tutte le disposizioni legislative del Pentateuco vale la pena inferiore a quello di studiare le scritture di essa" (Yer. Pe'ah i.), una smentita conclusiva della vista corrente della Nomism di fede ebraica.

Dopo queste citazioni diventa facilmente comprensibile che, secondo la talmudica, vista "Dio stesso si siede e studi la Torah" ( 'Ab. Zarah 3b).

Critica della Torah Tra gli ebrei.

Lo spirito di critica, naturalmente, sviluppato da questa devozione alla Pentateuco, a dispetto di fede e di riverenza.

L'esistenza stessa della dottrina che la legge è stata di origine celeste, e che whosoeverdenied questo dogma non ha avuto alcun condividere la vita a venire (Sanh. x.), dimostra che vi è stata una scuola che ha assunto un atteggiamento critico verso la Torah.

Non vi è molto di elementi di prova in prova di questo, ma qui solo la storia della critica all'interno della sinagoga ortodossa verranno discussi.

E 'stato un punto controverso se la legge è stata data in una sola volta o in piccoli rotoli in tempi diversi (Giṭ. 60 bis) e l'ulteriore questione è stata discussa, se Mosè o Joshua ha scritto gli ultimi otto versetti del Pentateuco (BB 14 ter-15 bis ).

E 'stato definitivamente affermato, d'altro canto (ib.), che Mosè composto sezioni relative Balaam (Num. xxii.-XXIV.), Quindi chiudere tutte le discussioni su questo punto.

Tacito molti dubbi sono sparsi attraverso il Talmud e Midrash, in aggiunta a quelle che Einstein ha raccolto.

Nel post-talmudica periodo, in modo analogo, non vi è stata la mancanza di critica, alcuni di loro riconosciuta come tale solo di nuovo negli ultimi tempi, anche se Abramo ibn Esdra, che è stata contattata da Spinoza, è da tempo riconosciuti come appartenenti a questa classe .

Composizione.

La composizione della Torah deve essere discusso sulla base dei vecchi concetti semitico, che in programma un'opera di letteratura praticamente piuttosto che sistematicamente.

Ripetizioni, pertanto, non dovrebbe essere eliminata, in quanto le cose che sono buone e nobili possono e devono essere portate a ricordo molte volte.

Dal punto di vista di un efficace accento, inoltre, di un cambiamento di contesto può sviluppare una nuova e indipendente l'applicazione di una determinata dottrina, soprattutto se essere ripetuta in altre parole.

In tal modo la tradizione (i trenta-due regolamento di Eliezer b. Jose ha-Gelili) ha preso "le ripetute dottrina", come la sua regola di interpretazione, e ha lasciato un gran numero di ripetizioni (passaggi paralleli), per le sue collezioni di insegnamenti orali.

Il quadro del Pentateuco è il racconto storico legati insieme dal filo della cronologia.

Non vi è alcuna rigida rispetto a quest'ultima linea di principio, tuttavia, e il Talmud di conseguenza si postula la regola: "Non vi è alcun precedente ed entro nella Torah" (Pes. 6b et passim).

Masoretic da un punto di vista, il mosaico del codice contiene la storia di un periodo di circa 2300 anni.

Come è già stato rilevato per quanto riguarda i nomi dei singoli libri, il Talmud e la Masorah Torah diviso in unità più piccole in base al suo contenuto, in modo che Genesi comprende la storia della creazione e dei Patriarchi, Esodo il conto di partenza da Egitto, la rivelazione, e così via.

Stile.

Lo stile del Pentateuco, in linea con il suo contenuto, molto diversa dalla dizione dei Profeti e Salmi.

E 'meno nobili, anche se non è privo di forza drammatica, ed è concreto e non astratto.

La maggior parte delle disposizioni legislative sono formulate nella seconda persona come diretta indirizzo, il Decalogo di essere il miglior esempio.

In alcuni casi, tuttavia, la natura della materia richiede la terza persona, ma la Torah ritorna il più velocemente possibile per la seconda come la più efficace forma di indirizzo (comp, per esempio, Dt. XIX. 11-21) .

Nel Pentateuco, rappresentazione temporale è il solito metodo.

Il processo di creazione, piuttosto che l'universo nel suo insieme, è descritto, e il conto porta il mondo visibile in essere in sei parti principali.

Nella creazione di uomo, di piante, e di paradiso Dio è visto durante il lavoro, e lo stesso processo di venire in essere possono essere rintracciati nella arca di Noè e simili descrizioni.

Un notevole esempio di pittura-parola è il conto della consacrazione di Aronne e di suoi figli ad alto sacerdozio (Lev. viii.).

Qui il lettore orologi mentre Mosè lava i candidati, i loro abiti, ecc ( "Zsidó-Magyar Szemle," IX. 565 e segg.).

Ingenua semplicità è un tratto caratteristico di Pentateuchal stile, che comprende anche l'arte del silenzio.

Così, come in tutti i grandi prodotti di tutto il mondo della letteratura, della bellezza femminile non è descritto in dettaglio, per Sarah, Rachel, e di altre eroine sono semplicemente detto di essere bello, mentre il completamento del quadro è lasciato alla fantasia del lettore.

Leggi della Torah.

Il contenuto della Torah rientrano in due parti principali: storico e giuridico.

Quest'ultimo comincia a Es.

xii.; così che il Tannaim sostenuto che la legge effettivamente iniziato lì, procedendo in modo corretto principio che la parola "Torah" potrebbe essere utilizzata solo per insegnamenti che disciplina la vita dell'uomo, sia lui che porta per l'esecuzione di alcuni atti (comandi =) o limitare lui da loro (= divieti).

Il Talmud elenca un totale di 613 norme, 248 comandi di essere divieti e 365 (cfr. Ebreo. Lett. Iv. 181, sv Comandamenti, La 613).

Nel post-talmudica periodo numerose opere sono state scritte su questi 613 "miẓwot", alcuni anche di Maimonide.

Giuridici parti del Pentateuco contenere tutte le relazioni della vita umana, anche se questi sono discussi con maggiore dettaglio nel Talmud (v. talmudica leggi).

La Torah non riconosce suddivisioni dei comandamenti; uguali per tutti sono le ordinanze di Dio, e la distinzione può essere stabilito solo in base alle idee moderne, come quando driver (in Hastings, "dict. Bibbia," III. 66) propone una tripla divisione, in giuridico, cerimoniale, e morale "torot".

Diritto penale.

Montefiore è stato corretto, quando, nel ponendo l'accento sulle implicazioni etiche aspetto del concetto biblico di Dio, ha dichiarato che anche la legge della Bibbia è stata permeata di moralità, propounding suo avviso con le seguenti parole ( "Hibbert Lectures, p. 64) : "La maggior parte originale e caratteristica è stata l'influenza della morale Jahveh nel dominio della legge. Jahveh, il israelita, è stato, infine, il Dio di destra.... Fin dai primi tempi in poi, Jahveh del santuario è stato il depositario di diritto, e il sacerdote è stato il suo portavoce. "

La più caratteristica dei Pentateuchal diritto, rispetto alle legislazioni degli antichi popoli e di Europa medievale, è dolcezza, una caratteristica che è ulteriormente sviluppata nel Talmud.

La Torah è giustamente considerato come la fonte di diritto umano.

Anche se si verificano tali frasi come "anima che devono essere tagliati fuori dal suo popolo" o "in modo shalt tu mettere il male lontano da mezzo a te", non sarebbe corretto prendere letteralmente loro, o dedurre da loro alcune teorie di penale legge, Förster, come ha recentemente fatto.

Al contrario, queste espressioni dimostrare che la Mosaiclaw non è stato un codice giuridico in senso stretto del termine, ma un punto di vista etico lavoro.

Anche se la Talmudists fatto un codice penale, istintivamente lettura che in essa il carattere, il diritto penale della Torah è qualcosa di teorico che non è mai stata messa in pratica.

Questa opinione è corroborata dal fatto che un comandamento è dichiarato a volte senza la minaccia di qualsiasi sanzione per il suo qualunque violazione e, talvolta, con l'assegnazione anche della morte come una punizione per la sua trasgressione.

In modo analogo, la tradizione di tali sostituti spesso una frase come ", ha incamerato la sua vita" per "trasgressione degno di morte".

Diritto civile.

D'altro canto, il diritto civile della Torah, che è più sviluppato e porta il carattere pratico, probabilmente accordi più strettamente con ebraica antica procedura giudiziaria.

Essa riflette le condizioni di uno Stato nel settore agricolo, dal momento che la maggior parte delle disposizioni legislative riguardano l'agricoltura e cognate.

Non vi era alcuna parola ebraica per "conservare", anche se "solo la misura" è stata menzionata.

Si deve ricordare, tuttavia, che per soddisfare le più avanzate condizioni di volte più tardi, il Talmudists sia completata la legge mosaica e di mezzi di analogia e simili espedienti interpolati nella Torah molto che non conteneva in origine.

Fin dai primi tempi la Sinagoga ha proclamato la divina origine del Pentateuco, e ha dichiarato che Mosè ha scritto in giù da dettatura, mentre le religioni basate su giudaismo hanno fino a poco tempo ha ricoperto la stessa opinione.

Critica biblica, tuttavia, nega il Mosaico autore e attribuisce solo una porzione di diversa misura a uno così antica origine.

Una storia di critiche per quanto riguarda questo punto è data da Winer ( "BR" II. 419 e segg.) E di driver (in Hastings, "dict. Bibbia," III. 66), mentre Montefiore si esprime come segue (LC ): "La Torah-o-insegnamento dei sacerdoti, la metà giudiziaria, la metà pædagogic, è stata una profonda influenza morale, e non vi era alcun elemento che la religione è stata ancora una volta in ebraico e realmente più strettamente identificata con la nazionale di Dio. Vi è una buona ragione di credere che questo sacerdotale Torah è una istituzione religiosa che può essere correttamente attribuito a Mosè.... Anche se Mosè non è stato l'autore del diritto scritto, è stato senza dubbio il fondatore di quella orale di insegnamento, o Torah, che preceduto e divenne la base dei codici del Pentateuco. "

La parte giuridica della Torah sono trovati in Ex.

XX.-XXIII., xxv.-XXXI., xxxiv.-XXXV.; Lev.

i.-VIII., XI.-XXV., XXVII.; Num.

v.-x., XVIII., XIX., xxvii.-xxx., queste leggi vengano ripetuti in Deut.

IV.

e segg.

Joseph Jacobs, Ludwig blau


Enciclopedia ebraica, pubblicati tra il 1901-1906.

Bibliografia:


Bacher, Ag.

Tan.; Idem, Ag.

PAL.

Amor. Indice, sv Tora e Studium der apprendistato; Baumgartner, Les Etudes Isagogiques chez les Juifs, Ginevra, 1886; Blau, Zur Einleitung in die Heilige Schrift, Strasburgo, 1894; idem, Studien zum Althebräischen Buchwesen und zur Biblischen Litteraturgeschichte, Strasburgo, 1902; Büchler, La Triennale di lettura della legge e dei profeti, e in JQR vi.

1-73; Eisenstadt, Ueber Bibelkritik in der Talmudischen Letteratura, Frankfort-on-the-Main, 1894; Förster, Das Mosaische Strafrecht in Geschichtlichen Entwickelung con reti a circuizione, Leipsic, 1900; Hamburger, RBT supplementare vol.

III.

60-75; Hastings, dict.

Bibbia, III.

64-73; Ebreo.

Lett.

VII.

633-638; Michaelis-Saalschütz, Mosaisches Recht, Berlino, 1842-46; Herzog-Hauck, Real-Lett.

XIII.

486-502; Weber, Jüdische Theologie, pp.

14-34, e indicizza, Leipsic, 1897; Winer, BR 3d ed., I.

415-422.

Per la critica della Torah confrontare il testo-libri di storia del giudaismo e del Vecchio Testamento teologia.

Vedi anche Pentateuco.


Torah

Informazioni cattolica

I. uso di parola

Torah, (cfr Hiph. Di), primo significa "direzione, istruzione", come, ad esempio, l'istruzione dei genitori (Proverbi 1,8), o del saggio (Proverbi 3:1).

Viene utilizzato soprattutto in riferimento al divino insegnamento, in particolare attraverso la rivelazione a Mosè, la "Legge", e per l'insegnamento dei profeti, concernente la volontà di Dio.

Nel senso di diritto "Torah" si riferisce solo alle leggi divine.

"Torah" è applicata ai libri contenenti l'insegnamento della rivelazione mosaica e la legge, cioè il Pentateuco.

In teologia ebraica Torah significa, in primo luogo, la totalità della dottrina ebraica, se considerato come base di conoscenza religiosa e di comportamento, o come base per lo studio.

Il corpo di scritti della Bibbia, specialmente il Pentateuco, essendo la fonte di insegnamento religioso e di diritto, il termine "Torah" è applicata anche a tutta la Scrittura (cfr Blau, "Zur Einleitung in die hl. Schrift", Budapest, 1894, 16 metri quadrati), o di brani dei Profeti e il Hagiographa, per esempio, "Ab. Zara", 17 bis, in riferimento a Prov., V, 8, e "Sanh."

91b, in connessione con Sal.

LXXII, 5.

L'espressione, tuttavia, significa generlly il Pentateuco.

In brani come ( "Scritture [Torah] composto di tre parti, Torah, Profeti, e Hagiographa" [Midrash Tanchuma a Es., XIX, 1]) "Torah" è utilizzato in due sensi-uno generale, l'intero significato Scritture , L'altro di speciale, che significa il Pentateuco.

Altrove (Siphre a 32, 13-135b 24) la Torah è chiaramente distinto dal non-libri di Pentateuchal il confronto delle miqra () e Torah.

Oltre al "scritto" Torah, il giudaismo che detiene la tradizione parla di un "orale" Torah,, i commenti e le ordinanze che mettono in vigore le disposizioni legislative contenute nel Pentateuco.

Questa Torah orale, si afferma, è stato rivelato a Mosè ed è stato conservato nella tradizione di Israele (cfr. Talmud.)

II. Torah nel senso di limitato Pentateuco

Torah riguarda le misure preparatorie per l'istituzione e del Vecchio Testamento-teocrazia, e contiene le istituzioni e le leggi in cui questa teocrazia trovato la sua espressione visibile.

L'Antico Testamento si invita l'intero lavoro dopo i suoi principali contenuti (ha) o tora Sefer (), ha-tora, cioè, "il libro della Torah", come nel II ESD.

VIII, 2; sottolineare la sua origine divina che è chiamato torath Yahwe, Sefer torath Yahwe (Esdra 7:10; 1 Cronache 16:40; Neemia 8:8), e Sefer torath Yahwe Elohim (II ESD. IX, 3); Sefer torath mentre Moshe (Neemia 8:1), Sefer Moshe (Esdra 6:18; Neemia 13:1, 2 Cronache 25:4; 35:12) indicare il suo autore.

Il Talmud e più tardi scritti ebraici chiamare il Pentateuco Sefer (ha) tora; il nome è sempre utilizzato se l'intero lavoro sono stati scritti come scorrimento (megilla) per l'uso nella Divina servizio.

Se il lavoro è scritto in cinque rotoli o sotto forma di libro si chiama hamisha humeshe (ha) tora (), "i cinque quinti della legge".

Questa divisione in cinque parti è vecchia, e nel momento della Nehemias servita come modello per la divisione del Salterio in cinque libri.

Gli ebrei in genere il nome dei singoli libri, dopo la prima parola: (1) bereshith,; (2) shemath o noi shemoth-elle, oppure; (3) wayyiqra,; (4) bemidbar o wayyedabber,,; (5) o debarim elle-ha-debarim, (cfr già uno scrittore come Origene a Sal. 1: Bresith, O-ualesmoth, O-uikra,-Elle 'addebarim).

Ci sono anche i nomi che indicano i principali contenuti dei libri a Levitico, Numeri e Deuteronomio: Torah kohanim,, "il diritto dei sacerdoti", per esempio in "Meg.", III, 6; homesh ha piqqudim-,, " il quinto dei numerazioni ", come in" Yoma ", VII, 1, mishne tora (), vale a dire, Deuteronomio, come in Masorah a Dt., XVII, 18.

D'altra parte Sefer yeçira,, "il libro della Creazione", in Sanh., 62b, e neziqin,, "infortuni", Masorah Genesi 24:8, non sono da applicare, come è spesso accaduto, in Genesi e Esodo; si riferiscono solo ai conto della creazione e di Esodo 21:22.

Un altro metodo di divisione è quella con la quale la paragrafi, o parashiyyoth (, cantare.), Sono indicati nella rotoli della Torah usati nelle sinagoghe.

I più anziani in Midrashim queste divisioni sono chiamati parashiyyoth pethuhoth,, "aperto parashiyyoth"; o parashiyyoth sethumoth,, "chiuso parashiyyoth".

Nel primo, la parte di linea dopo l'ultima parola è lasciato in bianco; in quest'ultimo la risoluzione del paragrafo è indicato da lasciare solo una parte della linea vuota.

Tali punti sono chiamati "piccoli parashiyyoth" e sono generalmente indicato nella edizioni a stampa della Bibbia di o.

Il Pentateuco 290 è del tutto aperto e 379 chiuso parashiyyoth.

Citando in essi sono generalmente chiamati dopo principali contenuti (come Baba bathra 14 bis: è che, numeri 22:2-24:25), ma a volte dopo le prime parole (come Ta'anith IV, 3, il primo sei parashiyyoth della Genesi) .

La parashiyyoth sono considerati come la disposizione delle divisioni del Pentateuco in base al contenuto, ma la base della distinzione tra aperto e chiuso parashiyyoth non è noto con certezza.

Un'altra divisione della Torah è collegato con la lettura delle lezioni di leggere nella sinagoga di sabato, una pratica di cui al Atti, XV, 21,-ek geneôn-archaíon come antico (cfr. anche Giuseppe Flavio, "Contra Apione". , II, XVII).

E 'stata utilizzata negli Palestina di avere un periodo di tre anni' ciclo di queste lezioni (Meg., 29 ter); alcuni scrittori che ci è stato anche un ciclo di tre anni e mezzo.

Il Pentateuco, pertanto, è stato diviso in sezioni 154-175 o sedarim (, cantare.).

Questi sedarim anche se non indicato nelle nostre Bibbie, sono importanti per comprendere la struttura del vecchio Midrashim (cfr Büchler, "la lettura della Legge e Profeti in un ciclo triennale" in "Ebreo. Quart. Rev", V, 420 ss., VI, 1 ss., VIII, 528 metri quadrati).

Nel corso del tempo un ciclo annuale, che per primo ha acquisito tra le autorità babilonese ebrei, ed è ora accettata da quasi tutte le comunità ebraiche, è stato adottato.

Maimonide (Hilhoth Tephilla, XIII, 1) auspica che la prevalente personalizzato della sua epoca (XII secolo), ma dice che alcuni di leggere il Pentateuco in tre anni, che, secondo Benjamin da Tudela, è stata la pratica tra i circa 1170 comunità sparse in Egitto (cfr Ebreo. Quart. Rev, V, 420).

In questo anno di ciclo il Pentateuco è diviso in cinquanta-quattro lezioni sabato generalmente di grandi dimensioni chiamato parashiyyoth.

Un anno ebraico intercalary composto di tredici mesi lunari contiene cinquanta-tre sabbaths, e la sezione finale è sempre di leggere il giorno della "gioia di legge" (), che è il nono giorno dopo la festa di cabine (venti - terzo giorno di Tishri).

In ordinarie anni, quando ci sono quaranta-sette sabbaths, due parashiyyoth sono uniti a ciascuno dei sette sabbaths al fine di completare il numero.

In Genesi ci sono dodici sabato parashiyyoth, in undici Esodo, Levitico e in dieci numeri ciascuno, e in Deuteronomio undici.

Essi sono chiamati da e citato dal prime parole.

In edizioni a stampa della Bibbia sono indicati, come sono anche l'apertura parole aperta o chiusa parashiyyoth, di, o, con l'eccezione della dodicesima lezione, all'inizio delle quali (Genesi 47:28) solo la larghezza di una lettera dovrebbe rimanere vuota.

Relative alla distribuzione dei cinquanta-quattro parashiyyoth per l'anno, cfr.

Loeb, "Rev des études juives", VI, 250 ss.; Derenbourg, ibid., VII, 146 ss.; Schmid, "Überverschiedene Einteilungen der hl. Schrift" (Graz, 1892), 4 ss.

Vecchia Sinagoga e il Talmud mantenere saldamente il Mosaico autore della Torah, ma i dubbi sono intrattenuti in merito a una serie di passaggi.

In "Baba bathra" 15e solo gli ultimi otto versetti del Deuteronomio, che parla della morte e della sepoltura di Mosè, sono ceduti a un altro autore.

Dall'altro lato Simeone (loc. cit.) Insegna, che fa riferimento alla Deut., XXXI, 26, che questi versi sono stati scritti da Mosè sotto la direzione divina (cfr anche Giuseppe Flavio, "Antiq del Cod.", IV, viii, 48 ).

Durante il Medio Evo dubbi sono stati exprerssed come la possibilità di Mosè iscritto alcune frasi, per esempio, di Rabbi Yishaq (Genesi 36:11) che è stato osteggiato dal Aben Ezra, ed oltre di Aben Ezra stesso (Genesi 12:6 ; Esodo 25:4; Deuteronomio 1:1; 31:22).

Presa del tutto, anche nel periodo successivo la fede nella paternità Mosaico rimasta indiscussa, almeno da parte dei ebrei ortodossi.

Di cui dispongono, inoltre, l'origine divina di tutta la Torah, e l'ottavo di tredici articoli di fede di Maimonide formulati e inseriti nella preghiera del libro si legge: "Credo che con piena fede che l'intera Torah come è nelle nostre mani è quello che è stato dato alla nostra insegnante di Mosè, al quale sia la pace ".

(Vedere Pentateuco.)

Pubblicazione di informazioni scritte da F. Schühlein.

Trascritto da WGKofron.

In memoria di Fr.

Giovanni Hilkert, Akron, Ohio - Fidelis servus et prudens, quem constituit Dominus super familiam suam.

Della Enciclopedia Cattolica, volume XIV.

Pubblicato 1912.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil obstat, il 1 ° luglio 1912.

Remy Lafort, STD, Censor.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York


Torah

Informazioni prospettiva ebraica

ARTICOLO VOCI:

Nome.

Quinary Divisione della Torah.

Divisione in sezioni.

Tradizione ebraica e la Torah.

Preexistence della Torah.

Studio della Torah.

Critica della Torah Tra gli ebrei.

Composizione.

Stile.

Leggi della Torah.

Diritto penale.

Diritto civile.

Nome applicata ai cinque libri di Mosè, Genesi, Esodo, Levitico, Numeri e Deuteronomio.

Il contenuto della Torah nel suo complesso sono discussi, dal punto di vista della critica biblica moderna, sotto Pentateuco, dove una tabella fornisce varie fonti, mentre la sua importanza come centro di cristallizzazione per il canone ebraico è trattati ai sensi della Bibbia Canon.

Presente articolo, quindi, è limitato alla storia del Pentateuco nella fase di post-biblico giudaismo.

Torah riceve il suo titolo dal suo contenuto, il nome stesso connoting "dottrina".

Ellenistica ebrei, tuttavia, tradotto da νόμος = "legge" (ad esempio, LXX., Prologo a Ecclus. [Siracide], Philo, Giuseppe Flavio, e il Nuovo Testamento), da cui è venuto il termine "diritto-libro"; questo ha dato sorgere l'erronea impressione che la religione ebraica è puramente nomistic, in modo che sia ancora spesso designato come religione di diritto.

In realtà, tuttavia, la Torah contiene insegnamenti nonché le disposizioni legislative, anche quest'ultimo deve essere fornite in forma e etici contenuti nella narrativa storica di un carattere etico.

Nome.

Nei libri della Bibbia i seguenti nomi del Pentateuco verificarsi: nel II Chron.

XVII.

9, Ne.

IX.

3, e, con l'appellativo aggiunto, II Chron.

XXXIV.

14; mentre da solo, senza, si trova nel II Kings x.

31, I Chron.

XXII.

11, e II Chron.

XII.

1, XXXI.

3, 4, e XXXV.

26. A volte, o una parola di significato simile, è aggiunto, come, Josh.

XXIV.

26, Ne.

VIII.

18 (senza, IB. X. 29).

Designazione è un altro, Josh.

VIII.

31, XXIII.

6; II Kings xiv.

6; Ne.

VIII.

1; o, I Kings ii.

3; II Kings XXIII.

25; Mal.

III.

22 (AV iv. 4), con l'aggiunta di; Ezra iii.

2 (con l'aggiunta di), VII.

6;, II Chron.

XXV.

4 (preceduta da), XXXV.

12. La più antica è senza dubbio il nome (Dt I. 5; XXXI. 9, 11, 24; XXXII. 46; Ne. Viii. 2), ridotto a volte (Dt I. 5; XXXI. 9, 11, 24; xxxii . 46; Ne. Viii. 2), o (Neh. viii. 5), o (Dt XXXIII. 4).

Gli ultimi due nomi si verificano con grande frequenza in tradizione ebraica, in cui la Torah diventa una creatura vivente.

L'espressione "i cinque libri", che è l'origine del termine "Pentateuco", si verifica solo nella tradizione ebraica, che è stata anche la fonte della "Genesi", ecc, come i nomi dei libri del Pentateuco (v. Blau, "Zur Einleitung in die Heilige Schrift", pp. 40-43).

Quinary Divisione della Torah.

In base a tutti i critici, a prescindere dalle scuole a cui appartengono, la Torah forma un unico lavoro, che è rappresentato, anche a oggi, dal synagogal Scorrere della legge, né conoscere la storia di ogni altro Torah scorrere.

Quintuplicato la divisione del Pentateuco è stato puramente a causa di cause esterne, e non a una diversità di contenuti, in termini di volume per la Torah forme più di un quarto di tutti i libri della Bibbia, e contiene, nella rotondi numeri, lettere di 300000 il 1100000 in tutta la Bibbia.

Un lavoro di tali bussola di gran lunga superato la dimensione normale di un individuo di scorrimento tra gli ebrei, e di conseguenza la Torah è diventato un Pentateuco, cioè è in analogia con i omerica poesie, che inizialmente costituito un unico epico, ma che successivamente sono stati suddivisi in quattro venti - parti di ciascuno.

Divisione in sezioni.

Come loro, inoltre, il Pentateuco è stato suddiviso secondo il buon senso e con una mirabile conoscenza del soggetto (Blau, "Althebräisches Buchwesen", pp. 47-49), mentre suddivisioni sono stati compiuti anche nelle cosiddette aperte e chiuse " parashiyyot, "la cui esatta interrelazione non è ancora chiaro.

Ci sono in tutte le 669 sezioni, 290 aperta e chiusa 379.

Un'altra classe di parashiyyot divide il settimanale lezioni, che ora si chiama "sidrot", in sette parti.

Torah rientra anche, sulla base delle lezioni per il sabato, in 54 sidrot secondo il ciclo annuale, e in 155 secondo il ciclo triennale.

L'ex divisione, che ora è usato quasi universalmente, è il babilonese e il secondo, che è stata recentemente introdotta in alcune congregazioni di riforma, è il palestinese.

Quest'ultima classe di sidrot, tuttavia, non ha alcuna esterne marchi di divisione in rotoli della sinagoga, mentre le divisioni nella ex, come il parashiyyot, sono indicati da spazi di diversa lunghezza (vedi Sidra).

Questo probabilmente implica una maggiore antichità per le sezioni che sono così designate, anche se le divisioni nel 5845 versetti, che sembrano essere ancora più anziani, non abbiano alcun andata marchi.

Il sistema di capitoli è stata introdotta nel edizioni della Bibbia ebraica, e di conseguenza nella Torah, dalla Vulgata.

Questa modalità di divisione non è noto ai Masorah, anche se è stato accolto in finale Masoretic note, per i singoli libri del Pentateuco.

Esso è indicato nella moderna edizioni della Bibbia semplicemente sulla base dei stereotipate edizioni della Bibbia in lingua inglese della società, che ha seguito precedenti esempi.

Tradizione ebraica e la Torah.

La forma esterna della Torah è discusso in tali articoli come manoscritti, scorrere della legge, e il manto della legge, ma così numerose sono le affermazioni della tradizione in merito al suo contenuto e del suo valore che la ripetizione di anche una piccolissima parte di essi sarebbero di gran lunga superare i limiti di questo articolo.

Ogni pagina del Talmud e Midrash è pieno di citazioni dal Pentateuco e con la maggior parte fulsome lode, si è unita con super-amore umano e divino il rispetto delle stesse.

Nei cinque volumi di Bacher lavori in Haggadah, la Torah e il suo studio forma una speciale rubrica in theaccount di ogni "sofer," o studioso di legge.

Con ogni probabilità non vi è stato un altro popolo, con la possibile eccezione il Brahmans, che circondava la sua santa scritti a tale proposito, trasmessi attraverso i secoli con queste auto-sacrificio, e conservati con così poco per cambiare più di 2000 anni.

La stessa lettere della Torah sono stati ritiene che provengono da Dio stesso (BB 15 bis), e sono stati conteggiati con attenzione, la parola "soferim" che indica, secondo il Talmud (Ḳid. 30 bis) ", i contatori delle lettere".

Una speciale classe di studiosi dedicato tutta la loro vita per la conservazione attenta del testo ( "Masorah"), l'unica analogia alla letteratura del mondo di essere trovato in India, dove i Veda sono stati accuratamente conservati strumento analogo.

Preexistence della Torah.

La Torah è più vecchio di quanto il mondo, è esistito per 947 o generazioni (Zeb. 116a, e paralleli) o 2000 anni (Gen. R. viii., E paralleli; Weber, "Jüdische Theologie, p. 15) prima della creazione .

L'originale Pentateuco, quindi, come tutto celeste, composto da fuoco, essendo scritto in lettere nere della fiamma su un fondo bianco di fuoco (Yer. Sheḳ. 49 bis, e paralleli; Blau, "Althebräisches Buchwesen, p. 156).

Dio terrà consiglio con essa la creazione del mondo, dal momento che è stato sapienza stessa (Tan., Bereshit, passim), ed era Dio prima rivelazione, in cui egli stesso ha preso parte.

E 'stato dato per completezza in tutti i tempi e per tutti gli uomini, in modo che nessun ulteriore rivelazione può essere previsto.

E 'stato dato nelle lingue di tutti i popoli, per la voce della rivelazione divina è stato seventyfold (Weber, lc, pp. 16-20; Blau, "Zur Einleitung in die Heilige Schrift", pp. 84-100).

Essa risplende per sempre, ed è stato trascritto da scribi dei settanta popoli (Bacher, "AG. Tan." II. 203, 416), mentre tutto trovati nei Profeti e il Hagiographa era già contenuta nella Torah (Ta'an. 9 bis), in modo che, se gli Israeliti non avevano peccato, solo i cinque libri di Mosè sarebbe stato dato loro (Ned. 22 ter).

Di fatto, dei Profeti e il Hagiographa, saranno abrogati, ma la Torah rimarrà per sempre (Yer. Meg. 70D).

Ogni lettera di esso è una creatura vivente.

Salomone, quando ha preso molte mogli, Deuteronomio gettato se stesso davanti a Dio e lamentato il fatto che Salomone ha voluto rimuovere dal Pentateuco la yod della parola (Dt xvii. 17), con il quale il divieto di poligamia è stato parlato, e Dio rispose: "Salomone e un migliaio di come lui si perisca, ma non una lettera della Torah devono essere distrutti "(Lev. R. XIX.; YER. Sanh. 20c; Cant. R. 5, 11; comp. Bacher, lc ii. 123, nota 5).

Unico hypostatized lettere sono state, e sono stati attivi anche presso la creazione del mondo (Bacher, LCI 347), un'idea che è probabilmente derivato da Gnostico speculazione.

Il mondo intero si dice sia solo 1 / 3200 della Torah ( 'Er. 21a).

Israele ha ricevuto questo tesoro solo attraverso la sofferenza (Ber. 5 bis, e paralleli), per il libro e la spada si sono riuniti dal cielo, e Israele è stata costretta a scegliere tra loro (Sifre, Dt. 40, fine; Bacher, lc ii. 402 , Nota 5); e chi nega l'origine celeste della Torah, la perderà la vita futura (Sanh. x. 1).

Questa grande stima trova la sua espressione nella regola secondo cui una copia del Pentateuco è illimitata nel valore e nel decreto che gli abitanti di una città potrebbe obbligare l'un l'altro a procurare rotoli della legge (Tosef., BM iii. 24, xi . 23).

Il pio lasciato una copia della Torah nella sinagoga (ib. B. Ḳ. Ii. 3); ed è stato il dovere di ciascuno a fare una per se stesso, mentre l'onore pagato la Bibbia fortemente influenzato la distribuzione di copie e ha portato alla fondazione delle biblioteche (Blau, "Althebräisches Buchwesen", pp. 84-97).

Studio della Torah.

Il più alto ideale di giovani e meno giovani e delle piccole e grande è stato lo studio della legge, formando così una base per desiderio che indomito del popolo ebraico per l'istruzione e che inestinguibile sete di conoscenza che ancora li caratterizzano.

"Come il bambino deve soddisfare la sua fame di giorno in giorno, per cui deve il cresciuta l'uomo a se stesso occupato la Torah ogni ora" (Yer. Ber. Ch. Ix.).

La Mishnah (Pe'ah i.) inseriti nella preghiera quotidiana dichiara che lo studio della legge trascende tutte le cose, di oltre il salvataggio della vita umana, piuttosto che la costruzione del Tempio, e più l'onore del padre e della madre ( Meg. 16b).

E 'più valore di quello che offre il sacrificio di tutti i giorni (' Er. 63 ter); un solo giorno dedicato alla Torah superi 1000 sacrifici (Shab. 30 bis; comp. Men. 100 A), mentre la favola dei Pesci e la Fox, in cui quest'ultimo cerca di invogliare i primi a terra, dichiara Israele può vivere solo nella legge come il pesce può vivere solo nel mare.

Chi si separa da Torah muore immediatamente ( 'Ab. Zarah 3b); consuma fuoco per lui, e lui cade in un inferno (BB 79 bis); mentre Dio piange più di uno che potrebbe avere occupato con se stesso, ma abbia omesso di farlo (Ḥag . 5b).

Lo studio deve essere disinteressato: "Si dovrebbe studiare la Torah con abnegazione, anche a sacrificio della propria vita, e nella stessa ora prima della morte si dovrebbe dedicarsi a questo dovere" (Soṭah 21 ter; Ber. 63 ter; Shab. 83b).

"Chi utilizza la corona della Torah devono essere distrutti" (Ned. 62a).

Tutti, anche i lebbrosi e sporca, sono stati necessari per studiare la legge (Ber. 22a), mentre è stato il dovere di ogni uno di leggere l'intera lezione settimanale di due volte (Ber. 8 bis) e la più antica benedizione è stato quello parlato oltre la Torah (ib. 11 ter).

Anche profilattici potere è attribuito ad esso: dà protezione contro la sofferenza (ib. 5 bis), dei rischi di malattia ( 'Er. 54b), e contro l'oppressione nel tempo messianico (Sanh. 98b), in modo tale che si può dire che "il Torah protegge tutto il mondo "(Sanh. 99b; comp. Ber. 31a).

Le seguenti parole possono essere citati come particolarmente istruttivo a questo proposito: "Un Gentile che studi la Torah è grande come il sommo sacerdote" (B. Ḳ. 38 bis).

"La pratica di tutte le disposizioni legislative del Pentateuco vale la pena inferiore a quello di studiare le scritture di essa" (Yer. Pe'ah i.), una smentita conclusiva della vista corrente della Nomism di fede ebraica.

Dopo queste citazioni diventa facilmente comprensibile che, secondo la talmudica, vista "Dio stesso si siede e studi la Torah" ( 'Ab. Zarah 3b).

Critica della Torah Tra gli ebrei.

Lo spirito di critica, naturalmente, sviluppato da questa devozione alla Pentateuco, a dispetto di fede e di riverenza.

L'esistenza stessa della dottrina che la legge è stata di origine celeste, e che whosoeverdenied questo dogma non ha avuto alcun condividere la vita a venire (Sanh. x.), dimostra che vi è stata una scuola che ha assunto un atteggiamento critico verso la Torah.

Non vi è molto di elementi di prova in prova di questo, ma qui solo la storia della critica all'interno della sinagoga ortodossa verranno discussi.

E 'stato un punto controverso se la legge è stata data in una sola volta o in piccoli rotoli in tempi diversi (Giṭ. 60 bis) e l'ulteriore questione è stata discussa, se Mosè o Joshua ha scritto gli ultimi otto versetti del Pentateuco (BB 14 ter-15 bis ).

E 'stato definitivamente affermato, d'altro canto (ib.), che Mosè composto sezioni relative Balaam (Num. xxii.-XXIV.), Quindi chiudere tutte le discussioni su questo punto.

Tacito molti dubbi sono sparsi attraverso il Talmud e Midrash, in aggiunta a quelle che Einstein ha raccolto.

Nel post-talmudica periodo, in modo analogo, non vi è stata la mancanza di critica, alcuni dei quali riconosciuti come tali ancora una volta solo in tempi recenti, anche se Abramo ibn Esdra, che è stata contattata da Spinoza, è da tempo riconosciuti come appartenenti a questa classe .

Composizione.

La composizione della Torah deve essere discusso sulla base dei vecchi concetti semitico, che in programma un'opera di letteratura praticamente piuttosto che sistematicamente.

Ripetizioni, pertanto, non dovrebbe essere eliminata, in quanto le cose che sono buone e nobili possono e devono essere portate a ricordo molte volte.

Dal punto di vista di un efficace accento, inoltre, di un cambiamento di contesto può sviluppare una nuova e indipendente l'applicazione di una determinata dottrina, soprattutto se essere ripetuta in altre parole.

In tal modo la tradizione (i trenta-due regolamento di Eliezer b. Jose ha-Gelili) ha preso "le ripetute dottrina", come la sua regola di interpretazione, e ha lasciato un gran numero di ripetizioni (passaggi paralleli), per le sue collezioni di insegnamenti orali.

Il quadro del Pentateuco è il racconto storico legati insieme dal filo della cronologia.

Non vi è alcuna rigida rispetto a quest'ultima linea di principio, tuttavia, e il Talmud di conseguenza si postula la regola: "Non vi è alcun precedente ed entro nella Torah" (Pes. 6b et passim).

Masoretic da un punto di vista, il mosaico del codice contiene la storia di un periodo di circa 2300 anni.

Come è già stato rilevato per quanto riguarda i nomi dei singoli libri, il Talmud e la Masorah Torah diviso in unità più piccole in base al suo contenuto, in modo che Genesi comprende la storia della creazione e dei Patriarchi, Esodo il conto di partenza da Egitto, la rivelazione, e così via.

Stile.

Lo stile del Pentateuco, in linea con il suo contenuto, molto diversa dalla dizione dei Profeti e Salmi.

E 'meno nobili, anche se non è privo di forza drammatica, ed è concreto e non astratto.

La maggior parte delle disposizioni legislative sono formulate nella seconda persona come diretta indirizzo, il Decalogo di essere il miglior esempio.

In alcuni casi, tuttavia, la natura della materia richiede la terza persona, ma la Torah ritorna il più velocemente possibile per la seconda come la più efficace forma di indirizzo (comp, per esempio, Dt. XIX. 11-21) .

Nel Pentateuco, rappresentazione temporale è il solito metodo.

Il processo di creazione, piuttosto che l'universo nel suo insieme, è descritto, e il conto porta il mondo visibile in essere in sei parti principali.

Nella creazione di uomo, di piante, e di paradiso Dio è visto durante il lavoro, e lo stesso processo di venire in essere possono essere rintracciati nella arca di Noè e simili descrizioni.

Un notevole esempio di pittura-parola è il conto della consacrazione di Aronne e di suoi figli ad alto sacerdozio (Lev. viii.).

Qui il lettore orologi mentre Mosè lava i candidati, i loro abiti, ecc ( "Zsidó-Magyar Szemle," IX. 565 e segg.).

Ingenua semplicità è un tratto caratteristico di Pentateuchal stile, che comprende anche l'arte del silenzio.

Così, come in tutti i grandi prodotti di tutto il mondo della letteratura, della bellezza femminile non è descritto in dettaglio, per Sarah, Rachel, e di altre eroine sono semplicemente detto di essere bello, mentre il completamento del quadro è lasciato alla fantasia del lettore.

Leggi della Torah.

Il contenuto della Torah rientrano in due parti principali: storico e giuridico.

Quest'ultimo comincia a Es.

xii.; così che il Tannaim sostenuto che la legge effettivamente iniziato lì, procedendo in modo corretto principio che la parola "Torah" potrebbe essere utilizzata solo per insegnamenti che disciplina la vita dell'uomo, sia lui che porta per l'esecuzione di alcuni atti (comandi =) o limitare lui da loro (= divieti).

Il Talmud elenca un totale di 613 norme, 248 comandi di essere divieti e 365 (cfr. Ebreo. Lett. Iv. 181, sv Comandamenti, La 613).

Nel post-talmudica periodo numerose opere sono state scritte su questi 613 "miẓwot", alcuni anche di Maimonide.

Giuridici parti del Pentateuco contenere tutte le relazioni della vita umana, anche se questi sono discussi con maggiore dettaglio nel Talmud (v. talmudica leggi).

La Torah non riconosce suddivisioni dei comandamenti; uguali per tutti sono le ordinanze di Dio, e la distinzione può essere stabilito solo in base alle idee moderne, come quando driver (in Hastings, "dict. Bibbia," III. 66) propone una tripla divisione, in giuridico, cerimoniale, e morale "torot".

Diritto penale.

Montefiore è stato corretto, quando, nel ponendo l'accento sulle implicazioni etiche aspetto del concetto biblico di Dio, ha dichiarato che anche la legge della Bibbia è stata permeata di moralità, propounding suo avviso con le seguenti parole ( "Hibbert Lectures, p. 64) : "La maggior parte originale e caratteristica è stata l'influenza della morale Jahveh nel dominio della legge. Jahveh, il israelita, è stato, infine, il Dio di destra.... Fin dai primi tempi in poi, Jahveh del santuario è stato il depositario di diritto, e il sacerdote è stato il suo portavoce. "

La più caratteristica dei Pentateuchal diritto, rispetto alle legislazioni degli antichi popoli e di Europa medievale, è dolcezza, una caratteristica che è ulteriormente sviluppata nel Talmud.

La Torah è giustamente considerato come la fonte di diritto umano.

Anche se si verificano tali frasi come "anima che devono essere tagliati fuori dal suo popolo" o "in modo shalt tu mettere il male lontano da mezzo a te", non sarebbe corretto prendere letteralmente loro, o dedurre da loro alcune teorie di penale legge, Förster, come ha recentemente fatto.

Al contrario, queste espressioni dimostrare che la Mosaiclaw non è stato un codice giuridico in senso stretto del termine, ma un punto di vista etico lavoro.

Anche se la Talmudists fatto un codice penale, istintivamente lettura che in essa il carattere, il diritto penale della Torah è qualcosa di teorico che non è mai stata messa in pratica.

Questa opinione è corroborata dal fatto che un comandamento è dichiarato a volte senza la minaccia di qualsiasi sanzione per il suo qualunque violazione e, talvolta, con l'assegnazione anche della morte come una punizione per la sua trasgressione.

In modo analogo, la tradizione di tali sostituti spesso una frase come ", ha incamerato la sua vita" per "trasgressione degno di morte".

Diritto civile.

D'altro canto, il diritto civile della Torah, che è più sviluppato e porta il carattere pratico, probabilmente accordi più strettamente con ebraica antica procedura giudiziaria.

Essa riflette le condizioni di uno Stato nel settore agricolo, dal momento che la maggior parte delle disposizioni legislative riguardano l'agricoltura e cognate.

Non vi era alcuna parola ebraica per "conservare", anche se "solo la misura" è stata menzionata.

Si deve ricordare, tuttavia, che per soddisfare le più avanzate condizioni di volte più tardi, il Talmudists sia completata la legge mosaica e di mezzi di analogia e simili espedienti interpolati nella Torah molto che non conteneva in origine.

Fin dai primi tempi la Sinagoga ha proclamato la divina origine del Pentateuco, e ha dichiarato che Mosè ha scritto in giù da dettatura, mentre le religioni basate su giudaismo hanno fino a poco tempo ha ricoperto la stessa opinione.

Critica biblica, tuttavia, nega il Mosaico autore e attribuisce solo una porzione di diversa misura a uno così antica origine.

Una storia di critiche per quanto riguarda questo punto è data da Winer ( "BR" II. 419 e segg.) E di driver (in Hastings, "dict. Bibbia," III. 66), mentre Montefiore si esprime come segue (LC ):

"La Torah-o-insegnamento dei sacerdoti, la metà giudiziaria, la metà pædagogic, è stata una profonda influenza morale, e non vi era alcun elemento che la religione è stata ancora una volta a realmente ebraico e più strettamente identificata con la nazionale di Dio. Ci sono buone motivo di ritenere che questo sacerdotale Torah è una istituzione religiosa che può essere correttamente attribuito a Mosè.... Anche se Mosè non è stato l'autore del diritto scritto, è stato senza dubbio il fondatore di quella orale di insegnamento, o Torah, che ha preceduto e divenne la base dei codici del Pentateuco. "

La parte giuridica della Torah sono trovati in Ex.

XX.-XXIII., xxv.-XXXI., xxxiv.-XXXV.; Lev.

i.-VIII., XI.-XXV., XXVII.; Num.

v.-x., XVIII., XIX., xxvii.-xxx., queste leggi vengano ripetuti in Deut.

IV.

e segg.

Joseph Jacobs, Ludwig blau

Enciclopedia ebraica, pubblicati tra il 1901-1906.

Bibliografia:

Bacher, Ag.

Tan.; Idem, Ag.

PAL.

Amor. Indice, sv Tora e Studium der apprendistato; Baumgartner, Les Etudes Isagogiques chez les Juifs, Ginevra, 1886; Blau, Zur Einleitung in die Heilige Schrift, Strasburgo, 1894; idem, Studien zum Althebräischen Buchwesen und zur Biblischen Litteraturgeschichte, Strasburgo, 1902; Büchler, La Triennale di lettura della legge e dei profeti, e in JQR vi.

1-73; Eisenstadt, Ueber Bibelkritik in der Talmudischen Letteratura, Frankfort-on-the-Main, 1894; Förster, Das Mosaische Strafrecht in Geschichtlichen Entwickelung con reti a circuizione, Leipsic, 1900; Hamburger, RBT supplementare vol.

III.

60-75; Hastings, dict.

Bibbia, III.

64-73; Ebreo.

Lett.

VII.

633-638; Michaelis-Saalschütz, Mosaisches Recht, Berlino, 1842-46; Herzog-Hauck, Real-Lett.

XIII.

486-502; Weber, Jüdische Theologie, pp.

14-34, e indicizza, Leipsic, 1897; Winer, BR 3d ed., I.

415-422.

Per la critica della Torah confrontare il testo-libri di storia del giudaismo e del Vecchio Testamento teologia.

Vedi anche Pentateuch.JLB

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a