Apologetica

Informazioni generali

Apologetica è il ramo della teologia con l'interessato intellettuale difesa della verità cristiana.

La parola greca apologia significa "difesa" ed è stato inizialmente definito come un convenuta risposta al discorso del perseguimento di un tribunale.

Il titolo della apologeta è stata inizialmente applicata ad una serie di primi scrittori cristiani, che, nei primi secoli dC pochi, rivolto loro "scuse" per l'imperatore romano o educati al pubblico.

Questi scrittori sono stati il tentativo di mostrare che il cristianesimo è stato sia filosoficamente e moralmente superiore al paganesimo (il culto della natura).

Questi primi apologisti incluso Aristides, Atenagora, San Giustino, Minucio Felice, Tatian, e Tertulliano.

Storia

In secoli più tardi, divenne apologeti più cospicua, quando la fede cristiana era sotto attacco.

Per esempio, sant'Agostino ha scritto la sua Città di Dio (413-426), in parte in risposta alle accuse che il disastro è accaduto a Roma perché la divinità pagane sono state abbandonate in favore della fede cristiana in Dio.

Allo stesso modo, del 13 ° secolo italiano teologo san Tommaso d'Aquino ha scritto la sua Summa contra gentili (1261-1264; In verità della fede cattolica, 1956) come difesa contro le teorie proposte dal greco antico filosofo Aristotele, che era stata recentemente introdotta nel West di filosofi musulmani.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Durante i periodi in cui il cristianesimo è stato sostenuto dallo stato e non credenza è stata un crimine, come è generalmente il caso in Europa dal Medioevo alla fine del 17 ° secolo, non vi è stato bisogno di poco per apologetico lavoro.

Durante quei tempi, il termine è stato scuse di solito usato in un certo senso secondario; apologetica non erano più una difesa contro i non-pensiero cristiano come fossero una difesa contro la rivale cristiano interpretazioni.

Esempi sono 16o secolo, teologo tedesco Melantone Apologia per la Confessione di Augsburg (1531) e le opere di san apologetico Roberto Bellarmino, che ha scritto contro quello che ha indicato come eretici protestanti.

Con la disgregazione della tradizionale cristiana del mondo nel 18 ° secolo (vedi Age of Enlightenment), la necessità per la difesa della fede cristiana contro la tendenza verso la logica e la razionalità è diventata urgente, e un certo numero di opere apparse apologetico.

Di queste opere, tra le più influenti sono stati inglese vescovo Joseph Butler's Analogia di Religione (1736) e teologo inglese William Paley's Evidences del cristianesimo (1794).

Tutto il 19 ° secolo e fino ad oggi il flusso di opere apologetico ha continuato.

Recenti scuole di pensiero

Molte delle più recenti apologeti mirano a mostrare che la fede cristiana non è in contrasto con la scienza moderna e della filosofia.

Essi sostengono che che una vera comprensione dello sviluppo del pensiero moderno, così come gli ulteriori progressi di esso, è in realtà dipende cristiana intuizioni.

Corrente teologica ha un iscritto spesso apologetico, perché là teologi cristiani sono generalmente consapevole delle sfide che si presenteranno alla fede da scienza contemporanea, la psicologia, la sociologia e la filosofia.

Tuttavia, una recente scuola di teologi, guidati da Swiss protestante Karl Barth, che detiene apologetica non è il proprio business del teologo.

Questa scuola sostiene che apologetica è intrinsecamente difensiva e, pertanto, sembra nonbelievers consentono di impostare l'ordine del giorno in un dialogo sulle convinzioni cristiane.

Questi filosofi sostengono che il miglior apologetico è semplicemente una chiara dichiarazione di fede.

Apologetica

Informazioni avanzata

La parola inglese deriva da una radice greca che significa "a difendere, a fare risposta, per dare un significato" a difendere, a fare risposta, per dare una risposta, per difendere se stessi legalmente ". In NT volte uno apologia di udienza formale è stata una difesa Di qualcosa (II Tim. 4,16). Come una suddivisione di apologetica cristiana, la teologia è una sistematica, discorso in difesa della divina origine e l'autorità della fede cristiana. Pietro comandato i cristiani ad essere pronti a dare una ragione per la Hanno speranza (I Pet. 3,15). Definito in linea di massima, apologetica è sempre stata una parte di evangelizzare.

Il cristianesimo è una visione del mondo che sostiene alcune cose molto precise, ad esempio, che il cosmo è eterno e non ha bisogno di spiegazioni, che esiste un Creatore, che ha scelto un popolo e si è rivelato a loro e tra loro operato miracoli, e che egli incarna Se stesso in una particolare Ebreo in un preciso momento della storia.

Tutti questi crediti devono essere motivata.

Si tratta di apologetica.

L'unico modo per ottenere la apologetica della fede è di abbandonare la sua verità crediti.

Tutta la storia cristiana apologetica ha adottato vari stili.

Si potrebbe dividere in due grandi categorie: il soggettivo e l'obiettivo.

La scuola soggettiva

Questo include così grandi pensatori come Lutero, Pascal, Lessing, Kierkegaard, Brunner, e Barth.

Di solito esprimono dubbi sul fatto che il miscredente può essere "sostenuto in convinzione".

Essi sottolineano invece la singolare esperienza personale della grazia, il perfezionamento attivo, soggettivo, incontro con Dio.

Tali pensatori raramente stand in soggezione di sapienza umana, ma, al contrario, di solito respingere tradizionale filosofia e logica classica, sottolineando l'transrational e il paradossale.

Hanno scarsa utilità per la teologia naturale e teistica prove, in primo luogo perché si sentono che il peccato ha accecato gli occhi di uomo in modo che la sua ragione non è in grado di funzionare correttamente.

Lutero e la famosa metafora, la ragione è una prostituta.

Pensatori della scuola hanno soggettiva un vivo apprezzamento per il problema della verifica.

Lessing ha parlato per la maggior parte di loro, quando ha sottolineato che "accidentali verità della storia non può mai diventare la prova di necessarie verità della ragione".

Il problema di andare dal contingente (vale a dire, forse falsi) fatti di storia di profondo, interiore, la certezza religiosa è stato chiamato "Lessing's fossato".

Kierkegaard lamentato il fatto che la verità storica è incommensurabile con un eterno, appassionato di decisione.

Il passaggio dalla storia alla certezza religiosa è un "salto" da una dimensione a un altro tipo di realtà.

Egli ha detto che tutti i apologetica ha il solo intento di rendere plausibile il cristianesimo.

Ma tali prove sono invano, perché "per difendere qualcosa è sempre quello di screditare".

Eppure, per tutto il suo anti-intellettualismo, Kierkegaard ancora avuto una sorta di apologetica cristiana, una difesa stranamente sviluppato dalla stessa assurdità del cristiano affermazione.

Il fatto stesso che alcune persone hanno creduto che Dio è apparso sulla terra e l'umile figura di un uomo è così sorprendente che, in occasione di uno per gli altri a condividere la fede.

Nessun altro movimento ha mai suggerito che la base di eterna felicità degli esseri umani sul loro rapporto con un evento che si verificano nella storia.

Kierkegaard ritiene pertanto che una tale idea "non nascono nel cuore di ogni uomo».

Anche Pascal, che ha scontato la metafisica prove per Dio e per il preferito "ragioni del cuore", giunse in giro con un interessante difesa della fede cristiana.

Nel suo Pensees ha raccomandato la religione biblica, perché aveva una profonda considerazione di uomo natura.

La maggior parte delle religioni e filosofie o ratificare uomo folle orgoglio o condannare lui per la disperazione.

Solo il cristianesimo stabilisce uomo vera grandezza con la dottrina della immagine di Dio, e al tempo stesso per la sua contabilità tendenze presenti il male con la dottrina della caduta.

E ci viene detto che, a dispetto della sua energica Nein!

Vi è uno apologetico slumbering sotto i milioni di parole e Karl Barth's Church Dogmatics.

L'obiettivo della scuola

Ciò pone il problema della verifica chiaramente nel regno di fatto oggettivo.

Essa sottolinea realtà esterna, teistica prove, miracoli, profezie, la Bibbia, e la persona di Gesù Cristo.

Tuttavia, esiste una differenza fondamentale tra le due scuole all'interno del campo objectivist.

La scuola di teologia naturale

Di tutti i gruppi di questo prende la più allegra vista della ragione umana.

Include pensatori come Tommaso d'Aquino, Joseph Butler, FR Tennant, e William Pelye.

Dietro tutti questi pensatori è una tradizione empirica in filosofia, che si possono far risalire ad Aristotele.

Tali pensatori credono nel peccato originale, ma non di rado la questione di competenza di base della ragione e della filosofia.

Forse la ragione è stata indebolita dalla caduta, ma certamente non gravemente danneggiata.

D'Aquino ha cercato per un terreno comune tra la filosofia e la religione ribadendo che l'esistenza di Dio può essere dimostrata dalla ragione, ma è stato anche rivelato nelle Scritture.

Egli ha impiegato tre versioni del cosmologica argomento teleologico e la sua argomentazione in prove di Dio.

Nel suo Analogia di Religione (1736), Butler utilizzato l'approccio di base tomista tonica, ma è un po 'giù con il suo accento sulla probabilità ", la stessa guida di vita."

Egli ha quindi sviluppato una epistemologia molto vicino al atteggiamento pragmatico dello scienziato.

Butler sostiene che ha poca chiarezza geometrica posto nella sfera morale e religiosa.

Se una persona è offesa da un accento sulla probabilità, lo ha lasciato semplicemente riflettere sul fatto che la maggior parte della vita si basa su di esso.

L'uomo raramente si occupa di assoluto, dimostrativo verità.

Apologeti di questa scuola hanno spesso un ingenuo, semplicistico approccio alla prova per il cristianesimo.

Essi ritengono che una semplice, semplice presentazione dei fatti (miracoli, profezie) saranno sufficienti a convincere il miscredente.

La rivelazione scuola

Questo include tali giganti della fede, come Agostino, Calvino, Abraham Kuyper, e EJ Carnell.

Questi pensatori ammettere che di solito prove oggettive (mircales, prove di Dio, profezie) è importante nel compito apologetico, ma unregenerate insistere sul fatto che l'uomo non può essere convertito dalla mera esposizione alle prove, perché il peccato ha seriamente indebolito la ragione umana.

Esso avrà una speciale agire dello Spirito Santo, per consentire la prova di essere efficaci.

Non si dovrebbe concludere che la rivelazione scuola ritiene che il valore esterno prove.

Al contrario, l'opera dello Spirito presuppone l'esterno Bibbia e la storia di Gesù Cristo.

Se la fede è in gran parte una creazione dello Spirito Santo, è ancora vero che non si può avere la fede, ad eccezione dei fatti.

In sintesi, lo Spirito Santo è l'esistenza di un motivo sufficiente di fede, mentre i fatti sono una causa necessaria di fede.

La rivelazione scuola, quindi, prende in prestito preziose dal punto di vista sia soggettivo scuola e la scuola di teologia naturale.

Da uno acquisire una diffidenza di unregenerated ragione, dall'altro un vero e proprio apprezzamento per il ruolo di fatti concreti e la fede cristiana.

Lutero, come ha detto, "Prima di fede e di una conoscenza di Dio, la ragione è tenebre, ma nei credenti è un ottimo strumento. Così come tutti i doni e gli strumenti della natura sono male in godless uomini, in modo che siano buone e credenti".

Stranamente, sia objectivist scuole tendono a utilizzare lo stesso corpo di prove quando apologetica, che differiscono solo su come e quando le prove di persuadere il miscredente.

Attraverso i secoli apologisti cristiani del objectivist scuola hanno utilizzato una varietà di materiale: (1) Theistic prove, ontologico, cosmologico, teleologica, e morale argomenti.

(2) OT profezie, le previsioni circa il Messia ebreo che si compie in Cristo, come Isa.

9:6; Mic.

5:1-3; e Zc.

9:9-10. (3) Biblica miracoli, segni della potenza di Dio che si verificano nelle grandi raggruppamenti e la Scrittura, i due più grandi centratura circa l'Esodo e la venuta di Cristo.

(4) La persona di Cristo, la personalità e il carattere senza precedenti di Cristo, da parte sua illustrato le manifestazioni di amore e di preoccupazione per tutti i tipi di persone, specialmente gli emarginati.

(5) L'insegnamento di Cristo, senza precedenti dottrine, le belle parole e le parabole di Gesù.

(6) La risurrezione di Cristo, il miracolo più grande di tutta la Scrittura, la capstone per l'intero edificio di apologetica.

(7), la storia del cristianesimo, la benigna influenza della fede cristiana sulla razza umana.

AJ Hoover


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


FF Bruce, Il Apostolica Difesa del Vangelo; A. Dulles, A History of Apologetica; JH Newman, Apologia pro Sua Vita; W. Paley, Una veduta dei Evidences del cristianesimo; B. Pascal, Pensees; B. Ramm, Varietà Di Apologetica cristiana; JKS Reid, Apologetica cristiana; AR Vidler, Twentieth Century Difensori della Fede; O. Zockler, Apologie der Geschichte des Christentums.

Apologetica

Informazioni cattolica

Una scienza teologica, che ha per la sua fine, la spiegazione e la difesa della religione cristiana.

Apologetica significa, in generale, una forma di scuse.

Il termine deriva dal latino aggettivo, apologeticus, la quale, a sua volta, ha la sua origine e il greco aggettivo, apologetikos, l'apologia di essere sostanziale, "scuse", "difesa".

Come un equivalente della forma plurale, la variante ", Apologetic", e quindi è ora trovati negli ultimi scritti, probabilmente suggerito dal corrispondente francese e tedesco parole, che sono sempre al singolare.

Ma la forma plurale,

"Apologetica", è molto più comune e sarà senza dubbio prevalere, di essere in armonia con altre parole formate in modo analogo, come l'etica, le statistiche, homiletics.

Apologetica nel definire come una forma di apologia, abbiamo capito quest'ultima parola nel suo senso primario, come un verbale di difesa contro un attacco verbale, un disproving di una falsa accusa, o una giustificazione di una azione o linea di condotta erroneamente fatte oggetto di Censura.

Quali, per esempio, è l'Apologia di Socrate, quali l'Apologia di John Henry Newman.

Questo è l'unico senso allegando al termine come quello usato dagli antichi Greci e Romani, o dai francesi e tedeschi di oggi.

Ben diverso è il significato veicolato da ora la nostra parola inglese, "scuse", cioè, una spiegazione di un ricorso ha riconosciuto di essere aperto alla colpa.

Lo stesso concetto è espresso quasi esclusivamente dal verbo, "scusarsi", e, in generale, dalla aggettivo, "apologetico".

Per questo motivo, l'adozione della parola, "Apologetica", nel senso di una vendetta scientifica della religione cristiana non è del tutto felice.

Alcuni studiosi preferiscono tali termini come "cristiano Evidences", la "difesa della Religione cristiana".

"Apologetica" e "Apologia di Socrate" non sono del tutto intercambiabili.

Quest'ultimo è il termine generico, l'ex specifici.

Qualsiasi tipo di accusa, siano essi personali, sociali, politici, o religiosi, può chiamare un corrispondente via scuse.

È solo scuse della religione cristiana, che rientrano nel campo di applicazione di apologetica.

Non è nemmeno tutti questi.

Vi è a malapena un dogma, quasi un rituale o disciplinare istituzione della Chiesa, che non è stato sottoposto a critiche ostili, e quindi, come richiesto occasione, è stato rivendicato da una corretta apologetica.

Ma oltre a queste forme di scuse, ci sono le risposte che sono stati chiamati via da attacchi di vario genere su le credenziali della religione cristiana, le scuse scritte per rivendicare ora questo, ora che la terra del cristiano, la fede cattolica, che è stato chiamato In questione o detenute fino a incredulità e ridicolo.

Ora è fuori di tali scuse per i fondamenti della fede cristiana che la scienza di apologetica ha preso forma.

È l'apologetica cristiana Apologia per eccellenza, che unisce in un unico sistema ben arrotondati per le argomentazioni e le considerazioni di valore permanente, che hanno trovato espressione nelle varie scuse unico.

Quest'ultimo, essendo risposte a specifici attacchi, sono stati necessariamente condizionata dalle occasioni che li chiamò via.

Erano personali, controverso, vindications parziale della posizione cristiana.

In esse la smentita di specifici oneri di rilievo è stato l'elemento.

Apologetica, d'altra parte, è la completa, scientifico vendetta dei motivi del cristiano, fede cattolica, in cui la calma, impersonale presentazione dei principi di base è di primaria importanza, il rigetto delle obiezioni che viene aggiunto a titolo di corollario.

Esso si rivolge non ostile alla opponente al fine di smentita, ma piuttosto per l'indagatore mente a titolo di informazioni.

Il suo obiettivo è quello di dare una presentazione scientifica dei crediti che la religione di Cristo ha rivelato il parere di ogni mente razionale, che cerca di portare la verità, dopo inquirer a riconoscere, in primo luogo, la ragionevolezza e la credibilità della rivelazione cristiana come realizzato in Cattolica Chiesa e, in secondo luogo, il corrispondente obbligo di accettare.

Pur non Comporre fede - per la certezza che offre non è assoluta, ma morale - dimostra che le credenziali della religione cristiana ampiamente sufficiente per rivendicare l'atto di fede come un atto razionale, e di screditare l'allontanamento del scettiche e Miscredente come ingiustificata e colpevole.

La sua ultima parola è la risposta alla domanda: Perché dovrei essere un cattolico?

Apologetica quindi conduce fino alla fede cattolica, per l'accettazione della Chiesa Cattolica come divinamente organismo autorizzato per preservare e rendere efficace il risparmio verità rivelata da Cristo.

Questo è il grande dogma fondamentale su cui tutti gli altri dogmi resto.

Apologetica va quindi anche con il nome di «teologia fondamentale».

Apologetica è generalmente considerata come un ramo della scienza dogmatica, l'altro ramo principale e teologia dogmatica essere corretta.

È bene notare, tuttavia, che, in punto di vista e il metodo inoltre sono ben distinti.

Teologia dogmatica, come la teologia morale, si rivolge principalmente a coloro che sono già cattolica.

Esso presuppone la fede.

Apologetica, d'altra parte, almeno in teoria, semplicemente conduce alla fede.

Il primo inizia dove finisce il secondo.

Apologetica è pre-eminentemente positivo, la disciplina storica, mentre la teologia dogmatica è piuttosto filosofico e deduttivo, utilizzando come suoi locali dati della divina e autorità ecclesiastica - i contenuti della rivelazione e della loro interpretazione da parte della Chiesa.

È solo in esplorazione e nel trattamento dogmatico gli elementi della religione naturale, le sue autorevoli fonti di dati, teologia dogmatica che viene in contatto con apologetica.

Come è stato sottolineato, l'oggetto di apologetica è quello di dare una risposta scientifica alla questione, Perché dovrei essere cattolico?

Ora la questione coinvolge altri due che sono anche fondamentali.

L'uno è: Perché dovrei essere un cristiano piuttosto che un aderente della religione ebraica, o il Mohammedan, o la Zoroastriana, o di qualche altro sistema religioso creazione di un rivale pretende di essere rivelata?

L'altro, ancora più fondamentale, domanda è: Perché dovrei professare alcuna religione a tutti?

Così la scienza di apologetica facilmente si articola in tre grandi divisioni:

In primo luogo, lo studio della religione in generale e con i motivi del teistica convinzione;

In secondo luogo, lo studio della religione rivelata e la motivazione della fede cristiana;

In terzo luogo, lo studio della vera Chiesa di Cristo e la motivazione di fede cattolica.

Nella prima di queste divisioni, l'apologeta inquirers nella natura della religione, la sua universalità, l'uomo e la naturale capacità di acquisire idee religiose.

In connessione con questo moderno studio della filosofia religiosa dei popoli uncultured deve essere presa in considerazione, e le varie teorie riguardanti l'origine della religione si presentano per la discussione critica.

Questo porta ad un esame dei motivi di credenza teistica, comprese le importanti questioni di

L'esistenza di una personalità divina, e Conserver il Creatore del mondo, che esercitano una speciale provvidenza oltre uomo;

L'uomo della libertà di volontà e la sua corrispondente responsabilità morale e religiosa, in virtù della sua dipendenza da Dio;

L'immortalità dell'anima umana, e il futuro con la sua vita attendant premi e punizioni.

Accoppiato con queste domande, è la smentita di monismo, determinismo, e altri farmaci anti-teistica teorie.

Filosofia religiosa e apologetica qui marzo mano nella mano.

La seconda divisione, sulla religione rivelata, è ancora più completo.

Dopo il trattamento la nozione, possibilità, e la necessità morale di una rivelazione divina, e la sua discernibility attraverso vari criteri interni ed esterni, l'apologeta procede a stabilire la realtà della rivelazione.

Tre distinte fasi progressive della rivelazione sono indicati: Primitiva Rivelazione, la Rivelazione mosaica, e la Rivelazione cristiana.

Le fonti principali su cui si deve fare nella creazione di questa triplice realtà della rivelazione sono la Sacra Scrittura.

Ma se è logico, si deve prescindere dalla loro ispirazione e di trattarli come provvisoriamente umano documenti storici.

Qui egli deve dipendere dalla critica studio del Vecchio e del Nuovo Testamento da studiosi imparziali scritturale, e costruire su accreditati risultati delle loro ricerche toccando l'autenticità e affidabilità dei libri sacri diretta ad essere storico.

È solo l'anticipazione di un argomento che per il fatto di rivelazione primitiva può essere basata, per il motivo che essa è insegnata nelle ispirato libro della Genesi, e che è implicita nel soprannaturale stato dei nostri primi genitori.

In mancanza di qualcosa di simile contemporaneo documenti, l'apologeta è a capo di stress laici in alto antecedente probabilità di rivelazione primitiva, e mostrare come una rivelazione di limitato, ma sufficiente spazio per l'uomo primitivo è compatibile con una fase di materiale grezzo e æsthetic Cultura, e, di conseguenza, non è screditata dal suono risultati di arco preistorico ology.

Strettamente connesso con la questione è il studio scientifico delle antichità di origine e di uomo, e l'unità della specie umana, e, ancora più grandi temi come cuscinetto sul valore storico del sacro libro di origini, la compatibilità con la Scrittura del moderno Scienze della biologia, astronomia, e la geologia.

Allo stesso modo l'apologeta ha al contenuto stesso mostrando con il fatto di Mosaico rivelazione di essere altamente probabile.

La difficoltà, nella presente condizione della Testamento critiche, di riconoscere più di una piccola porzione del Pentateuco, come prova documentale contemporanea con Mosè, la rende incombono sulla apologeta di procedere con cautela, affinché, nel tentativo di dimostrare troppo, egli può Mettono in discredito ciò che è decisamente sostenibile, oltre a considerazioni dogmatiche.

Tuttavia, vi sono elementi di prova sufficienti permessi da parte di tutti, ma i più radicali critici per stabilire il fatto che è stato il Mosè provvidenziale strumento per la realizzazione del popolo ebraico dalla schiavitù egiziana, e per insegnare loro un sistema di legislazione religiosa che, in alto valore etico e monoteismo è Di gran lunga superiore alle credenze e costumi delle nazioni circostanti, in modo che offra una forte presunzione a favore della sua pretesa di essere rivelato.

Questa presunzione guadagni forza e chiarezza alla luce della profezia messianica, che brilla con sempre crescente volume e la luminosità attraverso la storia della religione ebraica fino a che illumina la personalità del nostro Signore divino.

Nello studio di Mosaico rivelazione, archæology biblico non è piccolo servizio al apologeta.

Quando l'apologeta arriva al tema della rivelazione cristiana, si trova su terreno molto più solide.

Iniziando con risultati generalmente riconosciuti di critica del Nuovo Testamento, egli è in grado di dimostrare che i Vangeli sinottici, da un lato, e la indiscussa epistole di St. Paul, dall'altro, offrono due indipendenti, ma reciprocamente corroborative, masse di prova Riguardanti la persona e l'opera di Gesù.

Poiché questa prova incarna la testimonianza di unimpeachable completamente attendibili testimoni oculari e dei loro soci, che presenta un ritratti di Gesù, che è veramente storico.

Dopo il record da mostrando che Gesù ha insegnato, ora implicitamente, ora esplicitamente, che è stato a lungo atteso Messia, il Figlio di Dio, inviato dal Padre celeste per la sua illuminare e salvare l'umanità, e di fondare il nuovo regno di giustizia, di proventi di Apologetica Enunciati i motivi per credere in queste affermazioni:

La sublime bellezza del suo carattere morale, stampaggio Lui come unica, uomo perfetto;

L'alta eccellenza del suo insegnamento morale e religioso, che non ha paralleli altrove, e che le risposte più alte aspirazioni dell'animo umano;

Suoi miracoli battuto durante la sua missione pubblica;

Trascendente il miracolo della sua risurrezione, che ha preannunciato come bene;

Il meraviglioso rigenerazione della società mediante la sua influenza personale immortale.

Quindi, a titolo di prova, l'apologeta istituti imparziale confronto del cristianesimo con le varie rivale sistemi religiosi del mondo - Brahminism, Buddismo, Zoroastrismo, Confucianesimo, il Taoismo, Mohammedanism - e mostra come, nella persona del suo fondatore, Nei suoi ideali morali e religiosi e di influenza, la religione cristiana è incommensurabilmente superiore a tutti gli altri, e ha solo una richiesta di risarcimento per il nostro assenso, come l'assoluto, divinamente rivelato-religione.

Anche in questo caso, nel sondaggio del buddismo, l'obiezione speciose, oggi, non di rado, che buddista idee e leggende hanno contribuito alla formazione dei Vangeli, chiede una smentita di sintesi.

Al di là del fatto della rivelazione cristiana protestante apologeta non procedere.

Ma la cattolica giustamente insiste sul fatto che il campo di applicazione di apologetica non finisce qui.

Sia il Nuovo Testamento record e quelli del sub-Apostolica età testimoniano che il cristianesimo è stato concepito per essere qualcosa di più di una filosofia di vita religiosa, di più di un semplice sistema di credenza e la pratica individuale, e che essa non può essere separata da un storicamente Concreta forma di organizzazione sociale.

Quindi aggiunge apologetica cattolica, in quanto necessario per il sequel stato di fatto della rivelazione cristiana, la dimostrazione della vera Chiesa di Cristo e la sua identità con la Chiesa cattolica romana.

Da record degli Apostoli e dei loro successori è immediata enunciati l'istituzione della Chiesa come un vero e disparità di società, dotato di suprema autorità del suo Fondatore, e commissionato nel suo nome di insegnare e di santificare gli uomini; possiede le caratteristiche essenziali di Visibilità, indefettibilità e infallibilità; caratterizzato da segni distintivi di unità, santità, cattolicità e apostolicità.

Queste note della vera Chiesa di Cristo sono poi applicate come criteri per la rivale varie confessioni cristiane di oggi, con il risultato che essi sono trovati pienamente esemplificato nella Chiesa cattolica romana solo.

Con l'esposizione supplementare del primato e infallibilità del Papa, e della regola di fede, il lavoro di apologetica è portato a chiudere il suo montaggio.

E 'vero che alcuni apologeti ritenuto opportuno trattare anche di ispirazione e l'analisi dei atto di fede.

Ma, a rigor di termini, questi non sono soggetti apologetico.

Mentre essi possono logicamente essere inclusi nel prolegomena di teologia dogmatica, ma appartengono piuttosto, uno per la provincia di Scrittura-studio, l'altra per le vie della teologia morale fare con le virtù teologali.

La storia della letteratura apologetica coinvolge l'indagine delle varie attacchi che sono stati fatti contro i motivi del cristiano, fede cattolica.

Essa può essere segnate off in quattro grandi divisioni.

La prima divisione è il periodo compreso tra l'inizio del Cristianesimo alla caduta dell'impero romano (AD 476).

E 'principalmente caratterizzata dalla duplice lotta del cristianesimo con l'ebraismo e con il paganesimo.

La seconda divisione è coestensivo con il Medio Evo, dal 476 dC per la Riforma.

In questo periodo si trova in conflitto con il cristianesimo Mohammedan la religione e la filosofia.

La terza divisione tiene nel periodo compreso tra l'inizio della Riforma per l'aumento del razionalismo in Inghilterra, a metà del XVII secolo.

E 'il periodo della lotta tra cattolicesimo e protestantesimo.

La quarta divisione abbraccia il periodo di razionalismo, dalla metà del XVII secolo fino al giorno d'oggi.

Qui ci troviamo in conflitto con il cristianesimo Deismo, Panteismo, materialismo, Agnosticismo, e Naturalismo.

PRIMO PERIODO

(A), in risposta alla Apologie di opposizione del giudaismo

Esso risiede nella natura delle cose che il cristianesimo deve incontrarsi con forte opposizione ebraica.

Nel dispenser con la circoncisione e le altre opere della legge, il cristianesimo aveva sostenuto l'imputazione di contrastare la volontà di Dio immutabile volontà.

Ancora una volta, Cristo umile e oscuro della vita, che termina con la morte ignominiosa sulla croce, era l'opposto di ciò che gli ebrei ci si aspetta da loro Messia.

Il loro giudizio sembrava essere confermato dal fatto che il cristianesimo ha attratto, ma un insignificante porzione del popolo ebraico, e si diffondono con maggior vigore tra le genti disprezzato.

Per giustificare le richieste del cristianesimo prima gli ebrei, i primi apologisti ha dovuto dare una risposta a queste difficoltà.

Scuse di questi il più importante è il "Dialogo con Trifone l'Ebreo", composto da circa 155-160 Giustino Martire.

Egli rivendica la nuova religione contro le obiezioni del imparato Ebreo, sostenendo con grande convincente che è la perfezione della vecchia legge, e mostrando da una imponente serie di passaggi Testamento ebraico profeti che il punto a Gesù come il Messia e l'incarnato Figlio di Dio.

Egli insiste anche che è il cristianesimo e che il destino della religione ebraica a diventare la religione del mondo è quello di trovare la sua realizzazione, ed è quindi i seguaci di Cristo, e non sono incredulo ebrei, che sono i veri figli di Israele .

Con la sua tesi elaborata da profezia messianica, Justin ha vinto il grato riconoscimento di apologeti più tardi.

Simili scuse sono stati composti da Tertulliano, "contro gli ebrei" (Adversus Jud asse, a circa 200), e da san Cipriano, "Tre Libri di Evidences contro gli ebrei" (circa 250).

(B), in risposta alla Apologie Pagan opposizione

Di gran lunga più grave momento per la Chiesa dei primi cristiani era l'amara opposizione che si è riunito dal paganesimo.

La religione politeista dell'impero romano, venerato per la sua antichità, è stata intrecciate con ogni fibra del corpo politico.

Provvidenziale la sua influenza è stata una questione di convinzione.

Essa è stata associata con la più alta cultura, e ha avuto la sanzione dei più grandi poeti e saggi di Grecia e Roma.

Templi e la sua splendida stately rituale diede una grazia e la dignità che catturare l'immaginazione popolare.

D'altro canto, il monoteismo cristiano era una novità.

Esso non ha fatto imponente esposizione di liturgia.

I suoi discepoli erano per la maggior parte, le persone di umile nascita e la stazione.

La sua letteratura sacra aveva poco esigenti attrazione per il lettore abituato a elegante dizione di autori classici.

E così la mente popolare viste con i dubbi, o disprezzato come un ignorante superstizione.

Ma l'opposizione non finisce qui.

L'atteggiamento intransigente della nuova religione verso riti pagani era decried come il più grande impiety.

I cristiani sono stati bollati come atei, e come essi detenute aloof dal pubblico anche le funzioni, che sono stati sempre associati a questi falsi riti, essi sono stati accusati di essere nemici dello Stato.

L'usanza di culto cristiano in segreto assemblea sembrava aggiungere forza a questa carica, per la società segrete erano proibiti dal diritto romano.

Né erano calunnie che vogliono.

La fantasia popolare facilmente distorta la nota vagamente Agape e il Sacrificio eucaristico in abominevoli riti segnato da festa sul neonato da carne e indiscriminato lussuria.

Il risultato è stato che il popolo e le autorità hanno preso di allarme presso la rapida diffusione e la Chiesa ha cercato di reprimere con la forza.

Per rivendicare il cristiano causa contro questi attacchi di paganesimo, sono state scritte molte scuse.

Alcuni, in particolare, la "Apologia di Socrate" di Giustino Martire (150), la "Messa per i cristiani", da Atenagora (177), e il "Apologetic" di Tertulliano (197), sono stati affrontati a imperatori per l'espresso scopo di garantire, a I cristiani immunità dalle persecuzioni.

Altri sono stati composti per convincere i pagani della follia di politeismo e della verità salvifica del cristianesimo.

Tali erano: Tatian, "Discorso ai greci" (160), Teofilo, "Tre Libri per Autolychus" (180), la "Lettera a Diogneto" (circa 190), l ' "Ottavio" di Minucio Felice (192), Origene , "Vero Discorso contro Celso" (248), Lattanzio, Istituti (312), e di S. Agostino, "Città di Dio" (414-426).

In queste scuse l'argomento da Testamento profezia ha un posto più prominente rispetto a quella da miracoli.

Ma quello su cui è più lo stress di cui è quella del trascendente eccellenza del cristianesimo.

Anche se non chiaramente indicate, una duplice linea di pensiero corre attraverso questa argomentazione: il cristianesimo è la luce, che è paganesimo tenebre; cristianesimo è potere, mentre il paganesimo è debolezza.

Allargare su queste idee, gli apologeti contro la logica coerenza delle dottrine religiose del cristianesimo, e il suo alto insegnamento etico, con la follie e le incoerenze di politeismo, il basso principi etici dei suoi filosofi, e la sua indecencies di mitologia e di alcuni dei I suoi riti.

Hanno altresì dimostrare che la religione cristiana da sola ha il potere di trasformare l'uomo da una schiavitù del peccato, in un libero spirituale.

Essi confrontare ciò che una volta erano i pagani con quello che ora sono i cristiani.

Essi dicono tracciare un contrasto tra la moralità dei pagani allentato la società e la vita esemplare dei cristiani, la cui devozione ai loro principi religiosi è più forte della morte stessa.

SECONDO PERIODO.

Cristianesimo in conflitto con la religione e la filosofia MOHAMMEDAN

Una pericolosa rivale con il quale il cristianesimo ha avuto a che nel Medio Evo fu la Mohammedan religione.

All'interno di un secolo della sua nascita, aveva strappato la cristianità da alcuni dei suoi più bello terre, e esteso come un enorme mezzaluna dalla Spagna nel corso del Nord Africa, Egitto, Palestina, Arabia, la Persia, e la Siria, per la parte orientale dell'Asia Minore.

Il pericolo che questo fanatico religioso offerto alla fede cristiana, in paesi in cui le due religioni è venuto a contatto, non era di essere trattata con leggerezza.

E così abbiamo trovato una serie di scuse scritta a sostenere la verità del cristianesimo, e il volto di musulmani errori.

Forse la prima è stata la "Discussione tra un saraceno e un cristiano", composta da S. Giovanni Damasceno (circa 750).

In questo scuse egli rivendica il dogma della incarnazione contro la rigida e fatalista concezione di Dio insegnati da Maometto.

Egli dimostra anche la superiorità della religione di Cristo, sottolineando le gravi difetti e la vita di Maometto e di insegnamento, e mostrando il Corano di essere nelle sue parti migliori, ma una debole imitazione delle Sacre Scritture.

Altre scuse di un tipo simile sono stati composti da Pietro il Venerabile nel XII, e da Raymond di Martini nel XIII secolo.

Difficilmente meno pericoloso per la fede cristiana è stata la filosofia razionalista di islamismo.

Arabico conquistatori avevano imparato dai siriani arti e delle scienze del mondo greco.

Sono diventati particolarmente abile in medicina, la matematica e filosofia, per lo studio di cui sono erette in ogni parte del loro dominio scuole e biblioteche.

Nel XII secolo moresco Spagna aveva diciannove collegi, e la loro fama ha attirato centinaia di studiosi cristiani provenienti da ogni parte d'Europa.

Qui laici una grave minaccia per la ortodossia cristiana, per la filosofia di Aristotele, come ha insegnato in queste scuole era diventato completamente tinctured con Arabian panteismo e razionalismo.

La particolare cardine della celebre moresco filosofo Averroè era molto in voga, vale a dire: che la filosofia e la religione sono due sfere indipendenti di pensiero, in modo che ciò che è vero e quello può essere falso per gli altri.

Ancora una volta, è stata comunemente insegnato che la fede è per le masse, che non è in grado di pensare per se stessi, ma la filosofia è una forma superiore di conoscenza che nobile mente dovrebbe cercare di acquisire.

Tra i dogmi fondamentali negato dalla Arabian filosofi sono stati creazione, la provvidenza, e di immortalità.

Per rivendicare il cristianesimo contro Mohammedan razionalismo, composto da San Tommaso (1261-64), la sua filosofia "Summa contra Gentiles", in quattro libri.

In questa grande scuse rispettive pretese della ragione e della fede sono attentamente armonizzati e distinti, e un sistematico dimostrazione dei motivi di fede è costruita con gli argomenti della ragione e autorità, come appello direttamente alla mente di quel giorno.

Nel trattamento di Dio, la provvidenza, la creazione e la vita futura, S. Tommaso respinge il capo degli errori arabo, ebraico, greco e filosofi, e dimostra che il genuino insegnamento di Aristotele conferma le grandi verità della religione.

Composto da tre scuse più o meno nello stesso spirito, ma appartenenti ad un'età più avanzata, può essere qui citato.

L'uno è il bel lavoro di Luigi Vivés, "De veritate fidei Christianæ libro V" (circa 1530).

Dopo il trattamento dei principi della teologia naturale, l'Incarnazione, e della redenzione, egli dà due dialoghi, uno tra un cristiano e di un Ebreo, l'altro tra un cristiano e di un Mohammaden, nella quale egli mostra la superiorità della religione cristiana.

Simile a questo è l'apologia della celebre teologo olandese Grotius ", De Veritate Religionis Christianæ" (1627).

È in sei libri.

Un grado trattato di teologia naturale è seguita da una dimostrazione della verità del cristianesimo basato sulla vita e miracoli di Gesù, la santità del suo insegnamento, e la sua mirabile propagazione di religione.

A dimostrare l'autenticità e la credibilità delle Sacre Scritture, Grotius ricorsi in gran parte a prove interne.

L'ultima parte del lavoro è dedicata ad un rigetto del paganesimo, l'ebraismo, e Mohammedanism.

Un po 'di scuse sulla stessa linea è quella della Ugonotti, Philip deMornay, "De la verità della religione cristiana" (1579).

E 'il primo atto di scuse che è stato scritto in una lingua moderna.

TERZO PERIODO.

CATTOLICESIMO in conflitto con PROTESTANTESIMO

Il focolaio del protestantesimo e l'inizio del XVI secolo, e il suo rifiuto di molte delle caratteristiche fondamentali del cattolicesimo, chiamato via una massa di controversa apologetico della letteratura.

Non è stato, ovviamente, la prima volta che i principi della fede cattolica era stata messa in dubbio con riferimento alla ortodossia cristiana.

Nei primi secoli della Chiesa, sette eretiche, assumendo il diritto di professare la lealtà e la fedeltà allo spirito di Cristo, aveva dato l'occasione di San Irenæus "Sulle Eresie", Tertulliano "Su prescrizione contro Heretics," Saint Vincent di Lér ins , E il suo "Commonitory", per insistere su unità con la Chiesa cattolica, e, ai fini della confuting l'eretico privato errori di interpretazione, di fare appello a un autorevole regola della fede.

In modo analogo, l'aumento di sette eretiche nei tre secoli precedenti la Riforma ha portato ad una accentuazione dei principi fondamentali del cattolicesimo, in particolare in Moneta's "Summa contra Catharos et valdesi" (circa 1225), e Torquemada's "Summa de Ecclesiâ" ( 1450).

Sono molto più di una misura, e l'effusione da molte fonti di idee protestante, divenne il dovere di difendere l'ora per la vera natura della Chiesa di Cristo, per rivendicare la propria autorità, la sua struttura gerarchica divinamente autorizzato sotto il primato del Papa , La visibilità, l'unità, l'eterno, e infallibilità, insieme con le altre dottrine e pratiche superstiziose come marca.

In primo calore di questa gigantesca polemica scritti su entrambi i lati sono stati fortemente polemica, ricco di recriminazioni personali.

Ma verso la fine del secolo ci ha sviluppato una tendenza a trattare le domande più controverted alla maniera di un tranquillo, sistematica scuse.

Due opere appartenenti a questo momento sono particolarmente degni di nota.

Uno è il "Disputations de controversiis Christianæ fidei" (1581-92), da Robert Bellarmin, una monumentale opera di vasta erudizione, ricco di materiale apologetico.

L'altra è la "Fidei Doctrinalium Demonstratio Principiorum" (1579), da Robert Stapleton, che Döllinger pronunciato ad essere il principe di controversialists.

Anche se non sono erudito, ma è più profondo che il lavoro di Bellarmin.

Un altro ottimo lavoro di questo periodo è quella di Martin Becan, "De Ecclesiâ Christi" (1633).

QUARTO PERIODO.

Cristianesimo in conflitto con il razionalismo

(A) Dal Medio del XVII al XIX secolo

Razionalismo - la creazione della ragione umana come la sorgente e la misura di tutte le verità conoscibile - è, ovviamente, non si limita ad uno qualsiasi periodo della storia umana.

Essa è esistita fin dai primi giorni di filosofia.

Ma nella società cristiana non diventi un fattore di rilievo fino alla metà del XVII secolo, quando si è affermato soprattutto in forma di Deismo.

Essa è stata associata, e anche, in larga misura, identificato con il crescente movimento verso una maggiore libertà intellettuale, che, stimolato dalla feconda indagine scientifica, si è trovata seriamente ostacolato dalla strette vedute di ispirazione e di interpretazione storica della Bibbia-che poi prevalso.

La Bibbia è stata istituita come un infallibile fonte di conoscenza non solo in materia di religione, ma della storia, cronologia, fisica e scienza.

Il risultato è stato una reazione contro la stessa essenza del cristianesimo.

Deismo intellettuale divenne la moda del giorno, che porta in molti casi addirittura di ateismo.

A partire con il principio che nessuna dottrina religiosa è di valore che non possono essere rivelati da esperienza o da riflessione filosofica, il Deists ammesso l'esistenza di un Dio per il mondo esterno, ma ha negato ogni forma di intervento divino e, di conseguenza, ha respinto la rivelazione, ispirazione, Miracoli, e della profezia.

Insieme con i non credenti di una ancora più pronunciata tipo, che assalito il valore storico della Bibbia, la sua miracolosa decrying narrazioni come la frode e la superstizione.

Il movimento iniziato in Inghilterra, e nel XVIII secolo, la diffusione in Francia e in Germania.

La sua influenza è stata baneful profonde e di ampia portata, perché trovato in alcuni zelanti esponenti dei maggiori filosofi e uomini di lettere - Hobbes, Locke, Hume, Voltaire, Rousseau, d'Alembert, Diderot, Lessing, Herder, e di altri.

, Ma non sono stati in grado apologeti manca per difendere i cristiani causa.

Inghilterra, che ha vinto diversi prodotti duratura onore accademiche per la loro difesa dei fondamentali verità cristiane - Lardner, autore della "credibilità del Vangelo Storia", in dodici volumi (1741-55); Butler, altrettanto famoso per la sua "Analogia della religione naturale Rivelato e la Costituzione della Natura "(1736); Campbell, che nella sua" dissertazione sulla Miracoli "(1766) ha dato una magistrale risposta a Hume argomenti contro i miracoli, e Paley, la cui" Evidences del cristianesimo "(1794) e" Natural Teologia "(1802) sono tra i classici della letteratura inglese teologico.

Sul continente, il lavoro di difesa è stata esercitata da tali uomini come Vescovo Huet, che ha pubblicato il suo "Démonstration Evangélique" nel 1679 (1684), con la sua preziosa introduzione sulla conformità della fede con la ragione, Ha avuto una grande influenza per il bene; l'abate benedettino Gerberto, che ha dato un cristiano scuse nel suo "Demonstratio Veræ Religionis Ver che Quasvis Falsas Contra Ecclesiae" (1760), e la Abbé Bergier, la cui "Traité historique et dogmatique de la vera religione ", In dodici volumi (1780), ha dimostrato capacità e di erudizione.

(B) Il Secolo XIX

Nel secolo scorso il conflitto del cristianesimo con il razionalismo è stato in parte alleggerito e in parte complicato dal meraviglioso sviluppo di indagine scientifica e storica.

Lost lingue, come l'egiziano e babilonese, sono stati recuperati, e così ricca e preziosa documentazione del passato - molti dei quali rinvenuti dagli scavi laborioso e costoso - sono state effettuate a raccontare la loro storia.

Molto di questo foro sulle relazioni degli antichi con il popolo ebraico e le nazioni circostanti, mentre in alcuni casi, la creazione di nuove difficoltà, per la maggior parte contribuito a corroborare la verità della Bibbia storia.

Fuori di queste ricerche sono cresciute una serie di preziose e interessanti apologetico studi sulla storia Testamento: Schrader, "Abbonamenti e cuneiforme Testamento" (Londra, 1872); Hengstenberg's "Egitto e la Libri di Mosè" (Londra, 1845); Harper, "La Bibbia Moderna e Scoperte" (Londra, 1891); McCurdy, "Storia, profezia, e la Monumenti" (London-New York, 1894-1900); Pinches, "L'Antico Testamento alla luce delle Historic Records Assiria e di Babilonia "(London-New York, 1902); Abbé Gainet," La Bibbia senza la bibbia, o l'histoire de l'ancien testamento par les seuls témoignages profana "(Bar-le-Duc, 1871); Vigouroux "La bibbia et les découvertes modernes" (Parigi, 1889).

D'altro canto, la cronologia della Bibbia, inteso come allora, e la storica interpretazione letterale del libro della Genesi sono stati gettati in confusione con il progredire delle scienze - astronomia, con la sua grande nebular ipotesi; biologia, con la sua ancora più fruttuosa teoria dell'evoluzione ; Geologia, e preistorici ology arch.

Razionalisti di cui trepidante attesa di questi dati scientifici, e ha chiesto loro di trasformare il discredito della Bibbia e anche della religione cristiana.

, Ma in grado scuse sono state prossime al saggio di conciliazione della scienza e della religione.

Tra di loro sono stati: Dr (poi cardinale) Wiseman, "Dodici Lezioni sulla connessione tra la scienza e la religione rivelata" (Londra, 1847), che, anche se in alcune parti antiquato, è ancora valido lettura; Reusch, "Natura e la Bibbia" (Londra, 1876).

Altre più moderne e aggiornate sono: Duilhé de Saint-Projet, "Apologie Scientifique de la fede cristiana" (Parigi, 1885); Abbé Guibert, "In principio" (New York, 1904), uno dei migliori trattati cattolica Sul tema, e ancora più recente, A. de Lapparent, "Science et apologétique" (Parigi, 1905).

Una più delicata forma di indagine scientifica per la fede cristiana è stata l'applicazione dei principi della critica storica per i libri della Sacra Scrittura.

Non pochi studiosi cristiani guardato con gravi dubbi sui progressi compiuti in questo dipartimento della legittima umano di ricerca, i cui risultati chiamato per la ricostruzione di molte opinioni tradizionali della Scrittura.

Razionalisti trovato qui una congenita settore di studio, che sembrava minare la promessa della Scrittura-autorità.

Quindi è stato naturale, ma che la critica biblica encroachments dei conservatori sulla teologia deve essere contestata dal pollice pollici.

Nel complesso, il risultato della lunga e brioso concorso è stato a vantaggio della cristianità.

E 'vero che il Pentateuco, così a lungo attribuita a Mosè, è ora detenuto dalla stragrande maggioranza dei non cattolici, e da un numero crescente di cattolici, studiosi di essere una raccolta di quattro fonti indipendenti mettere insieme in forma finale subito dopo il Cattività.

Ma l'antichità di gran parte del contenuto di tali fonti è stata affermata, così come la forte presunzione che il kernel di Pentateuchal la legislazione è di Mosaico istituzione.

Questo è stato dimostrato da Kirkpatrick e la sua "Divina Biblioteca del Vecchio Testamento" (London-New York, 1901), da driver e la sua "Introduzione alla letteratura del Vecchio Testamento" (New York, 1897), e da Abbé Lagrange , E il suo "Méthode historique de l'Ancien Testamento" (Parigi, 1903, tr. Londra, 1905).

Nel Nuovo Testamento, i risultati della critica biblica sono ancora più garantire.

Il tentativo di Tubinga la scuola a gettare i Vangeli finora nel secondo secolo, e di vedere nella maggior parte delle Epistole di St. Paul il lavoro di un passo molto più tardi, è stato assolutamente screditata.

Il Vangeli sinottici sono ormai generalmente riconosciuti, anche da critici avanzati, di appartenere agli anni 65-85, poggiato su ancora prima scritta e orale fonti, e il Vangelo di S. Giovanni è portato con certezza ad almeno 110 dC, che È, entro pochi anni della morte di San Giovanni.

Le tre epistole di San Giovanni sono riconosciute come autentiche, le lettere pastorali di essere ormai il principale oggetto della controversia.

Strettamente connesso con la teoria della Scuola di Tubinga, è stato il tentativo di Strauss, il razionalista per spiegare la miracolosa elemento di distanza nei Vangeli come il mitico fantasie di un'età molto più tardi rispetto a quella di Gesù.

Strauss opinioni, incarnata nella sua "Vita di Gesù" (1835), sono state abilmente smentito, insieme con le false affermazioni e Tubinga inductionsof la Scuola cattolica, da parte di tali studiosi, come Kuhn, Hug, Sepp, Döllinger, e da parte della critica protestante, Ewald, Meyer, Wieseler, Tholuck, Luthardt, e altri.

Il risultato di Strauss "Vita di Gesù", e di Renan's vano tentativo di migliorare su di esso e dare un leggendario forma (1863), è stato un certo numero di biografie accademiche del nostro benedetto Signore: da Fouard, "Cristo Il Figlio di Dio "(New York, 1891); Didon," Gesù Cristo "(New York, 1891); Edersheim," Vita e tempi di Gesù il Messia "(New York, 1896), e altri.

Un altro settore di studio che si è sviluppata soprattutto nel secolo scorso, ed ha avuto un influsso nella formazione della scienza di apologetica, è lo studio delle religioni.

Lo studio dei grandi sistemi religiosi del mondo pagano, e il loro confronto con il cristianesimo, arredate materiale per un certo numero di speciose argomentazioni contro indipendente di origine soprannaturale e la religione cristiana.

Così, anche lo studio delle origini della religione alla luce della filosofia religiosa dei popoli uncultured è stata sfruttata contro Christian (credenza teistica) sul terreno ingiustificata, ma che il cristianesimo è un perfezionamento, attraverso un lungo processo di evoluzione, di un Greggio originario della primitiva religione fantasma-culto.

Tra coloro che si sono distinti in questo ramo di apologetica sono Döllinger, la cui "Heidenthum e Judenthum" (1857), tr.

"Gentile e Ebreo della Corte del Tempio" (Londra, 1865-67), è una miniera di informazioni sulla comparativo dei meriti della religione rivelata e il paganesimo del mondo romano; Abbé de Broglie, autore del suggestivo volume, " Problemi e conclusioni de l'histoire des religions "(Parigi, 1886); Hardwick, Cristo e altri Maestri" (Londra, 1875). Un altro fattore determinante per la crescita di apologetica durante il secolo scorso è stato il sorgere di numerosi sistemi di filosofia che, E l'insegnamento di tali uomini come Kant, Fichte, Hegel, Schelling, Comte, e Spencer, sono stati apertamente o camuffato, in opposizione alla fede cristiana. Per contrastare questi sistemi, il Papa Leone XIII rivivere in tutto il mondo cattolico l'insegnamento della filosofia tomista. Molte opere scritte per rivendicare cristiana Theism contro Panteismo, materialismo, positivismo, e Monism evolutivi sono stati di grande servizio alla apologetica. Non tutte queste scuse filosofico, infatti, sono scolastico. Essi rappresentano più moderne scuole di pensiero. Francia ha fornito un certo numero di In grado apologetico pensatori laici, che il capo di stress elemento soggettivo e l'uomo, al punto che le esigenze e le aspirazioni dei anima, e per la corrispondente idoneità del cristianesimo, e solo del cristianesimo, per soddisfarle. Questa linea di pensiero è stato elaborato In vari modi dal defunto ultimamente Ollé-Laprune, l'autore di "La certezza morale" (Parigi, 1880), e "Le prix de la vie" (Parigi, 1892); da Fonsegrive, "Le catholicisme la vie et de l ' Esprit "(Parigi, 1899) e, in" L'azione "(Parigi, 1893), da Blondel, il fondatore della cosiddetta" Scuola Immanence "i cui principi sono contenuti nel spirituale scritti di Padre Tyrrell, "Lex Orandi" (Londra, 1903), "Lex Credendi" (Londra, 1906). La continua contrapposizione tra cattolicesimo e protestantesimo, nel secolo scorso, ha portato alla produzione di un notevole numero di scritti apologetico: Möhler, "Simbolismo", pubblicato In Germania nel 1832, che è passato attraverso molte edizioni in inglese; Balmes ", il protestantesimo e cattolicità Rispetto a loro effetti sulla Civiltà d'Europa", un lavoro spagnolo pubblicato in inglese nel 1840 (Baltimore); le opere di tre illustri inglese Cardinali, Wiseman, Newman, e Manning, la maggior parte dei quali scritti hanno una rilevanza sul apologetica.

È fuori di tutti questi studi varia ed estesa, che ha preso forma apologetica.

La vastità del campo rende estremamente difficile per uno scrittore di farlo piena giustizia.

In realtà un completo, esauriente scuse uniforme di eccellenza resta ancora da scrivere.

Pubblicazione di informazioni scritte da Charles F. Aiken.

Trascritto da Douglas J. Potter.

Dedicata al Sacro Cuore di Gesù Cristo L'Enciclopedia Cattolica, Volume I. Pubblicato 1907.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat, March 1, 1907.

Remy Lafort, STD, Censore.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia

Oltre alle opere già citate, la più generale sulla apologetica trattati sono i seguenti:

CATTOLICA OPERE.

SCHANZ, Un cristiano Apologia (New York, 1891) 3 voll.

Una migliore edizione di originale, Apologie des Christentums, è stata pubblicata a Friburgo (1895) e una edizione è stata aumentata nel 1906, in preparazione.

PICARD, il cristianesimo o Agnosticismo?, Tr.

Dal francese da MACLEOD (Londra, 1899); DEVIVIER, Apologetica cristiana, a cura e arricchita dalle SASIA (San Jos, 1903) 2 voll.; Ed.

In uno Vol.

Da mons SG Messmer, DD (New York, 1903); FRAYSSINOUS, A difesa del cristianesimo, tr.

Dal francese da JONES (Londra, 1836); HETTINGER, Natural Religion (New York, 1890); Revealed Religione (New York, 1895), entrambi da adattamenti HS BOWDEN di HETTINGER'S tedesco Apologie des Christentums (Freiburg, 1895-98) 5 vols.; HETTINGER, fondamentali-Theologie (Freiburg, 1888); GUTBERLET, Lehrbuch der Apologetik (M nster, 1895) 3 voll.; SCHELL, Apologie des Christentums (Paderborn, 1902-5) 2 voll.; WEISS, Apologie des Christentums vom Standpunkte der Sitte und Kultur (Freiburg, 1888-9), 5 voll., Francese tr.

Apologie du christianisme au point de vue des m urs et de la civiltà (Parigi, 1894); BOUGAUD, Le christianisme et les temps pr sents (Parigi, 1891) 5 vols.; LABEYRIE, La scienza della fede (La Chapelle-Montligeon , 1903); EGGER, Encheiridion Theologi dogmatica Generalis (Bressanone, 1893); OTTIGER, Theologia fundamentalis (Freiburg, 1897); TANQUERY, Sinossi Theologi fundamentalis (New York, 1896).

Periodici prezioso per apologetico di studio sono: The American Catholic Quarterly; Ecclesiastica American Review, New York Review; cattolica mondiale; Dublino modifica; irlandese Ecclesiastica Record; irlandese Teologica Trimestrale; Mese; Tablet; Revue Apolog tique (Bruxelles); Revue pratique apolog tique ( Parigi); Revue des quesiti scientifici; Mus; La scienza cattolica; Annales de philosophie cristiana; Etudes religiose; Revue Thomiste, Revue du clerg fran ais; Revue d'histoire et de rature più religiosa; Revue biblique; Theologische Quartalschrift (Tübingen) ; Stimmen aus Maria-Laach.

OPERE protestante.

BRUCE, Apologetica (New York, 1892); FISHER, La Motivi di Theistic e cristiana Belief (New York, 1902); FAIRBAIRN, La Filosofia della Religione cristiana (New York, 1902); MAIR, Studi e theChristian Evidences (Edimburgo, 1894); LUTHARDT, La verità fondamentali del cristianesimo (Edimburgo, 1882); SCHULTZ, Lineamenti di Christian Apologetica (New York, 1905); ROW, Christian Evidences visti in relazione al pensiero moderno (Londra, 1888); IDEM, Un manuale di Christian Evidences (New York, 1896); ILLINGWORTH, ragione e la Rivelazione (New York, 1903).

Molti eccellente apologetico trattati si trovano nella lunga serie di Bampton Lectures, anche in Gifford, Hulsean, Baird, e Croal Lectures.

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a