Chiesa orientale

Informazioni generali

Chiesa Orientale è un termine generico per le varie antiche comunioni cristiane del Medio Oriente e in Europa orientale, di cui oggi rimangono tre gruppi.

La prima decisiva suddivisi in cristianità ha avuto luogo nel 451 a seguito del Concilio di Calcedonia, che è stato chiamato a prendere in considerazione le richieste del Monophysites (v. Monofisismo).

Le chiese, che ha respinto la dichiarazione di fede, definita dal Concilio sono la chiesa armena, la chiesa copta di Alessandria, la Chiesa etiopica, la chiesa siriano, e la Siria chiesa in India.

Talvolta noto come il orientali ortodosse, queste chiese oggi sono più di 22 milioni di membri.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Il più grande corpo, la chiesa ortodossa, è in comunione con il patriarcato ecumenico di Costantinopoli (Ýstanbul, Turchia).

Un terzo gruppo di chiese è conosciuto collettivamente come le chiese di rito orientale, che riconoscono l'autorità della chiesa cattolica romana.

Inoltre, si veda:


Chiese di rito orientale, Uniate Chiese

(Orientale) Chiesa ortodossa

Chiesa ortodossa orientale

Monofisismo

Chiesa cattolica romana

Chiesa orientale

Informazioni avanzate - prospettiva cattolica

(Editor's Note: Questo articolo da Enciclopedia Cattolica comprende abbastanza gravi pregiudizi verso la Chiesa cattolica e contro i protestanti e la Chiesa ortodossa e di altre Chiese, e normalmente sarebbe eliminata dalla considerazione per CREDERE per questo motivo. Tuttavia, si tratta di un approfondito e accurato La discussione di temi associati con molte Chiese Orientali, e abbiamo ritenuto utile per comprendere che, in attesa di una migliore presentazione è stata trovata.)

I. definizione di una chiesa orientale

Un incidente di politiche di sviluppo ha permesso di dividere il mondo cristiano, in primo luogo, in due grandi metà, orientale e occidentale.

La radice di questa divisione è, grosso modo, in generale, la divisione dell'Impero romano fatta prima da Diocleziano (284-305), e di nuovo da figli di Teodosio I (Arcadius in Oriente, 395-408; Onorio e nel West, 395-423), poi finalmente reso permanente con l'istituzione di un rivale impero in Occidente (Carlo Magno, 800).

La divisione delle Chiese orientali e occidentali, poi, nella sua origine corrisponde a quella dell'impero.

Chiese occidentali sono quelle che gravitano intorno a Roma sia o si staccò da lei alla Riforma.

Chiese orientali dipendono originariamente su Impero d'Oriente a Costantinopoli, che sono quelle che trovano il loro centro o nel patriarcato di quella città (in quanto la centralizzazione del quarto secolo), o sono state formate da scismi, che in prima istanza in questione, piuttosto che il Costantinopoli Mondo occidentale.

Un'altra distinzione, che può essere applicata solo nella più generale e senso più ampio, che è quello della lingua.

Cristianità occidentale fino alla Riforma fu latina; ora anche il protestante corpi ancora recano il marchio inconfondibile dei loro antenati latini.

E 'stato il grande Padri latini e Schoolmen, S. Agostino († 430), la maggior parte di tutti, che hanno costruito le tradizioni del West; rituale in diritto canonico e il latino o di scuola romana formata l'Occidente.

In un senso ancora più ampio l'Oriente possono essere chiamati greco.

Vero, molte Chiese orientali non sanno nulla del Greco, il più antico (Nestorians, armeni, Abyssinians) non hanno mai utilizzato greco liturgicamente né per la loro letteratura; tuttavia essi dipendono anche, in un certo senso una tradizione greca.

Considerando che i nostri Padri latini non hanno mai interessato a tutti i loro (la maggior parte dei cristiani orientali non hanno mai nemmeno sentito parlare di nostra schoolmen o canonisti), essi si sentono ancora l'influenza dei Padri greci, la loro teologia è ancora preoccupato per le controversie esercitata originariamente in greco e regolate da Greco sinodi.

La letteratura di coloro che non utilizzano greco è formata sul modello greco, è piena di parole accuratamente scelti o è composto da corrispondere ad alcuni tecnici greco distinzione, allora, in termini più ampi, è: che un occidentale Chiesa è una dipendente originariamente su Roma , Le cui tradizioni sono latino; uno Orientale Chiesa guarda piuttosto a Costantinopoli (sia come un amico o un nemico) e eredita greco idee.

Il punto può essere scientificamente affermato più utilizzando la vecchia divisione del Patriarcato.

In origine (ad esempio, al Concilio di Nicea del 325 dC, can. Vi) vi erano tre patriarcati, quelli di Roma, Alessandria, Antiochia.

Ulteriori legislazione formate due più a scapito di Antiochia: Costantinopoli nel 381 e nel 451 Gerusalemme.

In ogni caso, il patriarcato romano è sempre stata la più grande enormemente. Cristianità occidentale può essere definito semplicemente come la romana patriarcato e tutte le Chiese che hanno rotto di distanza da esso.

Tutti gli altri, con gli organi schismatical formata da loro, costituiscono il mezzo orientale. Ma non deve essere visualizzati sia un mezzo che è in ogni senso uno Chiesa.

Il latino è stato così mezzo (a dispetto di qualche insignificante scismi) fino alla Riforma.

Per trovare un momento in cui vi era una Chiesa Orientale, dobbiamo tornare ai secoli prima che il Concilio di Efeso (431).

Dal momento che il Consiglio ci sono stati separati schismatical Chiese orientali il cui numero è cresciuto costantemente fino ai nostri tempi.

L'eresia di sinistra Nestorian permanente Nestorian Chiesa, il Monophysite e Monothelite litigi reso più diversi, la riunione di Roma, con le frazioni di ogni rito ulteriormente aumentato il numero, e molto ultimamente il bulgaro scisma ha creato ancora un altro, anzi sembra come se due più , A Cipro e in Siria, sono stati formati al momento attuale (1908).

Abbiamo ora un criterio generale con cui rispondere alla domanda: Che cosa è una Chiesa Orientale?

Guardando una mappa, vediamo che, grosso modo, la divisione tra i romani e gli altri patriarcato forma una linea che scende un po 'a est del fiume Vistola (Polonia è latino), poi torna sopra il Danubio, per continuare a scendere Il mare Adriatico e, infine, si divide in Africa occidentale d'Egitto.

Illyricum (Macedonia e la Grecia), una volta apparteneva al patriarcato romano, e il Grande Grecia (Italia meridionale e Sicilia) è stato intermittenza bizantina.

Ma entrambe queste terre infine sceso in rami che circondato loro (tranne che per il resto della sottile cattolica italo-greci).

Possiamo, quindi, affermare che ogni Chiesa antica est della linea che è una Chiesa Orientale.

A questi bisogna aggiungere quelli formati da missionari (soprattutto russi) da una di queste Chiese.

Successivamente latino e protestanti missioni hanno ulteriormente complicato la situazione del arruffati ecclesiastica Oriente.

Ovunque i loro aderenti appartengono naturalmente alla porzione occidentale.

II. Catalogo delle chiese orientali

È ora possibile redigere l'elenco degli organismi che la risposta alla nostra definizione.

Abbiamo già rilevato che essi non sono affatto tutti in comunione gli uni con gli altri, né hanno alcuna base comune di lingua, di rito o di fede.

Tutti sono coperti da una divisione nella grande chiesa ortodossa, quelle formate da Nestorian e Monophysite eresie (l'originale Monothelites sono ora tutti i cattolici di rito orientale), e infine i riti orientali cattoliche corrispondente in ogni caso ad un schismatical corpo.

Teologicamente, per i cattolici, la distinzione fondamentale è tra orientali cattoliche, da un lato, e schismatics o eretici, dall'altro.

Ma non è conveniente a partire da questa base e catalogazione Chiese orientali.

Storicamente e archeologico, si tratta di una questione secondaria.

Ogni cattolica organismo è stato costituito da uno dei schismatical quelli; le loro organizzazioni sono relativamente tardi, risalente, nella maggior parte dei casi, dal XVI e XVII secolo.

Inoltre, anche se tutti questi cattolici di rito orientale, naturalmente d'accordo e la stessa fede cattolica che professiamo, non sono organizzati come un unico corpo.

Ogni ramo mantiene i riti (con, in alcuni casi, le modifiche apportate a Roma per motivi dogmatico) del corrispondente schismatical corpo, e dispone di una organizzazione modellata sullo stesso piano.

In fede cattolica armena, per esempio, è entrato a far parte di cattolici Caldei e copti, e non ha più a che fare con la schismatical armeni che con Nestorians o Abyssinians.

Né dimenticare questo dato di fatto.

Egli sa molto bene che egli è un cattolico, in unione con il Papa di Roma, e che egli è ugualmente in unione con tutti gli altri cattolici.

Tuttavia, doganali nazionali, di lingue, di riti e di dire con forza sulla superficie, e la nostra cattolica armena sarebbe certamente molto più sentirsi a casa in una chiesa cattolica, non della propria nazione a quella di un copto cattolico, o addirittura il latino, la chiesa.

Esteriormente, il vincolo di un linguaggio comune e comune liturgia è spesso l'essenziale e radicale divisione di uno scisma.

In effetti questi organismi orientali cattoliche, in molti casi, ancora deboli riflettere le divisioni del schismatical loro relazioni.

Ciò che, in un caso, è uno scisma (come, ad esempio, tra ortodossi e Jacobites) rimane come una sensazione non molto amichevole tra le diverse Chiese cattoliche orientali (in questo caso e melkiti cattolici siriani).

Certo, tale sentimento è un aspetto molto diverso da scisma formale, e il leader delle Chiese Orientali Cattoliche, come tutti noi ben più intelligente di loro e tutti i loro membri e-wishers, ardentemente sforzo per reprimere.

Tuttavia, litigi tra i vari organismi orientali cattoliche riempire troppo grande una porzione di Chiesa Orientale storia per essere ignorati; ancora, per fare un altro esempio, chi conosce la Siria sa che l'amicizia tra maroniti e melkiti non è entusiasta.

Si vedrà, quindi, che, per ragioni di tabulazione non possiamo convenientemente iniziare la catalogazione degli organismi cattolici da un lato e poi classing il schismatics insieme dall'altro.

Dobbiamo organizzare queste Chiese in base alla loro origine e fondamento storico: in primo luogo, il più grande e più anziani schismatical Chiese, poi, a fianco di ciascuno di questi, il corrispondente rito orientale Chiesa cattolica formata dal schismatics in epoche successive.

A. Schismatical Chiese

1. Ortodossa

La prima delle Chiese Orientali e la dimensione e la grande importanza è la Chiesa ortodossa.

Questo è, dopo quello dei cattolici, considerevolmente il più grande corpo e la cristianità.

La Chiesa ortodossa ora conta circa un centinaio di milioni di membri.

È il corpo principale della cristianità orientale, che è rimasto fedele ai decreti di Efeso e Calcedon quando Nestorianism Monofisismo e tagliare fuori la nazionale Chiese in Siria e in Egitto.

Essa è rimasta in unione con l'Occidente fino al grande scisma di Photius e poi quella di Caerularius, nel nono e undicesimo secolo.

Nonostante la breve durata riunioni fatta dal Concilio di Lione (1274) e il Concilio di Firenze (1439), questa Chiesa è stata e sempre dal scisma.

Il "ortodossa" (che è conveniente, nonché cortese a chiamarli con il nome che usano come una tecnica per uno di loro), originariamente composta da quattro patriarcati orientali: Alessandria e di Antiochia, Gerusalemme e Costantinopoli poi.

Ma l'equilibrio tra queste quattro patriarcati è stato presto turbato.

La Chiesa di Cipro è stato portato via da Antiochia e reso autocefale (vale a dire, extra-patriarcale), dal Concilio di Efeso (431).

Poi, nel quinto secolo, è venuto il grande sconvolgimenti di Nestorianism e Monofisismo, di cui il risultato è stato che enorme numero di egiziani e siriani sono caduti in scisma.

Quindi i Patriarchi di Antiochia, Gerusalemme (questo è stato sempre molto piccole e relativamente poco importante centro), e Alessandria, perdendo la maggior parte dei suoi soggetti, inevitabilmente, è affondata e importanza.

La conquista musulmana delle loro terre completato la loro rovina, in modo che è diventato il merest ombre di ciò che i loro predecessori era stato una volta.

Intanto Costantinopoli, onorata dalla presenza dell'imperatore, e sempre sicuro del suo favore, è aumentato rapidamente, in ordine di importanza.

Per sé un nuovo vedere, né apostolica né primitiva (il primo vescovo di Bisanzio era Metrophanes e 325), è riuscito così bene nella sua carriera ambizioso che, per un breve periodo di tempo dopo il grande scisma orientale sembrava come se il Patriarca della Nuova Roma Assumere la stessa posizione su come la Chiesa ortodossa ha fatto il suo rivale il Papa di Roma, oltre il Vecchio cattolici.

È anche noto che è stato questo insaziabile ambizione di Costantinopoli che è stata principalmente responsabile per lo scisma del nono e undicesimo secolo.

La conquista turca, abbastanza stranamente, ulteriormente rafforzato il potere del patriarca bizantino, in quanto i turchi riconosciuto in lui il capo civile di quello che chiama il "popolo romano" (Rum miglio), in tal senso l'intera comunità ortodossa di qualsiasi patriarcato .

Per circa un secolo Costantinopoli goduto il suo potere.

Gli altri patriarchi sono stati contenuti al suo essere vassalli, molti di loro, anche venuti a trascorrere la loro inutile vita come ornamenti del capo del tribunale patriarca, mentre Cipro ha protestato ineffectually deboli e che essa è stata oggetto di nessun patriarca.

Il vescovo che era salito a un posto così elevato da un lungo corso di intrighi potrebbe degradare un po 'di tempo per giustificare il mondo ortodosso e il suo usurpato il titolo di Patriarca Ecumenico.

Poi è arrivata la sua caduta, dal XVI secolo, egli ha perso la provincia uno dopo l'altro, fino ad ora anche lui è solo l'ombra di quello che era una volta, e la vera potenza del corpo è ortodossa e le nuove Chiese nazionali indipendenti, con la loro "santa Sinodi ", mentre su tutti i telai di alta l'ombra della Russia.

La separazione delle varie Chiese ortodosse nazionali dal patriarca di Costantinopoli costituisce il solo capitolo importante della storia moderna di questo corpo.

Il principio è sempre lo stesso.

Più e più ha ottenuto l'idea che la politica modifiche dovrebbero essere seguiti dalla Chiesa, vale a dire che la Chiesa di uno Stato indipendente, si deve essere indipendente dal patriarca.

Questo non implica la reale indipendenza nazionale per la Chiesa, al contrario, in ogni caso, la regola molto severer del governo è sostituito per la distanza di autorità del Patriarca Ecumenico.

Al di fuori del Impero turco, in Russia e gli Stati dei Balcani, le Chiese ortodosse sono spudoratamente Erastian - di gran lunga la più Erastian cristiana di tutti i corpi.

Il processo è iniziato quando la grande Chiesa della Russia è stato dichiarato dal autocefale zar Fëdor Ivanovitch, nel 1589.

Jeremias II di Costantinopoli ha preso una bustarella per riconoscere la sua indipendenza.

Pietro il Grande abolito il patriarcato russo (di Mosca) e di istituire un "Santo Sinodo direttivo" a regola nazionale Chiesa nel 1721.

Il Santo Sinodo è semplicemente un dipartimento del governo attraverso il quale la zar regole su come la sua Chiesa come assolutamente oltre il suo esercito e marina.

L'indipendenza della Russia e del suo Santo Sinodo nel frattempo è stato copiato da ciascuno Stato dei Balcani.

Ma questa indipendenza non significa scisma.

Il suo primo annuncio è naturalmente molto distasteful al patriarca e della sua corte.

Egli comincia spesso da excommunicating la nuova chiesa nazionale root e filiale.

Ma, in ogni caso, egli è stato costretto a dare, finalmente, e di riconoscere uno più "Sorella in Cristo" e il Santo Sinodo, che ha spostato la sua autorità.

Solo nel difficile e particolarmente amaro caso della Chiesa bulgara ha portato uno scisma permanente.

Altre cause hanno portato alla creazione di un paio di altri Chiese indipendenti, in modo che ora il grande comunione ortodossa consiste di sedici Chiese indipendenti, ognuna delle quali (ad eccezione di quello della Bulgars) è riconosciuta da, e in comunione con gli altri.

Queste Chiese sono

Questo termina la lista di alleati degli organismi che compongono la Chiesa ortodossa.

Avanti arrivato, in ordine di data, il vecchio eretico Chiese orientali.

2. Nestorians
Il Nestorians ora sono solo un pietoso rimasuglio di quella che era una volta un grande Chiesa.

Molto prima della eresia da cui essi hanno il loro nome, vi era una fiorente comunità cristiana in Chaldea e la Mesopotamia.

Secondo la loro tradizione è stata fondata da Addai e Mari (Addeus e Maris), due dei settantadue discepoli.

L'attuale Nestorians count marzo mari come il primo Vescovo di Ctesifonte e del loro predecessore patriarca.

In ogni caso questa comunità era originariamente soggetta al Patriarca di Antiochia.

Come suo Vicario, il metropolita di gemelle-la città di Seleucia e Ctesifonte (su entrambi i lati del Tigri, a nord-est di Babilonia) portava il titolo di catholicos.

Uno di questi è stato Metropoliti presenti al Concilio di Nicea nel 325.

La grande distanza di questa Chiesa di Antiochia ha portato ai primi tempi in uno stato di semi-indipendenza che ha preparato la strada per la successiva scisma.

Già nel IV secolo il patriarca di Antiochia ha revocato il diritto di ordinare il catholicos di Seleucia-Ctesifonte, e gli ha permesso di essere ordinato con il proprio suffraganee.

In considerazione della grande importanza del diritto di ordinare, come un segno di competenza in tutto l'Oriente, questo fatto è importante.

Ma non sembra che la reale indipendenza di Antiochia è stato riconosciuto o addirittura sostenuto fino a dopo lo scisma.

Nel quinto secolo l'influenza del celebre Teodoro di Mopsuestia e quella della sua scuola di Edessa diffondere l'eresia di Nestorio tutto questo estremo orientale Chiesa.

Naturalmente, il più tardi Nestorians negare che i loro padri accettato qualsiasi nuova dottrina in quel momento, essi sostengono che Nestorio imparato da loro, piuttosto che essere da lui (-1300 . Assemani, "Bibli. Oriente.", III, 1, 355).

Ci può essere la verità in questo.

Theodore e della sua scuola era certamente preparato la strada per Nestorio.

In ogni caso, il rifiuto del Concilio di Efeso (431) da questi cristiani in Mesopotamia e Chaldea prodotto un scisma tra di loro e il resto della cristianità.

Quando Babaeus, egli stesso un Nestorian, divenne catholicos, e 498, praticamente non ci sono più i cattolici in quelle parti.

Da Ctesifonte Fede era diffuso in tutta la frontiera in Persia, anche prima di quella città fu conquistata dai re persiano (244).

Il persiano Chiesa, poi, sempre dipendeva Ctesifonte e condiviso la sua eresia.

Da questo secolo, il quinto più remote delle Chiese orientali è stato tagliato fuori dal resto della cristianità, e fino a tempi moderni è stato il più separati e dimenticata comunità di tutti.

Shut out di Romano (Zeno chiusa la scuola di Edessa e 489), ma, per una volta almeno, protetti dal re persiano, la Chiesa fiorì intorno Nestorian Ctesifonte, Nisibis (dove la scuola è stata riorganizzata), e in tutta la Persia .

Poiché lo scisma il catholicos occasionalmente assunse il titolo di patriarca.

La Chiesa poi diffondersi verso l'Oriente e spedito missionari in India e persino la Cina.

Un Nestorian iscrizione dell 'anno 781 (. 1886 , Pp. 37 sp.).

La sua massima estensione era nel XI secolo, quando venticinque metropoliti obbedito Nestorian il patriarca.

Ma dopo la fine del quattordicesimo secolo, che ha affondato a poco a poco una piccola setta, in primo luogo, a causa di una feroce persecuzione dai Mongoli (Lung Timur), e poi attraverso le controversie interne e scismi.

Due grandi scismi, per la successione patriarcale nel XVI secolo ha portato a una riunione di una parte della Nestorian Chiesa con Roma, formando la Chiesa cattolica caldea.

Attualmente ci sono circa 150000 Nestorians vivono principalmente in altipiani a ovest del lago di Urumiah.

Essi parlano un dialetto moderno di siriaco.

Il Patriarcato scende da zio a nipote, o per giovani fratelli, e la famiglia di Mama; ogni patriarca porta il nome Simon (Mar Shimun) come titolo.

Ignorando la Seconda Consiglio generale, e, naturalmente, fortemente contrari al Terzo (Efeso), che riconosce solo la prima niceno (325).

Hanno un simbolo della propria, formata da una vecchia antiochena Credo, che non contiene alcuna traccia di eresia particolare la loro Chiesa, da cui prende il nome.

Con i fatti, è difficile dire quanto qualsiasi Nestorians ora sono consapevoli della particolare insegnamento condannato dal Concilio di Efeso, anche se ancora onore Nestorio, Teodoro di Mopsuestia, e altri indubbi eretici come santi e medici.

Il patriarca regole oltre dodici altri vescovi (l'elenco e Silbernagl, "Costituzione", p. 267).

Consiste la loro struttura gerarchica del patriarca, metropoliti, vescovi, chorepiscopi, archdeacons, sacerdoti, diaconi, suddiaconi, e lettori.

Ci sono anche molti monasteri.

Essi usano siriaco liturgicamente scritto nel loro (Nestorian), la forma di alfabeto.

Il patriarca, che ora si chiama generalmente "Patriarca d'Oriente", risiede a Kochanes, una remota valle dei monti curdo dal Zab, sulla frontiera tra la Persia e Turchia.

Egli ha un indefinito politico giurisdizione sul suo popolo, anche se egli non ricevere una berat dal Sultano.

In ogni modo questo più remote Chiesa sta solo, ma ha mantenuto un certo numero di curiosi e arcaico doganali (come il perpetuo di astinenza, il patriarca, ecc) che lo separano dalle altre Chiese orientali quasi quanto da quelle d'Occidente.

Ultimamente l'Arcivescovo di Canterbury la missione al Nestorians ha suscitato un certo interesse su di loro in Inghilterra.

Tutte le altre Chiese orientali separate sono formate da l'altro grande eresia del quarto secolo, Monofisismo.

Ci sono innanzitutto le Chiese nazionali di Egitto, Siria, e la Repubblica di Armenia.

3. Copti

La forma della Chiesa copti d'Egitto.

Monofisismo era in un certo senso speciale religione nazionale d'Egitto.

Come estrema opposizione a Nestorianism, gli Egiziani credevano che fosse la fede del loro eroe san Cirillo d'Alessandria († 444).

Il suo successore, Dioscurus (444-55), è stato deposto e scomunicato da parte del Consiglio di Calcedon (451).

Da tempo il suo partito Monophysite guadagnato terreno molto rapidamente tra la popolazione, in modo che presto divenne un espressione del loro sentimento nazionale contro la Imperial (melkita, o melkita) guarnigione e funzionari di governo.

In seguito, presso la invasione musulmana (641), l'opposizione è stata così forte che il nativo egiziani gettato nel sacco con loro conquistatori contro i Greci.

Le due parti sono ancora rappresentata dalla nativa Monophysites ortodossa e la minoranza.

Il Monophysites sono talvolta chiamato Jacobites qui come in Siria, ma il vecchio nome copto nazionale (Gr. Aigyptios) è diventato il regolare uno per la loro Chiesa, come pure per la loro nazione.

Il loro patriarca, con il titolo di Alessandria, riesce Dioscurus e Timothy the Cat, un fanatico Monophysite.

Vive a Cairo, sentenza oltre tredici diocesi e circa 500000 soggetti.

Per lui, inoltre, la legge è perenne astinenza.

Ci sono molti monasteri.

Il loro uso copti vecchia lingua liturgicamente ed hanno in esso una serie di liturgie tutte derivate da originali di rito greco di Alessandria (San Marco).

Copto, ma è una lingua morta, tanto più che anche i sacerdoti capire molto poco.

Tutti parlano arabo, e il loro servizio di libri dare una versione in arabo del testo in colonne parallele.

La Chiesa è, nel complesso, in un pessimo stato.

Il copti sono per la maggior parte fellaheen che vivono da dissodare il terreno, in uno stato di grande povertà e ignoranza.

E il clero parti stesse condizioni.

Ultimamente ci sono stati una sorta di rinascita fra loro, e di alcuni ricchi mercanti del Cairo copto hanno cominciato a fondare scuole e seminari e, in generale, per promuovere l'istruzione e quali vantaggi tra loro nazione.

Uno di questi, Gabriel M. Labib, che sta modificando il loro servizio libri, promette di essere uno studioso di qualche distinzione in questioni di liturgia e archeologia.

4. Abyssinians
La Chiesa di Abissinia, o Etiopia, sempre dipendeva Egitto.

Fu fondata da San Frumenzio, che è stato ordinato e spedito da S. Atanasio e 326.

Quindi Abissinia ha sempre riconosciuto la supremazia del Patriarca di Alessandria, e ritiene ancora la sua Chiesa come una figlia-chiesa della Sede di San Marco.

Le stesse cause che hanno reso Egitto Monophysite Abissinia ugualmente colpiti.

Lei, naturalmente, quasi inevitabilmente, condiviso lo scisma dell'istituto madre Chiesa.

Quindi è ancora Monophysite Abissinia, e riconosce il patriarca copto come la sua testa.

Vi è ora un solo vescovo di Abissinia (una volta c'erano due), che è chiamato Abuna (Padre Nostro) e risiede a Adeva (vedere il vecchio di Axum).

Egli è sempre un monaco copto consacrato e inviato dal patriarca copto.

Non sembra, tuttavia, che vi è ora molto la comunicazione tra Il Cairo e Adeva, anche se il patriarca ha ancora il diritto di Abuna la deposizione.

Abissinia ha circa tre milioni di abitanti, quasi tutti i membri della Chiesa nazionale.

Ci sono molti monaci e un enorme numero di sacerdoti, che il Abuna ordina praticamente senza precedenti di preparazione o di esame.

Il Abyssinians hanno liturgie, ancora una volta, derivate da quelle di Alessandria e la vecchia (classica), sotto forma di loro lingua.

La Chiesa abissina, essendo la religione di più della metà delle persone barbaro, tagliata da scisma da relazioni con un altro cristiano corpo tranne i poveri e indietro copti, è certamente il più basso rappresentante della grande famiglia cristiana.

Le persone hanno gradualmente fino cristianesimo misti con un numero di elementi pagani e magici, e sono particolarmente noti per la forte tendenza ebraica (circoncidere e che hanno il loro altari una sorta di Arca del Patto contenente i Dieci Comandamenti).

Ultimamente la Russia ha sviluppato un interesse per la Abyssinians e ha iniziato ad impegnarsi per l'educazione dei loro regimi, e, naturalmente, allo stesso tempo, la conversione di ortodossia.

5. Jacobites
Il Jacobites sono le Monophysites della Siria.

Anche in questo caso, soprattutto, la politica di opposizione alla corte imperiale, Monofisismo diffondersi rapidamente tra la popolazione, e anche qui, vi è stata la stessa opposizione tra la Monophysites siriana nel paese e il greco melkiti in città.

Severo di Antiochia (512-18) è stato un ardente Monophysite.

Dopo la sua morte, l'imperatore Giustiniano (527-65), ha cercato di tagliare la successione da tutti i vescovi hanno il sospetto di eresia rinchiusi nei monasteri.

Ma sua moglie Teodora è stato uno Monophysite se stessa; ha organizzato l'ordinazione di due monaci di quel partito, e Theodore James.

Fu da questo James, chiamato Zanzalos e Baradaï (Baradaeus Giacobbe), che hanno il loro nome (Ia'qobaie, "Jacobite"); è talvolta usato per qualsiasi Monophysite ovunque, ma è meglio essere conservati per la Chiesa nazionale siriano.

James trovato due vescovi copto, che ha ordinato con lui tutta una gerarchia, tra cui uno di Sergio Tella come Patriarca di Antiochia.

Da questo la Jacobite patriarchi Sergio scendere.

Storicamente, il Jacobites della Siria sono la chiesa nazionale del loro paese, per quanto il copti in Egitto, ma essi non hanno forma esclusivamente la religione della popolazione.

Siria mai tenute insieme, non è mai stata così compatta come una unità Egitto.

Abbiamo visto che il Orientale siriani hanno espresso la loro nazionale, anti-imperiale adottando la sensazione di estremo opposto eresia, Nestorianism, la quale, tuttavia, ha avuto lo stesso vantaggio di non essere la religione di Cesare e della sua corte.

Tra i siriani occidentali, troppo, vi è sempre stata una mancanza di coesione.

Avevano Monophysite volte in due patriarcati (Antiochia e Gerusalemme), invece di uno.

In tutti i litigi, se politico o teologico, mentre i Copti muovono come un solo uomo per la causa di Egitto e il "Faraone cristiana", i siriani sono divisi tra di loro.

Così ci sono sempre stati molti di più melkiti in Siria, e la Jacobites non sono mai stati una schiacciante maggioranza.

Ora sono una piccola minoranza (circa 80.000) che abita in Siria, Mesopotamia, Kurdistan.

Il loro capo è il Patriarca di Jacobite "Antiochia e di tutto l'Oriente".

Egli ha sempre prende il nome di Ignazio e abita in uno o Diarbekir Mardin in Mesopotamia.

Sotto di lui, come primo dei metropoliti, è il Maphrian, un prelato, che è stato inizialmente creato per la regola Orientale Jacobites come un rivale del Nestorian catholicos.

Originariamente la maphrian ha avuto una serie di diritti e privilegi speciali che lo ha reso quasi indipendente del suo patriarca.

Ora ha solo la precedenza di altri metropoliti, pochi diritti in connessione con il patriarca, l'elezione e la consacrazione (quando il patriarca muore egli è riuscito generalmente dalla maphrian) e il titolo di "Maphrian e Catholicos d'Oriente".

Oltre a questi due, il Jacobites metropoliti sono sette e tre altri vescovi.

Come in tutte le Chiese orientali, ci sono molti monaci, dal quale i vescovi sono sempre prese.

Il siriano Jacobites sono in comunione con i copti.

Essi nome del patriarca copto nella liturgia, e la regola è che ogni patriarca siriano dovrebbe inviare una lettera ufficiale al fratello di Alessandria per annunciare la sua successione.

Questo implica un riconoscimento di rango superiore, che è coerente con il vecchio primato di Alessandria più di Antiochia.

A Mardin indugiare ancora i resti di un vecchio pagana comunità di Sun-adoratori che nel 1762 (quando i turchi finalmente deciso di applicare a loro, troppo, lo sterminio che il Corano prescrive per i pagani) ha preferito nascondersi sotto l'aspetto esteriore del cristianesimo Jacobite .

Sono stati, quindi, tutti i nominalmente convertito, e che siano conformi alle leggi dello Jacobite Chiesa, battezzare, veloce, ricevere tutti i sacramenti e la sepoltura cristiana.

Ma si sposano solo tra di loro e ognuno sa che ancora praticano la loro vecchia riti pagani in segreto.

Ci sono circa un centinaio di famiglie di queste persone, ancora chiamato Shamsiyeh (persone del Sole).

6. Malabar cristiani

Il malabarese in India, i cristiani hanno avuto la strana storia di tutte le Chiese orientali.

Infatti, essendo stato Nestorians, hanno ora veered turno da un estremo all'altro e sono diventate Monophysites.

Abbiamo sentito delle comunità cristiane lungo la costa di Malabar (India meridionale e da Goa a Cape Comorin) già a partire dal VI secolo.

Essi sostengono l'Apostolo S. Tommaso di come il loro fondatore (da qui il nome "Thomas cristiani", o "cristiani di san Tommaso").

Nel primo periodo sono dipese dal Catholicos di Selecuia-Ctesifonte, e sono stati Nestorians come lui.

Sono veramente una delle tante Chiese missionaria fondata dal Nestorians in Asia.

Nel XVI secolo il portoghese riuscì a convertire una parte di questa Chiesa di Roma e la réunion.

Un ulteriore scisma tra questi cattolici orientali ha portato a una situazione complicata, di cui il patriarca ha approfittato Jacobite tramite l'invio di un vescovo a formare una Jacobite Malabar Chiesa.

Ci sono state poi tre parti tra loro: Nestorians, Jacobites, e cattolici.

La linea di Nestorian metropoliti morti (è stato rianimato ultimamente), e quasi tutti i non cattolici cristiani Thomas può essere conteggiato come Monophysites dal XVIII secolo.

Ma il patriarca Jacobite sembra aver dimenticato, in modo che dopo il 1751 hanno scelto la loro struttura gerarchica e la Chiesa sono indipendenti.

Nel XIX secolo, dopo che era stata praticamente riscoperto dagli inglesi, il Jacobites in Siria ha cercato di riaffermare l'autorità su Malabar mediante l'invio di una metropolitana di nome Atanasio.

Atanasio compiuto un notevole disturbo, scomunicato la gerarchia ha trovato, e ha cercato di riorganizzare questa Chiesa, in comunione con il patriarca siriano.

Ma il Rajah di Travancore ha preso il lato della chiesa nazionale Atanasio e costretto a lasciare il paese.

Da allora i cristiani sono stati Thomas tutto indipendente la cui Chiesa comunione con la Jacobites della Siria è più solo teorico.

Ci sono circa 70000 di loro sotto una metropolitana che chiama se stesso "Porta Vescovo e di tutta l'India".

Egli è sempre chiamato dal suo predecessore, vale a dire ogni metropolitane sceglie un coadiutore con diritto di successione.

L'uso di Thomas cristiani siriaco liturgicamente e descrivere se stessi generalmente come "siriani".

7. Armeni

La Chiesa Armena è l'ultimo e il più importante di questi organismi Monophysite.

Anche se è d'accordo con la fede e copti e Jacobites, non è comunione con loro (unione organizzato da un sinodo nel 726 venne a nulla), né con qualsiasi altra Chiesa nel mondo.

Si tratta di una chiesa nazionale in senso più stretto di tutti: tranne che per le grandi armena cattolica corpo, che costituisce il pendant di consueto, e per un numero molto limitato di protestanti, ogni armeno appartiene ad esso e non ha membri che non sono armeni.

Quindi, in questo caso, il nome della nazionale e della religione sono in realtà la stessa cosa.

Solo, in quanto ci sono i cattolici orientali, è necessario distinguere se un armeno appartiene a loro o al schismatical (Monophysite) Chiesa.

A causa di questa distinzione si è soliti chiamare gli altri Gregoriana armeni - dopo San Gregorio l'Illuminatore - un altro gentile concessione della forma, dalla nostra parte, simile a quella di "ortodosso", ecc Abbastanza ultimamente la Gregoriana armeni hanno cominciato a chiamare se stessi Ortodossa.

Questo non ha alcun senso, e solo confonde la questione.

Naturalmente ognuno pensa per sé veramente Chiesa ortodossa e cattolica e apostolica e Santo troppo.

Ma si deve tenere tecniche nomi chiaro, o si è sempre parlato a croce.

La convenzione educato in tutto il Levante è che siamo cattolici, che la gente in comunione con il "Patriarca ecumenico" sono ortodossi, armeni e che sono Monophysite Gregoriana.

Essi dovrebbero essere contenuti con che è un titolo onorifico di cui gli ortodossi e non certo pensare che essi hanno davvero alcun diritto.

Essi non hanno alcun diritto di reale, perché l'apostolo dell'Armenia, San Gregorio l'Illuminatore (295), non era Monophysite, un cattolico, ma in unione con Roma.

La Chiesa Armena è stato il primo periodo in oggetto il metropolita di Cesarea; ha ordinato i suoi vescovi.

E subito la persecuzione da Persiani e uno è stato onorato ramo della grande Chiesa cattolica fino al sesto secolo.

Poi Monofisismo Armenia da diffondere attraverso la Siria, e nel 527 il primate armeno, Nerses, al Sinodo dei Duin, formalmente respinto il Consiglio di Calcedon.

Lo scisma era abbastanza manifesto nel 552, quando il primate, Abramo I, scomunicato la Chiesa della Georgia e di tutti gli altri che hanno accettato i decreti di Calcedonia.

Da quel tempo, la Chiesa armena nazionale è stato isolato dal resto della cristianità, il continuo tentativo di réunion fatta da missionari cattolici, però, hanno creato un notevole corpus di cattolici armeni.

Gli armeni sono un prolifico e diffuso corsa.

Essi si trovano non solo in Armenia, ma sparsi in tutto il Levante e in molte città d'Europa e d'America.

Come sempre portare con sé la loro Chiesa, che è un grande e importante della comunità, secondo solo al ortodossa di dimensioni tra le Chiese orientali.

Ci sono circa tre milioni di armeni Gregoriana.

Tra loro quattro vescovi hanno il titolo di patriarca.

Il primo è il patriarca di Etchmiadzin, che porta come titolo speciale quella di catholicos.

Etchmiadzin è un monastero, in provincia di Erivan, tra il Nero e il Mar Caspio marittima, vicino al monte Ararat (dal 1828 in territorio russo).

E 'la culla della razza e del loro capo santuario.

Il catholicos è il capo della Chiesa e Armenia, in larga misura, anche della sua nazione.

Prima della professione di Erivan russo che aveva giurisdizione su un numero illimitato di tutti gli Armeni georgiano ed è stato qualcosa di molto armeno come un papa.

Ma dal momento che egli si trova sotto l'ombra di Russia e, in particolare, dal momento che il governo russo ha iniziato a interferire nella sua elezione e amministrazione, gli armeni della Turchia si sono fatti quasi indipendente di lui.

Il secondo rango appartiene al Patriarca di Constantinople.They hanno avuto un vescovo a Costantinopoli dal 1307.

Nel 1461 Maometto II, il vescovo ha dato il titolo di patriarca degli armeni, in modo da rivetti loro fedeltà al suo capitale e per formare un miglio (nazione), su un piano di parità, come il miglio Rum (la Chiesa ortodossa).

Questo patriarca è la persona responsabile a Porte per la sua razza, ha gli stessi privilegi del suo rivale ortodossa, e ora utilizza la competenza su tutti i turco Armeniansthat precedentemente apparteneva alla catholicos.

Sotto di lui, e poco più di titolare patriarchi, sono quelli di Sis in Cilicia (un titolo conservate dopo un temporaneo scisma nel 1440 e Gerusalemme (il cui titolo è stata assunta illegalmente nel XVIII secolo). La Armeni hanno sette diocesi e l'impero russo, Due in Persia, e trentacinque in Turchia. Essi distinguono da arcivescovi vescovi da parte di un onorario precedenza solo e hanno un alto classe di sacerdoti chiamati Vartapeds, che sono celibi e fornire tutti gli uffici più elevati (vescovi sono sempre prese dai loro ranghi). Ci sono, naturalmente, come in tutte le Chiese Orientali, molti monaci.

In molti modi la armena (Gregoriana), la Chiesa è stata influenzata da Roma, in modo che essi sono tra gli organismi Orientale schismatical l'unica che può essere descritto come a tutti i latinized.

Esempi di tale influenza sono il loro uso di unleavened pane per il Santo Eurcharist, le loro vesti (il mitra è quasi esattamente la romana uno), ecc Questo sembra essere il risultato di opposizione a loro più vicini rivali, gli ortodossi.

In ogni caso, al momento attuale gli armeni sono probabilmente più vicina alla Chiesa cattolica e meglio disposti per la réunion di qualsiasi altra di queste comunioni.

Monofisismo loro ora è molto vaga e ombrosi - come è il caso con la maggior parte dei Monophysite Chiese.

È da loro che la maggior parte dei cattolici di rito orientale sono stati convertiti.

Questo ci porta alla fine del Monophysite organi, e quindi per la fine di tutte le Chiese orientali schismatical.

Un ulteriore scisma è stato effettivamente causato dalla Monothelite eresia nel settimo secolo, ma tutta la Chiesa, quindi formate (la Chiesa maronita), è stato per molti secoli ricongiungimento di Roma.

Sono maroniti hanno il loro posto solo tra i cattolici orientali.

B. Chiese Orientali Cattoliche

La definizione di una cattolica di rito orientale è: Un cristiano di ogni rito orientale, in unione con il Papa: vale a dire che un cattolico non appartiene alla romana, ma a un rito orientale.

Si distinguono dagli altri cristiani orientali e che sono in comunione con Roma, e da Latini e che hanno altri riti.

Un curioso, ma del tutto teorico, è questione di terminologia: sono milanese e mozarabico considerati cattolici di rito orientale?

Se facciamo il nostro rito, che sono.

Cioè, che sono cattolici, che non appartengono al rito romano.

Il punto è stato invitato a volte piuttosto come una cattura di serio.

Di fatto, la vera base, anche se è meno evidente rispetto superficialmente rito, è patriarcato.

I cattolici di rito orientale sono cattolici che non appartengono al patriarcato romano.

Quindi questi due resti di altri riti in Occidente non costituiscono Chiese di rito orientale.

In Occidente, rito non sempre seguire patriarcato; gallicana la grande Chiesa, con il proprio rito, è sempre stato parte del patriarcato romano; così sono Milano e Toledo.

Ciò, tuttavia, solleva una nuova difficoltà, perché può essere sollecitato che, in tal caso, l'italo-greci non sono cattolici orientali, dal momento che certamente appartengono al patriarcato romano.

Essi, ovviamente, e che hanno sempre fatto legalmente.

Ma la costituzione di queste Chiese italo-greco era in origine il risultato di un tentativo da parte di imperatori d'Oriente (Leone III, 717-741, in particolare; vedere "Orth. Chiesa orientale", 45-47) a filch dal Romano patriarcato e unirsi a loro e quella di Costantinopoli.

Anche se il tentativo non ha successo, i discendenti dei greci in Calabria, Sicilia, ecc, hanno mantenuto il rito bizantino.

Si tratta di un'eccezione alla regola, invariabile in Oriente, che segue patriarcato rito, e sono un 'eccezione al principio generale di Orientali troppo.

In quanto essi non hanno i Vescovi diocesani della propria, per questo motivo può essere negato che formano una Chiesa.

Un italo-greco maggio essere meglio definito come un membro del patriarcato romano in Italia, la Sicilia, o la Corsica, che, come un ricordo di vecchi accordi, è ancora il permesso di utilizzare il rito bizantino.

Per quanto riguarda la distinzione fondamentale del patriarcato, va notato che non è più puramente geografica.

A Latina in Oriente appartiene alla romana patriarca quanto se ha vissuto in Occidente; latino missionari in tutto il mondo e la nuova diocesi, in Australia e in America contano come parte di ciò che una volta era il patriarcato di Europa occidentale.

Così anche la melkiti di Livorno, Marsiglia, Parigi e appartengono al patriarcato bizantino cattolica, anche se, come stranieri, che sono temporaneamente soggetti a vescovi latino.

Un breve elenco e la descrizione dei riti orientali cattoliche completare questo quadro delle Chiese Orientali.

È, in primo luogo, un errore (incoraggiati da schismatics Orientale e anglicani) a guardare a questi riti orientali cattoliche come una sorta di compromesso tra Latina e altri riti, o tra cattolici e schismatics.

Non è neppure vero che essi sono cattolici grudging lasciare a chi è stato dato a mantenere qualcosa della loro doganali nazionali.

La loro posizione è abbastanza semplice e abbastanza logica.

Essi rappresentano esattamente lo stato delle Chiese orientali prima della scismi.

Essi sono interamente e senza compromessi cattolici nel nostro senso più stretto del termine, tanto quanto Latini.

Essi accettare la fede cattolica e di tutta l'autorità del papa come capo visibile della Chiesa cattolica, come ha fatto S. Atanasio di Alessandria, San Basilio, San Giovanni Crisostomo.

Essi non appartengono al papa il patriarcato, né che utilizzano il suo rito, non più di quanto ha fatto i grandi santi della cristianità orientale.

Essi hanno le loro riti e le loro patriarchi, come era prima della loro padri scisma.

Non vi è alcuna idea di compromesso o di concessione di questo.

La Chiesa cattolica non è mai stato identificato con il patriarcato occidentale.

La posizione del papa come patriarca d'Occidente è distinto dal suo papale diritti come è sua autorità locali, come Vescovo di Roma.

Non è più necessario appartenere al suo Patriarcato, al fine di riconoscere la sua altissima competenza che è necessario disporre di lui per il vescovo diocesano.

Chiese Orientali Cattoliche in unione con l'Occidente sono sempre stati tanto l'ideale della Chiesa universale come la Chiesa latina.

Se alcune di queste Chiese orientali cadere in scisma, che è una sventura, che non pregiudica gli altri che restano fedeli.

Se tutti i caduta di distanza, l'Orientale mezzo della Chiesa, scompare per un tempo come un vero e proprio fatto, ma rimane come una teoria e un ideale da realizzare nuovamente non appena, o alcuni di essi, ritornare a vivere l'unione con Roma.

Questo è ciò che è accaduto.

Vi è, in ogni caso, non certo la prova di continuità da tempo prima che lo scisma in una qualsiasi di queste Chiese orientali cattoliche.

Attraverso il cattivo tempo, da vari scismi per il sedicesimo e il settimo secolo, ci sono tracce, casi isolati, di vescovi, che hanno voluto almeno per il ricongiungimento con l'Occidente, ma non può essere sostenuto che l'eventuale notevole corpus di cristiani orientali hanno conservato In tutta l'Unione.

Maroniti pensano di avere, ma si sbagliano; l'unico vero caso è quello della Italo-Greci (che non sono mai stati scismatico).

Really Chiese orientali cattoliche sono state formate da missionari cattolici dal XVI e XVII secolo.

E, non appena un qualsiasi numero di cristiani orientali sono stati persuasi a ricongiungere con l'Occidente, la situazione che esisteva prima della scismi è diventato un vero e proprio uno di nuovo.

Essi divennero cattolici; nessuno pensò di chiedere loro di diventare Latini.

Essi sono stati forniti i vescovi ei patriarchi di loro, come successori degli antichi vescovi cattolici orientali prima di scisma, e sono diventato quello che tutti i cristiani orientali era stata ancora una volta - cattolici.

Che i cattolici orientali sono relativamente piccoli corpi è la spiacevole conseguenza del fatto che la maggior parte dei loro concittadini preferiscono scisma.

I nostri missionari avrebbe volentieri renderli più grandi.

Ma, giuridicamente, essi stanno esattamente dove tutto l'Oriente, una volta sorgeva, prima che il greco scisma, o durante la breve vita di unione di Firenze (1439-53).

E hanno il più diritto di esistere e di essere rispettato come hanno Latini, o le grandi vescovi cattolici in Oriente ha avuto nel corso dei primi secoli.

L'idea di latinizing tutti i cattolici orientali, a volte difesi da persone al nostro fianco il cui zelo per uniformità è superiore alla loro conoscenza della situazione storica e giuridica, è diametralmente opposta a antichità, per il cattolico sistema di organizzazione ecclesiastica, e per la politica di Tutti i papi.

Né ha alcuna speranza di successo.

L'Oriente cattolico può diventare di nuovo e non sarà mai più ciò che non è mai stato - Latina.

1. Cattolici bizantini

1. Bizantina i cattolici sono quelli che corrispondono alla ortodossi.

Essi usano tutti lo stesso rito (Bizantino), ma non tutti sono organizzati come un unico corpo.

Essi formano sette gruppi:


Questo completa l'elenco dei cattolici bizantini, dei quali si può dire che vogliamo è la principale organizzazione tra di loro.

Ci è stato spesso parlare di ripristino di una cattolica (melkita), il Patriarca di Costantinopoli.

E 'stato detto che il Papa Leone XIII destinato a organizzare questa prima di morire.

Se un tale ripresa è sempre fatto, il patriarca sarebbe competente, o almeno un primato, più di tutti i cattolici del suo rito, in questo modo l'unità di dispersi melkiti in Siria, Rusyn in Ungheria, Italo-Greci in Sicilia, e così , Sarebbero collegate tra loro come lo sono tutte le altre Chiese orientali cattoliche.

2. Caldei cattolici

Caldei orientali cattolici sono convertiti da Nestorianism.

Nel XVI e XVII secolo una complicata serie di litigi tra gli scismi e Nestorians ha portato a non molto stabile sindacati prima di uno e poi un altro partito con la Santa Sede.

Dal momento che non vi è mai stato un cattolico patriarca dei Caldei, anche se la persona che più volte sono caduti in nominato nuovo scisma e ha dovuto essere sostituito da un altro.

Caldei si dice adesso al numero di circa 70000 anime (Silbernagl, op. Cit., 354;, ma Werner, "Orbis Terr. Cath.", 166, dà il numero di 33000).

Primate loro vita a Mosul, che hanno il titolo di Patriarca di Babilonia.

Sotto di lui sono due e dieci altre archbishoprics vede.

Ci sono monasteri le cui modalità sono molto simili a quelle del Nestorians.

I libri liturgici (in siriaco, leggermente rivisto dal Nestorian) sono stampati dai Domenicani a Mosul.

La maggior parte di loro diritto canonico dipende dalla Bolla di Pio IX, "Reversurus" (12 luglio, 1867), pubblicato per la armeni e esteso a Caldei Boll da un altro, "Cum ecclesiastica" (31 agosto, 1869).

Hanno alcuni studenti presso il Collegio di Propaganda a Roma.

3. Alessandrino cattolici

L'Alessandrino cattolici (cattolici copti) hanno avuto un Vicario Apostolico dal 1781.

Prima che (nel 1442 e di nuovo nel 1713), il patriarca copto aveva presentato a Roma, ma in nessun caso è stata l'unione di lunga durata.

Mentre il numero di cattolici di questo rito è molto aumentata notevolmente in ritardo di anni, Leone XIII nel 1895 ripristinare il patriarcato cattolico.

Il patriarca vita al Cairo e regole su circa 20000 cattolici copti.

4. Abyssinians
Il Abyssinians, troppo, ha avuto molti rapporti con Roma, in tempi passati, e latino missionari accumulato un considerevole abissina Chiesa cattolica.

Ma ripetute persecuzioni e cacciata dei cattolici questa comunità ha impedito di diventare un permanente con un regolare gerarchia.

Ora che il governo è tollerante, alcune migliaia di Abyssinians sono cattolici.

Hanno un vicario Apostolico a Keren.

Se il loro numero cresce, senza dubbio essi in tempo essere organizzati nel quadro di un Abuna cattolica, che dovrebbe dipendere dal patriarca copto cattolico.

La loro liturgia, troppo, è attualmente in uno stato di disorganizzazione.

Sembra che il Monophysite abissina libri avrà bisogno di una buona dose di revisione prima di poter essere utilizzati da cattolici.

Intanto i sacerdoti ordinati questo rito per avere una traduzione del Romano Messa nella propria lingua, di un accordo che non è destinata ad essere più di un espediente temporaneo.

5. Siriani

La Chiesa siro-cattolica, risale al 1781.

A quel tempo un certo numero di Jacobite vescovi, sacerdoti e laici, che avevano accettato di ricongiungimento di Roma, eletto uno Ignazio Giarve di riuscire morti Jacobite patriarca, Giorgio III.

Giarve inviato a Roma per chiedere il riconoscimento e il pallio, e la presentazione di tutte le cose e per la autorità del papa.

Ma egli è stato poi deposto da quelli del suo popolo, che clung a Jacobitism, e un Jacobite patriarca è stato eletto.

Da questo tempo ci sono stati due rivali successioni.

Nel 1830 i cattolici siriani sono stati riconosciuti dal governo turco come una miglio.

Il patriarca cattolico vive a Beirut, la maggior parte del suo gregge in Mesopotamia.

Sotto di lui sono tre arcivescovi e vescovi altri sei, cinque monasteri, e circa 25000 famiglie.

6. Malabar cattolici

C'è anche una Chiesa cattolica di Malabar formata dal Sinodo di Diamper nel 1599.

Questa Chiesa, troppo, ha attraversato periodi di tempesta; abbastanza recente, dal momento che il Concilio Vaticano II, un nuovo scisma si è formata forma è di circa 30000 persone che sono in comunione con né i cattolici, né i Jacobites, né la Nestorians, né alcuna Uno a tutti gli altri.

Ora ci sono circa 200000 malabarese cattolici di sotto dei tre vicari Apostolica (a Trichur, Changanacherry, e Ernaculam).

7. Armeni

I cattolici armeni sono un importante corpo di numerazione complessivamente circa 130000 anime.

Gregoriana, come i loro conterranei che sono disseminati per Levante, e hanno congregazioni in Austria e in Italia.

Ci sono stati diversi, più o meno temporaneo riunioni della Chiesa armena dal quattordicesimo secolo, ma in ogni caso un rivale Gregoriana istituito rivale patriarchi e vescovi.

Il capo del armeni cattolica armena cattolica è il patriarca di Costantinopoli (dal 1830), nel quale è entrato a far parte del Patriarcato di Cilicia.

Egli prende sempre il nome di Pietro, e di regole più di tre arcivescovi e titolare vede quattordici, di cui uno è uno di Alessandria e di Ispahan in Persia (Werner - Silbernagl, 346).

Dopo una lunga controversia, è ora riconosciuto dal Porte come il capo di una miglio, ed egli rappresenta anche il governo prima di tutti gli altri organismi cattolici che non hanno ancora come organizzazione politica.

Ci sono anche molti cattolici armeni in Austria-Ungheria, che sono soggetti in Transilvania per la vescovi latino, ma in Galizia per la armeno Arcivescovo di Lemberg.

In Russia vi è una armena cattolica Sede di Artvin immediatamente soggetta al papa.

Il Mechitarists (Fondata da Mechitar di Sebaste nel 1711) sono un elemento importante del cattolicesimo armeno.

Essi sono monaci che seguono la regola di San Benedetto e monasteri a San Lazzaro al di fuori di Venezia, a Vienna, e in molte città nei Balcani, in Armenia, e la Russia.

Hanno missioni in tutto il Levante, scuole, e presse che producono importanti liturgici, storici, storico, teologico e opere.

Dal 1869 tutti gli armeno-cattolica deve essere sacerdoti celibi.

8. Maroniti

Infine, la Chiesa maronita è interamente cattolici.

C'è molto controversi come la sua origine e il motivo della sua separazione dal siriano nazionali Chiesa.

È certo che si è formata attorno a monasteri e il Libano fondata da un certo Giovanni Maro nel quarto secolo.

Nonostante le proteste indignate di tutti i maroniti non c'è dubbio che sono stati separati dalla vecchia sede di Antiochia dal fatto che esse sono state Monothelites.

Essi sono stati l'occasione per la Chiesa romana nel dodicesimo secolo, e poi (dopo un periodo di tentennamenti) dal 1216, quando il loro patriarca, Jeremias II, ha fatto della sua definitiva sottomissione, in cui sono state unswervingly fedeli, solo tra tutte le Chiese orientali.

Come in altri casi, i Maroniti, troppo, sono autorizzati a mantenere i loro vecchi organizzazione e titoli.

Il loro capo è il maronita "Patriarca di Antiochia e di tutto l'Oriente", successore di Monothelite rivali della vecchia linea, che, quindi, non rappresenta in alcun caso l'originale patriarcato.

Egli è anche il capo civile del suo popolo, anche se egli non ha alcun berat dal sultano, e vive in un grande palazzo a Bkerki in Libano.

Ha nove vede sotto di lui e alcuni vescovi titolare.

Ci sono molti monasteri e conventi.

L'attuale legge della Chiesa maronita è stato elaborato dal grande Consiglio nazionale tenutosi nel 1736 presso il monastero di Nostra Signora del Almond Trees (Saïdat Deir al-Luaize), in Libano.

Ci sono circa 300000 maroniti in Libano e in Siria sparse lungo la costa.

Hanno anche colonie in Egitto e Cipro, e numeri di loro hanno di recente cominciato a emigrare in America.

Hanno un collegio nazionale a Roma.

Conclusione

Questo completa la lista di tutte le Chiese orientali, sia cattolica o scismatico.

Nel considerare le loro caratteristiche generali, dobbiamo prima di tutto di nuovo separare i cattolici orientali dagli altri.

I cattolici di rito orientale sono veri cattolici, e hanno il più diritto di essere trattati come i Latini.

Per quanto riguarda la fede e la morale andare devono essere numerati con noi, per quanto riguarda l'idea di una Chiesa Orientale possono ora sembrano connotare scisma o uno stato di opposizione presso la Santa Sede, che ripudiano come fortemente come noi.

Tuttavia, la loro posizione è molto importante in quanto è il risultato delle relazioni tra Roma e l'Oriente, e mostrando come le condizioni alle quali ricongiungimento tra Oriente e Occidente è possibile.

III. Caratteristiche delle chiese orientali SCHISMATICAL

Anche se queste Chiese non hanno alcuna comunione tra di loro, e anche se molti di loro sono amaramente contro gli altri, ci sono alcuni grandi linee in cui esse possono essere classificati insieme e in contrasto con l'Occidente.

Nazionale Feeling

Il primo di questi è il loro sentimento nazionale.

In tutti questi gruppi, la Chiesa è la nazione, la veemente ardore e spesso intollerante di ciò che sembra essere la loro convinzione religiosa è sempre molto orgoglio nazionale e di lealtà nazionale con il pretesto della teologia.

Questo forte sentimento nazionale è il risultato naturale di loro circostanze politiche.

Per secoli, fin dalla prima età, varie nazioni hanno vissuto fianco a fianco e avrebbe portato amaro opposizione gli uni contro gli altri e il Levante.

Siria, Egitto, la Mesopotamia, e nei Balcani non hanno mai avuto uno omogenea popolazione parla una sola lingua.

Fin dall'inizio, di nazionalità, in queste parti è stata una questione non del suolo, ma di una comunità tenute insieme dalla sua lingua, cercando per la supremazia con le altre comunità.

Il romano accentuato questo concorso.

Roma e Costantinopoli poi è stato sempre uno straniero tirannia di egiziani e siriani.

E già nel quarto secolo dell'era cristiana Era cominciarono ad accentuare il loro nazionalismo, schiacciato nella politica, riprendendo un anti-imperiale forma di religione, da cui si potrebbero esprimere il loro odio per il governo.

Tale atteggiamento ha caratterizzato sin da quando queste nazioni.

Sotto la Turk, troppo, l'unica possibile separare l'organizzazione è stata ed è un ecclesiastico.

La Turk anche aumentato la confusione.

Egli ha trovato un modo semplice e conveniente di organizzare thesubject cristiani prendendo la loro religione come base.

Quindi la Porte riconosce come una setta di ogni nazione artificiale (miglio).

La Chiesa ortodossa è diventato il "romano nazione" (Rum miglio), che ha ereditato il nome del vecchio Impero.

Poi ci sono stati i "nazione armena" (Ermeni miglio), il "copto nazione", e così via.

Sangue non ha nulla a che fare con essa.

Qualsiasi oggetto di Porte, che unisce la Chiesa ortodossa diventa una romana e politicamente è presentata al patriarca ecumenico, un Ebreo che viene convertita da armeni diventa un armeno.

Vero, il più recente sviluppo della politica turca ha modificato questo sistema artificiale, e ci sono stati durante la nineteenthcentury ripetuti tentativi di creare una grande nazione ottomana.

Ma l'effetto di secoli è troppo profondamente radicato, e la contrapposizione tra l'Islam e cristianesimo troppo grande, per rendere questo possibile.

Un musulmano in Turchia - se turco, arabo, o negro - è semplicemente un musulmano e un cristiano è un romano, o armeno, o maronita, ecc nostra idea occidentale di separare la politica dalla religione, di essere da un lato, Leali cittadini del nostro paese e, dall'altra, come una cosa ben distinta, alcuni membri della Chiesa, non è noto in Oriente.

Il miglio è ciò che conta, e il miglio è un organismo religioso.

Così ovvio che questa identificazione sembra loro che fino a molto ultimamente sono applicate a noi.

Un cattolico è stato (ed è tuttora la più remota e ignoranti), un "cristiano francese", un protestante, un "inglese cristiano", e parla francese o italiano, costantemente Levantines utilizzare la parola nazione per la religione.

Quindi è, inoltre, che non vi sono praticamente le conversioni da una religione ad un'altra.

Teologia, il dogma, o qualsiasi tipo di convinzione religiosa conta poco o nulla.

Un uomo conserva al suo miglio e assai difende, come facciamo per i nostri fatherlands; di Jacobite di trasformare ortodossa sarebbe come un francese svolta tedesco.

Abbiamo notato che per convinzione religiosa conta poco.

È difficile dire quanto dire di questi organismi (Nestorian o Monophysite) ora sono anche cosciente di quello che era una volta la questione cardinale della loro scisma.

I vescovi e clero più istruite hanno senza dubbio un generale e fumoso idea della questione - Nestorians pensare che tutti gli altri, nega Cristo, la vera virilità, Monophysites che tutti i loro avversari "dividere Cristo".

Ma ciò che suscita il loro entusiasmo non è il problema metafisico, ma è la convinzione che ciò che ritengono sia la fede dei loro padri, gli eroi della loro "nazione", che sono stati perseguitati dagli altri millets, come sono day-to-day ( Perché tutti pensano che tutti gli altri perseguita la sua religione).

Contrario a tutti questi piccoli milal (plurale di miglio) non vi telai, ogni decennio potenti e più pericolose, l'Occidente, l'Europa Frengistan (di cui gli Stati Uniti, naturalmente, fa parte di loro).

Le loro terre sono invase Frengis; Frengi scuole tentare loro giovani uomini, e Frengi chiese, con eloquenti sermoni e interessanti servizi, la loro donne.

Che frequentano le scuole assiduamente, per la levantine ha scoperto che l'aritmetica, francese, fisica e scienza sono utili aiuta a guadagnare un buon vivere.

, Ma di accettare la religione Frengi significa tradimento per la loro nazione.

Si tratta ovviamente di loro che siamo cattolici o protestanti, quelli sono i nostri milal;, ma un armeno, copto, un Nestorian non diventi una Frengi.

Contro questo ostacolo argomento, citazione della Scrittura, i testi dei Padri, i conti di storia della Chiesa, pausa invano.

Ascolta il tuo avversario, è forse persino un po 'interessati, e poi sulla sua attività, come prima. Frengis sono molto bravi e hanno imparato, ma naturalmente si tratta di un Armenia, o qualunque essa sia.

Talvolta tutta corpi si muovono (come Nestorian diocesi ultimamente hanno iniziato a coquet con ortodossia russa), e poi ogni membro si muove troppo.

Uno a uno cleaves's miglio qualunque cosa facciano.

Certo, se i capi di qualsiasi organismo può essere convinto ad accettare ricongiungimento di Roma, il rango e il file non farà difficoltà, a meno che non ci sia un altro partito abbastanza forte per annunciare che i capi hanno abbandonato la nazione.

Intenso Conservatorismo

La seconda caratteristica, un corollario del primo, è il conservatorismo intenso di tutti questi organismi.

Essi fanaticamente aggrappano alla loro riti, anche per i più piccoli personalizzato - perché è da queste che il miglio è tenuto insieme.

Lingua liturgica è la combustione e la questione dei Balcani.

Sono tutti ortodossi, ma dentro la Chiesa ortodossa, esistono varie milal - Bulgars, Valacchi, Serbi, Greci, il cui vincolo di unione è la lingua usata in chiesa.

Così si comprende il tumulto in Macedonia sulla lingua nella liturgia; la rivoluzione tra i serbi di Uskub nel 1896, quando il loro nuovo metropolitane celebrata in greco (Orth. Chiesa Orientale, 326); ridicola, scandalo a Monastir, in Macedonia, quando Essi combatterono overa morto il corpo e impostare il fuoco tutta la città perché alcuni lo voleva essere sepolto in greco e alcuni in lingua rumena (op. cit., 333).

Il più grande e il bulgaro disastroso scisma, lo scisma di Antiochia, sono semplicemente questionsof la nazionalità del clero e la lingua che usano.

Conclusione

Ne consegue quindi che il grande difficoltà nel modo di réunion è la questione della nazionalità.

Per la teologia conta ben poco.

Simboli e argomenti, anche quando le persone sembrano fare molto di loro, sono davvero solo shibboleths, conveniente espressioni di ciò che veramente preoccupati - la loro nazione.

La questione della natura e della persona in Cristo, il Filioque nel Credo, azyme pane, e così via in realtà non mescolare il cuore del cristiano orientale.

Ma egli non diventare un Frengi.

Di qui l'importanza delle Chiese Orientali Cattoliche.

Una volta per tutte queste persone non potranno mai diventare Latini, né vi è alcuna ragione per cui essi dovrebbero.

La saggezza della Santa Sede è sempre stata quella di ristabilire l'unione, di insistere sulla fede cattolica, e per il resto a lasciare ogni miglio da solo con la propria gerarchia, la propria lingua, i propri riti.

Quando questo viene fatto abbiamo un Orientale Chiesa cattolica.

IV. ROMA e la chiese orientali

Primi tentativi di réunion

I tentativi di riunificazione data da dopo lo scisma di Michael Caerularius (1054).

Prima che Roma era poco preoccupato per i vecchi Nestorian e Monophysite scismi.

La conversione di queste persone potrebbe essere lasciato a loro vicini, i cattolici di Impero d'Oriente.

Naturalmente, in quei giorni i Greci impostato su questa conversione nel modo più disastroso concepibile.

E 'stato il governo di Costantinopoli, che ha provato a convertire i loro ritornare lungo la linea più impossibile, per distruggere la loro nazionalità e centralizzando sotto il patriarca della città imperiale.

E gli strumenti utilizzati sono stati, e, francamente, crudamente, la persecuzione.

Monophysite conventicles sono interrotti da soldati imperiali, Monophysite vescovi bandito né giustiziato.

Questo, naturalmente, hanno confermato il loro odio di Cesare e di Cesare religione.

L'Oriente, sia prima sia dopo il grande scisma, non ha fatto nulla per la pacificante schismatics a sua cancelli.

Solo molto recentemente la Russia ha assunto una più ragionevole e conciliante nei confronti Nestorians in Persia e Abyssinians, che sono al di fuori il suo potere politico.

Il suo atteggiamento nei confronti delle persone che possono perseguitare può essere visto nella sua abominevole trattamento degli armeni in Russia.

Consigli di Lione (1274) e di Firenze (1438)

Si è, in prima istanza, con gli ortodossi che il trattato di Roma, al fine di ricongiungimento.

Il Concilio di Lione (1274) e il Consiglio di Ferrara-Firenze (1438-39) sono stati i primi sforzi su larga scala.

E di Firenze sono stati almeno alcuni rappresentanti di tutte le altre Chiese orientali, come una sorta di supplemento per il grande affare degli ortodossi, réunion con loro è stato considerato troppo.

Nessuna di queste riunioni sono state stabili.

Tuttavia essi sono stati, e rimangono, fatti importanti.

Loro (l'unione di Firenze, in particolare) sono stati preceduti da discussioni elaborare, in cui gli atteggiamenti di Oriente e di Occidente, ortodossi e cattolici, sono state chiaramente rispetto.

Ogni domanda è stata esaminata - il primato, il Filioque, azyme pane, il purgatorio, il celibato, ecc

Il Consiglio di Firenze non è stata dimenticata in Oriente.

Ha dimostrato cristiani orientali che le condizioni del ricongiungimento sono, e che ha lasciato loro réunion sempre consapevole del fatto che è possibile ed è fortemente voluto da Roma.

E, dall'altra, rimane sempre come un prezioso precedente per la Corte romana.

L'atteggiamento della Santa Sede a Firenze è stato il solo diritto: ad essere abbastanza costante e la questione di fede e di concedere tutto il resto che può eventualmente essere concesso.

Non c'è bisogno di uniformità e riti o in diritto canonico; fintanto che le pratiche non sono assolutamente cattivo e immorale, ogni Chiesa possa elaborare il proprio sviluppo lungo proprie linee.

Tradizione che non soddisfare l'Occidente maggio adattano molto bene l'Oriente, e non abbiamo alcun diritto di litigare con tali doganale, purché non siano costretti su di noi.

Così, a Firenze, in tutte queste materie non c'era tentativo di cambiare il vecchio ordine.

Ogni Chiesa è stato quello di mantenere la propria liturgia e il proprio diritto canonico che, per quanto non era incompatibile con il primato romano, che è de fide.

Il decreto che proclama il primato aggiunto la clausola, che il papa guide e le regole di tutta la Chiesa di Dio ", senza pregiudizio per i diritti ei privilegi degli altri patriarchi".

E l'Oriente è stato quello di mantenere il suo clero e la sua sposa pane lievitato, per non dire che è stato il Filioque nel Credo, né utilizzare solida statue, né alcuna delle cose che risentono come il latino.

Dopo il Concilio di Firenze

Questo è stato l'atteggiamento di Roma, da allora.

Molti papi hanno pubblicato decreti, Encicliche, Bulls, che indicano che essi non hanno mai dimenticato le antiche e venerabili Chiese tagliare da noi da questi scismi, in tutti questi documenti costantemente il tono e atteggiamento sono gli stessi.

Se non vi è stato alcun movimento latinizing tra cattolici orientali, è nata tra di loro, ma sono stati occasionalmente smaltiti per copiare la prassi di gran lunga più ricchi e potenti Chiesa latina con cui si sono uniti.

Ma tutti i documenti romana punto il contrario.

Se uno qualsiasi Orientale doganali sono stati scoraggiati o proibito, è perché sono stati, ovviamente, gli abusi e immorale come il quasi-ereditaria del patriarcato Nestorians, o di puro paganesimo come il superstizioni vietato dal Sinodo maronita del 1736.

Vero, i loro libri liturgici sono stati alterati in luoghi; anche vero che in passato tali correzioni sono state effettuate talvolta da ben significato funzionari di Propaganda liturgica, la cui conoscenza non era uguale a loro pio zelo.

Ma in questo caso, troppo, il criterio non è stato conformità con il rito romano, ma la purificazione dal suppone (talvolta erroneamente supposto) falsa dottrina.

Che il rito maronita è così latinized è dovuta al proprio clero.

E 'stata la Maroniti stessi che hanno insistito sulla utilizzando il nostro vesti, il nostro azyme pane, la nostra comunione sotto un unico genere, fino a queste cose dovevano essere riconosciuto, perché erano già antiche usanze loro prescritto l'uso da parte di generazioni.

Documenti papali

Una breve indagine dei documenti papali relative alle Chiese orientali faranno questi punti chiari.

Prima di Pio IX, il più importante di questi documenti è stato Benedetto XIV Enciclica "Allatae sunt" del 2 luglio, 1755.

In esso il papa è in grado di citare un lungo elenco dei suoi predecessori, che aveva già curato per le Chiese Orientali e la loro riti.

Egli parla di atti di Innocenzo III (1198-1216), Onorio III (1216-27), Innocenzo IV (1243-54), Alessandro IV (1254-61), Gregorio X (1271-76), Niccolò III (1277-80 ), Eugenio IV (1431-47), Leone X (1513-21), Clemente VII (1523-34), Pio IV (1559-65), il tutto in tal senso.

Gregorio XIII (1572-85), fondata a Roma collegi per i Greci, maroniti, armeni.

Clemente VIII nel 1602 ha pubblicato un decreto che consente ruteni, per celebrare il loro sacerdoti di rito latino e chiese.

Urbano VIII nel 1624 vietava Rusyn a diventare Latini.

Clemente IX, nel 1669, ha pubblicato la stessa ordinanza di armeni cattolici (Allatae sunt, I).

Benedetto XIV non solo quotazioni di questi esempi di ex papi, egli conferma lo stesso principio di nuove leggi.

Nel 1742 egli aveva ristabilito la ruteni con la Chiesa di rito bizantino, dopo il Consiglio nazionale di Zamosc, confermando ancora una volta le leggi di Clemente VIII nel 1595.

Quando il patriarca melchita di Antiochia voluto modificare l'uso della Liturgia Presantificati nel suo rito, Benedetto XIV, rispose: "Gli antichi greci rubriche della Chiesa deve essere mantenuto inalterato, e ai vostri sacerdoti devono essere effettuate a seguire loro" (Bullarium Ben. XIV., Tom. I).

Egli ordina che melkiti che, per mancanza ofa sacerdote del proprio rito, è stato battezzato da un latino, non dovrebbe essere considerato come abbia cambiato la nostra Usa: "Siamo assolutamente che proibiscono qualsiasi melkiti cattolici che seguono il rito greco dovrebbe passare a Rito Latino "(ib., cap. Xvii).

L'Enciclica "Allatae sunt" vieta missionari di convertire schismatics di rito latino; quando diventano cattolici devono aderire al corrispondente rito orientale (XI).

Nella Bolla "Etsi pastoralis" (1742) lo stesso papa ordini che non vi sarà la precedenza a causa di rito.

Ogni prelato ha rango secondo la propria posizione o la data della sua ordinazione, e misti diocesi, il vescovo se è latino (come nel Sud Italia), è di avere almeno un vicario generale degli altri Rito (IX) .

La maggior parte di tutti ha fatto negli ultimi due papi mostrare la loro sollecitudine per la cristianità orientale.

Ciascuna da un numero di Atti esercitata la tradizione di conciliazione verso la schismatical Chiese e di tutela dei Riti orientali cattoliche.

Pio IX, nella sua Enciclica "In Suprema Petri" (Epifania, 1848), di nuovo non-cattolici assicura che "ci mantenere invariato il tuo liturgie, che anzi siamo molto onore"; scismatico clero che uniscono la Chiesa cattolica sono a mantenere lo stesso Rango e la posizione che avevano prima.

Nel 1853 i cattolici romeni hanno avuto un vescovo del proprio rito, e nella Allocuzione fatta in quella occasione, così come in quello degli armeni, il 2 febbraio, 1854, egli insiste ancora sullo stesso principio.

Nel 1860 il Bulgars, disgustato con il Fanar (i Greci di Costantinopoli), si avvicinò il patriarca armeno-cattolica, Hassun; lui, e il papa conferma di lui, ha promesso che non ci dovrebbero essere latinizing del loro rito.

Pio IX fondata, il 6 gennaio del 1862, un apposito reparto per la riti orientali come una sezione speciale del grande Congregazione di Propaganda.

Leone XIII, nel 1888 ha scritto una lettera al Armeni (Paterna charitas), in cui egli esorta i Gregorians di réunion, sempre alle stesse condizioni.

Ma il suo atto più importante, forse il più importante di tutti i documenti di questo tipo, è l'Enciclica "degno Orientalium ecclesiarum" del 30 novembre, 1894.

In questa lettera il Papa ha riesaminato e confermato tutte simili atti dei suoi predecessori e poi rafforzato da loro ancora severer leggi contro ogni forma di latinizing Oriente.

La prima parte della Enciclica cita esempi di cura dei papi per la ex riti orientali, in particolare di Pio IX, il Papa Leone ricorda anche ciò che egli stesso ha già fatto per la stessa causa - la fondazione di scuole a Roma, Philippopoli, Adrianopoli, Atene, e di S. Anna a Gerusalemme.

Ha nuovamente i comandi che in questi collegi gli studenti dovrebbero essere istruiti ad osservare esattamente i propri riti.

Egli loda queste liturgie orientali venerato come rappresentazione più antica e sacra tradizioni, e cita di nuovo il testo che è stato utilizzato spesso per questo scopo, circumdata varietate applicato alla regina, che è la Chiesa (Sal xliv, 10).

Le Costituzioni di Benedetto XIV contro latinizers sono confermati; nuove e più severe leggi sono promulgate: ogni missionario che cerca di convincere uno cattolica di rito orientale di partecipare al rito latino è ipso facto sospeso, e deve essere espulso dal suo posto.

In collegi dove i ragazzi di diversi Riti sono educati vi sono sacerdoti di ogni rito per amministrare i sacramenti.

In caso di necessità si può ricevere un sacramento da un sacerdote di un altro rito, ma per la comunione che dovrebbe essere, se possibile, almeno uno che utilizza lo stesso tipo di pane.

N. lunghezza d'uso può prescrivere un cambiamento di rito.

Una donna sposando maggio conforme al rito del marito, ma, se essa diventa una vedova si deve tornare al suo.

Nella Enciclica "Praeclara gratulationis', del 20 giugno 1894, che è stata spesso descritta come" di Leone XIII testamento ", ha di nuovo rivolto alle Chiese orientali e ha invitato in più cortesi e più delicato per il modo di ritornare alla comunione con Noi. Schismatics Egli assicura che non esiste grande differenza tra la loro fede e il nostro, e si ripete ancora una volta thathe costituirebbe per tutti i loro costumi senza ristrettezza (Orth. Chiesa Orientale, 434, 435). Fu questa lettera che ha chiamato la via unpardonably offesa Risposta di Anthimos VII di Costantinopoli (op. cit., 435-438). Né, finché visse, Leone XIII ha fatto cessare la cura per le Chiese Orientali. Il 11 giugno, 1895, ha scritto la lettera "Unitas christiana", per essere I Copti, e il 24 dicembre di quello stesso anno ha restaurato il Patriarcato copto cattolico. Infine, il 19 marzo, 1895, in un motu proprio, ha nuovamente insistito sulla riverenza a causa delle Chiese orientali e ha spiegato le funzioni di delegati in latino L'Oriente.

Come ultimo esempio di tutti, Pio X nella sua allocuzione, dopo l'ormai famosa celebrazione della Liturgia bizantina e la sua presenza in data 12 febbraio 1908, ancora una volta ripetuto la stessa dichiarazione di rispetto per i riti orientali e costumi e la stessa espressione della sua intenzione Per preservarli (Echos d'Orient, maggio, 1908, 129-31).

In effetti, questo spirito di conservatorismo per quanto riguarda le liturgie è nel nostro tempo cresce costantemente a Roma, con l'aumento della conoscenza liturgica, in modo che non vi è ragione di credere che ciò che involontari errori sono stati fatti in passato (soprattutto per quanto riguarda il maronita e Cattolica armena riti) verrà gradualmente essere corretta, e che la tradizione dei più intero l'accettazione e il riconoscimento di altri riti in Oriente sarà mantenuta ancora più fermamente che in passato.

Conclusione

D'altro canto, malgrado le occasionali esplosioni di sentimento anti-papale da parte dei vari capi di queste Chiese, è certo che la visione di unità sta cominciando a farsi vedere molto diffuso in Oriente.

In primo luogo, l'istruzione e il contatto con gli europei occidentali, inevitabilmente si rompe una grande parte dei vecchi pregiudizi, la gelosia, e fearof noi.

E 'stato un missionario Latina che ha detto recentemente: "Sono scoprire che non sono né così crudele né così intelligente come avevano pensato".

E con questo rapporto cresce la speranza di rigenerazione per la loro nazioni dal contatto con l'Occidente.

Una volta che ci rendiamo conto che non vogliono mangiare loro, e che la loro milal sono sicuro, qualunque cosa accada, ma non sono in grado di vedere i vantaggi che abbiamo da offrire loro.

E con questo sentimento va la graduale realizzazione di qualcosa di più grande e il modo di una Chiesa di loro stessi milal.

Finora, è stato difficile dire che le varie Orientale schismatics capito dalla "Chiesa cattolica" nel Credo.

Gli ortodossi certamente sempre significa solo la loro comunione ( "Orth. Chiesa Orientale", 366-70); gli altri piccoli organismi certamente ritenere che solo essi hanno la vera fede; tutti gli altri - specialmente Latini - è un eretico.

Quindi, presumibilmente, per loro, troppo, la Chiesa cattolica è soltanto il proprio corpo.

Ma questo sta passando con la crescita di più conoscenza di altri paesi e di un giusto senso di prospettiva.

Il Nestorian chi guarda una mappa del mondo, non può certo andare a credere che la sua setta è il solo e tutta la Chiesa di Cristo.

E con l'apprensione delle grandi questioni arriva il primo desiderio per la réunion.

Per una Chiesa che consiste reciprocamente excommunicate organi è una mostruosità che è stata respinta da tutti (tranne forse alcuni armeni), in Oriente.

Il sentimento verso l'Occidente per la simpatia, aiuto, e forse anche la comunione, è in direzione di cattolici, non di protestanti.

Protestantesimo è troppo remoto da tutti i loro teologia, ei suoi principi sono troppo distruttiva di tutti i loro sistemi per attirare a loro.

Harnack note russi di questo: che il loro sentimento più amichevole verso l'Occidente tende Romeward, non in una direzione Evangelica (Reden e Aufsätze, II, 279), ma è almeno altrettanto vale per le altre Chiese orientali.

Quando si è diffusa la convinzione che essi hanno tutto da guadagnare da diventare nuovamente membri di una Chiesa veramente universale, che significa unione con Roma tutti i vantaggi di idee occidentali, e di una solida posizione teologica, e che, d'altra parte, lascia la nazionale Miglio intatta, un latinized-, e solo più forte di così potente un'alleanza, allora davvero l'ora ombrosi e remote questioni circa la natura e la persona in Cristo, del tutto artificiale rimostranze del Filioque e il nostro pane azyme facilmente essere sepolto nella polvere che Ha raccolto su di loro per secoli, i cristiani possono e orientale, un giorno svegliarsi e scoprire che non c'è nulla da fare, ma per registrare di nuovo un 'unione che deve mai essere stato rotto.

Adrian Fortescue


Trascritto da Christine J. Murray

L'Enciclopedia Cattolica, Volume V Nihil Obstat, 1 maggio 1909. Remy Lafort, Censore


Imprimatur. + John M. Farley, Arcivescovo di New York

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a