L'aureola cristiana, Nimbus

Informazioni generali

In arte sacra cristiana (le chiese orientali e occidentali), santo persone (santi) sono raffigurati con un alone, una d'oro, giallo o bianco bagliore circolare, attorno alla testa.

È talvolta chiamato nimbus pure.

L'aureola appare nella antica arte della Grecia e di Roma, ed è stato incorporato nel arte cristiana qualche volta nel 4 ° secolo.

Round sono usati quasi a significare santi.

Una croce in un alone viene utilizzato per rappresentare Gesù Cristo.

Quasi triangolare, sono utilizzati per rappresentazioni della Trinità.

Piazza Hi sono abituati a vivere santamente insolitamente raffigurano personaggi.

E la pietà popolare, questa pratica ha indotto a credere che i santi nel corso della loro vita terrena effettivamente girato con un alone attorno al loro capo.

Delle tante meravigliose storie di santi, alcune relazione che un santo è stato letteralmente incandescente.

Questo è chiamato il areola, una goccia di limone-a forma di voce che sembra irradiare da tutto il corpo della santa in corso.

Infine, vi è anche "gloria", una luminosa effusione utilizzati per coprire fino rappresentazioni di genitali.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
L'aureola subito una interessante trasformazione durante il Rinascimento.

Originariamente, il bagliore rappresentato un alone di santità che provengono dalla testa.

Da quando è stato convenzionalmente definito come un cerchio, durante il Rinascimento, quando divenne prospettiva più importante e arte, con l'aureola è stata modificata da un aura che circonda la testa ad un anello d'oro, che è apparso in prospettiva, misteriosamente galleggiante sopra le teste dei santi.


Halo

Informazioni generali

Il Halo, anche chiamato Nimbus, e arte, è un cerchio luminoso o disco che circonda la testa di una persona santa, una rappresentazione di carattere spirituale attraverso il simbolismo della luce.

In ellenistica e romana il sole-dio Helios e imperatori romani spesso appaiono con una corona di raggi.

A causa della sua origine pagana, il modulo è stato evitato in paleocristiana arte, ma una semplice circolare nimbus è stato adottato da imperatori cristiani per la loro ritratti ufficiali.

Da metà del 4 ° secolo, anche Cristo è stato dimostrato con questo attributo imperiale, come è stato il suo simbolo, l'Agnello di Dio, dalla fine del 4 ° secolo.

E il 5 ° secolo fu dato a volte angeli, ma non fu fino al 6 ° secolo, che è diventato di uso comune con l'aureola per la Vergine Maria e gli altri santi.

Per un periodo durante il 5 ° secolo, vivono persone di preminenza sono stati fotografati con una piazza nimbus.

L'aureola è stata utilizzata regolarmente e rappresentazioni di Cristo, gli angeli, i santi e in tutto il Medio Evo.

Spesso alone di Cristo è squartato da linee di una croce inscritta o con tre bande, interpretato a significare la sua posizione nella Trinità.

Dal 15 ° secolo, però, con la crescita del naturalismo e rinascimentale, il nimbus creato problemi e di rappresentanza.

In un primo momento è stato trattato da alcuni artisti fiorentini come un oggetto solido visto in prospettiva, un disco fisso fino alla parte posteriore della testa di un santo.

L'inadeguatezza di questa soluzione ha portato al suo declino in arte italiana nel 16 ° secolo e al suo abbandono da Michelangelo e Tiziano.

In pittura fiamminga del 15 ° secolo, iniziarono a essere rappresentato come raggi di luce, sotto l'influenza della Controriforma-Riforma, che cercava di ripristinare un concepimento alla gloriosa arte religiosa, questo modulo è stato adottato da artisti italiani del tardo 16 ° secolo , In particolare Tintoretto, come una resa realisticamente luce proveniente dalla santa persona la testa.

Questa nuova interpretazione è stato quello standard in epoca barocca e nella maggior parte dei religiosi opere successive.

L'aureola è anche trovato in arte buddhista di India, che appaiono alla fine del 3 ° secolo dC.

Si ritiene che il motivo è stato portato in Oriente di greco invasori.

Encyclopaedia Britannica


Nimbus

Informazioni avanzata

(Latino, legati alla nebulosa, nephele, correttamente vapore, nube), in arte e archeologia significa una luce splendente che implica grande dignità.

Sono strettamente connesse con l'aureola, gloria, e areola.

In Natura

Tutti questi simboli sono originari di fenomeni naturali, scientificamente rappresentato nei libri di testo sulla fisica.

Ci sono fenomeni di luce circolare in gocce o bolle d'acqua e di cristalli di ghiaccio che, per la rifrazione della luce rivelano in modo più o meno il grado spettrale di colori.

Accompagnamento dei fenomeni orizzontale e verticale diametri, la "colonna di luce", può essere menzionato.

Il curioso anelli di luce o di colore simile a quello di cui sopra, che spesso costituiscono la loro prima iride degli occhi anche in lume di candela, sono più splendida sul monte nebbia (Pilatus, Rigi, e Brocken), se la spettatore ha il sole dietro Lui, che circondano la sua ombra, come è proiettato su le nuvole.

Il dewdrops in un prato in grado di produrre un aspetto di luce intorno a un ombra, senza, tuttavia, formando ambienti distinti.

Occasionalmente uno vede anche il pianeta Venere velata da un disco di luce.

I fenomeni di dischi e le grandi anelli sono più consueto e il sole e la luna.

Il loro Babilonesi studiato diligentemente (Kugler, "Sternkunde und Sterndienst e Babele", II, 1).

La terminologia di questi fenomeni è vago.

Il disco o un cerchio intorno al sole può essere correttamente chiamato "anthelia", e l'anello intorno alla luna "Hi".

Un altro nome è "areola", che in un senso limitato, un ovale o ellittica raggio di luce come un medaglione.

Se la luminosità è solo un bagliore luminoso senza dubbio la formazione anello, cerchio.

O ellisse, che di solito è parlato di come una "gloria".

I tipi e la natura in cui i raggi o fasci di luce, con o senza colore sfida attenzione, ha suggerito l'uso simbolico della nimbus per denotare alta dignità o potere.

E 'così che la Divina caratteristiche e le tipologie di alta umanità sono state indicate con il nimbus.

In Poesia

In poesia, questo simbolo della luce è utilizzato principalmente in forma di raggi e di fiamme o di un bagliore diffuso.

La Bibbia presenta il miglior esempio: Dio è luce.

Il Figlio di Dio, la luminosità della Sua gloria del Padre (Eb, i, 3).

Una luce di smeraldo circonda Dio e il suo trono (Ap, iv, 3), e il Figlio dell'uomo che sembra il profeta una fiamma di fuoco (Ap, i, 14 sq).

Egli è apparso così anche nella sua Trasfigurazione sul Tabor.

Sul Sinai, Dio è apparso in una nube che nasconde in una volta sola e ha rivelato di Lui (Es, xxiv, 16, sq), e anche il volto di Mosè brillato con una meravigliosa luce e la presenza di Dio (Es, xxxiv, 29, Sq).

Tali descrizioni possono avere influenzato artisti cristiani a distinguere Dio e santi per mezzo di un alone, in particolare attorno alla testa.

Sono stati, inoltre, ha dimestichezza con le descrizioni dei poeti classici divinità cui appariva velato da una nuvola; ad esempio, secondo Virgilio, appare divinità "nimbo circumdata, succincta, effulgens" (inondate di luce e attraverso una nube luminosa).

In Arte

In arti plastiche (pittura e scultura), il simbolismo della nimbus è stato anticipato in uso tra i pagani che hanno determinato la sua forma.

Nei monumenti di arte greca e romana, il capo degli dei, eroi, e di altri illustri persone sono spesso trovati con un disco a forma di aureola, un cerchio di luce, o un filetto-rayed.

Essi sono, pertanto, soprattutto associato con divinità e creature di luce, come la fenice.

Il disco di luce è utilizzato anche in pompeiano caratterizzano dipinti murali di dèi e semidei solo, ma più tardi, nel profano arte è stato esteso a putti o anche semplici personificazioni, ed è semplicemente un promemoria che le cifre non sono rappresentati in modo umano.

E le miniature di Virgilio, il più antico manoscritto di tutti i grandi personaggi indossare una nimbus.

L'usanza del re egiziano e siriano di essere loro stessi rayed rappresentata con una corona per indicare lo status di semidei, diffusa in tutto l'Oriente e l'Occidente.

A Roma con l'aureola è stato utilizzato per la prima volta solo per defunto imperatori come un segno di beatitudine celeste, ma anche dopo che vivono governanti hanno avuto la rayed corona, e dopo il terzo secolo, anche se non prima di Costantino, il semplice rayed nimbus.

Costantino rayed sotto la corona appare solo in casi eccezionali la medaglia, ed è stata adottata per la prima volta emblematicamente da Giuliano l'Apostata.

D'ora in poi la nimbus appare senza raggi, come gli imperatori stessi voluto ora considerati degni di grande onore, ma non più come esseri divini.

Ai primi di arte cristiana, la rayed nimbus così come il disco rayless sono state adottate in conformità con la tradizione.

Il sole e la Phoenix ha ricevuto, come in arte pagana, una corona o un rayed corona, anche il semplice alone.

Quest'ultimo è stato riservato non solo per gli imperatori, ma anche per gli uomini di genio e personificazioni di tutti i tipi, anche se in entrambi i ecclesiastico e profano arte, questo è stato l'emblema di solito omessi in cifre ideale.

In altri casi, l'influenza di arte antica tradizione non deve essere negato.

Il Medio Evo poco riconosciuto tale influenza, e sono soddisfatto di fare riferimento alla Bibbia come un esempio per la corona e scudo a forma di corona o dischi come marchi d'onore di santa personaggi.

Durandus scrive:

"Così omnes sancti pinguntur coronati, quasi dicerunt. Filiae Gerusalemme, venite videte martyres et cum coronis quibus coronavit eas Dominus. Et in Libro Sapientiae: Justital accipient regnum decoris diadema speciei et de manu Domini. Corona autem huiusmodi depingitur in forma scuti rotundi, quia Sancti Dei protectione divina fruuntur, unde cantant gratulabundi: Domine, ut scuto bonae voluntatis tuae coronasti nos "(così tutti i santi sono raffigurati, coronato come se si direbbe: O Figlie di Gerusalemme, vieni a vedere i martiri con la corona con la quale la Signore ha coronato loro. E nel libro della Sapienza: Il Just riceve un regno di gloria, e una corona di bellezza per l'imposizione delle mani del Signore, e una corona di questo tipo è mostrato in forma di scudo rotondo. Perché Di cui gode la protezione divina di Dio, il Santo, da cui essi gioia di cantare: "O Signore, Tu ci hai coronato con uno scudo di merci-Tua volontà.) (Motivazione divin. Offic., I, 3, 19, sq).

Inoltre, il Medio Evo sono accreditati quasi esclusivamente con l'estensione del simbolismo, in quanto tracciato, talvolta felicemente, allusioni alla verità cristiana e simboli esistenti, che hanno cercato di nessun altro origine.

Durandus aggiunge al passo citato sopra, la nimbus contenente una croce, consueto nelle figure di Cristo, a significare la redenzione mediante la croce, e la piazza che è stata occasionalmente nimbus combinato con le persone che vivono in essa, a caratterizzano le quattro virtù cardinali.

A giudicare dai principali monumenti, tuttavia, la piazza nimbus sembra essere solo una variante del round alone utilizzata per preservare una distinzione e quindi mettendo in guardia contro le persone che vivono alla pari con i santi.

L'idea di virtù cardinali, la fermezza di un quadrato di pietra, o l'imperfezione di una piazza come figura in contrasto con una rotonda è stata semplicemente una versione successiva di sviluppo.

Nella croce nimbus l'associazione dei nimbus con un allegato croce deve essere concesso storico, ma che questa croce è un "signum Christi crucifixi" Durandus probabilmente interpreta correttamente.

Origine

Come affermato in precedenza il nimbus era in uso a lungo prima dell'era cristiana.

Secondo le ricerche di Stephani esaustivo era una invenzione di epoca ellenistica.

E l'arte paleocristiana nimbus certamente non è stato trovato sulle immagini di Dio e gli esseri celesti, ma solo sui dati presi in prestito da profano arte, e in scene bibliche, al posto del semplice nimbus, raggi o un areola (con l'nimbus) sono state apportate A ritrarre gloria celeste.

Da qui ne consegue che la Bibbia non arredato esempio per il conferimento di un alone su singoli personaggi santi.

Di fatto il nimbus, come un'eredità da arte antica tradizione, è stata prontamente adottata e, in ultima analisi trovato la più ampia applicazione, perché il simbolo della luce divina, per tutti, santi ideali è offerto dalla natura e non di rado usato nella Scrittura.

In contemporanea arte pagana, il nimbus come simbolo della divinità era diventato così indeterminato, che deve essere stato accettato come qualcosa di assolutamente nuovo.

Il nimbus di arte paleocristiana si manifesta solo in pochi particolare disegni, il suo rapporto con quella della tarda antichità.

Nella prima metà del quarto secolo, Cristo ha ricevuto una nimbus solo quando raffigurato seduto su un trono o in un principesco esaltato e carattere, ma era già stato utilizzato da Costantino, in immagini degli imperatori, e si è emblematico, non tanto Della divina come della dignità umana e della grandezza.

In altre scene tuttavia, Cristo a quel tempo era rappresentata senza questo emblema.

Il "esaltazione" di Cristo, come indicato dalla nimbus, si riferisce alla sua dignità come insegnante e re piuttosto che alla sua divinità.

Prima lungo il nimbus fisso è diventato un simbolo di Cristo, e più tardi (nel quarto secolo), di un angelo o un agnello, quando viene utilizzato come il tipo di Cristo.

Il numero di personaggi che hanno dato un alone aumentato rapidamente, fino a quando, verso la fine del sesto secolo, l'uso di simboli cristiani e la Chiesa divenne il più generale che prima era pagana e arte.

Miniatura pittura nel suo ciclo rappresenta tutti i più importanti personaggi con haloes, così come ha fatto il Virgilio codice, in modo che la continuità del laico cristiano e stili è evidente.

Questa connessione è definitivamente rivelato quando persone reali, per esempio, Erode, ricevere una nimbus.

Molto presto la sempre Vergine Maria, e dei santi e dei martiri, di solito, sono stati coronati da un alone.

Più raramente l'amato morto o qualche persona cospicua per la sua posizione o la dignità sono stati onorati.

Santi sono stati rappresentati se ne costituiva la figura centrale o deve essere distinto dal circostante personaggi.

Il nimbus è stato usato in modo arbitrario e personificazione del Vangelo tipi, e simili.

Rappresentanze ufficiali mostrano chiaramente un determinato sistema, ma al di fuori di questi vi era un grande varietà.

Opere d'arte possono essere nettamente differenziate in base alla loro città natale.

Il nimbus in Oriente sembra sia stato e, in generale, uso a un primo periodo, ma se sia stata adottata per la prima volta da ecclesiastici arte è incerto.

In generale, i costumi di Oriente e di Occidente sono in parallelo, per esempio, in Occidente il personificazioni appaia con un nimbus già nel terzo secolo e Cristo in trono al più tardi in Oriente (al tempo di Costantino).

La loro natura rende evidente che in ogni settore della plastica arte nimbus è il più usato raramente che in pittura.

Forma e Colore

La forma del simbolo è stato definitivamente determinato prima da Gregorio Magno che (circa 600) consentita se stesso per essere verniciati con un quadrato nimbus.

Johannus Diaconus nella sua vita del Papa, ha pronunciato la seguente motivazione: "circa verticem tabulae similitudinem, ed è viventis insigne, preferens, non coronam" (cuscinetto intorno alla sua testa l'immagine di una piazza, che è il segno di una persona vivente, e Non una corona.) (Migne, PL, 75, 231).

Sembra già di uso comune per utilizzare la rotonda per nimbus santi.

In ogni caso i pochi esempi esistenti da secoli successivi mostrano che, quasi senza eccezione solo le condizioni di vita, soprattutto ecclesiastici, ma anche i laici e anche donne e bambini, sono stati rappresentati con un quadrato nimbus.

L'areola, che è l'alone che circonda l'intera cifra, naturalmente, prende la forma di un ovale, ma se è utilizzato per un busto, è facilmente riprende la forma circolare.

La radiazione di luce da un centro è essenziale e dobbiamo riconoscere il cerchio della luce del sole-dio e arte antica come uno dei prototipi di areola.

Il medaglione modulo è stato per lungo tempo in uso tra gli antichi Romani per la Imagines clipeata.

Le gradazioni di colore e le aureole rivelano l'influenza di Ap., Iv, 3, in cui un arcobaleno era intorno al trono di Dio.

Infatti, in tempi molto presto l'areola è stato utilizzato solo in rappresentazioni di Dio come Colomba o della mano, o di Cristo, quando la divinità doveva essere espresso con forza.

Nel primi tempi del cristianesimo (come ora) la rotonda nimbus è stata di gran lunga la più consueta denominazione di Cristo e dei santi.

L'ampio cerchio è spesso sostituito da l'anello di luce colorata o di un disco, in particolare su tessuti e miniature.

In immagini senza il colore nimbus è indicata da una linea incisa o un sollevata circlet, spesso di un disco in rilievo.

In areola blu indica gloria celeste, e viene usato nella nimbus a riempire la superficie, in quanto sono di colore giallo, grigio, e di altri colori, mentre i margini sono nettamente definita in diverse tonalità.

In molti haloes la parte interna è bianca.

E mosaici, in quanto il quinto e sesto secoli, il blu è stato sostituito da oro.

Da questo periodo, inoltre, gli affreschi mostrano una corrispondente giallo come si è visto, ad esempio, dipinti e nelle catacombe.

Oro giallo o prevale in miniature, ma non vi è una grande varietà di libri illustrati.

Blu come simbolo del cielo ha la preferenza, ma l'oro, che in seguito è divenuta la regola, dà una impressione più evidente della luce.

La spiegazione della croce nimbus varietà è evidente.

Dal VI secolo è caratterizzata Cristo e l'Agnello di Dio, ma a volte viene dato alle altre Persone della Trinità.

In connessione con essa, e il quarto e il quinto secolo c'era un monogramma nimbus.

La croce e il monogramma di Cristo sono stati accanto o sopra la testa di Cristo e l'Agnello.

Nel quinto secolo, sono stati portati a bordo superiore della nimbus e, infine, sia concentrico sono stati combinati con esso.

In tempi più recenti il monogramma e il monogramma nimbus sono diventate più rare.

Le lettere Alfa e Omega per Cristo e per la M e A Maria, sono stati destinati ad monogrammi e spesso accompagnato la nimbus.

Sviluppo

Al fine di comprendere la nimbus e la sua storia, che è necessario per rintracciare attraverso i diversi rami d'arte.

Gli affreschi nelle catacombe hanno un particolare significato in quanto determinare il periodo in cui è stato ammesso il nimbus in arte cristiana.

Le numerose figure manca questo simbolo (Cristo, Maria, e gli Apostoli) mostrano che, prima di Costantino, rappresentazioni di carattere specificamente cristiano non sono stati influenzati da tradizioni arte.

Solo le immagini del sole, le stagioni, e pochi capi condotto uno ornamentali nimbus a tale data.

L'unica eccezione è trovato in una figura oltre il ben noto "nave in una tempesta" di una delle cappelle Sacramento.

Ma è da osservare che, in questo caso non siamo di fronte ad una rappresentazione di Dio, ma solo con una personificazione di aiuto celeste, che ha segnato un passaggio diretto da personificazioni di rappresentazioni di santi personaggi.

La cifra sembra essere copiati da immagini del sole dio.

D'altro canto, molti immagini di Cristo nelle catacombe, risalente al quarto secolo, indicano il periodo in cui il nimbus è stato utilizzato per la prima volta nel modo a noi familiare.

Oltre alle catacombe romane altri, in particolare, quella di El Baghaouat nella grande oasi del deserto libico, devono essere prese in considerazione.

Per il periodo riuscendo Costantino, mosaici fornire elementi di prova importante in quanto presenti non solo molto numerosi e di solito definito esempi di nimbus, ma hanno un carattere più ufficiale e dare intelligente raffigurazioni religiose di assiomi.

Sebbene assegno deve essere fatto per i restauri più tardi un costante sviluppo è evidente in questo campo.

Il trattamento dei nimbus, e illuminante illustrare e di libri, è stata influenzata dai capricci del singolo artista e la tradizione di diverse scuole.

Nel tessile e del ricamo il più ampio uso è stato fatto delle nimbus, ricchi di colore e di un regime è stato sviluppato, per cui queste tecniche sono per natura arti adattati.

Purtroppo gli esempi che sono stati conservati sono solo imperfetto noti e le date sono spesso difficili da determinare.

Scultura presenta poche opportunità per l'utilizzo del nimbus.

In alcuni pochi casi, in effetti, la nimbus è dipinta su avorio o legno, ma più spesso ci si trova incisa o in rilievo sollevato.

Cifre con questo stemma sono rare.

Sulla sarcofagi troviamo che Cristo e l'Agnello (a parte il sole) compaiono solo con un cerchio o del disco, gli Apostoli e Maria, mai.

In avorio né Maria, né di Cristo è così illustre.

Nel corso dei secoli l'idea che il Dio cristiano, in base alla Sacra Scrittura, la Fonte di Luce Divina e cose, deve essere sempre dato un alone.

Divenne più pronunciato.

Questo applicata alle tre Persone divine e dei loro simboli, come la Croce, Agnello, Colomba, degli occhi e delle mani, e dal momento che, secondo la Scrittura, i santi sono figli della luce (Luca, xvi, 8; Giovanni, xii, 36), In quanto tali, dovrebbero condividere l'onore.

La preferenza è stata mostrata per la ghirlanda o corona (corona et gloriae corona), del Cristo, che è stata anche donata da Dio come una ricompensa dopo i santi, sia spiritualmente in questa vita o nel Regno dei Cieli (Sal xx, 4; Eb., Ii, 7 sq).

Ghirlande e corone di gloria sono frequentemente menzionato nella Bibbia (I Pietro a, 4; Ap., Iv, 4, ecc.)

Il nimbus prende anche la forma di uno scudo per sottolineare l'idea della protezione divina (Sal v, 13).

Un vero classico autorità per la spiegazione della nimbus possono essere trovati in Wis., v, 17: è il Giusto "ricevere un regno di gloria, e una corona di bellezza nelle mani del Signore: per la con la sua mano destra vuole Coprire loro, e con il suo braccio santo vuole difendere i loro ".

(In greco, "Riesce a sostenere lo scudo su di loro".)

Considerando che, in arte pagana, il rayless nimbus significata né santità, né la protezione divina, ma solo maestà e di potere, in arte cristiana è stato più e più sicuramente reso l'emblema di tale forza e la grazia, che emana da Dio, si estende oltre i santi solo.

Urbano VIII formalmente vietato dare la nimbus alle persone che non sono stati beatificati.

Dal XVIII secolo, la parola "Hi" è stato inserito in lingua tedesca.

Nei paesi occidentali Giovanni Battista è l'unico santo del Vecchio Testamento che si è dato un alone, senza dubbio, perché prima del suo tempo, la grazia di Cristo non era ancora stato donato nella sua pienezza.

Abbiamo già rilevato che l'areola era da considerarsi esclusivamente un dispositivo di arte cristiana, in particolare come è stato riservato in prima per la Divinità, e successivamente prorogato solo per la Beata Vergine.

Invece di semplici travi che spesso consiste di punta o fiamme è ombreggiato in largo i colori dell'arcobaleno.

Questo modulo, nonché la semplice nimbus, l'omissione da parte della circonferenza, può essere trasposta in una cornice di raggi o di una gloria.

Una gloria imitando raggi del sole era molto popolare per la ostensori, sotto altri aspetti la lunula suggerisce il nimbus solo perché il costliness del materiale aumenta la brillantezza.

L'areola ottenuto il nome italiano di mandorla dalla sua forma a mandorla.

In Germania il pesce è stato concordato per il simbolo di Cristo, o di un pesce vescica se avesse la forma di una figura 8.

Dio Padre è caratterizzata da immagini e più tardi di un triangolo equilatero, interlacciato o due triangoli, anche da un esagono di suggerire la Trinità.

Se non vi è alcun cerchio attorno alla croce nimbus, visibili i tre bracci della croce dare lo stesso effetto.

Occasionalmente la mandorla è composta di sette colombe (tipo dei sette doni dello Spirito Santo), o degli angeli.

Questi ultimi vengono utilizzati in grandi immagini del Giudizio Universale o il cielo, per esempio nel "glorie" di cupole italiano.

In pittura, haloes di nube talvolta sono usati per capi delicati angelo, come in opere di Raffaello.

Angeli anche formare una nimbus intorno alla testa della Madre di Dio.

Ella è anche dato le dodici stelle della Ap., Xii, 1.

San Giovanni Nepomuceno ha cinque o sette stelle per la grande luce che il suo corpo trovato più di quando era annegato nella Moldava per ordine del re Venceslao.

Artisti hanno sviluppato molte varietà di nimbus e l'areola.

Dal momento che il Rinascimento è stato più stile e più leggero e delicato e, a volte del tutto omesso, come il pensiero di artisti che potrebbe suggerire le caratteristiche del personaggio da parte della pittura.

E 'vero che la nimbus non è intrinsecamente una parte della figura e anche, a volte, sembra pesante e invadente.

Un simbolo distintivo non può, tuttavia, essere facilmente rinunciare e con l'omissione di questo le immagini dei santi hanno spesso degenerata in genere semplice tipi di immagini e mondano.

Un delicato circlet di luce splendente o galleggiante sopra la testa non sminuisce l'impressione artistica, e anche se il carattere di Cristo o la Madonna è sufficientemente indicato nel disegno, ma deve ammettere che il nimbus, come una corona, e non solo Caratterizza e distingue una cifra, ma esalta e si distingue pure.

G Gietmann


Trascritto da Michael C. Tinkler


L'Enciclopedia Cattolica, Volume XI


Nihil Obstat, 1 febbraio 1911.

Remy Lafort, STD, Censore Imprimatur.

+ Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a