Giovedì santo

Informazioni generali

Giovedì santo o il Giovedì Santo, è il giovedì precedente la domenica di Pasqua, osservata da cristiani in commemorazione di Cristo, l'Ultima Cena (cfr. Eucaristia).

Il nome è derivato da Maundy mandatum (latino, il "comandamento"), la prima parola di un inno cantato nella cerimonia liturgica in quel giorno.

Cattolica romana e in molte chiese protestanti, si celebra l'Eucaristia in una serata liturgia che include la Santa Comunione.

Durante la liturgia cattolica romana, la cerimonia della lavanda dei piedi, o pedilavium, viene eseguita: il celebrante lava i piedi di 12 persone, per commemorare il lavaggio di Cristo ai suoi discepoli 'piedi.

In Inghilterra una consuetudine che sopravvive di elemosina ( "maundy penny") per i poveri; questo ricorda una precedente prassi, in cui il sovrano lavato i piedi dei poveri il Giovedì santo.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail

Giovedì santo

Informazioni avanzata

Giovedì santo è il giovedì della Settimana Santa, ha detto di essere chiamato dal comando (Lat. mandatum) ha dato i suoi seguaci di Cristo durante l'Ultima Cena, che amiate gli uni gli altri "(Giovanni 13,34).

Probabilmente il nome deriva dal latino mondo ", a lavare", con riferimento a Cristo, lavando i piedi degli apostoli, ancora un evento commemorato dai cristiani, tra cui la Chiesa dei Fratelli ei cattolici.

Come la vigilia della istituzione della Cena del Signore, Giovedì Santo è stata tenuta da cristiani di primi tempi.

Con il quarto secolo era una festa di Gerusalemme, la chiesa, e nel sesto secolo in Gallia, si è osservato come Natalis Calicis ( "Compleanno del Calice").

Medevial in Inghilterra era conosciuto come Chare giovedì (dal lavaggio degli altari), e in Germania come Green giovedì (Grundonnerstag, sia dal verde dei paramenti indossati o poi da grunen, "piangono").

La giornata si è associato con Tenebre, una cerimonia di estinzione delle candele, in preparazione per il Venerdì Santo.

Osservati e la Chiesa cattolica romana, Giovedì Santo appare sul luterani, anglicani, riformati e molti calendari liturgici ed è quasi universalmente celebrato con la Cena del Signore.

CG Fry


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


GC Davies, Un Selezionare Liturgiche Lessico; ET Horn, III, Il cristiano Anno; TJ Kleinhans, L'Anno del Signore.

Giovedì santo

Informazioni cattolica

La festa di Maundy (o Santo) Giovedì solennemente commemora l'istituzione dell'Eucaristia ed è la più antica delle osservanze peculiare per la Settimana Santa.

A Roma vari accessori, le cerimonie sono state precoce aggiunto a questa commemorazione, vale a dire la consacrazione dei santi oli e la riconciliazione dei penitenti, cerimonie, ovviamente, di carattere pratico e facilmente spiegato dalla vicinanza della Pasqua cristiana e la necessità di preparare per essa.

Giovedì Santo, ma non poteva essere una giornata di riunione liturgica, in quanto, nel ciclo delle feste mobili, porta circa l'anniversario della istituzione della Liturgia.

In quel giorno, mentre la preparazione dei candidati era in fase di completamento, la Chiesa ha celebrato la Messa di chrismalis che abbiamo già descritto il rito (cfr. SANTO OLI), e, inoltre, proceduto alla riconciliazione dei penitenti.

A Roma è stata condotta su tutto alla luce del giorno, mentre in Africa, in occasione del Giovedì Santo è stata celebrata l'Eucaristia, dopo la cena, in vista di più esatta conformità con le circostanze della Cena.

Canon 24 del Consiglio di Cartagine dispensa i fedeli veloce da prima comunione in occasione del Giovedì Santo, perché, in quel giorno, si è consuetudine fare il bagno, e il bagno e veloce sono stati considerati incompatibili.

S. Agostino, troppo, parla di questa usanza (Ep. cxviii annuncio Januarium, n. 7), egli dice anche che, in quanto alcune persone non ha veloce in quel giorno, l'oblazione è stata fatta due volte, mattina e sera, e in questo modo Coloro che non hanno potuto osservare il digiuno partecipiamo dell'Eucaristia dopo il pasto del mattino, mentre coloro che hanno atteso la sera a digiuno repast.

Giovedì Santo è stata ripresa, con un susseguirsi di cerimonie di un carattere gioioso.

Il battesimo di neofiti, la riconciliazione dei penitenti, la consacrazione degli Oli santi, la lavanda dei piedi, e la commemorazione di Santa Eucaristia, e perché di tutte queste cerimonie, il giorno ricevuto nomi diversi, che alludono ad una o Un altro di solennità.

Redditio symboli era così chiamato perché, prima di essere ammessi al battesimo, i catecumeni dovevano recitare il credo di memoria, sia in presenza del vescovo o del suo rappresentante.

Pedilavium (lavanda dei piedi), le tracce dei quali si trovano nella maggior parte dei riti antichi, in molte chiese si sono verificati in occasione del Giovedì Santo, il capitilavium (lavaggio della testa) che hanno avuto luogo nella Domenica delle Palme (S. Agostino, "Ep. Cxviii , Cxix ", e. 18).

Exomologesis, e la riconciliazione dei penitenti: lettera di Papa Innocenzo I Decenzio di Gubbio, testimonia che a Roma era consuetudine "quinta feria Pascha" per assolvere i penitenti dai loro peccati mortali e veniali, salvo in casi di malattia grave, che tenevano lontano da Chiesa (Labbe, "Concilia" II, col. 1247; S. Ambrogio, "Ep. Xxxiii annuncio Marcellinam").

I penitenti sentito la Missa pro reconciliatione paenitentium, e fu dato loro l'assoluzione prima della offertorio.

Il "Sacramentary" di Papa Gelasio contiene un Ordo agentibus publicam poenitentiam (Muratori ", il vecchio Liturgia romana", I, 548-551).

Olei exorcizati confectio.

Nel quinto secolo, la consuetudine è stato stabilito di consacrare il Giovedì Santo tutti i crisma necessarie per l'unzione dei nuovi battezzati.

La "Comes Hieronymi", il canto gregoriano e Gelasian Sacramentari e la "Missa ambrosiana" di Pamelius, tutti d'accordo sulla confezione del crisma in quel giorno, come fa anche il "Ordo romanus I".

Anniversarium Eucharistiae.

La celebrazione notturna e il doppio oblazione precoce è diventato oggetto di crescente sfavore, fino a quando nel 692 il Consiglio di Trullo promulgato un divieto formale.

Poi la celebrazione eucaristica ha avuto luogo la mattina, e il vescovo riservata una parte delle sacre specie per la comunione della indomani, Missa praesanctificatorum (Muratori ", Liturg. Rom. Vetus", II, 993).

Altre osservanze.

Il Giovedì Santo il suono delle campane cessa, l'altare è spogliato dopo i vespri, e la notte ufficio è celebrato sotto il nome di Tenebræ.

Pubblicazione di informazioni scritto da H. Leclercq.

Trascritto da Joseph P. Thomas.

L'Enciclopedia Cattolica, Volume X. Pubblicato 1911.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat, 1 ottobre 1911.

Remy Lafort, STD, Censore.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a