Nuovo Testamento, la teologia

Informazioni avanzata

Teologia del Nuovo Testamento è che il cristiano ramo di discipline che tracce temi attraverso gli autori del NT e quindi i singoli motivi amalgama in un unico globale.

Così si studi la progressiva rivelazione di Dio in termini di vita la situazione al momento della redazione e la delinea il filo che lega sottostante insieme.

Questa disciplina di centri di significato, piuttosto che su domanda, vale a dire, il messaggio del testo per i propri giorni, piuttosto che per le moderne esigenze.

Il termine più frequentemente impiegato per lo stato attuale della teologia biblica è "crisi", a causa della crescente enfasi sulla diversità piuttosto che l'unità e il mancato raggiungimento di un consenso a qualsiasi metodo o di contenuto.

Tuttavia, questo è iperbolico.

Indagine storica

Nei secoli seguenti apostolica dogma dominato la chiesa e la teologia biblica è stata costretta ad assumere un ruolo subordinato.

La "regola della fede", o il magistero della chiesa, è stato il principio guida.

Il cambiamento è iniziato con la Riforma, quando sola Scriptura sostituito dogma come l'ermeneutica della chiesa.

Il vero inizio di "teologia biblica" è venuto dopo l'Illuminismo nel pietismo tedesco.

La mente sostituito la fede come fattore di controllo, e il metodo storico-critico sviluppato.

JF Gabler nel 1787 l'approccio definito in termini puramente descrittivo, e dopo di lui i critici della Bibbia trattati come qualsiasi altro libro.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
In Tubingen, FC Baur sviluppato nel 1864 "tendenza critica", che la storia ricostruita sotto NT Hegel tesi (petrino chiesa), l'antitesi (Pauline chiesa), e la sintesi (la chiesa più tardi del secondo secolo).

In seguito, durante il secolo, la storia delle religioni scuola con Wilhelm Bousset e William Wrede guardato le fonti del cristianesimo in termini di circostanti religioni.

Da quel momento la base di teologia NT è stato detto di essere la prima Chiesa, piuttosto che Gesù.

La reazione conservatrice, e via Schlatter Zahn, in Germania, il trio di Cambridge (Lightfoot, Westcott e Hort), e la Princetonians (Hodge, Machen, Warfield, e Vos) sostenuto per l'interdipendenza della teologia con l'esegesi biblica e sistematica.

Karl Barth e la teologia dialettica (1919) in salvo il vecchio liberalismo dopo la sua caduta in seguito alla Prima Guerra Mondiale.

Egli ha detto che Dio parla all'uomo attraverso la Bibbia.

Pertanto, la testimonianze sono state studiate insieme teologico, piuttosto che storico-critica linee.

Oscar Cullmann-salvezza con la sua storia l'approccio rappresentato ala conservatrice, e Rudolf Bultmann, con la sua interpretazione esistenziale e demythologization controllato la fazione liberale.

A seguito di Bultmann, Ernst Fuchs e Gerhard Ebeling sviluppato la nuova ermeneutica, e influente scuola considerato che la Bibbia sia incontro o "parola-evento".

Hanno reagito contro la Bibbia come proposizionale verità e ha detto che in essa l'uomo è chiamato a un nuovo rapporto con Dio.

Ci sono diversi approcci più recenti, come ad esempio Wolfhart Pannenberg il ritorno al metodo storico come una disciplina scientifica e Childs Brevard del processo canonico, che considera la Bibbia come una unità e di teologia biblica afferma che deve iniziare con l'ultima forma canonica, piuttosto che in via di sviluppo le fasi Dei libri biblici.

La caratteristica principale, tuttavia, è stato disunione.

Nessuna voce ha acquisito supremazia e nessun singolo sistema domina come ha fatto Baur, Bousset, o Bultmann in passato.

Tuttavia, l'interesse è più grande che mai prima, e parecchie voci, in particolare quelli del canone-critical campo, si stanno rivolgendo interesse torna alla teologia biblica.

Rapporto ad altri discepoli.

Per la teologia sistematica.

Dal teologia biblica cominciò come una reazione contro la dogmatica, non vi è stata sempre tensione tra i due.

Ernst Kasemann come molti hanno sostenuto che la natura frammentaria dei dati NT rende qualsiasi tentativo di unificare le diverse teologie impossibile.

Tuttavia, questo è certo (vedi sotto), e le due sono interdipendenti.

Teologia biblica forze sistematica di rimanere fedele alla rivelazione storica, mentre le categorie dogmatica prevede di integrare i dati in un più ampio complesso.

Tuttavia, l'organizzazione stessa deriva dal testo; Scrittura deve determinare il modello di integrazione o di struttura.

Teologia biblica è descrittivo, il rintracciamento dei singoli accentuazioni dei sacri scrittori e poi li raccolga ad appurare le unità.

Sistematica prende il materiale e rimodella in un confessionale dichiarazione, per la chiesa, ma il divario tra ponti "che cosa significasse" e "che cosa significa".

Allo stesso tempo, fornisce la sistematica preunderstanding che guida l'interprete sono le due discipline interagiscono in una sorta di "circolo ermeneutico", come ogni informa e gli altri controlli.

Per Exegesis

Vi è una costante tensione all'interno di teologia biblica tra diversità e unità, e la considerazione di una visione biblica, il materiale necessario è una correzione di un approccio frammentato alla Bibbia.

Così disciplina esegesi biblica teologia (Gaffin).

Ma anche precede esegesi biblica teologia, perché fornisce i dati con cui quest'ultima opera.

Il teologo correla i risultati della esegesi dei singoli testi al fine di scoprire l'unità tra di loro.

Pertanto, il circolo ermeneutico è ora una a tre vie impresa.

Per la teologia storico

"Tradizione" controlli non solo cattolica romana dogma, ma il pensiero protestante pure.

Tutti gli interpreti trovano la loro base di dati nelle loro comunità di fede.

Storico teologia rende il teologo consapevoli del dialogo in corso e, quindi, sia come funzioni un controllo contro la lettura più tardi le idee in un passaggio e come un negozio di conoscenza da cui trarre possibili interpretazioni.

Anche questa disciplina entra nel circolo ermeneutico, in cui il nostro testo sfide preunderstanding e attira su di entrambe le riforme e la nostra tradizione di derivazione credenze.

Per la teologia Homiletical

Quasi ogni teologo si rende conto che non solo la teologia osare descrivere il passato pensando al biblico autori.

Deve dimostrare la pertinenza di tali idee per la contemporanea necessità.

Questo è il compito della teologia homiletical.

Naturalmente, nessuno è né un teologo o un homiletician; nel vero senso i due convergono.

Ma è ancora valida per differenziare i livelli a cui stiamo lavorando, finché ci rendiamo conto che la vera interpretazione deve miscela tutti e cinque gli aspetti biblici, sistematica, esegetica, storica, e homiletical.

Il compito si è già stata spiegata meglio da missiology's "contestualizzazione".

Il predicatore / missionario prende i risultati dei primi quattro discipline e comunica a questo l'attuale "contesto" della chiesa / missione campo.

Specifiche aree problematiche

L'unità e la diversità

Molti sostengono che i libri biblici sono circostanziali e legata alla contingenza storico irreversibile; pertanto, non vi era alcuna vera teologia unificante.

Alcuni si spingono a non vi era stato nessun vero "ortodossia" e la prima chiesa, ma solo una serie di vari gruppi in lotta per il controllo.

Certamente non vi è un enorme diversità nella Bibbia, dato che la maggior parte dei libri sono stati scritti per difendere la volontà di Dio per il suo popolo contro varie aberrazioni.

Inoltre, vi è una grande varietà di espressioni, ad esempio, di Paolo "adozione" motivo o John's "neonato" immaginario.

Tuttavia, ciò non significa che è impossibile compilare divergenti tradizioni in un più ampio concettuale intero (cf. Ef. 4:5-6).

Attraverso tutte le diverse espressioni un'unica prospettiva e di fede risplenda attraverso.

La chiave è linguistico / semantica; le differenze possono spesso essere inteso come metafore, che puntano a un più grande verità.

A questo livello si può rilevare l'unità.

Tradizione-Storia

Molti credono che le dottrine e le tradizioni sviluppato in diverse fasi, e che dovrebbe essere applicata ispirazione per la originari caso, le fasi successive della storia della comunità, e la fase finale in cui esso è stato "congelato" nel canone.

Questo rende l'individuazione di qualsiasi teologia biblica molto difficile e di solito porta a più interpretazioni.

Tuttavia, vi è un altro modo, che dipende dalla forma finale e tracce solo ciò che è evidente nel testo.

Inoltre, non dobbiamo permettere che un concetto di tradizione a sostituire la ricerca di un centro unificatore.

Tradizione-critical speculazione diventa un fine in sé, con molto poco in termini di risultati fruttuosi.

Ancora, quando si trova nel contesto di tutto il processo, il metodo è in grado di evidenziare singoli accenti, per esempio, nei quattro Vangeli.

Analogia fidei e la progressiva rivelazione

Quando uno luoghi troppo stress sul unità ", parallelomania" può portare, ad esempio, la tendenza ad applicare qualsiasi parallelo (anche se uno sbagliato) di un testo.

In realtà, come dimostrato anche in riformatori ", la fede" o dogma può controllare la nostra esegesi.

Una migliore frase sarebbe analogia Scriptura, "Scrittura interpretare la Scrittura".

Anche in questo caso dobbiamo esercitare cura e insistere su un uso corretto dei parallelismi, studiare l'uso dei termini in entrambi i passaggi al fine di determinare se i significati veramente si sovrappongono.

Progressiva rivelazione legami apparentemente disparati insieme i concetti di storia e tradizione-analogia Scriptura.

Si deve rintracciare il processo storico di rivelazione e di determinare la continuities tra singole parti.

Storia e teologia

James Barr dice che ambiguità circa la connessione tra rivelazione e di eventi storici e di nesso di causalità tra la rivelazione e il testo biblico stessa causa problemi per la possibilità di teologia biblica.

Eppure, la storia è necessario per la teologia.

Mentre non vi è teologia narrativa in sezioni, come i Vangeli, questo non evitare il centro storico.

Lessing's "brutto ampio fossato" tra "accidentale verità della storia" e "necessario verità della ragione" è basata sul filosofico scetticismo dei Lumi.

In età post-Einsteinian questa posizione non è più praticabile.

Non vi è alcuna ragione che la teologia deve essere disgiunta dalla possibilità di rivelazione nella storia.

In effetti, la storia e la sua interpretazione sono uniti, e di recente storiografia approcci per dimostrare non solo la possibilità di vedere la rivelazione di Dio nella storia, ma la necessità di farlo.

In Kings-Cronache o Vangeli, per esempio, la storia e la teologia sono inseparabili.

Sappiamo come Gesù ha interpretato per noi il sacro attraverso evangelisti.

Lingua, il testo, e Significato

Recenti teorici quali hanno attirato un forte contrasto tra le condizioni moderno e l'antico mondo che l'interprete sembra sempre separata dal significato del testo.

Essi affermano che una volta che un testo scritto diventa autonoma da parte dell'autore, e l'interprete non può andare oltre il suo preunderstanding di fare un "obiettivo" lettura.

Il mondo del l'interprete non può compenetrano il mondo della Bibbia.

Gadamer sostiene per una fusione di orizzonti tra l'interprete e il testo, e Ricoeur parla di "mondo-referenziale" dimensione, cioè, la Scrittura attinge il lettore nel proprio mondo.

Più recenti approcci come strutturalismo andare al di là del testo per sottolineare la "struttura profonda" sotto di esso, ad esempio, il pattern universale della mente che parlare a ogni generazione.

Si dice che ci stiamo muovendo sempre più dal significato originale della Scrittura.

Tuttavia, questo non è necessariamente il caso.

Wittgenstein ha parlato di "giochi linguistici", che svolge la lingua, DE Hirsch e parla di "intrinseca genere" del testo, vale a dire, le regole del gioco che la lingua restringere le possibilità e facilitare l'interpretazione.

Significato e il testo è aperto al interprete, che deve il suo posto preunderstanding "di fronte" il testo (Ricoeur) e inserire la propria lingua gioco.

All'interno di questo il significato originario è un obiettivo possibile.

Quando riconosciamo il NT come espressioni di verità proposizionale, il significato diventa necessario impresa.

OT e NT

Qualsiasi vera teologia biblica deve riconoscere la centralità del rapporto tra i testamenti.

Ancora una volta il problema è la diversità vs unità.

I vari strati di entrambi deve essere consentito di parlare, ma l'unità di questi strati deve essere riconosciuto.

Diversi gli aspetti di questa unità la domanda: la continuità storica tra le testimonianze, la centralità della OT per la NT; compimento la promessa-tema del NT; la speranza messianica di OT e il suo posto come un "pedagogo" (Gal 3) .

Molti, da Marcion di Bultmann, si sono poste l'assoluta dicotomia tra le testimonianze, ma per farlo è quello di separare il NT dal suo storico ormeggi e di causare al fondatore in un mare di irrilevanza storico.

Altri elevare OT su NT (AA van Ruler) o prendere un approccio puramente cristologico al OT (Hengstenberg, Vischer).

Nessuno fa piena giustizia alle due testimonianze.

Per esempio, mentre un approccio completamente cristologica guardia contro la tendenza a historicize OT il via dalla promessa-compimento, che conduce ad una soggettiva del spiritualizing OT che nega il suo significato.

Pertanto, mi pongono "modelli di unità e continuità" (Hasel) come OT attende la NT e NT dipende dal OT per la sua identità.

Entrambi sono validi gli aspetti della redentrice di Dio nel corso della storia.

Teologia e Canon

Brevard Childs ha la forma finale del canone ermeneutico il principale strumento nella determinazione di una teologia biblica.

Egli ritiene che le parti della Scrittura deve mantenere un rapporto dialettico con la totalità del canone.

Pertanto non c'è vera teologia biblica, quando solo le singole voci dei vari strati sono sentito.

Tuttavia, molti critici demur, dicendo che l'ispirazione biblica autorità e sono dinamico piuttosto che statico, centratura non solo alla forma finale del testo, ma anche alle singole fasi di processo all'interno della tradizione, sia prima che la "finale" forma e dopo che, Anche fino ad oggi.

Childs risponde che, mentre il processo ha validità tradizione, ogni vera teologia deve dipendono dal canone stesso, e non alla speculazione risultati della critica storica.

Childs la preoccupazione è valido, ma ci sono alcuni problemi.

Primo, sia l'originale e la comunità attuale interprete di avere la priorità su l'autore e il testo.

In secondo luogo, da bambino, ammette che il suo approccio con il significato originario del testo non può essere recuperato.

Molti critici canonico vedere il vero significato che comprenda non solo le linee canoniche, ma anche il significato originale di evento / dicendo, successivi sviluppi, e le attuali interpretazioni.

Il testo è ridotto a una semplice voce in una cacofonia di suoni.

In terzo luogo, molti altri critici Scrittura ridurre a un "canone nel canone" (ad esempio, Kasemann).

Uno sceglie un tema come centro e sottolinea solo i passaggi che si adattano questo cosiddetto nucleo della Scrittura.

Tale riduzione deve essere evitato e tutta la Scrittura permesso di parlare.

Autorità

Dal teologia biblica è descrittivo, che si occupa del "che cosa significasse", critica studiosi negare la sua autorità.

Vera autorità biblica, è detto, spetta al momento della sua "efficacia apostolica" nel compimento della sua missione (Barrett), o la comunità che su di esso (Cavaliere) o del suo contenuto (Achtemeier).

In realtà l'autorità della Scrittura trascende tutti questi; come la rivelazione di Dio, che ha proposizionale autorità; come la rivelazione di Dio per l'uomo, ha esistenziale autorità.

Il testo è primario, e l'autorità del interprete è secondario, cioè, che deriva la sua autorità dal testo.

Teologia come interpretato significato ha il potere solo nella misura in cui esso riflette il vero messaggio delle Scritture ispirate.

Barthian la separazione tra la vita e la parola, la parola scritta, con quest'ultimo che hanno autorità solo strumentale, è una modalità inadeguata, perché non riesce a capire correttamente le richieste della Scrittura per sé.

La Bibbia è sia proposizionale rivelazione e la dinamica strumento dello Spirito Santo.

L'autorità di teologia biblica non deriva solo dal fatto che essa parla alla situazione contemporanea (che è il compito di sistematica e homiletics), ma dal fatto che essa comunica verità divina.

Una corretta metodologia

Il Metodo sintetico tracce temi teologici di base attraverso gli strati della Scrittura, al fine di rilevare il loro sviluppo attraverso il periodo biblico.

La sua forza è l'accento su l'unità della Scrittura.

La sua debolezza è la sua tendenza verso la soggettività: una forza in grado di uno schema artificiale su NT materiale.

Il metodo di analisi di studi di teologia il carattere distintivo delle singole sezioni e le uniche note di ogni messaggio.

Il punto di forza è l'accento posto su singoli autore significato.

La debolezza è la radicale diversità, il che si traduce in un collage di immagini senza coesione.

Il Metodo studi storici lo sviluppo di idee religiose e la vita del popolo di Dio.

Il suo valore è il tentativo di capire la comunità dei credenti dietro la Bibbia.

Il suo problema è la soggettività della maggior parte delle ricostruzioni, in cui il testo scritturale è in balia del teorico.

Il Metodo cristologica Cristo rende la chiave ermeneutica per entrambe le testimonianze.

La sua forza è il riconoscimento del vero centro della Bibbia.

La sua debolezza è la sua tendenza a spiritualize passaggi e vigore a loro interpretazioni estera, in particolare in termini di OT esperienza di Israele.

Non si dovrebbe leggere tutto in OT o NT come "un tipo di Cristo".

Il confessionale Metodo guarda la Bibbia come una serie di dichiarazioni di fede, che sono al di là della storia.

Il suo valore è il suo riconoscimento di credo e di culto e la fede NT.

La sua pericolosità è la sua radicale separazione tra fede e storia.

La Croce-Sezione Metodo tracce un unico tema catalizzatore (ad esempio, alleanza o promessa), e gli studi che storicamente per mezzo di "sezioni" o assaggi dei canonici record.

La sua forza è la comprensione dei temi principali che essa fornisce.

La sua debolezza è il pericolo di arbitrarie selezione.

Se si seleziona il tema centrale di sbagliato, altri temi può essere indotto in armonia con essa.

Il Metodo Multiplex (Hasel) combina il meglio di queste e di proventi da hermeneutically testo di teoria.

Si inizia con l'analisi grammaticale e storico del testo, tentando di sbloccare il significato dei vari testi all'interno della loro vita impostazioni.

Qui una analisi sociologica è anche utile, dal momento che tali studi impostazioni di vita in termini di matrice sociale della comunità dei credenti.

Come i dati vengono raccolti da questo compito esegetico, sono organizzati in base ai singoli modelli di libri e poi dei singoli autori.

In questa fase, l'interprete ha delineato le accentuazioni o interbloccaggio forze e gli strati.

Una volta che queste diverse tradizioni (ad esempio, Markan, giovannea, Pauline) sono stati delineati, lo studente cerca principi di base della coesione tra loro, per il linguaggio metaforico che dischiude grandi modelli di unità tra gli autori.

Si deve cercare il unificato tutto dietro le dichiarazioni di elezione e di volontà salvifica universale, da un lato, o dietro realizzato e escatologia finale, dall'altro.

Paul's stress sulla giustificazione per la fede verrà unita con John's uso delle nuove nascite-lingua.

Queste unità sono più grandi tracciato su due livelli, in primo luogo per quanto riguarda l'unità globale e la seconda concernente il progresso della rivelazione.

Infine, questi motivi sono compilati in grandi sezioni e sottosezioni, a seguito di una descrittivo (biblico) piuttosto che un metodo di ricostruzione artificiale.

In altre parole, i dati, piuttosto che la dogmatica presupposti l'interprete di controllare il funzionamento.

Da ciò emerge un tema catalizzatore, attorno al quale gli altri subthemes raccogliere stessi.

All'interno di questa grande unità i singoli temi mantenere ruoli complementari ma distinti.

La più grande unità coesa deve risultare da piuttosto che diventare il presupposto teologico di impresa, vale a dire, i testi determinare il pattern.

Temi e NT teologia

Queste ultime due sezioni si applicano le suddette proposte prima di base per i messaggi teologica dei singoli autori NT e quindi alla ricerca di un tema centrale unificante nel NT.

Poiché non vi sono articoli distinti in questo volume sulla teologie di Matteo, Marco, Luca, Giovanni, e Paolo, noi qui presenti, il resto del corpo NT, e cioè i temi della epistole generale e della Rivelazione.

Ebrei è stata scritta a un gruppo di ebrei cristiani, forse a Roma, che furono in pericolo di "apostasizing" a causa di persecuzioni.

Come risultato, l'autore sottolinea l'aspetto pellegrinaggio della vita cristiana (cfr. Kasemann).

Il credente è quella di riconoscere che vive tra due mondi, l'attuale età di problemi di età e il futuro della salvezza.

La chiave è una fede che rende una realtà concreta speranza (11,1) e rende il "potere di anni a venire" una realtà attuale (6:4-5).

Alla luce della superiorità di Cristo sulla vecchia economia ebraico, il cristiano deve aggrapparsi al sommo sacerdote "dopo l'ordine di Melchisedek" (7:1-2).

Mentre molti hanno fatto l'alta cristologia sacerdotale il grande tema di Ebrei, ma è più probabile che il pellegrinaggio aspetto, radicata nella esortazione passaggi, è centrale.

James, probabilmente il primo libro scritto NT, si rivolge a un pubblico ebraico cristiana, forse in Palestina.

La chiesa fu poveri, senza influenza, e passando attraverso un tempo di persecuzione, in cui gli ebrei erano ricchi confisca le loro proprietà (2:6, 5:1-6).

Il libro è estremamente pratico, che si occupa in modo pastorale debole con i credenti e le loro tendenze.

Esso si ispira saggezza su temi riguardanti le prove e tentazione, preoccupazione sociale, il problema della lingua, e di conflitti interpersonali, per sottolineare la necessità di mettere la propria fede in pratica e la pratica della vita cristiana.

I Pietro utilizza una grande quantità di materiale creedal o catechetica, vale a dire, formali dichiarazioni sulla dottrina cristiana composta dagli apostoli per la chiesa primitiva, di parlare a un ulteriore situazione di persecuzione, a nome di un misto di ebraico e la chiesa Gentile cristiani nel nord della Galazia .

Unisce una prospettiva escatologica (vale a dire, alla fine ha iniziato e gloria è vicino), con un accento etico (cioè, un comportamento esemplare, deve risultare da l'esperienza della salvezza di Dio e la luce del mondo opposizione).

Cristo è il modello del giusto sofferente (3,18), e la sua esaltazione è condiviso da colui che sopporta simili ostilità.

Pertanto, in mezzo a questo mondo il male credente è uno straniero la cui vera cittadinanza è nei cieli e che esulta anche quando la sofferenza (1,6-7), perché è una partecipazione al umiliazione / esaltazione di Cristo.

II Pietro e Giuda sono sorella epistole scritto per la lotta contro il falso insegnamento di tipo gnostico, che ha respinto la signoria di Cristo (II Pet. 2,1) e la parusia (II Pet. 3:3-4) e degenerata in immoralità (Jude 4 ).

Alla luce di ciò, vi è un deciso accento sul primato di insegnamento apostolico (II Pet. 1:16, 20-21; 3,2) e al ritorno di Cristo nella sentenza (II Pet. 3:3-4; Jude 5-6).

Il giorno della venuta del Signore è centrale e II Pietro, e il giudizio di coloro che si oppongono a Dio, sia umano o angelico / demoniaco, viene alla ribalta e Jude.

Entrambi sottolineano l'severe responsabilità della chiesa di opporsi al falsi maestri.

Temi unificante

Cinque criteri sono necessari per la ricerca di un motivo centrale che lega insieme i singoli e accentuazioni diverse dottrine del NT: (1), il tema di fondo deve esprimere la natura e il carattere di Dio, (2) essa deve considerazione per il popolo di Dio In quanto si riferiscono a lui; (3), deve esprimere il mondo degli uomini come oggetto di attività redentrice di Dio; (4), deve spiegare il rapporto dialettico tra le testimonianze; (5), deve considerazione per gli altri possibili temi e unificante Deve veramente unire le accentuazioni teologiche del NT.

Molti temi proposti si inseriscono in un unico o di un altro gli strati di OT e NT, ad esempio, la narrazione o la poetica o profetica o la saggezza o le porzioni epistolare, ma non riuscirà a riassumere tutti.

Questo tema deve trovare un equilibrio fra gli altri senza uno solo di sollevamento di sopra dei suoi compagni di motivi.

L'Alleanza (Eichrodt, Ridderbos) è stato spesso utilizzato per esprimere il legame rapporto tra Dio e il suo popolo.

Esso comprende sia il contratto legale e la speranza escatologica, che i risultati, sia la dimensione universale della radiazione cosmica di Dio che crea e sostiene e la comunione che specifici risultati.

Il problema è che questo non è universalmente attestata nelle testimonianze, come il nucleo centrale.

Una migliore tema potrebbe essere "elezione", come esprime l'atto di Dio o "promessa", come la speranza che i risultati (vedi sotto).

Dio e Cristo (Hasel) sono stati sottolineati molto ultimamente, rilevando il carattere teocentrico NT.

Questo è molto meglio di sottolineare gli aspetti, come la santità o signoria o regalità di Dio, e che sia meglio di Dio, o Cristo, il centro, il che farebbe un cattivo servizio a OT o NT, rispettivamente.

Tuttavia, mentre si può vedere il tema dinamicamente per consentire l'espressione di singoli subthemes, anche questo può essere ristretto in quanto la comunità del popolo di Dio non è una naturale parte di essa.

Realtà o esistenziale Comunione è stato sottolineato (Bultmann et al.) Come il vero scopo della Bibbia.

I fautori sostengono che questa lega insieme i temi e le altre esprime la dinamica opera di Dio in mezzo al suo popolo.

Ma, come espresso da molti troppo facilmente si ignora il contenuto proposizionale e creedal della Scrittura.

Mentre la comunione è certamente un motivo principale, non è il tema catalizzatore.

La speranza escatologica (Kaiser) è spesso sottolineato, in entrambi il senso di promessa o di speranza.

Il punto di forza di questo è il modo in cui si unisce il testamenti, in quanto entrambi guardare al futuro consumazione di Dio nella storia.

Unifica anche le altre tre di cui sopra, che può essere detto per esprimere aspetti di questa speranza.

La sua debolezza, come spesso osservato da diversi studiosi, è l'assenza di stress su questo in molte porzioni della Scrittura, ad esempio, la saggezza o la letteratura giovannea scritti.

Ancora una volta, questo è un grande enfasi, ma non il tema catalizzatore.

La storia della salvezza (von Rad, Cullmann, Ladd), può essere la migliore delle posizioni, in quanto riconosce Dio / Cristo redentore di attività, a nome del genere umano, sia in termini di presente e futuro comunione.

Più degli altri di cui sopra, si sussume ciascuna delle categorie in sé.

Coloro che si oppongono a questo tema unificante come sostengono da due direzioni: (1) la sua natura artificiale, dal momento che non esiste un unico esempio in OT o NT dove è dichiarato direttamente, e (2) la mancanza di attenzione su di esso in tutto il NT , Per esempio, si adatta Luca-Atti, ma non Giovanni.

Tuttavia, qualsiasi "tema catalizzatore" è per sua stessa natura artificiale, dal momento che si tratta di un principio derivati da singoli temi della Scrittura.

Inoltre, mentre non è "centrale" per ogni libro, che è dietro di quelli diversi motivi, ed è quindi in grado di legare insieme.

Ogni tema è qui una valida rivendicazione, quindi dobbiamo vedere quali dei cinque migliori riassume gli altri.

Pertanto, la salvezza e la storia ha il miglior diritto per il titolo di "tema catalizzatore".

GR Osborne


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


J. Barr, L'Autorità di Ambito di applicazione e la Bibbia; CK Barrett, "Che cos'è la Teologia NT? Alcune riflessioni," Orizzonti in Teologia Biblica 3; H. Boers, NT Teologia Che cos'è?

B. Childs, Teologia Biblica in crisi; Gaffin R., "Teologia sistematica e Teologia Biblica," La Teologia NT studenti e uno III, a cura JH Skilton, D. Guthrie, NT Teologia; G. Hasel, NT Teologia: Basic Issues in L'attuale dibattito; U. Mauser, ed., Horizons in Teologia Biblica: Un Mondo Dialogo; E. Kasemann, "Il problema di un NT Teologia", NTS 19:235-45; GE Ladd, Una Teologia del NT; R . Morgan, La Natura del NT Teologia: Il Contributi di William Wrede e Adolf Schlatter; JD Smart, The Past, Present, and Future di Teologia Biblica, G. Vos, Teologia Biblica.


Inoltre, si veda:


Teologia di Matteo


Teologia di Marco


Teologia di Luca


Teologia di Giovanni

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a