(Pesach Pasqua ebraica) seder

(Questa presentazione discute principalmente ebrei prospettive su l'Eucaristia. Al termine di questa presentazione sono i link ai cattolici e protestanti persectives, e di un più generale presentazione su l'Eucaristia che include la presentazione di prospettiva ortodossa.)

Informazioni generali

Il seder (dal vocabolo ebraico per "ordine") è il festal pasto consumato durante le prime due notti di Pasqua, la festa ebraica della esodo dall'Egitto.

Il principale seder pasto fino a quando non inizia la storia di Exodus è stato retold attraverso la lettura della Haggadah, e più importante, dal reexperienced celebranti.

Questo ricreazione delle circostanze della schiavitù, insieme con la minuzia di liberazione, forma il cuore e lo spirito del seder di Pasqua e festival stesso.

Alcuni alimenti sono consumati in ordine impostato durante la cerimonia, tra cui matzoth, unleavened il pane della schiavitù; maror, erbe amare (rafano grattugiato), che commemora l'amarezza della schiavitù; baitzah, un hard-cotto uovo, simbolo di vita del ciclo di nascita e Morte; zaroah, un arrosto di agnello ossa rappresentano agnello pasquale; haroseth, noci tritate, mele, e il vino, simbolo di argilla utilizzati dagli schiavi del Faraone ebraico a fare mattoni, e karpas, prezzemolo, lattuga o altre verdure, come promemoria che La nuova crescita nel corso di questa primavera festival riunisce rinnovata speranza di pace universale.

Quattro bicchieri di vino sono ubriaco a vari momenti della cerimonia.

Un calice di vino per Elia è immesso sul tavolo del seder simbolico speranza che il profeta, il cui aspetto sarà presagire la venuta del Messia, possono entrare e partecipano il vino che lo attende.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail

Pasqua

Informazioni generali

Pasqua (in ebraico Pesach) è una delle più importanti feste ebraiche.

Celebrato alla fine di marzo o all'inizio di aprile (da parte del calendario ebraico, Nisan 15-22), che commemora l'Esodo - la liberazione di Israele dalla schiavitù in Egitto.

Il nome Pasqua è interpretata nel Mishnah fare riferimento alla dichiarazione (Exod. 12,23) che Dio si passa oltre le case degli Israeliti e uccidendo il primogenito d'Egitto.

Nella Bibbia, però, il nome viene applicato a un festival che coinvolgono il sacrificio di un agnello o capretto e il mangiare di unleavened pane; questo è stato probabilmente un antico festival di primavera.

La Pasqua ebraica è celebrata per 7 giorni (al di fuori di Israele, ebrei, tradizionalmente attento aggiungere un ulteriore giorno), il primo e l'ultimo giorno di essere piena vacanze quando lavoro non è da fare.

Durante la settimana solo unleavened pane (matzo) è mangiato; la scrupolosamente attento astenersi da qualsiasi cibo lievitato e persino da nonleavened cibo non preparata per la festa con speciale cura.

Samaritani comunque eseguire l'antica Pasqua sacrificio; tutti gli altri ebrei hanno dato a questo rito, quando il Tempio fu distrutto.

Invece, le prime due sere di Pasqua sono contrassegnati da un festal pasto, chiamato il seder, in cui la storia di Exodus è retold attraverso la lettura della Haggadah (storia) e i simboli di occasione - unleavened pane, erbe amare , E altri - sono spiegato.

Il cristiano chiamato festa di Pasqua in inglese si chiama Pasqua in molte altre lingue (Pascha, Pascuas, Paques).

L'agnello pasquale viene interpretato come prefigurazione del sacrificio sulla croce di Gesù, l'agnello di Dio.

Bernard J. Bamberger

Bibliografia


Bokser, BM, Le Origini del seder (1984); Gaster, TH, Pasqua: La sua Storia e Tradizioni (1949; repr. 1962); Goodman, Philip, ed., La Pasqua ebraica Anthology (1961); Wolfson, Ron, e Grishaver, JL, L'Arte di Vivere ebraica: La Pasqua ebraica seder (1988)

Pesach seder pasquale

Informazioni generali (di base)

Di tutte le festività ebraiche, Pesach è quello più comunemente osservati, anche da attento altrimenti non ebrei.

Secondo il 1990 National Jewish Population Survey (NJPS), oltre l'80% degli ebrei hanno partecipato a un seder Pesach.

Pesach inizia il giorno 15 del mese ebraico di Nissan. E 'il primo dei tre grandi feste con entrambi i significato storico e agricola (gli altri due sono Shavu'ot e Sukkot).

Agricole, che rappresenta l'inizio della stagione del raccolto in Israele, ma poca attenzione a questo aspetto della vacanza.

Il primario osservanze di Pesach sono legati alla esodo dall'Egitto dopo generazioni di schiavitù.

Questa storia è raccontata in Esodo, Ch.

1-15. Molte delle osservanze Pesach sono istituito nel Chs.

12-15.

Il nome "Pesach" (PAY-sahch, con un "ch" come nel Scottich "loch") deriva dalla radice ebraico Peh-Samech-Chet, nel senso di passare attraverso, per passare oltre, di esentare o di ricambio.

Si riferisce al fatto che Gd "passò oltre" le case degli ebrei, quando fu ucciso il primogenito d'Egitto.

In inglese, la vacanza è conosciuta come Pasqua ebraica.

"Pesach" è anche il nome del sacrificio (agnello), che è stata fatta nel Tempio su questa festa.

La vacanza è anche indicato come egli Chag-Aviv, (il Festival di Primavera), Chag ha-Matzoth, (il Festival di Matzahs), e Z'man Cherutenu, (il tempo di Nostra Libertà) (di nuovo, con tutte quelle scozzesi "Ch" s).

Probabilmente il più significativo rispetto relative a Pesach comporta la rimozione del chametz (fermento; suona come "ronzio è" con quella scozzese ch) dalle nostre case.

Questo commemora il fatto che gli ebrei di lasciare l'Egitto sono stati in fretta, e non hanno il tempo di lasciare il loro luogo di pane. E 'anche un modo simbolico di rimuovere la "puffiness" (l'arroganza, l'orgoglio) da nostre anime.

Chametz comprende nulla compiuto dai cinque principali cereali (grano, segale, orzo, avena e farro), che non è stato completamente cotti entro 18 minuti dopo l'entrata in contatto con l'acqua.

Gli ebrei ortodossi di Ashkenazic sfondo anche evitare di riso, mais, arachidi, e di legumi (fagioli), come se fossero chametz.

Tutti questi elementi vengono comunemente usati per fare il pane, quindi il loro impiego è stato vietato per evitare qualsiasi confusione.

Tali ulteriori elementi sono indicati come "kitniyot".

Noi non possono mangiare chametz durante la festa di Pesach, ma potrebbe anche non proprio o trarre beneficio da esso.

È possibile che non siamo ancora al nostro mangimi animali domestici o bovini.

Chametz tutti, compresi gli utensili utilizzati per cucinare chametz, devono essere smaltiti o venduti a un non-Ebreo (possono essere riacquistati dopo la vacanza).

Animali domestici 'la dieta deve essere modificata per la vacanza, o la taglia deve essere venduta a un non-Ebreo (come il cibo e gli utensili, gli animali domestici possono essere riacquistati dopo la vacanza finisce).

Ho notato che molti non-ebrei e non ebrei osservanti deridere questa pratica di vendita chametz artificiale come un tecnicismo.

Vi assicuro che questo tipo di vendita è molto reale e giuridicamente vincolante, e non sarebbe valida sotto legge giudaica, se non ci fosse stato.

Dal gentilizia della prospettiva, l'acquisto di funzioni molto simile per l'acquisto e la vendita di futures sul mercato azionario: anche se egli non prendere possesso dei beni, il suo temporaneo giuridica della proprietà di tali prodotti è molto reale e potenzialmente redditizio.

Il processo di pulizia della casa di tutti i chametz in preparazione per la festa di Pesach è un compito enorme. Per farlo bene, è necessario preparare per diverse settimane e trascorrere alcuni giorni per lavare tutto giù, andando oltre i bordi della vostra stufa e frigorifero con uno stuzzicadenti e A Q-Tip, che copre tutte le superfici che vengono a contatto con la pellicola o shelf-liner, ecc, ecc, ecc Dopo la pulizia è terminata, la mattina, prima che il seder, una ricerca formale della casa per chametz è impegnata, E tutte le restanti chametz è bruciato.

Il chicco di prodotti che mangiamo durante la festa di Pesach è chiamato matzah. Matzah è unleavened pane, composto semplicemente da farina e acqua e cotta molto rapidamente.

Questo è il pane che gli ebrei per la loro fuga dall'Egitto.

Siamo venuti con inventiva molti modi per utilizzare matzah, è disponibile in una varietà di trame per la cucina: farina di matzah (finemente terreno per torte e biscotti), matzah pasto (grossolanamente terreno, usato come un sostituto briciola di pane), matzah farfel (Poco blocchi, un cubo di pane noodle o sostituire), e la piena matzahs dimensioni (circa 10 centimetri quadrati, un pane di sostituzione).

Il giorno prima della festa di Pesach è il primogenito di Fast, un minore veloce per tutti i maschi primogenito, per commemorare il fatto che il primogenito ebrei maschi in Egitto non sono stati uccisi durante la finale peste.

La prima notte di Pesach (i primi due notti per gli ebrei tradizionali al di fuori di Israele), abbiamo un pasto speciale famiglia riempito con rito a ricordare il significato della vacanza.

Questo è chiamato un pasto seder, da una radice ebraica che significa parola "fine", perché non vi è uno specifico insieme di informazioni che devono essere discussi in un ordine specifico.

È la stessa radice dalla quale deriva la parola "siddur", (libro di preghiere).

Una panoramica di un tradizionale seder, riportato qui di seguito.

Pesach dura sette giorni (otto giorni al di fuori di Israele).

Il primo e l'ultimo giorno di vacanza (i primi due e gli ultimi due al di fuori di Israele) sono giorni in cui il lavoro non è consentito.

Extra Vedi Giorno della Festività per ulteriori informazioni.

Il lavoro è consentita sulla intermedi giorni.

Questi intermedi giorni in cui il lavoro è consentita sono indicati come Chol Ha-Mo'ed, come lo sono le intermedie giorno di Sukkot.

Pesach, quando inizia un sabato notte

Occasionalmente, Pesach inizia con una motzaei Shabbat, che è, il sabato notte dopo il sabato, ha concluso.

Questo si è verificato nel corso del 5761 (2001).

Questo complica il processo di preparazione per la festa di Pesach, perché molti dei preparativi intrapresi normalmente il giorno prima della festa di Pesach non può essere eseguita su Shabbat.

Il Digiuno del primogenito, normalmente osservato il giorno prima della festa di Pesach, si osserva invece il giovedì.

La ricerca di chametz, normalmente eseguiti nella notte prima di Pesach, viene effettuata il giovedì notte.

Il seder dovrebbe essere pronto per il più possibile prima di Shabbat inizia, perché il tempo non dovrebbe essere tolto da Shabbat per preparare la festa di Pesach.

In aggiunta, ci sono gravi complicanze fare con il conflitto tra l'esigenza di eliminare chametz entro e non oltre la metà del mattino di sabato, contro il divieto di mangiare matzah il giorno prima che il seder, e il requisito di mangiare pane con tre pasti durante Shabbat!

Per ulteriori dettagli, vedere un ottimo riassunto della Unione ortodossa, la più grande del mondo, più antica e forse più rispettato organismo di certificazione kasher.

Il Pesach Seder

Il testo della Pesach seder è scritto in un libro chiamato haggadah.

Suggerimenti per acquistare un haggadah sono indicati di seguito.

Il contenuto del seder può essere riassunta dal seguente ebraico rima:


Kaddesh, Urechatz,


Karpas, Yachatz,


Maggid, Rachtzah,


Motzi, Matzah,


Maror, Korech,


Shulchan Orech,


Tzafun, Barech,


Hallel, Nirtzah

Ora, che cosa significa questo?


1.

Kaddesh: santificazione

Una benedizione più di vino in onore della festa.

Il vino si beve, e una seconda tazza è riversato.

2.

Urechatz: Lavaggio

Un lavaggio delle mani senza una benedizione, in preparazione per mangiare il Karpas.

3.

Karpas: Verdure

Un vegetali (di solito prezzemolo), è immerso in acqua salata e mangiato.

La verdura simboleggia gli umili origini del popolo ebraico; simboleggia l'acqua salata le lacrime sparso come un risultato della nostra schiavitù.

Prezzemolo è una buona base di ortaggi di utilizzare per questo scopo, perché, quando si scrollarsi di dosso l'acqua salata, sembra di lacrime.

4.

Yachatz: Breaking

Uno dei tre matzahs sul tavolo è rotto.

Parte viene restituito alla pila, l'altra parte viene messa da parte per la afikomen (vedi sotto).

5.

Maggid: la storia

A retelling della storia della esodo dall'Egitto e il primo Pesach.

Questo inizia con il più giovane della persona che chiede Le quattro domande, una serie di domande circa la procedura destinata a favorire la partecipazione e il seder.

Quattro domande sono noti anche come Mah Nishtanah (Perché è diverso?), Che sono le prime parole del Quattro domande.

Questo è spesso cantato.

Vedere qui di seguito.

Il maggid è stato progettato per soddisfare le esigenze di quattro diversi tipi di persone: il saggio, che vuole conoscere i dettagli tecnici, i malvagi, che esclude se stesso (e impara la pena di farlo), la semplice, che ha bisogno di Di conoscere le basi, e colui che non è in grado di chiedere, che non conoscono nemmeno sufficiente per sapere che cosa ha bisogno di sapere.

Alla fine del maggid, una benedizione si recita il secondo bicchiere di vino ed è ubriaco.

6.

Rachtzah: Lavaggio

Un secondo lavaggio delle mani, questa volta con una benedizione, in preparazione per mangiare la matzah

7.

Motzi: Benedizione oltre Grain Prodotti

L'ha-motzi benedizione, un generico benedizione per il pane o grano prodotti utilizzati come un pasto, si recita il matzah.

8.

Matzah: Benedizione oltre Matzah

Una benedizione specifiche per matzah è recitata, e un po 'di matzah è mangiato.

9.

Maror: erbe amare

Una benedizione è recitato in un amaro vegetali (di solito crudo rafano; talvolta lattuga romana), e si è mangiato.

Questo simboleggia l'amarezza della schiavitù.

Il maror è immerso charoset, un miscuglio di mele, noci, cannella e vino, che simboleggia la malta usata dagli ebrei durante la loro costruzione e la schiavitù.

Nota che ci sono due erbe amare il seder piatto: uno classificati come Maror e classificati come uno Chazeret.

L'uno Maror classificati come dovrebbe essere utilizzato per l'uno e Maror classificati come Chazeret dovrebbero essere utilizzati per la Korech, qui di seguito.

10.

Korech: il sandwich

Rabbi Hillel era del parere che il maror devono essere mangiati insieme con matzah e pasquale offrendo in un sandwich.

In suo onore, si mangia alcuni maror su un pezzo di matzah, con alcuni charoset (non facciamo sacrificio animale più, per cui non vi è offerta pasquale per mangiare).

11.

Shulchan Orech: Cena

Una festosa pasto è mangiato.

Non vi è alcun requisito particolare per quanto riguarda cosa mangiare a questo pasto (ad eccezione, naturalmente, che chametz non può essere mangiato).

Tra Ashkenazic ebrei, gefilte pesce palla e matzah minestra sono tradizionalmente mangiato all'inizio del pasto.

Arrosto di pollo o di tacchino sono comuni come piatto principale, come le carni bovine petto.

12.

Tzafun: Il Afikomen

Il pezzo di matzah mettere da parte anteriore è mangiato come "deserto", l'ultimo cibo del pasto.

Diverse famiglie hanno tradizioni diverse relative alla afikomen.

Alcuni hanno figli nasconderlo, mentre i genitori sono entrambi a trovare riscatto o indietro.

Altri hanno i genitori nasconderlo.

L'idea è quella di tenere i bambini svegli e attenti durante tutto il procedimento di pre-pasto, in attesa di questa parte.

13.

Barech: Grace dopo Pasti

La terza coppa di vino versato, e birkat ha-mazon (grazia dopo i pasti) è recitata.

Questo è simile alla grazia che sarebbe detto in qualsiasi Shabbat.

Alla fine, una benedizione è detto nel corso della terza coppa, ed è ubriaco.

La quarta coppa è riversato, tra cui una tazza di mettere da parte per il profeta Elia, che si suppone araldo del Messia, e si suppone provengano su Pesach per farlo.

La porta è aperta per un po ', a questo punto (presumibilmente per Elia, ma storicamente perché gli ebrei sono stati accusati di sciocchezze come mettere il sangue dei bambini cristiani e matzah, e volevamo mostrare la nostra cristiana, che ci sono stati vicini, non facendo nulla di disdicevole) .

14.

Hallel: Lodi

Diversi salmi vengono recitati.

Una benedizione viene recitato negli ultimi calice di vino e si è bevuto.

15.

Nirtzah: Chiusura

Una semplice dichiarazione che il seder è stato completato, con l'auspicio che il prossimo anno, possiamo celebrare la festa di Pesach in Gerusalemme (cioè, che il Messia arriverà entro il prossimo anno).

Questa è seguita da canti e storie diverse.

La musica di Pesach

Molte persone pensano di Pesach come un tempo di privazione: un momento in cui non si può mangiare il pane o altri cibi lievitati.

Questo non è il modo tradizionale di vedere la vacanza.

Pesach è Herutenu Zeman, il tempo della nostra libertà, e la gioia di quel tempo è evidente nella musica della stagione.

Ci sono molte canzoni cantate gioiosa durante il seder.

Mah Nishtanah (Perché è Differenti?)

Questo è il brano cantato durante il più giovane partecipante recita del Quattro domande.

Perché questa notte è diversa da tutte le altre notti, da tutte le altre notti?

Nishtanah Mah lahylah ha-ha-zeh mi-kol ha-layloht, mi-kol ha-layloht?

Su tutte le altre notti, possiamo mangiare chametz e matzah, chametz e matzah.

In questa notte, in questa notte, solo matzah.She-b 'khol ha-layloht giuseppe r okhlin chameytz e-matzah, chameytz e-matzah.

Lahylah ha-ha-zeh, lahylah ha-ha-zeh, kooloh matzah.

Su tutte le altre notti, si mangia molte verdure, molte verdure.

In questa notte, in questa notte, maror.She-b 'khol ha-layloht giuseppe r okhlin sh'ar y'rakot, sh'ar y'rakot.

Lahylah ha-ha-zeh, lahylah ha-ha-zeh, maror.

Su tutte le altre notti, non abbiamo ancora una volta dip.

In questa notte, in questa notte, twice.She-b 'khol ha-layloht ayn giuseppe r mat'bilin afilu pa'am echat, afilu pa'am echat.

Lahylah ha-ha-zeh, lahylah ha-ha-zeh, sh'tay p'amim.

Su tutte le altre notti, che mangiamo o seduta o reclinabili, sia seduta o reclinabili.

In questa notte, in questa notte, noi tutti recline.She-b 'khol ha-layloht giuseppe r okhlin bayn yosh'bin u'vayn m'soobin, bayn yosh'bin u'vayn m'soobin.

Lahylah ha-ha-zeh, lahylah ha-ha-zeh, koolanu m'soobin.

Dahyenu (sarebbe stato sufficiente per noi)

Questa è una delle canzoni più popolari del seder, una canzone beat-up circa i molti favori che Gd elargito a noi quando Egli ci ha portato fuori dall'Egitto.

La canzone appare nella haggadah dopo la narrazione della storia di esodo, poco prima della dichiarazione di Pesach, Matzah e Maror.

I fornire appena due versetti da un campione piuttosto lunga canzone.

L'inglese non include tutte le ripetizioni che è in ebraico.

Egli ci aveva portato fuori dall'Egitto, e non giudicato loro, sarebbe stato sufficiente per us.Ilu hotzi-hotzianu hotzianu mi-Mitzrayim, v'lo asah bahem s'fateem dahyenu.

(Coro) Sarebbe stato sufficiente per noi.

Dahy-dahyenu, dahy-dahyenu, dahy-dahyenu, dahyenu, dahyenu, dahyenu.

Dahy-dahyenu, dahy-dahyenu, dahy-dahyenu, dahyenu, dahyenu!

Egli li aveva giudicato e non lo hanno fatto per i loro idoli, sarebbe stato sufficiente per us.Ilu asah bahem s'fateem, v'lo asah beyloheyhem, v'lo asah beyloheyhem dahyenu.

Coro, ecc

Eliyahu Ha-Navi (Elia, il profeta)

Molte persone cantare questa canzone, quando la Coppa di Elia è riversato e la porta è aperta, in attesa del suo ritorno.

Il profeta Elia, il Tishbite Elia, Elia, Elia, Elia il GileaditeEliyahu ha-Navi, Eliyahu ha-Tishbi, Eliyahu, Eliyahu, Eliyahu ha-Giladi.

Rapidamente e ai nostri giorni, venite a noi, con il Messia, figlio di David, con il Messia, figlio di David.Bimhayrah v'yamenu, yavo aleynu, im Moshiach ben David, nel mese di Moshiach ben David.

Adir Hu (Egli è eccelso)

Adir Hu è un grande cantare-lungo brano, perché ha un sacco di ripetizioni.

Non hai bisogno di sapere molto ebraico per arrivare da uno con questo!

È anche ottenuto un accattivante brano.

It's cantato come il seder giunge al termine.

Esso esprime la speranza che la nostra età messianica inizierà presto, e il Tempio sarà ricostruito.

Ogni linea di lode inizia con una diversa lettera dell'alfabeto ebraico, in ordine alfabetico, una comune gimmick e inni ebraici.

Egli è potente, Egli è mightyAdir hu, hu adir

Coro:


Egli presto ricostruire la sua casa


Rapidamente, rapidamente e in nostri giorni, al più presto.


Gd, ricostruire!

Gd, ricostruire!


Ricostruisci la tua casa presto!

Coro:


Yivneh vayto b'karov


Bim'hayrah, bim'hayrah, b'yamenu b'karov


E-YL b'nay!

E-YL b'nay!


B'nay vayt'kha b'karov


Egli si distingue, Egli è grande, Egli è esaltato


(Coro) Bachur hu, hu gadol, dagul hu,


(Coro)


Egli è glorioso, Egli è fedele, Egli è perfetta, Egli è giusto


(Coro) Hadur hu, vatik hu, zakay hu, chasid hu,


(Coro)


Egli è puro, Egli è unico, Egli è potente,


Egli è saggio, Egli è il Re, Egli è impressionante,


Egli è sublime, Egli è onnipotente, Egli è il redentore, Egli è


Tutti i giusti -


(Coro) Tahor hu, hu yachid, kabir hu,


Lamud hu, melekh hu, hu nora,


Sagiv hu, izuz hu, podeh hu, hu tzadik


(Coro)


Egli è santo, Egli è compassionevole, Egli è onnipotente, Egli è onnipotente


(Coro) Kadosh hu, rachum hu, shaddai hu,


Takif Hu


(Coro)


Ricetta per Charoset

Questo frutta, noci e mescolare il vino è consumato durante il seder.

Esso è destinato a ricordarci di mortaio usato dagli ebrei di costruire durante il periodo di schiavitù.

Esso dovrebbe avere una venatura marcata.

La quantità degli ingredienti elencati qui sono nel migliore dei casi, una stima approssimativa; di solito solo occhio-palla.

La ricetta di seguito fa un gran quantitativo, ma di solito vento per fare di più prima che la vacanza è finita.

Noci o altri frutti possono essere utilizzati.

4 mele medie, 2 e 2 torta dolce


1 / 2 tazza di mandorle tritate finemente


1 / 4 tazza di vino dolce


1 / 4 tazza vino secco


1 Tbs ZINCHI.

Cannella

Triturare le mele.

Aggiungere tutti gli altri ingredienti.

Lasciar riposare per 3-6 ore, fino a quando il vino viene assorbito dagli altri ingredienti.

Servire su matzah.

Va molto bene con rafano.

Di acquistare un Haggadah

Se volete saperne di più su Pesach, il posto migliore per iniziare è con la haggadah.

Il haggadah è stato scritto come strumento di insegnamento, per permettere alle persone a tutti i livelli, per imparare il significato della festa di Pesach e dei suoi simboli.

Ci sono una grande varietà di Haggadahs disponibili per ogni politica e religiosa punto di vista: haggadahs tradizionale, liberale haggadahs, mistica haggadahs, haggadahs femminista, e altri.

Ho anche visto quello che potrebbe essere descritto come un ateo haggadah: uno che non menziona il ruolo della Gd e l'Esodo.

Se stai per acquistare un haggadah studio o di raccolta, ci sono molti haggadahs con un'estesa commento o con immagini da haggadahs medievale illuminato.

Tuttavia, se si sta comprando haggadahs per l'utilizzo effettivo a seder, si sta meglio con un poco costoso in brossura.

Tieni presente che devi uno per tutti, siete in grado di portare il cibo e il vino su queste cose, e che si utilizza loro anno dopo anno.

Sono particolarmente parziale al Artscroll / Mesorah serie 'The Family Haggadah.

Essa ha il pieno, ortodossi testo della haggadah in inglese side-by-side con ebraico e aramaico, con le istruzioni complete per la preparazione e per eseguire il seder.

Le traduzioni sono molto leggibile e il libro include marginale nota per spiegare il significato di ogni punto del testo.

Questo libro è di solito disponibili solo in ebraico dono o un libro negozi, e di solito vende per circa $ 2,50.

Un altro buon tradizionale è uno Nathan Goldberg's Haggadah Pasqua.

Questa è la familiarità "giallo e rosso coprire" haggadah che tanti di noi sono cresciuti con.

Che ci crediate o no, è spesso disponibili in negozi di alimentari e la Pasqua navata.

Di solito vende per meno di $ 5, e spesso è dato via libera, con alcuni negozi di alimentari acquisti.

Guarda le versioni per la cristianizzazione della haggadah. Il cristiano "ultima cena" è generalmente creduto di essere stato un Pesach seder, tanti cristiani ricreare il rito del seder, e la haggadahs che essi utilizzano per questo scopo tendono a reinterpretare il significato di Le vacanze ed i suoi simboli per adattarle nel loro teologia cristiana.

Per esempio, si dice che i tre matzahs rappresentano la Trinità, con le rotture che rappresentano uno Gesù sulla croce (nel giudaismo, i tre matzahs rappresentano i tre Templi, due delle quali sono state distrutte, e il terzo dei quali verrà costruito quando Il moshiach proviene).

Esse parlano di agnello pasquale, come una profezia di Gesù, piuttosto che un ricordo del sangue di agnello sul stipiti in Egitto.

Se volete sapere cosa significa per gli ebrei Pesach, quindi questi "messianica" haggadahs non sono per voi.

Termini chiave

Nota: Pronunciations sono destinate a riflettere il modo in cui questi termini sono più comunemente pronunciata da ebrei negli Stati Uniti, e non possono essere strettamente tecnicamente corretto.

Termine

Significato

Pronuncia


Ebraico

Pesach Pasqua

PAY-sahkh o PEH-sahkh

Matzah Pane Azzimo

MAHTZ-uh
Chametz Lievitati cose

KHUH-mitz
Seder Home rituale eseguito sul


Prime due notti di Pesach

DIRE-d'r

Haggadah Il libro letto durante il seder

Huh-GAH-lo spirito

Elenco di date

Pesach si verificheranno le seguenti giorni del calendario gregoriano:

Ebraica Anno 5764: tramonto 5 Aprile 2004 - sera 13 aprile 2004


Ebraica Anno 5765: tramonto 23 aprile 2005 - sera 1 Maggio 2005


Ebraica Anno 5766: il tramonto del 12 aprile 2006 - sera 20 aprile 2006


Ebraica Anno 5767: tramonto 2 Aprile 2007 - sera del 10 aprile 2007


Ebraica Anno 5768: tramonto 19 aprile 2008 - sera 27 aprile 2008

Tracey R ricco

A seder Outline

Informazioni generali

Il seder forse può essere meglio descritta come un "talk-festa".

Condotto intorno a un tavolo a pieno carico con la grazia della terra, è la gente trascorrere una piacevole serata in buona impegnati parlare e buon cibo.

Per i rabbini che hanno formalizzato le sue procedure, è stato il seder preminente veicolo di trasmissione culturale da una generazione alla successiva.

A lungo prima di libri stampati e formale, le scuole, l'annuale seder ebraico ogni notte trasformata in una casa in aula, con l'Haggadah (dalla radice ebraica "raccontare"), come il testo.

La parola "seder" significa ordine.

La tradizione comprende la tabella di Pasqua come un rituale fisso progressione, 15 passi, la logica evoluzione della più importante lezione ebraico dal retelling delle singole esperienze più significative ebraico.

In realtà, la festa di Pesach Seder è uno dei più attentamente costruito esperienze di apprendimento mai creato.

In una sorprendente combinazione di uditive e tattili apprendimento compiti, il seder ha qualcosa da offrire a tutti - bere, il cibo, i simboli, le preghiere, canzoni, storie, filosofia, testi di studio, simulazioni, azioni rituali - tutti progettati con un obiettivo globale: Ogni persona a prendere il seder ritornare in Egitto, a ri-Esodo emanare la drammatica storia, per rendere ognuno di noi si sentono come egli aveva effettivamente stata redenta da Mitzrayim (Egitto).

Il Pesach Seder è un talk-festa in quattro atti.

Quattro è un numero importante di tutti nella comprensione Aggadah.

E così, ecco il "copione", il seder schema.

Atto I: The Beginning

Il Prologo

Anche prima che il seder inizia, ci sono una serie di attività che creano l'impostazione.

Una produzione di questa portata non può essere in scena senza una preparazione adeguata.

Formale preparati possono includere liberare la casa del chametz, "kashering" la cucina per la Pasqua ebraica, la Pasqua ebraica impostazione tavolo, e la preparazione del pasto.

Hadlakat ha-Nerot (Illuminazione Festival candele)

Prima che il seder inizia, il Yom Tov (festival) sono candele accese, a significare l'inizio della vacanza.

Scena 1: Kadeish (La prima Coppa del Vino)

Il festival viene cantato Kiddush, lodando Dio, che santifica il popolo di Israele e il Festival stagioni, e per ringraziare Dio che ci ha permesso di arrivare a questo momento di festa.

Scena 2: Ur'chatz (Lavarsi le mani)

In case tradizionali è l'abitudine di lavarsi le mani prima di mangiare.

Qui, noi lavarsi le mani come se preparando da mangiare, ma senza recitare una benedizione.

Scena 3: Karpas (Antipasto)

Un verde vegetale è immerso in acqua salata, un promemoria delle lacrime dei nostri antenati in Egitto.

Si tratta di una sorta di antipasto storico.

Scena 4: Yachatz (Break mezzo Matzah)

La matzah è introdotto in silenzio.

Noi rompere il centro matzah, al fine di nascondere una parte, come la afikomen, la "dolce" del nostro pasto, un simbolo di redenzione ancora venire.

Cortina: Ha Lachma Anya (Invito): Noi scoprire il matzot, chiedendo loro il "pane di afflizione", per il quale stiamo per iniziare la nostra storia, i nostri antenati sono schiavo in Egitto.

Invitiamo tutti coloro che sono affamati o bisognosi di aderire al nostro servizio di Pesach.

Come primo atto si chiude, noi riconosciamo la nostra schiavitù, ma di speranza per la nostra libertà.

Atto II: Maggid (The Telling)

Atto II è il cuore della seder esperienza.

Ci raccontano la storia della nostra Esodo dalla schiavitù alla libertà in quattro modi, in quattro diverse tellings.

Ogni raccontare inizia con una domanda, a cui viene data una risposta, e per il quale noi lodiamo Dio, la storia del nostro Eroe.

Scena 1: La prima Telling

Il primo inizia raccontando con la famosa Quattro domande (in realtà una domanda con quattro dichiarazioni), tradizionalmente chiesto dal giovane membro del partito seder.

La risposta, che è quella di cominciare con il degrado della nostra gente e alla fine con la storia della redenzione, racconta la storia di una brillante, concisa frase: "Siamo stati schiavi del Faraone, in Egitto, ma Adonai, nostro Dio ci ha portato via con una poderosa Mano e con un braccio teso ".

Ma questa storia merita più di una frase di sintesi, quindi, abbiamo altre tre versioni a venire.

Dio è degna di lode, che si pronuncia quattro volte.

Scena 2: La Seconda Telling

Il secondo inizia raccontando la questione dei Quattro bambini.

Qui, la Haggadah ci insegna che per raccontare la storia e, dobbiamo dire in modo diverso a diversi tipi di studenti.

Anche se le domande sono diverse, si riferiscono tutti alla stessa questione centrale: "Che cos'è questo servizio tutti i Pasqua?"

La risposta in questo raccontare risale anche in precedenza in ebraico storia, le nostre radici idolo-culto.

Tuttavia, ricordiamo la promessa fatta da Dio ad Abramo, per fare la sua discendenza una grande nazione.

Lodiamo Dio che ha mantenuto una promessa e poi mantiene l'Alleanza viva con noi a questo giorno.

Scena 3: La Terza Telling

La terza dice lo studente offre il nucleo della storia come Esodo connessi in quattro versi in Deuteronomio.

Da esplorare il significato di queste parole, che impreziosiscono la risposta, noi carne fuori la storia della nostra liberazione.

Il culmine di questa storia è il timore-serie completa di Ten Plagues che Dio ha su di Egitto, Faraone convincere la gente a lasciare andare.

Abbiamo poi lodare Dio, che, se Dio fosse eseguita solo questo atto di gentilezza, Dayeinu - sarebbe stato abbastanza!

Scena 4: La Quarta Telling

Il quarto torna a raccontare i simboli concreti con domande circa la Pesach (agnello pasquale), matzah, e maror, la centrale simboli seder sul tavolo.

Le domande specifiche sono risposto, ma ancora una volta, la questione chiave è: "Perché facciamo questo rituale? Perché abbiamo raccontare questa storia?"

La risposta è diretta ad ogni persona, singolarmente: "Perché in ogni generazione, ogni individuo dovrebbe sentirsi come se avesse potuto effettivamente stata redenta da Egitto".

Noi siamo redenti e, pertanto, abbiamo acclamare Dio con un canto nuovo, Halleluyah, e noi lodiamo Adonai, Redentore di Israele.

Cortina: Kos Sheini.

(La seconda coppa di vino)

Atto II si conclude con la santificazione del secondo bicchiere di vino, un promemoria della promessa di Dio di consegnare a noi.

Abbiamo raccontato la storia di quattro volte Esodo, abbiamo rivissuto la schiavitù e la liberazione dalla schiavitù.

Noi celebriamo la nostra redenzione con un calice di vino.

Atto III: La festa

Il terzo atto del talk-festa è la festa stessa.

Come per tutte le festività ebraiche pasti, vi sono azioni rituali, prima e dopo il pasto.

Sulla Pasqua ebraica, alcuni di questi riti sono comuni a ogni pasto ebraico (lavarsi le mani, motzi, birkat ha-mazon), mentre altri sono specifici per la celebrazione pasquale (maror, korech, tzafun).

L'importanza di questi riti sono, per sottolineare il fatto che questo non è un pasto.

In effetti, non è normale Festival pasto.

E 'la festa che abbiamo Pesach reenact oggi come hanno fatto i nostri predecessori che sulla fatidica notte in Egitto.

Per alcuni osservatori, questo è il culmine della seder stesso; si mangia la matzah, il maror, e la korech - sostituto per il sacrificio pasquale, come ha fatto gli Israeliti, alla vigilia della Pasqua ebraica.

Scena 1: Preparare da mangiare

Abbiamo effettivamente iniziato la preparazione per il pasto, proprio all'inizio del seder con il kiddush.

Then, we washed without a blessing and ate an appetizer, the karpas. Now, we continue the preliminaries to the feast by performing the four ritual acts: (rochtza) (Washing) --we wash our hands and recite the blessing for this act which precedes the breaking of bread at every traditional Jewish meal.

Motzi/Matza (Motzi/Blessing of the Matzah)--we praise God, first for the general blessing of bringing forth the bread from the earth, and then for the specific blessing of matzah, the bread of freedom.

Maror--we eat the bitter herbs, symbol of our former slavery.

Koreich--we bind the matzah and maror together, just as Rabbi Hillel did at his seder nearly 2000 years ago as a reminder of the paschal offering on Passover night.

Scene 2: Schulchan Orech (Set the Table)

The festive meal is eaten.

Scene 3: Tzafun (Dessert)

We find or redeem that which is tzafun--hidden, the afikomen. It is our dessert, the last morsel of food eaten at the seder, a symbol of redemption.

Scene 4: Bareich (Blessing after the food)

We praise God for providing us food, the Promised Land, the Feast of Unleavened Bread, Jerusalem, and all the goodness we have in our lives.

Curtain:Kos Shli'shee (The third cup of wine)

The meal concludes with the third cup of wine, another reminder of God's promise of redemption.

Act IV: Redemption

We have told the story of the Exodus. We have eaten the symbolic foods and the festive meal. Now, we celebrate our redemption, with praise for God the Redeemer and prayers for our ultimate redemption in Messianic times. We sing songs of praise, songs of joy, we recognize the harvest season, and we conclude with the final cup of wine and the prayer for our return to Jerusalem.

Scene 1: Eliahu ha-Navi (Elijah the Prophet)

The redemption theme is sounded by the lilting, hopeful strains of "Elliahu ha-Navi," welcoming to the table Elijah the Prophet, harbinger of the Messiah.

Scene 2: Hallel (Songs of Praise)

The recitation of Hallel which began before the meal with Halleluyah, now continues with the remaining psalms of praise for God who redeems the people Israel.

Scene 3:Songs

With the formal requirement of the seder completed, the mood turns more festive with the singing of songs which celebrate our rejoicing.

Curtain: Kos R'vi'i/Nirtzah (The fourth cup of wine/acceptance)

The seder now draws to a conclusion, marked by the fourth cup of wine and a prayer that our seder be accepted and the promise of our redemption be fulfilled. We end with the messianic hope spoken by generations of Jews: "Next year in Jerusalem!"

This seder outline was adapted from The Art of Jewish Living: The Passover Seder by Dr. Ron Wolfson, published by the Federation of Jewish Men's Clubs and the University of Judaism, 1988.


A Christian Version of the Seder

General Information

A Messianic Passover Seder

Introduction

The leader should read thru the Leader's Haggadah book in advance, before the eve of the Seder. He should prepare himself spiritually and his home for the Seder. This is to be a time of joy. The Seder may be celebrated by just the immediate family as in Jewish home or as a teaching ministry. Either way, it will glorify the Lord Jesus and draw everyone closer to Him. Don't worry about your Seder being "perfect." This is a celebration not a performance. The leader is the coordinator of the Seder not a performer.

While reading the Haggadah book in advance, select which optional text you want to include. Also select which Bible verses you want read and by whom. Feel free to add your own observations and comments. You may want to add comments and corrections in the margins.

The Seder is divided into three parts, I have noted the approximate time of each portion: the time before the meal (1 hour), the festival meal (1 hour) and the time after the meal (45 min.). So provide 2 to 3 hours for the Seder depending on the amount of optional text and Scripture read and the number of courses of the meal.

Jews for Jesus, holds an annual Seder banquet where you can learn and enjoy. You can write or call them if you are interested in their Seder.

References Material

Haggadah for the American Family: by Rabbi Martin Berkowitz, ©1975, Martin Berkowitz, Merio, PA. (simple short version in Modern English)

Passover Haggadah: A Messianic Celebration: by Eric Peter Lipson, ©1986, Jews for Jesus

Celebrate Passover Haggadah, by John Lipis, Jews for Jesus

The Messianic Passover Haggadah: by Barry and Steffi Rubin, The Lederer Foundation

Commenti

A comment on removing all leaven. Since the following is said and we are not under the Ceremonial law, (but under grace) we do not have to remove all leaven from our houses. ANY LEAVEN THAT MAY STILL BE IN THE HOUSE, WHICH I HAVE OR HAVE NOT SEEN, WHICH I HAVE OR HAVE NOT REMOVED, SHALL BE AS IF IT DOES NOT EXIST, AND AS THE DUST OF THE EARTH.

David Sargent


Seder

Jewish Viewpoint Information

Passover at Jerusalem.

The term used by the Ashkenazic Jews to denote the home service on the first night of the Passover, which, by those who keep the second day of the festivals, is repeated on the second night. The Sephardic Jews call this service the "Haggadah" (story); and the little book which is read on the occasion is likewise known to all Jews as the "Haggadah," more fully as "Haggadah shel Pesaḥ" (Story for the Passover) .

The original Passover service, as enjoined in Ex. xii. 1 et seq., contemplates an ordinary meal of the household, in which man and wife, parents and children, participate. The historical books of Scripture do not record how and where the Passover lamb was eaten during the many centuries before the reform of King Josiah, referred to in II Kings xxiii.; it is related only that during all that long period the Passover was not celebrated according to the laws laid down in the Torah.

In the days of the Second Temple, when these laws were observed literally, the supper of the Passover night must have lost much of its character as a family festival; for only the men were bidden to attend at the chosen place; and the Passover lamb might not be killed elsewhere (Deut. xvi. 5-6).

Thus, only those dwelling at Jerusalem could enjoy the nation's birthday as a family festival. There is no information as to how the night was celebrated during Temple times by the Jews outside the Holy Land, who did not "go up to the feast." The destruction of the Temple, while reducing the Passover-night service into little more than a survival or memorial of its old self, again brought husbands, wives, and children together around the same table, and thus enabled the father to comply more closely with the Scriptural command: "Thou shalt tell thy son on that day."

Before the schools of Hillel and Shammai arose in the days of King Herod, a service of thanks, of which the six "psalms of praise" (Ps. cxiii.-cxviii.) formed the nucleus, had already clustered around the meal of the Passover night; of this meal the roasted lamb, unleavened bread, and bitter herbs were necessary elements (Ex. lc; Num. ix. 11).

The service began with the sanctification of the day as at other festivals, hence with a cup of wine (See Ḳiddush); another cup followed the after-supper grace as on other festive occasions. But to mark the evening as the most joyous in the year, two other cups were added: one after the "story" and before the meal, and one at the conclusion of the whole service. The Mishnah says (Pes. x. 1) that even the poorest man in Israel should not drink less than four cups of wine on this occasion, this number being justified by the four words employed in Ex. vi. 6-7 for the delivery of Israel from Egypt.

The Seder Table.

Both in the arrangement of the table and in the psalms, benedictions, and other recited matter the Seder of the present day agrees substantially with the program laid down in the Mishnah. Three thick unleavened cakes, wrapped in napkins, are laid upon the Seder dish; parsley and a bowl of salt water are placed next, to represent the hyssop and blood of the Passover of Egypt; further, watercress or horse-radish-tops, to serve as bitter herbs, and a mixture of nuts and apples, to imitate the clay which the Israelites worked into bricks; also slices of horseradish.

A roasted bone as a memorial of the paschal lamb, a roasted egg in memory of the free-will offering of the feast, and jugs or bottles of wine, with a glass or silver cup for each member of the family and each guest, likewise are placed on the table.

It is customary to fill an extra cup for the prophet Elijah. Ḳiddush is recited first, as at other festivals; then the master of the house (as priest of the occasion), having washed his hands, dips the parsley in the water, and, with the short prayer of thanks usual before partaking of a vegetable , hands some of it to those around him.

He then breaks off one-half of the middle cake, which is laid aside for Afiḳomen, to be distributed and eaten at the end of the supper. Then all stand and lift up the Seder dish, chanting slowly in Aramaic: "This is the bread of affliction which our fathers ate in Egypt: whoever is hungry come and eat: whoever is in need celebrate Passover with us," etc.

Thereupon the youngest child at the table asks: "Why is this night different from other nights?" etc., referring to the absence of leavened bread, to the bitter herbs, and to the preparations for dipping. In the days of the Temple, and for some time after its downfall, there was also a question, "Why is the meat all roasted, and none sodden or broiled?" For this no longer appropriate question another was substituted, now also obsolete: "Why do all of us 'lean around'?" in allusion to the Roman custom at banquets-which became current among the Jews-of reclining on couches around the festive board. The father or master of the house then answers: "We were slaves to Pharaoh in Egypt, and the Lord delivered us thence," etc. This question and its answer are meant as a literal compliance with the Biblical command, found thrice in Exodus and once in Deuteronomy, that the father shall take occasion at the Passover ceremonies to tell his children of the wonderful delivery from Egypt.

A number of detached passages in the language of the Mishnah-all referring in some way to the Exodus-follow, introducing Bible verses or commenting upon them, and "beginning with reproach and ending with praise," eg, the verses from Joshua xxiv. declaring that before Abraham men were all idolaters, but that he and Isaac and Jacob were chosen. The longest of these passages is a running comment on Deut. xxvi. 5: "A wandering Syrian [AV "a Syrian ready to perish"] was my father," etc., almost every word of which is illustrated by a verse from some book of Scripture; the comment closing with the suggestion that the last words (ib. verse 8), "with a mighty hand and with an out-stretched arm, and with great terribleness, with signs and with wonders," refer to the Ten Plagues.

Further on it is stated that none has done his duty on that night until he has given voice to the three words "pesaḥ" (paschal lamb), "maẓẓah" (unleavened bread), and, "maror" (bitter herb). A more important remark follows, to the effect that it is the duty of every Israelite to feel as if he personally had been delivered from Egypt. Then two of the "psalms of praise" (Ps. cxiii.-cxiv.) are read, in accordance with the teaching of Hillel's school; while Shammai's school read only one of these before supper. A benediction follows, in which the restoration of the Passover sacrifice is prayed for. A second cup of wine is drunk; and with this the first part of the Seder ends, all present washing their hands for supper.

This meal is begun by handing around morsels of the first and third cakes, giving thanks first to Him "who brought forth bread from the earth," and then to Him "who sanctified us by the command to eat maẓẓah." The bitter herb, dipped in the imitation clay, is eaten next, with thanks for the duty of eating bitter herbs; and then horseradish-slices are made into sandwiches with parts of the middle cake, in memory of Hillel's action in Temple times, when he ate pieces of paschal lamb literally "upon" unleavened cake and bitter herbs.

The real meal then begins, its last morsels being broken from the afiḳomen. Then follows the grace after meals with the insertion for the festival; and afterward the third cup is drunk. This grace, the remaining four psalms of praise (Ps. cxv.-cxviii.), the so-called "Great Hallel." (Ps. cxxxvii.) with its recurring burden "Ki le'olam ḥasdo" (His mercy endureth forever), Nishmat, and the words of thanks after wine make up the second part of the Seder.

Such was the order of exercises as far back as the middle of the third century. But as he "who talked the most of the departure from Egypt" was always deemed most worthy of praise, a few additions were made in various countries at different times. Thus, the Jews of Yemen still insert in the ḳiddush on this night, after the words "who has chosen us above every people," a piece of rather grotesque self-praise, such as "He called us a community of saints, a precious vineyard, a pleasant plantation; compared to the host of heaven and set like stars in the firmament."

Such passages were at one time recited in other countries also. Many of the Jews in Mohammedan countries have in their service-books legendary comments upon the Haggadah, mainly in Arabic, which the father reads by way of explanation and elaboration of the text. The Sephardic Jews in Turkey recite in Spanish some legends about the Exodus, not found in the Haggadah. The German and Polish Jews add five poetic pieces at the end of the exercises: one arranged according to the alphabet, with the burden, "It was in the midst of the night" (referring to events in the past, or foretold in prophecy, which happened at that hour); another, an indescribablejingle ("Ki lo Na'eh") before the last cup.

In Germany two other pieces were added which from old German nursery songs had first become festal songs and then were invested with a higher significance as if they typified specific Jewish ideas. See Eḥad Mi Yodea' and Ḥad Gadya.

Cyrus Adler, Lewis N. Dembitz
Jewish Encyclopedia, published between 1901-1906.

Bibliography:
Pes. x.; Maimonides, Yad, Ḥameẓ, vii.-viii.; Caro, Shulḥan 'Aruk, Oraḥ Ḥayyim, 472-484; Lauterbach, Minḥah Ḥadashah, Drohobicz, 1893; Friedmann, Das Festbuch Haggadah, Vienna, 1895; LN Dembitz, Jewish Services in Synagogue and Home, pp.

356-367, Philadelphia, 1898.


Also, see:
(Protestant-oriented) Last Supper
(Catholic oriented) Mass
Eucharist (includes Orthodox perspective)


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a :

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a