Biblical Criticism (Textual)Critica Biblica (testuale) - Italiana

Catholic Information Informazioni cattolica

The object of textual criticism is to restore as nearly as possible the original text of a work the autograph of which has been lost. L'oggetto della critica del testo è quello di ripristinare il più possibile il testo originale di un'opera l'autografo, di cui si è persa. In this textual criticism differs from higher criticism, whose aim is to investigate the sources of a literary work, study its composition, determine its date and trace its influence and various transformations throughout the ages. In questa critica testuale si differenzia dalla più alta critica, il cui scopo è quello di indagare le fonti di un'opera letteraria, studiare la sua composizione, determinare la data e rintracciare la sua influenza e varie trasformazioni nel corso dei secoli.

A. Necessity and processes of textual criticism A. Necessità e processi di critica testuale

Textual criticism has no application except in regard to a work whose original does not exist; for, if extant, it could easily be reproduced in photogravure, or published, once it had been correctly deciphered. La critica testuale non ha alcuna applicazione se non in relazione ad un lavoro il cui originale non esiste, perché, se esistenti, si potrebbe facilmente essere riprodotto in fotoincisione, o pubblicato, una volta che era stato correttamente decifrati. But no autograph of the inspired writings has been transmitted to us, any more than have the originals of profane works of the same era. Ma nessun autografo degli scritti ispirati è stato trasmesso a noi, non più di quanto avere gli originali di opere profane della stessa epoca. The ancients had not that superstitious veneration for original manuscripts which we have today. Gli antichi non avevano che la venerazione superstiziosa per i manoscritti originali che abbiamo oggi. In very early times the Jews were wont to destroy the sacred books no longer in use, either by burying them with the remains of holy personages or by hiding them in what was called a ghenizah. In tempi molto presto gli ebrei sono stati abitudine di distruggere i libri sacri non più in uso, sia per seppellirli con i resti di personaggi sacri o nascondendoli in quello che è stato chiamato un ghenizah. This explains why the Hebrew Bibles are, comparatively speaking, not very ancient, although the Jews always made a practice of writing the Holy Books on skin or parchment. Questo spiega perché le Bibbie ebraiche sono, relativamente parlando, non molto antica, anche se gli ebrei sempre fatto una pratica di scrittura Libri Sacri sulla pelle o pergamena. In the first centuries of the Christian era the Greeks and Latins generally used papyrus, a material that quickly wears out and falls to pieces. Nei primi secoli dell'era cristiana, i Greci ei Latini generalmente usato papiro, un materiale che si consuma rapidamente e cade a pezzi. It was not until the fourth century that parchment was commonly used, and it is also from that time that our oldest manuscripts of the Septuagint and the New Testament date. Non è stato fino al quarto secolo che la pergamena era comunemente usato, ed è anche da quel momento che i nostri più antichi manoscritti dei Settanta e la data del Nuovo Testamento. Nothing short of a continuous miracle could have brought the text of the inspired writers down to us without alteration or corruption, and Divine Providence, who exercises, as it were, an economy of the supernatural, and never needlessly multiplies prodigies, did not will such a miracle. Niente di meno che un miracolo continuo avrebbe potuto portare il testo degli scrittori ispirati fino a noi senza alterazione o corruzione, e la Divina Provvidenza, che esercita, per così dire, una economia del soprannaturale, e mai inutilmente moltiplica prodigi, non ha tale volontà un miracolo. Indeed it is a material impossibility to transcribe absolutely without error the whole of a long work; and a priori one may be sure, that no two copies of the same original will be alike in every detail. In effetti si tratta di una impossibilità materiale di trascrivere assolutamente senza errore la totalità di un lungo lavoro, e un a priori può essere certi, che non esistono due copie dello stesso originale saranno uguali in ogni dettaglio. A typical example of this is furnished by the Augsburg Confession, presented to the Emperor Charles V on the evening of 25 June, 1530, in both Latin and German. Un tipico esempio di questo è fornita dal Confessione di Augusta, presentato all'imperatore Carlo V, la sera del 25 giugno 1530, in latino e in tedesco. It was printed in September of the same year and published two months later by its author, Melanchthon; thirty-five copies of it are known to have been made in the second half of the year 1530, nine of them by signers of the Confession. E 'stato stampato nel mese di settembre dello stesso anno e pubblicato due mesi dopo dal suo autore, Melantone, 35 copie di esso sono noti per essere stati fatti nella seconda metà del 1530, nove di loro da parte firmatari della Confessione. But, as the two originals are lost, and the copies do not agree either with one another or with the first editions, we are not sure of having the authentic text in its minutest details. Ma, come i due originali sono persi, e le copie non sono d'accordo né tra loro né con le prime edizioni, non siamo sicuri di avere il testo autentico nei suoi minimi dettagli. From which example it is easy to appreciate the necessity of textual criticism in the case of works so ancient and so often transcribed as the books of the Bible. Da cui esempio è facile apprezzare la necessità di critica testuale, nel caso di opere così antica e così spesso trascritti come i libri della Bibbia.

BELIEVE Religious Information Source web-siteCREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
BELIEVE Religious Information SourceCREDERE Informazione Religiosa Fonte
Our List of 2,300 Religious Subjects

Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mailE-mail
Classes of textual errors Classi di errori nel testo

Corruptions introduced by copyists may be divided into two classes: involuntary errors, and those which are either wholly or partly intentional. Corruzioni introdotte da copisti possono essere divisi in due classi: gli errori involontari, e quelle che sono in tutto o in parte intenzionale. To these different causes are due the observed variations between manuscripts. A queste diverse cause sono dovute le variazioni osservate tra manoscritti.

(a) Involuntary Errors (A) errori involontari

Involuntary Errors may be distinguished as those of sight, hearing, and memory, respectively. Gli errori involontari possono essere distinti come quelli di vista, l'udito, e la memoria, rispettivamente. Sight readily confounds similar letters and words. Sight confonde facilmente lettere simili e parole. Thus, as can be seen in the pictured example, similar letters are easily interchanged in square Hebrew, Greek uncial and Greek cursive writing. Così, come si può vedere nell'esempio illustrato, lettere simili sono facilmente intercambiabili in piazza ebraico, greco e greco onciale scrittura corsiva.

When the exemplar is written stichometrically, the eye of the copyist is apt to skip one or several lines. Quando l'esemplare è scritto stichometrically, l'occhio del copista tende a saltare una o più righe. To this class of errors belongs the very frequent phenomenon of homoeoteleuton, ie omission of a passage which has an ending exactly like another passage which comes next before or after it. Per questa classe di errori appartiene fenomeno molto frequente homoeoteleuton, cioè omissione di un passaggio che ha un finale esattamente come un altro passaggio che viene dopo prima o dopo. A similar thing happens when several phrases beginning with the same words come together. Una cosa simile accade quando diverse frasi che iniziano con le stesse parole si fondono insieme. Secondly, errors of hearing are of common occurrence when one writes from dictation. In secondo luogo, gli errori di udito sono di evento comune quando si scrive sotto dettatura. But even with the exemplar before him, a copyist gets into the habit of pronouncing in a low tone, or to himself, the phrase he is transcribing, and thus is likely to mistake one word for another which sounds like it. Ma anche con l'esempio prima di lui, un copista ottiene l'abitudine di pronunciare a bassa voce, né a se stesso, la frase che è la trascrizione, e quindi è probabile che a scambiare una parola con un'altra che suona come esso. This explains numberless cases of "itacism" met with in Greek manuscripts, especially the continual interchange of hymeis and hemeis. Questo spiega innumerevoli casi di "itacism" incontrato nei manoscritti greci, in particolare l'interscambio continuo di hymeis e hemeis. Lastly, an error of memory occurs when, instead of writing down the passage just read to him, the copyist unconsciously substitutes some other, familiar, text which he knows by heart, or when he is influenced by the remembrance of a parallel passage. Infine, un errore di memoria si verifica quando, invece di scrivere il corridoio appena letto lui, il copista inconsciamente sostituti qualche altro familiare, il testo di cui conosce a memoria, o quando è influenzato dal ricordo di un passo parallelo. Errors of this kind are most frequent in the transcription of the Gospels. Errori di questo tipo sono più frequenti nella trascrizione dei Vangeli.

(b) Errors Wholly or Partly Intentional (B) Errori tutto o in parte intenzionale

Deliberate corruption of the Sacred Text has always been rather rare, Marcion's case being exceptional. Deliberata corruzione del Sacro Testo è sempre stato piuttosto raro, caso di Marcione essere eccezionale. Hort [IntroductiOn (1896), p. Hort [introduzione (1896), p. 282] is of the opinion that even among the unquestionably spurious readings of the New Testament there are no signs of deliberate falsification of the text for dogmatic purposes." Nevertheless it is true that the scribe often selects from various readings that which favours either his own individual opinion or the doctrine that is just then more generally accepted. It also happens that, in perfectly good faith, he changes passages which seem to him corrupt because he fails to understand them, that he adds a word which he deems necessary for the elucidation of the meaning, that he substitutes a more correct grammatical form, or what he considers a more exact expression, and that he harmonizes parallel passages. Thus it is that the shorter form of the Lord's Prayer in Luke, xi, 2-4, is in almost all Greek manuscripts lengthened out in accordance with Matthew, vi, 9-13. Most errors of this kind proceed from inserting in the text marginal notes which, in the copy to be transcribed, were but variants, explanations, parallel passages, simple remarks, or perhaps the conjectures of some studious reader. All critics have observed the predilection of copyists for the most verbose texts and their tendency to complete citations that are too brief; hence it is that an interpolation stands a far better chance of being perpetuated than an omission. 282] è del parere che anche tra le letture senza dubbio spurie del Nuovo Testamento non ci sono segni di deliberata falsificazione del testo a fini dogmatici. "Tuttavia è vero che lo scriba sceglie spesso da varie letture che possono favorire o suo opinione individuale o la dottrina che è proprio in quel momento più generalmente accettata. Succede anche che, in perfetta buona fede, cambia passaggi che sembrano a lui corrotti, perché non riesce a capire loro, che aggiunge una parola che egli ritiene necessarie per la spiegazione del significato, che egli sostituisce una forma più corretta grammaticale, o quella che considera l'espressione più esatta, e che armonizza passi paralleli. Così è che la forma più breve della Preghiera del Signore in Luca, XI, 2-4, è in quasi tutti i manoscritti greci allungate in conformità con Matteo, VI, 9-13. maggior parte degli errori di questo tipo procedere da inserire nelle note di testo marginali che, nella copia da trascrivere, ma erano varianti, spiegazioni, passaggi paralleli, semplici . osservazioni, o forse le congetture di alcuni studiosi lettore tutti i critici hanno osservato la predilezione di copisti per la maggior parte dei testi dettagliati e la loro tendenza a completare le citazioni che sono troppo brevi e quindi è che l'interpolazione si trova molte più possibilità di essere perpetuata di un'omissione.

Other considerations Altre considerazioni

From the foregoing it is easy to understand how numerous would be the readings of a text transcribed as often as the Bible, and, as only one reading of any given passage can represent the original, it follows that all the others are necessarily faulty. Da quanto precede è facile comprendere come numerose sarebbero le letture di un testo trascritto come spesso come la Bibbia, e, come una sola lettura di ogni brano può rappresentare l'originale, ne consegue che tutte le altre sono necessariamente difettosi. Mill estimated the variants of the New Testament at 30,000, and since the discovery of so many manuscripts unknown to Mill this number has greatly increased. Mill stimato le varianti del Nuovo Testamento a 30.000, e dal momento che la scoperta di tanti manoscritti sconosciuti Mill questo numero è notevolmente aumentato. Of course by far the greater number of these variants are in unimportant details, as, for instance, orthographic peculiarities, inverted words, and the like. Ovviamente di gran lunga il maggior numero di queste varianti sono in dettagli inutili, come, per esempio, peculiarità ortografiche, parole invertite, e simili. Again, many others are totally improbable, or else have such slight warrant as not to deserve even cursory notice. Anche in questo caso, molti altri sono del tutto improbabile, oppure avere un tale mandato lieve da non meritare preavviso anche sommaria. Hort (Introduction, 2) estimates that a reasonable doubt does not affect more than the sixtieth part of the words: "In this second estimate the proportion of comparatively trivial variations is beyond measure larger than in the former; so that the amount of what can in any sense be called substantial variation is but a small fraction of the whole residuary variation, and can hardly form more than a thousandth part of the entire text." Hort (Introduzione, 2) stima che un ragionevole dubbio non influisce più della parte sessantesimo le parole: "In questa seconda stima della percentuale di variazioni relativamente banali è oltre misura maggiore rispetto al primo, in modo che la quantità di ciò che può in nessun senso essere chiamato variazione sostanziale è che una piccola frazione della variazione residuary intera, e difficilmente può formare più di un millesimo di tutto il testo. " Perhaps the same thing might be said of the Vulgate; but in regard to the primitive Hebrew text and the Septuagint version there is a great deal more doubt. Forse la stessa cosa si potrebbe dire della Vulgata, ma per quanto riguarda il testo primitivo ebraico e la versione dei Settanta vi è molto di più dubbi.

We have said that the object of textual criticism is to restore a work to what it was upon leaving the hands of its author. Abbiamo detto che l'oggetto della critica testuale è quello di ripristinare un lavoro a quello che era dopo aver lasciato le mani del suo autore. But it is, absolutely speaking, possible that the author himself may have issued more than one edition of his work. Ma è, assolutamente parlando, possibile che l'autore stesso può avere emesso più di una edizione della sua opera. This hypothesis was made for Jeremias, in order to explain the differences between the Greek and Hebrew texts; for St. Luke, so as to account for the variations between the "Codex Bezæ" and other Greek manuscripts in the third Gospel and the Acts of the Apostles; and for other writers. Questa ipotesi è stata fatta per Jeremias, al fine di spiegare le differenze tra i testi greci ed ebraici, di San Luca, in modo da tener conto delle differenze tra il "Codex Bezæ" e altri manoscritti greci nel terzo Vangelo e gli Atti degli gli Apostoli, e per altri scrittori. These hypotheses may be insufficiently founded, but, as they are neither absurd nor impossible, they are not to be rejected a priori. Queste ipotesi possono essere sufficientemente fondata, ma, in quanto non sono né assurde né impossibile, non sono da respingere a priori.

B. General principles of textual criticism B. Principi generali di critica testuale

In order to re-establish a text in all its purity, or at least to eliminate as far as possible, its successive falsifications, it is necessary to consult and weigh all the evidence. Al fine di ristabilire un testo in tutta la sua purezza, o almeno di eliminare, per quanto possibile, le falsificazioni successive, è necessario consultare e pesare tutte le prove. And this may be divided into: external, or that furnished by documents reproducing the text in whole or in part, in the original or in a translation -- diplomatic evidence -- and internal, or that resulting from the examination of the text itself independently of its extrinsic attestation -- paradiplomatic evidence. E questo può essere diviso in: esterno, o quella fornita dalla documenti riproducano il testo in tutto o in parte, in originale o in traduzione - prove diplomatica - e interne, o quello risultante dall'esame del testo stesso indipendentemente della sua estrinseca attestazione - prove paradiplomatic. We shall consider them separately. Noi li consideriamo separatamente.

1. 1. External (Diplomatic) Evidence Esterno (diplomatico) Evidenza

The evidence for a work of which the original manuscript is lost is furnished by; La prova di un'opera di cui si perde il manoscritto originale è fornita da;

(a) copies, (manuscripts), (A) le copie, (manoscritti),

(b) versions, and (B) le versioni, e

(c) quotations. (C) dei corsi.

These three do not always exist simultaneously, and the order in which they are here enumerated does not indicate their relative authority. Questi tre non sempre esistono simultaneamente, e l'ordine in cui sono elencati qui non indica la loro autorità relativa.

(a) Manuscripts (A) Manoscritti

In regard to the copies of ancient works three things are to be considered, namely: Per quanto riguarda le copie delle opere antiche tre cose sono da considerare, e cioè:

(i) age, (I) l'età,

(ii) value, and (Ii) il valore, e

(iii) genealogy; and we shall add a word on (Iii) la genealogia, e possiamo aggiungere una parola su

(iv) critical nomenclature, or notation. (Iv) nomenclatura critica, o la notazione.

(i) Age (I) Età

Age is sometimes indicated by a note in the manuscript itself; but the date, when not suspected of falsification, may simply be transcribed from the exemplar. L'età è a volte indicato da una nota nella stessa manoscritto, ma la data, quando non è sospettato di falsificazione, può semplicemente essere trascritto dal esemplare. However, as dated manuscripts are usually not very old, recourse must be had to various palæographic indications which generally determine with sufficient accuracy the age of Greek and Latin manuscripts. Tuttavia, come manoscritti datati di solito non sono molto vecchio, si deve ricorrere a varie indicazioni paleografico che generalmente determinano con sufficiente precisione l'età dei manoscritti greci e latini. Hebrew palæography, though more uncertain, presents fewer difficulties, inasmuch as Hebrew manuscripts are not so old. Paleografia ebraica, anche se più incerta, presenta minori difficoltà, in quanto manoscritti ebraici non sono così vecchio. Besides, the exact age of a copy is, after all, only of minor importance, as it is quite possible that an ancient manuscript may be very corrupt while a later one, copied from a better exemplar, may come nearer to the primitive text. Inoltre, l'età esatta di una copia è, dopo tutto, solo di minore importanza, in quanto è possibile che un antico manoscritto può essere molto danneggiato, mentre una successiva, copiato da un esemplare migliore, può avvicinarsi al testo primitivo. However, other things being equal, the presumption is naturally in favour of the more ancient document, since it is connected with the original by fewer intervening links and consequently has been exposed to fewer possibilities of error. Tuttavia, a parità di condizioni, la presunzione è naturalmente a favore del documento più antico, essendo connesso con l'originale con minori legami intermedi e di conseguenza è stato esposto a minori possibilità di errore.

(ii) Value (Ii) Valore

It is more important to ascertain the relative value than the age of a manuscript. E 'più importante per accertare il valore relativo che l'età di un manoscritto. Some evidences inspire but little confidence, because they have frequently been found to be defective, while others are readily accepted because critical examination has in every instance shown them to be veracious and exact. Alcune testimonianze ispirare fiducia, ma poco, perché sono spesso stati trovati per essere difettoso, mentre altri sono prontamente accolto, in quanto l'esame critico ha in ogni caso dimostrato loro di essere veritiera e precisa. But how is the critic to discriminate? Ma come è il critico di discriminare? Prior to examination, the readings of a text are divided into three or four classes: the certainly or probably true, the doubtful, and the certainly or probably false. Prima di un esame, le letture di un testo sono divisi in tre o quattro classi: la certezza o probabilmente veri, i dubbiosi, e il falso certamente o probabilmente. A manuscript is rated good or excellent when it presents in general true readings and contains few or none that are certainly false; under contrary conditions it is considered mediocre or worthless. Un manoscritto è di buona o eccellente quando si presenta in generale letture vere e contiene pochi o nessuno che sono certamente false; in condizioni contrarie si ritiene mediocre o inutile. Needless to add, the intrinsic excellence of a manuscript is not measured according to the greater or less care exercised by the scribes; a manuscript may teem with copyist's errors, though it be made from a very correct exemplar; and one transcribed from a defective exemplar may, considered merely as a copy, be quite faultless. Inutile aggiungere, l'eccellenza intrinseca di un manoscritto non è misurata secondo la cura più o meno esercitato dagli scribi; un manoscritto può pullulano errori copista, sebbene essere fatta da un esemplare molto corretto, e uno trascritto da un esemplare difettoso può, considerato solo come una copia, essere abbastanza impeccabile.

(iii) Genealogy (Iii) Genealogia

The genealogy of documents, from a critical view-point, is most interesting and important. La genealogia di documenti, da un punto di vista critico, è più interessante e importante. As soon as it is proved that a manuscript, no matter what its antiquity, is simply a copy of another existing manuscript, the former should evidently disappear from the list of authorities, since its particular testimony is of no value in establishing the primitive text. Non appena si è dimostrato che un manoscritto, non importa quale sia la sua antichità, è semplicemente una copia di un altro manoscritto esistente, il primo dovrebbe evidentemente ancora presente nell'elenco delle autorità, dal momento che la sua testimonianza particolare, non ha alcun valore per stabilire il testo primitivo. This, for instance, is what happened to the "Codex Sangermanensis" (E of the Pauline Epistles) when it was proved to be a defective copy of the "Codex Claromontanus" (D of the Pauline Epistles). Questo, per esempio, è quello che è successo al "Codex Sangermanensis" (E delle Epistole paoline) quando è stato dimostrato di essere una copia difettosa del "Codex Claromontanus" (D delle Epistole paoline). Now, if a text were preserved in ten manuscripts, nine of which had sprung from a common ancestor, we would not therefore have ten independent testimonies but two, as the first nine would count for only one, and could not, therefore, outweigh the tenth, unless it were shown that the common exemplar of the nine was a better one than that from which the tenth was taken. Ora, se un testo sono stati conservati in dieci manoscritti, nove dei quali era scaturita da un antenato comune, non sarebbe quindi avere dieci testimonianze indipendenti, ma due, come i primi nove conterebbe per una sola, e non poteva, quindi, superano il decimo, a meno che non fosse dimostrato che il modello comune dei nove è stato un anno migliore di quello da cui è stato preso il decimo. The consequences of this principle are obvious, and the advantage and necessity of grouping the testimonies for a text into families is readily understood. Le conseguenze di questo principio sono evidenti, e il vantaggio e la necessità di raggruppare le testimonianze di un testo in famiglie è facilmente comprensibile. It might be supposed that the critic would be mainly guided in his researches by the birthplace of a manuscript; but the ancient manuscripts often travelled a great deal, and their nationality is rarely known with certainty. Si potrebbe supporre che il critico sarebbe stato principalmente guidato nelle sue ricerche dal luogo di nascita di un manoscritto, ma i manoscritti antichi spesso viaggiato molto, e la loro nazionalità è raramente noto con certezza. Thus, many are of the opinion that the Vaticanus and the Sinaiticus emanated from Cæsarea in Palestine, while others maintain that they were written in Egypt, and Hort inclines to the belief that they were copied in the West, probably in Rome (see CODEX VATICANUS; CODEX SINAITICUS). Così, molti sono del parere che il Vaticanus e il Sinaiticus emanato da Cesarea in Palestina, mentre altri sostengono che sono state scritte in Egitto, e Hort inclina a credere che sono stati copiati in Occidente, probabilmente a Roma (vedi Codex Vaticanus , Codex Sinaiticus). Hence the critics' chief guide in this matter should be the careful comparison of manuscripts, upon the principle that identical readings point to a common source, and when the identity between two or more manuscripts is constant -- especially in exceptional and eccentric variants -- the identity of the exemplar is established. Quindi guida principale della critica in questa materia dovrebbe essere l'attento confronto dei manoscritti, sul principio che le letture identiche puntare a una fonte comune, e quando l'identità tra due o più manoscritti è costante - in particolare nelle varianti eccezionali ed eccentrico - l'identità del modello è stabilito. But this investigation encounters two difficulties. Ma questa indagine incontra due difficoltà. A first, and a very embarrassing, complication arises from the mixture of texts. Un primo e un molto imbarazzante, complicazione nasce dalla miscela di testi. There are but few texts that are pure; that is to say, that are taken from a single exemplar. Ma ci sono pochi testi che sono puri, cioè, che sono presi da un unico esemplare. The ancient scribes were nearly all to a certain extent editors, and made their choice from among the variants of the different exemplars. Gli scribi antichi erano quasi tutti ad un editor in una certa misura, e di fatto la loro scelta tra le varianti dei diversi esemplari. Moreover, the correctors or the readers often introduced, either on the margin or between the lines, new readings which were subsequently embodied in the text of the manuscript thus corrected. Inoltre, i correttori oi lettori introdotto spesso, sia sul margine o tra le linee, nuove letture che sono stati successivamente incorporati nel testo del manoscritto così corretti. In such a case the genealogy of a manuscript is liable to become very complicated. In tal caso la genealogia di un manoscritto che può diventare molto complicato. It also sometimes happens that two manuscripts which are closely related in certain books are totally unrelated in others. Può anche accadere che due manoscritti che sono strettamente correlati in certi libri non hanno alcun rapporto con gli altri. As a matter of fact, the separate books of the Bible, in ancient times, used to be copied each upon its own roll of papyrus, and when they came to be copied from these separate rolls upon sheets of parchment, and bound together in one enormous "codex", texts belonging to quite different families might very possibly be placed together. È un dato di fatto, i libri separati della Bibbia, nei tempi antichi, usati per copiare ogni momento proprie liste di papiro, e quando sono venuti a essere copiati da questi rulli separati su fogli di pergamena, e legati insieme in un unico enorme "codice", i testi appartenenti a famiglie molto diverse potrebbe molto probabilmente essere messi insieme. All these facts explain why critics frequently disagree in determining genealogical groupings. Tutti questi fatti spiegano perché spesso i critici non sono d'accordo nel determinare raggruppamenti genealogici. (On this subject consult Hort, "Introduction," pp. 39-69: "Genealogical Evidence".) (Su questo argomento consultare Hort "Introduzione", pp 39-69: "La prova genealogica".)

(iv) Critical Nomenclature, or Notation (Iv) Nomenclatura Critico o notazione

When the copies of a text are not numerous each editor assigns them whatever conventional symbols he may choose; this was for a long time the case with the editions of the original Greek and Hebrew, of the Septuagint and the Vulgate, not to mention other versions. Quando le copie di un testo non sono numerosi ogni editor assegna loro tutto ciò simboli convenzionali egli può scegliere, questo è stato per lungo tempo il caso con le edizioni del originale greco ed ebraico, dei Settanta e la Vulgata, per non parlare di altre versioni . But when, as nowadays, the number of manuscripts becomes greatly increased, it is necessary to adopt a uniform notation in order to avoid confusion. Ma quando, come oggi, il numero di manoscritti diviene notevolmente aumentato, è necessario adottare una notazione uniforme per evitare confusione.

Hebrew manuscripts are usually designated by the figures assigned them by Kennicott and De Rossi. Manoscritti ebraici sono di solito designati dalle figure ad essi assegnata dal Kennicott e De Rossi. But this system has the disadvantage of not being continuous, the series of figures recommencing three times: Kennicott manuscripts, De Rossi manuscripts, and other manuscripts catalogued by De Rossi, but not belonging to his collection. Ma questo sistema ha lo svantaggio di non essere continuo, la serie di figure si ricomincia tre volte: Kennicott manoscritti, manoscritti De Rossi, e altri manoscritti catalogati da De Rossi, ma che non appartengono alla sua collezione. Another serious inconvenience arises from the fact that the manuscripts not included in the three preceding lists have remained without symbol, and can only be indicated by mentioning the number of the catalogue in which they are described. Un altro grave inconveniente deriva dal fatto che i manoscritti non incluse nei tre precedenti elenchi sono rimasti senza simbolo, e può essere indicata menzionando il numero di catalogo in cui esso è descritto.

The notation of Greek manuscripts of the Septuagint is almost the same as that adopted by Holmes and Parsons in their Oxford edition 1798-1827. La notazione di manoscritti greci dei Settanta è quasi la stessa di quella adottata dal Holmes e Parsons nella loro Oxford edizione 1798-1827. These two scholars designated the uncials by Roman figures (from I to XIII) and the cursives by Arabic figures (from 14 to 311). Questi due studiosi designato il uncials da personaggi romani (da I a XIII) e le cursives da numeri arabi (da 14 a 311). But their list was very defective, as certain manuscripts were counted twice, while others which were numbered among the cursives were uncials either wholly or in part, etc. For cursives the Holmes-Parsons notation is still retained; the uncials, including those found since, are designated by Latin capitals; but no symbols have been assigned to recently discovered cursives. Ma la loro lista era molto difettoso, come alcuni manoscritti sono stati contati due volte, mentre altre, che erano annoverati tra i cursives erano uncials in tutto o in parte, ecc Per cursives Holmes-Parsons notazione ancora ritiene; le uncials, compresi quelli che si trovano da , sono designati da caratteri latini maiuscoli, ma senza simboli sono stati assegnati a cursives scoperti di recente. (See the complete list in Swete, "An Introduction to the Old Testament in Greek", Cambridge, 1902, p. 120-170.) (Vedere la lista completa in Swete, "Introduzione al Vecchio Testamento in greco", Cambridge, 1902, pag. 120-170.)

The nomenclature of the Greek manuscripts of the New Testament also leaves much to be desired. La nomenclatura dei manoscritti greci del Nuovo Testamento lascia molto a desiderare. Wetstein, the author of the usual notation, designates uncials by letters and cursives by Arabic figures. Wetstein, l'autore della solita notazione, designa uncials da lettere e da numeri arabi cursives. His list was continued by Birch and by Scholz, and afterwards by Scrivener, independently, by Gregory. La sua lista è stato seguito da Birch e da Scholz, e poi da Scrivener, indipendentemente, da Gregory. The same letters answer for many manuscripts, hence the necessity of distinguishing indices, thus Dev="Codex Bezæ", Dpaul=Codex Claromontanus, etc. Moreover, the series of figures recommences four times (Gospels, Acts and Catholic Epistles, Epistles of Paul, Apocalypse), so that a cursive containing all the books of the New Testament must be designated by four different numbers accompanied by their index. Le stesse lettere rispondere di numerosi manoscritti, da qui la necessità di indici di riferimento, così Dev = "Bezæ Codex", Dpaul = Codex Claromontanus, ecc Inoltre, la serie di figure ricomincia quattro volte (Vangeli, Atti e Epistole Cattoliche, Epistole di Paolo , Apocalisse), in modo che un corsivo che contiene tutti i libri del Nuovo Testamento deve essere designato da quattro numeri diversi accompagnati dal loro indice. Thus the manuscript of the British Museum "Addit. 17469" is for Scrivener 584ev, 228ac, 269pau, 97apoc (ie the 584th manuscript of the Gospel on his list, the 228th of Acts, etc.), and for Gregory 498ev, 198act, 255paul, 97apoc. Così il manoscritto del British Museum ", suppl. 17469" è per Scrivener 584ev, 228ac, 269pau, 97apoc (cioè il manoscritto 584 del Vangelo della sua lista, il 228 degli Atti, ecc), e per Gregorio 498ev, 198act, 255paul, 97apoc. To remedy this confusion Von Soden lays down as a principle that uncials should not have a different notation from the cursives and that each manuscript should be designated by a single abbreviation. Per porre rimedio a questa confusione Von Soden, fissa un principio che uncials non dovrebbe avere una notazione diversa da quella cursives e che ogni manoscritto dovrà essere designato da un sigla unica. Hence he assigns to each manuscript an Arabic figure preceded by one of the three Greek initial letters, epsilon, alpha, or delta, according as it contains the Gospels only (euaggelion), or does not contain the Gospels (apostolos), or contains both the Gospels and some other part of the New Testament (diatheke). Quindi si assegna ad ogni manoscritto una figura arabo preceduto da una delle tre lettere greche iniziali, epsilon, alfa o delta, secondo che contiene i Vangeli solo (euaggélion), o non contiene i Vangeli (Apostolos), o contiene sia Vangeli e qualche altra parte del Nuovo Testamento (diatheke). The number is chosen so as to indicate the approximate age of the manuscript. Il numero è scelto in modo da indicare l'età approssimativa del manoscritto. This notation is unquestionably better than the other; the main point is to secure its universal acceptance, without which endless confusion will arise. Questa notazione è senza dubbio migliore rispetto agli altri, il punto principale è quello di garantire la sua accettazione universale, senza la quale una confusione senza fine sorgeranno.

For the Vulgate the most famous manuscripts are designated either by a conventional name or its abbreviation (am="Amiatinus", fuld="Fuldensis"); the other manuscripts have no generally admitted symbol. Per la Vulgata i manoscritti più famosi sono denominati con un nome convenzionale o la sua abbreviazione (am = "Amiatina", Fuld = "Fuldensis"), gli altri manoscritti non hanno alcun simbolo generalmente ammesso. (The present nomenclature is altogether imperfect and deficient. Critics should come to terms and settle upon special symbols for the genealogical groupings for manuscripts which are as yet almost entirely deprived of them. On this subject see the present writer's article, "Manuscrits bibliques" in Vigouroux, "Dict. de la Bible", IV, 666-698). (La nomenclatura attuale è del tutto imperfetta e carente. Critici devono fare i conti e stabilirsi su di simboli speciali per i raggruppamenti genealogici per i manoscritti che sono ancora quasi del tutto privi di loro. Su questo argomento si veda l'articolo di chi scrive, il "Manuscrits bibliques" in Vigouroux, "dict. de la Bibbia", IV, 666-698).

(b) Versions (B) Versioni

The importance of the ancient versions in the textual criticism of the Sacred Books arises from the fact that the versions are often far anterior to the most ancient manuscripts. L'importanza delle antiche versioni della critica testuale dei Sacri Libri deriva dal fatto che le versioni sono spesso molto anteriore ai manoscritti più antichi. Thus the translation of the Septuagint antedated by ten or twelve centuries the oldest copies of the Hebrew text that have come down to us. Così la traduzione dei Settanta preceduto da dieci o dodici secoli le più antiche copie del testo ebraico che sono giunti fino a noi. And for the New Testament the Italic and the Peshito versions are of the second century, and the Coptic of the third, while the "Vaticanus' and the "Sinaiticus", which are our oldest manuscripts, date only from the fourth. These translations, moreover, made on the initiative and under the superintendence of the ecclesiastical authorities, or at least approved and sanctioned by the Churches that made public use of them, have undoubtedly followed the exemplars which were esteemed the best and most correct; and this is a guarantee in favour of the purity of the text they represent. Unfortunately, the use of versions in textual criticism offers numerous and sometimes insurmountable difficulties. First of all, unless the version be quite literal and scrupulously faithful, one is often at a loss to determine with certainty which reading it represents. And besides, we have few or no ancient versions edited according to the exigencies of rigorous criticism; the manuscripts of these versions differ from one another considerably, and it is often hard to trace the primitive reading. When there have been several versions in the same language, as is the case, for example, in Latin, Syriac, and Coptic, it is seldom that one version has not in the long run reacted on the other. Again, the different copies of a version have frequently been retouched or corrected according to the original, and at various epochs some sort of recensions have been made. The case of the Septuagint is well enough known by what St. Jerome tells of it, and by the examination of the manuscripts themselves, which offer a striking diversity. For these various reasons the use of the versions in textual criticism is rather a delicate matter, and many critics try to evade the difficulty by not taking them into account. But in this they are decidedly wrong, and later it will be shown to what use the Septuagint version may be put in the reconstruction of the primitive text of the Old Testament. E per il Nuovo Testamento la italica e le versioni Peshito sono del secondo secolo, e il copto del terzo, mentre il "Vaticanus 'e la" Sinaiticus ", che sono la nostra più antica manoscritti, data solo dal quarto. Queste traduzioni, inoltre, su iniziativa e sotto la sorveglianza delle autorità ecclesiastiche, o almeno approvato e sanzionato dalle Chiese che hanno fatto uso pubblico di loro, hanno sicuramente seguito gli esemplari che sono stati giudicavamo la migliore e più corretta, e questo è una garanzia in favore della purezza del testo che rappresentano. Sfortunatamente, l'uso di versioni in critica testuale offre numerosi e talvolta difficoltà insormontabili. Prima di tutto, a meno che la versione essere abbastanza letterale e scrupolosamente fedele, uno è spesso in perdita di determinare con . certezza che la lettura rappresenta E poi, ci sono poche o nessuna antiche versioni modificate in base alle esigenze della critica rigorosa, i manoscritti di queste versioni si differenziano notevolmente, ed è spesso difficile rintracciare la lettura primitiva quando non ci sono. state diverse versioni nella stessa lingua, come nel caso, per esempio, in latino, siriaco, copto, è raro che una versione non ha a lungo reagito dall'altro. Ancora, le diverse copie di una versione hanno spesso stata ritoccata o corretto secondo la ricetta originale, e in varie epoche una specie di recensions sono stati fatti. Il caso dei Settanta è abbastanza noto da quello che S. Girolamo dice di esso, e l'esame dei manoscritti stessi, che offrire una varietà sorprendente. Per tutte queste ragioni l'uso delle versioni in critica testuale è piuttosto una questione delicata, e molti critici cercano di eludere le difficoltà, non li prende in considerazione. Ma in questo sono decisamente sbagliato, e più tardi lo farà essere dimostrato in che utilizzare la versione dei Settanta può essere messo nella ricostruzione del testo primitivo dell'Antico Testamento.

(c) Quotations (C) dei corsi

That the textual criticism of the Greek New Testament, the Septuagint and the Vulgate has profited by quotations from the Fathers is beyond question; but in using this authority there is need of caution and reserve. Che la critica testuale del Nuovo Testamento greco, i Settanta e la Vulgata ha tratto profitto da citazioni dei Padri è fuori discussione, ma usando questa autorità c'è bisogno di cautela e riserva. Very often Biblical texts are quoted from memory, and many writers have the habit of quoting inaccurately. Molto spesso i testi biblici sono citati a memoria, e molti scrittori hanno l'abitudine di citare erroneamente. In his Prolegomena to the eighth edition of Tischendorf (pp. 1141-1142), Gregory gives three very instructive examples on this subject. Nella sua Prolegomeni alla ottava edizione di Tischendorf (pp. 1141-1142), Gregorio dà tre esempi molto istruttivi su questo argomento. Charles Hodge, the author of highly esteemed commentaries, when informed that his quotation from Genesis, iii, 15, "The seed of the woman shall bruise the serpent's head", was a serious inaccuracy, refused to change it on the ground that his translation had passed into use. Charles Hodge, autore di commenti altamente stimati, essendo a conoscenza che la sua citazione di Genesi, III, 15, "Il seme della donna schiaccerà la testa del serpente", è stato un grave imprecisione, si rifiutò di cambiare per il fatto che la sua traduzione era passato in uso. In his history of the Vulgate the learned Kaulen twice quoted the well-known saying of St. Augustine, once accurately: "verborum tenacior cum perspicuitate sentientiæ", and once inaccurately: "verborum tenacior cum sermonis perspicuitate". Nella sua storia della Vulgata del Kaulen imparato due volte ha citato il noto detto di S. Agostino, una volta con precisione: "verborum tenacior cum perspicuitate sentientiæ", e una volta impreciso: "verborum tenacior cum sermonis perspicuitate". Finally, out of nine quotations from John, iii, 3-5, made by Jeremy Taylor, the celebrated theologian, only two agree, and not one of the nine gives the words of the Anglican version which the author meant to follow. Infine, su nove citazioni di Giovanni, III, 3-5, realizzato da Jeremy Taylor, il celebre teologo, solo due sono d'accordo, e non uno dei nove dà le parole della versione anglicana che l'autore intendeva seguire. Surely we should not look for greater rigour or accuracy from the Fathers, many of whom lacked the critical spirit. Sicuramente non deve cercare un maggior rigore e precisione dai Padri, molti dei quali non aveva lo spirito critico. Furthermore, it should be noted that the text of our editions is not always to be depended upon. Inoltre, va notato che il testo delle nostre edizioni non è sempre da dipendeva. We know that copyists, when transcribing the works of the Fathers, whether Greek or Latin, frequently substitute for Biblical quotations that form of text with which they are most familiar, and even the editors of former times were not very scrupulous in this respect. Sappiamo che i copisti, quando trascrivere le opere dei Padri, sia greco o latino, spesso sostituire citazioni bibliche quella forma di testo con cui sono più familiari, e anche gli editori di un tempo non erano molto scrupolosi a questo riguardo. Would anyone have suspected that in the edition of the commentary of St. Cyril of Alexandria on the fourth Gospel, published by Pusey in 1872, the text of St. John, instead of being reproduced from St. Cyril's manuscript, is borrowed from the New Testament printed at Oxford? Qualcuno ha sospettato che l'edizione del commento di San Cirillo di Alessandria nel quarto Vangelo, pubblicato da Pusey nel 1872, il testo di San Giovanni, invece di essere riprodotto dal manoscritto di San Cirillo, è preso in prestito dal Nuovo Testamento stampato a Oxford? From this standpoint the edition of the Latin Fathers undertaken in Austria and that of the ante-Nicene Greek Fathers published at Berlin, are worthy of entire confidence. Da questo punto di vista l'edizione dei Padri latini intraprese in Austria e quella dei Padri greci ante-niceno pubblicati a Berlino, sono degni di fiducia intero. Quotatations have a greater value in the eyes of the critic when a commentary fully guarantees the text; and the authority of a quotation is highest when a writer whose reputation for critical habits is well established, such as Origen or St. Jerome, formally attests that a given reading was to be found in the best or most ancient manuscripts of his time. PREVENTIVAZIONI hanno un valore maggiore agli occhi del critico, quando un commento garantisce pienamente il testo, e l'autorità di una citazione è più alto quando uno scrittore la cui fama di abitudini critiche è ben definito, come Origene o S. Girolamo, che attesta formalmente una lettura data si trovava nei manoscritti migliori o più antico del suo tempo. It is obvious that such evidence overrules that furnished by a simple manuscript of the same epoch. È ovvio che annulla tale prova quella fornita da un semplice manoscritto della stessa epoca.

(2) Internal or Paradiplomatic Evidence (2) La prova interna o Paradiplomatic

It frequently happens that the testimony of documents is uncertain because it is discordant, but even when it is unanimous, it may he open to suspicion because it leads to improbable or impossible results. Accade spesso che la testimonianza di documenti è incerto, perché è discordante, ma anche quando è unanime, può ha aperto al sospetto perché porta a risultati improbabili o impossibili. It is then that internal evidence must be resorted to, and, although of itself it seldom suffices for a firm decision, it nevertheless corroborates, and sometimes modifies, the verdict of the documents. È allora che la prova interna deve essere ricorso a, e, anche se di per sé è sufficiente raramente per una ferma decisione, corrobora tuttavia, e talvolta modifica, il verdetto dei documenti. The rules of internal criticism are simply the axioms of good sense, whose application calls for large experience and consummate judgment to ward off the danger of arbitrariness amid subjectivism. Le regole della critica interna sono semplicemente gli assiomi di buon senso, la cui applicazione richiede grande esperienza e il giudizio consumata per scongiurare il pericolo di arbitrarietà tra soggettivismo. We shall briefly formulate and expound the most important of these rules. Abbiamo brevemente formulare ed esporre le più importanti di queste regole.

Rule 1. Regola 1. Among several variants that is to be preferred which best agrees with the context and most closely conforms to the style and mental habits of the author. Tra numerose varianti che è preferibile che meglio concorda con il contesto e più strettamente conforme allo stile e abitudini mentali dell'autore. -- This rule is thus explained by Hort ("The New Testament in the Original Greek", Introduction, London, 1896, p. 20): "The decision may be made either by an immediate and as it were intuitive judgment, or by weighing cautiously various elements which go to make up what is called sense, such as conformity to grammar and congruity to the purport of the rest of the sentence and of the larger context; to which may rightly be added congruity to the usual style of the author and to his matter in other passages. The process may take the form either of simply comparing two or more rival readings under these heads, and giving the preference to that which appears to have the advantage, or of rejecting a reading absolutely for violation of one or more of the congruities, or of adopting a reading absolutely for perfection of congruity." - Questa regola viene così spiegata da Hort ("Il Nuovo Testamento in greco originale", Introduzione, Londra, 1896, pag 20.): "La decisione può essere fatta sia da un immediato e quasi giudizio intuitivo, o da pesata con cautela vari elementi che vanno a costituire ciò che si chiama senso, come ad esempio la conformità alla grammatica e alla congruità il significato del resto della frase e del più ampio contesto, a cui può giustamente essere aggiunto congruità al solito stile dell'autore e alla sua materia in altri passaggi. Il processo può assumere la forma di un semplice confronto due o più letture rivali sotto queste teste, e dando la preferenza a quella che sembra avere il vantaggio, o di rifiutare una lettura assolutamente per violazione di uno o più congruities, o di adottare una lettura assolutamente per la perfezione della congruità. " The application of this rule rarely produces certainty; it usually leads only to a presumption, more or less strong, which the documentary evidence confirms or annuls as the case may be. L'applicazione di questa regola raramente produce certezza, ma di solito porta solo ad una presunzione, più o meno forte, che le prove documentali conferma o annulla il caso. It would be sophistical to suppose that the ancient authors are always consistent with themselves, always correct in their language and happy in their expressions. Sarebbe sofistico supporre che gli autori antichi sono sempre coerenti con se stessi, sempre corretto nella loro lingua e felici nelle loro espressioni. The reader is all too liable to imagine that he penetrates their thought, and to make them talk as he himself would have talked on a like occasion. Il lettore è fin troppo suscettibile di immaginare che egli penetra il loro pensiero, e di farli parlare come lui stesso avrebbe parlato in un'occasione simile. It is but a step from this to conjectural criticism which has been so much abused. Si tratta di un passo, ma da questo alla critica congetturale che è stata così tanto abusato.

Rule 2. Regola 2. Among several readings that is preferable which explains all others and is explained by none. Tra le diverse letture che è preferibile che spiega tutti gli altri e si spiega con nessuno. -- Gregory, in his "Prolegomena" (8th critical ed. of the New Testament by Tischendorf, p. 63), says apropos of this rule: "Hoc si latiore vel latissimo sensu accipietur, omnium regularum principium haberi poterit; sed est ejusmodi quod alius aliter jure quidem suo, ut cuique videtur, definiat sequaturque." - Gregorio, nel suo "Prolegomeni" (.. 8 critica ed il Nuovo Testamento da Tischendorf, p 63), dice a proposito di questa regola: "Hoc SI latiore vel latissimo sensu accipietur, omnium principium regularum haberi poterit; sed est ejusmodi quod alius aliter iure quidem Suo, ut cuique videtur, definiat sequaturque. " It is, in fact, subject to arbitrary applications, which only proves that it must be employed with prudence and circumspection. E ', infatti, oggetto di applicazioni arbitrarie, il che dimostra solo che deve essere impiegato con prudenza e circospezione.

Rule 3. Regola 3. The more difficult reading is also the more probable. La lettura più difficile è anche la più probabile. -- "Proclivi scriptioni pr stat ardua" (Bengel). - "Proclivi scriptioni pr stat ardua" (Bengel). -- Although it may seem entirely paradoxical, this rule is, in a certain measure, founded on reason, and those who have contested it most vigorously, like Wetstein, have been obliged to replace it with something similar. - Anche se può sembrare del tutto paradossale, questa regola è, in una certa misura, fondata sulla ragione, e coloro che l'hanno contestato il massimo vigore, come Wetstein, sono stati costretti a sostituirlo con qualcosa di simile. But it is true only on condition that the clause be added, all other things being equal; else we should have to prefer the barbarisms and absurdities of copyists solely because they are more difficult to understand than the correct expression or the intelligently turned phrase. Ma è vero solo a condizione che la clausola da aggiungere, tutte le cose a parità di altre, altrimenti dovremmo preferire la barbarie e le assurdità di copisti solo perché sono più difficili da comprendere che l'espressione corretta o la frase intelligente acceso. Indeed copyists never change their text merely for the pleasure of rendering it obscure or of corrupting it; on the contrary, they rather try to explain or correct it. Infatti mai copisti cambiare il loro testo solo per il piacere di renderla oscura o di corruzione che, al contrario, essi piuttosto cercare di spiegare o correggerla. Hence a harsh expression, an irregular phrase, and an unlooked-for thought are possibly primitive, but always, as we have said, on this condition: ceteris paribus. Quindi una espressione dura, una frase irregolare, e un inaspettato per il pensiero sono forse primitivo, ma sempre, come abbiamo detto, a questa condizione: ceteris paribus. Nor must it be forgotten that the difficulty of the reading may arise from other causes, such as the ignorance of the scribe or the defects of the exemplar which he copies. Né si deve dimenticare che la difficoltà di lettura possono derivare da altre cause, come ad esempio l'ignoranza dello scriba o difetti del modello che ha copia.

Rule 4. Regola 4. The shortest reading is, in general, the best. La più breve lettura è, in generale, la migliore. -- "Brevior lectio, nisi testium vetustorum et gravium auctoritate penitus destituatur, præferenda est verbosiori. Librarii enim multo proniores ad addendum fuerunt, quam ad omittendum (Griesbach)." - ".. Brevior lectio, nisi testium vetustorum et auctoritate gravium penitus destituatur, præferenda est enim verbosiori Librarii multo proniores ad addendum fuerunt, ad quam omittendum (Griesbach)" The reason given by Griesbach, author of this rule, is confirmed by experience. La motivazione addotta dal Griesbach, autore di questa regola, è confermata dall'esperienza. But it should not be too generally applied; if certain copyists are inclined to put in an insufficiently authorized interpolation, others, in their haste to finish the task, are either deliberately or unknowingly guilty of omissions or abbreviations. Ma non dovrebbe essere troppo generalizzate, se copisti alcuni sono inclini a mettere in una interpolazione non sufficientemente autorizzato, gli altri, nella fretta di finire il lavoro, o sono deliberatamente o inconsapevolmente colpevole di omissioni o abbreviazioni.

We see that the rules of internal criticism, in so far as they can be of any use, are suggested by common sense. Vediamo che le regole della critica interna, nella misura in cui esse possono essere di qualche utilità, sono suggerite dal buon senso. Other norms formulated by certain critics are based on nothing but their own imaginations. Altre norme formulate da alcuni critici sono basate su nient'altro che la propria immaginazione. Such is the following proposed by Griesbach: "Inter plures unius loci lectiones ea pro suspectâ merito habetur quæ orthodoxorum dogmatibus manifeste præ ceteris favet." Tale è la seguente proposta da Griesbach: ". Inter plures unius loci lectiones bis pro suspectâ Merito habetur quae orthodoxorum dogmatibus manifeste prae ceteris Favet" It would then follow that the variants suspected of heresy have all the probabilities in their favour, and that heretics were more careful of the integrity of the sacred text than were the orthodox. Sarebbe quindi seguire che le varianti sospettati di eresia ha tutte le probabilità in loro favore, e che gli eretici erano più attenta l'integrità del testo sacro quanto non lo fossero gli ortodossi. History and reason combined protest against this paradox. Storia e protesta motivo combinato contro questo paradosso.

C. Conjectural Criticism C. critica congetturale

As a principle, conjectural criticism is not inadmissible. In linea di principio, la critica congetturale non è irricevibile. In fact it is possible that in all existing documents, manuscripts, versions, and quotations, there are primitive errors which can only be corrected by conjecture. In realtà è possibile che in tutti i documenti esistenti, manoscritti, versioni e citazioni, ci sono errori primitivi che possono essere corretti per congettura. The phrase primitive errors is here used to denote those that were committed by the scribe himself in dictated works or that crept into one of the first copies on which depend all the documents that have come down to us. Gli errori frase primitive viene qui utilizzato per indicare quelli che sono stati commessi dallo stesso scriba in opere dettate o che insinuato in una delle prime copie da cui dipendono tutti i documenti che sono giunti fino a noi. Scrivener, therefore, seems too positive when he writes ("Introduction", 1894, Vol. II, p. 244): "It is now agreed among competent judges that Conjectural Emendation must never be resorted to even in passages of acknowledged difficulty; the absence of proof that a reading proposed to be substituted for the common one is actually supported by some trustworthy document being of itself a fatal objection to our receiving it."Many critics would not go thus far, as there are passages that remain doubtful even after the efforts of documentary criticism have been exhausted, and we cannot see why it should be forbidden to seek a remedy in conjectural criticism. Scrivener, quindi, sembra troppo positivo quando scrive ("Introduzione", 1894, Vol. II, pag 244..): "E 'ormai stabilito tra i giudici competenti che emendazione congetturale non deve mai essere invocata anche nei passaggi di difficoltà riconosciuto, il mancanza di prova del fatto che una lettura proposto da sostituire per il comune è in realtà sostenuto da qualche documento attendibile essendo di per sé un'obiezione fatale per la nostra ricevendo. "Molti critici non sarebbe andato così lontano, in quanto vi sono dei passaggi che rimangono dubbi anche dopo la gli sforzi della critica documentario sono state esaurite, e non riusciamo a vedere il motivo per cui dovrebbe essere vietato a cercare un rimedio nella critica congetturale. Thus Hort justly remarks ("Introduction", 1896, p. 71): "The evidence for corruption is often irresistible, imposing on an editor the duty of indicating the presumned unsoundness of the text, although he may be wholly unable to propose any endurable way of correcting it, or have to offer only suggestions in which he cannot place full confidence." Così Hort giustamente il commento ("Introduzione", 1896, pag 71.): "La prova della corruzione è spesso irresistibile, imponendo un editor il dovere di indicare la fallacia presumned del testo, anche se può essere del tutto in grado di proporre qualsiasi sopportabile modo di correggere, o hanno da offrire solo suggerimenti in cui non possono mettere piena fiducia. " But he adds that, in the New Testament, the rôle of conjectural emendation is extremely weak, because of the abundance and variety of documentary evidence, and he agrees with Scrivener in admitting that the conjectures presented are often entirely arbitrary, almost always unfortunate, and of such a nature as to satisfy only their own inventor. Ma aggiunge che, nel Nuovo Testamento, il ruolo di emendazione congetturale è estremamente debole, per l'abbondanza e la varietà di prove documentali, e lui è d'accordo con Scrivener ad ammettere che le congetture presentati sono spesso del tutto arbitraria, quasi sempre infelice, e di natura tale da soddisfare solo loro inventore propria. To sum up, conjectural criticism should only be applied as a last resort, after every other means has been exhausted, and then only with prudent scepticism. In sintesi, la critica congetturale deve essere applicata solo come ultima risorsa, dopo ogni altro mezzo è stato esaurito, e poi solo con scetticismo prudente.

D. Application of the principles and processes of textual criticism D. Applicazione dei principi e dei processi di critica testuale

It remains briefly to explain the modifications which the principles of textual criticism undergo in their application to Biblical texts, to enumerate the chief critical editions, and to indicate the methods followed by the editors. Resta da spiegare brevemente le modifiche che i principi di critica testuale subiscono nella loro applicazione ai testi biblici, per enumerare le principali edizioni critiche, e di indicare i metodi seguiti dalla redazione. We shall here speak only of the Hebrew text of the Old Testament and of the Greek text of the New. Noi qui parliamo solo del testo ebraico dell'Antico Testamento e del testo greco del Nuovo.

1. 1. Hebrew text of the Old Testament Testo ebraico dell'Antico Testamento

(a) The critical apparatus (A) L'apparato critico

The number of Hebrew manuscripts is very great. Il numero di manoscritti ebraici è molto grande. Kennicott ("Dissertatio generalis in Vet. Test. hebraicum", Oxford, 1780) and De Rossi ("Vaniæ lectiones Vet. Testamenti", Parma, 1784-88) have catalogued over 1300. Kennicott ("Dissertatio generalis in Vet. Prova. Hebraicum", Oxford, 1780) e De Rossi ("Vaniæ Vet lectiones. Testamenti", Parma, 1784-88) sono catalogati oltre 1300. Since their day this figure has greatly increased, thanks to discoveries made in Egypt, Arabia, Mesopotamia, and above all in the Crimea. Dal momento che il loro giorno questa cifra è notevolmente aumentato, grazie alle scoperte fatte in Egitto, Arabia, Mesopotamia, e, soprattutto, in Crimea. Unfortunately, for the reason given above under A. Necessity and Processes, the Hebrew manuscripts are comparatively recent; none is anterior to the tenth century or at any rate the ninth. Purtroppo, per i motivi di cui sopra in A. Necessità e processi, i manoscritti ebraici sono relativamente recenti, nessuno è anteriore al X secolo o in ogni caso la nona. The "Codex Babylonicus" of the Prophets, now at St. Petersburg and bearing the date 916, generally passes for the oldest. Il "Codex Babylonicus" dei profeti, ora a San Pietroburgo e che porta la data 916, generalmente passa per il più antico. According to Ginsburg, however, the manuscript numbered "Oriental 4445" of the British Museum dates back to the middle of the ninth century. Secondo Ginsburg, tuttavia, il manoscritto numerato "orientale 4445" del British Museum risale alla metà del IX secolo. But the dates inscribed on certain manuscripts are not to be trusted. Ma le date incise su alcuni manoscritti non devono essere attendibili. (See on this subject, Neubauer, "Earliest manuscripts of the Old Testament" in "Studia Biblica", III, Oxford, 1891, pp. 22-36.) When the Hebrew manuscripts are compared with one another, it is amazing to find how strong a resemblance exists. (Vedi a questo proposito, Neubauer, "primi manoscritti del Vecchio Testamento" in "Studia Biblica", III, Oxford, 1891, pp 22-36.) Quando i manoscritti ebraici sono confrontati tra loro, è incredibile trovare quanto è forte una somiglianza esiste. Kennicott and De Rossi, who collected the variants, found hardly any of importance. Kennicott e De Rossi, che ha raccolto le varianti, che si trova quasi nessuna importanza. This fact produces at first a favourable impression, and we are inclined to believe that it is very easy to restore the primitive text of the Hebrew Bible, so carefully have the copyists performed their task. Questo fatto produce in un primo momento una buona impressione, e siamo propensi a credere che è molto facile per ripristinare il testo primitivo della Bibbia ebraica, con tanta cura i copisti hanno svolto il loro compito. But this impression is modified when we consider that the manuscripts agree even in material imperfections and in the most conspicuous errors. Ma questa impressione viene modificata se si considera che i manoscritti sono d'accordo, anche in imperfezioni materiali e negli errori più evidenti. Thus they all present, in the same places, letters that are larger or smaller than usual, that are placed above or below the line, that are inverted, and sometimes unfinished or broken. Così tutti i presenti, negli stessi luoghi, le lettere che sono più grandi o più piccoli del solito, che sono posti sopra o sotto la linea, che sono invertiti, e, talvolta, non finito o rotti. Again, here and there, and precisely in the same places, may be noticed spaces indicating a hiatus; finally, on certain words or letters are points intended to annul them. Anche in questo caso, qua e là, e precisamente negli stessi luoghi, si può notare gli spazi che indicano una pausa, infine, su determinate parole o lettere sono punti destinati a annullarli. (See Cornill, "Einleitung in die Kanon. Bücher des AT", 5th ed., Tübingen, 1905, p. 310.) All these phenomena led Spinoza to suspect, and enabled Paul de Lagarde to prove (Anmerkungen zur griechischen Uebersetzung der Proverbien, 1863, pp. 1, 2) that all the Hebrew manuscripts known come down from a single copy of which they reproduce even the faults and imperfections. (Vedere Cornill, "Einleitung in die Kanon. Bücher des AT", 5 ª ediz., Tübingen, 1905, p. 310.) Tutti questi fenomeni ha portato a sospettare Spinoza, e attivato Paul de Lagarde per dimostrare (Anmerkungen zur griechischen Uebersetzung der Proverbien , 1863, pp 1, 2) che tutti i manoscritti ebraici noti scendere da una singola copia di cui riprodurre anche i difetti e le imperfezioni. This theory is now generally accepted, and the opposition it has met has only served to make its truth clearer. Questa teoria è ora generalmente accettata, e l'opposizione che ha incontrato è servito solo a rendere più chiara la sua verità. It has even been made more specific and has been proved to the extent of showing that the actual text of our manuscripts was established and, so to speak, canonized between the first and second century of our era, in an epoch, that is, when, after the destruction of the Temple and the downfall of the Jewish nation, all Judaism was reduced to one school. È stato anche reso più specifico ed è stato dimostrato al punto di mostrare che il testo attuale delle nostre manoscritti è stato stabilito e, per così dire, canonizzato tra il primo e il secondo secolo della nostra era, in un'epoca, cioè quando , dopo la distruzione del Tempio e la rovina della nazione ebraica, tutto l'ebraismo è stato ridotto a una scuola. In fact, this text does net differ from that which St. Jerome used for the Vulgate, Origen for his Hexapla, and Aquila, Symmachus, and Theodotus for their versions of the Old Testament, although it is far removed from the text followed in the Septuagint. In realtà, questo testo si distingue netta da quello che San Girolamo utilizzato per la Vulgata, Origene per il suo Hexapla, e Aquila, Simmaco, Teodoto e per le loro versioni del Vecchio Testamento, anche se è lontano dal testo seguita nel Settanta. As centuries elapsed between the composition of the various books of the Old Testament and the determining of the Massoretic text, it is but likely that more or less serious modifications were introduced, the more so as, in the interval, there had occurred two events particularly favourable to textual corruption, namely a change in writing -- the old Phœnician having given way to the square Hebrew -- and a change in spelling, consisting, for example, of the separation of words formerly united and in the frequent and rather irregular use of matres lectionis. Nel corso dei secoli trascorsi tra la composizione dei vari libri dell'Antico Testamento e la determinazione del testo Massoretic, ma è probabile che le modifiche più o meno gravi sono stati introdotti, tanto più che, nel frattempo, si era verificato due eventi particolarmente favorevole alla corruzione testuale, vale a dire un cambiamento per iscritto - fenicio vecchio dopo aver lasciato il posto alla piazza ebraico - e un cambiamento di ortografia, che consiste, ad esempio, della separazione delle parole in precedenza uniti e l'uso frequente e piuttosto irregolare di lectionis matres. The variants that supervened may be accounted for by comparing parallel parts of Samuel and Kings with the Paralipomena, and above all by collating passages twice reproduced in the Bible, such as Ps. Le varianti che sopravvenuta può essere rappresentato dal confronto parti parallele di Samuele e Re con il Paralipomena, e, soprattutto, da passaggi collazione riprodotti due volte nella Bibbia, come Sal. xvii (xviii) with 2 Samuel 22, or Isaiah 36-39, with 2 Kings 18:17-20:19. xvii (xviii) con 2 Samuele 22, o Isaia 36-39, con 2 Re 18:17-20:19. [See Touzard, "De la conservation du texte hébreu" in "Revue biblique", VI (1897), 31-47, 185-206; VII (1898), 511-524; VIII (1899), 83-108.] [Vedi Touzard, "De la conservazione du texte hébreu" in "Revue Biblique", VI (1897), 31-47, 185-206, VII (1898), 511-524,. VIII (1899), 83-108]

An evident consequence of what has just been said is that the comparison of extant manuscripts enlightens us on the Massoretic, but not on the primitive text. Una conseguenza evidente di quanto è stato appena detto è che il confronto dei manoscritti esistenti ci illumina sul Massoretic, ma non sul testo primitivo. On the latter subject the Mishna and, for still stronger reasons, the remainder of the Talmud cannot teach us anything, as they were subsequent to the constitution of the Massoretic text; nor can the Targums, for the same reason and because they may have since been retouched. Per quanto riguarda questi ultimi la Mishna e, per ragioni ancora più forti, il resto del Talmud non può insegnarci qualcosa, come lo erano a seguito della costituzione del testo Massoretic, né può Targums, per lo stesso motivo e perché possono avere dal stata ritoccata. Therefore, outside of the Massoretic text, our only guides are the Samaritan Pentateuch and the Septuagint version. Pertanto, al di fuori del testo Massoretic, le nostre guide sono solo il Pentateuco Samaritano e la versione dei Settanta. The Samaritan Pentateuch offers us an independent recension of the Hebrew text, dating from the fourth century before our era, that is, from an epoch in which the Samaritans, under their high-priest Manasseh, separated from the Jews; and this recension is not suspected of any important modifications except the rather inoffensive, harmless one of substituting Mount Gerizim for Mount Hebal in Deut., xxvii, 4. Il Pentateuco samaritano ci offre una recension indipendente del testo ebraico, risalente al quarto secolo prima della nostra era, che è, da un'epoca in cui i Samaritani, sotto il loro sommo sacerdote Manasse, separato dagli ebrei, e questo non è recension sospettato di una modifica importante, tranne il piuttosto inoffensivo, uno innocuo di sostituire monte Garizim per monte Hebal in Deut., XXVII, 4. As to the Septuagint version, we know that it was begun, if not completed, about 280 BC To Paul de Lagarde especially belongs the credit of drawing the attention of scholars to the value of the Septuagint for a critical edition of the Hebrew Bible. Per quanto riguarda la versione dei Settanta, sappiamo che è stato iniziato, se non completato, circa 280 aC Per Paul de Lagarde appartiene soprattutto il merito di richiamare l'attenzione degli studiosi sul valore dei Settanta per una edizione critica della Bibbia ebraica.

(b) Critical editions of the Hebrew text (B) le edizioni critiche del testo ebraico

After the publication of the Psalms at Bologna in 1477, of the Pentateuch at Bologna in 1432, of the Prophets at Soncino in 1485, and of the Hagiographa at Naples in 1487, the entire Old Testament appeared at Soncino (1488), at Naples (1491-93), at Brescia (1494), at Pesaro (1511-17), and at Alcalá (1514-17). Dopo la pubblicazione dei Salmi a Bologna nel 1477, del Pentateuco a Bologna nel 1432, dei Profeti a Soncino nel 1485, e del Hagiographa a Napoli nel 1487, tutto l'Antico Testamento è apparso a Soncino (1488), a Napoli ( 1491-1493), a Brescia (1494), a Pesaro (1511-17), e ad Alcalá (1514-17). Then, between 1516 and 1568, came the four Rabbinic Bibles of Venice. Poi, tra il 1516 e il 1568, sono arrivate le quattro Bibbie rabbiniche di Venezia. It is the second, edited by Jacob ben Chayim and printed by Bomberg in 1524-1525, that is generally looked upon as containing the textus receptus (received text). E 'la seconda, a cura di Jacob ben Chayim e stampate da Bomberg nel 1524-1525, che è generalmente considerato come contenente il receptus textus (testo ricevuto). The list of the innumerable editions which followed is given by Pick in his "History of the Printed Editions of the Old Testament" in "Hebraica" (1892-1893), IX, pp. 47-116. L'elenco delle innumerevoli edizioni che seguirono è data da pick nella sua "Storia delle edizioni a stampa del Vecchio Testamento" in "Hebraica" (1892-1893), IX, pp 47-116. For the most important editions see Ginsburg, "Introduction to the Massoretic-critical edition of the Hebrew Bible" (London, 1897), 779-976. Per le edizioni più importanti vedere Ginsburg, "Introduzione alla Massoretic-edizione critica della Bibbia ebraica" (Londra, 1897), 779-976. The editions most frequently reprinted are probably those of Van der Hoogt, Hahn, and Theile; but all these older editions are now supplanted by those of Baer and Delitzsch, Ginsburg, and Kittel, which are considered more correct. Le edizioni più frequentemente ristampati sono probabilmente quelle di Van der Hoogt, Hahn, e Theile, ma tutte queste vecchie edizioni sono ora sostituiti da quelli di Baer e Delitzsch, Ginsburg, e Kittel, che si ritiene più corretto. The Baer and Delitzsch Bible appeared in fascicles at Leipzig, between 1869 and 1895, and is not yet complete; the entire Pentateuch except Genesis is wanting. Il Baer e Delitzsch Bibbia apparso in fascicoli a Lipsia, tra il 1869 e il 1895, e non è ancora completo, l'intero Pentateuco ad eccezione di Genesi è in divenire. Ginsburg, author of the "Introduction" mentioned above, has published an edition in two volumes (London, 1894). Ginsburg, autore della "Introduzione" di cui sopra, ha pubblicato un'edizione in due volumi (Londra, 1894). Finally, Kittel, who had called attention to the necessity of a new edition (Ueber die Notwendigkeit und Möglichkeit einer neuen Ausgabe der hebraïschen Bibel, Leipzig, 1902) has just published one (Leipzig, 1905-06) with the assistance of several collaborators, Ryssel, Driver, and others. Infine, Kittel, che aveva richiamato l'attenzione sulla necessità di una nuova edizione (Ueber die Notwendigkeit und einer neuen Möglichkeit Ausgabe der hebraïschen Bibel, Leipzig, 1902) ha appena pubblicato uno (Leipzig, 1905-06) con l'aiuto di diversi collaboratori, Ryssel, driver, e altri. Almost all the editions thus far mentioned reproduce the textus receptus by correcting the typographical errors and indicating the interesting variants; all adhere to the Massoretic text, that is, to the text adopted by the rabbis between the first and second centuries of our era, and found in all the Hebrew manuscripts. Quasi tutte le edizioni finora citati riprodurre il fotoricettore receptus correggendo gli errori tipografici e indicando le varianti interessanti, tutti aderiscono al Massoretic testo, vale a dire, il testo adottato dai rabbini tra il primo e secondo secolo della nostra era, e presente in tutti i manoscritti ebraici. A group of German, English, and American scholars, under the direction of Haupt, have undertaken an edition which claims to go back to the primitive text of the sacred authors. Un gruppo di tedesco, inglese, e studiosi americani, sotto la direzione di Haupt, hanno intrapreso una edizione che pretende di tornare al testo primitivo degli autori sacri. Of the twenty parts of this Bible, appearing in Leipzig, Baltimore, and London, and generally known under the name of the "Polychrome Bible" sixteen have already been published: Genesis (Ball, 1896), Leviticus (Driver, 1894), Numbers (Paterson, 1900), Joshua (Bennett, 1895), Judges (Moore, 1900), Samuel (Budde, 1894), Kings (Stade, 1904), Isaiah (Cheyne, 1899), Jeremiah (Cornill, 1895), Ezekiel (Toy, 1899), Psalms (Wellhausen, 1895), Proverbs (Kautzsch, 1901), Job (Siegfried, 1893), Daniel (Kamphausen, 1896), Ezra-Nehemiah (Guthe, 1901), and Chronicles (Kittel, 1895); Deuteronomy (Smith) is in press. Dei venti parti di questa Bibbia, che appaiono a Lipsia, Baltimora e Londra, e generalmente conosciuto sotto il nome di "Policromo Bibbia" sedici sono già stati pubblicati: Genesi (Ball, 1896), Levitico (, Driver 1894), Numbers (Paterson, 1900), Joshua (Bennett, 1895), giudici (Moore, 1900), Samuel (Budde, 1894), Re (Stade, 1904), Isaia (Cheyne, 1899), Geremia (Cornill, 1895), Ezechiele ( Toy, 1899), Salmi (Wellhausen, 1895), Proverbi (Kautzsch, 1901), lavoro (Siegfried, 1893), Daniel (Kamphausen, 1896), Ezra-Neemia (Guthe, 1901), e Cronache (Kittel, 1895); Deuteronomio (Smith) è in corso di stampa. It is needless to state that, like all who have thus far endeavoured to restore the primitive text of certain books, the editors of the "Polychrome Bible" allow a broad margin for subjective and conjectural criticism. E 'inutile affermare che, come tutti coloro che hanno finora cercato di ripristinare il testo primitivo di alcuni libri, gli editori del "Policromo Bibbia" consentono un ampio margine per la critica soggettiva e congetturale.

2. 2. Greek text of the New Testament Testo greco del Nuovo Testamento

(a) Use of the critical apparatus (A) L'uso del apparato critico

The greatest difficulty confronting the editor of the New Testament is the endless variety of the documents at his disposal. La maggiore difficoltà affrontare il redattore del Nuovo Testamento è l'infinita varietà dei documenti a sua disposizione. The number of manuscripts increases so rapidly that no list is absolutely complete. Il numero di manoscritti aumenta così rapidamente che nessuna lista è assolutamente completa. The latest, "Die Schriften des NT" (Berlin, 1902), by Von Soden, enumerates 2328 distinct manuscripts outside of lectionaries (Gospels and Epistles), and exclusive of about 30 numbers added in an appendix, 30 October, 1902. L'ultimo, "Die Schriften des NT" (Berlino, 1902), da Von Soden, enumera 2.328 manoscritti distinti al di fuori di lezionari (Vangeli e le Epistole), ed esclusivi di circa 30 numeri aggiunti in appendice, il 30 ottobre, 1902. It must be acknowledged that many of these texts are but fragments of chapters or even of verses. Si deve riconoscere che molti di questi testi non sono altro che frammenti di capitoli o di versi. This enormous mass of manuscripts is still but imperfectly studied, and some copies are scarcely known except as figuring in the catalogues. Questa enorme massa di manoscritti è ancora imperfetto, ma studiato, e alcune copie sono poco conosciuta se non come capire nei cataloghi. The great uncials themselves are not yet all collated, and many of them have but lately been rendered accessible to critics. Le grandi uncials stessi non sono ancora tutti raccolti, e molti di loro hanno, ma recentemente stato reso accessibile ai critici. The genealogical classification, above all, is far from complete. La classificazione genealogica, soprattutto, è ben lungi dall'essere completa. and many fundamental points are still under discussion. e molti punti fondamentali sono ancora in discussione. The text of the principal versions and of the patristic quotations is far from being satisfactorily edited, and the genealogical relationship of all these sources of information is not yet determined. Il testo delle versioni principali e delle citazioni patristiche è ben lungi dall'essere soddisfacente modificato, e la relazione genealogica di tutte queste fonti di informazione non è ancora stato definito. These varied difficulties explain the lack of agreement on the part of editors and the want of conformity in the critical editions published down to the present day. Queste difficoltà varie spiegare la mancanza di un accordo da parte dei redattori e la mancanza di conformità, nell'ambito delle edizioni critiche pubblicate fino ad oggi.

(b) Brief history of the critical editions and principles followed by editors The first New Testament published in Greek is that which forms the fifth volume of the Polyglot of Alcalá, the printing of which was finished 10 January, 1514, but which was not delivered to the public until 1520. (B) Breve storia delle edizioni critiche e dei principi seguiti dalla redazione di Primo Testamento Nuovo pubblicata in greco è quella che costituisce il quinto volume della Polyglot di Alcalà, la stampa di cui era finito 10 gennaio 1514, ma che non è stato consegnato al pubblico fino al 1520. Meanwhile, early in 1516, Erasmus had published his rapidly completed edition at Basle. Nel frattempo, all'inizio del 1516, Erasmo aveva pubblicato la sua edizione rapidamente completata a Basilea. The edition that issued from the press of Aldus at Venice in 1518 is simply a reproduction of that of Erasmus, but Robert Estienne's editions published in 1546, 1549, 1550, and 1551, the first three at Paris and the fourth at Geneva, although founded on the text of the Polyglot of Alcalá, presented variants from about fifteen manuscripts, and into the last, that of 1551, was introduced the division of verses now in use. L'edizione che ha emesso con la pressione di Aldo a Venezia nel 1518 è semplicemente una riproduzione di quella di Erasmo, ma Robert Estienne di edizioni pubblicate nel 1546, 1549, 1550, e il 1551, i primi tre a Parigi e il quarto a Ginevra, anche se fondata sul testo del Polyglot di Alcalà, ha presentato le varianti da una quindicina di manoscritti, e in ultimo, quello del 1551, è stata introdotta la divisione dei versi ora in uso. Theodore Beza's ten editions which appeared between 1565 and 1611 differ but little from the last of Robert Estienne's. Theodore Beza dieci edizioni apparse tra il 1565 e il 1611, ma differiscono poco da l'ultimo di Robert Estienne. The Elzevir brothers, Bonaventure and Abraham, printers at Leyden, followed Estienne and Beza very closely; their small editions of 1624 and 1633, so convenient and so highly appreciated by book-lovers, furnish what has been agreed upon as the textus receptus. I fratelli Elzevir, Bonaventura e Abramo, stampanti a Leida, seguito Estienne e Beza molto da vicino, le loro piccole edizioni del 1624 e 1633, in modo conveniente e così altamente apprezzato dagli amanti del libro, fornire ciò che è stato concordato come receptus textus. -- "Textum ergo habes nunc ab omnibus receptum, in quo nihil immutatum aut corruptum damus" (Edition of 1633). - "Ergo Textum Habes nunc ab omnibus receptum, in quo nihil immutatum aut corruptum DAMUS" (edizione del 1633). It must suffice to mention here the editions of Courcelles (Amsterdam, 1658) and of Fell (Oxford, 1675), both of which adhere pretty closely to the textus receptus of Elzevir, and those of Walton (London, 1657) and of Mill (Oxford, 1707), which reproduce in substance the text of Estienne, but enrich it by the addition of variants resulting from the collation of numerous manuscripts. Essa deve bastare per citare qui le edizioni di Courcelles (Amsterdam, 1658) e di Fell (Oxford, 1675), entrambi i quali aderiscono abbastanza strettamente al receptus textus di Elzevir, e quelli di Walton (Londra, 1657) e di Mill ( Oxford, 1707), che riproducono in sostanza il testo di Estienne, ma arricchiscono con l'aggiunta di varianti derivanti dalla raccolta di numerosi manoscritti. The principal editors who followed -- Wetstein (Amsterdam, 1751-1752), Matthæi (Moscow, 1782-1788), Birch (Copenhagen, 1788), and the two Catholics, Alter (Vienna, 1786-1787), and Scholz (Leipzig, 1830-1836) are noted chiefly for the abundance of new manuscripts which they discovered and collated. I redattori principali che hanno seguito - Wetstein (Amsterdam, 1751-1752), Matthæi (Mosca, 1782-1788), Birch (Copenhagen, 1788), e le due cattolici, Alter (Vienna, 1786-1787), e Scholz (Lipsia , 1830-1836) sono noti soprattutto per l'abbondanza di nuovi manoscritti, che hanno scoperto e raccolti. But we must here limit ourselves to an appreciation of the latest and best-known editors, Griesbach, Lachmann, Tregelles, Tischendorf, Westcott and Hort. Ma dobbiamo qui ci limitiamo a un apprezzamento dei redattori più recenti e più noto, Griesbach, Lachmann, Tregelles, Tischendorf, Westcott e Hort.

In his second edition (1796-1806) Griesbach, applying the theory that had previously been suggested by Bengel and subsequently developed by Semler, distinguished three great families of texts: the Alexandrian family represented by the codices A, B, C, by the Coptic versions and the quotations of Origen; the Western family, represented by D of the Gospels and the Acts, by the bilingual codices, the Latin versions, and the Latin Fathers; and lastly the Byzantine family, represented by the mass of other manuscripts and by the Greek Fathers from the fourth century onward. Nella sua seconda edizione (1796-1806) Griesbach, applicando la teoria che era stato precedentemente suggerito da Bengel e successivamente sviluppato da Semler, distingue tre grandi famiglie di testi: la famiglia alessandrina rappresentati dai codici A, B, C, dal copto versioni e delle quotazioni di Origene, della famiglia occidentale, rappresentato da D dei Vangeli e gli Atti, dai codici bilingui, le versioni latine, ed i Padri latini, e infine la famiglia bizantina, rappresentata dalla massa di altri manoscritti e i Padri greci dal quarto secolo in poi. Agreement between two of these families would have been decisive; but, unfortunately, Griesbach's classification is questioned by many, and it has been proved that the agreement between Origen and the so-called Alexandrian family is largely imaginary. Accordo tra due di queste famiglie sarebbe stato decisivo, ma, purtroppo, la classificazione Griesbach è messo in discussione da molti, ed è stato dimostrato che l'accordo tra Origene e la cosiddetta famiglia alessandrina è in gran parte immaginaria. Lachmann (Berlin, 1842-1850) endeavoured to reconstruct his text on too narrow a basis. Lachmann (Berlino, 1842-1850) ha cercato di ricostruire il suo testo su una base troppo ristretta. He took account of only the great uncials, many of which were then either entirely unknown or imperfectly known, and of the ancient Latin versions. Ha preso in considerazione solo le uncials grandi, molte delle quali erano poi o del tutto sconosciuto o non perfettamente conosciuto, e delle antiche versioni latine. In his choice of readings the editor adopted the majority opinion, but reserved to himself the conjectural amendment of the text thus established -- a defective method which his successor Tregelles has not sufficiently avoided. Nella sua scelta di letture l'editore ha adottato il parere della maggioranza, ma riservato a se stesso la modifica congetturale del testo così stabilito - un metodo difettoso che il suo successore Tregelles non ha sufficientemente evitato. The latter's edition (1857-1872), the work of a lifetime, was completed by his friends. Edizione di quest'ultimo (1857-1872), il lavoro di una vita, è stato completato dai suoi amici. Tischendorf contributed no less than eight editions of the New Testament in Greek, but the differences among them are decidedly marked. Tischendorf contribuito non meno di otto edizioni del Nuovo Testamento in greco, ma le differenze tra loro sono decisamente marcati. According to Scrivener (Introduction, II, 283) the seventh edition differs from the third in 1296 places, and in 595 it goes back to the received text. Secondo Scrivener (Introduzione, II, 283) la settima edizione si differenzia dalla terza nel 1296 posti, e nel 595 si ritorna al testo ricevuto. After the discovery of the "Sinaiticus', which he had the honour of finding and publishing, his eighth edition disagreed with the preceding one in 3369 places. Such an amount of variation can only inspire distrust. Nor did the edition contributed by Westcott and Hort (The New Testament in the Original Greek, Cambridge and London, 1881) win universal approval, because, after eliminating in turn each of the great families of documents which they designate respectively as Syrian, Western, and Alexandrian, the editors rely almost exclusively on the "Neutral" text, which is only represented by the "Vaticanus" and the "Sinaiticus", and, in case of disagreement between the two great codices, by the "Vaticanus" alone. The excessive preponderance thus given to a single manuscript was criticized in a special manner by Scrivener (Introduction, II, 284-297). Finally, the edition announced by Von Soden (Die Schriften des NT in ihrer ältesten erreichbaren Textgestalt) gave rise to lively controversies even before it appeared. (See "Zeitschrift fur neutest. Wissensehaft", 1907, VIII, 34-47, 110-124, 234-237.) All this would seem to indicate that, for some time to come, we shall not have a definite edition of the Greek New Testament. Dopo la scoperta del "Sinaiticus ', che ha avuto l'onore di trovare e pubblicare, la sua ottava edizione in disaccordo con la precedente per 3.369 posti. Tale quantità di variazione non può che ispirare diffidenza. Né l'edizione fornite da Westcott e Hort (Il Nuovo Testamento in greco originale, Cambridge e Londra, 1881) ottenere l'approvazione universale, perché, dopo aver eliminato a sua volta ciascuna delle grandi famiglie di documenti da essi designati, rispettivamente, come Siria, Western, e alessandrina, gli editori si basano quasi esclusivamente su il testo "neutro", che è rappresentata dal solo "Vaticanus" e il "Sinaiticus", e, in caso di disaccordo tra i due grandi codici, da parte del "Vaticanus" da solo. La preponderanza eccessiva quindi dato ad un unico manoscritto era criticato in modo speciale da Scrivener (Introduzione, II, 284-297). Infine, l'edizione annunciata da Von Soden (Die Schriften des NT in ihrer ältesten erreichbaren Textgestalt) ha dato luogo a vivaci polemiche ancor prima della sua comparsa. (Vedere "Zeitschrift pelliccia neutest. Wissensehaft ", 1907, VIII, 34-47, 110-124, 234-237.) Tutto questo sembrerebbe indicare che, per qualche tempo a venire, non si dispone di una versione definitiva del Nuovo Testamento greco.

Publication information Written by F. Prat. Pubblicazione di informazioni scritte da F. Prat. Transcribed by Douglas J. Potter. Trascritto da Douglas J. Potter. Dedicated to the Sacred Heart of Jesus Christ The Catholic Encyclopedia, Volume IV. Dedicato al Sacro Cuore di Gesù Cristo L'Enciclopedia Cattolica, Volume IV. Published 1908. Pubblicato 1908. New York: Robert Appleton Company. New York: Robert Appleton Società. Nihil Obstat. Nihil obstat. Remy Lafort, Censor. Remy Lafort, Censore. Imprimatur. Imprimatur. +John M. Farley, Archbishop of New York + John M. Farley, Arcivescovo di New York

Bibliography Bibliografia
The encyclopedias and dictionaries of the Bible have no special article on textual criticism which deals in a particular manner with Biblical texts, but most of the Introductions to Scripture dedicate one or several chapters to this subject; eg, UBALDI, Introductio (5th ed., Rome, 1901), II, 484-615 (De criticâ verbali sacrorum textuum); CORNELY, Introductio (Paris. 1885), I, 496-509 (De usu critico textuum primigeniorum et versionum antiquarum); GREGORY, Prolegomena to 8th ed. Le enciclopedie e dizionari della Bibbia non hanno articolo speciale sulla critica testuale che si occupa in modo particolare con i testi biblici, ma la maggior parte delle introduzioni di dedicare Scrittura di uno o più capitoli a questo tema. Esempio, UBALDI, Introductio (5th ed, Roma, 1901), II, 484-615 (De Critica Verbali sacrorum textuum); CORNELY, Introductio (Paris. 1885), I, 496-509 (De usu critico textuum primigeniorum et versionum antiquarum), GREGORY, Prolegomena al 8 ed. of TISCHENDORF (Leipzig, 1884-1894); SCRIVENER, Introduction (4th ed., London 1894) II, 175-301; NESTLE, Einführung in das griech. di Tischendorf (Lipsia, 1884-1894); SCRIVENER, Introduzione (4a ed, Londra 1894.) II, 175-301, NESTLE, Einführung in das griech. NT (2nd ed., 1899) and HOLTZMANN, Einleitung in das NT (Freiburg-im-Breisgau, 1892). NT (2a ed., 1899) e Holtzmann, Einleitung in das NT (Freiburg-im-Breisgau, 1892).

The following may be mentioned as monographs: PORTER, Principles of Textual Criticism (Belfast, 1848); DAVIDSON, A Treatise of Biblical Criticism (1853); HAMMOND, Outlines of Textual Criticism (2nd ed., 1878); MILLER, Textual Guide (London, 1885); HORT, The NT in the Original Greek: lntroduction (2nd ed., London 1896). Possono essere indicate come monografie: PORTER, Principi di critica testuale (Belfast, 1848); DAVIDSON, Trattato della critica biblica (1853); HAMMOND, Lineamenti di critica testuale (2a edizione, 1878.), MILLER, Guida testuale ( Londra, 1885); HORT, Il Nuovo Testamento in greco originale: lntroduzione (2a edizione, Londra 1896).. Although, like several of the preceding, this last work aims chiefly at the criticism of the New Testament, the entire second part (pp. 19-72, The Methods of Textual Criticism) discusses general questions. Anche se, come molti dei precedenti, questo ultimo lavoro mira principalmente alla critica del Nuovo Testamento, l'intera seconda parte (pp. 19-72, i metodi di critica testuale) discute questioni generali. On (b) Versions and (c) Quotations under B. General Principles, cf. In (b) Versioni e (c) dei corsi in B. Principi generali, cfr. BEBB, The Evidence of Early Versions and Patristic Quotations on the Text of the Books of the New Testament in II of the Oxford Studia Biblica et Ecclesiastica. BEBB, La Prova delle prime versioni e citazioni patristiche sul testo dei libri del Nuovo Testamento nel II della Oxford Studia Biblica et Ecclesiastica.



This subject presentation in the original English language Questo oggetto la presentazione in lingua originale inglese


Send an e-mail question or comment to us: E-mail Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

The main BELIEVE web-page (and the index to subjects) is at http://mb-soft.com/believe/belieita.html Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a http://mb-soft.com/believe/belieita.html