Gift of TonguesDono Lingue - Italiana

Catholic Information Informazioni cattolica

(Glossolaly, glossolalia). (Glossolalia, glossolalia).

A supernatural gift of the class gratiae gratis datae, designed to aid in the outer development of the primitive Church. Un dono soprannaturale della classe gratiae gratis datae, progettato per contribuire allo sviluppo esterno della Chiesa primitiva. The theological bearing of the subject is treated in the article Charismata. Il cuscinetto teologica del soggetto viene trattato nel carismi articolo. The present article deals with its exegetical and historical phases. Il presente articolo tratta le sue fasi esegetiche e storiche.

St. Luke relates (Acts 2:1-15) that on the feast of Pentecost following the Ascension of Christ into heaven one hundred and twenty disciples of Galilean origin were heard speaking "with divers tongues, according as the Holy Ghost gave them to speak." San Luca riferisce (Atti 2:1-15) che nella festa di Pentecoste, dopo l'Ascensione di Cristo al cielo 120 discepoli di Galileo origine sono stati sentiti parlare "in lingue subacquei, secondo che lo Spirito Santo ha dato loro di parlare . " Devout Jews then dwelling at Jerusalem, the scene of the incident, were quickly drawn together to the number of approximately three thousand. Gli ebrei devoti poi dimora a Gerusalemme, la scena dell'incidente, sono stati rapidamente tenuta insieme al numero di circa 3000. The multitude embraced two religious classes, Jews and proselytes, from fifteen distinct lands so distributed geographically as to represent "every nation under heaven". La moltitudine ha abbracciato due classi religiose, ebrei e proseliti, provenienti da quindici paesi diversi così distribuiti geograficamente da rappresentare "ogni nazione che è sotto il cielo". All were "confounded in mind" because every man heard the disciples speaking the "wonderful things of God" in his own tongue, namely, that in which he was born. Tutti sono stati "confusi nella mente" perché ogni uomo sentito i discepoli parlare le "cose ​​meravigliose di Dio" nella sua lingua, vale a dire, quella in cui era nato. To many the disciples appeared to be in a state of inebriation, wherefore St. Peter undertook to justify the anomaly by explaining it in the light of prophecy as a sign of the last times. Per molti i discepoli che sembrava essere in uno stato di ebbrezza, per cui San Pietro si è impegnata a giustificare l'anomalia spiegando alla luce della profezia come un segno degli ultimi tempi.

BELIEVE Religious Information Source web-siteCREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
BELIEVE Religious Information SourceCREDERE Informazione Religiosa Fonte
Our List of 2,300 Religious Subjects

Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mailE-mail
The glossolaly thus described was historic, articulate, and intelligible. La glossolalia così descritto è stato storico, articolato e intelligibile. Jerusalem was then as now a polyglottal region and could easily have produced one hundred and twenty persons who, in the presence of a cosmopolitan assemblage, might express themselves in fifteen different tongues. Gerusalemme era allora come oggi una regione polyglottal e potrebbe facilmente hanno prodotto 120 persone che, in presenza di un assemblaggio cosmopolita, potrebbero esprimersi in quindici lingue diverse. Since the variety of tongues is attributed to the group and not to individuals, particular disciples may not have used more than their native Aramaic, though it is difficult to picture any of them historically and socially without at least a smattering of other tongues. Dal momento che la varietà delle lingue è attribuita al gruppo e non ai singoli, i discepoli particolari non può essere utilizzato più di loro aramaico nativa, anche se è difficile immaginare qualcuno di loro storicamente e socialmente senza almeno un'infarinatura di altre lingue. The linguistic conditions of the country were far more diverse than those of Switzerland today. Le condizioni linguistiche del paese erano molto più diversificate di quelle della Svizzera di oggi. The number of languages spoken equalled the number of those in which the listeners "were born". Il numero di lingue parlate eguagliato il numero di quelle in cui gli ascoltatori "sono nati". But for these Greek and Aramaic would suffice with a possible admixture of Latin. Ma per questi greco e aramaico sarebbe sufficiente con un additivo possibile di latino. The distinction of "tongues" (v. 6, dialektos; v. 11, glossa) was largely one of dialects and the cause of astonishment was that so many of them should be heard simultaneously and from Galileans whose linguistic capacities were presumably underrated. La distinzione di "lingue" (v. 6, dialektos; v. 11, glossa), era in gran parte uno dei dialetti e la causa di stupore è che molti di loro dovrebbero essere ascoltato simultaneamente e da Galilei, il cui capacità linguistica sono stati presumibilmente sottovalutato. It was the Holy Ghost who impelled the disciples "to speak", without perhaps being obliged to infuse a knowledge of tongues unknown. E 'stato lo Spirito Santo che ha spinto i discepoli "a parlare", senza forse essere obbligati a infondere la conoscenza di lingue sconosciute. The physical and psychic condition of the auditors was one of ecstasy and rapture in which "the wonderful things of God" would naturally find utterance in acclamations, prayers or hymns, conned, if not already known, during the preceding week, when they were "always in the temple", side by side with the strangers from afar, "praising and blessing God" (Luke 24:52-53). La condizione fisica e psichica dei revisori è stata una delle estasi e rapimento in cui "le cose meravigliose di Dio" sarebbe naturalmente trovano espressione in acclamazioni, le preghiere o inni, truffato, se non è già noto, nel corso della settimana precedente, quando erano " sempre nel tempio ", fianco a fianco con gli stranieri da lontano", lodando e benedicendo Dio "(Luca 24:52-53).

Subsequent manifestations occurred at Caesarea, Palaestina, Ephesus, and Corinth, all polyglottal regions. Manifestazioni successive si è verificato a Cesarea, Palaestina, Efeso e Corinto, tutte le regioni polyglottal. St. Peter identifies that of Caesarea with what befell the disciples "in the beginning" (Acts 11:15). San Pietro di Cesarea che identifica con ciò che accadde ai discepoli "in principio" (Atti 11:15). There, as at Ephesus and Jerusalem, the strange incident marked the baptism of several converts, who operated in groups. Lì, come a Efeso e Gerusalemme, l'incidente strano segnato il battesimo di convertiti diversi, che hanno operato in gruppi. Corinth, standing apart in this and other respects, is reserved for special study. Corinto, in disparte sotto questo e altro, è riservato allo studio speciale.

In post-Biblical times St. Irenæus tells us that "many" of his contemporaries were heard "speaking through the Spirit in all kinds (pantodapais) of tongues" ("Contra haer.", V, vii; Eusebius, "Hist. eccl.", V, vii). In post-biblici tempi di San Irenæus ci dice che "molti" dei suoi contemporanei sono state ascoltate "parlare per mezzo dello Spirito in tutti i generi (pantodapais) delle lingue" ("Contra Haer.", V, VII, Eusebio, "Hist Eccl. . ", V, VII). St. Francis Xavier is said to have preached in tongues unknown to him and St. Vincent Ferrer while using his native tongue was understood in others. San Francesco Saverio si dice che abbia predicato in lingue a lui sconosciute e St. Vincent Ferrer, mentre utilizzando la sua lingua madre è stato capito in altri. From this last phenomenon Biblical glossolaly differs in being what St. Gregory Nazianzen points out as a marvel of speaking and not of hearing. Da questo ultimo fenomeno glossolalia biblica differisce in essere ciò che san Gregorio Nazianzeno indica come una meraviglia di parlare e non di sentire. Exegetes observe too that it was never used for preaching, although Sts. Gli esegeti osservano anche che non è mai stato utilizzato per la predicazione, anche se SS. Augustine and Thomas seem to have overlooked this detail. Agostino e Tommaso sembrano aver trascurato questo dettaglio.

St. Paul's Concept (I Corinthians 12-14).-For the Biblical data thus far examined we are indebted to the bosom friend and companion of St. Paul - St. Luke. .-Per Concetto di St. Paul (I Corinzi 12-14) i dati biblici finora esaminato siamo in debito con l'amico del cuore e compagno di St. Paul - San Luca. That being true, the views of St. Paul on supernatural glossolaly must have coincided with those of St. Luke. Ciò è vero, il punto di vista di St. Paul il soprannaturale glossolalia deve aver coinciso con quelli di San Luca.

Now St. Paul had seen the gift conferred at Ephesus and St. Luke does not distinguish Ephesian glossolaly from that of Jerusalem. Ora St. Paul aveva visto il dono conferito a Efeso e San Luca non distingue glossolalia Efeso da quella di Gerusalemme. They must therefore have been alike and St. Paul seems to have had both in mind when he commanded the Corinthians (14:37) to employ none but articulate and "plain speech" in their use of the gift (9), and to refrain from such use in church unless even the unlearned could grasp what was said (16). Essi devono quindi essere uguali e St. Paul sembra aver avuto, sia in mente quando ha comandato ai Corinzi (14:37) di assumere nessuno, ma articolato e "discorso normale" nel loro uso del dono (9), e ad astenersi da tale uso in chiesa a meno che anche gli indotti in grado di cogliere ciò che è stato detto (16). No tongue could be genuine "without voice" and to use such a tongue would be the act of a barbarian (10, 11). Nessuna lingua potrebbe essere vero "senza voce" e di utilizzare tale lingua sarebbe l'atto di un barbaro (10, 11). For him the impulse to praise God in one or more strange tongues should proceed from the Holy Ghost. It was even then an inferior gift which he ranked next to last in a list of eight charismata. Per lui l'impulso a lodare Dio in una o più lingue strane dovrebbe procedere dello Spirito Santo. Era anche allora un dono inferiore che si è classificato penultimo in un elenco di otto carismi. It was a mere "sign" and as such was intended not for believers but for unbelievers (22). E 'stato un semplice "segno" e, come tale, non si intendeva per i credenti, ma per i non credenti (22).

Corinthian Abuses (I Corinthians 14 passim).-Medieval and modern writers wrongly take it for granted that the charism existed permanently at Corinth &151; as it did nowhere else-and that St. Paul, in commending the gift to the Corinthians, therewith gave his guaranty that the characteristics of Corinthian glossolaly were those of the gift itself. Scrittori Abusi corinzi (I Corinzi 14 passim).-Medievali e moderne erroneamente per scontato che il carisma esisteva in modo permanente a Corinto &151; come ha fatto in nessun altro luogo, e che St. Paul, nel raccomandare il dono ai Corinzi, essa ha dato la garanzia che le caratteristiche della glossolalia corinzio erano quelli del dono stesso. Traditional writers in overlooking this point place St. Luke at variance with St. Paul, and attribute to the charism properties so contrary as to make it inexplicable and prohibitively mysterious. Scrittori tradizionali in vista questo punto posto San Luca in contrasto con St. Paul, e attributo per le proprietà carisma in modo contrario da rendere proibitivo inspiegabile e misterioso. There is enough in St. Paul to show us that the Corinthian peculiarities were ignoble accretions and abuses. C'è abbastanza a St. Paul per mostrarci che le peculiarità corinzi erano superfetazioni ignobili e abusi. They made of "tongues" a source of schism in the Church and of scandal without (14:23). Hanno fatto di "lingue" una fonte di scisma nella Chiesa e di scandalo senza (14:23). The charism had deteriorated into a mixture of meaningless inarticulate gabble (9, 10) with an element of uncertain sounds (7, 8), which sometimes might be construed as little short of blasphemous (12:3). Il carisma si era deteriorata in una miscela di senso gabble inarticolato (9, 10), con un elemento di suoni incerti (7, 8), che a volte potrebbe essere interpretata come poco meno che blasfemo (12:3). The Divine praises were recognized now and then, but the general effect was one of confusion and disedification for the very unbelievers for whom the normal gift was intended (14:22, 23, 26). Le lodi Divine sono stati riconosciuti tanto in tanto, ma l'effetto generale è stato uno di confusione e disedification per i non credenti stessi per i quali è stato destinato il regalo normale (14,22, 23, 26). The Corinthians, misled not by insincerity but by simplicity and ignorance (20), were actuated by an undisciplined religious spirit (pneuma), or rather by frenzied emotions and not by the understanding (nous) of the Spirit of God (15). Il Corinthians, indotto in errore non per ipocrisia, ma per la semplicità e l'ignoranza (20), sono stati attivati ​​da uno spirito indisciplinato religioso (pneuma), o piuttosto da emozioni frenetici e non dalla comprensione (nous) dello Spirito di Dio (15). What today purports to be the "gift of tongues" at certain Protestant revivals is a fair reproduction of Corinthian glossolaly, and shows the need there was in the primitive Church of the Apostle's counsel to do all things "decently, and according to order" (40). Quello che oggi pretende di essere il "dono delle lingue" a certe rinascite protestanti è una riproduzione corretta della glossolalia corinzio, e mostra la necessità vi era nella Chiesa primitiva del consiglio dell'Apostolo di fare tutte le cose "decentemente, e con ordine" ( 40). Faithful adherence to the text of Sacred Scripture makes it obligatory to reject those opinions which turn the charism of tongues into little more than infantile babbling (Eichhorn, Schmidt, Neander), incoherent exclamations (Meyer), pythonic utterances (Wiseler), or prophetic demonstrations of the archaic kind (see 1 Samuel 19:20, 24). Fedele adesione al testo della Sacra Scrittura introduce l'obbligo di respingere le opinioni che trasformano il carisma delle lingue in poco più di balbettio infantile (Eichhorn, Schmidt, Neander), esclamazioni incoerenti (Meyer), enunciati divinatorio (Wiseler), o manifestazioni profetiche del tipo arcaico (vedere 1 Samuele 19:20, 24). The unalloyed charism was as much an exercise of the intelligence as of the emotions. Il carisma non legato era tanto un esercizio di intelligenza delle emozioni. Languages or dialects, now kainais (Mark 16:17) for their present purpose, and now spontaneously borrowed by the conservative Hebrew from Gentile foreigners (eteroglossois, cheilesin eteron, 1 Corinthians 14:21), were used as never before. Lingue o dialetti, ora kainais (Marco 16:17) per lo scopo attuale, e ora spontaneamente preso in prestito dalla ebraico conservatore da stranieri Gentile (eteroglossois, cheilesin eteron, 1 Corinzi 14:21), sono stati utilizzati come mai prima d'ora. But they were understood even by those who used them. Ma erano comprese anche da coloro che li hanno utilizzati. Most Latin commentators have believed the contrary, but the ancient Greeks, St. Cyril of Alexandria, Theodoret, and others who were nearer the scene, agree to it and the testimony of the texts as above studied seems to bear them out. La maggior parte dei commentatori latini hanno creduto il contrario, ma gli antichi Greci, S. Cirillo di Alessandria, Teodoreto, ed altri che erano più vicini alla scena, sono d'accordo ad esso e la testimonianza dei testi di cui sopra sembra studiato per portare fuori.

Publication information Written by Thomas A' K. Reilly. Pubblicazione di informazioni scritte da Thomas A 'K. Reilly. Transcribed by Thomas M. Barrett. Trascritto da Thomas M. Barrett. Dedicated to Elizabeth Brown Knight The Catholic Encyclopedia, Volume XIV. Dedicato a Elizabeth Brown Cavaliere L'Enciclopedia Cattolica, Volume XIV. Published 1912. Pubblicato 1912. New York: Robert Appleton Company. New York: Robert Appleton Società. Nihil Obstat, July 1, 1912. Nihil obstat, 1 luglio 1912. Remy Lafort, STD, Censor. Remy Lafort, STD, Censore. Imprimatur. Imprimatur. +John Cardinal Farley, Archbishop of New York + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Bibliography Bibliografia
CORLUY in JAUGEY, Dict. Corluy in JAUGEY, Dict. apolegetique (Paris, 1889); MELVILLE, Observationes theologico-exegeticae de dono linguarum etc. (Basle, 1816); HILGENFELD, Die Glossolalie in der alten Kirche (Leipzig, 1850); FOUARD, St. Paul, ses missions (Paris, 1892); BLEEK, Ueber die Gabe etc. in Theologische Studien und Kritiken, II (1829); REUSS, La glossolalie in Revue de theologie, III (Strasburg, 1851); SHEPPARD, The Gift of Tongues in the Early Church in Amer. apolegetique (Parigi, 1889); MELVILLE, Observationes teologico-exegeticae de dono linguarum ecc (Basilea, 1816); Hilgenfeld, Die Glossolalie in der alten Kirche (Lipsia, 1850); Fouad, St. Paul, missioni di SES (Paris, 1892 ), Bleek, Ueber die Gabe ecc Theologische Studien und Kritiken, II (1829), Reuss, La glossolalie in Revue de théologie, III (Strasburgo, 1851), SHEPPARD, Il dono delle lingue nella Chiesa Primitiva in Amer. Eccl. Eccl. Rev., XLII (Philadelphia, May, 1910), 513-22; REILLY, The Gift of Tongues, What was it? Rev., XLII (Philadelphia, maggio, 1910), 513-22; REILLY, Il dono delle lingue, cosa è stato? in Amer. in Amer. Eccl. Eccl. Rev XLIII (Philadelphia, July, 1910), 3-25. Rev XLIII (Philadelphia, luglio 1910), 3-25.


This subject presentation in the original English language Questo oggetto la presentazione in lingua originale inglese


Send an e-mail question or comment to us: E-mail Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

The main BELIEVE web-page (and the index to subjects) is at http://mb-soft.com/believe/belieita.html Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a http://mb-soft.com/believe/belieita.html