Codex Ephraemi Rescriptus

Informazioni cattolica

(Symbol C).

L'ultimo, nel gruppo delle quattro grandi uncial manoscritti greci della Bibbia, ha ricevuto il suo nome dal trattati di S. Efrem il Siro (tradotto in greco), che sono stati scritti oltre il testo originale.

Questo avvenne nel XII secolo, l'inchiostro del testo della Scrittura era divenuta parzialmente cancellati attraverso fading o sfregamento.

Diversi codici della Bibbia sono palimpsests (vedi MANUSCRIPTS DELLA BIBBIA), di cui il Codex Ephraemi è la più importante.

Dopo la caduta di Costantinopoli fu portato a Firenze; verso fu portato a Parigi da Caterina de 'Medici, e ha superato in possesso della Biblioteca Nazionale.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Attraverso Pierre Alix, Montfaucon, e Boivin, l'attenzione è stato chiamato al testo base, e alcune delle sue letture dato al mondo.

La prima raccolta completa del Nuovo Testamento è stata fatta da Wetstein (1716).

Tischendorf pubblicato il Nuovo Testamento nel 1843 e del Vecchio Testamento nel 1845.

Il lacerato condizione di molte foglie, il sbiadito stato di inchiostro, e la copertura di originale scritta dal più tardi il decipherment reso estremamente difficile compito; alcune porzioni sono irrimediabilmente illeggibili.

Tischendorf, allora un giovane uomo, ha vinto la sua reputazione grazie a questa realizzazione.

I suoi risultati, tuttavia, non sono stati controllati da altri studiosi, e quindi non può ancora essere accettate senza cautela.

Il codice, di buona vellum, misure 12 1 / 4 pollici da 9 pollici, ma non vi è una colonna di una pagina, la C è la prima esempio di questo tipo.

La scrittura è un po 'più grande di quello di Codices Sinaiticus, Alexandrinus, e Vaticanus; la prima mano inserito non pause o accenti, e solo occasionali apostrofo.

Il periodo è caratterizzato da un unico punto.

Grandi capitali sono frequenti, come nel Codex Alexandrinus.

Il margine dei Vangeli contiene il Ammonian sezioni, ma non i numeri delle Eusebian Canoni, che sono stati probabilmente scritto in vermiglio e hanno sbiadito di distanza.

Il Euthalian capitoli sono mancanti; le iscrizioni sono brevi.

Da queste indicazioni e il carattere della scrittura, del Codex C è collocato nella prima metà del quinto secolo, insieme con A. Tischendorf distingue due scribi (contemporanei), uno per il Vecchio Testamento, l'altro per il Nuovo Testamento, e due correttori, Uno (C2), il sesto, l'altro (C3) del nono secolo; egli conjectured che l'Egitto è stato il luogo di origine.

Con l'eccezione di Tischendorf moderna non ha veramente studiato il manoscritto.

Originariamente l'intera Bibbia sembra essere stato in essa contenuti.

Al momento attuale, l'Antico Testamento solo alcuni dei Hagiographa sopravvivere, in uno stato imperfetto, e cioè la quasi totalità di Ecclesiaste, circa la metà di Ecclesiastico e Sapienza, con i frammenti dei Proverbi e Cantici - in tutti i 64 foglie.

Circa due terzi del Nuovo Testamento (145 foglie) rimangono, comprese le porzioni di tutti i libri, tranne II Thess.

II, e di Giovanni; libro non è completo.

Il testo del C è detto di essere molto buona e Sapienza, molto male in Ecclesiastico, due libri per i quali la sua testimonianza è importante.

Il Nuovo Testamento, il testo è molto eterogeneo; lo scriba sembra che abbiano avuto prima di lui manoscritti di diversi tipi e di aver seguito ora uno ora l'altro.

"A volte", dice Kenyon ", che concorda con il neutro gruppo di manoscritti, talvolta con occidentali, e non unfrequently con l'Alessandrino e forse oftenest con la Siria".

Da alcuni spostamenti e l'Apocalisse, Hort deduce che il libro è stato copiato da un codice di piccole foglie.

Un tale modello non sarebbe utilizzato in chiesa servizi e non avrebbe alcuna garanzia di un buon testo.

Probabilmente il resto del manoscritto è stato copiato da codici simili.

Pubblicazione di informazioni Scritto da Giovanni Francesco Fenlon.

Trascritto da Sean Hyland.

L'Enciclopedia Cattolica, volume IV.

Pubblicato 1908.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat.

Remy Lafort, Censore.

Imprimatur. + John M. Farley, Arcivescovo di New York

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a