Giovanni Damasceno, Giovanni di Damasco

Informazioni avanzata

S. Giovanni Damasceno, bc675, d.

4 dicembre, 749, è stato un teologo cristiano siriano, che raccoglieva le dottrine dei Padri Orientali della Chiesa.

Suo padre servita a Damasco sotto il califfo musulmano come un ufficiale di tesoreria, un alto ufficio a cui Giovanni riuscito.

Intorno al 715 entrò nel monastero di San Sabas (Mar Saba), vicino a Gerusalemme, dove ha studiato teologia e fu ordinato sacerdote.

Tra 726 e 730, l'imperatore bizantino Leone III ha rilasciato editti contro il culto delle immagini.

Giovanni è diventato un protagonista nella difesa delle icone nella controversia iconoclasta.

Tra i suoi numerosi scritti, la Fontana della conoscenza è il principale lavoro.

Esso è diviso in tre parti - uno studio della filosofia greca, una storia di eresie, e con esposizione della dottrina dei Padri orientali sulla centrale dottrine cristiane.

John è un dottore della Chiesa.

Festa: 4 dicembre.

Ross Mackenzie

Bibliografia: Cassidy, camino, Molders del Medioevo Mind (1944).

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail

Giovanni Damasceno

Informazioni cattolica

Nato a Damasco, circa 676; morì un po 'di tempo tra 754 e 787.

L'unica esistente vita del santo è che da Giovanni, Patriarca di Gerusalemme, che risale al X secolo (PG XCIV, 429-90).

Questa vita è l'unica fonte da cui è stato tratto il materiale biografico di tutti i suoi avvisi.

È estremamente insoddisfacente dal punto di vista della critica storica.

Un esasperato mancanza di dettaglio, una marcata tendenza leggendaria, e di un turgid stile sono le sue principali caratteristiche.

Mansur è stato probabilmente il nome di Giovanni, il padre.

Che cosa si sa ancora poco di lui indica che era un ottimo ambiente cristiano infedele cui non ha fatto nessuna impressione per il suo fervore religioso.

Apparentemente la sua adesione alla verità cristiana non costituiva reato agli occhi dei suoi concittadini saracene, per lui sembra aver goduto la loro stima in grado eminente, e scaricate le funzioni di Chief Financial Officer per il califfo, Abdul Malek.

L'autore della vita record, ma i nomi di due dei suoi figli, Giovanni e il suo mezzo-fratello Cosma.

Quando il futuro apologeta aveva raggiunto l'età di venti-tre espressi su suo padre per un cristiano tutor capace di dare i suoi figli le migliori offerte di istruzione di età.

In questo egli è stato singolarmente fortunati.

In piedi un giorno nella market-place ha scoperto tra i prigionieri presi in un recente raid sulle sponde del Italia un monaco di nome Cosma siciliano.

Inchiesta lui dimostrato di essere un uomo di profonda e vasta erudizione.

Attraverso l'influenza del califfo, Mansur garantito il prigioniero di libertà e lo nominò tutore ai suoi figli.

Sotto la tutela di Cosma, John fatto rapidi progressi che, in lingua entusiasta del suo biografo, ha eguagliato Diophantus presto e in algebra e geometria di Euclide.

Pari sono stati compiuti progressi nella musica, astronomia, e la teologia.

Alla morte del padre, Giovanni Damasceno protosymbulus è stato fatto, o consigliere capo, a Damasco.

Fu durante la sua incumbency di questo ufficio, che la Chiesa in Oriente ha cominciato ad essere agitata dal primo mutterings del Iconoclast eresia.

Nel 726, nonostante le proteste di Germano, Patriarca di Costantinopoli, Leone Isaurian rilasciato il suo primo editto contro la venerazione delle immagini.

Dal suo rifugio sicuro e il califfo del tribunale, Giovanni Damasceno entrato immediatamente le liste contro di lui, in difesa di questa antica utilizzo dei cristiani.

Non solo egli stesso bizantina opporsi al monarca, ma ha anche suscitato il popolo alla resistenza.

Nel 730 il Isaurian emanato un editto secondo, in cui egli non solo vietava la venerazione delle immagini, ma anche inibita la loro esposizione in luoghi pubblici.

Per questo il decreto reale Damasceno risposto con ancora maggior vigore rispetto a prima, e con l'adozione di uno stile più semplice portato il cristiano lato della controversia alla portata della gente comune.

Una terza lettera sottolineato ciò che aveva già detto e messo in guardia l'imperatore a diffidare delle conseguenze di questa azione illegale.

Naturalmente, questi potenti scuse suscitato la collera del imperatore bizantino.

Impossibile raggiungere lo scrittore con la forza fisica, egli ha cercato di comprendere la sua strategia di distruzione.

Dopo aver ottenuto un autografo lettera scritta da Giovanni Damasceno, ha forgiato una lettera, esattamente simili in chirography, intesa ad essere stata scritta da John per la Isaurian, e offrendo a tradire nelle sue mani la città di Damasco.

La lettera che egli ha inviato ai califfo.

Nonostante il suo consigliere's serio avowal di innocenza, quest'ultima è accettata come vera e ordinò che la mano che ha scritto che verrà separata sul polso.

La frase è stata eseguita, ma, secondo il suo biografo, attraverso l'intervento della Beata Vergine, la mano amputata miracolosamente è stato restaurato.

Il califfo, ormai convinti della John's innocenza, avrebbe fain hanno reintegrato nel suo ex ufficio, ma il Damasceno aveva sentito la chiamata di una vita più alta, e con il suo fratello, è entrato favorire-il monastero di San Sabas, alcuni diciotto miglia a sud - A est di Gerusalemme.

Dopo la consueta vigilata, Giovanni V, Patriarca di Gerusalemme, ha conferito su di lui l'ufficio del sacerdozio.

In 754 la pseudo-sinodo di Costantinopoli, convocata presso il comando di Costantino Copronymus, il successore di Leone, ha confermato i principi del Iconoclasts e anathematized nome da coloro che avevano ben opposti.

Ma la più grande misura del consiglio della milza è stato riservato a Giovanni di Damasco.

Egli è stato chiamato un "maledetto favourer dei Saraceni", un "traitorous adoratore di immagini", un "wronger di Gesù Cristo", un "maestro di impiety", e una "cattiva interpretazione delle Scritture".

Al comando del imperatore il suo nome è stato scritto "Manzer" (Manzeros, un bastardo).

Ma il settimo generale Concilio di Nicea (787) effettuati ampio per la modifica di insulti i suoi nemici, e Teofane, la scrittura e la 813, ci dice che egli è stato surnamed Chrysorrhoas (flusso d'oro), dai suoi amici a causa della sua oratoria doni.

E il pontificato di Leone XIII fu arruolato tra i dottori della Chiesa.

La sua festa si celebra il 27 marzo.

Giovanni di Damasco è stato l'ultimo dei Padri greci.

Il suo genio non era originale per lo sviluppo teologico, ma per la compilazione di un carattere enciclopedico.

In effetti, lo stato di pieno sviluppo di pensiero teologico, che era stato portato dai grandi scrittori greci e consigli a sinistra di lui poco altro che il lavoro di un enciclopedista, e questo lavoro si è esibito in modo tale da meritare la gratitudine di tutte le età successive .

Alcuni lo considerano il precursore del Scolastici, mentre altri considerano come il primo Scolastico, e il suo "De fide orthodoxa", il primo lavoro della scolastica.

Anche gli Arabi, il dovere di non poco la fama della loro filosofia alla sua ispirazione.

Il più importante e più conosciuta di tutte le sue opere è quello a cui l'autore stesso ha dato il nome di "Fontana della Sapienza" (pege gnoseos).

Questo lavoro è sempre stato tenuto in alta considerazione in entrambe le Chiese cattolica e greco.

Non è suo merito quello di originalità, per l'autore afferma, alla fine del secondo capitolo della "dialettica", che non è il suo scopo di stabilire il suo proprio punto di vista, ma piuttosto di raccogliere e epitomize in un unico lavoro che il Pareri dei grandi scrittori ecclesiastici che sono venuti prima di lui.

Un particolare interesse attribuisce ad esso per la ragione che esso è il primo tentativo di una summa theologica che è giunto fino a noi.

La "Fontana della Sapienza" è diviso in tre parti, vale a dire, "filosofico capitoli" (Kephalaia philosophika), "Per quanto riguarda eresia" (aipeseon periurbani), e "Un Esatto Esposizione della fede ortodossa" (Ikdosis akribes tes orthodoxou pisteos).

Il titolo del primo libro è un po 'troppo complesso per i suoi contenuti e, di conseguenza, è più comunemente chiamato "dialettica".

Con l'eccezione dei quindici capitoli che trattano esclusivamente con la logica, che ha soprattutto a che fare con l'ontologia di Aristotele.

È in gran parte una sintesi delle Categorie di Aristotele con Porphyry's "Isagoge" (eis Eisagoge del kategorias).

Sembra di essere stato Giovanni Damasceno's scopo di dare ai suoi lettori solo tale conoscenza filosofica come è stato necessario per comprendere le successive parti del "Fontana della Sapienza".

Per più di un motivo, la "dialettica" è un'opera di eccezionale interesse.

In primo luogo, si tratta di un record della terminologia tecnica utilizzata dai Padri greci, non solo contro gli eretici, ma anche l'esposizione della Fede, a beneficio dei cristiani.

E 'interessante, anche per il motivo che si tratta di una parziale esposizione dell' "Organon", e l'applicazione di metodi per la sua teologia cattolica di un secolo prima che la prima traduzione in arabo di Aristotele ha fatto la sua comparsa.

La seconda parte, "Per quanto riguarda eresia", è poco più di una copia di un simile lavoro di Epifanio, ha portato fino a data da Giovanni Damasceno.

L'autore declina espressamente originalità, tranne nei capitoli dedicati a islamismo, iconoclastia, e Aposchitae.

Per l'elenco di ottanta eresie che costituiscono il "Panarion" di Epifanio, ha aggiunto venti eresie che erano nati dal suo tempo.

Nel trattamento di islamismo ha vigorosamente invade le pratiche immorali di Maometto e la corruzione insegnamenti inseriti nel Corano a legalizzare il insolvenze del profeta.

Come Epifanio, che porta il lavoro a termine con una fervida professione di fede.

John's autore di questo libro è stato contestato, per la ragione che lo scrittore, nel trattamento di Arianesimo, parla di Ario, che morì quattro secoli prima che il tempo di Damasceno, come ancora di vita e di lavoro spirituale rovina in mezzo al suo popolo.

La soluzione delle difficoltà si trova nel fatto che Giovanni Damasceno di non epitomize il contenuto del "Panarion", ma che letteralmente copiato.

Di conseguenza, il passaggio di cui è l'esatto parole di Epifanio stesso, che è stato un contemporaneo di Ario.

"Per quanto riguarda la fede ortodossa", il terzo libro della "Fontana della Sapienza", è la più importante di Giovanni Damasceno e gli scritti di uno dei più notevoli opere dell'antichità cristiana.

La sua autorità è sempre stato tra i grandi teologi di Oriente e Occidente.

Qui, ancora una volta, l'autore modestamente disavows qualsiasi pretesa di originalità - qualsiasi scopo di un nuovo saggio di esposizione dottrinale verità.

Egli stesso assegna il meno pretenzioso compito di raccogliere in un unico lavoro le opinioni degli antichi scrittori sparsi attraverso numerosi volumi, e di systematizing e collegandole in una logica tutta.

Non è un piccolo credito a Giovanni di Damasco, che egli è stato in grado di dare alla Chiesa e l'ottavo secolo, la sua prima sintesi dei pareri collegato teologico.

Al comando di Eugenio III, è stato reso in latino da Burgundio di Pisa, nel 1150, poco prima di Pietro Lombardo "Libro di frasi" apparso.

Questa traduzione è stata utilizzata da Pietro Lombardo e san Tommaso d'Aquino, come pure da altri teologi, umanisti fino alla respinta per una più elegante.

L'autore segue lo stesso ordine come fa Teodoreto di Ciro nella sua "Sommario della Dottrina Cristiana".

Ma, mentre egli imita il piano generale di Teodoreto, egli non fa uso del suo metodo.

Egli cita, non solo sotto forma di pagine sacre Scritture, ma anche dagli scritti dei Padri.

Come risultato, la sua opera è un thesaurus inesauribile di tradizione, che è diventato lo standard per la grande Scolastici che hanno seguito.

In particolare, egli attinge generosamente da Gregorio di Nazianzo, le cui opere egli sembra aver assorbito, da Basilio, Gregorio di Nissa, Cirillo di Alessandria, Leone Magno, Atanasio, Giovanni Chrysostum, e Epifanio.

Il lavoro è diviso in quattro libri.

Questa divisione, tuttavia, è un arbitrario contemplato da uno né l'autore, né giustificata dal manoscritto greco.

È probabilmente il lavoro di un traduttore Latina cercando di ospitare per lo stile dei quattro libri di Lombard's "Frasi".

Il primo libro di "La fede ortodossa" tratta di esistenza e l'essenza di Dio, la natura divina, e la Trinità.

Come prova l'esistenza di Dio, egli cita il parere di concorrenza tra coloro illuminata dalla Rivelazione e coloro che hanno solo la luce della ragione a guidarli.

Allo stesso fine egli impiega l'argomento tratto dalla mutevolezza delle cose create, e che da disegno.

Trattare, nel secondo libro, del mondo fisico, che riassume tutti i punti di vista del suo tempo, senza, tuttavia, si commettono a qualsiasi di essi.

Nello stesso trattato si dischiude una completa conoscenza della sua giornata di astronomia.

Qui, inoltre, è dato luogo alla considerazione della natura degli angeli e demoni, il paradiso terrestre, le proprietà della natura umana, la conoscenza di Dio, e di predestinazione.

Trattamento di uomo (c.xxvii), egli dà ciò che è stato ben definito una "psicologia in nuce".

Contrariamente agli insegnamenti di Plotino, il comandante della Porphyry, egli identifica mente e anima.

Nel terzo libro la personalità e la duplice natura di Cristo sono discussi con grande capacità.

Questo conduce alla considerazione del Monophysite eresia.

In questa connessione si occupa di Pietro il Fuller's Oltre al "Trisaghion", e combatte Anastasio interpretazione di questo antico inno.

Quest'ultimo, che fu abate del monastero di S. Euthymius in Palestina, di cui il "Trisaghion" solo per la seconda persona della Trinità.

Nella sua lettera "Per quanto riguarda il Trisaghion" Giovanni Damasceno sostiene che l'inno si applica non solo al Figlio, ma di ogni Persona della Santissima Trinità.

Questo libro contiene anche una grintosa difesa della Beata Vergine del diritto per il titolo di "Theotokos".

Nestorio è affrontato energicamente per cercare di sostituire il titolo di "Madre di Cristo" per la "Madre di Dio".

Le Scritture sono discussi nel quarto libro.

In venti-l'assegnazione di due libri per l'Antico Testamento canonico egli è il trattamento dei ebraico, e non sono cristiano, Canon, in quanto si trova in un lavoro di Epifanio, "De ponderibus et mensuris".

Il suo trattamento in questo libro della presenza reale è particolarmente soddisfacente.

Il diciannovesimo capitolo contiene un forte appello per la venerazione delle immagini.

Il trattato, "Contro il Jacobites", è stato scritto su richiesta di Pietro, metropolita di Damasco, che ha imposto a lui il compito di conciliare la Fede Jacobite il vescovo.

Si tratta di una forte polemica contro la Jacobites, come la Monophysites in Siria sono stati chiamati.

Ha scritto anche contro la Manicheans e Monothelites.

Il "Libretto quanto riguarda destro Sentenza" è poco più che una professione di fede, confermata da argomenti impostazione via i misteri della Fede, in particolare la Trinità e l'Incarnazione.

Anche se Giovanni di Damasco ha scritto voluminously sulle Scritture, come nel caso di tanti della sua scrittura, la sua opera di poco la porta il timbro di originalità.

La sua "Selezionare Passages" (Loci Selecti), come egli stesso ammette, sono prese in larga misura dalle omelie di S. Giovanni Crisostomo, come allegato e commentari di testi dal epistole di St. Paul.

Il commentario sulla epistole agli Efesini, Filippesi, Colossesi, e Tessalonicesi è tratto da Cirillo di Alessandria.

La "Sacra Parallels" (Sacra parallela), è una sorta di concordanza di attualità, trattando principalmente di Dio, l'uomo, virtù e vizi.

Sotto il titolo generale di "Omelie" ha scritto quattordici discorsi.

Il sermone sulla Trasfigurazione, che è stato consegnato Lequien afferma nella chiesa del Monte. Tabor, è di oltre il consueto eccellenza.

Essa è caratterizzata da una drammatica eloquenza, vivida descrizione, e una ricchezza di immagini.

In essa egli discorsi sul suo argomento preferito, la duplice natura di Cristo, cita il classico testo della Scrittura nella testimonianza del primato di Pietro, e testimoni la dottrina cattolica della Penitenza sacramentale.

Nel suo sermone il Sabato Santo ha descants sul dovere di Pasqua e sulla presenza reale.

L'Annunciazione è il testo di un sermone, ora esistente solo in una versione latina di un testo arabo, in cui vari attributi di benedizioni per l'intercessione della Beata Vergine.

Il secondo dei suoi tre prediche sulla Assunta è particolarmente notevole per la sua dettagliata conto della traduzione del corpo della Beata Vergine in cielo, un account, egli avers, che si basa sui più affidabili e antica tradizione.

Entrambi Liddledale e Neale proposito Giovanni di Damasco, come il principe di greco hymnodists.

La sua inni sono contenute nel "Carmina" del Lequien edizione.

Il "canoni" sulla Natività, Epifania, e la Pentecoste sono scritti in iambic trimeters.

Tre dei suoi inni sono diventati ampiamente conosciuto e ammirato nella loro versione in lingua inglese - "Coloro bowers eterna", "Venite voi fedeli aumentare il ceppo", e "Tis nel Giorno della Resurrezione".

Il più famoso dei "canoni" è quella di Pasqua.

Si tratta di un canto di vittoria e di ringraziamento - il "Te Deum" della Chiesa greca.

Si tratta di una tradizionale parere, ultimamente controverted, che Giovanni Damasceno compose il "Octoëchos", che contiene gli inni liturgici utilizzati dalla Chiesa greca e la sua domenica di servizi.

Gerbet, nella sua "Storia della Musica Sacra", crediti con lui per fare ciò che l'Oriente Gregorio Magno compiuta per l'Occidente - sostituzione di note musicali e altri caratteri per le lettere dell'alfabeto per indicare i quantitativi musicale.

È certo che la musica corale adattato alle finalità della Liturgia.

Tra le numerose opere che sono dubiously attribuito a Giovanni Damasceno il più importante è il romanticismo intitolato "Barlaam e Giosafat".

In tutto il Medio Evo si godeva la più vasta popolarità in tutte le lingue.

Non è da considerarsi autentico Lequien, e la scoperta di un siriaco versione di "Apologia di Aristides" dimostra che ciò che è pari a sedici pagine stampate di essa è stata presa direttamente da Aristide.

Il panegirico di S. Barbara, mentre accettata come vera da Lequien, è respinta da molti altri.

Il trattato dal titolo "Per quanto riguarda coloro che sono morti nella fede" è stata respinta come spuri da Francisco Suárez, Bellarmino, e Lequien, non solo in ragione del suo differenze dottrinali, ma per il suo carattere e favoloso.

La prima edizione greca di una delle opere di Giovanni Damasceno è stata quella del "Esatto Esposizione della fede ortodossa" ha portato a Verona (1531), sotto l'egida di Giovanni Matteo Gibertus, Vescovo di Verona.

Un'altra edizione del greco lo stesso lavoro è stato pubblicato in Moldavia (1715) di John Epnesinus.

E 'stato stampato anche in una edizione latina a Parigi (1507), da James Faber.

Henry Gravius, OP, ha pubblicato una edizione latina a Colonia (1546) che conteneva le seguenti opere: "Dialettica", "Istruzione Elementare e dogmatica", "Per quanto riguarda le due successioni e le operazioni", e "Per quanto riguarda eresia".

Un greco-latino-edizione con una introduzione di Mark Hopper ha fatto la sua comparsa a Basilea (1548).

Una edizione simile, ma molto più completo è stato pubblicato nello stesso luogo nel 1575.

Un'altra edizione latina, che costituisce una parziale raccolta di opere dell'autore è che da Michael Lequien, OP, pubblicato a Parigi (1712) e Venezia (1748).

Per la ristampa di questa edizione, PG, XCIV-LXXXIV (Parigi, 1864), Migne ha aggiunto un supplemento di opere attribuita da alcuni a la paternità di Giovanni Damasceno.

Pubblicazione di informazioni Scritto da John B. O'Connor.

Trascritto da Anthony A. Killeen.

In memoria di Fr.

Cirillo potere, SJ Enciclopedia Cattolica, Volume VIII.

Pubblicato 1910.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat, 1 ottobre 1910.

Remy Lafort, STD, Censore.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a