Pesce simbolo cristiano

Informazioni generali

La pletora di simboli e attributi utilizzati dai Romani fortemente contrastato per i pochi, semplici immagini usate dai primi cristiani, che hanno dovuto essere avveduto e il volto di persecuzione religiosa.

Su sacramentale tazze, guarnizioni, lampade e lo Spirito Santo è simboleggiato da una colomba e Cristo da un pesce (forse perché al momento il pesce è stato uno degli elementi del sacro pasto), o da un pastore che porta una pecora sulle spalle (da Luca 15:3-7).

Il Salvatore è stato inoltre rappresentato da un monogramma formato da combinare le lettere greche chi e rho (XP), le prime due lettere della parola greca per Cristo.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Che è anche il monogramma simile al primo greco lettere della parola pesce.

Editor's Note: ho sentito un interessante speculazione riguardo a questo argomento, ma uno che non ha alcuna conferma e, probabilmente, non possibile conferma.

La richiesta inizia con l'osservazione che, quando due sconosciuti che si incontrano, non sapeva davvero se l'altra era un cristiano o qualcuno che potrebbe trasformarli in soldati romani a essere immediatamente uccisi.

E così sia piuttosto casualmente si potrebbe utilizzare per la loro tep fidget intorno, e non il disegno alcuna speciale attenzione da parte di qualsiasi romani, che potrebbe essere vicino.

Una persona può quindi facilmente disegnare il semplice abbozzo di un pesce in polvere o sporcizia.

Se l'altra persona non è stato un cristiano, che non sa cosa significa e che non farebbe che attribuire a doodling.

Tuttavia, se l'altra persona ERA un cristiano, allora il messaggio sarebbe passata.

Ciò appare credibile perché sembra uno dei pochi modi possibili ragionevolmente sicuro per sapere se altri erano cristiani o non, in un ambiente in cui tutti i cristiani sono attesi per essere ucciso come nemici.

Simbolismo dei Pesci

Informazioni cattolica

Tra i simboli impiegati dai cristiani primitivi, che di pesci, probabilmente prima fila, in ordine di importanza.

Mentre l'uso del pesce e arte pagana come un segno è puramente decorativa antica e costante, la prima letterario riferimento al simbolico pesce è fatta da Clemente di Alessandria, nato circa 150, che raccomanda ai suoi lettori (Pedagogo, III, xi) Hanno i loro sigilli incisi con una colomba o di un pesce.

Clemente non ha ritenuto necessario dare alcun motivo di questa raccomandazione, dai quali si può tranquillamente dedurre che il significato di entrambi i simboli non era necessario.

Infatti, da monumentali fonti sappiamo che il pesce è stato simbolico familiare ai cristiani molto prima della famosa alessandrino è nato, in tali monumenti romani, come la Cappella Greca Cappelle e il sacramento della catacomba di S. Callisto, il pesce è stato dipinto come un simbolo Nei primi decenni del secondo secolo.

Il simbolo stesso potrebbe essere stato suggerito dalla miracolosa moltiplicazione dei pani e dei pesci o la repast dei sette discepoli, dopo la risurrezione, sulla riva del mare di Galilea (Giovanni 21,9), ma la sua popolarità tra i cristiani è dovuto Principalmente, sembra, per il famoso acrostic composto di lettere iniziali di cinque parole greche che formano la parola per il pesce (Ichthys), che parole brevemente ma chiaramente descritto il carattere di Cristo e la sua pretesa al culto dei credenti: Iesous Christos Theou Yios Soter, cioè Gesù Cristo, Figlio di Dio, il Salvatore.

(Vedi il discorso dell 'Imperatore Costantino, "Ad coetum Sanctorum" c. xviii.) Non è improbabile che questa formula cristiana, nato in Alessandria, ed è stato inteso come una protesta contro i pagani apoteosi degli imperatori; su una moneta da Alessandria d' Il regno di Domiziano (81-96), questo imperatore è in stile Theou Yios (Figlio di Dio).

La parola Ichthys, quindi, così come la rappresentazione di un pesce, che si tiene per i cristiani un senso di altissimo significato, ma è stata una breve professione di fede nella divinità di Cristo, il Redentore del genere umano.

Credenti, in questa mistica Ichthys sono stati essi stessi "piccoli pesci", secondo il noto brano di Tertulliano (De baptismo, c. 1): "noi, poco pesce, dopo l'immagine della nostra Ichthys, Gesù Cristo, sono nati negli Acqua ".

L'associazione dei Ichthys con l'Eucaristia è fortemente sottolineato nel epitaffio di Abercio, il secondo secolo, Vescovo di Gerapoli in Frigia, e un po 'più tardi nel epitaffio di Pectorius di Autun.

Abercio, ci dice il predetto monumento che nel suo viaggio da casa sua asiatici a Roma, ovunque sul modo in cui egli ha ricevuto il cibo come "il pesce dalla primavera, il grande, il puro", così come "vino mescolato con l'acqua, insieme Con pane ".

Pectorius parla anche del pesce come una deliziosa spirituale alimentare fornito dalla "Salvatore dei Santi".

In eucaristica monumenti questa idea è espressa più volte in forma pittorica, la prima che il cibo è invariabilmente banqueters pane e il pesce su due distinti piatti.

La particolare importanza attribuita al pesce in questa relazione è ben messo in evidenza in questi primi affreschi come la Fractio Panis scena nel cimitero di Santa Priscilla, e il pesce sul prato, in prossimità del più vicino paniere contenente pane e del vino, e La cripta di Lucina.

(Vedi SYMBOLISM DELLA EUCARISTIA.)

Il simbolo del pesce non è stato, tuttavia, rappresentata esclusivamente con i simboli dell'Eucaristia; molto spesso si trova associato a tali altri simboli come la colomba, l'ancoraggio, e il monogramma di Cristo.

I monumenti, troppo, in cui sembra, dal primo al quarto secolo, comprende affreschi, rappresentazioni scolpite, anelli, guarnizioni, vetri dorati, come pure enkolpia di vari materiali.

Il tipo di pesce raffigurato non richiede speciali di osservazione, salvo che, dal secondo secolo, la forma di delfino è stato spesso impiegato.

La ragione di questa particolare selezione si presume essere il fatto che, nella stima popolare, il delfino è stato considerato amichevole per l'uomo.

Oltre alla eucaristica affreschi delle catacombe un considerevole numero di oggetti contenenti il pesce-simbolo sono conservati in diversi musei europei, uno dei più interessanti, a causa del raggruppamento dei pesci con diversi altri simboli, essendo un gioiello intagliato nel Museo Kircherian A Roma.

Sulla sinistra è una T-forma di ancoraggio, con due pesci sotto la traversa, mentre nel prossimo fine sono una T-forma croce con una colomba sulla traversa e una pecora ai piedi, un altro T-croce come l'albero di una nave , E il buon pastore che porta sulle spalle la sua verteva pecore.

In aggiunta a questi simboli delle cinque lettere della parola Ichthys sono distribuiti in tutto il confine.

Un altro gioiello antico scolpito rappresenta una nave sostenuto da un pesce, con colombe arroccato sul palo e di poppa, e Cristo sulle acque salvataggio San Pietro.

Dopo il quarto secolo il simbolismo del pesce scompare progressivamente; rappresentazioni di pesci sulle fonti battesimali e il bronzo battesimale tazze come quelle che si trovano a Roma e Treviri, ora nel Museo Kircherian, sono solo di un carattere ornamentale, suggerito, probabilmente entro l'acqua Utilizzata nel battesimo.

Pubblicazione di informazioni scritte da Maurice M. Hassett.

Trascritto da Maria e Giuseppe P. Thomas.

In memoria di Elisabetta Kunneth L'Enciclopedia Cattolica, Volume VI.

Pubblicato 1909.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat, 1 settembre 1909.

Remy Lafort, Censore.

Imprimatur. + John M. Farley, Arcivescovo di New York

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a