Eresie, come descritto dal secondo Concilio Ecumenico - 381 dC

Informazioni avanzata

Edited con Note Riuniti dal Scritti del Greatest Scholars

Da Henry R. Percival, MA, DD

II Concilio ecumenico, che è stato anche il primo Concilio di Costantinopoli, nel 381 dC, condannato un certo numero di concorrenti per quanto riguarda i concetti cristianesimo.

Questo dibattito è seguito da excerpted la piena CREDERE presentazione di tale Consiglio.

Excursus sulle eresie Condannato in Canon I.

Nel trattamento di tali eresie mi invertito l'ordine del canone, e si parla del macedone e Apollinarian eresie in primo luogo, come la maggior parte quasi collegata con l'oggetto per il quale il Sinodo è stato assemblato costantinopolitano.

Il semi-ariani, macedoni o Pneumatomachi.

Infatti, la pace sembra essere stato garantito dalla niceno decisione, ma non vi è stato un elemento di discordia ancora esistente, e così poco tempo dopo, come la doppia e 359-sinodo di Rimini (Ariminum) e Selencia respinto le espressioni homousion e homoeusion altrettanto, e ha dato Jerome Nascita alla sua celebre frase, "il mondo si svegliò di trovare se stesso ariana".

La causa di questo è stato il peso inerenti alle semifinali-Arian partito, che contava tra i suoi numeri di uomini di nota e di santità, come san Cirillo di Gerusalemme.

Degli sviluppi di questa parte sembra giusto che alcuni menzione deve essere effettuata in questo luogo, dal momento che ha portato via il macedone eresia.

(Wm. Bright, GG, San Leo sulla incarnazione, pp. 213 et seqq.)

Il semi-Arian partito nel quarto secolo, ha tentato di guidare una via mediana tra Consubstantial chiamando il Figlio e lo chiama una creatura.

La loro posizione, infatti, è stato insostenibile, ma più persistenti e aggrappati ad essa, e che è stato adottato dal Macedonius, che hanno occupato la sede di Costantinopoli.

E 'stato attraverso l'adozione di un linguaggio più reverenziale circa il Figlio che è stato utilizzato dal vecchio ariani, che ciò che viene chiamato il macedone ha mostrato eresia stessa.

Arianesimo aveva parlato sia del Figlio e dello Spirito Santo, come creature.

I macedoni, che sale di semi-Arianesimo, gradualmente raggiunto la convinzione della Chiesa, per la maestà di increato il Figlio, anche se conservato la loro opposizione al homoousion come una formula.

Ma dopo aver, in precedenza la loro posizione semi-Arian, ha rifiutato di estendere le proprie "homoiousion" allo Spirito Santo, che dopo persistito in materia di lui come "esterno a quello indivisibile Dio," ariani Newman, pag

226; o come dice Tillemont (Mém. voi., 527), "la negazione della divinità dello Spirito Santo è stato finalmente il loro capitale o solo errore".

S. Atanasio di Alessandria, mentre un esilio sotto Costanzo per la seconda volta, "ascoltato con dolore", come egli dice (Ep. i. annuncio Serap., 1) che "alcuni che aveva lasciato gli ariani da disgusto a loro blasfemia contro il Figlio Di Dio, chiamato lo Spirito ancora una creatura, e di un ministero degli spiriti, che differiscono solo di grado da Angeli: "e subito dopo, nel 362, il Consiglio di Alessandria ha condannato l'idea che lo Spirito è una creatura, come" Nessun vero detestabile evitare l'eresia ariana ".

Vedere "Più tardi Trattati di S. Atanasio, p.

5. Atanasio insistito sul fatto che la niceno Padri, anche se in silenzio sulla natura dello Spirito Santo, aveva implicitamente posizionati in lui con il Padre e il Figlio come un oggetto di credenza (ad Afros, 11).

Dopo la morte di S. Atanasio, la nuova eresia è stata respinta a nome del West di Papa Damaso, che lo Spirito ha dichiarato di essere veramente e propriamente dal Padre (come il Figlio della Divina sostanza), e molto Dio ", omnia posse Et omnia nosse, et ubique esse, "coequal e adorabile (Mansi, iii., 483).

Il illirica vescovi anche, e 374, ha scritto ai vescovi dell'Asia Minore, affermando il consubstantiality delle Tre Persone Divine (Teodoreto, HE, iv., 9).

San Basilio scrisse il suo De Spiritu Sancto, nello stesso senso (cfr. Swete, Early Storia della Dottrina dello Spirito Santo, pp. 58, 67), e al fine di rivendicare questa verità contro la Pneumatomachi, come i macedoni sono stati chiamati da I cattolici, il costantinopolitano recension del Simbolo niceno-costantinopolitano aggiunto le parole ", il Signore e il datore di vita, di procedere dal Padre, con il Padre e il Figlio adorato e glorificato", ecc, che aveva già faceva parte del Credo e locali L'Oriente.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Da quanto precede da Canon Bright, il lettore sarà in grado di comprendere la connessione tra la semi-ariani e Pneumatomachi, nonché per verificare l'impatto delle undestroyed eretica germi dei semi-asiatici eresia da loro richiesto la condanna di sviluppo di un secondo sinodo .

Il Apollinarians.

(Philip Schaff, in Smith e Wace, Dict. Cristo. Biog., Apollinare sv.)

Apollinare è stato il primo ad applicare i risultati della niceno diatriba per la cristologia e proprio, e di richiamare l'attenzione della Chiesa per l'elemento psichico e pneumatica e l'umanità di Cristo, ma nel suo zelo per la vera divinità di Cristo, e la paura di Una doppia personalità, egli cadde in errore di una parziale negazione della sua vera umanità.

L'adozione della tricotomia psicologica di Platone (psuche soma, pneuma), per la quale ha citato 1.

Ts.

V. 23 e Gal.

V. 17, ha attribuito a Cristo un corpo umano (soma) e un anima umana (il psuche alogos, l'anima animans che l'uomo ha in comune con l'animale), ma non uno spirito razionale (nous, pneuma, psuche logica, anima Rationalis), e messo al posto di quest'ultima il Logos divino.

In opposizione all 'idea di una semplice connessione del Logos con l'uomo Gesù, egli ha voluto garantire una organica unità dei due, e così una vera incarnazione, ma lui ha cercato questo a scapito dei più importanti elementi costitutivi di uomo.

Ha raggiunto solo un Theos sarkophoros come Nestorianism solo un anthropos theophoros anziché il corretto theandrotos.

Egli ha fatto appello al fatto che la Scrittura dice: "il Verbo si è fatto carne" - e non spirito; "Dio è manifesto nella carne", ecc Per Gregorio Nazianzeno, che giustamente ha risposto che in questi passaggi il termine è stato usato da sarx per sineddoche Tutta la natura umana.

In questo modo Apollinare hanno stabilito uno stretto legame con il Logos di carne umana, che tutti gli attributi divini sono stati trasferiti alla natura umana, e tutti gli attributi umano al divino, e le due fusi in una natura in Cristo.

Perciò egli poteva parlare di una crocifissione del Logos, e di un culto della sua carne.

Cristo ha fatto di essere una via di mezzo tra Dio e l'uomo, nel quale, per così dire, da una parte divina e umana due parti sono state fuse in una nuova unità della natura.

Ha anche fornito avventurarono creato analogie, come il mulo, a metà strada tra il cavallo e un asino, il colore grigio, una miscela di bianco e nero, e la primavera, e la distinzione da inverno e in estate.

Cristo, egli ha detto, non è tutto l'uomo, né Dio, ma una miscela (mixis) di Dio e per l'uomo.

D'altro canto, ha considerato la ortodossa vista di una piena unione di umanità con una piena divinità in una sola persona - di due intere tutto in uno - come un'assurdità.

Egli ha invitato il risultato di questa costruzione anthropotheos, una sorta di mostruosità, che ha messo nella stessa categoria con la figura mitologica del Minotauro.

Ma l'idea di Apollinarian l'unione del Logos troncato con una natura umana stessa potrebbe essere più giustamente rispetto a questo mostro.

A partire da quello niceno homoousion come al Logos, ma negare la completezza della umanità di Cristo, ha incontrato Arianesimo a metà strada, che parimenti mettere il Logos divino e il luogo dello spirito umano in Cristo.

Ma egli ha affermato con forza il suo unchangeableness, mentre ariani ha insegnato ai suoi changeableness (treptotes).

La fede della Chiesa ribellati contro un tale mutilati e arresto della crescita umanità di Cristo, che necessariamente coinvolto anche un solo parziale redenzione.

L'incarnazione è un presupposto di tutta la natura umana, peccato solo esclusi.

Il ensarkosis è enanthropesis.

Per essere una piena e completa Redentore, Cristo deve essere un perfetto uomo (anthropos teleios).

Lo spirito o anima razionale è l'elemento più importante di uomo, il suo coronamento, la sede di intelligenza e di libertà, e ha bisogno di redenzione così come l'anima e il corpo, per il peccato è entrato e corrotto tutte le facoltà.

Nella frase immediatamente precedente il Dr Scruff sopra il commento ", ma la peculiare cristologia di Apollinare è riapparso di volta in volta in una forma modificata, come isolate opinione teologica".

Senza dubbio Dr Schaff aveva in mente i padri della cosiddetta "Kenoticism" di al-giorno, Gess e Ebrard, che insegnano, a meno che essi non siano stati fraintesi, che il Figlio incarnato non aveva intelletto umano o anima razionale (ci) Ma che la divina personalità ha preso il suo posto, per essere trasformato in esso.

Con questo ultimo aggiornamento, che pretende di fuggire dalla macchia del Apollinarian eresia.

[229]

Il Eunomians o Anomoeans.

(Bright, Note sul Canonici, can I. di I. Cost.)

"Il Eunomians o Anomoeans".

Questi sono stati gli ultra-ariani, che ha portato al suo legittimo problema originale Arian negazione del uncreatedness eternità e del Figlio, mentre ulteriori respinto ciò che Ario aveva affermato come la mysteriousness essenziale della natura divina (Soc., HE, iv ., 7; comp. Athan. De Sinodo., 15).

Aëtius è stato loro fondatore, il più versatile di avventurieri teologica (cfr Athan. De Sinodo., 31; Soc., HE, ii., 45, e vedere un riassunto della sua carriera e Newman ariani, p. 347), ma Il loro leader, al momento del Consiglio, è stato l'audacia e infaticabile Eunomius (per le cui caratteristiche personali, vedere il suo ammiratore Philostorgius, x., 6).

Egli, inoltre, era passato attraverso molte vicissitudini dal suo primo lavoro come segretaria di Aëtius, e la sua ordinazione, come diacono da Eudoxius; come vescovo di Cyzicus, era stato attirati in una divulgazione della sua vera sentimenti, e poi denunciato come un eretico (Theod., HE, ii., 29); con Aëtius aveva apertamente separati da Eudoxius ingenuo come un tempo-server, ed era andato in pensione a Calcedonia (Philostorg., ix., 4).

La formula del suo distintivo aderenti è stato il "Anomoion".

Il Figlio, hanno detto, non è stato "come il Padre in sostanza"; anche lui a chiamare semplicemente "come" è stato quello di oscurare il fatto che egli era semplicemente una creatura, e, come tale, "a differenza" per il suo Creatore.

In altre parole, si pensò il semi-ariana "homoiousion" po 'meglio rispetto alla cattolica "homoousion": il "homoion" di più "rispettabili" ariani rappresentato ai loro occhi uno ignobile reticenze; la pianura verità, tuttavia, potrebbe shock devota I pregiudizi, deve essere messo in parole, che tutti i bar equivoco: il Figlio potrebbe essere chiamato "Dio", ma in un certo senso, solo titolare, in modo da lasciare un impraticabili divario tra lui e la divinità increata (v. Eunomius's Exposition e la nota sul Valesius Soc., HE, v., 10).

Confronta Basilio (Epist., 233, e la sua opera contro Eunomius), Epifanio (Hær., 76).

Gli ariani o Eudoxians.

(Ut Bright. sovracomunale.)

"Il Eudoxians o ariani".

Con questi si intendono gli ariani ordinaria del periodo, o, come essi possono essere chiamati, la Acacian partito, per la regia, da alcuni anni, in sostanza, la mondana e unconscientious Eudoxius.

Il suo vero simpatie erano con la Anomoeans (vedi Tillemont, Mémoires, vi., 423, e di confrontare il suo discorso profano registrati da Socrate, HE, ii., 43): ma, in qualità di vescovo di Costantinopoli, egli ritenuto necessario per scoraggiare la loro , E di accettarne la vaga formula inventata da Acacio di Cæsarea, che il Figlio descritto come "simile al Padre", senza dire se questa somiglianza doveva essere più di morale (cfr Newman, ariani, p. 317), In modo che l'effetto pratico di questo "homoion" era quello di preparare la strada per quel che il suo Anomoeanism manutentori erano pronti a fini politici di rinnegare.

Il Sabellians.

(Ut Bright. sovracomunale.)

"Il Sabellians", la cui teoria è riconducibile a Noetus e Praxeas nella seconda parte del secondo secolo: essi considerato il Figlio e lo Spirito Santo, come gli aspetti e le modalità di, o come da emanazioni, l'Unico Persona del Padre (cfr. Newman Ariani, pp. 120 et seqq.).

Un tale modo di vedere direttamente la tendenza a dissolversi fede cristiana nella Trinità e nell'Incarnazione (Vide Wilberforce, incarnazione, pp. 112, 197).

Da qui la dolce Dionigi di Alessandria caratterizzato in termini gravi, come la partecipazione "blasfemia, non credenza, e irreverence, verso il Padre, il Figlio, e dello Spirito Santo" (Euseb., HE, vii .. 6).

Da qui la profonda ripugnanza che è eccitato, e la facilità con la quale l'imputazione di "Sabellianizing" potrebbe essere utilizzata dagli ariani contro i manutentori di Consubstantiality (Ilario, De Trinit. Iv., 4; De Sinodo., 68; Fragm. , 11; Basilio, Epist., 189, 2).

N. Sabellian setta è stato organizzato in vigore alla data di questo anatema: Sabellian idee, ma sono stati "in aria", e di San Basilio potrebbe parlare di una rinascita di questa antica misbelief (Epist., 126).

Ci troviamo nuovamente affermato da Chilperico I, re di Neustria, nella seconda parte del sesto secolo (Greg. Turón., Hist. Fr., V., 45).

Il Marcellians.

(Ut Bright. sovracomunale.)

"Il Marcellians", dopo aver chiamato Marcello vescovo di Ancira, che era persistentemente denunciato non solo dalla Arianizers, ma da San Basilio, e per una volta, almeno, il sospetto da S. Atanasio (Vide Epiphan., Hær., 72 , 4), come uno che ha tenuto il mio nozioni di Sabellianismo, e fatale per una vera fede nel Figlio divino e l'incarnazione.

La teoria è stata attribuita a lui che il Logos è stato uno impersonale potenza divina, immanente da eternità in Dio, ma da lui e rilascia l'atto della creazione, e finalmente entrare in rapporti con la persona umana di Gesù, che è così diventato Figlio di Dio.

Ma questa espansione della divina unità originale potrebbe essere seguita da una "contrazione", quando il Logos avrebbe ritirarsi da Gesù, e dovrà essere nuovamente Dio tutto in tutti.

Circa nove anni prima del Concilio, Marcello, quindi in condizioni di estrema vecchiaia, aveva inviato il suo diacono Eugenio di S. Atanasio di Alessandria, con una scritta confessione di fede, molto ortodosso, per l'eternità della Trinità, e l'identità del Logos con un Pre-esistente e personale Figlio, anche se non esplicita verbalmente, per la permanenza di Cristo, il "regno", - il punto e ha insistito su una delle Epiphanian-costantinopolitano aggiunte al Credo (Montfaucon, Colletta. Novembre, ii., 1 ).

La questione se Marcello è stato personalmente eterodosse - vale a dire se il suo trattato estratti, fatta dal suo avversario Eusebio di Cæsarea, dare una giusta considerazione della sua reale opinioni - è stata inviata una risposta sfavorevole da parte di alcuni scrittori, come Newman (Atanasiane Trattati, ii ., 200, ed. 2), e Döllinger (Ippolito e Callisto, p. 217, et p. 201), mentre altri, come Neale, pensa che "la carità e di verità" suggerire la sua "assoluzione" (Hist. Patr. Antiochia , Pag. 106).

Montfaucon pensa che la sua dichiarazione scritta può essere interpretato positivamente, ma che le sue dichiarazioni orali deve aver dato motivo di sospetto.

Il Photinians.

(Ut Bright. sovracomunale.)

"Il Photinians" o seguaci di Marcello's discepolo Photinus, vescovo di Sirmio, il pronto-witted e pertinacious disputant cui quattro successivi sinodi condannato prima che egli potesse essere è sbarazzato dei, dal potere dello Stato, e 351 annunci.

(Cfr. S. Atanasio's storiche Scritti, Introd. P. lxxxix.) Nella sua rappresentazione della "Marcellian" teologia, pose speciali di stress sulla sua posizione cristologica - che Gesù, in cui il Logos riposato con pienezza eccezionale, è stata una mera L'uomo.

Vedi Atanasio di Alessandria, De Synodis, 26, 27, per due simboli in cui Photinianism è censurata; anche Soc.

HE ii., 18, 29, 30; vii., 32.

Vi è un evidente affinità tra questo e la "Samosatene" o Paulionist teoria.


Note a piè di pagina

[229] Il punto di vista teologico di Gess e Ebrard So solo dalle dichiarazioni di loro e scrittori sul tema della Incarnazione, in particolare da quelli fabbricati dal Rev AB Bruce, D D., Professore all'Università Libera Chiesa College di Glasgow, Nella sua opera "L'umiliazione di Cristo".

(Aula IV). Il seguente brano (citata dal dottor Bruce), sembra dimostrare la sua contesa Gess misura in cui è interessato.

"Che una wahrhaft menschliche Seele Jesu in guerra, versteht sich von und für selbt: er sonst war ja kein Mensch wirklicher. Aber die Frage ist, in der's Werden eingegangene Logos selbst diese menschliche Seele, o nel momento neben dem's Werden eingegangenen Logos noch Una becondere menschliche Seele Jesu in guerra? "

(Gess. Die apprendistato vd persona Christi, ii. P. 321.) Bruce capisce Gess di insegnare che "L'unica differenza tra il Logos e un anima umana è stato, che si è fatto da umani kenosi volontaria, mentre un normale anima umana deriva il suo Esistenza di un atto creativo ".

(E si riferisce a Gess, ut supra, p. 325 et seqq.) Ebrard Per la vista, vedere la sua Christliche Dogmatik, ii, pag.

40. Ritschl doppiato l'intera teoria kenotic come "Verschämter Socinianismus".

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a