Ponzio Pilato

Informazioni cattolica

Dopo la deposizione del figlio maggiore di Erode, Archelao (che era succeduto al padre come ethnarch), la Giudea fu posto sotto la regola di un procuratore romano.

Pilato, che è stato il quinto, riuscendo Valerio Gratus e AD 26, ha avuto maggiore autorevolezza di più procuratori sotto l'impero, per oltre al dovere di ordinaria amministrazione finanziaria, che aveva supremo potere giudiziario.

La sua insolitamente lungo periodo di ufficio (26-36 dC), copre tutto il ministero attivo sia di S. Giovanni Battista e di Gesù Cristo.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Come procuratore Pilato era necessariamente di rango equestre, ma al di là di quella che conosciamo poco della sua famiglia di origine.

Alcuni hanno pensato che era solo un liberto, il suo nome deriva da pileus (il tappo di schiavi liberati), ma per questo ci sembra essere l'assenza di sufficienti elementi di prova, ed è improbabile che un liberto di raggiungere a un posto di tale importanza.

Il Pontii erano una gens sannita.

Pilato la sua nomina dovuti all'influenza di Sejanus.

La residenza ufficiale dei procuratori era il palazzo di Erode a Cæsarea; dove c'era una forza militare di circa 3000 soldati.

Questi soldati è venuto fino a Gerusalemme, al momento delle feste, quando la città era piena di stranieri, e non vi era più il pericolo di disordini, di conseguenza, è stato Pilato che era venuto a Gerusalemme, al momento della Crocifissione.

Il suo nome sarà per sempre coperto di infamia per la quale egli ha preso parte in questa vicenda, anche se al momento è apparso a lui di piccola importanza.

Pilato è un tipo di uomo mondano, sapendo il diritto e ansioso di farlo quanto può essere fatto senza sacrifici personali di ogni genere, ma cedere facilmente alle pressioni di coloro il cui interesse è che egli dovrebbe agire diversamente.

Egli avrebbe volentieri hanno assolto Cristo, e anche seri sforzi compiuti in questa direzione, ma non ha senso in una sola volta, quando la sua posizione è stata minacciata.

Gli altri eventi della sua regola non sono di grande importanza.

Philo (Ad Gaium, 38) parla di lui come inflessibile, spietato, e ostinato.

Gli ebrei odiato lui e la sua amministrazione, per lui è stata non solo molto grave, ma ha dimostrato scarsa considerazione per la loro sensibilità.

Alcune norme recanti l'immagine di Tiberio, che era stato creato da lui a Gerusalemme, ha provocato uno scoppio che sarebbe finita in un massacro di Pilato non aveva dato modo.

In una data successiva Tiberio ordine di lui per rimuovere alcuni scudi dorati, che aveva istituito a Gerusalemme, nonostante le rimostranze della gente.

L'incidente di cui San Luca 13:1, il cui sangue Pilato Galilaeans mescolato con i sacrifici, non è altrove, cui si fa riferimento, ma è del tutto in sintonia con gli altri eventi della sua autentica regola.

Egli è stato, dunque, non teme che ulteriori ostile relazioni devono essere inviate al imperatore che lo riguardano.

La tendenza, già visibile nei Vangeli canonici, a porre l'accento sugli sforzi di Pilato a prosciogliere Cristo, e, quindi, passare come una sentenza clemente possibile dopo il suo crimine, e va oltre i Vangeli apocrifi e ha portato negli anni successivi alla domanda che Egli in realtà è diventato un cristiano.

La Chiesa abissina reckons lui come un santo, e assegna 25 giugno a lui e per Claudia Procula, la moglie.

La convinzione che ella divenne cristiana risale al II secolo, e può essere trovato in Origene (Hom., in Mat., Xxxv).

La Chiesa greco assegna la sua festa il 27 ottobre.

Tertulliano e Giustino Martire entrambi parlano di una relazione sulla Crocifissione (non esistente) e spedito da Pilato a Tiberio, da cui idea di una grande quantità di letteratura apocrifi origine.

Alcuni di questi sono stati in origine cristiana (Vangelo di Nicodemo), altri provenivano dalla heathen, ma questi sono tutti morti.

La sua regola è stata portata a termine con difficoltà che sono sorte in Samaria.

Un impostore aveva dato che era in suo potere per scoprire i vasi sacri, che, come ha asserito, era stato nascosto da Mosè sul Monte Gerizim, whither armati Samaritani vennero in gran numero.

Pilato sembra aver pensato tutta la vicenda è stato un cieco, che copre alcuni altri più importanti di progettazione, in quanto egli ha fretta di attaccare le forze di loro, e molti sono stati uccisi.

Hanno fatto appello a Vitellio, che era a quel tempo legato in Siria, dicendo che nulla era stato destinato politico, e si lamentano di Pilato, l'intera amministrazione.

Egli è stato convocato a Roma per rispondere delle accuse, ma prima che potesse raggiungere la città l'imperatore Tiberio era morto.

Questo è l'ultimo sappiamo di Pilato da fonti autentiche, ma la leggenda è stato impegnato con il suo nome.

Egli è detto da Eusebio (HE, ii, 7), per l'autorità di scrittori precedenti, che egli non è il nome, sono caduti sotto Caligola grandi disgrazie, e infine di aver commesso il suicidio.

Altri dettagli provenienti da fonti meno rispettabile.

Il suo corpo, dice il "Mors Pilati", è stato gettato nel Tevere, ma le acque sono stati disturbati da spiriti maligni che il corpo è stato preso a Vienne e affondato nel Rodano, dove un monumento, la tomba di Pilato chiama, è ancora da Visto.

Come la stessa cosa non si è verificato, è stato nuovamente rimosso e affondato nel lago di Losanna.

Sua disposizione finale era in un profondo e solitario tarn montagna, che, secondo la tradizione successiva, era su una montagna, ancora chiamato Pilatus, vicino a Lucerna.

La vera origine di questo nome è, tuttavia, di essere ricercato e il tappo di nube, che spesso copre la montagna, e serve come un barometro per gli abitanti di Lucerna.

L'sono molte altre leggende su Pilato e il folklore della Germania, ma nessuno di loro ha la minima autorità.

Pubblicazione di informazioni scritto da Arthur S. Barnes.

Trascritto da Lawrence Progel.

L'Enciclopedia Cattolica, volume XII.

Pubblicato 1911.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat, 1 Giugno, 1911.

Remy Lafort, STD, Censore.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a