Acta Pilati

Informazioni cattolica

(Oppure il Vangelo di Nicodemo.)

Questo lavoro non si assume di avere scritto da Pilato, ma sono stati ricavati da atti ufficiali conservate nel pretorio di Gerusalemme.

La presunta ebraico originale è attribuito a Nicodemo.

Il titolo "Vangelo di Nicodemo" è di origine medievale.

Il apocryphon acquisita a livello di credito nel Medioevo, e ha influenzato notevolmente le leggende del nostro Salvatore, la Passione.

La sua popolarità è testimoniata dal numero di lingue in cui esiste, ognuno di questi è rappresentato da due o più recensions.

Siamo in possesso di un testo in greco, la lingua originale, un copto, armeno e latino, oltre a traduzioni moderne.

Il latino versioni erano, naturalmente, la sua forma attuale, e la maggior parte sono state stampate più volte nel secoli XV e XVI.

Una classe di latino manoscritti contengono come appendice o il proseguimento, il "Cura Tiberii Sanitatis", la più antica forma di Veronica leggenda.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Il "Acta" consistono in tre sezioni, che rivelano le disuguaglianze di stile.

Il primo (i-xi) contiene il processo di Gesù basata su Luca, xxiii.

La seconda parte comprende xii-xvi, che riguarda la risurrezione.

Un appendice, specificando il Descensus annuncio Infernos, costituisce la terza sezione, questo non esiste nel testo greco, ed è inoltre un secondo.

Leucius e Charinus, le due anime risuscitato dai morti, dopo la Crocifissione, si riferiscono al Sinedrio le circostanze di Nostro Signore discesa a Limbo.

Il ben informato Eusebio (325), anche se egli cita il Acta Pilati di cui al Giustino e da Tertulliano e heathen pseudo-Atti di questo tipo, non mostra alcuna dimestichezza con questo lavoro.

Siamo costretti ad ammettere che è di origine più tardi, e gli studiosi concordano nel assegnando a metà del quarto secolo.

Non vi è alcuna relazione tra l'interno "Acta" e la finta lettera trovata negli Atti di Pietro e Paolo.

Epifanio riferisce alla Acta Pilati simile al nostro, già nel 376, ma ci sono indicazioni del fatto che l'attuale testo greco, la prima forma esistente, è una revisione di quella originale.

Il "Acta" sono di composizione ortodossa e libera da Gnostico macchia.

Il libro mira a gratificante il desiderio di extra-evangelici dettagli riguardanti Nostro Signore, e, allo stesso tempo, a rafforzare la fede nella risurrezione di Cristo, e in generale edificazione.

Gli scrittori (per il lavoro che abbiamo è un composito), non avrebbero potuto aspettarsi la loro produzione ad essere seriamente accettato da miscredenti.

(Vedi Apocryha, sotto Pilato Letteratura.)

Pubblicazione di informazioni scritte da George J. Reid.

Trascritto da Jim Awalt Diacono.

L'Enciclopedia Cattolica, Volume I. Pubblicato 1907.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat, March 1, 1907.

Remy Lafort, STD, Censore.

Imprimatur. + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia


Il miglior greco e latino edizione del testo, con le note, è quella di THILO, Codex Apocryphorum Nuovi Testamenti, I (Lipsia, 1832; TISCHENDORF, Evangelica Apocrypha (Lipsia, 1853, 1876), è acritico a questo riguardo. Per tesi di laurea: LIPSIUS, Die Pilatus atti critica untersucht (Kiel 1871); WÜLCKER, Das Evangelium Nicodemi in der abendlandischer Litteratur (Paderborn, 1872); DOBSCHÜTZ, art. Vangelo di Nicodemo a Hastings, Dict. Della Bibbia, extra volume; LIPSIUS, art. Vangelo apocrifo, in Dict. Di Cristo. Biog., II, 707-709. Il Acta Pilati riceve il dovuto preavviso e storie di letteratura cristiana antica da BARDENHEWER, ZAHN, HARNACK e PREUSCHEN.

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a