PredestinationPredestinazione

General Information Informazioni generali

Predestination is a Christian doctrine according to which a person's ultimate destiny, whether it be salvation or damnation, is determined by God alone prior to, and apart from, any worth or merit on the person's part. In some cases, it is claimed that God only determines those to be saved; in others, that he determines those to be saved and those to be condemned. The latter teaching is called double predestination. Predestinazione è una dottrina cristiana, secondo la quale una persona destino ultimo, che si tratti di salvezza o dannazione, è determinato da Dio solo prima, e di là, o qualsiasi valore di merito sulla persona da parte dell'uomo. In alcuni casi, si afferma che Dio Determina solo quelle che saranno salvati, mentre in altri, che determina quanti siano salvati e quelli di essere condannato. Il secondo insegnamento è chiamato doppia predestinazione.

Predestination has roots in the Old Testament concept of an elect people. Predestinazione ha radici nel Vecchio Testamento concetto di eleggere persone. Hints of the doctrine appear in the New Testament, especially in Rom. Consigli della dottrina compaiono nel Nuovo Testamento, in particolare in Rm. 8:28 - 30, 9:6 - 24. 8:28 - 30, 9:6 - 24. It does not appear in full form, however, until the 5th century in the writings of Saint Augustine. Non sembra in piena forma, tuttavia, fino al 5 ° secolo, e gli scritti di Sant'Agostino. Opposing Pelagianism, which held that humans can merit salvation by good works performed by application of their own will, Augustine insisted that humans require the help of God's Grace to do good and that this grace is a free gift, given by God without regard to human merit. Pelagianism avversaria, che ha dichiarato che l'uomo può meritare la salvezza da buone opere eseguite in applicazione della propria volontà, Agostino insistito sul fatto che gli esseri umani richiedono l'aiuto della grazia di Dio per fare del bene e che questa grazia è un dono gratuito, data da Dio, senza riguardo per l'uomo Merito. Thus God alone determines who will receive the grace that alone assures salvation. Così Dio solo determina chi riceve la grazia, che sola garantisce la salvezza. In this sense God predestines some to salvation. In questo senso alcuni predestines Dio per la salvezza. Augustine's teaching was generally upheld by the church, but the further idea that some are predestined to condemnation was explicitly rejected at the Council of Orange (529). L'insegnamento di Agostino è stata generalmente accolta dalla chiesa, ma l'ulteriore idea che alcuni sono predestinati alla condanna è stata esplicitamente respinta al Concilio di Orange (529). The classical medieval formulation, based on Augustine, was given by Thomas Aquinas in Summa Theologica. La formulazione classica, medievale, sulla base di Agostino, è stato dato da Tommaso d'Aquino nella Summa Theologica.

BELIEVE Religious Information Source web-siteCREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
BELIEVE Religious Information SourceCREDERE Informazione Religiosa Fonte
Our List of 2,300 Religious Subjects

Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mailE-mail
The doctrine of predestination again became important in the late medieval period and passed into the theology of the Protestant reformers, especially John Calvin. La dottrina della predestinazione divenne nuovamente importante alla fine del periodo medievale e superato nella teologia protestante di riformatori, in particolare di Giovanni Calvino. Calvin also insisted, against other forms of Christian theology, that grace is a gift and that a person cannot earn salvation. Calvin anche insistito, contro altre forme di teologia cristiana, che la grazia è un dono, e che una persona non è in grado di guadagnarsi la salvezza. In the course of subsequent controversies, Calvin's doctrine of double predestination was strongly affirmed by the Synod of Dort (1619) in Holland and in the Westminster Confession (1647) in England. Nel corso delle successive polemiche, Calvin dottrina della doppia predestinazione è stata affermata con forza dal Sinodo di Dort (1619) e in Olanda e la Confessione di Westminster (1647) in Inghilterra. Until recently, it has remained a characteristic teaching of churches in the Calvinist tradition (Calvinism; Presbyterianism). Fino a poco tempo fa, è rimasta una caratteristica insegnamento delle chiese della tradizione calvinista (Calvinismo; Presbiteriani). In other branches of Christianity, however, it has received only limited support. In altri rami del cristianesimo, però, che ha ricevuto solo un supporto limitato.

The 20th century theologian Karl Barth radically restated the doctrine of predestination. Il 20 ° secolo teologo Karl Barth radicalmente riaffermato la dottrina della predestinazione. He argued that God's election and condemnation of humankind converge in the divine election and rejection of Jesus Christ. Egli ha affermato che l'elezione di Dio e la condanna dell'uomo convergono nella elezione divina e il rifiuto di Gesù Cristo. In Jesus' resurrection lies all humankind's salvation. In Gesù 'resurrezione sta la salvezza di tutti gli uomini.

William S Babcock William S Babcock

Bibliography Bibliografia
K Barth, "Election and Command of God" in Church Dogmatics (1957); J Calvin, Concerning the Eternal Predestination of God (1961); M J Farrely, Predestination, Grace and Free Will (1964); J G Gerstner, Predestination Primer (1981). K Barth, "Elezione e Comando di Dio" nella Chiesa Dogmatics (1957); J Calvin, Per quanto riguarda la predestinazione eterna di Dio (1961); MJ Farrely, predestinazione, Free Will e Grace (1964); GC Gerstner, esempio di predestinazione (1981 ).


Brief Definitions Breve Definizioni

General Information Informazioni generali

determinism Determinismo
The view that every event has a cause and that everything in the universe is absolutely dependent on and governed by causal laws. La vista che ogni evento ha una causa, e che tutto l'universo è assolutamente dipende ed è disciplinata da leggi causali. Since determinists believe that all events, including human actions, are predetermined, determinism is typically thought to be incompatible with free will. Dal determinists credere che tutti gli eventi, comprese azioni umane, sono predeterminati, determinismo è tipicamente pensato di non essere compatibili con la libera volontà.
fatalism Fatalismo
The belief that "what will be will be," since all past, present, and future events have already been predetermined by God or another all-powerful force. La convinzione che "quello che sarà sarà", in quanto tutti i passati, presenti e futuri eventi già predeterminato da Dio o di un altro onnipotente vigore. In religion, this view may be called predestination ; it holds that whether our souls go to Heaven or Hell is determined before we are born and is independent of our good deeds. Nella religione, questo punto di vista può essere chiamato predestinazione, che sostiene che se le nostre anime o di andare in Paradiso, Inferno è determinata prima di noi sono nati e sono indipendenti del nostro buone azioni.
free will Libero arbitrio
The theory that human beings have freedom of choice or self-determination; that is, that given a situation, a person could have done other than what he did. La teoria che gli esseri umani hanno la libertà di scelta o di auto-determinazione, che è, dato che una situazione del genere, una persona che avrebbe potuto fare altro che quello che ha fatto. Philosophers have argued that free will is incompatible with determinism. Filosofi hanno sostenuto che il libero arbitrio è incompatibile con determinismo. See also indeterminism. Vedi anche indeterminism.
indeterminism Indeterminism
The view that there are events that do not have any cause; many proponents of free will believe that acts of choice are capable of not being determined by any physiological or psychological cause. La vista che ci sono eventi che non hanno alcun motivo; molti fautori del libero arbitrio, credono che gli atti di scelta sono in grado di non essere determinata da qualsiasi causa fisiologico o psicologico.


Predestination Predestinazione

Advanced Information Informazioni avanzata

The doctrine of predestination as formulated in the history of the Christian church by such theologians as Augustine of Hippo and John Calvin has been a constant cause of discussion and controversy, for many Christians have been unwilling to accept it in any form. La dottrina della predestinazione come formulato nella storia della chiesa cristiana da parte di tali teologi come Agostino d'Ippona e di Giovanni Calvino è stato un costante motivo di discussione e polemiche, per molti cristiani sono stati disposti ad accettare che, in qualsiasi forma. Pelagius in the early church and John Wesley in the eighteenth century provide two examples of those who had no use for such teaching. Pelagio nella chiesa primitiva e John Wesley nel XVIII secolo, offrono due esempi di coloro che non ha avuto alcun uso per tale insegnamento. This division concerning the doctrine has continued down to the present. Questa divisione riguardanti la dottrina ha continuato fino a oggi.

The doctrine of predestination has both a wider and a narrower aspect. La dottrina della predestinazione ha sia una più ampia e un aspetto più ristretto. In its wider reference it refers to the fact that the Triune God foreordains whatsoever comes to pass (Eph. 1:11, 22; cf. Ps. 2). Nella sua più ampia di riferimento si riferisce al fatto che il Dio uno e trino foreordains quello che viene a passare (Ef 1:11, 22; cf. Sal. 2). From all eternity God has sovereignly determined whatsoever shall happen in history. Da tutta l'eternità Dio ha determinato quello che è sovranamente accadere nella storia. The narrower aspect or use of the term is that God from all eternity has chosen a body of people for himself, that they should be brought into eternal fellowship with him, while at the same time he has ordained that the rest of humanity should be allowed to go their own way, which is the way of sin, to ultimate eternal punishment. L'aspetto più strette o uso del termine è che Dio da tutta l'eternità ha scelto un corpo di persone per se stesso, che dovrebbero essere messi in eterna comunione con Lui, al tempo stesso, egli ha ordinato che il resto dell'umanità dovrebbe essere consentito Percorrere una propria strada, che è la via del peccato, per ultimo pena eterna. These are known as the doctrines of election and reprobation. Queste parti sono conosciute come le dottrine di elezione e riprovazione. While some may accept the idea of God choosing some to eternal life, they reject completely any idea of a decree of reprobation (Rom. 9:16 - 19). Mentre alcuni possono accettare l'idea di Dio, scegliendo alcuni alla vita eterna, che respingiamo completamente qualsiasi idea di un decreto di riprovazione (Rm 9:16 - 19).

In the Scriptures there is not one term in either the Hebrew or the Greek which encompasses the term "predestination." Nelle Scritture non c'è un termine, sia per l'ebraico o il greco, che comprende il termine "predestinazione". In the OT a number of words indicate the divine plan and purpose: esa (to counsel, Jer. 49:20; 50:45; Mic. 4:12); ya'as (to purpose, Isa. 14:24, 26 - 27; 19:12; 23:9); and bahar (to choose, Num. 16:5, 7; Deut. 4:37; 10:15; Isa. 41:8; Ezek. 20:5). OT in un certo numero di parole indicano il piano divino e lo scopo: LTE (al consiglio, Ger. 49:20; 50:45; Mic. 4,12); ya'as (alla fine, Isa. 14:24, 26 -- 27; 19:12; 23,9), e bahar (per la scelta, Num. 16:5, 7; Dt. 4:37; 10:15; Isa. 41:8; Ez. 20:5). In the NT there are even more words which have the meaning of predestine (proorizo, Rom. 8:29 - 30; Eph. 1:5, 11), elect (eklektos, Matt. 24:22ff.; Rom. 8:33; Col. 3:12), and to choose (haireomai, 2 Thess. 2:13; eklego, I Cor. 1:27ff.; Eph. 1:4). Nel NT vi sono anche più parole che hanno il significato di predestine (proorizo, Rm. 8:29 - 30; Ef. 1:5, 11), eletto (eklektos, Matt. 24:22 ss.; Rom. 8:33 ; Col 3,12), e di scegliere (haireomai, 2 Ts. 2:13; eklego, I Cor. 1:27 ss.; Ef. 1,4). But the doctrine does not depend upon the use of a few words, for as one studies the Bible as a whole this doctrine is seen to be central to much of the teaching of both testaments. Ma la dottrina non dipendono l'uso di poche parole, per come uno studia la Bibbia nel suo insieme, questa dottrina è visto a essere al centro di gran parte della dottrina di entrambi i testamenti.

The foundation of the doctrine of predestination is the biblical doctrine of God. Il fondamento della dottrina della predestinazione è la dottrina biblica di Dio. He is the Eternal One, above and beyond time and space, for there never was a time when he did not exist, so he is not subject to changes of time and place (Mal. 3:6; Rom. 1:20 - 21; Deut. 33:27; Isa. 57:15). Egli è l'Eterno, al di sopra e al di là del tempo e dello spazio, per non vi è stato mai un momento in cui egli non esistono, per cui egli non è soggetta a cambiamenti di tempo e di luogo (Mal. 3:6; Rom. 1:20 - 21 ; Dt. 33:27; Isa. 57,15). Furthermore, God is sovereign over all things as the Creator, Sustainer, and Ruler of the universe. Inoltre, Dio è sovrano su tutte le cose come il Creatore, Sustainer, righello e dell'universo. He is Lord over all (Dan. 4:34 - 35; Isa. 45:1ff.; Rom. 9:17ff.; Eph. 1:11). Egli è il Signore di tutti i (Dan. 4:34 - 35; Isa. 45:1 ss.; Rom. 9:17 ss.; Ef. 1,11). God is also sovereignly righteous, so that all that he does is according to the perfection of his nature (Jer. 23:6; 33:16; Rom. 1:17; 10:3; 2 Pet. 1:1). Dio è sovranamente anche giusti, in modo che tutto ciò che egli non è secondo la perfezione della sua natura (Jer. 23:6; 33:16; Rom. 1:17; 10:3; 2 Pt. 1,1). In eternity he sovereignly established his own plan and purpose, which is far above anything that man can think of, conceive, or understand. In eternità ha sovranamente stabilito il suo piano e lo scopo, che è al di sopra di tutto ciò che l'uomo può pensare, concepire, o capire. Man, therefore, may know God's plan only as he reveals it (Jer. 23:18; Deut. 29:29; Ps. 33:11; Isa. 46:10; 55:7ff.; Heb. 6:17). L'uomo, pertanto, può conoscere il disegno di Dio si rivela solo come esso (Jer. 23:18; Dt. 29:29; Sal. 33,11; Isa. 46:10, 55:7 ss.; Eb. 6:17).

God has revealed his counsel to men, insofar as it was necessary for them to know it, through the prophets of the OT, through the apostolic writers of the NT, but preeminently through his Son Jesus Christ, to whom both prophets and apostles have borne witness. Dio ha rivelato il suo consiglio agli uomini, nella misura in cui era necessario per loro lo sanno, per mezzo dei profeti del OT, attraverso il apostolica scrittori del NT, ma eminentemente per mezzo di suo Figlio Gesù Cristo, al quale entrambi i profeti e gli apostoli hanno dato Testimonianza. It was by divine revelation that the prophets could point forward to the coming of the Redeemer (Gen. 3:15; Deut. 18:15; Isa. 53; Mal. 4:2; Heb. 1:1ff.), and it was the apostles who could bear witness to him who had come and explain the meaning of his life, death, resurrection, and ascension (Acts 2:22ff.; John 20:3off.). E 'stato per divina rivelazione che i profeti potrebbe punto in avanti per la venuta del Redentore (Gen. 3:15; Dt. 18:15; Isa. 53; Mal. 4:2; Eb. 1:1 ss.), E È stato il apostoli che potevano rendere testimonianza a Colui che era venuto e spiegare il senso della sua vita, morte, risurrezione e ascensione (Atti 2:22 ss.; Giovanni 20:3 off.).

Therefore, human beings are limited in their understanding of God's purpose to what he has revealed to them, and the ultimate meanings, purposes, and plans must remain a mystery. Pertanto, gli esseri umani sono limitati nella loro comprensione di Dio scopo di ciò che egli ha rivelato a loro, e l'ultimo significati, scopi, piani e deve rimanere un mistero. Furthermore, because of God's infinitude, eternality, unchanging being, wisdom, power, justice, righteousness, and truth, man simply could not understand him, even should he reveal himself fully and completely to them. Inoltre, a causa di Dio infinitude, eternality, essendo immutabile, la saggezza, il potere, la giustizia, la giustizia e la verità, l'uomo semplicemente non poteva capire lui, anche lui dovrebbe rivelare se stesso pienamente e completamente a loro. This means that God's relationship to time and space cannot be comprehended by spacial temporal beings, for they do not even know the meaning of eternity (cf. Isa. 26:12ff.; Dan. 4:24ff.; Acts 2:22ff.). Ciò significa che la relazione con Dio, il tempo e lo spazio non può essere compreso da spacial esseri temporali, per non conoscono neanche il significato di eternità (cfr Is. 26:12 ss.; Dan. 4:24 ss.; Atti 2:22 ss.) . This ultimate mystery of the being of God must be kept in mind when studying biblical doctrine. Questo ultimo mistero di essere di Dio deve essere tenuto in considerazione quando si studia la dottrina biblica.

At this point the question arises of the possibility of individual freedom and responsibility if God is absolutely sovereign. A questo punto si pone la questione della possibilità di libertà individuale e di responsabilità, se Dio è assolutamente sovrano. How can these things be? Come possono essere queste cose? Yet the Scriptures repeatedly assert both. Eppure le Scritture ripetutamente affermano entrambi. Joseph's remarks to his brothers and Peter's statement concerning Christ's crucifixion highlight this fact (Gen. 45:4ff.; Acts 2:23). Joseph's commento ai fratelli Pietro e la dichiarazione relativa crocifissione di Cristo evidenziare questo fatto (Gen. 45:4 ss.; At 2,23). Man, in carrying out God's plan, even unintentionally, does so responsibly and freely. L'uomo, nella realizzazione del piano di Dio, anche involontariamente, lo fa liberamente e responsabilmente.

Those who refuse to accept the biblical teaching are faced with the necessity of providing some other explanation. Coloro che si rifiutano di accettare l'insegnamento biblico si trovano di fronte alla necessità di fornire qualche altra spiegazione. Some Christians attempt to combine God's sovereignty with human independence, but have the difficulty of explaining both the statements in the Bible and also their belief in God's saving work in Jesus Christ. Alcuni cristiani tentativo di coniugare la sovranità di Dio con l'umana indipendenza, ma hanno la difficoltà di spiegare sia le dichiarazioni e la Bibbia, e anche la loro fede in Dio opera di salvezza in Gesù Cristo. Non Christians have two choices. Non cristiani hanno due scelte. They can posit an ultimate chance, which destroys any possibility of human responsibility (for there is no one to whom to be responsible), of logical thought, and thus of scientific knowledge. Possono pongono un'ultima possibilità, che distrugge qualsiasi possibilità di responsabilità umana (per non c'è nessuno a cui sia responsabile), del pensiero logico, e quindi delle conoscenze scientifiche. The other alternative is that of a complete determinism which results in much the same outcome, for it is but solidified chance. L'altra alternativa è quella di una completa determinismo che i risultati più o meno lo stesso risultato, perché è solidificata, ma opportunità. Although the biblical point of view cannot be fully rationalized according to our temporal spacial laws, it is the only one which makes any responsibility or freedom possible. Anche se il punto di vista biblico, non può essere pienamente razionalizzato secondo le nostre leggi spacial temporale, ma è l'unica che rende ogni responsabilità o la libertà possibile.

To understand the biblical teaching concerning predestination, we must commence with the account of man's fall, which was part of God's eternal plan. Per capire l'insegnamento biblico riguardante predestinazione, dobbiamo cominciare con il racconto della caduta di uomo, che faceva parte del disegno eterno di Dio. At the same time, as Paul points out in Rom. Allo stesso tempo, come sottolinea Paolo in Rm. 1:18ff., man's refusal to acknowledge God as sovereign and his willful blindness to God's commands brought upon him God's wrath and condemnation. 1:18 ss., L'uomo ha rifiutato di riconoscere Dio come sovrano e la sua cecità volontario alla volontà di Dio su di lui ha portato i comandi di Dio e la collera condanna. Basically, therefore, all human beings are corrupt because they refuse to acknowledge that God is Lord and that they themselves are only creatures. In sostanza, quindi, tutti gli esseri umani sono corrotti perché si rifiutano di riconoscere che Dio è il Signore, e che essi stessi sono solo creature. Yet despite human disobedience and rebellion, God has not let his creatures go. Tuttavia, nonostante umana disobbedienza e ribellione, Dio ha le sue creature non lasciare andare. On the one hand he has restrained their sinfulness by his grace, so that even the sinners of this world have accomplished much that is good and true. Da un lato si è riservata il loro peccato con la sua grazia, in modo che anche i peccatori di questo mondo hanno realizzato molto di ciò che è buono e vero. On the other hand, as soon as man sinned, God promised a redeemer who would crush the tempter and bring restoration (Gen. 3:15). D'altro canto, non appena l'uomo ha peccato, Dio ha promesso un redentore che schiacciare il tentatore e portare restauro (Gen 3,15). Thus the purpose of redemption was woven inextricably into the fabric of human history from the beginning. Pertanto, lo scopo della redenzione è inestricabilmente intrecciata nel tessuto della storia umana fin dall'inizio.

Because of the sinfulness of the creature, however, the creature would not freely seek peace or reconciliation with him who is the Creator. A causa del peccato della creatura, però, la creatura non avrebbe liberamente cercare la pace o la riconciliazione con lui, che è il Creatore. This is shown in the story of Cain, the song of Lamech, and in the sinfulness of antediluvian society (Gen. 2 - 5). Questo è mostrato nella storia di Caino, il canto di Lamech, e nel peccato dei antediluvian società (Gen. 2 - 5). Yet at the same time there was a faithful minority descending from Seth to Noah, who was called to survive the flood and carry on the line of those who were obedient and trusted in God's promise of redemption. Ma allo stesso tempo c'è stato un fedele di minoranza discendente da Seth a Noè, che è stato chiamato a sopravvivere l'alluvione e di portare avanti la linea di coloro che sono stati obbedienti e di fiducia in Dio, la promessa di redenzione. One of this line was Abraham, whom God called out of Ur of the Chaldees, and through the descendants of his grandson Jacob established Israel as his people in the pre Christian world. Una di questa linea è stato Abramo, che Dio chiama fuori di Ur dei Caldei, e attraverso i discendenti del nipote di Jacob stabilito Israele come suo popolo e la pre mondo cristiano. All this was the result of divine grace which was summed up in Jehovah's covenant with Abraham, Isaac, and Jacob (Gen. 12ff.). Tutto questo è stato il risultato della grazia divina che è stata riassunta in Geova l'alleanza con Abramo, Isacco e Giacobbe (Gen. 12ff.). Although up to this time little is said in Genesis about God's election and reprobation, when it came to the differentiation between Jacob and Esau it was made quite clear that even before their birth Jacob was chosen and Esau rejected, even though they were twins (Gen. 25:19ff; Mal. 1:3; Rom. 9:10ff.). Anche se fino a questo momento poco è detto nella Genesi, l'elezione di Dio e di riprovazione, quando essa è arrivata alla differenziazione tra Esaù e Giacobbe è stato reso chiaro che, anche prima della loro nascita è stato scelto Giacobbe e Esaù respinto, anche se fossero gemelli (Gn . 25:19 ss; Mal. 1:3; Rom. 9:10 ss.). Here we find the first clear statement of the doctrine of double predestination. Qui troviamo la prima dichiarazione chiara della dottrina della doppia predestinazione.

Throughout the OT the doctrine of election is set forth with increasing clarity. OT tutta la dottrina della elezione è enunciata con sempre maggiore chiarezza. On the one hand it is stated that Israel was chosen, not because of anything it had to offer, but solely because of the grace of God and by his sovereign choice (Deut. 7:7ff.; Isa. 41:8 - 9; Ezek. 20:5). Da un lato si afferma che Israele è stato scelto, non perché di tutto ciò che aveva da offrire, ma solo a motivo della grazia di Dio e dalla sua scelta sovrana (Dt 7:7 ss.; Isa. 41:8 - 9; Ez. 20:5). Furthermore, from both Israel and other nations God freely chose individuals who would do his will in history for the blessing of Israel (1 Sam. 16:1ff.; Isa. 45:1ff.; 1 Chr. 28:1ff.). Inoltre, sia da Israele e altre nazioni Dio ha scelto liberamente individui che farebbe la sua volontà e la benedizione per la storia di Israele (1 Sam. 16:1 ss.; Isa. 45:1 ss.; 1 Chr. 28:1 ss.). On the other hand, not all Israel was of the elect, but only a faithful remnant whom God had chosen (Isa. 1:9; 10:21ff.; Jer. 23:3; 31:7). D'altro canto, non è stato di Israele tutti gli eletti, ma solo un resto fedele che Dio aveva scelto (Isa. 1:9; 10:21 ss.; Ger. 23:3; 31:7). These Paul calls "a remnant according to the election of grace" (Rom. 11:5). Questi Paolo chiama "un residuo secondo l'elezione della grazia" (Rm 11,5). Those not of the elect remnant were rejected because of their sin to suffer ultimate punishment. Quelli non di eleggere il resto sono state respinte a causa del loro peccato a subire la pena finale.

Throughout the OT there is also a constant reference to One who would come to redeem God's people, not only Israel but his elect from every race and tribe. In tutta l'OT vi è anche un costante riferimento a colui che sarebbe venuto a redimere il popolo di Dio, non solo di Israele ma il suo elegge ogni razza e tribù. While there are foreshadowings of this universal election and redemption in the histories of such individuals as Ruth and Naaman, the prophets set forth the universality of God's electing grace very clearly (Isa. 11:10; 56; Mic. 5:8; Rom. 9:24, 30; 11:12 - 13; Acts 15). Mentre ci sono foreshadowings di questa elezione e redenzione universale, e le storie di individui come Ruth e Naaman, i profeti di cui l'universalità della grazia di Dio elezione molto chiaramente (Isa. 11:10; 56; Mic. 5:8; Rom. 9:24, 30; 11:12 - 13; At 15). All those elected and predestined to become God's people, both Jew and Gentile, would indeed enter the covenant relationship. Tutti coloro eletto e predestinato a diventare il popolo di Dio, sia Ebreo e Gentile, avrebbe infatti inserire il rapporto di alleanza. But they would do so only through the One who would be the elect Mediator (Isa. 42:1ff.; 53:1ff.; cf. Matt. 12:18). Ma essi sarebbero farlo solo attraverso colui che sarà eletto il mediatore (Isa. 42:1 ss.; 53:1 ss.; Cfr. Matt. 12:18).

In the NT the OT doctrines of election and predestination are expanded and clarified. Nel NT l'OT dottrine di elezione e predestinazione sono ampliati e chiarito. There was no attempt to reject or alter them, but they are given a more clearly universal scope. C'è stato nessun tentativo di modificare o di rifiutare, ma essi si sono dati una più chiaramente la portata universale. Christ claimed that he was the mediator spoken of in the OT, and that to him the Father had given his elect people (Mark 1:15; Luke 4:21; John 5:39; 10:14ff.). Cristo ha affermato che egli è stato il mediatore parlato in OT, e che a lui il Padre aveva dato il suo popolo eletto (Marco 1:15; Luca 4:21; Giovanni 5:39; 10:14 ss.). Furthermore, he stated very clearly that he had come to lay down his life as redeemer for his people. Inoltre, egli ha affermato molto chiaramente che era venuto a dare la vita, come redentore del suo popolo. This is the theme of both his sermon in John 10 and his prayer for his own in John 17. Questo è il tema della sua predica sia in Giovanni 10 e la sua preghiera per la propria e Giovanni 17. He promised that his people would all come to him and would persevere in their faith unto eternal life (John 6:39, 65; 10:28ff.). Egli ha promesso che avrebbe tutto il suo popolo venuto a lui e perseverare nella loro fede fino alla vita eterna (Giovanni 6:39, 65; 10:28 ss.). True, as the incarnate Son of God his righteousness was such that his life, death, and resurrection were sufficient in their merits for all men, but as he himself pointed out, his mediatorial work was directed to the salvation of his people only (John 17). Vero, come il Figlio di Dio incarnato, la sua giustizia è stata tale che la sua vita, la morte e la resurrezione sono stati sufficienti ai loro meriti e per tutti gli uomini, ma, come lui stesso ha sottolineato, il suo lavoro è stato diretto mediatorial per la salvezza del suo popolo solo (Giovanni 17). In this he was fulfilling the teaching of the OT. In questo egli è stato compimento l'insegnamento della OT.

Such was also the position of the apostles. Tale era anche la posizione degli apostoli. The book of Acts gives a number of examples of apostolic teaching on this matter. Il libro degli Atti dà una serie di esempi di insegnamento apostolico su questo tema. In his sermon at Pentecost, Peter gives a clear indication of the sovereignty of God and the responsibility of man (Acts 2:14ff.). Nel suo discorso di Pentecoste, Pietro dà una chiara indicazione della sovranità di Dio e la responsabilità dell'uomo (Atti 2:14 ss.). The speech of Stephen in chapter 7, Peter's call to witness to Cornelius (10:24ff.), and various other passages present the same doctrines. Il discorso di Stefano nel capitolo 7, La chiamata di Pietro ad testimonianza di Cornelio (10:24 ss.), E vari altri brani presenti le stesse dottrine. In Peter's and John's letters and in the Apocalypse these themes of God's sovereignty, man's responsibility, and God's election and predestination of people reappear constantly. In Pietro e Giovanni lettere e in Apocalisse questi temi della sovranità di Dio, l'uomo ha la responsabilità di Dio e di elezione e predestinazione di persone costantemente riappaiono.

The apostolic writer who gives the clearest exposition of the doctrine, however, is Paul. Apostolica scrittore che dà la chiara esposizione della dottrina, tuttavia, è Paolo. While he refers to the doctrine of predestination in passing in a number of places, he expounds the doctrine in detail in Rom. Mentre egli si riferisce alla dottrina della predestinazione e passando in una serie di luoghi, egli espone la dottrina in dettaglio nella Rom. 8:29 - 11:36 and throws further light on it in Eph. 8:29 - 11:36 e getta ulteriore luce su di essa in Ef. 1. In these passages he stresses the hopeless condition of man in his sinfulness and the fact that because of man's disobedience and rebellion God not only turns from him but hardens him in his sinfulness (Rom. 9:14ff.). In questi passaggi, egli sottolinea la disperata condizione di uomo e il suo peccato e il fatto che, a causa della sua disobbedienza e ribellione a Dio, non solo si trasforma da lui, ma lui indurisce nel suo peccato (Rm 9:14 ss.). At the same time, however, he reaches out and draws to himself those whom he has chosen from all eternity, redeeming and justifying them in Jesus Christ (Rom. 10:11ff.; Eph. 1:4ff.). Allo stesso tempo, però, egli raggiunge e attira a sé quelli che egli ha scelto da tutta l'eternità, e di giustificare il loro redentrice di Gesù Cristo (Rm 10:11 ss.; Ef. 1:4 ss.). Yet in all of this is the mystery of God's sovereign action and man's responsibility (Rom. 9:19; 11:33). Ma in tutto questo è il mistero di Dio e l'uomo d'azione sovrana la responsabilità (Rm 9:19; 11,33). And in all things the glory of God's righteousness is made manifest (Rom. 9:16ff.). E in tutte le cose la gloria di Dio si manifesta giustizia (Rm 9:16 ss.).

These doctrines have continued to raise questions ever since the days of the apostles, but especially since the Protestant Reformation of the sixteenth century, when they were formulated most precisely. Queste dottrine hanno continuato a sollevare questioni fin dai giorni degli apostoli, ma soprattutto dopo la Riforma protestante del XVI secolo, quando furono formulati in maniera più precisa. Despite their biblical basis both Christians and non Christians have rejected them on various grounds. Nonostante il loro fondamento biblico, cristiani e non cristiani hanno respinto la loro su vari motivi. If all human beings are sinners and God is sovereign, then he must be the author of sin and is unjust in punishing anyone. Se tutti gli esseri umani sono peccatori e Dio è sovrano, allora egli deve essere l'autore del peccato, ed è ingiusto e punire chiunque. Furthermore, what is the basis upon which God makes his choice? Inoltre, ciò che è la base su cui Dio fa conoscere la sua scelta? Is he not arbitrary; and if not, is he not then a respecter of persons? Egli non è arbitrario, e se no, egli non è poi una delle persone rispettare? If these doctrines are true, do they not destroy any desire, even any necessity, for a human being to seek to live a moral life, to do justly, to love mercy, and to walk humbly with God? Se queste dottrine sono vere, che non a distruggere qualsiasi desiderio, anche qualsiasi necessità, per un essere umano, per cercare di vivere una vita morale, per fare giustizia, ad amare la misericordia e camminare umilmente con Dio? All these questions are put forward, and many of those who do so feel that they have now answered and condemned the doctrines effectively. Tutte queste domande sono avanzate, e molti di coloro che si sentono fare in modo che essi hanno risposto e ora condannato le dottrine in modo efficace. They forget, however, that these questions were all raised in the time of Christ and the apostles (John 10:19ff.; Rom. 9:19ff.). Si dimentica, però, che tutte queste questioni sono state sollevate nel tempo di Cristo e degli apostoli (Giovanni 10:19 ss.; Rom. 9:19 ss.).

That these doctrines are set forth in both testaments would seem to be clear, along with great stress upon God's sovereign righteousness and holiness. Che queste dottrine sono indicati in entrambe le testimonianze sembra essere chiaro, con grande stress sovrano di Dio su di giustizia e di santità. But no further explanation is offered, and beyond what the Scriptures have to say finite man cannot go and, if he accepts the authority of the Bible as God's Word, will not wish to go. Ma nessuna ulteriore spiegazione è offerto, e al di là di ciò che le Scritture hanno finito per dire l'uomo non può andare, e se egli accetta l'autorità della Bibbia come Parola di Dio, non vogliono andare. All one can say is what Job said when rebuked by God (Job. 42:1 - 6) or what Paul said when closing his exposition of these doctrines (Rom. 11:33 - 36). Tutti gli si può dire di lavoro è ciò che ha detto quando rimproverato da Dio (Job. 42:1 - 6) o quello che Paolo ha detto di chiusura, quando la sua esposizione di queste dottrine (Rm 11:33 - 36). God's wisdom and grace are beyond every creature's comprehension or understanding. La saggezza di Dio e la grazia sono al di là di ogni creatura la comprensione o la comprensione. One can but bow in worship and praise. Si può solo inchinarsi e il culto e la lode. Those who do so have within them a sense of comfort and strength which is not their own, but which is a gift of God to enable them to face the world with confidence and enable them to mind. Quelli che lo fanno sono in loro un senso di comfort e di forza, che non è il loro, ma che è un dono di Dio, per consentire loro di affrontare il mondo con fiducia e consentire loro di mente.

W S Reid WS Reid

(Elwell Evangelical Dictionary) (Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliography Bibliografia
L Boettner, The Reformed Doctrine of Predestination; J Calvin, Institutes of the Christian Religion 3:21 - 24 and The Eternal Predestination of God; C Hodge, Systematic Theology; J Murray, Calvin on Scripture and Divine Sovereignty; B B Warfield, Biblical Doctrines. L Boettner, The Reformed Dottrina della predestinazione; J Calvin, Istituti di Religione cristiana 3:21 - 24 L'Eterno e predestinazione di Dio; C Hodge, Teologia sistematica; J Murray, Calvin sulla Scrittura e la sovranità divina; BB Warfield, dottrine bibliche .


Predestination Predestinazione

Advanced Information Informazioni avanzata

This word is properly used only with reference to God's plan or purpose of salvation. Questa parola è usata correttamente solo con riferimento al disegno di Dio o lo scopo della salvezza. The Greek word rendered "predestinate" is found only in these six passages, Acts 4:28; Rom. La parola greca resi "predestinate" si trova solo in questi sei passaggi, in Atti 4:28; Rom. 8:29, 30; 1 Cor. 8:29, 30; 1 Cor. 2:7; Eph. 2:7; Ef. 1:5, 11; and in all of them it has the same meaning. 1:5, 11, e in tutti i loro ha lo stesso significato. They teach that the eternal, sovereign, immutable, and unconditional decree or "determinate purpose" of God governs all events. Essi insegnano che l'eterno, sovrano, immutabile, e incondizionata del decreto o "determinato scopo" di Dio governa tutti gli eventi. This doctrine of predestination or election is beset with many difficulties. Questa dottrina della predestinazione o di elezione è insidiata con molte difficoltà. It belongs to the "secret things" of God. Esso appartiene al "segreto cose" di Dio.

But if we take the revealed word of God as our guide, we must accept this doctrine with all its mysteriousness, and settle all our questionings in the humble, devout acknowledgment, "Even so, Father: for so it seemed good in thy sight." Ma se prendiamo la parola rivelata di Dio come nostra guida, dobbiamo accettare questa dottrina, con tutti i suoi mysteriousness, e di risolvere tutti i nostri interrogatori e l'umile, devota riconoscenza, "Anche così, Padre: per gli sembrava buona e il tuo sguardo. " For the teaching of Scripture on this subject let the following passages be examined in addition to those referred to above; Gen. 21:12; Ex. Per l'insegnamento della Scrittura su questo argomento anni seguenti passaggi essere esaminata in aggiunta a quelle di cui sopra; Gen 21:12; Es. 9:16; 33:19; Deut. 9:16; 33:19; Dt. 10:15; 32:8; Josh. 10:15; 32:8; Josh. 11:20; 1 Sam. 11:20; 1 Sam. 12:22; 2 Chr. 12:22; 2 Cr. 6:6; Ps. 6:6; Sal. 33:12; 65:4; 78: 68; 135:4; Isa. 33:12; 65:4; 78: 68; 135:4; Isa. 41:1-10; Jer. 41:1-10; Ger. 1:5; Mark 13:20; Luke 22:22; John 6:37; 15:16; 17:2, 6, 9; Acts 2:28; 3:18; 4:28; 13: 48; 17:26; Rom. 1:5; Marco 13:20, Luca 22:22; Giovanni 6:37, 15:16, 17:2, 6, 9; Atti 2:28, 3:18, 4:28, 13: 48; 17: 26; Rom. 9:11, 18, 21; 11:5; Eph. 9:11, 18, 21; 11:5; Ef. 3:11; 1 Thess. 3:11; 1 Ts. 1:4; 2 Thess. 1:4; 2 Ts. 2:13; 2 Tim. 2:13; 2 Tim. 1:9; Titus 1:2; 1 Pet. 1:9; Tito 1:2; 1 Pt. 1:2. (See Election.) Hodge has well remarked that, "rightly understood, this doctrine (1) exalts the majesty and absolute sovereignty of God, while it illustrates the riches of his free grace and his just displeasure with sin. (2.) It enforces upon us the essential truth that salvation is entirely of grace. That no one can either complain if passed over, or boast himself if saved. (3.) It brings the inquirer to absolute self-despair and the cordial embrace of the free offer of Christ. (4.) In the case of the believer who has the witness in himself, this doctrine at once deepens his humility and elevates his confidence to the full assurance of hope" (Outlines). (Vedi elettorale). Hodge ha anche osservato che, "giustamente capito, questa dottrina (1) esalta la maestosità e la sovranità assoluta di Dio, mentre illustra la ricchezza della sua grazia e il suo libero solo con dispiacere peccato. (2.) Vigila su di noi la verità essenziale che la salvezza è interamente di grazia. Che nessuno può lamentarsi se passata sopra, o vantare se stesso salvato. (3.) Porta la inquirer di assoluto self-disperazione e la cordiale abbraccio della libera offerta Di Cristo. (4.) Nel caso del credente, che ha in sé la testimonianza, questa dottrina in una sola volta approfondisce la sua umiltà e la eleva la sua fiducia verso la piena espressione della speranza "(Schede).

(Easton Illustrated Dictionary) (Easton Illustrated Dictionary)


Predestination Predestinazione

Catholic Information Informazioni cattolica

Predestination (Latin prœ, destinare), taken in its widest meaning, is every Divine decree by which God, owing to His infallible prescience of the future, has appointed and ordained from eternity all events occurring in time, especially those which directly proceed from, or at least are influenced by, man's free will. Predestinazione (Latina prœ, destinare), preso nel suo significato più ampio, è ogni Divina decreto con il quale Dio, a causa della sua infallibile prescience del futuro, ha nominato l'eternità e ordinati da tutti gli eventi che si verificano nel tempo, in particolare di quelle che da procedere direttamente, O, almeno, sono influenzati da, l'uomo del libero arbitrio. It includes all historical facts, as for instance the appearance of Napoleon or the foundation of the United States, and particularly the turning-points in the history of supernatural salvation, as the mission of Moses and the Prophets, or the election of Mary to the Divine Motherhood. Esso comprende tutti i fatti storici, come per esempio la comparsa di Napoleone o la fondazione degli Stati Uniti, e in particolare il punto di svolta nella storia della salvezza soprannaturale, come la missione di Mosè e dei profeti, o l'elezione di Maria per la La maternità divina. Taken in this general sense, predestination clearly coincides with Divine Providence and with the government of the world, which do not fall within the scope of this article (see DIVINE PROVIDENCE). Presi in questo senso generale, predestinazione chiaramente coincide con la Divina Provvidenza e con il governo del mondo, che non rientrano nel campo di applicazione del presente articolo (vedi DIVINA PROVVIDENZA).

I. NOTION OF PREDESTINATION I. concetto di predestinazione

Theology restricts the term to those Divine decrees which have reference to the supernatural end of rational beings, especially of man. Teologia limita il termine per coloro che hanno Divina decreti riferimento al fine soprannaturale di esseri razionali, soprattutto di uomo. Considering that not all men reach their supernatural end in heaven, but that many are eternally lost through their own fault, there must exist a twofold predestination: (a) one to heaven for all those who die in the state of grace; (b) one to the pains of hell for all those who depart in sin or under God's displeasure. In considerazione del fatto che non tutti gli uomini raggiungono il loro fine soprannaturale in cielo, ma che molti sono eternamente perso attraverso le loro colpa, non deve esistere un duplice predestinazione: (a), uno al cielo per tutti coloro che muoiono in stato di grazia, (b) Uno per le pene d'inferno per tutti coloro che partono nel peccato o sotto Dio dispiacere. However, according to present usages to which we shall adhere in the course of the article, it is better to call the latter decree the Divine "reprobation", so that the term predestination is reserved for the Divine decree of the happiness of the elect. Tuttavia, in base alle attuali usi a cui si deve aderire nel corso di questo articolo, è meglio parlare di quest'ultimo decreto Divino "riprovazione", in modo che il concetto di predestinazione è riservato per la Divina decreto della felicità degli eletti.

A

The notion of predestination comprises two essential elements: God's infallible foreknowledge (prœscientia), and His immutable decree (decretum) of eternal happiness. Il concetto di predestinazione compone di due elementi essenziali: Dio infallibile conoscenza (prœscientia), e il suo immutabile decreto (decretum), della felicità eterna. The theologian who, following in the footsteps of the Pelagians, would limit the Divine activity to the eternal foreknowledge and exclude the Divine will, would at once fall into Deism, which asserts that God, having created all things, leaves man and the universe to their fate and refrains from all active interference. Il teologo, che, seguendo le orme dei Pelagiani, limiterebbe la Divina attività per la conoscenza eterna ed escludere la divina volontà, sarebbe caduta in una sola volta in Deismo, che afferma che Dio, dopo aver creato tutte le cose, lascia l'uomo e per l'universo Il loro destino e si astiene da ogni interferenza attiva. Though the purely natural gifts of God, as descent from pious parents, good education, and the providential guidance of man's external career, may also be called effects of predestination, still, strictly speaking, the term implies only those blessings which lie in the supernatural sphere, as sanctifying grace, all actual graces, and among them in particular those which carry with them final perseverance and a happy death. Anche se il puramente naturale doni di Dio, come la discesa dal pio genitori, la buona educazione, e la provvidenziale guida della sua carriera esterna, può anche essere chiamato effetti della predestinazione, ancora, a rigor di termini, il termine implica solo quelle benedizioni che si trovano nel soprannaturale Sfera, come grazia santificante, tutti gli effettivi grazie, e tra di essi, in particolare, quelle che portano con sé la perseveranza finale e di un felice morte. Since in reality only those reach heaven who die in the state of justification or sanctifying grace, all these and only these are numbered among the predestined, strictly so called. Dal momento che, in realtà, solo il cielo raggiungere coloro che muoiono in stato di grazia santificante o giustificazione, tutti questi, e solo questi sono numerati tra i predestinati, rigorosamente cosiddetto. From this it follows that we must reckon among them also all children who die in baptismal grace, as well as those adults who, after a life stained with sin, are converted on their death-beds. Da questo ne consegue che dobbiamo fare i conti tra loro anche tutti i bambini che muoiono nella grazia battesimale, così come quelli adulti, che, dopo una vita tinto con il peccato, vengono convertiti nel loro letto di morte. The same is true of the numerous predestined who, though outside the pale of the true Church of Christ, yet depart from this life in the state of grace as catechumens, Protestants in good faith, schismatics, Jews, Mahommedans, and pagans. Lo stesso vale per i numerosi predestinati, che, anche se al di fuori del pallido della vera Chiesa di Cristo, ma partono da questa vita, in stato di grazia, come catecumeni, protestanti, in buona fede, schismatics, ebrei, Mahommedans, e pagani. Those fortunate Catholics who at the close of a long life are still clothed in their baptismal innocence, or who after many relapses into mortal sin persevere till the end, are not indeed predestined more firmly, but are more signally favoured than the last-named categories of persons. Fortunati quelli cattolici, che al termine di una lunga vita sono ancora vestita e la loro innocenza battesimale, o che dopo molte ricadute in peccato mortale perseverare fino alla fine, infatti, non sono predestinati più fermamente, ma sono più notevole rispetto favorito l'ultimo nome in categorie Delle persone.

But even when man's supernatural end alone is taken into consideration, the term predestination is not always used by theologians in an unequivocal sense. Ma anche quando l'uomo della fine soprannaturale solo è presa in considerazione, il concetto di predestinazione non è sempre usato da teologi in un senso inequivocabile. This need not astonish us, seeing that predestination may comprise wholly diverse things. Questa necessità non ci stupisce, visto che predestinazione può comprendere le cose del tutto diverse. If taken in its adequate meaning (prœdestinatio adœquata or completa), then predestination refers to both grace and glory as a whole, including not only the election to glory as the end, but also the election to grace as the means, the vocation to the faith, justification, and final perseverance, with which a happy death is inseparably connected. Se preso nel suo significato adeguato (prœdestinatio adœquata o completa), quindi si riferisce a entrambi i predestinazione grazia e di gloria nel suo complesso, di cui non solo l'elezione di gloria come la fine, ma anche l'elezione di grazia, come il mezzo, la vocazione al Fede, la motivazione e la perseveranza finale, che con una felice morte è inseparabilmente collegato. This is the meaning of St. Augustine's words (De dono persever., xxxv): "Prædestinatio nihil est aliud quam præscientia et præparatio beneficiorum, quibus certissime liberantur [i.e. salvantur], quicunque liberantur" (Predestination is nothing else than the foreknowledge and foreordaining of those gracious gifts which make certain the salvation of all who are saved). Questo è il significato delle parole di Sant'Agostino (De dono persever., Xxxv): "Prædestinatio nihil est aliud quam præscientia et præparatio beneficiorum, quibus certissime liberantur [cioè salvantur], quicunque liberantur" (predestinazione altro non è che la conoscenza e foreordaining I doni di grazia che fanno certo la salvezza di tutti coloro che si sono salvati). But the two concepts of grace and glory may be separated and each of them be made the object of a special predestination. Ma i due concetti di grazia e di gloria possono essere separati e ciascuno di essi essere fatta oggetto di una speciale predestinazione. The result is the so-called inadequate predestination (prœdestinatio inadœquata or incompleta), either to grace alone or to glory alone. Il risultato è la cosiddetta inadeguata predestinazione (prœdestinatio inadœquata o incompleta), sia per la grazia solo o solo per la gloria. Like St. Paul, Augustine, too, speaks of an election to grace apart from the celestial glory (loc. cit., xix): "Prædestinatio est gratiæ præparatio, gratia vero jam ipsa donatio." Come St. Paul, Agostino, troppo, parla di una elezione di grazia, oltre alla gloria celeste (loc. cit., Xix): "Prædestinatio è gratiæ præparatio, gratia jam ipsa donatio religione". It is evident, however, that this (inadequate) predestination does not exclude the possibility that one chosen to grace, faith, and justification goes nevertheless to hell. È evidente, tuttavia, che questo (insufficiente) predestinazione non esclude la possibilità che uno scelto di grazia, la fede, e la giustificazione va comunque per l'inferno. Hence we may disregard it, since it is at bottom simply another term for the universality of God's salvific will and of the distribution of grace among all men (see GRACE). Da qui si può ignorare che, dal momento che in fondo è semplicemente un altro termine per l'universalità della volontà salvifica di Dio e della distribuzione di grazia tra tutti gli uomini (cfr. GRACE). Similarly eternal election to glory alone, that is, without regard to the preceding merits through grace, must be designated as (inadequate) predestination. Analogamente alla gloria eterna elezione da soli, che è, senza riguardo al precedente meriti attraverso la grazia, deve essere designato come predestinazione (insufficiente). Though the possibility of the latter is at once clear to the reflecting mind, yet its actuality is strongly contested by the majority of theologians, as we shall see further on (under sect. III). Anche se la possibilità di quest'ultimo è in chiaro una volta per la mente che riflette, ma la sua attualità è fortemente contestata dalla maggioranza dei teologi, come vedremo più avanti (ai sensi setta. III). From these explanations it is plain that the real dogma of eternal election is exclusively concerned with adequate predestination, which embraces both grace and glory and the essence of which St. Thomas (I, Q. xxiii, a. 2) defines as: "Præparatio gratiæ in præsenti et gloriæ in futuro" (the foreordination of grace in the present and of glory in the future). Da queste spiegazioni è chiaro che il vero dogma della eterna elezione è interessato esclusivamente con adeguata predestinazione, che abbraccia sia grazia e di gloria e che l'essenza di S. Tommaso (I, D. xxiii, a. 2), definisce come: "Præparatio Gratiæ in præsenti et gloriæ nel futuro "(l'foreordination di grazia nel presente e di gloria in futuro).

In order to emphasize how mysterious and unapproachable is Divine election, the Council of Trent calls predestination "hidden mystery". Al fine di sottolineare quanto è misterioso e inaccessibile elezione divina, il Concilio di Trento chiama predestinazione "mistero nascosto". That predestination is indeed a sublime mystery appears not only from the fact that the depths of the eternal counsel cannot be fathomed, it is even externally visible in the inequality of the Divine choice. Predestinazione, che è davvero un sublime mistero appare non solo dal fatto che la profondità del eterno consiglio non può essere fathomed, è ancora visibile esternamente e la disuguaglianza del Divino scelta. The unequal standard by which baptismal grace is distributed among infants and efficacious graces among adults is hidden from our view by an impenetrable veil. La disparità di norma con la quale la grazia battesimale è ripartito tra i bambini ed efficace grazie tra gli adulti è nascosto dal nostro punto di vista da un velo impenetrabile. Could we gain a glimpse at the reasons of this inequality, we should at once hold the key to the solution of the mystery itself. Potremmo ottenere una intravedere i motivi di questa disuguaglianza, si dovrebbe tenere in una sola volta la chiave per la soluzione del mistero stesso. Why is it that this child is baptized, but not the child of the neighbour? Perché è questo che il bambino è battezzato, ma non il figlio del prossimo? Why is it that Peter the Apostle rose again after his fall and persevered till his death, while Judas Iscariot, his fellow-Apostle, hanged himself and thus frustrated his salvation? Perché è l'apostolo Pietro, che è salito di nuovo dopo la sua caduta e perseverato fino alla sua morte, mentre Giuda Iscariota, il suo collega-Apostolo, impiccati se stesso e la sua salvezza, così frustrato? Though correct, the answer that Judas went to perdition of his own free will, while Peter faithfully co-operated with the grace of conversion offered him, does not clear up the enigma. Se corretta, la risposta che si è recata a Giuda perdizione della propria libera volontà, mentre Pietro fedelmente cooperato con la grazia della conversione offerto lui, non chiarire l'enigma. For the question recurs: Why did not God give to Judas the same efficacious, infallibly successful grace of conversion as to St. Peter, whose blasphemous denial of the Lord was a sin no less grievous than that of the traitor Judas? Per la domanda ritorna: Perché non dare a Dio di Giuda lo stesso efficace, infallibile successo grazia della conversione, come a San Pietro, il cui blasfemo negazione del Signore, è stato un peccato non meno grave di quella di Giuda il traditore? To all these and similar questions the only reasonable reply is the word of St. Augustine (loc. cit., 21): "Inscrutabilia sunt judicia Dei" (the judgments of God are inscrutable). Per tutte queste e simili domande la risposta è ragionevole solo la parola di S. Agostino (loc. cit., 21): "Inscrutabilia sunt judicia Dei" (le sentenze di Dio sono imperscrutabili).

B

The counterpart of the predestination of the good is the reprobation of the wicked, or the eternal decree of God to cast all men into hell of whom He foresaw that they would die in the state of sin as his enemies. L'omologo della predestinazione del bene è la riprovazione dei malvagi, o il decreto eterno di Dio per tutti gli uomini espressi in un inferno di chi vuole prevedeva che avrebbero muoiono in stato di peccato come i suoi nemici. This plan of Divine reprobation may be conceived either as absolute and unconditional or as hypothetical and conditional, according as we consider it as dependent on, or independent of, the infallible foreknowledge of sin, the real reason of reprobation. Questo piano della Divina riprovazione può essere concepito sia come assoluta e incondizionata o come ipotetico e condizionato, secondo quanto riteniamo come dipendente, o indipendenti, la conoscenza infallibile del peccato, il vero motivo di riprovazione. If we understand eternal condemnation to be an absolute unconditional decree of God, its theological possibility is affirmed or denied according as the question whether it involves a positive, or only a negative, reprobation is answered in the affirmative or in the negative. Se abbiamo capito eterna condanna di essere un assoluto incondizionato decreto di Dio, la sua possibilità teologica è affermato o negato in base come la questione se si tratta di un positivo, negativo o solo una, riprovazione soluzione affermativa o negativa. The conceptual difference between the two kinds of reprobation lies in this, that negative reprobation merely implies the absolute will not to grant the bliss of heaven while positive reprobation means the absolute will to condemn to hell. La differenza concettuale tra i due tipi di riprovazione si trova in questo, che implica soltanto negativa riprovazione l'assoluta volontà di non concedere la beatitudine del cielo, mentre positivo riprovazione significa l'assoluta volontà di condanna per l'inferno. In other words, those who are reprobated merely negatively are numbered among the non-predestined from all eternity; those who are reprobated positively are directly predestined to hell from all eternity and have been created for this very purpose. In altre parole, coloro che sono semplicemente reprobated negativamente sono numerati tra i non-predestinata da tutta l'eternità; coloro che sono direttamente reprobated positivamente sono predestinati per l'inferno da tutta l'eternità e sono state create proprio per questo scopo. It was Calvin who elaborated the repulsive doctrine that an absolute Divine decree from all eternity positively predestined part of mankind to hell and, in order to obtain this end effectually, also to sin. Calvin, che è stato elaborato il ripugnante che una dottrina assoluta Divina decreto positivamente da tutta l'eternità predestinati parte del genere umano e per l'inferno, in modo da ottenere questo fine effectually, anche al peccato. The Catholic advocates of an unconditional reprobation evade the charge of heresy only by imposing a twofold restriction on their hypothesis: (a) that the punishment of hell can, in time, be inflicted only on account of sin, and from all eternity can be decreed only on account of foreseen malice, while sin itself is not to be regarded as the sheer effect of the absolute Divine will, but only as the result of God's permission; (b) that the eternal plan of God can never intend a positive reprobation to hell, but only a negative reprobation, that is to say, an exclusion from heaven. I cattolici sostenitori di un incondizionato riprovazione eludere l'accusa di eresia solo da imporre una restrizione alla loro duplice ipotesi: (a) che la punizione di inferno può, nel tempo, essere inflitta solo sul conto del peccato, e da tutta l'eternità può essere decretato Solo in considerazione della prevista malizia, mentre il peccato non è di per sé essere considerato come il semplice effetto di assoluto divina volontà, ma solo come il risultato di permesso di Dio, (b), che il piano eterno di Dio non può mai l'intenzione positiva di riprovazione Inferno, ma solo una riprovazione negativo, vale a dire, una esclusione dal cielo. These restrictions are evidently demanded by the formulation of the concept itself, since the attributes of Divine sanctity and justice must be kept inviolate (see GOD). Queste restrizioni sono evidentemente richiesto dalla formulazione del concetto stesso, in quanto gli attributi del Divino santità e giustizia devono essere tenuti inviolabile (cfr. DIO). Consequently, if we consider that God's sanctity will never allow Him to will sin positively even though He foresees it in His permissive decree with infallible certainty, and that His justice can foreordain, and in time actually inflict, hell as a punishment only by reason of the sin foreseen, we understand the definition of eternal reprobation given by Peter Lombard (I. Sent., dist. 40): "Est præscientia iniquitatis quorundam et præparatio damnationis eorundem" (it is the foreknowledge of the wickedness of some men and the foreordaining of their damnation). Di conseguenza, se si considera che la santità di Dio non verrà mai consentire a Lui sarà peccato positivamente, anche se prevede che Egli nel Suo decreto permissiva con infallibile certezza, e che può foreordain sua giustizia, e in tempo effettivamente infliggere, l'inferno come una punizione solo in ragione della Previsto il peccato, abbiamo capito la definizione di riprovazione eterna dato da Peter Lombard (I. Sent., Dist. 40): "Est præscientia iniquitatis quorundam et præparatio damnationis eorundem" (è la conoscenza della malvagità di alcuni uomini e la foreordaining Della loro dannazione). Cf. Cfr. Scheeben, "Mysterien des Christentums" (2nd ed., Freiburg, 1898), 98-103. Scheeben, "Mysterien des Christentums" (2a ed., Freiburg, 1898), 98-103.

II. THE CATHOLIC DOGMA Il dogma cattolico

Reserving the theological controversies for the next section, we deal here only with those articles of faith relating to predestination and reprobation, the denial of which would involve heresy. Riservandosi il controversie teologiche per la sezione successiva, qui abbiamo a che fare solo con quegli articoli di fede in materia di predestinazione e riprovazione, la negazione di eresia che comporterebbe.

A. The Predestination of the Elect A. La predestinazione di Elettrotecnica

He who would place the reason of predestination either in man alone or in God alone would inevitably be led into heretical conclusions about eternal election. Colui che avrebbe posto la ragione della predestinazione sia l'uomo solo o in Dio solo inevitabilmente essere indotti in eretica conclusioni circa eterna elezione. In the one case the error concerns the last end, in the other the means to that end. In un caso, l'errore riguarda il fine ultimo, e gli altri mezzi a tal fine. Let it be noted that we do not speak of the "cause" of predestination, which would be either the efficient cause (God), or the instrumental cause (grace), or the final cause (God's honour), or the primary meritorious cause, but of the reason or motive which induced God from all eternity to elect certain definite individuals to grace and glory. Non va notato che non ci parlano della "causa" della predestinazione, che dovrebbe essere sia efficiente la causa (Dio), o la causa strumentale (grazia), o la causa finale (Dio onore), o la causa primaria meritorio , Ma la ragione o motivo che ha indotto a Dio da tutta l'eternità, per eleggere definito alcuni individui di grazia e di gloria. The principal question then is: Does the natural merit of man exert perhaps some influence on the Divine election to grace and glory? La questione principale è quindi: L'uomo naturale merito di esercitare una certa influenza su forse la Divina elezione di grazia e di gloria? If we recall the dogma of the absolute gratuity of Christian grace, our answer must be outright negative (see GRACE). Se vogliamo ricordare il dogma della assoluta gratuità della grazia cristiana, la nostra risposta deve essere netta negativa (cfr. GRACE). To the further question whether Divine predestination does not at least take into account the supernatural good works, the Church answers with the doctrine that heaven is not given to the elect by a purely arbitrary act of God's will, but that it is also the reward of the personal merits of the justified (see MERIT). Per l'ulteriore questione se predestinazione divina non almeno prendere in considerazione le opere di bene soprannaturale, la Chiesa risponde con la dottrina che il cielo non è dato alla eleggere puramente arbitraria da un atto di volontà di Dio, ma che è anche la ricompensa di I meriti del personale giustificata (v. MERIT). Those who, like the Pelagians, seek the reason for predestination only in man's naturally good works, evidently misjudge the nature of the Christian heaven which is an absolutely supernatural destiny. Coloro che, come i Pelagiani, cercare la ragione di predestinazione e solo l'uomo è, naturalmente, le buone opere, evidentemente misjudge la natura del cielo cristiana, che è assolutamente destino soprannaturale. As Pelagianism puts the whole economy of salvation on a purely natural basis, so it regards predestination in particular not as a special grace, much less as the supreme grace, but only as a reward for natural merit. Come Pelagianism mette tutta l'economia della salvezza su una base puramente naturale, in modo che la predestinazione riguarda, in particolare, non come una grazia speciale, e tanto meno come la suprema grazia, ma solo come una ricompensa per la naturale merito.

The Semipelagians, too, depreciated the gratuity and the strictly supernatural character of eternal happiness by ascribing at least the beginning of faith (initium fidei) and final perseverance (donum perseverantiœ) to the exertion of man's natural powers, and not to the initiative of preventing grace. Il Semipelagians, troppo, è deprezzato la gratuità e il carattere soprannaturale rigorosamente di eterna felicità da ascrivere almeno l'inizio della fede (initium fidei), e la perseveranza finale (donum perseverantiœ) per la fatica della sua naturale poteri, e non per iniziativa di prevenzione Grazia. This is one class of heresies which, slighting God and His grace, makes all salvation depend on man alone. Si tratta di una classe di eresie, che, slighting Dio e la sua grazia, rende tutti salvezza dipenderà uomo solo. But no less grave are the errors into which a second group falls by making God alone responsible for everything, and abolishing the free co-operation of the will in obtaining eternal happiness. Ma non meno gravi sono gli errori in cui cade un secondo gruppo facendo Dio solo responsabile di tutto, e di abolire la libera cooperazione della volontà di ottenere la felicità eterna. This is done by the advocates of heretical Predestinarianism, embodied in its purest form in Calvinism and Jansenism. Questo viene fatto tramite i sostenitori della eretica Predestinarianism, incarnata nella sua forma più pura e calvinismo e giansenismo. Those who seek the reason of predestination solely in the absolute Will of God are logically forced to admit an irresistibly efficacious grace (gratia irresistibilis), to deny the freedom of the will when influenced by grace and wholly to reject supernatural merits (as a secondary reason for eternal happiness). Coloro che cercano la ragione della predestinazione esclusivamente in assoluto Volontà di Dio logicamente sono costretti ad ammettere uno irresistibilmente grazia efficace (gratia irresistibilis), per negare la libertà della volontà quando influenzato dalla grazia e di respingere interamente soprannaturale meriti (come un motivo secondario Per la felicità eterna). And since in this system eternal damnation, too, finds its only explanation in the Divine will, it further follows that concupiscence acts on the sinful will with an irresistible force, that there the will is not really free to sin, and that demerits cannot be the cause of eternal damnation. E poiché in questo sistema la dannazione eterna, troppo, trova la sua spiegazione solo nella divina volontà, è ulteriormente consegue che la concupiscenza agisce sulla volontà peccatori con una forza irresistibile, che non esiste la volontà non è veramente libero di peccato, e che non può essere demeriti La causa della dannazione eterna.

Between these two extremes the Catholic dogma of predestination keeps the golden mean, because it regards eternal happiness primarily as the work of God and His grace, but secondarily as the fruit and reward of the meritorious actions of the predestined. Tra questi due estremi, il dogma cattolico della predestinazione mantiene la golden significa, in quanto riguarda la felicità eterna, in primo luogo, come l'opera di Dio e della sua grazia, ma in secondo luogo, come la frutta e la ricompensa di azioni meritorie dei predestinati. The process of predestination consists of the following five steps: (a) the first grace of vocation, especially faith as the beginning, foundation, and root of justification; (b) a number of additional, actual graces for the successful accomplishment of justification; (c) justification itself as the beginning of the state of grace and love; (d) final perseverance or at least the grace of a happy death; (e) lastly, the admission to eternal bliss. Il processo di predestinazione si compone dei seguenti cinque fasi: (a) la prima grazia della vocazione, in particolare la fede come inizio, fondazione, e la radice della giustificazione; (b), una serie di ulteriori, attuale grazie per la buona riuscita della giustificazione; (C), la giustificazione stessa come l'inizio dello stato di grazia e di amore, (d), della perseveranza finale, o almeno la grazia di una felice morte, (e) infine, l'ammissione alla felicità eterna. If it is a truth of Revelation that there are many who, following this path, seek and find their eternal salvation with infallible certainty, then the existence of Divine predestination is proved (cf. Matthew 25:34; Revelation 20:15). Se si tratta di una verità della Rivelazione che ci sono molti che, seguendo questa strada, cercare e trovare la loro salvezza eterna con infallibile certezza, allora l'esistenza di predestinazione divina è dimostrato (cfr. Matteo 25:34; Apocalisse 20:15). St. Paul says quite explicitly (Romans 8:28 sq.): "we know that to them that love God, all things work together unto good, to such as, according to his purpose, are called to be saints. For whom he foreknew, he also predestinated to be made conformable to the image of his Son; that he might be the first born amongst many brethren. And whom he predestinated, them he also called. And whom he called, them he also justified. And whom he justified, them he also glorified." St. Paul dice abbastanza esplicitamente (Romani 8:28 mq): "sappiamo che per loro l'amore che Dio, tutte le cose lavorare insieme fino alla buona, come ad esempio, secondo il suo scopo, sono chiamati ad essere santi. Per chi ha Da sempre, ha anche predestinated essere conformi all'immagine del Figlio suo, perché egli sia il primogenito tra molti fratelli. E che egli predestinated, li ha anche chiamati. E che ha chiamati, li ha anche giustificati. E che egli Giustificati, li ha anche glorificati ". (Cf. Ephesians 1:4-11) Besides the eternal "foreknowledge" and foreordaining, the Apostle here mentions the various steps of predestination: "vocation", "justification", and "glorification". (Cf. Efesini 1:4-11) Oltre l'eterno "conoscenza" e foreordaining, l'apostolo accenna qui le varie fasi della predestinazione: "vocazione", "giustificazione", e di "glorificazione". This belief has been faithfully preserved by Tradition through all the centuries, especially since the time of Augustine. Questa convinzione è stata conservata fedelmente dalla Tradizione attraverso tutti i secoli, soprattutto perché il tempo di Agostino.

There are three other qualities of predestination which must be noticed, because they are important and interesting from the theological standpoint: its immutability, the definiteness of the number of the predestined, and its subjective uncertainty. Ci sono altre tre qualità di predestinazione, che deve essere notato, perché sono importanti ed interessanti dal punto di vista teologico: la sua immutabilità, la definiteness del numero dei predestinati, e la sua soggettiva incertezza.

(1) The first quality, the immutability of the Divine decree, is based both on the infallible foreknowledge of God that certain, quite determined individuals will leave this life in the state of grace, and on the immutable will of God to give precisely to these men and to no others eternal happiness as a reward for their supernatural merits. (1) La prima qualità, l'immutabilità del Divino decreto, è basata sia sulla conoscenza infallibile di Dio, che certo, sarà molto determinati individui lasciare questa vita, in stato di grazia, e sulla immutabile volontà di Dio per dare al proprio Questi uomini e non per gli altri la felicità eterna come ricompensa per i loro meriti soprannaturale. Consequently, the whole future membership of heaven, down to its minutest details, with all the different measures of grace and the various degrees of happiness, has been irrevocably fixed from all eternity. Di conseguenza, la futura adesione di tutto il cielo, verso il basso per i suoi minimi particolari, con tutte le diverse misure di grazia e di vari gradi di felicità, è stata irrevocabilmente fissato da tutta l'eternità. Nor could it be otherwise. Né potrebbe essere altrimenti. For if it were possible that a predestined individual should after all be cast into hell or that one not predestined should in the end reach heaven, then God would have been mistaken in his foreknowledge of future events; He would no longer be omniscient. Infatti, se fosse possibile che una persona dovrebbe predestinati dopo essere espressi in un inferno, o che uno non dovrebbe predestinati alla fine raggiungere il cielo, allora Dio sarebbe stata errata e la sua conoscenza degli avvenimenti futuri; Egli non sarebbe più onnisciente. Hence the Good Shepherd says of his sheep (John 10:28): "And I give them life everlasting; and they shalt not perish forever, and no man shall pluck them out of my hand." Pertanto, il Buon Pastore, dice delle sue pecore (Gv 10,28): "Io do loro la vita eterna, e che muoia Non sempre, e non un uomo deve cogliere fuori della mia mano". But we must beware of conceiving the immutability of predestination either as fatalistic in the sense of the Mahommedan kismet or as a convenient pretext for idle resignation to inexorable fate. Ma dobbiamo stare attenti di concepire l'immutabilità della predestinazione sia come fatalista e il senso del Mahommedan kismet o come un comodo pretesto per le dimissioni di inattività destino inesorabile. God's infallible foreknowledge cannot force upon man unavoidable coercion, for the simple reason that it is at bottom nothing else than the eternal vision of the future historical actuality. Infallibile conoscenza di Dio non può costringere l'uomo sulla coercizione inevitabile, per la semplice ragione che esso è in fondo nient'altro che l'eterna visione del futuro storico attualità. God foresees the free activity of a man precisely as that individual is willing to shape it. Dio prevede la libera attività di un uomo che proprio in quanto individuo è disposto a forma. Whatever may promote the work of our salvation, whether our own prayers and good works, or the prayers of others in our behalf, is eo ipso included in the infallible foreknowledge of God and consequently in the scope of predestination (cf. St. Thomas, I, Q. xxiii, a. 8). Qualunque possono promuovere il lavoro della nostra salvezza, se le nostre preghiere e le buone opere, o le preghiere di altri in nostro nome, è eo ipso incluso nel infallibile conoscenza di Dio e, di conseguenza, nel campo di applicazione della predestinazione (cfr S. Tommaso, I, D. xxiii, a. 8). It is in such practical considerations that the ascetical maxim (falsely ascribed to St. Augustine) originated: "Si non es prædestinatus, fac ut prædestineris" (if you are not predestined, so act that you may be predestined). È in pratica tali considerazioni che la massima ascetica (falsamente attribuita a S. Agostino) è nato: "Se non prædestinatus es, fac ut prædestineris" (se non sono predestinati, agire in modo che si può essere predestinati). Strict theology, it is true, cannot approve this bold saying, except in so far as the original decree of predestination is conceived as at first a hypothetical decree, which is afterwards changed to an absolute and irrevocable decree by the prayers, good works, and perseverance of him who is predestined, according to the words of the Apostle (2 Peter 1:10): "Wherefore, brethren, labour the more, that by good works you may make sure your calling and election." Rigorosa teologia, è vero, non può approvare questo grassetto dicendo, ad eccezione, in quanto l'originale decreto di predestinazione è concepito come a un ipotetico primo decreto, che è cambiato in seguito a un decreto assoluto e irrevocabile dalla preghiera, le buone opere, e Perseveranza di lui, che è predestinata, secondo le parole dell'Apostolo (2 Pietro 1,10): "Perciò, fratelli, il più del lavoro, che, con le buone opere è possibile assicurarsi che la chiamata ed elezione".

God's unerring foreknowledge and foreordaining is designated in the Bible by the beautiful figure of the "Book of Life" (liber vitœ, to biblion tes zoes). Dio infallibile conoscenza e foreordaining è designato nella Bibbia dalla bella figura del "Libro della Vita" (vitœ liberty, a biblion tes zoes). This book of life is a list which contains the names of all the elect and admits neither additions nor erasures. Questo libro della vita è una lista che contiene i nomi di tutti gli eletti e ammette né aggiunte, né cancellature. From the Old Testament (cf. Exodus 32:32; Psalm 68:29) this symbol was taken over into the New by Christ and His Apostle Paul (cf. Luke 10:20; Hebrews 12:23), and enlarged upon by the Evangelist John in his Apocalypse [cf. Dall'Antico Testamento (cfr Esodo 32:32; Salmo 68:29) questo simbolo è stato ripreso nel Nuovo da Cristo e il suo apostolo Paolo (cfr Luca 10:20; Ebrei 12:23), e ampliata dal Evangelista Giovanni nella sua Apocalisse [cfr. Apoc., xxi, 27: "There shall not enter into it anything defiled ... but they that are written in the book of life of the Lamb" (cf. Revelation 13:8; 20:15)]. Ap., XXI, 27: "Non vi sono, non entrerà in esso nulla defiled ... ma che sono scritti nel libro della vita del l'Agnello" (cfr Apocalisse 13:8; 20:15)]. The correct explanation of this symbolic book is given by St. Augustine (De civ. Dei, XX, xiii): "Præscientia Dei quæ non potest falli, liber vitæ est" (the foreknowledge of God, which cannot err, is the book of life). La corretta spiegazione di questo libro è simbolico dato da S. Agostino (cf. De civ. Dei, XX, xiii): "Præscientia Dei quæ non potest falli, liber vitæ est" (la conoscenza di Dio, che non può sbagliare, è il libro di Vita). However, as intimated by the Bible, there exists a second, more voluminous book, in which are entered not only the names of the elect, but also the names of all the faithful on earth. Tuttavia, come suggerito dalla Bibbia, esiste una seconda, più voluminoso libro, in cui sono iscritti, non solo i nomi degli eletti, ma anche i nomi di tutti i fedeli sulla terra. Such a metaphorical book is supposed wherever the possibility is hinted at that a name, though entered, might again be stricken out [cf. Un tale libro è metaforico supposti ovunque è accennato alla possibilità che a un nome, anche se è entrato, potrebbe di nuovo essere sbarrate [cfr. Apoc., iii, 5: "and I will not blot out his name out of the book of life" (cf. Exodus 32:33)]. Ap., Iii, 5: "e io non cancellare il suo nome dal libro della vita" (cfr Esodo 32:33)]. The name will be mercilessly cancelled when a Christian sinks into infidelity or godlessness and dies in his sin. Il nome verrà annullato senza pietà quando un cristiano sprofonda nel infedeltà o godlessness e muore nel suo peccato. Finally there is a third class of books, wherein the wicked deeds and the crimes of individual sinners are written, and by which the reprobate will be judged on the last day to be cast into hell (cf. Revelation 20:12): "and the books were opened; ... and the dead were judged by those things which were written in the books according to their works". Infine c'è una terza classe di libri, in cui i malvagi atti e dei crimini di singoli peccatori sono scritte, e da cui il reprobate sarà giudicato l'ultimo giorno per essere espressi in inferno (cfr Apocalisse 20,12): "e I libri sono stati aperti; ... ei morti sono stati giudicati da quelle cose che sono state scritte nei libri secondo le loro opere ". It was this grand symbolism of Divine omniscience and justice that inspired the soul-stirring verse of the Dies irœ according to which we shall all be judged out of a book: "Liber scriptus proferetur: in quo totum continetur". E 'stato questo grande simbolismo della Divina onniscienza e di giustizia che ha ispirato l'anima-agitazione versetto del Dies irœ secondo la quale noi tutti essere giudicati da un libro: "Liber scriptus proferetur: in quo totum continetur". Regarding the book of life, cf. Per quanto riguarda il libro della vita, cfr. St. Thomas, I, Q. xxiv, a. San Tommaso, I, D. xxiv, a. 1-3, and Heinrich-Gutberlet, "Dogmat. Theologie", VIII (Mainz, 1897), section 453. 1-3, e Heinrich-Gutberlet, "Dogmat. Theologie", VIII (Mainz, 1897), sezione 453.

(2) The second quality of predestination, the definiteness of the number of the elect, follows naturally from the first. (2) La seconda qualità della predestinazione, la definiteness del numero di eletti, segue naturalmente dal primo. For if the eternal counsel of God regarding the predestined is unchangeable, then the number of the predestined must likewise be unchangeable and definite, subject neither to additions nor to cancellations. Infatti, se l'eterno consiglio di Dio, per quanto riguarda la predestinata è immutabile, quindi il numero dei predestinati deve anch'essa essere immutabile e definitiva, né oggetto di aggiunte né di cancellazioni. Anything indefinite in the number would eo ipso imply a lack of certitude in God's knowledge and would destroy His omniscience. Tutto ciò che nel numero indeterminato sarebbe eo ipso implica una mancanza di certezza nella conoscenza di Dio e di distruggere la sua onniscienza. Furthermore, the very nature of omniscience demands that not only the abstract number of the elect, but also the individuals with their names and their entire career on earth, should be present before the Divine mind from all eternity. Inoltre, la natura stessa di onniscienza esige che non solo il numero astratto degli eletti, ma anche gli individui con il loro nome e la loro intera carriera sulla terra, dovrebbero essere presenti prima della Divina mente da tutta l'eternità. Naturally, human curiosity is eager for definite information about the absolute as well as the relative number of the elect. Naturalmente, la curiosità umana è desideroso di informazioni precise circa l'assoluta, nonché il relativo numero di eletti. How high should the absolute number be estimated? Come alto il numero assoluto dovrebbe essere stimata? But it would be idle and useless to undertake calculations and to guess at so and so many millions or billions of predestined. Ma sarebbe inutile e inattivo per calcoli e si impegnano ad indovinare e così tanti milioni o miliardi di predestinati. St. Thomas (I, Q. xxiii, a. 7) mentions the opinion of some theologians that as many men will be saved as there are fallen angels, while others held that the number of predestined will equal the number of the faithful angels. S. Tommaso (I, D. xxiii, a. 7) cita il parere di alcuni teologi che, come molti uomini verranno salvati come ci sono angeli caduti, mentre altri detenuti che il numero dei predestinati sarà pari al numero dei fedeli angeli.

Lastly, there were optimists who, combining these two opinions into a third, made the total of men saved equal to the unnumbered myriads of berated spirits. Infine, ci sono stati ottimisti, che unisce questi due pareri in un terzo, ha fatto il totale degli uomini salvati pari al unnumbered miriadi di berated spiriti. But even granted that the principle of our calculation is correct, no mathematician would be able to figure out the absolute number on a basis so vague, since the number of angels and demons is an unknown quantity to us. Ma anche concesso che il principio del nostro calcolo è corretto, matematico non sarebbe in grado di calcolare il numero assoluto su una base in modo vago, in quanto il numero di angeli e demoni è una quantità sconosciuta a noi. Hence, "the best answer", rightly remarks St. Thomas, "is to say: God alone knows the number of his elect". Pertanto, "la migliore risposta", il commento, giustamente, san Tommaso ", è per dire: solo Dio conosce il numero dei suoi eletti". By relative number is meant the numerical relation between the predestined and the reprobate. Con il numero relativo si intende il rapporto numerico tra i predestinati, e il reprobate. Will the majority of the human race be saved or will they be damned? La maggioranza della razza umana essere salvati o lo saranno dannati? Will one-half be damned the other half saved? Intende essere un mezzo dannati l'altra metà salvato? In this question the opinion of the rigorists is opposed to the milder view of the optimists. In tale questione il parere del rigoristi si oppone alla mite di vista gli ottimisti. Pointing to several texts of the Bible (Matthew 7:14; 22:14) and to sayings of great spiritual doctors, the rigorists defend as probable the thesis that not only most Christians but also most Catholics are doomed to eternal damnation. Che punta a diversi testi della Bibbia (Matteo 7:14; 22.14), e per parole di grande spirituale medici, i rigoristi difendere come probabile la tesi che non solo la maggior parte dei cristiani cattolici, ma anche la maggior parte sono condannati alla dannazione eterna. Almost repulsive in its tone is Massillon's sermon on the small number of the elect. Quasi ripugnante e il suo tono è Massillon's sermone sul piccolo numero degli eletti. Yet even St. Thomas (loc. cit., a. 7) asserted: "Pauciores sunt qui salvantur" (only the smaller number of men are saved). Ma anche San Tommaso (loc. cit., A. 7) ha affermato: "Pauciores sunt qui salvantur" (solo un ristretto numero di uomini siano salvati). And a few years ago, when the Jesuit P. Castelein ("Le rigorisme, le nombre des élus et la doctrine du salut", 2nd ed., Brussels, 1899) impugned this theory with weighty arguments, he was sharply opposed by the Redemptorist P. Godts ("De paucitate salvandorum quid docuerunt sancti", 3rd ed., Brussels, 1899). E un paio di anni fa, quando il gesuita P. Castelein ( "Le rigorisme, il numero des élus e la dottrina du salut", 2a ed., Bruxelles, 1899) impugnato questa teoria con argomenti pesanti, è stato fortemente contrastato dal Redentorista P. Godts ( "De paucitate salvandorum quid docuerunt sancti", 3a ed., Bruxelles, 1899). That the number of the elect cannot be so very small is evident from the Apocalypse (vii, 9). Che il numero degli eletti non può essere così piccolo è molto evidente dalla Apocalypse (vii, 9). When one hears the rigorists, one is tempted to repeat Dieringer's bitter remark: "Can it be that the Church actually exists in order to people hell?" Quando si ascolta il rigoristi, si è tentati di ripetere Dieringer's annotazione amara: "Può essere che la Chiesa esiste realmente, al fine di persone inferno?" The truth is that neither the one nor the other can be proved from Scripture or Tradition (cf. Heinrich-Gutberlet, "Dogmat. Theologie", Mainz, 1897, VIII, 363 sq.). La verità è che né l'uno né l'altro può essere dimostrato da Scrittura, la Tradizione o (cfr Heinrich-Gutberlet, "Dogmat. Theologie", Mainz, 1897, VIII, 363 metri quadrati). But supplementing these two sources by arguments drawn from reason we may safely defend as probable the opinion that the majority of Christians, especially of Catholics, will be saved. Ma integra queste due fonti di argomenti tratti da ragione per cui possiamo tranquillamente difendere come probabile l'opinione che la maggior parte dei cristiani, soprattutto dei cattolici, sarà salvato. If we add to this relative number the overwhelming majority of non-Christians (Jews, Mahommedans, heathens), then Gener ("Theol. dogmat. scholast.", Rome, 1767, II, 242 sq.) is probably right when he assumes the salvation of half of the human race, lest "it should be said to the shame and offence of the Divine majesty and clemency that the [future] Kingdom of Satan is larger than the Kingdom of Christ" (cf. W. Schneider, "Das andere Leben", 9th ed., Paderborn, 1908, 476 sq.). Se a questo aggiungiamo il relativo numero stragrande maggioranza dei non cristiani (ebrei, Mahommedans, heathens), poi gener ( "theologiae. Dogmat. Scholast.", Roma, 1767, II, 242 metri quadrati) è probabilmente ragione quando assume Il mezzo di salvezza del genere umano, perché "va detto per la vergogna e il reato di clemenza divina maestà e che il [futuro] regno di Satana è più grande del Regno di Cristo" (cfr W. Schneider, " Das andere Leben ", 9a ed., Paderborn, 1908, 476 metri quadrati).

(3) The third quality of predestination, its subjective uncertainty, is intimately connected with its objective immutability. (3) La terza qualità della predestinazione, la sua incertezza soggettiva, è intimamente connesso con il suo obiettivo immutabilità. We know not whether we are reckoned among the predestined or not. Non sappiamo se siamo contabilizzato tra i predestinati o meno. All we can say is: God alone knows it. Tutto ciò che possiamo dire è: Dio solo lo sa. When the Reformers, confounding predestination with the absolute certainty of salvation, demanded of the Christian an unshaken faith in his own predestination if be wished to be saved, the Council of Trent opposed to this presumptuous belief the canon (Sess. VI, can. xv): "S. q. d., hominem renatum et justificatum teneri ex fide ad credendum, se certo esse in numero prædestinatorum, anathema sit" (if any one shall say that the regenerated and justified man is bound as a matter of faith to believe that he is surely of the number of the predestined, let him be anathema). Quando i riformatori, di confondimento predestinazione con l'assoluta certezza della salvezza, la richiesta di uno unshaken la fede cristiana e la sua predestinazione se è voluto essere salvato, il Concilio di Trento contrari a questa convinzione il presuntuoso canonico (Sess. VI, can. Xv ): "S. qd, renatum et hominem justificatum teneri ex fide credendum annuncio, è certo numero di esse prædestinatorum, sito anatema" (se uno deve dire che il rigenerato e giustificato l'uomo è legato come una questione di fede, di credere che egli È sicuramente il numero dei predestinati, sia anatema anni lui). In truth, such a presumption is not only irrational, but also unscriptural (cf. 1 Corinthians 4:4; 9:27; 10:12; Philippians 2:12). In verità, una tale presunzione non è solo irrazionale, ma anche unscriptural (cfr. 1 Corinzi 4:4; 9:27; 10:12; Filippesi 2,12). Only a private revelation, such as was vouchsafed to the penitent thief on the cross, could give us the certainty of faith: hence the Tridentine Council insists (loc. cit., cap. xii): "Nam nisi ex speciali revelatione sciri non potest, quos Deus sibi elegerit" (for apart from a special revelation, it cannot be known whom God has chosen). Solo una rivelazione privata, come è stato per il penitente vouchsafed ladrone sulla croce, potrebbe darci la certezza della fede: da qui il Consiglio insiste tridentino (loc. cit., Cap. Xii): "Nam nisi ex speciali revelatione sciri non potest , Quos Deus sibi elegerit "(ad eccezione di una speciale rivelazione, che non può essere conosciuto, che Dio ha scelto). However, the Church condemns only that blasphemous presumption which boasts of a faithlike certainty in matters of predestination. Tuttavia, la Chiesa condanna solo che blasfema presunzione, che vanta di una faithlike certezza in materia di predestinazione. To say that there exist probable signs of predestination which exclude all excessive anxiety is not against her teaching. Per dire che esistono segni di predestinazione probabile che escludono tutte eccessiva ansia non è contro il suo insegnamento. The following are some of the criteria set down by the theologians: purity of heart, pleasure in prayer, patience in suffering, frequent reception of the sacraments, love of Christ and His Church, devotion to the Mother of God, etc. I seguenti sono alcuni dei criteri fissati dalla teologi: la purezza di cuore, il piacere e la preghiera, la pazienza e la sofferenza, la ricezione frequente dei sacramenti, l'amore di Cristo e la sua Chiesa, la devozione alla Madre di Dio, ecc

B. The Reprobation of the Damned B. Il Reprobation of the Damned

An unconditional and positive predestination of the reprobate not only to hell, but also to sin, was taught especially by Calvin (Instit., III, c. xxi, xxiii, xxiv). Un incondizionato e positivo della predestinazione reprobate non solo per l'inferno, ma anche per il peccato, è stato insegnato soprattutto da Calvin (Instit., III, c. XXI, xxiii, xxiv). His followers in Holland split into two sects, the Supralapsarians and the Infralapsarians, the latter of whom regarded original sin as the motive of positive condemnation, while the former (with Calvin) disregarded this factor and derived the Divine decree of reprobation from God's inscrutable will alone. I suoi seguaci in Olanda divisa in due sette, il Supralapsarians e la Infralapsarians, il secondo dei quali considerati peccato originale, come il motivo della condanna positivo, mentre l'ex (con Calvin) ignorato questo fattore e derivati Divina decreto di riprovazione da imperscrutabile volontà di Dio Solo. Infralapsarianism was also held by Jansenius (De gratia Christi, l. X, c. ii, xi sq.), who taught that God had preordained from the massa damnata of mankind one part to eternal bliss, the other to eternal pain, decreeing at the same time to deny to those positively damned the necessary graces by which they might be converted and keep the commandments; for this reason, he said, Christ died only for the predestined (cf. Denzinger, "Enchiridion", n. 1092-6). Infralapsarianism è stato organizzato da Jansenius (De gratia Christi, l. X, c. II, xi sq), che ha insegnato che Dio aveva preordinata dalla massa damnata una parte del genere umano di felicità eterna, gli altri per eterno dolore, a decretare Nello stesso tempo a negare a quei dannati positivamente le grazie necessarie da cui potrebbero essere convertiti e di osservare i comandamenti, per questo motivo, ha detto, Cristo è morto solo per i predestinati (cfr Denzinger, Enchiridion ", n. 1092-6 ). Against such blasphemous teachings the Second Synod of Orange in 529 and again the Council of Trent had pronounced the ecclesiastical anathema (cf. Denzinger, nn. 200, 827). Blasfeme contro tali insegnamenti del secondo Sinodo di Orange nel 529 e ancora una volta il Concilio di Trento aveva pronunciato l'anatema ecclesiastica (cfr Denzinger, nn. 200, 827). This condemnation was perfectly justified, because the heresy of Predestinarianism, in direct opposition to the clearest texts of Scripture, denied the universality of God's salvific will as well as of redemption through Christ (cf. Wisdom 11:24 sq.; 1 Timothy 2:1 sq.), nullified God's mercy towards the hardened sinner (Ezekiel 33:11; Romans 2:4; 2 Peter 3:9), did away with the freedom of the will to do good or evil, and hence with the merit of good actions and the guilt of the bad, and finally destroyed the Divine attributes of wisdom, justice, veracity, goodness, and sanctity. Questa condanna è stata perfettamente giustificata, in quanto il Predestinarianism di eresia, in diretto contrasto con la chiara testi della Scrittura, negato l'universalità della volontà salvifica di Dio e della redenzione per mezzo di Cristo (cfr Sapienza 11:24 sq; 1 Timoteo 2: 1 sq), annullato la misericordia di Dio verso il peccatore indurito (Ezechiele 33:11; Romani 2:4; 2 Pietro 3,9), ha fatto fuori con la libertà della volontà di fare il bene o il male, e, quindi, con il merito di Buone azioni e la colpa del cattivo, e infine distrutto la Divina attributi di saggezza, la giustizia, veridicità, bontà, e la santità. The very spirit of the Bible should have sufficed to deter Calvin from a false explanation of Rom., ix, and his successor Beza from the exegetical maltreatment of I Pet., ii, 7-8. Lo spirito stesso della Bibbia dovrebbe avere sufficiente a scoraggiare Calvin da una falsa dichiarazione di Rom., Ix, e il suo successore Beza dal maltrattamento esegetica di I Pet., Ii, 7-8. After weighing all the Biblical texts bearing on eternal reprobation, a modern Protestant exegete arrives at the conclusion: "There is no election to hell parallel to the election to grace: on the contrary, the judgment pronounced on the impenitent supposes human guilt .... It is only after Christ's salvation has been rejected that reprobation follows" ("Realencyk. für prot. Theol.", XV, 586, Leipzig, 1904). Dopo aver soppesato tutti i testi biblici sulla riprovazione eterna, un moderno esegeta protestante arriva alla conclusione: "Non vi è alcuna elezione per l'inferno parallela alla elezione di grazia: al contrario, la sentenza pronunciata sulla impenitente suppone umana colpa ... . È solo dopo la salvezza di Cristo è stata respinta riprovazione che segue "(" Realencyk. Für prot. Theologiae. ", XV, 586, Lipsia, 1904). As regards the Fathers of the Church, there is only St. Augustine who might seem to cause difficulties in the proof from Tradition. Per quanto riguarda i Padri della Chiesa, vi è solo S. Agostino, che potrebbe sembrare a causare difficoltà e le prove da Tradizione. As a matter of fact he has been claimed by both Calvin and Jansenius as favouring their view of the question. Di fatto egli è stato sostenuto da entrambe le Calvin Jansenius e come favorire il loro punto di vista della domanda. This is not the place to enter into an examination of his doctrine on reprobation; but that his works contain expressions which, to say the least, might be interpreted in the sense of a negative reprobation, cannot be doubted. Non è questo il luogo per entrare in un esame della sua dottrina sulla riprovazione, ma che le sue opere contengono espressioni che, per lo meno, potrebbe essere interpretata nel senso di un negativo riprovazione, non può essere messa in dubbio. Probably toning down the sharper words of the master, his "best pupil", St. Prosper, in his apology against Vincent of Lerin (Resp. ad 12 obj. Vincent.), thus explained the spirit of Augustine: "Voluntate exierunt, voluntate ceciderunt, et quia præsciti sunt casuri, non sunt prædestinati; essent autem prædestinati, si essent reversuri et in sanctitate remansuri, ac per hoc prædestinatio Dei multis est causa standi, nemini est causa labendi" (of their own will they went out; of their own will they fell, and because their fall was foreknown, they were not predestined; they would however be predestined if they were going to return and persevere in holiness; hence, God's predestination is for many the cause of perseverance, for none the cause of falling away). Probabilmente la tonificazione nitide parole del maestro, il suo "miglior allievo", San Prospero, nella sua apologia contro Vincenzo di Lerin (Resp. annuncio obj 12. Vincent.), Quindi spiegato lo spirito di Agostino: "Voluntate exierunt, voluntate Ceciderunt, quia præsciti et casuri sunt, non sunt prædestinati; essent autem prædestinati, si essent reversuri et in sanctitate remansuri, ac per hoc prædestinatio Dei multisessione è la causa standi, nemini è la causa labendi "(della propria volontà che uscirono; di loro Propria volontà sono diminuiti, e perché la loro caduta è stata foreknown, essi non sono stati predestinati, che invece, potrebbe essere predestinati se ne stavano per tornare e perseverare nella santità; quindi, predestinazione di Dio è per molti la causa di perseveranza, per la causa di nessuno Caduta di distanza). Regarding Tradition cf. Per quanto riguarda la Tradizione CF. Petavius, "De Deo", X, 7 sq.; Jacquin in "Revue de l'histoire ecclésiastique", 1904, 266 sq.; 1906, 269 sq.; 725 sq. Petavius, "De Deo", X, 7 mq; Jacquin in "Revue de l'histoire ecclésiastique", 1904, 266 mq, 1906, 269 mq, 725 mq We may now briefly summarize the whole Catholic doctrine, which is in harmony with our reason as well as our moral sentiments. Possiamo ora brevemente riassumere tutta la dottrina cattolica, che è in armonia con la nostra ragione e la nostra morale sentimenti. According to the doctrinal decisions of general and particular synods, God infallibly foresees and immutably preordains from eternity all future events (cf. Denzinger, n. 1784), all fatalistic necessity, however, being barred and human liberty remaining intact (Denz., n. 607). Secondo le decisioni dottrinali di sinodi generali e particolari, e prevede infallibilmente Dio immutably preordains eternità da tutti gli eventi futuri (cfr. Denzinger, n. 1784), tutti i fatalista necessità, però, di essere bloccate e libertà umana rimasta intatta (DENZ., n . 607). Consequently man is free whether he accepts grace and does good or whether he rejects it and does evil (Denz., n. 797). Di conseguenza, l'uomo è libero se egli accetta di grazia e fa bene o se egli respinge e fa male (DENZ., n. 797). Just as it is God's true and sincere will that all men, no one excepted, shall obtain eternal happiness, so, too, Christ has died for all (Denz., n. 794), not only for the predestined (Denz., n. 1096), or for the faithful (Denz., n. 1294), though it is true that in reality not all avail themselves of the benefits of redemption (Denz., n. 795). Così come è vero Dio e sincera volontà di tutti gli uomini, nessuno eccettuato, deve ottenere la felicità eterna, per cui, anche, Cristo è morto per tutti (DENZ., n. 794), non solo per i predestinati (DENZ., n . 1096), o per i fedeli (DENZ., n. 1294), anche se è vero che, in realtà, non tutti i avvalersi dei benefici della redenzione (DENZ., n. 795). Though God preordained both eternal happiness and the good works of the elect (Denz., n. 322), yet, on the other hand, He predestined no one positively to hell, much less to sin (Denz., nn. 200, 816). Se Dio sia preordinata la felicità eterna e le buone opere degli eletti (DENZ., n. 322), ma, d'altra parte, Egli ha predestinati nessuno positivamente per l'inferno, e tanto meno al peccato (DENZ., nn. 200, 816 ). Consequently, just as no one is saved against his will (Denz., n. 1363), so the reprobate perish solely on account of their wickedness (Denz., nn. 318, 321). Di conseguenza, così come nessuno è salvato contro la sua volontà (DENZ., n. 1363), in modo che il reprobate perire esclusivamente a motivo della loro malvagità (DENZ., nn. 318, 321). God foresaw the everlasting pains of the impious from all eternity, and preordained this punishment on account of their sins (Denz., n. 322), though He does not fail therefore to hold out the grace of conversion to sinners (Denz., n. 807), or pass over those who are not predestined (Denz., n. 827). Dio prevedeva l'eterna dolori della empi da tutta l'eternità, e questa punizione preordinata a causa dei loro peccati (DENZ., n. 322), anche se Egli non mancherà, pertanto, di tenere fuori la grazia della conversione per i peccatori (DENZ., n . 807), o passare coloro che non sono predestinati (DENZ., n. 827). As long as the reprobate live on earth, they may be accounted true Christians and members of the Church, just as on the other hand the predestined may be outside the pale of Christianity and of the Church (Denz., nn. 628, 631). Finché il reprobate vivere sulla terra, che può essere rappresentato veri cristiani e membri della Chiesa, così come d'altra parte la predestinati può essere al di fuori del pallido del cristianesimo e della Chiesa (DENZ., nn. 628, 631) . Without special revelation no one can know with certainty that he belongs to the number of the elect (Denz., nn. 805 sq., 825 sq.). Senza speciale rivelazione nessuno può sapere con certezza che egli appartiene al numero degli eletti (DENZ., nn. 805 metri quadrati, 825 metri quadrati).

III. THEOLOGICAL CONTROVERSIES TEOLOGICO CONTROVERSIES

Owing to the infallible decisions laid down by the Church, every orthodox theory on predestination and reprobation must keep within the limits marked out by the following theses: (a) At least in the order of execution in time (in ordine executionis) the meritorious works of the predestined are the partial cause of their eternal happiness; (b) hell cannot even in the order of intention (in ordine intentionis) have been positively decreed to the damned, even though it is inflicted on them in time as the just punishment of their misdeeds; (c) there is absolutely no predestination to sin as a means to eternal damnation. A causa della infallibile decisioni stabilite dalla Chiesa, ogni teoria ortodossa sulla predestinazione e riprovazione deve mantenere entro i limiti segnati dalla seguente tesi: (a) Almeno secondo l'ordine di esecuzione nel tempo (in ordine executionis) le opere meritorie Dei predestinati sono la parziale causa della loro felicità eterna, (b) l'inferno non è in grado, anche in ordine di intenzione (in ordine intentionis) sono state positivamente decretato di dannati, anche se è inflitte su di loro nel tempo come la giusta punizione di I loro misfatti, (c) non vi è assolutamente alcuna predestinazione al peccato, come un mezzo per la dannazione eterna. Guided by these principles, we shall briefly sketch and examine three theories put forward by Catholic theologians. Guidata da questi principi, si è brevemente e disegno in esame tre teorie avanzate da teologi cattolici.

A. The Theory of Predestination ante prœvisa merita A. La teoria della predestinazione ante prœvisa misurate

This theory, championed by all Thomists and a few Molinists (as Bellarmine, Francisco Suárez, Francis de Lugo), asserts that God, by an absolute decree and without regard to any future supernatural merits, predestined from all eternity certain men to the glory of heaven, and then, in consequence of this decree, decided to give them all the graces necessary for its accomplishment. Questa teoria, promosso da tutti i Thomists e pochi Molinists (come Bellarmino, Francesco Suárez, Francesco de Lugo), afferma che Dio, da un decreto assoluto e senza alcun riguardo al futuro soprannaturale meriti, predestinata da tutta l'eternità alcuni uomini per la gloria di Cielo, e poi, in conseguenza di tale decreto, ha deciso di dar loro tutte le grazie necessarie per la sua realizzazione. In the order of time, however, the Divine decree is carried out in the reverse order, the predestined receiving first the graces preappointed to them, and lastly the glory of heaven as the reward of their good works. In ordine di tempo, tuttavia, il decreto divino è effettuata in ordine inverso, il primo predestinati ricevere le grazie preappointed a loro, e infine la gloria del cielo, come la ricompensa delle loro opere buone. Two qualities, therefore, characterize this theory: first, the absoluteness of the eternal decree, and second, the reversing of the relation of grace and glory in the two different orders of eternal intention (ordo intentionis) and execution in time (ordo executionis). Due qualità, dunque, caratterizzano questa teoria: in primo luogo, l'assolutezza del decreto eterna, e, dall'altro, l'inversione del rapporto di grazia e di gloria nei due diversi ordini di eterna intenzione (ordo intentionis) e di esecuzione nel tempo (ordo executionis) . For while grace (and merit), in the order of eternal intention, is nothing else than the result or effect of glory absolutely decreed, yet, in the order of execution, it becomes the reason and partial cause of eternal happiness, as is required by the dogma of the meritoriousness of good works (see MERIT). Mentre per la grazia (e di merito), in ordine di eterna intenzione, non è altro che il risultato o per effetto di gloria assolutamente decretato, ancora, in ordine di esecuzione, che diventa la ragione e la parziale causa della felicità eterna, come è richiesto Dal dogma della meritoriousness di opere buone (vedi MERIT). Again, celestial glory is the thing willed first in the order of eternal intention and then is made the reason or motive for the graces offered, while in the order of execution it must be conceived as the result or effect of supernatural merits. Anche in questo caso, è la gloria celeste ha voluto prima cosa in ordine di eterna intenzione e poi è fatta la ragione o motivo per le grazie, mentre secondo l'ordine di esecuzione, deve essere concepita come il risultato o per effetto di merito soprannaturale. This concession is important, since without it the theory would be intrinsically impossible and theologically untenable. Questa concessione è importante, poiché senza di essa la teoria sarebbe impossibile e teologicamente intrinsecamente insostenibile.

But what about the positive proof? Ma che ne è la prova positiva? The theory can find decisive evidence in Scripture only on the supposition that predestination to heavenly glory is unequivocally mentioned in the Bible as the Divine motive for the special graces granted to the elect. La teoria può trovare elementi determinanti nella Scrittura solo sulla supposizione che la predestinazione alla gloria celeste in modo inequivocabile è menzionato nella Bibbia come la Divina movente per le grazie speciali concessi agli eletti. Now, although there are several texts (e.g. Matthew 24:22 sq.; Acts 13:48, and others) which might without straining be interpreted in this sense, yet these passages lose their imagined force in view of the fact that other explanations, of which there is no lack, are either possible or even more probable. Ora, anche se ci sono diversi testi (ad esempio, Matteo 24:22 sq; At 13:48, e altri), senza tensione che potrebbe essere interpretato in questo senso, ma questi passaggi immaginato perdono la loro forza in considerazione del fatto che le altre spiegazioni, Di cui non mancano, sono sia possibile o ancora più probabile. The ninth chapter of the Epistle to the Romans in particular is claimed by the advocates of absolute predestination as that "classical" passage wherein St. Paul seems to represent the eternal happiness of the elect not only as the work of God's purest mercy, but as an act of the most arbitrary will, so that grace, faith, justification must be regarded as sheer effects of an absolute, Divine decree (cf. Romans 9:18: "Therefore he hath mercy on whom he will; and whom he will, he hardeneth"). Il nono capitolo della Lettera ai Romani, in particolare, è rivendicato da i sostenitori della predestinazione assoluta di quella "classica" in cui il passaggio St. Paul sembra rappresentare l'eterna felicità degli eletti non solo come il lavoro del più puro della misericordia di Dio, ma come Un atto di volontà arbitraria, la maggior parte, in modo che la grazia, la fede, la giustificazione deve essere considerato come puro effetti di un assoluto, decreto divino (cfr Romani 9:18: "Perciò egli ha pietà di chi egli, e che egli, Egli hardeneth "). Now, it is rather daring to quote one of the most difficult and obscure passages of the Bible as a "classical text" and then to base on it an argument for bold speculation. Ora, è abbastanza audace per citare uno dei più difficili e oscuri passi della Bibbia come un "classico testo", quindi basare su di esso un argomento per grassetto speculazione. To be more specific, it is impossible to draw the details of the picture in which the Apostle compares God to the potter who hath "power over the clay, of the same lump, to make one vessel unto honour, and another unto dishonour" (Romans 9:21), without falling into the Calvinistic blasphemy that God predestined some men to hell and sin just as positively as he pre-elected others to eternal life. Per essere più precisi, è impossibile stabilire i dettagli delle foto in cui l'Apostolo paragona a Dio, il vasaio, che ha "potere sopra l'argilla, dello stesso nodulo, per fare un peschereccio« onore, e un altro «disonore" ( Romani 9:21), senza cadere nella blasfemia calvinista che Dio predestinata alcuni uomini per l'inferno e il peccato come positivamente come egli pre-altri eletti per la vita eterna. It is not even admissible to read into the Apostle's thought a negative reprobation of certain men. Non è ricevibile anche a leggere nel pensiero Apostolo negativo riprovazione di alcuni uomini. For the primary intention of the Epistle to the Romans is to insist on the gratuity of the vocation to Christianity and to reject the Jewish presumption that the possession of the Mosaic Law and the carnal descent from Abraham gave to the Jews an essential preference over the heathens. Per la prima intenzione della Lettera ai Romani è di insistere sulla gratuità della vocazione al cristianesimo e di respingere la presunzione che l'ebraico possesso della Legge mosaica e la discendenza carnale da Abramo diede agli ebrei un elemento essenziale preferenza di oltre il heathens . But the Epistle has nothing to do with the speculative question whether or not the free vocation to grace must be considered as the necessary result of eternal predestination to celestial glory [cf. Ma la lettera non ha nulla a che fare con la questione speculativa o meno la libera vocazione alla grazia deve essere considerato come il risultato necessario di eterna predestinazione alla gloria celeste [cfr. Franzelin, "De Deo uno", thes. Franzelin, "De Deo uno", thes. lxv (Rome, 1883)]. Lxv (Roma, 1883)]. It is just as difficult to find in the writings of the Fathers a solid argument for an absolute predestination. È proprio come difficile trovare negli scritti dei Padri un solido argomento per una predestinazione assoluta. The only one who might be cited with some semblance of truth is St. Augustine, who stands, however, almost alone among his predecessors and successors. L'unico che potrebbe essere citati con qualche parvenza di verità è S. Agostino, che è, tuttavia, quasi unico tra i suoi predecessori e successori. Not even his most faithful pupils, Prosper and Fulgentius, followed their master in all his exaggerations. Nemmeno il suo più fedele alunni, Prosper e Fulgenzio, seguita loro padrone in tutte le sue esagerazioni. But a problem so deep and mysterious, which does not belong to the substance of Faith and which, to use the expression of Pope Celestine I (d. 432), is concerned with profundiores difficilioresque partes incurrentium quœstionum (cf. Denz., n. 142), cannot be decided on the sole authority of Augustine. Ma un problema così profonda e misteriosa, che non appartengono alla sostanza della fede e che, per usare l'espressione di Papa Celestino I († 432), si preoccupa di profundiores difficilioresque partes incurrentium quœstionum (cf. Denz., N. 142), non può essere deciso sulla sola autorità di Agostino. Moreover, the true opinion of the African doctor is a matter of dispute even among the best authorities, so that all parties claim him for their conflicting views [cf. Inoltre, il vero parere del medico africano è una questione di disputa tra i migliori, anche le autorità, in modo che tutte le parti affermano di lui per la loro conflittuali opinioni [cfr. O. Rottmanner, "Der Augustinismus" (Munich, 1892); Pfülf, "Zur Prädestinationslehre des hl. Augustinus" in "Innsbrucker Zeitschrift für kath. Theologie", 1893, 483 sq.]. O. Rottmanner, "Der Augustinismus" (Monaco di Baviera, 1892); Pfülf, "Zur Prädestinationslehre des hl. Augustinus" e "Innsbrucker Zeitschrift für rom. Theologie", 1893, 483 sq]. As to the unsuccessful attempt made by Gonet and Billuart to prove absolute predestination ante prœvisa merita "by an argument from reason", see Pohle, "Dogmatik", II, 4th ed., Paderborn, 1909, 443 sq. Per quanto riguarda il mancato tentativo compiuto da Gonet e Billuart dimostrare assoluta predestinazione ante prœvisa misurate "da un argomento da ragione", vedere Pohle, "Dogmatik", II, 4a ed., Paderborn, 1909, 443 sq

B. The Theory of the Negative Reprobation of the Damned B. La Teoria del negativo Reprobation of the Damned

What deters us most strongly from embracing the theory just discussed is not the fact that it cannot be dogmatically proved from Scripture or Tradition, but the logical necessity to which it binds us, of associating an absolute predestination to glory, with a reprobation just as absolute, even though it be but negative. Ciò che più ci scoraggia fortemente da abbracciare la teoria appena discusso non è il fatto che essa non può essere rivelata da dogmatico Scrittura o la Tradizione, ma la logica necessità a cui ci lega, di associare un assoluto predestinazione alla gloria, con una assoluta riprovazione come , Anche se, ma essere negativo. The well-meant efforts of some theologians (eg Billot) to make a distinction between the two concepts, and so to escape the evil consequences of negative reprobation, cannot conceal from closer inspection the helplessness of such logical artifices. Il significato ben sforzi di alcuni teologi (ad esempio Billot) a fare una distinzione tra i due concetti, e così a fuggire il male conseguenze negative di riprovazione, non può nascondere il controllo più stretto da invalidità di tali artifici logico. Hence the earlier partisans of absolute predestination never denied that their theory compelled them to assume for the wicked a parallel, negative reprobation - that is, to assume that, though not positively predestined to hell, yet they are absolutely predestined not to go to heaven (cf. above, I, B). Da qui la prima partigiani di assoluta predestinazione mai negato che la loro teoria costretto ad assumere per gli empi un parallelo, negativo riprovazione - cioè, di ritenere che, anche se non positivamente predestinati per l'inferno, ma sono assolutamente predestinati non andare in cielo ( Cfr. Supra, I, lettera B). While it was easy for the Thomists to bring this view into logical harmony with their prœmotio physica, the few Molinists were put to straits to harmonize negative reprobation with their scientia media. Mentre è stato facile per il Thomists di portare questo punto di vista logico in armonia con le loro prœmotio physica, i pochi Molinists sono stati messi a stretto negativo riprovazione per armonizzare con la loro conoscenza dei media. In order to disguise the harshness and cruelty of such a Divine decree, the theologians invented more or less palliative expressions, saying that negative reprobation is the absolute will of God to "pass over" a priori those not predestined, to "overlook" them, "not to elect" them, "by no means to admit" them into heaven. Al fine di mascherare la durezza e la crudeltà di un simile decreto divino, i teologi inventato più o meno palliative espressioni, dicendo che riprovazione negativo è l'assoluta volontà di Dio per "passare oltre" a priori coloro che non predestinati, "ignorare", "Non per eleggere" loro ", non significa ammettere" in cielo. Only Gonet had the courage to call the thing by its right name: "exclusion from heaven" (exclusio a gloria). Solo Gonet ha avuto il coraggio di chiamare le cose con il suo giusto nome: "l'esclusione dal cielo" (exclusio uno gloria).

In another respect, too, the adherents of negative reprobation do not agree among themselves, namely, as to what is the motive of Divine reprobation. In un altro senso, anche gli aderenti di riprovazione negativi non sono d'accordo tra di loro, cioè, come a quello che è il motivo della Divina riprovazione. The rigorists (as Alvarez, Estius, Sylvius) regard as the motive the sovereign will of God who, without taking into account possible sins and demerits, determined a priori to keep those not predestined out of heaven, though He did not create them for hell. Il rigoristi (come Alvarez, Estius, Silvio) considerano come il motivo della volontà sovrana di Dio, che, senza tener conto delle eventuali colpe e demeriti, determinato a priori per mantenere quelli che non predestinati dal cielo, anche se Egli non ha creato per loro l'inferno .

A second milder opinion (eg de Lemos, Gotti, Gonet), appealing to the Augustinian doctrine of the massa damnata, finds the ultimate reason for the exclusion from heaven in original sin, in which God could, without being unjust, leave as many as He saw fit. Un secondo parere mite (ad es de Lemos, Gotti, Gonet), e si è appellato alla dottrina agostiniana della massa damnata, trova la ragione ultima per l'esclusione dal cielo, e il peccato originale, in cui Dio avrebbe potuto, senza essere ingiusto, in quanto molti di lasciare Egli vedeva in forma. The third and mildest opinion (as Goudin, Graveson, Billuart) derives reprobation not from a direct exclusion from heaven, but from the omission of an "effectual election to heaven"; they represent God as having decreed ante prœvisa merita to leave those not predestined in their sinful weakness, without denying them the necessary sufficient graces; thus they would perish infallibility (cf. "Innsbrucker Zeitschrift für kath. Theologie", 1879, 203 sq.). Il terzo e più mite di parere (come Goudin, Graveson, Billuart) riprovazione non deriva da una diretta esclusione dal cielo, ma da l'omissione di un "efficace elezione al cielo"; essi rappresentano Dio come hanno decretato ante prœvisa misurate a lasciare coloro che non predestinati Nella loro debolezza peccatrice, senza negare loro il necessario sufficiente grazie; così si muoia infallibilità (cfr "Innsbrucker Zeitschrift für rom. Theologie", 1879, 203 metri quadrati).

Whatever view one may take regarding the internal probability of negative reprobation, it cannot be harmonized with the dogmatically certain universality and sincerity of God's salvific will. Qualunque opinione si può prendere per quanto riguarda l'interno, la probabilità di riprovazione negativo, non può essere armonizzata con la dogmatico alcuni universalità e la sincerità della volontà salvifica di Dio. For the absolute predestination of the blessed is at the same time the absolute will of God "not to elect" a priori the rest of mankind (Suarez), or which comes to the same, "to exclude them from heaven" (Gonet), in other words, not to save them. Per la predestinazione assoluta dei beati è allo stesso tempo l'assoluta volontà di Dio "non per eleggere" a priori il resto del genere umano (Suarez), o che viene al contempo, "per escluderli dal cielo" (Gonet), In altre parole, non per salvarle. While certain Thomists (as Bañez, Alvarez, Gonet) accept this conclusion so far as to degrade the "voluntas salvifica" to an ineffectual "velleitas", which conflicts with evident doctrines of revelation, Francisco Suárez labours in the sweat of his brow to safeguard the sincerity of God's salvific will, even towards those who are reprobated negatively. Mentre alcuni Thomists (come Bañez, Alvarez, Gonet) accettare questa conclusione fino a degradare il "voluntas salvifica" a un inefficace "velleitas", che con evidenti conflitti dottrine della rivelazione, Francisco Suárez fatiche e il sudore della sua brow per salvaguardare La sincerità della volontà salvifica di Dio, anche nei confronti di coloro che sono reprobated negativamente. But in vain. Ma invano. How can that will to save be called serious and sincere which has decreed from all eternity the metaphysical impossibility of salvation? Come posso che essere chiamato a salvare serio e sincero, che ha decretato da tutta l'eternità la metafisica impossibilità di salvezza? He who has been reprobated negatively, may exhaust all his efforts to attain salvation: it avail's him nothing. Egli, che è stato reprobated negativamente, può esaurire tutti i suoi sforzi per raggiungere la salvezza: è a disposizione di lui niente. Moreover, in order to realize infallibly his decree, God is compelled to frustrate the eternal welfare of all excluded a priori from heaven, and to take care that they die in their sins. Inoltre, al fine di realizzare infallibilmente il suo decreto, Dio è costretto a vanificare l'eterna del benessere di tutti i escluso a priori dal cielo, e che si prenda cura che muoiono nel loro peccati. Is this the language in which Holy Writ speaks to us? Questa è la lingua in cui sacre Scritture ci parla? No; there we meet an anxious, loving father, who wills not "that any should perish, but that all should return to penance" (2 Peter 3:9). No, non ci incontriamo uno ansiosi, padre amorevole, che non vuole "che tutti dovrebbero perisca, ma che tutti dovrebbero tornare alla penitenza" (2 Pietro 3,9). Lessius rightly says that it would be indifferent to him whether he was numbered among those reprobated positively or negatively; for, in either case, his eternal damnation would be certain. Lessius afferma giustamente che sarebbe indifferente a lui se egli è stato annoverato fra coloro reprobated positivamente o negativamente, per, in entrambi i casi, la sua dannazione eterna sarebbe certo. The reason for this is that in the present economy exclusion from heaven means for adults practically the same thing as damnation. La ragione di questo è che l'attuale economia e di esclusione dal cielo per gli adulti significa praticamente la stessa cosa, come la dannazione. A middle state, a merely natural happiness, does not exist. A metà di Stato, una felicità naturale semplicemente, non esiste.

C. The Theory of Predestination post prœvisa merita C. La Teoria della predestinazione post prœvisa misurate

This theory defended by the earlier Scholastics (Alexander of Hales, Albertus Magnus), as well as by the majority of the Molinists, and warmly recommended by St. Francis de Sales "as the truer and more attractive opinion", has this as its chief distinction, that it is free from the logical necessity of upholding negative reprobation. Questa teoria difeso da anteriore Scholastics (Alexander di Hales, Albertus Magnus), come pure dalla maggioranza dei Molinists, e vivamente consigliato da S. Francesco di Sales ", come la più vera e più attraente di parere", è questo il suo capo Distinzione, che è libera dalla logica necessità di sostenere negativo riprovazione. It differs from predestination ante prœvisa merita in two points: first, it rejects the absolute decree and assumes a hypothetical predestination to glory; secondly, it does not reverse the succession of grace and glory in the two orders of eternal intention and of execution in time, but makes glory depend on merit in eternity as well as in the order of time. Si differenzia da predestinazione ante prœvisa misurate in due punti: in primo luogo, essa respinge l'assoluta decreto e assume un ipotetico predestinazione alla gloria, in secondo luogo, non invertire la successione di grazia e di gloria nei due ordini di eterna intenzione e di esecuzione nel tempo , Ma rende gloria dipenderà in merito eternità, nonché in ordine di tempo. This hypothetical decree reads as follows: Just as in time eternal happiness depends on merit as a condition, so I intended heaven from all eternity only for foreseen merit. Questo ipotetico decreto recita come segue: «Così come nel tempo la felicità eterna dipende merito come condizione, e quindi destinato cielo da tutta l'eternità previsto solo per merito. -- It is only by reason of the infallible foreknowledge of these merits that the hypothetical decree is changed into an absolute: These and no others shall be saved. -- È solo in ragione della infallibile conoscenza di questi meriti che l'ipotetico decreto è trasformato in un assoluto: Questi e altri non devono essere salvati.

This view not only safeguards the universality and sincerity of God's salvific will, but coincides admirably with the teachings of St. Paul (cf. 2 Timothy 4:8), who knows that there "is laid up" (reposita est, apokeitai) in heaven "a crown of justice", which "the just judge will render" (reddet, apodosei) to him on the day of judgment. Questo punto di vista non solo salvaguarda l'universalità e la sincerità della volontà salvifica di Dio, ma coincide mirabilmente con gli insegnamenti di St. Paul (cfr 2 Timoteo 4:8), chissà che non vi ", è prevista l'alto" (reposita est, apokeitai), e Cielo "una corona di giustizia", che "il giusto giudice renderà" (reddet, apodosei) a lui nel giorno del giudizio. Clearer still is the inference drawn from the sentence of the universal Judge (Matthew 25:34 sq.): "Come, ye blessed of my Father, possess you the kingdom prepared for you from the foundation of the world. For I was hungry, and you gave me to eat" etc. As the "possessing" of the Kingdom of Heaven in time is here linked to the works of mercy as a condition, so the "preparation" of the Kingdom of Heaven in eternity, that is, predestination to glory is conceived as dependent on the foreknowledge that good works will be performed. È ancora più chiara l'inferenza tratte dalla frase del Giudice universale (Matteo 25:34 mq): "Venite, voi benedetti del Padre mio, in possesso di voi il regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo. Per io ho avuto fame, E mi avete dato da mangiare ", ecc Come il" possesso "del Regno dei cieli e qui il tempo è legata alle opere di misericordia, come condizione, per cui la" preparazione "del Regno dei cieli in eterno, che è, predestinazione Di gloria è concepito come dipendente dalla conoscenza che le buone opere saranno eseguite. The same conclusion follows from the parallel sentence of condemnation (Matthew 25:41 sq.): "Depart from me, you cursed, into everlasting fire which was prepared for the devil and his angels. For I was hungry, and you gave me not to eat" etc. For it is evident that the "everlasting fire of hell" can only have been intended from all eternity for sin and demerit, that is, for neglect of Christian charity, in the same sense in which it is inflicted in time. La stessa conclusione segue dal parallelo sentenza di condanna (Matteo 25:41 mq): "allontanati da me, voi maledetti, nel fuoco eterno, che è stato preparato per il diavolo e per i suoi angeli. Per io ho avuto fame e non mi avete dato da Da mangiare ", ecc Per è evidente che l '" inferno di fuoco eterno "non può che essere stata voluta da tutta l'eternità e demerit per il peccato, che è, per la negligenza della carità cristiana, nello stesso senso in cui è stato inflitto in tempo . Concluding a pari, we must say the same of eternal bliss. La conclusione di un pari, dobbiamo dire la stessa cosa di felicità eterna. This explanation is splendidly confirmed by the Greek Fathers. Questa spiegazione è confermata dalla splendidamente Padri greci. Generally speaking, the Greeks are the chief authorities for conditional predestination dependent on foreseen merits. In linea generale, i Greci sono il principale autorità per la predestinazione condizionale dipende previsto meriti. The Latins, too, are so unanimous on this question that St. Augustine is practically the only adversary in the Occident. Latini, troppo, sono così unanime su questa questione che sant'Agostino è praticamente l'unico avversario in Occidente. St. Hilary (In Ps. lxiv, n. 5) expressly describes eternal election as proceeding from "the choice of merit" (ex meriti delectu), and St. Ambrose teaches in his paraphrase of Rom., viii, 29 (De fide, V, vi, 83): "Non enim ante prædestinavit quam præscivit, sed quorum merita præscivit, eorum præmia prædestinavit" (He did not predestine before He foreknew, but for those whose merits He foresaw, He predestined the reward). S. Ilario (In Ps. Lxiv, n. 5) descrive espressamente eterna elezione a procedere da "la scelta di merito" (ex delectu misurare), e S. Ambrogio insegna nella sua parafrasi del Rom., Viii, 29 (De fide , V, VI, 83): "Non uno prædestinavit ante quam præscivit, sed quorum misurate præscivit, eorum præmia prædestinavit" (Non ha predestine prima Egli da sempre, ma per coloro i cui meriti Egli prevedeva, ha predestinati la ricompensa). To conclude: no one can accuse us of boldness if we assert that the theory here presented has a firmer basis in Scripture and Tradition than the opposite opinion. Per concludere: nessuno può accusarci di audacia, se affermiamo che la teoria qui presentata ha una solida base nella Scrittura e nella Tradizione di parere opposto.

Publication information Written by J. Pohle. Pubblicazione di informazioni scritto da J. Pohle. Transcribed by Gary A. Mros. Trascritto da Gary A. Mros. The Catholic Encyclopedia, Volume XII. L'Enciclopedia Cattolica, volume XII. Published 1911. Pubblicato 1911. New York: Robert Appleton Company. New York: Robert Appleton Company. Nihil Obstat, June 1, 1911. Nihil Obstat, 1 Giugno, 1911. Remy Lafort, S.T.D., Censor. Remy Lafort, STD, Censore. Imprimatur. +John Cardinal Farley, Archbishop of New York + Giovanni Cardinale Farley, Arcivescovo di New York

Bibliography Bibliografia

Besides the works quoted, cf. Oltre alle opere citate, cfr. PETER LOMBARD, Sent., I, dist. PETER LOMBARD, Sent., I, dist. 40-41: ST. 40-41: ST. THOMAS, I, Q. xxiii; RUIZ, De prœdest. THOMAS, I, D. xxiii; RUIZ, De prœdest. et reprobatione (Lyons, 1828); RAMÍREZ, De prœd. Et reprobatione (Lione, 1828); RAMÍREZ, De prœd. et reprob. ET reprob. (2 vols., Alcalá, 1702); PETAVIUS, De Deo, IX-X; IDEM, De incarnatione, XIII; LESSIUS, De perfectionibus moribusque divinis, XIV, 2; IDEM, De prœd. (2 vols., Alcalá, 1702); PETAVIUS, De Deo, IX-X; IDEM, De incarnatione, XIII; LESSIUS, De perfectionibus moribusque divinis, XIV, 2; IDEM, De prœd. et reprob., Opusc. Et reprob., Opusc. II (Paris, 1878); TOURNELY, De Deo, qq. II (Parigi, 1878); TOURNELY, De Deo, qq. 22-23; SCHRADER, Commentarii de prœdestinatione (Vienna, 1865); HOSSE, De notionibus providentiœ prœdestinationisque in ipsa Sacra Scriptura exhibitis (Bonn, 1868); BALTZER, Des hl. 22-23; SCHRADER, Commentarii de prœdestinatione (Vienna, 1865); HOSSE, De notionibus providentiœ prœdestinationisque in ipsa Scriptura Sacra exhibitis (Bonn, 1868); BALTZER, Des hl. Augustinus Lehre über Prädestination und Reprobation (Vienna, 1871); MANNENS, De voluntate Dei salvifica et prœdestinatione (Louvain, 1883); WEBER, Kritische Gesch. Augustinus über Prädestination apprendistato e Reprobation (Vienna, 1871); MANNENS, De voluntate Dei salvifica e prœdestinatione (Louvain, 1883); WEBER, Kritische Gesch. der Exegese des 9 Kap. Der Exegese des 9 Kap. des Römerbriefes (Würzburg, 1889). Des Römerbriefes (Würzburg, 1889). Besides these monographs cf. Oltre a queste monografie CF. FRANZELIN, De Deo uno (Rome, 1883); OSWALD, Die Lehre von der Gnade, d. FRANZELIN, De Deo uno (1883); OSWALD, Die von der Gnade apprendistato, d. i. I. Gnade, Rechtfertigung, Gnadenwahl (Paderborn, 1885); SIMAR, Dogmatik, II, section 126 (Freiburg, 1899); TEPE, Institut. Gnade, Rechtfertigung, Gnadenwahl (Paderborn, 1885); SIMAR, Dogmatik, II, sezione 126 (Freiburg, 1899); TEPE, Institut. theol., III (Paris, 1896); SCHEEBEN-ATZBERGER, Dogmatik, IV (Freiburg, 1903); PESCH, Prœl. Theol., III (Parigi, 1896); SCHEEBEN-ATZBERGER, Dogmatik, IV (Freiburg, 1903); PESCH, Prœl. Dogmat., II (Freiburg, 1906); VAN NOORT, De gratia Christi (Amsterdam, 1908); P0HLE, Dogmatik, II (Paderborn, 1909). Dogmat. II (Freiburg, 1906); VAN NOORT, De gratia Christi (Amsterdam, 1908); P0HLE, Dogmatik, II (Paderborn, 1909).


Also, see: Inoltre, si veda:
Salvation Salvezza
Sanctification Santificazione
Justification Motivazione
Conversion Conversione
Confession Confessione

Arminianism Arminianism
Supralapsarianism Supralapsarianism
Infralapsarianism Infralapsarianism
Amyraldianism Amyraldianism

Determinism Determinismo
Fatalism Fatalismo



This subject presentation in the original English language Questo oggetto la presentazione in lingua originale inglese


Send an e-mail question or comment to us: E-mail Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

The main BELIEVE web-page (and the index to subjects) is at http://mb-soft.com/believe/belieita.html Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a http://mb-soft.com/believe/belieita.html