Espiazione

Informazioni generali

La parola espiazione, costruito a uno e, significa "insieme a uno" o "da conciliare."

In teologia cristiana, espiazione denota la dottrina della riconciliazione di Dio e dell'uomo compiuta dalla Crocifissione e morte di Gesù Cristo.

Ci sono stati tre grandi teorie di espiazione: il riscatto teoria, il Anselmian teoria, e la teoria Abelardian.

Martin Lutero, Giovanni Calvino e gli altri riformatori Anselmian sviluppato la teoria e la direzione di sostituzione penale. Liberale teologi hanno ripristinato una Abelardian tipo di spiegazione.

Gustav Aulen e altri teologi svedese ha recentemente auspicato un ritorno al riscatto teoria concepito in termini di vittoria sul potere del male.

Dal momento che la dottrina della espiazione non è mai stato definito ufficialmente, teologi cristiani ritengono di essere libero di elaborare la propria teoria, lungo le linee consonante con la testimonianza della Scrittura.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Nella teologia ebraica, lo stress è immesso sul personale atti di espiazione; espiazione vicaria è dato poca importanza.

Reginald H Fuller

Bibliografia


In Taylor, e il suo sacrificio di Gesù (1937) e Il Nuovo Testamento Espiazione e didattica (1940).

Espiazione

Informazioni generali

Espiazione, in teologia cristiana, è l'espiazione del peccato e la propiziazione di Dio con l'incarnazione, la vita, le sofferenze e la morte di Gesù Cristo, l'obbedienza e la morte di Cristo in nome dei peccatori, come la terra di redenzione, in senso stretto, , Il sacrificio di Cristo per i peccatori.

Nella teologia di molti, compresi quasi tutti i Universalists e Unitarians, espiazione significa il gesto di portare le persone a Dio, in contradistinction a conciliare l'idea di uno offeso Dio alla sua creazione.

Le tre principali teorie da teologi, che tenta di spiegare l'espiazione, sono i seguenti: (1) la Anselmian o sacrificale, che l'espiazione consiste fondamentalmente nel sacrificio di Cristo per i peccati dell'umanità; (2) i riparatori, che Dio, attraverso l'incarnazione , È entrato in umanità, in modo da eliminare il peccato con il processo etico della vita di Cristo e della morte e rendere la razza umana a uno con se stesso, e (3) la Socinian influenza o morale, che l'opera di Cristo consiste nel influenzare le persone a condurre una vita migliore.

Il sacrificio teoria generale prende due forme: (a) la governative, che l'opera di Cristo è stato destinato a soddisfare le esigenze della legge di Dio e fare una tale impressione su di morale, l'uomo e il divino favore del governo, come per rendere sicuro il loro perdono; (B), la soddisfazione, che era destinato a soddisfare la giustizia divina, e rendere il perdono di umanità possibile e giusto.

Ognuna di queste teorie è stato ulteriormente sviluppato molte volte.


Atone'ment

Informazioni avanzata

Questa parola non si verifica nella versione autorizzato del Nuovo Testamento, tranne in Rom.

5:11, dove nella versione riveduta la parola "riconciliazione" viene utilizzato.

Nell'Antico Testamento è di frequente.

Il significato della parola è semplicemente uno-a-mento, vale a dire, lo stato di essere a uno o di essere riconciliati, in modo che la riconciliazione è espiazione.

Così viene utilizzato per indicare l'effetto che scaturisce dalla morte di Cristo.

Ma il termine è usato anche per denotare che da questa riconciliazione, che si realizza, vale a dire., La morte di Cristo stesso, e quando sono usati significa soddisfazione, e in questo senso a fare uno espiazione per uno è quello di rendere la sua soddisfazione per Reati (Es. 32:30; Lev. 4:26; 5:16; Num. 6,11), e, per quanto riguarda la persona, di conciliare, per propitiate Dio nel suo nome.

Con l'espiazione di Cristo significa che in generale la sua opera con la quale ha espiato i nostri peccati.

Scrittura, ma in uso la parola stessa denota la riconciliazione, e non il mezzo attraverso il quale essa viene effettuata.

Quando si parla di salvifica di Cristo, la parola "soddisfazione", la parola usata dai teologi della Riforma, è da preferire alla parola "espiazione".

La soddisfazione di Cristo è tutto ciò che ha fatto in camera e in nome dei peccatori per soddisfare le esigenze della legge e della giustizia di Dio.

L'opera di Cristo consisteva di sofferenza e di obbedienza, e questi sono stati vicaria, cioè, sono stati non solo per il nostro vantaggio, ma sono stati al nostro posto, come l'obbedienza e la sofferenza del nostro vicario, o di sostituzione.

La nostra colpa è da espiato la pena che il nostro vicario del foro, e quindi resi Dio è propizio, vale a dire, ora è coerente con la sua giustizia, per manifestare il suo amore per i trasgressori.

Espiazione è stata fatta per il peccato, cioè, è coperto.

Il mezzo attraverso il quale si è coperto di soddisfazione vicaria, e il risultato del suo essere oggetto è espiazione o riconciliazione.

Per fare espiazione è di farlo in virtù della quale cessa di alienazione e di riconciliazione si realizza.

Cristo mediatorial lavoro e sofferenze sono il terreno o efficiente causa della riconciliazione con Dio.

Essi rettificare la disturbato i rapporti tra Dio e l'uomo, togliere gli ostacoli interposto dal peccato per la loro fraternità e concordia.

La riconciliazione è reciproco, vale a dire, non è solo quella di Dio verso i peccatori, ma anche e pre-eminentemente quella di Dio verso i peccatori, effettuata dal peccato, che offre egli stesso fornito, in modo coerente con gli altri attributi del suo carattere la sua Amore potrebbe flusso via in tutta la sua pienezza di benedizione per gli uomini.

L'idea principale che ci viene presentata in diverse forme in tutta la Scrittura è che la morte di Cristo è una soddisfazione di un valore infinito, resi al diritto e alla giustizia di Dio (qv), e accettati da lui in camera di molto la pena uomo aveva sostenute.

Essa deve inoltre essere costantemente tenuto presente che l'espiazione non è la causa, ma la conseguenza dell'amore di Dio per gli uomini colpevoli (Giovanni 3:16; Rom. 3:24, 25; Ef. 1:7; 1 Giovanni 1:9; 4,9).

L'espiazione può anche essere considerato come necessario, non è un assoluto, ma in un senso relativo, cioè, se è l'uomo ad essere salvato, non c'è altro modo, se non questo, che Dio ha ideato e realizzato (Es. 34:7; Josh . 24:19; Sal. 5:4; 7:11; Naum 1:2, 6; Rm. 3,5).

Questo è il piano di Dio, rivelato chiaramente, e questo è sufficiente per noi sapere.

(Easton Illustrated Dictionary)

Espiazione

Informazioni avanzata

L'espressione "fare espiazione" è frequente in Esodo, Levitico, Numeri, ma rari nel resto della Bibbia.

L'idea di fondo, tuttavia, è molto diffusa.

La necessità di essa deriva dal fatto che l'uomo è un peccatore, una verità fatta pianura in tutta la Scrittura, ma infrequenti al di fuori della Bibbia.

In OT peccato è affrontato con l'offerta del sacrificio.

Così l'olocausto saranno accettate "fare espiazione" (Lev. 1,4), come anche il peccato e la colpa offrendo offerta (Lev. 4:20; 7,7) e, in particolare, i sacrifici del giorno di espiazione ( Lev. 16).

Naturalmente, il sacrificio è inefficace se offerti in spirito sbagliato.

Al peccato ", con un elevato mano" (Num. 15:30), vale a dire, con orgoglio e di presunzione, è di mettere se stessi al di fuori della sfera di perdono a Dio.

I profeti hanno tante denunce di l'offerta del sacrificio come l'espressione di un cuore pentito e fiducioso è trovare espiazione.

Espiazione è talvolta fatta con mezzi diversi dai sacrifici, come ad esempio il pagamento di denaro (Exod. 30:12-16) o l'offerta della vita (II Sam. 21,3-6).

In tali casi, per fare espiazione significa "per evitare la punizione, in particolare la collera divina, per il pagamento di una koper, il pagamento di un riscatto, 'che possono essere di denaro o che possono essere di vita" (L. Morris, La predicazione apostolica della Croce, 166).

OT in tutto il peccato è grave, ma se non verranno puniti espiazione è cercato nel modo in cui Dio ha previsto.

Questa verità è ripetuta e ampliata al momento in NT.

Ci è chiaro che tutti gli uomini sono peccatori (Rm 3,23) e che li attende l'inferno (Marco 9:43; Lc 12,5).

Ma è altrettanto chiaro che la volontà di Dio per portare la salvezza e che egli ha portato nella vita, morte, risurrezione e ascensione del suo Figlio.

L'amore di Dio è la molla (Giovanni 3:16; Rm. 5,8).

Noi non siamo di pensare di un amorevole Figlio come wringing salvezza, ma da un solo Padre poppa.

È la volontà del Padre che gli uomini siano salvati, e la salvezza si compie, e non con un 'ondata di mano, per così dire, ma da ciò che Dio ha compiuto in Cristo: "Dio era in Cristo riconciliando a sé il mondo" ( II Cor. 5,19), una riconciliazione introdotti dalla morte di Cristo (Rm 5,10).

Il NT sottolinea la sua morte, e non è un caso che la croce è venuto per essere accettato come il simbolo della fede cristiana o che parole come "nodo" e "fondamentale" sono venuti per il significato che essi possiedono.

La croce è assolutamente centrale per la salvezza, come si vede NT.

Questo è un carattere distintivo del cristianesimo.

Altre religioni hanno i loro martiri, ma la morte di Gesù non era quella di un martire.

E 'stata quella di un Salvatore.

La sua morte salva gli uomini dai loro peccati.

Cristo ha preso il loro posto e la loro morte è morto (Marco 10:45; II Cor. 5,21), il punto di arrivo di un ministero in cui egli sempre si è fatto uno con i peccatori.

Il NT non ha presentato una teoria di espiazione, ma ci sono diverse indicazioni di principio sul quale viene effettuata espiazione.

Così sacrificio deve essere offerto, e non il sacrificio di animali, che non possono avvalersi per gli uomini (Eb 10,4), ma il perfetto sacrificio di Cristo (Eb 9:26; 10:5-10).

Cristo versato a causa della pena di peccato (Rm 3:25-26; 6:23; Gal. 3,13).

Egli ci ha redenti (Ef 1,7), pagando il prezzo che rende liberi (I Cor. 6:20; Gal. 5,1).

Egli ha fatto una nuova alleanza (Eb 9,15).

Ha vinto la vittoria (I Cor. 15:55-57).

Ha effettuato la propiziazione, che si allontana il warth di Dio (Rm 3:25), ha fatto la riconciliazione che trasforma gli amici in nemici (Ef 2,16).

Il suo amore e la sua paziente sopportazione della sofferenza un esempio (I Pet. 2,21); siamo a prendere la nostra croce (Lc 9,23).

La salvezza è molte facce.

Ma tuttavia si tratta di visti, Cristo ha preso il nostro posto, per fare ciò che noi non abbiamo potuto fare per noi stessi.

La nostra parte è semplicemente di rispondere nel pentimento, la fede, la vita e disinteressato.

L Morris


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


RS Franchi, L'Opera di Cristo; LW Grensted, A Short History of the Dottrina della Espiazione, G. Smeaton, La Dottrina della Espiazione Secondo Cristo e La Dottrina della Espiazione Secondo gli Apostoli; V. Taylor, L'Espiazione NT e didattica e il perdono e la riconciliazione; J. Owen, The Death of Death e la morte di Cristo; Denney J., La morte di Cristo; AA Hodge, L'Espiazione; JM Campbell, La Natura del Espiazione, R. Wallace, Atoning la morte di Cristo; JK Mozley, La Dottrina della Espiazione; CR Smith, La Bibbia Dottrina della Salvezza; L. Morris, La predicazione apostolica della Croce; PT Forsyth, Il Cruciality della Croce.

Estensione della Espiazione, Limited Espiazione

Informazioni avanzata

Anche se ci sono variazioni in base al modo in cui questo argomento possono essere indirizzate, le scelte si riducono a due: o la morte di Gesù è destinato a garantire la salvezza, per un numero limitato o la morte di Gesù è stato destinato a fornire la salvezza per tutti . Il primo punto di vista è talvolta chiamato "espiazione limitato", perché Dio ha limitato l'effetto della morte di Cristo per un determinato numero di eleggere persone, o "particolare redenzione", perché la redenzione è stato per un particolare gruppo di persone.

Il secondo punto di vista è talvolta indicato come "un numero illimitato di espiazione" o "generale redenzione", perché Dio non ha limitato la morte redentrice di Cristo per gli eletti, ma hanno permesso di essere per l'umanità in generale.

Particolare Redenzione

La dottrina che Gesù è morto per gli eletti, in particolare, garantire la loro redenzione, ma non per il mondo, è nata come le implicazioni della dottrina della elezione e la soddisfazione teoria della espiazione sono stati sviluppati immediatamente dopo la Riforma.

Un polemiche sorte che hanno portato al Sinodo di Dort (1618-19), che pronunciando la morte di Cristo era "sufficiente per tutti, ma efficace per gli eletti».

Questo non ha soddisfatto molti teologi, anche alcuni calvinista, per cui la controversia ha continuato a questo giorno.

Numerose sono le argomentazioni utilizzate per difendere la dottrina della espiazione limitata, ma le seguenti rappresentano alcuni dei più frequentemente riscontrate.

Generale Redenzione

La dottrina della redenzione generale sostiene che la morte di Cristo è stata progettata in modo da includere tutti gli uomini, anche se non tutti credono.

Per coloro che credono savingly è redemptively applicata, e per coloro che non credono che fornisce i benefici del comune di grazia e la rimozione di qualsiasi scusa per essere perso.

Dio li amò e Cristo è morto per loro, ma sono perso perché ha rifiutato di accettare la salvezza che è sinceramente loro offerto in Cristo.

Riepilogo

Entrambi i punti di vista, stanno cercando di preservare qualcosa di importanza teologica.

I difensori della limitata espiazione sono sottolineando la certezza della salvezza di Dio e ha preso l'iniziativa e offrendo a uomo.

Se dipendesse la salvezza il nostro lavoro, tutti sarebbero persi.

I difensori della redenzione generale stanno cercando di preservare l'equità di Dio e ciò che per loro è il chiaro insegnamento della Scrittura.

La salvezza non è meno certo, perché Cristo è morto per tutti.

E 'la decisione di rigetto che porta sulla condanna, e la fede che mette uno in un risparmio rapporto con Cristo morto che noi avessimo la vita.

EA Litton cerca di mediare i due punti di vista in questo modo: "E così i combattenti non possono essere, in realtà, tanto a varianza come avevano supposto. Il più estreme calvinista può concedere che ci sia spazio per tutti, se verrò; Più estreme Arminian deve concedere che redenzione, nel suo pieno significato della Scrittura, non è il privilegio di tutti gli uomini "(Introduzione alla Teologia Dogmatica, p. 236).

WA Elwell


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


W. Rushton, A difesa di particolari Redenzione, J. Owen, The Death of Death e la morte di Cristo; AA Hodge, L'Espiazione; H. Martin, L'Espiazione, G. Smeaton, La Dottrina della Espiazione Secondo gli Apostoli E La Dottrina della Espiazione Secondo Cristo; Davenant J., La morte di Cristo; NF Douty, La morte di Cristo; AH Forte, Teologia sistematica; Denney J., La morte di Cristo; JM Campbell, La Natura del Espiazione ; L. Berkhof, Teologia sistematica.

Teorie della Espiazione

Informazioni avanzata

In tutta la Bibbia, la questione centrale è: "Come può l'uomo peccatore mai essere accettato da un Dio santo?"

La Bibbia ha peccato grave, molto più serio rispetto a tali altre letterature che sono giunti fino a noi dall'antichità.

Si vede il peccato come una barriera che separa l'uomo da Dio (Isa. 59:2), una barriera che l'uomo è stato in grado di costruire, ma è del tutto incapace di demolire.

Ma la verità su cui insiste la Bibbia è Dio che ha affrontato il problema.

Ha fatto il modo in cui i peccatori possono trovare perdono, nemici di Dio può trovare pace.

La salvezza non è mai vista come una realizzazione umana.

In OT sacrificio è un grande posto, ma non perché si avvale di un merito che ha di se stesso (cfr Eb. 10,4), ma perché Dio ha dato come il modo (Lev. 17,11).

Nel NT la croce chiaramente occupa il posto centrale, e si è insistito su in ogni occasione opportuna e non opportuna, che è Dio, questo modo di portare la salvezza.

Ci sono molti modi di portare questo.

Il NT scrittori non ripetere una storia stereotipata.

Ogni scrive dalla sua prospettiva.

Ma ogni mostra che è la morte di Cristo, e non ogni realizzazione umana, che porta la salvezza.

Ma nessuno di loro espone una teoria di espiazione.

Ci sono molti riferimenti alla efficacia di Cristo espiazione lavoro, e noi non siamo privi di informazioni sulle sue numerose - parzialità.

Così Paolo dà una buona dose di attenzione per la espiazione come un processo di giustificazione, e che usa concetti come redenzione, propiziazione, e di riconciliazione.

A volte abbiamo letto della croce come una vittoria o come un esempio.

È il sacrificio che rende una nuova alleanza, o semplicemente un sacrificio.

Ci sono molti modi di visualizzazione.

Siamo a sinistra in alcun dubbio circa la sua efficacia e la sua complessità.

Visualizza il problema umano spirituale come volete, e la croce risponde alla necessità.

Ma il NT non dire come lo fa.

Attraverso i secoli ci sono stati sforzi continui a lavorare come questo è stato compiuto.

Teorie della legione espiazione sono come gli uomini in diversi paesi e nelle diverse epoche hanno cercato di riunire i vari filoni di scritturale di insegnamento e di lavorare in una teoria che aiutare gli altri a capire come Dio ha lavorato per portare a noi la salvezza.

Il modo in cui è stata aperta per questo tipo di impresa, almeno in parte, perché la chiesa non ha mai fissato un funzionario, vista ortodosso.

Nei primi secoli vi sono stati grandi polemiche sulla persona di Cristo e sulla natura della Trinità.

Eresie apparso, sono stati approfonditamente discussi, e sono stati abbandonati.

Alla fine, la chiesa ha accettato la formula di Calcedonia come standard espressione della fede ortodossa.

Ma non c'era alcun equivalente con l'espiazione.

Le persone detenute solo per soddisfare la verità che Cristo ha salvato loro la via della croce e non discutere su come questa salvezza è stata effettuata.

Pertanto, non vi era alcuna formula standard come il Chalcedonian dichiarazione, e questo gli uomini di sinistra a perseguire la loro ricerca di una soddisfacente teoria nel modo loro proprio.

Per questo giorno nessuno teoria della espiazione ha mai vinto l'accettazione universale.

Questo non deve indurci ad abbandonare l'incarico.

Ogni teoria ci aiuta a capire un po 'di più di quello che significa la croce e, in ogni caso, ci sono invitata a dare una ragione della speranza che è in noi (1 Pt. 3,15).

Teorie di espiazione il tentativo di fare proprio questo.

Sarebbe impossibile trattare tutte le teorie di espiazione che sono state formulate, ma si può ben notare che la maggior parte possono essere portate sotto l'uno o l'altro dei tre capi: quelli che vedono l'essenza della questione, come l'effetto della Croce sulla credente; quelli che vedono come una vittoria di qualche tipo, e quelle che mettono in risalto l'aspetto Godward.

Alcuni preferiscono un duplice classificazione, vedendo soggettiva teorie come quelle che sottolineano l'effetto sul credente, e la distinzione obiettivo da teorie che mettono l'accento su ciò che l'espiazione realizza al di fuori del tutto l'individuo.

La vista soggettivo o morale influenza teoria

Qualche forma di soggettivo o morale punto di vista è ampiamente terrà oggi, in particolare tra gli studiosi di scuola liberale.

In tutte le sue varianti di questa teoria sottolinea l'importanza del senso della croce di Cristo sul peccatore.

La vista è generalmente attribuita ad Abelardo, il quale ha sottolineato l'amore di Dio, ed è talvolta chiamato l'influenza teoria morale, o exemplarism.

Quando noi guardiamo la croce si vede la grandezza del divino amore.

Questo ci offre da paura e suscita in noi un amore di risposta.

Rispondiamo ad amare con l'amore e non più vivere in egoismo e il peccato.

Altri modi di mettere include l'opinione che la vista del disinteressato di morire per i peccatori Cristo ci spinge al pentimento e la fede.

Se Dio farà tutto ciò che per noi, diciamo, quindi non dobbiamo continuare nel peccato.

Quindi ci si pentono e girare da esso e sono salvati da diventare persone migliori.

La spinta in tutto questo è l'esperienza personale.

L'espiazione, visto in questo modo, non ha alcun effetto al di fuori del credente.

E 'vero, nella persona di esperienza e non altrove.

Questo punto di vista è stato difeso in questi ultimi tempi da Hastings Rashdall in The Idea di Espiazione (1919).

Va detto in primo luogo che non vi è verità in questa teoria.

Presa da sola è insufficiente, ma non è vero.

È importante che noi rispondere all'amore di Cristo sulla croce visto, che noi riconosciamo la forza del suo esempio.

Probabilmente il più noto e il più amato canto la passione nei tempi moderni è "Quando l'Indagine Wondrous Cross", un inno che riporta nulla, ma la vista morale.

Ogni riga di esso sottolinea l'effetto sul osservatore di rilevamento mirabile croce.

Essa colpisce a casa con la forza.

Ciò che dice è vero e importante.

E 'quando si afferma che tutto questo è che l'espiazione significa che dobbiamo respingere.

Prese in questo modo si è aperta a gravi critiche.

Se Cristo non è stato effettivamente fare qualcosa con la sua morte, allora ci troviamo di fronte ad un pezzo di showmanship, niente di più.

Qualcuno una volta disse che se fosse in un fiume fretta e qualcuno saltò per salvare lui, e in questo processo ha perso la sua vita, egli potrebbe riconoscere l'amore e il sacrificio.

Ma se era seduto tranquillamente sulla terra e qualcuno saltò in torrente a mostrare il suo amore, egli non poteva vedere punto in essa e solo il lamento atto insensato.

A meno che la morte di Cristo davvero qualcosa, non è in realtà una dimostrazione di amore.

La vittoria come espiazione

Nella chiesa primitiva ci sembra essere stata poca attenzione al modo in cui funziona espiazione, ma quando il problema è stato affrontato, come spesso come la risposta non è venuto, in termini di NT riferimenti alla redenzione.

A causa del loro peccato, la gente giustamente appartengono a Satana, il padre motivato.

Ma Dio ha offerto il suo figlio come un riscatto, un affare il male uno zelo accettato.

Quando, però, Satana ha ottenuto in Cristo ha trovato l'inferno che non poteva tenere lui.

Il terzo giorno Cristo trionfante rosa e sinistra Satana o senza il suo originale prigionieri o il riscatto aveva accettato in loro vece.

Essa non ha bisogno di una profonda intelligenza di vedere che Dio deve aver previsto, ma il pensiero che Dio ingannato il diavolo non preoccupatevi padri.

Di Satana, nonché più forte.

Essi hanno anche lavorato su illustrazioni di pesca come un viaggio: La carne di Gesù è stata l'esca, la divinità del fishhook.

Satana inghiottito il gancio con l'esca e fu transfixed.

Questo punto di vista è stato variamente chiamato il diavolo riscatto teoria, la teoria classica, o la teoria della fishhook espiazione.

Questo tipo di metafora piacere alcuni dei padri, ma dopo Anselm sottoposto a critiche che sbiadito da vista.

Fino a quando non è stato abbastanza ultimi tempi, che con la sua Gustaf Aulen Christus Victor dimostrato che dietro il grottesco metafore vi è un importante verità.

Alla fine il lavoro espiazione di Cristo significa vittoria.

Il diavolo e tutte le schiere di male sono sconfitti.

Il peccato è vinto.

Anche se questo non è stato sempre lavorato insieme in teorie, ma vi è sempre stata la nostra Pasqua e inni.

Essa costituisce un elemento importante nella devozione cristiana e che punti a una realtà che i cristiani non devono perdere.

Questo punto di vista deve essere trattato con cura qualche altro ci finire dicendo che Dio salva semplicemente perché è forte, in altre parole, alla fine, si potrebbe destra.

Si tratta di una conclusione impossibile per chi prende sul serio la Bibbia.

Siamo avvertito che questo punto di vista, di per sé, non è sufficiente.

Ma combinato con altri punti di vista, deve trovare un posto in qualsiasi finalmente soddisfacente teoria.

È importante che Cristo ha vinto.

Anselmo's soddisfazione teoria

Nel XI secolo Anselmo, Arcivescovo di Canterbury, ha prodotto un piccolo libro intitolato Cur Deus homo?

( "Perché Dio diventato uomo?").

In essa egli sottoposto patristica vista di un riscatto pagato a Satana a severa critica.

Egli vide il peccato come dishonoring la maestà di Dio.

Ora un sovrano può ben essere pronta nella sua capacità di perdonare privato un insulto o un pregiudizio, ma perché egli è un sovrano non può.

Lo stato è stato disonorato nella sua testa.

La soddisfazione del caso deve essere offerto.

Dio è il sovrano Righello di tutti, e non è corretto per Dio mandato a qualsiasi irregolarità nel suo regno.

Anselm ha sostenuto che il peccato ha dato insulto a Dio è così grande che un solo Dio, che è in grado di fornire soddisfazione.

Ma è stato fatto da colui che è l'uomo, per cui solo l'uomo dovrebbe farlo.

Così ha concluso che colui che è sia Dio e l'uomo è necessario.

Anselmo's trattamento del tema sollevato la discussione ad un piano molto più elevato di quello che avevano occupato in precedenti discussioni.

La maggior parte sono d'accordo, tuttavia, che la manifestazione non è conclusiva.

Alla fine Anselm Dio rende troppo come un re, la cui dignità è stata affronted.

Egli ha trascurato il fatto che un sovrano può essere clemente e perdonare senza arrecare danno al suo regno.

Un altro difetto, a suo avviso, è che non ha trovato alcun Anselm necessario collegamento tra la morte di Cristo e la salvezza dei peccatori.

Cristo ha meritato una grande ricompensa, perché morì quando egli non aveva alcun bisogno di (per lui non aveva alcun peccato).

Ma non ha potuto ricevere un premio, per lui era tutto.

Ai quali egli potrebbe quindi più conveniente assegnare la sua ricompensa poi a coloro per i quali era morto?

Questo rende più o meno una questione di probabilità che i peccatori essere salvate.

Non molto in questi giorni molti sono disposti a percorrere con Anselm.

Ma almeno ha un gravissimo vista del peccato, e si è convenuto che, senza questo non ci saranno soddisfacenti.

Sostituzione penale

I riformatori concordato con Anselm che il peccato è una questione molto seria, ma si vedeva come una rottura della legge di Dio, piuttosto che come un insulto a Dio onore.

La legge morale, che ha affermato, non deve essere presa alla leggera.

"Il salario del peccato è la morte" (Rm 6:23), ed è questo che è il problema per il peccatore.

Essi hanno preso sul serio l'insegnamento scritturale circa l'ira di Dio, e quelli che la maledizione di cui al secondo cui i peccatori laici.

Sembrava chiaro ad essi che l'essenza della salvifico di Cristo il suo lavoro consisteva nel prendere il posto del peccatore.

Nel nostro posto subito la morte di Cristo, che è il salario del peccato.

Egli portò la maledizione che noi peccatori dovrebbe avere a carico (Gal 3,13).

I riformatori non ha esitato a parlare di Cristo, come hanno sostenuto la nostra pena o di avere placato l'ira di Dio e il nostro posto.

Tali opinioni sono state ampiamente criticato.

In particolare si è sottolineato che il peccato non è un problema esterno di essere trasferito facilmente da una persona ad un'altra e che, mentre alcune forme di pena sono trasferibili (il pagamento di una multa), altri non lo sono (reclusione, la pena capitale).

Si chiede che questa teoria pone in opposizione a Cristo, il Padre in modo che massimizza l'amore di Cristo e che riduce al minimo del Padre.

Tali critiche possono essere valida nei confronti di alcuni dei modi in cui è riportata la teoria, ma non scuotere la sua base essenziale.

Essi trascurare il fatto che vi è una doppia identificazione: Cristo è uno con i peccatori (i salvati sono "e" Cristo, Rm. 8,1) e che è uno con il Padre (lui e il Padre siamo una cosa sola, Giovanni 10:30 "Dio era in Cristo, riconciliare a sé il mondo", 2 Cor. 5,19).

Hanno inoltre trascurare il fatto che non vi è molto nel NT, che supporta la teoria.

È speciale memoria a negare che Paolo, per esempio, propone questo punto di vista.

Dovrà essere attentamente dichiarato, ma questo punto di vista dice ancora qualcosa di importante riguardo il modo in cui Cristo ha vinto la nostra salvezza.

Sacrificio

C'è molto di sacrificio in OT, e non un po 'nel NT.

Alcuni insistono sul fatto che è questo che ci dà la chiave per comprendere l'espiazione.

E 'certamente vero che la Bibbia riguarda atto salvifico di Cristo come un sacrificio, e questo deve entrare in soddisfare qualsiasi teoria.

Ma a meno che non sia completato, è una spiegazione che non spiega.

La vista morale o penale di sostituzione può essere giusto o sbagliato, ma almeno sono intelligibile.

Ma come funziona il sacrificio salvare?

La risposta non è scontata.

Teoria governative

Hugo Grotius sostenuto che Cristo non sopportano la nostra punizione, ma subito come un esempio penale, il quale la legge è stata onorata, mentre i peccatori sono stati graziati.

Il suo punto di vista è chiamato "governative", perché Grotius immagina Dio come un righello o un capo di governo che hanno approvato una legge, in questo esempio, "L'anima che sinneth, ne muoiono".

Perché Dio non ha voluto morire per i peccatori, lui che regola rilassato e ha accettato la morte di Cristo.

Egli avrebbe potuto semplicemente perdonato l'uomo avesse voluto, ma che non avrebbe avuto alcun valore per la società.

La morte di Cristo è stata un esempio di pubblico la profondità del peccato e le lunghezze di Dio, che andrà a sostenere l'ordine morale dell'universo.

Questo punto di vista è esposta in modo molto dettagliato e Defensio fidei catholicae de satisfactione Christi adversus F. Socinum (1636).

Riepilogo

Tutti i punti di vista di cui sopra, nel modo loro proprio, riconoscere che l'espiazione è vasto e profondo.

Non vi è nulla che è, e deve essere compreso nella sua luce.

La situazione del peccatore è disastrosa, per la NT vede il peccatore come perso, la sofferenza come l'inferno, come perire, come espressi in esterno tenebre, e altro ancora.

Una rettifica espiazione che tutto questo deve essere necessariamente complessa.

Quindi, abbiamo bisogno di tutte le vivide concetti: la redenzione, propiziazione, la giustificazione, e tutto il resto.

E abbiamo bisogno di tutte le teorie.

Ogni richiama l'attenzione su un aspetto importante della nostra salvezza e non osiamo qualsiasi rinuncia.

Ma ci sono dei piccoli peccatori e la mentalità espiazione è grande e vasto.

Non dobbiamo aspettare che le nostre teorie potrà mai spiegare pienamente.

Anche quando li mettiamo tutti insieme, non ci saranno più di cominciare a comprendere un po 'di la vastità di atto salvifico di Dio.

L Morris

(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


DM Baillie, Originale Dio in Cristo; K Barth, La dottrina della Riconciliazione; E Brunner, Il Mediatore; H Bushnell, Il Sacrificio Vicarious; JM Campbell, La Natura del Espiazione; S Cave, La Dottrina del lavoro di Cristo; RW Dale, L'Espiazione; FW Dillistone, Il significato della Croce; J Denney, La morte di Cristo e la dottrina cristiana della Riconciliazione; RS Franchi, L'Opera di Cristo; PT Forsyth, Il Cruciality della Croce e il lavoro di Cristo; L Hodgson, La Dottrina della Espiazione; TH Hughes, L'Espiazione; J Knox, La morte di Cristo; RC Moberly, Espiazione e Personalità; J Moltmann, Il Dio crocifisso; L Morris, La predicazione apostolica della Croce e La Croce e NT; RS Paolo, L'Espiazione ei Sacramenti; V Taylor, Gesù e il suo sacrificio e NT L'Espiazione e didattica; LW Grensted, A Short History of the Dottrina della Espiazione; R Wallace, Atoning La morte di Cristo.

Dottrina della Espiazione

Informazioni cattolica

La parola espiazione, che è quasi il solo teologico termine di origine inglese, ha una storia curiosa.

Il verbo "espiare", da adverbial la frase "a uno" (ME oon a), che al primo significato di conciliare, o fare "a uno"; da questo ne è venuto a denotare l'azione da cui è stata effettuata tale riconciliazione, ad esempio,

Soddisfazione per tutti i offesa o di un pregiudizio.

Pertanto, nella teologia cattolica, l'Espiazione è la soddisfazione di Cristo, il quale Dio e il mondo sono riconciliati o realizzate per essere a uno.

"Per Dio, infatti, è stato in Cristo, riconciliare a sé il mondo" (2 Corinzi 5:19).

La dottrina cattolica su questo argomento è enunciati nella sesta sessione del Concilio di Trento, il capitolo ii.

Dopo aver dimostrato l'insufficienza della Natura, e della legge mosaica il Consiglio continua:

Da cui ne è venuto a passare, che il Padre celeste, il Padre misericordioso e Dio di ogni consolazione (2 Cor 1, 3), che ha benedetto quando la pienezza del tempo era venuto (Galati 4,4), ha inviato gli uomini fino alla Gesù Cristo, Il proprio Figlio, che era stato, sia dinanzi alla legge e durante il tempo della legge, per molti dei santi padri annunciato e promesso, sia che Egli possa redimere gli ebrei, che erano sotto la legge, e che le genti che hanno seguito non dopo Giustizia potrebbe raggiungere alla giustizia e che tutti gli uomini possano ricevere l'adozione di figli.

Dio lo aveva proposto come un propitiator, mediante la fede e il suo sangue (Romani 3:25), per i nostri peccati, e non solo per i nostri peccati, ma anche per quelli di tutto il mondo (I Giovanni ii, 2).

Più di dodici secoli prima di questo, lo stesso dogma è stato proclamato con le parole del Simbolo niceno-costantinopolitano ", che per noi uomini e per la nostra salvezza, si è calato, si è incarnato, si è fatto uomo, e subito." E tutto quello che è quindi insegnato Nei decreti di Concili può leggere nelle pagine del Nuovo Testamento.

Per esempio, nelle parole di Nostro Signore ", come anche il Figlio dell'uomo non è venuto per essere ministrato fino, ma per il ministro, e dare la sua vita un riscatto per molti" (Matteo 20,28), o di San Paolo: "Poiché in Lui, che ha compiaciuto il Padre che tutti dovrebbero abitare in pienezza e per mezzo di lui riconciliare a sé tutte le cose fino, facendo la pace attraverso il sangue della sua croce, sia per le cose che sono sulla terra, e il Cose che sono nei cieli ".

(Colossesi 1,19-20).

La dottrina così grande di cui l'inizio è stato ulteriormente svolto e portato fuori in chiara luce per opera dei Padri e dei teologi.

E si può notare che in questo caso lo sviluppo è principalmente dovuto alla speculazione cattolica sul mistero, e non, come nel caso di altre dottrine, in polemica con eretici.

A prima abbiamo il fatto centrale resi noti nella predicazione apostolica, che l'umanità era caduto ed è stato risuscitato dal peccato e redento dal sangue di Cristo.

Ma essa è rimasta per il pio speculazione dei Padri e teologi per entrare nel significato di questa grande verità, per indagare in merito allo stato di uomo caduto, e per chiedere come Cristo compie la sua opera di redenzione.

Da qualunque nomi o cifre che può essere descritto, che il lavoro è l'inversione della caduta, il blotting di peccato, la liberazione dalla schiavitù, la riconciliazione degli uomini con Dio.

Ed è portato a passare con l'Incarnazione, per la vita, le sofferenze e la morte del divin Redentore.

Tutto ciò può essere riassunto nella parola Espiazione.

Questo, è per così dire, il punto di partenza.

E qui tutti sono infatti in uno.

Ma, quando si è tentato di dare un più preciso conto della natura della Redenzione e le modalità della sua realizzazione, la speculazione teologica ha preso diversi corsi, alcuni dei quali sono stati suggeriti dai vari nomi e cifre in base alle quali questo ineffabile mistero è sollevata in Sacra Scrittura.

Senza pretendere di dare una storia piena di discussioni, si può indicare brevemente alcune delle principali linee sulle quali la dottrina è stato sviluppato, e toccano le più importanti teorie avanzate nella spiegazione della Espiazione.

(A) In ogni caso, l'Espiazione è fondata sulla Divina Incarnazione.

Da questo grande mistero, il Verbo eterno ha preso a sé la natura dell'uomo e, essendo entrambi Dio e uomo, è diventato il mediatore tra Dio e gli uomini.

Da questo, abbiamo uno dei primi e più profonde forme di speculazione teologica sul Espiazione, la teoria che viene talvolta descritta come mistico Redenzione.

Invece di cercare una soluzione giuridica e cifre, alcuni dei grandi Padri greci erano contenuti di soffermarsi sul fatto fondamentale della Divina Incarnazione.

Con l'unione del Verbo eterno con la natura di tutti gli uomini l'uomo è stato innalzato e, per così dire, Divo.

"Egli si è fatto uomo", dice S. Atanasio di Alessandria, "che ci potrà essere fatto divinità" (De Incarnatione Verbi, 54).

"La sua carne è stato salvato, e reso gratuitamente e prima di tutto, essere reso il corpo del Verbo, allora noi, essendo essa concorporeal, vengono salvati dalla stessa (Orat., II, Contra Arianos, lxi). E ancora," Per la presenza del Salvatore nella carne, è stato il prezzo della morte e il risparmio di tutta la creazione (Ep. ad Adelphium, vi).

E come il modo di San Gregorio di Nazianzo dimostra l'integrità della Sacra Umanità da l'argomento, "Ciò che non è stato assunto non è guarito, ma ciò che è unito a Dio è salvato" (addirittura a aproslepton, ho atherapeuton de henotai a theu , Touto kai sozetai).

Questa speculazione dei Padri greci indubbiamente contiene una profonda verità, che a volte è dimenticata dai successivi autori che sono più intenti sulla definizione giuridica teorie di riscatto e di soddisfazione.

Ma è evidente che questo conto della questione è imperfetta, e lascia molto a essere spiegato.

Va ricordato, inoltre, che i Padri stessi non mettere in avanti come una spiegazione completa.

Mentre per molti di loro potrebbe enunciati sembrano implicare che la redenzione è stato effettivamente realizzato l'unione di una Persona divina con la natura umana, che, come risulta da altri passi che essi non perdere di vista il sacrificio di espiazione.

L'Incarnazione è, infatti, la fonte e il fondamento della Espiazione, e questi profondi pensatori hanno, per così dire, afferrato la causa e gli effetti come un vasto insieme.

Di conseguenza non guardare al risultato prima di soggiornare a considerare il mezzo attraverso il quale si è compiuta.

(B), ma qualcosa di più su questo tema era già stato insegnato e la predicazione degli Apostoli e nelle pagine del Nuovo Testamento.

Il restauro del caduto l'uomo è stato il lavoro del Verbo incarnato.

"Dio era in Cristo riconciliando a sé il mondo" (2 Corinzi 5:19).

Ma la pace di riconciliazione che è stato compiuto attraverso la morte del divin Redentore, "facendo la pace attraverso il sangue della sua croce" (Colossesi 1:20).

Questa redenzione dalla morte è un altro mistero, e di alcuni dei Padri e la prima età sono portato a speculare sul suo significato, e per la costruzione di una teoria e spiegazione.

Qui le parole e le cifre utilizzate nella Sacra Scrittura aiutare a guidare la corrente di pensiero teologico.

Il peccato è rappresentato come uno stato di schiavitù o di servitù, e l'uomo è caduto consegnati da essere redenti, o comprati a caro prezzo.

"Per voi sono acquistati con un ottimo prezzo" (1 Corinzi 6:20).

"Tu sei degno, o Signore, di prendere il libro e di aprirne i sigilli; ucciso perché tu, e hai riscattato per Dio, e il tuo sangue" (Apocalisse 5,9).

Guardato in questa luce, l'Espiazione appare come la liberazione dalla prigionia dal pagamento di un riscatto.

Questo punto di vista è già sviluppato nel secondo secolo.

"La Parola possente e vero Uomo ragionevolmente redentrice da noi il suo sangue, ha dato se stesso un riscatto per coloro che erano stati portati in schiavitù. E poiché il Apostasy ingiustamente stabilito su di noi, e, mentre ci apparteneva per natura a Dio Onnipotente, siamo contro alienata La natura e ha fatto di noi i suoi stessi discepoli, la Parola di Dio, di essere potente in tutte le cose, e non nella sua mancanza di giustizia, giustamente affrontato anche con il Apostasy stessa, il riacquisto da essa le cose che sono stati i suoi "(Ireneo Aversus haereses V , I).

E S. Agostino dice in ben note parole: "Gli uomini si sono tenuti in cattività sotto il diavolo e serviti i demoni, ma sono stati riscattati dalla prigionia. Per essi potevano vendere loro stessi. Il Redentore venuto, e ha dato il prezzo; Egli ha effuso la sua Di sangue e di acquistare il mondo intero. Ti chiedo ciò che Egli ha acquistato? Mostra ciò che Egli ha dato, e trovare ciò che Egli ha acquistato. Il sangue di Cristo è il prezzo. How much is it worth? Che cosa, ma il mondo intero? Che cosa, ma tutte le nazioni? "

(Salmo Enarratio in xcv, n. 5).

Essa non può essere messa in dubbio questa teoria, che contiene anche un vero e proprio principio.

Ad essa è fondata sul esprimere parole della Scrittura, ed è sostenuto da molti dei più grandi Padri dei primi e più tardi teologi.

Ma, purtroppo, in prima, e per un lungo periodo di storia teologica, questa verità è stata un po 'oscurata da una strana confusione, che sembrerebbe avere la sorte dalla naturale tendenza a prendere una cifra troppo letteralmente, e di applicare in dettagli che sono stati Non contemplato da coloro che hanno fatto uso prima di esso.

Non si deve dimenticare che il conto della nostra liberazione dal peccato è enunciata in cifre.

Conquista, cattività, e di riscatto sono familiari fatti della storia umana.

L'uomo, dopo aver ceduto alle tentazioni di Satana, come è stato per uno superare in battaglia.

Peccato, ancora una volta, è fitly simile a uno stato di schiavitù.

E quando l'uomo è stato liberato con lo spargimento del sangue prezioso di Cristo, questa liberazione sarebbe naturalmente ricordare (anche se non fosse stato così descritto nella Scrittura), la redenzione di un prigioniero da parte del pagamento di un riscatto.

Ma comunque utile e illuminante nel loro giusto posto, le cifre di questo tipo sono pericolosa nelle mani di coloro che li premere troppo, e dimenticare che essi sono cifre.

Questo è ciò che è accaduto qui.

Quando un prigioniero è riscattato, naturalmente, il prezzo è pagato al vincitore da parte di chi egli è tenuto a schiavitù.

Quindi, se questa cifra sono state prese e interpretata letteralmente in tutti i suoi dettagli, sembrerebbe che il prezzo di riscatto uomo deve essere rivolta a Satana.

L'idea è certamente sorprendente, se non rivoltante.

Anche se coraggioso ragioni puntato in questa direzione, si potrebbe ridursi di ben il disegno concluslon.

E questo è, infatti, sono ben lungi dall'essere il caso che mi sembra difficile trovare alcuna spiegazione razionale di tale pagamento, o di qualsiasi diritto sui quali essa potrebbe essere fondata.

Eppure, strano a dire, l'audace volo di speculazione teologica non è stato controllato da questi dubbi.

Nel citato brano di S. Irenæus, leggiamo che la Parola di Dio "giustamente affrontato anche con la stessa Apostasy [cioè Satana], il riacquisto da essa le cose che sono stati i suoi".

Questa curiosa idea, apparentemente prima mooted da S. Irenæus, è stato ripreso da Origene nel prossimo secolo, e per circa un migliaio di anni ha svolto una cospicua parte della storia della teologia.

Nelle mani di alcuni dei più tardi Padri e scrittori medievali, che prende varie forme, e alcune delle sue caratteristiche più ripugnante sono ammorbiditi o modificati.

Ma la nozione di qualche strana ragione, o rivendicazione, da parte di Satana è ancora presente.

Una protesta è stata sollevata da san Gregorio di Nazianzo e il quarto secolo, come ci si potrebbe attendere da quella più accurata della patristica teologi.

Ma non era fino a S. Anselmo e Abelardo aveva incontrato con argomenti senza risposta che il suo potere è stato finalmente rotto.

Si fa una tardiva comparsa nelle pagine di Pietro Lombardo.

(C) Ma non è solo in connessione con la teoria del riscatto che ci incontriamo con questo concetto di "diritti" da parte di Satana.

Alcuni dei Padri impostare la questione in un diverso aspetto.

Caduto l'uomo, si è detto, è stato giustamente sotto il dominio del diavolo, e la punizione del peccato.

Ma quando Satana ha portato la sofferenza e la morte di Salvatore senza peccato, ha abusato della sua potenza e superato il suo diritto, in modo che egli era ora giustamente privato del suo dominio sul "captive".

Questa spiegazione si trova soprattutto nelle prediche di San Leo e la "morale" di San Gregorio Magno.

Strettamente affine a questa spiegazione è il singolare "mouse-trap" metafora di S. Agostino.

In questo audace figura di parola, la Croce è considerata come la trappola in cui l'esca è impostata e il nemico è stato catturato.

"Il Redentore venuto e il truffatore è stato superato. Che cosa ha fatto il nostro Redentore fare per la nostra Captor? In pagamento per noi Egli impostare la trappola, la sua croce, con il suo sangue per esca. Egli [Satana] potrebbe in effetti che il sangue sparso, ma ha meritato Non bere. Con spargimento del sangue di Colui che non è stato il suo debitore, fu costretto a liberare i suoi debitori "(Serm. cxxx, parte 2).

(D) Queste idee ben conservato la loro forza nel Medio Evo.

Ma l'aspetto di Sant'Anselmo "Cur Deus homo?"

Fatto una nuova epoca nella teologia del Espiazione.

Si può dire, anzi, che questo libro segna un'epoca nella letteratura teologica e dottrinale sviluppo.

Non ci sono molte opere, anche tra quelli dei più grandi maestri, che possono confrontare in questo senso con il trattato di Sant'Anselmo.

E, con poche eccezioni, i libri che hanno fatto tanto per influenzare e orientare la crescita di teologia sono il risultato di una grande lotta con l'eresia; mentre altri, ancora una volta, solo riassumere la scienza teologica del mondo.

Ma questo piccolo libro è al tempo puramente pacifico e eminentemente originali.

Né qualsiasi dogmatica potrebbe benissimo essere trattato più semplice e luminoso unpretending di questo dialogo tra il grande arcivescovo e il suo discepolo Bosone.

Non vi è alcuna sfilata di apprendimento, e di poco, ma nel modo in cui le autorità di ricorso.

Il discepolo e il maestro chiede risposte, e sia volto sia il grande problema prima di loro senza paura, ma al tempo stesso con tutto il dovuto rispetto e pudore.

Anselm afferma, in via preliminare, che egli non tanto mostrare il suo discepolo la verità ha bisogno, come cercarla insieme con lui, e che quando dice qualcosa che non è confermato dalle autorità superiore, deve essere preso come timido, e provvisorio.

Egli aggiunge che, anche se egli non può in certa misura soddisfare la domanda, chi è saggio potrebbe farlo meglio, e che, qualunque uomo può sapere o dire su questo tema, vi rimarranno sempre più profonde ragioni che sono al di fuori di lui.

Nello stesso spirito, conclude l'intero trattato da presentare per la correzione ragionevole nelle mani di altri.

Si può tranquillamente dire che questo è esattamente ciò che è venuto a passare.

Per la teoria avanzata dal Anselm è stato modificato dal lavoro dei teologi più tardi, e confermata dalla testimonianza di verità.

In contrasto con alcuni degli altri punti di vista già notato, questa teoria è molto chiara e simmetrica.

Ed è sicuramente più piacevole alla ragione che il "mouse-trap" metafora, o la nozione di prezzo di acquisto pagato a Satana.

Anselm la risposta alla domanda è semplicemente il bisogno di soddisfazione del peccato.

Senza peccato, come egli opinioni in materia, può essere perdonato, senza soddisfazione.

Un debito di giustizia divina è stata sostenuta, e che ha bisogno di debito deve essere pagato.

Ma l'uomo non può fare questa soddisfazione per se stesso, il debito pubblico è qualcosa di molto più grande di lui può pagare, e, inoltre, tutti i servizi che può offrire a Dio è già dovuta su altri titoli.

Il suggerimento che alcuni uomo innocente, o angelo, potrebbe pagare il debito sostenute dai peccatori è respinta, per il motivo che, in ogni caso, questo metterebbe il peccatore sotto il suo obbligo di liberatore, e si sarebbe così diventata il servo di una semplice creatura .

L'unico modo in cui la soddisfazione potrebbe essere fatta, e gli uomini potrebbero essere liberati dal peccato, è stata da parte della venuta del Redentore, che è sia Dio e l'uomo.

La sua morte rende piena soddisfazione per la giustizia divina, perché è qualcosa di più grande di tutti i peccati di tutti gli rnankind.

Molte domande sono tra l'altro lato trattati nel dialogo tra Anselmo e Bosone.

Ma questa è la sostanza della risposta data alla grande domanda: "Cur Deus homo?".

Alcuni scrittori moderni hanno suggerito che questa nozione di liberazione per mezzo di soddisfazione possono avere una origine tedesca.

Per i vecchi e Teutonico leggi un criminale potrebbe pagare il wergild invece in fase di punizione.

Ma questo non è stato personalizzato peculiare o per i tedeschi, come si può vedere dal celtico eirig, e, come ha sottolineato Riviere, non vi è alcun bisogno di ricorrere a questa spiegazione.

Per la nozione di soddisfazione per il peccato era già presente in tutto il sistema ecclesiastico di penitenza, se fosse stato lasciato per Anselm usarla in illustrazione della dottrina della Atonernent.

Si può aggiungere che la stessa idea alla base del vecchio ebreo "peccato-offerte", nonché le analoghe riti, che sono presenti in molte antiche religioni.

È particolarmente evidente nei riti e preghiere utilizzato nel Giorno di Espiazione.

E questo, può essere aggiunto, è ora ordinario di accettazione della parola; a "riparare" è quello di dare soddisfazione, o modifica, per un'offesa o di un pregiudizio.

(E), può essere Qualunque sia la ragione, è chiaro che questa dottrina è attirare l'attenzione in particolare l'età di Sant'Anselmo.

Il suo lavoro testimonia che si è svolta l'urgente richiesta di altri che hanno voluto una nuova luce su questo mistero.

In una certa misura, la soluzione offerta da Anselm sembra aver soddisfatto questi desideri, anche se, nel corso di ulteriori discussioni, una parte importante della sua teoria, l'assoluta necessità di redenzione e di soddisfazione per il peccato, è stata successivamente scartata da teologi, e Trovato pochi difensori.

Ma intanto, nel giro di pochi anni dalla comparsa della "Cur Deus homo?"

Un'altra teoria sul tema era stata avanzata da Abelardo.

In comune con S. Anselmo, Abelardo assolutamente respinta la vecchia e poi ancora prevalente, nozione che il diavolo fosse una sorta di diritto su caduto l'uomo, che non poteva che essere giustamente espresso per mezzo di un riscatto pagato per la sua captor.

Contro questo egli chiede molto giustamente, con Anselmo, che Satana era chiaramente colpevoli di ingiustizia e la questione e potrebbe non hanno alcun diritto a nulla, ma la punizione.

Ma, d'altro canto, Abelardo non è stato in grado di accettare Anselm ritiene che un equivalente soddisfazione per il peccato era necessario, e che questo debito potrebbe essere pagato soltanto per la morte del Divino Redeerner.

Egli insiste sul fatto che Dio avrebbe potuto graziato noi senza bisogno di soddisfazione.

E, a suo avviso, la ragione per l'Incarnazione e la morte di Cristo è stato il puro amore di Dio.

Con nessun altro mezzo potrebbe essere così effectually gli uomini dal peccato e si trasferì ad amare Dio.

Abelardo l'insegnamento su questo punto, come su altri, è stato violentemente attaccato da San Bernardo.

Ma occorre tenere presente che alcuni degli argomenti che ha sollecitato la condanna di Abelardo e di influire sulla posizione di Sant'Anselmo anche, per non parlare più tardi di teologia cattolica.

San Bernardo e gli occhi sembrava che Abelardo, e negando i diritti di Satana, negato il "sacramento della Redenzione" e considerato l'insegnamento e l'esempio di Cristo come unico beneficio della Incarnazione.

"Ma", come osserva il signor Oxenham,

Egli non aveva detto, e si afferma nettamente nella sua "Apologia di Socrate", che "il Figlio di Dio si è incarnato per liberaci dalla schiavitù del peccato e della giogo del diavolo e per aprire a noi con la sua morte, la porta della vita eterna. "

E San Bernardo stesso, in questa stessa lettera, nettamente nega qualsiasi necessità assoluta per il metodo scelto di redenzione, e suggerisce una ragione per non hanno molto a differenza di Abelardo.

"Forse che il metodo è il migliore, per cui in una terra di oblio e la pigrizia che potremmo essere più potentemente come ricordava vividamente della nostra caduta, attraverso il così grande e così molteplici sofferenze di Colui che è riparato".

Altrove, quando non parlo controverso, egli dice ancora più chiaramente: "Impossibile il Creatore ha restaurato il suo lavoro senza difficoltà che? Egli poteva, ma ha preferito farlo a proprie spese, per evitare qualsiasi ulteriore occasione dovrebbe essere dato per quella peggiore e Più odioso vizio di ingratitudine e uomo "(Bern., serm. Xi, in Cant.).

Che cos'è questo, ma per dire, con Abelardo, che "ha scelto l'incarnazione come il più efficace metodo per la sua creatura emergere l'amore?"

(La Dottrina Cattolica del Espiazione, 85, 86).

(F) Sebbene l'alta autorità del San Bernardo è stato quindi contro di loro, le opinioni di S. Anselmo e Abelardo, i due uomini che in modi diversi sono stati i padri della scolastica, a forma di corso di teologia medievale più tardi.

La strana idea di diritti di Satana, contro il quale avevano protestato sia, ora scompare dalle pagine dei nostri teologi.

Per il resto, la vista che alla fine ha prevalso possono essere considerati come una combinazione di pareri di Anselmo e Abelardo.

A dispetto delle obiezioni sollecitato da quest'ultimo scrittore, Anselm la dottrina della Soddisfazione è stata adottata come base.

Ma san Tommaso e gli altri maestri medievali d'accordo con Abelardo e respingendo l'idea che la piena soddisfazione per il peccato era assolutamente necessario.

Al più, essi sono disposti ad ammettere un ipotetico o condizionale necessità per la redenzione dalla morte di Cristo.

Il restauro del caduto l'uomo è stato un lavoro gratis di Dio di misericordia e di benevolenza.

E, anche sulla ipotesi che la perdita è stata di essere riparato, questo potrebbe essere stato portato in molte volte e in diversi modi.

Il peccato potrebbe essere stato rimesso in libertà, senza alcuna soddisfazione per tutti, alcuni o minore soddisfazione, tuttavia, di per sé, imperfetto, potrebbe essere stato accettato come sufficiente.

Ma l'ipotesi che il Dio come scelto di ripristinare l'umanità, e, al tempo stesso, di esigere la piena soddisfazione come condizione del perdono e della liberazione, niente di meno che l'Espiazione fatta da uno che era Dio, così come l'uomo potrebbe bastare come soddisfazione per L'offesa contro la Divina Maestà.

E in questo caso l'argomento di Anselmo terrà bene.

Il genere umano non può essere ripristinato a meno che Dio si fa uomo per salvare loro.

In riferimento a numerosi punti di dettaglio il Schoolmen, qui come altrove, ha adottato pareri divergenti.

Una delle principali questioni di cui trattasi è stato l'intrinseca adeguatezza della soddisfazione offerta da Cristo.

Su questo punto, la maggioranza, con san Tommaso a loro testa, ha sostenuto che, in ragione della infinita dignità della Persona divina, l'azione o meno sofferenza di Cristo ha avuto un valore infinito, in modo che, di per sé, non sarebbe sufficiente, come un'adeguata Soddisfazione per i peccati di tutto il mondo.

Scoto e la sua scuola, d'altra parte, ha contestato questa intrinseca infinitude, e attribuita la sufficienza di tutti-la soddisfazione per la Divina accettazione.

Come questa accezione è stata fondata sulla infinita dignità della Persona divina, la differenza non è così grande come può sembrare a prima vista.

Ma, su questo punto, in ogni caso, il semplice insegnamento di san Tommaso è più generalmente accettata dai successivi teologi.

Oltre a questa questione, il divergenti opinioni delle due scuole primarie sul motivo della sua Incarnazione, naturalmente, avere qualche effetto il tomista e Scotist teologia della Espiazione.

Sul guardare indietro a diverse teorie notato finora, sarà visto che non lo sono, per la maggior parte, si escludono a vicenda, ma possono essere combinati e armonizzate.

Si può dire, infatti, che essi sono tutti elementi che contribuiscono a mettere in evidenza i diversi aspetti di quel grande dottrina, che non può trovare adeguata espressione in qualsiasi teoria umana.

E, in punto di fatto non saranno generalmente riscontrato che il capo Padri e Schoolmen, anche se, a volte, più laici stress preferito teoria su alcuni di loro, non perdere di vista le altre spiegazioni.

Così i Padri greci, che delizia e speculando sulla redenzione mistico con l'Incarnazione, non omettere di parlare anche della nostra salvezza con l'effusione del sangue.

Origene, che dà più stress sulla liberazione dal pagamento di un riscatto, non dimenticare di soffermarsi sulla necessità di un sacrificio per il peccato.

Sant'Anselmo di nuovo, nel suo "Meditazioni", completa l'insegnamento enunciati nel suo "Cur Deus homo?"

Abelardo, che potrebbe sembrare di rendere il Espiazione consiste in niente di più che l'esempio vincolante del Divino Amore ha parlato anche della nostra salvezza con il sacrificio della Croce, in passaggi in cui la sua critica non attribuiscono sufficiente importanza.

E, come abbiamo visto, il suo grande avversario, San Bernardo, insegna tutto ciò che è vero e valido in teoria, che ha condannato.

La maggior parte, se non tutti, di queste teorie erano pericoli di loro stessi, se sono stati isolati e esagerata.

Ma nella Chiesa cattolica non vi è mai stata una salvaguardia contro questi pericoli di distorsione.

Come dice il Sig Oxenham molto finemente,

Il perpetuo sacerdozio di Cristo in cielo, che occupa un posto di rilievo in quasi tutti gli scritti che abbiamo esaminato, è ancora più forza insistito su da Origene.

E questo merita di essere ricordato, perché si tratta di una parte della dottrina, che è stato quasi del tutto eliminato o di molti protestanti esposizioni di Espiazione, mentre quelli più inclinabile tra i cattolici ad una visione meramente giuridica del soggetto non sono mai stati in grado di Dimenticare il presente e viva realtà di un sacrificio mantenuto costantemente davanti ai loro occhi, per così dire, e il culto che riflette sulla terra, l'immancabile liturgia del cielo.

(P. 38)

La realtà di questi pericoli e l'importanza di salvaguardare questo può essere visto nella storia di questa dottrina in quanto l'età della Riforma.

Come abbiamo visto, i suoi precedenti di sviluppo dovuti comparativamente poco da stress della controversia con gli eretici.

E la rivoluzione del XVI secolo, non ha fatto eccezione alla regola.

Per l'espiazione non è stato uno dei temi controversi direttamente tra i riformatori ei loro avversari cattolica.

, Ma dalla sua stretta connessione con la questione cardinale della Giustificazione, questa dottrina ha assunto un particolare rilievo e importanza per la teologia protestante e pratico predicazione.

Pattison Marco ci dice nel suo "Memorie", che è venuto a Oxford con la sua "casa Puritan religione ridotto di quasi due punti, il timore di Dio e la fede in collera la dottrina della Espiazione".

E il suo caso è stato forse non fa eccezione tra protestanti religionists.

Nella loro concezione generale sulla espiazione i riformatori ei loro seguaci felicemente conservato la dottrina cattolica, almeno nelle sue linee principali.

E nella loro spiegazione del merito delle sofferenze di Cristo e la morte si può vedere l'influsso di san Tommaso e gli altri grandi Schoolmen.

Ma, come ci si potrebbe attendere da l'isolamento della dottrina e la perdita di altre porzioni della dottrina cattolica, la verità è stato preservato così insensibilmente talvolta oscurata o distorto.

Sarà sufficiente ricordare qui la presenza di due tendenze sbagliate.

Il primo è indicato nel sopra parole di Pattison in cui l'Espiazione è particolarmente collegato con il pensiero di l'ira di Dio.

E 'vero, naturalmente, che il peccato sostiene la rabbia delle Just Giudice, e che questo sia scongiurato quando il debito dovuto alla Divina Giustizia sono pagate da soddisfazione.

Ma non si deve pensare che Dio è solo spostato in misericordia e riconciliato a noi come un risultato di questa soddisfazione.

Questa falsa concezione della Riconciliazione è espressamente respinto da sant'Agostino (In Joannem, Tract. Cx, sezione 6).

L'amore misericordioso di Dio è la causa, non il risultato di quella soddisfazione.

Il secondo errore è la tendenza a trattare la Passione di Cristo ad essere letteralmente un caso di punizione vicaria.

Questo è nel migliore dei casi, una distorta visione della verità che il suo sacrificio Atoning ha preso il posto della nostra punizione, e che Egli ha preso su di sé le sofferenze e la morte, che erano dovuti ai nostri peccati.

Questo punto di vista della Espiazione naturalmente provocato una reazione.

Così la Socinians furono portati a rifiutare il concetto di sofferenza e di soddisfazione vicaria come incompatibile con la giustizia di Dio e di misericordia.

E ai loro occhi l'opera di Cristo consisteva semplicemente nel suo insegnamento con la parola e con l'esempio.

Simili obiezioni alla concezione giuridica della Espiazione ha portato a risultati come più tardi nel sistema di Swedenborg.

Più recentemente Albrecht Ritschl, che ha prestato particolare attenzione a questo tema, ha formulato una nuova teoria su linee in qualche modo simile.

La sua concezione della Espiazione è morale e spirituale, piuttosto che il suo sistema giuridico e si distingue per il fatto che egli pone l'accento sul rapporto di Cristo a tutta la comunità cristiana.

Noi non possiamo rimanere a questi nuovi sistemi di esaminare in dettaglio.

Ma si può rilevare che la verità che essi contengono si trova già nella teologia cattolica della Espiazione.

Questa dottrina è stata grande deboli enunciati in cifre prese da uomo leggi e costumi.

Essa è rappresentata come il pagamento di un prezzo, o di un riscatto, o come l'offerta di soddisfazione per un debito.

Ma non possiamo mai resto in questi materiali figure come se fossero letterale e adeguato.

Sia come Abelardo e Bernard ci ricordano, l'Espiazione è opera di amore.

Sostanzialmente è un sacrificio, un sacrificio supremo, di cui del resto, ma erano tipi e figure.

E, come ci insegna S. Agostino, il rito del sacrificio di andata è il sacramento, o segno sacro, l'invisibile del sacrificio del cuore.

Fu da questa interiore sacrificio di obbedienza fino alla morte, da questo perfetto amore con cui Egli ha dato la sua vita per i suoi amici, che Cristo ha pagato il debito alla giustizia, e ci ha insegnato con il suo esempio, e ha richiamato a sé tutte le cose, era Da questa, che ha battuto il nostro Espiazione e la riconciliazione con Dio, "fare la pace attraverso il sangue della sua croce".

Pubblicazione di informazioni Scritto da WH

Kent. Trascritto da Joseph P. Thomas.

L'Enciclopedia Cattolica, volume II.

Pubblicato 1907.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat, 1907.

Remy Lafort, STD, Censore.

Imprimatur. + John M. Farley, Arcivescovo di New York

Espiazione

Punto di vista ebraico informazioni

L'impostazione a uno, o riconciliazione, di due parti allontanato-traduzione utilizzati per la versione autorizzato per "kapparah", "kippurim".

La radice ( "kipper"), per fare espiazione, è spiegato da W. Robertson Smith ( "Antico Testamento ebraico nella Chiesa", i. 439), dopo il siriaco, nel senso di "annientare".

Questo è anche il punto di vista da Zimmern ( "Beiträge zur Kenntniss der Babylonischen Religione", 1899, p. 92), che sostiene di origine babilonese sia per la durata e il rito.

Wellhausen ( "Composizione dei Hextateuchs, p. 335) traduce" kapparah "come se deriva da" kapper "(a copertura).

Il verbo, tuttavia, sembra essere un derivato dal sostantivo "kofer" (riscatto), e di avere significava originariamente "per espiare".

Significato originale.

Proprio come da antica usanza Teutonico, il proprietario di un uomo o bestia che era stato ucciso doveva essere pacificati dalla copertura del cadavere con grani o in oro ( "Wergeld") da parte del reato (Grimm, "Deutsche Rechts-Alterthümer," P. 740), in modo Abimelech dà ad Abramo un migliaio di pezzi d'argento come una "copertura degli occhi", in modo che il suo illecito può essere considerato eccessivo (Gen. xx. 16, RV; AV, erroneamente "egli" per "It").

"Di cui invece ho ricevuto alcuna tangente [kofer] [AV", prese un riscatto "] per i miei occhi ciechi essa?"

Dice Samuel (I Sam. Xii. 3).

"Kofer" è stato il termine giuridico per il dono propiziatorio riscatto o nel caso in cui un uomo è stato ucciso da un bue goring: "Se non vi è posato su di lui un riscatto [kofer] [AV, impreciso," una somma di denaro "] (Es . Xxi. 30), ma questa "kofer nefesh" (riscatto per la vita) non è stata accettata in caso di omicidio (Num. xxxv. 31, 32). Il marito disonorato "non riguardo qualsiasi riscatto" ( "kofer" ; Prov. Vi. 35). Nessun uomo può dare un kofer per il fratello di riscatto da lui imminente morte (Sal xlix. 8, Eb.; AV 7). Presso l'assunzione di censimento "devono dare a ogni uomo una Riscatto per la sua anima al Signore.

. . Mezzo shekel "(Es xxx. 12, Eb).. Allo stesso modo, Giacobbe, in modo da rendere la sua pace con il fratello Esaù, dice," Io placare [ "akapperah"] suo [arrabbiato] faccia con il presente " (Gen. xxxii. 21, Eb. [AV 20]); che è ", mi offrono una kofer." Quando il sangue dei assassinato Gibeonites grida al cielo, per vendetta, David dice: "Io sono Wherewith fare espiazione [" Bammah akapper "]?", Che è "Con quale tipo di kofer espiazione devo fare?" (II Sam. Xxi. 3). "L'ira di un re è come messaggeri di morte: ma a un uomo saggio che [da alcuni Propiziatori offrire o kofer] pacificare "(Prov. xvi. 14). Ogni sacrificio può essere quindi considerato come un kofer, nel senso originario propiziatoria del dono, e il suo scopo è quello di" fare espiazione [ "solo kapper"] per la Popolo "(Lev. ix. 7, x. 17).

Connessione con sacrificio.

Leggi e sacerdotale, il sacerdote che offre il sacrificio come kofer è, in linea di principio, che è quello che rende l'Espiazione (Lev. i.-v., xvi., Ecc); solo occasionalmente è il sangue del sacrificio (Lev. xvii. 11), o il denaro offrendo ( "kesef kippurim," Es. Xxx. 15, 16; Num. Xxxi. 50), che rende Espiazione per l'anima, mentre l'atto di Espiazione è destinato a pulire il Persona dalla sua colpa ( "meḥaṭato," Lev. Iv. 26, v. 6-10).

Nel linguaggio profetico, tuttavia, l'idea originale del kofer offerta era diventato perso, e, invece di offesa alla persona (Dio), l'offesa o la colpa è diventata l'oggetto della Espiazione (confrontare Isa. Vi. 7, Eb.: "Venga il tuo peccato [" tekuppar "] è atoned per [AV," eliminati "]"; Isa. Xxvii. 9, Eb.: "Con la presente, pertanto, è l'iniquità di Giacobbe essere atoned per [AV," eliminati "] "; I Sam. Iii. 14:" L'iniquità di Eli la casa non può essere atoned per [AV, "eliminati"] con sacrificio né offerta per sempre "; Prov. Xvi. 6:" In verità, la misericordia e la colpa è di atoned [AV ", "]"); eliminati e, di conseguenza, al posto del sacerdote come offerente di riscatto, Dio stesso è diventato colui che atoned (Dt xxi. 8," Kapper le'amka Israele "," tu Atone Per il tuo popolo Israele "[Driver, di commento," Cancella il tuo popolo "; AV," Perdonaci, Signore "]; confrontare Dt. Xxxii. 43," Ed egli espiare per la terra del suo popolo [Driver, Commentario , "Cancella dal senso di colpa"; AV ", sarà misericordioso fino alla sua terra e al suo popolo"]; vedi anche Ger. Xviii. 23; Ez. Xvi. 63; Sal. Lxv. 4, lxxviii. 38, lxxix. 9; II Chron. Xxx. 18).

Espiazione idea spiritualizzato.

Vi è quindi una successiva nella Scrittura di spiritualizzazione l'idea di Espiazione.

In seguito alla visione comune, dice David (I Sam. Xxvi. 19): "Se il Signore ti ha suscitato contro di me, accettare un'offerta [per placare l'ira di Dio]".

Ma mentre questo cruder vista del sacrificio sottende la forma di culto tra tutti semiti (v. Robertson Smith, "Religione dei semiti", pp. 378-388), l'idea di Espiazione e sacerdotale Torah è basato su una realizzazione di senso del peccato Come una rottura-lontano da Dio, e della necessità di riconciliazione con Lui l'anima che ha peccato.

Ogni peccato, sia che si tratti di "ḥeṭ".

Uno frontiere lontano dal sentiero di destra, o " 'avon," crookedness di condotta, o "pesha'," ribelle-trasgressione-è aseverance del vincolo della vita, che unisce l'anima con il suo Creatore.

"L'anima che sinneth, deve morire", dice Ez.

XVIII.

20 (confrontare Dt. Xxx. 15-19; Sal. I. 6; Ger. Ii. 13).

È la sensazione di straniamento da Dio, che richiede il peccatore per offrire sacrifici expiatory-non solo per placare la collera di Dio da un dono propiziatorio, ma anche di collocare la sua anima in un diverso rapporto a Lui.

Per questo motivo, il sangue, che per gli antichi era il potere di vita o anima, costituisce la parte essenziale del sacrificio Espiazione (cfr. Lev. Xvii. 11).

Questa è l'interpretazione data da tutti i commentatori ebraico, antico e moderno, il passaggio; confrontare anche Yoma 5 bis; Zeb.

6 bis, = "Non c'è Espiazione tranne che con il sangue", con le identiche parole in Eb.

IX.

22, RV: "Oltre a spargimento di sangue non vi è remissione [dei peccati]".

La vita della vittima è stato offerto, e non, come è stato detto, a titolo di penale in un senso giuridico per evitare la punizione del Cielo, non hanno colpe di cui l'uomo è su di esso, come su il capro espiatorio del Giorno di Espiazione, e quindi di avere il Animali morire al suo posto, come pensa Ewald ( "Alterthümer, p. 68), ma come un tipico riscatto di" vita da vita ", il sangue cosparso dal sacerdote al momento l'altare, nella sua funzione di mezzo di un rinnovamento della sua alleanza Di vita con Dio (cfr. Trumbull, "Il Sangue Alleanza, p. 247).

Mosaico e il ritualismo espiazione del sangue quindi effettivamente significava la realizzazione di una riunione con Dio, il ripristino della pace tra l'anima e il suo Creatore.

Pertanto, la expiatory sacrificio è stato accompagnato da una confessione dei peccati, per il quale è stato progettato per rendere Espiazione (cfr. Lev. V. 5, xvi. 21; Num. V. 7; confrontare Maimonide, "Yad", Teshubah, i. 1): "no espiazione senza confessione del peccato, in quanto l'atto di pentimento", o come Philo ( "De Victimis", xi.) Dice, "non senza la sincerità del suo pentimento, e non solo con le parole, ma con le opere, Convinzione della sua anima, che lo guarì dalla malattia e ripristina lo buona salute ".

Espiazione per l'intero Popolo.

L'Espiazione sacrificale, come è stato basato sulla simbolica offerta della vita per la vita, ha assunto un più terribili o quando un carattere somber tutta la comunità è stata interessata nel sangue-guiltiness essere atoned per.

Mentre, al tempo di David, le persone e il loro terrore ha fatto ricorso al rito pagano del sacrificio umano (II Sam. Xxi. 1-9), la legge Deuteronomic prescritto in un caso un mite e ancora piuttosto rara forma di espiazione della L'assassinio; cioè, la rottura del collo di una giovenca come un sostituto per l'ignoto assassino (Dt xxi.1-9).

Alla stessa classe appartiene la capra e il rituale annuale Espiazione (Lev. xvi. 7-22), che è stata di portare via tutti i peccati dei figli d'Israele in una terra disabitata ed è stato inviato a Azazel nel deserto, mentre Capra è stato ucciso un altro come al solito, e il suo sangue cosparso di rendere Espiazione per il santuario, la pulizia dei uncleanness di tutte le trasgressioni dei figli di Israele.

Nel caso di una capra, il castigo provenienti da sconosciuti e, pertanto, unexpiated peccati del popolo doveva essere scongiurato; negli altri casi l'ira di Dio al defilement del suo santuario, che spesso implicita la pena di morte (Num. I. 53), è stato quello di essere pacificati.

L'idea stessa della santità di Dio, che ha sia l'approccio alla Mt. Sinai, la sede di Dio (Ex. xix. 12), l'Arca (II Sam. Vi. 7), o anche la sola vista di Dio (Isa. Vi. 5; giudici xiii. 22), la morte, reso il rituale del Giorno di Espiazione il necessario coronamento di tutto il sistema sacerdotale di espiazione del peccato.

Pentimento e Espiazione.

Ma, mentre la riti sacrificali erano l'unico mezzo di imprimerle il popolo la santità di Dio e la terribile conseguenza di uomo del peccato, l'idea della Espiazione assunto un ben più profondo e più spirituale aspetto e la vita e gli insegnamenti dei Profeti.

Né Osea, Amos, Michea, Isaia, né riconosce la necessità di qualsiasi mezzo di riconciliazione con Dio dopo l'allontanamento dal peccato, diverso pentimento.

"Prendete con voi parole, e rivolgiamo al Signore: lo dico, Take away e ricevere tutte le iniquità di noi gentilmente: ci sono manzi come rendere le offerte delle nostre labbra" (Osea xiv. 2, Eb.; Confrontare Amos v. 22-24; Isa. I. 13-17, e il noto brano, Michea voi. 6-8): "Mi dovrei venire prima di lui, con offerte di bruciato, con vitelli di un anno di età... Mi dovrei dare Il mio primogenito per la mia trasgressione, il frutto del mio corpo per il peccato della mia anima? Egli ha shewed te, o uomo, ciò che è buono e ciò che richiede il Signore ben di te, ma di fare giustizia, di amore e di misericordia, E camminare umilmente con il tuo Dio? ").

Ezechiele.

Ma il profeta Ezechiele, un sacerdote e quindi più profondamente penetrata con il senso del peccato e la purezza di altri profeti-non è soddisfatto con la semplice negazione del ritualismo.

Ripudiare, come Geremia, l'idea detenuto da suoi contemporanei che gli uomini subiscono castighi per conto dei loro padri 'peccati, egli definisce il maggiore stress per il fatto che il frutto del peccato è la morte, ed esorta la gente a gettare via la loro peccato e, Ritorno a Dio, a vivere (Ezek. xviii. 4-32).

Per lui Espiazione è battuto da acquisire "un cuore nuovo e uno spirito nuovo" (ib. 31).

In stridente contrasto con gli altri profeti, Ezechiele combina la credenza in un complicato rituale espiazione (come tracciata in Ez. Xl.-xlvi.), Con la profetica, la speranza e la forza redentrice dello spirito di Dio, che è la pulizia delle persone da loro impurità E di dotare con "un cuore nuovo e uno spirito nuovo" (xxxvi. 26).

Mosè.

In nessuno, tuttavia, la più elaborata ritualismo della Espiazione sacrificio appaiono così strettamente intrecciate con la concezione spirituale profonda di Dio come espiazione poteri e Mosè il legislatore stesso.

Quando il culto del Vitello d'Oro aveva provocato la collera di Dio a un tale grado che egli disse a Mosè: "Voglio solo.... Perché io li consumano, e farò di te una grande nazione" (Es xxxii. 10), il secondo, desiderosa di fare un Espiazione per la loro trasgressione, ha chiesto al Signore di perdonare il peccato del popolo, oppure a Mosè blot 'proprio nome dal suo libro (il libro della vita), e ha persistito in implorando il perdono di Dio Anche dopo che Egli aveva detto: "Chi ha peccato contro di me, lui mi cancellare del mio libro," fino a quando, infine, in risposta a Mosè 'entreaty, la piena gloria di Dio, la Sua misericordia compassionevole, la sua lunga sofferenza e di amore che perdona , Sono stati rivelato a Mosè e 'la preghiera per la gente del perdono è stato concesso (Es. xxxiv. 1-9; Num. Xiv. 17-20).

Ci Mosè 'proprio self-abnegating amore, che volentieri offerto la sua vita per il suo popolo, la conoscenza del grande qualità di Dio, nella misura in cui sia toccare il mistero del peccato e del perdono divino, e questo è diventato la chiave per la comprensione della Biblico idea di Espiazione.

L'esistenza del peccato sarebbe incompatibile con una buona e santa Dio, ma per la sua lunga sofferenza, che attende il ritorno del peccatore, e la sua condonare amore, che si trasforma in uomo carenze sforzi verso una vita migliore.

Ogni sacrificio di espiazione, di conseguenza, deve essere intesa sia come un appello alla misericordia di Dio che perdona, e come una monizione per il peccatore al pentimento.

"Lasciate che i malvagi abbandonare il suo modo gli ingiusti uomo e il suo pensiero: e lo ha lasciato tornare al Signore, e avrà misericordia di lui e al nostro Dio, perché egli si perdono in abbondanza" (Isa. lv. 7).

Sostituti del Sacrificio.

E 'stato del tutto naturale che, durante l'esilio, quando non sacrificio potrebbe essere offerto, altri mezzi di ottenere il perdono e la pace dovrebbe ricorrere alle.

Prima di tutto, la preghiera è aumentato in valore e importanza.

Come Mosè intervenuto per il suo popolo, pregando e digiunando per quaranta giorni e quaranta notti, al fine di ottenere il perdono di Dio (Es. xxxii. 30; Dt. Ix. 18, 25), sono in possesso di ogni profeta ha la potenza di ottenere il perdono di Dio da La sua preghiera.

Abramo, come un profeta, ha pregato per la vita di Abimelech (Gen. xx. 7); Faraone, dopo una confessione del suo peccato, Mosè e Aronne chiesto di pregare a Dio per il ritiro della piaga della grandine (Es. ix. 27, 28), riconoscendo il loro peccato, la gente Samuel chiediamo di intercedere per loro (I Sam. Xii. 19), e Geremia è espressamente messo in guardia: "Pregate per non tu questo popolo, né alzerà un grido o preghiera per loro" (Jer. xi. 14; confrontare i ter. Xv. 1).

Preghiera vedere.

Il digiuno, Almsgiving, sofferente.

La grande dedizione preghiera di re Salomone richiede da parte del peccatore solo una svolta del volto nella preghiera, in direzione del Tempio, al fine di soddisfare con una risposta dal cielo, e con il perdono del suo peccato (I Re viii. 30, 33, 35, 48-50).

L'idea stessa di sacrificio è spurned dal Salmista (Sal l. 8-14, che. 12-20 [AV 11-19]): "Sacrificio e offerta tu non voglia" (xl. 7 [AV 6]) "I sacrifici di Dio sono lo spirito rotto" (li. 18 [A. V. 17]).

Salmi tutto il sincero pentimento e alla preghiera forma gli elementi essenziali di Espiazione.

La preghiera è "come incenso" e "sacrificio della sera" (Sal cxli. 2), il Signore è con il perdono, "Egli è liberare Israele da tutte le sue colpe" (Sal cxxx. 4-8).

Soprattutto il digiuno sembra avere preso il posto del sacrificio (Isa. lviii. 1-3; Zach. Vii. 5).

Un altro mezzo di Espiazione in luogo del sacrificio è offerto al re Nabucodonosor da Daniel: "Spezzare la tua elemosina da peccati [" ẓedakah "(AV," giustizia ")], e la tua iniquità mostrando misericordia verso i poveri" (Dan. iv . 24, Eb. [AV 27]).

Più efficace sembra essere l'espiazione potere della sofferenza vissuta dai giusti durante l'esilio.

Questa è l'idea alla base della descrizione del Servo sofferente di Dio e Isa.

Liii.

4, 12, Eb.:

"L'uomo dei dolori che ben conosce il patire... Egli ha sostenuto i nostri dolori [AV," tristezze "], e portato i nostri dolori.... Ma egli è stato ferito per le nostre trasgressioni, per le nostre iniquità schiacciata..."

"Il castigo per [AV", di "] è stata la nostra pace su di lui, e per le sue piaghe siamo stati [AV," siamo "] guariti".

"Tutti noi come pecore aveva [AV," hanno "] sviatie; avevamo [AV," hanno "] attivata ogni uno a suo modo."

"E il Signore ha posto sopra di Lui l'iniquità di noi tutti".

"Egli è stato eliminato dalla terra dei viventi: per la trasgressione del mio popolo fu colpita".

"Egli nudo il peccato di molti e ha intercessione per i trasgressori."

Post-biblico Espiazione.

Post-biblico Espiazione.

Chi può aver costituito l'oggetto di questa tragica canzone-se Zorobabele o qualche altro martire della babilonese, il veggente, e recante nel suo messaggio di conforto al suo popolo, ha voluto assicurare loro che espiazione di una maggiore potenza di tutto il Tempio Sacrifici è stata la sofferenza di coloro che gli eletti sono stati ad essere servitori e testimoni del Signore (Isa. xlii. 1-4, xlix. 1-7, l. 6).

Questa idea di espiazione potere della sofferenza e della morte dei giusti trova espressione anche nel IV Macc.

VI.

27, XVII.

21-23; M. Ḳ.

28 bis; Pesiḳ.

XXVII.

174b; Lev.

R. xx., E ha costituito la base della dottrina di Paolo, l'espiazione del sangue di Cristo (Rm iii. 25).

Essa è stata l'ispirazione dei eroico martirio dei Ḥasidim o Esseni (Sal xxix. 2, cxvi. 15; Philo, "Quod Omnis Probus Liber", § xiii.).

Il principio di Espiazione sacrificale da sangue è stato, nel complesso, rispettato durante il secondo Tempio.

L'intercessione di posti di lavoro a nome dei suoi amici è accompagnato da loro olocausto, che è quello di espiare i loro peccati (Job xlii. 8; confrontare i. 5).

Nel Libro dei Giubilei Noè e Abramo Espiazione fare per la terra e per l'uomo per mezzo del sacrificio di sangue (vi. 2, vii. 3, xvi. 22).

In Sibyllines III.

626 e segg., Il heathen viene detto di offrire hecatombs di tori e arieti per ottenere il perdono di Dio per i loro peccati (Sal confrontare. Lxxvi. 12; Isa. Lvi. 7), ma in Sibyllines iv.

29, 161, vista la esseno, deprecato sacrificio, sembra essere espresso.

Tuttavia, la concezione di Espiazione ha subito un grande cambiamento.

Gli uomini della Grande Sinagoga-discepoli dei profeti e permeata di spirito dei Salmi-aveva fatto la preghiera di un elemento essenziale del Tempio di servizio, e che la liturgia Ḥasidean, accentuando perdono divino e umano pentimento, poco ha preso atto di sacrificio, I Leviti 'canti e le preghiere introdotto come parte del culto prestato a tutto il servizio di una più sacrificale carattere simbolico.

Di conseguenza, ciascuna delle due agnelli ( "kebasim"), ha offerto ogni mattina e sera come un bruciato-offerta (Num. xxviii. 3, 4), è stata dichiarata dalla scuola di Shammai di essere "kobesh," destinato "a soggiogare" Peccati di Israele (cfr. Michea vii. 19: "Yikbosh 'avonotenu" = "Egli soggiogare la nostra iniquità", AV), durante l'anno, fino al Giorno di Espiazione espiazione dovrebbe fare il suo lavoro.

Della scuola di Hillel l'agnello doveva essere "kobes", "a lavare Israele pulito" dal peccato; vedere Isa.

I.

18; Ger.

II.

22; Pesiḳ.

VI.

61b; Pesiḳ.

R. 16 (a cura di Friedmann, p. 84) e 81, pag

195, e più in particolare le note da Buber e Friedmann, annuncio loc.

Confronta anche l'espressione "Ecco l'Agnello di Dio, che prende il peccato del mondo" (Giovanni i. 29).

"La mattina atoned sacrificio per i peccati commessi durante la notte precedente, il pomeriggio di sacrificio per i peccati commessi durante il giorno" (Tan., Pinḥas, 12).

L'intera idea del peccato è stata, infatti, approfondita.

E 'stato considerato piuttosto come una rottura-lontano da theoriginal senza peccato stato di uomo come figlio di Dio, che deve essere stato restaurato-che come una colpa commessa contro Dio, che necessitano di copertura.

Le espressioni "temimim" (macchia), e "ben shanah" (del primo anno) (Num. xxviii. 3), ha suggerito il pensiero che il peccato, l'uomo dovrebbe diventare a pieno carico "macchia come un bambino di un anno" (Pesiḳ. R . Lc; confrontare Shab. 89b).

Ovviamente, come un rito simbolico, questo modo di purificazione dal peccato se stessi potrebbero essere, e di fatto è stato sostituito dal quotidiano battesimo e il digiuno come era praticata dai Ḥasidim-quegli eroi della preghiera che in tempo di pericolo nazionale fatta intercessione per la Persone di gran lunga più efficace di quanto ha fatto i sacerdoti nel tempio (Giuseppe Flavio, "Ant". Xiv. 2, § 1; xviii. 8, § 4; confrontare Ta'anit 19a, 20a, 23a).

Ancora le parole di Simone il Giusto, "Il mondo poggia sulla legge, il culto, e le opere di benevolenza" (Ab. i. 2), conservato la loro validità anche per la Ḥasidim, che hanno sentito il bisogno di un sacrificio di espiazione (Ned. 10 bis; Poiché. Vi. 3).

E 'stato soprattutto a causa di l'assistenza offerta dal "ma'amadot", la scelta dei rappresentanti del popolo, con i loro digiuni e preghiere, che il quotidiano sacrificio assunto un carattere più spirituale, in modo che ad esso è stato applicato il passaggio (Jer. Xxxiii. 25): "Se la mia alleanza non può essere mantenuto il giorno e la notte [dal servizio] non avrei compiuto le ordinanze del cielo e della terra" (Meg. 31b; Ta'anit 27b).

Dopo la caduta del Tempio.

La cessazione del sacrificio, e di conseguenza la distruzione del Tempio, veniva, pertanto, come uno shock per il popolo.

Sembrava di privarli della divina Espiazione.

Quindi trasformato molti asceti, l'astensione dalla carne e vino (Tosef., Soṭah, xv. 11; ter. RN iv.), E Joshua ben Hananiah, che grida e disperazione, "Wo noi! Quali sono espiare per noi?"

Solo espresso il sentimento di tutti i suoi contemporanei (IV Esd. Ix. 36: "Abbiamo perso il conto sono i nostri peccati").

Fu allora che Johanan b.

Zakkai, che punta a Osea voi.

6 (RV), "misericordia voglio e non sacrificio", per Prov.

XVI.

6, "misericordia e verità Con l'iniquità viene eliminato [atoned per]", e di Sal.

Lxxxix.

3 (AV 2), "Il mondo è costruito su di misericordia", ha dichiarato opere di benevolenza di avere poteri come espiazione come quelli di grande sacrificio.

Idea cristiana di Espiazione.

Questo punto di vista, tuttavia, non ha risolto in modo soddisfacente per tutte il problema del male, il peccato, l'uomo e le sue radici fin dall'inizio, dalla caduta di Adamo (IV Esd. Iii. 20, viii. 118).

Di conseguenza, un gran numero di ebrei accolto la fede cristiana nel Espiazione dal sangue "versato per molti per la remissione dei peccati" (Mt xxvi. 28; Eb. X. 12; Col i. 20), o in Gesù come " L'Agnello di Dio "(Giovanni i. 29; Ap. Vii di Giovanni. 14, e altrove).

Fu forse in opposizione a questo movimento che l'ebraico insegnanti, dopo la speranza per la ricostruzione del Tempio e il secondo secolo, aveva concluso nel fallimento e dove, impegnata a sviluppare e approfondire l'idea di Espiazione.

R. Akiba, in diretta opposizione al cristiano Espiazione dal sangue di Gesù, ha rivolto i suoi fratelli così: "Beati voi, Israeliti. Prima che si pulire voi, e chi si purifica? Il vostro Padre che è nei cieli; si dice per : 'Io cospargere acqua pulita su di voi, e vi deve essere pulito; da tutti i vostri filthiness... Io vi purificherò. Un nuovo cuore posso dare anche voi, e un nuovo spirito che ho messo dentro di voi' "(Ez . Xxxvi. 26), e di nuovo si dice che il Signore, "la speranza di Israele" (Jer. xiv. 8), è anche una "fontana d'acqua" (un gioco di parola ebraica "miḳweh").

"Come la fontana di acqua purifica gli impuri, non sono Dio purificare Israele" (Yoma viii. 9).

Questa dottrina, che toglie tutti i mediatorship di una santa, sommo sacerdote, o salvatore, divenne il leader idea di ebraica Espiazione.

Elementi di Espiazione.

Di conseguenza, la teologia ebraica Espiazione e sviluppato da rabbini del Talmud, ha per i suoi elementi costitutivi: (a), da parte di Dio, amore paterno e perdonando misericordia; (b), da parte dell'uomo, il pentimento e la riparazione del torto .

La seguente esposizione servirà a illuminare il lettore su questi elementi:

(A) Mentre Dio qualità della giustizia ( "middat hadin"), che punisce il cattivo operato, che non lascia speranza per l'uomo, poiché "non è un uomo giusto sulla terra che doeth bene e non sinneth" (Eccl. vii . 20, RV), la qualità di Dio di misericordia ( "middat haraḥamin"), ha sin dall'inizio previsto pentimento come mezzi di salvezza (Gen. R. i, xii.; Pesiḳ. Xxv. 158b; Pesiḳ. R. 44; Pes. 54a). "Tu hai misericordia di tutti; tu condonest i peccati degli uomini, in modo che essi debbano modificare" (Sapienza xi. 23).

"Ovunque ci sono peccati e il bene insieme gli uni contro gli altri nella scala della giustizia, inclina verso Dio misericordia" (Pesiḳ. xxvi. 167a).

Divina Misericordia.

Lungi dall'essere soltanto giudiziaria compensazione per un atto esteriore, come Weber ( "System der Alt-Synagogalen Theologie", pp. 252, 300-304) afferma, la misericordia divina è espressamente rappresentato da Hillel di lavoro in favore di perdonare coloro che hanno Non meritano: "Colui che è plenteous misericordia e trasforma la scala di giudizio verso la misericordia" (Tosef., Sanh. Xiii. 3; RH 17a).

Questa qualità di misericordia è certo che a prevalere non appena si è appellata dalla menzione dei tredici attributi con i quali il Signore apparve a Mosè, in risposta alla sua preghiera per il perdono dopo il peccato del Vitello d'Oro (RH 17 ter).

Non importa quanto vile il peccatore-come egli essere malvagi come Manasse o come Ahab-la porta del pentimento è aperta a lui (Pesiḳ. xxv. 160 ter, 162 bis). (Pesiḳ. xxv. 158b; Yer. Mak. Ii. 31d) .

"Human Sapienza, quando ha chiesto, 'Che cosa deve essere fatto con il peccatore?'

Replieth, 'Evil pursueth peccatori' (Prov. xiii. 21). Profezia, quando ha chiesto, 'Che cosa deve essere fatto con il peccatore?'

Replieth, 'L'anima che sinneth, deve morire' (Ezek. xviii. 4). La legge, quando ha chiesto, 'Che cosa deve essere fatto con il peccatore?'

Replieth, 'Let lui portare un senso di colpa-l'offerta e il sacerdote deve espiare per lui' (Lev. i. 4 [Eb.]). Dio stesso, quando ha chiesto, 'Che cosa deve essere fatto con il peccatore?'

Replieth, 'Let pentono di lui, ed egli sarà per atoned; esso non è stato detto: "Buono e retta è il Signore: egli sarà quindi peccatori e insegnare la via del pentimento" (Salmi xxv. 8). Per, i miei figli, Che cosa ho bisogno di te? "Cercate me e vivere" ' "

Su queste idee, che possono essere rintracciati attraverso l'intero Apocryphal letteratura, si è basata la liturgia della rapida giorni, e quella della Giornata di Espiazione in particolare, sono probabilmente più Ne'ilah espresso nella preghiera di quest'ultimo, che , Andando molto più indietro rispetto al secondo secolo (seeYoma 87b, dove Babylonia di Rab e R. Johanan della Palestina si riferiscono ad alcune porzioni di esso), contiene tali frasi come le seguenti:

"Tu offerest tua mano per i trasgressori, e la tua mano destra è protesa a ricevere il pentito" (Pes. 119a).

"Non in affidamento sui nostri meriti possiamo definire la nostra prima suppliche Te, o Signore di tutto il mondo, ma confidando nella tua grande misericordia. Tu non trovare piacere nella perdizione del mondo, ma Tu hai piacere e il ritorno del Malvagi che essi possano vivere ".

Il proverbio dei rabbini, "Maggiore è la stazione del peccatore che si pente di quella di colui che non ha mai peccato" (Ber. 34b; vedere Pes. 119a; Luca xv. 10), emana dallo stesso principio della grazia redentrice di Dio : (Pesiḳ. i ter. 162b).

"Dio dice, 'Apri per me una porta non più ampio di un ago L'occhio, e mi si aprirà per voi una porta attraverso la quale i campi e fortificazioni possono pass'" (Pesiḳ. xxv. 163b).

"Quando gli angeli volevano chiudere le finestre del cielo contro la preghiera di Menasseh, dicendo: 'Può un uomo che ha impostato un idolo nel Tempio pentirsi?'

Dio disse: 'Se lui non ho ricevuto nel suo pentimento, ho chiuso la porta a tutti i penitenti'; Egli ha annoiato e un buco sotto il suo trono di gloria per ascoltare la sua supplica "

Pentimento.

(B) Da parte di uomo Espiazione è ottenuto, in primo luogo, dal pentimento, che consiste di un esteriore Confessione Of Sins ( "widdui," Lev. V. 5; xvi. 21) prescritti per il sommo sacerdote nel Giorno della Espiazione (Yoma 36 ter), e per la penale prima della sua esecuzione, per espiare i suoi peccati (Sanh. voi. 2), e recitato in penitenziale e veloce da giorni e proseliti, al momento della loro ammissione in ebraico volte (vedere "Preghiere Di Asenath, "xiii.-xiv.) Anche dalla morte (" Ebel Zuṭṭarti ", in Brüll's" Jahrb. "I. 11).

Questo deve essere l'espressione di auto-rimprovero, la vergogna, e la contrizione.

"Essi devono sentire tutta la vergogna per tutta la loro anima e modificare le proprie abitudini; rimproverare loro stessi e per i loro errori, confessando apertamente tutti i loro peccati con purificato le anime e le menti, in modo da esporre sincerità di coscienza, e che hanno anche depurato le loro lingue in modo da produrre il miglioramento Nella loro ascoltatori "(Philo," De Execratione, "viii.).

Il versetto, "Colui che sacrifici ringraziare-offerte [AV," lode "] glorifica me" (Sal 1. 23), è presa dal rabbini come a significare, "Colui che sacrifica il suo desiderio del male, mentre offrendo la sua confessione di peccato [ "Zobeaḥ todah"] onora Dio più che se egli fosse lode a Lui e al mondo che ora è, e nel mondo a venire "(Sanh. 43 ter).

"Colui che si sente amara compunzione e di vergogna i suoi peccati è più sicuro di ottenere il perdono" (Ber. 12b; Hag. 5a).

Riparazione di Sbagliato.

Ma lo stress è il principale su cui il disfacimento del fatto di sbagliato.

"Nessun peccato che ancora cleaves per la mano del peccatore può essere per atoned; è come se un uomo che se stesso e la pulizia delle acque, mentre detiene la contaminazione oggetto in mano; pertanto, si dice, 'Lui che i suoi peccati sono covereth Non prospererà, ma chi li abbandona confesseth e avrà misericordia "(Prov. xxviii. 13; Ta'anit 16 bis).

Se un uomo rubare un fascio e utilizzarlo in un palazzo, egli deve demolire l'edificio al fine di restituire la cosa rubata al suo proprietario: in tal modo degli uomini di Ninive si dice: "Lasciate ogni loro volgono uno dal suo male, E dalla violenza che è in [cleaves a] le loro mani "(Giona iii. 8; Yer. Ta'anit ii. 65b; Bab. B. Ḳ. 66 ter).

Inoltre, il pentimento consiste nel abbandonando la vecchia modi, e in un cambiamento del cuore, perché è detto "Rend il vostro cuore e non il tuo indumenti, e girate al Signore tuo Dio" (Joel ii. 13), vale a dire, "Se il tuo cuore lacrima, non avete bisogno di lacrimogeni tuo indumenti oltre una perdita di figli e figlie" (Pesiḳ. xxv. 161b; Yer. Ta'anit, lc).

"Essi hanno versato il loro cuore come acqua davanti a Dio" (Ta'anit Yer. ii. 65d).

"Colui che dice, 'ho peccato e si pentono; voglio peccare più e di nuovo si pentono,' non sarà mai consentito il tempo di pentirsi" (Yoma viii. 9).

Pentimento poggia su selfhumiliation.

"Adam era troppo orgoglioso per umiliare se stesso, e pertanto è stato guidato dal paradiso" (R. Num. xiii. 3).

"Caino, che è stato graziato umiliò se stesso" (Pesiḳ. xxv. 160ab; Gen R. xi., Xxii.).

"Grande è il potere del pentimento, per giunge fino al trono di Dio, che porta guarigione (Osea xiv. 5 [AV 4]), si trasforma peccati derivanti da cattiva volontà in semplici errori (secondo Osea xiv, 2 [AV 1]); anzi, in incentivi alla meritoria condotta "(Yoma 86ab).

"Colui che si pente sinceramente sta facendo tanto come colui che costruisce il tempio e altare e porta tutti i sacrifici" (Lev. R. vii.; Sanh. 43 ter).

Preghiera, digiuno, e la Carità.

Mano nella mano con il pentimento va preghiera.

"È il luogo del sacrificio" (Pesiḳ. xxv. 165b, secondo Osea xiv. 3 [AV 2]).

Quando Dio apparve a Mosè dopo il peccato del Vitello d'oro, come lui ha insegnato la preghiera di offrire, a nome della comunità sinladen (RH 17 ter).

Che la preghiera è il vero servizio ( 'Abodah) è appreso da Dan.

IV.

24, non vi è stato nessun altro servizio in Babylonia (Pirḳe R. El. Xvi.; Ter. RN iv.).

"Come il pentimento di porte sono sempre aperte, come il mare, così come lo sono i [detiene R. 'Anan] porte di preghiera" (Pesiḳ. xxv. 157b).

Ma il pentimento e la preghiera sono, di norma, in combinazione con il digiuno come un segno di contrizione, come si è appreso da l'azione del re Ahab e ho raccontato Kings xxi.

27, degli uomini di Ninive di cui al Giona iii.

7, e di Adamo e Vita Adæ et Evæ, 6; Pirḳe R. El.

Xx.; 'Er.

18 ter.

Il digiuno è stato considerato come "donare il sangue e il grasso di vita animale su l'altare di Dio" (Ber. 17a; confrontare Pesiḳ., Ed. Buber, p. 165b, nota).

Con questi è, di regola, collegata carità, che è "più accettabile al Signore che il sacrificio" (Prov. XXI. 3).

Su ogni fastday carità è stato dato ai poveri (Sanh. 35 bis; Ber. 6b).

"La preghiera, la carità, e di penitenza, questi tre insieme, evitare l'imminente castigo" (Ta'anit Yer. ii. 65b).

"Il pentimento e le opere di benevolenza sono insieme la paracletes [pleaders] per l'uomo davanti al trono di Dio (Shab. 32 bis), e uno scudo contro la pena" (Abot iv. 11).

Mezzi di sofferenza come Espiazione.

Un altro aspetto da considerare rabbini come mezzo di Espiazione è sofferenza.

La sofferenza è più apt di sacrificio per vincere grazia di Dio e per espiare per l'uomo (Mek., Yitro, 10; Sifre, Dt. 32; Ber. 5a).

Anche la povertà, in quanto riduce l'uomo è la forza fisica, ha espiazione di alimentazione (Pesiḳ. xxv. 165a).

Simile è stato attribuito il potere di esilio (Sanh. 37 ter); anche per la distruzione del Tempio, che si è svolta come di sicurezza-un gioco di parola-Israele per la vita (Gen. R. xlii.; Es. R. xxxi. ; Lev. R. xi.).

Soprattutto, la morte espia per il peccato (Sifre, Num. 112; Mek., Yitro, 7).

"Lasciate che la mia morte fare espiazione per tutti i miei peccati", dicono gli uomini quando muoiono o in pericolo (Ber. 60a; Sanh. Vi. 2).

In particolare la deathof i giusti espia per i peccati del popolo.

"Come il santuario, si è preso come sicurezza [" mashkon "] per la vita della comunità" (Tan., Wayaḳhel 9; Es. R. xxxv. 4; Lev. R. ii.).

La sofferenza o la morte dei giusti.

Che la morte dei giusti espia è appreso da Sam II.

XXI.

14, in cui si afferma che, dopo la sepoltura di Saul e Jonathan "Dio è stato entreated per la terra" (Pesiḳ. xxvii. 174b).

"Dove non ci sono gli uomini giusti e una generazione di espiare per il popolo, innocente scuola-i bambini sono portati via" (Shab. 33b).

Così anche la sofferenza dei giusti espiare; come nel caso di Ezechiele (Sanh. 39 bis) e di lavoro (Es. R. xxi.).

R. Giuda haNasi salvato la sofferenza dei suoi contemporanei da calamità (Gen. R. 96).

Dio è il re la cui collera è, in Prov.

XVI.

14, di cui al "come messaggeri di morte", e il saggio uomo che fa per Espiazione è Mosè, che da Lui pacifies preghiera (Es. R. xliii.).

La morte di Israele nelle mani dei suoi persecutori è un sacrificio di espiazione (Sifre, Dt. 333).

Studio della Torah.

Espiazione poteri sono attribuiti anche per lo studio della legge, che è più efficace di sacrificio, specialmente se combinati con le buone opere (RH 18 bis; Yeb. 105; Lev. R. xxv.).

La tabella dalla quale i poveri ricevuto la loro quota espia per l'uomo peccati al posto degli altari (cfr. Altare), la moglie di essere la sacerdotessa che rende Espiazione per la casa (Ber. 55a; Tan., Wayishlaḥ, vi.).

Il meritorio vita dei Patriarchi specialmente in possesso di un grande potere di espiazione (Es. R. xlix.).

La Terra Santa ha espiazione per sé le qualità per coloro che abitano o sono sepolti nella sua terra, come si è appreso da Dt.

XXXII.

43, che è interpretato versetto "Egli farà la sua terra uno Espiazione per il suo popolo" (vedi Sifre, Dt. 333; Gen R. xcvi.; KET. 111a; Yer. Kil. Ix. 32c).

D'altra parte, la discesa degli empi (heathen) nella Geenna per castigo eterno è, secondo Isa.

Xliii.

(AV), un sacrificio di espiazione per il popolo d'Israele (confrontare Prov. Xxi. 18).

"Mi ha dato l'Egitto per il tuo riscatto [kofer], Etiopia e Seba per te" (Sifre, Dt. 333; Es. R. xi.).

Espiazione è rigenerazione.

L'idea alla base Espiazione, secondo la rabbinici vista, è la rigenerazione di restauro-lo stato originale di uomo nella sua relazione con Dio, chiamato "teḳanah" (RH 17 bis; 'Aria. 15b).

"Come le navi di oro o di vetro, quando rotto, possono essere recuperate da subendo il processo di fusione, così funziona il discepolo di legge, dopo aver peccato, trovare il modo di recuperare il suo stato di purezza di pentimento" (R. Akiba E Ḥag. 15a).

Egli, pertanto, che assume un alto incarico pubblico dopo la confessione dei suoi peccati, in passato è "una nuova creatura, libero dal peccato, come un bambino" (Sanh. 14 bis; confrontare Midr. Sam. Xvii. "Saulo era come un anno Vecchio "; I Sam. Xiii. 1, AV" regnava uno 'anno "RV" era di trenta anni ").

In realtà, i rabbini dichiarare che lo studioso, lo sposo, e la Nasi, così come il convertito, sulla loro nuova stazione di entrare nella vita, sono liberati da tutti i loro peccati, perché, avendo dalla confessione dei peccati, il digiuno e la preghiera Preparate per il nuovo Stato, essi sono, per così dire, rigenerati (Yer. Bik. Iii. 65c, d; Midr. Sam. Lc).

Questo è il caso anche con il nome o il cambiamento di posizione quando combinato con il cambiamento del cuore (Pesiḳ. xxx. 191 A; RH 16b).

Il seguente brano classico precisa il rabbinici vista come insegnato da R. Ismaele (del secondo secolo; Yoma, 86a): (confrontare Mishnah Shebu. I. 1-6).

"Ci sono quattro diverse modalità di Espiazione. Se un uomo non riesce a compiere il dovere che incombe su di lui in caso di un peccato di omissione, per lui è sufficiente pentimento, come Geremia (iii. 22), afferma, 'Torna, voi backsliding bambini, e Vorrei guarire il tuo backsliding. '

Se egli ha trasgredito uno proibitivo diritto a un peccato di commissione-il Giorno della Espiazione espia: di lui il Löw dice, 'In questo giorno Egli deve espiare i tuoi peccati per pulire voi' (Lev. xvi. 30). Se egli è Colpevoli di reati quali comportano la pena di morte e simili, il pentimento e la Giornata della Atone mento non può espiare loro sofferenza se non funziona come un fattore di depurazione: per questo il Salmista si riferisce quando dice: 'Io visitare le loro trasgressioni con la bacchetta E la loro iniquità con strisce '(Sal lxxxix. 33 [AV 32]). E se il crimine in un importo profanazione del nome di Dio e di fare il grande danno per la popolazione in generale, ma nulla di morte può essere la pena ; Come Isaia (xxii. 14), afferma, 'iniquità Sicuramente questo non può essere per voi atoned [AV "depurata da te"] fino a morire voi, dice il Signore Dio di Host' "Che il Giorno della Espiazione atoned solo per i peccati commessi Per errore o ignoranza e involontariamente (Eb ix. 7), o anche per quelli commessi deliberatamente con un elevato mano (Num. xv. 26, 30), sia dovuta solo dopo il pentimento o senza di essa, è discusso dai rabbini (Shebu . 13 bis; Yoma 85b), e il conseguente parere è che, così come il capro espiatorio atoned per tutti i peccati della nazione, se commessi involontariamente o volontariamente (Shebu. i. 6), così anche il Giorno della Espiazione, il vero pentimento avendo Il potere di trasformare i peccati in semplici errori, come sono perdonati a tutta la congregazione in base alla Mostra.

XV.

26. Tutti gli maggiore enfasi è posta il sincero pentimento, senza il quale il Giorno della Espiazione è inefficiente (Maimonide, "Yad", Teshubah, i. 3).

Redintegration annuale di Man.

Tutti i vari elementi che effettua Espiazione sono in grado segnate in combinato il Giorno della Espiazione, per rendere l'occasione del grande redintegration annuale di uomo.

Si chiama "Shabbat Shabbaton," il santo resto del giorno-come il Shabbath del mese sabbatico (Lev. xxiii. 32), perché era di preparare le persone per la festa del raccolto gioia, la festa Succoth alla chiusura delle La stagione agricola (Es. xxiii. 16, xxxiv. 22; Lev. Xxiii. 34, xxv. 9, 10; Ez. Xl. 1).

Considerando che Ezechiele (xlv. 18-20) destinato ad avere il primo e il settimo giorno del primo mese resi giorni di Espiazione per l'anno, la legge mosaica ordinato che la luna nuova del settimo mese dovrebbe essere un sabato (Lev. xxiii . 24), annunciando via con la tromba in modo più solenne suoni rispetto ad altri giorni della luna nuova (Num. x. 10) il sacro mese, e questo doveva essere seguita dal giorno che doveva consacrare sia la nazione e il santuario Imponendo espiazione riti.

Questi riti erano di un duplice carattere.

Giorno di Espiazione.

Espiazione per il popolo è stato fatto in una forma senza alcun parallelo in tutto il sistema sacrificale, Lev.

XVI.

7-22, o Dt.

XXI.

4, eccetto forse.

Un capro espiatorio, su cui il sommo sacerdote di cui i peccati del popolo, è stato inviato via nel deserto per Azazel (un demone, secondo Ibn Ezra su Lev. Xvi. 10, relativi alla goatlike demoni o satiri, di cui al Lev. Xvii. 7; confrontare Yoma 67 ter), e il suo arrivo al rock di Ḥadudo, dove è stato gettato il precipizio, è stato signalized come il momento della concessione del perdono al popolo dalla sventolio di un wisp della neve - Lana bianca al posto di uno di scarlatto, il Tempio cancello, la folla di giovani in attesa sulle colline di Gerusalemme, per celebrare l'evento da ballo (Yoma iv. 1-8; Ta'anit iv. 8).

Ovviamente questo non è stato primitivo rito di origine tardo, come asserito dalla critica moderna, ma è stata una concessione piuttosto antica pratica semitico, e la sua grande popolarità è dimostrato dagli uomini di rango di accompagnamento, dal grido con il quale la folla è seguita , E da racconti di un carattere miracoloso connessi e la Mishnah e la Ghemarah (Yoma 66a, 67a, 68b).

D'altro canto, la spolverata dal sommo sacerdote del sangue dei bullock, la ram, e la seconda capra, consacrata al Signore, è in piena sintonia con il consueto rituale Tempio, e si è distinta dal culto sacrificale di altri Solo dal giorno dei ministeri sommo sacerdote, il quale, nel suo bel vestito di lino abito, l'offerta di incenso e cosparso di sangue di ogni peccato, offrendo al Santo dei Santi e il velo del Luogo Santo per la purificazione di tutto il santuario come Come pure del suo nucleo familiare e la nazione.

Il impressiveness di queste funzioni, minuziosamente descritto nel Mishnah (Yoma ii.-vii.), È stato vivacemente dipinto da Ben Sira, le cui parole e Ecclus.

(Siracide) 1.

Sono stati incorporati nella sinagoga liturgia alla chiusura dell ' "Abodah.

Ma mentre, in base alla Scrittura, il sommo sacerdote reso Espiazione (Lev. xvi. 30), la tradizione trasferito espiazione potere di Dio, come è stato espresso in sommo sacerdote, la preghiera che inizia ", in Kapper" (O Signore, Tu espiare per la Iniquità, i peccati e le trasgressioni, "Yoma iii. 8, iv. 2, voi. 2), interpretando il versetto (Lev. xvi. 30):" Attraverso quel giorno Lui, il Signore, deve espiare per voi "( Yoma iii. 8; Sifra, Aḥare Mot, viii.).

Grande è stato lo stress di cui la nube di incenso in cui il sommo sacerdote era avvolto quando entrare nel Santo dei Santi, e molti mistici poteri divinatori o sono stati attribuiti a lui come egli stava lì da solo nelle tenebre, come anche per la preghiera egli ha offerto, Per la Fondazione Stone ( "Eben Shetiyah"), con la quale ha posto l'censer, e per il fumo del sacrificio (Yoma, 53 bis, b e segg.; Tan., Aḥare 3; Lev. R. xx., Xxi. ; Confrontare Libro dei Giubilei xii. 16).

La preghiera offerti dal sommo sacerdote (secondo Yer. Yoma v. 2; Tan., 'Aḥare 4; Lev. R. xx.) È stato che l'anno potrebbe essere benedetto con la pioggia, il calore, e la rugiada, e potrebbe essere resa abbondante , La prosperità, l'indipendenza, e la comodità per gli abitanti della terra.

Nel corso del tempo l'intero tempio rituale è stata presa simbolicamente, e più lo stress di cui è stato il digiuno, le preghiere e le suppliche, a cui il popolo dedicato l'intera giornata, entreating perdono per i loro peccati, e implorando la misericordia di Dio.

Questo almeno è il punto di vista espresso da Philo ( "De Septenario," 23), anche se non è stato ancora condiviso dal popolo, in generale, quando la Lettera agli Ebrei (ix.), e che di Barnaba (vii.) sono stati Scritta.

E 'stato dopo la distruzione del Tempio, e attraverso la sinagoga, che la Giornata di Espiazione assunto il suo elevato carattere spirituale, come la grande annuale rigeneratore della vita ebraica in connessione con New-Year's Day.

Guarnizione giorno di Dio decreto.

Giù per il primo secolo, in Apocalyptical così come in scritti del Nuovo Testamento, l'idea del giudizio divino è stato prevalentemente di carattere escatologico, come decidere il destino dell'anima dopo la morte piuttosto che degli uomini sulla terra.

Ma sotto l'influenza della mitologia babilonese, che ha parlato di 'inizio dell' anno-"zagmuk"-il primo giorno del Nisan, come il momento in cui la divinità ha deciso il destino della vita (Jensen, "Kosmologie", pp. 84 -- 86, 238), l'idea sviluppata anche in ambienti ebraici che il primo di Tishri, il sacro-New Year's Day, l'anniversario della creazione, l'uomo di azioni sono stati giudicati e il suo destino è stato deciso, e che il decimo di Tishri il decreto Del cielo è stato sigillato (Tosef., RH i. 13; RH 11 bis, 16 bis), in vista ancora sconosciuto a Philo ( "De Septenario," 22) e contestato da alcuni rabbini (RH 16 bis).

Così, i primi dieci giorni di Tishri è cresciuto di essere il penitenziale Dieci Giornate dell 'anno, mira a realizzare un perfetto cambiamento del cuore, e per rendere Israele come nuove creature-nati (Pesiḳ. xxiii., Xxiv.; Lev. R . Xxix.), Essendo il culmine raggiunto nel Giorno di Espiazione, quando la religione del dono più grande, condonare la misericordia di Dio, doveva essere offerto per l'uomo.

Fu in questo giorno che Mosè scese dal monte Sinai con le Tavole della Legge ricevuto in segno di perdono a Dio, il peccato del vitello d'oro, mentre tutta la congregazione digiunato e pregato.

Il Giorno di Espiazione è stato reso ormai l'annuale giornata di perdono divino del peccato, quando Satana, l'accusatore, non riuscito a trovare la colpa e il popolo di Israele, che in quel giorno è apparso puro dal peccato, come gli angeli (cfr. seder 'Olam R. Vi.; Tan., Ki Tissa, 4; Pirḳe R. El. Xlvi.).

Secondo Pirḳe R. El.

Xxix., La circoncisione di Abramo si è svolta nel Giorno di Espiazione, e il sangue, che è sceso molto in giù sul luogo dove sorgeva l'altare poi nel tempio sul Moriah è ancora davanti agli occhi di Dio per servire come mezzo di Espiazione.

Una giornata di Confiding Joy.

Lungi dall'essere il mezzo di "pacificatore uno arrabbiato Dio", come suggerito dal Cheyne ( "Encicl. Rif." Sv), o di lasciare una sensazione di incertezza e di paura di suspense relativa perdonare l'amore di Dio nel cuore, come Weber ( " Altsynagogale Theologie, p. 321) sostiene, in questi dieci giorni sono i giorni di grazia speciale quando la Shekinah è vicina, e anela a Dio di concedere il perdono per il suo popolo (Pesiḳ. xxiv.).

Il Giorno di Espiazione è "un giorno" preparato fin dalle origini, di unire il mondo diviso tra la luce della bontà e le tenebre del peccato (Gen. R. ii., Iii.), "Un giorno di grande gioia a Dio" (Tanna deve Eliyahu Ri).

"Non depressi e in somber indumenti supplicante appare come il terreno prima del giudice e sovrano dovrebbe Israele su New Year's Day-e nel Giorno di Espiazione davanti al giudice e il righello in alto, ma con gioia e in vesti bianche betokening uno allegro Confiding e spirito "(RH Yer. i. 57 bis).

Solo più tardi generazioni considerate queste vesti bianche, il Sargenes-in cui anche i morti sono stati vestiti, al fine di comparire dinanzi al Giudice di ogni uomo pieno di speranza-gladsome come sudari, e considerato come promemoria di morte (Yer. RH lc; Eccl . R. ix. 7; Gen R. lc; Brueck, "Pharisäische Volkssitten", 1368).

"Il firstday di Succoth è chiamato il primo giorno [Lev. Xxiii. 35], perché su di essa inizia un nuovo record, i peccati degli anni è stato cancellato su Espiazione Day" (Tan., Emor., 22).

I peccati del precedente anno, pertanto, a meno che essi non sono stati ripetuti, non dovrebbe essere di nuovo confessato (Tosef., Yoma, v. 15; Yoma 86b; Es. R. lii).. (Yoma viii. 9).

"Colui che dice: 'Io peccato, e il Giorno di Espiazione è fare espiazione per me,' per lui il Giorno della Espiazione non è disponibile. Solo tali peccati come preoccupazione uomo relazione con Dio sarà perdonato. Peccati commessi da uomo Uomo contro i suoi connazionali sono solo dopo aver perdonato i suoi connazionali uomo è stato ottenuto il perdono; poiché è detto: 'Da tutti i vostri peccati, davanti al Signore, voi deve essere purificato' (Lev. xvi. 30), escludendo quindi i peccati prima di uomo "

Entrambi Fast-Day e Festal Day.

Il Giorno di Espiazione ha quindi un doppio carattere, ma è al tempo stesso un fast-festal giorni e un giorno.

Esso comprende gli elementi di grande fast-giorno dell 'anno, in cui sono vietate tutte quelle cose da cui le persone sono astenuti su qualsiasi altro pubblico veloce-giorni, come mangiare e bere, di balneazione e unzione, l'uso di sandali o scarpe , Ecc (Yoma 76b e 77a).

Un altro modo di afflizione o di penitenza, però, è vietato (Yoma 74b; Sifra, Aḥare, vii.).

Ci sono stati anche incarnato nella liturgia del Giorno di Espiazione tutte quelle forme di suppliche e porzioni della liturgia utilizzato sulla pubblica veloce-giorni (Ta'anit iv. 1), tra cui il più caratteristico parte recitata al tramonto, Ne'ilah ( "La chiusura delle porte del sole").

Di questi la confessione dei peccati forme più antiche e più prominente parte di ogni parte del giorno la liturgia, l'ordine alfabetico nel catalogo dei peccati, che hanno origine in Ḥasidic circoli (Rm i. 29 e segg.; Didachè v.; Shab. 54a), piuttosto che nel Tempio liturgia (Sifra i.; Yoma iii. 8).

Questo deve essere seguita da "Seliḥot", il ricorso alla misericordia di Dio, come espresso nelle tredici attributi di Dio come egli apparve a Mosè sul Sinai, promettendo "Salaḥti", "ho perdonati" (Num. xiv. 18-20 ).

La lettura della Legge del capitolo sulla Espiazione sacrificio Lev.

Xvi., E la mattina parte, è seguita dalla lettura del profeta Isaia (lvii. 15-lviii. 14), come Hafṭarah, che è stato significativamente scelto di impressionare i servi con la lezione che il rito esterno del digiuno è senza valore Le opere di giustizia e di beneficenza.

In questo senso diverse da qualsiasi altro fast-giorno, e simile a tutti i festival di sabato e giorni, la celebrazione del Giorno della Espiazione inizia nella sinagoga alla sera precedente, in conformità con Lev.

XXIII.

32 (Yoma 81 ter).

E probabilmente lo ha fatto durante il periodo del Tempio (Yoma 19b), ma non nel tempio stesso (Yoma i. 2).

Questa sera servizio-chiamato-Kol Nidre dalla sua apertura formula, che ha riattivato il rash voti-fortemente segnato con le sue melodie e canzoni, assunto nel corso del tempo un carattere molto impressionante.

Il Giorno di Espiazione stessa, il mezzogiorno o "musaf" (supplemento di servizio)-presentando la sua caratteristica principale della 'Abodah, una descrizione grafica di tutta la Espiazione servizio del Tempio-è seguito dal pomeriggio o "Minḥah" servizio, , Che inizia con la lettura della Legge del capitolo sulla matrimoni incestuosi, con un lato di riferimento, per così dire, per Azazel, il seduttore di lewdness (Meg. 31a; Tos. Annuncio loc.; Yoma 67 ter), e come Hafṭarah , Il libro di Giona, che contiene la grande lezione di amore di Dio che perdona esteso ai Gentili come pure per gli ebrei.

Questo è seguito dal Ne'ilah servizio, in cui le idee principali del giorno sono particolarmente sottolineato-pentimento condizionata perdono, di Dio e di tenuta il decreto di uomo per il successivo anno.

Il servizio si conclude con una solenne invocazione del nome di Dio, la Shema ', e il sette volte esclamativo, "Il Signore è Dio" (confrontare I Kings xviii. 39), che costituiscono il culmine del continuo devozioni della giornata.

Come un segnale di chiusura del sacro giorno, in modo che la gente sappia che non può funzionare o mangiare (Tos. a Shab. 114 ter), o per altri motivi (v. Kol Bo, lxx.; Shulḥan 'Aruk, Oraḥ Ḥayyim , 623, 6; Ṭur Oraḥ Ḥayyim, 624), la tromba è soffiato una volta, o, come in Palestina, quattro volte-"Teḳi'ah, Shebarim, Teru'ah, Teḳi'ah" (vedi Maḥzor Vitry, pp. 345 , 356; Abudrahim, "seder Tef. Yom Kippurim.").

Sia nel Kol Nidre-servizio, come a Gerusalemme, prima della preghiera principale (Schwartz, "Das Heilige Land", p. 336), o dopo la mattina di servizio (Maḥzor Vitry, p. 353; Shulḥan 'Aruk, Oraḥ Ḥayyim, 621, 6), i morti sono commemorato, e doni sono offerti per la loro salvezza (cfr. Tan., Haazinu, i. ed. Vienna, 1853, p. 28; Pesiḳ. Xxvii. 174b, e Roḳeaḥ, citato in Giuseppe a Beth Ṭur Oraḥ Ḥayyim, lc)-una consuetudine che nella riforma liturgica è stata fatta una più prominente parte del servizio.

In preparazione per la Giornata della Espiazione si è soliti offrire doni della carità, secondo Prov.

X.

2, "Giustizia [carità] delivereth dalla morte", e per andare al cimitero per visitare le tombe dei morti, una pratica ripreso dal fast-giorni (Ta'anit 16 bis; Yer. Ta'anit ii. 65 bis) .

L'usanza di portare a bruciare le candele nella sinagoga per tutto il giorno, in memoria dei morti, può avere origine in luce il desiderio di scuro altrimenti la sinagoga per la recita di preghiere e salmi dalla pia durante l'intera notte.

Questo è il punto di vista espresso in uno Kol Bo lxviii., Ma per altre ragioni di natura sono un mistico dato per essa così come in Maḥzor Vitry, pag

340; Abudrahim, lc, e Shulḥan 'Aruk, Oraḥ Ḥayyim, 610.

Molto significativo, mostrando come una radicata volontà di una qualche forma di espiazione sacrificio, la consuetudine è conosciuto già al tempo dei Geonim, e trovato in Asia e in Africa (vedi Benjamin II. "Acht Yahre Africa e Asia e Pacifico, "1858, p. 273), così come in Europa (Asheri Yoma viii. 23; Maḥzor Vitry, p. 339; Kol Bo lxviii.; Shulḥan 'Aruk, Oraḥ Ḥayyim, 605), anche se non approvato da Naḥmanides, Solomon ben Adret , E Giuseppe CARO (Ṭur Oraḥ Ḥayyim, lc)-di oscillare oltre la testa, o prima, alla vigilia della Giornata Espiazione, un faraone, di solito un gallo o di gallina; pronunciando solennemente lo stesso di essere un sacrificio vicaria di essere ucciso sul posto Della Ebreo o ebreo che potrebbero essere colpevoli della morte dal suo peccato.

Pesci e piante, anche (si veda Rashi, Shab. 81 ter), forse in origine solo questi, sono stati utilizzati per la gaonic tempo.

L'animale macellato o il suo equivalente è stato poi dato ai poveri (cfr. Kapparot).

Un'altra usanza di carattere analogo è la ricezione, alla vigilia della Giornata Espiazione, sia nella sinagoga o in casa-quest'ultima è di solito il luogo in Gerusalemme (cfr. Schwartz, lc)-di trentanove a strisce la mano di una pena neighboras Per i peccati, secondo Dt.

XXV.

3, mentre recitando la Confessione dei peccati.

(Vedi Maḥzor Vitry, p. 344; Kol Bo, lxviii.; Shulḥan 'Aruk, Oraḥ Ḥayyim, 607.) Secondo Benjamin II., Lc, persone in Persia si spogliano per i lombi al fine di ricevere queste strisce nudo Corpo (vedi Malḳut Schlagen).

Questo è seguito da bagno, in modo che l'uomo può apparire puro e l'anima e il corpo davanti a Dio "il grande giorno".

Il Giorno di Espiazione Karaite con la sua liturgia è in larga misura simile a quello della Rabbinite ebrei.

Si inizia anche una mezz'ora prima del tramonto del giorno precedente, e durerà fino a mezz'ora dopo il tramonto del giorno stesso (v. Karaites).

I Samaritani, inoltre, ha adottato l'usanza di preparare per il giorno da un purificative bagno e di passare la notte e il giorno nella sinagoga con la preghiera e il digiuno, cantando inni, e la lettura della Legge (vedi samaritani).

Kaufmann Kohler


Jewish Encyclopedia, pubblicati tra il 1901-1906.

Bibliografia:


Hamburger, RBT i., sotto Versöhnung und Versöhnungstag; Zunz, SP pp.

76-80; Sachs, Die Religiöse Poesic der Juden in Spagna, 1845, pp.

172 e segg.; Brueck, Pharisäische Volkssitten, 1855, pp.

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a