Cristiana

Informazioni generali

Cristiano è il nome dato dai Greci e Romani, e probabilmente rimprovero, per i seguaci di Gesù.

E 'stato utilizzato per la prima volta in Antiochia.

I nomi con i quali i discepoli erano conosciuti tra di loro sono stati "fratelli", "i fedeli", "eletto", "santi", "credenti".

Ma come distinguerli dalla folla, senza il nome di "cristiano" è entrato in uso, e fu universalmente accettata.

Questo nome si verifica, ma tre volte nel Nuovo Testamento (At 11:26; 26:28; 1 Pt. 4,16).

(Easton Illustrated Dictionary)

Cristianesimo

Informazioni generali

Il cristianesimo è la religione di circa un miliardo di persone il cui sistema di credenza centri sulla persona e gli insegnamenti di Gesù Cristo.

Per i cristiani, Gesù di Nazaret è stato ed è il Messia o Cristo promesso da Dio e le profezie del Vecchio Testamento (la Bibbia ebraica); con la sua vita, la morte e la risurrezione Egli ha liberato coloro che credono in Lui dal loro stato di peccato e reso Loro destinatari di grazia salvifica di Dio. Molti anche attendono la seconda venuta di Cristo, che sono convinti di completare il piano di Dio di salvezza.

Il cristiano Bibbia, o Sacra Scrittura, che include l'Antico Testamento e anche il Nuovo Testamento, una raccolta di scritti paleocristiana proclamare Gesù come Signore e salvatore.

Derivanti in ambiente ebraico in Palestina del 1 ° secolo, il cristianesimo si diffuse rapidamente attraverso il mondo mediterraneo e nel 4 ° secolo divenne la religione ufficiale dell'Impero Romano.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
I cristiani hanno la tendenza a separare in gruppi rivali, ma il corpo principale della Chiesa cristiana è stato uniti sotto l'imperatori romani.

Durante il Medio Evo, quando tutta l'Europa è diventata cristianizzate, questa chiesa principale è stata divisa in un latino (occidentale) e un greco (o ortodossa bizantina) succursale.

La chiesa occidentale è stato a sua volta diviso per la Riforma del 16 ° secolo nella chiesa cattolica romana e un gran numero di piccole chiese protestanti: luterani, riformati (calvinista), anglicana, e settarie.

Queste divisioni hanno continuato e moltiplicato, ma nel 20 ° secolo molti cristiani uniti nel movimento ecumenico di lavorare per l'unità chiesa.

Questo ha portato alla formazione del Consiglio Mondiale delle Chiese.

Il cristianesimo, una religione fortemente proselitismo, esiste in tutte le parti del mondo.

Credenze

Certe dottrine di base tratte dalla Scrittura (in particolare dai Vangeli e le lettere di san Paolo), interpretato dai Padri della Chiesa e dei primi quattro concili ecumenici, storicamente sono stati accettati da tutti e tre i grandi tradizioni.

Secondo questo corpo di insegnamento, l'originale esseri umani si ribellò contro Dio, e da quel momento fino alla venuta di Cristo, il mondo è stato governato da Sin.

La speranza di una riconciliazione finale è stato mantenuto in vita da Dio con gli ebrei, il popolo eletto da cui scaturiva il salvatore.

Questo salvatore, Gesù Cristo, in parte sconfitto il peccato e Satana.

Gesù, nato dalla Vergine Maria per la potenza dello Spirito Santo, ha predicato la venuta del Regno di Dio, ma è stata respinta dal leader ebraico, che ha consegnato ai Romani Lui ad essere crocifisso.

Il terzo giorno dopo la sua morte Lui Dio ha sollevato di nuovo.

Egli apparve ai suoi discepoli, comandando loro di diffondere la buona notizia della salvezza dal peccato e dalla morte di tutti gli uomini.

Questo, secondo la fede cristiana, è la missione della chiesa di Cristo.

I cristiani sono monoteisti (credenti in un solo Dio).

La Chiesa primitiva, tuttavia, ha sviluppato la caratteristica dottrina cristiana della Trinità, in cui Dio è pensato come Creatore (Padre), Redentore (Figlio), e Sustainer (Spirito Santo), ma un solo Dio, in sostanza.

Il cristianesimo ha ereditato, modificandoli, gli ebrei convinzione che il mondo sarebbe trasformato da la venuta del Regno di Dio.

I cristiani ha dichiarato che i corpi di coloro che erano morti di rialzarsi, rianimato, e che il giusto sarebbe trionfante, i malvagi puniti.

Questa convinzione, insieme con Gesù 'promessa di "vita eterna", sviluppato in una dottrina della ricompensa eterna (cielo) e punizioni (inferno), dopo la morte.

Una fonte di incertezza dottrinale è stata se dipendesse la salvezza di Dio elettorale in anticipo di un credente la fede, o addirittura in una decisione di Dio prima della disobbedienza e la caduta del primo uomo e la donna (predestinazione).

Anche se i cristiani di oggi tendono a sottolineare ciò che li unisce, piuttosto che ciò che li divide, differenze sostanziali nella fede esistono tra le diverse chiese.

Quelli della tradizione protestante insistere sulla Scrittura come unica fonte della rivelazione di Dio. I cattolici e ortodossi dare maggiore importanza alla tradizione della chiesa e la definizione del contenuto della fede, credendo che fosse divinamente guidato nella sua comprensione della rivelazione biblica.

Essi sottolineano il ruolo dei Concili ecumenici e la formulazione della dottrina, nella Chiesa cattolica e il papa, o vescovo di Roma, è considerato come l'autorità finale in questioni di fede.

Pratica

Christian società hanno esposto nella grande varietà ethos, da amore reciproco, di accettazione, e il pacifismo da un lato, a una rigorosa autoritarismo e forzato repressione del dissenso, dall'altro.

Motivazione per tutti questi è stato trovato in vari passi della Bibbia.

Una caratteristica di rilievo del cattolica romana e la chiesa ortodossa è monachesimo.

I cristiani inoltre variano notevolmente e culto.

Paleocristiana culto centrato su due principali riti o sacramenti: Battesimo, un cerimoniale, che ha avviato il lavaggio converte in chiesa, e l'Eucaristia, un pasto sacro preceduta da preghiere, canti e letture della Sacra Scrittura, in cui i partecipanti sono stati misteriosamente uniti con Cristo.

Con il passare del tempo, l'Eucaristia, o Messa, divenne circondato da un rituale sempre più elaborati in latino, il greco, e di altre chiese orientali, e nel Medioevo i cristiani è venuto a venerare santi - specialmente la Vergine Maria - e sante immagini.

In Occidente, sette sacramenti sono state riconosciute.

I protestanti riformatori mantenuto 2 sacramenti - battesimo el'Eucaristia - respingendo gli altri, insieme con la devozione ai santi e delle immagini, come unscriptural.

Essi hanno sottolineato semplificata di culto e di predicazione.

Dal 19 ° secolo vi è stata una certa quantità di reconvergence nel culto ecumenicamente mentalità tra protestanti e cattolici, con ogni lato l'adozione di alcune delle altre pratiche.

Per esempio, la Messa cattolica è ora in lingua volgare.

Tra gli altri gruppi in entrambe le tradizioni, tuttavia, la divergenza rimane grande.

Nella maggior parte delle chiese cristiane domenica, giorno della risurrezione di Cristo, come è stato osservato un momento di riposo e di culto.

La risurrezione è, più in particolare, commemorato a Pasqua, in un festival della primavera.

Un'altra grande festa cristiana, è Natale, che ricorda la nascita di Gesù.

Polity

La maggior parte delle chiese fare una distinzione tra il clero - specialmente quelli ordinati per eseguire funzioni spirituale - e ordinaria credenti, o laici.

La cattolica romana e la chiesa ortodossa tutti i maschi hanno un triplice ministero dei Vescovi, sacerdoti, diaconi, e diversi ordini minori.

La chiesa cattolica romana è guidata dal papa, che governa attraverso una burocrazia centralizzata (il Papato), in consultazione con i suoi confratelli vescovi.

E le Chiese ortodosse e quelle della Comunione Anglicana (che conservano il triplice ministero) laici influenza è un po 'maggiore; importanti decisioni sono prese dai vescovi di agire come un gruppo di consultazione con i laici, a volte con voti.

Chiesa di governo tra luterani, riformati, e altri protestanti generalmente coinvolge anche i laici più pienamente, la politica è determinata sia da congregazioni locali o da assemblee regionali sia composto di clero e laici.

La maggior parte delle chiese protestanti, tra cui alcune province della Comunione Anglicana, consentono ora l'ordinazione delle donne.

Nel corso della sua storia la chiesa cristiana è rimasta indipendente da qualsiasi regime politico.

Dal 4 ° secolo al 18 ° secolo, tuttavia, le chiese accettato la protezione di imperatori, re, e principi e divenne strettamente connesse con i governi secolari.

In alcuni casi monarchi divenne il leader della loro chiese nazionali.

Nel 19 ° e 20 ° secolo la tendenza è stata ancora una volta nella direzione della separazione tra Chiesa e Stato, a volte realizzato in via amichevole, a volte altrimenti.

Storia della Chiesa

L'età dell'antichità cristiana si estende fin dall'inizio dell'era cristiana (data approssimativa dal tempo di Gesù 'nascita), attraverso la caduta del mezzo occidentale dell'impero romano e il 5 ° secolo.

Dopo Gesù è stato crocifisso, i suoi seguaci, rafforzata dalla convinzione che egli aveva risuscitato dai morti e che sono stati riempiti con la potenza dello Spirito Santo, ha costituito la prima comunità cristiana di Gerusalemme.

Entro la metà del 1 ° secolo, i missionari sono stati diffondere la nuova religione tra i popoli d'Egitto, la Siria, l'Anatolia, la Grecia e l'Italia.

Primo fra questi è stato san Paolo, che ha gettato le fondamenta della teologia cristiana e ha svolto un ruolo chiave nella trasformazione del cristianesimo da una setta ebraica a una religione mondiale.

L'originale cristiani, ebrei, ha osservato la dieta e rituale leggi della Torah e richieste non ebrei convertiti a fare lo stesso.

Paolo e gli altri favorito eliminando l'obbligo, rendendo più attraente per il cristianesimo genti.

La separazione dal giudaismo è stato completato dalla distruzione della chiesa di Gerusalemme da parte dei Romani durante la rivolta ebraica del 66 - 70 dC.

Dopo che il cristianesimo ha assunto un carattere prevalentemente Gentile e ha iniziato a svilupparsi in un certo numero di forme diverse.

A prima comunità cristiana, prospettando l'imminente ritorno di Cristo in gloria e la costituzione del Regno.

Questa speranza esercitata nel 2d secolo da Montanism, un asceta di circolazione sottolineare l'azione dello Spirito Santo.

Gnosticismo, che è salito a circa il rilievo stesso tempo, ha sottolineato anche l'Spirito, ma denigrato l'Antico Testamento e interpretato la crocifissione e la resurrezione di Gesù in un senso spirituale.

Il corpo principale della chiesa, ha condannato questi movimenti come eretico e, la seconda venuta quando non si verificano, organizzato come un'istituzione permanente sotto la guida dei suoi vescovi.

A causa del loro rifiuto di riconoscere la divinità del imperatore romano o rendere omaggio a qualsiasi dio all'infuori di loro stessi, i cristiani sono stati sottoposti ad una serie di persecuzioni dalle autorità romane.

La maggior parte di questi sono stati selvaggia quella sotto l'imperatore Decio (249 - 51), e che istigata da Diocleziano (303 - 13).

Molti cristiani accolto il martirio come un'opportunità per condividere le sofferenze di Cristo e il cristianesimo ha continuato a crescere, nonostante tutti i tentativi di sopprimerla.

Fuori l'esperienza della persecuzione è cresciuto più di una controversia se coloro che avevano negato la loro fede sotto pressione potrebbe essere riammessi alla comunione, e se i sacramenti amministrati potrebbero essere validamente da chierici che avevano apostacized.

In opposizione alla Novatianists e Donatisti, la più grande chiesa risposto affermativamente ad entrambe le domande.

Il tema principale della prima era cristiana, teologica di sviluppo per l'interpretazione della fede, in termini di concetti tratti dal pensiero filosofico greco.

Questo processo è stato iniziato da San Giustino Martire, Tertulliano, Origene, e altri apologeti della 2d e 3d secoli.

In seguito al riconoscimento da parte del cristianesimo e l'imperatore Costantino I primi 4 ° secolo, si è continuato in una lunga polemica sulla persona di Cristo.

Il problema era quello di difendere il monoteismo cristiano contro l'accusa che la chiesa anche adorato Cristo come Signore e lo Spirito Santo di Dio, promesso da Cristo.

In un'unica soluzione, Monarchianism, Dio il creatore supremo, ma è stata condivisa la sua potenza con Cristo, il Logos o Word.

Un altro, Modalism, ha dichiarato che le tre persone della Trinità erano modi o aspetti dello stesso Dio.

Un terzo, Arianesimo, come Monarchianism, ha insegnato che il Figlio è stato inferiore al Padre.

Queste dottrine sono state respinte dai Concili di Nicea (325) e Costantinopoli (381), che, seguendo la guida di S. Atanasio, ha affermato l'uguaglianza del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, che dichiara di essere separata persone, ma di una sostanza .

Il Concilio di Efeso (431) condannò Nestorianism, che ha negato che Maria è la madre di Dio, e il Concilio di Calcedonia (451) Monofisismo ripudiato, che ha sottolineato la divinità di Cristo sulla sua umanità.

La condanna del Monofisismo alienata le chiese di Egitto, Siria, Mesopotamia, e la Repubblica di Armenia, e la creazione di dissention Orientale Romano Impero (bizantino) e la riduzione della sua capacità di sopportare l'invasione islamica e il 7 ° secolo.

L'impero, successivamente, confinata in Anatolia e nei Balcani, è rimasto il centro del cristianesimo ortodosso fino alla sua scomparsa nel 15 ° secolo.

In Occidente, dove dominazione romana era chiusa dal invasioni germaniche del 5 ° secolo, la chiesa, rafforzato dalla guida di tali dirigenti in grado di Sant'Agostino e Papa Gregorio I, sopravvissuto a diventare la principale influenza civilizzatrice in Europa durante il Medioevo .

H George Williams

Bibliografia


O Chadwick, ed., The Pelican Storia della Chiesa (1960 - 70); WHC Frend, La Terra Chiesa (1966); KS Latourette, Una Storia del cristianesimo (1975); J Pelikan, la tradizione cristiana (1971 - 83) .


Christian

Informazioni avanzata

"Cristiana", parola formata dopo l'stile romano, indicante un aderente di Gesù, per la prima volta applicata a tali dalle genti e si ritrova in At 11:26; 26:28; 1 Pt.

4:16. Anche se la parola resa "erano chiamati" Atti 11:26 e potrebbe essere utilizzato da un nome adottato da se stessi o da altri, i "cristiani" non sembrano aver adottato per se stessi e gli orari degli apostoli.

In 1 Pt.

4:16, l'apostolo sta parlando dal punto di vista del persecutore, cf.

"Come un ladro", "come un assassino".

Né è probabile che la denominazione è stata data da ebrei.

Come richiesto da genti vi era alcun dubbio uno implicazione di disprezzo, come in Agrippa's dichiarazione in Atti 26:28.

Tacito, scrivendo verso la fine del primo secolo, dice, "Il volgare li chiamano i cristiani. L'autore o origine di questa denominazione, Christus, ha avuto, durante il regno di Tiberio, è stato eseguito dal procuratore, Ponzio Pilato" (Annali xv . 44).

Dal secondo secolo in poi il termine è stato accettato dai credenti come un titolo d'onore.

Il cristianesimo nel suo collegamento al giudaismo

Punto di vista ebraico informazioni

Il cristianesimo è il sistema della verità religiosa basata sulla convinzione che Gesù di Nazaret è il Messia atteso, o Cristo, e che in lui tutte le speranze e le profezie di Israele in merito al futuro sono state soddisfatte.

Mentre comprendente credo che differiscono notevolmente da un l'altro nella dottrina e nella pratica, il cristianesimo nel suo insieme poggia sulla fede in Dio di Israele e in ebraico Scritture come la parola di Dio, ma sostiene che queste Scritture, che si chiama Testamento, ricevono il loro vero significato e di interpretazione del Nuovo Testamento, prese ad essere testimonianze scritte degli Apostoli che Gesù apparve come la fine e il compimento di tutte le ebraico profezia.

Esso inoltre sostiene che Gesù, il Cristo, è stato ed è un figlio di Dio in un più alto e un senso sostanzialmente diverso rispetto a qualsiasi altro essere umano, la condivisione e la sua natura divina, un principio cosmico destinato a contrastare il principio di Satana e il male incarnato; Che, pertanto, la morte di Cristo crocifisso, è stato progettato da Dio ad essere il mezzo di espiazione per il peccato ereditato da parte della razza umana attraverso la caduta di Adamo, il primo uomo, e, di conseguenza, che senza la fede in Gesù, nel quale L'Antico Testamento è caratterizzata sacrificio, non c'è salvezza.

Infine, il cristianesimo, come un mondo di potere, sostiene che essa rappresenta la più alta forma di civiltà, in quanto, dopo aver fatto la sua comparsa quando le nazioni di antichità era il loro corso e l'umanità tanto per una maggiore e più profonda della vita religiosa, è la rigenerazione Razza umana, mentre unendo ebraico e greco a diventare l'erede di entrambi, e perché ha dato potere di diventare la sentenza della storia, che influenzano la vita di tutte le nazioni e razze, in misura tale che tutte le altre credenze e dei sistemi di pensiero e di recesso deve pallido Prima di esso.

Questi tre crediti del cristianesimo, che sono stati spesso affermato in modo directlyor implicitamente a negare al giudaismo, la sua madre, la religione, lo scopo, se non il diritto di continuare la sua esistenza, sarà esaminato da un punto di vista storico, sotto Tre teste: (1) il Nuovo Testamento sinistro, come per la Christship di Gesù, (2) la Chiesa del sinistro, come per la verità dogmatiche del cristianesimo, se trinitaria o Unitari, e (3) la pretesa del cristianesimo di essere la grande potenza di Civiltà.

L'atteggiamento assunto dagli ebrei verso il cristianesimo e dibattiti pubblici e nella letteratura controversie saranno trattati ai sensi Polemics Polemical e Letteratura, mentre il Nuovo Testamento, come la letteratura e la personalità di Gesù di Nazaret, sarà anche discusso in articoli separati.

Il movimento messianico.

I. Si tratta di una questione di estrema importanza che la letteratura talmudica, che si basa sulla tradizione di almeno un secolo di età superiore cristianesimo, non ha nemmeno un nome specifico per la fede cristiana o dottrina, ma menziona solo occasionalmente sotto la categoria generale di "Minim" (letteralmente, "distintivo specie di fede"), le eresie, sette o gnostico.

Come una di queste potrebbe essere considerata solo nel secondo secolo, quando il cristianesimo era in pericolo di essere completamente assorbito dal gnosticismo.

In un primo momento è stata visitata da ebrei semplicemente come uno dei numerosi movimenti messianici, che, contro la dominazione romana volte, terminata tragicamente per la loro istigatori, e da cui differiscono solo in una singolare circostanza; cioè., Che la morte del leader, Lontano dalla frantumazione del movimento, ha, al contrario, luogo a una nuova fede, che poco a poco, sia in linea di principio e di atteggiamento, antagonized come nessun altro genitore fede, e venuto a manifestare la più grande ostilità ad esso.

Non vi è alcuna indicazione nella letteratura ebraica, che l'apparizione di Gesù, sia come insegnante, o come un leader politico o sociale, fatta al momento una profonda impressione sulla durata o il popolo ebraico in generale.

Al di fuori di Galilea era poco conosciuto.

Questo almeno sembra essere la sola spiegazione del fatto che il talmudica brani, alcuni dei quali sono vecchi, confondere Gesù, da un lato, con Ben Sṭada, che è stato provato e Lydda-probabilmente identico con Theudas "il mago", La pseudo-Messia che apparve in 44 (Giuseppe Flavio, "Ant." Xx. 5, § 1; At v. 36)-e, dall'altro, con l'egiziano "falso profeta", che ha creato una rivolta messianica pochi anni dopo ( "Ant." Xx. 8, § 6; idem "," BJ "ii. 13, § 5; At xxi. 38; vedere Tosef., Sanh. X. 11; Sanh. 67a, 107 B; Shab. 104 B; Soṭah 47 bis; confrontare Matt. Xxiv. 11 e 24).

Come a Gesù ben Pandera, o Gesù, il discepolo di R. Joshua ben Peraḥyah, vedere Gesù nella leggenda ebraica.

L'unico riferimento a Gesù nella letteratura ebraica contemporanea si trova in Josephus, "Antichità" xviii.

3, § 3, un passaggio che è stata interpolata da Christian copisti, ma sembra aver originariamente contenute le seguenti parole (cfr. Theodore Reinach, in "Rev Etudes Juives", xxxv. 1-18; A. v. Gutschmid, " Kleine Schriften ", 1893, iv. 352):" Vi è stata di circa il tempo che [una certa] Gesù, un uomo saggio, per lui era un lavoratore di miracoli, un insegnante di uomini ansiosi di ricevere [nuovo (rivoluzionario) novella], Ed egli ha richiamato oltre a lui molti ebrei e anche molti dei ellenica mondo. Egli era [annunciata] Cristo, e quando, su denuncia da parte del principale mezzo a noi uomini, Pilato lo condannò a essere crocifisso, coloro che sono stati prima [affascinato] Lui non ha cessato di aderire a lui, e la tribù dei cristiani, così chiamata dopo di lui, non è morto a questo giorno. "

Giovanni Battista.

Il Vangelo record d'accordo su un punto essenziale confermata da Giuseppe Flavio (lc, 5, § 2; confrontare Matt. Iii. 1-13; Mark i. 2-9; Luca iii. 1-21; John iii. 22 e segg.; At Xiii. 24); cioè., Che il principale impulso al movimento cristiano è stato dato da Giovanni il Battista, un esseno santo, che-tra le tante che, per penitenza, il digiuno, e battesimi, pronte per la venuta del Messia (Ii Luca. 25, 36 e segg.; Mark xv. 43; confrontare i ter. Ii. 18; Matt. Ix. 14, xi. 18; confrontare Pesiḳ R. xxxiii., Xxxiv.; Flavio Giuseppe, "Vita", § 2)-esiste come il predicatore di pentimento e di "buona novella", per la causa del popolo gregge al Giordano per lavare stessi pulita dei loro peccati in attesa del regno messianico.

Alcuni dei suoi seguaci erano conosciuti in seguito come una classe di Battisti sotto il nome di "discepoli di Giovanni" (At viii. 25; xix. 3, 4), e sembrano in parte, di avere aderito al Mandæaus (Brandt, "Die Mandäische Religione", Pp. 137 e segg., 218 e segg., 228; vedere anche Hemerobaptists).

Gesù, tuttavia, di essere uno dei discepoli di Giovanni, nel momento in cui quest'ultimo era stato messo in carcere per intensificare la fronte come un predicatore del "Regno del Cielo" e la stessa lingua del suo padrone (Mt iv. 12 e segg., Xiv. 3-5; Mark i. 14).

Ancora, fino all'ultimo ha dovuto ammettere nel suo argomento con gli anziani (Mt xx. 26; Mark xi. 32; confrontare i ter. Viii. 28) che Giovanni è stato universalmente riconosciuto profeta, mentre egli non è stato.

In effetti, Erode Antipa, su tutto l'arco di Gesù 'miracolosa spettacoli, ha espresso la convinzione che Giovanni il Battista aveva risuscitato dai morti (Mt xiv. 2, xvi. 14; Mark vi. 14).

Né Gesù stesso, secondo i vecchi record, arrogarsi a qualsiasi titolo diverso da quello di un profeta o lavoratore dallo Spirito Santo, come qualsiasi altro esseno santo (Mt xiii. 57; xxi. 11, 46; Luca vii. 16, 39; xiii. 33; xxiv. 19; Giovanni iv. 19, 44; confrontare Flavio Giuseppe, "BJ" i. 3, § 5; ii. 8, § 12; idem "," Ant ". Xiii. 10, § 7; Luca ii. 25, 36).

A poco a poco, però, la fama di Gesù come "guaritore" e di "aiutante" di quelle colpite sono eclissata con malattia di Giovanni che, almeno in circoli Galileo, che quest'ultimo è stato dichiarato di essere stato solo il precursore di quello destinato a soggiogare Tutto il regno di Satana, che è la Elia del regno messianico-e una dichiarazione in tal senso è stato infine messo in bocca di Giovanni, come se fatta da lui fin dall'inizio (Mark i. 2, ix. 13, xi . 2-19; Luca i. 17).

Gesù come un uomo del popolo.

Gesù, come un uomo del popolo, deviato dalla pratica di farisei e gli esseni e non può evitare il contatto con i peccatori, la Publicans e il disprezzato 'Amha-areẒ, come contaminanti, e in sforzano di elevare loro; la seguente affermazione, "Hanno bisogno di tutto, che non sono un medico, ma che sono malati" (Mt ix. 12, e paralleli; Antisthenes confrontare, in Diogene Laertius, vi. 6).

Ha sentito la chiamata a predicare il Vangelo ai poveri (Lc iv. 16 e segg., Dopo Isa. Lxi. 1 e segg.), Ed è diventato veramente il redentore delle classi inferiori, che non sono stati lenti a revocare lo thestation Del Messia.

Tuttavia, egli non ha fatto apparentemente tale richiesta prima del suo ingresso in Gerusalemme, come dimostrano l'avvertimento dato ai discepoli e agli spiriti dei posseduto di non rivelare il segreto del suo essere il Figlio di Davide (Mt xii. 16, Xvi. 20; Mark i. 24, iii. 12, viii. 30; Luca iv. 41).

Il suo riferimento a se stesso come il "Figlio dell'uomo", dopo il modo di Dan.

VII.

13, e Enoch, xlvi.

2 e segg., E Matt.

XX.

18, e Mark X.

33, non ha alcun valore storico; che in Marco ii.

28 e Matt.

VIII.

20 "Figlio dell'uomo" sta per "uomo" o "io".

Mentre i pronostici e Matt escatologica.

Xxiv., Xxv.; Luca xvii.

22 e segg., E altrove sono stati ripresi letteralmente da apocalypses ebraico e messi in bocca di Gesù, gli insegnamenti e le azioni di tradire Gesù, il più vicino di analisi, piuttosto un desiderio intenso dopo il tempo messianico di gioia e di soddisfazione per il suo arrivo .

E come la cosiddetta "Preghiera del Signore"-uno squisito compilazione di Ḥasidic formule di preghiera (Lc xi. 1-13; Matt. Vi. 9-13; vedere Charles Taylor, "Proverbi dei Padri ebraica", 1901, p. 176)-è, come il Ḳaddish, una petizione piuttosto che un ringraziamento per il regno messianico, così è l'intero codice di deontologia di cui da Gesù per i suoi discepoli nel discorso della montagna (Mt v.-vii., X .; Luca vi. 20, xi.-xii., E altrove) non è una legge di condotta per un mondo esultanza in un redentore che è venuto, ma una guida per un paio di santi e gli eletti coloro che attendere la caduta immediata Di questo mondo e il luogo di un altro (x. Mt 23, xix. 28, xxiv. 34-37).

Solo più tardi eventi causato l'allusione al "Figlio dell'uomo" in queste parole di cui essere a Gesù.

È un dato di fatto, uno spirito di grande ansia e agitazione permea i detti di Gesù e di tutto il Nuovo Testamento epoca, come è indicato da tali enunciati come "Guarda, quindi, per voi non sapete ciò che ora il vostro Signore ben venuto" (Matt . Xxiv. 42, xxv. 13); "Il regno di Dio non viene con osservazione [cioè, il calcolo], ma improvvisamente, impercettibilmente è in mezzo a voi" (Luca xvii. 20, 21); confrontare le rabbinici dicendo: " Il Messia verrà [quando meno prevedibile], come un ladro nella notte "(Sanh. 97a, b).

V., inoltre, Matt.

XXIV.

43; I Thess.

V. 2; iii Pietro II.

10; Rev III.

3. Un certo numero di parole alludono alla spada, di contesa, e di violenza, che non sono del tutto in armonia con il carattere dolce e sottomessa assegnato generalmente a Gesù.

Tali sono i seguenti: "Non pensate che io sono venuto per inviare la pace sulla terra: non sono venuto per inviare la pace, ma una spada» (Mt x. 34, RV); "Supponiamo voi che io sia venuto per dare la pace su Terra? Vi dico, No, ma piuttosto divisione.... Il padre sarà diviso contro il figlio, e il figlio contro il padre ", ecc (Luca xii. 51-53);" Dai giorni di Giovanni il Battista fino ad ora il regno dei cieli suffereth violenza, e la violenta prendere con la forza "(Mt xi. 12)-parole difficilmente conciliabile con la frase conclusiva del capitolo:" Venite verso di me, voi tutti che il lavoro e sono a pieno carico pesante .... Prendete il mio giogo sopra di voi... E troverete riposo "(lc xi. 28-30).

I consigli dati da Gesù ai suoi discepoli di fornire loro ciascuno con una spada (Luca xxii. 36; confrontare i ter. Versetto 49; Giovanni xix. 10, anche se rinnegato e Matt. Xxvi. 52, 53); l'allusione da Simeone il santo Per la spada e per la lotta, come risultanti da Gesù 'nascita (Luca ii. 34, 35), e la delusione espressa da Cleopa, "Abbiamo fiducia che era stato lui che avrebbe riscattato Israele" (Luca xxiv. 21; confrontare Matt. I. 21, in cui è spiegato come Gesù, Joshua, che si "salverà il suo popolo dal peccato"), tutte queste punto di qualche azione per la causa che ha dato il suo essere consegnato a Ponzio Pilato come uno che è stato "la nazione perverting , E che vietano di dare omaggio a Cæsar "(Luca xxiii. 2), anche se l'addebito è stato smentito da dire," Render fino Cæsar le cose che sono Cæsar's "(Mt xxii. 21; Mark xii. 17; Luca xx. 25, RV).

Egli è stato processato e crocifisso come "re dei Giudei" o "Messia", e tutte le presunte accuse di blasfemia, e che lui stesso ha chiamato "Figlio di Dio" nel senso messianico, o annunciato la distruzione del Tempio, dimostrare, Alla luce della legge ebraica antica, per essere successivamente invenzioni (Mt xxvi. 63-65; Mark xiv. 58; Luca xxii. 70).

Vedi Crocifissione di Gesù.

Il Cristo risorto.

Che il movimento non si è concluso con la crocifissione, ma che ha dato alla luce la fede in Cristo risorto, che ha portato la sparse aderenti e fondò insieme cristianesimo, è dovuto a due forze psichiche che mai prima era venuto così fortemente in gioco: (1) i Grande personalità di Gesù, che aveva così impressionato su di sé la gente semplice di Galilea come a diventare una potenza di vita per loro, anche dopo la sua morte, e (2) la transcendentalism, o altri-mondanità, in cui fare penitenza coloro, uomini e santi Donne di classi comuni, e il loro desiderio di godliness, vissuto.

Entrare in visioni che beheld loro Messia crocifisso esporre le Scritture, per loro, o spezzando il pane per loro al loro amore-feste, o addirittura li aiuta quando erano sul lago di pesca (Luca xxiv. 15, 30, 31, 36; Giovanni xx. 19, xxi.).

In un tale clima di perfetta naïveté il miracolo della resurrezione è sembrato naturale come era stato il miracolo della guarigione dei malati.

Memoria e visione combinato a tessere le storie di Gesù, camminando sulle acque (confrontare Matt. Xiv. 25, Mark vi. 49, e Giovanni vi. 19 con Giovanni xxi. 1-14), della trasfigurazione sul monte (confrontare Matt . Xvii. 1-13, Mark ix. 2-13, e di Luca ix. 29-36 con Matt. Xxviii. 16 e segg.), E del suo movimento attraverso l'aria di essere vicino al trono divino, servito dagli angeli E la santa (e non "selvaggio") bestie ( "ḥayyot"), e la partecipazione della Scrittura combatte con Satana (Mark i. 12, 13; Matt. Iv. 1-11; confrontare con At vii. 15, vii. 55).

Il Messiahship di Gesù avendo una volta diventato un assioma per la verità "credenti", come lo chiamavano loro stessi, tutta la sua vita è stata ricostruita e Tessuti insieme di messianica passaggi delle Scritture.

In lui tutte le profezie dell'Antico Testamento aveva ", che si compie" (Mt i. 22; ii. 5, 15, 17; iii. 3; iv. 14; viii. 17; xii. 17; xiii. 14, 35; xx 14. Xxvi. 56; xxvii. 19; Giovanni xii. 38; xiii. 18; xv. 25; xvii. 12; xviii. 9; xix. 24, 36).

Così, secondo la visione ebraica, condivisa da molti teologi cristiani, ci è cresciuto, attraverso una sorta di messianica Midrash, i miti di Gesù 'nascita da una vergine (dopo Isa. Vii. 14), a Betlemme, la città di Davide (Dopo Michea v. 1 e segg.; Vi era una città di Betlemme, anche in Galilea, che si identifica con Grätz Nazaret; vedere "Monatsschrift", xxix. 481); le genealogie e Luca iii.

23-38 andin Matt.

I.

1-17, con la singolare accento posto su di Tamar, Rahab, e Ruth, la conversione dei peccatori e heathens, come le madri di eleggere uno (Gen. R. confrontare ii.; Hor. 10b; Nazir 23b; Meg. 14b); Anche la storia di Gesù 'ingresso trionfale in Gerusalemme cavalcando su un asino giovani (dopo Zc. Ix. 9), e del suo essere salutato dal popolo "Osanna" (Sal dopo. Cxviii. 26; confrontare Midr.. Per la Passaggio; anche Matt. Xxi. 1-11 e paralleli).

Allo stesso modo, i suoi poteri di guarigione sono state effettuate prove della sua Messiahship (dopo Isa. Xxxv. 5, 6; confrontare Gen R. xcv. Midr e.. Cxlviii.), Anche la sua morte sulla croce è stata presa, con riferimento al Isa .

Liii.

E esseno vecchia tradizione del Messia sofferente (Pesiḳ. R. xxxiv.-xxxvii.), Di essere il sacrificio di espiazione l'Agnello di Dio immolato per l'uomo del peccato (Giovanni i. 29; At viii. 32. Xiii Rev. 8 ; Confrontare Enoch xc. 8), e la sua risurrezione, l'inizio di una nuova vita (dopo Zc. Xiv. 5: I Chron. Iii. 24; Sibyllines, ii. 242; Matt. Xxiv. 30; I Thess. Iv. 16 ).

Uomini tenutasi il loro amore-feste nella sua memoria trasformata in feste pasquale della nuova alleanza (Mt xxvi. 28, e paralleli; Giovanni xix. 33 e segg.)-E portato vita di povertà volontaria e parziale del celibato (At ii . 44; Matt. Xix. 12).

Gesù 'Insegnamenti.

Al di fuori di questi elementi è emersa l'immagine di vita di Gesù, più tardi, dopo gli eventi di forma e, in larga misura, che riflette il intrattenuti sentimenti ostili nei confronti del popolo ebraico dalla nuova setta quando, in ultima lotta con Roma, quest'ultimo non è più condivisa l'opinione E il destino della ex.

Molti antinomistic opinioni messi in bocca di Gesù hanno la loro origine in Pauline-vale a dire, anti-Judean-circoli.

Così il proverbio, "Non ciò che c'è in bocca defileth un uomo, ma quello che viene fuori dalla bocca, questo defileth un uomo" (Mt xv. 11, e paralleli), è in contrasto con l'azione di Pietro e la visione in At XI.

1-10. Ciò che Gesù ha detto e ha fatto in realtà è difficile da determinare.

Molti dei suoi insegnamenti possono essere rintracciati a detti rabbinici attuale nel Pharisaic scuole, e molte frasi, interi capitoli se non sono stati presi in consegna da esseno scritti (vedi Didascalia; Esseni; Regola d'oro; Gesù di Nazaret; Matteo).

D'altro canto, vi sono enunciati di sorprendente originalità e meraviglioso potere che denotano grande genio.

Egli aveva certamente un messaggio di portare alla squallida, di "pecore perdute della casa d'Israele" (Mt 6 x., xv. 24), per gli emarginati, per la classi inferiori, per la " 'am ha - Areẓ ", per i peccatori, e per la pubblicani.

E se tutta la vita-quadro è realtà o immaginazione poetica, in lui l'ideale esseno ha raggiunto il suo culmine.

Ma non è corretto parlare, come teologi cristiani fare, di un possibile riconoscimento o di un vero e proprio rifiuto di Gesù 'Christship dagli ebrei.

Qualunque sia la sua grandezza come insegnante o come amico del popolo, questo non ha potuto stabilire la sua richiesta al titolo messianico, e se i suoi seguaci galileiano stati giustificati nel secondo è a lui, o le autorità di Gerusalemme e negarlo e nel denunciare lui per la Prefetto romano-probabilmente più dalla paura che da nonostante (Giovanni xix. 15)-non è una questione che può essere decisa dal scarno record (confrontare Matt. Xxvi. 5; Luca xiii. 31; xix. 47, 48; xx. 19; xxiii. 43 con Matt. Xxvii. 25-28; Mark xv. 14; Luca xxiii. 23 (v. Crocifissione). Veemente La lingua di Gesù, in Sadducean malgoverno e denunciando l'ipocrisia e la ristrettezza di Pharisaic leader, non è stato Del tutto nuove e inedite: è stato il privilegio di esseno i predicatori, la popolare Haggadists (Vedi fariseo e sadducei). La maggior parte dei suoi insegnamenti, un gran numero di eco che detti rabbinici, e sono stato frainteso o del tutto disatteso dalla fine del Vangelo Compilatori (vedi Vangeli, The Four), sono stati affrontati in un cerchio di uomini che hanno vissuto in un mondo tutto loro, lontani dai centri di commercio e industria. Il suo atteggiamento verso l'ebraismo è definita dalle parole: "Non pensate che io Sono venuto per abolire la legge oi profeti: non sono venuto per abolire, ma per dare compimento "(Mt v. 17). Il rifiuto della legge dal cristianesimo, pertanto, è stata una sua partenza da Cristo, tutto il Nuovo Testamento Dichiarazioni nonostante il contrario. Egli stesso è diminuito anche il titolo di "buoni maestri", perché ha voluto riservare questo appellativo per Dio solo ( "Matt. Xix. 17): il cristianesimo, contrariamente a tutti i suoi insegnamenti, lui trasformato in un Dio .

Paul's Antinomistic e gnostico Visite.

II. Questo cambiamento radicale è stato portato da Saulo di Tarso o Paolo, il vero fondatore della Chiesa cristiana, anche se Peter formò la prima comunità di Cristo risorto (Mt xvi. 16; At i. 15; I Cor. Xv. 5) .

Avendo, sotto l'influenza di una visione, attivata da un serio persecutore della nuova setta nella sua vigorosa campione (At ix. 1-14, xxii. 3-16, xxvi. 9-18; I Cor. Ix. 1, xv . 8 e segg.; Gal. I. 16), ha interpretato la fede nella morte di Cristo espiazione detenute da tutto il resto in un sistema del tutto antagonista per l'ebraismo e la sua legge, che dichiara di aver ricevuto l'apostolato per la heathen dal mondo Cristo ha beheld e le sue visioni.

Gnostico operativi con determinate idee, che rese il Messia come Figlio di Dio un potere cosmico, come Philo's "logos", aiutando in tutto il mondo e la creazione di mediazione tra Dio e l'uomo, l'ha visto sia nella crocifissione e nella incarnazione della divina atti autonomi - L'umiliazione subita per amore redentore di un mondo inquinato dal peccato e condannati dopo la caduta di Adamo.

Solo la fede in Cristo deve salvare l'uomo, il battesimo è il sigillo della fede in Dio, amore redentore.

Significava morire con Cristo al peccato, che è ereditato da Adamo, e di nuovo in aumento con Cristo per mettere su il nuovo Adamo (Rm voi. 1-4; I Cor. Xv.; Gal. Iii.-iv.).

Vedi il Battesimo.

D'altro canto, ha insegnato Paolo, la legge di Mosè, il sigillo della circoncisione, che è stato, non per redimere l'uomo, perché il peccato ha reso inevitabile.

Da un ciclo di ragionamento ha scartato la legge ad essere sotto la maledizione (Gal iii. 10 e segg.), Che dichiara solo quelli che hanno creduto in Cristo come Figlio di Dio, di essere libero da ogni schiavitù (Gal iv.).

In opposizione a coloro che si sono distinti tra pieno e Proselytes "proseliti della porta", che solo ha accettato la Noachidian leggi (At xv. 20), ha abrogato l'intera legge; rivendicando a Dio di essere il dio del heathen nonché dei Ebrei (Rm iii. 29).

Eppure, in questo apparentemente enunciano la dottrina liberale ha privato la fede, in quanto caratterizzata da Abramo (Gen. xv. 6; Rom. Iv. 3), la sua naturalezza, e forgiato theshackles del dogma cristiano, con il suo terrore di dannazione e per l'inferno Infedele.

Dio, come Padre e il solo Righello, è stato spinto in secondo piano, e il Cristo-che nei Vangeli e nella letteratura apocalittica giudaica figurato come giudice delle anime sotto la sovranità di Dio (Mt xvi. 27, xxv. 31 -33; Confrontare Enoch, iv. Xiv. Segg.; II Esd. Vii. 33 con Rom. Xiv. 10; II Cor. V. 10)-è stato reso la figura centrale, perché egli, come capo e la gloria di Regno divino, ha, come Bel della mitologia babilonese combattere con il drago, per la lotta contro Satana e il suo regno del male, il peccato e la morte.

Mentre aprendo così spalancate le porte ad ammettere il mondo dei pagani, Paolo ha causato l'afflusso di tutta la mitologia pagana e la maschera di Gnostico e anti-gnostico nomi e formule.

Non c'è da stupirsi se spesso è stato assalito e picchiato dai funzionari della sinagoga: ha usato questa stessa sinagoga, che durante molti secoli era stato messo al centro di propaganda ebraica anche tra i heathen puro monoteiste per la fede di Abramo e la legge di Mosè , In quanto il punto di partenza della sua antinomistic e anti-Judean agitations (At xiii. 14, xiv. 1, xvii. 1 e segg., Xxi. 27).

Early cristianesimo ebraico Sez.

Per lungo tempo il cristianesimo stesso considerato come parte del giudaismo.

Essa aveva il suo centro in Gerusalemme (Irenæus, "Adversus Hæreses, i. 26); suoi primi quindici vescovi sono stati circoncisi ebrei, essi osservato la legge e sono stati piuttosto ostili alla heathenism (Sulpicio Severo," Historia Sacra ", ii. 31; Eusebio ", Hist. Eccl." Iv. 5; confrontare Matt. Xv. 26), mentre si terrà il rapporto amichevole con i capi della sinagoga (v. Grätz, "Gesch. Der Juden", iv. 373 e segg. E Ebioniti , Minim, e nazareni). Molti halakic e haggadic discussione sono registrati nel Talmud, come hanno avuto luogo tra i cristiani e la Rabbini (vedere Giacobbe la gnostico). Probabilmente la Congregazione cristiana, o Chiesa dei Santi, non si distinguono E dalla forma esteriore "Ḳehala Ḳaddisha" a Gerusalemme, in virtù del quale il nome di comunità esseno sopravvissuti alla caduta del Tempio (Ber. 9b; confrontare Eccl. R. ix. 9: 'Edah Ḳedoshah). Naturalmente, la distruzione delle Tempio e del Judean Stato e la cessazione del sacrificio, ma non poteva promuovere la causa del cristianesimo (cfr. Giustino, "Dial. Cum Tryph." Xi.), E sotto l'impressione di questi importanti eventi Vangeli sono stati scritti e di conseguenza di colore. Ancora, Ebreo e cristiana guardato in comune per l'erezione del regno dei cieli dal Messia sia presto per apparire o per riapparire (vedi Joël, "Blicke in die Religionsgesch". I. 32 e segg.). Fu durante l'ultima Lotta con Roma nei giorni di Bar Kokba e Akiba che, in mezzo a denunce da parte dei cristiani e execrations da parte dei leader ebraico, che ha iniziato le ostilità quelli separati per sempre la Chiesa e la Sinagoga, e reso l'ex alleato del arch - Nemico. Pauline cristianesimo molto semplificato nella Romanizing della Chiesa. Essa gravitava verso Roma come verso il grande impero del mondo, e ben presto divenne la Chiesa agli occhi del Ebreo erede di 'Edom (Gen. xxvii. 40). L'imperatore Costantino completato ciò che Paolo aveva cominciato a un mondo ostile alla fede, in cui Gesù aveva vissuto ed è morto. Il Consiglio di Nizza nel 325 ha stabilito che la Chiesa e la Sinagoga dovrebbe avere nulla in comune, e che sa di ciò che l'unità di Dio e della La libertà di uomo, o offerto un aspetto del culto ebraico, deve essere eliminata dalla cristianità cattolica.

Paganesimo prevalenti.

Tre cause sembrano essere stati al lavoro per rendere il sistema dominante paolina nella Chiesa.

In primo luogo, il mondo dei pagani, in particolare le sue classi inferiori, dopo aver perso la fede nella sua divinità antica, yearned per un redentore, un manlike dio, e, d'altro canto, è stato affascinato da questo lavoro di amore redentore, che le comunità cristiane praticato, in Il nome di Gesù, in conformità con gli ideali antichi esseno (cfr. Carità).

In secondo luogo, il taglio di ebraici, orientali, e il pensiero ellenica creato quegli strani mistica gnostica o sistemi che affascinato e disorientati le menti delle classi più colte, e sembrava dare un senso più profondo alla vecchia credenze e superstizioni.

Parte della donna nella Chiesa.

In terzo luogo, la donna è apparso sulla scena come un nuovo elemento della vita della Chiesa.

Mentre le donne di Siria e di Roma, nel complesso, sono stati attratti dalla luminosità e la purezza della vita ebraica a casa, le donne e il Nuovo Testamento, e la maggior parte di tutti e la vita di Paolo e delle lettere, sono di rilievo in altre direzioni.

Oltre a quelle visioni di Maria Maddalena che il sostegno prestato alla fede nella risurrezione (Mt xxviii. 1, e paralleli), non vi è stato un undisguised tendenza da parte di alcune donne di questi ambienti, come ad esempio Salome; Tecla, l'amico Di Paolo, e altri (vedi "Vangelo degli Egiziani", e Clemente ", Stromata," iii. 964; Conybeare, "Apologia di Socrate e atti di Apollonio e altri monumenti del cristianesimo", pp. 24, 183, 284), A liberarsi dal trammels di quei principi su cui la santità della casa riposato (cfr. Eccl. R. vii. 26).

Una morbosa emotività, prizing amore come "la più grande di tutte le cose" al posto della verità e della giustizia, e di una visione pagana di santità, che tendeva a rendere la vita austera oscillano tra ascetismo (esigente verginità e eunuchism) da un lato, e sulla licenza Gli altri (cfr. Mt. Xix. 12; Sulpicio Severo, "Dialoghi Duo", i. 9, 13, 15; Eusebio ", Hist. Eccl." Vi. 8; Clemente, lc iii. 4; Cipriano, Ep. Iv .; Ii Rev. 14), è andato di pari passo con lo gnosticismo.

Contro questa esagerazione di attributo divino di amore e l'oblio di quello della giustizia, la rabbini e le antiche Mishnah sembrano pronunciare il loro avvertimento (Meg. iv. 9; Yer. Ber. I. 3).

Quando, infine, la reazione nel set, e lo gnosticismo sia come intellettuale e come sessuale degeneracy (confrontare Sifre sulla Mostra. Xv. 39), è stato controllato da un forte movimento contro-positivo in favore del cristianesimo, due principi di carattere straordinario sono stati Previste dalla gli autori della Chiesa: (1) il dogma trinitario con tutti i suoi corollari, e (2) un doppio codice di moralità, uno per il mondo-in fuga monaci e monache e il clero-chiamato veramente quelle religiose e - Un altro per i laici, gli uomini di tutto il mondo.

Trinitarianism.

La formula trinitaria prima si verifica in Matteo (xxviii. 19, RV), e le parole pronunciate da Cristo risorto ai discepoli in Galilea: "Andate voi dunque, e ammaestrate tutte le [heathen] le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo ", ma sembra essere stato ancora sconosciuto a Paolo (I Cor. Vi. 11; At ii. 38).

E 'abbastanza significativo per lo storico di osservare che, mentre nel Vangelo di età (Mark xii. 29) Gesù iniziò la recita il primo comandamento con la confessione ebraica, "Ascolta, Israele: il Signore nostro Dio, il Signore è uno", Questo versetto è omesso e Matt.

XXII.

37. Cristo, il Messia preesistente (Gen. R. i.), né di essere identificati con la Shekinah o gloria divina (Rm ix. 4; Col i. 27; vedere Sindaco, "Lettera di Giacomo", p. 75, note ), O con il "Memra" o "Logos", il secondo dio Philo ( "Fragments", ed. Mangey, ii. 625; confrontare "De Somniis," i. 39-41, ed. Mangey, i. 655 e segg .), È stato sollevato da Paolo al rango di un dio e posizionato a fianco di Dio Padre (I Cor. Viii. 6, xii. 3; Tito ii. 13; I confrontare Giovanni v. 20) e nel II Cor.

XIII.

14 Trinità è quasi completo.

Invano ha fatto i primi cristiani di protesta contro la divinizzazione di Gesù ( "Clementina Omelie," xvi. 15).

Egli è e Paul's sistema l'immagine di Dio Padre (II Cor. Iv. 4; confrontare I Cor. Viii. 6), e, essendo contrari "a Satana, il dio di questo mondo", il suo titolo di "Dio del mondo A venire "è assicurato.

Tuttavia ripugnante espressioni come "il sangue", "le sofferenze", e che "la morte di Dio" (Ignazio, "Ad Romanos," iii., V. 13; idem "," Lettera agli Efesini, "i. 1; Tertulliano, "Ad Praxeam"), deve essere stato ancora monoteiste al sentimento di molti, gli avversari di Gesù 'divinizzazione sono stati sconfitti come ebrei eretici (Tertulliano, lc, 30; vedere Arianesimo e Monarchians).

L'idea di una Trinità, che, dal momento che il Consiglio di Nizza e, in particolare, attraverso Basilio il Grande (370), era diventato il dogma cattolico, è ovviamente considerata da ebrei come antagonista alla loro fede monoteista e come a causa della tendenza di paganistic La Chiesa; Dio il Padre e Dio il Figlio, insieme con "lo Spirito Santo [" Ruaḥ ha-Ḳodesh "] concepita come una donna di essere", che hanno il loro paralleli heathen in tutte le mitologie, come è stato dimostrato da molti studiosi cristiani , Come Zimmern, nel suo "Vater, Sohn, und Fürsprecher", 1896, e in Schrader's "CAT"

1902, pag

377 1892, p.

10; ed altri.

Unitarians di persecuzione.

C'è stato un momento in cui l'Demiurgos, in una seconda dio, minacciato di becloud monoteismo ebraico (cfr. gnosticismo e Elisha ben Abuyah): ma questo è stato controllato in una sola volta, e l'assoluta unità di Dio divenne il baluardo inespugnabile del giudaismo.

"Se un uomo dice: 'Io sono Dio,' egli si trova, e se 'Figlio dell'uomo,' egli si pentono", è stata l'audace interpretazione della Mostra.

XXIII.

18, a cura di R. Abbahu con riferimento al cristianesimo (Yer. Ta'an. Ii. 1, 65b).

"Quando ha parlato di Nabucodonosor, il 'Figlio di Dio' (Dan. iii. 25), e un angelo venuto smote lui sulla faccia", dicendo: "Dio Hath un figlio?"

(Yer. Shab. Vi. 8d).

Nella Chiesa, Unitarianism è stata repressa e perseguitata, quando cercato di affermare la sua ragione di nascita; ed è principalmente a causa di Giustiniano fanatico della persecuzione degli siriano Unitarians che l'Islam, con la sua insistenza sul monoteismo puro, trionfato sulla Chiesa d'Oriente.

Ormai musulmani ed ebrei insieme per la filosofia era l'assoluta unità di Dio, non consente ad alcun presupposto della Divinità, che potrebbe mettere in pericolo questo principio (vedi gli attributi), che i filosofi cristiani, da Agostino a Hegel successivamente, ha cercato di superare le difficoltà metafisica coinvolti nella Concepimento di una Trinità (vedi David Friedrich Strauss, "Glaubenslehre," i. 425-490).

L'ordine del giorno radicale deviazione dal giudaismo è stato il culto della Vergine Maria come la madre di Dio, la canonica e, ancora di più, gli scritti apocrifi del Nuovo Testamento che offre la gradita punti di appoggio per giustificare un tale culto.

L'Ebreo potrebbe solo aborriamo medievale adorazione di Maria, che sembrava poco differiscono dal culto di Iside e di suo figlio Horus, Isthar e Tammuz, Frig e Balder.

Ancora, ma questa è stata la parte di umanizzazione della Divinità e la divinizzazione dell'uomo, istituito nella Chiesa e la forma di immagine-culto, nonostante sinodi e decreti imperiali, divieti e iconoclastia.

La croce, l'agnello e il pesce, come simboli della nuova fede, non per soddisfare le heathen menti, e le condizioni di Giovanni di Damasco, hanno chiesto "di vedere l'immagine di Dio, mentre Dio Padre è stato nascosto da vista ", E, di conseguenza, il secondo comandamento ha dovuto cedere il passo (vedere la sezione" Immagine-Culto ", in Schaff-Herzog," Lett. ").

Non c'è da meravigliarsi, quindi, che gli ebrei beheld idolatria in tutto questo, e mi sono sentito costretto ad applicare la legge, "Non menzione del nome di altri dèi" (Es xxiii. 13; Mek. Al passaggio e Sanh. 63 ter), anche a Gesù, in modo che il nome di uno dei migliori e più vero di insegnanti è stato ebraico ha eluso dalla medievale Ebreo.

Ancora, il codice di diritto ebraico ha offerto alcuni tolleranza alla Trinità cristiana, e che è consentita semi-proseliti ( "ger toshab"), al culto di altri poteri divini insieme con l'Unico Dio (Tosef., Sanh. 63 ter; Shulḥan 'Aruk, Oraḥ Ḥayyim, 156, Mosè Isserles' nota).

Immagine-Culto medievale.

E 'stato, infatti, non facile per l'Ebreo a distinguere tra idolatria pagana e cristiana immagine-culto (Shulḥan' Aruk, Yoreh De'ah, 141).

Inoltre, l'immagine di culto è andato di pari passo con la reliquia-saint-culto e di culto, e così la porta è stata aperta a livello di ammettere in veste di santi delle varie divinità del paganesimo, la politica della Chiesa medievale di creare un grande pantheon Di santi, apostoli, e gli angeli a fianco della Trinità, al fine di facilitare la conquista di heathen nazioni.

In contrasto con l'atteggiamento intransigente del giudaismo, la Chiesa è sempre pronta per un compromesso per vincere le grandi moltitudini.

E 'stato questo spirito di politeismo, che ha portato a tutti gli abusi ai quali l'opposizione era il principale fattore della Riforma, il cui scopo e lo scopo sono stati un ritorno al cristianesimo paolino e il Nuovo Testamento, con l'aiuto di un più profondo studio del Vecchio Testamento a La mano di ebraico borsa di studio (vedi Luther; Riforma; Reuchlin).

Mediatorship di Cristo.

Ma il dogma trinitario riposato principalmente su Paul's concezione della mediatorship di Cristo.

Per la prima non è stata l'idea di espiazione powerof la morte dei giusti (Isa. liii. 4-10; vedere Espiazione), applicato a Gesù (Mt xx. 28; Luca xxii. 37; At viii. 32) di Cristo divenne Il necessario mediatore, "realizzare l'uomo dal potere di Satana e l'ultimo nemico-morte" (I Tim. Ii. 5; Col i. 13; I Cor. Xv. 26).

Mentre l'ebraismo non ha spazio per il dualismo, poiché Dio ha parlato attraverso il veggente, "ho costituito la luce e le tenebre creato: io faccio la pace e crea il male" (Isa. xlv. 7), e gli attributi divini, mentre di giustizia e di amore, Punitivi ira e la misericordia che perdona, sono solo in contrasto (, Ber. 7a; Philo, "Che cosa Rerum Divinarum Heres Sit", xxxiv.; Siegfried, "Philo", pp. 213 e segg.), Ma mai diviso in diversi poteri, la Mondo di Satana e il mondo di Cristo sono disposte gli uni contro gli altri, e uno-a-uno con il sangue della croce e si è reso necessario il sistema di Pauline (Col i. 20; Rom. Iii. 25).

Dio aveva a riconciliare a sé il mondo mediante la morte di Gesù (II Cor. V. 18) e rendere "i figli di collera" figli della sua grazia (Ephes. ii. 3; Rom. Iii. 25, v. 10) .

"L'amore di Dio richiesto il sacrificio del suo Figlio unigenito" (Gv iii. 16).

Questo punto di vista è considerato come ripugnanti dal puro sentimento monoteiste del Ebreo, fondato su di sé la spiritualità e la santità di Dio, e si è opposto da R. Akiba, quando, con diretto riferimento alla dottrina cristiana, ha detto: "Beati voi, Israeliti! Prima di purificare chi siete voi, e chi è colui che ti purifieth ma il vostro Padre che è nei cieli, perché si dice: 'la speranza di Israele [ "miḳweh", anche interpretato come "fonte di purificazione"] è Dio' "( Ger. Xvii. 13; Mishnah Yoma, fine).

Ma l'intera dogma di Gesù 'incarnazione e per la sua crocifissione ha sfondo di un mondo di peccato e della morte governato da Satana e le sue schiere di demoni (II Cor. Iv. 4; Ephes. Ii. 1, vi. 12 e segg.; II Tim. Ii. 26).

In realtà, tutta la venuta di Cristo è stata vista nel Nuovo Testamento come una battaglia con Satana (cfr. Mt. Iv. 1 e segg., Xii. 29; Luca x. 18; Giovanni xii. 31; Giovanni iii. 8).

La storia della caduta di Adamo, che ha causato il Libro della Sapienza di dire (ii. 24) che "attraverso l'invidia del diavolo la morte è venuto nel mondo" (confrontare Ecclus. [Siracide] xxv. 24), è stato effettuato da Paul ( Confrontare II Esdras iii. 7, 21, e Ap. Baruch, xvii. 3), la nota dominante di tutta la storia umana (cfr Rm 12).

Per quelli dei rabbini che hanno accettato questo punto di vista la legge è stata un antidoto contro "il veleno della Serpent", ossia il germe o l'inclinazione al peccato ( 'Ab. Zarah, 22b; Shab. 146a), a Paolo, che Antagonized legge, il "respiro del serpente" è diventata una potenza del peccato e del castigo eterno di natura tale che nessuno, ma Dio stesso, per mezzo di Cristo suo figlio, potrebbe superarla.

La dottrina del peccato originale.

Adottando questo punto di vista, come la dottrina del peccato originale l'uomo di Chiesa privato sia la sua morale e intellettuale, la sua nascita come figlio di Dio (Tertulliano, "De Anima," xvi., Xl.; Agostino, "De Nuptiis et Concupiscentiis," I. 24, ii. 34; Strauss, "Glaubenslehre," ii. 43 e segg.), E di tutte le generazioni dichiarato di essere stato l'uomo nato nel peccato-la convinzione accettato anche dai luterani e la Confessione di Augsburg e da Calvin ( "Istituti", II. I. 6-8; Strauss, lc ii. 49).

Invano ha Pelagio, Socinus, e la Arminians protestare contro una visione che ha privato l'uomo della sua prerogativa come un libero, responsabile (Strauss, lcp 53).

Non è più il cristiano potrebbe recitare l'antica preghiera della sinagoga: "Mio Dio, l'anima che gavest« Tu mi è puro "(Ber. 60b).

E mentre, in tutti i ellenistica o pre-cristiana, scritti, Enoch, Methuselah, Lavoro, e le altre genti di antiche erano visti come prototipi di umanità, il parere prevalente dei rabbini essere che "i giusti tra le parti hanno un heathen nel mondo A venire "(Tosef., Sanh. Xiii. 2; Sanh. 105; vedere tutti i passaggi e le opinioni di una minoranza dissenziente e Zunz," ZG "pp. 373-385), la Chiesa, cattolici e protestanti, sia, consegna Senza eccezioni, tutti coloro che non credono in Gesù per l'eterno castigo della Fornace (Strauss, lc ii. 686, 687).

Discesa di Cristo agli inferi per liberare la propria anima da gli spasimi del castigo eterno divenne, quindi, uno dei fondamenti del Simbolo Apostolico, dopo che ho Pietro iii.

18, IV.

6 (cfr. Schaff-Herzog, "Lett." Arte ". Inferno, in discesa di Cristo").

E 'ovvio che questo punto di vista di Dio, non poteva ben inculcare gentilmente sentimenti verso gli ebrei e gli eretici, e il tragico destino del medievale Ebreo, ha sofferto le persecuzioni, e ha sperimentato l'odio, deve essere principalmente attribuito a questa dottrina.

Fede e ragione.

Paul's deprezzamento della legge e la sua Laudatio di fede (in Cristo) come l'unica potenza salvifica per Ebreo e Gentile (Rm iii. 28, x. 4; Gal. Iii. 7 e segg.) Aveva, nel Medio Evo, Uno effetto pregiudizievole al progresso mentale dell'uomo.

La fede, come esposto da Abramo e come richiesto delle persone nel Vecchio Testamento e rabbinici scritti, è un semplice, un bambino fiducia in Dio, e di conseguenza "piccolezza della fede", cioè desidera di perfetta fiducia nella bontà divina è - Dichiarata da Gesù, così come da rabbini e il Talmud è indegna di servo e il vero figlio di Dio (Gen. xv. 6; Es. Xiv. 31; Num. Xiv. 11, xx. 12; abit. Ii. 4 ; II Chron. Xx. 20; Mek. Ad Es. Xiv. 31; Matt. Vi. 30; Soṭah 48b).

Paul's teologia fatta fede una meritoria azione di risparmio di qualità (Rm i. 16), e la più meritoria è il meno, essa è in armonia con la sapienza di questo saggio, che appare piuttosto come "follia" (I Cor. I. 18 -31).

Da questo, ma è stato un passo di Tertulliano perfetta resa della ragione, come espresso nel "Credo quia absurdum", o, più correttamente, "Credibile quia ineptum; certum est quia impossibile est" (Per essere creduto, perché è insensato; taluni Perché impossibile ";" De Carne Christi ", v.). Blind fede, che rende possibile l'impossibile (Mark ix. 23, 24), ha prodotto una ingenuità, in tutta la cristianità, che è diventata indifferente alle leggi della natura e che deprecato l'apprendimento, come È stato dimostrato da Draper ( "Storia di un conflitto tra scienza e religione") e dal bianco ( "Storia della Scienza, con la guerra di Teologia"). Un desiderio per la miracolosa e soprannaturale creato sempre nuove superstizioni, o sanzionate, sotto la forma - Reliquia di culto, antiche forme di fede pagana. In nome della fede cristiana, la ragione e la ricerca sono stati condannati, la filosofia greca e la letteratura sono stati sterminati, e il libero pensiero è stato soppresso. Judaismmade considerando che lo studio della legge, o piuttosto della Torah - Che sta imparando, e inclusa la scienza e la filosofia così come la religione-il dovere di ogni membro della famiglia (Dt voi. 7, xi. 19; Flavio Giuseppe, "Contra Ap." Ii. § § 18, 26, 41), il cristianesimo medievale tendeva a trovare felicità e ignoranza, perché la conoscenza e la fede sembrava incompatibile (Lecky, "Storia dell'integrazione europea morale da Augusto a Carlo Magno," ii. 203-210; idem "," Storia della Alzatevi e Influenza dello Spirito Del Razionalismo in Europa, "i. 1-201).

E 'stato il resuscitato pagana pensatori, è stata la Mohammedan e la Ebreo, che ha conservato le lampade della conoscenza e della scienza di masterizzazione, e per loro, in larga misura, il rilancio di apprendimento, attraverso la filosofia scolastica e cattolica, chiostri e poi in Europa occidentale, in generale, , È dovuto.

Non solo la combustione degli eretici e streghe, ma le accuse, sollevate da sacerdoti e mobs contro gli ebrei, di aver avvelenato i pozzi, trafitto consacrata ospitante, e ucciso bambini innocenti, al fine di utilizzare il loro sangue, possono essere rintracciate principalmente a quel Stupore della mente, che in ogni beholds intellettuale feat il lavoro di poteri satanici, l'alleanza con cui si credeva di essere acquistato con il sangue.

D'altra parte, la Chiesa è stata sempre occupato infondendo in mente la credenza popolare che i riti simbolici, che è servito come espressioni di fede erano dotati di poteri soprannaturali, "sacramento" è il termine latino utilizzato per "mysterion", il nome dato Alle forme che aveva una certa magica per il credente.

Sia il battesimo e l'eucaristia sono stati considerati come miracolo-lavoro poteri della fede cristiana, sulla partecipazione, in cui la salvezza dell'anima dipendevano, e che ha significato l'esclusione dalla dannazione eterna (cfr. la letteratura in Schaff-Herzog, "Lett." Sv " Sacramento ").

Ascesi e la Monasteri.

L'attesa per l'inizio del cristianesimo di una rapida rigenerazione del mondo, il ritorno di Gesù una strana influenza esercitata anche su tutta la morale e sociale stato di umanità.

Tutta la vita cristiana è una preparazione per il mondo a venire (e questo cambiamento dovrà avvenire presto; Matt. X. 23; I Cor. I. 7; ho Pietro i. 13), solo quelli che le gioie della rinunciato La carne erano certo di entrare in quest'ultima.

Questo punto di vista ha dato luogo a ascetismo nei monasteri, per la quale è stato richiesto vera religiosità, mentre il matrimonio, casa, e lo stato, e tutti i comfort terrena, erano solo concessioni per la carne.

D'ora in poi l'ideale per la vita del sacerdote e recluse era diverso da quello per la popolazione in generale, che sono stati al rango come inferiori (Strauss, lci 41 e segg.).

Considerando che l'ebraismo e il sommo sacerdote non è stato consentito di interviene nel Giorno di Espiazione a meno che non avesse una moglie che ha reso sacra casa di lui (Yoma. i. 1, dopo Lev. Xvi. 11, 17), il celibato e la verginità sono stati premiato come La più alta virtù del cristiano eleggere, disprezzo del mondo, con tutto il suo materiale, sociale, intellettuale e inseguimenti sono stati resi l'ideale di vita (cfr. Ziegler, "Gesch. Der Ethik", 1886, pp. 192-242).

Così, per la cristianità Ebreo, dal giorno del imperatore Costantino, ha presentato un aspetto strano.

La Chiesa, già dichiarato nemico di Roma-Babele (xvii Rev.), Era diventato il suo alleato, accettando la benedizione di 'Edom, "Con la tua spada shalt tu vivi" (Gen. xxvii. 40), come propri e, in Dall'altro, apparve suoi sacerdoti ( "gallaḥ" = capelli-clip) e monaci ( "kummarim"), e la maschera della vecchia Nazarites ebraico e dei santi, la pretesa di essere i veri eredi di Israele e profezia sacerdozio.

Infatti, l'ebraismo e il cristianesimo medievale formata la più grande contrasto.

Figli dello stesso nucleo familiare, invocando lo stesso Dio e con gli stessi Scritture come la sua parola rivelata, sono interpretate in modo diverso la vita e il suo significato, Dio e la religione.

La loro Bibbia, sabato, e feste, tutta la loro piegato di mente e anima, era diventato molto divergenti.

Non è più comprensibile l'altro.

Visite medievale ebraica del cristianesimo.

Ma, mentre né Agostino, né Tommaso d'Aquino, il capo autori del dogma Chiesa, e neppure di Lutero e di Calvino, i riformatori, ha avuto alcuna tolleranza per Ebreo o musulmani, le autorità della Sinagoga accordata al cristianesimo e islam un elevato provvidenziale missione in umani Storia.

Saadia (morto nel 942), la prima di esaminare il dogma cristiano, dice (e il suo "Emunot noi-De'ot," ii. 5) che, da poco la fede trinitaria sensuale del comune folla, avrebbe discutere solo la speculazione Valore dato da pensatori cristiani alla Trinità, e così, con penetrante acume e profonda serietà e di amore della verità, si sforza di gettare nuda o la metafisica errori di coloro che, come egli dice, di rendere tali attributi come la vita, il potere, e Conoscenza parti distinte della Divinità, oppure i difetti delle varie costruzioni filosofiche della divinità di Gesù (cfr. Kaufmann, "Gesch. Attributenlehre der", pp. 38-52; Guttmann, "Die Religionsphilosophie des Saadia", pp. 103 -- 113).

Grander è ancora il punto di vista del cristianesimo preso da Giuda ha-Levi e il "Cuzari".

Dopo aver respinto in quanto incompatibile con la ragione tutte le pretese della Trinità e di Cristo, origine (i. 5), e ha osservato che sia il cristianesimo e Islam accettato le radici, ma non le logiche conclusioni, la fede di Israele, (iv. 11) -- Piuttosto fusione con gli stessi riti pagani e nozioni-dichiara (iv. 23), che sia la forma di preparazione per il tempo messianico, che maturano i frutti, in cui gli aderenti di quelle fedi, troppo, avrà una quota, in tal modo tutti i rami Dimostrando di essere "un albero" di Israele (Ezek. xxxvii. 17; v. D. Cassel, "Das Buch Kuzari," 337).

Questo punto di vista è condiviso da Maimonide, che scrive in "Yad", Melakim, xi.

4: "L'insegnamento del Nazareno e la Ishmaelite [Maometto] servire il divino scopo di preparare la strada per il Messia, che è inviato a tutto il mondo rendono perfetto da adorare Dio con uno spirito: esse, infatti, hanno diffuso le parole del Scritture e la legge della verità su vasta globo, e, ciò che di errori che aderiscano al, saranno girate verso la piena verità all'arrivo del tempo messianico ".

E nella sua Responsa (n. 58) dichiara: "I cristiani credono e professano in comune con noi, che la Bibbia è di origine divina e data per mezzo di Mosè, il nostro insegnante, hanno completamente scritto, anche se spesso interpretano in modo diverso ".

Il grande autorità rabbiniche, R. Gershom di Mayence († 1040; vedere "Ha-Ḥoḳer," i. 2, 45); Rashiand sua scuola; Tosafists il francese del XII secolo ( 'Ab. Zarah, 2a); Salomone Ben Adret di Barcellona, del XIII secolo; Isaac b.

Sheshet del quattordicesimo secolo (Responsa n. 119); Joseph CARO (Shulḥan 'Aruk, Oraḥ Ḥayyim, 156, fine; Yoreh De'ah, 148, e Ḥoshen Mishpaṭ, 266), e di Mosè Isserles del Cinquecento dichiarare che i cristiani Verranno considerati come Proselytes della Porta e non come idolatri, nonostante la loro immagine-culto.

Ancora più incisivo nel riconoscimento del cristianesimo, come insegnare una credenza e il Creatore, rivelazione, la retribuzione, e la risurrezione, è Joseph Yaabeẓ, vittima della persecuzione spagnola (1492), che, nel suo "Ma'amar ha-Aḥdut," Iii., Si spinge fino ad affermare che ", ma per queste nazioni cristiane potremmo noi stessi sono diventati infermi e la nostra fede nel corso della nostra lunga dispersione".

Rispetto Cristianesimo con l'Islam.

Lo stesso punto di vista è generosa presa dai suoi contemporanei Isaac Arama ( "Aḳedat Yiẓḥaḳ," lxxxviii.).

Eliezer Ashkenazi (XVI secolo) mette in guardia i suoi correligionari, nel suo "Ma'ase ha-Shem", scritto in Turchia, "non maledizione tutta una nazione cristiana, perché una parte dei torti noi, come poco come una maledizione che il proprio fratello o figlio Per qualche torto inflitto ".

Jacob Emden a metà del XVIII secolo, ha scritto: "Il cristianesimo è stato dato come parte di religione ebraica dagli Apostoli alla Gentile mondo, e il suo fondatore, ha anche fatto la morale, le leggi sono più severe di quelle contenute nella Mosaism. Ci sono, Di conseguenza, molti cristiani di alta qualità eccellente e morale che tengono da odio e non fare danni, anche per i loro nemici. Vorrei che tutti i cristiani che vivono in conformità con i precetti! Essi non sono bene, come gli Israeliti, per osservare le leggi della Mosè; né peccato che se ne associano altri esseri con Dio in uno adorare Dio uno e trino. Essi riceveranno da Dio ricompensa per aver propagato una fede in Lui tra le nazioni che non ha mai sentito il suo nome, per 'Egli guarda il cuore.'

Sì, molti sono venuti via per il salvataggio di ebrei e la loro letteratura "(" Resen Mat'eh, p. 15 ter, Amsterdam, 1758, e "Leḥem ha-Shamayim" a ter. V. 17).

Leone del Bene (Giuda Asahel Meha-Ṭob) possono anche essere menzionata, che, nel suo "Kis'ot solo David-Bet", 1646, xxiv., Xxvi., Xlvi., Xlviii., Mohammedanism a confronto con il cristianesimo, e dichiara Quest'ultimo come superiore, nonostante il suo dogma trinitario.

Un parere favorevole di Gesù è espresso anche in una nota al Karaite frammento Steinschneider, "Oẓerot Ḥayyim," Catalogo della Biblioteca Michael, pp.

377 e segg., Amburgo, 1848.

Confronta Ebreo.

Lett.

I.

223, sv

Afendopolo.

La persistente di attacchi contro i cristiani controversialists ebraico convinzione ha dato luogo, naturalmente, a una serie di opere polemico, scritto in difesa, in cui entrambi i dogmi cristiani e gli scritti del Nuovo Testamento non sono sottoposti a critiche.

Primo fra tutti, per non parlare Naḥmanides' pubblicato disputa con Pablo Christiani-è quello di Ḥasdai Crescas, che, in uno spagnolo "trattato" sul credo cristiano (1396), ha dimostrato l'irrazionalità delle dottrine del peccato originale, la Trinità, L'Incarnazione, la verginità di Gesù 'Madre, e Transubstantiation, che ha esaminato e il valore del battesimo e del Nuovo Testamento rispetto al Vecchio, che inizia con i seguenti tre assiomi: "(1) La ragione non può essere costretto ad una convinzione; ( 2) Dio stesso non può modificare le leggi, a priori, di verità e di comprensione; (3) la giustizia di Dio deve comprendere tutti i suoi figli ".

Un altro forte difensore del giudaismo contro il cristianesimo era ben Ẓemaḥ Duran Simon (1361-1440), che, nella sua grande opera, "Magen Abot", ribadisce l'affermazione di Gesù che, secondo le sue stesse parole, non è venuto per abolire la Legge; E quindi espone le molte auto-dichiarazioni contraddittorie e il Nuovo Testamento riguardanti Gesù.

Il "Iḳḳarim" di Giuseppe Albo è (non solo nel cap. Xxv. Della setta. Iii., Ma nella sua totalità) una difesa del pensiero liberale ebraica contro il dogmatismo cristiano, e, pertanto, abita con particolare enfasi sul fatto che tutti - Pensatori ebrei da Saadia Maimonides e giù per Mendelssohn-accentuato che i miracoli non possono mai testimoniano la verity di un credo, perché ogni convinzione li rivendica per sé.

Come per i due standard ebraico opere di critica del Nuovo Testamento, nel medioevo, scritto per scopi apologetico, il "Sefer Niẓẓaḥon" e il "Ḥizzuḳ Emunah," vedere Mühlhausen; Lippmann, ben Abramo, di Isacco e di Troki.

Cristianesimo's Historic Missione.

III. Per offrire al mondo il grande Gentile ebraico verità adattato per la sua capacità psichica e intellettuale-questa è stata la missione provvidenziale del cristianesimo.

Tuttavia, al fine di diventare una forza unificante di tutte le nazioni del pianeta, modellare e rimodellare imperi, e concentrando il sociale, politico, spirituale e forze di umanità in un modo mai tentato prima o sognato, è richiesto un ideale di ispirazione Sublime grandezza e bellezza, in una sola volta, che dovrebbe affascinare e mescolate alle loro anime molto profondo e soddisfare le loro aspirazioni.

Niente di meno che le conquiste di Cyrus del Signore "unti", chiamato "di soggiogare le nazioni e di spezzare la loro prigione porte" (Isa. xlv. 1, 2), Alexander's più grande impero sulla terra, ancora più di un regno che Che, per comprendere tutti che Roma e Alessandria e di Gerusalemme era "un regno del popolo dei santi dell'Altissimo" (Dan. vii. 17-27)-niente di meno che questo era l'obiettivo che si era detto che a " Andare avanti e ammaestrate tutte le nazioni "(Mt xxviii. 19) ha avuto in vista.

La propaganda ebraica, iniziata nel babilonese (Isa. xlv. 6; xlix. 6; lvi. 6, 7; lxvi. 21), e sistematicamente perseguita e Alessandria e di Roma (Mt xxiii. 15; Schürer, "Gesch. "Iii. 302 e segg., 420 e segg.), Doveva essere lasciato molto dietro, e, battuto da abbattere le barriere della Legge e dei abramitiche fede, doveva essere reso abbastanza elastico per adattarsi alle esigenze di un mondo politeista .

Tale è stato il punto di vista della missionaria di Tarso.

Ma è stata, dopo tutto, la lieta novella di Gesù l'Ebreo, che ha vinto l'umanità per Dio di Abramo.

Ebraica giustizia ", Ẓedaḳab", che è la potenza di amore che aggiusta utile carenze sociali, è stato destinato ad andare via dalla Sinagoga, al fine di sollevare il carico di sofferenza da dove l'umanità e per organizzare le opere ofcharity ovunque.

Con questo la Chiesa ", la congregazione del Signore," conquistato le masse del vasto impero romano, e, come ha imparato meglio di applicare il sistema ebraica (vedi Esseni), la più grande campo aperto, realizzato sempre più meraviglie con I potenti mezzi a sua disposizione.

La poveri, o in ospedale, "trapiantato come un ramo della terebinth di Abramo a Roma."

(Vedere Carità), è diventato un potente fattore di beneficenza umana, e la più profonda spostato forze della Chiesa di gloriosa attività.

Il cristianesimo, in seguito alla sua ineguagliabile ideale di Cristo, redento il disprezzati e emarginati, e nobilitato la sofferenza.

Ha controllato l'infanticidio e fondò asili per i giovani; che venga rimossa la maledizione della schiavitù, rendendo più umile bondsman orgoglioso di essere un figlio di Dio, che combatté contro la crudeltà della scena, che ha investito la casa con purezza e proclamato, nello spirito Di Ez.

XVIII.

E Yer.

Sanh. IV.

22 bis, il valore di ogni anima umana come un tesoro agli occhi di Dio, e che sono lievitati i grandi masse di come l'impero di rendere la croce di Cristo, il segno della vittoria per le sue legioni in luogo di aquila romana.

Il "Galileo" è entrata nel mondo come conquistatore.

La Chiesa è diventata l'educatore delle nazioni pagane, e uno dopo l'altro gara è stato portato sotto i suoi tutorship.

Il latino gare sono state seguite dal celtico, il Teuton, e slavi.

Lo stesso entusiasmo di masterizzazione che mandò il primo apostolo anche impostare il aglow missionari, e ha tutta l'Europa e Africa e, infine, il continente americano, sotto la scepter di un onnipotente Chiesa.

La spada e la croce ha aperto la strada attraverso vasti deserti e tra i mari, le benedizioni e la diffusione di una civiltà, ha affermato di essere cristiano, perché il suo fine è la regola di Cristo.

Messianica di promesse non mantenute.

Ebraismo, tuttavia, nega la validità di questa affermazione.

Come Isaac Troki (nel suo "Ḥizzuḳ Emunah," i. 2, 4, 6), dice: "nessuna delle promesse messianiche di un tempo di pace e di unità perfetta tra gli uomini, di amore e di verità della conoscenza universale e indisturbato felicità, La cessazione di tutte cattivo operato, superstizione, idolatria, la menzogna, l'odio e [Isa. Ii. 1 e segg., 18; xi. 1-9, lxv. 19, 23; Ger. Iii. 17; Ez. Xxxiv. 25, xxxvi. 25 e segg., Xxxvii. 26; Zc. Xiii. 2, xiv. 9; Sof. Iii. 13] sono state soddisfatte dalla Chiesa ".

Al contrario, la Chiesa medievale, gli uomini in divisa credenti e non credenti, che sono di ereditare il paradiso e inferno, rispettivamente.

Con l'amore che ha effuso, come la fontana della grazia divina, ha anche inviato via flussi di odio.

Lei non favorire quello spirito di vera santità, che santifica tutta la vita-il matrimonio e la casa, l'industria e il commercio, ma in ebraico occhi sembrava solo a coltivare la virtù femminili, di amore e di umiltà, non la libertà e la giustizia, virilità e di indipendenza di pensiero, .

Ha fatto molto di raffinazione e le emozioni, aprendole facoltà di coloro che producono l'anima celeste ceppi di musica e le bellezze di arte e poesia, ma anche lei ha fatto tutto quanto è in suo potere per controllare il progresso intellettuale, la ricerca scientifica, e la domanda di Conoscenza.

La sua tutorship sufficiente fintanto che le nazioni sotto la sua cura erano in fase nascente, ma non appena si svegliò di auto-coscienza ed atteso per la libertà, che irrompono ai vincoli del dogma e della autorità ecclesiastica.

Così la Chiesa è stato suddiviso in chiese.

Sotto l'influenza del giudaismo e della filosofia arabo, sorto Scolastica, e poi è arrivata la Riforma, e il processo di disintegrazione continua in tutto il protestantesimo.

La tendenza di indagine storica e critica della Bibbia è quello di lasciare nulla, ma l'immagine di Gesù, l'uomo, l'Ebreo, come un nobile tipo di umanità, e di ritornare nel monoteismo semplice (v. Renan, "Le Judaisme et le Christianisme", 1883; Idem, "L'Eglise Chrétienne", 1879, p. 248; Alexander von Humboldt, in Samter, "Judentaufen Moderne", e in A. Kohut, "Alexander von Humboldt und das Judenthum", 1871, p. 176; Berner, "Judenthum und Christenthum", 1891, p. 31; Alphonse de Candolle, in Jellinek, "Franzosen über Juden", 1880, p. 27; Singer ". Briefe Berühmter Cristo. Zeigenossen, p. 114. Nessun individuo umano, però Grande nel suo ambiente, può, secondo la prospettiva ebraica, presente un perfetto ideale della umanità, per tutte le età e le fasi della vita. "Nessuno è santo, ma Dio": a questa concezione ebraica di Gesù, l'uomo ha anche dato espressione (Mt Xix. 17). L'uomo come immagine di Dio richiede tutte le età e condizioni di progresso storico per svelare le infinite possibilità della vita divina piantato in lui. "Ogni epoca ha le proprie forme di giustizia" (Tan., Miḳeẓ, Vienna Ed., P. 48), e solo dalla miscelazione di tutti gli sforzi umani verso la realizzazione del vero, del bene, del bello e il più alto grado di perfezione da raggiungere, alla fine della storia ", ogni monte di formare una visione stepping - Pietra a Sion come obiettivo la sublime "(Il Midr.. A Sal. Xxxvi. 6).

Il cristianesimo non è un fine, ma il mezzo per raggiungere un fine, cioè, la creazione di fraternità dell'uomo e la paternità di Dio.

Qui il cristianesimo si presenta come un orb di luce, ma non è così centrale come ad escludere l'Islam, né sono luminose e univoco a eclisse ebraismo, la madre di entrambi.

Inoltre, viene lasciato spazio per le altre forze spirituali, per qualsiasi permanenti di valore è contenuta nel brahmanesimo, in particolare la sua moderna teistica sette, e nel buddismo (1901; Happel, "Die Religiösen und Philosophischen Grundanschauungen der Inder ", 1902), e nel theosophic principi che ne derivano, e per tutti i sistemi filosofici e religiosi che possono essere ancora evoluto nel processo di età.

In realtà, ciò che costituisce l'umanità e porta l'immagine di Dio, ciò che l'uomo fa per svelare la vita divina (Gen. i. 27; Lev. Xviii. 5; Sal. Viii. 6; Lavoro xxviii. 28; Eccl. Xii . 13), che contribuisce a rendere la somma di religione.

Per la moderna tendenza verso puro teistica e umanitario opinioni tra i vari sistemi di pensiero religioso, etico vedere Cultura; Unitarianism.

Kaufmann Kohler


Jewish Encyclopedia, pubblicati tra il 1901-1906.

Bibliografia:


Graetz, Hist.

Degli ebrei, ii., Iii. Iv., Passim; Hamburger, RBT ii., Sv

Christenthum; Geiger, Das Seine Judenthum und Gesch.

1865, i., ii., Supplemento; M. Schreiner, Die Jüngsten Urtheile über das Judenthum, 1902; Perles, Che gli ebrei maggio Impara da Harnack, e Ebreo.

Quart. Rev 1902; M. Güdemann, Das Judenthum, 1902; Toy, il giudaismo e cristianesimo, 1890; Harnack, Storia del Dogma, i.-v., Ing.

Transl.

Da N. Buchanan, D. Strauss, Die Christliche Glaubenslehre, 1840-41, i., ii.; Chwolson, Die Blutanklage Sonstige und Mittelalterliche Beschuldigungen, pp.

1-78, Frankfort-on-the-Main, 1901; Lecky, Storia dell'integrazione europea morale da Augusto a Carlo Magno, 1874, i., ii.; Ziegler, Gesch.

Der Christlichen Ethik, 1886.

David Einhorn, Unterscheidungslehre Tra, Judenthum und Christenthum, nel Sinai, 1860, pp.

193 e segg., 1861, pp.

100 et seq.K.


Inoltre, si veda:


Gesù


Cristo


Dio


Bibbia


La risultante di Gesù

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a