Determinismo

Informazioni generali

Determinismo è la teoria secondo la quale ogni umana azione è interamente causati da eventi precedenti, e non per l'esercizio della Volontà. In filosofia, la teoria si basa sul principio che un metafisico uncaused evento è impossibile.

Il successo di scienziati a scoprire le cause di certi comportamenti e, in alcuni casi, effettuare il suo controllo tende a sostenere questo principio.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Esiste disaccordo circa la corretta formulazione di determinismo - una questione centrale nella filosofia, che non cessa mai di essere controversa. Determinismo fisico, che ha la sua origine nel Atomism di Democrito e Lucrezio, è la teoria che l'interazione umana può essere ridotto a rapporti tra biologico, Chimici, fisici o entità; questa formulazione è fondamentale per Sociobiology moderna e neuropsicologia.

Il determinismo storico di Karl Marx, d'altra parte, è transpersonale e soprattutto economico.

In contrasto con queste due formulazioni, determinismo psicologico - la base filosofica della psicoanalisi - è la teoria che le finalità, i bisogni e desideri degli individui sono al centro di una spiegazione del comportamento umano.

Il recente comportamento di determinismo BF Skinner è una modifica di questo punto di vista, e che riduce tutti i Skinner interno psicologico afferma pubblicamente il comportamento osservabile.

Il suo stimolo - risposta conto anche usi moderni statistici e analisi probabilistica del nesso di causalità.

Jean Paul Sartre e contemporanea di altri filosofi hanno sostenuto che è determinismo controverted da introspezione, che rivela le azioni che saranno il risultato delle nostre scelte e non richiesto da precedenti eventi o fattori esterni.

Determinists rispondere che tali esperienze sono illusioni di libertà e di introspezione, che è un inaffidabili e ascientifico metodo per la comprensione comportamento umano.

Questo punto di vista è stato modificato all'interno della comunità scientifica, tuttavia, con l'enunciazione del Principio di indeterminazione di Heisenberg dal fisico Werner Heisenberg.

Ramificazioni del suo lavoro e la meccanica quantistica Heisenberg hanno portato ad affermare che lo scienziato, il più di un partecipante in qualità di osservatore, interferisce con la neutralità e la natura stessa dell'oggetto in questione.

Il suo lavoro si domanda inoltre se sia possibile determinare un obiettivo quadro attraverso il quale si può distinguere da causare effetti, e se si può conoscere un obiettivo effetto se uno è sempre una parte della sua causa.

Determinismo è talvolta confusa con Fatalism predestinazione e, in quanto tale, ma si afferma che né vicende umane sono state predisposte da un essere al di fuori del nesso di causalità, né per una persona che ha un destino inevitabile.

Jesse G Kalin

Bibliografia


B Berofsky, Determinismo (1971), e la libertà dalla necessità (1988); G Dworkin, Determinismo, Free Will e responsabilità morale (1970); RL Franklin, e Freewill Determinismo: Uno studio di Rival concezioni di Man (1968); W Heisenberg , Fisica e Filosofia (1962); S Hook, ed., Determinismo e libertà (1969); JR Lucas, la libertà di Will (1970); AI Informi, Free Action (1961); J. Monod, Chance e Necessity (1972) ; BF Skinner, Al di là della libertà e della dignità (1971); E Squires, Il mistero del Quantum World (1986); GH von Wright, di causalità e Determinismo (1974).

Will (filosofia) (Free Will)

Informazioni generali

In discussione filosofica, si è di solito associato con la ragione come una delle due attività complementari della mente.

La volontà è considerata la facoltà di scelta e di decisione, considerando che il motivo è che di deliberazione e di argomentazione. Così un atto razionale sarebbe un esercizio della volontà eseguita dopo a causa deliberazione.

La volontà è calcolato prominente nel pensiero di molti filosofi, tra i quali il 19 ° secolo pensatori Arthur Schopenhauer e Friedrich Wilhelm Nietzsche.

Storicamente, il dibattito si è incentrato sul problema della volontà di libertà, di una questione di primaria importanza per l'analisi di un'azione umana e la responsabilità morale.

Filosofi hanno spesso pensato che le persone che sono responsabili solo per quelle azioni che hanno la possibilità sia di fare o di non fare o per volontà o non volontà.

Se tutti gli atti, compresi gli atti di volontà, sono predeterminati, questa opzione non sembra esistere.

E la filosofia della mente, la questione è se ragioni e la mente sono identici o riducibile a eventi nel cervello e, in caso affermativo, se fisico eventi determinare le scelte, le decisioni e gli atti.

Una grande varietà di risposte è stato proposto, compresi quelli derivati dalla psicanalisi freudiana e le varie forme di behaviorism.

Alcuni filosofi analitici e la tradizione hanno sostenuto che Determinismo è una questione di cause e le decisioni di una questione di motivazioni e che i due si escludono a vicenda.

La questione rimane controversa.

GS Davis

Bibliografia


DM Armstrong, A Materialist Teoria della mente (1968); WK Frankena, Etica (1973); Un Kenny, azione, Emotion, e Will (1963); K Lehrer, ed., Libertà e Determinismo (1976); G Ryle, La Concept of Mind (1949); R Taylor, di azione e di Scopo (1966).

Breve Definizioni

Informazioni generali

Determinismo

La vista che ogni evento ha una causa, e che tutto l'universo è assolutamente dipende ed è disciplinata da leggi causali.

Dal determinists credere che tutti gli eventi, comprese azioni umane, sono predeterminati, determinismo è tipicamente pensato di non essere compatibili con la libera volontà.

Fatalismo

La convinzione che "quello che sarà sarà", in quanto tutti i passati, presenti e futuri eventi già predeterminato da Dio o di un altro onnipotente vigore.

Nella religione, questo punto di vista può essere chiamato predestinazione, che sostiene che se le nostre anime o di andare in Paradiso, Inferno è determinata prima di noi sono nati e sono indipendenti del nostro buone azioni.

Libero arbitrio

La teoria che gli esseri umani hanno la libertà di scelta o di auto-determinazione, che è, dato che una situazione del genere, una persona che avrebbe potuto fare altro che quello che ha fatto.

Filosofi hanno sostenuto che il libero arbitrio è incompatibile con determinismo.

Vedi anche indeterminism.

Indeterminism

La vista che ci sono eventi che non hanno alcun motivo; molti fautori del libero arbitrio, credono che gli atti di scelta sono in grado di non essere determinata da qualsiasi causa fisiologico o psicologico.

Libertà, Free Will, e Determinismo

Informazioni avanzata

Ci sono tre posizioni di base concernenti l'uomo scelte: determinismo, indeterminism, determinismo e di autoregolamentazione. Determinismo è la convinzione che l'uomo di tutte le azioni sono il risultato di fattori antecedente o cause.

Determinists naturalistico, come Thomas Hobbes e BF Skinner, sostengono che l'uomo del comportamento può essere pienamente spiegato in termini di cause naturali. Theistic determinists, come Martin Lutero e Jonathan Edwards, traccia uomo azioni ritornare a Dio controllo mano. La posizione di fronte al determinismo È indeterminism.

Su questo punto di vista non ci sono cause di azioni per l'uomo, antecedente o altro.

La posizione finale è di per sé determinismo, o libero arbitrio.

Questa è la convinzione che l'uomo determina liberamente il proprio comportamento, e che non può nesso di causalità sufficientemente conto precedenti per le sue azioni.

Determinismo

La convinzione che l'uomo le azioni sono il risultato di cause antecedente è stato formulato e naturalisticamente theistically.

La vista naturalistico vede gli esseri umani come parte della macchina dell'universo.

In un mondo ogni evento è causato da eventi precedenti, che a loro volta sono stati causati da eventi ancora precedenti, ad infinitum.

Poiché l'uomo è parte di questa catena causale, le sue azioni sono anche determinata da cause antecedente.

Alcune di queste cause sono l'ambiente e per l'uomo della genetica - fino.

Queste sono le determinanti di ciò che l'uomo fa, che nessuno poteva giustamente dire che una determinata azione umana avrebbe potuto essere effettuati al di fuori di esso, in effetti, è stato eseguito.

Così, in base al determinismo, Bob's seduto sulla sedia marrone piuttosto che il divano blu non è una libera scelta, ma è pienamente determinato da fattori precedenti.

Un esempio contemporaneo di determinismo naturalistico è BF Skinner, l'autore di Al di là della libertà e della dignità e Chi Comportamentismo.

Skinner ritiene che tutti i comportamenti umani è completamente controllata da fattori genetici ed ambientali.

Questi fattori non escludo il fatto che gli esseri umani fare delle scelte, ma che fanno escludere la possibilità che le scelte umane sono gratuiti.

Per Skinner, tutte le scelte umane sono determinate da cause fisiche antecedente.

Pertanto, l'uomo è considerato come uno strumentale causa del suo comportamento.

Egli è come un coltello nelle mani di un macellaio o un martello nelle mani di un falegname; egli non provengono azione, ma è lo strumento attraverso il quale un altro agente svolge l'azione.

Un argomento filosofico spesso dato per determinismo può essere indicato come segue.

Tutte comportamento umano sia completamente uncaused, selfcaused, o causati da qualcosa di esterno.

Ora comportamento umano non può essere uncaused, per nulla può accadere senza una causa, non può non provocare qualcosa.

Comportamento umano non è in grado di essere autosufficiente - sia causato, per ogni atto avrebbe dovuto esistere prima di se stesso a causa stessa, il che è impossibile.

Quindi l'unica alternativa è che tutti i comportamenti umani devono essere completamente causato da qualcosa di esterno.

Naturalistico determinists sostengono che cose come eredità e ambiente sono le cause esterne, mentre teistica determinists credere che Dio è la causa di tutte le esterni comportamento umano.

Ci sono diversi problemi con questo argomento.

In primo luogo, l'argomento misinterprets auto determinismo come insegnamento che gli atti umani causare loro stessi.

Determinists di auto, per esempio, non credo che il calcio svolge in un gioco di causa.

Piuttosto essi sostengono che i giocatori eseguire i giochi in un gioco di calcio.

E ', infatti, i giocatori che scelgono di giocare la partita.

Così la causa di un gioco di calcio si è svolto a trovare i giocatori all'interno del gioco.

Self determinists non negare che fattori esterni, come l'ereditarietà, l'ambiente, o Dio, ha avuto alcuna influenza.

Tuttavia, essi sostengono che una delle persone coinvolte nel gioco potrebbe avere deciso di non giocare se avessero scelto di farlo.

In secondo luogo, l'argomento è di per sé determinisim per sconfiggere.

Un deterministico deve sostengono che sia lui che il nondeterminist sono determinati a credere ciò che crede.

Eppure, la deterministiche tentativi di convincere il nondeterminist determinismo che è vero, e quindi dovrebbe essere creduto.

Tuttavia, sulla base di puro determinismo "dovrebbe" non ha alcun significato.

Per "dovrebbe", "avrebbe potuto e dovuto fare altrimenti."

Ma questo è impossibile in base al determinismo.

Un modo per aggirare questa obiezione è per la deterministiche a sostenere che egli era determinato a dire che uno dovrebbe accettare il suo punto di vista.

Tuttavia, il suo avversario può rispondere dicendo che egli era determinato ad accettare una tesi contraria.

Così determinismo non può eliminare un opponente posizione.

Ciò consente la possibilità di una libera volontà posizione.

Terzo, e, infine, se naturalistico determinismo fosse vero, sarebbe sconfitto auto, false, o non essere vista a tutti.

Al fine di determinare se era vero determinismo vi dovrebbe essere una base razionale per il pensiero, altrimenti nessuno poteva sapere che cosa è vero o falso.

Naturalistico, ma credo che tutti i determinists pensiero è il prodotto di nonrational cause, come ad esempio l'ambiente, rendendo tutti i nonrational pensiero.

Su questa base non si può mai sapere se il determinismo fosse vero o no.

E se uno ha sostenuto che determinismo era vero, allora la situazione sarebbe sconfiggere sé, per una verità richiesta viene fatta per gli effetti che la verità non può essere fatta crediti.

Ora, se il determinismo è falso, allora può essere razionalmente respinta e altre posizioni considerate.

Ma se non è né vero o falso, allora non è affatto vista, in quanto non pretende di verità venga fatto.

In entrambi i casi, naturalistico determinismo non poteva ragionevolmente essere ritenuta per essere vero.

Un'altra forma di determinismo è teistica determinismo.

Questa è l'idea che tutti gli eventi, tra cui l'uomo del problema, sono dovuti (determinato) da Dio.

Uno dei più famosi fautori di questa tesi è stato il teologo Puritan Jonathan Edwards.

Egli ha sostenuto che il concetto di libera volontà o autonomo determinismo contraddetto la sovranità di Dio.

Se Dio è veramente il controllo di tutte le cose, quindi nessuno poteva atto contrario alla sua volontà, che è ciò che deve essere in possesso di auto determinismo.

Quindi, per Dio, per essere sovrano deve causare ogni evento, sia esso umano o diversamente.

Edwards ha inoltre sostenuto che il determinismo di auto è di per sé contraddittoria.

Per l'uomo, se la volontà era in equilibrio o indifferente a qualsiasi evento o una decisione, allora la sua volontà non avrebbe mai agire.

Proprio come in una scala non è in grado di tipo a meno che uno stesso al di fuori vigore sconvolge l'equilibrio, per cui l'uomo non potrebbe mai la volontà di agire se Dio non è spostato.

Pertanto, per parlare di sé come atti umani causati sarebbe come parlare di niente provocando qualcosa.

Ma dal momento che ogni evento deve avere una causa, di per sé determinismo, che nega questo, devono essere autonomi contraddittorie.

Durante il giorno il proprio Edwards alcuni pensatori contestato il suo punto di vista sulla base del fatto che si correva in contrasto con il biblico, che ha sostenuto la prova libertà umana (ad esempio, Prov. 1:29 - 31; Eb. 11:24 - 26).

Edwards ha risposto e la sua libertà di Will che la libertà umana non è il potere di fare ciò che si decide, ma piuttosto quello che si desidera.

La causa del desiderio è l'uomo a Dio, l'uomo e agisce sempre in conformità con essi.

Così la libertà non è uncaused, il che è assurdo, ma causato da Dio.

Naturalistico come il determinismo, teistica determinismo possono essere ricusati per diversi motivi.

In primo luogo, la libertà di opinione, come quello che si vuole è inadeguata.

La gente non sempre fare ciò che desiderano; nessuno desidera effettuare la spazzatura o pulire uno sporco forno.

Inoltre, le persone spesso il desiderio di fare ciò che non si decida di fare, come una rivincita su qualcuno per wronging loro.

In secondo luogo, in base al determinismo di auto, la posizione di Edwards testimonianze di un equivoco, di libera volontà.

Gli atti di libera gli esseri umani non sono uncaused sé, ma causato.

Per dire che sono degli autoritratti causato non vuol dire che esse nascono dal nulla o esistere prima di se stessi.

Tale sarebbe un uncaused essere causato o autonomo, il che è assurdo.

Tuttavia, di per sé determinismo sostiene che l'uomo esercita la sua libertà di autodeterminazione è causato sempre, che non è contraddittoria.

In altre parole, le persone che esistono e possono causare liberamente le proprie azioni (non essendo loro stessi).

In terzo luogo, l'argomento di Edwards soffre di un difetto di vista l'uomo.

Gli esseri umani non sono come una macchina (scala), che non possono essere trasferiti al di fuori vigore fino a quando alcuni suggerimenti che in una direzione o in un'altra.

Piuttosto, l'uomo è una persona creata a immagine di Dio, come un personal anima vivente (Gen 1:26 - 27; 2,7), e si conserva questa immagine, anche dopo la caduta (Gen. 9:6; 1 Cor. 11:7).

Questa immagine include la capacità di fare delle scelte e di agire su di essi.

Pertanto, poiché l'uomo è personale, è nel migliore dei casi, insufficiente per illustrare il suo comportamento da impersonale, modelli meccanici, come ad esempio una scala.

E il quarto, Edwards si sbaglia quando sostiene che la libertà umana è contraria alla sovranità di Dio.

Dio ha dato ad uomo sovranamente la sua libertà con la creazione di un'area di libero lui creatura, e Dio sovranamente continua a consentire l'uomo di esercitare la sua libertà da sostenere lui momento per momento in esistenza (Col 1,17).

Così la sovranità di Dio non è vanificata dalla libertà umana, ma glorificato attraverso la libertà umana.

Dio ha per l'uomo libero, egli sostiene l'uomo, così da poter agire liberamente, e si realizza tutti i suoi scopi senza violare l'uomo del libero arbitrio.

Come la Confessione Westminister lo mette, "Anche se in relazione alla conoscenza e il decreto di Dio, la prima causa, tutte le cose vengono a passare immutably e infallibile, ma dalla stessa provvidenza egli ordereth loro di rientrare, a seconda della natura del secondo Cause, né necessariamente, liberamente, o contingently "(V, ii).

Indeterminism

Questo punto di vista sostiene che il comportamento umano è totalmente uncaused.

Non vi sono antecedenti o simultanee cause di uomo azioni.

Pertanto, tutti gli atti di uomo sono uncaused; quindi, qualsiasi atto umano avrebbe potuto essere altrimenti.

Alcuni indeterminists estendere il loro punto di vista umano al di là di tutto l'universo.

A sostegno della indeterminatezza di tutti gli eventi di Heisenberg's principio di incertezza è spesso invocato.

Questo principio afferma che è impossibile prevedere quando una delle particelle subatomiche è e come si sta muovendo velocemente in qualsiasi momento.

Così, è ovvio, dal momento che sono intrinsecamente subatomiche eventi imprevedibili, quanto più sono complessi gli atti umani.

Da questo si concludono che umane e non umane eventi sono uncaused.

Due noti esponenti del indeterminism sono William James e Charles Peirce.

Ci sono almeno tre problemi con questo punto di vista.

In primo luogo, il principio di Heisenberg non si occupa di causalità, ma con la prevedibilità.

Heisenberg ha affermato che il movimento delle particelle subatomiche è stata imprevedibile e unmeasurable; egli non sostengono che il loro movimento è stato uncaused.

Pertanto, tale principio non può essere utilizzato per sostenere indeterminism.

In secondo luogo, indeterminism irragionevolmente nega il principio di causalità, cioè, che ogni evento ha una causa.

Semplicemente perché non si sa che cosa sia la causa, non è la prova che un evento non è causato.

Tale mancanza di conoscenza solo riflette la nostra ignoranza.

In terzo luogo, indeterminism strisce uomo responsabile di qualsiasi problema.

Se il comportamento umano è uncaused, quindi nessuno poteva essere elogiato per la colpa o nulla ha fatto.

Tutti gli atti umani sarebbe nonrational e nonmoral, quindi nessun atto potrebbe mai essere un ragionevole o responsabile.

Indeterminism è inaccettabile per un cristiano.

Per indeterminism se è vero, allora sia l'esistenza di Dio o di qualsiasi nesso causale tra Dio e l'universo avrebbe dovuto essere negato.

Ma chiaramente un cristiano non poteva tenere presente, per la posizione cristiana è che Dio ha creato il mondo e ha provvidenzialmente la sostiene e interviene nei suoi affari (Matteo 6:25 - 32; Col 1:15 - 16).

Self determinismo

Su questo punto di vista di una persona atti sono causati da lui stesso.

Self determinists accettare il fatto che tali fattori come eredità e ambiente spesso influenzare il comportamento.

Tuttavia, essi negano che tali fattori sono le cause di una determinazione del comportamento.

Oggetti inanimati non senza un cambiamento al di fuori causa, ma personali soggetti sono in grado di orientare le proprie azioni.

Come indicato in precedenza, di per sé determinists respingere le nozioni che gli eventi sono uncaused o che essi provocano.

Piuttosto, essi credono che azioni umane possono essere causati da esseri umani.

Due importanti sostenitori di questo punto di vista sono Tommaso d'Aquino e di CS Lewis.

Molti oggetto di autodeterminazione determinismo sulla base del fatto che, se tutto ciò che ha bisogno di una causa, sono poi fare gli atti di volontà.

Così è spesso chiesto, Che cosa ha causato la volontà di agire?

L'auto deterministico in grado di rispondere a questa domanda sottolineando che non è la volontà di una persona che rende una decisione, ma la persona che agisce per mezzo di sua volontà.

E poiché la persona è la prima causa dei suoi atti, non ha senso chiedere che la causa della prima causa è.

Così come non al di fuori vigore causati Dio per creare il mondo, in modo che nessuna forza al di fuori cause persone a scegliere determinate azioni.

Per l'uomo è creato a immagine di Dio, che comprende il possesso di libera volontà.

Un'altra obiezione spesso sollevata contro il determinismo di auto è che predestinazione e la conoscenza biblica sembrano essere incompatibili con la libertà umana.

Tuttavia, la Bibbia non insegna chiaramente che anche caduto l'uomo ha la libertà di scelta (ad esempio, Matt. 23:37; Giovanni 7:17; Rom. 7:18; 1 Cor. 9:17; 1 Pt. 5:2; Philem . 14).

Inoltre, la Bibbia insegna che Dio predestines in conformità con la sua conoscenza (1 Pt. 1,2).

Predestinazione non è basata sulla conoscenza di Dio (il che renderebbe dipendente da Dio l'uomo scelte), né è indipendente dalla conoscenza di Dio (poiché tutti gli atti di Dio sono unificate e coordinare).

Piuttosto, Dio scientemente e determina determinately conosce coloro che accettano la sua grazia, così come coloro che si rifiutano di lui.

Un ulteriore argomento a favore del libero arbitrio è che i comandamenti di Dio portare una divina "dovrebbe" per l'uomo, il che implica che l'uomo può e deve rispondere positivamente ai suoi comandi.

La responsabilità di obbedire a Dio comandi implica la capacità di rispondere ad essi, per grazia di Dio permettendo.

Inoltre, se l'uomo non è libero, ma tutti i suoi atti sono determinati da Dio, allora Dio è direttamente responsabile per il male, a una conclusione che è chiaramente contraddetto dalla Scrittura (Hab. 1:13; James 1:13 - 17).

Pertanto, sembra che una qualche forma di determinismo di auto è la più compatibile con la visione biblica della sovranità di Dio e uomo di responsabilità.

NL Geisler


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


Agostino, La Free Choice di Will e Grace e On Free Will; B Holbach, Il sistema della Natura; W James, "Il dilemma del Determinismo", in Il pragmatismo; M Lutero, il bondage del Will; R Taylor, Metafisica; Un Farrer, La Libertà di Will.

Determinismo

Informazioni cattolica

Determinismo è un nome occupate da scrittori, soprattutto perché J. Stuart Mill, per denotare la teoria filosofica che detiene - in contrasto con la dottrina della libera volontà - che tutti gli uomini sono invariabilmente volitions determinato dalla pre-esistente circostanze.

Essa può assumere diverse forme, alcune cruder, alcuni più raffinati.

Determinismo biologico e materialista sostiene che ciascuno dei nostri volontari atti trova la sua causa sufficiente e completa in condizioni fisiologiche dell'organismo.

Determinismo psicologico attribuisce efficacia alle precedenti psichica.

In questa prospettiva ogni atto di volontà o scelta è determinata dal carattere di agente, più i motivi che agiscono su di lui in quel momento.

Fautori di questa teoria, poiché Mill, di solito per oggetto i nomi, Necessarianism e Fatalism, per il motivo che queste parole sembrano implicare una qualche forma di costrizione esterna, mentre si affermano solo il fatto di inv sequenza o uniforme connessione causale tra motivazioni e volontà .

Contrari a questa visione è la dottrina della Indeterminism, o di ciò che forse più precisamente maggio essere chiamato Anti-determinismo, che nega che l'uomo è quindi sempre determinato in tutti i suoi atti di scelta.

Questa dottrina è stata stigmatizzata da alcuni dei suoi oppositori come la teoria della "causeless volontà", o "motiveless scelta", e il nome Indeterminism, non è forse la migliore scelta per soddisfare le imputazione.

L'obiezione è, tuttavia, non è giustificata.

L'Anti-determinists, pur negando che l'atto di scelta è sempre soltanto la risultante delle assemblaggio dei motivi, giocando sulla mente, insegnare positivamente che l'Ego, o Sé, è la causa della nostra volitions, e descrivono come una " Libero "o" auto-determinazione "causa.

La presenza di qualche ragione o motivo, essi detengono normalmente, è una condizione necessaria per ogni atto di libera scelta, ma insistono sul fatto che l'Io può decidere tra motivazioni.

Scelta non è, essi sostengono, in maniera uniforme determinati dal pleasantest o il degno motivo o raccolta di motivi.

Né è l'inevitabile conseguenza del più forte motivo, tranne che in senso tautologico, in cui la parola più forte motivo che significa semplicemente che per una questione di fatto prevale.

Determinismo e la negazione del libero arbitrio sembra essere una conseguenza logica di tutte le ipotesi monistica.

Essi sono ovviamente coinvolti in tutte le teorie materialistiche.

Per ogni tipo di materialismo vale necessariamente che ogni episodio nella storia dell'universo è l'inevitabile risultato della meccanica e fisica dei movimenti e dei cambiamenti che hanno preceduto.

Determinismo, ma sembra essere un altrettanto necessaria conseguenza di monistico idealismo.

Infatti il principale argomento contro monistica e panteistica sistemi saranno sempre il fatto di libera volontà.

Auto-determinazione implica separatezza di individualità e di indipendenza di ciascun agente libero, e, quindi, comporta una concezione pluralista dell'universo.

(Vedi DUALISM; MONISM.) Nonostante le affermazioni di Determinists, nessun vero logico distinzione può essere fatta tra il loro punto di vista e quello della Fatalism.

In entrambi i sistemi di ciascuno dei miei volitions è inesorabilmente come destino, o pre-determinato, in passato, condizioni dell'universo come i movimenti dei pianeti o le maree.

Determinismo gli avversari di solito insistere su due linee di argomentazione, l'uno fondato sulla libertà di coscienza e l'atto di scelta deliberata, l'altra sul Determinismo di incompatibilità con le nostre convinzioni morali fondamentali.

Le nozioni di responsabilità, di obbligo morale, il merito, e simili, come normalmente inteso, sarebbe illusorio se fosse vero Determinismo.

La teoria, infatti, è fatale per l'etica, così come la nozione di peccato e la fede cristiana fondamentale che possiamo meritare entrambi premiare e punire.

(Vedi FREE WILL; ETICA; FATALISM.)

Pubblicazione di informazioni scritte da Michael Maher.

Trascritto da Rick McCarty.

L'Enciclopedia Cattolica, volume IV.

Pubblicato 1908.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat.

Remy Lafort, Censore.

Imprimatur. + John M. Farley, Arcivescovo di New York

Free Will

Informazioni cattolica

La questione della relazione a diversi rami della filosofia

STORIA

Il libero arbitrio e la filosofia antica

Free Will e Religione cristiana

Dottrina Cattolica

Tomista e teorie Molinist

Il libero arbitrio e la protestante Riformatori

Il libero arbitrio e la filosofia moderna

LA TESI

Prova

Obiezioni

La natura e la portata della libertà morale

CONSEGUENZE

La questione del libero arbitrio, la libertà morale, o la liberum arbitrium della Schoolmen, classifica tra i tre o quattro più importanti problemi filosofici di tutti i tempi.

E ramifies in etica, la teologia, la metafisica, e la psicologia.

La vista adottato, in risposta ad essa determinerà la posizione di un uomo per quanto riguarda la maggior parte dei problemi epocali che si presentano alla mente umana.

Da un lato, l'uomo in possesso di vera libertà morale, il potere di scelta reale, la vera capacità di determinare il corso dei suoi pensieri e volitions, per decidere quali motivi deve prevalere entro la sua mente, di modificare e plasmare il suo carattere?

O, al contrario, sono uomo di pensiero e volitions, il suo carattere e le azioni esterne, tutte semplicemente l'inevitabile risultato della sua situazione?

Sono tutti inesorabilmente predeterminato in ogni dettaglio, lungo le linee rigide da eventi del passato, su cui egli stesso non ha avuto alcun tipo di controllo?

Questo è il vero importazione di libera volontà problema.

La questione della relazione a diversi rami della filosofia

(1) Ethically, la questione essenziale riguarda il significato della maggior parte dei nostri termini morali fondamentali e le idee.

Responsabilità, il merito, dovere, il rimorso, la giustizia, e simili, avrà un significato completamente diverso per chi crede che l'uomo di tutti gli atti sono in ultima istanza completamente determinato da agenzie al di là della sua potenza, da quello che questi termini sopportare per l'uomo Che crede che ogni essere umano in possesso della ragione può con la sua libera volontà deliberata volitions determinare il suo esercizio e sono un vero e proprio comando oltre i suoi pensieri, le sue opere, e la formazione del suo carattere.

(2) gli studi di Teologia di domande l'esistenza, la natura e gli attributi di Dio, e il suo rapporto con l'uomo.

La riconciliazione di Dio prima-la conoscenza universale e provvidenziale governo del mondo con la contingenza di azione umana, come pure l'armonizzazione delle efficacia di grazia soprannaturale con il libero potere naturale della creatura, è stata tra le più ardue fatiche dei Teologica studente dal giorno di S. Agostino fino al tempo presente.

(3) Causalità, cambiamento, il movimento, l'inizio di esistenza, sono concetti che sono al centro della metafisica.

La concezione della volontà umana come un libero causare coinvolge tutti.

(4) Anche in questo caso, l'analisi delle azioni di volontariato e l'inchiesta della sue caratteristiche peculiari sono le funzioni speciali di Psicologia.

Infatti, la natura del processo di volontà e di tutte le forme di attività appetitive o conativa è un argomento che ha assorbito uno spazio in costante crescita psicologica letteratura nel corso degli ultimi cinquanta anni.

(5) Infine, la rapida crescita delle varie branche della scienza moderna, come ad esempio fisica, biologia, sociologia, e la sistematizzazione delle statistiche morale, ha fatto la dottrina della libera volontà di un argomento più vivo interesse in molti dipartimenti di più positivo Conoscenza.

STORIA

Il libero arbitrio e la filosofia antica

La questione del libero arbitrio non sembra avere molto chiaramente si è presentata ai primi filosofi greci.

Alcuni storici hanno dichiarato che la pitagorici deve avere assegnato un certo grado di libertà morale, per l'uomo, dal loro riconoscimento di responsabilità per l'uomo del peccato con conseguente punizione sperimentato nel corso della trasmigrazione delle anime.

Il Eleatics aderito ad un monismo panteista, in cui ha sottolineato l'immutabilità di un eterno immutabile principio in modo da non lasciare spazio per la libertà.

Democrito insegnato anche tutti gli eventi che si verificano dalla necessità, e il greco atomisti in generale, come i loro rappresentanti moderno, ha auspicato una teoria della meccanica l'universo, che escludeva ogni contingenza.

Con Socrate, l'aspetto morale di tutti i problemi filosofici è diventata preminente, ma la sua identificazione di tutte le virtù, con la conoscenza e la sua intensa convinzione personale che è impossibile deliberatamente di fare ciò che si percepisce chiaramente di essere sbagliato, lo ha portato a ritenere che il bene, essendo Identico al vero, si impone irresistibilmente sulla volontà su come l'intelletto, quando nettamente interpellate.

Ogni uomo vuole necessariamente il suo bene più grande, e le sue azioni sono solo mezzi a tal fine.

Colui che commette il male lo fa per ignoranza, per gli strumenti giusti per il vero bene.

Platone si tiene nel principale dello stesso avviso.

La virtù è la determinazione della volontà da parte della conoscenza del bene, ma è la vera libertà.

Il malvagio è ignorante e schiavo.

Talvolta, tuttavia, Platone sembra supporre che possedeva l'anima vera e propria libertà di scelta in una vita precedente, che ci ha deciso il suo futuro destino.

Aristotele sia in disaccordo con Platone e Socrate, almeno in parte.

Appello per esperienza.

Gli uomini in grado di agire contro la conoscenza del vero bene; vice è volontaria.

L'uomo è responsabile per le sue azioni, come la madre di loro.

Inoltre la sua particolare azioni, come mezzo per la sua fine, sono contingenti, di una questione di deliberazione e soggetti a scelta.

Il futuro non è tutto prevedibile.

Alcuni eventi dipendono dalla possibilità.

Aristotele non è stato turbato dalla difficoltà di previsione da parte del suo Dio.

Ancora la sua teoria fisica dell'universo, l'azione si stanzino al noûs poietkós, e la irresistibile influenza esercitata dal primo Mover rendere la vera concezione della libertà morale nel suo sistema molto oscura e difficile.

Il Stoics ha adottato una forma di materialismo Panteismo.

Dio e il mondo sono uno.

Tutti i movimenti di tutto il mondo sono disciplinate dalla legge rigida.

Invariati causalità unità di progettazione, fatalista governo, profezia e la conoscenza - tutti questi fattori e la possibilità di escludere la possibilità di libera volontà.

Epicuro, qui stranamente in contrasto con la sua moderna edonistica seguaci, sostenitori di libera volontà e modifica il rigoroso determinismo della atomisti, la cui egli accetta la fisica, da ascrivere al atomi uno clinamen, una facoltà di deviazione casuale nei loro movimenti.

Apertamente professata il suo oggetto, tuttavia, in questo punto, come in tutto il resto della sua filosofia, è quella di liberare gli uomini dalla paura causati dalla fede in irresistibile destino.

Free Will e Religione cristiana

Il problema del libero arbitrio ha assunto un nuovo carattere del tutto con l'avvento della religione cristiana.

La dottrina che Dio ha creato l'uomo, gli ha comandato di obbedire alla legge morale, e ha promesso di premiare o punire lui per l'osservanza o la violazione di questa legge, ha fatto la realtà di una questione morale, la libertà di trascendente importanza.

A meno che l'uomo è veramente libero, egli non può essere giustamente considerato responsabile per le sue azioni, non più di quanto per la sua data di nascita o il colore dei suoi occhi.

Tutti uguali sono inesorabilmente predeterminato per lui.

Anche in questo caso, la difficoltà della questione è stata ulteriormente arricchita dal dogma cristiano della caduta dell'uomo e della sua redenzione mediante la grazia.

St. Paul, in particolare nella sua Lettera ai Romani, è la grande fonte della teologia cattolica della grazia.

Dottrina Cattolica

Tra i primi Padri della Chiesa, S. Agostino stand preminente nella sua gestione di questo tema.

Egli insegna chiaramente la libertà della volontà contro il Manichæeans, ma contro la Semipelageians insiste sulla necessità della grazia, come una fondazione di merito.

Egli ha anche sottolinea fortemente la regola assoluta di Dio sugli uomini la sua volontà di onnipotenza e onniscienza - attraverso l'infinito, memorizzare, per così dire, dei motivi, che Egli ha avuto a sua disposizione da tutta l'eternità, e per la conoscenza di coloro ai quali La volontà di ogni essere umano sarebbe liberamente consenso.

L'insegnamento di S. Agostino costituito la base di molte delle più tardi la teologia della Chiesa su queste questioni, anche se altri autori hanno cercato di ammorbidire le porzioni più rigorosa della sua dottrina.

Ciò fecero soprattutto in opposizione a eretica autori, che hanno esacerbato queste caratteristiche e le opere del grande Dottore africani e tentato di dedurre dai suoi principi di una forma di rigida predeterminism po 'diverse da fatalismo.

L'insegnamento di S. Agostino è sviluppato da san Tommaso d'Aquino sia in teologia e filosofia.

Si è razionale appetito.

L'uomo vuole necessariamente beatitudine, ma egli può scegliere liberamente tra le varie forme di esso.

Libera volontà è semplicemente questo potere elettivo.

Bene infinito non è visibile per l'intelletto in questa vita.

Ci sono sempre alcuni inconvenienti e carenze di ogni bene che ci viene presentata.

Nessuno di loro esaurisce la nostra capacità intellettuale di concepire il bene.

Di conseguenza, in deliberata volontà, non uno di loro o completamente satiates irresistibilmente invità il volontà.

In questa capacità di concepire l'intelletto per l'universale si trova la radice della nostra libertà.

Ma Dio possiede una conoscenza infallibile uomo di azioni future.

Come è possibile questa previsione, se l'uomo del futuro, gli atti non sono necessari?

Dio non esiste nel tempo.

Il futuro e il passato sono sempre presenti, sia per l'eterna mente come un uomo guardando giù da una montagna alta e prende a un momentaneo colpo d'occhio tutti gli oggetti che possono essere colto solo attraverso una lunga serie di esperienze da parte di viaggiatori lungo la tortuosa strada di sotto , In qualche modo simile alla moda intuitiva visione di Dio apprehends simultaneamente ciò che è futuro per noi, con tutto quello che essa contiene.

Inoltre, la provvidenza di Dio onnipotente esercita un completo e perfetto controllo su tutti gli eventi che accadono, o succederà, e l'universo.

Come è assicurato, senza violazione della sua libertà?

Qui è il problema che due distinte scuole nella Chiesa - sia la pretesa di rappresentare l'insegnamento, o, in ogni caso, la logica di sviluppo della dottrina di San Tommaso - tentativo di risolvere in vari modi.

Le eresie di Lutero e di Calvino ha portato la questione in un punto più fine di quello che aveva raggiunto nel tempo di Tommaso d'Aquino, di conseguenza, non aveva formalmente affrontata con esso nella sua forma definitiva, e ciascuna delle due scuole possono citare testi da opere di Dottore Angelico, in cui egli appare di particolare inclinazione verso la loro vista.

Tomista e teorie Molinist

Il domenicano tomista soluzione o, come viene chiamato, in breve insegna che Dio premoves ogni uomo in tutti i suoi atti alla linea di condotta che egli adotta successivamente.

Si ritiene che questo decreto premotive pendenze uomo con la volontà assoluta certezza a lato decretato, ma che Dio si adatta questo premotion per la natura del premoved essere così.

Essa sostiene che, poiché Dio possiede infinita potenza Egli può infallibilmente premove uomo - che è per sua natura una libera causa - scegliere un particolare corso liberamente, mentre Egli premoves inferiore animali, in armonia con la loro natura di adottare particolare corsi di necessità.

Inoltre, questo decreto premotive essere inevitabile se adattate alla natura di uomo libero, fornisce un mezzo nel quale Dio prevede con certezza il futuro libera scelta dell 'essere umano.

Il decreto è quindi premotive prima, in ordine di pensiero alla Divina cognizione di uomo di azioni future.

Teologi e filosofi della Scuola dei Gesuiti, in stile Molinists spesso, se non accetti in tutto l'insegnamento di Molina e, in generale, preferiscono Francisco Suárez's esposizione della teoria, ritengono insoddisfacente la soluzione di cui sopra.

Sarebbe, ammetto che, per fornire sufficiente l'infallibilità del Divino conoscenza e anche provvidenziale di Dio per il controllo della storia del mondo, ma, a loro parere, non riesce a dare al tempo stesso una intelligibile adeguatamente conto della libertà di Volontà umana.

Secondo loro, il rispetto del Divino azione per l'uomo la volontà deve essere concepita piuttosto come quella di un concorrente di un premotive carattere, e che sostengono che Dio, la conoscenza di ciò che un essere libero di scegliere, se le condizioni necessarie sono state fornite, deve essere Considera logicamente prima di qualsiasi decreto o premotion di concorrenza nei confronti di tale atto di scelta.

Brevemente, fanno una triplice distinzione in Dio, la conoscenza dell'universo in base alla natura degli oggetti conosciuti - Divino conoscenza di essere, di per sé, ovviamente assolutamente semplice.

Oggetti o eventi visti solo come possibile, Dio è detto ad accoglierla da semplice intelligenza (simplex intelligentia).

Eventi che accadrà Egli sa di visione (scientia visionis).

Intermedia tra questi sono condizionalmente eventi futuri - cose che si verificano alcune condizioni sono state soddisfatte.

Dio, la conoscenza di questa classe di contingenze che termine scientia media.

Per esempio Cristo ha affermato che, se alcuni miracoli era stato battuto in Tiro e Sidone, gli abitanti sarebbero stati convertiti.

La condizione non è stato realizzato, ma la dichiarazione di Cristo deve essere stato vero.

A proposito di tutte queste proposizioni condizionali contingenze può essere inquadrata, che sono sia vero o falso - Infinite Intelligence e tutti devono sapere la verità.

Le condizioni, in molti casi, non verrà realizzato, per cui Dio li deve conoscere a prescindere da qualsiasi decreti determinare la loro realizzazione.

Egli li conosce pertanto, questa scuola tiene, in seipsis, in se stesse, come condizionalmente eventi futuri.

Questa conoscenza è la conoscenza dei media, "centro di conoscenze", intermedio tra l'attuale visione del futuro e di semplice comprensione della semplice possibile.

Agendo ora, alla luce di questa conoscenza media rispetto al volitions umana, Dio decide liberamente in base alla sua saggezza se Egli fornisce le necessarie condizioni, tra cui la sua collaborazione e l'azione, o di astenersi dal farlo, e quindi rendere possibile O impedire la realizzazione della manifestazione.

In altre parole, l'infinito, l'intelligenza di Dio vede chiaramente ciò che potrebbe accadere in qualsiasi circostanza.

Egli ha quindi sa che cosa il libero arbitrio di ogni creatura avrebbe scelto, se fornito con il potere di scelta e di volere o collocati in una determinata circostanza.

Egli ora decreti di fornire le necessarie condizioni, tra cui la sua corcursus, o di astenersi dal farlo.

Egli ha quindi completare detiene il dominio e il controllo sul nostro futuro libero azioni, nonché su quelle di un carattere necessario.

Il Molinist poi pretende di salvaguardare meglio la libertà dell'uomo, mediante la sostituzione per il decreto di un inflessibile premotion uno di concorrenza dipende da Dio prima conoscenza di ciò che potrebbe essere la libera scelta.

Se dato il potere di esercitare la scelta.

Egli sostiene che egli esclude Dio più chiaramente da tutte le responsabilità per l'uomo del peccato.

L'affermazione sembra l'attuale scrittore ben fondata, e al tempo stesso è giusto per registrare dall'altra parte che sollecita il tomista con notevole forza di Dio che prescience non è comprensibile, in questo modo, come nella sua teoria.

Egli sostiene, inoltre, che Dio l'esercizio del suo dominio assoluto su tutti gli atti uomo e tutto l'uomo dipendenza da Dio la buona volontà sono più impressionante e più degnamente esposta nel premotion ipotesi.

Il lettore troverà un esaustivo trattamento della questione in uno qualsiasi dei libri di testo scolastici in materia.

Il libero arbitrio e la protestante Riformatori

Una caratteristica principale e l'insegnamento della Riformatori del XVI secolo, in particolare nel caso di Lutero e di Calvino, è la negazione del libero arbitrio.

Picking dalle Scritture e, in particolare, da St. Paul, i testi, che ha sottolineato l'importanza e l'efficacia di grazia, il tutto pregiudiziale provvidenza di Dio, la Sua elezione o decreti di predestinazione, e la feebleness di uomo, che ha richiamato la conclusione che La volontà umana, invece di essere padrone dei propri atti, è rigidamente predeterminata in tutte le sue scelte per tutta la vita.

Come conseguenza, l'uomo è predestinato prima della sua nascita alla pena eterna o ricompensa in modo che egli non può aver avuto alcun reale potere sulla libera proprio destino.

Nella sua polemica con Erasmus, che ha difeso il libero arbitrio, Lutero, francamente, ha dichiarato che il libero arbitrio è una finzione, un nome che non copre la realtà, perché l'uomo non è in potere di pensare bene o male, dal momento che tutti gli eventi si verificano da necessità.

In risposta a Erasmus "De Libero Arbitrio", ha pubblicato il suo lavoro, "De Servo Arbitrio", fieri di sottolineare uomo invalidità e di schiavitù.

La predestinazione di tutti i futuri atti umani da Dio è così interpretato come fuori di chiudere ogni possibilità di libertà.

Un rigido interno necessità trasforma l'uomo con la volontà del whithersoever Dio preordains.

Con Calvin, preordination di Dio è, se possibile, ancora più letale di libera volontà.

L'uomo può compiere alcun tipo di atto buono se non è richiesto per la grazia di Dio, da cui è impossibile resistere per lui.

E 'assurdo parlare della volontà umana "collaborato" con la grazia di Dio, per questo implicherebbe che l'uomo può resistere alla grazia di Dio.

La volontà di Dio è la stessa necessità di cose.

Si tratta di obiezioni che, in questo caso Dio impone talvolta impossibile comandi.

Sia Lutero e Calvino risposta che i comandi di Dio ci mostra ciò che non possiamo fare, ma che cosa dobbiamo fare.

Nella condanna di questi punti di vista, il Concilio di Trento dichiarò che la libera volontà dell'uomo, spostato e eccitato da Dio, dal suo consenso può cooperare con Dio, che stimola ed invita la sua azione, e che può così disporre e prepararsi Per ottenere la grazia della giustificazione.

La si può resistere, se si sceglie di grazia.

Non è come una cosa senza vita, che rimane puramente passivo.

Indebolito e attenuata dalla caduta di Adamo, il libero arbitrio non è ancora distrutto in gara (Sess. VI, cap. I e v).

Il libero arbitrio e la filosofia moderna

Anche se da Cartesio in poi, la filosofia è diventata sempre più separati dalla teologia, ancora il significato teologico di questa particolare questione è sempre stata ritenuta la più alta del momento.

Descartes stesso, a volte, chiaramente sostiene la libertà della volontà (Meditazioni, III e IV).

A volte, tuttavia, si attenua questo punto di vista e si affaccia verso una specie di determinismo provvidenziale, che è, in effetti, la logica conseguenza delle dottrine di occasionalism e l'inefficacia delle cause seconde latente nel suo sistema.

Malebranche sviluppato questa funzione l'insegnamento di Cartesio.

L'anima e il corpo non è in grado di agire veramente l'uno per l'altra.

Le modifiche in uno sono causati direttamente da Dio, in occasione del corrispondente cambiamento negli altri.

Cosiddette cause seconde non sono realmente efficace.

Solo la Prima Causa veramente atti.

Se questo punto di vista è sempre pensato, l'anima, in quanto possiede nessun effettivo nesso di causalità, non può essere giustamente ha detto di essere libero nelle sue volitions.

Ancora, come un teologo cattolico, Malebranche non poteva accettare questa fatalistico determinismo.

Di conseguenza ha difeso la libertà come essenziale per la religione e la morale.

Libertà umana che gli è stato negato, Dio deve essere considerata ingiusta e crudele, mentre il dovere e la responsabilità per l'uomo cessa di esistere.

Dobbiamo quindi essere libero.

Spinoza è stato più logico.

A partire da alcuni principi di Cartesio, ha dedotto in matematica moda un ferro legato panteistica fatalismo che ha lasciato alcun margine per la contingenza e l'universo e ancora meno per la libera volontà.

In Leibniz, il rilievo dato al principio di ragione sufficiente, la dottrina che l'uomo deve scegliere quella che l'intelletto giudici come la migliore, e la teoria ottimista che Dio stesso ha scelto inevitabilmente il presente come il migliore dei mondi possibili, questi Opinioni, quando logicamente motivato, lascia ben poco la realtà di libera volontà, anche se Leibniz impostare se stesso in netto contrasto con la monistico geometrici necessarianism di Spinoza.

In Inghilterra la meccanica materialismo di Hobbes è incompatibile con la libertà morale, e lui ha accettato con cinica franchezza tutte le logiche conseguenze della sua teoria.

Seguire le nostre azioni sia la prima che si pone l'appetito e la mente, o vi è una serie di supplente appetiti e paure, che noi chiamiamo deliberazione.

L'ultimo appetito o di paura, quella che trionfa, che chiamiamo volontà.

La libertà è intelligibile solo il potere di fare ciò che si vuole.

Qui Hobbes è praticamente tutt'uno con Locke.

Dio è l'autore di tutte le cause e gli effetti, ma non è l'autore del peccato, perché l'azione cessa di essere il peccato, se Dio vuole che accada.

Dio è ancora la causa del peccato.

Lode e biasimo, premi e punizioni non possono essere chiamati inutile, perché rafforzare motivazioni, che sono le cause di azione.

Questo, tuttavia, non soddisfa le obiezioni alla giustizia i colpevoli di tali o lode, se la persona che non ha il potere di compiere o astenersi dal compiere azioni così puniti o ricompensati.

Hume deterministico rafforzato l'attacco alla libera volontà da parte sua ha suggerito l'analisi psicologica del sentimento o la nozione di "necessità".

La polemica, secondo lui, è stato a causa del malinteso il significato delle parole e l'errore che l'alternativa alla libera volontà è necessità.

Questa necessità, egli dice, è erroneamente attribuita a un qualche tipo di nesso interno suppone di impegnare tutte le cause per i loro effetti, mentre non vi è davvero nulla di più in costante successione di causalità.

La necessità immaginato è solo un prodotto di costume o di associazione di idee.

Non sentirsi nella nostra scelta atti di questa necessità, che noi attribuiamo al nesso di causalità materiale di agenti, che erroneamente immaginare che il nostro volitions non hanno cause e così sono liberi, che sono strettamente determinato da sentimenti o motivazioni che hanno preceduto, Come qualsiasi materiale effetti sono determinati dalla loro materiale precedenti.

In tutti i nostri ragionamenti rispetto delle altre persone, ci dedurre il loro futuro comportamento da loro azione in particolare wonted motivazioni con lo stesso tipo di certezza, come nel caso del nesso di causalità fisica.

La stessa argomentazione è stata adottata dalla Scuola Associationist giù per Bain e JS Mill.

Per la necessità di Hobbes o Spinoza è sostituito dai loro discendenti, il professor James ciò che chiama una "soft determinismo", affermando solo il inv successione di volontà su movente.

JS Mill semplicemente sviluppato con maggiore chiarezza e piena dettaglio i principi di Hume.

In particolare, egli ha attaccato il concetto di "vincolo" e ha suggerito la necessità e necessarianism parole, mentre solo sequenza è affermato.

Dato una perfetta conoscenza del carattere e motivazioni, si potrebbe prevedere infallibilmente azione.

La presunta libertà di coscienza è contestata.

Noi riteniamo che si limita a scegliere, che non si potrebbe scegliere il contrario.

Inoltre il concetto di libera volontà è incomprensibile.

La verità è che per la Scuola di sensazionalistici, che credono di essere la mente solo una serie di stati mentali, il libero arbitrio è un'assurdità.

D'altro lato, Reid, e Stewart, e Hamilton, della Scuola scozzese, con Mansel, Martineau, WJ Ward, e di altri pensatori Spiritualist della Gran Bretagna, della libera volontà difeso energicamente contro i discepoli di Hume.

Essi hanno sostenuto che una più attenta analisi della volontà giustificato l'argomento di coscienza, che la convinzione universale del genere umano su un tale fatto non può essere accantonato come un'illusione, che la moralità non può essere fondata su un atto di auto-inganno, che tutte le lingue Contengono termini che coinvolgono il concetto di libera volontà e di tutte le leggi assumersi la sua esistenza, e che il tentativo di rendere meno opinabile necessarianism chiamando il determinismo che non sminuisce il fatalismo coinvolti.

La verità che coinvolge phenomenalism logicamente determinismo è sorprendentemente illustrato in Kant trattamento della questione.

La sua ben nota divisione della realtà in tutti i fenomeni e noumena è la sua chiave di questo problema anche.

Il mondo come appare a noi, il mondo di fenomeni, tra cui le nostre azioni e stati mentali, può essere concepito solo sotto la forma di tempo e di soggetti della categoria di causalità, e quindi in tutto il mondo di esperienze del tutto accade in base al Le leggi della natura, cioè, tutte le nostre azioni sono rigidamente determinato.

Ma, d'altro canto, la libertà è un postulato della morale necessario: "Tu non puoi, perché tu oughtest".

La soluzione del antinomia è che il determinismo riguarda solo il mondo empirico o fenomenale.

Non vi è alcun motivo per negare la libertà di uno si Ding.

Possiamo credere nella libertà trascendentale, che siamo noumenally libera.

Poiché, inoltre, la convinzione che io sia libero e che sono un libero causa, è la prima pietra della religione e della moralità, devo credere in questo postulato.

Kant ottiene così il antinomia da limitare la libertà al mondo dei noumena, che si trovano al di fuori del tempo e di forma della categoria di causalità, mentre si afferma la necessità di una ragionevole mondo, vincolato dalla catena di causalità.

Oltre al generale obiezione a Kant sistema, una grave difficoltà qui sta nel fatto che la condotta di tutti i uomo - tutta la sua vita morale, come si è rivelato in realtà l'esperienza sia per gli altri o se stesso - in questa visione appartiene al mondo fenomenico e Così è rigidamente determinato.

Anche se molto acuta analisi filosofico e psicologico è stato portato a sopportare sul problema durante il secolo scorso, non si può dire che qualsiasi grande luce supplementare è stato sparso su di esso.

In Germania, Schopenhauer fatta la volontà noumenal base del mondo e ha adottato una teoria pessimista dell'universo, negando il libero arbitrio, che deve essere giustificata da una etica o la psicologia.

D'altro canto, Lotze, in molti aspetti, forse il pensatore più acuti in Germania dal Kant, è stato un energico difensore della libertà morale.

Tra questi ultimi psicologi in America Professori James e Ladd sono entrambi sostenitori della libertà, anche se la posa di più per sottolineare la prova positiva sulla etico che su quello psicologico prove.

LA TESI

Come le principali caratteristiche della dottrina della libera volontà sono stati delineati nella storia del problema, una brevissima considerazione l'argomento della libertà morale, per ora è sufficiente.

Verrà considerata come una libera potenza è definita da difensori del libero arbitrio come la capacità di auto-determinazione.

Da sé è qui intesa non presenti un unico stato mentale (James), né una serie di stati mentali (Hume e Mill), ma un essere razionale intimidatori, che è l'oggetto e il motivo di questi Stati.

Dobbiamo distinguere tra:

Spontanei atti, quelli da un procedimento interno principio (ad esempio, la crescita delle piante e impulsivo movimenti degli animali);

Atti di volontariato in senso largo, quelli da un procedimento interno principio con apprensione di un fine (ad esempio tutti i desideri consapevole);

E, infine, quelle di volontariato in senso stretto, cioè, deliberata o atti libera.

In questo, vi è un self-consapevole advertence alla nostra causalità o la consapevolezza che stiamo scegliendo l'atto, o acquiescing e il desiderio di esso.

Spontanei atti e desideri sono contrari a coaction o costrizione esterna, ma non sono così atti moralmente libera.

Essi possono ancora essere i necessari risultati della natura dell'agente, come, ad esempio,

Le azioni degli animali inferiori, dei pazzi, dei bambini, e molti atti di impulsivo maturo vita.

La caratteristica essenziale e libera volontà è l'elemento della scelta - la vis electiva, come la chiama san Tommaso.

C'è un concomitante interrogativa consapevolezza e la forma della ricerca "Io sono acquiesce o devo resistere? Mi dovrei farlo o qualcos'altro?", E la conseguente accettazione o il rifiuto, la ratifica o di rifiuto, anche se entrambi possono essere di vari gradi di Completezza.

E 'questo atto di consenso o approvazione, che converte un semplice desiderio o impulso involontario in una volontà e mi rende responsabile per essa.

Un treno di pensiero o volontà deliberatamente o acquiesced avviato, ma poi ha continuato semplicemente spontaneamente senza riflettente advertence al nostro elettivo adozione di esso, rimane libera in causa, e sono quindi responsabili, anche se in realtà il processo si è passati nel reparto di Semplicemente spontaneo o automatico.

Una gran parte delle operazioni di effettuare una risoluzione che, una volta che la decisione è fatta, è comunemente di questo tipo.

La questione della libera volontà, ora possono essere quindi dichiarato.

"Tenuto conto di tutte le condizioni necessarie per l'emergere di un atto di volontà, tranne l'atto stesso, l'atto non necessariamente seguire?"

Oppure, "Are tutti i miei volitions l'inevitabile risultato del mio carattere e le motivazioni che agisce su di me, al momento?"

Fatalists, necessarians, determinists dire "Sì".

Libertari, indeterminists o anti-determinists dire "No, la mente e l'anima o deliberata azioni è un libero causa. Tenuto conto di tutte le condizioni necessarie per l'azione, si può agire o di astenersi da azioni. Essa può, e talvolta fa, esercitare la propria Causalità contro il peso del carattere e presentare motivi.

Prova

Le prove di solito fornito al giorno d'oggi è di due tipi, etico e psicologico - anche se l'argomento è di per sé etico psicologico.

(1) L'argomento etico

Si sostiene che necessarianism determinismo o in qualsiasi forma è in conflitto con il capo nozioni morali e le convinzioni degli uomini in generale.

L'effettiva universalità di tali idee morali è indiscutibile.

Dovere, l'obbligo morale, di responsabilità, di merito, di giustizia significano concetti universalmente presente alla coscienza di uomini sviluppati normalmente.

Inoltre, questi concetti, come universalmente comprensibile, implica che l'uomo è veramente padrone di alcuni dei suoi atti, che egli è, almeno a volte, in grado di auto-determinazione, che tutti i suoi volitions non sono l'inevitabile risultato della sua circostanze.

Quando dico che io non debba avere eseguito alcuni vietato atto, che era mio dovere di obbedire alla legge, implica che io avrei potuto fare così.

La sentenza di tutti gli uomini è la stessa su questo punto.

Quando diciamo che una persona è giustamente ritenuta responsabile di un reato, o che egli merita apprezzamento o ricompensa per un atto eroico di abnegazione, si intende che egli è stato autore e la causa di tale atto in modo che egli ha avuto nella sua Potere di non eseguire l'atto.

Noi dispensare il folle o il bambino, perché li riteniamo privo di morale, la libertà e inevitabilmente determinato da motivi, che il successo di agire su di essi.

Quindi, questo è vero, che determinists hanno dovuto ammettere che il significato di questi termini, secondo il loro parere, devono essere cambiate.

Ma questo è di ammettere che la loro teoria è in diretto conflitto con universale psicologico fatti.

Si sta così smentita.

Anche in questo caso, può essere chiesto che, se logicamente seguita, la dottrina deterministico sarebbe annientare moralità umana, di conseguenza, che una tale teoria non può essere vera.

(Vedi FATALISM.)

(2) L'affermazione psicologica

Testimonia la nostra coscienza morale, la libertà.

Ci sentiamo noi stessi per essere liberi quando esercita determinati atti.

Noi giudice dopo che abbiamo agito liberamente in quegli atti.

Si distinguono chiaramente da esperienze, in cui crediamo non fosse libero o responsabile.

La convinzione non è limitato al ignoranti; anche il deterministico psicologo è disciplinata, in concreto, la vita da questa convinzione.

Henry Sidgwick afferma il fatto in termini più moderati, quando dice:

Certo, in caso di azioni in cui ho una spiccata coscienza di scegliere tra le alternative di condotta, uno dei quali mi concepire come giusto o ragionevole, mi sembra impossibile non pensare che io ora possibile scegliere di fare ciò che io sono concepire, però Può essere forte la mia inclinazione ad agire irragionevole, e comunque in modo uniforme forse ho dato a tali inclinazioni, in passato (Metodi di etica).

La forza delle prove è meglio realizzato da studiare attentamente le varie attività mentale in cui la libertà è esercitata.

Tra le principali di queste sono: l'attenzione di volontariato, delibera, la scelta, sostenuta resistenza alla tentazione.

Il lettore troverà li a lungo analizzato dagli autori a cui, alla fine di questo articolo, o, meglio ancora, si può pensare fuori con esempi concreti nella propria esperienza interiore.

Obiezioni

La principale obiezione a questo argomento è affermato nella affermazione che possiamo solo essere consapevoli di ciò che effettivamente fare, non la nostra capacità di fare qualcosa di diverso.

La risposta è che noi possiamo essere consapevoli non solo di ciò che facciamo, ma di come lo facciamo, non solo di agire, ma il modo di agire del.

Osservazione ci rivela che siamo soggetti di diversi tipi di processi di pensiero e di volontà.

A volte la linea di attività cosciente segue la direzione di impulso spontaneo, il preponderating vigore del presente motivo e desiderio; altre volte abbiamo intervenire e di esercitare personali causalità.

Testimonia la coscienza che abbiamo liberamente e attivamente rafforzare una serie di motivi, resistere alla forte inclinazione, e non deriva solo da una parte, ma attivamente lo scelgono.

In effetti, siamo sicuri che a volte esercitare libera volontà, perché a volte ci sono oggetto di attività cosciente che non sono liberi, e sappiamo la differenza.

Ancora una volta, si è chiesto che l'esperienza dimostra che gli uomini sono determinati da motivi, e che abbiamo sempre agire su questo presupposto.

La risposta è che l'esperienza dimostra che gli uomini sono influenzati da motivi, ma che non sono sempre inesorabilmente determinato dalla forte motivazione.

Come abbiamo sempre sostenuto che decidere in favore del più forte motivazione.

Questa è una falsa dichiarazione o la sterile che abbiamo sempre scegliere quello che abbiamo scelto.

Una libera volontà è "un causeless volontà".

La mente stessa è la causa.

(Per vedere altre obiezioni FATALISM; ENERGIA, LA LEGGE DELLA CONSERVAZIONE DELLE e le opere di cui alla fine di questo articolo.)

La natura e la portata della libertà morale

Libero arbitrio non significa capacità di disposti in assenza di tutti i disegni, o arbitrariamente di scegliere qualsiasi cosa qualsiasi.

L'essere razionale è sempre attratti da ciò che è colto come bene.

Pure il male, in quanto tale, la miseria, l'uomo non poteva desiderio.

Tuttavia, il bene si presenta in molte forme e sotto molti aspetti - il piacevole, il prudente, il diritto, i nobili, la bella - e, in conseguenza di un'azione deliberata o riflettenti si può scegliere tra queste.

La chiara visione di Dio che precludono necessariamente tutte volontà in contrasto con questo oggetto, ma in questo mondo che non abbiamo mai accoglierla Infinite Good.

Né la dottrina della libera volontà implica che l'uomo è costantemente esercitare questo potere in ogni momento la veglia, non più di quanto la dichiarazione che egli è un "razionale" animale implica che egli è sempre ragionamento.

Molto la maggior parte della sua vita ordinaria è amministrato dalla macchina di riflesso, il lavoro automatica dell'organismo, e le abitudini acquisite.

Nella consueta serie di atti che riempiono i nostri giorni, come ad esempio l'aumento di vitto, alloggio, studio, lavoro, ecc, probabilmente, la grande maggioranza sono semplicemente "spontanea", e sono proximately determinata dalla loro precedenti, in base al combinato forza di carattere e Movente.

Non vi è nulla di speciale a suscitare volontà, o chiamare il numero per le interferenze con la naturale corrente, in modo che il flusso di coscienza fluisce senza problemi lungo il canale di minor resistenza.

Per tale serie di atti che sono responsabili, come è stato indicato prima, non perché abbiamo esercitare deliberata volontà ad ogni passo, ma perché sono libero in causa, perché abbiamo avviato sia liberamente loro, li ha approvati o di volta in volta quando abbiamo adverted Per la loro qualità etica, o perché abbiamo acquisito liberamente le abitudini che ora compiere questi atti.

È soprattutto quando alcuni di un atto morale appositamente carnagione è riconosciuta come bene o male, che lo sforzo della nostra libertà è messa in gioco.

Con riflettente advertence alla qualità morale viene l'apprensione che siamo chiamati a decidere tra il bene e il male e quindi la consapevolezza che stiamo scegliendo liberamente, che porta con sé la conseguente convinzione che l'atto è stato in senso più stretto del nostro, e Che siamo responsabili per questo.

CONSEGUENZE

La nostra libertà morale, come gli altri poteri mentali, è rafforzata da esercitare.

La pratica di cedere a impulso di risultati in enfeebling self-control.

La facoltà di inibire premendo desideri, di concentrare l'attenzione sulle più remote merci, di rafforzare il più elevato, ma meno urgenti motivi, viene sottoposto ad una sorta di atrofia da disuso.

In proporzione, come un uomo abitualmente rese a intemperance o qualche altro vizio, la sua libertà diminuisce e lo fa in un vero senso lavello in schiavitù.

Egli continua responsabile in causa per la sua condotta successiva, ma la sua capacità di resistere alla tentazione, al momento è attenuato.

D'altro canto, il più spesso un uomo si limita semplice impulso, controlli inclinazione verso il piacevole, mette abnegazione e il volto di tentazione, e mira ad un costante virtuosa vita, non ha più l'aumento di auto-comando e, pertanto, In libertà.

L'intera dottrina di ascesi cristiana rende quindi per lo sviluppo e la promozione della libertà morale, la più nobile attributo di uomo.

William James's suono massima: "Tenere la facoltà di sforzo viva in lei da un po 'di esercizio gratuito ogni giorno", in modo che la tua volontà può essere forte la pressione di stand tentazione della violenza quando si tratta, è il verdetto dei più moderni e psicologia Favore della disciplina della Chiesa cattolica.

Pubblicazione di informazioni scritte da Michael Maher.

Trascritto da Rick McCarty.

L'Enciclopedia Cattolica, Volume VI.

Pubblicato 1909.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat, 1 settembre 1909.

Remy Lafort, Censore.

Imprimatur. + John M. Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia

La letteratura della libera volontà polemica è enorme, quasi tutti i maggiori filosofi che hanno affrontato il problema.

Forse il miglior storico generale di trattamento di tutti i rami della questione - fatalismo, predestinazione, necessarianism, determinismo - si trova in FONSEGRIVE, Essai sur le libre arbitri (2a ed., Parigi, 1896).

Vedi anche ALEXANDER, Teorie della Will (New York, 1884); JANET E SEAILLES, Problemi di Storia della Filosofia (tr. New York e Londra, 1902).


Inoltre, si veda:


Predestinazione


Fatalismo

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a