Dualismo

Informazioni generali

Dualismo è una teoria o sistema di pensiero che riconosce due e solo due indipendenti e reciprocamente irriducibile principi o sostanze, che sono a volte complementari ea volte in conflitto. Dualisms sono distinti da Monisms, che ammettono solo un elemento o tipo di elemento, e da Pluralisms , Che ammettono più di due elementi o tipi di elementi. La polarità di un dualismo si distinguono da tesi e antitesi di una dialettica, e che i primi siano stabili e reciprocamente esclusive e questi ultimi sono dinamici, che tende sempre verso la sintesi.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Dualismi sono di due tipi fondamentali, epistemologica e metafisica. Metaphysical dualismi ammettere due sostanze, come il mondo e Dio, o di due principi, come il bene e il male, come mezzo per spiegare la natura della realtà. Descartes sostenuto metafisico dualismo tra mente -- Sostanza, il pensiero - e del corpo - estesa sostanza.

Egli ha dichiarato che tutti gli elementi della realtà sono, in definitiva, una o l'altra di queste due sostanze eterogenee.

Epistemologica dualismi utilizzare due sostanze o principi, come la coscienza e di fenomeni o di soggetto e oggetto, per analizzare il processo conoscitivo.

In generale, uno epistemologico dualista che la distingue, che è immediatamente presente alla mente di percepire la retrospettiva determinazione del reale oggetto conosciuto.

Platone essere e divenire, Aristotele, la forma e la materia, Kant e noumena fenomeni, yin e yang in cinese tradizionale filosofia e le questioni di Dio e dell'uomo, lo spazio e il tempo, e la natura e alimentare sono tra gli altri famosi dualismi.

Donald Gotterbarn

Bibliografia


AO Lovejoy, La rivolta contro Dualismo (1930).

Dualismo

Informazioni avanzata

Dualismo è una teoria di interpretazione, che spiega una determinata situazione o un dominio in termini di due fattori o principi.

In generale, i dualismi sono due classifiche che ammettere di non gradi intermedi.

Ci sono tre tipi principali: metafisica, epistemologica o epistemica, e di ordine etico o ethicoreligious.

Dualismo metafisico afferma che i fatti dell'universo sono meglio spiegato in termini di elementi reciprocamente irriducibile.

Questi sono spesso considerati come mente e materia, o come da Cartesio, pensiero ed estensione.

Mente di solito è concepito come esperienza consapevole, come materia di occupazione di spazio e di essere in movimento.

Essi sono quindi due qualitativamente diversi ordini di realtà.

Epistemologica dualismo è un'analisi della situazione sapendo che sostiene che l'idea od oggetto di giudizio è radicalmente diverso da quello oggetto reale.

L ' "oggetto" della conoscenza è tenuto ad essere conosciuto solo attraverso la mediazione di "idee".

Questo tipo di pensiero solleva l'importante questione del modo in cui la conoscenza in grado di colmare il divario tra l'idea di un oggetto e l'oggetto stesso.

Etiche o ethicoreligious dualismo afferma che ci sono due forze reciprocamente ostili o esseri del mondo, quella di essere la fonte di ogni bene, l'altro la fonte di tutti i mali. Il più chiaro il tipo di taglio ethicoreligious dualismo è quello della religione antica iraniano , Di solito associato con il nome di Zoroastro, in cui Ahura Mazda e Ahriman rappresentare la proiezione in cosmologia, rispettivamente, delle forze del bene e del male.

L'universo diventa il campo di battaglia per questi esseri opposti, identificati rispettivamente con la luce e le tenebre.

Più moderato forme di dualismo pervade più religioni, esprime, per esempio, per la distinzione tra sacro e profano, o tramite l'analisi della realtà in termini di yin e yang in cinese pensiero.

Teologia cristiana generalmente accetta un modificati morale dualismo, riconoscendo Dio come sommamente buono e Satana come una creatura deteriorata piegato ovunque sulla intrusione del male. Ciò, tuttavia, non è dualismo, nel senso della sua consueta definizione, dal momento che la teologia cristiana non considera Satana Da ultimo originale o, in ultima analisi, e lo vede escluso dal universo.

HB Kuhn


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


D Runes, Dizionario di Filosofia.

Dualismo

Informazioni cattolica

(Dal latino duo, due).

Come la maggior parte degli altri termini filosofici, è stato impiegato in diversi significati da diverse scuole.

In primo luogo, il nome è stato usato per denotare il sistema religioso o teologico, che spiegano l'universo come il risultato di due eternamente principi opposti e coesistenti, concepito come il bene e il male, la luce e le tenebre, o qualche altra forma di conflitti di competenze.

Troviamo questa teoria ampiamente diffusa in Oriente, e soprattutto in Persia, per diversi secoli prima era cristiana.

La Zend-Avesta, attribuita a Zoroastro, che probabilmente vissuto nel sesto secolo aC

E si suppone sia il fondatore o riformatore della religione Medo-persiano, spiega il mondo come il risultato della lotta tra Ormuzd e Ahriman.

Ormuzd è luce infinita, suprema sapienza, e l'autore di ogni bene; Ahriman è il principio di tenebre e di tutti i mali.

Nel terzo secolo dopo Cristo, Manes, per un tempo un convertito al cristianesimo, ha sviluppato una forma di gnosticismo, successivamente, in stile manicheismo, in cui egli ha cercato di fusibile alcuni degli elementi della religione cristiana con la dualistica credo di Zoroastrismo (v. MANICHAEISM E ZOROASTER).

Filosofia cristiana, esposta con lievi differenze da teologi e filosofi da S. Agostino verso il basso, che detiene generalmente male fisico è il risultato delle necessarie limitazioni di esseri creati finita, e che il male morale, che sola è male nel vero senso, è un Di conseguenza la creazione di esseri dotati di libera volontà, ed è tollerato da Dio.

Sia il male fisico e morale devono essere concepito come una forma di privazione o il difetto di essere, non come entità positiva.

La loro esistenza non è quindi in contrasto con la dottrina della teistica monismo.

In secondo luogo, il termine dualismo è impiegato in opposizione al monismo, per significare l'ordinaria vista che l'attuale universo radicalmente contiene due tipi distinti di essere o di sostanza - la materia e lo spirito, il corpo e la mente.

Questo è il più frequente uso del nome e la filosofia moderna, dove è comunemente in contrasto con il monismo.

Ma non va dimenticato che il dualismo in questo senso è assolutamente conciliabile con un monistico origine di tutte le cose.

La dottrina della creazione teistica dà un conto monistica dell'universo, in questo senso.

Dualismo è quindi contrario a entrambi materialismo e idealismo.

Idealismo, tuttavia, della Berkeleyan tipo, che sostiene l'esistenza di una moltitudine di menti distinte sostanziale, può con il dualismo, essere descritto come il pluralismo.

Storicamente, la filosofia greca e già nel 500 aC

Eleatic troviamo la Scuola di Parmenide con il loro capo, l'insegnamento universale di unità di essere, quindi espone una certa affinità con tedesco moderno monismo.

Essere solo esiste.

E 'assolutamente uno, eterno e immutabile.

Non vi è alcun reale diventando o all'inizio del corso.

Apparente modifiche e pluralità di esseri sono semplici apparenze.

Per questa unità di essere, Platone oppone un originale dualità - Dio e unproduced materia, esistenti fianco a fianco da tutta l'eternità.

La questione, tuttavia, è stato concepito come indeterminato, caotico, fluttuante, e governato da una cieca necessità, in contrasto con la mente, che agisce secondo i piani.

L'ordine e la disposizione sono dovute a Dio.

Male e disordine nel mondo hanno la loro fonte e la resistenza della materia, che Dio non ha del tutto sconfitto.

Qui ci sembra di avere una traccia della speculazione orientali.

Anche in questo caso vi è un altro dualismo e uomo.

L'anima razionale è una sostanza spirituale distinto dal corpo in cui abita, un po 'come il charioteer e il carro.

Aristotele è dualistica su vari temi importanti.

Il contrasto tra le concezioni fondamentali della materia e la forma - un potenziale e un principio actualizing - attraversa tutti i rami del suo sistema.

Coeternal necessariamente con Dio, che è pura attualità, vi è esistita la passiva principio della materia, che, in questo senso, tuttavia, è mera potenzialità.

Ma ulteriormente, insieme con Dio, che è il primo Mover, ci deve anche essere esistito da tutta l'eternità il Mondo mosso da Dio.

Nel suo trattamento di cognizione ordinaria Aristotele adotta il comune buon senso vista l'esistenza di singoli oggetti distinti dalle nostre percezioni e le idee di loro.

L'uomo è un essere individuale sostanziale risultante dalla coalescenza dei due principi - forma (l'anima) e della materia.

Il cristianesimo ha respinto tutte le forme di una duplice origine del mondo, che eretto materia, o male, o di qualsiasi altro principio in una seconda fase di coesistenza eterna con Dio, e che ha insegnato il monistico origine dell'universo da uno, infinito, self-esistenti Essere spirituale Che liberamente ha creato tutte le cose.

La familiarità concezione della libera creazione, tuttavia, si è incontrato con il considerevole opposizione nelle scuole di filosofia ed è stato abbandonato da molti dei precedenti eresie.

Il neo-Platonists cercato di ridurre la difficoltà da emanastic forme di panteismo, e anche con l'inserimento di esseri intermedi tra Dio e il mondo.

Ma l'ex comportato un metodo di concezione materialistica di Dio, mentre il secondo solo rinviato la difficoltà.

Dal XIII secolo, attraverso l'influenza di Albertus Magnus e ancora di più di S. Tommaso d'Aquino, la filosofia di Aristotele, anche se sottoposto ad alcune importanti modifiche, è diventata la filosofia accreditati della Chiesa.

Il dualistico ipotesi di un eterno mondo esistente fianco a fianco con Dio è stata ovviamente respinta.

Ma la concezione di esseri spirituali in contrapposizione alla materia ricevuto ampia definizione e lo sviluppo.

La distinzione tra l'anima e il corpo, che lo anima è stato reso più chiaro e le loro separability sottolineato, ma gli ultra-dualismo di Platone è stato evitato insistendo sulla intima unione di anima e di corpo a costituire uno sostanziale sotto la concezione della forma e Questione.

Il problema del dualismo, tuttavia, è stato revocato in una nuova posizione molto nella filosofia moderna da Cartesio.

Infatti, dal momento che il suo tempo è stato un argomento di interesse centrale nella speculazione filosofica.

La sua movimentazione di due questioni distinte, quella epistemologica, l'altra metafisica, ha portato questo riguardo.

La mente sorge in una cognitional rispetto al mondo esterno, e di un nesso di causalità in relazione alle modifiche all'interno del corpo.

Qual è l'esatta natura di ciascuna di queste relazioni?

Secondo Cartesio l'anima è res cogitans.

La sua essenza è il pensiero.

E 'semplice e non.

Essa non ha nulla in comune con il corpo, ma è collegato con essa in un unico punto, la ghiandola pineale nel centro del cervello.

In contrasto con ciò, l'essenza del problema sta nella estensione.

Quindi, le due forme di essere sono assolutamente disparati.

Di conseguenza, l'unione tra loro è di un carattere accidentale o estrinseca.

Descartes si avvicina così alla concezione platonica di charioteer e carro.

Anima e corpo sono in realtà solo due esseri alleate.

Come fare allora essi interagiscono?

Real reciproca influenza o causale sembra impossibile l'interazione tra queste due cose disparate.

Geulincx e gli altri discepoli di Cartesio sono stati spinti ad inventare l'ipotesi di occasionalism e divina assistenza, in base al quale è Dio stesso che gli effetti del cambiamento in entrambe le opportune corpo o mente, in occasione del corrispondente cambiamento negli altri.

Per questo sistema di interferenze miracolosa Leibniz sostituito la teoria di armonia pre-stabilita in base al quale Dio ha accoppiato coppie di corpi e di anime, che sono destinati a funzionare in parallelo serie di modifiche come due orologi iniziato insieme.

Lo stesso insolubili difficoltà di parallelismo psico-fisico rimane nelle mani di coloro psicologi e filosofi al giorno d'oggi che respingono la dottrina della anima come un vero e proprio essere in grado di agire sul corpo, che si informa.

L'ultra-dualismo di Cartesio è stata immediatamente seguita sul continente dal monismo panteista di Spinoza, che ha individuato mente e materia in una infinita sostanza di cui sono semplicemente "modi".

La questione cognitional Cartesio risolve da una teoria della conoscenza secondo la quale la mente percepisce immediatamente solo le proprie idee o modifiche.

La fede in un mondo esterno corrispondenti a queste idee è la natura di illazioni, e la garanzia di questa inferenza o la costruzione di un ponte affidabile dal mondo del pensiero soggettivo, l'obiettivo del mondo materiale, è stato allora il problema principale Della filosofia moderna.

Locke analogamente insegnato che la mente immediatamente apprehends unicamente le proprie idee, ma ha assunto un vero e proprio mondo esterno, che corrisponde a queste idee, almeno per quanto riguarda la qualità della materia prima.

Berkeley, accettando di Locke presupposto che la mente immediatamente a conoscere solo le proprie idee, ha sollevato la questione: Che cosa abbiamo motivi per credere l'esistenza di un mondo materiale corrispondenti a quelle idee?

Egli conclude che ci sono nessuno.

Le cause esterne di queste idee è Dio, che li risveglia nella nostra mente dalla legge ordinaria.

L'opposizione dualistica tra mente e materia è così è sbarazzato di negando un mondo materiale.

Berkeley, ma ancora postulati moltitudine di reale sostanziale menti distinti gli uni dagli altri e da Dio, apparentemente.

Abbiamo così idealistica pluralismo.

Hume condotte Berkeley's scetticismo un passo più in là e ha negato l'esistenza di sostanze spirituale permanente, o menti, per motivi analoghi a quelli su cui Berkeley respinto materiale sostanze.

Tutti sappiamo di esistere sono le idee più o meno vividezza.

Kant ripudia il più estremo scetticismo e adotta, almeno nella seconda edizione della sua opera principale, una forma di dualismo basato sulla distinzione dei fenomeni e noumena.

La mente percepisce immediatamente solo le proprie rappresentazioni.

Questi sono modificati da innata forme mentali.

Esse ci presentano solo fenomeni.

Ma il noumena, le cose-in-sé, la cause esterne di queste rappresentazioni fenomenale, sono al di fuori del nostro potere di cognizione.

Fichte respinto le cose-in-sé al di fuori della mente, e ha ridotto il dualismo kantiana di monismo idealistico.

La più forte e la più coerente difensori di dualismo nella filosofia moderna sono stati la Scuola scozzese, compresi Reid, Stuart, e Hamilton.

Tra gli scrittori inglesi in tempi più recenti Martineau, McCosh, Mivart, e causa hanno portato alla stessa tradizione sulla stessa linea.

Il problema del dualismo, come suggerisce la sua storia, coinvolge due questioni principali:

Esiste un materiale mondo al di fuori della nostra mente e del nostro pensiero indipendente?

Supponendo un mondo di esistere, come fa la mente a raggiungere la conoscenza di esso?

L'ex questione appartiene alla epistemologia, materiale logica, o filosofia generale; a quest'ultimo di psicologia.

E 'vero che il dualismo è, in definitiva, respinto dalla materialista che riduce consapevole Stati di funzioni, o "aspetti" del cervello; obiezioni, ma da questo punto di vista sarà più adeguatamente affrontato sotto il materialismo e il monismo.

La teoria idealista dal Berkeley, in tutte le sue forme, sostiene che la mente può conoscere solo la propria Stati o rappresentazioni, e che ciò che noi supponiamo di essere un indipendente, materiale mondo è, in ultima analisi, solo una serie di idee e di sensazioni Credenza in più la possibilità di altre sensazioni.

La nostra convinzione della realtà oggettiva di una vivida coerente sogno è analoga alla nostra convinzione della validità della nostra esperienza di veglia.

Dualismo afferma, in opposizione a tutte le forme di idealismo, indipendente, extramental realtà del mondo materiale.

Tra i suoi principali argomenti sono i seguenti:

La nostra convinzione e l'esistenza di altre menti è un inferenza da loro corpi.

Di conseguenza, la negazione di un altro mondo materiale comporta il rigetto di tutti gli elementi di prova per l'esistenza di altre menti, e le terre idealista e la posizione di "Solipsism".

Scienza fisica, si presume che l'esistenza di un mondo materiale, quando unperceived esistenti, in possesso di varie proprietà, e di esercitare poteri diversi in base al costante leggi precise.

Così l'astronomia descrive i movimenti dei corpi celesti in movimento nello spazio di tre dimensioni, attirando ogni altro con le forze inversamente proporzionata al quadrato della distanza.

Esso postula il movimento e di azione di tali organismi, quando sono invisibili come pure quando sono visibili attraverso lunghi periodi di tempo e su vaste aree di spazio.

Da questi presupposti si deduce futuro posizioni e preannuncia eclissi e transiti molti anni a venire.

Osservazioni svolte da generazioni successive di verificare le previsioni.

Non ci sono stati uno extramental mondo le cui parti esistere e di agire in uno spazio e tempo veramente mirroring dal nostro cognizioni e di idee, un simile risultato sarebbe impossibile.

I rami della scienza si occupano di suono, luce, calore e di elettricità sono altrettanto inconciliabili con l'idealismo.

L'insegnamento della fisiologia e psico-fisica diventare propriamente assurdo in teoria idealista.

Che, per esempio, significa dire che la memoria dipende da modifiche nella sostanza nervoso del cervello, se tutto il mondo materiale, compreso il cervello, ma è una collezione di stati mentali?

Analogamente, la psicologia, si presume che l'extramental realtà del corpo umano nella sua conto della crescita dei sensi e lo sviluppo della percezione.

Sono state le ipotesi idealista vero che la sua lingua sarebbe senza senso.

Tutti i rami della scienza e presuppone quindi confermare la dualistico di vista il senso comune.

Scontato, quindi, la verità del dualismo, emerge la questione psicologica: Come funziona la mente venire a conoscere il mondo materiale?

In linea di massima ci sono due risposte.

Secondo una mente percepisce immediatamente solo le proprie rappresentazioni o idee e da queste si deduce esterna gli oggetti materiali come la causa di queste idee.

Secondo le altre, in alcuni dei suoi atti si percepisce immediatamente esteso o in parte, gli oggetti del mondo materiale.

Come Hamilton dice: "Quello di cui abbiamo direttamente accoglierla è il non-ego, e non la modifica di alcuni Ego".

La teoria che mantiene una immediata percezione del non-ego egli chiama dualismo naturale o naturale realismo.

L'altro, che detiene una cognizione di mediare il non-ego, come la causa di dedurre una rappresentazione immediatamente interpellate, egli termini ipotetici dualismo o ipotetiche realismo.

La dottrina della percezione immediata o presentative è quello adottato dal grande corpo di filosofi e Scolastico è incarnata nella dictum che l'idea, concetto, mentale o atto di apprensione non è id e medie percipitur sed quo res percipitur - non quello che è Percepito, ma il mezzo attraverso il quale l'oggetto stesso è percepito.

Questo sembra essere l'unico conto della natura della conoscenza che non conduce logicamente a idealismo, e la storia del soggetto conferma questo punto di vista.

Ma l'affermazione della capacità della mente per l'immediata percezione del non-ego e insistenza sulla distinzione tra id e id quo e percipitur, non disporre di tutta la difficoltà.

Psicologia moderna è diventata genetica.

I suoi centri di interesse e rintracciare la crescita e lo sviluppo della cognizione dalle più semplici e più elementari sensazioni di infanzia.

Analisi dei processi percettivi di un secondo l'età, ad esempio,

Apprensione di dimensioni, la forma, solidità, la distanza, e le altre qualità di oggetti remoti, dimostra che le operazioni apparentemente istantanea e immediata può coinvolgere l'attività della memoria, l'immaginazione, giudizio, ragionamento, e inconsci contributi di esperienza passata di altri sensi.

Vi è quindi molto di ciò che è indiretto e inferenziale in quasi tutti gli atti di percipient maturo vita.

Questo dovrebbe essere francamente ammesso dal difensore del dualismo naturale, e il principale problema psicologico per lui al giorno d'oggi è quello di vagliare e discriminare ciò che è immediato e diretto da ciò che è di mediazione o rappresentante nel complesso certamente cognitional operazioni di normale vita adulta.

Pubblicazione di informazioni scritte da Michael Maher.

Trascritta da Robert H. Sarkissian.

L'Enciclopedia Cattolica, Volume V. Pubblicato 1909.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat, 1 maggio 1909.

Remy Lafort, Censore.

Imprimatur. + John M. Farley, Arcivescovo di New York

Bibliografia

A FAVORE DEL NATURALE DUALISM: - RICKABY, Primo Principi della conoscenza (New York e Londra, 1901); CASO fisiche Realismo (New York e Londra, 1881); UEBERWEG, Logic, tr.

(Londra, 1871); HAMILTON, Metafisica (Edimburgo e Londra, 1877); McCOSH, esami.

Di Mill (New York, 1875); MARTINEAU, UN Studio della Religione (Oxford, 1888): MIVART, Natura e Pensiero (Londra, 1882); MAHER, Psicologia (New York e Londra, 1908); FARGES, L'Objectivit de La percezione (Parigi, 1891).

CONTRO NATURALE DUALISM: - BERKELEY, Principi della conoscenza umana, ed.

FRASER (Oxford, 1871): ed.

KRAUTH (Philadelphia, 1874); MULINO, un esame.

Di Sir W. Hamilton (Londra, 1865); BRADLEY, Aspetto e Reality (New York e Londra, 1899).

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a