Escatologia

Informazioni generali

Escatologia, un termine di derivazione greca che significa letteralmente "discorso sulle ultime cose", in genere si riferisce alla dottrina giudaico cristiana della venuta del regno di Dio e la trasformazione o la trascendenza della storia.

La distinzione tra trasformazione e trascendenza riflette la differenza tra l'Antico Testamento messianismo, che ha studiato per la venuta del regno di Dio all'interno di un quadro storico, e il Nuovo Testamento apocalypticism, che prevede la totale dissoluzione del mondo, durante l'ultima sentenza.

La fine della storia e le religioni occidentali, tuttavia, non è un ritorno ciclico primordiale di un mondo al di fuori della storia, come è nel eschatologies delle religioni non occidentali, come ad esempio l'induismo e il buddismo.

Nella tradizione giudaico cristiana, anche lo scioglimento della storia è basata in un futuro storico.

Il Nuovo Testamento concetto di Parusia ( "provenienti presenza"), sembra che si riferiscono ad entrambi il presente e il continuo salvezza tra i credenti in Gesù Cristo e la letterale seconda venuta di Cristo, che porterà un male mondo per la salvezza prima sentenza.

Quest'ultimo si riflette in vista Millenarianism, che insegna anche uno Anticristo.

CREDERE
Informazione
Religiosa
Fonte
sito web
CREDERE Informazione Religiosa Fonte
Il nostro Lista di 2300 Soggetti religiosi
E-mail
Escatologia è stato un tema tra i teologi rivivere nel 20 ° secolo.

Il "coerente escatologia" di Johannes Weiss e Albert Schweitzer, il "realizzato escatologia" di CH Dodd e Rudolf Otto, la "dialettica escatologia" di Karl Barth e Rudolf Bultmann, e la "morte di Dio" escatologia di Thomas JJ Altizer e altri Teologi radicali possono rappresentare la gamma di interpretazione del concetto biblico.

Bibliografia


TJJ Altizer, The Descent in Hell (1970); RK Bultmann, La Presenza di Eden: Storia e Eschatology (1957); RH Charles, Eschatology: La Dottrina della vita e il futuro di Israele, l'ebraismo e il cristianesimo (1899 - 1963); M Eliade, Cosmos e Storia (1959); WH Gloer, ed., Eschatology e il Nuovo Testamento (1988); D Gowan, Eschatology nel Vecchio Testamento (1985); PC Phan, eternità e tempo (1988).

Escatologia

Informazioni generali

Escatologia è letteralmente "discorso sulle ultime cose", la dottrina riguardante la vita dopo la morte e la fase finale del mondo.

L'origine di questa dottrina è quasi vecchio quanto l'umanità; testimonianze archeologiche della dogana nella Old Stone Age indica un rudimentale concetto di immortalità.

Anche nelle fasi iniziali di sviluppo religioso, la speculazione sulle cose a venire non è del tutto limitata al destino dei singoli.

Tali devastanti fenomeni naturali come inondazioni, conflagrazioni, cicloni, terremoti, eruzioni vulcaniche e hanno sempre suggerito la possibilità che la fine del mondo.

Escatologica di forme superiori di pensiero sono il prodotto di un complesso organismo sociale e una maggiore conoscenza delle scienze naturali.

Spesso i miti di origine astrologica, il concetto di punizione, o la speranza di liberazione dal presente oppressioni fornito materiale o motivo di eschatologies altamente sviluppati.

Prolungata osservazione planetaria e solare di circolazione ha reso possibile la concezione di una reiterazione, alla fine del ciclo attuale, gli eventi collegati con l'origine del mondo e di un rinnovamento del mondo dopo la sua distruzione.

Lo sviluppo della speculazione escatologica, dunque, in genere riflette la crescita umana di percezioni intellettuale e morale, sociale, la più grande esperienza di uomini e di donne, la loro espansione e la conoscenza della natura.

Le forme di andata la dottrina della escatologia variano, tuttavia, a seconda delle caratteristiche dell 'ambiente e dei popoli.

Spiegazioni antica

Credenza in una vita dello spirito, una sostanza che abitano il corpo morto finché cibi e bevande sono arredate, è tipico della primitiva escatologia.

Il concetto di futuro, la vita è cresciuta più ricchi come civiltà avanzata e le forze cosmiche divennero oggetti di culto associati con gli spiriti defunti.

La fede in giudizio dopo la morte, quando è stato introdotto norme di giusto e sbagliato sono state stabilite in base a particolari tribali doganali; gli spiriti stessi sono stati sottoposti alla legislazione di punizione.

Attraverso questo duplice sviluppo futuro, la vita è stata resa così spirituale e ha assunto un carattere morale, come nel escatologia dell'antico Egitto.

In Persia e in Israele, la vecchia concezione di una oscura esistenza nella tomba, o in alcuni regno sotterraneo, in generale conservato la sua attesa.

Fuga da una simile esistenza, tuttavia, in vita più grandi, con la possibilità di morale distinzioni tra persone, è stato fornito dal concepimento di un restauro e di rianimazione del vecchio corpo, in modo da garantire l'identità personale.

In altre culture, come in India, lo spirito è stato concepito come entrare immediatamente dopo la morte in un altro corpo, per vivere e morire di nuovo e diventare reincarni in nuove forme.

Questo concetto di trasmigrazione, o metempsychosis, ha reso possibile l'introduzione nella vita futura di sottili distinzioni morale, che coinvolge non solo le pene e le ricompense per la condotta in una precedente fase di esistenza, ma anche la possibilità di aumento o diminuzione nella scala di essere secondo Attualmente condotta.

Nonostante l'apparentemente perfetta giustizia quindi somministrato ad ogni livello di essere, la serie senza fine di nascite e morti dei singoli possono venire ad apparire come un male, in questo caso, può essere chiesta la liberazione dalla ruota infinita di esistenza e Nirvana .

Gli antichi Greci arrivati a loro escatologia, considerando le funzioni della mente come essenza puramente spirituale, indipendente dal corpo, e che non hanno un inizio o una fine; questo concetto astratto di immortalità ha portato alla previsione di un più concreto personali, la vita dopo la morte.

Le idee svoltasi nel corso della storia riguardante il futuro del mondo e dell'umanità sono solo imperfetto noto oggi.

La convinzione in un prossimo distruzione del mondo da incendi o inondazioni si trova tra i gruppi e le isole del Pacifico, nonché tra gli aborigeni americani; questa convinzione, probabilmente non sono di origine astronomica speculazione, ma piuttosto è stata generata da alcuni terrificante esperienza terrena del passato .

Gli antichi Persiani, che ha adottato le dottrine religiose della loro insegnante Zoroastro, sviluppato l'idea di base della prossima distruzione del mondo da un incendio nel concetto di una grande prova morale.

In base a questo, credo, alla fine del mondo, il servi del signore Mazda sarà distinto da tutti gli altri uomini di successo durevole la prova di metallo fuso, e la buona volontà quindi essere premiata.

Questo concetto si trova nella Gathas, la prima parte della Avesta, la bibbia del Zoroastrismo.

Non è certo che l'idea di una risurrezione dalla morte risale al periodo da rappresentare ed il Gathas.

Ma l'storico greco Erodoto sembra aver sentito parlare di una tale convinzione Persico e il 5 ° secolo aC, e Theopompus di Chios, lo storico di Filippo II, re di Macedonia, descritto come un Mazdayasnian dottrina.

Può essere visto somiglianze tra il greco antico concetti di paradiso e inferno e quelli della dottrina cristiana.

Il poemi omerici e quelli di Esiodo mostrare come il greco mente concepito il futuro dell 'anima e Elysium o in Ade.

Attraverso il Orfica Eleusinian misteri e questo pensiero è stato approfondito.

Che il futuro delle nazioni e il mondo anche svolto un ruolo importante nel pensiero greco e romano è evidente dalle profezie di Sibille.

Una filosofia escatologica dominato l'epoca inaugurato dalle conquiste di Alessandro Magno, e il pensiero greco-romana divenne soffusa orientali con le sue idee e la speculazione sul futuro del mondo.

In modo analogo scandinavi idea della distruzione della terra da un incendio e la sua successiva ristrutturazione sotto cieli più alti-per essere abitato dai discendenti dei superstiti coppia, Lif e Lifthrasir (come indicato nelle Edda il Vecchio) - riflette un precoce Nordic interpretazione del concetto di inferno e paradiso.

Ebraica e cristiana credenze

Ai primi di Israele "Giorno del Signore" è stato uno dei prossimi giorni di battaglia che deciderà il destino del popolo.

Anche se la gente atteso come un giorno di vittoria, profeti come Amos, Osea, Isaia, Michea, Sofonia, Geremia e temeva che essa avrebbe portato vicino o la completa distruzione, l'associazione con la crescente minaccia militare da Assiria.

Per Geremia, questa previsione della sentenza è stato il criterio del vero profeta.

In seguito, i libri che contengono le loro dichiarazioni sono state interpolati con profezie di prosperità, che a loro volta costituite significativi segni di allargamento della speranza escatologica.

Il libro di Daniele voci, la speranza che il regno del mondo sarà data ai santi del Altissimo, il popolo ebraico.

Un rappresentante celeste, probabilmente l'arcangelo Michele, è promesso, il quale, dopo la distruzione della bestia che rappresenta il ellenistica regni del Medio Oriente, sarà disponibile con le nuvole e ricevere l'impero del mondo.

Messia non appare in questa apocalisse.

La prima apparizione di questa distinte liberatore e il re è nel Cantico dei Cantici.

Dopo la conquista della Palestina da parte del generale romano Pompeo Magno nel 63 aC, gli ebrei tanto per un discendente della linea di Davide, re di Israele e di Giuda, che avrebbe spezzare il giogo romano, stabilire l'impero degli ebrei, e la regola Come un re giusto il soggetto nazioni.

Questo desiderio ha portato in fine alla ribellione e AD 66-70 che ha portato alla distruzione di Gerusalemme.

Quando Gesù Cristo annunciò la venuta del regno dei cieli, è stato naturale, quindi, che nonostante la sua disavowal, egli dovrebbe essere inteso da alcuni di essere un attore per la regalità di ebrei.

I suoi discepoli erano convinti che avrebbe ritorno del Messia su come le nuvole del cielo.

È improbabile, tuttavia, che il giudizio finale e la raccolta dei morti erano mai concepito da un aderente della fede ebraica come funzioni del Messia.

In dottrina cristiana, escatologia ha tradizionalmente incluso il secondo avvento di Cristo, o Parusia, la risurrezione dei morti, l'ultima sentenza, l'immortalità dell'anima, i concetti di paradiso e inferno, e la consumazione del regno di Dio.

Nella chiesa cattolica romana, escatologia include, inoltre, la visione beatifica, il purgatorio, e limbo.

Sebbene la grande simboli della cristianità affermare la credenza in un ritorno al figlio di Dio, per giudicare i vivi ei morti, e in una risurrezione dei giusti e gli ingiusti, il cristianesimo nel corso dei secoli ha dimostrato ampia variazione nella sua interpretazione di escatologia.

Conservatore convinzione di solito ha sottolineato il destino di una persona dopo la morte e il modo in cui la fede nella vita futura uno colpisce l'atteggiamento verso la vita sulla terra.

Occasionalmente alcune sette hanno previsto l'imminente fine del mondo.

Islam adottato dal giudaismo e cristianesimo la dottrina di un prossimo sentenza, una risurrezione dei morti, ed eterna punizioni e ricompense.

Successivamente, il contatto con il pensiero persiano notevolmente arricchito escatologia islamica.

Particolarmente importante è stata la credenza nella reincarnazione di una grande profeta del passato.

Tempo e di nuovo il mondo islamico è stato suscitato dalle aspettative di Mahdi, il messia musulmano, per rivelare più pienamente la verità, o di guidare i fedeli in meglio le condizioni sociali sulla terra.

Iran e Africa hanno avuto molti di questi movimenti.

Atteggiamenti corrente

Liberale pensiero cristiano ha sottolineato l'anima e il regno di Dio, più spesso vediamo come venuta sulla terra e ogni individuo (rappresentati da ciò che è stato creduto di essere il costante progresso dell'umanità verso l'alto) che come un evento apocalittico alla fine dei tempi.

Ventesimo secolo pensiero teologico ha avuto la tendenza a ripudiare ciò che molti studiosi hanno provato di essere una escatologia cristiana di identificazione con i valori della civiltà occidentale.

Nella seconda metà del 20 ° secolo, è stato equiparato escatologia da alcuni teologi con la dottrina della speranza cristiana, di cui non solo gli avvenimenti della fine del tempo, ma anche la speranza per sé e la sua influenza sulla vita rivoluzionando nel mondo.

L'esponente più eloquente di questa escatologia è il teologo tedesco Jürgen Moltmann.

Ebraismo e moderno il ritorno di Israele alla sua terra, la venuta del Messia, la resurrezione dei morti, e la punizione eterna sono ancora attesi dagli ortodossi, ma il più liberale basare la missione religiosa di Israele dopo la rigenerazione della razza umana E sulla speranza di vita immortale indipendente della risurrezione del corpo.

Escatologia

Informazioni avanzata

Escatologia è tradizionalmente definito come la dottrina dell ' «ultimo cose" (Gr. eschata), in relazione sia a individui umani (comprendente morte, la risurrezione, il giudizio, e l'oltretomba) o per il mondo.

In quest'ultimo rispetto escatologia è limitato a volte l'assoluta fine del mondo, con l'esclusione di gran parte di ciò che comunemente ricade nel campo di applicazione del termine.

Questa restrizione è ingiustificata da biblico di utilizzo: l'ebraico be'aharit hayyamim (LXX en tais eschatais hemerais, "negli ultimi giorni") può denotare la fine della presente ordinanza o anche, più in generale, "in seguito".

Il concetto biblico di tempo non è ciclico (nel qual caso potrebbe escatologia si riferiscono solo al completamento di un ciclo) o puramente lineare (nel qual caso potrebbe escatologia si riferiscono soltanto al punto terminale della linea); si prevede piuttosto un motivo ricorrente nella Che giudizio divino e della redenzione interagire fino a questo modello raggiunge la sua definitiva manifestazione.

Escatologia può quindi indicare la consumazione di Dio scopo se essa coincide con la fine del mondo (o della storia) o no, se la consumazione è totalmente finale o segna una tappa e l'evoluzione del modello del suo scopo.

Singoli Eschatology in OT

Un oscuro esistenza dopo la morte è contemplato in gran parte della OT.

Gesù, infatti, ha dimostrato che l'immortalità era implicito in uomini e donne rispetto a Dio: il Dio dei padri "non è Dio dei morti, ma dei vivi, perché tutti vivono per Lui" (Luca 20:38).

Ma questo non è stato implicitamente generalmente apprezzato in OT volte.

Forse in reazione contro cananea culti dei morti, il piccolo OT pone l'accento sulla ultraterreno.

Sheol è un sotterraneo, dove i morti abitare insieme, come ombre, il loro status di ex e di carattere sono di poco conto.

Le lodi del Signore, che sono molto più impegnati di un pio israelita l'attività sulla terra, non è rimasta in Sheol, che popolarmente è stato pensato per essere al di fuori della giurisdizione Signore (Sal 88:10 - 12; Isa. 38:18).

Occasionalmente un più nota di speranza viene colpito.

Secondo Pss.

73 e 139 colui che cammina con Dio nella vita non può essere privato della sua presenza e della morte: "Se faccio il mio letto e Sheol, tu sei lì!"

(Sal 139:8).

Lavoro e mentre i suoi amici di sconto generalmente la possibilità di vita dopo la morte (Job 14:10 - 12), e non supporre che il comfort di una futura esistenza può compensare le sofferenze del presente, afferma di lavoro, in un momento di fede trionfante , Che, se non in questa vita, dopo la morte egli vedrà Dio salire fino a rivendicare lui (Gb 19:25 - 27).

La speranza della risurrezione nazionale anteriore trova espressione di quella dei singoli risurrezione.

E la visione di Ezechiele nella valle di ossa aride, dove il soffio divino respira nuova vita in cadaveri, a livello nazionale in vista della risurrezione è: "Queste ossa sono tutta la casa d'Israele" (Ezek. 37:11).

Nazionale risurrezione può anche essere promesso e Isa.

26:19: "Venga il tuo morto è vivo, i loro corpi sono luogo".

Individuale prima risurrezione diventa esplicito e Dan.

12:2.

La persecuzione dei martiri sotto Antioco Epiphanes ha dato un forte impulso alla speranza della risurrezione.

D'ora in poi la fede nella futura risurrezione dei giusti almeno i morti a far parte del giudaismo ortodosso, eccetto tra i sadducei, che ha sostenuto per difendere la religione oldtime contro Pharisaic innovazioni.

Con questa nuova enfasi va distinzione netta tra la postuma fortune dei giusti e gli empi, in Paradiso e, rispettivamente, Geenna.

Eschatology mondo in OT

Il giorno del Signore e Israele è stata anticipata al giorno in cui il Signore avrebbe pubblicamente rivendicare se stesso e il suo popolo.

E 'stato forse associato ad un festival autunnale regalità del Signore, che è stato celebrato.

Se il "intronizzazione salmi" (Pss. 93; 95 - 100) fornire la prova di questo festival, la sua regalità è stato commemorato nella sua opera di creazione, la sua stagione doni della fertilità e del raccolto, la sua misericordia e di rapporti con Israele e con la sentenza altre nazioni .

La sua sovranità in questi campi sarebbe pienamente manifestata alla sua venuta, per "giudicare il mondo in giustizia" (Pss. 96:13, 98:9).

Nei primi significativi parlare di questo "giorno del Signore" (Amos 5:18 - 20) gli Israeliti sono desiderosi rimproverò per lo zelo, perché non farà luce e di gioia (come si spera), ma le tenebre e di lutto.

Dal momento che il Signore è assolutamente giusto, il suo intervento a rivendicare la sua causa deve coinvolgere il suo giudizio sulla iniquità ovunque esso appaia, in particolare tra il suo popolo, che aveva eccezionale opportunità di conoscere la sua volontà.

Salmisti e dei profeti riconosciuto che, mentre il Signore della regalità è stato esercitato in molti modi, la realtà che essi videro cadde breve di quello che sapeva di essere l'ideale.

Anche in Israele, il Signore della sovranità è stato riconosciuto inadeguato.

Ma un giorno la tensione tra ideali e realtà sarebbe risolto; nel giorno del Signore la sua regalità sarebbe universalmente riconosciuto, e la terra sarà riempito con "la conoscenza del Signore" (Isa. 11:9; abit. 2: 14).

Il suo effettivo riconoscimento come "re di tutta la terra" è raffigurato in termini di una teofania e Zc.

14:3 - 9.

Il declino della monarchia davidica sottolineato il contrasto tra ciò che è e ciò che dovrebbe essere.

Monarchia, che ha rappresentato la regalità divina sulla terra, ma la sua capacità di farlo degnamente è stata alterata da disagi politici, le ingiustizie sociali, l'oppressione e stranieri.

Come le sorti della casa di Davide, affondò sempre più bassi, tuttavia, è emersa con sempre maggiore chiarezza la figura di un re davidico prossimi, in cui le promesse fatte a Davide sarebbe compiuto e il svanito glorie di altri tempi sarebbe restaurata e superato (Isa. 9 : 6 - 7; 11:1 - 10; 32:1 - 8; Mic. 5:2 - 4; Amos 9:11 - 12; Ger. 23:5 - 6; 33:14 - 22).

Questa speranza di un Messia davidico, il Signore permanente vicario, domina gran successive escatologia ebraica.

In alcune raffigurazioni della nuova era, tuttavia, il sovrano davidico è offuscato dal sacerdozio, come in Ezechiele c'è di nuovo Commonwealth (Ezek. 46:1 - 10), e più tardi nel Mar Morto di scorrere, in cui il Messia davidico è subordinato al capo Sacerdote, che sarà capo di Stato nei prossimi anni.

Un'altra forma di speranza escatologica appare e Daniel.

N. regna re di Gerusalemme, ma la maggior parte delle norme ancora forte il regno degli uomini e delle successive mondo imperatori raggiungere la sua volontà di potenza e di tenerla così a lungo come egli permessi.

L'epoca della dominazione pagana è limitato; sulle sue rovine il Dio del cielo sarà istituito un regno indistruttibile.

E Dan.

7:13 questo eterno e universale, il dominio è dato alla fine il tempo di "uno, simile ad un figlio di uomo", che è associato, se non identificato, con "i santi dell'Altissimo" (Dan. 7:18, 22, 27).

NT Eschatology

OT escatologia è guardare avanti, il suo essere dominante note di speranza e di promessa.

Queste note sono presenti nel NT, ma qui la nota dominante è compimento, compimento in Gesù, che con la sua passione e risurrezione ha generato il suo popolo di nuovo a una speranza viva (1 Pt. 1,3), perché ha "abolito la morte Brough di vita e di luce e di immortalità attraverso il vangelo "(2 Tim. 1,10).

Gesù 'galileiano predicazione, riassunte in Marco 1:15 ( "Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; pentono, e credete al Vangelo"), dichiara il fulfillemnt la visione di Daniele: "Il tempo è venuto quando la Santi ricevuto il regno "(Dan. 7:22).

In un certo senso il regno è già presente in Gesù 'ministero: "Se è con il dito di Dio che io scaccio i demoni, allora il regno di Dio che scenderà su di voi" (Luca 11:20; cfr. Matt. 12: 28).

Ma in un altro senso si è ancora futuro.

Gesù ha insegnato ai suoi discepoli a pregare: "Venga il tuo regno" (Lc 11,2).

In questo senso sarebbe venuto "con potenza" (Mc 9,1), un evento variamente associati con la risurrezione del Figlio di uomo o con il suo avvento "con grande potenza e gloria" (Marco 13:26).

L'espressione "il Figlio dell'uomo" figure visibile in Gesù 'insegnamento sul regno di Dio, specialmente dopo la confessione di Pietro a Cesarea di Filippo (Mc 8,29).

Esso fa eco Daniel's "uno, simile ad un figlio di uomo" (Dan. 7,13).

In Gesù 'insegnamento che egli stesso è il Figlio dell'uomo.

Ma mentre si parla tanto in tanto, in termini di Daniel, del Figlio dell'uomo come "venire con le nubi del cielo» (Mc 14,62), più spesso si parla del Figlio di come l'uomo destinato a soffrire, in un linguaggio che ricorda il Servo di Jahvè e Isa.

52:13 - 53:12.

Questo protrayal del Figlio dell'uomo, in termini di servo è molto distintivo, e che Gesù è impegnata a compiere personalmente ciò che è stato scritto di entrambi.

Daniel's come "uno, simile ad un figlio di uomo" dal dominio riceve l'Antico dei Giorni, per cui Gesù riceve dal Padre suo.

Come Daniel's "santi dell'Altissimo" ricevere dominio, per cui Gesù condivide il suo dominio con i suoi seguaci, il "piccolo gregge" (Luca 12:32; 22:29 - 30).

La sua pienezza, ma deve attendere la sofferenza del Figlio dell'uomo (Luca 17:25).

A volte Gesù usa "vita" o "vita eterna" (la vita del mondo a venire) come sinonimo di "regno di Dio", per entrare nel regno è quello di entrare nella vita.

Questo link il regno con la nuova età, quando i giusti sono ricondotti dalla morte alla risurrezione di godere la vita.

In questo insegnamento apostolico, la vita eterna può essere goduto qui e adesso, anche se la sua piena fioritura attende un futuro consumazione.

La morte e la risurrezione di Cristo hanno introdotto una nuova fase del regno, e che coloro che credono in Lui condividere la sua vita risorta già, anche mentre vivono sulla terra in corpo mortale.

C'è un intervallo indeterminato tra la risurrezione di Cristo e la parusia, e durante questo intervallo di tempo che verrà sovrappone l'attuale età.

Cristiani vivono e spiritualmente "questo mondo", mentre vivono temporalmente in "questo mondo", attraverso la inabitazione Spirito di Dio di cui gode la risurrezione di vita "che l'età", in attesa.

Questa prospettiva è stata chiamata "realizzato escatologia".

Ma la realizzazione di escatologia NT non esclude uno consumazione escatologica a venire.

Realizzato Eschatology

Se l'eschaton, l ' "ultima cosa", che è l'oggetto proprio della speranza escatologica, è venuto nel ministero, la passione, e il trionfo di Gesù, allora essa non può essere la fine del tempo assoluto, per il tempo è andato su da allora.

Nel NT "l'ultima cosa" è più propriamente "ultimo", la eschatos (cfr Rev 1:7, 2:8; 22,13).

Gesù stesso è il suo popolo la speranza, l'Amen a tutte le promesse di Dio.

Secondo Albert Schweitzer "coerente escatologia," Gesù, credendo di essere se stesso Messia d'Israele, ha rilevato che la consumazione non è venuto quando ha previsto (cfr. Mt. 10,23) e abbracciato la morte, in modo che la sua parusia come il Figlio di L'uomo potrebbe essere forzatamente portato a passare.

Dal momento che la ruota della storia non rispondere alla sua mano e girarsi per completare la sua ultima rivoluzione, egli stesso ha gettato su di essa e da essa è stato rotto, solo a dominare la storia più decisivo per la sua incapacità di quello che avrebbe potuto fare da raggiungere la sua ambizione errata .

Il suo messaggio, Schweitzer ha dichiarato, è stato accuratamente escatologica nel senso esemplificato dalla contemporanea apocalypticism crudi.

Il suo insegnamento etico è stato progettato per la intermedia tra l'inizio del suo ministero e la sua manifestazione nella gloria.

In seguito, quando la sua morte è stato osservato per avere distrutto le condizioni escatologica, invece di portare loro, la proclamazione del regno è stato sostituito con l'insegnamento della chiesa.

Schewitzer interpretazione del messaggio di Gesù è stato in gran parte una reazione contro l'interpretazione liberale del XIX secolo, ma è stato altrettanto unilaterale e distorta nella sua selezione dal vangelo di dati.

Successivamente Rudolf Otto e CH Dodd proposto una forma di escatologia realizzata.

Dodd interpretato Gesù ', in termini di parabole la sfida di fronte alla decisione che i suoi ascoltatori nel suo annuncio che il regno di Dio era arrivato.

Dodd visti come il regno venuta in Gesù 'la vita, la morte e la risurrezione; a proclamare questi eventi nella loro giusta prospettiva è stato quello di proclamare la buona novella del regno di Dio.

Gesù 'non ha futuro prossimo, in prima, entrare in figura.

La sua opera redentrice costituito il decisivo o escatologica manifestazione della potenza di Dio che operano per la salvezza del mondo; la successiva concentrazione su un ulteriore "ultima cosa", in futuro, betokened una ricaduta in ebraico apocalypticism, che relegata ad un semplice "preliminare" ruolo coloro Elementi del Vangelo che hanno un carattere distintivo di Gesù 'messaggio.

(Con il passare del tempo, Dodd reso più spazio per una consumazione futuro: che cosa è venuto sulla terra con l'incarnazione di Cristo è stata finalmente decisivo per il significato e lo scopo della esistenza umana, in modo che, alla liquidazione finale della storia, l'uomo e Dio si incontrano Cristo.)

Joachim Jeremias, che riconosce l'indebitamento di Dodd, che Gesù 'parabole esprimere un escatologia "nel processo di realizzazione", ma proclamare che l'ora del compimento ha colpito e costringere ascoltatori a riflettere su Gesù' persona e la missione.

Dodd's allievo, JAT Robinson, interpreta Cristo parusia non come un evento letterale del futuro, ma come un simbolico o mitologico presentazione di ciò che accade ogni volta che viene in Cristo l'amore e potere, visualizzando i segni della sua presenza e i segni della sua croce.

Sentenza giorni è una drammatica immagine di ogni giorno.

Robinson nega che Gesù implica la lingua utilizzata suo ritorno a terra dal cielo.

Di dire che il suo è stato così inteso esprimere il duplice temi della vendetta e di visita, in particolare, la sua risposta al sommo sacerdote del suo processo in questione (Marco 14,62), in cui l'aggiunta la frase "da ora in poi" (Luca 22:69) o "In seguito" (Mt 26,64) è tratto da un autentico parte della risposta.

Il Figlio di uomo, condannato da giudici terrena, saranno vendicati e la legge divina tribunale, il suo conseguente visita del suo popolo e il giudizio e la redenzione si svolgerà "da ora in poi", come sicuramente per la sua vendetta.

Invece di escatologia realizzata, Robinson (Georges Florovsky seguenti), parla di un "inaugurato escatologia", una escatologia inaugurato da Gesù 'la morte e la risurrezione, che liberato e ha avviato una nuova fase del regno e che "in seguito" redentrice di Dio in grado di raggiungere il suo scopo Compimento.

A Gesù 'ministero prima della sua passione Robinson si applica il termine "proleptic escatologia", perché nel ministero che i segni del tempo che verrà erano visibili in anticipazione.

Conclusione

Gesù 'uso della lingua OT è stato creativo e non può essere limitato al significato che la lingua che aveva nel suo contesto originale.

Egli ha probabilmente punto in avanti per la sua personale venuta a terra, non solo per manifestare la sua gloria, ma di condividere questa gloria con il suo popolo, ha risuscitato dai morti con il suo grido accelerazione.

Quando la consumazione a cui il suo popolo è ansioso descritto come loro "speranza di gloria", è la loro partecipazione in Gesù 'la gloria della risurrezione che è in vista, che la speranza è conservato nel loro luminoso con la sua presenza inabitazione (Col 1:27 ) E sigillato dallo Spirito (Ef 1:13 - 14, 18 - 21).

C'è una tensione tra il "già" e il "non ancora" della speranza cristiana, ma ciascuno di essi è essenziale per gli altri.

Nel linguaggio della veggente di Patmos, l'Agnello, che è stato ucciso con la sua morte ha vinto la decisiva vittoria (Rev. 5,5), ma la sua finale outworking, nella ricompensa e di giudizio, si trova in futuro (Rev 22:12 ).

Il fatto che ora "vedere Gesù coronato di gloria e di onore" è garanzia sufficiente che Dio "ha posto tutte le cose sotto i suoi piedi" (Eb 2:8 - 9).

Il suo popolo già condividere la sua vita risorta, e di coloro che rifiutano di lui sono "già condannato" (Giovanni 3,18).

Per il quarto evangelista, il giudizio del mondo ha coinciso con la passione del Verbo incarnato (Gv 12,31); ancora una futura risurrezione, il giudizio è contemplato come pure una risurrezione di vita (Giovanni 5:29).

Alcune domande molto contattati, come ad esempio il rapporto cronologico della parusia per la grande difficoltà di Marco 13:19, per la manifestazione della uomo di illegalità di 2 Ts.

2:3 - 8, o al regno millenario di Rev 20, sono marginali per il corso principale di insegnamento NT escatologica, che appartengono piuttosto alla dettagliata esegesi dei brani in questione.

La prospettiva escatologica della NT è ben riassunta nelle parole: "Gesù Cristo nostra speranza" (1 Tim. 1,1).

FF Bruce


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


GR Beasley - Murray, Gesù e il futuro e la venuta di Dio; RH Charles, A Critical Storia della Dottrina di un futuro di vita; O Cullmann, Cristo e il tempo; CH Dodd, Le parabole del Regno, La predicazione apostolica e la sua Sviluppi, e la venuta di Cristo; JE Fison, La speranza cristiana; TF Glasson, Il Secondo Avvento; J Jeremias, Le parabole di Gesù; WG Kummel, Promise e realizzazione; GE Ladd, La Presenza del futuro; R Otto, Il Regno di Dio e il Figlio dell'uomo; Ridderbos H, The Coming del Regno; JAT Robinson, Alla fine, Dio.

. . E Gesù e la sua venuta; Un Schweitzer, The Quest del Gesù storico; EF Sutcliffe, The OT e il futuro della vita; G Vos, Pauline Eschatology L'.

Realizzato Eschatology

Informazioni avanzata

Questo concetto deve essere contrastato con futurista o approfondita escatologia, in cui l'insegnamento di Gesù sul regno di Dio è visto come significativamente influenzata da ebraico apocalittico.

Mentre continentale borsa di studio si è concentrato su questi ultimi, la tradizione anglo-americana ha spesso chiesto che il futurista aspetti del regno essere ridotto al minimo.

Alcuni hanno respinto questa apocatyptic nota come uno dei primi cristiani di accrescimento, NT, ma molti studiosi hanno visitato il linguaggio apocalittico come simbolo di una profonda realtà teologica.

Invece, essi sostengono, Gesù viste inaugurando il suo ministero, come il regno: che è, questa realtà escatologica di Cristo è stato realizzato all'interno del proprio ministero.

CH Dodd è spesso identificata con l'escatologia realizzata a causa della sua sfida epocale per la apocalytic interpreti di Gesù.

Dodd's chief contributo è stato pubblicato nel 1935 (Le parabole del Regno), in cui ha esaminato vari testi che ha parlato del regno, come già presenti.

Questo non significa che Gesù semplicemente sottolineato che la sovranità di Dio nella storia umana e classificati come questo regno, ma piuttosto che il regno di Gesù viste come arrivare in un ineguagliabile, modo decisivo.

La potenza di Dio escatologico doveva entrare in funzionamento efficace all'interno e la sua vita presente è stato rilasciato con la sua morte.

Da qui in Luca 11:20 apprendiamo che Gesù stesso è rivelatrice di questo nuovo potere: "Se è con il dito di Dio che io scaccio i demoni, allora il regno di Dio che scenderà su di voi".

Luca 17:20 ss.

È molto simile a quella che Gesù sembra negare il osservabili segni di apocalittico: "ecco, il regno di Dio è in mezzo a voi".

Dodd ha sottolineato in particolare le parabole di crescita (la zizzania tra il grano, la senape, il seminatore; vedere esp. Matt. 13), che trovano il loro significato in questo wordly-evento di importanza decisiva.

Per essere sicuri, questo altera l'intero sistema del futurista escatologia in cui il regno uscieri e la fine.

"L'eschaton è stato spostato dal futuro al presente, dalla sfera di attesa in quella di realizzare esperienze" (parabole del Regno, p. 50).

Per Dodd, questo deve diventare un punto fisso di interpretazione perché si tratta di questi insegnamenti di Gesù che sono esplicito e inequivocabile.

"Esso rappresenta il ministero di Gesù come 'realizzato escatologia'; come l'impatto su questo mondo di 'poteri del mondo che verrà' in una serie di eventi, senza precedenti e irripetibile, ora e progressi effettivi" (ibid., p. 51).

Così quando Gesù dice: "Beati gli occhi che vedono ciò che voi vedete" (Lc 10,23), egli si riferisce alla sua messianica di atti che sono in se stesse aprendo nel regno escatologico di Dio.

"Non è più imminente, ma è qui" (ibid., p. 49).

Va detto subito che realizza escatologia ha subito molte critiche.

Studiosi hanno rapidamente indicato che Dodd ha meno di leale nella sua esegesi di molti testi futurista (ad esempio, Mark 9:1, 13:1 ss.; 14:25).

Ancora, in una successiva risposta alla sua critica (La venuta di Cristo, 1951) Dodd accettato il futurista detti, ma reinterpretata come le previsioni di una trascendente età.

Norman Perrin per uno ha dimostrato con successo come l'ebraismo non occupate tale concetto trascendente del regno e Dodd, che ancora una volta ha travisato il testo applicando uno straniero greco categoria a Gesù 'insegnamento ebraico.

La maggior parte degli interpreti hanno sostenuto per realizzare una sintesi di componenti e futurista e escatologia.

Dodd convincente dimostrato che Gesù 'aspetto esercitate sulla storia escatologico nella crisi attuale, tuttavia, avremmo aggiungere che la storia che ancora attende la sua consumazione, in futuro, quando verrà il regno e apocalittica del potere.

GM Burge


(Elwell Evangelica Dictionary)

Bibliografia


GE Ladd, Crucial Domande Circa il Regno di Dio; WG Kummel, Promise e Fulfillment; Lundstrom G., Il Regno di Dio e il Magistero di Gesù; N. Perrin, Il Regno di Dio e il Magistero di Gesù; R. Schnackenburg, Regola di Dio e del Regno.

Escatologia

Informazioni cattolica

Tale ramo di teologia sistematica, che si occupa con le dottrine delle ultime cose (di eschata).

Il titolo è greco di recente introduzione, ma in uso moderno che ha in gran parte soppiantato il suo equivalente latino De Novissimis.

Dottrinale, come i numerosi soggetti appartenenti a questa sezione della teologia saranno trattati ex professo sotto la loro titoli più corretto, viene proposto in questo articolo si limita a prendere tale punto di vista di un intero settore, come servirà ad indicare il luogo di escatologia in generale Quadro di religione, spiegare il suo oggetto e le linee del suo contenuto e le varie religioni dell'umanità, e dal confronto illustrare la superiorità della dottrina cristiana escatologica.

Come una prima indicazione di oggetto, una distinzione può essere fatta tra l'escatologia della persona, e che di gara e l'universo in generale.

Il primo, che fissa le da la dottrina della immortalità personale, o almeno di una qualche forma di sopravvivenza dopo la morte, mira ad accertare la sorte o condizione, temporanea o eterna, delle singole anime, e in che misura le questioni del futuro dipenderà dalla Vita presente.

Quest'ultimo si occupa di eventi come la risurrezione e la sentenza generale, in cui, secondo la Rivelazione cristiana, parteciperanno tutti gli uomini, e con i segni e segni e la morale e fisica, che sono di ordine precedere e accompagnare tali eventi.

Entrambi gli aspetti - il singolo e universale - appartengono al concetto di escatologia adeguata, ma è solo nella dottrina cristiana che sia dovuto ricevere il riconoscimento e proporzionate.

Escatologia ebraica solo raggiunto il suo completamento e l'insegnamento di Cristo e degli Apostoli; mentre in etniche religione escatologia raramente rosa sopra la vista individuale, e anche allora era spesso così vaghe, e così poco legata a nessuna adeguata nozione di giustizia divina e della morale Retribu-zione, che a malapena merita di essere classificato come insegnamento religioso.

I. etniche ESCHATOLOGIES

Uncivilized società

Anche tra culture uncivilized l'universalità delle credenze religiose, tra cui la fede in una qualche forma di esistenza dopo la morte, è molto generalmente ammesso dagli antropologi moderni.

Alcune eccezioni, è vero, hanno affermato di esistere, ma su una più stretta controllo per la prova di questa affermazione è suddiviso in tanti casi che si sono giustificate nel presumere contro qualsiasi eccezione.

Tra i uncivilized la verità e la purezza della fede escatologica variare, di norma, con la purezza della idea di Dio e delle norme morali che prevalere.

Alcuni sembrano selvaggi limite esistenza dopo la morte per il bene (con estinzione per i cattivi), come la Nicaraguas, o per gli uomini di rango, come il Tongas; mentre il Greenlanders, Nuova Guinea negroes, mentre altri sembrano tenere la possibilità di un Seconda morte, in un altro mondo o sul modo in cui ad esso.

L'ordine del giorno mondo stesso è situato variamente - sulla terra, in cielo, il sole e la luna o -, ma più comunemente sotto la terra, mentre la vita ha portato né vi è concepito come un noioso e ombrosi e più o meno impotenti esistenza , O come una continuazione e un più elevato o idealizzata la forma di inseguimenti e piaceri della vita terrena.

Nella maggior parte dei selvaggi religioni non vi è molto alta o definito la dottrina morale della punizione dopo la morte, ma è solo nel caso di alcuni dei più degradati culture, la cui condizione è certamente il risultato di degenerazione, che la nozione di retribuzione è rivendicata Ad essere del tutto insoddisfacente.

Talvolta mera abilità fisica, abilità e coraggio, o la caccia o in guerra, prende il posto di un rigoroso standard etici, ma, d'altro canto, alcune religioni selvaggio contenere inaspettatamente elevata idee chiare e di molti primari doveri morali.

Civilizzato Culture

Venendo alla maggiore o società civile, si è brevemente a colpo d'occhio l'escatologia di babilonese e assira, egizia, indiana, persiana, greca e le religioni.

Confucianesimo difficilmente può essere detto di avere una escatologia, tranne la convinzione molto indefinita coinvolte nel culto degli antenati, la cui felicità si è tenuta a dipendere dal comportamento dei loro discendenti viventi.

Escatologia islamica distintivo contiene nulla tranne la glorificazione del barbaro sensualità.

(A), babilonese e assira

E l'antica religione babilonese (con il quale il assira è sostanzialmente identici) escatologia mai raggiunto, nel periodo storico, qualsiasi alto grado di sviluppo.

Punizione è limitata quasi, se non del tutto, interamente alla vita attuale, la virtù di essere ricompensati per il conferimento dei Divina forza, la prosperità, lunga vita, molti figli, e simili, e di malvagità punita da calamità temporali contrario.

Tuttavia, l'esistenza di un accesso di seguito si crede una sorta di semi-materiale fantasma, o ombra, o doppia (ekimmu), sopravvive alla morte del corpo, e quando il corpo è sepolto (o, meno frequentemente, cremato), il fantasma Scende al underworld a partecipare alla società dei defunti.

Nella "Lay di Ishtar" questo mondo sotterraneo, a cui lei scese in cerca del suo defunto amante e delle "acque della vita", è descritto in colori cupi, e lo stesso vale per le altre descrizioni possediamo.

E 'la "Fossa", la "terra di non ritorno", la "casa del buio", il "luogo in cui la polvere è il loro pane, e il loro cibo è fango", e che è infestata da demoni, che, almeno in Ishtar del caso, il potere di infliggere vari chastisements per i peccati commessi nel mondo superiore.

Se Ishtar caso è detenuta da alcuni di essere tipico in questo senso, altrimenti non vi è nessuna chiara indicazione di una dottrina morale di sanzioni per i malvagi, e nessuna promessa di ricompensa per il bene.

Il bene e il male sono coinvolti in un comune destino triste.

La posizione della regione dei morti è oggetto di controversie tra Assyriologists, mentre la proposta di un più luminoso di speranza e la forma di una resurrezione (o piuttosto di un ritorno alla terra) dai morti, che secondo alcuni potrebbe dedurre dalla fede in "Acque della vita" e da riferimenti a Marduk, o Merodach, come "colui che porta la vita ai morti", è estremamente dubbia congettura.

Nel complesso non vi è nulla di speranza o di soddisfare in escatologia di questa antica religione.

(B), egiziano

D'altra parte, e la religione egiziana, che per antichità in concorrenza con il babilonese, ci incontriamo con una altamente sviluppata e relativamente elevata escatologia.

Lasciando da parte le questioni così difficili come le relative priorità e di influenza diverso, e anche in conflitto, gli elementi e la religione egiziana, sarà sufficiente ai fini del presente fare riferimento a ciò che è più prominente e egiziano escatologia prese con la più alta e meglio.

In primo luogo, quindi, la vita nella sua pienezza, la vita senza fine con 0siris, il dio-sole, che ogni giorno i viaggi attraverso il mondo sotterraneo, anche l'identificazione con il dio, con il diritto di essere chiamato con il suo nome, è ciò che il pio egiziano Atteso come l'obiettivo finale dopo la morte.

Il defunti sono abitualmente chiamato la "vita"; la bara è il "petto dei vivi", e la tomba del "signore della vita".

Non è semplicemente il disincarnata spirito, l'anima, come noi, che continua a vivere, ma l'anima del corpo con alcuni organi e funzioni adeguate alle nuove condizioni di vita.

In elaborare antropologia egiziano, che è alla base di escatologia, e che facciamo fatica a capire, diversi componenti della persona umana, si distinguono, il più importante dei quali è il Ka, una sorta di semi-materiale doppio, e al giustificato che passano La sentenza di morte dopo l'uso di queste diverse componenti, separati da morte viene ripristinato.

Questa sentenza, che ogni subisce è descritto in dettaglio nel capitolo 125 del Libro dei Morti.

L'esame comprende una grande varietà di personale, sociale, religiosa e doveri e osservanze; defunti devono essere in grado di negare la sua colpevolezza in materia di quaranta-due grandi categorie di peccati, e il suo cuore (il simbolo di coscienza e di moralità), deve stand La prova di essere sul piatto della bilancia contro l'immagine di Maat, dea della verità e della giustizia.

Ma la nuova vita che inizia dopo una sentenza favorevole in prima non è meglio o più spirituale che la vita sulla terra.

La giustificazione è ancora un viandante con un lungo e difficile cammino di compiere prima di raggiungere la felicità e la sicurezza in fertili campi di Aalu.

Su questo cammino egli è esposto a una serie di disastri, per evitare di cui egli dipende l'uso dei suoi poteri revivified e sulla conoscenza che ha guadagnato nella vita delle direzioni e magico fascino registrato nel Libro dei Morti, e Anche, e forse più di tutti, in merito agli aiuti forniti da amici superstiti sulla terra.

Sono loro che hanno protetto la conservazione del suo cadavere che egli possa tornare e di uso, che forniscono un indistruttibile tomba come una casa o un riparo per la sua Ka, che forniscono cibo e bevande per il suo sostentamento, offrire preghiere e sacrifici per la sua prestazione, La sua memoria e di aiuto da inscrivere sulle pareti della tomba, o scrivere su rotoli di papiro racchiuso in involucri della mummia, capitoli del Libro dei Morti.

Non lo fa, anzi, pare che i morti sono stati mai supposto di raggiungere uno stato in cui erano stati indipendenti terrena di questi aiuti.

, In ogni caso, essi sono sempre stati considerati liberi di rivisitare la tomba terrena, e per rendere il viaggio per la fruizione e la beata aveva il potere di trasformare se stessi a volontà in varie forme animali.

E 'stata questa convinzione che, al degenerare stadio in cui si è verificato, Erodoto scambiò per la dottrina della trasmigrazione delle anime.

Va aggiunto che l'identificazione del benedetto con Osiris ( "Osiris NN" è un modulo di iscrizione al solito) non ha, almeno nella fase anteriore e superiore egiziano di religione, implica l'assorbimento e panteistica della divinità o la perdita di singoli Personalità.

Per quanto riguarda il destino di coloro che non riescono a giudizio dopo la morte, o soccombere nella seconda prova, egiziano escatologia è meno preciso nel suo insegnamento.

"Secondo la morte" e altre espressioni applicata a loro potrebbe sembrare a suggerire annientamento, ma è sufficientemente chiaro da elementi di prova nel suo complesso, che ha continuato esistenza in una condizione di oscurità e di miseria era creduto di essere una sua porzione.

E come vi erano gradi e la felicità dei beati, e così anche la punizione del perso (Book of the Dead, tr. Budget, Londra, 1901).

(C), indiano

In vedica, la prima forma storica della indiani di religione, le convinzioni escatologico, è più semplice e pura che in Brahministic e Buddhistic forme che esso è riuscito.

Immortalità individuale è chiaramente insegnato.

Vi è un regno dei morti sotto il dominio di Yama, con distinte reami, per il bene e gli empi.

Il buon abitare in un regno di luce e di condividere le feste degli dèi; gli empi sono banditi a un posto di "nethermost tenebre".

Già, tuttavia, in un secondo momento Veda, dove queste credenze e sviluppato espressione, la punizione comincia ad essere governato da più cerimoniale osservanze che da strettamente morale test.

D'altra parte, non vi è alcuna traccia ancora oscuro della dottrina della trasmigrazione, ma i critici professano di scoprire i germi più tardi di panteismo.

In Brahminism punizione aumenti di rilievo e gravità, ma diventa irrimediabilmente coinvolti nella trasmigrazione, ed è fatta sempre più dipendente sia su sacrificale osservanze o teosofico sulla conoscenza.

Anche se dopo la morte ci sono numerosi cieli e inferni per la ricompensa e la punizione di ogni grado di merito e demerit, questi non sono stati finale, ma solo tanti prelude ad ulteriori rinascite in forme più o meno elevati.

Panteistica assorbimento e Brahma, il mondo, anima e unica realtà, con la conseguente estinzione dei singoli personaggi - questa è l'unica soluzione definitiva del problema di esistenza, l'unica salvezza per l'uomo, che potrebbero guardare avanti.

Ma si tratta di una salvezza che solo pochi possa sperare di raggiungere, dopo la vita presente, i pochi che hanno acquisito una perfetta conoscenza di Brahma.

La maggior parte degli uomini che non possono salire a questa alta filosofica saggezza può riuscire, per mezzo del sacrificio osservanze, e guadagnando un temporaneo cielo, ma sono destinati a ulteriori nascite e decessi.

Buddista escatologia ulteriormente sviluppa e modifica il lato filosofico del Brahministic dottrina della salvezza, e culmina in quello che è, a rigor di termini, la negazione di escatologia e di tutta la teologia - una religione senza Dio, e un alto codice morale, senza speranza di Ricompensa o la paura di una punizione di seguito.

Esistenza stessa, o almeno di esistenza individuale, è il principale male, e la sete di esistenza, con le molteplici forme del desiderio che genera, è la sorgente di tutta la miseria in cui la vita è inestricabilmente coinvolti.

Salvezza, o lo stato di Nirvana, è quello di essere raggiunti mediante la totale estinzione di ogni tipo di desiderio, e questo è possibile con la conoscenza - e non la conoscenza di Dio, o l'anima, come in Brahminism, puramente filosofico, ma la conoscenza della Reale verità delle cose.

Per tutti coloro che non raggiungono questo stato di illuminazione filosofica o che non riescono a vivere con le sue esigenze - vale a dire per la maggior parte degli uomini - non vi è nulla in prospettiva salvare un tetro ciclo di morti e rinascite con intercalate cieli E inferni e del buddismo questa dottrina assume una ancora più terribile e inesorabile di carattere pre-Buddhistic Brahminism.

(Vedi BUDDHISM)

(D), Persico

In antico persiano religione (Zoroastrismo, Mazdaism, Parseeism) ci incontriamo con quello che è forse, nei suoi elementi migliori, la più alta di tipo etnico escatologia.

Ma, come sappiamo è in Parsee letteratura, che contiene elementi che probabilmente sono stati presi in prestito da altre religioni, e come alcuni di questa letteratura è sicuramente post-cristiana, la possibilità di ebrei e cristiani, anche le idee che hanno influenzato l'evoluzione successiva escatologica non è quello di Essere perso di vista.

Il radicale difetto di Persico è stata la sua religione dualistica concezione della divinità.

Il mondo fisico e morale è il teatro di un conflitto perenne tra Ahura Mazda (Ormuzd), il bene, e-Angra Mainyu (Ahriman), il male, in linea di principio, il co-creatore dell'universo e dell'uomo.

Tuttavia, il principio del male non è eterno ex parte post; egli sarà finalmente sconfitto e sterminati.

A puro monoteiste Provvidenza promesse, a volte, a sostituire il dualismo, ma non è mai successo - l'ultimo sforzo in questa direzione è la credenza in Zvran Akarana, o Immenso Ora come divinità suprema di cui sopra sia Ahriman e Ormuzd.

Moralità ha la sua sanzione, in futuro, non solo punizione, ma nel presente garanzia che ogni atto buono e pio è una vittoria per la causa di Ahura Mazda, ma l'invito ai singoli di essere attivi in questa causa, anche se abbastanza precisa e vigorosa, Non è mai del tutto esente da rituale e cerimoniale condizioni, e con il passare del tempo diventa sempre più complicato da queste osservanze, in particolare dalle leggi della purezza.

Alcuni elementi sono santo (fuoco, terra, acqua), alcuni altri diabolica o impuro (cadaveri, il respiro, e tutto ciò che lascia il corpo, ecc); defile se stessi e per la santa elementi o dal contatto con l'impuro è uno Gli scontri dei peccati.

Di conseguenza, i cadaveri non poteva essere sepolto o cremato, e di conseguenza sono stati esposti su piattaforme erette per lo scopo, in modo che gli uccelli rapaci potrebbe divorare.

Quando l'anima lascia il corpo è di attraversare il ponte di Chinvat (o Kinvad), il ponte della Raccoglitrice, o Contabile.

Per tre giorni il bene e il male spiriti sostengono per il possesso di l'anima, dopo che il calcolo è preso e degli uomini giusti da esultò è l'apparizione, sotto forma di un equo nubile, della sua buone azioni, parole e pensieri, e Passa sopra tranquillamente ad un paradiso di felicità, mentre il malvagio è di fronte ad un orribile apparizione del suo male, ed è trascinato per l'inferno.

Se la sentenza è neutrale l'anima è riservato a uno stato intermedio (così almeno nei libri pahlavi), la decisione fino all 'ultimo giorno.

La concezione sviluppato degli ultimi giorni, come appare nella letteratura più tardi, ha alcune notevoli affinità con ebrei messianici e millenaria aspettative.

Un tempo durante il quale Ahriman acquisterà l'ascesa è quello di essere seguito da due periodi millenaria, in ciascuna delle quali una grande profeta apparirà annunciare la venuta di Soshyant (o Sosioch), il Conquistatore e il giudice che si alza la vita ai morti.

La risurrezione di occupare cinquanta-sette anni e sarà seguita da generale sentenza, la separazione dei buoni dai cattivi, e il passaggio di entrambi attraverso un purgatorial fuoco dolce per i giusti, terribile per i peccatori, ma che porta al restauro di Tutti.

Avanti seguirà la lotta contro la finale tra il bene e il male spiriti, in cui quest'ultimo si muoia, tutti tranne Ahriman e il serpente Azhi, la cui distruzione è riservata ai Ahura Mazda e Scraosha, il sacerdote-dio.

L'ultimo di tutti e inferno stesso verrà eliminato, e la terra rinnovata dal fuoco purificatrice.

(E), Greco

Greco escatologia, come risulta dalle poemi omerici resta a un basso livello.

È solo molto vagamente retributive e cheerless è tutto nelle sue prospettive.

La vita sulla terra, per tutti i suoi difetti, è il bene più alto per gli uomini, e la morte il peggiore dei mali.

Ma la morte non è l'estinzione.

La psiche sopravvive - non puramente spirituale più tardi di greco e del pensiero cristiano, ma un attenuato, materiale semi-fantasma, o ombra, o immagine, la vicenda terrena di uomo, e la vita di questa ombra negli inferi è un noioso, impoverita , Quasi functionless esistenza.

Non vi è alcuna distinzione di destini sia dal modo di felicità o di miseria e Ade.

L'ufficio giudiziario di Minos è illusoria e non ha nulla a che fare con la condotta terrena, e vi è un solo allusione alla suggestiva la furia della loro attività tra i morti (Iliade XIX, 258-60).

Tartaro, il basso inferno, è riservata ad un paio di ribelli contro la divinità, e la Elysian Fields per un paio di favoriti scelti dalla divina capriccio.

In un secondo momento il pensiero greco toccare la vita futura ci sono notevoli progressi al di là dei omerici stato, ma non è certo che la media fede popolare mai raggiunto un livello molto più elevato.

Tra i primi filosofi Anassagora contribuisce alla nozione di carattere puramente spirituale, ma un più direttamente religiosi contributo è presentata dal Eleusinian Orfica e misteri, per l'influenza dei quali in moralizing schiarenti e la speranza di un futuro di vita abbiamo la testimonianza di concorrenti Filosofi, poeti, storici.

In Eleusinian misteri ci sembra sia stato definito alcun insegnamento dottrinale - solo la promessa o garanzia per gli iniziati della pienezza della vita, qui di seguito.

Con il Orfica, d'altra parte, l'origine divina e pre-esistenza di l'anima, per cui il corpo è temporanea, ma una prigione, e la dottrina di una trasmigrazione retributive sono più o meno strettamente associati.

È difficile vedere in quale misura la fede comune della gente è stata influenzata da questi misteri, ma in letteratura poetica e filosofica la loro influenza è inconfondibile.

Questa è visto soprattutto in Pindaro tra i poeti, e in Platone tra i filosofi.

Pindaro ha una precisa promessa di una vita futura di felicità per il bene o gli iniziati, e non solo per pochi ma per tutti.

Anche per i malvagi, che scende negli inferi non vi è speranza; avere, eliminati loro malvagità che ottenere rinascita sulla terra, e se, nel corso di tre successivi esistenze, essi stessi degno di dimostrare il vantaggio, che sarà finalmente raggiungere la felicità e le isole del Beati.

Se Platone è viziata da insegnare la dottrina della pre-esistenza, metempsychosis, e di altri gravi errori che rappresenta la più alta realizzazione di pagana speculazione filosofica sul tema della vita futura.

La dignità divina, di spiritualità e di immortalità essenziale l'anima sia stabilita, le questioni del futuro, per ogni anima sono fatte chiaramente dipendono dalla sua condotta morale nella vita presente nel corpo.

Vi è un giudizio divino dopo la morte, un paradiso, un inferno, e uno stato intermedio di penitenza e di purificazione, e di premi e punizioni sono graduati in base ai meriti e demeriti di ciascuno.

Il incurabile malvagi sono condannati alla pena eterna nel Tartaro; meno cattivi o indifferenti anche andare a Tartaro o per la Acherusian Lago, ma solo per un periodo di tempo; quelli eminente per la bontà andare in una casa felice, il più alto di ogni essere ricompensa per coloro Che hanno purificate dalla filosofia.

Da quanto precede disegno siamo in grado di giudicare entrambi i pregi e difetti dei sistemi di escatologia etniche.

Loro meriti sono forse maggiore quando si sono presentati, come sopra, in modo isolato dalle altre caratteristiche delle religioni a cui apparteneva.

Eppure, la loro difetti sono abbastanza ovvie, e anche quelli di loro che erano migliori e più promettenti si è, storicamente, da insuccessi.

I preziosi elementi di verità escatologica contenute nella religione egiziana sono stati associati con l'errore e la superstizione, e non sono stati in grado di salvare la religione dal naufragio per lo stato di totale degenerazione in cui si è trovato al di approccio cristiano Era.

Allo stesso modo, ancora più ricca e la più profonda eschatologies del persiano religione, viziata da dualismo e altre influenze corruttori, non riuscito a realizzare la promessa esso contenute, e sono sopravvissute solo come una rovina e moderno Parseeism.

Plato's speculativi di insegnamento non ha alcuna influenza in notevole misura, la religione popolare del mondo greco-romano; non è riuscito a convertire anche i pochi filosofico, e nelle mani di coloro che non professano ad adottarla, platonismo, meno, dal cristianesimo correva alle sementi In Panteismo e di altre forme di errore.

II. Vecchio testamento escatologia

II. Vecchio testamento escatologia

Senza entrare nei dettagli sia dal modo di esposizione o di critica, sarà sufficiente ricordare come Testamento escatologia confronta con sistemi etniche, e di come, nonostante le sue carenze in punto di chiarezza e completezza, non è stato uno indegno preparazione per la pienezza Della Rivelazione cristiana.

(1) Testamento escatologia, anche nella sua prima e più forma imperfetta, parti e il carattere distintivo che appartiene al Vecchio Testamento, la religione in generale.

In primo luogo, come un negativo distinzione, si nota l'assenza di alcuni intero erronee idee e tendenze che hanno un grande posto nel etnici religioni.

Non vi è alcun dualismo panteismo o dottrina della pre-esistenza (Sapienza 8:17-20 non implica necessariamente questa dottrina, come a volte è stato sostenuto) o di metempsychosis; né vi è alcuna traccia, come sarebbe stato logico attendersi, di egiziano Idee o pratiche.

Nella prossima luogo, il lato positivo, l'Antico Testamento si distingue dalle religioni etniche e la sua dottrina di Dio e dell'uomo in rapporto a Dio.

La sua dottrina di Dio è puro e senza compromessi monoteismo; l'universo è governato dalla saggezza, la giustizia, e quella di onnipotenza, vero Dio.

E l'uomo è creato da Dio a sua immagine e somiglianza, e destinata a relazioni di amicizia e di comunione con Lui.

Qui abbiamo evidenziato in modo chiaro e preciso le condizioni basali dottrine che sono alla radice della verità escatologiche, e che, una volta che aveva preso possesso della vita di un popolo, sono stati tenuti, anche senza nuove aggiunte alla rivelazione, per salvaguardare il La purezza di un inadeguato escatologia e di condurre in tempo per gli sviluppi più ricchi e più alto.

Tali integrazioni e sviluppi verificarsi in Testamento insegnamento, ma prima di loro notando è bene richiamare l'attenzione su due principali difetti, o limitazioni, che attribuiscono al precedente escatologia e continuare, per la loro tenacia e la credenza popolare, per ostacolare, più o meno La corretta comprensione e accettazione da parte del popolo ebraico come un insieme di enunciati escatologico, il più alto della propria ispirazione insegnanti.

(2) Il primo di questi difetti è il silenzio dei precedenti e di alcune delle più tardi libri sul tema della punizione morale dopo la morte, o almeno l'estrema vaghezza di tali passaggi in questi libri come potrebbe essere inteso fare riferimento a questo Soggetto.

La morte non è estinzione, ma Sheol, il mondo sotterraneo dei morti, nei primi mesi del pensiero ebraico non è molto diverso da quello babilonese Aralu o il omerici Ade, tranne per il fatto che è Dio Jahve anche lì.

Si tratta di una tetra dimora, in cui tutto ciò che è apprezzato nella vita, compreso il rapporto amichevole con Dio, giunge a termine senza alcuna precisa promessa di rinnovamento.

Disonore sostenute in vita o di morte, si aggrappa a un uomo in Sheol, come l'onore egli può aver vinto da un virtuoso della vita sulla terra, ma le condizioni in Sheol altrimenti non sono rappresentate come retributive, tranne nei vaguest modo.

Non che una più precisa punizione o la speranza di rinnovamento di una vita di beatitudine è formalmente negato ed esclusi, ma semplicemente non riesce a trovare enunciato in precedenza Testamento record.

La religione è pre-eminentemente una vicenda di questa vita, e la punizione funziona qui sulla terra.

Questa idea, che a noi sembra così strano, devono, per essere apprezzato abbastanza, essere prese in combinato disposto con la nazionale in contrasto con il punto di vista individuale [vedi sotto (3) di questa sezione]; indennità e devono essere effettuate anche per il suo valore pedagogico Per un popolo come i primi Ebrei.

Cristo stesso spiega perché Mosè consentito di divorzio ( "in ragione della durezza del vostro cuore", in Matteo 19,8); rivelazione e la legislazione doveva essere temperato per la capacità di un singolare e pratico unimaginative persone, che sono state confermate in modo più efficace nel Il culto e il servizio di Dio, da un vivo senso della sua provvidenza retributive qui sulla terra di quello che sarebbe stato, ma una maggiore e più ampia dottrina della futura immortalità con la sua morale rinvio di ricompense.

Non dobbiamo nemmeno esagerare l'insufficienza di questo primo punto di vista.

Esso ha un profondo valore religioso e il significato di ogni evento della vita presente, e ha sollevato il morale sopra strette, utilitaristico posizione.

Non in quanto tale, la prosperità del mondo è stato l'ideale del pio israelita, ma la prosperità donata da Dio come la grazia di premiare la fedeltà nel mantenere la sua Comandamenti.

Eppure, quando tutto è stato detto, l'inadeguatezza di questa convinzione per la soddisfazione delle aspirazioni individuali devono essere ammesso, e questa inadeguatezza è stata tenuta a prova di sé, prima o poi, in fatto di esperienza.

Anche la sostituzione della nazionale per il singolo punto di vista non potrebbe indefinitamente ostacolare questo risultato.

(3) La tendenza ad affondare l'individuo e la nazione e per il trattamento di questi ultimi come l'unità religiosa è stata una delle caratteristiche più marcate di fede ebraica.

E questo ha aiutato molto a sostenere e prolungare l'altra limitazione appena notato, in base al quale è stato esaminato per punizione in questa vita.

Differite e deluso le speranze personali potrebbero essere solaced dal pensiero della loro attuale o futura realizzazione nella nazione.

Fu solo quando la calamità nazionale, che si conclude con l'esilio, aveva frantumato per una volta il popolo la speranza di un glorioso regno teocratico che l'escatologia dei singoli divenne prominente, con il restauro e vi è stata una tendenza a tornare al punto di nazionale Vista.

E 'vero del 0.T.

Nel suo insieme, che la escatologia delle persone che ripaga ampiamente dei singoli, anche se è vero allo stesso tempo che, in e attraverso il primo, il secondo anticipo di una chiara e precisa garanzia di un personale risurrezione dai morti, almeno Per i figli di Israele, che sono da condividere, se trovati degni, e le glorie del messianica Age.

È al di là del campo di applicazione di questo articolo per tentare di rintracciare la crescita o di descrivere le varie fasi di questa escatologia nazionali, che i centri e la speranza della creazione di un regno messianico teocratico e sulla terra (cfr. MESSIAS).

Tuttavia spiritualmente questa idea può essere trovato espresso in Testamento profezie, come leggiamo ora, alla luce della loro progressiva realizzazione nel Nuovo Testamento Dispensa, il popolo ebraico nel suo insieme clung di un materiale e di interpretazione politica del regno, il loro accoppiamento Proprio come la dominazione di un popolo con la vittoria di Dio e la realizzazione di tutto il mondo la sua regola.

C'è molto da fare, anzi, per tenere conto di questo nelle oscurità delle profezie.

Il Messias come una persona distinta non è sempre citato in connessione con l'inaugurazione del regno, che lascia spazio alla speranza di una teofania di Jahve e il carattere di giudice e righello.

Ma anche quando la persona e il luogo della Messias sono nettamente prefigurata, la fusione e insieme profezia di ciò che abbiamo imparato a distinguere, come sua prima e la sua seconda venuta tende a dare a tutta l'immagine del regno messianico uno carattere escatologico, che appartiene a Realtà solo per la sua fase finale.

È quindi la risurrezione dei morti e Isaias, xxvi, 19, e Daniel, xii, 2, viene introdotto, e molte delle descrizioni preannunciando "il giorno del Signore", il giudizio sugli ebrei e gentili, il rinnovo del parco Terra e altri fenomeni che usciere in quel giorno mentre applicabile in un senso limitato di eventi contemporanei e per l'inaugurazione del cristiano Era, sono molto più appropriato di intendere la fine del mondo.

Essa, pertanto, non è sorprendente che i religiosi speranze della nazione ebraica avrebbe dovuto essere venuto sono prevalentemente escatologico, e che l'immaginazione popolare, la prospettiva scorcio della Divina Rivelazione, dovrebbe avere imparato a guardare per la creazione sulla terra del glorioso Regno Di Dio, che i cristiani sono assicurato sarà realizzato solo in cielo al termine della presente dispensa.

(4) Il passaggio da queste osservazioni generali che sembrano necessarie per la vera comprensione del Vecchio Testamento escatologia, in breve si farà riferimento ai passaggi che mostra la crescita di una maggiore e più ampia dottrina della immortalità.

Il riconoscimento dei singoli al contrario di mera responsabilità delle imprese e la retribuzione può essere calcolato, almeno in remoto, come un guadagno di escatologia, anche se la retribuzione è limitata principalmente a questa vita, e questo principio è riconosciuto più volte nei primissimi libri.

(Vedi Genesi 18:25; Esodo 32:33; Numeri 16:22; Deuteronomio 7:10; 24:16; 2 Re 24:17; 2 Re 14:6; Isaia 3:10 sq; 33:15 ss. ; Sq Geremia 12:1; 17:5-10; 32:18 sq; Ezechiele 14:12-20; 18:4, 18 ss.; Salmi, passim; Proverbi 2:21 sq; 10:2; 11:19, 31; ecc) è riconosciuto anche in termini di molto il problema affrontato nel libro di Giobbe.

Ma, venendo a cose più elevato, troviamo nei Salmi e, in Giobbe la chiara espressione di una speranza o solo per la garanzia di una vita dopo la morte di beatitudine.

Qui è espresso, sotto l'ispirazione divina, l'innato desiderio dei giusti anima per la comunione eterna con Dio, con la protesta di un forte e viva fede popolare contro la concezione di Sheol.

Omettendo passaggi dubbi, è sufficiente fare riferimento ai Salmi xv (AV xvi), XVI (AV xvii), xlviii (AV xlix), e lxxii (AV lxxiii).

Di questi non è impossibile spiegare come le prime due preghiere per la liberazione da parte di alcuni imminente pericolo di morte, ma la certezza che esprimono è troppo assoluto e universale di ammettere questa interpretazione come la più naturale.

E questa certezza diventa ancora più preciso e gli altri due salmi, in ragione del contrasto è affermato che la morte di introdurre tra le sorti dei giusti e la empi.

La stessa fede emerge nel libro di Giobbe, in primo luogo come una speranza un po questionably espresso, e quindi come un assicurato convinzione.

Disperati di vendetta in questa vita e di ribellione contro il pensiero che la giustizia deve restare unrewarded finalmente, il volto sofferente di consolazione e la speranza di un rinnovamento di Dio, l'amicizia al di là della tomba: «O tu che mi wouldest nascondere e Sheol, che tu mi mantenere wouldest Segreto, fino a quando la tua ira essere passato, che tu mi wouldest nominare un tempo, e ricordati di me. Se un uomo morire, egli deve vivere di nuovo? Tutti i giorni della mia guerra mi aspettare, fino al mio rilascio dovrebbe venire "(xiv, 13 metri quadrati).

In xvii, 18 - xvii, 9, l'espressione di questa speranza è più assoluto, e nel xix, 23-27, che assume la forma di una definitiva certezza che egli vedrà Dio, il suo Redentore: "Ma so che il mio Redentore Vive e che egli deve alzarsi all 'ultimo sulla terra [polvere], e dopo questa mia pelle è stato distrutto, ma da [al. Senza] la mia carne è vedo Dio, che mi vedi per me e ai miei occhi si Ecco, e non un altro "(25 - 27).

Nel suo corpo risorto egli vedrà Dio, secondo la Vulgata (LXX), la lettura: "e negli ultimi giorni mi sono fuori luogo della terra. E mi è vestita di nuovo con la mia abilità, e nella mia carne, è vedere il mio Dio "(25 - 26).

La dottrina della risurrezione trova definitiva espressione nei Profeti, e in Isaia 26:19: "la tua morte è vivere, il mio cadaveri sono rialzarsi. Awake e cantare, voi che vivono nella polvere", ecc, e Daniel 12: 2: "e molti di quelli che dormono nella polvere della terra si svegliano: alcuni fino alla vita eterna, e gli altri a eterna vergogna e disprezzo", ecc, è chiaramente una risurrezione personale che viene insegnato - in una risurrezione di Isaias Retti israeliti, e Daniel, di entrambi i giusti e gli empi.

La sentenza, che e Daniel è collegato con la risurrezione, è anche personale, e lo stesso vale per la sentenza della vita (ebrei e gentili), che in varie forme le profezie connettersi con il "giorno del Signore".

Alcuni dei Salmi (ad esempio 48) sembrano implicare una sentenza di individui, il bene e il male, dopo la morte, e la certezza di un futuro giudizio di "ogni opera, che si tratti di bene o di male", è la soluzione finale di morale Enigmi della vita terrena offerti da Ecclesiaste (xii, 13-14, cf. Iii, 17).

Venendo al più tardi (deuterocanonical) i libri di 0.

T. abbiamo prove evidenti e II Mach.

Di fede ebraica, non solo nella risurrezione del corpo (vii, 9-14), ma l'efficacia di preghiere e sacrifici per i defunti che sono morti in godliness (xi, 43 ss.).

E nel secondo e nel primo secolo aC, nella letteratura ebraica apocrifi, i nuovi sviluppi sembrano escatologica, soprattutto in direzione di una più precisa dottrina della punizione dopo la morte.

La parola Sheol è ancora più comunemente inteso generale della dimora dei defunti in attesa della risurrezione, questa dimora che hanno differenti divisioni per la ricompensa dei giusti e la punizione dei malvagi, in riferimento a questi ultimi, Sheol è equivalente a volte semplicemente per l'inferno .

Geenna è il nome di solito applicata al luogo del supplizio finale dei malvagi dopo l'ultima sentenza, o anche immediatamente dopo la morte, mentre il paradiso è spesso usato per designare la intermedi dimora delle anime dei giusti e cielo loro casa di beatitudine finale.

Cristo uso di questi termini dimostra che gli ebrei del suo giorno erano sufficientemente a conoscenza del Nuovo Testamento con i loro significati.

III. CATTOLICA ESCHATOLOGY

In questo articolo non vi è alcuna discussione critica del Nuovo Testamento escatologia né alcun tentativo di tracciare la storia sviluppi della dottrina cattolica dalla Scrittura e dati tradizionali, ma solo una breve conspectus è dato di Cattolica sviluppato il sistema.

Critico e storico per i dettagli e per il rigetto delle posizioni di cui il lettore è il articoli speciali per affrontare le varie dottrine.

La sintesi escatologica, che parla di "ultime quattro cose" (morte, il giudizio, il cielo e inferno), è popolare piuttosto che scientifiche.

Per il trattamento sistematico, è meglio fare una distinzione tra i singoli (A) e (B) escatologia universale e cosmico, anche sotto (A):

Morte, il giudizio particolare; cielo, o la felicità eterna; purgatorio, o stato intermedio; inferno, o pena eterna;

E sotto (B):

L'approccio della fine del mondo, la risurrezione del corpo, il generale giudizio, e la consumazione finale di tutte le cose.

La superiorità di escatologia cattolica consiste nel fatto che, senza professare per rispondere ad ogni domanda che può suggerire inattivo curiosità, che dà una chiara e coerente, dichiarazione di soddisfare tutte le necessità che attualmente essere conosciuto, o può essere proficuamente capito, per quanto riguarda l'eterno Questioni di vita o di morte per ciascuno di noi personalmente, e la consumazione finale del cosmo, di cui siamo parte.

(A) Aspetti Eschatology

Morte

Morte, che consiste nella separazione di anima e di corpo, si presenta sotto molti aspetti e la dottrina cattolica, ma anche e soprattutto

Come effettivamente e storicamente, nel presente ordine soprannaturale della Provvidenza, la pena e di conseguenza il peccato di Adamo (Genesi 2:17; Romani 5:12, ecc);

Come l'uomo della fine del periodo di prova, l'evento che decide il suo destino eterno (2 Corinzi 5:10; Giovanni 9:4; Luca 12:40; 16:19 ss.; Ecc), anche se non esclude uno Intermedie stato di purificazione per l'imperfetto che muoiono in grazia di Dio, e

Come universale, anche se per quanto riguarda la sua assoluta universalità (per coloro che vivono alla fine del mondo) vi è un certo spazio a dubbi, perché di I Thess., Iv, 14 ss.; I Cor., Xv, 51; II Tim. , IV, 1.

Particolare Sentenza

Che un particolare sentenza di ogni anima si svolge a morte è implicita in molti passaggi del Nuovo Testamento (Luca 16:22 ss.; 23:43; At 1:25; ecc), e l'insegnamento del Concilio di Firenze (Denzinger, Enchiridion, no. 588) per quanto riguarda la rapida entrata di ogni anima al cielo, il purgatorio, o inferno.

Cielo

Il cielo è la dimora dei beati, dove (dopo la risurrezione con glorificato organi) di cui godono, in compagnia di Cristo e gli angeli, l'immediata visione di Dio faccia a faccia, essendo elevato soprannaturalmente dalla luce della gloria, per essere Capace di una tale visione.

Ci sono infiniti gradi di gloria corrispondenti a gradi di merito, ma tutti sono felici unspeakably in possesso eterno di Dio.

Solo la pura e santa perfettamente in grado di entrare in cielo, ma per coloro che hanno raggiunto questo stato, né a morte o dopo un corso di purificazione nel purgatorio, l'entrata in cielo non è differita, come a volte è stato erroneamente dichiarato, fino a dopo il generale Sentenza .

Purgatorio

Purgatorio è stato intermedio di durata sconosciuta, in cui coloro che muoiono imperfetta, ma non in unrepented peccato mortale, sottoposti a un corso di depurazione penale, per ottenere l'ammissione al cielo.

Essi condividono nella comunione dei santi e sono da beneficiato le nostre preghiere e opere buone (vedi DEAD, PREGHIERE PER LA).

La negazione del purgatorio da parte dei riformatori introdotto un triste vuoto nelle loro escatologia e, dopo il modo di estremi, ha portato a reazioni estreme.

Hell

Inferno, e la dottrina cattolica, designi il luogo o stato di uomini (e angeli) che, a causa del peccato, sono esclusi per sempre dalla visione beatifica.

In questo senso ampio, esso si applica lo stato di coloro che muoiono con il solo peccato originale sul loro anime (Concilio di Firenze, Denzinger, no. 588), anche se questo non è uno stato di miseria o soggettiva di punizione di qualsiasi tipo, ma solo Obiettivo implica la privazione della felicità soprannaturale, che è compatibile con una condizione di perfetta felicità naturale.

Ma in senso stretto, in cui il nome viene normalmente utilizzato, l'inferno è lo stato di coloro che sono puniti eternamente per unrepented personali peccato mortale.

Al di là di affermare l'esistenza di un tale stato, con vari gradi di punizione corrispondenti a gradi di colpa e la sua eterna infinita o durata, la dottrina cattolica non va.

Si tratta di una verità terribile e misterioso, ma è chiaramente e con forza insegnata da Cristo e gli Apostoli.

Razionalisti può negare l'eternità di inferno, nonostante l'autorità di Cristo, e che professano cristiani, che non sono disposti ad ammetterlo, può provare a spiegare di distanza le parole di Cristo, ma rimane come Divinely rivelato la soluzione del problema del male morale.

(Vedi HELL.) Rival soluzioni sono state ricercate in una qualche forma di teoria della restituzione o, meno frequentemente, e la teoria di annientamento o condizionale immortalità.

Il restitutionist vista, che nella sua forma Origenist è stato condannato al Concilio di Costantinopoli nel 543 e, più tardi, durante la quinta Consiglio generale (v. APOCATASTASIS), il cardinale è un dogma di mondialismo moderno, ed è più o meno favorite da liberale, protestanti e anglicani .

Basato su un esagerato ottimismo, per il quale l'esperienza attuale non offre alcuna garanzia da questo punto di vista, si presume che l'all-conquistando l'efficacia del ministero di grazia e di prova di una vita dopo la morte, e attende con impazienza l'ultima conversione di tutti i peccatori e la scomparsa di volontariato morale Dal male l'universo.

Annihilationists, d'altra parte, non riuscendo a trovare sia in ragione o per qualsiasi rivelazione di tali motivi di ottimismo, e considerando l'immortalità di essere una grazia, e non l'attributo naturale dell 'anima, credo che finalmente il impenitente saranno distrutte o cessano di esistere -- Che Dio, in ultima analisi, quindi, essere costretto a confessare il fallimento del suo scopo e del potere.

(B) e Universal Cosmic Eschatology

L'approccio della Fine del Mondo

Nonostante Cristo esprimere il rifiuto di specificare il tempo della fine (Marco 13:32; Atti 1:6 sq), è stata una credenza comune tra i primi cristiani, che la fine del mondo è vicina.

Questo sembra essere un supporto in alcune parole di Cristo, in riferimento alla distruzione di Gerusalemme, che sono stabiliti nei Vangeli fianco a fianco con le profezie relative alla fine (Matteo 24; Luca 21), e in certi passaggi del Apostolica Scritti, che potrebbe, e non innaturalmente, sono stati così capito (ma v. 2 Tessalonicesi 2:2 ss., Dove St. Paul corregge questa impressione).

D'altra parte, Cristo aveva chiaramente affermato che il Vangelo è stato quello di essere predicato a tutte le nazioni, prima della fine (Matteo 24,14), e St. Paul atteso l'ultimo di conversione del popolo ebraico come un telecomando evento sarà preceduto Dalla conversione dei pagani (Romani 11:25 ss.).

Vari altri sono parlato di come precedente o aprendo alla fine, come un grande apostasia (2 Tessalonicesi 2:3 ss.) O, in mancanza di distanza dalla fede o di carità (Luca 18:8; 17:26; Matteo 24:12), Il regno di Anticristo, e grande e terribile calamità sociale, fisico convulsioni.

Eppure, alla fine verrà inaspettatamente e prendere la vita di sorpresa.

La risurrezione del corpo

Visibile in arrivo (parusia) di Cristo in potenza e gloria sarà il segnale per l'aumento dei morti (cfr. RISURREZIONE).

E 'la dottrina cattolica, che tutti i morti che verranno giudicati salirà, i malvagi, nonché il Giusto, e che aumenterà con gli organismi che hanno in questa vita.

Ma nulla è definito come ciò che è necessario per costituire l'identità di risorto e trasformato con l'attuale corpo.

Anche se non formalmente definito, è sufficientemente certi che non vi sia una sola generale risurrezione, per la traduzione simultanea del bene e del male.

(Vedi MILLENNIO.) Per quanto riguarda la qualità dei corpi risorto nel caso dei soli abbiamo St. Paul's descrizione in 1 Corinzi 15 (cfr. Matteo 13:43; Filippesi 3,21) come base per la speculazione teologica, ma in Il caso dei dannati possiamo solo affermare che i loro corpi saranno incorruttibile.

Il giudizio generale

Per quanto riguarda il giudizio generale, non c'è nulla di importante da aggiungere qui per la descrizione grafica della manifestazione da Cristo stesso, che è quello di essere giudice (Matteo, 25, ecc.)

(Vedi SENTENZA, GENERALI.)

La consumazione di tutte le cose

Si parla anche di condividere l'universo fisico in generale consumazione (2 Pietro 3:13; Romani 8:19 ss.; Apocalisse 21:1 ss.).

L'attuale il cielo e la terra saranno distrutti, e di un nuovo cielo e della terra, prendono il loro posto.

Ma ciò che, appunto, questo processo comporterà, o quale scopo il mondo rinnovato servirà non è rivelato.

Essa può eventualmente essere parte del glorioso regno di Cristo, di cui "non vi sarà una fine".

Militante regno di Cristo è a cessare con il compimento del suo ufficio di giudice (1 Corinzi 15:24 ss.), Ma come il re di eleggere i quali Egli ha salvato Egli regni nella gloria con loro per sempre.

Pubblicazione di informazioni Scritto da PJ toner.

Trascritto da Michael C. Tinkler.

L'Enciclopedia Cattolica, Volume V. Pubblicato 1909.

New York: Robert Appleton Company.

Nihil Obstat, 1 maggio 1909.

Remy Lafort, Censore.

Imprimatur. + John M. Farley, Arcivescovo di New York

Escatologia

Punto di vista ebraico informazioni

Il giorno del Signore.

Gen XLIX.

1; comp.

R. xcviii Gen. "Messianica fine"; Isa.

II.

1; anche "la fine", Dent.

XXXII.

20; Sal.

Lxxiii.

17; Ben Sira vii.

36, XXVIII.

6; comp.

"Didachè", xvi.

3): La dottrina dell ' «ultimo cose".

Escatologia si occupa principalmente ebrei e principalmente con il destino finale della nazione ebraica e del mondo in generale, e solo secondariamente con il futuro dei singoli, la principale preoccupazione del legislatore ebraico, profeta, scrittore e apocalittica fase di Israele come popolo di Dio e La vittoria della sua verità e la giustizia sulla terra.

La visione escatologica, che è la maggiore aspettativa di cose a venire, in futuro, alla base di tutta la costruzione della storia di Israele e gli uomini nella Bibbia.

La storia patriarcale teems con tali profezie (Gen. xii. 3, 16; xv. 14; xviii. 18; xxii. 18; xxvi. 4), la legislazione mosaica ha più o meno esplicitamente, in vista della relazione di Israele per le nazioni E la vittoria finale della ex (Ex. xix .. 5; Lev. Xxvi. 45; Num. Xxiii. 10, xxiv. 17-24; Dt. Iv. 6; vii. 6 e segg.; Xxviii. 1, 10; xxx. 3 e segg.; Xxxii. 43; xxxiii. 29).

Ma è stato soprattutto dei Profeti, che venne ad abitare con grande enfasi nel Giorno del Signore, come il futuro Giorno del Giudizio.

Originariamente parlato di come il giorno in cui Yhwh come il Dio del cielo visiti la terra con tutto il suo terribile potere di devastazione (comp. Gen xix. 24; Es. Ix. 23, xi. 4, xii. 12; Josh. X. 11), il termine è stato occupato dai profeti in un senso escatologico e investito con un doppio carattere: da un lato, come il tempo della manifestazione di Dio poteri della giustizia punitiva nei confronti di tutto ciò che provoca la sua ira, e, sulla Altra parte, come il tempo della vendetta e la salvezza dei giusti.

Nella mente popolare il Giorno del Signore portò al disastro solo i nemici di Israele, per il suo popolo che ha portato la vittoria.

Ma questo è contraddetto dal profeta Amos (iii. 2, v. 20).

Per Isaia, altresì, il Giorno del Signore porta il terrore e la rovina di Giuda e Israele (Isa. ii. 12, x. 3, xxii. 5; comp. Michea i. 3), nonché di altre nazioni (Isa. xiv . 25, xxiv.-xxv.).

Nella stessa misura, tuttavia, come Israele soffre a sconfiggere la mano del grande mondo-poteri, il Giorno del Signore e la concezione profetica diventa un giorno di ira heathen per il mondo e per il trionfo di Israele.

In Sof.

I-III.

Si tratta di un giorno di sventura universale per tutti gli idolatri, compresi gli abitanti della Giudea, ma finisce con la gloria del resto di Israele, mentre i poteri sono assemblati heathen annientato (iii. 8-12).

Questa caratteristica di distruzione finale, prima che la città di Gerusalemme, del mondo heathen-imperi diventa prominente e tipici in tutte le profezie più tardi (Ezek. xxxviii., La sconfitta di Gog e Magog; Isa. Xiii. 6-9, la caduta di Babele ; Zc. Xii. 2 e segg., Xiv. 1 e segg.; Hag. I. 6; Joel iv. [Iii]. 2 e segg.; Isa. Lxvi. 15 e segg.), Il Giorno del Signore Ha detto di essere venuto come "un fuoco che raffina d'argento" (Mal. iii. 2 e segg., 9; comp. Isa. Xxxiii. 14 e segg.).

Particolarmente forte è il contrasto tra il destino che attende il heathen e la salvezza promessa di Israele e Isa.

Xxxiv.-xxxv., Mentre altre profezie accentuare piuttosto la conversione definitiva delle nazioni heathen a credere nel Signore (Isa. ii. 1 e segg., Xlix. Lxvi. 6-21, Zc. Viii. 21 e segg. , Xiv. 16 e segg.).

Risurrezione dei morti.

In aggiunta a questa concezione del Giorno del Signore, dei Profeti sviluppato la speranza di un ideale messianico futuro attraverso il regno di un figlio della casa di Davide-l'epoca d'oro della beatitudine del paradiso, di cui le tradizioni di tutte le antiche nazioni Ha parlato (vedi il commento a Dillmann Gen ii-iii., P. 46).

Sarebbe giunto in forma di un mondo di pace e di perfetta armonia tra tutte le creature, l'angelico stato di uomo prima del suo peccato (Isa. xi. 1-10, lxv. 17-25: "un nuovo cielo e una nuova terra") .

E 'stato solo un ulteriore passo in avanti per prevedere la visita di tutti i regni della terra, che sarà seguita dalla deglutizione di morte per sempre e di una risurrezione dei morti in Israele, in modo che tutto il popolo del Signore potrebbe testimoniare la gloriosa salvezza (Isa. xxiv. 21-xxv. 8, xxvi. 19).

La speranza della risurrezione era stato espresso da Ezechiele solo con riferimento alla nazione ebraica in quanto tale (Ezek. xxxvii.).

Sotto influenza persiana, tuttavia, la dottrina della risurrezione, ha subito un cambiamento, e si è fatto parte del Giorno del Giudizio, quindi, e Dan.

XII.

2, la risurrezione è estesa ad entrambi i malvagi e giusti: quest'ultima "si svegliano alla vita eterna", l'ex "per eterna vergogna e orrore" (AV "disprezzo").

La formazione di un sistema escatologica.

E 'certamente corretto parlare di un sistema escatologica della Bibbia, in cui non vi è traccia di un credo nella vita futura.

Entrambi Ben Sira e Tobia ancora aderire alla vista di Sheol antico come la terra dei colori (vedi Sheol).

È stato il destino futuro della nazione in questione, che i profeti e la gente, e la speranza espressa dal profeta, salmista, e liturgica poeta era semplicemente che il Signore, come l'Unico stabilirà il suo regno su tutta la terra (Es. xv. 18; Michea ii. 13, iv. 7; Obad. 21; Zc. Xiv. 9; Isa. Xxiv. 23; Sal. Xciii. 1, xcvi. 10, xcvii. 1, xcix. 1).

Questo implica non solo la riunione dei dodici tribù (Ezek. xxxvii. 16 e segg.; Sof. Iii. 20), ma la conversione dei superstiti heathen il giorno della collera divina, così come la caduta dei poteri heathen (Sof . Iii. 8-9; Zc. Xiv. 9-19; Isa. Lvi. 6, lxiii. 1-6; Sal. Ii. 8-12).

Sembra che, a causa della tribolazione, che la casa di Zorobabele dovuto subire-non, come Dalman ( "Die Worte Jesu, p. 243) pensa", il Messia, perché non è stata una parte essenziale della nazionale di speranza "-il Attesa di un Messia dalla casa di David è stato mantenuto in background, e il profeta Elia, come il precursore del grande Giorno del Signore, che avrebbe rimontare tutte le tribù di Israele, è stato posto in primo piano (Ecclus. [Siracide] Xlviii. 10; I Mazza. Xiv. 41).

Vedi Elia.

Il "Regno di Dio".

E 'difficile dire quanto il sadducei o la sentenza di casa Zadok condiviso la speranza messianica del popolo (cfr. sadducei).

E 'stata la classe di Ḥasidim e dei loro successori, gli Esseni, che ha effettuato uno studio speciale del profetico scritti per imparare il futuro destino di Israele e l'umanità (Dan. ix. 2; Josephus ", J. B." ii . 8, § § 6, 12; idem "," Ant ". Xiii. 5, § 9, dove il termine εἱμαρμένη deve essere presa eschatologically).

Mentre annuncia i prossimi eventi in visioni apocalittiche e scritti di nascosto dalla folla (vedi Letteratura apocalittica), si basa su di loro calcoli irrealizzate profezie come Geremia's settanta anni (Jer. xxv. 11, xxix. 10) e, di conseguenza, ha cercato di risolvere " La fine dei giorni "(Dan. ix. 25 e seg.; Enoch, lxxxix. 59).

Il Talmud reproachingly chiama questi uomini, che spesso ha portato delusione e dove alla gente ", mahshebe ḳeẓim" (calcolatrici del [messianica] finisce: Sanh. 97b; comp. 92b, 99a; KET. 111a; Shab. 138 B; 'Eduy . Ii. 9-10; per l'espressione, vedere Dan. Xii. 4, 13; Assumptio Mosis, i. 18, xii. 4; II Esd. Iii. 14; siriaco Ap. Baruch, xxvii. 15; Matt. Xiii . 39, xxiv. 3).

Non si può negare, tuttavia, che questi scrittori Ḥasidean o apocalittica ha preso una sublime vista di tutta la storia del mondo e dividendolo in grande worldepochs contato né imperi o dopo millenni, e nel vedere la sua consumazione e la creazione di "regno Del Signore ", chiamata anche, in modo da evitare l'utilizzo del Sacro Nome, (" il regno dei cieli ").

Questo profetico fine della storia umana in una sola volta a tutti i dati in prestito lotta e la sofferenza del popolo di Dio, un più alto significato e lo scopo, e da questo punto di vista nuovo comodità è stato offerto ai santi nelle loro prove.

Questa è l'idea alla base del contrasto tra la "regni dei poteri della terra" e "il regno di Dio" che è quello di essere consegnati oltre alla fine dei tempi per i santi, il popolo di Israele (Dan. ii. 44 ; Vii. 14, 27).

È, tuttavia, del tutto errato affermare, come fanno Schürer ( "Geschichte", ii. 504 e segg.) E Bousset ( "Religione Judenthums des", pp. 202 e segg.), Che il regno di Dio significava un politico Trionfo del popolo ebraico e l'annientamento di tutte le altre nazioni.

Come può essere appreso da Tobia xiii.

11 e segg., Xiv.

6, citato da Schürer (lc ii. 507), e dagli antichi-New Year's liturgia (vedi anche 'Alenu), "la conversione di tutte le creature a diventare un unico gruppo a fare, la volontà di Dio" è il primo oggetto di Israele Speranza messianica; solo la rimozione del "Regno di violenza" deve precedere l'instaurazione del regno di Dio.

Questa speranza per la venuta del regno di Dio è espresso anche in Ḳaddish (comp. Preghiera del Signore) e nella undicesima benedizione del "Shemoneh 'Esreh", che la distruzione del regno di malvagità primo ha trovato espressione nelle aggiunto ( Diciannovesima) benedizione (poi diretto principalmente contro i fastidiosi e informatori eretici; vedere Liturgia), ed è stata la propaganda e la letteratura ellenistica, il Sibyllines (iii. 47, 767 et al.), Ha sottolineato in particolare in vista della conversione del heathen.

- Epochs mondo.

In contrasto il futuro regno di Dio con il regno dei heathen poteri del mondo l'apocalittica scrittori sono stati indubbiamente influenzato da Parsism, che vedeva il mondo diviso tra Ahuramazda e Angro-mainyush, che battaglia gli uni con gli altri fino a quando finalmente quest'ultimo, al Fine del quarto periodo di dodici millenni in tutto il mondo, viene sconfitto dalla ex dopo una grande crisi in cui il male sembra principio di vincere il sopravvento (cfr. Plutarco, "Iside e Osiride On", cap. 47; Bundahis, xxxiv . 1; "Bahman Yasht," i. 5, ii. 22 e segg.; "SBE", v. 149, 193 e segg.; Stade, "Ueber den Einfluss des Parsismus auf das Judenthum", 1898, pp. 145 E segg.).

L'idea del mondo-quattro imperi successivi l'un l'altro e rappresentata da quattro metalli (Dan. ii., Vii.), Che ha anche la sua parallela e Parsism ( "Bahman Yasht," i. 3), in indù, greco, E tradizioni romane ( "Diritto di Manes", i. 71 e segg.; Esiodo, "Le opere ei Giorni", pp. 109 e segg.; Ovidio, "Metamorfosi", i. 89), sembra resto su di una tradizione antica Che risale al Babylonia (si veda il commento di Gunkel Genesi, 1902, p. 241).

Gunkel trova nei dodici millenni di persiano convinzione astronomico anno in tutto il mondo con quattro stagioni, e vede il mondo-babilonese quattro epoche riprodotta in quattro periodi successivi di Adamo, Noè, Abramo e Mosè.

I quattro periodi di verificarsi nuovamente in Enoch, lxxxix.

E segg.

(Vedi Kautzsch, "Pseudepigraphen, p. 294) e vi Rev.

1; anche in Zc.

II.

1 (AV i. 18), vi.1 e Dan.

VIII.

22; indiviso e le quattro animali e la visione di Abramo (Gen. xv. 9) sono stati i primi da haggadists (Johanan b. Zakkai, in R. xliv Gen.; Ap. Abramo, xv., Xxviii.) Di cui al I quattro imperi del mondo in un senso escatologico.

A-Settimana Mondiale.

La Personali-babilonese mondo-anno di dodici millenni, tuttavia, è stata trasformata in ebraico escatologia in un mondo-settimana di sette millenni corrispondente con la settimana della Creazione, il versetto "Un migliaio di anni e sono il tuo sguardo, ma come ieri" (Sal Xc. 5 [AV 4]) ha suggerito l'idea che il mondo attuale di fatica ( " 'olam ha-zeh"), deve essere seguita da un sabbatico millennio ", il mondo a venire" ( "' olam ha-ba ' ": Tamid vii. 4; RH 31 bis; Sanh. 97a; ter. RN i., ed. Schechter, p. 5; Enoch, xxiii. 1; II Esdras vii. 30, 43; Testamento di Abramo, A. xix. , B. vii.; Vita Adæ et Evæ, 42; xx Rev. 1; iii Pietro II. 8; Epistola di Barnaba, xv.; Irenæus, v. 28, 3).

Di questi sei millenni sono stati nuovamente diviso, come in Parsism, in tre periodi: il primo 2000 2000 2000 anni di lotte tra la preparazione e per il tramite di catastrofi Regola del Messia (Sanh. 97a; 'Ab. Zarah 9 bis; Midr.. Xc. 17); l'era messianica è detto all'inizio, dopo 4291 anni di creazione (comp. 5500 anni dopo la creazione, dopo la scadenza di un termine di cui la È atteso Messia, e la Vita Adæ et Evæ, 42; anche Assumptio Mosis, x. 12).

Probabilmente su un calcolo simile, che ha messo la distruzione del Secondo Tempio a 3828 (Sanh. lc), spetta anche la divisione del mondo in dodici epoche di 400 anni, nove e mezzo di epoche, che aveva superato al momento della Distruzione del Tempio (II Esdras xiv. 11; comp. Vii. 28).

Dodici periodi verificarsi anche in siriaco Apocalisse di Baruch (xxvii., liii.) E l'Apocalisse di Abramo (xxix.); dieci millenni di Enoch xxi.

6, tuttavia, sembra essere identico a dieci settimane in ch.

Xciii., Che è del 10 x 700 anni.

Come una cosa ovvia, cronologia della Bibbia è stata interpretata nel senso che sono sempre di portare i sei millenni in accordo con le aspettative messianiche del tempo; solo da speciali favore sarebbe il mistero della fine, noto solo a Dio, rivelato a essere suoi santi ( Dan. Xii. 9; II Esd. Iv. 37, xi. 44; siriaco Ap. Baruch, liv. 1, lxxxi. 4; Matt. Xxiv. 36; Pes. 54b).

Il fine era creduto di essere portato da circa il merito di un certo numero di santi o martiri (Enoch, xlvii. 4; II Esd. Iv. 36; Rev vii. 4), o per il completamento del numero di anime umane Spedito dalla loro dimora celeste per la terra, il numero di anime creato essere fisso (Ap siriaco. Baruch, xxiii. 4; 'Ab. Zarah 5 bis; Yeb. 63 ter).

Infine, è stato insegnato che "colui che annuncia il tempo messianico perde calcolo basato su una sua partecipazione al futuro" (R. Jose, e Derek Ereẓ R. xi.), E che "l'avvento del Messia è subordinata generale pentimento Portato dal profeta Elia "(Sanh. 97b; Pirḳe R. El. Xliii.; Assumptio Mosis, i. 18).

Travail del tempo messianico.

Vi prevale una singolare armonia tra gli scritti e le tradizioni apocalittiche, in particolare per quanto riguarda le successive fasi del dramma escatologico.

Il primo di questi è il "lavoro" del tempo messianico (; letteralmente ", la sofferenza del Messia"; comp. Pesiḳ. R. 21, 34; Shab. 118; Pes. 118; Sanh. 98b; Mek., Beshallaḥ, Wayassa ', 4, 5, o, Matt. Xxiv. 8; Mark xiii. 9, presa da Osea xiii. 13).

L'idea che la grande redenzione deve essere preceduto da una grande angoscia, il buio, e il declino morale sembra essere basati su tali passaggi profetica come Osea xiii.

13 e segg.; Joel ii.

10 e segg.; Michea vii.

1-6; Zc.

XIV.

6 e segg.; Dan.

XII.

1. La stessa visione, tuttavia, non è quella dei profeti, la cui visione è del tutto ottimista e eudemonistic (Isa. xi. 1-9, lxv. 17-25), ma più in conformità con i più anziani non ebrei credenza in un costante Il declino del mondo, dal dorato e argento per la ottone e ferro, fino a che non termina con un finale cataclisma o conflagrazione, sia contemplato dalla vecchia leggenda Teuton e greco.

E 'stato in particolare a causa di influenza persiana, che il contrasto tra questo mondo, in cui il male, la morte e il peccato prevalere, e il mondo futuro ", che è del tutto buono" (Tamid lc), è stato così fortemente sottolineato, e la vista che prevaleva La transizione da quello degli altri potrebbe essere portato solo attraverso una grande crisi, i segni del decadimento di un mondo morente e pene-la nascita di un nuovo essere inaugurato in esistenza.

Persiano escatologia non ha avuto difficoltà a utilizzare vecchie mitologiche e cosmologico materiale da Babilonia e dipinge il pericolo di disordini e gli ultimi giorni del mondo (Bundahis, xxx. 18 e segg.; Plutarco, lc, 47; Bahman, lc ii. 23 e segg . Iii. 60); escatologia ebraica doveva prendere in prestito lo stesso altrove o dare passaggi biblici termini e un nuovo significato in modo da rendere tutti i poteri terrestre e celeste appaiono come partecipanti alla catastrofe finale.

Questo mondo, a causa del peccato del primo uomo (II Esd. Iv. 30), o attraverso la caduta degli angeli (Enoch, vi.-xi.), è stato pieno di curses ed è sotto l'influenza del potere Del male, e alla fine sarà uno di lottare contro Dio con queste potenze del male o nei cieli o sulla terra, sopra (Isa. xxiv. 21 e segg., Xxv. 7, xxvii. 1; Dan. Vii. 11, Viii. 9; Libro dei Giubilei, xxiii. 29; Test. Patr., Asher, 7, Dan. 5; Assumptio Mosis, x. 1; Salmi di Salomone, ii. 25 e segg.; Gunkel e vedrete ", Schöpfung und Caos ", pp. 171-398).

Il mondo intero, quindi, si presenta come in uno stato di ribellione, prima della sua caduta.

Una descrizione di questi mali messianico è dato il Libro dei Giubilei, xx.

11-25; Sibyllines, ii.

154 e segg., Iii.

796 e segg.; Enoch, xcix.

4 e segg., C.

1 e segg.; II Esd.

V.-vi.; siriaco Ap.

Baruch xxv.-xxvii., Xlviii.

31 e segg., Lxx.; Matt.

XXIV.

6-29; Rev vi.-ix.; Soṭah ix.

15; Derek Ereẓ Zuṭa x.; Sanh.

Paragrafo 96 ter-97a.

"Una terza parte di tutti i mali del mondo entrerà nella generazione del Messia" (Il Midr.. Sal. Ii. 9).

In tutti questi passaggi sono previsti male segni, come visioni di spade, di sangue e di guerra nel cielo (Sibyllines, iii. 795; comp. Luke xxi. 21; Josephus ", J. B.", vi. 5 , § 3), disordine in tutto il sistema celeste (Enoch, lxxx. 4-7; II Esd. V. 4; comp. Amos viii. 9; Joel ii. 10), e dei prodotti della terra (Enoch, lxxx . 2; Libro dei Giubilei, xxiii. 18; II Esd. Vi. 22; Sibyllines, iii. 539), e nella progenie umana (Libro dei Giubilei, xxiii. 25; Sibyllines, ii. 154 e segg.; II Esd. V. 8, vi. 21).

Uccelli e animali, alberi, pietre, e pozzi cesseranno di agire in armonia con la natura (II Esd. V. 6-8, vi. 24).

Particolare rilievo tra le piaghe del tempo, di cui Baruch xxviii.

2-3 conta dodici, sarà "la spada, la carestia, terremoto e fuoco", in base al Libro dei Giubilei, xxiii.

13 ", la malattia e il dolore, il gelo e la peste, la carestia e la morte, la prigionia e la spada", ma superiore al terrore e il caos provocato da elementi sarà il corruptionand perversione morale, la malvagità e unchastity previsto e visioni profetiche, e la potenza Spiriti del male (Ap siriaco. Baruch, lc, e lxx. 2-8; Libro dei Giubilei, xxiii. 13-19).

Questo punto di vista della prevalenza dello spirito del male e della seduzione del peccato negli ultimi giorni ha ricevuto particolare attenzione al Ḥasidean scuole; quindi la notevole somiglianza tra le tannaitic e le immagini apocalittiche del tempo che precede l'avvento messianico: "Negli ultimi giorni Falsi profeti [pseudo-Messia] corruttori e aumenterà e ovini essere trasformato in lupi, l'amore in odio; illegalità [cfr Belial] prevarrà, provocando l'odio per gli uomini, perseguitare, e consegnare a vicenda, e Satana, 'il mondo - Truffatore '(vedi Anticristo), e il pretesto del Figlio di Dio a fare miracoli e, come governante della terra inaudita di commettere crimini "(" Didachè ", xvi. 3 e segg.; Sibyllines, ii. 165 e segg . Iii. 63; Matt. Xxiv. 5-12; II Tim. Iii. 1 e segg.).

La descrizione rabbinica è simile: "I passi del Messia [, tratto da Sal. Lxxxix. 52; comp. Il termine," gli ultimi giorni della regola di Esaù "=" 'Edom-Roma "; II Esd. Vi. 8 -10; Comp. Gen. R. lxiii.; Yalḳut e Midrash ha-Gadol, ed. Schechter, il Gen xxv. 26; Pirḳe R. El. Xxxii.] Sono visto in la svolta della scuola in un bordello, La desolazione di Galilea e Gaulanitis, andando circa degli scribi e dei santi disprezzato come mendicanti, la ribellione e la gente di illegalità, la mancanza di rispetto delle nuove generazioni verso i vecchi, e la svolta dei governanti di eresia "(Soṭah ix. 15; Derek Ereẓ Zuṭa x.; Sanh. 97b; Cant. R. ii. 13; KET. 112b; amoraim in questi passaggi del secondo e terzo secoli sono spesso accreditato con le opinioni di tannaim del primo; comp. Anche Shab . 118 con Mek., Beshallaḥ, lc).

Simon ben Yoḥai (comp. Derek Ereẓ Zuṭa x. con Sanh. Lc) conta sette periodi di tribolazione che precede l'avvento del figlio di David.

L'Apocalisse di Abramo (xxx.) parla di dieci piaghe come in fase di preparazione per il heathen del tempo: (1) l'angoscia; (2) conflagrazione; (3) pestilenza tra bestie; (4) carestia; (5) terremoti e guerre; ( 6) grandine e gelo; (7) belve; (8) pestilenza e di morte tra gli uomini; (9) e la distruzione di volo (comp. Isa. Xxvi. 20; Zc. Xiv. 5) e (10) e rumori mormorava (Comp. nel sesto periodo di Simon b. Yoḥai; comp. Test. Patr. Levi, 17, in cui anche sette periodi precedere il regno di Dio).

La guerra di Gog e Magog.

Una parte importante nel dramma escatologico è assegnato a Israele di lottare contro la finale con il combinato delle forze heathen nazioni sotto la guida di Gog e Magog, tribù barbariche del Nord (Ezek. xxxviii-xxxix.; Vedi Gog e Magog).

Assemblato per un feroce attacco contro Israele nelle montagne vicino a Gerusalemme, essi subiranno un terribile e schiacciante sconfitta, e la terra di Israele sarà allora sempre rimanere la sede del regno di Dio.

Se originariamente identici o identificati solo in seguito da interpretazione biblica con la battaglia nella valle di Jehoshaphat (Joel iv. [AViii.] 12; comp. Zc. Xiv. 2 e Isa. Xxv. 6, dove la grande guerra contro eserciti heathen È parlato di), la guerra contro Gog e Magog costituito la premessa indispensabile per l'epoca messianica in ogni visione apocalittica (Sibyllines, iii. 319 e segg., 512 e segg., 632 e segg.; V. 101; Rev xx . 8; Enoch, lvi. 5 e segg., In cui il luogo di Gog e Magog è presa dalla Parti e Medi; II Esd. Xiii. 5, "una moltitudine di uomini senza numero dai quattro venti della terra"; Siriaco Ap. Baruch, LXX. 7-10; Targ. Yer. Nm a. Xi. 26, xxiv. 17, Ex. Xl. 11, Dt. Xxxii. 39, e Isa. Xxxiii. 25; comp. Num. Xxiv . 7 [Settanta, per Γὼγ "Agag"]; vedere Eldad e Medad).

R. Eliezer (Mek., Beshallaḥ, lc) menziona la Gog e Magog guerra insieme con i mali messianica e il Giudizio Universale, come i tre modi di castigo divino che precedono il millennio.

R. Akiba assegna sia per la Gog e Magog guerra e per il Giudizio Universale una durata di dodici mesi ( 'Eduy. Ii. 10); Lev.

R. XIX.

Ha sette anni, invece, in conformità con Ez.

XXXIX.

9; Sal.

II.

1-9 è fatto riferimento alla guerra di Gog e Magog ( 'Ab. Zarah 3b; Ber. 7b; Pesiḥ. Ix. 79a; Tan., Noè, ed. Buber, 24; Midr.. Sal. Ii.).

La distruzione di Gog e Magog implica l'esercito non, come erroneamente indicato da Weber ( "Altsynagogale Theologie", 1880, p. 369), seguita da Bousset ( "Religione des Judenthums, p. 222), lo sterminio del mondo a Gentile Alla fine del regno messianico, ma l'annientamento dei poteri che si oppongono heathen il regno di Dio e la costituzione del regno messianico (cfr. Enoch, lvi.-lvii., In base al quale le tribù di Israele, sono raccolte e portate a Terra Santa, dopo la distruzione del heathen ospita; Sifre, Dt. 343; e Targ. Yer. Nm a. Xi. 26).

Le genti che contribuiscono alla legge sono tenuti a sopravvivere (Ap siriaco. Baruch, lxxii. 4; Ap. Abramo, xxxi.), E quelle nazioni che non hanno soggiogare Israele saranno ammessi dal Messia nel regno di Dio (Pesiḥ . R. 1, dopo Isa. Lxvi. 23).

Il Messia è chiamato "Hadrach" (Zech. ix. 1), come colui che porta il mondo al pentimento heathen (), anche se egli è gara di Israele e di dure verso i pagani (: Cant. R. vii. 5).

La lealtà di quest'ultimo saranno severamente testato ( 'Ab. Zarah 2b e segg.), Mentre durante il regno di istituito il Messia, il tempo della prova heathen avrà passato (Yeb. 24b).

"Una terza parte del mondo heathen sopravvivere da sola" (Sibyllines, iii. 544 e segg., V. 103, dopo Zc. Xiii. 8, e Tan., Shofeṭim, ed. Buber, 10, la terza parte di cui è Di Israele, che da soli, come i discendenti dei tre patriarchi, sfuggire al fuoco della Geenna).

Secondo siriaco Ap.

Baruch, XL.

1, 2, che è il leader della Gog e Magog, che ospita solo sopravvivere, per essere portato vincolati prima del Messia, sul monte Sion e giudicati e ucciso.

Secondo II Esd.

XIII.

9 e segg., Fuoco uscire dalla bocca del Messia e consumare tutto l'esercito.

Questo indica un codice di identificazione di Gog e Magog con "i malvagi uno" di Isa.

XI.

4, interpretata come la personificazione della malvagità, Angro - mainyush (vedi Armilus).

In Midrash Wayosha '(Jellinek, "BH" i. 56) Gog è il leader del settantadue nazioni del mondo, meno uno (Israele), e fa la guerra contro l'Altissimo; egli è smitten giù da Dio.

Sorge Armilus come l'ultimo nemico di Dio e Israele.

La raccolta di esuli.

La grande manifestazione di preparazione al regno del Messia è la raccolta degli esuli, "ḳibbuẓgaliyyot".

Questo auspicio, espresso in Dt.

Xxx.

3; Isa.

XI.

12; Michea IV.

6, VII.

11; Ez.

XXXIX.

27; Zc.

XI.

10-12 e Isa.

XXXV.

8, è reso particolarmente suggestivo dalla descrizione e Isa.

XXVII.

13 del ritorno di tutti i verteva quelli di Assiria e in Egitto, e con l'annuncio che "le genti stessi procede Israele figli e figlie sul loro armi a Gerusalemme con presenta per il Signore" (Isa. xlix. 22, lx. 4 -9, Lxvi. 20).

È stato pertanto soffermato su come agire in una miracolosa synagogal la liturgia e il canto (Shemoneh 'Esreh; Meg. 17a; Cant. Xi. 1, xvii. 31), così come in visioni apocalittiche (Ap Abramo, xxxi.; II Esd. Xiii. 13; Matt. Xxiv. 31).

Dio è riportarli da l'Oriente e l'Occidente (Baruch, iv. 37, v. 5 e segg.; Ecclus. [Siracide] xxxvi. 13; Tobi xiii. 13); Elia deve raccogliere il Messia e li convoca insieme (Ecclus. [Siracide] xlviii. 10; Sibyllines, ii. 171-187; Cant. Xvii. 26; Targ. Yer. Ad Es. Vi. 18, xl. 9-10, Num. Xxiv. 7, Dt. Xxx . 4, Ger. Xxxiii. 13).

Carri e trasportato dal vento gli esiliati sono a carico con un possente rumore (Enoch, lvii. 1 e segg.; Zeb. 116a; Cant. R. e Haggadat Shir ha-Shirim a Cant. Iv. 16; Midr. . A Sal. Lxxxvii. 6), e una colonna di luce si condurli (Philo, "De Execrationibus", 8-9).

The Lost Dieci Tribù è miracolosamente riportato in tutta la possente acque del fiume Eufrate (II Esd. Xiii. 39-47; siriaco Ap. Baruch, lxxvii.; Sanh. X. 13; Tan., Miḳḳez e Shelaḥ, i. 203, iii. 79, ed. Buber, dopo Isa. Xi. 15; vedere Arzareth; Sambation; Dieci tribù).

Le Giornate del Messia.

Il posto centrale nel sistema è escatologica, come una cosa ovvia, occupato da l'avvento del messia.

Ciononostante, il giorno del Messia ( "yemot ha-Mashiaḥ"), il momento in cui il profetico previsioni per quanto riguarda il regno del discendente di Davide trovano il loro compimento, non costituiscono la fine della storia del mondo, ma sono solo i necessari fase preparatoria Per il regno di Dio ( "malkut shamayim"), che, quando una volta stabiliti, durerà in eterno (Dan. vii. 27; Sibyllines, iii. 47 e segg., 767 e segg.; Mek., Beshallaḥ, 'Amaleḳ, Fine).

Il Messia è semplicemente "scelto uno" (Enoch, xlv. 3, xlix. 2, che. 3 e segg.); Egli fa sì che la gente a cercare il Signore (Osea iii. 5; Isa. Xi. 9; Zc. Xii. 8; Ez. Xxxiv. 24, xxxvii. 24 e segg.), E, in quanto "il Figlio di Dio," le nazioni cause per adorarlo (Enoch, cv. 2; II Esd. Viii. 28 e segg. , Xiii. 32-52, xiv. 9, dopo Sal. Ii. 7, lxxxix. 27 e segg.).

Il tempo del suo regno è quindi limitato secondo alcuni a tre generazioni (Mek., lc, dopo Ex. Xvii. 16,); secondo altri, a 40 o 70, 365 o 400 anni, o al 1000, 2000, 4000, o 7000 anni (Sanh. 99a, 97b; Pesiḥ. R. 1, fine; Midr.. Xc. 17), il numero 400, invece, basata su una combinazione di Gen. xv.

13 e Sal.

XC.

15 (vedi Pesiḥ. R. 1), è supportato da II Esd.

VII.

28 e segg., Dove è positivamente affermato che 400 anni dopo il suo 'regno del Messia moriranno a salire di nuovo, dopo la scadenza di un termine di una settimana, con il resto dei giusti nel mondo della rigenerazione.

È probabilmente per sottolineare il suo carattere umano che il Messia viene spesso chiamato il "Figlio dell'uomo" (Dan. viii. 13; Enoch, xlvi. 2 e segg., Xlviii. 2, lxii. 7; Vedi Uomo, Figlio di) .

Ad essa è, al fine di soddisfare i disegni di Dio per Israele e per l'intera razza di uomo che egli è per apparire come il guerriero trionfante-re a soggiogare le nazioni (Sibyllines, iii. 653-655), per condurre la guerra e contro Gog e Magog (II Esd. Xiii. 32; Targ. Yer. Nm a. Xxiv. 17, 20), per annientare tutti i poteri di cattiveria e di idolatria, pulire la Terra Santa e da tutte le città heathen elementi, costruire la nuova casa Del Signore "pura e santa", e diventare il Redentore di Israele (Ap siriaco. Baruch, xxxix. 7 e segg., Lxxii. 2; Cant. Xvii. 21-30; Targ. Yer. Gen. xlix a 11. , Es. Xl. 9, Num. Xi. 16, Isa. X. 27; comp. Philo, "De Præmiis et Pœnis", con riferimento alla Mostra. Xxiv. 7): "egli è per redimere l'intera creazione da chastising Gli ingiusti e rendendo le nazioni da tutti i confini del mondo a vedere la gloria di Dio "(II Esd. Xiii. 26-38; Cant. Xvii. 31).

"Libero dal peccato, dal desiderio di ricchezza o di potere, un puro, saggio, e santo re imbevuta con lo spirito di Dio, egli guiderà tutti per la giustizia e la santità (Cant. xvii. 32-43; Sibyllines, iii. 49, V. 414 e segg.; Test. Patr., Levi, 18; Midr.. Lxxii. 12; Targ. Yer. Xlix a Gen. 12, e Isa. Xi. 2, xli. 1).

Tempo di Pace universale.

Il tempo messianico, di conseguenza, significa prima di tutto la cessazione di ogni soggezione di Israele da parte di altri poteri (, Ber. 34b; Sanh. 91b), mentre i regni e le nazioni porterà omaggi al Messia (Pes. 118B; Gen R . Lxxviii.; Tan., Yelamdenu, Shofeṭim; Sibyllines, iii. 350, iv. 145, tutti basati su Sal. Lxxii. 10 e lxviii. 32); inoltre, sarà un tempo di conversione del mondo a heathen monoteismo (Tobia xiv. 6; Sibyllines, iii. 616, 624, 716 e segg.; Enoch, xlviii. 4 e segg.; 'Ab. Zarah 24 bis, dopo Sof. Iii. 9), anche se la Terra Santa non sarà Abitati da stranieri (Cant. xvii. 28; Sibyllines, v. 264; Libro dei Giubilei, 1. 5).

Sia l'uomo e la terra sarà benedetta con mirabile fertilità e vigoria (Enoch, x. 17-19, "Essi vivranno fino a quando non siano un migliaio di bambini"; Sibyllines, iii. 620 e segg., 743; siriaco Ap. Baruch, xxix . 5; comp. Papias' descrizione del millennio dato come proveniente direttamente da Gesù, e Irenæus, "Adversus Hæreses", v. 33, 3-4; KET. 111b; Shab. 30b, "La terra produca frutti nuovo quotidiano , Le donne si recano ogni giorno bambini, e la terra sarà resa pani di pane e di vesti di seta ", con riferimento a tutti i Sal. Lxxii. 16; Dt. Xxxii. 1; Gen. xlix. 11; comp. Targ. Yer.) .

I giorni della gioventù della terra sarà rinnovato; persone nuovamente raggiungono l'età di 1000 anni (Libro dei Giubilei, xxx. 27; comp. Isa. Lxv. 20), la nascita di un bambino sarà libera dal dolore (siriaco Ap. Baruch, lxxiii. 60, dopo Isa. Xiii. 8; Philo, "De Præmiis et Pœnis," 15 e segg.); Non sarà più lotte e della malattia, la peste o problemi, ma la pace, la salute, e di gioia (Enoch, x. 16-22; Sibyllines, iii. 371; siriaco Ap. Baruch, lxxiii. 1-5).

Tutti gli acciacchi fisici e difetti saranno guariti (Gen. R. xcv.; Pesiḥ. R. 42 [ed. Friedmann, p. 177, nota]; Midr.. Cxlvi. 8; Eccl. R. i. 9, dopo Isa. Xxxv. 6; comp. Matt. Xi. 5).

Una rigenerazione spirituale si svolgerà anche, e di Israele saranno figli e figlie profeteranno (Num. R. xv., Dopo Joel iii. 1 [AV ii. 28], un brano che contraddice la dichiarazione di Bousset, lcp 229).

Rinnovo del tempo di Mosè.

Il Messia verrà inoltre vincere la heathen dallo spirito di sapienza e di giustizia, che poggia su di lui (Sibyllines, iii. 780; Test. Patr., Levi, 18; Giuda, 24; Targ. Yer. Xlix a Gen. 12 e Isa . Xli. 1).

Egli insegnerà le nazioni Noachian le leggi di umanità e di tutti gli uomini, fare discepoli del Signore (Il Midr.. Xxi.).

Le meraviglie del tempo di Mosè verrà ripetuto su scala più ampia nel tempo del Messia (Mek., Beshallaḥ, Shirah, 8, dopo Michea vii. 15; comp. Osea ii. 17; Targ.; Tan., Bo , Ed. Buber, 6).

Che cosa Mosè, il primo redentore, non è tipico di ciò che il Messia, come l'ultimo redentore farà (Eccl. R. i. 9).

Il rimborso sarà nello stesso mese di Nisan e nella stessa notte (Mek., Bo, 14); la stessa colonna di nube porterà Israele (Philo, "De Execrationibus," 8; Targ. Yer. A Isa. Xxxv . 10): le stesse piaghe sarà inviato su nemici di Israele (Tan., Wa'era, ed. Buber, 15; Bo, 6, 19; Midr. Wayosha '; Jellinek, "BH" i. 45); redentore Si ride su un asino (Zech. ix. 9; comp. Es. Iv. 20); manna sarà di nuovo scendere dal cielo (Sal lxxii. 16; comp. Sal. Lxxviii. 24; siriaco Ap. Baruch, xxix . 8), e luogo da sotto l'acqua miracolosa da potere (Joel iv. [AV iii.] 18; comp. Sal. Lxxviii. 15 e segg.; Eccl. R. i. 9).

Come Mosè, il Messia scomparirà per 90 o 45 giorni dopo la sua apparizione (Pesiḥ. R. 15; Pesiḥ. V. 49b, dopo Osea v. 15).

Lo stesso numero di persone sarà rimborsato (Sanh. 111a), e la canzone di Mosè essere sostituito da un altro brano (Mek., Beshallaḥ, Shirah, 1; xv Rev. 3).

Ma, come Mosè, il Messia moriranno (II Esd. Lc), il parere che il Messia non gusto della morte (La Midr.. Lxxii. 17) sembra essere di origine più tardi, e saranno discussi in connessione con l'account Del Messia dalla tribù di Giuseppe o Ephraim (vedi sotto).

Personaggi della Cosmic il tempo messianico.

Teologia ebraica sempre insistito per tracciare una linea tra il brusco messianica giorni e gli ultimi giorni del regno di Dio unico.

Da qui la caratteristica baraita conteggio dieci governanti in tutto il mondo, a cominciare da Dio prima della creazione, quindi nomi, Nimrod, Giuseppe, Salomone, Ahab, Nabucodonosor, Cyrus, Alexander il Grande, il Messia, e termina con l'ultima Dio come Egli è stato il primo (Pirḳe R. El. Xi.; Meg. 11 bis è incompleto).

Vi sono, tuttavia, e la personalità del Messia soprannaturale elementi adottato dal persiano Soshians ( "Salvatore"), che prestava a tutta l'età messianica uno specifico carattere cosmico.

Una prole di Zoroastro, nato miracolosamente da una vergine, di un seme nascosto in un lago per migliaia di anni, Soshians è, insieme a un certo numero di soci, sei o sette, o trenta, per realizzare la risurrezione, uccidere Angro-mainyush E la sua schiere di demoni, il giudice risorto morti, dando a ciascuno il suo dovuta ricompensa, e, infine, rinnovare il mondo intero (Bundahis, xxx.; Windischmann, "Zoroastrische Studien", 1863, pp. 231 e segg.; Böcklen, "Die Verwandtschaft Jüdischchristlichen der mit der Parsischen Eschatologie ", 1902, pp. 91 e segg.).

Allo stesso modo, il Messia è un essere esistente da prima della creazione (Gen. R. i.; Pesiḥ. R. 33; Pirḳe R. El. Iii.; Pes. 54a, sulla base di Sal. Lxxii. 17), e tenuto nascosto per Migliaia di anni (Enoch, xlvi. 2 e segg., Xlviii. 6, lxii. 7; II Esd. Xii. 32, xiii, 26; siriaco Ap. Baruch, xxix.; Midr.. Xxi.; Targ. A Michea iv. 8).

Egli venga "da uno strano seme" (: Gen R. xxiii., Con riferimento al Gen iv. 25; Gen R. li., Con riferimento al xix Gen. 34; Gen R. lxxxv.; Tan ., Wayesheb, ed. Buber, il 13, con riferimento al xxxviii Gen. 29; comp. Matt. I. 3), o da Nord (che può anche significare "occultamento": Lev. R. ix.; Mostra . R. xiii., Dopo Isa. Xli. 25; comp. John vii. 27).

Il Messia's immortale compagni riapparire con lui (II Esd. Xiii. 52, xiv. 9; comp. Vi. 26).

Derek Ereẓ Zuṭa I.

Cita nove immortals (vedi Kohler, e "JQR", v. 407-419, e comp. Recepite [nascosto] quelli giusti e Mandäan lore; Brand, "Die Mandäische Religione", 1889, p. 38).

Essi sono probabilmente identico con "i giusti che risuscitate i morti nel tempo messianico" (Pes. 68 bis).

Tra i compagni del Messia sono: (1) il profeta Elia (cfr. Elia e Rabbinico Letteratura), che è atteso come sommo sacerdote per ungere il Messia (Giustino, "Dialogus cum Tryphone," viii., Xlix.; Comp. Targ. Ad Es. Xl. 10; Giovanni i. 21); a portare su Israele pentimento (Pirḳe R. El. Xliii.) E la réunion (Targ. Yer. A Dt. Xxx. 4; Sibyllines, v. 187 e segg .) E, infine, la risurrezione dei morti (Yer. Shab. I. 5-3 quater; Sheḳ. Iii. 47 quater; Agadat Shir ha-Shirim, ed. Schechter, a Cant. Vii. 14); egli porterà anche a Di nuovo la luce nascosta navi di Mosè 'di tempo (Mek., Beshauah, Wayassa', 5; siriaco Ap. Baruch, vi. 8; comp., Tuttavia, Num. R. xviii.: "Il Messia sarà divulgare queste"); (2) Mosè, che riappare con Elia (Dt R. iii.; Targ. Yer. Ad Es. Xii. 42; comp. Es. R. xviii. Ix e Luca. 30); (3) Geremia (II Macc. Xv. 14; Matt. Xvi. 14); (4) Isaia (II Esd. Ii. 18); (5) Baruch (Ap siriaco. Baruch, vi. 8, xiii. 3, xxv. 1, xlvi. 2), (6) Esdra (II Esd. Xiv. 9); (7) Enoch (Enoch, xc. 31; Evangelium Nicodemi, xxv.), E altri (Luca ix. 8; comp. Settanta anche a Giobbe, fine ).

La "quattro fabbri" e la visione di Zc.

II.

3 (i. 20, RV) sono stati indirizzati dal Rabbini per i quattro capi, o dei soci, dei tempi messianici; Elia e il Messia, Melchisedek e la "Unto per la guerra" (Messia ben Joseph: Pesiḥ. V. 51 bis ; Comp. Suk. 55b).

Le "sette pastori e otto principi" (v. 4 Michea [AV 5]) sono prese da: Adamo, Seth, Methuselah (Enoch è stata colpita dalla lista dei santi e post-cristiana volte), Abramo, Giacobbe, E Mosè, con David al centro, che formano l'insieme dei "pastori"; Jesse, Saulo, Samuel (?), Amos (?), Ezechia, Zedekiah, Elia, e il Messia, che costituiscono la serie di "principi" (Suk . 52 ter).

Questi, in numero quindici, corrispondono a quindici uomini e donne in compagnia di Persico Soshians.

L'Apocalisse copto Elias (xxxvii., tradotto da Steindorf), parla di sessanta compagni del Messia (cfr Bousset, lcp 221).

Il Messia della Tribù di Giuseppe.

L'origine e il carattere del Messia della tribù di Giuseppe, o Efraim, sono piuttosto oscuro.

Sembra che l'assunto carattere sovrumano del Messia sembrava essere in conflitto con la tradizione, che ha parlato della sua morte, e quindi la figura di un Messia che sarebbe venuto dalla tribù di Giuseppe, o Efraim, anziché da Giuda, e che Avrebbe volentieri sottoposti sofferenza per la sua nazione e la caduta in quanto vittima, e la Gog e Magog guerra, è stato createdby il haggadists (vedi Pesik. R. 37; comp. 34.).

A lui è stato indirizzato il passaggio, "Volgeranno lo sguardo verso Colui che hanno trafitto e piangono per lui" (Zech. xii. 10, Eb.; Suk. 52 bis), come pure il cinquanta terzo capitolo di Isaia (cfr. Giustino ", Dialogus cum Tryphone," lxviii. E xc.; Comp. Sanh. 98b ", il Messia è il nome di 'Il lebbroso' [ 'ḥiwwara'; comp. Isa. Liii. 4], il passaggio citato in Martini," Pugio Fidei ", p. 417, citato da Gfrörer [lc, 267] e altri, è poco genuina; vedere Eppstein," Bereshit Rabbati ", 1888, p. 26). Il vecchio haggadah cui anche" il bue selvatico ", che con le sue corna Volontà "spingere la gente fino agli estremi confini della terra" (Dt xxxiii. 17, Eb.) Alla Ephraimite Messia (Gen. R. lxxv.; Comp. Num. R. xiv).. Il Messia dalla tribù di Ephraim cade nella battaglia con Gog e Magog, che il Messia dalla casa di Davide uccide il leader sovrumana ostile (Angro-mainyush) con il soffio della sua bocca, poi si è universalmente riconosciuto come il re (Suk. 52 bis; comp. Targ . Yer. Ad Es. Xl. 9, 11; Targ. A Isa. Xi. 4, Cant. Iv. 5; Sefer Zorobabele, e Jellinek, "BH" ii. 56, dove si è introdotto con il nome di Neemia b . Ḥushiel; comp. Lc, 60 e segg., Iii. 80 e segg.).

"Grande sarà la sofferenza il Messia della tribù di Efraim, deve sottoporsi per sette anni al canto delle nazioni, che laici, travi di ferro su di lui a schiacciare lui in modo che il suo grido raggiungere il cielo, ma egli sostiene volentieri per il bene della Il suo popolo, non solo quelli che vivono, ma anche i morti, per tutti coloro che sono morti in quanto Adamo, e Dio luoghi quattro bestie del trono celeste-carro a sua disposizione per realizzare la grande opera di rigenerazione e risurrezione contro tutti i celesti Antagonisti "(Pesiḥ. R. 36).

Patriarchi salirà dalle loro tombe e Nisan e rendere omaggio alla sua grandezza come il Messia sofferente, e quando le nazioni (104 regni), lo ha messo in ceppi nella prigione-casa e fare sport di lui, come è descritto in Ps.

XXII.

8-16, Dio si rivolgono a lui con le parole "Ephraim, Mio caro figlio, il figlio del mio conforto, ho grande compassione di te" (Jer. xxxi. 20, Eb.), Assicurando che lui "con il soffio della sua Bocca egli uccidere gli empi "(Isa. xi. 4), e vuole lo circondano sette volte con un baldacchino di pietre preziose, luogo flussi di vino, miele, latte, e balsamici, ai suoi piedi, ventilatore a lui con tutto il fragrante Brezze di paradiso, e poi dicono che i santi ammirare pietà di lui e che egli non ha superato la metà della sofferenza inflitta a lui da tutto il mondo a cominciare (Pesiḥ. R. 37).

Il haggadists, tuttavia, non ha sempre chiaramente discriminare tra le Ephraimite Messia, che cade vittima, e il figlio di David, che è glorificato come vincitore riceve i tributi e delle nazioni (Midr. L'. Xviii. 5, in cui l'ex - È destinato ad essere l'unico "insultato" secondo Sal. Lxxxix. 51 [AV 52]; comp. Targ. Yer. Nm a. Xi. 26, e Midr.. Lxxxvii. 6, in cui i due Messia sono menzionate insieme ).

Secondo Tan.

Yelamdenu, Shofeṭim (fine), le prime nazioni a portare omaggi il Messia, poi, colto da uno spirito di confusione ( "ruaḥ tezazit"), si ribella e fa la guerra contro di lui, ma egli brucerà con il soffio di La sua bocca e nessuno, ma rimarrà Israele (che è, sul campo di battaglia: questo è frainteso da Weber, lc; comp. II Esd. Xiii. 9).

In un secondo momento la letteratura apocalittica Ephraimite Messia è introdotta dal nome di Neemia ben Ḥushiel, e la vittoriosa Messia come ben Menahem 'Ammi El ( "Consolatore, figlio del popolo di Dio": Jellinek, "BH" ii. 56, 60 Et al.).

Sembra che il eschatologists erano ansiosi di discriminare tra il quarto potere heathen personificata e 'Edom (Roma), i malvagi, oltre i quali il Messia Ephraimite solo è destinata a portare la vittoria (Pesiḥ. R. 12; Gen R. lxxiii.; BB 123 ter ), E il Gog e Magog esercito, oltre che il figlio di David è stato quello di trionfo, mentre il figlio è sceso di Efraim (vedi Otot ha-Mashiaḥ, Jellinek, lc).

Mentre la caduta del regno i malvagi (Roma), è stata presa per essere l'inizio della crescita del regno di Dio (Pesiḥ. v. 51a), è stata la convinzione che tra la caduta del regno di 'Edom = Roma e la sconfitta del Gog e Magog l'esercito ci sarà un intervallo lungo (vedi Pesiḥ. Xxii. 148a; comp. Pesiḥ. R. 37 [ed. Friedmann, 163b, nota]).

Secondo R. Eliezer di Modin (Mek., Beshallaḥ, Wayassa ', 4 [ed. Weiss, p. 58 ter, nota]), il Messia è semplicemente quello di ripristinare il regno della dinastia davidica ( "malkut scommessa Dawid"; comp . Maimonides, Commentario al Sanh. Xi.: "Il Messia, figlio di Davide, morirà, e di suo figlio e nipote seguirà lui"; d'altro canto, ben Baḥya Giuseppe nel suo commento a Gen xi. 11 dice : "Il Messia non morirà"); anche "la Aaronitic sacerdozio e Levitic servizio".

La nuova Gerusalemme.

L'apocalittica scrittori e molti rabbini che hanno meno sobrio vista del futuro Messia atteso una nuova Gerusalemme, costruita di zaffiro, oro e pietre preziose, con porte, mura, torri e di dimensioni e mirabile splendore (Tobia xiii. 15, xiv. 4; Rev xxi. 9-21; Sibyllines, iii. 657 e segg., V. 250 e segg., 420 e segg.; BB 75 bis; Pes. 50 bis; Pesiḥ. Xx. 143 bis; Pesiḥ. R. 32; Midr.. Lxxxvii., In conformità con Isa. Liv. 11 e segg., Lx. 10; Hag. Ii. 7; Zc. Ii. 8).

Il "nuovo" o "superiore Gerusalemme" (; Ta'an 5 bis; Ḥag. 12b; Test. Patr., Dan. 5; xxi Rev. 2, 10; Gal. Iv. 26; Eb. Xii. 22) visto E visioni da Adamo, Abramo e Mosè (Ap siriaco. Baruch, iv. 2-6) nel giorno del Messia apparirà in tutto il suo splendore (II Esd. Vii. 26, x. 50 e segg.; Siriaco Ap . Baruch, xxxii. 4); sarà allevati sulla cima di tutte le montagne della terra accatastate una sopra l'altra (Pesiḥ. xxi. 144b, dopo Isa. Ii. 2).

Questa attesa del corso comprende un "tempio celeste", "miḳdash shel ma'alah" (Enoch, xc. 29 e segg.; Comp. Ḥag. Lc; Pes. 54, dopo Ger. Xvii. 12).

Il punto di vista è più sobrio che il Messia verrà a sostituire il tempio inquinato con un puro e santo (Enoch, liii. 6, xc. 28, xci. 13; Sibyllines, iii. 77 ter; Salmi di Salomone xvii. 30; comp. Lev . R. ix.: "Venendo da Nord, il Messia verrà eretto il tempio del Sud").

Il vasi sacri del Tabernacolo di Mosè 'di tempo, dal momento che mai nascosto, sono attesi per ricomparire (II Macc. Ii. 4-8; siriaco Ap. Baruch, vi. 7-10; Tosef., Soṭah, xiii. 1; apocryphical Masseket Kelim; Yoma 52 ter; Tan., Wayeḥi, ed. Buber, 3; comp. Josephus, "Ant". Xviii. 4, § 1).

Non ci sarà più alcun peccato, perché "il Signore scuotere la terra di Israele andcleanse da tutte le impurità" (R. El Pirḳe. Xxxiv. 21, dopo il lavoro xxxviii. 13).

Il tempo messianico sarà senza merito [ "zekut"], e senza colpa [ "ḥobah"] (Shab. 151b).

Ancora "solo l'selezionare quelli sarà permesso di andare fino alla nuova Gerusalemme" (BB 75b).

A. nuova legge.

Considerando che le scuole hanno preso babilonese per scontato che la legge di Mosè e, in particolare, le leggi sacrificale e sacerdotale, siano completamente rispettate e il tempo messianico (Yoma 5b et al.), Ritiene che la nuova legge di Dio sarà proclamata dal Messia è espresso occasionalmente (Eccl. R. ii. 1; Lev. R. xiii., Secondo Ger. Xxxi. 32) - "il trenta comandamenti", che comprende il diritto di umanità (Gen. R. xcviii.).

"Ye riceverà una nuova legge dal Elettrotecnica Uno dei giusti" (Targ. a Isa. Xii. 3).

Il Santo volontà di illustrare la nuova legge che sarà conferito dal Messia (ii Yalḳ.. 296, a Isa. Xxvi.); Secondo Pes.

XII.

107a, vuole solo infondere nuove idee ( "ḥiddush debarim"), o il Messia avrà su di sé il regno della legge e fare molti zelanti seguaci della stessa (Targ. a Isa. Ix. 5 e segg., E Iiii 11. -12).

"Ci sarà una nuova alleanza, che non deve essere spezzato" (Sifra, Beḥuḳḳotai, ii., Dopo Ger. Xxxi. 32).

La dieta e la purezza leggi non saranno più in vigore (Lev. R. xxii.; Midr.. Cxlvii., Ed. Buber, nota; R. Joseph ha detto: "Tutte le leggi cerimoniali, saranno abrogati, in futuro," [Nidvaldo . 61b]; questo, tuttavia, si riferisce al momento della risurrezione).

Risurrezione faceva parte della speranza messianica (Isa. xxiv. 19; Dan. Xii. 2).

Martiri per la legge sono stati appositamente previsto per condividere, in futuro, gloria d'Israele (II Macc. Vii. 6, 9, 23; Libro dei Giubilei, xxiii. 30), il termine per avere una condivisione di vita, in futuro, essere "ereditare La terra "(Ḳid. i. 10).

La risurrezione è stata quindi creduto a svolgersi esclusivamente in Terra Santa (Pesiḥ. R. 1; la "terra dei viventi" in Ps. Cxvi. 9 significa "la terra dove vivono ancora i morti").

Gerusalemme è la città da sola il cui fiore morti via come l'erba, per quelli sepolti altrove sarà costretto a insinuarsi attraverso fori nel terreno per la Terra Santa (Ket. 3b; Pesiḥ. R. lc).

Da questo punto di vista la risurrezione è accordata solo a Israele (Gen. R. xiii.).

La grande tromba soffiato a raccogliere le tribù di Israele (Isa. xxvii. 13) anche risvegliare i morti (Ber. 15b; Targ. Yer. Ad Es. Xx. 15; II Esd. Iv. 23 e segg.; I Cor . Xv. 52; I Thess. Iv. 16).

L'Ultima Sentenza precede la risurrezione.

Giudicati dal Messia, le nazioni con i loro angeli custodi e le stelle sono espressi nella Geenna.

Secondo Rabbi Eleazar di Modi'im, in risposta alle proteste dei principi di settantadue due nazioni, Dio dirà: "Lasciate ogni nazione passare attraverso il fuoco insieme con la sua divinità custode", solo quando Israele sarà salvato ( Cant. R. ii. 1).

Questo ha suscitato l'idea adottata dal cristianesimo, che il Messia sarebbe passare attraverso Ade (Test. Patr., Benjamin, 9; Yalḳ., Isa. 359; vedere Eppstein, "Bereshit Rabbati", 1888, p. 31).

La fine della sentenza del heathen è l'instaurazione del regno di Dio (Mek., Beshallaḥ, 'Amaleḳ).

Il Messia verrà gettato nella Geenna Satana, il dolore e la morte e fuggire per sempre (Pesiḥ. R. 36; vedere anche Anticristo; Armilus; Belial).

In tempi più tardi la fede nella risurrezione è diventato universale generale.

"Tutti gli uomini sono come nascono e muoiono sono di rialzarsi", spiega Eliezer ben Ḳappar (Abotiv.).

La risurrezione avverrà alla fine dei tempi messianici (Enoch, xcviii. 10).

Befall morte sarà il Messia, dopo quattrocento anni il suo 'regno, e tutti gli uomini e il mondo si estingue in silenzio primordiale per sette giorni, dopo di che la rinnovata via terra darà i suoi morti e Dio giudicherà il mondo e assegnare il ingiusti E la platea di inferno e paradiso per i giusti, che si trova sul lato opposto (II Esd. Vii. 26-36).

Tutti i malfattori incontrarsi con la pena eterna.

Si trattava di un oggetto di controversia tra la Shammaite R. Eliezer e il Hillelite R. Joshua se i giusti tra le parti ha avuto un heathen in futuro mondo o meno (Tosef., Sanh. Xiii. 2), la controversia attorno a versetto "I malvagi sono tornare a Sheol, e di tutte le genti che dimentica Dio» (Sal ix. 18 [AV 17], Eb.).

La dottrina "Tutte le parti hanno un israeliti nel mondo a venire" (Sanh. xi. 1), è basato su di Isa.

Ix. 21: "Venga il tuo popolo, di tutti i loro giusti, erediteranno la terra" (Eb).

A prima risurrezione è stata considerata come una miracolosa vantaggio concesso solo per i giusti (Test. Patr., Simeone, 6; Luca xiv. 14), ma poi si è ritenuto di essere universale, in applicazione e collegato con il Giudizio Universale (Enoch slavo, Lxvi. 5; comp. Secondo la benedizione di "Shemoneh 'Esreh").

Sia il processo di formazione del corpo nella Risurrezione è la stessa al momento della nascita è una questione di disputa tra il Hillelites e Shammaites (Gen. R. xiv.; Lev. R. xiv.).

Per lo stato d'animo durante la morte del corpo e vedere Immortalità Soul.

Rigenerazione del mondo.

A causa della progressiva evoluzione delle concezioni escatologica, la rabbini usato i termini ", 'olam ha-ba" (il mondo a venire), "solo'atid-la-la" (nei prossimi tempi), e "yemot ha - Mashiaḥ "(il giorno messianico) promiscuously o spesso senza una chiara distinzione (cfr. Geiger," Lesestücke aus der Mischnah, p. 41; idem ", Jüd. Zeit". Iii. 159, iv. 124).

Così, per esempio, la questione è discusso se ci sarà la morte per le genti "nei prossimi tempi" o no (Gen. R. xxvi.).

R. Eleazar di Modi'im, del secondo secolo (Mek., Beshallaḥ, Wayassa ', ed. Weiss, p. 59, nota) distingue tra il tempo messianico ( "malkut scommessa Dawid"), la "' olam ha - Ba "(il futuro mondo), che è quello delle anime, e il tempo della risurrezione, che egli chiama" 'olam ḥadash "(il nuovo mondo, o mondo di rigenerazione).

Questo termine, usato anche in "Ḳaddish" preghiera "Le-Ḥadata 'Alma" (Il rinnovamento del mondo), si trova in Matt.

XIX.

28 sotto il nome greco παλινγένεσις: "In rigenerazione, quando il Figlio dell'uomo deve sedersi sul trono della sua gloria" e giudicare il mondo in comune con i dodici Apostoli (per vedere le ultime parole dei dodici giudici per le dodici tribù di Israele Nel Testamento di Abramo, A. 13, e confrontare i settanta anziani intorno alla sede di Dio in cielo e Lev. R. xi.)

Per quanto riguarda la rigenerazione del mondo Pirḳe R. El.

I.

Dice, con riferimento al Isa.

XXXIV.

4, Li.

6, lxv.

17; Osea VI.

2: "Il cielo e la terra, così come Israele, deve essere rinnovato; l'ex deve essere piegata insieme come un libro o un abito e poi si svolsero, e Israele, dopo aver assaggiato la morte, è rialzarsi il terzo giorno".

"Tutta la bellezza del mondo che scomparso a causa il peccato di Adamo, verranno recuperate nel tempo del Messia, il discendente di Perez [Gen R. xii.], La fertilità della terra, la dimensione del meraviglioso uomo [Sifra , Beḥuḳḳotai, 1-2], lo splendore del sole e della luna "(Isa. xxx. 26; Targ. II Sam. Xxiii. 4; comp. Ap. Mosis, 36).

Dieci cose che deve essere rinnovato (secondo Es. R. xv.; Comp. Tan., Wayiggash, ed. Buber, 9): Il sole e la luna si riguadagnare il loro splendore, il primo dotato di poteri di guarigione (Mal. iii. 20 [A. V. iv. 2]); le fontane sono flusso di Gerusalemme, e gli alberi crescono (Ezek. xlvii. 12); desolata città come luogo da Sodoma sono loro rovine (Ezek. xvi. 55); Gerusalemme, ricostruita Di pietre preziose, fanno brillare come il sole (Isa. liv. 11 e segg.); Pace deve regnare tra le bestie (Isa. xi. 7), e tra questi e Israele (Osea ii. 20 [AV 18]); Pianto e la morte cessa (Isa. 1xv. 19, xxv. 8-10); deve regnare solo gioia (Isa. xxxv. 10); "yeẓer ha-ra '" (male desiderio), è ucciso da Dio (Suk . 52 bis).

Questa rigenerazione del mondo è quello di essere portato da una conflagrazione mondiale ( "mabbul shel esh" = "un piano di fuoco" = ἐκπύρωσις: Sibyllines, iii. 542, 689; iv. 174; ii. 296; Ippolito ", Refutatio Omnium Hæresium, "ix. 30).

Questo punto di vista, prese in prestito dal Stoics, si basa su di Isa.

XXXIV.

4 (comp. Bousset, "Der Anticristo", p. 159).

In questo mondo-conflagrazione Belial stesso verrà consumato (Sibyllines, iii. 73; confrontare la masterizzazione del serpente primordiale Gohithar e Bundahis, xxx. 31).

Così il fuoco della Geenna che consuma i malvagi angeli e le stelle (Enoch, xc. 24 e segg., Et al.) È stato trasformato in una forza cosmica portando sul mondo del rinnovamento.

L'ultima sentenza.

Il regno messianico, che nel migliore dei casi, di semplice splendore terrena, non potrebbe iscriversi alla fine, e così il Grande Sentenza è stata posta al suo vicino e dopo la risurrezione.

Coloro che non accettano la fede nella risurrezione corporea probabilmente venne ad abitare con una maggiore enfasi sul giudizio delle anime dopo la morte (cfr. Abramo, di Testamento; Philo; sadducei; Sapienza, Libro dei).

Escatologia ebraica combinato la Resurrezione con il Giudizio Universale: "Dio chiama l'anima dal cielo, e le coppie di nuovo sulla terra con il corpo per portare l'uomo a giudizio" (Sanh. 91b, dopo Sal. L. 4).

E la decima settimana, che è la settima millennio, e la settima parte, che è, dopo il regno messianico, ci sarà la grande sentenza eterna, che sarà seguita da un nuovo cielo con le potenze celesti e splendore sette volte (Enoch, Xci. 15; comp. Lxxxiv. 4, xciv. 9, xcviii. 10, civ. 5).

Su "il giorno del Grande Sentenza" angeli e gli uomini saranno giudicati sia, e il libro aperto, in cui le opere di uomini sono registrati (lxxxi. 4, lxxxix. 70 e segg., Xc. 20, ciii. 3 e segg ., Civ. 1, cviii. 3) per la vita o per la morte; libri, in cui tutti i peccati sono scritti in giù, e i tesori della giustizia per il giusto, sarà aperto in quel giorno (Ap siriaco. Baruch, xxiv. 1) .

"Tutti i segreti pensieri degli uomini sarà poi portato alla luce".

"Non a lungo sofferenza e di misericordia, di giustizia, ma rigida, prevarrà in questo Giudizio Universale"; Geenna Paradiso e comparirà di fronte a vicenda per l'uno o per l'altro di entrare (II Esd. Vii. 33 e segg.).

Questo fine verrà "con nessuno, ma Dio solo" (ib. voi. 6).

"Non è più tempo di essere concesse per il pentimento, o per la preghiera e intercessione di santi e di profeti, ma l'Unico darà la sua decisione in base a una legge, sia per la vita o per la distruzione eterna" (Ap siriaco. Baruch, lxxxv 9. -12).

I giusti saranno quelli registrati nel Libro della Vita (Libro dei Giubilei, xxx. 22, xxxvi. 10; Abot ii. 1; "Pastore di Erma", i. 32; Luca x. 20; iii Rev. 5, Xiii. 8, xx. 15).

Le opere giuste e i peccati saranno pesati gli uni contro gli altri e la bilancia della giustizia (Pesiḥ. R. 20; Ḳid. 40 ter).

Secondo il Testamento di Abramo (A. xiii.), Ci sono due angeli, uno su entrambi i lati: uno scrive i meriti, i demeriti degli altri, mentre Doḳiel, l'arcangelo, pesa due tipi gli uni contro gli altri in un equilibrio , E un altro, Pyroel ( "angelo di fuoco"), cerca le opere degli uomini dal fuoco, che siano o non consumata; quindi il solo anime sono condotte tra i salvati; quelle che si trovano ingiusto, tra coloro che si riunirà il castigo .

Coloro i cui meriti e demeriti sono uguali rimanere in un centro di Stato, e l'intercessione di meritorio uomini come Abramo, li salva e porta in paradiso (Testamento di Abramo, A. xiv.).

Secondo la dottrina della sterner il Shammaites, queste anime deve sottoporsi ad un processo di purgation da fuoco; "che entrano Geenna, swing stessi nuovamente, e sono guarito".

Questo punto di vista, basato su Zc.

XIII.

9, sembra essere qualcosa come il cristiano purgatorio.

Secondo la Hillelites, "Colui che è plenteous di misericordia pendenze la scala di misericordia verso la giustizia"-vista che mostra (contro Gunkel, "Il Profeta Esdra", 1900, p. 15) che l'ebraismo creduto nella misericordia divina indipendentemente dal Pauline fede (Tosef., Sanh. Xiii. 3).

Registratore di come le opere degli uomini e il celeste libri ", Enoch, il copista di giustizia," è menzionato nel Testamento di Abramo, xi.; Lev.

R. XIV.

Ha Elia e il Messia celeste come registratori, una sopravvivenza della nazionale ebraico escatologia.

Geenna.

Scrittura non vi è alcuna base per la fede in punizione per l'anima, dopo la morte; questo è stato fornito dai Babilonesi e Persiani, e ha ricevuto una colorazione ebraico dalla parola "Gehinnom" (la valle di Ben-Hinnòn), ha fatto detestabile dagli incendi della Moloch sacrifici di Manasse (II Kings xxiii. 10).

Secondo 'Er.

19 bis, il fumo è venuto da incendi sotterranea attraverso la terra in questo luogo, "ci sono espressi gli spiriti dei peccatori e blasfemi e di coloro che lavorano malvagità e pervertono le parole dei profeti" (Enoch, cviii. 6).

Gehinnom ha un duplice scopo, annientamento (Enoch, xciv. 1 e segg.) Ed eterno dolore (II Esd. Vii. 36 e segg.).

Gehinnom ha sette nomi: "Sheol", "Abbadon", "Pit della corruzione", "Abominevolmente Pit", "biotopi palustri di Clay", "Shadow of Death", e "Nether Parts of the Earth" (Giona ii. 3; Ps. Lxxxviii. 12 [AV 11], xvi. 10, xl. 3 [AV 2], cvii. 14; Ez. Xxvi. 20).

È anche chiamato "Tophet" (Isa. xxx. 33).

Ha sette dipartimenti, uno sotto l'altro (Soṭah 10b).

Ci sono sette tipi di dolore (II Esd. Vii. 81 e segg.).

Secondo la tradizione rabbinica, i ladri sono condannati a riempire un serbatoio unfillable; l'impuro affondare in un pantano; thosethat peccato con la lingua sono sospesi così; alcuni sono sospesi dai piedi, i capelli, o palpebre, altri mangiano carboni ardenti e sabbia; altri Sono divorato dai vermi, o, alternativamente, in posto della neve e del fuoco.

Su Sabbath sono dilazione (cfr. Dumah).

Tali concezioni, attribuito principalmente a Joshua ben Levi, hanno i loro paralleli nella letteratura apocalittica stanziati dalla Chiesa cristiana (cfr. Geenna).

La punizione dei malvagi dura dodici mesi, in base al R. Akiba; la generazione delle inondazioni in tempo essere rilasciato (Gen. R. xxviii.), Ma la punizione di coloro che hanno portato in eresia o di altri trattati contro il tradimento Legge non cesserà mai (Tosef., Sanh. Xiii. 5).

Gan 'Eden.

The Garden of Eden è chiamato il "Giardino della Giustizia" (Enoch, xxxii. 3), non essendo più un paradiso terrestre (ib. lx. 8, lxi. 12, lxx. 3).

Esso è al di sopra della terra, e dei suoi abitanti sono "vestita con abiti di luce e di vita eterna, e di mangiare l'albero della vita" (ib. lviii. 3), in compagnia del Signore e la sua unzione.

Enoch slavo e il suo posto è al terzo cielo; sue quattro flussi effonderò il latte e il miele, l'olio e il vino (confrontare Sibyllines, ii. 318).

Si prepara per il "giusto che soffrono innocentemente, che fanno opere di benevolenza e di camminare senza colpa davanti a Dio".

È stato creato fin dall'inizio del mondo, e comparirà improvvisamente a Judgment Day in tutta la sua gloria (II Esd. Vi.; Comp. Pes. 54a).

Il giusto abitare in quelle altezze, dove godere la vista di quella celeste "ḥayyot", che portano il trono di Dio (Ap siriaco. Baruch, che. 11).

Come i malvagi hanno un dolore di sette volte il giusto avere un sette volte gioia (II Esd. Vii. 88 e segg.).

Ci sono sette divisioni per il giusto, che brillano come il sole (v. Giudici 31; comp. Matt. Xiii. 43), la luna (Sal lxxxix. 37), il firmamento (Dan. xii. 3), lightnings, Torce (Naum ii. 5 [AV 4]), e gigli (Sal xlv. 1, Eb.).

Ciascuna di queste divisioni è posto diverso prima il volto di Dio.

Ciascuno dei giusti avrà un palazzo, e Dio cammina con loro e li conduce in una danza (Yer. Meg. Ii. 73 B).

Vedi Eden, giardino di.

Il Banchetto.

Secondo Ascensio Isaiæ, viii.

26, IX.

18, XI.

40, il giusto all'arrivo del Messia ricevere nel settimo cielo vesti di luce così come corone e troni.

Non piccola parte, in futuro, la felicità è svolto dal mangiare il pane o la manna celeste (Sibyllines, Proœmium, 87; Ḥag. 12b; Tan., Beshallaḥ, ed. Buber, p. 21; comp. "Misterioso alimentare", II Esd. Ix. 19), il latte e il miele ambrosial (Sibyllines, ii. 318, iii. 746), e, secondo R. Joshua b.

Levi ", il vino preparato dall'inizio del mondo" (Ber. 34b; comp. Matt. Xxvi. 29).

Il nome stesso per la più alta beatitudine del futuro è "il banchetto" (Abot iii. 16), che è la stessa di "sedersi al tavolo del Messia" (xix Rev. 9; Luca xiii. 28-29, Xxii. 30, et al.).

Esso è chiamato in letteratura rabbinica "se'uddat ha-liwyatan" (il banchetto del Leviatano), vale a dire, in conformità con Job xl.

30 (AV xli. 6), il "ha-barim, o pia, tiene il loro pasto completo su di esso" (cfr. Leviatano).

Sembra che il persiano bue ", hadhayos", il cui midollo imparte immortalità al mangiatore (Bundahis, xxx. 25), ha fatto sorgere l'idea del Leviatano, e incredibilmente pasto, che è soffermato in Enoch, lx.

7 e segg.; Siriaco Ap.

Baruch, XXIX.

4; II Esd.

VI.

52; Targ.

Yer. Alla Mostra.

XI.

26, Ps.

Civ.

26; BB 74b; Tan., Beshallaḥ, alla fine.

Ma mentre eudemonistic questo punto di vista è uno popolare, basata su Isa.

Lxv.

13 e Sal.

XXIII.

5 (R. Num. xxi.), Vi è anche la più alta e la più spirituale vista insegnato da Rab: "Nel mondo a venire non vi è né mangiare, bere, né la procreazione, né baratto, né invidia, né l'odio né lotte, ma Il giusto sedersi con loro corone sulle loro teste e gustare lo splendore della Shekinah; poiché è detto: 'Ed essi videro Dio e ha fatto mangiare e bere'; è che, vedendo il loro Dio era carne e bere a loro "(Ber. 17 bis).

Ancora più caratteristico è l'opinione di Rab's palestinese contemporanea R. Johanan: Tutte le felicità per il futuro promesso dai profeti si riferisce solo al tempo messianico, che, in merito a ciò che è in serbo per i giusti nel mondo a venire è Ha detto: "Nessun occhio ha visto accanto a te, o Dio" (Isa. lxiv. 3 [AV 4]; Ber. 34b; comp., Tuttavia, Es. R. xlv., Alla fine, in base al quale Dio ha mostrato a Mosè tutti i tesori in serbo per i prevaricatori di benevola opere).

Il Nuovo Testamento frase, "Molti sono scorso [vi], che sono prima [qui], e il primo [vi], che sono l'ultima [qui]" (Mt xix. 30, Greco), trova la sua spiegazione nel dire di un Figlio di R. Joshua B.

Levi: "Un ordine contrario di ciò che ho visto nel mondo al di là: l'alta e la stazione vi sono bassi, gli umili sono posizionati in alto" (Ber. 50a).

Solo in ambienti esoterici esseno donde la letteratura apocalittica emanato sono stati tentativi di elaborare tutte le descrizioni di paradiso, che trovano la loro strada nel Midrash Konen, il Ma'aseh Gan 'Eden, e simili midrashim del geonic tempo determinato e Jellinek's "BH"

II.

28, 52 e segg.; Iii.

131, 191 e segg.;, Ma queste descrizioni possono essere rintracciati attraverso paleocristiana torna a fonti ebraiche (cfr. "JQR" vii. 595).

Mistici come Naḥmanides nel suo "Sha'ar ha-Gemul" ha adottato tali opinioni; Maimonide e della sua scuola respinto.

L'intero sistema di punizione escatologica attraverso l'inferno e paradiso nel giudaismo mai assunto il carattere di una convinzione dogmatica, e talmudica giudaismo coraggiosamente trasferiti la scena della celeste dalla sentenza di seguito per l'annuale Giorno del Giudizio all 'inizio dell' anno (RH 16 ter ; V. Nuova-Anno).

Per vedere Samaritano escatologia Samaritani.

Il conto di cui sopra riguarda solo le prime fasi di opinioni escatologica ebraica, parlando circa, fino al termine del periodo di talmudica.

Per lo sviluppo e la successiva odierna opinioni vedere Immortalità; Sentenza del Giorno della; Messia; risurrezione.

Kaufmann Kohler


Jewish Encyclopedia, pubblicati tra il 1901-1906.

Bibliografia:


Schürer, Gesch.

3d ed., Ii.

496-556, dove una vasta letteratura è dato; Bousset, Die Religione Judenthums des Neutestamentlichen im Zeitalter, pp.

199-273, 473-483, Berlin, 1903; Charles, A Critical Storia della Dottrina di un futuro di vita in Israele, nel giudaismo e nel cristianesimo, Londra, 1899; Böcklen E., Die Verwandtschaft der Jüdisch-mit der Christlichen Parsischen Eschatologie, Göttingen, 1902; Hastings, Dict.

Bibbia; Cheyne e nero, Lett.

Bibl.; Hamburger, RBT sv

Auferstehung, Wiederbelebung der Todten, Messianische Zeit, Paradies Zukunftsmahl; Weber, Sistema Palestinischen Theologie der Altsynagogalen, pp.

322-386, Leipsic, 1880 (per essere consultato con cautela); Drummond, ebraico Messia, Londra, 1877; P. Volz, Jüdische Eschatologie Daniel von bis Akiba, Leipsic, 1903.K.

Inoltre, si veda:


Seconda venuta di Cristo


Dispensa, Dispensationalism


Visite del Millennio


Ultima Sentenza


Rapture, Tribulation


Tribolazione, grande tribolazione

Questo oggetto la presentazione in originale in lingua inglese


Invia una e-mail domanda o commento a noi: E-mail

Il principale CREDERE pagina web (e l'indice per argomenti) è a